GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PRESSO L ALBO DELLE IMPRESE ARTIGIANE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PRESSO L ALBO DELLE IMPRESE ARTIGIANE"

Transcript

1 GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PRESSO L ALBO DELLE IMPRESE ARTIGIANE MODELLI DOCUMENTAZIONE DIRITTI IMPOSTA DI BOLLO Sommario: - 1. Norme di carattere generale. 2. Le domande di iscrizione L iscrizione di imprenditore individuale L iscrizione di società. 3. Le denunce di modificazioni Le modificazioni presentate da imprenditori individuali Le modificazioni presentate da società Apertura, modifica e cessazione di unità locale Nella stessa Provincia della sede dell impresa Fuori della Provincia della sede dell impresa. 4. La domanda di cancellazione dall Albo La cancellazione di imprenditore individuale La cancellazione di società. 5. Applicazione delle sanzioni. 6. Diritti di segreteria. 7. Il pagamento del diritto annuale. 8. L imposta di bollo. 9. Novità Le variazioni toponomastiche Casi di esenzione dall imposta di bollo Aggiornamento n. 1 - Gennaio 2006 CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 1/17

2 INDICE ANALITICO Paragrafo Pagina Attività (descrizione dell - ) Autoriparazione (impresa di - ) (DIA) CANCELLAZIONE (domanda di -) 4 11 Cancellazione di impresa individuale Cancellazione di società Codice fiscale (variazione del -) Cooperative sociali (ONLUS) (esenzione dal bollo) DIRITTO ANNUALE 7 15 DIRITTI DI SEGRETERIA 6 14 Importi dei diritti di segreteria 6 14 Modalità di pagamento 6 14 DOCUMENTAZIONE da allegare alla pratica Facchinaggio (imprese di - ) (DIA) Impiantistica IMPOSTA DI BOLLO 8 16 Imposta di bollo (esenzioni) ISCRIZIONE (domanda di -) 2 6 Iscrizione di impresa individuale Iscrizione di società Modello metrico MODIFICAZIONI (denunce di - ) 3 7 Modificazioni di impresa individuale Modificazioni di società Modulistica previdenziale 1 6 Norme di carattere generali 1 1 Permesso/carta di soggiorno 1 5 Pulizia (imprese di -) (DIA) 1 3 SANZIONI AMMINISTRATIVE 5 12 Toponomastiche (variazioni -) UNITA LOCALI (Apertura di -) Unità locali (Apertura in Provincia) Unità locali (trasferimento di -) Unità locali (Apertura fuori Provincia) Unità locali (TABELLA RIASSUNTIVA) CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 2/17

3 1. NORME DI CARATTERE GENERALE NORME GENERALI 1.1. La domanda di iscrizione all Albo delle imprese artigiane e le denunce di modificazioni e di cancellazione vanno presentate presso il Comune nella cui circoscrizione viene esercitata l attività, indipendentemente da dove è posta la sede legale Le domande o le denunce vanno presentante facendo uso dell apposita modulistica predisposta dalla Commissione provinciale dell artigianato, redatta in triplice copia, di cui una soggetta ad imposta di bollo (nell attuale importo di euro), salve le esenzioni previste al punto La domanda di iscrizione all'albo provinciale delle imprese artigiane deve essere presentata entro 30 giorni dall'inizio dell'attività o dall'acquisizione dei requisiti di legge; le denunce di modificazione e di cancellazione dall Albo vanno presentate entro 30 giorni dalla data dell evento. Luogo di presentazione delle domande e delle denunce Imposta di bollo Termini 1.4. L esercizio di alcune attività, quali: impiantistica (L. n. 46/1990); autoriparazione (L. n. 122/1992); imprese di pulizia (L. n. 82/1994); facchinaggio (D.M. n. 221/2003) deve essere preceduta da una denuncia di inizio attività (DIA) che dovrà essere presentata direttamente dall interessato alla Commissione Provinciale per l Artigianato, la quale provvederà a rilasciare apposita ricevuta attestante il possesso dei requisiti. Tale ricevuta dovrà essere allegata alla domanda o denuncia da presentare al Comune. Senza questa ricevuta non può essere accettata la domanda di iscrizione o la denuncia di modificazione. Per questi tipi di attività è ora previsto un diritto di segreteria maggiorato (Si veda il Punto n. 6) La ricevuta può non essere richiesta solo nel caso in cui una impresa che: a) sia già iscritta al Registro delle imprese per la stessa attività e quindi sia già in possesso dei requisiti richiesti, b) abbia come responsabile tecnico o un socio partecipante o un amministratore, e chieda successivamente l iscrizione all Albo delle imprese artigiane. In questo caso sarà sufficiente indicare nelle note che l impresa è già in possesso dei requisiti richiesti e che gli stessi sono stati accertati dall ufficio del Registro delle imprese Quando si trascrive l attività svolta dall impresa è necessario tenere presente quanto segue: Attività particolari soggetti alla DIA La ricevuta da allegare alla pratica Diritto di segreteria maggiorato La descrizione dell attività CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 3/17

4 a) va descritta dettagliatamente solo l attività effettivamente svolta, evitando di usare dizioni generiche o incomprensibili; b) nel caso di società, non va riportato l oggetto sociale, ma la sola attività effettivamente svolta, tra quelle previste dall oggetto sociale. Non deve, pertanto, essere riportata la dicitura corrispondente al codice attività, utilizzato per la denuncia all Agenzia delle Entrate. Nel caso di esercizio di più attività, nell apposito riquadro del modello dovrà sempre e in ogni caso essere indicata quale sia l attività prevalente esercitata dall impresa. Si tenga presente che, ai fini della iscrizione all Albo delle imprese artigiane, la valutazione in merito alla prevalenza va fatta in rapporto al tempo dedicato all attività. Nel caso la descrizione delle attività esercitate sia particolarmente lunga, considerato che lo spazio previsto nell apposito riquadro è ridotto, si consiglia di trascrivere l attività in un foglio a parte, da allegare alla pratica, sottoscritto dall interessato. Indicazione dell attività prevalente Qualora una impresa individuale o una società intenda iscriversi all Albo delle imprese artigiane per una attività denunciata in precedenza al Registro delle imprese, con una data diversa da quella che viene ora indicata nel modello che si presenta in Comune, nel quadro note dovrà essere specificato il motivo della eventuale diversità delle date (che potrebbe essere, a titolo di esempio: in precedenza era lavoratore dipendente; in precedenza non partecipava manualmente all attività; in precedenza era socio partecipante in altra impresa, in precedenza la maggioranza dei soci non partecipava manualmente all attività, ecc.) Alle domande o alle denunce va normalmente allegata la seguente documentazione: a) copia degli eventuali titoli autorizzatori (licenze, autorizzazioni, qualifiche, ecc.) eventualmente richiesti per l esercizio dell attività svolta; b) copia del documento di identità, in corso di validità, del soggetto che sottoscrive la domanda o denuncia; c) copia del permesso / carta di soggiorno, in corso di validità, nel caso si tratti di cittadino extracomunitario. Nel caso il permesso di soggiorno stia per scadere o andrà a scadere nella fase di istruttoria della pratica, si dovrà allegare, oltre alla copia del permesso di soggiorno in scadenza, anche la copia della richiesta di rinnovo presentata all Autorità di Pubblica Sicurezza. Sarà compito dell ufficio fare gli opportuni accertamenti presso la Questura competente. Documentazione da allegare alla pratica CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 4/17

5 1.7. Modello metrico Modello metrico Dal 1 ottobre 2004, a tutte le domande di iscrizione o alle denunce di modificazione che riguardino esclusivamente l aggiunta di una nuova attività dovrà essere allegato il modello Dichiarazione di possesso di strumenti per pesare e per misurare. Il modello è scaricabile dal sito della Camera di Commercio (www.an.camcom.it), cliccando su SERVIZI ANAGRAFICI > Albi e Registri > Artigianato e successivamente su Download modelli. Per semplificare questo adempimento si è deciso di modificare i modelli di iscrizione e di modificazione nel riquadro DOCUMENTI ALLEGATI. In questo riquadro si trovano le seguenti due nuove caselle: Dichiarazione di possesso di strumenti metrici; Non utilizza strumenti metrici soggetti a verifica. La seconda casella fa riferimento alla seguente nota: Questa casella deve essere sempre obbligatoriamente barrata nel caso in cui non venga allegato l apposito modello relativo alla dichiarazione di possesso di strumenti metrici. In sostanza la semplificazione consiste in questo: 1. Chi utilizza strumenti metrici ha l obbligo di allegare sempre l apposito modello compilato, con allegato il relativo versamento per la verifica; 2. Chi non utilizza strumenti metrici sarà sufficiente che barri l apposita casella riportata nel riquadro Documenti Allegati Le copie dei titoli autorizzatori, dei documenti e degli atti che si allegano alla pratica devono essere perfettamente leggibili. Per quanto riguarda le società regolari: a) non è necessario allegare la copia dell atto costitutivo o di eventuali atti modificativi, in quanto già in possesso del Registro delle imprese; b) è necessario allegare la copia della dichiarazione di inizio attività o di variazione dati, presentata all Agenzia delle Entrate competente per territorio, solo nel caso di aggiunta, modifica, cessazione di attività o di apertura, modifica o cessazione di unità locale. Per le sole società di fatto, nel caso di modifica dei patti sociali, dovrà essere allegata copia della relativa scrittura privata, debitamente registrata presso il competente Ufficio del Registro. I documenti da allegare nel caso di società regolari Nel caso di società di fatto 1.9. Le domande di iscrizione e le denunce di modificazione sono soggette al pagamento dei prescritti diritti di segreteria, da effettuarsi esclusivamente tramite il CC Postale n , intestato alla Camera di Commercio di Ancona Servizio tesoreria (Per gli importi si veda il Punto n. 6) Al modello dovrà essere allegata l attestazione comprovante l avvenuto pagamento. Modalità di pagamento dei diritti di segreteria CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 5/17

6 Per quanto riguarda il pagamento dei diritti di segreteria va tenuto presente un principio generale che è il seguente: va pagato un diritto di segreteria per ogni evento temporale che si denuncia. Nel caso, per esempio, si denunci il trasferimento della sede e l aggiunta di una nuova attività, con due date diverse, dovranno essere pagati due diritti di segreteria, anche nel caso venga presentato un solo modello In tutte le pratiche indicare sempre, nell apposito spazio, il recapito telefonico della persona a cui far riferimento nel caso di richiesta di chiarimenti o di quant altro. Indicazione del numero di telefono sulle pratiche Per quanto riguarda la modulistica INPS, non è più richiesto che venga allegato il modello Int-PREV, per la richiesta di iscrizione nella Gestione previdenziale del titolare o dei soci partecipanti, in quanto a tale adempimento provvederà direttamente l ufficio con i dati riportati nella domanda di iscrizione o di variazione (si vedano: art. 44, comma 8, L. n. 326/2003; Circolari INPS n. 39 del 24 febbraio 2004; n. 80 del 12 maggio 2004). Si dovrà, invece, continuare a compilare l Int. CF sia nel caso di iscrizione che di cancellazione di eventuali collaboratori familiari. Per lo stesso non sono dovuti né la marca da bollo né il diritto di segreteria. Modulistica INPS NO Int-Prev SI Int-CF 2. LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO 2.1. L iscrizione di imprenditore individuale Per l iscrizione di imprenditore individuale deve essere presentata la seguente documentazione: o Apposito modello predisposto dalla Commissione provinciale dell artigianato (I1 Art), redatto in triplice copia, di cui una soggetta ad imposta di bollo (14.62 euro); o Copia della dichiarazione di inizio attività ai fini IVA, presentata all Agenzia delle Entrate competente per territorio; o Eventuale ricevuta (DIA) richiesta per l esercizio di determinate attività, quali: impiantistica, autoriparazione, impresa di pulizia e facchinaggio; o Copia del titolo autorizzativo eventualmente richiesto per l esercizio dell attività svolta; o Copia della dichiarazione di possesso degli strumenti metrici; o Attestazione del versamento comprovante l avvenuto pagamento dei diritti di segreteria (Vedi: Punto n. 6); o Copia di un documento di identità, in corso di validità, del firmatario; DOMANDE DI ISCRIZIONE Di imprenditori individuali CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 6/17

7 o Copia del permesso di soggiorno, in corso di validità, o carta di soggiorno, nel caso di persone extracomunitarie L iscrizione di società Per l iscrizione delle società deve essere presentata la seguente documentazione: o Apposito modello predisposto dalla Commissione provinciale dell artigianato (S1 Art), redatto in triplice copia, di cui una soggetta ad imposta di bollo (14.62 euro), salve le esenzioni previste al punto 9.2.; o Copia del titolo autorizzativo eventualmente richiesto per l esercizio dell attività svolta; o Eventuale ricevuta (DIA) richiesta per l esercizio di determinate attività, quali: impiantistica, autoriparazione, impresa di pulizia e facchinaggio; o Copia della dichiarazione di possesso degli strumenti metrici; o Attestazione del versamento comprovante l avvenuto pagamento dei diritti di segreteria (Vedi: Punto n. 6); o Copia di un documento di identità, in corso di validità, del firmatario; o Copia del permesso di soggiorno, in corso di validità, o carta di soggiorno, nel caso di persone extracomunitarie. Di società 3. LE DENUNCE DI MODIFICAZIONI Prima di ogni denuncia di modificazione, si consiglia di verificare, tramite una visura, i dati risultanti dall Albo delle imprese artigiane o dal Registro delle imprese, al fine di evitare di fare comunicazioni di dati o di notizie che già risultano presenti. DENUNCE DI MODIFICAZIONE 3.1. Le modificazioni presentate da imprenditori individuali Per la denuncia di modificazione deve essere presentata la seguente documentazione: o Apposito modello predisposto dalla Commissione provinciale dell artigianato (I2 Art), redatto in triplice copia, di cui una soggetta ad imposta di bollo (14.62 euro), salve le esenzioni previste al punto 9.2; o Copia della dichiarazione di variazione dati, presentata all Agenzia delle Entrate competente per territorio; o Copia del titolo autorizzativo eventualmente richiesto per l esercizio dell attività svolta; o Eventuale ricevuta (DIA) richiesta per l esercizio di determinate attività, quali: impiantistica, autoriparazione, impresa di pulizia e facchinaggio; o Copia della dichiarazione di possesso degli strumenti metrici, qualora la denuncia riguardi l aggiunta di una nuova attività; Di imprenditori individuali CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 7/17

8 o Attestazione del versamento comprovante l avvenuto pagamento dei diritti di segreteria (Vedi: Punto n. 6); o Copia di un documento di identità, in corso di validità, del firmatario; o Copia del permesso di soggiorno, in corso di validità, o carta di soggiorno, nel caso di persone extracomunitarie Le modificazioni presentate da società Per la denuncia di modificazione deve essere presentata la seguente documentazione: o Apposito modello predisposto dalla Commissione provinciale dell artigianato (S5 Art), redatto in triplice copia, di cui una soggetta ad imposta di bollo (14.62 euro), salve le esenzioni previste nel successivo punto 5; o Copia del titolo autorizzativo eventualmente richiesto per l esercizio dell attività svolta; o Eventuale ricevuta (DIA) richiesta per l esercizio di determinate attività, quali: impiantistica, autoriparazione, impresa di pulizia e facchinaggio; o Copia della dichiarazione di possesso degli strumenti metrici, qualora la denuncia riguardi l aggiunta di una nuova attività; o Attestazione del versamento comprovante l avvenuto pagamento dei diritti di segreteria (Vedi: Punto n. 6); o Copia di un documento di identità, in corso di validità, del firmatario; o Copia del permesso di soggiorno, in corso di validità, o carta di soggiorno, nel caso di persone extracomunitarie. Nel caso di trasformazione di una società di persone (Snc o Sas) in società a responsabilità limitata pluripersonale, la quale intende continuare ad essere artigiana, è necessario fare attenzione ai requisiti richiesti per le Srl, che sono: a) la partecipazione al lavoro personale, anche manuale, nel processo produttivo da parte dei soci che rappresentano la maggioranza sia del capitale sociale che degli organi deliberanti della società; b) il possesso dei requisiti di cui agli art. 2 e 3 della L. n. 443/1985. Pertanto, nel modello S5 Art dovrà essere compilato anche il quadro relativo alla VARIAZIONE SOCI, riportando quali soci partecipano al lavoro e quali no. Di società Trasformazioni di SNC o di SAS in SRL 3.3. Apertura, modifica e cessazione di unità locali Quando si parla di apertura di unità locali è necessario distinguere il caso dell apertura nella stessa provincia ove è posta la sede dell impresa o in una provincia diversa. DENUNCIA DI UNITA LOCALI CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 8/17

9 Apertura di unità locale nella stessa Provincia della sede dell impresa Le comunicazioni inerenti l apertura, la modifica e la chiusura di eventuali unità locali, sia da parte di imprese individuali che da parte di società, vanno effettuate con il modello UL Art e vanno presentate presso il Comune nella cui circoscrizione si apre o si chiude l unità locale. Tale modello può essere presentato da solo o in allegato ad altro modello (quali: I1 Art, I2 Art, S1 Art, S5 Art). Nel caso il modello UL Art, sia presentato da solo, è dovuto il pagamento del diritto di segreteria di euro. Nel caso, invece, il modello sia presentato in allegato ad altro modello (ad esempio, I1, I2 o S5) e la data di apertura, di modifica o di cessazione dell unità locale sia la stessa data con cui viene denunciata la variazione principale, il diritto di segreteria da pagare sarà solo quello previsto per il modello principale (31,00 euro per l iscrizione; 10,00 euro per le modifiche). Nel caso vengano contemporaneamente presentati più modelli UL Art (ad esempio: due modelli UL Art, entrambi per comunicare l apertura di due unità locali; oppure, un modello UL Art per l apertura di una nuova unità locale e uno per la chiusura di una precedente unità locale, ecc.) tutti riportanti la stessa data, va pagato un solo diritto di segreteria di euro. E ovvio che, nel caso vengano presentati contemporaneamente più modelli UL Art, ognuno con una data evento diversa, sarà dovuto un diritto di segreteria di euro per ogni modello. Apertura in Provincia Diritti di segreteria per il Mod. UL Art Più modelli UL Art Dunque, per semplificare: più modelli UL Art unica data evento un solo diritto di segreteria e un solo bollo (se richiesto) (Vedi: Punto 8.2); più modelli UL Art più date evento più diritti di segreteria e un solo bollo (se richiesto) (Vedi: Punto 8.2.). Questo è dovuto al fatto che per quanto riguarda il pagamento dei diritti di segreteria va tenuto presente un principio generale che è il seguente: va pagato un diritto di segreteria per ogni evento temporale che si denuncia. Per quanto riguarda l imposta di bollo, il modello UL art sarà esente solo nel caso in cui si tratti di apertura, di modifica o di cessazione di unità locali presso le quali non viene, di fatto, svolta alcuna attività lavorativa (es. depositi, magazzini, uffici, recapiti, ecc). Nel caso, invece, si tratti di unità locali adibite a laboratorio o stabilimento sussiste l obbligo dell assoggettamento della domanda all imposta di bollo (14.62 euro) (Si veda il punto 9.2.). Imposta di bollo sul Modello UL Art CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 9/17

10 Nel caso di trasferimento di unità locale va utilizzato un unico modello UL Art, compilato nella sezione C MODIFICA DI UNITA LOCALE, indicando, nella prima pagina, la sede dell unità locale che viene modificata. Nella seconda pagina del modello, alla Sezione C, vanno riportati i nuovi dati aggiornati dell unità locale. Questo fa sì che venga pagato un solo diritto annuale. Nel caso, invece, non si tratti di un vero e proprio trasferimento ma di apertura di una nuova unità locale con la contemporanea chiusura di una precedente unità locale, dovrà essere presentato un unico modello UL Art, compilato rispettivamente nella Sezione A, per riportare i dati della nuova unità locale, nella Sezione B, per riportare i dati dell unità locale che viene chiusa. Trasferimento di unità locale Luogo di presentazione del Mod. UL Art Per quanto riguarda i diritti di segreteria e l imposta di bollo vale quanto detto in precedenza Apertura di unità locali fuori della Provincia della sede dell impresa Per quanto riguarda l apertura di unità locali fuori della Provincia ove è posta la sede dell impresa, è necessario distinguere i tre casi possibili, aiutandoci con un esempio: 1) impresa con sede in Ancona e già iscritta all Albo delle imprese artigiane di Ancona, la quale apre una unità locale in provincia di Macerata; 2) impresa con sede in Ancona e non ancora iscritta all Albo, la quale apre una unità locale artigiana in provincia di Macerata; 3) impresa con sede in Ancona, iscritta all Albo delle imprese artigiane di Macerata, la quale apre una unità locale in provincia di Ancona (Si veda la Tabella 1). Come norma generale, il modello UL Art va, in ogni caso, presentato presso il Comune nella cui circoscrizione viene aperta l unità locale. Sarà compito del Comune ricevente provvedere, dopo aver effettuato i prescritti accertamenti, ad inviare la pratica alla Commissione provinciale dell artigianato dove l impresa è già iscritta o dove si iscriverà come impresa artigiana. La CPA, una volta ricevuta la pratica, dovrà inviarne copia al Registro delle imprese della Camera di Commercio nella cui circoscrizione è stata aperta l unità locale. Apertura di unità locali fuori Provincia Luogo di presentazione I successivi adempimenti presso le competenti Camere di Commercio avverranno d ufficio (Si veda la Tabella 1). L annotazione nella sezione speciale del Registro imprese potrà avvenire solo presso la Camera di Commercio ove è posta la sede legale dell impresa. Per quanto riguarda i diritti di segreteria e l imposta di bollo vale quanto detto in precedenza. CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 10/17

11 Tabella 1 Unità locali CASISTICA UTENTE COMUNE CPA Apre unità Sede Impresa Iscritta all Albo di: locale in provincia di: Presenta il modello UL Art al Comune di: Invia il modello UL Art alla CPA di: Invia copia del modello UL Art al R.I. di: ANCONA ANCONA MACERATA MACERATA ANCONA MACERATA ANCONA Non ancora MACERATA MACERATA MACERATA MACERATA iscritta (1) ANCONA MACERATA ANCONA ANCONA MACERATA ANCONA VITERBO VITERBO ANCONA ANCONA VITERBO ANCONA SIENA Non ancora ANCONA ANCONA ANCONA ANCONA iscritta (2) PESARO PESARO ANCONA ANCONA PESARO ANCONA (1) Si iscriverà all Albo delle imprese artigiane di Macerata. (2) Si iscriverà all Albo delle imprese artigiane di Ancona. 4. LA DOMANDA DI CANCELLAZIONE DALL ALBO LA DOMANDA DI CANCELLAZIONE 4.1. La cancellazione di imprenditore individuale Per la denuncia di cancellazione deve essere presentata la seguente documentazione: o Apposito modello predisposto dalla Commissione provinciale dell artigianato (I2 Art), redatto in triplice copia, di cui una soggetta ad imposta di bollo (14.62 euro); o Copia della dichiarazione di variazione dati o di cessazione attività ai fini IVA, presentata all Agenzia delle Entrate competente per territorio; o Copia di un documento di identità, in corso di validità, del firmatario. Di imprenditori individuali La dichiarazione di cessazione presentata all Agenzia delle Entrate può non essere allegata nel caso in cui la ditta, pur avendo cessato l attività, deve procedere alla vendita di beni strumentali. La circostanza va tuttavia menzionata nel quadro note del modello I2, con un apposita dichiarazione La cancellazione di società Di società Per la denuncia di cancellazione deve essere presentata la seguente documentazione: o Apposito modello predisposto dalla Commissione provinciale dell artigianato (S5 Art), redatto in triplice copia, di cui una soggetta ad imposta di bollo (14.62 euro); CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 11/17

12 o o Copia della dichiarazione di variazione dati o di cessazione attività ai fini IVA, presentata all Agenzia delle Entrate competente per territorio; Copia di un documento di identità, in corso di validità, del firmatario. Si ricorda che la cancellazione dall Albo delle imprese artigiane di una società non comporta la cancellazione dal Registro delle imprese. La cancellazione dall Albo potrebbe al massimo comportare la inattività della società, a meno che la stessa non svolga anche altra attività non artigiana, regolarmente denunciata al Registro delle imprese. Per la cancellazione dal Registro delle imprese si dovranno seguire le istruzioni diramate dall ufficio stesso Documenti particolari Nel caso di cancellazione a seguito del superamento del numero dei dipendenti, al modello dovrà essere allegata anche la copia del modello DM10 o del foglio matricola. Superamento del numero dei dipendenti 4.4. Diritti e imposta di bollo Per la domanda di cancellazione, sia che si tratti di impresa individuale che di società, non è previsto alcun pagamento dei diritti di segreteria. E dovuta la sola imposta di bollo nell attuale importo di euro. Esenzione dai diritti di segreteria Solo imposta di bollo 5. APPLICAZIONE DELLE SANZIONI Per la Regione Marche, la L.R. n. 6 del 1988 (ancora in vigore per la mancata emanazione del regolamento di attuazione della L.R. n. 20 del 2003) prevede l irrogazione di una serie di sanzioni amministrative pecuniarie per la violazione delle disposizioni inerenti la presentazione delle domande o la comunicazione di dati non veritieri o inesatti alla Commissione provinciale dell artigianato (Si veda la Tabella 2). SANZIONI CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 12/17

13 Tabella 2 - Sanzioni Mancato adempimento Riferimenti Importo sanzione (1) normativi Minimo Massimo Pagamento in misura ridotta (1) (2) Omessa denuncia di inizio dell attività artigiana Art. 2, comma , ,00 308,00 La mancata comunicazione: della perdita dei requisiti; della cessazione dell attività; di ogni altra variazione riguardante l attività, la ragione o denominazione sociale, la sede Art. 6, commi 1 e 2 103, ,00 206,00 La presentazione di dichiarazioni o di documentazioni non veritiere Art. 6, comma 2 103, ,00 206,00 La presentazione di dichiarazioni e di comunicazioni contenenti dati inesatti Art. 6, comma 3 51,00 516,00 102,00 Adozione di una ditta, insegna o marchio che faccia riferimento all artigianato, senza essere iscritti all APIA Art. 5, comma 3 258, ,00 516,00 (1) Gli importi sono arrotondati, con la semplice eliminazione dei decimali, per effetto del disposto di cui all articolo 51 del D. Lgs. 24 giugno 1998, n (2) A tali importi vanno aggiunte le spese di notifica. Tali sanzioni vengono irrogate dai Comuni in applicazione delle disposizioni di cui alla L.R. 10 agosto 1998, n. 33 (Disciplina generale e delega per l applicazione delle sanzioni amministrative di competenza regionale). L applicazione delle sanzioni amministrative si attua nel rispetto dei principi contenuti nella legge n. 689 del Trattandosi di sanzione pecuniaria è ammesso il pagamento, con effetto liberatorio, di una somma pari ad un terzo del massimo o, se più favorevole, del doppio del minimo della sanzione prevista, oltre le eventuali spese di notificazione. Il pagamento va effettuato, entro 60 giorni dalla consegna o dalla notificazione del verbale di accertamento, presso la tesoreria del Comune. Irrogazione delle sanzioni Il pagamento in forma ridotta Termini di pagamento CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 13/17

14 6. DIRITTI DI SEGRETERIA DIRITTI DI SEGRETERIA 6.1. Norme generali Per la presentazione di domande e denunce all Albo delle imprese artigiane sono dovuti i diritti di segreteria che vengono riportati nelle Tabelle che seguono. Tavola n. 3 TIPO DI DOMANDA O DENUNCIA (1) DIRITTI 1. Domanda di iscrizione (sia impresa individuale che società) 31,00 2. Denuncia di modifica Apertura/Variazione/Chiusura UL (2) 10,00 3. Denuncia di cancellazione 0 (1) Sia presentata da impresa individuale che da società. (2) Vedere quanto riportato al punto Diritti particolari Per le imprese che esercitano attività di: a) imprese di impiantistica, b) imprese di autoriparazione, c) imprese di pulizia, d) imprese di facchinaggio è previsto il pagamento di un diritto di segreteria maggiorato, i cui importi sono riassunti nella tabella che segue. Diritti di segreteria particolari Tavola n. 4 Diritti dovuti Tipo di domanda Impresa Società individuale Domanda di iscrizione Denunce che prevedono un accertamento dei requisiti (quali, ad esempio: nomina / revoca del responsabile tecnico; aggiunta di una attività da parte delle imprese di impiantistica, di autoriparazione e di pulizia. Si informa, inoltre, che non è più dovuto alcun diritto al momento della presentazione della denuncia di inizio attività (DIA) da parte delle attività sopra indicate. I diritti di segreteria vanno pagati esclusivamente a mezzo il Conto Corrente Postale n , intestato alla Camera di Commercio di Ancona Servizio tesoreria. CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 14/17

15 7. IL PAGAMENTO DEL DIRITTO ANNUALE Si ricorda che anche le imprese artigiane, una volta iscritte all apposito Albo, vengono successivamente annotate nel Registro delle imprese. Da tale data sono tenute al pagamento del diritto annuale, negli importi fissati, per il 2004, dal Decreto delle attività produttive del 5 marzo Tale diritto sarà dovuto per tutti gli anni in cui l impresa rimane iscritta o annotata nel Registro delle imprese e dovrà essere pagato esclusivamente tramite il modello di pagamento unificato F24, già utilizzato per il versamento delle imposte sui redditi, dell IRAP, dei contributi previdenziali ed assistenziali, ecc. Per le imprese già iscritte, il diritto annuale va versato entro il termine previsto per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi, che normalmente cade il 20 giugno di ogni anno. DIRITTO ANNUALE Modello di pagamento F24 Termini di pagamento E possibile prorogare il termine di pagamento fino al 20 luglio; in tal caso dovrà essere applicata una maggiorazione dello 0.40%. Per le imprese che si iscrivono in corso d anno, il pagamento del diritto annuale va effettuato entro 30 giorni dalla presentazione della domanda dell iscrizione o dell annotazione (art. 4, comma 1, D.M. 5 marzo 2004). L iscrizione in corso d anno Per quanto riguarda il termine di pagamento del diritto annuale da parte delle società che si iscrivono in corso d anno e che presentano la domanda di iscrizione all Albo artigiani non si pone alcun problema anche perché vengono iscritte prima al Registro delle imprese direttamente dal Notaio e i 30 giorni per il pagamento del diritto in questione decorrono da tale iscrizione. Qualche problema potrebbe, invece, porsi per le imprese individuali che presentano prima la domanda di iscrizione all Albo delle imprese artigiane e che solo successivamente vengono annotate nel Registro delle imprese. In questo caso quando deve essere pagato il diritto annuale? La norma prescrive che tale diritto deve essere pagato entro 30 giorni dall annotazione dell impresa individuale nel Registro delle imprese. Considerato che il Registro delle imprese non comunica la data in cui l impresa viene annotata, per non incorrere nella sovrattassa prevista dalla legge, non rimane che assolvere a tale obbligo o al momento della presentazione della domanda di iscrizione presso il Comune (allegando al modello I1 Art la copia del Modello F24 comprovante l avvenuto versamento) o successivamente, non appena l impresa viene a conoscenza di essere stata annotata nel Registro delle imprese o iscritta all Albo delle imprese artigiane. CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 15/17

16 8. L IMPOSTA DI BOLLO IMPOSTA DI BOLLO 8.1. Norme di carattere generale La domanda di iscrizione all Albo e le denunce di modificazioni e di cancellazione sono soggette all imposta di bollo, il cui importo è attualmente fissato in euro, salve le esenzioni previste al punto 9.2. La marca da bollo, quando dovuta, va applicata solo sulla prima delle due copie che dovranno essere inviata alla Commissione Provinciale dell Artigianato. Nel modello Int. CF non va mai applicata la marca di bollo. Si ricorda che la legge sul bollo impone l obbligo di riportare, su qualsiasi documento esente dall imposta, gli estremi della norma che esonera dall imposta stessa Casi di esenzione dall imposta di bollo Questo ufficio non richiede che venga applicata l imposta di bollo nei modelli con i quali si comunicano: a) la sola variazione della residenza anagrafica del titolare (I2 Art) o dei soci o amministratori di società artigiana (S5 Art); b) la comunicazione relativa alla variazione della qualifica di Socio partecipante a Socio non partecipante e viceversa (S5 Art); c) la comunicazione relativa alla variazione di cariche o qualifiche tecniche (es. sostituzione responsabile tecnico); d) l aggiunta o la variazione di una eventuale insegna (I2 Art S5 Art UL Art); e) l apertura, la modifica e la cessazione di unità locali presso le quali non viene, di fatto, svolta alcuna attività lavorativa (es. depositi, magazzini, uffici, recapiti). Nel caso, invece, si tratti di unità locali adibite a laboratorio o di stabilimento sussiste l obbligo dell assoggettamento della domanda all imposta di bollo. Non è richiesta l imposta di bollo anche nel caso di una comunicazione relativa alla variazione del numero di Codice Fiscale di una persona fisica socio di società di persone o di Srl. A tale disposizione fanno, pertanto, eccezione la variazione del Codice fiscale di una persona fisica titolare di una impresa individuale e la variazione del numero di Codice fiscale di una Casi di esenzione dall imposta di bollo Residenza angarfica Qualifica socio partecipante / non Cariche tecniche Insegna Depositi, magazzini Variazione del Codice fiscale di soci di società CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 16/17

17 società, in quanto, in questo caso, gli stessi costituiscono il numero di iscrizione nel Registro delle imprese. Nel caso in cui, con il medesimo modello si effettuino, oltre alle modifiche di cui sopra, anche altri tipi di variazioni (quali, ad esempio: il trasferimento della sede o la variazione della denominazione della ditta), il modello andrà in ogni caso soggetto all imposta di bollo. Si deve, in ogni caso, tener presente che la esenzione dall imposta di bollo non esonera dal pagamento dei previsti diritti di segreteria. Si ricorda che le cooperative sociali, considerate ONLUS, sono in ogni caso esenti sia dall imposta di bollo (art. 27-bis, Tabella allegata al D.P.R. n. 642/1972) che dal pagamento delle tasse di concessione governativa (art. 13-bis, D.P.R. n. 641/1972). Esenzioni per le cooperative sociali ONLUS Si ricorda, infine, che la legge sul bollo (D.P.R. n. 642/1972) impone l obbligo di riportare, su qualsiasi documento od atto esente dall imposta di bollo, gli estremi della norma che esonera l applicazione di detta imposta. 9. CASI PARTICOLARI 9.1. Le variazioni toponomastiche Nel caso di variazione toponomastica della denominazione o del numero civico di una via relativa ad una impresa individuale o della residenza del titolare o dei soci di società artigiana è necessario esibire la relativa comunicazione effettuata dal Comune. La comunicazione dovrà contenere la denominazione della ditta, il vecchio e il nuovo indirizzo, la data della variazione. Sia che si tratti di impresa individuale che di società, tale comunicazione potrà pervenire alla Commissione Provinciale dell Artigianato direttamente dal Comune o da parte dell interessato, senza l utilizzo di alcun modello e senza il pagamento di alcun diritto di segreteria. La variazione verrà registrata d ufficio. Variazione toponomastica Registrazione d ufficio CPA Ancona Adempimenti Albo imprese artigiane Aggiornamento n. 1 Gennaio Pag. 17/17

CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB

CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB Novembre 2011 SOTTOSCRIZIONE DELLE PRATICHE TELEMATICHE AL REGISTRO IMPRESE E AL REA Soggetto legittimato alla presentazione delle istanze trasmesse per via telematica:

Dettagli

Tuttocamere - Manuale Fedra Plus

Tuttocamere - Manuale Fedra Plus 11. Modello I2 1. Soggetti utilizzatori Il modello I2 va utilizzato per: 1. richiedere l'iscrizione nel Registro delle imprese (sezione ordinaria o sezione speciale) delle modificazioni relative ai dati

Dettagli

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Impresa in un giorno - 13 IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Le imprese che iniziano l attività di agente o rappresentante di commercio devono presentare la segnalazione certificata di inizio

Dettagli

3. Modello S5. 1. Soggetti utilizzatori

3. Modello S5. 1. Soggetti utilizzatori 3. Modello S5 1. Soggetti utilizzatori I soggetti utilizzatori del modello S5 sono: Società in nome collettivo Società in accomandita semplice Società a responsabilità limitata Società per azioni Società

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE LE UNITA LOCALI. Versione 3/2006 Giugno 2006. www.an.camcom.it

REGISTRO DELLE IMPRESE LE UNITA LOCALI. Versione 3/2006 Giugno 2006. www.an.camcom.it REGISTRO DELLE IMPRESE LE UNITA LOCALI Versione 3/2006 Giugno 2006 www.an.camcom.it 1 INDICE 1 DENUNCIA DI APERTURA, MODIFICA, CESSAZIONE UNITA LOCALE (MODELLO UL)...3 1.1 APERTURA UNITA LOCALE... 5 1.2

Dettagli

ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA)

ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA) ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA) DITTA INDIVIDUALE Modalità Operative Sommario Modalità semplificata Pag. 2 Iscrizione ditta individuale Albo Imprese Artigiane e Registro

Dettagli

Tel./Fax 081.760.72.23 e-mail: athena@na.camcom.it

Tel./Fax 081.760.72.23 e-mail: athena@na.camcom.it COME FARE PER.. ITER BUROCRATICO PER LA CREAZIONE D IMPRESA Tel./Fax 081.760.72.23 e-mail: athena@na.camcom.it . AVVIARE UN ATTIVITA ARTIGIANALE GUIDA PRATICA La normativa che definisce le caratteristiche

Dettagli

Le imprese individuali

Le imprese individuali Registro Imprese Le imprese individuali - L iscrizione - Il trasferimento sede da altra provincia - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività Indice Come descrivere l attività 1

Dettagli

IL LAVORO AUTONOMO DEI CITTADINI EXTRACOMUNITARI IN ITALIA. GLI ADEMPIMENTI DI COMPETENZA DELLA CAMERA DI COMMERCIO

IL LAVORO AUTONOMO DEI CITTADINI EXTRACOMUNITARI IN ITALIA. GLI ADEMPIMENTI DI COMPETENZA DELLA CAMERA DI COMMERCIO IL LAVORO AUTONOMO DEI CITTADINI EXTRACOMUNITARI IN ITALIA. GLI ADEMPIMENTI DI COMPETENZA DELLA CAMERA DI COMMERCIO di Claudio Venturi Sommario: - 1. Normativa di riferimento. 2. Condizioni richieste per

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLATURA DEI REGISTRI E LIBRI SOCIALI

GUIDA ALLA BOLLATURA DEI REGISTRI E LIBRI SOCIALI GUIDA ALLA BOLLATURA DEI REGISTRI E LIBRI SOCIALI REGISTRI E LIBRI DA BOLLARE PRESSO IL REGISTRO IMPRESE Il Codice Civile e il DPR 581/1995 prevedono che la bollatura dei libri contabili venga effettuata

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA. Modifiche e cancellazione dell impresa individuale

CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA. Modifiche e cancellazione dell impresa individuale CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA Modifiche e cancellazione dell impresa individuale Guida a cura del Registro delle Imprese di Ancona Per informazioni registro.imprese@an.camcom.it versione 2 del 10 gennaio

Dettagli

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Che cosa è e a che cosa serve Gli operatori ambulanti ai sensi dell art. 21, comma 10 della L.R. 06/2010 hanno l

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA

LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA Procedura per l avvio dell attività al Registro delle imprese, all Agenzia delle Entrate, all INPS e all INAIL 1. Riferimenti normativi D.L. 30 settembre

Dettagli

TABELLA A Allegata al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 17 luglio 2012

TABELLA A Allegata al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 17 luglio 2012 IMPORTI DIRITTI DI SEGRETERIA PER IL REGISTRO DELLE IMPRESE diritto di segreteria SOCIETÀ ED ENTI COLLETTIVI 1. Iscrizioni, modificazioni e cancellazioni 10 allo sportello telematico diritto di segreteria

Dettagli

LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI E SOCIALI

LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI E SOCIALI CAMERA DI COMMERCIO DI LIVORNO UFFICIO REGISTRO IMPRESE LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI E SOCIALI Luglio 2013 Conservatore R.I.: Dott. Pierluigi Giuntoli REV6 IST/BOLL/1 1. Premessa LA BOLLATURA DEI LIBRI

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI PER LA GESTIONE RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche)

INFORMAZIONI GENERALI PER LA GESTIONE RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) INFORMAZIONI GENERALI PER LA GESTIONE RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) RIG.ECO srl via dell artigianato 14 1di 9 INDICE 1. PREMESSA...1 2. DEFINIZIONI...3 3. SCOPO DEL DOCUMENTO...4

Dettagli

BOLLATURA DI REGISTRI E LIBRI SOCIALI

BOLLATURA DI REGISTRI E LIBRI SOCIALI BOLLATURA DI REGISTRI E LIBRI SOCIALI 1. REGISTRI E LIBRI DA BOLLARE PRESSO IL REGISTRO IMPRESE Il Codice Civile e il DPR 581/1995 prevedono che la bollatura dei libri contabili venga effettuata o presso

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI

LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI UFFICIO REGISTRO IMPRESE LA BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI Aggiornata Aprile 2013 Presso la Camera di Commercio di Grosseto vengono vidimati i libri ed i registri di imprese o soggetti (professionisti,

Dettagli

REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione Servizio Attività Economiche Consumatori Ufficio attività artigianali

REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione Servizio Attività Economiche Consumatori Ufficio attività artigianali INVIO COMUNICAZIONI TELEMATICHE ALL'ALBO PROVINCIALE DELLE IMPRESE ARTIGIANE: TABELLA RIEPILOGATIVA DEI DIRITTI DI SEGRETERIA ED IMPOSTA DI BOLLO PER COMUNICAZIONI DI ISCRIZIONE, MODIFICA E CANCELLAZIONE.

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

CONVERSIONE IN EURO DEL

CONVERSIONE IN EURO DEL CAMERA DI COMMERCIO UFFICIO REGISTRO DELLE IMPRESE DI RAVENNA CONVERSIONE IN EURO DEL CAPITALE SOCIALE Realizzazione a cura di: Dott.ssa Maria Cristina Venturelli Dott.ssa Cristina Franchini Dott.ssa Francesca

Dettagli

MODELLO UL Denuncia al R.E.A. di apertura - modifica - cessazione di unità locale

MODELLO UL Denuncia al R.E.A. di apertura - modifica - cessazione di unità locale MODELLO UL Denuncia al R.E.A. di apertura - modifica - cessazione di unità locale Avvertenze Generali Si raccomanda di indicare, nell apposito spazio, in alto sulla 1ª pagina, il numero di telefono dello

Dettagli

PRONTUARIO DEI DIRITTI E DELLE IMPOSTE DOVUTI PER L INVIO TELEMATICO DELLE PRATICHE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

PRONTUARIO DEI DIRITTI E DELLE IMPOSTE DOVUTI PER L INVIO TELEMATICO DELLE PRATICHE AL REGISTRO DELLE IMPRESE PRONTUARIO DEI DIRITTI E DELLE IMPOSTE DOVUTI PER L INVIO TELEMATICO DELLE PRATICHE AL REGISTRO DELLE IMPRESE Gli importi dei diritti di segreteria e dell imposta di riportati nella tabella sono in vigore,

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

ISTRUZIONI MOD. COM 6BIS - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD. COM 6BIS - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD. COM 6BIS - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO AVVERTENZE GENERALI A. Il modello è composto da 9 pagine numerate; la cui struttura prevede: -

Dettagli

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese Forlì, 30 novembre 2010 A CURA DI :Maria Giovanna Briganti- Conservatore Registro delle

Dettagli

Presentata dal R.T.I. Il sottoscritto nato a. il in qualità di (carica sociale) della società. sede legale in. sede operativa. n. telefono n.

Presentata dal R.T.I. Il sottoscritto nato a. il in qualità di (carica sociale) della società. sede legale in. sede operativa. n. telefono n. MARCA DA BOLLO DA 14,62 MOD. n.1 RTI Busta A Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESA (RTI) SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI INTEGRATI DI:

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI INERENTI LA L.R. 15/2000

RISPOSTE A QUESITI INERENTI LA L.R. 15/2000 RISPOSTE A QUESITI INERENTI LA L.R. 15/2000 A) Quesiti relativi alla Carta di esercizio e alla attestazione degli obblighi di cui all art. 2, comma 6 ter 1. Si chiede se c è un termine entro cui compilare

Dettagli

Il Ministro delle Attività Produttive

Il Ministro delle Attività Produttive Il Ministro delle Attività Produttive Modifica dei modelli di certificati tipo inerenti Registro delle imprese approvati con D.M. 7.2.1996, previsti dall art. 24 del D.P.R. 7.12.1995 n. 581. Visto l art.

Dettagli

Per localizzazione si intende la sede secondaria o l unità locale.

Per localizzazione si intende la sede secondaria o l unità locale. MODULO UL Denuncia al R.E.A. di apertura modifica cessazione di unità locale Domanda al R.I. di istituzione modifica - cancellazione di Sede secondaria Denuncia di dati economici relativi alla localizzazione

Dettagli

In particolare, occorre soffermarsi su due nuovi aspetti legati all introduzione della Comunicazione Unica relativamente alle ditte individuali :

In particolare, occorre soffermarsi su due nuovi aspetti legati all introduzione della Comunicazione Unica relativamente alle ditte individuali : N U O V E I N D I C A Z I O N I O P E R A T I V E per la compilazione della modulistica e la trasmissione delle pratiche al Registro delle Imprese con la Comunicazione Unica Come noto, la Comunicazione

Dettagli

LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI

LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI LA PREPARAZIONE E L INVIO TELEMATICO DEL BILANCIO D ESERCIZIO E DELL ELENCO SOCI CON L UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA O ALTRI PROGRAMMI COMPATIBILI di Claudio Venturi Sommario: 1. Premessa. 2. Preparazione

Dettagli

Città di Lecce SETTORE ATTIVITA ECONOMICHE E PRODUTTIVE Via Braccio Martello n. 5 73100 Lecce Tel.(+39) 0832682419 - Fax (+39) 0832232329

Città di Lecce SETTORE ATTIVITA ECONOMICHE E PRODUTTIVE Via Braccio Martello n. 5 73100 Lecce Tel.(+39) 0832682419 - Fax (+39) 0832232329 Città di Lecce SETTORE ATTIVITA ECONOMICHE E PRODUTTIVE Via Braccio Martello n. 5 73100 Lecce Tel.(+39) 0832682419 - Fax (+39) 0832232329 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) di somministrazione

Dettagli

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI UFFICIO REGISTRO DELLE IMPRESE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA ALLA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI Aggiornata al 26 luglio 2010 A cura del dott. Luciano Ciccaglione VIDIMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Comunicazione della Posta Elettronica Certificata

Comunicazione della Posta Elettronica Certificata Comunicazione della Posta Elettronica Certificata Gentile utente, in questo periodo il Contact Center della Camera di Commercio di Milano sta rispondendo a diversi quesiti relativi all obbligo di comunicare

Dettagli

A/ ESTREMI DELLA DOMANDA/DENUNCIA

A/ ESTREMI DELLA DOMANDA/DENUNCIA MODULO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E., ed altri soggetti giuridici; attivita dell impresa AVVERTENZE GENERALI Soggetti

Dettagli

SOCIETA : L ATTIVITA SVOLTA NELLA SEDE LEGALE

SOCIETA : L ATTIVITA SVOLTA NELLA SEDE LEGALE Anagrafe Economica registro.imprese@an.camcom.it SOCIETA : L ATTIVITA SVOLTA NELLA SEDE LEGALE Guida a cura del Registro delle Imprese di Ancona Per informazioni registro.imprese@an.camcom.it Versione

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE www.pg.camcom.gov.it CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE MANUALE OPERATIVO PER GLI ADEMPIMENTI REGISTRO IMPRESE IN MATERIA DI FALLIMENTO,

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom.it ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE

Dettagli

Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI

Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI Il sottoscritto nato il a in qualità di legale rappresentante dello studio associato ovvero di titolare dello studio professionale/ditta

Dettagli

MARCA DA BOLLO DA 16,00 Modulo A) FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA. (da riportare su carta intestata) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

MARCA DA BOLLO DA 16,00 Modulo A) FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA. (da riportare su carta intestata) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 16,00 Modulo A) FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA (da riportare su carta intestata) Da inserire nella Busta B) Documentazione amministrativa DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Spett.le

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 11 SETTEMBRE 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 11 settembre 2013 Regolamento per la gestione telematica

Dettagli

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E.

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. Avvertenze Generali Si raccomanda di indicare nell apposito spazio, in alto

Dettagli

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E.

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. Avvertenze Generali Si raccomanda di indicare nell apposito spazio, in alto

Dettagli

DICHIARO. A) Dichiarazioni sostitutive di certificazioni (art. 46, DPR 28/12/2000 n. 445)

DICHIARO. A) Dichiarazioni sostitutive di certificazioni (art. 46, DPR 28/12/2000 n. 445) MODELLO 7.Il seguente modello deve essere presentato debitamente compilato e sottoscritto da parte del legale rappresentante/procuratore di ciascuna impresa consorziata per cui concorre il consorzio stabile.

Dettagli

SOCIETA' DI MUTUO SOCCORSO GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL REGISTRO DELLE IMPRESE

SOCIETA' DI MUTUO SOCCORSO GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL REGISTRO DELLE IMPRESE SOCIETA' DI MUTUO SOCCORSO GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL REGISTRO DELLE IMPRESE versione aggiornata a ottobre 2013 Pag. 1 di 7 LE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO L'art. 23 del Decreto Crescita 2.0 (D.L. n. 179

Dettagli

COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELLA PROVINCIA DELL OGLIASTRA ANNO 2012/2013

COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELLA PROVINCIA DELL OGLIASTRA ANNO 2012/2013 MARCA DA BOLLO 14.62 Per Società/Impresa Singola DOMANDA DI PARTECIPAZIONE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELLA PROVINCIA DELL OGLIASTRA ANNO 2012/2013 Presentata

Dettagli

Ufficio competente alla ricezione del modulo E quello della sede legale dell impresa.

Ufficio competente alla ricezione del modulo E quello della sede legale dell impresa. MODULO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E., ed altri soggetti giuridici AVVERTENZE GENERALI Soggetti utilizzatori del

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Vicenza, 2 ottobre 2013. dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza URGENTE. Loro sedi. Via e-mail

Vicenza, 2 ottobre 2013. dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza URGENTE. Loro sedi. Via e-mail Vicenza, 2 ottobre 2013 Prot. N. 2.015/2013 URGENTE Via e-mail A tutti gli iscritti all Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza Loro sedi OGGETTO: Corso di aggiornamento

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive Ufficio B4 registro delle imprese Via Sallustiana n. 53, 00187 - Roma * * * Tel. 06484480 Dr. Marco Maceroni Tel. 0647055306 Dr.ssa Isabella Raganelli Fax 06483691 RICONOSCIMENTO

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1131 Settore Attività Economiche e di Servizio - SUAP DIVISIONE COMMERCIO Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non richiesta) agenzia d affari segnalazione certificata

Dettagli

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Decreto del ministero dello Sviluppo economico 21 marzo 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2013 n.

Dettagli

Ufficio competente alla ricezione del modulo E quello della sede legale dell impresa.

Ufficio competente alla ricezione del modulo E quello della sede legale dell impresa. MODULO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E., ed altri soggetti giuridici; attivita dell impresa AVVERTENZE GENERALI Soggetti

Dettagli

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI

GUIDA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI UFFICIO REGISTRO DELLE IMPRESE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LATINA GUIDA ALLA BOLLATURA DEI LIBRI E DEI REGISTRI Aggiornata al 01/02/2014 Ha curato particolarmente la stesura e l aggiornamento della presente

Dettagli

COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELLA PROVINCIA DELL OGLIASTRA ANNO 2012/2013

COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELLA PROVINCIA DELL OGLIASTRA ANNO 2012/2013 MARCA DA BOLLO 14.62 Per consorzi d Imprese/GEIE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DELLA PROVINCIA DELL OGLIASTRA ANNO 2012/2013 Presentata

Dettagli

Mini Guida per L'Aspirante Commerciante Online

Mini Guida per L'Aspirante Commerciante Online Mini Guida per L'Aspirante Commerciante Online Le domande generali per fare luce in modo semplice su cosa fare e come fare per aprire una attività di commercio online, Partita Iva etc... Per aprire un

Dettagli

SOCIETA : ATTI E FATTI MODIFICATIVI

SOCIETA : ATTI E FATTI MODIFICATIVI Anagrafe Economica registro.imprese@an.camcom.it SOCIETA : ATTI E FATTI MODIFICATIVI Guida a cura del Registro delle Imprese di Ancona Per informazioni registro.imprese@an.camcom.it Versione 1 - ottobre

Dettagli

del Registro delle imprese presso la C.C.I.A.A. di Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

del Registro delle imprese presso la C.C.I.A.A. di Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Impresa Funebre - segnalazione certificata di inizio attività per nuova apertura (art. 115 T.U.LL.P.S - DPGR 8 agosto 2012 n. 7/R ). Domanda di vidimazione giornale degli affari. Al Signor Sindaco Comune

Dettagli

ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI A CARICO DEI PROFESSIONISTI PER LA RICHIESTA DELL ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA

ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI A CARICO DEI PROFESSIONISTI PER LA RICHIESTA DELL ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA Direzione Regionale della Toscana Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi ISTRUZIONI E ADEMPIMENTI A CARICO DEI PROFESSIONISTI PER LA RICHIESTA DELL ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI

Dettagli

LA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE GLI ADEMPIMENTI NEI CONFRONTI DEL REGISTRO DELLE IMPRESE

LA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE GLI ADEMPIMENTI NEI CONFRONTI DEL REGISTRO DELLE IMPRESE LA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE GLI ADEMPIMENTI NEI CONFRONTI DEL REGISTRO DELLE IMPRESE SOMMARIO A - FALLIMENTO B - CONCORDATO FALLIMENTARE C - CONCORDATO PREVENTIVO D - LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

Dettagli

Io sottoscritto nato a il In qualità di (carica sociale) della società Sede legale sede operativa n. telefono n.fax codice Fiscale partita IVA

Io sottoscritto nato a il In qualità di (carica sociale) della società Sede legale sede operativa n. telefono n.fax codice Fiscale partita IVA MODELLO n.1-1bis BUSTA A - marca da bollo 14,62 Per concorrenti singoli AD ACER-PARMA V.lo Grossardi 16/a 43125 PARMA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE CIG 0568047F32 PROCEDURA RISTRETTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012 GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012 AGGIORNAMENTO DELLE IMPRESE DI AGENZIA O RAPPRESENTANZA DI COMMERCIO ATTIVE ED

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLATURA E VIDIMAZIONE DI LIBRI E REGISTRI

GUIDA ALLA BOLLATURA E VIDIMAZIONE DI LIBRI E REGISTRI GUIDA ALLA BOLLATURA E VIDIMAZIONE DI LIBRI E REGISTRI L'Ufficio Registro Imprese effettua la bollatura dei libri sociali e dei registri previsti da leggi speciali, a meno che la legge stessa non indichi

Dettagli

Denuncia d inizio attività per Subingresso o Reintestazione

Denuncia d inizio attività per Subingresso o Reintestazione Mod.rivendita giornali Subingresso/Reintestazione Esente dall imposta di Bollo ai sensi della Ris. N.96/E del 27.06.2001 della Direz. Gen. Amm. Civ.- Min. Fin. Agenzia delle Entrate. Spazio riservato al

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1131 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

ERRORI PIU FREQUENTI RISCONTRATI SULLE PRATICHE DI RINNOVO DEGLI ORGANI SOCIALI DEPOSITATE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

ERRORI PIU FREQUENTI RISCONTRATI SULLE PRATICHE DI RINNOVO DEGLI ORGANI SOCIALI DEPOSITATE AL REGISTRO DELLE IMPRESE ERRORI PIU FREQUENTI RISCONTRATI SULLE PRATICHE DI RINNOVO DEGLI ORGANI SOCIALI DEPOSITATE AL REGISTRO SOMMARIO 1) VISURA DELLA SOCIETA... 2 2) COMPILAZIONE DELLA DISTINTA... 2 3) COMPILAZIONE DEI MODELLI...

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso permesso di soggiorno / carta di soggiorno n

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso permesso di soggiorno / carta di soggiorno n spazio per la protocollazione Allo Sportello Unico delle Attività Produttive del COMUNE di PERUGIA Segnalazione certificata di inizio attività ACCONCIATORE L.17/8/05 n.174 e s.m.i. - L.R. 13/2/13 n.4 -

Dettagli

Guida agli adempimenti per l esercizio dell attività di AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO L. 204/85

Guida agli adempimenti per l esercizio dell attività di AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO L. 204/85 Guida agli adempimenti per l esercizio dell attività di AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO L. 204/85 Versione 1.00 del 11/10/2012 SOMMARIO SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 DISPOSIZIONI GENERALI... 5 REQUISITI

Dettagli

MODULO UL AVVERTENZE GENERALI

MODULO UL AVVERTENZE GENERALI MODULO UL Denuncia al R.E.A. di apertura modifica cessazione di unità locale AVVERTENZE GENERALI Soggetti utilizzatori del modulo Tutti i soggetti iscritti nel Registro delle Imprese e nel R.E.A. Finalità

Dettagli

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott.

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott. La scelta della forma giuridica e la governance Dott. Paolo Bolzonella L avvio di un attività domande frequenti Come si fa ad avviare un impresa? Quale tipo di impresa scegliere? Quali requisiti occorrono?

Dettagli

Fac simile Spett.le CASA S.p.A. Via Fiesolana, 5 50121 FIRENZE

Fac simile Spett.le CASA S.p.A. Via Fiesolana, 5 50121 FIRENZE Fac simile Spett.le CASA S.p.A. Via Fiesolana, 5 50121 FIRENZE Oggetto : domanda di iscrizione all albo delle imprese da invitare alle procedure ristrette semplificate ex art. 123 del D. Lgs. n. 163/2006

Dettagli

START-UP INNOVATIVE E INCUBATORI CERTIFICATI. Art. 25 D.L. 179/2012 convertito in L. 221/2012 e s.m.i. IL CONSERVATORE

START-UP INNOVATIVE E INCUBATORI CERTIFICATI. Art. 25 D.L. 179/2012 convertito in L. 221/2012 e s.m.i. IL CONSERVATORE DIRETTIVA N. 03/2015 Data 27/04/2015 START-UP INNOVATIVE E INCUBATORI CERTIFICATI Art. 25 D.L. 179/2012 convertito in L. 221/2012 e s.m.i. IL CONSERVATORE - visto l art. 25 del decreto legge 179/2012,

Dettagli

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82)

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82) Il presente modello va trattato esclusivamente con modalità informatiche e compilato negli appositi campi modulo. Terminata la compilazione, il file dovrà essere convertito nel formato standard per la

Dettagli

MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012

MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012 MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012 ELENCO DEGLI ENTI DEL VOLONTARIATO [ART. 1, COMMA1, LETTERA A)] ED ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE [ART. 1, COMMA 1, LETTERA

Dettagli

Regime contabile: ordinario o semplificato

Regime contabile: ordinario o semplificato Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 02 20.01.2014 Regime contabile: ordinario o semplificato A cura di Devis Nucibella Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione

Dettagli

DICHIARAZIONI PER IMPRESE CONSORZIATE PER LE QUALI IL CONSORZIO DI CUI ALL ART. 34, COMMA 1, LETTERA B) D. LGS. 163/2006 HA DICHIARATO DI CONCORRERE

DICHIARAZIONI PER IMPRESE CONSORZIATE PER LE QUALI IL CONSORZIO DI CUI ALL ART. 34, COMMA 1, LETTERA B) D. LGS. 163/2006 HA DICHIARATO DI CONCORRERE Allegato 4 DICHIARAZIONI PER IMPRESE CONSORZIATE PER LE QUALI IL CONSORZIO DI CUI ALL ART. 34, COMMA 1, LETTERA B) D. LGS. 163/2006 HA DICHIARATO DI CONCORRERE Il sottoscritto nato il a in qualità di dell

Dettagli

AGGIORNAMENTO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

AGGIORNAMENTO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO AGGIORNAMENTO AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO aggiornamento imprese già iscritte al RI: chi deve farlo Devono presentare la richiesta di Aggiornamento dati RI/REA le imprese che al 12 maggio 2012

Dettagli

Allegato C (Articolo 3, comma 5)

Allegato C (Articolo 3, comma 5) Allegato C (Articolo 3, comma 5) Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER APERTURA AGENZIA D AFFARI PER DISBRIGO PRATICHE AMMINISTRATIVE IN MATERIA FUNERARIA ( AI SENSI DELLART. 115 T.U.L.P.S.,

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione SETTORE E FILIERA DELLA NAUTICA (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione INDICE PREMESSA...

Dettagli

ISCRIZIONE all Albo Autotrasportatori di cose per conto di terzi SUPERIORE a 1,5 tonnellate di massa complessiva

ISCRIZIONE all Albo Autotrasportatori di cose per conto di terzi SUPERIORE a 1,5 tonnellate di massa complessiva ISCRIZIONE all Albo Autotrasportatori di cose per conto di terzi SUPERIORE a 1,5 tonnellate di massa complessiva Mod. 03 Marca da bollo di 14,62 Provincia di Monza e della Brianza Settore Avvocatura Provinciale,

Dettagli

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata per l affidamento del servizio di gestione Trasporti Disabili CDD Idro e Villanuova S/C Con il presente

Dettagli

Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41

Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41 REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Consorzio Granterre Società Cooperativa Agricola Via Polonia 30/33 41100 Modena TEL. 059-31.21.62 FAX 059-45.04.41 www.granterre.it Art. 1 Il presente Regolamento

Dettagli

Per IMPRESE SINGOLE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Per IMPRESE SINGOLE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Per IMPRESE SINGOLE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE, PRESSO UNO O PIU PUNTI DI RISTORO A FAVORE DEGLI STUDENTI UNIVERSI- TARI DI ARCHITETTURA

Dettagli

O L L A T V I D I M A Z I O N E. Normativa di riferimento. Ufficio competente. Tasse di concessione governativa

O L L A T V I D I M A Z I O N E. Normativa di riferimento. Ufficio competente. Tasse di concessione governativa BOLLATURAB DI LIBRI E REGISTRI O L L A T D.P.R. 26/10/1972, n. 641 art. 23 d.lgs. 18/08/2000, n. 267 U Circ. Min. 03/05/1996, n. 108/E R Risoluzione del Ministero delle Finanze 31/05/1975, n. 402149 A

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1130 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di:

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di: ALLEGATO 2 dichiarazione sostitutiva Al Comune di CORSICO Via Roma n. 18 20094 CORSICO (MI) OGGETTO: Avviso pubblico per l accreditamento della fornitura di prestazioni domiciliari assistenziali e socio-educative

Dettagli

IL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO

IL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO REGISTRO DELLE IMPRESE IL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO 1/2006 febbraio 2006 www.an.camcom.it Indice PREMESSA...3 1. EMISSIONE DI PRESTITO OBBLIGAZIONARIO...3 1.1 Emissione di prestito obbligazionario NON convertibile...3

Dettagli

COMUNE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO (Provincia di Crotone)

COMUNE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO (Provincia di Crotone) INDICE DEGLI ARTICOLI: COMUNE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO (Provincia di Crotone) Riapprovato con Delibera di C.C. n. 24 del 29.04.2013 Articolo 1 Istituzione e presupposto dell imposta Articolo 2 Soggetto

Dettagli

(Approvato con deliberazione C.P. n. 39 del 2002)

(Approvato con deliberazione C.P. n. 39 del 2002) R E G O L A M E N T O P E R I L F U N Z I O N A M E N T O D E L L A L B O A U T O T R A S P O R T A T O R I D I C O S E P E R C O N T O T E R Z I D E L L A P R O V I N C I A D I F R O S I N O N E (Approvato

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA Da inserire nella Busta n.1 Documentazione Amministrativa

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA Da inserire nella Busta n.1 Documentazione Amministrativa DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CHE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA resa ai sensi degli art. 38, 46 e 47 del D.P.R. 445 del 28/12/2000, esente dall'imposta

Dettagli

Comune di Roccamonfina

Comune di Roccamonfina Comune di Roccamonfina Provincia di Caserta Prot. 403 / 64 - UT AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO AGGIORNAMENTO ELENCO DITTE E IMPRESE DI FIDUCIA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI SERVIZI FORNITURE IL RESPONSABILE

Dettagli

Modulistica unificata

Modulistica unificata Modello: COM_0103_ITA - Revisione n. 03 del 17/01/2009 - Pagina 1 di 11 In fondo al modello brevi istruzioni per l utilizzo e la compilazione Scheda Generale Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) Al Comune di Bucine Servizio Attività Produttive Polizia Amministrativa COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività Il/La sottoscritto/a........ DICHIARA di iniziare la

Dettagli

CONTRATTO DI RETE ADEMPIMENTI PUBBLICITARI

CONTRATTO DI RETE ADEMPIMENTI PUBBLICITARI CONTRATTO DI RETE ADEMPIMENTI PUBBLICITARI Ufficio Registro Imprese Versione aggiornata a Febbraio 2014 1 ISCRIZIONE CONTRATTO DI RETE CON SOGGETTIVITA GIURIDICA Ai sensi del comma 4-quater dell art. 3

Dettagli

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina

Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina Scheda 4 vic SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina l sottoscritt :

Dettagli

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione)

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione) Oggetto: Domanda di contributo per la realizzazione di iniziative sportive e del tempo libero. (Ogni domanda deve essere presentata per una singola iniziativa o progetto unitario.) L.R. 9 marzo 1988 n.

Dettagli