Saper Vincere. Vivere di gioco? Si può!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Saper Vincere. Vivere di gioco? Si può!"

Transcript

1 Saper Vincere Vivere di gioco? Si può! In un momento di grave crisi economica, in cui la difficoltà di trovare un qualsiasi lavoro gratificante e remunerativo è particolarmente drammatica, sembra quasi una provocazione affermare che si possa davvero guadagnare (anche tanto) giocando. E non sarebbe corretto, da parte mia, affermare che un obiettivo così ambizioso possa essere conseguito senza alcuno sforzo: io sostengo, appunto, che si può ; non sto dicendo che è facile. Anche Saper Vincere è, in fondo, un lavoro. Un impegno da affrontare con la dovuta serietà e disciplina. Una conquista da realizzare con l impegno e con la fiducia in ciò che si sta facendo. Ma è, in compenso, un attività che non ha confronti sotto il profilo del divertimento (costruttivo) e che davvero può generare profitti anche molto elevati. Come in tutte le cose, conta molto anche la propria predisposizione naturale, intesa soprattutto come carattere, determinazione ed autocontrollo. E come in tutte le cose ci sarà chi ha le giuste potenzialità per cogliere l obiettivo nella sua pienezza e chi invece dovrà accontentarsi di risultati positivi ma meno brillanti. Tutti comunque potranno migliorare in maniera significativa il proprio modo di giocare ed ottenere subito risultati incredibilmente positivi. Saper Vincere è, infatti, una precisa modalità di approccio al mondo dei giochi, fatta di consapevolezza, intelligenza, disciplina e, soprattutto, voglia di trarre profitto da un attività particolarmente piacevole e stimolante. 1

2 In che cosa consiste il Saper Vincere? Ogni tipo di gioco richiede, ovviamente, un suo specifico tipo di approccio, teso ad ottimizzarne i risultati. Non a caso mi sono impegnato a mettere a punto una diversa strategia di investimento per ciascuno dei seguenti giochi: 1) Scommesse Sportive (Rendita) 2) Scommesse Sportive (Speculazione) 3) Poker Texas Hold em (Cash) 4) Poker Texas Hold em (Tornei) 5) Blackjack 6) Roulette 7) Lotto 8) Super Enalotto 9) Forex 10) Fib e Mini-Fib 11) Opzioni sui Derivati (MIBO) Tuttavia sarebbe sbagliato pensare che non esistano, invece, delle STRATEGIE GENERALI applicabili, con le opportune modifiche, a quasi tutti i giochi, ma addirittura indispensabili per la maggior parte di essi, ossia per i GIOCHI POTENZIALMENTE VANTAGGIOSI e, a maggior ragione, per i GIOCHI PERDENTI! Ovviamente, a questo punto, qualche lettore potrebbe restare sbalordito e interdetto da quest ultima affermazione: che senso ha giocare (e addirittura sperare di vincere) a dei giochi che io stesso dichiaro matematicamente perdenti? Sembra strano ma un senso può esserci, eccome! A patto che, ovviamente, si tenga ben presente (ed accuratamente controllato) tanto il fattore rischio quanto il fattore aspettativa. Uno degli erro ri più frequenti e diffusi fra i giocatori poco preparati è infatti quello di porre poca attenzione al fattore costo, e di sottovalutare anche il recupero parziale, ossia la vincita che, pur non fornendo un guadagno immediato in termini assoluti, contribuisce ad abbassare in qualche caso in 2

3 modo significativo il costo medio della giocata e quindi il profitto finale dell investimento. Una delle prime cose che portano al Saper Vincere è, infatti, la capacità di ragionare in termini relativi (o in percentuali) oltre che in termini assoluti. Non voglio anticipare discorsi più complessi che verranno trattati meglio nelle specifiche pubblicazioni, e mi limito, in questa sede, a porre una domanda (evidentemente retorica) e a lanciare una provocazione. La domanda è questa: <Chi non rischierebbe la spesa di un caffè a fronte di una vincita che potrebbe sistemarlo per sempre?>. La risposta per certi versi ovvia risiede, in tal caso, nell abissale sproporzione fra l irrisorietà del costo e l enormità della possibile vincita: giocare una manciata di colonne al Super Enalotto è l esempio più classico di un approccio vincente ad un gioco perdente. Giocare un milione di colonne allo stesso gioco è, per contro, la cosa più stupida che si possa fare. Non solo per la comprensibile difficoltà di finanziare l impresa, ma soprattutto perché un milione di colonne comporta meno di una probabilità su 622 di centrare il 6 ; ed anche in caso di vincita si guadagnerebbe un premio equivalente, in media, a poche decine di volte la somma giocata. La provocazione (che però esprime, a tutti gli effetti, un assoluta verità matematica) è invece riassunta nell affermazione che segue: giocando con i metodi tradizionali è possibile vincere al Super Enalotto ma è impossibile vincere alla Roulette! Sembrerebbe una dichiarazione delirante, e invece risulta assolutamente vera, anche se, chiaramente, bisogna definire bene il significato delle parole e dei concetti. Se l obiettivo del giocatore di Roulette fosse quello di vincere, una sola volta nella vita, una piccola somma contando su un po di fortuna, l impresa non sarebbe certo proibitiva, e quindi avrebbe una discreta possibilità di successo. Non a caso ci sono persone che effettivamente hanno giocato una sola volta nella vita, magari perché si trovavano in vacanza, ed hanno vinto: cè chi crede che ciò sia dovuto semplicemente alla fortuna del principiante, ma 3

4 in verità il motivo risiede proprio nella brevità dell esposizione allo svantaggio matematico tipico del gioco. Chi alla Roulette si cimenta con regolarità, invece, non ha modo di sottrarsi all erosione lenta e alterna, ma inesorabile del proprio capitale. Anche la Roulette, come il Super Enalotto, è un gioco perdente. Eppure si ha modo di rendere entrambi i giochi potenzialmente vincenti considerandone a fondo le caratteristiche e adottando le tecniche specifiche che meglio si adattano al rispettivo gioco. Già sulla base dei pochi concetti che ho esposto finora sarà possibile, al momento opportuno, elaborare una semplice strategia per rendere possibile l impossibile, ossia per trasformare il Super Enalotto da gioco perdente a gioco potenzialmente vincente. Per ottenere lo stesso ambizioso risultato giocando alla Roulette scopriremo invece che sarà possibile ottenere lo stesso risultato soltanto introducendo almeno due nuovi concetti: quello quello di moltiplicazione del capitale e quello di rischio rovina. Tali concetti, che illustrerò brevemente nelle pagine che seguono saranno piuttosto ricorrenti nella gran parte delle strategie per Saper Vincere ai diversi giochi. 4

5 La Moltiplicazione del Capitale Qualche tempo fa ho pubblicato un ebook (prontamente piratato sul web) in cui illustravo per la prima volta l importanza decisiva di utilizzare questo criterio per ottenere quello che dovrebbe essere l obiettico intuitivamente più importante per chi desidera avere un approccio scientifico (e vincente) al gioco: la possibilità di mettere a rischio somme molto contenute senza perdere di vista (anzi!) una probabilità concreta (almeno in termini relativi) di realizzare profitti anche molto elevati. Chi ha la brutta abitudine di acquistare incautamente le copie clandestine di un opera dell ingegno, tuttavia, va solitamente incontro a una doppia controindicazione: compie un azione poco onesta e, al tempo stesso, non ha diritto di ricevere gli aggiornamenti (a volte decisivi) nei tempi giusti e con le modalità più appropriate. Il dato di fatto è che in questi ultimi anni il concetto di Moltiplicazione del Capitale, allora allo stato embrionale, è andato incontro a tutta una serie di perfezionamenti che ne hanno migliorato straordinariamente l efficacia e reso più flessibili le applicazioni ai vari giochi (e in particolare alla Roulette, al Poker, al Lotto e alle Scommesse Sportive). Le nuove tecniche di Moltiplicazione del Capitale hanno contribuito in modo determinante a strutturare il mio sistema per la Roulette (con il quale ho personalmente ottenuto una vincita documentata di oltre , e che sono stato subito dopo costretto ad abbandonare a causa di gravissimi problemi familiari) e proprio in questi ultimi mesi stanno progressivamente disvelando la loro crescente efficacia nelle Scommesse Sportive e negli altri giochi. Grazie a questa metodologia, in particolare, conto di poter offrire già per i prossimi Campionati Mondiali una modalità di speculazione (sui singoli incontri) davvero molto potente. La Moltiplicazione del Capitale altro non è che l applicazione razionale della progressione in vincita, ossia di quel criterio di gioco in sé valido, ma 5

6 poco applicabile perché incompleto e insufficiente che aumenta la posta non per recuperare una perdita (come avviene, per esempio, nel caso del pericolosissimo gioco al raddoppio ), bensì per moltiplicare, appunto, una vincita. La progressione in vincita, infatti, prospetta delle opportunità veramente spettacolari in termini di vincita, ma ha il limite di lasciare nel vago alcuni criteri che invece meritano di essere definiti in maniera abbastanza precisa: quando metterla in atto, quanto farla durare, quale parte della vincita va rimessa in gioco e, infine, quando smettere. La mia nuova Moltiplicazione del Capitale risponde proprio a questo tipo di interrogativi stabilendo dei criteri non rigidissimi (ed anzi personalizzabili) ma abbastanza precisi e particolarmente funzionali. 6

7 Il rischio rovina Al di là della definizione piuttosto apocalittica,quello di rischio rovina è un concetto matematico di basilare importanza nell ambito dei giochi. In poche parole si tratta di un modo molto efficace per esprimere il senso del proprio limite aggettivo di fronte ad un gioco comunque aleatorio e quindi caratterizzato da ritmi difficilmente prevedibili. Un sistema potenzialmente valido, infatti, potrebbe risultare a un certo punto perdente perché finiscono i soldi. E se non si è in grado di poter proseguire nel gioco la partita, a quel punto, si chiude automaticamente in perdita. Ecco perché, ai fini del Saper Vincere, è importante determinare in anticipo e con molta prudenza la puntata base tenendo scrupolosamente conto del capitale complessivamente disponibile. La valutazione non può essere arbitraria e approssimativa, ma deve partire da un criterio preciso e quantificabile: quello di ciclo teorico. Cercherò di illustrare questo concetto con un esempio molto semplice, basato sui 37 numeri della Roulette o, se preferite, sui 90 numeri del Lotto o infine, con minore precisione, sulla quota relativa all esito di una partita di calcio. Ebbene, nel caso della Roulette un ciclo teorico equivale a 37 colpi; nel caso del Lotto a 90 estrazioni (se si considera un estratto determinato) o a 18 estrazioni (se si considerano i 5 numeri di una ruota, e quindi si divide il totale dei 90 numeri per i 5 considerati). Nel caso di una partita di calcio il ciclo teorico dovrebbe essere definito in base alla quota: un esito quotato a 5,00, per esempio, dovrebbe verificarsi mediamente ogni 5 colpi, mentre uno quotato a 1,20 dovrebbe verificarsi 4 volte su 5. Ma in quest ultima situazione il condizionale è d obbligo, perché la quota è già comprensiva del vantaggio del banco (e quindi possiamo presumere, in linea di massima, che l esito quotato a 5,00 orientativamente si verifichi non 7

8 una volta su 5 ma, per esempio, una volta su 6); non solo: mentre nel caso del Lotto e della Roulette (o di altri giochi similari) la probabilità ed il ciclo teorico sono perfettamente calcolabili, nel caso delle Scommesse Sportive ogni valutazione è, necessariamente, ipotetica e approssimativa, perché la probabilità effettiva non è nota a nessuno (neanche al banco ). La notizia veramente interessante è che grazie ad apposite strategie il rischio rovina può essere artificialmente utilizzato a proprio vantaggio e, nel caso della Scommesse Sportive, l indeterminazione della quota prospetta la sola, vera e unica possibilità di battere il banco. 8

9 Il rischio rovina Ho suddiviso i giochi più noti e diffusi (includendo, a ragion veduta, quelli che hanno come oggetto la speculazione finanziaria ed escludendo volutamente quelli di puro e semplice azzardo) in 3 diverse tipologie: 1) Giochi matematicamente vantaggiosi (Blackjack) 2) Giochi potenzialmente vantaggiosi (Scommesse Sportive, Poker, Borsa e stumenti Derivati, Forex) 3) Giochi matematicamente svantaggiosi (Roulette, Lotto, Super Enalotto, Opzioni Binarie) E voglio subito stupirvi con delle affermazioni forti, e tuttavia sostanzialmente vere (come provvederò a spiegarvi meglio più avanti). Utili, soprattutto, per farvi entrare subito nel giusto ordine di idee con cui sarà possibile rendere concreto il nostro Saper Vincere. Quello che sto per dirvi, infatti, spiega meglio di qualsiasi altro discorso quanto sia importante, in tutti i giochi, essere sempre coerenti con l obiettivo che si intende raggiungere, perché è proprio questo il fondamentale punto di partenza per poter affrontare con successo la propria battaglia contro il banco. Meravigliatevi pure, se volete, ma ciò che io affermo è che si può vincere a qualsiasi gioco (compresi quelli matematicamente svantaggiosi, o addirittura molto svantaggiosi); e, per contro, ciò su cui vi invito a riflettere attentamente, è che quasi tutti perdono, anche ai giochi matematicamente vantaggiosi. Ed è proprio questo paradosso incredibile ma vero che vi dimostra come nel gioco il fatto tecnico abbia certamente un suo peso, a volte davvero notevole, ma l elemento determinante risieda prevalentemente nel tipo di approccio che si adotta, ossia nella capacità o meno di Saper Vincere. 9

10 Sarebbe infatti sbagliato (o quanto meno fuorviante) concentrarsi sul fatto, in sé evidente, che il banco non sta certo lì per fare beneficienza ai giocatori, e che anzi si assicura quasi sempre un vantaggio tale da ottenere guadagni elevati e statisticamente sicuri. La circostanza è senz altro vera, ma non è tale da giustificare ciò che di fatto avviene nella realtà: i giocatori abitualmente perdono molto di più di quanto suggerisce il puro e semplice svantaggio matematico. E resta comunque molto significativo il fatto che esiste un gioco di per sé matematicamente favorevole al giocatore (il Blackjack) in cui, ciò nonostante, il giocatore usualmente perde (a volte ancora di più che negli altri giochi) somme anche molto rilevanti, in termini percentuali e spesso, purtroppo, anche assoluti. 10

11 Giochi matematicamente vantaggiosi (lo strano caso del Blackjack) Già nel lontano 1962 il matematico americano Edward Thorp pubblicò un libro ( Beat the Dealer ) in cui spiegava come si potesse vincere (per giunta senza eccessiva difficoltà) al Blackjack, un gioco da Casinò particolarmente diffuso negli USA e poi in tutto il mondo. Contando le uscite di un certo tipo di carte, infatti, il giocatore poteva arrivare a selezionare le mani in cui avrebbe avuto una probabilità di vincita superiore a quella del banco e su cui avrebbe pertanto dovuto concentrare le proprie puntate per ottenere nel tempo un guadagno statisticamente garantito (ed anche piuttosto significativo). Il fatto suscitò un certo scalpore nell ambiente, e sarebbe stato successivamente mitizzato anche attraverso spettacolari esagerazioni (come quella, famosa, del film Rain Man, in cui Dustin Hoffman interpretava da par suo un personaggio autistico dotato di una memoria spettacolare, grazie alla quale poteva sapere in anticipo quale carta sarebbe stata estratta dal mazzo). In verità esistono metodi di conteggio molto più semplici, alla portata di ogni persona dotata di una memoria discreta e di un po di esercizio, che certo non consentono di fare previsioni così esageratamente precise, ma determinano un vantaggio reale sufficiente per garantire ottimi profitti ai giocatori più bravi. Ma c è un motivo ben preciso e importante per cui ho voluto richiamare qui questa circostanza: dimostrare con dati di fatto che il principale motivo per cui il giocatore perde non è il vantaggio del banco: nel Blackjack il vantaggio è stato lungamente (e lo è tuttora, sia pure in modo più attenuato) dalla parte del giocatore, eppure i giocatori salvo pochissime eccezioni hanno continuato a perdere allegramente. Appare molto significativo, a riguardo, il fatto che i Casinò, pur essendo edotti del fatto che era stato trovato il metodo vincente, si siano limitati a pochi interventi sulle regole del gioco (aumentando, per esempio, il numero dei mazzi di carte e 11

12 interrompendone la distribuzione prima dell esaurimento completo), che certo riducevano il vantaggio dei giocatori professionisti, ma certo non bastavano ad annullarlo. Io personalmente, agli inzi degli anni 90, sono stato un giocatore professionista di Blackjack (ed è stato grazie alle notevoli vincite ottenute a questo gioco che ho potuto acquistare i costosi macchinari che mi erano serviti, allora, per avviare la mia attività editoriale). Ebbene, cosa ho potuto notare in quel lungo periodo, in cui andavo in giro per i Casinò (prevalentemente austriaci, francesi e monegaschi) guadagnando molto denaro e perfezionando la mia tecnica? Che non ho mai incontrato un solo giocatore (su tante migliaia che ne ho visti all opera) che conoscesse almeno le semplici regole di base (rigorosamente matematiche, ma facili da apprendere anche per chi di matematica non avesse mai sentito parlare). Figuriamoci uno che sapesse in qualche modo contare le carte! Era questa la mia riflessione: perché tante persone studiano una vita, prendono un diploma, conseguono una laurea per ottenere quando sono fortunati un posto di lavoro mal pagato e non sono disposte a dedicare qualche pomeriggio all apprendimento di elementari tecniche di gioco da cui potrebbero trarre senza alcuno sforzo, ed anzi diverttendosi profitti costanti ed elevati? Ed è ovvio che qui non parlo di chi non ha interesse per il gioco, ma di chi lo pratica, anche in modo abituale, perdendo scioccamente tanto denaro, mentre avrebbe potuto guadagnarne forse altrettanto. La domanda è retorica, perché conosco già la risposta: si tratta di giocatori d azzardo (spesso non consapevoli di essere tali) e non di persone seriamente intenzionate a sfruttare la propria passione per guadagnare denaro e, al tempo stesso, per rendere gratificanti (anziché deludenti e costose) le proprie esperienze di gioco. Persone alle quali interessa molto, a conti fatti, giocare e poco, o forse nulla Saper Vincere. Per questo tipo di giocatori confesso di non poter fare nulla 12

13 Giochi potenzialmente vantaggiosi Quello del Blackjack è, ovviamente, un caso isolato, anche se significativo, come abbiamo visto, per far capire come, al di fuori della filosofia del Saper Vincere, non si possa trarre profitto dai giochi, neanche quando la condizione tecnica è favorevole al giocatore. Nella pratica, è del tutto evidente che gli altri giochi sono invece favorevoli al banco, che altrimenti non avrebbe alcuna ragione per tenere in piedi la sua attività senza un margine (a volte eccessivo) di guadagno. Si noti bene che io per banco intendo sempre, appunto, il titolare di tale vantaggio, quale che sia; e per gioco intendo un qualsiasi tipo di scommessa, comprese quelle che non vengono presentate come tali, e che invece lo sono a tutti gli effetti: parlo, in particolare, dei giochi di BORSA, e specificamente di Derivati (Opzioni e Futures) e Forex (scambio di valute). Ebbene, io definisco potenzialmente vantaggiosi quei giochi in cui l abilità ha un peso determinante e, su tutti, il Poker Texas Hold em, le Scommesse Sportive e le Speculazioni Finanziarie. In effetti si tratta di giochi in cui comunque si parte svantaggiati ma si può acquisire un vantaggio notevole in virtù di una superiore abilità. Quando ci si siede a un tavolo di Poker, infatti, si accetta generalmente di pagare una cagnotte (ossia una percentuale sugli importi giocati) al banco ; quando si effettua una Scommessa Sportiva si sa che la composizione delle quote è tale da assicurare al gestore un buon margine (matematico) di profitto; e quando ci si cimenta in Speculazioni Finanziarie occorre comunque pagare, oltre alle tasse (adesso più onerose) sulle plusvalenze, anche le commissioni di intermediazione e, soprattutto, il differenziale fra il prezzo di acquisto ed il prezzo di vendita (che è poi la più gravosa ed insidiosa delle commissioni effettive: ecco perché chi pubblicizza dei servizi senza commissioni in realtà non fa altro che speculare sui termini per nascondere la sostanza). 13

14 Per contro, state ben sicuri che nessun gocatore di Poker potrà mai avere ragione, alla distanza, di un avversario più abile: nel Texas Hold em il fattore determinante è proprio l abilità, per cui il ruolo della fortuna diventa piuttosto marginale, salvo per qualche occasionale episodio che però non intacca i prevedibili esiti di una partita sufficientemente lunga. Non è un caso, perciò, che un professionista del Poker sia normalmente in grado di assicurarsi dei redditi continui (ed importanti) contando sulla propria abilità (e, ovviamente, sulla capacità di evitare confronti con avversari ancora più bravi). E non è un caso che il margine di guadagno di un buon giocatore è tale da compensare ampiamente il costo della cagnotte. Parlando di Scommesse Sportive il discorso è un po più complesso, dal momento che l abilità non consiste nell individuazione degli esiti più probabili (che in molti casi sono condivisi dalla quasi totalità degli scommettitori), bensì nella capacità di valutare la convenienza di ogni singola scommessa. Ma su questo argomento, che ho ampiamente illustrato nel mio libro RENDITA SCOMMESSE, non è il caso di soffermarsi in questa sede. Resta il fatto che anche qui è possibile, con opportune strategie, ribaltare a proprio favore il vantaggio iniziale del banco. Nel campo della Speculazione Finanziaria, infine, la capacità di gestire in modo profittevole situazioni asimmetriche fra possibili costi e possibili profitti si presta a compensare ampiamente il costo delle commissioni e delle forbici fra acquirenti e venditori, benché le pesanti imposizioni fiscali rendano meno allettanti le prospettive di chi investe in questo settore. Naturalmente il presupposto fondamentale per poter trarre profitti regolari e costanti da una di queste attività è che a monte si disponga di una preparazione adeguata e specifica, sia dal punto di vista tecnico che motivazionale. Ancora una volta, dunque, torna in primo piano la capacità di Saper Vincere. Ed è a ciascuno questi argomenti che dedicherò i miei libri e i miei ebook. 14

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Introduzione alla probabilità

Introduzione alla probabilità Introduzione alla probabilità CAPITOLO TEORIA Il dilemma di Monty Hall In un popolare show televisivo americano il presentatore mostra al concorrente tre porte chiuse. Dietro a una di esse si cela il premio

Dettagli

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k Pordenone Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità UNIVERSITAS STUDIORUM UTINENSIS Giorgio T. Bagni Facoltà di Scienze della Formazione Dipartimento di Matematica e Informatica

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale La Distribuzione Normale o Gaussiana è la distribuzione più importante ed utilizzata in tutta la statistica La curva delle frequenze della distribuzione Normale ha una forma caratteristica, simile ad una

Dettagli

Elementi di informatica

Elementi di informatica Elementi di informatica Sistemi di numerazione posizionali Rappresentazione dei numeri Rappresentazione dei numeri nei calcolatori rappresentazioni finalizzate ad algoritmi efficienti per le operazioni

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

CARIBBEAN POKER. Come si gioca

CARIBBEAN POKER. Come si gioca CARIBBEAN POKER INDICE Caribbean Poker 2 Il tavolo da gioco 3 Le carte da gioco 4 Il Gioco 5 Jackpot Progressive 13 Pagamenti 14 Pagamenti con Jackpot 16 Combinazioni 18 Regole generali 24 CARIBBEAN POKER

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Calcolo delle Probabilità

Calcolo delle Probabilità Calcolo delle Probabilità Il calcolo delle probabilità studia i modelli matematici delle cosidette situazioni di incertezza. Molte situazioni concrete sono caratterizzate a priori da incertezza su quello

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Tratto dal corso Ifoa UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Recentemente, si sono sviluppati numerosi modelli finalizzati a valutare e a controllare il livello di soddisfazione

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Se si insiste non si vince

Se si insiste non si vince Se si insiste non si vince Livello scolare: 2 biennio Abilità interessate Valutare la probabilità in diversi contesti problematici. Distinguere tra eventi indipendenti e non. Valutare criticamente le informazioni

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE 1. EQUAZIONI Definizione: un equazione è un uguaglianza tra due espressioni letterali (cioè in cui compaiono numeri, lettere

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche

I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche (versione provvisoria) Marisa Faggini Università di Salerno mfaggini@unisa.it I beni pubblici rappresentano un esempio

Dettagli

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating articolo n. 3 giugno 2014 Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating MASSIMILIANO MARI Responsabile Acquisti, SCANDOLARA s.p.a. Realizzare un sistema di rating costituisce un attività

Dettagli

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Blu che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Giallo che

Dettagli

TEORIA DELL UTILITÀ E DECISION PROCESS

TEORIA DELL UTILITÀ E DECISION PROCESS TEORIA DELL UTILITÀ E DECISION PROCESS 1 UTILITÀ Classicamente sinonimo di Desiderabilità Fisher (1930):... uno degli elementi che contribuiscono ad identificare la natura economica di un bene e sorge

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO DI GIOCO DELLA ROULETTE (al Casino Municipale di Campione d Italia) adottato con delib. C.C. n. 83 del 2.12.1993 approvata dal CRC con atto n. 13 in data 4.1.1994

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati?

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati? ESPERTI RIFERME SERRATURE ITALIA - 20090 FIZZONASCO (MI) - V.LE UMBRIA 2 TEL. 02/90724526 FAX 02/90725558 E-mail: info@ersi.it Web Site: www.ersi.it Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto?

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Elementi di Statistica

Elementi di Statistica Elementi di Statistica Contenuti Contenuti di Statistica nel corso di Data Base Elementi di statistica descrittiva: media, moda, mediana, indici di dispersione Introduzione alle variabili casuali e alle

Dettagli

La guerra delle posizioni

La guerra delle posizioni www.maestrantonella.it La guerra delle posizioni Gioco di carte per il consolidamento del valore posizionale delle cifre e per il confronto di numeri con l uso dei simboli convenzionali > e < Da 2 a 4

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE

LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE E bene presentarla confrontando tra loro varie tecniche: addizione ripetuta; prodotto combinatorio (schieramenti). Rispetto a quest'ultima tecnica, grande utilità

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA GLI INSIEMI NUMERICI

APPUNTI DI MATEMATICA GLI INSIEMI NUMERICI APPUNTI DI MATEMATICA GLI INSIEMI NUMERICI I numeri naturali I numeri interi I numeri razionali Teoria degli insiemi (cenni) ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 L insieme N dei numeri naturali 4 1.1 Introduzione.........................................

Dettagli

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo.

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo. DALLE PESATE ALL ARITMETICA FINITA IN BASE 2 Si è trovato, partendo da un problema concreto, che con la base 2, utilizzando alcune potenze della base, operando con solo addizioni, posso ottenere tutti

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI Capitolo 9: PROPAGAZIOE DEGLI ERRORI 9.1 Propagazione degli errori massimi ella maggior parte dei casi le grandezze fisiche vengono misurate per via indiretta. Il valore della grandezza viene cioè dedotto

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

La Bella Addormentata e altre illusioni probabilistiche. volcic@unical.it

La Bella Addormentata e altre illusioni probabilistiche. volcic@unical.it La Bella Addormentata e altre illusioni probabilistiche Aljoša Volčič volcic@unical.it Firenze, 25 novembre 2009 1 Che cosa è la probabilità? La probabilità di un evento A è la misura del grado di fiducia

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA Volare low cost Q uanto tempo prima della partenza bisogna acquistare il biglietto aereo, per assicurarsi la tariffa più bassa? La domanda ce la siamo posta tutti, innumerevoli volte, senza capire nulla

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Effetto reddito ed effetto sostituzione.

Effetto reddito ed effetto sostituzione. . Indice.. 1 1. Effetto sostituzione di Slutsky. 3 2. Effetto reddito. 6 3. Effetto complessivo. 7 II . Si consideri un consumatore che può scegliere panieri (x 1 ; ) composti da due soli beni (il bene

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

Esponenziali elogaritmi

Esponenziali elogaritmi Esponenziali elogaritmi Potenze ad esponente reale Ricordiamo che per un qualsiasi numero razionale m n prendere n>0) si pone a m n = n a m (in cui si può sempre a patto che a sia un numero reale positivo.

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli ESPERIENZE MATEMATICHE A PARTIRE DA TRE ANNI QUALI COMPETENZE? L avventura della matematica

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE La programmazione nel settore giovanile P R O G R E S S I O N I D I D A T T I C H E, S

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1 Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali Economia dei tributi_polin 1 Allocazione internazionale del capitale Si possono definire due principi di neutralità della tassazione del capitale

Dettagli

Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor

Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor Marco Robutti October 13, 2014 Lo sviluppo in serie di Taylor di una funzione è uno strumento matematico davvero molto utile, e viene spesso utilizzato in

Dettagli

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi:

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi: FAQ D: QUANTE PARTITE VERRANNO GIOCATE PER DETERMINARE I VINCITORI DI OGNI SCONTRO? R: Il torneo prevede dei 5v5 nella Landa degli evocatori in stile "sudden death" (ossia a eliminazione diretta, al meglio

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli