Le Addiction Comportamentali :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le Addiction Comportamentali :"

Transcript

1 Le Addiction Comportamentali : il Gioco d Azzardo d Patologico Vincenzo Marino Direttore Dipartimento Dipendenze A.S.L. di Varese Docente Facoltà di Medicina Università dell Insubria

2 Che cos è il Gioco? Il tempo è un bimbo che gioca con le tessere di una scacchiera: di un bimbo è il regno ( Eraclito, frammento 48 )

3 Gioco e apprendimento Il gioco : esperienza universale proporzionale al grado di sviluppo intellettivo : Animali infanzia ( palestra apprendimento abilità adulte ), Specie umana ( solo in essa ) ) tutta la vita. In altre parole l uomo, l in quanto Homo Ludens, rimane giovane, flessibile e capace di apprendere per tutta la vita nella misura in cui riesce a giocare.

4 La civiltà umana sorge e si sviluppa nel gioco, come gioco ( Johan Huizinga,, 1938 )

5 Definizione Gioco Huizinga ( ): il gioco rappresenta un azione libera, conscia di non essere presa sul serio e situata al di fuori della vita consueta a cui, in sé, s, non è necessariamente congiunto un interesse materiale, che non di meno può impossessarsi totalmente del giocatore Spaltro ( 1975 ): il gioco è una simulazione, un azione come se in cui è possibile vivere esperienze desiderate senza i rischi e le difficoltà del mondo reale : guerriero ( gioco agon ) principessa (imitazione)

6 Gioco e caso Più recentemente la moderna Teoria dei Giochi ha definito il gioco un insieme di azioni possibili per un giocatore, le cui conseguenze dipendono dal comportamento di almeno 1 altro giocatore ( scacchi ) In altri giochi però ( monopoli, risiko,...) il risultato dipende anche da eventi fortuiti ( dadi, probabilità o imprevisti...). I giochi di questo tipo sono trattati nella Teoria dei Giochi introducendo 1 altro giocatore: il Sig. Caso.

7 Nei giochi d azzardod i risultati dipendono solo dalle scelte del giocatore e da quelle del Caso ( dadi, roulette, estrazioni da un urna,...) urna,...) ed il risultato è,, per definizione, al di fuori del controllo del giocatore ( o scommettitore ) e nelle mani del Caso, perché,, in caso contrario, non si tratterebbe di gioco d azzardo d ma di un reato. Per vincere il giocatore deve essere più bravo del Sig. Caso e batterlo.

8 Azzardo ed individuazione Una certa dose di rischio ed il superamento dei propri limiti sono elementi propulsivi per l evoluzione l dell essere essere umano. Azzardare ed osare sono istinti naturali nell uomo. Le grandi imprese umane,, in vari settori, apparivano inizialmente sfide impossibili che solo l ardire l di un eroe poteva forse realizzare. Un rischio non calcolato,, fuori controllo può tuttavia portare alla rovina l l individuo.

9 Gioco d azzardo d e gioco d azzardo d patologico Se dunque giocare d azzardo è un fenomeno normale ( la maggior parte di noi lo ha fatto almeno una volta ) il GAP ( perdita di controllo del gioco ) è certamente una patologia dalle conseguenze molto gravi.

10 Il GAP: quando il gioco ti prende la mano

11 Fedor Dostoevskij L'autore narra il dramma della sua malattia nel romanzo il giocatore, ambientato nella cittadina immaginaria di Roulettenburgo,, ispirata alle località termali europee. Il giocatore Dostoevskij La passione del gioco di Dostoevskij si forgia quasi accidentalmente durante un viaggio in Europa, nel 1863.

12 Fedor viaggia da Mosca a Parigi,, dove spera di riunirsi con la sua amante, la volubile Paulina Suslova,, e trascorre alcuni giorni a Wiesbaden. È un autore di media fama, che lotta per uscire da una situazione di stenti. Ha pubblicato libri come Umiliati e offesi e Povera gente, attualmente considerati autentici capolavori ma che a quel tempo servono a mala pena a sostenere l'autostima e il portafogli dello scrittore, affamato di successo e malato di epilessia.

13 Alloggiato in un modesto albergo ( la sua situazione economica non gli permette altro ), una mattina si avvicina per curiosità al tavolo della roulette. Per puro divertimento gioca un paio di monete e, disgrazia vuole che la sorte gli sorrida: in poche ore cade preda della febbre del gioco.

14 Egli scrive al fratello: «A A Wiesbaden ho inventato uno specifico sistema di gioco; l'ho applicato e ho vinto subito 10 mila franchi. La mattina seguente, esaltato, ho cambiato sistema e ho perso. La sera stessa sono ritornato al mio sistema, seguendolo rigorosamente, e subito ho di nuovo vinto 3 mila franchi. Dimmi se è possibile, dopo tutto ciò, non entusiasmarsi?». Quella stessa sera, lo scrittore perde tutti i suoi guadagni e anche una buona parte delle riserve che ha per il resto del viaggio.

15 Gioca senza controllo : a volte vince e ciò lo porta a uno stato di eccitazione che lo spinge poi a perdere tutti i guadagni ottenuti. Fedor e Paulina escono dalla loro stanza solo per entrare nel casinò... o nel lugubre banco dei pegni dove, fra le lacrime, Paulina deve disfarsi di alcuni dei suoi gioielli per pagare i debiti e proseguire il viaggio. La situazione della coppia è insostenibile. il poco amore rimasto si esaurisce, Paulina vuole sfuggire dalla miseria e dallo stesso Fedor.. Dopo alcuni viaggi in altre città europee, le loro strade si dividono.

16 Vive chiuso nella sua stanza e i padroni dell'albergo si rifiutano di servirgli da mangiare: è ormai da molto tempo infatti che non paga più i suoi conti. Malato, solo, disperato, per guadagnare assumere Anna Grigorevna per scrivere sotto dettatura in sole tre settimane il grande romanzo sulla ludopatia: il giocatore,, terribile sintesi delle sue esperienze al tavolo da gioco ( fedi nuziali ).

17 Dostoevskij muore nel 1881 conscio di essere sprofondato nel degrado: solo qualche settimana prima della sua morte, già gravemente malato, riceve nella sua casa la visita di un signore sconosciuto. Viene da parte di Turgenev che reclama la restituzione di una somma dovutagli da più di 15 anni e che Dostoevskij ha bruciato al tavolo da gioco.

18 L azzardo patologico non è qualcosa che riguarda solo il gioco può verificarsi anche in ambito militare, politico, di borsa, d impresa, d ecc. In ciascuno di questi ambiti a seguito di un successo un leader può farsi prendere dall euforia e perseguire strategie di azzardo.

19 Decorso Clinico del G.A.P. ( Custer e Milt 1985 ) Stadio discendente 1) Fase Vincente ( anni): a) grossa vincita ( = o > a metà introiti annuali ) b) sensazione vincite frequenti -> > pensiero magico c) eccitazione legata al gioco d) aumentano somme giocate e) gioco sempre più frequente

20 2) Fase Perdente ( 5 Anni o più ) : a) gioco solitario, perdite e rincorsa delle perdite b) pensiero polarizzato sul gioco c) negazione del problema e menzogne d) tentativi di controllo (di solito fallimentari) e) problemi familiari f) ) forti prestiti e incapacità a risarcire i debiti

21 3) fase della disperazione ( alcuni mesi ): a) marcato aumento del tempo impiegato e del denaro dedicato al gioco b) allontanamento dalla famiglia e dagli amici c) panico e azioni illegali Segue il crollo emotivo con pensieri e tentativi di suicidio, arresti, divorzio, abuso di alcool, sintomi di ritiro.

22 Stadio Ascendente fase critica: ( quando il giocatore riesce a aiuto per interrompere l attività di gioco, costruzione motivazione e programma di trattamento) fase di ricostruzione ( dei rapporti familiari,, del rispetto di sé, s ecc. ) fase di crescita ( assunzione di atteggiamento più attento agli altri e di un nuovo stile di vita ).

23 Problemi G.A.P. -Correlati A) problemi sociali: - finanziari - giuridici * - familiari - lavorativi B) problemi psichici: - disturbi affettivi - disturbi d ansiad - disturbi di personalità - PTSD - abuso alcool e droghe C) problemi somatici: - gastrite e ulcera - cardiopatie ischemiche - alterazioni immunitarie

24 Ma come è possibile che, di fronte a danni così gravi, le persone preferiscano distruggere la propria vita piuttosto che interrompere il gioco? Pechè non riescono a smettere?

25 Patogenesi del G.A.P. Fattori Socio-culturali Fattori neurobiologici Fattori Psicologici

26 Fattori Socio-culturali culturali

27 Il Gioco d azzardo d ha accompagnato da sempre tutte le culture umane ( spesso inserito in pratiche divinatorie ) : -sia in senso cronologico: : reperti e testimonianze storiche confermano la presenza del gioco dei dadi già 7000 anni fa e di giocatori patologici da Caligola e Nerone, fino a Dostojevskij ( Il giocatore ) ; -che in senso geografico,, anche se esistono variazioni nella prevalenza e nel tipo di attività d'azzardo nelle diverse culture ( dama cinese, combattimenti di galli, corse di cavalli, ecc. ).

28 La moderna epidemia di gioco d azzardo e l industria l del gioco La diffusione organizzata di massa dei giochi d azzardo d legali è tuttavia un fenomeno recente attorno alla quale ruotano rilevanti interessi economici e conseguenti operazioni di marketing Dagli anni 60 ai primi anni 90 gli italiani hanno speso pressoché la stessa cifra per il gioco fino ai primi anni Novanta in cui è iniziata la corsa al rialzo.

29 Negli ultimi venti anni infatti la spesa per il solo gioco d'azzardo gestito dall AAMS in Italia è aumentata di 16 volte( dai 5 Mld di Euro/anno degli anni 90 agli 80 Mld del 2011: quota pari al 10% del totale dei consumi ( 800 Mld per alimentari, affitti, trasporti ) Maurizio Fiasco, 2010 o

30 Le new-slots Fino al 2003 la normativa Italiana prevedeva Slot legali macchine da intrattenimento con premi in punteggi o consumazioni ( spesso cash in nero ) Finanziaria 2003: legalizzato vincite in denaro sostituendo i videopoker con le new-slot,, messe in rete ( trattenuta alla fonte del 25% : 13% in tasse ed il resto al gestore del bar e al concessionario della slot ) con aumento del loro numero ( bar, ecc. ).

31 A fine 2004* : new-slot in Italia ; oggi e previsione economica di farle crescere fino a distribuite in punti vendita di facile accesso ( bar, ecc. ). * dal 1 maggio vecchio videopoker doveva essere eliminato

32 Somme giocate per giochi d azzardo d legali gestiti dall AAMS* in Italia in Mld di Euro * lotto, superenalotto, gratta e vinci, scommesse ippiche, Bingo, new -slots Fonte : dati AAMS

33 Somme per tipologia di gioco Italia 2011 Fonte : elaborazione Agipronews su dati AAMS

34 Somme per Slot Machine Italia

35 Internet : nel 1999 assorbiva il 5,6% delle somme giocate oggi più del 30%

36 Fattori Biologici

37 Gioco d azzardo d e cervello Abbiamo fin qui esaminatole l influenza dei fattori socio- culturali sulla diffusione del gioco d azzardo. Al di làl degli aspetti socio-culturali culturali però l attrazione l umana verso il gioco d azzardo d si fonda su precise basi biologiche. Il Gioco d azzardo d sembra infatti in grado di attivare processi cerebrali che sono alla base di condizioni psicologiche che gli esseri umani giudicano desiderabili.

38 Meccanismo d azione d comune delle droghe sul sistema limbico: il Centro del Piacere cerebrale Effetti della ricompensa cerebrale sul comportamento : skinner box - la pressione del pedale produce 1 stimolo elettrico che eccita attraverso l elettrodo l di metallo impiantato nel fascio mediale del proencefalo, il sistema di ricompensa cerebrale e determina autostimolazione per diversi giorni trascurando acqua, cibo e sonno. La curva del oscilloscopio indica la progressione dello stimolo. James Olds,, Peter Millner, 1951 Mc Gill University

39 Sostanze in grado di indurre Abuso e Dipendenza agiscono a diversi livelli sui Neuroni Dopaminergici Mesolimbici

40 Anatomia del sistema reward Il sistema della gratificazione ( mesolimbico-corticale corticale ), da un punto di vista anatomico, è formato da due stazioni neuronali e precisamente dalla Area Ventro Tegmentale ( VTA ) e dal Nucleo Accumbens ( NA ), a cui afferiscono numerose altre stazioni neuronali. Fonte: Nestler EJ 2002

41 Biochimica del sistema reward Il sistema di ricompensa è costituito da diversi sistemi neurotrasmettitoriali : dopaminergico, oppioidergico, gabaergico,, serotoninergico, adrenergico. I sistemi più importanti sono però : - quello dopaminergico coinvolto nella spinta motivazionale alla ricerca dello stimolo gratificante, -quello oppioidergico invece, medierebbe i processi di gratificazione conseguenti al consumo di sostanze.

42 Aspetti Filogenetici: ruolo naturale del sistema di reward La funzione naturale del sistema di gratificazione cerebrale è quella di incentivare i comportamenti importanti per la sopravvivenza dell individuo o della specie - vantaggio evolutivo -quali l alimentazione,, la sessualità/riproduzione /riproduzione,, l uccisione l del nemico

43 Natural Rewards Elevate Dopamine Levels % of Basal DA Output Empty FOOD Box Feeding NAc shell Time (min) DA Concentration (% Baseline) Sample Number SEX Female Present Copulation Frequency Mounts Intromissions Ejaculations Di Chiara et al., Neuroscience, Fiorino and Phillips, J. Neuroscience, 1997.

44 L aumento della DA nell accumbens dice al cervello: attento! focalizza tutti gli elementi ambientali associati e memorizzali nell amigdala e nell ippocampo in previsione di eventi futuri. Ippocampo Amigdala Amigdala Ippocampo

45 Ciò modifica l importanza dello stimolo ambientale che da neutro diventa carico di significati ( salienza )) e in grado di scatenare il comportamento impulsivo di ricerca ( craving ). Quando re-incontra lo stimolo, il cervello dirà al soggetto : il cibo/il partner sex è disponibile, devi averne desiderio!! La DA serve infatti a dire al cervello che cosa è importante per sopravvivere: segnali di allerta sul sesso, il cibo, il piacere, ma anche il pericolo e il dolore

46 Presentando a una persona un cibo per lei gratificante si registra un aumento di DA nel sistema di ricompensa semplicemente annusando e guardando il cibo. La risposta neurochimica è la stessa dei tossicodipendenti che guardano un video in cui altri assumono droghe. La dopamina è un potente motivatore : quando è liberata comunica che bisogna attivarsi per realizzare un obiettivo.

47 Grado di stimolazione dei centri nervosi dopo esposizione a stimoli naturali ( cibo, sex ) e Coca

48 Effects of Drugs and GAP on Dopamine Release AMPHETAMINE Accumbens 400 Accumbens G.A.P. % of Basal Release DA DOPAC HVA % of Basal Release DA DOPAC HVA hr Time After Amphetamine hr Time After Win Di Chiara and Imperato, PNAS, 1988

49 Condizionamento Classico ( Pavlov )

50 Che cosa succede nel cervello durante il desiderio compulsivo, il craving? Se Pavlov avesse potuto guardare dentro al cervello del suo cane, avrebbe probabilmente osservato un aumento di dopamina ogni volta che agli animali veniva presentato lo stimolo associato alla carne ( la loro gratificazione ).

51 La storia di Phineas Cage Nel 1848 Phineas faceva il caposquadra addetto alla posa dei binari per la Rutland and Burlington Railroad di San Francisco. Era uomo efficiente, integrato, affettuoso, 25 anni e un cuore così. Ma il 13 settembre, preparando le mine per livellare il percorso dei binari commise un errore. La roccia veniva sapientemente scavata con lunghi fori nei quali la polvere da sparo veniva compressa con un calcatoio,, un cilindro di ferro lungo più di un metro e del diametro di 3 centimetri.

52 Dimenticò di coprire la polvere da sparo con della sabbia e quando spinse il cilindro nella roccia, la polvere esplose. Il cilindro venne sparato indietro come un razzo e trapassò il cranio di Phineas da parte a parte: un carotaggio che lesionò l area prefrontale ventro-mediale. L'uomo cadde a terra, mormorò qualcosa, si rialzò e andò a cercare un dottore,, sotto gli occhi sbalorditi dei compagni.

53 La cosa interessante fu che Fineas non morì ( nel 1948 non c erano c gli antibiotici ) : l'asportazione di parte del suo cervello non aveva prodotto danni alla sua intelligenza né alle sue capacità motorie, però aveva lasciato il segno. Da morigerato e rispettoso che era divenne alcolista, aggressivo, intollerante, volgare, diceva parolacce, voleva tutto e subito. Fu licenziato e dodici anni dopo morì.

54 La sua esperienza aprì nuovi orizzonti alle neonate neurochirurgia e neurobiologia gettando luce sulle funzioni di quest area ma anche su come agiscono le droghe sul cervello. L area pre-frontale è infatti associata con la capacità di assumere decisioni vantaggiose sul lungo periodo: ( gambling task : ci sono mazzi vantaggiosi subito ma non a lungo termine e viceversa ). Lesioni di quest area determinano ipersessualità, relazioni sociali povere, tendenza al gambling, all abuso abuso di alcol, scarsa lealtà,, assenza di sensi di colpa.

55 Alterazioni non anatomiche ma funzionali di quest area, visibili a PET e RMI, con esiti al gambling task intermedi fra lesioni organiche e controlli sani,, sono state riscontrate anche nei disturbi impulsivi : - nei disturbi di personalità esplosivo-intermittente, intermittente, - impulsivo aggressivo, -antisociali, -nei pazienti omicidi -nel 70% dei soggetti con dipendenze da sostanze o GAP Stimoli salienti ( intenso craving ) stimolano l area orbito-frontale che risulta inattiva alla PET nelle fasi di non assunzione.

56 L attivazione protratta del sistema dopaminergico, infatti porterebbe nel tempo ad una disfunzione della corteccia orbito frontale, tramite la mediazione di circuiti striato-talamo talamo-orbitofrontali, responsabile del discontrollo degli impulsi. Questo modello implica che la sola gratificazione di per sés non èsufficiente per mantenere una situazione di dipendenza ma che sarebbero necessarie alterazioni di aree nobili come la corteccia orbitofrontale.

57 La Terapia

58 Si avvale di : Il Trattamento del G.A.P. 1) Terapie Farmacologiche : - per impulsività ( SSRI ); - per trattamento psicopatologie correlate 2) Terapie verbali -Target : individuali familiari di Gruppo - Metodo : * self-help * cognitivo-comportamentali comportamentali (+ educative) * psicodinamiche -Contesto : ambulatoriali -residenziali ( C.T. )

59 Grazie per la pazienza! Vincenzo Marino

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche -

Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche - UNIVERSITÀ DI ROMA LA SAPIENZA I FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA I SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN NEUROLOGIA Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche - TESINA DI ANATOMIA DOCENTE Prof.

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

La teoria storico culturale di Vygotskij

La teoria storico culturale di Vygotskij La teoria storico culturale di Vygotskij IN ACCORDO CON LA TEORIA MARXISTA VEDEVA LA NATURA UMANA COME UN PRODOTTO SOCIOCULTURALE. SAGGEZZA ACCUMULATA DALLE GENERAZIONI Mappa Notizie bibliografiche Concetto

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO DI GIOCO DELLA ROULETTE (al Casino Municipale di Campione d Italia) adottato con delib. C.C. n. 83 del 2.12.1993 approvata dal CRC con atto n. 13 in data 4.1.1994

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità.

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità. Gli effetti delle lesioni cerebrali Dato che il cervello è coinvolto in tutto ciò che facciamo, le lesioni cerebrali possono provocare una vasta serie di effetti. Questi effetti variano da una persona

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Il gambling presenta molte analogie con la addiction da sostanze, quali l eroina, l alcol, etc..

Il gambling presenta molte analogie con la addiction da sostanze, quali l eroina, l alcol, etc.. Gambling un altra faccia della dipendenza: Dipendenza senza droga Risultati di una ricerca multicentrica Contributi originali già pubblicati Concettina Varango 1, Albina Prestipino 2,Fabrizio Cheli 2 1

Dettagli

DOMANDE SULL AUTISMO

DOMANDE SULL AUTISMO DOMANDE SULL AUTISMO Romeo Lucioni Tutte queste domande meriterebbero una ricerca ad hoc e, quindi, risulta impossibile rispondere ampiamente a tutte. Cercherò di essere conciso e preciso, lasciando ad

Dettagli

prova, e che sembra provenire dal nostro interno, è una caratteristica fondamentale dell esperienza emotiva.

prova, e che sembra provenire dal nostro interno, è una caratteristica fondamentale dell esperienza emotiva. M. Cristina Caratozzolo caratozzolo2@unisi.it Psicologia Cognitiva A.A. 2010/2011 Dipartimento di Scienze della Comunicazione Università di Siena } Il termine ha origine dal latino emovere, cioè muovere

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. R.U. 20990 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Attenzione e Funzioni Esecutive Definizione Psicologica, Basi Neurali, Valutazione neuropsicologica

Attenzione e Funzioni Esecutive Definizione Psicologica, Basi Neurali, Valutazione neuropsicologica Attenzione e Funzioni Esecutive Definizione Psicologica, Basi Neurali, Valutazione neuropsicologica Cosimo Urgesi Università di Udine e IRCCS E. Medea L attenzione Sottende un ampia classe di processi

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Cos e` la Psicosi da Depressione?

Cos e` la Psicosi da Depressione? Italian Cos e` la Psicosi da Depressione? (What is a depressive disorder?) Cos e` la psicosi depressiva? La parola depressione viene di solito usata per decrivere lo stato di tristezza di cui noi tutti

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PREMESSA La Dispersione Scolastica è un fenomeno complesso che riunisce in sé: ripetenze, bocciature,

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Cognition as an outcome measure in schizophrenia

Cognition as an outcome measure in schizophrenia Cognition as an outcome measure in schizophrenia Michael S. Kraus and Richard S. E. Keefe Sintesi di Anna Patrizia Guarino e Chiara Carrozzo La cognizione come risultato della misura in Schizofrenia Prima

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA. Dr.ssa Anita Casadei Ph.D

LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA. Dr.ssa Anita Casadei Ph.D LA PATOLOGIA DEL SE NEI DISTURBI DI PERSONALITA Dr.ssa Anita Casadei Ph.D L istanza psichica del Sé è il cardine centrale della teoria di Kohut, u Quale totalità psichica che si sviluppa e si consolida

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Percorso formativo laboratoriale DIDATTICA DELLA MATEMATICA

Percorso formativo laboratoriale DIDATTICA DELLA MATEMATICA Percorso formativo laboratoriale DIDATTICA DELLA MATEMATICA Un approccio inclusivo per Disturbi Specifici e Difficoltà di Apprendimento Anna Maria Antonucci AIRIPA Puglia Lo sviluppo dell intelligenza

Dettagli

IL FUNZIONAMENTO CEREBRALE. I TRE CERVELLI DI MAC LEAN. IL CONFLITTO TRA CIÒ CHE VOGLIAMO E CIÒ CHE REALIZZIAMO. CAMBIARE GLI SCHEMI

IL FUNZIONAMENTO CEREBRALE. I TRE CERVELLI DI MAC LEAN. IL CONFLITTO TRA CIÒ CHE VOGLIAMO E CIÒ CHE REALIZZIAMO. CAMBIARE GLI SCHEMI CORSO PER CHI VUOLE CAMBIARE LA PROPRIA VITA Questo corso si proporne di insegnare e cambiare. Alterna conoscenza e applicazione. Ha come obiettivo la trasformazione. Perché sono malato? Perché proprio

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Oggetto: Disturbo di deficit di attenzione ed iperattività Premessa In considerazione della sempre maggiore e segnalata

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

dei cosiddetti ambienti dedicati

dei cosiddetti ambienti dedicati In risposta ad una richiesta di Sapar e con una propria circolare del 7 settembre l Amministrazione ha chiarito i vari dubbi interpretativi sugli ambienti dedicati introdotti dal Decreto del 22 gennaio

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE

LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE LA COMUNICAZIONE La comunicazione è una condizione essenziale della vita umana e dell ordinamento sociale, poiché

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo ampiamente diffuso per il trattamento di un area selezionata del cervello, detta bersaglio.

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita di Francesca Battisti Come gestiamo le nostre emozioni? Assistiamo ad esse passivamente o le ignoriamo? Le incoraggiamo o le sopprimiamo? Ogni cultura

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Il gioco d azzardo patologico. Tra cura medica e cura educativa. Università degli studi di Siena Facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo

Il gioco d azzardo patologico. Tra cura medica e cura educativa. Università degli studi di Siena Facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo Università degli studi di Siena Facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo Corso di laurea specialistica in Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi Il gioco d azzardo patologico. Tra

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

I SEGRETI DEL CERVELLO DEGLI ADOLESCENTI

I SEGRETI DEL CERVELLO DEGLI ADOLESCENTI I SEGRETI DEL CERVELLO DEGLI ADOLESCENTI ( )Il progetto del Dott. Jay Giedd, alla divisione di psichiatria infantile del National Institute of Mental Health di Bethesda, Maryland ha lo scopo di determinare

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

CHE COSA PENSA LA GENTE DI 7SORB INDAGINE PSICOSOCIALE

CHE COSA PENSA LA GENTE DI 7SORB INDAGINE PSICOSOCIALE CHE COSA PENSA LA GENTE DI 7SORB INDAGINE PSICOSOCIALE 2013 LA RICERCA PSICOPRAXIS, Istituto di Psicologia e Psicoterapia - Centro per la ricerca e la formazione post-universitaria con sede in Padova,

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli