IL GIOCO E BELLO FINCHE E CORTO. Nuove povertà, usura domestica e gioco d azzardo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL GIOCO E BELLO FINCHE E CORTO. Nuove povertà, usura domestica e gioco d azzardo"

Transcript

1 IL GIOCO E BELLO FINCHE E CORTO Nuove povertà, usura domestica e gioco d azzardo Campagna di informazione ai consumatori a cura delle associazioni Adusbef, Adoc, Codacons, Codici, Federconsumatori Progetto realizzato con il contributo della Regione Lombardia

2 Indice o il gioco per lo sviluppo della personalita pag. 1 o il gioco come liberazione pag. 2 o la scommessa pag. 3 o il gioco d azzardo pag. 4 o il lotto pag. 5 o il superenalotto pag. 6 o il gratta e vinci pag. 7 o il bingo pag. 8 o la roulette pag. 9 o le slot machine pag. 10 o le slot machine: le truffe e i divieti pag. 11 o il casinò on line pag. 12 o le scommesse on line pag. 13 o la dipendenza da casinò on line pag. 14 o il videopoker pag. 15 o gli altri giochi d azzardo pag. 16 o il giocatore d azzardo pag. 17 o il gambling pag. 18 o il gioco ossessivo pag. 19 o saper riconoscere quando il gioco diventa patologico pag. 20 o una via d uscita: la presa di coscienza e la volontà pag. 21 o test di valutazione personale pag. 22 segue: test di valutazione personale pag. 23 o calcola il tuo punteggio e scopri se hai bisogno di aiuto pag. 24 o a chi rivolgersi? pag. 25 o la ripresa di contatto con la realtà pag. 26 o l usura domestica pag. 27 o l uso non corretto del denaro e il sovraindebitamento: due fenomeni che possono condurre all usura pag. 28 o le nuove povertà e le povertà relazionali pag. 29 o conclusioni pag. 30 2

3 il gioco per lo sviluppo della personalità E dimostrato scientificamente che la personalità dell essere umano si sviluppa a partire dal gioco. L attività ludica nell uomo assume infinite forme e funzioni: diventa esercizio preparatorio ai diversi compiti esistenziali (biologici, sociali, relazionali, culturali), serve ad appagare i bisogni fondamentali del controllo sulle cose, del bisogno di dominare, di competere e misurarsi, di autoaffermarsi attraverso la sfida. Il gioco è un momento anche di svago, di sollievo e di autogratificazione. Con il gioco si creano legami, si entra in un mondo reale, dove sono vere le azioni, i movimenti, attuati con grande concentrazione, impegno, serietà, ma al tempo stesso finto, dove il giocatore ha coscienza della finzione, della distinzione tra gioco e non gioco, fra realtà e fantasia. Queste funzioni di rappresentazione simbolica si faranno poi anche arte, esprimendosi attraverso la poesia, il teatro, il racconto, la musica. Arriveranno a dare forma ai riti, alle sacre rappresentazioni, ai miti. Da tutto questo si può trarre una conclusione: l uomo gioca perché ne ha bisogno e da questo trae un grande benessere, un profondo appagamento psichico e fisico. 3

4 il gioco come liberazione Nel gioco gli sforzi fatti vengono sempre ricompensati e si hanno nuove motivazioni per le azioni future. I percorsi seguiti per ottenere gli obiettivi prefissati vengono premiati e perciò rafforzati nella memoria e nelle esperienze. Le strategie usate vengono privilegiate verso quelle perdenti, o che non hanno dato gli stessi risultati. Il gioco deve essere soprattutto divertimento. Alcuni giochi trasmettono tensione, paura, brivido, emozioni forti che in previsione di un futuro appagamento diventano stimoli piacevoli e gradevoli. Il fenomeno del gioco non risulterebbe comprensibile né potrebbe esistere al di fuori di una risposta gratificante. Giocando ci si libera dall ingranaggio della vita, ci si sente trasferiti su un altro mondo dove la vita appare più leggera, più felice, dove, almeno per un po, vengono annullate le differenze tra le persone, grandi e piccoli, poveri e ricchi ci si sente tutti uguali. 4

5 la scommessa Il rischio è uno degli elementi centrali nella vita di tutti i giorni. La scommessa è in pratica rischiare qualcosa di valore sull esito di un avvenimento incerto. Il vivere quotidiano è pieno di incertezze. Ad esempio guidare nel traffico è incerto. Si rischia il proprio tempo e spesso anche la vita. La natura umana ama il rischio e la competizione, altrimenti forse non si sarebbe evoluta. Sotto l aspetto economico ogni persona rappresenta il risultato di scelte più o meno sensate, di rischi più o meno calcolati. Alcuni pensano che la vita sia una scommessa. Se questo è vero, per chi è vero, allora occorre considerare il rapporto ricompensa/rischio, che deve essere il più alto possibile. Nessuno conosce il futuro, ma occorre comprendere bene quando un evento è puramente casuale e quando dipende dall abilità, qual è l interazione tra fortuna e destrezza. 5

6 il gioco d azzardo Dalla scommessa al gioco d azzardo, il passo è breve. Sono giochi d azzardo tutti quei giochi il cui risultato finale è determinato solo dal caso, quali le scommesse sulle corse dei cavalli e dei cani, le lotterie ed il totocalcio. Tutte queste forme di gioco d azzardo sono ammesse nella maggior parte dei Paesi del mondo e costituiscono una fiorente industria, sia in Europa che negli Stati Uniti. In Italia sono circa 30 milioni gli scommettitori nelle varie categorie di giochi. Si tratta, come ben si può notare, di un fenomeno molto diffuso, che coinvolge fino al 70-80% della popolazione adulta. Questo fenomeno può però assumere un carattere compulsivo e distruttivo, con la conseguente rovina di molte persone. Giocare per soldi è il modo più comune di concepire il gioco d azzardo. Esistono diverse possibilità per giocare d azzardo, alcune di queste sono gestite dallo stato, altre da società specializzate che utilizzano spazi appositi, altre ancora sono facilmente disponibili nei locali pubblici. In tutti i casi occorre partire da un principio: chi organizza e gestisce il gioco d azzardo lo fa per soldi, per lui è una fonte di guadagno e per una logica legge di mercato tenderà a massimizzare il profitto. 6

7 Le probabilità sono sempre nettamente a sfavore del giocatore che ogni volta che gioca, che punta del denaro, arricchisce sempre uno sconosciuto, anche quando vince. Si può e si deve giocare ma sempre tenendo presente questo principio: l unico giocatore che vince sempre è quello che non scommette denaro. Gli altri, quasi sempre, perdono. il lotto Già molti secoli prima di Cristo gli Egizi e i Caldei amavano giocare di sorte, una tradizione che pare essersi diffusa anche nel mondo occidentale grazie alle popolazioni nomadi e alle guerre di conquista. Anche a Roma, durante i Saturnali di dicembre, venivano organizzate lotterie in cui si estraeva un numero tra quelli distribuiti ai partecipanti su tavolette di legno. La parola lotto sembra derivare dalle antiche lingue germaniche. Il termine hleut identificava infatti i giochi di sorte basati sull estrazione. In gotico la parola hlauts significava sorte o porzione assegnata e designava anche un ciottolo che veniva gettato a terra per predire, sotto l influsso divino, questioni di ordine quotidiano. 7

8 Il gioco è semplicissimo: si entra in una delle numerosissime ricevitorie del lotto e si scelgono alcuni numeri, da 1 a 90 e una o più delle ruote (corrispondenti a città d Italia dove avvengono le estrazioni). Si punta sul numero singolo, sull ambo (due numeri), sulla terna (tre numeri), sulla quaterna (quattro numeri) e sulla cinquina (5 numeri). Se si indovina il pronostico si vince una cifra ottenuta moltiplicando quanto scommesso per un valore prefissato. il superenalotto Nel Superenalotto occorre indovinare 6 numeri, cioè i primi estratti di altrettante ruote prefissate nel gioco del Lotto. Il montepremi è costituito da una percentuale delle giocate degli scommettitori. Se i pronostici non vengono azzeccati il montepremi viene sommato a quello dell estrazione successiva. Si possono raggiungere cifre anche di decine di milioni di Euro. Le estrazioni del Lotto sono tre ogni settimana. Come il Lotto, anche il Superenalotto è un gioco di pura fortuna. I numeri hanno ogni volta la stessa probabilità di uscire. 8

9 Non esiste alcuna logica nell analisi dei numeri ritardatari, che potrebbero essere tali anche per sempre, non ci sono sequenze particolari, figure (es ) o altre combinazioni, se un numero è uscito l estrazione scorsa può ancora uscire, la probabilità è la stessa. La probabilità di vittoria è estremamente bassa. Il gioco è totalmente a favore del gestore da rappresentare, per lui, una rendita continua e cospicua. il gratta e vinci Questa particolare forma di lotteria trionfa nelle tabaccherie e nei bar dove, davanti a caffè e cappuccini, si celebra una compiuta democrazia del caso. Il gioco è a esecuzione istantanea e l eventuale vincita è simultanea allo stesso atto del giocare. È sostenuto dal meccanismo del rinforzo. Si vince molto spesso una cifra uguale a quella del costo del biglietto che viene prontamente investita dal giocatore in un altro biglietto. Questo meccanismo rafforza il gioco perché induce a ricordare le vincite e a rimuovere la perdita con effetti compensativi e gratificanti. 9

10 Il costo del gioco è stabilito al di sotto della soglia di allarme del senso di colpa. L esiguità del costo e il primitivo quanto biologico gesto del grattare sono stati i principali fattori della grande diffusione del Gratta e Vinci. Ci sono attualmente in circolazione, solo in Italia, centinaia di sistemi gratta e vinci e ci sono anche coloro che raccolgono i biglietti delle varie emissioni, facendone delle vere e proprie collezioni. Il bingo Ci sono centinaia di sale dove giocare, spesso poste nelle città, sotto casa. Nelle parrocchie e nei pomeriggi natalizi degli italiani c era la tombola, oggi il Bingo, una delle forme di scommessa meno stigmatizzate e tuttavia un gioco che è praticamente azzardo puro. Non esiste infatti il cosiddetto buon giocatore di Bingo. Non esiste strategia, né vincente né perdente. I numeri sono scelti a caso, i numeri sulle cartelle sono posti a caso. Il gioco non è altro che l aspettare di vincere. La tombola almeno serviva a socializzare nei centri anziani o a creare momenti di intimità in famiglia. 10

11 Una partita di Bingo si gioca in una sala con almeno 120 persone che giocano e deve durare al massimo 3 minuti, altrimenti il gestore non guadagna a sufficienza. Per concludere una partita occorre estrarre almeno 60 numeri, uno ogni 3 secondi. la roulette La nascita della roulette risale a più di 2000 anni fa, esattamente ai tempi dei legionari romani, che facevano ruotare uno scudo sulla punta di una lancia. Lo studioso francese Blaise Pascal inventa il meccanismo della roulette studiando i moti perpetui. Pubblica un trattato sui movimenti cicloidali e getta le basi per lo studio del calcolo delle probabilità Poco prima del 1800 la roulette comincia a fare la sua presenza nelle sale da gioco di Parigi. E' un cilindro con i numeri rossi e neri alternati, lo zero ed il doppio zero. La sola differenza con quelle attuali è che lo zero è di colore rosso ed il doppio zero nero. Il tavolo da gioco è composto da 37 caselle, numerate da 0 a 36, e di un tappeto per le puntate. Lo zero è scritto su una casella verde, mentre gli altri 36 numeri sono contenuti in caselle alternativamente rosse e nere. Sul tappeto sono disegnati linee e spazi, che delimitano i numeri, le combinazioni semplici, le colonne e le dozzine. 11

12 Quando esce lo zero, le colonne e le dozzine perdono come le altre puntate che non siano sullo zero o sulle combinazioni dello zero, mentre il rosso, il nero, il manque, il passe, il pari e il dispari vengono "imprigionati" e rimessi in gioco - se vincenti - al colpo successivo. Gli annunci non possono essere accettati se non accompagnati dall'ammontare corrispondente. Gli annunci devono essere fatti ad alta ed intelleggibile voce e non sono valevoli se non confermati dal Capo tavolo. Solo la posizione del gettone determina il pagamento. I gettoni vincenti non possono essere toccati dai giocatori se non a pagamento avvenuto. ll massimo fissato ad ogni tavolo deve essere rispettato. Le puntate sono personali. L abilità in questo gioco simbolo dei casinò è tutta nel fare scommesse meno sciocche di altre. Occorre dimenticarsi l idea di vincere, la matematica gioca contro. Nella roulette ci sono dozzine di possibilità, tutte negative. I gestori delle sale da gioco vendono fumo quando assicurano la possibilità di vincere. Su internet fioriscono i siti che indicano sistemi sicuri per vincere. Sono tutte stupidaggini, e la riprova è che i gestori dei casinò sono strafelici del loro lavoro che rende sempre ed in modo costante. In Italia ci sono soltanto quattro casinò autorizzati: Saint Vincent, Venezia, Campione d Italia e Sanremo.. 12

13 le slot machine Se i casinò amano un gioco in particolare, questo dovrebbe essere un indizio per starne alla larga. La sale da gioco prediligono le slot machine e i giocatori pure, dato che sono i giochi più popolari dei casinò. Giocare è semplice: si infila una moneta e si aspetta l elargizione della percentuale che il casinò ha deciso di restituire. In sostanza sono come dei parchimetri ed il giocatore paga la sosta davanti alle macchine. Per intenderci il gestore potrebbe anche far pagare una tassa per l uso gratuito della slot machine. Il casinò preleva ad una grande quantità di giocatori per restituire oltre il 90% di quanto inserito a pochi. Sono paragonabili ad una lotteria. I soldi infatti vanno a costituire un jackpot che viene vinto in modo casuale dall ennesimo giocatore. Chi vince quindi non vince soldi del casinò ma il denaro che altri scommettitori prima di lui hanno lasciato nella slot machine. Le probabilità di vittoria quindi aumentano con il passare del tempo e con l aumentare delle giocate ma ciò non rappresenta affatto una sicurezza di vincere perché il 13

14 momento dell erogazione del premio è casuale e potrebbe essere ancora lontano. le slot machine: le truffe e i divieti Una recente modifica della legge finanziaria ha disposto che nelle sale Bingo non possano essere introdotte le slot machine come quelle in uso nei casinò. Il chiarimento lo ha fornito l'ufficio di Presidenza del Senato, il Governo e il relatore del maxi-emendamento nel quale è prevista la modifica del regolamento delle sale Bingo. Nelle sale Bingo potranno essere introdotte le macchine da intrattenimento, escluse però le slot machine da casinò. Se così non fosse stato è stato sottolineato dai relatori dell emendamento - le 800 sale Bingo oggi autorizzate si sarebbero trasformate in altrettanti mini-casinò. Dopo numerose proteste di famigliari di giovani truffati e di associazioni dei consumatori, le forze dell ordine sono intervenute per effettuare maggiori controlli e nella primavera di questo 2005 trentadue persone sono state denunciate con l accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato, falso ideologico, agevolazione del gioco d azzardo e installazione di apparecchiature da gioco illecite. Una delle maggiori operazioni di raggiro è stata scoperta quest anno dalla Polizia di Stato che ha sospeso 17 licenze commerciali ed eseguito tre ordini di cessazione attività, otto ordini di sospensione attività e della licenza nei confronti di ditte distributrici di giochi da intrattenimento. "Corpo del reato" erano apparecchi slot machine e videopoker che, "truccati" opportunamente, garantivano al 14

15 gestore dell esercizio pubblico non meno del 90% delle vincite. Le indagini della polizia hanno individuato un soggetto che distribuiva in Italia oltre 10mila apparecchi per il gioco, aveva un ruolo da protagonista nella truffa: prima di installare le macchinette in bar e circoli privati l'uomo sostituiva la scheda da gioco interna con una scheda illegale per il gioco d azzardo. E stato verificato che ogni macchinetta garantiva guadagni illeciti fino a 10mila euro al giorno. Gli agenti hanno inoltre effettuato 35 perquisizioni e sequestrato 180 apparecchi truccati. Molte altre macchinette-truffa non sono ancora state scoperte, ma sono sicuramente presenti in molti locali frequentati da giovani. il casinò on line L ultima frontiera del gioco d azzardo sono i casinò virtuali. Giocare a poker o a chemin de fer via Internet sta diventando una moda che i giocatori seguono dal computer di casa: basta una carta prepagata per entrare nel sistema e immaginare di essere a Saint Vincent. E finché si puntano soldi sul tavolo virtuale casalingo, il reato non esiste. Tuttavia, durante i controlli, gli agenti della polizia amministrativa hanno scoperto che il gioco d azzardo on line viene organizzato e gestito anche nei locali pubblici, dove affianca i videopoker nei bar e nei circoli privati. 15

16 Una raffica di sequestri, intensificati durante l anno in corso, hanno riguardato proprio i PC collegati con queste sale da gioco virtuali oltre che le consuete e collaudate macchinette mangiasoldi. Le sale on line assomigliano a quelle di cemento e mattoni, soprattutto nel fatto che i gestori guadagnano dal fatto che i loro clienti scommettano o giochino uno contro l altro. Per il resto non c è alcuna sicurezza sulla correttezza dei software che possono alterare i risultati. In un casinò vero succede, anche se molto raramente, che un cliente guadagni grandi cifre, in uno virtuale si possono alterare i software in modo che ciò non accada mai. Con il casinò on line più ci si allontana dai nomi conosciuti e più aumentano le possibilità di truffa. Il mondo virtuale è pieno di trucchi e trabocchetti ed è meglio prendere le distanze da stabilimenti sconosciuti o da chi promette omaggi per l entrata. Anche i portali di accesso ai giochi d azzardo sono pericolosi: molti di questi sono agenti veri e propri che percepiscono una percentuale di ciò che perde il cliente. Occorre stare attenti alla falsa pubblicità e, importantissimo, a divulgare i dati della propria carta di credito. In ogni caso, meglio usare la prepagata, almeno i danni saranno limitati. 16

17 le scommesse on line Occorre precisare che i casinò on line sono legali, ma non le scommesse on line. La questione dal punto di vista legale è piuttosto complicata perchè in Italia sono legali solo le scommesse che sono gestite da organizzazioni che lavorano con la SISAL Italiana, quella dei Monopoli di Stato. Chi gestisce i casinò on line di solito ha la sua base fuori dall Italia, in un paese europeo o meglio ancora negli USA dove il gioco d azzardo è completamente libero. Il giocatore che si collega con questi siti accetta la legislazione dello stato dove si trova il punto internet e quindi è come se entrasse in quello stato, con l applicazione di quella legislazione. Di solito nei casinò on line vengono richieste carte di credito VISA e Mastercard o le carte di credito prepagate per comprare le fiches. Il consiglio migliore, dopo quello di non lasciarsi andare a queste scommesse, è quello di utilizzare carte prepagate in modo da dedicare maggiore attenzione alle somme spese. Il rischio di perdere cifre enormi è ancora più alto che nei casinò tradizionali perchè il soggetto, davanti al suo PC non ha limiti e con la velocità delle digitazioni perde facilmente il contatto con la realtà del circuito, in cui finisce spesso per rimanere intrappolato. 17

18 la dipendenza da casinò on line Paolo Zucconi, psicoterapeuta comportamentale e psicologo legale, uno dei massimi esperti italiani della patologia del gioco d azzardo, durante una recente intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno ha detto: «Chi gioca, è un illuso. Perchè è fonte di guadagno solo per chi tira le fila del business». E ha chiaramente affermato di guardare con grande preoccupazione all ultima frontiera del settore: i casinò on line. «Passare ore e ore della propria giornata davanti al video del computer - premette -, trascurando i propri interessi e quelli dei propri familiari, è di per sè un disturbo grave (in gergo tecnico, videoperstesia, ndr) che rientra tra quelli di controllo degli impulsi. Riservare una parte sempre più consistente di queste ore al gioco rischia di complicare ancora di più la situazione». E dello stesso parere è anche Moreno Marcucci, docente di Psicologia delle tossicodipendenze alla Facoltà di psicologia di Urbino, "ci sono persone che passano intere giornate collegate alla Rete e in loro si avvia anche un processo di spersonalizzazione e distorsione del tempo". Per Zucconi, «andare fisicamente al casinò comporta decisioni e inibizioni: uscire, prendere l auto o il treno, percorrere a volte centinaia di chilometri. Avere il casinò in casa, o comunque un suo surrogato molto credibile, facilita il tutto e permette di dedicare al gioco un tempo molto più lungo. 18

19 C è un altra componente da non trascurare: la possibilità di nascondere meglio il proprio vizio, almeno all esterno». Sul fenomeno, almeno in Italia, non ci sono dati certi, «ma non c è dubbio che sia già consistente e che sia destinato a crescere. Personalmente, ho già trattato diversi casi, nella maggior parte dei quali a chiedere aiuto è stata la moglie o uno dei familiari del giocatore». Il consiglio che Zucconi dà nelle situazioni-limite è quello di promuovere «un azione forte, dal punto di visto psicologico e legale prima ancora che da quello clinico: per le persone che non sono più in grado di curare, almeno temporaneamente, i propri interessi, il codice prevede l istituto della inabilitazione. Meno drastico, ma non meno efficace, dell interdizione». il videopoker Questo tipo di gioco è un parente stretto delle slot machine molto più di quanto non somigli al celebre gioco da tavolo. Il video poker non richiede alcuna abilità per giocare. I terminali sono programmati in modo che il gestore vinca una percentuale specifica di soldi scommessi. Legalmente non si possono pagare i premi in denaro, ma solo in buoni consumazione. Questo però avviene in realtà solo con clienti sconosciuti mentre con gli abituali i pagamenti sono in denaro. Questo gioco è particolarmente pericoloso perché è disponibile nei locali pubblici e nelle sale giochi ed è alla portata di tutti. 19

20 Le giocate singole non sono altissime ma il giocatore sviluppa la sindrome della rivincita e continua a giocare convinto che prima o poi la macchina dovrà farlo vincere, perché deve fare così. In realtà il videopoker farà sì vincere qualcuno ma non ci sono sicurezze, come per le slot machine, e soprattutto il negozio, il bar, chiude ad una certa ora, negando il diritto alla vincita e regalando a futuri avventori l agognato premio. Non c è alcuna sicurezza che il dispositivo non sia stato manomesso o che il software rispetti la normativa. Il rischio di truffe è molto alto. gli altri giochi d azzardo Se c è la possibilità che ci sia più di un risultato in un avvenimento qualsiasi, e questo risultato dipende dalla fortuna, la gente ci scommetterà di certo. Le competizioni sportive offrono l opportunità di giocare e di scommettere in modo anche intelligente, in quanto una gara automobilistica, una corsa in moto o una partita di calcio possono essere anche analizzate, studiate e in qualche misura previste. È il caso ad esempio del totocalcio con la schedina delle partite di calcio o di altri avvenimenti sportivi. In questo caso si parla di gioco con abilità anche se il risultato può essere falsato da decisioni arbitrali, dall assenza o dalla scarsa 20

21 forma degli atleti o da improvvisi mutamenti atmosferici che inseriscono l imprevisto e l imprevedibilità. I giochi cosiddetti multiplayer, oggi tanto gettonati su internet, sembrano essere la frontiera dell azzardo del futuro, ma anche qui basta un hacker per cambiare tutto e togliere la possibilità, per ora, di considerare seriamente questo tipo di gioco. Stanno diventano sempre più popolari invece gli show televisivi dove la componente di rischio e di scommessa è alta. Negli Stati Uniti alcune trasmissioni di grande successo stanno approdando anche su internet dove viene replicato il meccanismo dello spettacolo televisivo. A pagamento, ovviamente. Anche in Italia si stanno facendo strada, con sempre maggiore successo, trasmissioni televisive basate sulla modalità della scommessa, che implicano la scelta di scatole, tabelloni, ecc. in cui il rischio e la fortuna hanno la componente maggiore, mentre divengono quasi irrilevanti le qualità o le conoscenze del giocatore. Queste trasmissioni contengono un messaggio in sè piuttosto pericoloso, sopratutto per i giovani: ossia che non serve fare sacrifici per guadagnare. Basta scommettere sulla fortuna! 21

22 Il giocatore d azzardo Sotto il profilo della tipologia del giocatore d azzardo, possiamo distinguere: Giocatori d azione con sindrome da dipendenza Giocare d azzardo è la cosa più importante della vita, l unica cosa che li mantiene in azione. La famiglia, gli amici e il lavoro vengono influenzati negativamente dalla sua attività di gioco. Giocatori per fuga con sindrome da dipendenza Giocano per trovare sollievo dalle sensazioni di ansia, depressione, rabbia, noia o solitudine e usano il gioco d azzardo per sfuggire da crisi e difficoltà. A questi soggetti il gioco provoca un effetto analgesico invece che una risposta euforica. Giocatori sociali costanti Il gioco d azzardo è la fonte principale di relax e divertimento. Questi individui mettono il gioco in secondo piano rispetto alla famiglia e al lavoro e mantengono ancora il controllo sulle loro attività ludiche Giocatori sociali adeguati Giocano per passatempo, per socializzare e per divertirsi. Giocare d azzardo può essere una distrazione o una forma di relax. Il gioco non interferisce con gli obblighi familiari, sociali o lavorativi. A questa categoria appartiene la stragrande maggioranza della popolazione adulta. 22

23 Giocatori antisociali Sono coloro che si servono del gioco d azzardo per ottenere guadagni in modo illegale Giocatori professionisti non patologici Queste persone si mantengono economicamente giocando d azzardo e considerano tale attività una professione. Il gambling L approccio inizialmente inoffensivo al gioco d azzardo, quale ad esempio la ricerca di uno spazio ricreativo fondato sul divertimento e sulla socializzazione, in alcuni individui si trasforma gradualmente nel tempo, fino a giungere a un atteggiamento in grado di compromettere completamente la loro esistenza. La persona non riesce più a fare a meno di puntare grosse somme di denaro, si autoconvince che non sia il caso a stabilire la vincita di una roulette, di un videopoker o del lotto, ma la sua abilità, la strategia vincente adottata. Più perde, più alza la posta. Arriva fino a indebitarsi, a dilapidare il proprio patrimonio e quello degli altri. A questo punto non è più un semplice giocatore: è un malato. Gli anglofoni lo chiamano Pathologic gambling, o più semplicemente gambling, gli italiano lo chiamano Gioco d Azzardo Patologico (GAP). 23

24 L individuo perde la propria libertà di decidere cosa fare nel futuro, è ossessionato dal gioco, dal vincere, dal puntare somme sempre più elevate, anche se non le possiede. È una persona che sta male, che deve essere aiutata.i disturbi del controllo degli impulsi sono caratterizzati dall incapacità di resistere al desiderio impellente di compiere una determinata azione che può essere pericolosa per sé e per gli altri. Il gioco ossessivo Il gioco patologico è inserito nella famiglia dei disturbi ossessivo compulsivi: la mente è dominata dall idea ossessiva del gioco. Il malato diventa incapace di stabilire buoni rapporti sociali, appare scarsamente concentrato sul lavoro, è alle prese con continue difficoltà economiche. Il gioco diventa analogo ad una droga: l individuo non riesce più a farne a meno e se ci prova si ritrova in una vera e propria crisi di astinenza con nausea, insonnia, incubi, malessere, calo di concentrazione, sudorazione. Ogni volta che riprende a giocare scommette somme sempre più alte, proprio come il tossicodipendente che aumenta ogni volta la dose di veleno. Giocando si prova una sensazione di euforia ma l assuefazione fa sprofondare il giocatore in un tunnel senza uscita e a questo punto inizia l allontanamento dalla legalità. Il malato dal gioco lecito passa a quello illecito, emette assegni a vuoto, vende proprietà, fa ipoteche sulla casa, impegna gli oggetti di valore. 24

25 L atto estremo è quello di accettare soldi dagli strozzini. E diviene una vittima dell usura, insieme ai suoi famigliari. Nel 20% dei casi il giocatore finisce la sua Grande Partita pagando con la propria vita. Incapace di intravedere la soluzione si suicida (e i casi sono molti più di quanto appare). Game over, ora il gioco è davvero finito. 25

26 saper riconoscere quando il gioco diventa patologico Riconoscere quando un gioco apparentemente innocuo comincia a manifestare qualcosa di patologico è importantissimo, per sè e per gli altri. Soprattutto per prevenire guai maggiori. L azione è preceduta da un senso di tensione e di eccitazione ed è seguita da piacere e gratificazione. Si inizia presto a sviluppare la dipendenza dal gioco, in media intorno ai 20 anni. Le vittime sono prevalentemente uomini, non sposati, ma sono in aumento anche le donne sia giovani che mature, sposate, in genere benestanti e apparentemente senza particolari problemi. Sono generalmente plurigiocatori, cioè tendono a dedicarsi a più di un gioco, anche se ci sono delle preferenze. In relazione al fenomeno del gambling, ci sono giochi più rischiosi di altri. Sono caratterizzati da un più breve lasso di tempo tra una giocata e l altra, dalla vicinanza fisica dello strumento di gioco e dalla mancanza di un mediatore (croupier, ricevitore ) tra puntata e risultato. Il giocatore patologico vuole restare anonimo. In testa alle preferenze ci sono le slot-machines, che introducendo un automatismo esasperato superiore rispetto a quello, ad esempio, della roulette, garantiscono ai casinò il 50% delle entrate. 26

27 Staccati di poco ci sono i videopoker, discendenti diretti delle macchine mangiasoldi. Ma anche il Bingo è pericoloso soprattutto per i ritmi esasperati di gioco. Sembra che la spinta più forte che porta i soggetti al gioco patologico sia il desiderio di provare emozioni forti, ma in modo individuale, senza il coraggio di compiere azioni sociali. Un altra componente importante è la sensazione di noia della vita quotidiana. Una via d uscita: la presa di coscienza e la volontà Un giocatore d azzardo patologico prende coscienza di esserlo attraverso un percorso tipico, contraddittorio e disperato, articolato in 4 distinte fasi. 1) Lo sono ma non lo so 2) Lo sono, lo so ma lo nego. Gli altri sospettano 3) Lo sono, lo so, lo nego agli altri 4) Lo sono, lo so e non posso più negarlo agli altri Nell ultima fase il giocatore esce dall anonimato ma a questo punto il recupero è molto difficile e soprattutto il patrimonio personale è stato già dilapidato. Occorre quindi cercare di intervenire nelle prime 3 fasi. Sul territorio sono attive molte associazioni che si occupano di gambling, sorte dall esperienza della lotta alle tossicodipendenze. Giocatori anonimi è una di queste associazioni; ma anche gruppi di mutuo aiuto, enti di 27

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO DI GIOCO DELLA ROULETTE (al Casino Municipale di Campione d Italia) adottato con delib. C.C. n. 83 del 2.12.1993 approvata dal CRC con atto n. 13 in data 4.1.1994

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Cenni sul calcolo combinatorio

Cenni sul calcolo combinatorio Cenni sul calcolo combinatorio Disposizioni semplici Le disposizioni semplici di n elementi distinti di classe k con kn sono tutti i gruppi di k elementi scelti fra gli n, che differiscono per almeno un

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Esercizi di consolidamento di probabilità e calcolo combinatorio parte 1

Esercizi di consolidamento di probabilità e calcolo combinatorio parte 1 Esercizi di consolidamento di probabilità e calcolo combinatorio parte 1 1. Si lancia una moneta 2 volte: qual è la probabilità che esca TESTA 0 volte? 1 volta? 2 volte? 2. Si lancia una moneta 3 volte:

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Introduzione alla probabilità

Introduzione alla probabilità Introduzione alla probabilità CAPITOLO TEORIA Il dilemma di Monty Hall In un popolare show televisivo americano il presentatore mostra al concorrente tre porte chiuse. Dietro a una di esse si cela il premio

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Nicola Tosi Mattia Bernasconi Giuliano Poggi Pagina 1 di 15

Nicola Tosi Mattia Bernasconi Giuliano Poggi Pagina 1 di 15 1. QUANDO E DOVE IL GIOCO D AZZARDO È NATO GLI INIZI DEL GIOCO D AZZARDO Il gioco d azzardo risale agli inizi dell umanità. Si presume che il suo scopo fosse quello di conoscere il volere divino. I primi

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Anche Tu puoi fare qualcosa! Come uscire dalla violenza: il servizio Casa delle donne

Anche Tu puoi fare qualcosa! Come uscire dalla violenza: il servizio Casa delle donne Anche Tu puoi fare qualcosa! Come uscire dalla violenza: il servizio Casa delle donne Impressum Novembre 2012 Editore Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Famiglia e politiche sociali

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze:

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: che fare? Alcol, droghe illegali, medicinali, gioco d azzardo Una persona a voi cara soffre di dipendenze. Vi sentite sopraffatti? Impotenti? Avete

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. R.U. 20990 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

Dell'incertezza nelle attività umane e delle conseguenze nefaste della sua eliminazione attraverso il dirigismo statale

Dell'incertezza nelle attività umane e delle conseguenze nefaste della sua eliminazione attraverso il dirigismo statale Dell'incertezza nelle attività umane e delle conseguenze nefaste della sua eliminazione attraverso il dirigismo statale Introduzione Questo saggio si pone come finalità la discussione di una citazione

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Enrico Ghidoni Arcispedale S.Maria Nuova, UOC Neurologia, Laboratorio di Neuropsicologia, Reggio Emilia La situazione psicologica dei bambini

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli