Miti di ieri, miti di oggi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Miti di ieri, miti di oggi"

Transcript

1 Scuola Secondaria di I grado Augusto Caperle Miti di ieri, miti di oggi Lettere, pagine di diario, racconti autobiografici A cura degli alunni della classe II B Anno scolastico

2 Presentazione Chi è un mito oggi? Nel parlare comune si indica con questo termine un personaggio del presente (cantante, attore, campione sportivo) o del passato (della storia, dell arte, della musica, delle scienze o della letteratura) che è oggetto della nostra particolare ammirazione, ad esempio perché è stato in grado di raggiungere uno scopo, un obiettivo che tanti possono solo sognare. Ognuno di noi ha un mito ed il sogno di molti è quello di potergli parlare per esprimergli la propria ammirazione, conoscerlo meglio o, semplicemente, per soddisfare qualche curiosità. Solo raramente ciò è possibile, ma perché non immaginare che questo desiderio si realizzi? È quello che, sulle ali della fantasia, hanno fatto i ragazzi della II B, che ai propri personali miti (del presente e del passato) hanno scritto lettere, dedicato pagine di diario; qualcuno ha provato anche ad immedesimarsi in un mito, scrivendo qualche pagina della sua autobiografia. Ecco i risultati del loro lavoro. Buona lettura! 2

3 Indice Presentazione pag. 2 Lettera ad un mito Michael Jordan di Giovanni Benedetti pag. 4 Attila di Edoardo Bissoli pag. 6 Gianna Nannini di Emilia Dal Maso pag. 14 Wiz Khalifa di Riccardo La Manna pag. 16 Mister Bean di Maddalena Mandola pag. 18 Laura Pausini di Alessia Mannino pag. 20 Cristiano Ronaldo di Leonardo Negrini pag. 26 Dante Alighieri di Tommaso Passarella pag. 29 Diego Alberto Milito di Andrea Tezza pag. 33 Salmo di Desiré Tommasi pag. 37 Michael Jordan di Matteo Verdari pag. 41 Caro diario, ho incontrato un mito Michael Jackson di Alessio Corbellari pag. 12 Thomas Sangster di Matilde Pedrinzani pag. 31 Pagine autobiografiche: nei panni di un mito Shrek di Umberto Briani pag. 8 Louisa May Alcott di Laura Ceschi pag. 10 Manuel Neuer di Pietro Mannino pag. 22 Andrea Pirlo di Silvio Martini pag. 24 Massimo Troisi di Aurora Tinazzi pag. 37 Federica Pellegrini di Chiara Todeschini pag. 39 3

4 Lettera ad un mito Michael Jordan Grezzana, 20 Marzo 2015 Carissimo Michael Jordan, io sono un tuo gran fan, e da grande vorrei imitarti, però ho già provato a giocare a basket: ero una schiappa. Ah scusami, non mi sono ancora presentato. Io mi chiamo Giovanni e ho tredici anni, vado alle scuole medie, per essere più precisi sono in seconda media. Come dicevo, avevo cominciato a dedicarmi alla pallacanestro perché avevo deciso di diventare come te, Jordan. All inizio pensavo che sarei diventato bravo però dopo un anno ho smesso: vedendo giocare gli altri mi sono buttato giù di morale. Così adesso sono entrato nella compagnia della società Guarino, dove pratico Atletica. Rimarrò comunque per sempre un tuo fan, ma se non altro ho la possibilità di diventare un campione di atletica, anzi esagero: potrei persino andare alle Olimpiadi! Adesso parliamo di te, di quanto ti sei allenato per diventare il numero uno nel basket, di quante volte sei caduto e ti sei rialzato. Tu, per me, sei una leggenda, pensa che una notte ho sognato perfino che stavo giocando contro di te a pallacanestro. Quando guardo dei video delle tue partite mi 4

5 commuovo anche perché non so come fai a resistere agli avversari, a sopportare i tifosi. Non so se tu avrai tempo di rispondermi con tutti gli impegni che hai, però io vorrei tanto diventare tuo amico. Va be, adesso è meglio che ti rivolga delle domande. Eccole. Per diventare un professionista a quanti anni hai iniziato a giocare a basket? Non vorresti essere una persona comune? Ti piace essere al centro dell attenzione? A me di certo piacerebbe, perché è bello sentirsi amati dalle persone. Sai, ogni volta che vedo una tua foto mi viene il sorriso sulle labbra, quando sono triste penso a quello che faresti tu in quel momento. Quando sono arrabbiato, invece, faccio finta di essere te e gioco a basket. Tu per me sei un idolo. Sei un grande e davvero forte! Be, ora ti saluto. Ciao dal tuo più grande fan, Giovanni Benedetti 5

6 Lettera ad un mito Attila Verona, 20/03/2015 Egregio signor Attila, capo dell Impero Unno, Le scrivo questa lettera per esprimere la mia ammirazione nei suoi confronti e rivolgerle un sacco di domande. Molto probabilmente lei non avrà avuto modo di conoscermi, considerando che tra la mia e la sua nascita sono passati solo 1500 anni. Colgo, allora, l'occasione per presentarmi: sono Edoardo, un ragazzo di dodici anni e vivo a Verona (una città dell Impero romano d'occidente). Come tanti miei coetanei, ho avuto modo di conoscere la sua storia dai libri (dei voluminosi insiemi di pergamene ) di storia, di letteratura, e dal cinema (nella busta troverà due biglietti per la proiezione del film Attila flagello di Dio, si rechi 1000 trotti di cavallo a nord est del fiume Adige e scoprirà il significato di questa parola. 6

7 Qualora soffrisse di problemi cardiaci, però, la invito vivamente a sedersi in ultima fila). La sua storia mi ha molto colpito e vorrei tanto essere il suo più fidato consigliere, quello che la accompagna a cavallo per il regno. Ho però anche alcuni dubbi su di lei. Alcuni storici sostengono che lei fosse molto crudele, distruggesse ogni cosa in maniera insensata e avesse persino mangiato i suoi figli, dopo averli arrostiti nel miele. Altre fonti, provenienti da autori del suo impero, la descrivono, invece, come un uomo coraggioso e molto buono. A questo punto la domanda viene spontanea: chi ha ragione? Avrei anche delle curiosità un po' più frivole alle quali sarei grato rispondesse per avere un'immagine di lei più realistica: in tutti quegli anni passati a cavallo non è mai caduto? E che cosa fa durante il tempo libero? Vorrei sapere ancora molte cose su di lei, ma gliele scriverò la prossima volta. Sono sicuro, infatti, che avrò modo di mandarle altre lettere grazie al mio amico, il Dottor Emmett Lathrop Brown che io chiamo affettuosamente Doc; è lui che con la sua macchina del tempo ci tiene in comunicazione. Spero di ricevere la sua risposta prima del prossimo anno, nel frattempo la saluto, Edoardo Bissoli P.S. Se si creasse un indirizzo , la nostra comunicazione potrebbe essere molto più veloce! Se vuole, la prossima volta le spiego come fare. 7

8 Pagine autobiografiche: nei panni di un mito Shrek Io sono nato dalla penna di William Steig nel 1990, anche se il mondo si è accorto di me nel 2001, grazie ad un film di animazione al quale è stato assegnato il prestigioso premio Oscar nel Sono un bel giovanotto scapolo e verde, vivo da solo in una casa di legno vicina a una palude. Faccio il contadino e il mio passatempo preferito è fare lunghi bagni nel fango profumato (di fogna). Il mio hobby è spaventare le persone che mi capitano a tiro. Purtroppo, qualche tempo fa, nella mia bella casa piena di ragnatele sono arrivati tanti personaggi delle fiabe e la situazione è diventata insopportabile: Pinocchio tirava la coda al lupo di Cappuccetto Rosso, i tre porcellini facevano un gran baccano e Ciuchino non mi mollava mai. Mi sono messo in viaggio con Ciuchino per risolvere la situazione: Lord Farquaad mi avrebbe liberato la casa se io avessi liberato dalla torre Fiona, principessa non tanto carina ma simpatica. Vinta l impresa combattendo con la draghessa, la principessa era pronta a sposare il lord ma Ciuchino mi ha svelato un bellissimo segreto. La simpatica principessa Fiona che di giorno aveva una pelle incolore (rosea), occhi inespressivi (dolci), capelli strani (ondulati), troppo magra 8

9 (linea perfetta) e di bassa statura (altezza proporzionata), al tramonto si trasformava: carnagione verde, occhi sporgenti, capelli ispidi, alta e grassa insomma diventava bellissima! Quando l ho finalmente vista mi sono perdutamente innamorato e ho combattuto per lei con il perfido lord! Con un bacio è stato rotto l incantesimo e Fiona è diventata per sempre un orchessa. Ci siamo sposati e vivremo per sempre Orrendi e contenti.. dimenticavo sono un orco. (Pagina autobiografica scritta da Umberto Briani) 9

10 Pagine autobiografiche: nei panni di un mito Louisa May Alcott Mi chiamo Louisa May Alcott e sono una famosa scrittrice. Dopo molte difficoltà, il mio sogno è diventato realtà. Sono nata a Germantown, in Pennsylvania, il 29 novembre Mio padre si chiamava Amon Bronson e mia madre Abigail May. Avevo anche tre sorelle: Anna, Elizabeth, May ed eravamo molto legate tra noi. Mio padre ha sempre vissuto seguendo grandi ideali filosofici e trascendalistici, parole il cui significato ancora oggi non so ben comprendere. Ciò che invece ho capito molto bene è che tutta la famiglia ha dovuto adottare uno stile di vita che rispettasse i dettami di questa ideologia e cioè vivere in povertà. Ma nonostante questo, direi che la nostra è stata una famiglia abbastanza unita e felice. Avevo sei anni quando ci siamo trasferiti a Concord, nel Massachusetts. Abbiamo abitato per un anno in una comunità chiamata Utopiah Fruitlands, poi in un cottage con annessi due acri di terreno al numero 399 di Lexington Road. 10

11 Non sono mai potuta andare a scuola, ricevevo lezioni private a casa da mio padre e da alcuni amici di famiglia. A causa della nostra difficile condizione economica, ho dovuto iniziare a lavorare molto presto come governante, insegnante occasionale e sarta. Intanto sognavo una vita diversa, leggevo i libri dei miei scrittori preferiti: Goethe e le sorelle Brönte e da essi traevo spunto per scrivere pagine di racconti, esprimendo così la mia creatività. Riuscii anche a pubblicare una mia novella con il titolo di Flower Fables. Avevo, allora, ventidue anni. Ma la felicità di quel momento durò poco perché fui toccata da un dolore immenso: la morte, a causa della scarlattina, di mia sorella Elizabeth. A questo si aggiunse la tristezza per l allontanamento da casa di mia sorella Anna dopo il suo matrimonio. Iniziò così un periodo di sconforto e scoraggiamento a cui reagii dedicandomi a diverse attività: prestai servizio come infermiera volontaria presso l ospedale di Georgetown durante la guerra di secessione, sostenni il movimento a favore dell abolizione della schiavitù, collaborai come giornalista al settimanale The Woman s Journal, che divulgava articoli sui diritti delle donne. In quegli anni ripresi a scrivere riscuotendo anche, con alcune delle mie opere, il giudizio positivo della critica e un buon successo letterario. Poi, un giorno di maggio del 1868, nella tranquillità della Orchard House iniziai a scrivere un racconto traendo ispirazione da vicende realmente vissute: le mie. Terminai la storia a luglio dello stesso anno. Fu subito pubblicata con il nome di Piccole Donne e fu per me la gloria, il mio più grande successo, l opera che rese il mio nome celebre e immortale. E lo è ancora oggi. (Pagina autobiografica scritta da Laura Ceschi) 11

12 Caro diario, ho incontrato un mito Michael Jackson 20 Marzo 2015 Caro diario, oggi sono felicissimo perché sono riuscito finalmente ad incontrare la persona che, fin da quando ero piccolo è stata il mio idolo, il re dell Hip Hop, Michael Jackson. Sì, è vero, tutti sanno che (purtroppo) lui è morto ma un gruppo di scienziati è riuscito a mettere a punto una vera macchina del tempo! Non so ancora bene il perché, ma l hanno fatta provare a me; mi hanno chiesto in che epoca volevo trasportarmi. Io, senza esitare un attimo, ho detto nel Gli scienziati hanno premuto una miriade di tasti sulla macchina la quale ha cominciato a emettere rumori strani, ed in un attimo io mi sono ritrovato nello studio di Michael Jackson! Lui era lì, e mi ha chiesto come avessi fatto ad arrivare fin lì. Io gli ho risposto che era una lunga storia, ma che comunque sono un suo grandissimo fan, 12

13 contemporaneamente ho allungato verso di lui un pezzo di carta ed una penna per chiedergli un autografo. Dopo che me ne ha fatto uno abbiamo iniziato a parlare; Michael mi ha chiesto perché lui mi piacesse così tanto. Ero molto emozionato, ma gli ho risposto che è per diversi motivi: il modo in cui balla, il fantastico ritmo delle sue canzoni, i meravigliosi testi Gli ho espresso tutta l ammirazione che provo verso di lui, fin da quando avevo cinque anni e l ho visto per la prima volta in tv. Da allora ho atteso ogni suo CD, ascoltato ogni sua canzone, seguito persino ogni suo film. Gli ho detto che, quando non potevo comprare un suo CD, andavo su You Tube e ascoltavo tutte le canzoni di quel disco finché non le imparavo praticamente a memoria. In quel momento, per qualche strana ragione, mi è venuto in mente che prima di teletrasportarmi, uno degli scienziati mi aveva detto che sarei potuto restare in un altra epoca solo per un ora. Allora ho salutato Michael e dopo pochi secondi sono scomparso dal suo studio, ritrovandomi l attimo dopo nella macchina del tempo circondato dagli scienziati che volevano conoscere i dettagli del mio viaggio. Io, però, sono subito corso a casa e mi sono messo a scrivere qui la mia fantastica avventura, per ricordarla per sempre. Alessio Corbellari 13

14 Lettera ad un mito Gianna Nannini Verona, 20 marzo 2015 Cara Gianna Nannini, sono Emilia, ho dodici anni e abito a Verona, più precisamente in una piccola contrada chiamata Vendri. Ti adoro e sono una tua fan: le canzoni che scrivi sono le più belle che io abbia mai sentito, molte sono ritmate mentre altre sono armoniose e tranquille. Quando le sento sogno di essere lì con te, dietro le quinte mentre tu provi; mi emoziono ogni volta. Secondo me sei molto coraggiosa perché affronti tutti i tuoi problemi senza dover chiedere aiuto alle persone, neppure a quelle più care. Vorrei avere anch io la tua stessa forza! Sai, io sono paurosa e, spesso, non so affrontare le situazioni difficili da sola, quindi devo chiedere aiuto. Cara Gianna, se avessi la possibilità di incontrarti e stare con te una settimana intera vorrei vedere come lavori. Mi piacerebbe vedere di persona come si incide un disco, come nasce una tua canzone o capire 14

15 cosa si prova ad essere presenti ad un tuo concerto. Non l ho mai detto a nessuno, ma il mio sogno più grande sarebbe che tu salissi sul palco e, davanti a migliaia di persone, mi dedicassi una tua canzone. Visto che ti sto scrivendo, mi piacerebbe rivolgerti un paio di domande su cose che mi hanno sempre incuriosito. Quali emozioni hai provato la prima volta che hai cantato una canzone? Quanto è difficile scrivere una canzone? Vorrei anche sapere da quanti anni canti e se i tuoi amici o i tuoi genitori ti hanno mai dato un soprannome; ovviamente se è così mi piacerebbe conoscerlo! Mi è capitato di vedere un tuo concerto alla televisione e osservando tutte quelle persone mi sono chiesta come hai fatto ad affrontarle. Anch io facendo il saggio di danza mi sono trovata nella stessa situazione ed ero bloccata dalla paura, ma poi mi sono fatta coraggio anche pensando a come ti comportavi tu ed è andato tutto bene. Un giorno spero proprio di incontrarti di persona e, magari, di poter cantare una canzone insieme a te. Per ora spero che risponderai alla mia lettera. Tanti saluti, Emilia Dal Maso 15

16 Lettera ad un mito Wiz Khalifa Verona, 20 marzo 2015 Ciao Wiz Khalifa, sono Riccardo e spero che risponderai a questa lettera. Io so che sei un rapper americano, ascolto molto spesso la tua musica il pomeriggio e perfino la sera. Sono un tuo grande fan da quando un mio amico mi fece sentire una tua canzone. Io ti ammiro molto perché la tua musica mi piace ed hai scritto delle canzoni con cantanti molto famosi, come Snoop dogg oppure Tyga. Ho visto molte tue foto e in particolare mi piace quando hai quell aria rilassata che ti rende molto interessante. Adesso, però, vorrei rivolgerti alcune domande. Ad esempio: a quanti anni hai incominciato a cantare? A cosa ti sei ispirato per scrivere le tue canzoni? Spero che continuerai a produrre canzoni nuove e più belle. 16

17 Se ora ti sto scrivendo, è solo merito di un amico che mi ha spiegato come raggiungerti con questa lettera. La canzone che mi è più piaciuta tra le tue si intitola On my level. Mi piace molto la base ma anche le parole di quel pezzo sono belle. Ok Wiz, è ora di salutarci. Spero di ricevere una tua risposta alle domande che ti ho posto. Ciao, P.S. Se passi da Verona fatti sentire,così ti invito a casa mia. (: Riccardo La Manna 17

18 Lettera ad un mito Mr. Bean Verona, 20/3/2015 Caro Mr. Bean, mi chiamo Maddalena e da quando ero piccola guardo la tua serie in televisione; mi sono sempre piaciute le serie TV comiche. Ho sempre odiato, invece, le telenovele, soprattutto se diventano troppo complicate con le mogli che si scambiano i mariti l una con l altra. Spero che tu non sia una di quelle persone che guarda queste smancerie seduta sul divano, con in mano una scatola di fazzoletti a doppio velo! Le tue commedie mi hanno sempre divertito molto ma ora ho dodici anni e non le trasmettono più, almeno per quello che so io. Ricordo quanto mi piaceva guardare tutte le cose buffe che facevi, anche se sapevo che era una finzione. Ciò che mi faceva più ridere era il tuo legame con Teddy, l orsetto di peluche che portavi sempre con te. 18

19 Tra tutte le puntate, quella che mi è piaciuta di più è stata quella in cui sei andato in un hotel e nella camera hai cambiato le tende perché non ti piacevano. Facendolo, ti sei accorto che la visuale della finestra mostrava soltanto un muro che, successivamente, hai dipinto a fiori. Dopo aver riarredato la camera e aver cambiato anche le lampadine, sei sceso in sala da pranzo, dove hai cominciato a fare a gara con un signore a chi mangiava più ostriche. Il signore si è accorto però che erano scadute e tu, credendo di essere spacciato, hai buttato le ostriche che rimanevano nella borsa della signora accanto. Quando lei, frugando nella borsa, si è accorta del fatto, si è messa a correre urlando. In seguito sei tornato in camera per dormire ma non ci riuscivi per la paura che avevi preso, così hai tirato fuori dalla valigia un quadro con dipinte delle pecore. Visto che perdevi il conto e poi dovevi ricominciare da capo, hai preso la calcolatrice e, dopo aver schiacciato pochi tasti, ti sei addormentato. Oltre a raccontarti l episodio in cui mi sei piaciuto di più, vorrei farti alcune domande. Perché durante gli episodi non parli mai? È perché non ti ricordi le battute, forse? Inoltre, perché porti sempre con te Teddy? Probabilmente ci hai nascosto dei soldi, oppure sei solo fissato con i peluche? Per ultimo ti vorrei chiedere come fai a sopportare la vecchia signora che abita nell appartamento sotto il tuo. Io, se fossi in te, le darei una bastonata! Sei un personaggio davvero speciale. Spero che tu risponda presto! Arrivederci da Maddalena Mandola 19

20 Lettera ad un mito Laura Pausini 20 Marzo 2015 Cara Laura Pausini, è un sacco di tempo che voglio scriverti, ma non ne ho mai avuto la possibilità. Oggi, invece, mi hanno fatto una proposta formidabile, che non potevo non accettare. Posso mandare una lettera ad un personaggio che ammiro molto, e allora ho pensato: Questo è il momento giusto! Così eccomi qui che ti scrivo. Sono molto felice di avere avuto questa possibilità, così finalmente potrò chiedere a qualcuno di esperto un consiglio e capire se anche tu hai vissuto le mie stesse difficoltà. Sono Alessia, ho tredici anni, vivo a Verona in un paese che si chiama Quinto. So che a te piace molto Verona ed io sono molto fiera di questo. Un paio di anni fa sono venuta ad un tuo concerto in Arena, sei stata FANTASTICA! Con la tua voce mi hai incantata: anche io da grande vorrei fare la cantante. Se mi risponderai, mi puoi spiegare come hai fatto a diventare così amata in tutto il mondo? Io ti ammiro molto anche perché un sacco di gente ti adora, non solo per la tua voce ma anche per il tuo modo di fare. 20

21 Spero che le domande che ti farò non ti sembreranno troppo banali o che non ti infastidiscano. Io interpreto musical e mi devo dividere tra danza, teatro, canto corale e canto individuale. Per diventare brava come sei adesso, seguivi tante lezioni private? Quando hai cominciato a cantare eri sicura di quello che avresti voluto fare quando saresti stata più grande? Non capisco perché certi cantanti sono molto bravi e anche simpatici, invece altri si comportano in modo molto antipatico con il loro pubblico. Secondo me dovrebbero essere contenti visto che hanno un sacco di gente che vuole loro molto bene, anche se non sono conosciuti davvero per il loro carattere ma solo per quello che vediamo scritto sui giornali e che capiamo dalle canzoni. Da come cantano e da quanto ci piace il loro timbro di voce, certe volte anche sbagliando, noi decidiamo subito se uno di loro ci sta simpatico oppure no. So bene che le persone non bisogna giudicarle per il loro aspetto esteriore ma bisogna conoscerle bene prima di giudicarle, sia in positivo che in negativo, ma credo che tu sia una persona molto buona e generosa, simpatica e che ci tiene tanto alla sua vita privata. Io ti stimo molto, e per questo spero di poterti incontrare presto. Ti saluto con molto affetto, Alessia Mannino P.S. Spero che leggerai la mia lettera e anche che mi risponderai! 21

22 Pagine autobiografiche: nei panni di un mito Manuel Neuer Mi chiamo Manuel Neuer e il momento più bello della mia vita l ho vissuto a sei anni quando sono stato scelto per giocare nello Schalke 04, dopo ben due anni di provini. Quella scelta della società mi ha cambiato la vita. Mi sono dovuto impegnare sempre al massimo, ho creduto fortemente in me stesso e i miei sforzi hanno dato i loro frutti: mi sono guadagnato la possibilità di giocare quasi tutte le partite dal 1992 al Dopodiché sono stato notato dall allenatore della prima squadra dello stesso club. Nel 2005 ho firmato il contratto e ho giocato per lo stesso club fino al 2011 un totale di 156 partite, diventando titolare e persino capitano. Poi sono successi altri fatti bellissimi: sono stato chiamato a giocare nella nazionale tedesca e acquistato dal Bayern Munchen per 18 milioni; lì, per mia fortuna, sono stato da subito la prima scelta dell allenatore. Nel 2012 sono diventato addirittura capitano del Bayern e da quel momento, senza contare gli infortuni, non ho saltato una sola partita. Da allora sono felicissimo. 22

23 L anno più bello, per me, è stato però il 2014 durante il quale con la mia nazionale ho vinto i mondiali in Brasile senza mai essere sostituito, subendo solamente sette goal e segnandone ben ventitré. Insomma: una differenza reti da record! Ho vinto anche il premio per la miglior difesa con un solo pareggio e otto vittorie. Infine sono stato candidato per il pallone d oro e sono giunto fra i tre finalisti assieme a Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Purtroppo sono arrivato secondo (ha avuto la meglio Ronaldo) però sono comunque soddisfatto del risultato. Spero quindi di continuare a giocare ancora a lungo a questi livelli, facendo bene ed ottenendo altre soddisfazioni. (Pagina autobiografica scritta da Pietro Mannino) 23

24 Pagine autobiografiche: nei panni di un mito Andrea Pirlo Sono Andrea Pirlo, gioco nella Juventus e nella Nazionale Italiana; il mio ruolo è il centrocampista. Durante la mia carriera ho più volte pensato di ritirarmi, ma la passione e i compagni mi hanno sempre fatto cambiare idea. Mi chiamano il Metronomo bresciano e sono stato quattro volte candidato al Pallone d oro. Ho totalizzato 113 presenze con la Nazionale Italiana, partecipando a tre Mondiali e tre Europei. Sono nato a Flero, in provincia di Brescia, nel Ho iniziato la mia avventura calcistica nelle giovanili del Brescia e a 19 anni sono stato acquistato dall Inter. Ho giocato anche nel Milan e adesso sono nella Juventus. Nel 2005, dopo la finale di Milan - Liverpool a Istanbul, per la prima volta ho pensato di abbandonare la carriera da calciatore professionista. Il Milan stava vincendo l incontro 3-0, ma in quarto d ora gli inglesi ci hanno raggiunto. La partita finì in parità e quindi si andò prima ai supplementari senza nessun risultato e dopo ai rigori. Gli inglesi vinsero. Anch io sbagliai un rigore, me lo parò il mitico portiere polacco Dudek. Dopo quella partita è nata una nuova malattia dai molteplici sintomi chiamata "sindrome di Istanbul"; questo può farvi capire la sensazione di fallimento che provammo in quel momento. 24

25 Nel 2006 mi presi una grossa rivincita con la Nazionale in quanto riuscimmo a vincere il 4 titolo mondiale della storia italiana; la finale fu all Olympiastadion di Berlino contro la Nazionale francese. Ho battuto il calcio d angolo al 19 minuto che il mio compagno Materazzi ha insaccato, portando in pareggio il risultato. Alla roulette dei rigori, io ho battuto il primo dei cinque con tanta emozione, mettendolo alle spalle del portiere. Il quinto, poi, è stato battuto da Grosso che ci ha regalato la coppa del mondo. Ricordo ancora la meravigliosa accoglienza che abbiamo ricevuto al nostro ritorno! Abbiamo sfilato per le vie di Roma su un bus scoperto, circondati dalla folla urlante dei tifosi. Nel 2014 avevo deciso di abbandonare la Nazionale, solo però dopo i mondiali in Brasile, per lasciare posto a giocatori più giovani: giocare un mondiale in Brasile era stato sempre il mio sogno fin da bambino e ci tenevo molto. Per fortuna il nuovo commissario tecnico della Nazionale Italiana mi ha convocato. Anche se non abbiamo portato a casa la vittoria, sono contento di aver dato la mia esperienza alla squadra. Non ho ancora preso decisioni definitive riguardo al mio futuro. Spero comunque di avere l occasione di rimanere nel mondo del calcio come allenatore o come scopritore di nuovi talenti, perché credo di avere molto da insegnare alle nuove generazioni. (Pagina autobiografica scritta da Silvio Martini) 25

26 Lettera ad un mito Cristiano Ronaldo Verona, 20 marzo 2015 Caro Cristiano Ronaldo, sono Leonardo Negrini, un ragazzo di dodici anni che ti ammira molto e che, come te, gioca a calcio. Ti scrivo questa lettera perché ti voglio parlare di me e, visto che sei un campione, per avere da te dei consigli. Ho iniziato a giocare a calcio già in prima elementare, quando avevo sei anni e, fino ad ora, non ho mai pensato di fermarmi, o addirittura di cambiare sport. Ho voluto provare perché mi piaceva il pallone e sognavo in futuro di poter giocare in una squadra forte come la tua. Anche a tutti gli altri miei amici piaceva il calcio, così ci siamo iscritti nella squadra del paese. Mi ricordo che, da piccolo, io e la mia favolosa squadra vincevamo tutte le partite, tranne contro le due squadre più forti che erano sempre in lotta fra loro per il primo posto. Io giocavo come punta, quando mi arrivava il 26

27 pallone mi ritrovavo sempre davanti alla porta e tiravo più forte che potevo per essere sicuro che la palla entrasse in rete. Dopo qualche anno, però, la maggior parte dei componenti della mia squadra decise di cambiare sport e siamo rimasti solo in tre. Ci siamo chiesti se mollare tutto oppure se proseguire con la squadra della quale facevano parte altri nostri amici che avevano un anno in più di noi. Abbiamo infine deciso di continuare affrontando questa nuova avventura. Passarono alcuni anni, quando l anno scorso la nostra società si unì a quella del paese vicino ci ritrovammo a giocare in tantissimi. Per fortuna io ero uno tra quelli bravi, così il mister mi faceva giocare più tempo. Mi sono divertito perché nel campionato invernale ci siamo classificati tra gli ultimi, mentre in quello primaverile, dopo tanta fatica e impegno, siamo arrivati addirittura primi. Quest anno, invece, ho iniziato gli allenamenti a novembre perché mi ero rotto il braccio e ho dovuto rimandare la ripresa; quando sono ritornato in squadra avevo meno fiato di tutti e i primi mesi per recuperare sono stati veramente molto impegnativi. Questa è tutta la mia storia. Ti ho voluto raccontare le vicende che ho vissuto in questi magnifici anni di calcio perché tu possa conoscermi un po. Il mio obiettivo praticando questo sport è divertirmi e imparare bene una disciplina che sono contento di praticare. Il tuo modo di giocare mi aiuta a capire tante cose importanti del calcio, come il valore dell impegno e della costanza necessari per migliorare sempre di più. Da te, ho anche imparato quanto è importante costruire con i compagni una squadra unita che insieme cerca la vittoria; ho imparato anche a saper perdere senza arrendermi, ma imparando dagli sbagli. Spero questo racconto ti abbia interessato. Ora vorrei conoscere anche la tua storia calcistica, scoprire cosa facevi alla mia età. Vorrei rivolgerti anche qualche domanda. Tu, da piccolo, in che squadra hai iniziato a giocare? A che età hai iniziato con il calcio?a quanti anni hai cominciato la tua carriera da giocatore professionista? È stata difficile, per te, la scelta di allontanarti fin da giovane dalla famiglia per proseguire il tuo percorso di calciatore? Ora ti saluto e mi raccomando: continua sempre a giocare con la passione e la bravura di oggi. Leonardo Negrini 27

28 P.S. Ricordati che sono un tuo ammiratore. Ti chiedo di non perdere questa lettera, ma di tenerla per potermi rispondere. Ci conto! 28

29 Lettera ad un mito Dante Alighieri Verona, 20 marzo 2015 Caro Dante, che emozione poterti scrivere! Sei un idolo per me: oltre ad aver vissuto una vita dedicata alla tua passione, la poesia, hai sempre cercato di non abbandonare i tuoi ideali. Hai preferito l esilio piuttosto che arrenderti o rinunciare a quello in cui credevi. Hai mostrato coraggio, forza e coerenza. Io, sinceramente, non so se sarei riuscito ad essere così audace: non sarei stato in grado di abbandonare la mia città, la mia famiglia, i miei beni, girovagando per l Italia senza una meta. Dove hai trovato questa forza d animo? Come hai fatto a sopportare l umiliazione dovuta al mendicare ospitalità, tu che sei nato nobile? Nella tua vita hai sofferto molto: hai amato tanto una donna che non ti ha ricambiato. Le hai dedicato versi meravigliosi, descrivendola come un angelo che par che sia una cosa venuta da cielo in terra a miracol mostrare, ma lei non ti ha mai notato. Non ho capito se tu fossi troppo timido per farti avanti o se lei ti abbia rifiutato in partenza, tuttavia deve essere stato terribile quando, a soli ventiquattro anni, Beatrice è morta, lasciandoti disperato. Ti sei comunque sposato con Gemma, ma non credo 29

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La splendida storia d amore di Ferruccio e Fabiola, due coniugi brindisini, ha fatto commuovere tutta l Italia. Ieri sera, i due sono stati

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA La voce della luna Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA Poesie Con questo libro ci sarebbero tanti da ringraziare, ma mi limito solo a ringraziare tutti coloro che mi vogliono bene, e un ringraziamento speciale

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

Narrativa Aracne 140

Narrativa Aracne 140 Narrativa Aracne 140 Monica Blesi Un imprevedibile estate Si consiglia ai teenager e ai loro genitori Copyright MMX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

A mio figlio, John Edward Clements

A mio figlio, John Edward Clements A mio figlio, John Edward Clements Titolo originale: The report card Traduzione di Elisa Puricelli Guerra 2004 Andrew Clements 2005 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Bur ragazzi giugno 2014 ISBN

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015

Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015 Verona, 15 novembre 2014 A.S. 2014-2015 Cara Gazzetta dello Sport, un saluto a te e a tutti i tuoi lettori. Hai qualche minuto per ascoltare le nostre voci? La nostra classe, una seconda media di Verona,

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

UNA GRANDE EMOZIONE TANTE POESIE

UNA GRANDE EMOZIONE TANTE POESIE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A.COSTA Scuola dell infanzia G.B.Guarini Scuole primarie A.Costa G.B.Guarini A.Manzoni Scuola secondaria di 1 grado M.M.Boiardo Sezione Ospedaliera Sede: Via Previati, 31 44121

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Copyright 2010 Tiziana Cazziero

Copyright 2010 Tiziana Cazziero Voltare Pagina Copyright 2010 Tiziana Cazziero Tiziana Cazziero VOLTARE PAGINA Romanzo Al mio compagno, la persona che mi sopporta nei miei momenti bui. PRIMA PARTE Buongiorno mamma. Buongiorno a te

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

RIASSUNTO DELLO SPETTACOLO

RIASSUNTO DELLO SPETTACOLO Voci Narrazione di Claudio Milani Con Claudio Milani Testo Francesca Marchegiano Illustrazioni e Scene Elisabetta Viganò, Armando Milani Musiche e canzoni Sulutumana, Andrea Bernasconi Cantante lirica

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono?

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono? io sono l alternativa non alternativa L'Aura Abela è l'artista forse più conosciuta presente nel nuovo cd di Enrico Ruggeri dal titolo "Le canzoni ai testimoni" uscito il 24 gennaio. L'Aura è colei che

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Numero 4 Giugno 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 4 Giugno 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 4 Giugno 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Un bovolonese di serie A Matteo Gianello nazionalità: Italia nato a: Bovolone (VR) il: 7 Maggio 1976 ruolo: Portiere altezza: 189 cm peso: 85 kg Società

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Mauro. Simone. Mamy Jara

Mauro. Simone. Mamy Jara Trebisonda è un programma per ragazzi su RAI 3, dove si fanno dei giochi educativi a cui partecipano ragazzi di una scuola. Stavolta è toccato alla mia classe, la 2^A, e a una di Coldirodi. Noleggiato

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

«Non so se è pazzia o genialità. Impressionante quanto spesso questi due tratti coincidano.» (Will Turner ne La maledizione della prima luna)

«Non so se è pazzia o genialità. Impressionante quanto spesso questi due tratti coincidano.» (Will Turner ne La maledizione della prima luna) «Non so se è pazzia o genialità. Impressionante quanto spesso questi due tratti coincidano.» (Will Turner ne La maledizione della prima luna) Caro Johnny Depp, eccomi di nuovo da te. Anche se da te e con

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli