Come leggere le curve in NIV

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come leggere le curve in NIV"

Transcript

1 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 1 Come leggere le curve in NIV Monitoraggio delle curve di pressione, flusso e volume durante la NIV Per valutare problemi comuni Auto-trigger Doppio-trigger Trigger inefficace Perdita L'interpretazione proposta delle curve prese in esame non sostituisce l'esperienza clinica del medico o del terapista respiratorio Questi suggerimenti quindi non sostituiscono il giudizio clinico e la decisione del medico o del terapista respiratorio

2 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page Pressione (cmh 2 O) ,6,4,2 -, ,4

3 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 3 Analisi problemi principali durante la NIV Auto-trigger Doppio-trigger Trigger inefficace Perdita Il monitoraggio completo delle forme d'onda facilita l'analisi dei problemi Pressione (cmh 2 O) Pressione Volume Flusso Georgopoulos et al.: Bedside waveforms interpretation. Intensive Care Medicine (26) 32:34-47

4 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 4 Due modalità ventilatorie principali: pressometrica e volumetrica Pressione (cmh 2 O) Volumetrica Il volume è la variabile indipendente La pressione è la variabile dipendente Pressometrica La pressione è la variabile indipendente Il volume è la variabile dipendente

5 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 5 Modalità pressometriche comuni in NIV: PCV, PSV Requisiti NIV: Due respiri per ognuna T 1 T 2 T 1 T 2 delle due modalità Ventilazione a Pressione Controllata Tempo inspiratorio fisso Ventilazione a Pressione di Supporto Tempi inspiratori variabili Ventilazione a Pressione Controllata Tempo inspiratorio fisso T 1 =T 2 Ventilazione a Pressione di Supporto Il tempo inspiratorio dipende dal respiro del paziente T 1 =T 2

6 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page Pressione (cmh 2 O) Pressione (cmh 2 O)

7 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 7 Curva di Pressione Punti d'interesse IPAP EPAP o PEEP Pressione (cmh O) 2 PS Punto di ciclaggio IPAP: Pressione Positiva Inspiratoria delle vie Aeree EPAP: Pressione Positiva Espiratoria delle vie Aeree PEEP: Pressione Positiva di Fine Espirazione PS: Supporto Pressorio T i :Tempo inspiratorio Trigger Inspiratorio T i Tempo (s) EPAP = PEEP PS = IPAP - [EPAP o PEEP] IPAP = PS + [EPAP o PEEP] Curva di Pressione

8 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page Pressione (cmh 2 O)

9 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 9 Curva di Flusso Punti di interesse Picco di Flusso Valore di Flusso Trigger Espiratorio Tempo (s) Trigger Espiratorio % del picco di flusso inspiratorio o Valore assoluto in L/min o Tempo inspiratorio impostato Trigger Inspiratorio T i T e T tot T i :Tempo inspiratorio T e :Tempo espiratorio T tot :Tempo totale respiro T tot = T i + T e Curva di Flusso

10 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page Pressione (cmh 2 O)

11 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 11 Curva di Volume Punti di interesse Senza perdite Vti = Vte Vte = Vti - V Perdite Vti > Vte T i : Tempo inspiratorio T e : Tempo espiratorio Vti Vti T tot : Tempo totale T tot = T i + T e Vti: Volume inspiratorio totale Vte: Volume espiratorio totale Vte V Vte V = Tempo (s) Tempo (s) T i T e T i T e T tot T tot Curva di Volume

12 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page Pressione (cmh 2 O) 9 55 Pressione (cmh 2 O) 6 15 Rise Time set Time Insp set

13 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 13 Rampa della Pressione Impatto sul flusso Pressione (cmh O) 2 Rampa di pressione lenta Picco di flusso ridotto Rampa della Pressione

14 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 14 Auto-trigger 3 Pressione (cmh 2 O) Respiro triggerato correttamente Respiro auto-triggerato ,2,8,4 -, ,8

15 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 15 Auto-trigger Il respiro numero 2 è triggerato in assenza di uno sforzo inspiratorio del paziente (senza una improvvisa diminuzione di pressione). Questo non rappresenta un cambio automatico in modalità di backup. L'auto-trigger può verificarsi a causa di: perdite condensa in movimento nel circuito trigger troppo sensibile Auto-trigger

16 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 16 Doppio-trigger 3 25 Pressione (cmh 2 O) Doppio-trigger 1,2,8,4 -,4 -,

17 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 17 Doppio-trigger Il doppio-trigger è rappresentato da due cicli del ventilatore conutivi separati da un tempo espiratorio minore della metà del tempo inspiratorio medio.* Il doppio-trigger può verificarsi a causa di: non appropriato pattern inspiratorio del ventilatore sforzo del paziente impostazioni del ventilatore (tempo inspiratorio, criteri di ciclaggio,...) * Thille et al: Patient-ventilator asynchrony during assisted mechanical ventilation. Intensive Care Medicine (26) 32: Doppio-trigger

18 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 18 Trigger inefficace Pressione (cmh 2 O) Trigger inspiratorio inefficace Trigger espiratorio inefficace ,2,8,4 -, ,8

19 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 19 Trigger inefficace Uno sforzo perso è definito come una diminuzione di pressione associata ad un aumento del flusso non seguita da un ciclo ventilatorio*. A causa dell'espirazione attiva del paziente, un aumento di pressione non viene riconosciuto come fine dell'inspirazione. Il trigger inefficace puo' verificarsi a causa di: meccanica del sistema respiratorio del paziente impostazioni errate (trigger inspiratorio, criteri di ciclaggio,..) supporto inspiratorio eccessivo * Thille et al: Patient-ventilator asynchrony during assisted mechanical ventilation. Intensive Care Medicine (26) 32: Trigger inefficace

20 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 2 Senza Perdite Pressione (cmh 2 O) La fine del volume espiratorio raggiunge il valore 5-5 La curva di flusso non presenta riaggiustamenti per le perdite

21 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 21 Perdite Pressione (cmh 2 O) La curva di volume diminuisce improvvisamente fino a quando il respiro viene triggerato 5-5 La linea base del flusso è diversa da durante il riaggiustamento per le perdite Perdite

22 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 22 Note :

23 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 23

24 RITHPV12I_Curves_Guide_26MAR9 31/3/9 1:52 Page 24 Philips Healthcare fa parte del gruppo Royal Philips Electronics Come contattarci fax: Asia Europa, Medio-Oriente, Africa America Latina Nord America (gratuito, solo per US) Servizio Clienti (gratuito, solo per US) Respironics Europa,Africa, Medio-Oriente Respironics Germania Respironics Francia Respironics Italia Respironics UK Respironics Svizzera Respironics Asia e Pacifico Respironics Australia Koninklijke Philips Electronics N.V. Tutti i diritti riservati. Philips Healthcare si riserva il diritto di modificare le specifiche e/o cessare la produzione di un prodotto in qualsiasi momento senza alcun preavviso od obbligo e non è responsabile delle eventuali conseguenze derivanti dall'uso della presente pubblicazione. Stampato in Francia. RIT HPV 12 I * MAR 29

Abbiamo a cuore le esigenze dei pazienti. BiPAP S/T e BiPAP AVAPS: efficacia e comfort in modo semplice e naturale

Abbiamo a cuore le esigenze dei pazienti. BiPAP S/T e BiPAP AVAPS: efficacia e comfort in modo semplice e naturale Abbiamo a cuore le esigenze dei pazienti BiPAP S/T e BiPAP AVAPS: efficacia e comfort in modo semplice e naturale Soddisfa le esigenze del paziente Philips Respironics sviluppa costantemente la propria

Dettagli

LE MODALITA DI VENTILAZIONE

LE MODALITA DI VENTILAZIONE LE MODALITA DI VENTILAZIONE Pamela Frigerio A.O. Ospedale Ca Granda Niguarda VENTILATORE PRESSIONE POSITIVA INVASIVA PRESSIONE NEGATIVA POLMONE D ACCIAIO PONCHO CORAZZA NON INVASIVA Iron lung polio ward

Dettagli

Il ventilatore BiPAP. Guida utile

Il ventilatore BiPAP. Guida utile Il ventilatore BiPAP Guida utile Perché ho difficoltà respiratorie? Quando respiriamo, i muscoli della respirazione si contraggono e l aria inspirata passa attraverso le vie aeree superiori, il naso, la

Dettagli

AVAPS. AVAPS Volume medio assicurato in pressione di supporto

AVAPS. AVAPS Volume medio assicurato in pressione di supporto AVAPS Volume medio assicurato in pressione di supporto AVAPS La pressione giusta al momento giusto per migliorare il comfort del paziente e garantire una ventilazione più efficace Che cos è l AVAPS? L

Dettagli

Rispettare le esigenze di tutti i pazienti. Serie Trilogy, con tecnologia di ventilazione avanzata

Rispettare le esigenze di tutti i pazienti. Serie Trilogy, con tecnologia di ventilazione avanzata Rispettare le esigenze di tutti i pazienti Serie Trilogy, con tecnologia di ventilazione avanzata Trilogy100 e Trilogy200, funzioni esclusive a misura di ciascun paziente La serie Trilogy, una linea versatile

Dettagli

Fabrizio Giostra UOC Medicina e Chirurgia d Accettazione e d Urgenza Area Vasta 4 - Fermo Santa Margherita Ligure,

Fabrizio Giostra UOC Medicina e Chirurgia d Accettazione e d Urgenza Area Vasta 4 - Fermo Santa Margherita Ligure, Modalità ventilatorie Fabrizio Giostra UOC Medicina e Chirurgia d Accettazione e d Urgenza Area Vasta 4 - Fermo Santa Margherita Ligure, 7.6.2016 Modalità Pressometrica Pressometrica Mandatoria trigger

Dettagli

Facilità d'uso Philips Healthcare fa parte del gruppo Royal Philips Electronics Umidificatore riscaldato integrato Design all insegna della

Facilità d'uso Philips Healthcare fa parte del gruppo Royal Philips Electronics Umidificatore riscaldato integrato Design all insegna della Prestazioni naturali Presentazione di BiPAP A30 perché la facilità di utilizzo e l efficacia della terapia sono essenziali per il benessere del paziente Poiché le nostre innovazioni nascono dalle esigenze

Dettagli

VENTILAZIONE MECCANICA

VENTILAZIONE MECCANICA VENTILAZIONE MECCANICA La ventilazione meccanica è una terapia che, con l'impiego di un opportuna strumentazione, ha lo scopo di supportare o vicariare completamente la ventilazione, in modo da allontanare

Dettagli

LA VENTILAZIONE MECCANICA

LA VENTILAZIONE MECCANICA LA VENTILAZIONE MECCANICA. PAOLA GIOVANARDI MARA DAVOLIO.PNEUMOLOGIA INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA L'IRA E' L'INCAPACITA' DEI POLMONI AD ASSICURARE ADEGUATI SCAMBI GASSOSI IN CONDIZIONI DI RIPOSO O

Dettagli

Analisi del movimento del respiro: caso clinico

Analisi del movimento del respiro: caso clinico Congresso SIMFER 2008 Analisi del movimento del respiro: caso clinico problematiche respiratorie nelle malattie neuromuscolari: insufficienza respiratoria tosse inefficace FT Maria Grazia Balbi Centro

Dettagli

A) Caratteristiche di base

A) Caratteristiche di base VENTILATORE POLMONARE DA RIANIMAZIONE A) Caratteristiche di base Ventilatore elettronico ad alte prestazioni da rianimazione controllato da microprocessore per l utilizzo su pazienti ADULTI e PEDIATRICI.

Dettagli

Ventilatori da TERAPIA INTENSIVA con modulo NIV

Ventilatori da TERAPIA INTENSIVA con modulo NIV Appendice Nella stesura delle schede tecniche ci siamo attenuti a quanto riportato dalle ditte costruttrici. Ci siamo imbattuti in errori e incongruenze, difficoltà di interpretazione e mancanza di alcuni

Dettagli

Ventilatori da Terapia Intensiva (Life support ventilators) Ventilatori domiciliari. Ventilatori con caratteristiche intermedie

Ventilatori da Terapia Intensiva (Life support ventilators) Ventilatori domiciliari. Ventilatori con caratteristiche intermedie VENTILAZIONE NONINVASIVA QUALE VENTILATORE PER QUALE PAZIENTE IN QUALE REPARTO Massimo Gorini Terapia Intensiva Pneumologica Fisiopatologia Toracica Azienda Ospedaliera - Universitaria Careggi Firenze

Dettagli

Ventilazione semplice, tecnologia sofisticata

Ventilazione semplice, tecnologia sofisticata Ventilazione semplice, tecnologia sofisticata Grande schermo a colori Monitoraggio completo per un feedback immediato sulla terapia Design compatto e innovativo con un peso inferiore ai 5 kg Allarmi con

Dettagli

Il prodigio. EncorePro 2, il software di nuova generazione, consente di raggiungere prestazioni ancora più elevate nella gestione dei pazienti.

Il prodigio. EncorePro 2, il software di nuova generazione, consente di raggiungere prestazioni ancora più elevate nella gestione dei pazienti. Il prodigio EncorePro 2, il software di nuova generazione, consente di raggiungere prestazioni ancora più elevate nella gestione dei pazienti. Ancora più efficiente Le funzioni più intelligenti e meno

Dettagli

Dott.Antonio Galzerano Dirigente medico Anestesia e Rianimazione, Area Critica di Terapia Intensiva (ACUTI 1) e Medicina del dolore,

Dott.Antonio Galzerano Dirigente medico Anestesia e Rianimazione, Area Critica di Terapia Intensiva (ACUTI 1) e Medicina del dolore, Polo unico ospedaliero-universitario di Perugia Ospedale Santa Maria della Misericordia Università degli studi di Perugia Prof.A.Pasqualucci Dott.Antonio Galzerano Dirigente medico Anestesia e Rianimazione,

Dettagli

bellavista 1000 NIV Ventilazione non invasiva e in fase subacuta

bellavista 1000 NIV Ventilazione non invasiva e in fase subacuta bellavista 1000 NIV Ventilazione non invasiva e in fase subacuta Ventilazione non invasiva Ventilazione per unità di terapia acuta bellavista 1000 NIV bellavista 1000 NIV contribuisce a garantire un ottima

Dettagli

Ventilazione sia Volumetrica che Pressometrica Tipi di ventilazione base: A/C, PCV, VCV, SIMV, PSV, CPAP, Modalità di ventilazione aggiuntive:

Ventilazione sia Volumetrica che Pressometrica Tipi di ventilazione base: A/C, PCV, VCV, SIMV, PSV, CPAP, Modalità di ventilazione aggiuntive: CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO 1 N 3 VENTILATORI POLMONARI Caratteristiche tecniche e funzionali: Ventilatore elettronico di alte prestazioni da rianimazione controllato a microprocessore per l'utilizzo

Dettagli

Festa di compleanno o vacanza? EverGo ha un autonomia fino a 8 ore per offrirti tutta la libertà che vuoi

Festa di compleanno o vacanza? EverGo ha un autonomia fino a 8 ore per offrirti tutta la libertà che vuoi Festa di compleanno o vacanza? EverGo ha un autonomia fino a 8 ore per offrirti tutta la libertà che vuoi EverGo concentratore d ossigeno portatile Ovunque e in qualunque momento Quando si è lontani da

Dettagli

Una terapia efficace inizia da una buona diagnostica. Soluzione diagnostica completa per i disturbi del sonno, dallo screening alla polisonnografia

Una terapia efficace inizia da una buona diagnostica. Soluzione diagnostica completa per i disturbi del sonno, dallo screening alla polisonnografia Una terapia efficace inizia da una buona diagnostica Soluzione diagnostica completa per i disturbi del sonno, dallo screening alla polisonnografia Screening Questionario di Berlino RUSleeping Il Questionario

Dettagli

Denominazione sociale del concorrente: Sede legale: (CAP) Via/Piazza. Partita IVA: ; LOTTO N. 1 -

Denominazione sociale del concorrente: Sede legale: (CAP) Via/Piazza. Partita IVA: ; LOTTO N. 1 - QUESTIONARIO - ALLEGATO a.1.- Denominazione sociale del concorrente: Sede legale: (CAP) Via/Piazza Partita IVA: ; LOTTO N. 1 - N. 4 APPARECCHI DI ANESTESIA COMPLETI DI SISTEMI MODULARI PER IL MONITORAGGIO

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N.

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 44 DEL 20/01/2015 OGGETTO: PARZIALE RETTIFICA DELIBERAZIONE N. 1543 DEL 24/12/2014 IL

Dettagli

5. Sistema di sincronizzazione

5. Sistema di sincronizzazione 5. Sistema di sincronizzazione I primi ventilatori erano adibiti a ventilare pazienti senza drive respiratorio (patologie neuromuscolari o pazienti anestetizzati) per cui non vi era nessuna interazione

Dettagli

Adulti / Bambini (> 4Kg) Ventilatore presso - volumetrico a turbina. Grafici temporali: pressione, volume, flusso

Adulti / Bambini (> 4Kg) Ventilatore presso - volumetrico a turbina. Grafici temporali: pressione, volume, flusso Falco 101 The life breath Ventilatore Pressometrico Codice: 980101 Rev. 10: 28/11/2012 Applicazione Pazienti Principio di funzionamento Flusso Max. Compensazione perdite Display Forme d onda Apparecchio

Dettagli

Intelligent Ventilation. ...nuove funzioni intelligenti

Intelligent Ventilation. ...nuove funzioni intelligenti Intelligent Ventilation...nuove funzioni intelligenti In terapia intensiva, in terapia sub intensiva e anche nell assistenza domiciliare non ci si accontenta di ottenere prestazioni tecniche al massimo

Dettagli

SIARETRON 4000 ICU. Ventilatore per terapia intensiva. codice: DATI TECNICI. rev. 3-20/06/2008

SIARETRON 4000 ICU. Ventilatore per terapia intensiva. codice: DATI TECNICI. rev. 3-20/06/2008 SIARETRON 4000 ICU Ventilatore per terapia intensiva codice: 960400 rev. 3-20/06/2008 Principali caratteristiche Il SIARETRON 4000 ICU è un ventilatore polmonare elettronico equipaggiato con un monitor

Dettagli

La semplificazione della ventilazione non invasiva

La semplificazione della ventilazione non invasiva Intelligent Ventilation La semplificazione della ventilazione non invasiva La vostra idea di ventilazione non invasiva Desiderate un ventilatore non invasivo che offra le prestazioni di un dispositivo

Dettagli

La vita semplificata. Concentratore di ossigeno portatile SimplyGo Philips Respironics cambia semplicemente la vita dei vostri pazienti

La vita semplificata. Concentratore di ossigeno portatile SimplyGo Philips Respironics cambia semplicemente la vita dei vostri pazienti La vita semplificata Concentratore di ossigeno portatile SimplyGo Philips Respironics cambia semplicemente la vita dei vostri pazienti SimplyGo cambia semplicemente la vita dei vostri pazienti Una giornata

Dettagli

Apparecchio per ventilazione domiciliare e ospedaliera. Adulti, Bambini, Neonati di peso > 3Kg. Grafici temporali: pressione, volume, flusso

Apparecchio per ventilazione domiciliare e ospedaliera. Adulti, Bambini, Neonati di peso > 3Kg. Grafici temporali: pressione, volume, flusso Falco 202 The life breath Ventilatore Polmonare Presso-Volumetrico Code: 980202 Rev. 10: 12/09/2012 Applicazione Pazienti Principio di funzionamento Flusso Max. Compensazione perdite Display Forme d onda

Dettagli

LOTTO 1: LOTTO 2: LOTTO 3:

LOTTO 1: LOTTO 2: LOTTO 3: LOTTO 1: N. 9 Apparecchi per anestesia a circuito chiuso per l Azienda Ospedaliero Universitaria S. Orsola di Bologna n 6 Apparecchi per anestesia a circuito chiuso per l Azienda Ospedaliera di Ferrara

Dettagli

FALCO 202 EVO. Ventilatore per terapia intensiva ed emergenza. Azionamento a turbina. - Adulti, Bambini, Neonati - Cod. : DATI GENERALI

FALCO 202 EVO. Ventilatore per terapia intensiva ed emergenza. Azionamento a turbina. - Adulti, Bambini, Neonati - Cod. : DATI GENERALI FALCO 202 EVO Ventilatore per terapia intensiva ed emergenza Azionamento a turbina - Adulti, Bambini, Neonati - Cod. : 980210 rev. 2 - del 03/08/2015 DATI GENERALI Principali caratteristiche Il Falco 202

Dettagli

Opzione Meccanica Respiratoria

Opzione Meccanica Respiratoria APPENDICE Opzione Meccanica Respiratoria Introduzione Uso previsto L opzione Meccanica Respiratoria (RM) utilizzabile nel ventilatore 840 consente all utilizzatore di eseguire manovre di meccanica respiratoria

Dettagli

Il pericolo nel sonno dei vostri pazienti. La rilevanza clinica della diagnosi di OSA. Cosa possiamo fare insieme. Dieci minuti

Il pericolo nel sonno dei vostri pazienti. La rilevanza clinica della diagnosi di OSA. Cosa possiamo fare insieme. Dieci minuti Dieci minuti In soli dieci minuti, siamo in grado di mostrarvi dieci modi intelligenti per predisporre un programma di terapia del sonno ideale per molti dei vostri pazienti. Il pericolo nel sonno dei

Dettagli

Adulti, Bambini, Neonati di peso > 3Kg. Ventilatore presso - volumetrico a turbina con ingresso per O 2 ad alta pressione

Adulti, Bambini, Neonati di peso > 3Kg. Ventilatore presso - volumetrico a turbina con ingresso per O 2 ad alta pressione Falco 202 EVO Ventilatore Polmonare Presso-Volumetrico Code: 980203 Rev. 3: 06/03/2013 Applicazione Pazienti Principio di funzionamento Flusso Max. Compensazione perdite Display Forme d onda Apparecchio

Dettagli

Ventilazione Meccanica Non Invasiva

Ventilazione Meccanica Non Invasiva NUOVO OSPEDALE CIVILE DI SASSUOLO Ventilazione Meccanica Non Invasiva Andrea Iattoni OUTLINE DEFINIZIONE/SCOPI Ventilazione Invasiva/ non Invasiva Ossigenazione/assistenza alla ventilazione PRESSIONI PEEP

Dettagli

Un fl usso di lavoro adattabile alle vostre esigenze. Sistema per prove da sforzo Philips ST80i

Un fl usso di lavoro adattabile alle vostre esigenze. Sistema per prove da sforzo Philips ST80i Un fl usso di lavoro adattabile alle vostre esigenze Sistema per prove da sforzo Philips ST80i Prove da sforzo Progettato per migliorare il flusso di lavoro dei medici, il Sistema per prove da sforzo Philips

Dettagli

Ventilatori per adulti e pediatrici. Guida rapida alla configurazione. Italiano

Ventilatori per adulti e pediatrici. Guida rapida alla configurazione. Italiano Ventilatori per adulti e pediatrici Guida rapida alla configurazione Italiano Configurazione Uso non invasivo Cavo di alimentazione in c.a. Stellar Maschera 2 Circuito respiratorio 3 4 5 1 Umidificatore

Dettagli

Una soluzione semplice per pazienti complessi

Una soluzione semplice per pazienti complessi Una soluzione semplice per pazienti complessi Il dispositivo di servoventilazione BiPAP autosv Advanced System One semplifica il trattamento di pazienti con disturbi respiratori complessi nel sonno. Sviluppato

Dettagli

Resistenze delle vie aeree

Resistenze delle vie aeree Resistenze delle vie aeree Valutabili in condizioni dinamiche, quando si crea flusso. Anche per il flusso nelle vie aeree è applicabile l equazione di Poiseuille F = Pπr 4 /8ηl 70% delle resistenze nei

Dettagli

Neonati - Bambini - Adulti

Neonati - Bambini - Adulti Neonati - Bambini - Adulti In terapia intensiva non ci si accontenta di ottenere prestazioni ventilatorie al massimo livello. Si desidera disporre di ventilatori che forniscano dati attendibili e siano

Dettagli

GE Healthcare. Datex-Ohmeda ADU Carestation La soluzione integrata per un assistenza di qualità

GE Healthcare. Datex-Ohmeda ADU Carestation La soluzione integrata per un assistenza di qualità GE Healthcare Datex-Ohmeda ADU Carestation La soluzione integrata per un assistenza di qualità Un approccio innovativo all anestesia Il sistema per anestesia ADU Carestation di Datex-Ohmeda costituisce

Dettagli

La ventilazione meccanica e il Servo-i

La ventilazione meccanica e il Servo-i La ventilazione meccanica e il Servo-i Sales Meeting Milan 10.05.2005 Bologna, 13 maggio 2011 Dott. Ing. Chiara Pelini Product Manager Ventilation MAQUET Italia S.p.A. UN PO DI STORIA DELLA VENTILAZIONE

Dettagli

VPAP IV VPAP IV ST Apparecchio a pressione positiva alle vie respiratorie Guida alla gestione dei dati Italiano

VPAP IV VPAP IV ST Apparecchio a pressione positiva alle vie respiratorie Guida alla gestione dei dati Italiano VA IV VA IV ST Apparecchio a pressione positiva alle vie respiratorie Guida alla gestione dei dati Italiano La tabella seguente mostra dove si possono visualizzare i dati provenienti dai generatori di

Dettagli

Guida all impostazione

Guida all impostazione BiPP 40 Guida all impostazione 1 Per iniziare 5 Umidificazione 2 Schermata principale 6 Collegamento alla pulsossimetria 3 4 Menu Modulo batteria 7 Linee guida per l impostazione della ventilazione 1 Per

Dettagli

Creata per semplificare le impostazioni iniziali in differenti condizioni cliniche

Creata per semplificare le impostazioni iniziali in differenti condizioni cliniche Guida NIV Creata per semplificare le impostazioni iniziali in differenti condizioni cliniche Cosa scegliere per la NIV Controindicazioni per la NIV Fattori Predittivi di fallimento della NIV Cosa monitorare

Dettagli

Almeno 2 volte all anno con rilascio del rapporto di intervento che attesti l idoneità dell apparecchiatura.

Almeno 2 volte all anno con rilascio del rapporto di intervento che attesti l idoneità dell apparecchiatura. 1 da assistere con BI-LEVEL con sola ventilazione spontanea autonomia respiratoria di almeno 16 ore. Da effettuare entro 36 ore per motivi non urgenti e entro 6 ore per - Meccanismo anti-rebreathing (quando

Dettagli

Curva statica. Curva dinamica: tempo. 500 ml. insp. 3 cmh2o. pressione P+T. Capacità vitale % CFR. 80 esp. volume residuo

Curva statica. Curva dinamica: tempo. 500 ml. insp. 3 cmh2o. pressione P+T. Capacità vitale % CFR. 80 esp. volume residuo 100 P+T Curva statica Curva dinamica: tempo 80 esp Capacità vitale % 60 40 20 CFR 500 ml insp 0 volume residuo -20-30 -20-10 0 10 20 30 pressione 3 cmh2o Curve dinamiche Isteresi per la tensione superficiale

Dettagli

Fisiologia della Respirazione 7.Meccanica respiratoria: dinamica. FGE aa

Fisiologia della Respirazione 7.Meccanica respiratoria: dinamica. FGE aa Fisiologia della Respirazione 7.Meccanica respiratoria: dinamica FGE aa.2015-16 Obiettivi Relazione P-flusso in regime di flusso lineare; resistenze Flusso turbolento e numero di Reynolds Flusso di transizione

Dettagli

L apparato respiratorio. In movimento Marietti Scuola 2010 De Agostini Scuola S.p.A. Novara

L apparato respiratorio. In movimento Marietti Scuola 2010 De Agostini Scuola S.p.A. Novara L apparato respiratorio Fasi della respirazione La ventilazione polmonare (o esterna) La diffusione Il trasporto dei gas La respirazione cellulare (o interna) Le vie aeree Le vie aeree I polmoni Il destro

Dettagli

Modello e360t. ed e360t +

Modello e360t. ed e360t + Appendice 1 Modello e360t Appendice modello T ed e360t + Complimenti per aver acquistato il ventilatore Newport e360t. Questa confezione comprende un'appendice del manuale operativo del ventilatore Newport

Dettagli

Il NIV TEAM: formazione e mantenimento delle clinical competence

Il NIV TEAM: formazione e mantenimento delle clinical competence Il NIV TEAM: formazione e mantenimento delle clinical competence E. Businarolo U.O.Pneumologia Ospedale di Mirandola Direttore M. Giovannini 18 Ottobre 2014 La NIMV La letteratura internazionale supporta

Dettagli

AVVISO CONSULTAZIONE PRELIMINARE

AVVISO CONSULTAZIONE PRELIMINARE AVVISO CONSULTAZIONE PRELIMINARE Rev. 01 del 19.09.2016 S.O. Acquisizione Beni e Servizi Pagina 1 di 2 RIF. 1395 PA - AVVISO PUBBLICO CONSULTAZIONE PRELIMINARE DI MERCATO PROPEDEUTICA ALL'INDIZIONE DI

Dettagli

SCHEDA DISPOSITIVI MEDICI

SCHEDA DISPOSITIVI MEDICI Pagina 1 di 6 A) INFORMAZIONI GENERALI SULL APPARECCHIATURA Nome: Philips Respironics V680 Codice: 850011 Modello: Respironics V680 Denom. Merceologica: Ventilatore Polmonare Presso- Volumetrico Fabbricante:

Dettagli

LOTTO 1. SUBLOTTO 1.A Tipologia Clinico Assistenziale

LOTTO 1. SUBLOTTO 1.A Tipologia Clinico Assistenziale PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO/ACCORDO QUADRO DEI FORNITORI PER IL SERVIZIO BIENNALE, RINNOVABILE PER UN ULTERIORE ANNUALITA, DI NOLEGGIO E MANUTENZIONE VENTILOTERAPIA MECCANICA DOMICILIARE OCCORRENTE ALLE

Dettagli

Oxylog 3000 plus Ventilazione di emergenza e trasporto

Oxylog 3000 plus Ventilazione di emergenza e trasporto Oxylog 3000 plus Ventilazione di emergenza e trasporto Oxylog 3000 plus è un dispositivo compatto e robusto caratterizzato da un elevato rendimento di ventilazione e da caratteristiche come la funzione

Dettagli

SIARETRON 4000. Ventilatore per terapia intensiva. Cod. : 960401 ventilatore alimentato a gas medicali. - Adulti, Bambini, Neonati - DATI TECNICI

SIARETRON 4000. Ventilatore per terapia intensiva. Cod. : 960401 ventilatore alimentato a gas medicali. - Adulti, Bambini, Neonati - DATI TECNICI SIARETRON 4000 Ventilatore per terapia intensiva Cod. : 960401 ventilatore alimentato a gas medicali - Adulti, Bambini, Neonati - rev. 5-01/09/2013 Principali caratteristiche Il SIARETRON 4000 è un ventilatore

Dettagli

OSCILLAZIONE OSCILLAZIONE? PERCUSSIONE? VIBRAZIONE? 22/02/2014 OSCILLAZIONI E PERCUSSIONI AD ALTA FREQUENZA

OSCILLAZIONE OSCILLAZIONE? PERCUSSIONE? VIBRAZIONE? 22/02/2014 OSCILLAZIONI E PERCUSSIONI AD ALTA FREQUENZA OSCILLAZIONI E PERCUSSIONI AD ALTA FREQUENZA Ft Vilma Donizetti Ospedale Valduce Divisione Riabilitativa Villa Beretta OSCILLAZIONE? PERCUSSIONE? VIBRAZIONE? Oscillazione : movimento periodico fra due

Dettagli

Guida alla configurazione

Guida alla configurazione BiPP 30 Guida alla configurazione 1 Per iniziare 5 Collegamento alla pulsossimetria 2 Schermata principale 6 Linee guida per impostare la ventilazione 3 Menu 4 Umidificazione 1 Per iniziare Navigazione

Dettagli

Ventilazione protettiva: possibile uso della High Frequency Percussive Ventilation?

Ventilazione protettiva: possibile uso della High Frequency Percussive Ventilation? Dipartimento di Medicina Perioperatoria, Terapia Intensiva ed Emergenza. Cattinara, Trieste Congresso AcEMC Como 6-7-8 Maggio 2015 Ventilazione protettiva: possibile uso della High Frequency Percussive

Dettagli

Ventilatore polmonare espressamente concepito per il funzionamento in camera iperbarica sino alla profondità di 60 metri.

Ventilatore polmonare espressamente concepito per il funzionamento in camera iperbarica sino alla profondità di 60 metri. SIARETRON 1000 IPER Ventilatore per uso in camera iperbarica codice: 960067 rev. del 01/02/2012 Destinazione d uso Ventilatore polmonare espressamente concepito per il funzionamento in camera iperbarica

Dettagli

Dräger Carina Ventilazione per terapia intensiva subacuta

Dräger Carina Ventilazione per terapia intensiva subacuta Dräger Carina Ventilazione per terapia intensiva subacuta Progettato per la ventilazione non invasiva: con l'esclusiva tecnologia SyncPlus e una funzione NIV ampliata, l'intuitivo sistema Dräger Carina

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI CATANIA UO ANESTESIA E TERAPIA INTENSIVA Direttore Prot. Salvatore Mangiameli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI CATANIA UO ANESTESIA E TERAPIA INTENSIVA Direttore Prot. Salvatore Mangiameli AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI CATANIA UO ANESTESIA E TERAPIA INTENSIVA Direttore Prot. Salvatore Mangiameli 1 1- grande varietà di supporti respiratori: - AUTO - volumetrico -PCV -PSV

Dettagli

ASSISTENZA AL PAZIENTE VENTILATO CON VENTILAZIONE NON INVASIVA (NIMV)

ASSISTENZA AL PAZIENTE VENTILATO CON VENTILAZIONE NON INVASIVA (NIMV) ASSISTENZA AL PAZIENTE VENTILATO CON VENTILAZIONE NON INVASIVA (NIMV) Dott. Pietro Programma ( UTIR F.B.F. Palermo ) La ventilazione meccanica rappresenta la tecnica di supporto per eccellenza utilizzata

Dettagli

Guida CoughAssist. Per il paziente

Guida CoughAssist. Per il paziente Guida CoughAssist Per il paziente Perché si tossisce? Tossire è un evento comune che molti danno per scontato. La capacità di tossire è indispensabile per la sopravvivenza. Di solito il rivestimento interno

Dettagli

HOFFRICHTER CARAT II. Ventilatore. Manuale D Uso Versione software 2.100

HOFFRICHTER CARAT II. Ventilatore. Manuale D Uso Versione software 2.100 HOFFRICHTER CARAT II Ventilatore Manuale D Uso Versione software 2.100 Numero di serie Ogni prodotto HOFFRICHTER è provvisto di un numero di serie che garantisce la tracciabilità del prodotto. Il numero

Dettagli

Il monitoraggio pressorio della cuffia tracheale: nuove tecnologie per assicurare il range terapeutico

Il monitoraggio pressorio della cuffia tracheale: nuove tecnologie per assicurare il range terapeutico 32 Congresso Nazionale Aniarti Napoli, 6-8 novembre 2013 Mostra d Oltremare Il monitoraggio pressorio della cuffia tracheale: nuove tecnologie per assicurare il range terapeutico Matteo Danielis, Sonia

Dettagli

LA VENTILAZIONE MECCANICA

LA VENTILAZIONE MECCANICA LA VENTILAZIONE MECCANICA. PAOLA GIOVANARDI MARA DAVOLIO.PNEUMOLOGIA INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA L'IRA E' L'INCAPACITA' DEI POLMONI AD ASSICURARE ADEGUATI SCAMBI GASSOSI IN CONDIZIONI DI RIPOSO O

Dettagli

MEDICAL SYSTEMS. Monnal T60. La respirazione a portata di mano.

MEDICAL SYSTEMS. Monnal T60. La respirazione a portata di mano. MEDICAL SYSTEMS Monnal T60 La respirazione a portata di mano www.airliquidemedicalsystems.it www.airliquidemedicalsystems.com Ideale in pronto soccorso Monnal T60 è stato progettato per gli interventi

Dettagli

Italia G IEMME EXTEND XT VENTILATORE POLMONARE CARATTERISTICHE TECNICHE

Italia G IEMME EXTEND XT VENTILATORE POLMONARE CARATTERISTICHE TECNICHE Srls EXTEND XT VENTILATORE POLMONARE CARATTERISTICHE TECNICHE Ventilatore polmonare che consenta la ventilazione a volume controllato. L apparecchiatura, avente le caratteristiche tecniche sottonotate,

Dettagli

ART. 2 CARATTERISTICHE TECNICHE VENTILATORI POLMONARI. TIPOLOGIA 1) - n. 15 Ventilatori Polmonari non invasivi ad alte prestazioni così distribuiti:

ART. 2 CARATTERISTICHE TECNICHE VENTILATORI POLMONARI. TIPOLOGIA 1) - n. 15 Ventilatori Polmonari non invasivi ad alte prestazioni così distribuiti: CAPITOLATO TECNICO DI GARA E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE PER L APPALTO DEL NOLEGGIO DI N. 22 VENTILATORI POLMONARI PER LE VARIE UU.OO. FONDAZIONE ISTITUTO SAN RAFFAELE G. GIGLIO DI CEFALU. ART.1- OGGETTO

Dettagli

Coordinazione respiratoria

Coordinazione respiratoria Coordinazione respiratoria Tecniche di rieducazione respiratoria largamente diffuse nella pratica riabilitativa allo scopo di migliorare i parametri respiratori, funzionali e sintomatici mediante la consapevole

Dettagli

Assistenza alla fase inspiratoria, assistenza alla fase espiratoria descrizione, valutazione dell efficacia e limiti. Ft. Sommariva Maurizio

Assistenza alla fase inspiratoria, assistenza alla fase espiratoria descrizione, valutazione dell efficacia e limiti. Ft. Sommariva Maurizio Assistenza alla fase inspiratoria, assistenza alla fase espiratoria descrizione, valutazione dell efficacia e limiti Ft. Sommariva Maurizio PROCEDURA PER L ASSISTENZA ALLA TOSSE MANUALE L ASSISTENZA DEVE

Dettagli

HAMILTON-H900 HAMILTON-H900. Umidificazione intelligente

HAMILTON-H900 HAMILTON-H900. Umidificazione intelligente HAMILTON-H900 HAMILTON-H900 Umidificazione intelligente 2 Umidificazione intelligente Il nostro scopo era di sviluppare un umidificatore avanzato che fosse ergonomico e intuitivo da utilizzare e che aumentasse

Dettagli

D Progettato per la ventilazione non invasiva DRÄGER CARINA

D Progettato per la ventilazione non invasiva DRÄGER CARINA D-14031-2010 Progettato per la ventilazione non invasiva DRÄGER CARINA 02 La via più diretta per una terapia meno invasiva D-34582-2011 D-14052-2010 D-14021-2010 All altezza della sfida Sia che ci si trovi

Dettagli

Opzione NeoMode. Introduzione. Uso previsto. Descrizione APPENDICE

Opzione NeoMode. Introduzione. Uso previsto. Descrizione APPENDICE APPENDICE Opzione NeoMode Introduzione Uso previsto Descrizione La presente appendice descrive come utilizzare l'opzione software NeoMode del sistema di ventilazione Puritan Bennett 840. Consultare il

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N 1 SASSARI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N 1 SASSARI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N 1 SASSARI Via Monte Grappa, 82 SASSARI Tel. 079/2061000 - fax 079/2111001 Cod. Fisc. 92005870909 P.IVA 00935650903 CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA

Dettagli

PSV in maschera C A R E

PSV in maschera C A R E PSV in maschera Stefano Bambi Terapia Intensiva di Emergenza e del Trauma AOU Careggi Firenze Alberto Lucchini Terapia Intensiva Generale AO San Gerardo - Monza; Università Milano Bicocca Giuseppe Foti

Dettagli

Un nuovo approccio alla ventilazione in sala operatoria Sicuro - Naturale - Semplice

Un nuovo approccio alla ventilazione in sala operatoria Sicuro - Naturale - Semplice 4 D-2413-2016 Un nuovo approccio alla ventilazione in sala operatoria Sicuro - Naturale - Semplice SMART VENTILATION CONTROL (SVC) OPZIONE DI VENTILAZIONE DI DRÄGER ZEUS INFINITY EMPOWERED 02 Sicuro Ventilazione

Dettagli

LE TECNICHE DI RIABILITAZIONE IN FASE STABILE

LE TECNICHE DI RIABILITAZIONE IN FASE STABILE LE TECNICHE DI RIABILITAZIONE IN FASE STABILE disostruzione bronchiale drenaggio posturale tosse assistita, ciclo attivo respiratorio manovre di espirazione contro resistenza ELTGOL, drenaggio autogeno

Dettagli

HAMILTON-H900 HAMILTON-H900. Umidificazione intelligente

HAMILTON-H900 HAMILTON-H900. Umidificazione intelligente HAMILTON-H900 HAMILTON-H900 Umidificazione intelligente Sicurezza e funzionamento Minor rischio di contaminazione crociata HAMILTON-H900 riduce al minimo la diffusione potenziale di patogeni correlati

Dettagli

D Una decisione importante anche per il futuro DRÄGER EVITA INFINITY V500

D Una decisione importante anche per il futuro DRÄGER EVITA INFINITY V500 D-76317-2013 Una decisione importante anche per il futuro DRÄGER EVITA INFINITY V500 02 Come si riesce a fare in modo di essere ben preparati per il futuro? D-76319-2013 D-76325-2013 La scelta di un trattamento

Dettagli

LA NIV NELLA BPCO RIACUTIZZATA

LA NIV NELLA BPCO RIACUTIZZATA il team medico-infermieristico nella medicina interna del III millenio LA NIV NELLA BPCO RIACUTIZZATA Gaia Cappiello Unità operativa complessa Pneumologia AUSL Modena INSUFFICIENZA RESPIRATORIA: DEFINIZIONE

Dettagli

Sclerosi Laterale Amiotrofica Caso Clinico. Dott.ssa Cindy Rocchi Malattie dell Apparato Respiratorio Tronco comune Neurologia

Sclerosi Laterale Amiotrofica Caso Clinico. Dott.ssa Cindy Rocchi Malattie dell Apparato Respiratorio Tronco comune Neurologia Sclerosi Laterale Amiotrofica Caso Clinico Dott.ssa Cindy Rocchi Malattie dell Apparato Respiratorio Tronco comune Neurologia Anamnesi Donna di 56 anni Ex commercialista Mai fumato Peso: 75 Kg, altezza

Dettagli

Ventilazione Non-Invasiva(NIV)

Ventilazione Non-Invasiva(NIV) Versione n._ del ALL_04_MCI_PRO_02 PROCEDURA - Ventilazione Non-Invasiva(NIV) AUTORIZZAZIONI Redazione / Aggiornamento Verifica Approvazione Pasqualotto Antonella Prof.della Rocca Prof.della Rocca Firma

Dettagli

MANUALE DEI REPORT Per la linea di prodotti Encore

MANUALE DEI REPORT Per la linea di prodotti Encore MANUALE DEI REPORT Per la linea di prodotti Encore 2009 Respironics, Inc. e sue affiliate. Tutti i diritti riservati. Sommario 1. Report di compliance dei pazienti...1 1.1 Tipi di report di compliance...1

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 880 del O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 880 del O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 880 del 17-11-2016 O G G E T T O Fornitura di n. 1 ventilatore polmonare Philips Respironics V680. Proponente: Servizio

Dettagli

Più opzioni per decidere meglio DRÄGER EVITA V300

Più opzioni per decidere meglio DRÄGER EVITA V300 D-63374-2012 Più opzioni per decidere meglio DRÄGER EVITA V300 02 Come riuscire a prendere la decisione giusta oggi? D-63267-2012 Decisioni lungimiranti richiedono opzioni multiple Le esigenze quotidiane

Dettagli

REGIONE SICILIANA ALL. 1) ASSESSORATO ALLA SALUTE

REGIONE SICILIANA ALL. 1) ASSESSORATO ALLA SALUTE REGIONE SICILIANA ALL. 1) ASSESSORATO ALLA SALUTE - 1 - GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA CHIAVI IN MANO DI VENTILATORI POLMONARI DA DESTINARE ALL OSPEDALE GIOVANNI PAOLO II DI RAGUSA ALLEGATO TECNICO

Dettagli

Elementi di meccanica respiratoria. Torino 30 gennaio Torino 5 dicembre 2015

Elementi di meccanica respiratoria. Torino 30 gennaio Torino 5 dicembre 2015 Torino 30 gennaio 2016 Torino 5 dicembre 2015 Elementi di meccanica respiratoria Perché e come si muove il polmone Intercostali esterni: inspirazione Intercostali interni: espirazione Ffine espirazione

Dettagli

Insufficienza respiratoria sul territorio Inquadramento clinico e l'assistenza del paziente ipossiemico

Insufficienza respiratoria sul territorio Inquadramento clinico e l'assistenza del paziente ipossiemico VII CONGRESSO NAZIONALE IL SISTEMA 118 E LA RETE CLINICA PERUGIA, 21-2323 maggio 2009 Insufficienza respiratoria sul territorio Inquadramento clinico e l'assistenza del paziente ipossiemico V.Antonaglia

Dettagli

Dräger Babylog VN500 Terapia neonatale aperta

Dräger Babylog VN500 Terapia neonatale aperta Dräger Babylog VN500 Terapia neonatale aperta Per le generazioni a venire. Babylog VN500 è il frutto di vari anni di esperienza sapientemente coniugati con le tecnologie di più recente concezione e rappresenta

Dettagli

AZIENDA SOCIO-SANITARIA TERRITORIALE DI CREMONA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE U.O. PROVVEDITORATO ECONOMATO N. 89 DEL 11/10/2016 PROT.

AZIENDA SOCIO-SANITARIA TERRITORIALE DI CREMONA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE U.O. PROVVEDITORATO ECONOMATO N. 89 DEL 11/10/2016 PROT. AZIENDA SOCIO-SANITARIA TERRITORIALE DI CREMONA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE U.O. PROVVEDITORATO ECONOMATO N. 89 DEL 11/10/2016 PROT. 30386/16 OGGETTO AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Dettagli

Curva statica. Curva dinamica P+T. Volume (% CV) CFR. volume residuo -20. -30-20 -10 0 10 20 30 P transmurale (cmh 2

Curva statica. Curva dinamica P+T. Volume (% CV) CFR. volume residuo -20. -30-20 -10 0 10 20 30 P transmurale (cmh 2 100 Curva statica P+T Curva dinamica 80 60 Volume (% CV) 40 20 CFR 0 volume residuo -20-30 -20-10 0 10 20 30 P transmurale (cmh 2 O) Curve dinamiche Isteresi per la tensione superficiale Isteresi per la

Dettagli

U. O. Accettazione Medico-Chirurgica Responsabile: Dr. Vittorio Helzel

U. O. Accettazione Medico-Chirurgica Responsabile: Dr. Vittorio Helzel Presidio Ospedaliero dei Pellegrini U. O. Accettazione Medico-Chirurgica Responsabile: Dr. Vittorio Helzel l INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA DAL TERRITORIO ALLA MEDICINA D URGENZA 28 Settembre 2010 Nola

Dettagli

Caratteristiche tecniche degli apparecchi richiesti

Caratteristiche tecniche degli apparecchi richiesti Procedura per l'individuazione delle Ditte idonee alla fornitura in acquisto o service di presidi monouso ed assistenza Full Risk, attinente al Nomenclatore Tariffario D.LGS 332/99 Elenco 2/3 destinati

Dettagli

Resuscitaire Terapia neonatale aperta

Resuscitaire Terapia neonatale aperta Resuscitaire Terapia neonatale aperta Resuscitaire è il dispositivo su cui contare durante il travaglio e il parto. Unisce un'efficace piattaforma per la terapia di riscaldamento ai componenti necessari

Dettagli

Respirare di notte con un aiuto meccanico. Ospedale San Paolo di Savona S.C. Otorinolaringoiatria Tecnico di Neurofisiopatologia M.

Respirare di notte con un aiuto meccanico. Ospedale San Paolo di Savona S.C. Otorinolaringoiatria Tecnico di Neurofisiopatologia M. Respirare di notte con un aiuto meccanico Ospedale San Paolo di Savona S.C. Otorinolaringoiatria Tecnico di Neurofisiopatologia M.Eloisa Cabano Trattamento dell OSAS OBIETTIVO Mantenere pervie le vie aeree

Dettagli

MT-1166-2005. Il segreto di una respirazione armoniosa BABYLOG 8000 PLUS. Dräger. Tecnologia per la vita.

MT-1166-2005. Il segreto di una respirazione armoniosa BABYLOG 8000 PLUS. Dräger. Tecnologia per la vita. MT-1166-2005 Il segreto di una respirazione armoniosa BABYLOG 8000 PLUS Dräger. Tecnologia per la vita. 02 Il prodotto della conoscenza e dell esperienza Oltre 30 anni di esperienza nella ventilazione

Dettagli

Setting E AF Chirurgica: P.A.I Modello Teorico M. Gordon Tassonomie NNN

Setting E AF Chirurgica: P.A.I Modello Teorico M. Gordon Tassonomie NNN 1 Data / Ora / Firma (Accettazione) Data / Ora / Firma (Dimissione) DIAGNOSI INFERMIERISTICHE (NANDA) PER ASSISTITO CHIRURGICO 2015/2017 Parametri [00031] [Liberazione delle vie aeree inefficace.], [ncapacità

Dettagli

Patient Interface. La chiave per una migliore compliance del paziente. La maschera adatta a ogni esigenza

Patient Interface. La chiave per una migliore compliance del paziente. La maschera adatta a ogni esigenza Patient Interface La chiave per una migliore compliance del paziente La maschera adatta a ogni esigenza I requisiti sono enormi: le maschere di ventilazione devono offrire una sagomatura perfetta e un

Dettagli