49. Atto di pignoramento presso terzi (art. 543 c.p.c.) a cura di Chiara Fabiani TRIBUNALE CIVILE DI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "49. Atto di pignoramento presso terzi (art. 543 c.p.c.) a cura di Chiara Fabiani TRIBUNALE CIVILE DI"

Transcript

1 Formulario commentato di procedura civile - a cura di Caterina Chiaravalloti Atto di pignoramento presso terzi (art. 543 c.p.c.) a cura di Chiara Fabiani TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI EX ART. 543 C.P.C. Il Sig., C.F., in proprio e quale titolare dell impresa individuale, residente in Via, rappresentato e difeso, dall Avv. (C.F. ) del Foro di presso lo studio del quale elegge anche domicilio, giusta procura in calce al presente atto PREMESSO Con atto di precetto notificato in data al Sig. C.F., e residente in Via in forza del relativo titolo esecutivo (ricorso per decreto ingiuntivo del Tribunale n., emesso nei confronti del Sig. in data, R.G. n. ; N. Rep., munito di formula esecutiva in data ) e regolarmente notificato in data il creditore Sig. in proprio e quale titolare dell impresa individuale, ut supra rappresentato e difeso, ha intimato al Sig. di pagare l importo di oltre ulteriori interessi, solo sul capitale ingiunto, maturati e maturandi dalla data del sino al saldo effettivo, le spese di notifica indicate a margine dell atto di precetto e tutte le successive occorse ed occorrende. Tale intimazione non ha sortito l effetto auspicato. Risulta al creditore che il Sig. intrattenga rapporti contrattuali e di lavoro o impiego, e sia creditore a vario titolo della: - Società Alfa P.IVA, in persona del legale rappresentante p.t., con sede legale in, Via ;

2 272 Collana diretta da Luigi Viola - Lineamenti di Diritto - BANCA, P.IVA in persona del legale rappresentante p.t., filiale con sede a n. Tutto ciò premesso, io sottoscritto Ufficiale Giudiziario addetto all Ufficio Unico Notifiche del Tribunale Civile di HO PIGNORATO come con il presente atto pignoro, nei limiti di legge, così e come dettati dall art. 545, commi 7 e 8, c.p.c.: - Società Alfa P.IVA, in persona del legale rappresentante p.t., con sede legale Via ; - Terza pignorata - - BANCA P.IVA, in persona del legale rappresentante p.t., filiale con sede in. - Terza pignorata tutti i compensi, le somme, le attività, i crediti dovuti e debendi per qualsiasi causa e titolo al debitore Sig., fino alla concorrenza dei crediti sopra indicati, degli interessi, delle spese di esecuzione e del presente giudizio, che si indicano in complessivi (somma precettata aumentata della metà) ingiungendo alle terze pignorate e con formale divieto alle stesse di disporne senza ordine del Giudice e con l avvertenza che, dal giorno della notifica del presente atto, le terze pignorate sono soggette, relativamente, alle cose ed alle somme da esse dovute, nei limiti dell importo precettato, aumentato della metà, agli obblighi che la legge impone al custode ex art. 546 c.p.c. A norma dell art. 492 c.p.c., che deve intendersi qui di seguito integralmente riportato per esteso, ho fatto altresì INGIUNZIONE come col presente atto ingiungo al debitore, Sig. nato in in data, C.F., e residente in, Via n., di astenersi da qualunque atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito i beni che si assoggettano all espropriazione ed i frutti di essi. A norma dell art. 492, comma 2, c.p.c.

3 Formulario commentato di procedura civile - a cura di Caterina Chiaravalloti 273 SI INVITA inoltre il Sig. nato in, C.F. ad effettuare presso la cancelleria del Giudice dell Esecuzione la dichiarazione di residenza o l elezione di domicilio in uno dei comuni del circondario in cui ha sede il Giudice competente per l esecuzione, con l avvertimento che, in mancanza, ovvero in caso di irreperibilità presso la residenza dichiarata o il domicilio eletto, le successive notifiche o comunicazioni a lui dirette saranno effettuate presso la cancelleria dello stesso Giudice. Sempre a norma dell art. 492, comma 3, c.p.c. SI AVVERTE il debitore, Sig. C.F. che ai sensi dell art. 495 c.p.c., può chiedere di sostituire alle cose o ai crediti pignorati una somma di denaro pari agli importi dovuti al creditore procedente e agli eventuali creditori intervenuti, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese, oltre che delle spese di esecuzione, sempre che, a pena di inammissibilità, sia depositata in cancelleria, prima che sia stata disposta la assegnazione o la vendita a norma dell art. 552 c.p.c., la relativa istanza unitamente ad una somma non inferiore ad un quinto dell importo del credito per cui è stato eseguito il pignoramento e dei crediti degli eventuali creditori intervenuti indicati nei rispettivi atti di intervento, dedotti i versamenti effettuati di cui deve essere data prova documentale. SI AVVERTE Infine che, a norma dell art. 615, secondo comma, terzo periodo, l opposizione è inammissibile se è proposta dopo che è stata disposta la vendita o l assegnazione a norma dell art. 552 c.p.c., salvo che sia fondata su fatti sopravvenuti ovvero che opponente dimostri di non aver potuto proporla tempestivamente per causa a lui non imputabile. Luogo e data Avv.

4 274 Collana diretta da Luigi Viola - Lineamenti di Diritto TRIBUNALE CIVILE DI Contestualmente al suesteso atto di pignoramento il sottoscritto avvocato, nella qualità in epigrafe indicata, a norma dell art. 543 c.p.c. CITA Il Sig. nato in, C.F., e residente in, Via n. - debitore - a comparire avanti il Tribunale Civile di, Sezione e Giudice designandi, all udienza del giorno ore di rito, con invito a - Alfa S.p.A., P.IVA, in persona del legale rappresentante p.t., con sede legale Via ; - BANCA, P.IVA, in persona del legale rappresentante p.t., filiale con sede a, terzi soggetti pignorati, a comunicare la dichiarazione di cui all articolo 547 c.p.c. al creditore procedente entro dieci giorni a mezzo raccomandata ovvero a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo P.E.C.:, con l espresso avvertimento ai terziche in caso di mancata comunicazione della dichiarazione, la stessa dovrà essere da loro resa comparendo in un apposita udienza e che quando i terzi non comparendo o, sebbene comparsi, non rendano la dichiarazione, il credito pignorato o il possesso di cose di appartenenza del debitore, nell ammontare o nei termini indicati dal creditore, si considereranno non contestati ai fini del procedimento in corso e dell esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione. Ai sensi dell art. 547 c.p.c., i terzi, con dichiarazione a mezzo raccomandata inviata al creditore procedente o trasmessa a mezzo di posta elettronica certificata all indirizzo sopra indicato, personalmente o a mezzo di procuratore speciale o del difensore munito di procura speciale, dovranno specificare di quali cose o di quali somme sono debitori o si trovano in possesso e quando ne devono eseguire il pagamento o la consegna. Le parti terze pignorate dovranno, altresì, specificare i sequestri e/o pignoramenti precedentemente eseguiti presso di loro e le cessioni antecedentemente accettate e/o notificate. Luogo e data Avv.

5 Formulario commentato di procedura civile - a cura di Caterina Chiaravalloti 275 PROCURA ALLE LITI: Io sottoscritto, Sig., C.F., in proprio e quale titolare dell impresa individuale, residente in, delego l Avv. di, Via, a rappresentarmi e difendermi nella presente procedura. Conferisco al summenzionato avvocato i poteri di cui all art. 84 c.p.c., ivi compresa la facoltà di farsi sostituire e, ai sensi e per gli effetti dell art. 4, 3 comma del D.lgs 4 marzo 2010 n. 28, dichiaro che il sottoscritto medesimo è stato informato dall Avv. della facoltà e possibilità di ricorrere al procedimento di mediazione previsto dalla detta norma e dei benefici fiscali di cui agli artt. 17 e 20 del medesimo decreto legislativo. Dichiaro di essere stato informato altresì, ai sensi dell art. 2, 7 comma, del D.l. n. 132/2014, convertito nella legge n. 162/2014 della possibilità di ricorrere al procedimento di negoziazione assistita ivi previsto e disciplinato, da esperirsi in alternativa a quello in sede giudiziaria e a quello di mediazione. Eleggo domicilio presso lo studio dell Avv. sito in Luogo e data Firma È autentica Avv.

6 276 Collana diretta da Luigi Viola - Lineamenti di Diritto Il pignoramento regolato dall art. 492 c.p.c., è l atto con il quale ha inizio l espropriazione forzata e consta nell ingiunzione che l Ufficiale giudiziario fa al debitore di astenersi da qualsiasi atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito, esattamente indicato, i beni che vi si assoggettano e i frutti di essi. A seconda del tipo di espropriazione forzata che viene posta in essere, il pignoramento può essere mobiliare ex art. 518 c.p.c. (espropriazione mobiliare presso il debitore); pignoramento presso terzi ex art. 543 c.p.c. (espropriazione presso terzi) e pignoramento immobiliare ex art. 555 c.p.c. (espropriazione immobiliare). Il pignoramento presso terzi riguarda i beni del debitore che sono nella disponibilità del terzo. L istituto è disciplinato dall art. 543 c.p.c. il quale prevede due distinti casi di pignoramento presso terzi: quella in cui il terzo sia in possesso di beni del debitore o quella in cui quest ultimo vanti crediti nei confronti del terzo. Esso si esegue mediante atto notificato al terzo ed al debitore a norma degli artt. 137 e ss. c.p.c. A norma del secondo comma dell art. 543 c.p.c., l atto di pignoramento deve contenere: 1) l ingiunzione a non compiere atti dispositivi sui beni e sui crediti assoggettati al pignoramento, come previsto dall articolo 492 c.p.c.; 2) l indicazione, almeno generica, delle cose e delle somme dovute e l intimazione al terzo di non disporne senza ordine del giudice; 3) la dichiarazione di residenza o l elezione di domicilio nel comune in cui ha sede il Tribunale competente nonché l indicazione dell indirizzo di posta elettronica certificata (P.E.C.) del creditore procedente; 4) la citazione del debitore a comparire dinanzi al giudice competente, indicando un udienza nel rispetto del termine dilatorio di pignoramento di cui all art. 501 c.p.c., e l invito al terzo a rendere entro dieci giorni al creditore procedente la dichiarazione di cui all articolo 547 c.p.c. (ossia la specificazione di quali cose o somme è debitore o si trova in possesso e quando ne deve eseguire il pagamento o la consegna; i sequestri che sono stati precedentemente eseguiti presso di lui e le cessioni che gli sono state notificate o che ha accettato), con l avvertimento al terzo che in caso contrario, la stessa dichiarazione dovrà essere resa comparendo in un apposita udienza e che se il terzo non compare o, sebbene comparso, non rende la dichiarazione, il credito pignorato o il possesso di cose di appartenenza del debitore si considereranno non contestati nell ammontare o nei termini

7 Formulario commentato di procedura civile - a cura di Caterina Chiaravalloti 277 indicati dal creditore, ai fini del procedimento in corso e dell esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione. L art. 543, comma 4, c.p.c. sancisce che l originale dell atto di citazione è consegnato al creditore senza ritardo dall Ufficiale giudiziario, non appena eseguita l ultima notificazione. Il creditore deve depositare nella cancelleria del Tribunale competente per l esecuzione la nota di iscrizione a ruolo, con copie conformi dell atto di citazione, del titolo esecutivo e del precetto, entro trenta giorni dalla consegna, a pena di inefficacia del pignoramento. Decorso il termine di cui all art. 501 c.p.c. (termine dilatorio per il pignoramento 10 giorni) il creditore pignorante e ognuno dei creditori intervenuti muniti di titolo esecutivo possono chiedere l assegnazione o la vendita delle cose mobili o l assegnazione dei crediti. Sulla predetta istanza il giudice, con decreto, fissa l udienza per l audizione del creditore e del debitore e provvede a norma degli artt. 552 e 553 c.p.c. Si ricorda che la legge n. 119/2016 di conversione del D.l. n. 59/2016 ha previsto espressamente l obbligo in capo al creditore di inserire nell atto di pignoramento l avviso al debitore che, a norma dell articolo 615, secondo comma, terzo periodo, l opposizione è inammissibile se è proposta dopo che è stata disposta la vendita o l assegnazione a norma degli artt. 530, 552 e 569, salvo che sia fondata su fatti sopravvenuti ovvero che l opponente dimostri di non aver potuto proporla tempestivamente per causa a lui non imputabile. a) In tema di esecuzione forzata, il pignoramento presso terzi costituisce una fattispecie complessa che si perfeziona non con la sola notificazione dell atto di intimazione di cui all art. 543 c.p.c., ma con la dichiarazione positiva del terzo o con l accertamento giudiziale del credito di cui all art. 549 c.p.c. Ne consegue che il credito pignorato può essere individuato e determinato nel suo preciso ammontare in data anche di molto successiva a quella della notificazione dell atto, senza che lo si possa considerare sorto dopo il pignoramento, poiché l indisponibilità delle somme dovute dal terzo pignorato al debitore e l inefficacia dei fatti estintivi si producono fin dalla data della notificazione, ai sensi dell art. 543 c.p.c. (Trib. Massa, 20 luglio 2016) b) In tema di pignoramento presso terzi, la contestazione del credito oggetto di assegnazione per fatti anteriori alla pronuncia dell ordinanza ex art. 553 c.p.c., fondata sull erroneità della qualificazione come positiva della

8 278 Collana diretta da Luigi Viola - Lineamenti di Diritto dichiarazione del terzo, può essere fatta valere soltanto con l impugnazione dell ordinanza stessa ai sensi dell art. 617 c.p.c., da proporsi entro il termine di decadenza che decorre dalla conoscenza legale del provvedimento di assegnazione. (Cass. Civ., Sez. III, 25 febbraio 2016, n. 3712)

TRIBUNALE CIVILE DI ROMA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

TRIBUNALE CIVILE DI ROMA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI TRIBUNALE CIVILE DI ROMA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Per: il Sig.., rappresentato e difeso dall Avv..(C.F.: ) del foro di Roma, ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in Roma, Via.., giusta

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. e difeso dall Avv. (C.F.) fax., indirizzo PEC nel cui PREMESSO

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. e difeso dall Avv. (C.F.) fax., indirizzo PEC nel cui PREMESSO TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Sig. (Creditore) (C.F.) rappresentato e difeso dall Avv. (C.F.) fax, indirizzo PEC nel cui Studio, in Bologna,, ha eletto domicilio come

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. Il Signore (Creditore) CF rappresentato e difeso. dall Avv. (Cf )fax, indirizzo

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. Il Signore (Creditore) CF rappresentato e difeso. dall Avv. (Cf )fax, indirizzo TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Signore (Creditore) CF rappresentato e difeso dall Avv. (Cf )fax, indirizzo pec nel cui Studio, in Bologna,, ha eletto domicilio come da

Dettagli

TRIBUNALE DI PRATO Atto di pignoramento presso terzi XXX S.p.A. Premesso YYY S.r.l. YYY S.r.l. XXX S.p.A. YYY S.r.l., XXX S.p.A.

TRIBUNALE DI PRATO Atto di pignoramento presso terzi XXX S.p.A. Premesso YYY S.r.l. YYY S.r.l. XXX S.p.A. YYY S.r.l., XXX S.p.A. TRIBUNALE DI PRATO Atto di pignoramento presso terzi della XXX S.p.A., in persona del proprio Presidente del Consiglio d Amministrazione nonché Legale Rappresentante Sig.... (C.f.:...), con sede legale

Dettagli

STUDIO LEGALE Avv.Maria Bruschetti. Via G.Mazzini n.68 - PONTEDERA Tel e Fax 0587/55587

STUDIO LEGALE Avv.Maria Bruschetti. Via G.Mazzini n.68 - PONTEDERA Tel e Fax 0587/55587 STUDIO LEGALE Avv.Maria Bruschetti Via G.Mazzini n.68 - PONTEDERA Tel e Fax 0587/55587 TRIBUNALE DI PISA Sezione Distaccata di Pontedera ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI La Ditta, con sede in n., in persona

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI PER. Istante _ ( n a t o / a, i l _ / _ / _, C. F. : ) r e s i d e n t e i n _ ( _ ),

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI PER. Istante _ ( n a t o / a, i l _ / _ / _, C. F. : ) r e s i d e n t e i n _ ( _ ), TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI PER Istante _ ( n a t o / a, i l _ / _ / _, C. F. : ) r e s i d e n t e i n _ ( _ ), Via (CAP: ), rappresentato/a e difeso/a nel presente giudizio,

Dettagli

Formula Pignoramento presso terzi dopo la legge 162/2014. Di Filippo PISTONE

Formula Pignoramento presso terzi dopo la legge 162/2014. Di Filippo PISTONE Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 11.2.2015 La Nuova Procedura Civile, 1, 2015 Editrice Formula Pignoramento presso terzi dopo la legge 162/2014

Dettagli

TRIBUNALE DI BARI ATTO DI PIGNORAMENTO DI TITOLO DI PROPRIETA INDUSTRIALE

TRIBUNALE DI BARI ATTO DI PIGNORAMENTO DI TITOLO DI PROPRIETA INDUSTRIALE TRIBUNALE DI BARI ATTO DI PIGNORAMENTO DI TITOLO DI PROPRIETA INDUSTRIALE Istante la Società rappresentante pro-tempore Sig... rappresentato e difeso dall Avv.... del Foro di Bari, C.F.... giusta mandato

Dettagli

ATTO DI PIGNORAMENTO DI AUTOVEICOLO ex art 521 bis c.p.c.

ATTO DI PIGNORAMENTO DI AUTOVEICOLO ex art 521 bis c.p.c. ATTO DI PIGNORAMENTO DI AUTOVEICOLO ex art 521 bis c.p.c. Il (creditore) nato a il e residente in via civ. C.F. rappresentato e difeso, giusta procura a margine dell'atto di precetto notificato, dall avvocato

Dettagli

TRIBUNALE DI BARI Atto di pignoramento di autoveicolo ex art. 521 bis c.p.c.

TRIBUNALE DI BARI Atto di pignoramento di autoveicolo ex art. 521 bis c.p.c. TRIBUNALE DI BARI Atto di pignoramento di autoveicolo ex art. 521 bis c.p.c. Istante il Sig. C.F.. residente in. (..) rappresentato e difeso dall Avv.. del Foro di Bari, C.F.. giusta mandato in calce all

Dettagli

Atto di pignoramento immobiliare Giovedì 05 Novembre :18 - Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Novembre :32

Atto di pignoramento immobiliare Giovedì 05 Novembre :18 - Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Novembre :32 TRIBUNALE DI Atto di pignoramento immobiliare Il sig., residente in, Via n., c.f.:, elettivamente domiciliato in, Via n. _ presso lo studio dell'avv., che lo rappresenta e difende in virtù di procura rilasciata

Dettagli

LE MODIFICHE AL PROCESSO ESECUTIVO PER ESPROPRIAZIONE PRESSO TERZI d.l. 132/2014 conv. L. 162/14

LE MODIFICHE AL PROCESSO ESECUTIVO PER ESPROPRIAZIONE PRESSO TERZI d.l. 132/2014 conv. L. 162/14 LE MODIFICHE AL PROCESSO ESECUTIVO PER ESPROPRIAZIONE PRESSO TERZI d.l. 132/2014 conv. L. 162/14 Art. 26 bis c.p.c. modificato dall'art. 19, 1 comma, lett. b) D.L. 132/14 conv. L. 162/14 LA COMPETENZA

Dettagli

ATTO DI PRECETTO PER., in persona del legale rappresentante pro. tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ),

ATTO DI PRECETTO PER., in persona del legale rappresentante pro. tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ), TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PRECETTO PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ), Via - CAP: ), con sede legale in, Via

Dettagli

CORTE DI APPELLO DI BARI UFFICIO NOTIFICAZIONI ESECUZIONI PROTESTI

CORTE DI APPELLO DI BARI UFFICIO NOTIFICAZIONI ESECUZIONI PROTESTI CORTE DI APPELLO DI BARI UFFICIO NOTIFICAZIONI ESECUZIONI PROTESTI VERBALE DI PIGNORAMENTO DI AZIONI DI A L'anno 2015 il giorno del mese di alle ore 10.00 e legale proseguo, in Bari in Via n Zona Industriale

Dettagli

INDICE. Capitolo I Le attività di recupero dei crediti

INDICE. Capitolo I Le attività di recupero dei crediti Manuale Finale.qxd 7-07-2016 9:51 Pagina V Capitolo I Le attività di recupero dei crediti 1. Premessa... 2. La prevenzione... 3. Il recupero del credito... 3.1 Le procedure interne (invio di solleciti

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI INTIMAZIONE DI SFRATTO PER MOROSITÀ E CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA E RICHIESTA DI INGIUNZIONE DI PAGAMENTO PER

TRIBUNALE ORDINARIO DI INTIMAZIONE DI SFRATTO PER MOROSITÀ E CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA E RICHIESTA DI INGIUNZIONE DI PAGAMENTO PER TRIBUNALE ORDINARIO DI INTIMAZIONE DI SFRATTO PER MOROSITÀ E CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA E RICHIESTA DI INGIUNZIONE DI PAGAMENTO PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n

Dettagli

! (C.F.: ) presso il cui studio in,

! (C.F.: ) presso il cui studio in, TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI CITAZIONE IN OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO DI PAGAMENTO PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI. RICORSO EX ART. 702 bis c.p.c. PER., in persona del legale rappresentante pro. tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _,

TRIBUNALE CIVILE DI. RICORSO EX ART. 702 bis c.p.c. PER., in persona del legale rappresentante pro. tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, TRIBUNALE CIVILE DI RICORSO EX ART. 702 bis c.p.c. PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ), Via - CAP: ), con sede

Dettagli

36 Mariateresa Elena Povia. 11. Termine ad adempiere (art. 482 c.p.c.)

36 Mariateresa Elena Povia. 11. Termine ad adempiere (art. 482 c.p.c.) 36 Mariateresa Elena Povia 11. Termine ad adempiere (art. 482 c.p.c.) Non si può iniziare l esecuzione forzata prima che sia decorso il termine indicato nel precetto e in ogni caso non prima che siano

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI INTIMAZIONE DI SFRATTO PER FINITA LOCAZIONE E CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA PER

TRIBUNALE ORDINARIO DI INTIMAZIONE DI SFRATTO PER FINITA LOCAZIONE E CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA PER TRIBUNALE ORDINARIO DI INTIMAZIONE DI SFRATTO PER FINITA LOCAZIONE E CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F.

Dettagli

LE MODIFICHE AL PROCESSO ESECUTIVO PER ESPROPRIAZIONE MOBILIARE d.l. 132/2014 conv. L. 162/14

LE MODIFICHE AL PROCESSO ESECUTIVO PER ESPROPRIAZIONE MOBILIARE d.l. 132/2014 conv. L. 162/14 LE MODIFICHE AL PROCESSO ESECUTIVO PER ESPROPRIAZIONE MOBILIARE d.l. 132/2014 conv. L. 162/14 Art. 518, 6 comma c.p.c. modificato dall'art. 18, 1 comma, lett. a), Compiute le operazioni di pignoramento

Dettagli

Manuale Finale.qxd :52 Pagina 109. Capitolo V IL PIGNORAMENTO MOBILIARE PRESSO IL DEBITORE

Manuale Finale.qxd :52 Pagina 109. Capitolo V IL PIGNORAMENTO MOBILIARE PRESSO IL DEBITORE Manuale Finale.qxd 7-07-2016 9:52 Pagina 109 Capitolo V IL PIGNORAMENTO MOBILIARE PRESSO IL DEBITORE Manuale Finale.qxd 7-07-2016 9:52 Pagina 110 110 CAPITOLO V COMPETENZA FORMA ISCRIZIONE A RUOLO TERMINE

Dettagli

. A. p i S l i b E t i g

. A. p i S l i b E t i g Formulario INTIMAZIONE DI LICENZA PER FINITA LOCAZIONE TRIBUNALE DI.. INTIMAZIONE DI LICENZA PER FINITA LOCAZIONE E CONTESTUALE CITAZIONE PER LA CONVALIDA Espone il signor.., nato a.. il.. e residente

Dettagli

DOMANDA DI ARBITRATO PER.,in persona del legale rappresentante pro tempore, (nato/a a, il / /, C.F.:, residente in ( ), Via - CAP: ), con sede

DOMANDA DI ARBITRATO PER.,in persona del legale rappresentante pro tempore, (nato/a a, il / /, C.F.:, residente in ( ), Via - CAP: ), con sede DOMANDA DI ARBITRATO PER,in persona del legale rappresentante pro tempore, (nato/a a, il / /, C.F.:, residente in ( ), Via - CAP: ), con sede legale in, Via (CAP: ), Capitale Sociale Euro interamente versato,

Dettagli

19. DECRETO DI AUTORIZZAZIONE EX ART BIS COD. PROC. CIV.

19. DECRETO DI AUTORIZZAZIONE EX ART BIS COD. PROC. CIV. Formulario annotato dell esecuzione 19. DECRETO DI AUTORIZZAZIONE EX ART. 492- BIS COD. PROC. CIV. DECRETO DI AUTORIZZAZIONE ALLA RICERCA CON MODALITÀ TELEMATICHE DEI BENI DA PIGNORARE (1) IL... (2) rilevato

Dettagli

INDICE GENERALE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO I DEL TITOLO ESECUTIVO E DEL PRECETTO

INDICE GENERALE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO I DEL TITOLO ESECUTIVO E DEL PRECETTO INDICE GENERALE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO I DEL TITOLO ESECUTIVO E DEL PRECETTO Art. 474 Titolo esecutivo......................... 3 Art. 475 Spedizione in forma esecutiva.................

Dettagli

RUOLO GENERALE DEGLI AFFARI CIVILI

RUOLO GENERALE DEGLI AFFARI CIVILI Mod. 1/A UFFICIO... RUOLO GENERALE DEGLI AFFARI CIVILI CAUSE ORDINARIE (Uffici non articolati in sezioni) (Reg. di 100 ff.) 7 Mod. 1/A UFFICIO RUOLO GENERALE DEGLI AFFARI CIVILI CAUSE ORDINARIE (UFFICI

Dettagli

CODICE CIVILE. ai procedimenti iniziati a decorrere dal 30 giorno dall entrata in vigore della legge di conversione del d.l..

CODICE CIVILE. ai procedimenti iniziati a decorrere dal 30 giorno dall entrata in vigore della legge di conversione del d.l.. MODIFICHE A NORME in tema di ESECUZIONE CIVILE INDIVIDUALE introdotte con d.l. 12 settembre 2014, n. 132, pubbl. su G.U. 12/9/14, n. 212 all esito del passaggio in Senato della legge di conversione (al

Dettagli

Le novità in tema di esecuzione

Le novità in tema di esecuzione CAMERA CIVILE DI MONZA aderente all Unione Nazionale Camere Civili Monza, 22 gennaio 2015 Le novità in tema di esecuzione Avv. Francesco Cirillo Avv. Giorgio Galbiati Avv. Filippo Gorreta Moderatore Avv.

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI. Sezione G.I. Dott./Dott.ssa. R.G. n. / Udienza del / / ore COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA PER

TRIBUNALE CIVILE DI. Sezione G.I. Dott./Dott.ssa. R.G. n. / Udienza del / / ore COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA PER TRIBUNALE CIVILE DI Sezione G.I. Dott./Dott.ssa R.G. n. / Udienza del / / ore COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _,

Dettagli

INDICE. Schemi. II L ATTO DI PRECETTO A Atto di precetto: requisiti (art. 480) B Atto di precetto: procedura (art. 480)...

INDICE. Schemi. II L ATTO DI PRECETTO A Atto di precetto: requisiti (art. 480) B Atto di precetto: procedura (art. 480)... INDICE Prefazione... p. XV Schemi I IL TITOLO ESECUTIVO... 3 1 Titolo esecutivo: generalità (art. 474)... 5 2A Titolo esecutivo giudiziale: procedura (art. 474)... 6 2B Titolo esecutivo giudiziale: casistica

Dettagli

In caso di mancanza di beni utilmente pignorabili:

In caso di mancanza di beni utilmente pignorabili: 281 Pignoramento negativo (artt. 492 e 513 ss. c.p.c.) Esecuzione mobiliare presso il debitore 60 In caso di mancanza di beni utilmente pignorabili: VERBALE DI PIGNORAMENTO NEGATIVO PER MANCANZA DI BENI

Dettagli

«Contro il detto decreto e contro quello che rifiuti l autorizzazione non è ammesso ricorso né in via giudiziaria, né in via amministrativa» (**).

«Contro il detto decreto e contro quello che rifiuti l autorizzazione non è ammesso ricorso né in via giudiziaria, né in via amministrativa» (**). Sequestro giudiziario e sequestro conservativo 1. R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443. Approvazione del Codice di procedura civile (Suppl. ord. alla Gazzetta Ufficiale n. 253 del 28 ottobre 1940). (Estratto)

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. e difeso dall Avv. (C.F.) fax., indirizzo PEC nel cui PREMESSO

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. e difeso dall Avv. (C.F.) fax., indirizzo PEC nel cui PREMESSO TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Sig. (Creditore) (C.F.) rappresentato e difeso dall Avv. (C.F.) fax, indirizzo PEC nel cui Studio, in Bologna,, ha eletto domicilio come

Dettagli

SOMMARIO. PREFAZIONE a cura di Andrea Sirotti Gaudenzi pag. 15 TITOLO PRIMO ATTI PRELIMINARI AL PIGNORAMENTO

SOMMARIO. PREFAZIONE a cura di Andrea Sirotti Gaudenzi pag. 15 TITOLO PRIMO ATTI PRELIMINARI AL PIGNORAMENTO SOMMARIO PREFAZIONE a cura di Andrea Sirotti Gaudenzi pag. 15 TITOLO PRIMO ATTI PRELIMINARI AL PIGNORAMENTO IL TITOLO ESECUTIVO pag. 19 Parte Prima I Titoli Esecutivi pag. 19 Parte Seconda La scrittura

Dettagli

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Sig., nato a il, (c.f.: ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio dell Avv. (c.f.: pec: - fax ) che lo rappresenta e difende

Dettagli

MODIFICHE A NORME in tema di ESECUZIONE CIVILE INDIVIDUALE introdotte con d.l. 12 settembre 2014, n. 132, pubbl. su G.U. 12/9/14, n.

MODIFICHE A NORME in tema di ESECUZIONE CIVILE INDIVIDUALE introdotte con d.l. 12 settembre 2014, n. 132, pubbl. su G.U. 12/9/14, n. MODIFICHE A NORME in tema di ESECUZIONE CIVILE INDIVIDUALE introdotte con d.l. 12 settembre 2014, n. 132, pubbl. su G.U. 12/9/14, n. 212 CODICE CIVILE Testo vigente prima del decreto-legge Art. 1284. (Saggio

Dettagli

DECRETO INGIUNTIVO. Diritto di credito (somma denaro / quantità cose fungibili) consegna bene mobile

DECRETO INGIUNTIVO. Diritto di credito (somma denaro / quantità cose fungibili) consegna bene mobile DECRETO INGIUNTIVO Sommario non cautelare Diritto di credito (somma denaro / quantità cose fungibili) consegna bene mobile Esigenza : economia dei giudizi: evitare il costo del processo a cognizione piena

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. Istante (nato/a, il / /, C.F.: ) residente in ( ), Via (CAP: ),

TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. Istante (nato/a, il / /, C.F.: ) residente in ( ), Via (CAP: ), TRIBUNALE CIVILE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Istante (nato/a, il / /, C.F.: ) residente in ( ), Via (CAP: ), rappresentato/a e difeso/a nel presente giudizio, giusta procura a margine del presente

Dettagli

INDICE. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt c.p.c.

INDICE. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt c.p.c. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag. 13 2. L esecuzione

Dettagli

FORMULA Atto di precetto su sentenza

FORMULA Atto di precetto su sentenza FORMULA Atto di precetto su sentenza Autore: Franco Ballati In: Diritto processuale civile FORMULA Atto di precetto su sentenza (Estratto dal volume F.Ballati A.Marino - Formulario commentato dell'esecuzione

Dettagli

Codice di procedura civile e leggi collegate

Codice di procedura civile e leggi collegate CORRADO FERRI Codice di procedura civile e leggi collegate Addenda con le modifiche introdotte dal d.l. 3 maggio 2016, n. 59 (Disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché

Dettagli

La nuova disciplina della riscossione tributaria. Pacini. Bruno Cucchi Giovanni Puoti Federica Simonelli

La nuova disciplina della riscossione tributaria. Pacini. Bruno Cucchi Giovanni Puoti Federica Simonelli Bruno Cucchi Giovanni Puoti Federica Simonelli La nuova disciplina della riscossione tributaria Procedure di notificazione, esecutive ed oppositive aggiornate al D.lgs. 24 settembre 2015 n. 159 Pacini

Dettagli

Novità legislative. Esecuzioni: Mobiliari Immobiliari Presso terzi Consegna -rilascio

Novità legislative. Esecuzioni: Mobiliari Immobiliari Presso terzi Consegna -rilascio Novità legislative Esecuzioni: Mobiliari Immobiliari Presso terzi Consegna -rilascio Interventi legislativi ultimo anno - L. 10 novembre 2014, n. 162 - D.L. 27 giugno 2015, n. 83 conv. in L. 6 agosto 2015,

Dettagli

19 dicembre Le procedure esecu+ve dopo il D.L. 132/14 conver+to in L. 162/14

19 dicembre Le procedure esecu+ve dopo il D.L. 132/14 conver+to in L. 162/14 19 dicembre 2014 a cura di A.i.g.a. Associazione Italia Giovani Avvoca5 Sezione di Mantova Le procedure esecu+ve dopo il D.L. 132/14 conver+to in L. 162/14 avv. Giovanni Rocchi COA Brescia dott.ssa Anna

Dettagli

Art. 25. (Impiego della posta elettronica certificata nel processo civile) 1. Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni:

Art. 25. (Impiego della posta elettronica certificata nel processo civile) 1. Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni: Art. 25. (Impiego della posta elettronica certificata nel processo civile) 1. Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni: a) all articolo 125, primo comma, le parole: «il proprio

Dettagli

IL SISTEMA DELLE OPPOSIZIONI NEL PROCESSO ESECUTIVO

IL SISTEMA DELLE OPPOSIZIONI NEL PROCESSO ESECUTIVO SOMMARIO CAPITOLO 1 IL SISTEMA DELLE OPPOSIZIONI NEL PROCESSO ESECUTIVO 1. Introduzione... 1 2. I tipi di opposizione... 2 2.1. Il contenuto della domanda giudiziale... 3 3. Le opposizioni atipiche...

Dettagli

Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE IL DIRIGENTE

Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE IL DIRIGENTE Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO SETTORE: 3 Servizi alla Città e alle Imprese SERVIZIO: Ecologia e Ambiente SERVIZIO: Igiene e Tutela Ambientale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 178 DEL 06/03/2015

Dettagli

Le attestazioni di conformità nel processo

Le attestazioni di conformità nel processo Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 22.08.2015 (cioé alla L. 132/2015) Cosa devi fare? Attestazione occorrente Vedi il fac simile Notificare via Pec un documento scansionato

Dettagli

FASI RELATIVE ALLA FORMAZIONE DEL TITOLO ESECUTIVO PER RILASCIO

FASI RELATIVE ALLA FORMAZIONE DEL TITOLO ESECUTIVO PER RILASCIO SOMMARIO Prefazione del Dott. Andrea Mascioli, Vice-Presidente AUGE 15 CAPITOLO PRIMO LA LOCAZIONE 17 1. La locazione immobiliare 17 1.1 Nozione 17 1.2 Durata 18 1.3 Cessione 20 1.4 Disdetta 22 1.4.1 Immobili

Dettagli

SOMMARIO. Introduzione al processo di esecuzione 1 PARTE PRIMA FORMULE DI CARATTERE GENERALE

SOMMARIO. Introduzione al processo di esecuzione 1 PARTE PRIMA FORMULE DI CARATTERE GENERALE SOMMARIO Introduzione al processo di esecuzione 1 PARTE PRIMA FORMULE DI CARATTERE GENERALE 1. Atto di conferimento della procura 7 2. Dichiarazione del valore della causa 10 3. Nota di iscrizione a ruolo

Dettagli

Pignoramento di autoveicoli e motoveicoli

Pignoramento di autoveicoli e motoveicoli Pignoramento di autoveicoli e motoveicoli Autore: Agnese Andrea In: Diritto civile e commerciale, Diritto tributario L art. 521-bis c.p.c. riguarda il pignoramento e custodia di autoveicoli, motoveicoli

Dettagli

COMUNE DI ROANA. Provincia di Vicenza * * * REGOLAMENTO DELLE SANZIONI PER VIOLAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DEI REGOLAMENTI E ORDINANZE COMUNALI

COMUNE DI ROANA. Provincia di Vicenza * * * REGOLAMENTO DELLE SANZIONI PER VIOLAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DEI REGOLAMENTI E ORDINANZE COMUNALI COMUNE DI ROANA Provincia di Vicenza * * * REGOLAMENTO DELLE SANZIONI PER VIOLAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DEI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 12 del 21/03/2003 INDICE SOMMARIO Art. 1 - Oggetto

Dettagli

La nuova espropriazione presso terzi

La nuova espropriazione presso terzi La nuova espropriazione presso terzi II edizione Paolo Marini Check list PRESENTAZIONE L espropriazione presso terzi è una procedura in cui sono parti sostanziali il creditore ed il debitore, mentre a

Dettagli

CODICE DI PROCEDURA CIVILE Articolo 474 (Titolo esecutivo). 1 L esecuzione forzata non può avere luogo

CODICE DI PROCEDURA CIVILE Articolo 474 (Titolo esecutivo). 1 L esecuzione forzata non può avere luogo Testo attualmente in vigore Legge n. 80 del 14 maggio 2005 Pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 111 del 14 maggio 2005 - S.O. n.91/l Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 marzo 2005,

Dettagli

RAPPORTI TRA OPPOSIZIONE AD ESECUZIONE E OPPOSIZIONE DISTRIBUTIVA

RAPPORTI TRA OPPOSIZIONE AD ESECUZIONE E OPPOSIZIONE DISTRIBUTIVA Atto Senato n. 2362 Conversione in legge del decreto-legge 3 maggio 2016, n. 59, recante disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche

Dettagli

Profili generali e condizioni di ammissibilità: tipo di pronuncia e natura del credito azionato. L istituto... 39

Profili generali e condizioni di ammissibilità: tipo di pronuncia e natura del credito azionato. L istituto... 39 INDICE SOMMARIO 11 Premessa...................................................... pag. 5 Prefazione... 7 CAPITOLO I Profili generali e condizioni di ammissibilità: tipo di pronuncia e natura del credito

Dettagli

Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 27.06.2015

Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 27.06.2015 Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 27.06.2015 Cosa devi fare? Attestazione occorrente Vedi il fac simile Notificare via Pec un documento scansionato Attestazione ex art.

Dettagli

INDICE GENERALE. Premessa... Parte I LA GIUSTIZIA CIVILE E IL RECUPERO DEI CREDITI

INDICE GENERALE. Premessa... Parte I LA GIUSTIZIA CIVILE E IL RECUPERO DEI CREDITI INDICE GENERALE Premessa.... XI Parte I LA GIUSTIZIA CIVILE E IL RECUPERO DEI CREDITI 1. La giustizia civile e il recupero dei crediti. Chi?.... 3 1.1. Le parti.... 4 1.1.1. Il creditore... 4 1.1.2. Il

Dettagli

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI Cesare TRAPUZZANO CODICE DELLA NUOVA ESECUZIONE CIVILE ANNOTATO CON DOTTRINA, GIURISPRUDENZA E FORMULE Aggiornato alla legge 18 giugno

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 PARTE PRIMA LA FASE STRAGIUDIZIALE. del Codice civile...

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 PARTE PRIMA LA FASE STRAGIUDIZIALE. del Codice civile... Presentazione... pag. 7 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 PARTE PRIMA LA FASE STRAGIUDIZIALE Adempimento e costituzione in mora del Codice civile...» 29 Prescrizione e decadenza del Codice civile...»

Dettagli

PROGETTO DI DISTRIBUZIONE (Art.596 c.p.c.)

PROGETTO DI DISTRIBUZIONE (Art.596 c.p.c.) PROGETTO DI DISTRIBUZIONE (Art.596 c.p.c.) Il professionista delegato nella procedura esecutiva n., PREMESSO - che nelle procedure esecutive in epigrafe sono stati sottoposti a pignoramento i seguenti

Dettagli

Art. 492 bis c.p.c. (Ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare)

Art. 492 bis c.p.c. (Ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare) Art. 492 bis c.p.c. (Ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare) Input Creditore procedente (tramite istanza rivolta al Presidente del Tribunale). Contenuto dell istanza -Indicazione dell indirizzo

Dettagli

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO 2013

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO 2013 Processo Civile 1) Procedimenti ordinari per i quali il contributo è determinato sulla base del valore della contesa (art. 13 DPR 115/2002 aggiornato con le leggi di stabilità 2012 e 2013). Valore fino

Dettagli

Al comma 1, sostituire le parole le parti private con le parole nei quali siano interessate più parti private, queste

Al comma 1, sostituire le parole le parti private con le parole nei quali siano interessate più parti private, queste Al comma 1, sostituire le parole da le parti private fino a delle condizioni, con le seguenti: nei quali siano interessate più parti private, queste non possono stare in giudizio se non con il ministero

Dettagli

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI OTTAVIANO. Opposizione alla cartella esattoriale: modalità e termini (M.Cuomo)

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI OTTAVIANO. Opposizione alla cartella esattoriale: modalità e termini (M.Cuomo) Avverso la cartella esattoriale emessa ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada sono ammissibili: l'opposizione ai sensi della legge n. 689

Dettagli

Provincia di Latina. N. 1 del DETERMINAZIONE

Provincia di Latina. N. 1 del DETERMINAZIONE COMUNE FORMIA Provincia di Latina SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO SERVIZIO RISORSE UMANE N. 1 del 07.01.2016 DETERMINAZIONE OGGETTO:ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI - TRATTENUTA MENSILE A CARICO DEL DIPENDENTE

Dettagli

Il litisconsorzio nel processo tributario Il ricorso

Il litisconsorzio nel processo tributario Il ricorso Il litisconsorzio nel processo tributario Il ricorso Ricorso collettivo: il ricorso è proposto da più soggetti contro il medesimo atto Esempio: ricorso proposto da una società di persone e dai soci contro

Dettagli

ESECUZIONI E PCT. Guida operativa e indicazioni pratiche. (Avv. Nicola Fabiano)

ESECUZIONI E PCT. Guida operativa e indicazioni pratiche. (Avv. Nicola Fabiano) ESECUZIONI E PCT Guida operativa e indicazioni pratiche (Avv. ) Ai sensi dell'art. 16-bis, comma 2, del D.L. 179/2012 A decorrere dal 31 marzo 2015, il deposito nei procedimenti di espropriazione forzata

Dettagli

Attestazione occorrente. Attestazione ex art. 3 bis, co. 2, L. 53/1994

Attestazione occorrente. Attestazione ex art. 3 bis, co. 2, L. 53/1994 A v v. R o b e r t o D i P i e t r o Patrocinante in Cassazione via Gramsci n. 41-67051 AVEZZANO AQ Tel e fax 0863 414530 0863 22278 www.studiodipietro.it Email studiodipietro@gmail.com Le attestazioni

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone Prot. n. 2010/130264 Approvazione delle Avvertenze relative al nuovo modello di cartella di pagamento, ai sensi dell art. 25 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602 IL DIRETTORE

Dettagli

Ingiunzione fiscale. Processo

Ingiunzione fiscale. Processo Ingiunzione fiscale. Processo Comune di Torino Torino, 28 novembre 2016 Relatore: Avv. Luciano Marcon 29/11/2016 1 Normativa L'ingiunzione fiscale è un ordine di pagamento emesso da un Ente Locale. Si

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO: LE ESECUZIONI CIVILI

PROCESSO CIVILE TELEMATICO: LE ESECUZIONI CIVILI PROCESSO CIVILE TELEMATICO: LE ESECUZIONI CIVILI A Cura di: Avv. Antonio Tesoro Responsabile Nazionale A.I.G.A. Processo Telematico Membro Tavolo Ministeriale Permanente per lo Sviluppo del P.C.T. Presidente

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Delib.ne Assemblea Costituente 22 dicembre Costituzione della Repubblica Italiana...» 3 CODICE DI PROCEDURA CIVILE

INDICE SOMMARIO. Delib.ne Assemblea Costituente 22 dicembre Costituzione della Repubblica Italiana...» 3 CODICE DI PROCEDURA CIVILE Autori dei singoli commenti.................... pag. VII Presentazione della seconda edizione................» IX Presentazione...........................» XI Avvertenza............................» XIII

Dettagli

Via Tommaso Salvini n. 10, Milano - Tel: Fax: P.Iva

Via Tommaso Salvini n. 10, Milano - Tel: Fax: P.Iva RIFORMA DELLA GIUSTIZIA CIVILE Le novità introdotte dalla legge 162/2014 riguardo la tutela del credito e l accelerazione del processo di esecuzione individuale e delle procedure concorsuali. a cura di

Dettagli

Codice di procedura civile e leggi collegate

Codice di procedura civile e leggi collegate CORRADO FERRI Codice di procedura civile e leggi collegate Addenda con le modifiche introdotte dal d.l. 27 giugno 2015, n. 83 (Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione

Dettagli

Indice sommario. Prefazione... pag. 5

Indice sommario. Prefazione... pag. 5 Prefazione... pag. 5 1. Primi adempimenti...» 15 1.1. Un nuovo incarico...» 15 1.2. Il primo incontro con il cliente...» 15 1.3. Valutazione del caso concreto, della capacità processuale della parte e

Dettagli

Il Presidente dell Autorità di Informazione Finanziaria

Il Presidente dell Autorità di Informazione Finanziaria REGOLAMENTO N.3 IN MATERIA DI SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE IN CASO DI VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI STABILITI DALLA LEGGE N. CXXVII DEL 30 DICEMBRE 2010 CONCERNENTE LA PREVENZIONE ED IL CONTRASTO DEL

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco Venier, ha pronunciato, ai sensi dell art. 281 sexies c.p.c., la seguente

Dettagli

Tabella del contributo unificato

Tabella del contributo unificato Tabella del contributo unificato I procedimenti 1-Con valore determinato: dal 1/1/2005 Scaglione di valore inferiore ad 1.033,00 - dal 1-1-2005 1.100,00-30.00 di valore superiore ad 1.033,00 e fino ad

Dettagli

ATTIVITA STRAGIUDIZIALE

ATTIVITA STRAGIUDIZIALE CONVENZIONE TRA: La Federazione regionale degli Ordini degli Ingegneri delle Marche, con sede in Ancona, P.zza del Plebiscito n. 2, C.F. 93004690421, in persona del suo Pres.te p.t. Ing. Pasquale Ubaldi,

Dettagli

Quali sono gli atti che possono essere oggetto di mediazione?

Quali sono gli atti che possono essere oggetto di mediazione? Direzione Regionale dell Abruzzo La Mediazione Tributaria A cosa serve? E uno strumento deflativo del contenzioso per prevenire ed evitare le controversie che possono essere risolte senza ricorrere al

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO - per le spese degli atti giudiziari - entrata in vigore dal 1 marzo 2002

CONTRIBUTO UNIFICATO - per le spese degli atti giudiziari - entrata in vigore dal 1 marzo 2002 CONTRIBUTO UNIFICATO - per le spese degli atti giudiziari - entrata in vigore 1 marzo 2002 a cura di Domenico Condello - Edizione n. 19 del 5 agosto 2010 Sommario: Importi da applicare in base al valore

Dettagli

CORTE DI APPELLO CIVILE DI

CORTE DI APPELLO CIVILE DI CORTE DI APPELLO CIVILE DI ATTO DI CITAZIONE IN APPELLO PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ), Via - CAP: ), con

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale *(fac-simile predisposto dal Consiglio Nazionale Forense)...3 2. Dichiarazione

Dettagli

Indice sommario. I. Esecuzione forzata e processo esecutivo. L esecuzione in forma specifica e l espropriazione forzata. Gli istituti generali

Indice sommario. I. Esecuzione forzata e processo esecutivo. L esecuzione in forma specifica e l espropriazione forzata. Gli istituti generali Indice sommario I. Esecuzione forzata e processo esecutivo. L esecuzione in forma specifica e l espropriazione forzata. Gli istituti generali 1 1. L esecuzione forzata e le sue forme nei codici civile

Dettagli

Lezione 3 novembre Modulo di Diritto e Procedura Civile

Lezione 3 novembre Modulo di Diritto e Procedura Civile Lezione 3 novembre 2015 Modulo di Diritto e Procedura Civile E ESCLUSO PER LA TUTELA DI MERO ACCERTAMENTO O COSTITUTIVA E PER LA CONDANNA AVENTE AD OGGETTO BENI IMMOBILI O DIRITTI IMMOBILIARI PROCEDIMENTO

Dettagli

Contributo unificato: la tabella aggiornata

Contributo unificato: la tabella aggiornata Contributo unificato: la tabella aggiornata CONTRIBUTO UNIFICATO Tabella aggiornata al 13 marzo 2015 Processo civile ordinario (1) Valore Primo GRADO Impugnazione Cassazione Processi di valore fino a.

Dettagli

Codice di procedura civile e leggi collegate

Codice di procedura civile e leggi collegate CORRADO FERRI Codice di procedura civile e leggi collegate Addenda con le modifiche introdotte dal d.l. 27 giugno 2015, n. 83 (Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 66 Adunanza del 26.08.2016 Oggetto: atto di pignoramento presso terzi - Tribunale di Benevento

Dettagli

Art Modifiche alla legge fallimentare e al decreto legislativo 8 luglio 1999, n Al regio-decreto 16 marzo 1942, n. 267, sono apportate

Art Modifiche alla legge fallimentare e al decreto legislativo 8 luglio 1999, n Al regio-decreto 16 marzo 1942, n. 267, sono apportate Art. 17 - Modifiche alla legge fallimentare e al decreto legislativo 8 luglio 1999, n. 270 1. Al regio-decreto 16 marzo 1942, n. 267, sono apportate le seguenti modificazioni: a) all art. 15, il terzo

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Delib.ne Assemblea Costituente 22 dicembre Costituzione della Repubblica Italiana...» 3 CODICE DI PROCEDURA CIVILE

INDICE SOMMARIO. Delib.ne Assemblea Costituente 22 dicembre Costituzione della Repubblica Italiana...» 3 CODICE DI PROCEDURA CIVILE Autori dei singoli commenti.................... pag. VII Presentazione della terza edizione.................» IX Presentazione della seconda edizione................» XI Presentazione...........................»

Dettagli

LE PROCEDURE ESECUTIVE

LE PROCEDURE ESECUTIVE LE PROCEDURE ESECUTIVE 15 GIUGNO 2016 LA NORMATIVA REGOLE GENERALI TERMINI ATTESTAZIONE DI CONFORMITA RICERCA DI PROCEDIMENTI ESECUTIVI PENDENTI RICERCA TELEMATICA DEI BENI DEL DEBITORE LA NORMATIVA ART.16

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ooooo

PROVINCIA DI BRINDISI ooooo PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 905 del 10-11-2015 SERVIZIO: AMMINISTRAZIONE GENERALE UFFICIO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE PERSONALE - PRDAG - 137-2015 OGGETTO:

Dettagli

SCHEMA. Elementi di diritto processuale civile (normativa principale di riferimento post

SCHEMA. Elementi di diritto processuale civile (normativa principale di riferimento post SCHEMA Fonti normative: Elementi di diritto processuale civile (normativa principale di riferimento post riforma del 2012). a) Art. 339 c.p.c.: appellabilità delle sentenze; b) Art. 341 c.p.c.: Giudice

Dettagli

Procura della Repubblica di Lecce

Procura della Repubblica di Lecce Le parti sono: Procura della Repubblica di Lecce NEGOZIAZIONE ASSISTITA: NOTA DI DEPOSITO DELL ACCORDO RAGGIUNTO (art. 6 D.L. 132/2014 conv in legge 162/2014) Cognome e Nome C.F. Assistita dall Avv. PEC

Dettagli

Le variazioni ai giudizi di impugnazione

Le variazioni ai giudizi di impugnazione Le variazioni ai giudizi di impugnazione In nero sono evidenziate le modifiche apportate dal Dl 83/2012 convertito dalla legge 134/2012 Articolo 342 Forma dell appello L appello si propone con citazione

Dettagli

SOMMARIO CAPITOLO I GARANZIE DI ADEMPIMENTO NEI CONTRATTI

SOMMARIO CAPITOLO I GARANZIE DI ADEMPIMENTO NEI CONTRATTI SOMMARIO V SOMMARIO CAPITOLO I GARANZIE DI ADEMPIMENTO NEI CONTRATTI 1. Clausole a tutela dell esatto adempimento... 3 1.1. La normativa... 3 1.2. Brevi cenni sulle clausole a tutela dell adempimento...

Dettagli

SINTESI DELLE FASI DEL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO

SINTESI DELLE FASI DEL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO SINTESI DELLE FASI DEL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO 1) Accertamento; 2) Contestazione (immediata o differita: la notifica); 3) Pagamento in misura ridotta; 4) Rapporto del funzionario o agente che ha eseguito

Dettagli

INDICE SOMMARIO DELLE FORMULE

INDICE SOMMARIO DELLE FORMULE INDICE SOMMARIO DELLE FORMULE Prefazione.................................... Introduzione................................... pag. XI XIII I - Difesa e rappresentanza 001. Procura al difensore...........................

Dettagli