ANNULLABILITÀ DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI NELLA S.P.A.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNULLABILITÀ DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI NELLA S.P.A."

Transcript

1 SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SULLA NULLITÀ DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ANNULLABILITÀ DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI NELLA S.P.A. Artt ter Codice Civile - D. Lgs , n. 6 - D. Lgs , n L , n. 366 Le deliberazioni che non sono prese in conformità della legge o dello statuto possono essere impugnate dai soci assenti, dissenzienti od astenuti, dagli amministratori, dal consiglio di sorveglianza e dai sindaci. L impugnativa può essere ora proposta anche dai soci, quando possiedono tante azioni aventi diritto di voto con riferimento alla deliberazione, che rappresentino l 1 per mille del capitale nelle società che fan ricorso al mercato del capitale di rischio e il 5 per cento nelle altre. I soci che non riuniscono la necessaria quota di capitale o che, privi di voto, non hanno la legittimazione per l impugnativa, hanno diritto al risarcimento del danno ad essi direttamente derivato dalla non conformità della deliberazione alla legge o allo statuto. L impugnazione o la domanda di risarcimento del danno sono proposte nel termine di 90 giorni dalla data della deliberazione. L impugnazione è proposta con atto di citazione davanti al tribunale del luogo dove la società ha sede, e l impugnante può chiedere la sospensione dell esecuzione della deliberazione, con ricorso depositato contestualmente al deposito, anche in copia, della citazione. La deliberazione può essere impugnata da chiunque vi abbia interesse entro 3 anni dalla sua iscrizione nel registro imprese, o dalla trascrizione nel libro delle adunanze dell assemblea nei casi di mancata convocazione dell assemblea, mancanza del verbale o impossibilità o illiceità dell oggetto: questi sono i nuovi casi di nullità delle deliberazioni. SCHEMA DI SINTESI ANNULLABILITÀ Impugnativa Le deliberazioni che non sono prese in conformità della legge o dello statuto possono essere impugnate. L impugnativa può essere proposta da:.. soci assenti, dissenzienti od astenuti, dagli amministratori, dal consiglio di sorveglianza e dal collegio sindacale;.. soci con azioni con diritto di voto che rappresentano l 1 per mille del capitale nelle società che fan ricorso al mercato del capitale di rischio e il 5% nelle altre. Risarcimento del danno Hanno diritto al risarcimento del danno i soci che non riuniscono la necessaria quota di capitale o privi di voto. Presentazione della domanda L impugnazione o la domanda di risarcimento del danno sono proposte nel termine di 90 giorni dalla data della deliberazione. NULLIT À Impugnativa La deliberazione può essere impugnata da chiunque vi abbia interesse entro 3 anni dalla sua iscrizione nel registro imprese, o dalla trascrizione nel libro delle adunanze dell assemblea nei casi di: mancata convocazione dell assemblea, mancanza del verbale o impossibilità o illiceità dell oggetto. Possono essere impugnate senza limiti di tempo le deliberazioni che modificano l oggetto sociale prevedendo attività illecite o impossibili. Proposizione dell impugnativa Atto di citazione davanti al tribunale del luogo dove la società ha sede. Il socio opponente deve dimostrarsi possessore al tempo dell impugnazione del numero delle azioni previsto. L impugnante può chiedere la sospensione dell esecuzione della deliberazione. PROCEDURA Presidente del Tribunale In caso di eccezionale e motivata urgenza può provvedere sull istanza con decreto motivato, stabilendo anche:.. il giudice per la trattazione della causa;.. entro 15 giorni, l udienza davanti al giudice;.. il termine per la notifica alla controparte. Giudice Provvede, sentiti gli amministratori e sindaci, comparando il pregiudizio per il ricorrente e per la società. Può disporre che il socio opponente presti idonea garanzia per l eventuale risarcimento dei danni. Può esperire il tentativo di conciliazione. 1

2 PARTICOLARITÀ SULLA NULLITÀ DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI NELLE S.P.A. RICHIESTA DI ANNULLAMENTO Artt Codice Civile Impugnazione Risarcimento danni Termine Impossibilità di annullamento Effetti dell annullamento della delibera Le deliberazioni dell assemblea, prese in conformità delle legge e dell atto costitutivo, vincolano tutti i soci, anziché non intervenuti o dissenzienti. Le deliberazioni che non sono prese in conformità della legge o dello statuto possono essere impugnate:.. dai soci assenti, dissenzienti od astenuti ;.. dagli amministratori, dal consiglio di sorveglianza e dal collegio sindacale. L impugnazione può essere proposta dai soci quando possiedono tante azioni aventi diritto di voto con riferimento alla deliberazione che rappresentino, anche congiuntamente, salvo diversa previsione dell atto costitutivo:.. l 1 per mille del capitale sociale nelle società che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio;.. il 5% nelle altre. Assemblee speciali Per l impugnazione delle deliberazioni delle assemblee speciali queste percentuali sono riferite al capitale rappresentato dalle azioni della categoria. Hanno diritto al risarcimento del danno ad essi direttamente derivato dalla non conformità della deliberazione alla legge o allo statuto, i soci che:.. non riuniscono la necessaria quota di capitale;.. non sono legittimati a proporre l impugnativa in quanto privi di voto. L impugnazione o la domanda di risarcimento del danno sono proposte entro 90 giorni:.. dalla data della deliberazione, ovvero;.. dall iscrizione nel registro imprese se ne è soggetta, o;.. dal deposito nel registro imprese se è soggetta solo a questo obbligo. La deliberazione non può essere annullata:.. per la partecipazione all assemblea di persone non legittimate.. per l invalidità di singoli voti o per il loro errato conteggio.. per l incompletezza o l inesattezza del verbale Ha effetto rispetto a tutti i soci. Obbliga gli amministratori, il consiglio di sorveglianza e il consiglio di gestione a prendere i conseguenti provvedimenti sotto la propria responsabilità. In ogni caso sono salvi i diritti acquistati in buona fede dai terzi in base ad atti compiuti in esecuzione della deliberazione. Sostituzione della delibera salvo che tale partecipazione sia stata determinante ai fini della regolare costituzione dell assemblea; salvo il voto invalido o l errore di conteggio siano stati determinanti ai fini del raggiungimento della maggioranza richiesta; salvo che impediscano l accertamento del contenuto, degli effetti e della validità della deliberazione. L annullamento della deliberazione non può aver luogo, se la deliberazione impugnata è sostituita con altra presa in conformità della legge e dello statuto. In tal caso il giudice provvede sulle spese di lite, ponendole di norma a carico della società, e sul risarcimento dell eventuale danno. Restano salvi i diritti acquistati dai terzi sulla base della deliberazione sostituita. 2

3 PROCEDIMENTO DI IMPUGNAZIONE Art Codice Civile Proposizione Provvedimento del giudice L impugnazione è proposta con atto di citazione davanti al tribunale del luogo dove la società ha sede. Il socio o i soci opponenti devono dimostrarsi possessori al tempo dell impugnazione del numero delle azioni previsto per l impugnazione. Se nel corso del processo viene meno, a seguito di trasferimenti per atto tra vivi, il richiesto numero delle azioni, il giudice non può pronunciare l annullamento e provvede sul risarcimento Mancanza del danno, ove richiesto. del numero Il giudice, se del caso, revoca anche il provvedimento di sospensione dell esecuzione della di azioni deliberazione. Resta fermo quanto disposto dall articolo 111 c.p.c., per cui il processo, nel caso di trasferimento a causa di morte, prosegue nella persona degli eredi. L impugnante può chiedere la sospensione dell esecuzione della deliberazione, con ricorso depositato contestualmente al deposito, anche in copia, della citazione. Il presidente del tribunale, omessa la convocazione della società convenuta, provvede sull istanza con decreto motivato. Il provvedimento deve altresì stabilire:.. il giudice per la trattazione della causa di merito;.. entro 15 giorni, l udienza davanti al giudice designato per la conferma, modifica o revoca dei provvedimenti emanati con decreto;.. il termine per la notifica alla controparte del ricorso e del decreto. DECISIONE DEL GIUDICE Proposizione Il giudice, sentiti gli amministratori e i sindaci, provvede comparando: Art Codice Civile Trattazione della causa Iscrizione nel Registro Imprese Il pregiudizio che subirebbe il ricorrente dalla esecuzione Il pregiudizio che subirebbe la società dalla sospensione dell esecuzione della deliberazione. Può disporre in ogni momento che i soci opponenti prestino idonea garanzia per l eventuale risarcimento dei danni. Conciliazione Tutte le impugnazioni relative alla medesima deliberazione, anche se separatamente proposte ed ivi comprese le domande proposte per risarcimento danni (art c. 3), devono essere istruite congiuntamente e decise con unica sentenza. La trattazione della causa di merito ha inizio solo dopo che è trascorso il termine per presentare l impugnazione, che è di 90 giorni. In caso di eccezionale e motivata urgenza. All udienza, ove lo ritenga utile, esperisce il tentativo di conciliazione, eventualmente suggerendo le modificazioni da apportare alla deliberazione impugnata. Se la soluzione pare realizzabile, rinvia adeguatamente l udienza. I dispositivi del provvedimento di sospensione e della sentenza che decide sull impugnazione devono essere iscritti, a cura degli amministratori, nel Registro delle Imprese. 3

4 NULLITÀ DELLE DELIBERAZIONI Impugnazione La deliberazione può essere impugnata da chiunque vi abbia interesse entro 3 anni dalla sua iscrizione o deposito nel registro imprese, se vi è soggetta, ovvero dalla trascrizione nel libro delle adunanze dell assemblea nei casi di:.. mancata convocazione dell assemblea;.. mancanza del verbale;.. impossibilità o illiceità dell oggetto. Possono essere impugnate senza limiti di tempo le deliberazioni che modificano l oggetto sociale prevedendo attività illecite o impossibili. L invalidità può essere rilevata d ufficio dal giudice. Convocazione non considerata mancante Il verbale non si considera mancante Nel caso d irregolarità dell avviso, se questo proviene da un componente dell organo di amministrazione o di controllo della società ed è idoneo a consentire a chi ha diritto di intervenire di essere preventivamente avvertito della convocazione e della data dell assemblea. Se contiene la data della deliberazione e il suo oggetto ed è sottoscritto dal presidente dell assemblea, o dal presidente del consiglio d amministrazione o del consiglio di sorveglianza e dal segretario o dal notaio. Artt e 2379-bis Codice Civile Effetti Sanatoria La nullità della delibera ha effetto rispetto a tutti i soci e obbliga gli amministratori a prendere i conseguenti provvedimenti sotto la propria responsabilità. La nullità non può aver luogo se la delibera è sostituita con altra conforme alla legge. Il giudice provvede sulle spese di lite ponendole di norma a carico della società, e sul risarcimento dell eventuale danno. Sono salvi i diritti acquistati in buona fede dai terzi in base ad atti compiuti in esecuzione della deliberazione. L impugnativa della deliberazione invalida per mancata convocazione non può essere esercitata da chi anche successivamente abbia dichiarato il suo assenso allo svolgimento dell assemblea. L invalidità della deliberazione per mancanza del verbale può essere sanata mediante verbalizzazione eseguita prima dell assemblea successiva. La delibera ha effetto dalla data in cui è stata presa, ma sono salvi i diritti dei terzi, che in buona fede ignoravano la deliberazione. 4

5 INVALIDITÀ NON PRONUNCIABILE Artt ter Codice Civile Variazioni del capitale Società che fan ricorso al mercato del capitale di rischio C è un termine più breve entro il quale deve essere proposta l impugnativa per la dichiarazione di nullità delle delibere aventi per oggetto:.. aumento di capitale;.. riduzione del capitale ai sensi dell art. 2445;.. emissione di obbligazioni. Non può essere proposta l impugnativa dopo che siano trascorsi: giorni dall iscrizione della delibera nel registro imprese:.. nel caso di mancata convocazione, 90 giorni dall approvazione del bilancio dell esercizio nel corso del quale la deliberazione è stata anche parzialmente eseguita. Deliberazione di aumento del capitale. Riduzione del capitale Deliberazione di emissione di obbligazioni L invalidità non può essere pronunciata dopo che, a norma dell art. 2444, sia stata iscritta nel registro imprese l attestazione che l aumento è stato anche parzialmente eseguito. L invalidità non può essere pronunciata dopo che la deliberazione è stata anche parzialmente eseguita. Resta salvo il diritto al risarcimento del danno eventualmente spettante ai soci e ai terzi. DISPOSIZIONI TRANSITORIE Art. 223-sexies Codice Civile Disposizioni Le disposizioni degli artt. 2377, 2378, 2379, 2379-bis, 2379-ter e 2434-bis del Codice Civile si applicano anche alle deliberazioni anteriori alla data dell Salvo che l azione sia stata già proposta. Tuttavia se i termini scadono entro il , le azioni per l annullamento o la dichiarazione di nullità delle deliberazioni possono essere esercitate entro il

6 SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MODIFICHE Tavola riepilogativa Schema riassuntivo delle modifiche Argomento Vecchia normativa Nuova normativa Proposizione dell impugnativa Art. 2377, c. 2 Risarcimento del danno Art. 2377, c. 3 Impossibilità di annullamento Art. 2377, c. 4 Art. 2377, cc. 7 e 8 L impugnazione delle delibere dell assemblea ordinaria può essere proposta altresì dai soci con diritto di voto limitato. L impugnazione può essere proposta dai soci che rappresentano l uno per mille del capitale sociale nelle società che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio, il 5% nelle altre. Lo statuto può ridurre o escludere questo requisito. Per l impugnazione delle deliberazioni delle assemblee speciali queste percentuali sono riferite al capitale rappresentato dalle azioni della categoria. Hanno diritto al risarcimento del danno ad essi direttamente derivato dalla non conformità della deliberazione alla legge o allo statuto, i soci che non riuniscono la necessaria quota di capitale o privi di voto, non sono legittimati a proporre l impugnativa. Per mancanza di legittimazione alla partecipazione all assemblea. Per invalidità di singoli voti o per il loro indebito computo. Per incompletezza o l inesattezza del verbale. Il giudice provvede sulle spese di lite, ponendole di norma a carico della società, e sul risarcimento dell eventuale danno. Restano salvi i diritti acquisiti dai terzi sulla base della deliberazione sostituita. dell impu- Proposizione gnazione Art. 2378, c. 1 Mancanza dell annullamento per sostituzione della delibera Dimostrazione dei requisiti per l impugnativa Art. 2378, c. 2 L impugnazione è proposta davanti al tribunale del luogo ove ha sede la società Il socio opponente deve depositare in cancelleria almeno un azione. L impugnazione è proposta con atto di citazione davanti al tribunale del luogo dove la società ha sede. Il socio o i soci opponenti devono dimostrarsi possessori al tempo dell impugnazione del numero delle azioni previsto per l impugnazione Provvedimenti urgenti Art. 2378, c. 3 Impugnazione delle delibere nulle Art. 2379, c. 1 Invalidità rilevata d ufficio Art. 2379, c. 2 Sanatoria della nullità Art bis Invalidità delle variazioni di capitale o di emissione di obbligazioni Art ter, c. 1 Invalidità delle variazioni di capitale o di emissione di obbligazioni nelle società che ricorrono al mercato dei capitali di rischio. Art ter, c. 2 Sono impugnabili da chiunque abbia interesse e senza limiti di tempo le delibere nulle per impossibilità o illiceità dell oggetto. In caso di eccezionale e motivata urgenza, il presidente del tribunale, omessa la convocazione della società convenuta, provvede sull istanza con decreto motivato. La deliberazione può essere impugnata da chiunque ha interesse entro 3 anni dalla sua iscrizione o deposito nel registro imprese, se soggetta, o dalla trascrizione nel libro delle adunanze dell assemblea, per mancata convocazione dell assemblea, per mancanza del verbale e impossibilità o illiceità dell oggetto. Possono essere impugnate senza limiti di tempo le deliberazioni che modificano l oggetto sociale prevedendo attività illecite o impossibili. L invalidità può essere rilevata d ufficio dal giudice L impugnativa della deliberazione invalida per mancata convocazione non può essere esercitata da chi anche successivamente ha dichiarato il suo assenso allo svolgimento dell assemblea. L invalidità della deliberazione per mancanza del verbale può essere sanata mediante verbalizzazione eseguita prima dell assemblea successiva. L impugnativa dell aumento di capitale, della riduzione o della emissione di obbligazioni non può essere proposta trascorsi 6 mesi dall iscrizione della delibera nel registro imprese o, nel caso di mancata convocazione, 3 mesi dall approvazione del bilancio dell esercizio in cui la delibera è stata anche parzialmente eseguita. L invalidità non può essere pronunciata nelle società che ricorrono al mercato dei capitali di rischio, dopo che sia stata iscritta nel registro imprese l attestazione che l aumento di capitale è stato eseguito, o dopo che la delibera di riduzione del capitale o di emissione di obbligazioni sia stata eseguita anche parzialmente. 6

INDICE. Art c.c. Assemblea ordinaria nelle società prive di consiglio di sorveglianza... 9

INDICE. Art c.c. Assemblea ordinaria nelle società prive di consiglio di sorveglianza... 9 Prefazione di Giovanni Lo Cascio... Gli Autori... V VII Art. 2363 c.c. Luogo di convocazione dell assemblea... 1 1. L assemblea nel modello legale e statutario... 1 2. Luogo di convocazione dell assemblea...

Dettagli

DECISIONI DEI SOCI DI S.R.L.

DECISIONI DEI SOCI DI S.R.L. DECISIONI DEI SOCI DI S.R.L. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI DECISIONI DEI SOCI ASSEMBLEA DEI SOCI INVALIDITÀ DELLE DELIBERAZIONI DEI SOCI Artt. 2479 e 2479-ter Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE Numero: 6606 Difficolta' :2 Risposta 1: No I soci di una societa' per azioni che siano anche componenti del consiglio di gestione possono votare nelle deliberazioni riguardanti la nomina dei consiglieri

Dettagli

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A.

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ IN TEMA DI AS- SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ASSEMBLEE DEI SOCI NELLA S.P.A. Artt. 2363-2369 Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003,

Dettagli

ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A.

ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SULLE DELIBERE E RESPONSABILITÀ SINDACALI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A. Artt.

Dettagli

LE ASSEMBLEE ORDINARIA E STRAORDINARIA NELLE SOCIETA PER AZIONI

LE ASSEMBLEE ORDINARIA E STRAORDINARIA NELLE SOCIETA PER AZIONI LE ASSEMBLEE ORDINARIA E STRAORDINARIA NELLE SOCIETA PER AZIONI Scheda a cura di Claudio Venturi Competenze Formalità per la convocazione Quorum costitutivo Quorum deliberativo Diritto di intervento e

Dettagli

INDICE. Art c.c. Emissione delle azioni... 1

INDICE. Art c.c. Emissione delle azioni... 1 Art. 2346 c.c. Emissione delle azioni... 1 1. Tecniche di rappresentazione della partecipazione sociale... 2 2. Le azioni senza valore nominale... 3 3. Conferimenti ed assegnazione di azioni... 7 4. Strumenti

Dettagli

SPA: Società per azioni

SPA: Società per azioni SPA: Società per azioni E una società di capitali: (art. 2325 c.c., 1 comma)per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il suo patrimonio (art. 2346 c.c., 1 comma) la partecipazione sociale

Dettagli

DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A.

DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SUL DIRITTO DI RECESSO NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A. Artt. 2437-2437-sexies - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5 INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Parte I LA SOCIETÀ PER AZIONI Conferimenti 1. Verbale di assemblea ordinaria che autorizza l acquisto da parte della società da promotori fondatori, soci e amministratori

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Capitolo I LE ATTRIBUZIONI DELL ASSEMBLEA CONDOMINIALE

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Capitolo I LE ATTRIBUZIONI DELL ASSEMBLEA CONDOMINIALE INDICE SOMMARIO Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XIII Capitolo I LE ATTRIBUZIONI DELL ASSEMBLEA CONDOMINIALE 1. Assemblea condominiale (cenni generali sulla definizione)... Pag.

Dettagli

Le variazioni ai giudizi di impugnazione

Le variazioni ai giudizi di impugnazione Le variazioni ai giudizi di impugnazione In nero sono evidenziate le modifiche apportate dal Dl 83/2012 convertito dalla legge 134/2012 Articolo 342 Forma dell appello L appello si propone con citazione

Dettagli

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c. Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.) gli amministratori non previsti espressamente dalla norma OGGETTO

Dettagli

Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Pescara Corso Praticanti 2013/2014 SPA: L ASSEMBLEA

Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Pescara Corso Praticanti 2013/2014 SPA: L ASSEMBLEA Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Pescara Corso Praticanti 2013/2014 SPA: L ASSEMBLEA Giuseppina Suffoletta SOCIETÀ DI CAPITALI PREDISPOSTE PER REGOLARE IL FENOMENO DELLA IMPRESA DI

Dettagli

DECRETO-LEGGE 31 agosto 2016, n (GU n. 203 del ) convertito con modificazioni

DECRETO-LEGGE 31 agosto 2016, n (GU n. 203 del ) convertito con modificazioni DECRETO-LEGGE 31 agosto 2016, n. 168 - (GU n. 203 del 31-8-2016) convertito con modificazioni in Legge TAVOLE DI RAFFRONTO DELLE MODIFICHE IN TEMA DI PROCEDURA CIVILE Codice di procedura civile Testo attuale

Dettagli

Assemblea degli Azionisti ordinaria 29 aprile 2011 e 13 maggio Modulo di delega

Assemblea degli Azionisti ordinaria 29 aprile 2011 e 13 maggio Modulo di delega Assemblea degli Azionisti ordinaria 29 aprile 2011 e 13 maggio 2011 Modulo di delega Il presente fascicolo è disponibile sul sito Internet all indirizzo: www.elengroup.com El.En. s.p.a. Sede legale in

Dettagli

L ASSEMBLEA. Da un assemblea non è mai nata nessuna grande idea, ma in compenso vi sono morte moltissime idee sballate (Francis Scott Fitzgerald)

L ASSEMBLEA. Da un assemblea non è mai nata nessuna grande idea, ma in compenso vi sono morte moltissime idee sballate (Francis Scott Fitzgerald) Francesco Casale 2016 L ASSEMBLEA Da un assemblea non è mai nata nessuna grande idea, ma in compenso vi sono morte moltissime idee sballate (Francis Scott Fitzgerald) METODO COLLEGIALE e PRINC. MAGGIORITARIO:

Dettagli

AVVISO INTEGRATIVO CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

AVVISO INTEGRATIVO CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA AVVISO INTEGRATIVO CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria e Straordinaria in unica convocazione per il giorno 28 giugno 2017 alle ore 10:30 presso la sede sociale

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DI STEFANEL S.P.A.

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DI STEFANEL S.P.A. REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DI STEFANEL S.P.A. Approvato dall Assemblea ordinaria del 6 maggio 2011 CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente regolamento disciplina lo svolgimento

Dettagli

Al comma 1, sostituire le parole le parti private con le parole nei quali siano interessate più parti private, queste

Al comma 1, sostituire le parole le parti private con le parole nei quali siano interessate più parti private, queste Al comma 1, sostituire le parole da le parti private fino a delle condizioni, con le seguenti: nei quali siano interessate più parti private, queste non possono stare in giudizio se non con il ministero

Dettagli

Schemi 14A 14B 14C 17A 17B

Schemi 14A 14B 14C 17A 17B INDICE Schemi 1 Le impugnazioni delle sentenze (artt. 323 e ss.)... 3 2 Cosa giudicata formale (art. 324)... 4 3 I termini delle impugnazioni (artt. 325 e ss.)... 5 4 Il termine breve (artt. 325 e ss.)...

Dettagli

TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. capitale sociale: euro ,24 sede sociale: via Pontaccio Milano codice fiscale:

TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. capitale sociale: euro ,24 sede sociale: via Pontaccio Milano codice fiscale: TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. capitale sociale: euro 76.855.733,24 sede sociale: via Pontaccio 10 20121 Milano codice fiscale: 10869270156 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA I legittimati all intervento e

Dettagli

REGOLAMENTO ARBITRATI

REGOLAMENTO ARBITRATI REGOLAMENTO ARBITRATI APPROVATO DAL CONSIGLIO FEDERALE DEL 29/11/2010 CON DELIBERA N. 101 E DALLA GIUNTA NAZIONALE DEL C.O.N.I. DEL 12/04/2011 CON DELIBERA N. 130 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE REGOLAMENTO ASSEMBLEARE 28 Febbraio 2011 REGOLAMENTO ASSEMBLEARE CAPO 1 DISPOSIZIONI PRELIMINARI Ambito di applicazione Articolo 1 1.1 Il presente regolamento disciplina lo svolgimento dell assemblea ordinaria

Dettagli

TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. capitale sociale: euro ,04 sede sociale: via Pontaccio Milano codice fiscale:

TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. capitale sociale: euro ,04 sede sociale: via Pontaccio Milano codice fiscale: TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. capitale sociale: euro 76.853.713,04 sede sociale: via Pontaccio 10 20121 Milano codice fiscale: 10869270156 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA I legittimati all

Dettagli

TITOLO V - DELLE SOCIETÀ

TITOLO V - DELLE SOCIETÀ 339 2361. Partecipazioni. (1) L assunzione di partecipazioni in altre imprese, anche se prevista genericamente nello statuto, non è consentita, se per la misura e per l oggetto della partecipazione ne

Dettagli

SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI E SOC. COOPERATIVE

SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI E SOC. COOPERATIVE SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI E SOC. COOPERATIVE ACCERTAMENTO DELLE CAUSE DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE Norma di riferimento: artt. 2484 comma 1, punto 1,2,3,4,5,6,7 e 2487

Dettagli

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE Principali innovazioni Il Consiglio di Amministrazione Il Collegio Sindacale IL SISTEMA DUALISTICO Principali caratteristiche Il Consiglio di Gestione Il Consiglio di Sorveglianza

Dettagli

Deposito dell atto di trasferimento di quota di srl (2470 c.c.)

Deposito dell atto di trasferimento di quota di srl (2470 c.c.) Deposito dell atto di trasferimento di quota di srl (2470 c.c.) Il notaio autenticante 30 giorni OGGETTO DELL ADEMPIMENTO: deposito (per l iscrizione) dell atto di cessione di quote. NOTA IMPORTANTE: se

Dettagli

DATALOGIC S.P.A. CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2017

DATALOGIC S.P.A. CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2017 DATALOGIC S.P.A. CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2017 www.datalogic.com Datalogic S.p.A. Sede Legale in Calderara di Reno (Bo), Via Candini n. 2 Capitale sociale 30.392.175,32

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSEMBLEE CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI

REGOLAMENTO DI ASSEMBLEE CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI REGOLAMENTO DI ASSEMBLEE CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 Ambito di applicazione 1. Il presente regolamento disciplina lo svolgimento dell assemblea ordinaria e straordinaria. 2. Il presente

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ENEL GREEN POWER S.P.A. 8 MAGGIO 2015

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ENEL GREEN POWER S.P.A. 8 MAGGIO 2015 Enel Green Power S.p.A. Sede legale in Roma, Viale Regina Margherita, n. 125 Capitale Sociale euro 1.000.000.000,00 interamente versato Partita I.V.A., C.F. e Registro delle Imprese di Roma n. 10236451000

Dettagli

INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI. Art c.c. Sistemi di amministrazione e di controllo... 1 Art. 223-septies - Disp. att. e trans...

INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI. Art c.c. Sistemi di amministrazione e di controllo... 1 Art. 223-septies - Disp. att. e trans... 1. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 2380 c.c. Sistemi di amministrazione e di controllo.... 1 Art. 223-septies - Disp. att. e trans.... 1 1. I principi della legge delega... 1 2. La scelta del modello.... 3

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE ASSEMBLEE DI GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.p.A. Capo I DISPOSIZIONI PRELIMINARI

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE ASSEMBLEE DI GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.p.A. Capo I DISPOSIZIONI PRELIMINARI REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE ASSEMBLEE DI GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.p.A. Capo I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 - Ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina lo svolgimento

Dettagli

INDICE. Capitolo I Le attività di recupero dei crediti

INDICE. Capitolo I Le attività di recupero dei crediti Manuale Finale.qxd 7-07-2016 9:51 Pagina V Capitolo I Le attività di recupero dei crediti 1. Premessa... 2. La prevenzione... 3. Il recupero del credito... 3.1 Le procedure interne (invio di solleciti

Dettagli

Assemblea degli Azionisti di Banca Intermobiliare SpA. Delega per l intervento in Assemblea

Assemblea degli Azionisti di Banca Intermobiliare SpA. Delega per l intervento in Assemblea Assemblea degli Azionisti di Banca Intermobiliare SpA Delega per l intervento in Assemblea Il/La Sottoscritto/a nato/a a, il, codice fiscale residente in, in qualità di: avente diritto di voto su n. azioni

Dettagli

«Contro il detto decreto e contro quello che rifiuti l autorizzazione non è ammesso ricorso né in via giudiziaria, né in via amministrativa» (**).

«Contro il detto decreto e contro quello che rifiuti l autorizzazione non è ammesso ricorso né in via giudiziaria, né in via amministrativa» (**). Sequestro giudiziario e sequestro conservativo 1. R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443. Approvazione del Codice di procedura civile (Suppl. ord. alla Gazzetta Ufficiale n. 253 del 28 ottobre 1940). (Estratto)

Dettagli

La liquidazione, le cause di scioglimento e la nomina dei liquidatori. Prof.ssa Claudia Rossi 1

La liquidazione, le cause di scioglimento e la nomina dei liquidatori. Prof.ssa Claudia Rossi 1 La liquidazione, le cause di scioglimento e la nomina dei liquidatori Prof.ssa Claudia Rossi 1 DEFINIZIONE La liquidazione è una fase della vita della società in cui: - Non viene più esercitata l attività

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ASSEMBLEE DEGLI AZIONISTI DI POSTE ITALIANE S.P.A.

REGOLAMENTO DELLE ASSEMBLEE DEGLI AZIONISTI DI POSTE ITALIANE S.P.A. REGOLAMENTO DELLE ASSEMBLEE DEGLI AZIONISTI DI POSTE ITALIANE S.P.A. Documento approvato dall Assemblea Ordinaria di Poste Italiane S.p.A. del 31 luglio 2015 2 CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo

Dettagli

Premessa... 5 PARTE PRIMA LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA

Premessa... 5 PARTE PRIMA LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA INDICE SOMMARIO Premessa... 5 PARTE PRIMA LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA 1. Atto costitutivo di società a responsabilità limitata (con durata determinata)... 21 2. Atto costitutivo di società a responsabilità

Dettagli

Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie

Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Percorsi di diritto societario Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie Alessandro Savorana 5 ottobre 2016 Fondazione Ambrosianeum - Milano

Dettagli

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Le riduzioni

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Le riduzioni Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Le riduzioni Riduzioni del capitale sociale Nelle società di capitali Costituisce una modifica dell atto costitutivo pertanto, la relativa delibera

Dettagli

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA di Claudio Venturi Sommario: - 1. La competenza dell assemblea. 2. Aumento del capitale mediante nuovi conferimenti. 2.1. Diritto di opzione.

Dettagli

Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.)

Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.) Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.) SOGGETTI OBBLIGATI: il notaio che ha ricevuto l atto costitutivo (atto pubblico) 20 giorni. Se il notaio o gli amministratori

Dettagli

Termine per la decisione del procedimento arbitrale

Termine per la decisione del procedimento arbitrale Il lodo arbitrale lezione del 28 aprile 2016 nel corso di Diritto dell Arbitrato - Dipartimento di Giurisprudenza -Università degli Studi di Bari «Aldo Moro» Termine per la decisione del procedimento arbitrale

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima LE DECISIONI DEI SOCI. Capitolo II. LE COMPETENZE DECISORIE DEI SOCI di Marco Cian

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima LE DECISIONI DEI SOCI. Capitolo II. LE COMPETENZE DECISORIE DEI SOCI di Marco Cian INDICE-SOMMARIO Parte Prima LE DECISIONI DEI SOCI Capitolo I LE COMPETENZE DECISORIE DEI SOCI di Marco Cian 1. Il ruolo dei soci e l attenuazione dell organizzazione corporativa: considerazioni introduttive...............................

Dettagli

IL NUOVO REGIME PROCESSUALE DELLA RESPONSABILITÀ SANITARIA 2017: SCHEMI E PRIME CONSIDERAZIONI. Schema di Giulio SPINA

IL NUOVO REGIME PROCESSUALE DELLA RESPONSABILITÀ SANITARIA 2017: SCHEMI E PRIME CONSIDERAZIONI. Schema di Giulio SPINA IL NUOVO REGIME PROCESSUALE DELLA RESPONSABILITÀ SANITARIA 2017: SCHEMI E PRIME CONSIDERAZIONI Schema di Giulio SPINA Di seguito i tratti salienti della nuova disciplina processuale relativa alla richiesta

Dettagli

IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO

IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO TRATTATO DI DIRITTO COMMERCIALE E DI DIRITTO PUBBLICO DELL'ECONOMIA VOLUME VENTINOVESIMO FRANCESCO GALGANO - RICCARDO GENGHINI IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO Terza edizione TOMO II GLI STATUTI DELLE NUOVE

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA Sede Legale: 20121 Milano (MI) Foro Buonaparte, 44 Capitale sociale Euro 314.225.009,80 i.v. Reg. Imprese Milano - Cod. fiscale 00931330583 www.itkgroup.it CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

Dettagli

Schemi 10A 10B 10C 10D 10E 15A 15B 16A 16B 16C

Schemi 10A 10B 10C 10D 10E 15A 15B 16A 16B 16C INDICE Schemi 1 Presupposti del fallimento (artt. 1-5)... 3 2 Dichiarazione di fallimento: iniziativa e competenza (artt. 6-9)... 4 3 Dichiarazione di fallimento: incompetenza (art. 9-bis)... 5 4A Dichiarazione

Dettagli

Decreto legislativo 1 settembre 2011, n. 150

Decreto legislativo 1 settembre 2011, n. 150 Decreto legislativo 1 settembre 2011, n. 150 Disposizioni complementari al codice di procedura civile in materia di riduzione e semplificazione dei procedimenti civili di cognizione, ai sensi dell articolo

Dettagli

FUSIONE DELLE SOCIETÀ

FUSIONE DELLE SOCIETÀ FUSIONE DELLE SOCIETÀ SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI NOVITÀ SUI DOCUMENTI DA REDI- GERE NELLA FUSIONE SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE Artt. 2501-2502-bis Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

Codice Penale Militare di Pace Titolo V DEL GIUDIZIO. Capo I DEGLI ATTI PRELIMINARI AL GIUDIZIO.

Codice Penale Militare di Pace Titolo V DEL GIUDIZIO. Capo I DEGLI ATTI PRELIMINARI AL GIUDIZIO. Codice Penale Militare di Pace Titolo V DEL GIUDIZIO. Capo I DEGLI ATTI PRELIMINARI AL GIUDIZIO. DEGLI ATTI PRELIMINARI AL GIUDIZIO NEI PROCEDIMENTI CON ISTRUZIONE FORMALE. Art. 354. Scelta del difensore:

Dettagli

LA NOZIONE DI TRASFERIMENTO E LA COSTITUZIONE DI PEGNO ED USUFRUTTO SU QUOTE. Prof. Alberto STAGNO D ALCONTRES

LA NOZIONE DI TRASFERIMENTO E LA COSTITUZIONE DI PEGNO ED USUFRUTTO SU QUOTE. Prof. Alberto STAGNO D ALCONTRES LA NOZIONE DI TRASFERIMENTO E LA COSTITUZIONE DI PEGNO ED USUFRUTTO SU QUOTE Prof. Alberto STAGNO D ALCONTRES Diretta 27 ottobre 2008 NOZIONE DI TRASFERIMENTO Art. 2470 c.c. Efficacia e Pubblicità 1. Il

Dettagli

INDICE ANALITICO CAPITOLO I LA NUOVA DISCIPLINA SULLE PARTI COMUNI DELL EDIFICIO

INDICE ANALITICO CAPITOLO I LA NUOVA DISCIPLINA SULLE PARTI COMUNI DELL EDIFICIO INDICE ANALITICO Presentazione CAPITOLO I LA NUOVA DISCIPLINA SULLE PARTI COMUNI DELL EDIFICIO 1.1 Le parti comuni dell edificio 1.2 Modifica e tutela delle destinazioni d uso 1.3 Diritti dei partecipanti

Dettagli

Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti 29 aprile ^ convocazione

Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti 29 aprile ^ convocazione RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A. redatta ai sensi dell art. 72 e dell Allegato 3A (schema n. 3) della delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e sue successive

Dettagli

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers.

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. ASTALDI Società per Azioni Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65 Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. Iscritta nel Registro delle Imprese di Roma al numero di Codice Fiscale

Dettagli

AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA. 30 aprile 2014

AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA. 30 aprile 2014 AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA 30 aprile 2014 1 Relazione sui punti 1,2 e 3 dell Ordine del Giorno Relazione illustrativa redatta

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza...» 13

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza...» 13 INDICE SOMMARIO Presentazione..................................................... pag. 7 Annotazioni...» 9 Avvertenza........................................................» 13 Atti processuali 1. Ricorso

Dettagli

IL PROCESSO TRIBUTARIO

IL PROCESSO TRIBUTARIO IL PROCESSO TRIBUTARIO Dott. Saverio Marasco Dott.ssa Renata Carrieri Cosenza 10 maggio 2012 NORMATIVA La disciplina del contenzioso tributario è contenuta nel Decreto Legislativo 31 dicembre 1992, n 546

Dettagli

INDICE. Schemi. Prefazione... XIII

INDICE. Schemi. Prefazione... XIII INDICE Prefazione... XIII Schemi 1A Regole generali (art. 568): principio di tassatività e interesse ad impugnare... 3 1B Regole generali (art. 568): favor per le impugnazioni... 4 2A Soggetti legittimati

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTI gli articoli 76 e 87, quinto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124, recante delega al Governo per la precisa individuazione

Dettagli

CREDITO EMILIANO SPA giovedì 30 aprile 2015 alle ore 17,00 Intervento in Assemblea ed esercizio del diritto di voto

CREDITO EMILIANO SPA giovedì 30 aprile 2015 alle ore 17,00 Intervento in Assemblea ed esercizio del diritto di voto I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria e Straordinaria per giovedì 30 aprile 2015 alle ore 17,00 presso la Sede sociale in Reggio Emilia, Via Emilia San Pietro n. 4, in prima convocazione

Dettagli

INDICE PARTE I COMPENDIO IN MATERIA DI IMPRESA E DI DIRITTO SOCIETARIO. Capitolo I L IMPRESA. Capitolo II LE SOCIETAv

INDICE PARTE I COMPENDIO IN MATERIA DI IMPRESA E DI DIRITTO SOCIETARIO. Capitolo I L IMPRESA. Capitolo II LE SOCIETAv INDICE Prefazione.... VII PARTE I COMPENDIO IN MATERIA DI IMPRESA E DI DIRITTO SOCIETARIO Capitolo I L IMPRESA 1. Nozione di imprenditore e d impresa... 3 2. L impresa agricola... 6 3. L impresa commerciale...

Dettagli

Integrazione dell ordine del giorno e presentazione di nuove proposte di deliberazione

Integrazione dell ordine del giorno e presentazione di nuove proposte di deliberazione ORDINE DEL GIORNO 1. Bilancio al 31.12.2014. Deliberazioni inerenti e conseguenti. 2. Nomina del Consiglio di Amministrazione: a) determinazione del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione;

Dettagli

SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI

SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI 3 Responsabilità dei soci accomandatari e disciplina applicabile (artt. 2452, 2453, 2454, 2455, 2457, 2 c., 2459, 2461) I soci accomandatari Le loro quote di partecipazione

Dettagli

Convocazione di assemblea ordinaria

Convocazione di assemblea ordinaria SAES GETTERS S.p.A. Sede in Lainate (Milano), Viale Italia, 77 Capitale sociale di euro 12.220.000,00 inter. versato Registro delle Imprese di Milano, C.F. e P. IVA n 00774910152 Sito internet della Società:

Dettagli

PROCEDIMENTO SOMMARIO DI COGNIZIONE ARTT. 702-bis/quater c.p.c.

PROCEDIMENTO SOMMARIO DI COGNIZIONE ARTT. 702-bis/quater c.p.c. PROCEDIMENTO SOMMARIO DI COGNIZIONE ARTT. 702-bis/quater c.p.c. Legge 18 giugno 2009 n. 69 introduce un rito alternativo a quello ordinario di cognizione a scelta dell attore da utilizzare nelle cause

Dettagli

31. Costituzione dell assemblea e maggioranze.

31. Costituzione dell assemblea e maggioranze. 31. Costituzione dell assemblea e maggioranze. Siamo giunti alla fase successiva alla convocazione dell assemblea, cioè quella della riunione dei soci. Si può finalmente svolgere l assemblea, che, come

Dettagli

MOLESKINE S.p.A. AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

MOLESKINE S.p.A. AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA MOLESKINE S.p.A. AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea ordinaria per il giorno 14 aprile 2016, alle ore 14:30, in unica convocazione, in Milano,

Dettagli

PROVVEDIMENTI ANTICIPATORI

PROVVEDIMENTI ANTICIPATORI PROVVEDIMENTI ANTICIPATORI Premessa... XI 1 L ORDINANZA EX ART. 186-BIS C.P.C. ED IL PRINCIPIO DI NON CONTESTA- ZIONE La questione... 1 Analisi dello scenario... 1 Inquadramento strategico... 6 La mediazione...

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI FIRENZE UFFICIO REGISTRO IMPRESE MANUALE OPERATIVO DELLE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE

CAMERA DI COMMERCIO DI FIRENZE UFFICIO REGISTRO IMPRESE MANUALE OPERATIVO DELLE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE CAMERA DI COMMERCIO DI FIRENZE UFFICIO REGISTRO IMPRESE MANUALE OPERATIVO DELLE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE Aprile 2007 1 RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE. GLI ADEMPIMENTI

Dettagli

LA NUOVA SOCIETA PER AZIONI Confronto tra le disposizioni attuali e quelle proposte dalla riforma in materia di Società per azioni.

LA NUOVA SOCIETA PER AZIONI Confronto tra le disposizioni attuali e quelle proposte dalla riforma in materia di Società per azioni. LA NUOVA SOCIETA PER AZIONI Confronto tra le disposizioni attuali e quelle proposte dalla riforma in materia di Società per azioni. Scheda a cura di Claudio Venturi Argomento La normativa attuale La nuova

Dettagli

La società a responsabilità limitata

La società a responsabilità limitata La società a responsabilità limitata parte prima: amministrazione controllo decisioni dei soci D.ssa Alessandra D Attilio Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. A seguito

Dettagli

La riforma del diritto societario

La riforma del diritto societario La riforma del diritto societario INDICE S.p.A. RESPONSABILITA SOCIETA CHE FANNO RICORSO AL MERCATO DI RISCHIO CAPITALE SOCIALE COSTITUZIONE CONFERIMENTI > Stima dei conferimenti in natura EFFETTI DELL

Dettagli

INDICE. Art c.c. Responsabilità... 1

INDICE. Art c.c. Responsabilità... 1 Art. 2462 c.c. Responsabilità... 1 1. Le ragioni per una riforma delle s.r.l.... 1 1.2. I criteri della legge delega... 4 1.3. Autonomia della disciplina e profili di personalizzazione della nuova s.r.l....

Dettagli

Bergamo, 18 luglio 2017

Bergamo, 18 luglio 2017 Bergamo, 18 luglio 2017 UBI Banca provvede a diffondere al pubblico le Informazioni Essenziali aggiornate del Patto dei Mille, come trasmesse in data odierna a UBI Banca medesima. Tali Informazioni sono

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A.

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A. REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTEE ITALIANE S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazionee di Poste Italiane S.p.A. nella riunione del 22 settembre 2015 2 ART. 1 Composizione 1.1 Il

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Elenco degli autori... Pag. XI Abbreviazioni di riviste ed enciclopedie...» XIII Presentazione...» XV Introduzione...

INDICE SOMMARIO. Elenco degli autori... Pag. XI Abbreviazioni di riviste ed enciclopedie...» XIII Presentazione...» XV Introduzione... INDICE SOMMARIO Elenco degli autori................................. Pag. XI Abbreviazioni di riviste ed enciclopedie.......................» XIII Presentazione...................................» XV Introduzione....................................»

Dettagli

La delibera condominiale nulla è rilevabile d'ufficio?

La delibera condominiale nulla è rilevabile d'ufficio? La delibera condominiale nulla è rilevabile d'ufficio? Autore: Graziotto Fulvio In: Diritti e doveri La Cassazione ha richiamato una precedente decisione e due pronunce delle Sezioni Unite, precisando

Dettagli

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente.

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. A tutela delle minoranze non consenzienti (assenti, dissenzienti, astenuti) è riconosciuto il diritto di recesso dalla società di fronte

Dettagli

Codice di procedura civile

Codice di procedura civile Presentazione............................................. pag. 5 Abbreviazioni.............................................» 6 Costituzione della Repubblica italiana 1. Delib.ne Assemblea Costituente

Dettagli

I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria presso la Sala Cerimoniale dell Aeroporto Marco

I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria presso la Sala Cerimoniale dell Aeroporto Marco SAVE S.p.A. Sede legale: Venezia Tessera, v.le G. Galilei n. 30/1 Capitale Sociale Euro 35.971.000,00 int. vers. Registro Imprese Venezia, C.F. e P.IVA 02193960271 R.E.A. Venezia n. 201102 ********************************************************************

Dettagli

Società di capitali: caratteristiche. generali

Società di capitali: caratteristiche. generali Società di capitali: caratteristiche 1) Personalità giuridica e autonomia patrimoniale perfetta 4. Organizzazio ne corporativa per uffici : principio maggioritario. generali 2)Responsabi lità dei soci

Dettagli

PROVINCIA DI CAMPOBASSO

PROVINCIA DI CAMPOBASSO PROVINCIA DI CAMPOBASSO REGOLAMENTO COMMISSIONE LAVORO SOMMERSO Approvato dalla Giunta Provinciale in data 3 marzo 2005 con deliberazione n. 38 CAPO I FINALITA DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER L EMERSIONE

Dettagli

Previmmobili. STATUTO (atto costitutivo)

Previmmobili. STATUTO (atto costitutivo) Previmmobili STATUTO (atto costitutivo) Società Immobiliare a responsabilità limitata codice fiscale e partita I.V.A. 04251290963 Sede Sociale: piazza F. Meda, 4 20121 Milano 1 STATUTO Articolo 1 - Denominazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Sezione VI Dell assemblea

INDICE SOMMARIO. Sezione VI Dell assemblea INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XXV Sezione VI Dell assemblea Art. 2363. Luogo di convocazione dell assemblea... 1 1. «Dell assemblea».

Dettagli

INDICE. Schemi. II L ATTO DI PRECETTO A Atto di precetto: requisiti (art. 480) B Atto di precetto: procedura (art. 480)...

INDICE. Schemi. II L ATTO DI PRECETTO A Atto di precetto: requisiti (art. 480) B Atto di precetto: procedura (art. 480)... INDICE Prefazione... p. XV Schemi I IL TITOLO ESECUTIVO... 3 1 Titolo esecutivo: generalità (art. 474)... 5 2A Titolo esecutivo giudiziale: procedura (art. 474)... 6 2B Titolo esecutivo giudiziale: casistica

Dettagli

Assemblea degli Azionisti ordinaria e straordinaria 29 aprile 2014 e 15 maggio Modulo di delega

Assemblea degli Azionisti ordinaria e straordinaria 29 aprile 2014 e 15 maggio Modulo di delega Assemblea degli Azionisti ordinaria e straordinaria 29 aprile 2014 e 15 maggio 2014 Modulo di delega Il presente fascicolo è disponibile sul sito Internet all indirizzo: www.elengroup.com El.En. s.p.a.

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1

IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1 IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE Prof.ssa Claudia Rossi 1 1.FASE PRELIMINARE 2.DELIBERAZIONE DI FUSIONE 3.ATTO DI FUSIONE E ADEMPIMENTI CONSEGUENTI Prof.ssa Claudia Rossi 2 FASE PRELIMINARE 1. REDAZIONE PROGETTO

Dettagli

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 569 Indice generale Presentazione... pag. 7 Capitolo I Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 1. Nozione giuridica di società e requisiti del contratto di società...» 9 2.

Dettagli

Disposizioni organizzative relative ai procedimenti disciplinari a carico del personale regionale.

Disposizioni organizzative relative ai procedimenti disciplinari a carico del personale regionale. Disposizioni organizzative relative ai procedimenti disciplinari a carico del personale regionale. Articolo 1 (Ambito di applicazione) 1. Le presenti disposizioni si applicano al personale dipendente,

Dettagli

INDICE CAPITOLO I INTRODUZIONE. 1. Ratio normativa della fase introduttiva della causa civile... 1

INDICE CAPITOLO I INTRODUZIONE. 1. Ratio normativa della fase introduttiva della causa civile... 1 Presentazione... xi CAPITOLO I INTRODUZIONE 1. Ratio normativa della fase introduttiva della causa civile.... 1 2. Analogie e differenze nei vari riti.... 6 3. Il nuovo istituto della mediazione obbligatoria

Dettagli

Art. 25. (Impiego della posta elettronica certificata nel processo civile) 1. Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni:

Art. 25. (Impiego della posta elettronica certificata nel processo civile) 1. Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni: Art. 25. (Impiego della posta elettronica certificata nel processo civile) 1. Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni: a) all articolo 125, primo comma, le parole: «il proprio

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI INDICE SOMMARIO Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI Capitolo I EXCURSUS STORICO E QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1. Breve excursus di ordine storico... Pag. 1 2. (Segue): la situazione

Dettagli

Società a responsabilità limitata

Società a responsabilità limitata Società a responsabilità limitata Seminario del 04 maggio 2016 Dott.ssa Emanuela Fusco 1 ORGANIZZAZIONE della SRL: - Decisioni dei soci - Amministrazione - Controlli Seconda Università degli Studi di Napoli

Dettagli

INDICE SOMMARIO CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO I DISPOSIZIONI GENERALI

INDICE SOMMARIO CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO I DISPOSIZIONI GENERALI INDICE SOMMARIO Abbreviazioni..... pag. XXI Costituzione della Repubblica Italiana.... pag. XXXI CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO I DISPOSIZIONI GENERALI Titolo I-Degli organi giudiziari... artt. 1-68

Dettagli

I provvedimenti di istruzione preventiva: presupposti e procedimento

I provvedimenti di istruzione preventiva: presupposti e procedimento I provvedimenti di istruzione preventiva: presupposti e procedimento Autore: La Marchesina Dario In: Diritto processuale civile I provvedimenti di istruzione preventiva sono provvedimenti istruttori disciplinati

Dettagli