SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI DI TRAFFICO VEICOLARE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI DI TRAFFICO VEICOLARE"

Transcript

1 SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI DI TRAFFICO VEICOLARE 1 Premessa Nello svolgimento di ogni attività sono essenziali la disponibilità di informazioni e la capacità di utilizzarle in maniera efficace. Perciò ogni struttura è dotata generalmente di un sistema informativo che organizza e gestisce le informazioni disponibili. L esistenza del sistema informativo è in parte indipendente dalla sua automatizzazione, la porzione automatizzata del sistema informativo viene solitamente identificata con il termine sistema informatico. Nei sistemi informatici le informazioni vengono rappresentate per mezzo di dati che hanno bisogno di essere interpretati per fornire informazioni. Un sistema di gestione di dati (DBMS) è pertanto un sistema software in grado di gestire collezioni di informazioni di dimensioni considerevoli, condivise e persistenti, assicurando loro affidabilità e privatezza. In tal senso una base di dati, o database, è una collezione di dati gestita da un DBMS. Nell ambito del Piano di Risanamento Acustico delle infrastrutture di trasporto stradale gestite dalla Provincia di Torino è stato predisposto un database che raccoglie i dati relativi ai flussi di traffico veicolare relativi ad infrastrutture stradali comunali, provinciali, statali, al S.A.T.T. e alle autostrade comprese all interno del territorio della provincia di Torino. I dati riguardano anche infrastrutture presenti sul territorio provinciale ma non di competenza dell Ente. In particolare le fonti dei dati sono:?? Servizio Grandi Infrastrutture della Provincia di Torino;?? Ufficio Statistiche dell ANAS;?? Enti gestori delle infrastrutture autostradali. La predisposizione del database consente di avere a disposizione una banca dati aggiornata dei dati di traffico disponibili e di utilizzare in maniera ottimale tutti i dati in possesso della Provincia di Torino. 2 Database relazionali Il database è stato organizzato secondo il modello relazionale dei dati proposto in una pubblicazione scientifica nel Per modello dei dati si intende l insieme dei concetti utilizzati per organizzare i dati di interesse e descriverne la struttura, in modo che essa risulti comprensibile ad un elaboratore. Il modello relazionale si basa su due concetti: relazione e tabella. La nozione di relazione proviene dalla matematica (teoria degli insiemi) mentre il concetto di tabella è intuitivo. In particolare dati due insiemi D1 e D2, è definito prodotto cartesiano di D1 e D2, D1 D2, l insieme delle coppie ordinate (v1, v2), tali che v1 è un elemento di D1 e v2 è un elemento di D2. Quindi dati gli insiemi A={1,2,3} e B={f,g}, il prodotto cartesiano di A B è dato dall insieme di tutte le possibili coppie tali per cui il primo elemento appartiene ad A ed il secondo a B: A B={(1,f),(2,f),(3,f),(1,g),(2,g),(3,g)}. Una relazione matematica sugli insieme D1 e D2 è un sottoinsieme di D1 D Database dati di traffico La descrizione del database viene eseguita tramite il modello Entità-Relazione (E-R), modello concettuale di dati utilizzato per descrivere in maniera comprensibile la realtà di interesse. I costrutti principali del modello E-R sono le entità, le relazioni e gli attributi:?? Entità: rappresentano classi di oggetti che hanno proprietà comuni ed esistenza autonoma ai fini dell applicazione stessa (ad es. Strade, Punti di rilevazione, Dati di traffico). Una occorrenza di una entità è un oggetto della classe che l entità rappresenta (ad. es. Sp1, Sp178, ).?? Relazioni: rappresentano legami logici, significativi per l applicazione, tra due o più entità.?? Attributi: descrivono proprietà elementari di entità o relazioni di interesse ai fini dell applicazione (ad es. per una infrastruttura: lunghezza, numero, denominazione, ecc.). Entità Descrizione Identificatore Strade Infrastrutture presenti sul territorio Id_strada della Provincia di Torino P_riliev Punti di rilevazione del traffico Id_rilievo D_trf Dati di flusso di traffico Id_datotrf, carreggiata, categoria, ora

2 Relazione Descrizione Entità coinvolte Attributi Presenza Associa i punti di rilevazione del Elenco_strade, Elenco_rilievi Id_strada traffico alle infrastrutture Appartenenza Associa i dati di traffico ai punti di rilevazione Elenco_rilievi, Dati_traffico_categoria Id_rilievo Si riporta di seguito l elenco degli attributi di ciascuna entità.?? Strade Nome campo Tipo di dato Descrizione Id_strada (chiave) Numerico (5) Codice identificativo della strada, la prima cifra indica il tipo di strada nome Stringa(2) Identificativo del tipo di strada (SS, SP, A, SC, ) numero Numerico(3) Numero identificativo della strada toponimo Stringa (100) Nome della strada suf Testo Suffisso della strada ente_gestore Stringa (50) Ente gestore dell infrastruttura ente_competente Stringa (50) Ente competente dell infrastruttura uo Stringa(20) Unità operativa in cui si trova l infrastruttura circolo Stringa(5) Circolo di appartenenza dell infrastruttura zona Stringa(5) Zona di appartenenza dell infrastruttura lunghezza Numerico (6) Lunghezza dell infrastruttura (m) img_andamento Oggetto OLE Immagine dell andamento altimetrico dell infrastruttura sopralluogo Si/no Indica se sia stato effettuato o meno il sopralluogo conoscitivo?? P_riliev Nome campo Tipo di dato Descrizione Id_rilievo (chiave) Stringa (8) Codice identificativo del rilievo Id_strada Numerico (5) Identificativo dell infrastruttura metri Numerico (6) Posizione (in metri) in cui si trova il punto di rilievo comune Stringa (50) Nome del comune località Stringa (50) Nome della frazione Na Numerico Nodo iniziale Nb Numerico Nodo finale tipo Tipologia di strada (corso, controviale, ) note Stringa (100) Note eventuali?? D_trf Nome campo Tipo di dato Descrizione Id_rilievo Stringa(8) Codice identificativo del rilievo Id_datotrf (chiave) Stringa Identificativo del singolo rilievo di traffico data Data Data del rilievo giorno Stringa (10) Giorno della settimana (Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica) id_fonte Numerico (2) Identificativo della fonte che ha effettuato il rilievo carreggiata (chiave) Stringa (3) Carreggiata cui si riferiscono i dati (DX, SX, TOT). ora (chiave) Stringa Intervallo orario cui si riferiscono i dati inizio_ora Stringa Ora iniziale dell intervallo cui si riferiscono i dati categoria (chiave) Stringa Categoria di veicoli cui si riferisce il dato n_veicoli Numerico (5) Numero di veicoli nell ora di riferimento note Stringa Note eventuali La chiave è un attributo, o un insieme di attributi, utilizzato per identificare in maniera univoca i record. Le categorie di dati individuate sono le seguenti: Cat_mezzo Cat1 Cat2 Cat3 Cat4 Cat5 Cat6 Mezzo Moto Autovetture Camioncini furgoni Autocarri oltre 30 q Autocarri con rimorchio Trattori con semirimorchio

3 Cat7 Cat8 Cat9 Cat10 Cat11 Autobus Trasporti eccezionali Veicoli agricoli Mezzi leggeri Mezzi pesanti Le due categorie sulle quali vengono effettuate le elaborazioni sono definite nel seguente modo: veicoli leggeri: somma delle Cat per i dati ANAS e la differenza fra veicoli totali e veicoli pesanti per i dati della Provincia di Torino; veicoli pesanti: somma delle Cat per i dati ANAS e il numero di veicoli pesanti per i dati della Provincia di Torino. Le fonti dei dati sono le seguenti: Id_fonte Fonte 1 ANAS 2 Regione 3 Provincia 4 ATIVA 5 ATS 6 SITAF 7 ATP 8 ASTM 9 PUT 10 VIA Codifica dei dati Il codice identificativo dell infrastruttura, Id_strada, è composto da cinque caratteri: $xxx% dove: $: indica il tipo di strada (1? autostrada, 2? strada statale ex ANAS, 3? strada provinciale, 4? superstrada); xxx: indica il numero dell infrastruttura; %: si riferisce al suffisso (0? nessun suffisso, 1? bis, 2? dir, 3? raccordo). Il codice da assegnare ai punti fisici del rilievo (Id_rilievo) è composto da 8 cifre: Id_stradaRmm dove: Id_strada: codice della strada; R: codice che identifica i punti di rilevazione dei flussi di traffico; nn: progressivo relativo a tutta l infrastruttura. La numerazione progressiva si applica a tutti i rilievi di traffico eseguiti sulla stessa infrastruttura anche da enti differenti. Il codice dei dati, Id_datotrf, è costruito nel seguente modo: Id_rilievomm dove: Id_rilievo: identificativo del punto fisico di rilevazione; mm: numerazione progressiva, che si riferisce a tutti i rilievi eseguiti in quel punto (ad es per il rilievo numero 3 del punto di rilievo 2 della sp1 si ha 30010R02_03) Elaborazioni Un altro aspetto fondamentale per le basi di dati è la possibilità di eseguire operazioni di selezione e aggiornamento dei dati. Entrambe le operazioni vengono eseguite utilizzando il Structured Query Language (SQL), sviluppato nella seconda metà degli anni settanta e successivamente standardizzato nell ambito degli organismi ANSI e ISO. Il database dei dati di traffico consente di eseguire analisi sui dati di traffico sia a livello di punto fisico di rilievo che di singola misura.

4 Per quanto riguarda il punto di rilevazione il database calcola il valore del Traffico Giornaliero Medio (TGM) e la percentuale di veicoli pesanti, fornendo sia un dato globale che risultati parziali per anno di rilevazione ( ). Inoltre calcola il valore orario medio di veicoli leggeri e pesanti negli intervalli temporali , e , per ciascun anno di rilevazione. Relativamente al singolo rilievo il database consente di determinare i seguenti parametri:?? ora di punta e numero di veicoli nell ora di punta per le categorie di veicoli leggeri e pesanti e per il totale dei veicoli;?? numero di veicoli giornaliero per le categorie di veicoli leggeri e pesanti e per il totale dei veicoli;?? valori orari medi di veicoli leggeri e pesanti negli intervalli temporali e ;?? valori orari medi di veicoli leggeri e pesanti negli intervalli temporali e Sistema di gestione dei dati di traffico veicolare La finestra principale del database, riportata nell immagine seguente, consente di selezionare l elenco delle infrastrutture presenti nel database, di entrare nel settore di ricerca o nella parte di compilazione dei report. Finestra principale del Database?? Elenco infrastrutture La maschera riportata di seguito contiene l elenco delle infrastrutture, con l indicazione del codice assegnato all infrastruttura (secondo la metodica illustrata sopra) del numero e del toponimo dell infrastruttura. Inoltre sono indicati l unità operativa, il circolo e la zona cui compete l infrastruttura.

5 Elenco delle infrastrutture Il tasto DATI consente di entrare nella maschera Anagrafica, riportata nell immagine seguente, di ciascuna infrastruttura. La maschera Anagrafica riporta il dettaglio dei dati delle singole infrastrutture, in particolare riporta gli enti competenti e gestori dell infrastruttura, i Comuni attraversati, la lunghezza dell infrastruttura e l indicazione del fatto che sia stato eseguito o meno il sopralluogo nel corso del Progetto.

6 Anagrafica dell infrastruttura Nella parte inferiore, sulla sinistra, sono riportati i punti di rilevazione del flusso di traffico presenti sull infrastruttura, anche appartenenti ad enti differenti. Per ciascun punto di rilevazione sono indicati il codice del punto (secondo la codifica riportata in precedenza), la chilometrica del punto di rilevazione, il comune e l eventuale località nella quale si trova il punto. Nella parte inferiore sulla destra vengono riportati il valore del Traffico Giornaliero Medio (TGM) e la percentuale di veicoli pesanti. Entrambi i valori sono calcolati considerando tutti i rilievi eseguiti in quel determinato punto, anche in anni differenti. È possibile visualizzare il dettaglio dei singoli anni, cliccando il tasto DATI/ANNO. Il tasto consente di accedere alla maschera, riportata nell immagine seguente, contenente il dettaglio per anno del TGM e della percentuale di veicoli pesanti. Inoltre la maschera contiene il valore medio del numero orario di veicoli leggeri e pesanti negli intervalli , e , utilizzati il primo nell ambito della normativa sull inquinamento acustico ambientale ed il secondo dal modello di traffico.

7 Maschera dei valori medi Il tasto RILIEVI consente di visualizzare l elenco dei rilievi eseguiti nello specifico punto di rilevazione (figura seguente). I dati riportati sono: codice del punto di rilievo, data e giorno della rilevazione, e codice del rilievo fisico (secondo la metodica illustrata in precedenza).

8 Informazioni di dettaglio del singolo rilievo Da questa maschera è possibile accedere al dettaglio dei dati della rilevazione attraverso il tasto ELABORAZIONI. Le informazioni di dettaglio contenute nella maschera, visualizzate all interno dell immagine seguente, sono data, ora di inizio e di fine rilevazione, carreggiata e valori orari medi, relativi ai veicoli leggeri e pesanti, nei due periodi della giornata di interesse ( , e , ). Il tasto DETTAGLIO DATI presente in quest ultima maschera consente di visualizzare il dettaglio orario dei dati rilevati.

9 Elaborazioni dei dati di traffico Il tasto GRAFICO presente nella maschera dei rilievi eseguiti per ciascun punto consente invece di visualizzare il grafico, riportato nell immagine seguente, relativo all andamento del flusso nella giornata per le categorie di veicoli leggeri e pesanti.

10 Grafico dati di traffico?? Ricerca Questa sezione del database offre la possibilità di eseguire diverse ricerche. È possibile ricercare le infrastrutture appartenenti ad una determinata unità operativa o circolo o zona, oppure ricercare le infrastrutture tramite il numero o il toponimo.?? Report La sezione Report consente di elaborare documenti riassuntivi relativi ai punti di rilevo dei flussi di traffico presenti sulle infrastrutture, alle rilevazioni eseguite per ciascun punto e ai dati di traffico specifici di un rilievo. Mentre i primi due report presentano un riepilogo di tutti i dati presenti, il terzo è di tipo parametrico, è necessario pertanto inserire il codice del rilievo (Id_datotrf).

Rete di progetto: Bretella by-pass di Villa Potenza

Rete di progetto: Bretella by-pass di Villa Potenza Rete di progetto: Bretella by-pass di Villa Potenza Importo Lavori ( ) Lunghezza del tracciato 991,02 m a misura 42.729,32 Larghezza della carreggiata 9,50 m a corpo TOTALE LAVORI di cui per Oneri della

Dettagli

Organizzazione delle informazioni: Database

Organizzazione delle informazioni: Database Organizzazione delle informazioni: Database Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Informatica (Basi di Dati)

Informatica (Basi di Dati) Corso di Laurea in Biotecnologie Informatica (Basi di Dati) Introduzione alle Basi di Dati Anno Accademico 2009/2010 Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati

Dettagli

Progettazione di Basi di Dati

Progettazione di Basi di Dati Progettazione di Basi di Dati Prof. Nicoletta D Alpaos & Prof. Andrea Borghesan Entità-Relazione Progettazione Logica 2 E il modo attraverso il quale i dati sono rappresentati : fa riferimento al modello

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati

Sistemi Informativi e Basi di Dati Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 2

ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 2 ECDL - Database European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 2 Ripasso Introduzione - Ripasso Cosa si intende per dbms? e cosa per database? Quali sono gli elementi che lo compongono?

Dettagli

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti:

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti: PRINCIPI DI INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE Gennaro Cordasco e Rosario De Chiara {cordasco,dechiara}@dia.unisa.it Dipartimento di Informatica ed Applicazioni R.M. Capocelli Laboratorio

Dettagli

Basi di dati. (Sistemi Informativi) teoria e pratica con Microsoft Access. Basi di dati. Basi di dati. Basi di dati e DBMS DBMS DBMS

Basi di dati. (Sistemi Informativi) teoria e pratica con Microsoft Access. Basi di dati. Basi di dati. Basi di dati e DBMS DBMS DBMS Basi di Basi di (Sistemi Informativi) Sono una delle applicazioni informatiche che hanno avuto il maggiore utilizzo in uffici, aziende, servizi (e oggi anche sul web) Avete già interagito (magari inconsapevolmente)

Dettagli

Corso di Informatica (Basi di Dati)

Corso di Informatica (Basi di Dati) Corso di Informatica (Basi di Dati) Lezione 1 (12 dicembre 2008) Introduzione alle Basi di Dati Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati 1, Prof. Carlo Batini,

Dettagli

TEORIA sulle BASI DI DATI

TEORIA sulle BASI DI DATI TEORIA sulle BASI DI DATI A cura del Prof. Enea Ferri Cos è un DATA BASE E un insieme di archivi legati tra loro da relazioni. Vengono memorizzati su memorie di massa come un unico insieme, e possono essere

Dettagli

Le Basi di dati: generalità. Unità di Apprendimento A1 1

Le Basi di dati: generalità. Unità di Apprendimento A1 1 Le Basi di dati: generalità Unità di Apprendimento A1 1 1 Cosa è una base di dati In ogni modello di organizzazione della vita dell uomo vengono trattate informazioni Una volta individuate e raccolte devono

Dettagli

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Basi di dati: Microsoft Access INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Database e DBMS Il termine database (banca dati, base di dati) indica un archivio, strutturato in modo tale

Dettagli

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Roccatello Ing. Eduard L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Agenda Presentazione docente Definizione calendario Questionario pre corso

Dettagli

I database relazionali (Access)

I database relazionali (Access) I database relazionali (Access) Filippo TROTTA 04/02/2013 1 Prof.Filippo TROTTA Definizioni Database Sistema di gestione di database (DBMS, Database Management System) Sistema di gestione di database relazionale

Dettagli

Cultura Tecnologica di Progetto

Cultura Tecnologica di Progetto Cultura Tecnologica di Progetto Politecnico di Milano Facoltà di Disegno Industriale - DATABASE - A.A. 2003-2004 2004 DataBase DB e DataBase Management System DBMS - I database sono archivi che costituiscono

Dettagli

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database Uso delle basi di dati Uso delle Basi di Dati Il modulo richiede che il candidato comprenda il concetto di base dati (database) e dimostri di possedere competenza nel suo utilizzo. Cosa è un database,

Dettagli

DATABASE RELAZIONALI

DATABASE RELAZIONALI 1 di 54 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE STORICHE ETTORE LEPORE DATABASE RELAZIONALI Dott. Simone Sammartino Istituto per l Ambiente l Marino Costiero I.A.M.C. C.N.R.

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione delle ordinanze

Specifiche tecniche per la trasmissione delle ordinanze Specifiche tecniche per la trasmissione delle Ordinanze Versione 1.2 pag.1 Informazioni per la descrizione delle Ordinanze Le ordinanze sono descritte tramite le seguenti entità: Anagrafica L'anagrafica

Dettagli

Lezione V. Aula Multimediale - sabato 29/03/2008

Lezione V. Aula Multimediale - sabato 29/03/2008 Lezione V Aula Multimediale - sabato 29/03/2008 LAB utilizzo di MS Access Definire gli archivi utilizzando le regole di derivazione e descrivere le caratteristiche di ciascun archivio ASSOCIAZIONE (1:1)

Dettagli

Raggruppamenti Conti Movimenti

Raggruppamenti Conti Movimenti ESERCITAZIONE PIANO DEI CONTI Vogliamo creare un programma che ci permetta di gestire, in un DB, il Piano dei conti di un azienda. Nel corso della gestione d esercizio, si potranno registrare gli articoli

Dettagli

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Il progetto si pone l obiettivo di rilanciare la manutenzione diffusa del territorio montano attraverso l analisi delle basi informatiche

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati Corso di Access Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati 2 1 Introduzione Un ambiente DBMS è un applicazione che consente

Dettagli

Elena Baralis 2013 Politecnico di Torino 1

Elena Baralis 2013 Politecnico di Torino 1 Modello relazionale Docente M2170 Fondamenti di informatica Verdi M4880 Sistemi di elaborazione Bianchi F0410 Basi di dati Neri Docenti Nome Dipartimento Telefono Verdi Informatica 123456 Bianchi Elettronica

Dettagli

disponibili nel pacchetto software.

disponibili nel pacchetto software. Modulo syllabus 4 00 000 00 0 000 000 0 Modulo syllabus 4 DATABASE 00 000 00 0 000 000 0 Richiede che il candidato dimostri di possedere la conoscenza relativa ad alcuni concetti fondamentali sui database

Dettagli

Database. Appunti di Amaranto Oronzo e Giancane Diego Lezione dell Ing. Lucia Vaira 24/04/2014

Database. Appunti di Amaranto Oronzo e Giancane Diego Lezione dell Ing. Lucia Vaira 24/04/2014 Database Appunti di Amaranto Oronzo e Giancane Diego Lezione dell Ing. Lucia Vaira 24/04/2014 Cos'è un database? È una struttura di dati composta da tabelle a loro volta composte da campi. Caratteristiche

Dettagli

database: modello entityrelationship

database: modello entityrelationship Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2007/8 database: modello entityrelationship Prof.Valle D.ssaFolgieri Lez7 25.10.07 Trattamento dati. Database: modello entity-relationship 1 Fasi

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ 1. BASI DI DATI: GENERALITÀ BASE DI DATI (DATABASE, DB) Raccolta di informazioni o dati strutturati, correlati tra loro in modo da risultare fruibili in maniera ottimale. Una base di dati è usualmente

Dettagli

Volumi di riferimento

Volumi di riferimento Simulazione seconda prova Esame di Stato Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso Parte prima) Un nuovo centro agroalimentare all'ingrosso intende realizzare una base di dati per l'attività di

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE Gli utenti registrati invieranno le richieste di autorizzazione seguendo la procedura automatica prevista dal sistema dei Trasporti Eccezionali. L operatore riceverà quindi

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 B1 - Progettazione dei DB 1 Prerequisiti Ciclo di vita del software file system Metodologia di progettazione razionale del software 2 1 Introduzione Per la realizzazione

Dettagli

Modulo 5 Database. Diapo: 1

Modulo 5 Database. Diapo: 1 Modulo 5 Database Diapo: 1 5.1 Usare l applicazione 5.1.1 Concetti FondamentaliCos è un database??? Database: Insieme di dati riguardanti lo stesso argomento (o argomenti correlati) Insieme strutturato

Dettagli

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE...

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... Sommario SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... 4 INTRODUZIONE ALLE FUNZIONALITÀ DEL PROGRAMMA INTRAWEB... 4 STRUTTURA DEL MANUALE... 4 INSTALLAZIONE INRAWEB VER. 11.0.0.0... 5 1 GESTIONE INTRAWEB VER 11.0.0.0...

Dettagli

I Database con ACCESS. Prof. Michele SIMONE

I Database con ACCESS. Prof. Michele SIMONE I Database con ACCESS Archivi tradizionali Database Definizione di ARCHIVIO Un archivio è un insieme organizzato di informazioni tra cui esiste un nesso logico, cioè una raccolta di dati correlati tra

Dettagli

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico Introduzione alle basi di dati Introduzione alle basi di dati Gestione delle informazioni Base di dati Modello dei dati Indipendenza dei dati Accesso ai dati Vantaggi e svantaggi dei DBMS Gestione delle

Dettagli

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013 SGR-SPA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione...

Dettagli

N ######/02 Seconda prova scritta *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* A T T E N Z I O N E

N ######/02 Seconda prova scritta *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* A T T E N Z I O N E Pag. 1/5 Sessione ordinaria 2002 $$$$$.2.1/1 N ######/02 Seconda prova scritta A T T E N Z I O N E Il plico relativo a questa prova contiene due temi: il primo destinato ai corsi sperimentali, il secondo

Dettagli

Database 3 affitto veicoli. Testo del quesito

Database 3 affitto veicoli. Testo del quesito Database 3 affitto veicoli Testo del quesito La società salento trasporti dispone di diversi tipi di veicoli (moto, auto, furgoni, camion, ) che affitta ai propri clienti. La società vuole informatizzare

Dettagli

Appunti sulle basi di dati. Cos è una base base di dati? Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sulle basi di dati. Cos è una base base di dati? Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sulle basi di dati D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è una base di dati? 2 3 Cos è una base base di dati? Cos è una base di dati? Una base di

Dettagli

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE SGR-ILA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione... 4 OPERATORI...

Dettagli

Data Base. Prof. Filippo TROTTA

Data Base. Prof. Filippo TROTTA Data Base Definizione di DataBase Un Database può essere definito come un insieme di informazioni strettamente correlate, memorizzate su un supporto di memoria di massa, costituenti un tutt uno, che possono

Dettagli

I Sistemi Informativi

I Sistemi Informativi I Sistemi Informativi Definizione Un Sistema Informativo è un mezzo per acquisire, organizzare, correlare, elaborare e distribuire le informazioni che riguardano una realtà che si desidera descrivere e

Dettagli

Facoltà di Farmacia - Corso di Informatica

Facoltà di Farmacia - Corso di Informatica Basi di dati Riferimenti: Curtin cap. 8 Versione: 13/03/2007 1 Basi di dati (Database, DB) Una delle applicazioni informatiche più utilizzate, ma meno conosciute dai non informatici Avete già interagito

Dettagli

Access. P a r t e p r i m a

Access. P a r t e p r i m a Access P a r t e p r i m a 1 Esempio di gestione di database con MS Access 2 Cosa è Access? Access e un DBMS che permette di progettare e utilizzare DB relazionali Un DB Access e basato sui concetti di

Dettagli

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Funzioni di Esportazione Importazione 1 Indice AIRONE GESTIONE RIFIUTI... 1 FUNZIONI DI ESPORTAZIONE E IMPORTAZIONE... 1 INDICE...

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni Introduzione Ai Data Bases Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni I Limiti Degli Archivi E Il Loro Superamento Le tecniche di gestione delle basi di dati nascono

Dettagli

Strumenti di modellazione. Gabriella Trucco

Strumenti di modellazione. Gabriella Trucco Strumenti di modellazione Gabriella Trucco Linguaggio di modellazione Linguaggio formale che può essere utilizzato per descrivere (modellare) un sistema Il concetto trova applicazione soprattutto nell

Dettagli

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB MODULO 5 DATA BASE MODULO 5 - DATA BASE 1 PROGRAMMA Introduzione: concetti generali di teoria Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB Utilizzo di Access pratica sulla creazione e l utilizzo

Dettagli

BASE DI DATI: introduzione. Informatica 5BSA Febbraio 2015

BASE DI DATI: introduzione. Informatica 5BSA Febbraio 2015 BASE DI DATI: introduzione Informatica 5BSA Febbraio 2015 Di cosa parleremo? Base di dati relazionali, modelli e linguaggi: verranno presentate le caratteristiche fondamentali della basi di dati. In particolare

Dettagli

AREA CLIENTI Manuale d uso

AREA CLIENTI Manuale d uso AREA CLIENTI Manuale d uso Premessa.. 2 Operazioni preliminari. 3 Come accedere all Area Clienti. 4 Come consultare i documenti. 5 Modello F24... 5 Estremi di pagamento... 6 Altri documenti... 7 Servizio

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio degli interventi in materia di Difesa del Suolo

Sistema informativo per il monitoraggio degli interventi in materia di Difesa del Suolo Sistema informativo per il monitoraggio degli interventi in materia di Difesa del Suolo Breve guida all uso del sistema 1 Obiettivi Strumenti - Risorse - Migliorare il sistema di monitoraggio degli interventi

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagina Giovanna Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 1 per la Scuola secondaria di secondo grado UNITÀ CMPIONE Edizioni del Quadrifoglio à t i n U 1 Insiemi La teoria degli

Dettagli

Alessandra Raffaetà. Basi di Dati

Alessandra Raffaetà. Basi di Dati Lezione 2 S.I.T. PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO Corso di Laurea Magistrale in Scienze Ambientali Alessandra Raffaetà Dipartimento di Informatica Università Ca Foscari Venezia Basi di Dati

Dettagli

DBMS. Esempi di database. DataBase. Alcuni esempi di DBMS DBMS. (DataBase Management System)

DBMS. Esempi di database. DataBase. Alcuni esempi di DBMS DBMS. (DataBase Management System) (DataBase Management System) Sistemi di ges3one di basi di da3 Un Database Management System è un sistema software progettato per consentire la creazione e manipolazione efficiente di database (collezioni

Dettagli

DATABASE. www.andreavai.it

DATABASE. www.andreavai.it Cos'è un database? Quando si usa? Differenze con i fogli elettronici Le tabelle: record, campi, tipi di dati Chiavi e indici Database relazionali (R-DBMS) Relazioni uno-a-uno Relazioni uno-a-molti Relazioni

Dettagli

Organizzazione degli archivi

Organizzazione degli archivi COSA E UN DATA-BASE (DB)? è l insieme di dati relativo ad un sistema informativo COSA CARATTERIZZA UN DB? la struttura dei dati le relazioni fra i dati I REQUISITI DI UN DB SONO: la ridondanza minima i

Dettagli

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE.

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. INFORMATICA Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. APPLICAZIONI WEB L architettura di riferimento è quella ampiamente diffusa ed

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 A2 Introduzione ai database 1 Prerequisiti Concetto di sistema File system Archivi File e record 2 1 Introduzione Nella gestione di una attività, ad esempio un azienda, la

Dettagli

MODALITÀ DI GENERAZIONE DEL BARCODE SUI PLICHI

MODALITÀ DI GENERAZIONE DEL BARCODE SUI PLICHI MODALITÀ DI GENERAZIONE DEL BARCODE SUI PLICHI 1 1 DOCUMENTI CITATI... 3 2 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 3 TERMINI E DEFINIZIONI... 3 4 SPECIFICHE TECNICHE... 3 4.1 GENERALITÀ... 3 4.2 REQUISITI FISICI

Dettagli

Programma del Corso. Dati e DBMS SQL. Progettazione di una. Normalizzazione

Programma del Corso. Dati e DBMS SQL. Progettazione di una. Normalizzazione Programma del Corso Dati e DBMS DBMS relazionali SQL Progettazione di una base di dati Normalizzazione (I prova scritta) (II prova scritta) Interazione fra linguaggi di programmazione e basi di dati Cenni

Dettagli

La procedura informatica del sistema di Incident Reporting. Manuale d uso a cura di Renata De Candido

La procedura informatica del sistema di Incident Reporting. Manuale d uso a cura di Renata De Candido La procedura informatica del sistema di Incident Reporting Manuale d uso a cura di Renata De Candido L ARSS ha implementato una procedura informatica che consente la registrazione e l archiviazione dei

Dettagli

inquadrare ing. elena grossi

inquadrare ing. elena grossi ing. elena grossi Assessorato Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti, D. G. Reti infrastrutturali, logistica e sistemi

Dettagli

Esercizio data base "Biblioteca"

Esercizio data base Biblioteca Rocco Sergi Esercizio data base "Biblioteca" Database 2: Biblioteca Testo dell esercizio Si vuole realizzare una base dati per la gestione di una biblioteca. La base dati conterrà tutte le informazioni

Dettagli

BASI DI DATI - : I modelli di database

BASI DI DATI - : I modelli di database BASI DI DATI - : I modelli di database DAL 1960 ci si e' orientati verso 3 direzioni: 1 MODELLO GERARCHICO Se i dati si presentano naturalmente in una struttura ad albero (ES. File System) Limiti: rigidità

Dettagli

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni (C.I. 15) Access

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni (C.I. 15) Access Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Sistemi di Elaborazione delle Informazioni (C.I. 15) Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Access C.d.L. in Igiene

Dettagli

Basi di Dati. Programmazione e gestione di sistemi telematici

Basi di Dati. Programmazione e gestione di sistemi telematici Basi di Dati. Programmazione e gestione di sistemi telematici Coordinatore: Prof. Paolo Nesi Docenti: Prof. Paolo Nesi Dr.sa Michela Paolucci Dr. Emanuele Bellini Cosa e l informatica? Scienza del trattamento

Dettagli

Dispensa di database Access

Dispensa di database Access Dispensa di database Access Indice: Database come tabelle; fogli di lavoro e tabelle...2 Database con più tabelle; relazioni tra tabelle...2 Motore di database, complessità di un database; concetto di

Dettagli

Sistema Banca dati e Repertorio dei dispositivi medici Notifiche multiple di DM simili

Sistema Banca dati e Repertorio dei dispositivi medici Notifiche multiple di DM simili Sistema Banca dati e Repertorio dei dispositivi medici Notifiche multiple di DM simili Questa presentazione intende illustrare brevemente la nuova funzionalità (Notifiche multiple di DM simili) predisposta

Dettagli

Il progetto è stato realizzato da: Dott. Flavio Bonsignore Responsabile del progetto Prof. Ing. Gabriele Bitelli DISTART dell Università di Bologna

Il progetto è stato realizzato da: Dott. Flavio Bonsignore Responsabile del progetto Prof. Ing. Gabriele Bitelli DISTART dell Università di Bologna Il progetto è stato realizzato da: Dott. Flavio Bonsignore Responsabile del progetto Prof. Ing. Gabriele Bitelli DISTART dell Università di Bologna Ing. Marco Gatti Facoltà di Ingegneria dell Università

Dettagli

GeCoTi WEB. Gestione rapporti e turni Polizia comunale 1) CHE COSA È... 2 2) VANTAGGI... 2 3) COME FUNZIONA... 3

GeCoTi WEB. Gestione rapporti e turni Polizia comunale 1) CHE COSA È... 2 2) VANTAGGI... 2 3) COME FUNZIONA... 3 GeCoTi WEB Gestione rapporti e turni Polizia comunale 1) CHE COSA È... 2 2) VANTAGGI... 2 3) COME FUNZIONA... 3 a) Definizione dei turni di lavoro e servizi... 3 b) Pianificazione mensile... 5 c) Definizione

Dettagli

L'autore Competenze informatiche

L'autore Competenze informatiche L'autore Sergio Corato Non sono un programmatore ma un ragioniere, faccio il responsabile amministrativo e dei sistemi informativi ed ho la passione per il computer. Ho iniziato studiando l'ooobasic e

Dettagli

BASI DI DATI per la gestione dell informazione. Angelo Chianese Vincenzo Moscato Antonio Picariello Lucio Sansone

BASI DI DATI per la gestione dell informazione. Angelo Chianese Vincenzo Moscato Antonio Picariello Lucio Sansone BASI DI DATI per la gestione dell informazione Angelo Chianese Vincenzo Moscato Antonio Picariello Lucio Sansone Libro di Testo 22 Chianese, Moscato, Picariello e Sansone BASI DI DATI per la Gestione dell

Dettagli

DATABASE = collezione di oggetti, ovvero contenitore di dati

DATABASE = collezione di oggetti, ovvero contenitore di dati DATABASE = collezione di oggetti, ovvero contenitore di dati ACCESS = RDBMS (Relationship DataBase Management System). Ovvero software per creare e gestire database RELAZIONALI Un database è uno strumento

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici)

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici) Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo (enti pubblici) Firenze, 11 maggio 2010 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 5 3. INSERIMENTO DELLA DUA DI ANTICIPO...

Dettagli

Telerilevamento e GIS Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e GIS Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2014-2015 Telerilevamento e GIS Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Strutture di dati: DB e DBMS DATO E INFORMAZIONE Dato: insieme

Dettagli

Il sistema del trasporto privato

Il sistema del trasporto privato Il sistema del trasporto privato 1. Introduzione e inquadramento generale "La Provincia attraverso il PTCP definisce la dotazione di infrastrutture per la mobilità di carattere sovracomunale, ed individua

Dettagli

ANALISI UTILIZZO D USO DEL PORTALE SMART

ANALISI UTILIZZO D USO DEL PORTALE SMART Data stesura: 29.11.2 Ultimo aggiornamento :..2 Statistiche aggiornate al: 3..2 Redatto da: Paolo Perugini (p.perugini@provincia.livorno.it) Ufficio: S.I.T. Provincia di Livorno ANALISI UTILIZZO D USO

Dettagli

I livelli di progettazione possono essere così schematizzati: Esistono tre tipi diversi di modelli logici: Modello gerarchico: Esempio SPECIFICHE

I livelli di progettazione possono essere così schematizzati: Esistono tre tipi diversi di modelli logici: Modello gerarchico: Esempio SPECIFICHE I DATABASE o basi di dati possono essere definiti come una collezione di dati gestita dai DBMS. Tali basi di dati devono possedere determinati requisiti, definiti come specifiche, necessarie per il processo

Dettagli

Access INTRODUZIONE. Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica.

Access INTRODUZIONE. Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica. Access INTRODUZIONE Cos'è un Database? Probabilmente il modo migliore per spiegarlo è attraverso un esempio: una rubrica telefonica. Nome Indirizzo Città CAP PR Tel ITIS Amedeo Avogadro c. San Maurizio,

Dettagli

Basi di dati. Il Modello Relazionale dei Dati. K. Donno - Il Modello Relazionale dei Dati

Basi di dati. Il Modello Relazionale dei Dati. K. Donno - Il Modello Relazionale dei Dati Basi di dati Il Modello Relazionale dei Dati Proposto da E. Codd nel 1970 per favorire l indipendenza dei dati Disponibile come modello logico in DBMS reali nel 1981 (non è facile realizzare l indipendenza

Dettagli

REGISTRO NAZIONALE ADACOLUMN www.aferesi.it

REGISTRO NAZIONALE ADACOLUMN www.aferesi.it REGISTRO NAZIONALE ADACOLUMN www.aferesi.it Guida all inserimento e alla revisione dei dati dei trattamenti con Adacolumn relativi alla propria Unità Operativa Ogni Unità Operativa che vuole iscriversi

Dettagli

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato Generale di Finanza MANUALE UTENTE P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl Versione 1.0 INDICE

Dettagli

PSG Table Builder Manuale Utente. PSG TABLE BUILDER Manuale Utente

PSG Table Builder Manuale Utente. PSG TABLE BUILDER Manuale Utente PSG TABLE BUILDER Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 9 Versione 2 del 13/02/2012 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

In particolare, il modello sviluppato e calibrato consente di simulare il sistema viario territoriale ed il relativo traffico.

In particolare, il modello sviluppato e calibrato consente di simulare il sistema viario territoriale ed il relativo traffico. Provincia di Cremona - U.T.P. Sett. IX PARTE A 3. MODELLO DI SIMULAZIONE 3.1 Generalità Il modello di simulazione del traffico è un importante strumento per la pianificazione, che consente essenzialmente

Dettagli

Software di collegamento Dot Com Manuale operativo

Software di collegamento Dot Com Manuale operativo Software di collegamento Dot Com Manuale operativo CAF Do.C. Spa Sede amministrativa: Corso Francia 121 d 12100 Cuneo Tel. 0171 700700 Fax 800 136 818 www.cafdoc.it info@cafdoc.it 1/36 INDICE 1. AVVIO

Dettagli

Integrazione Sistema Ammortizzatori in Deroga. Gestione delle procedure di sportello dei Centri per l Impiego

Integrazione Sistema Ammortizzatori in Deroga. Gestione delle procedure di sportello dei Centri per l Impiego Integrazione Sistema Ammortizzatori in Deroga Gestione delle procedure di sportello dei Centri per l Impiego Indice 1. Indice 1. INDICE... 2 2. INTRODUZIONE... 3 3. REPORT DOMANDE DI AVVIO PROCEDURA...

Dettagli

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Servizio Codifica Cantieri

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Servizio Codifica Cantieri M.U.T. Modulo Unico Telematico Servizio Codifica Cantieri Data Redazione 22/09/2014 Data Pubblicazione Versione 1.0.1 Responsabile CNCE Giuseppe Aquilani Responsabile Nuova Enrico Biscuola Informatica

Dettagli

Database 1 biblioteca universitaria. Testo del quesito

Database 1 biblioteca universitaria. Testo del quesito Database 1 biblioteca universitaria Testo del quesito Una biblioteca universitaria acquista testi didattici su indicazione dei professori e cura il prestito dei testi agli studenti. La biblioteca vuole

Dettagli

Informatica I per la. Fisica

Informatica I per la. Fisica Corso di Laurea in Fisica Informatica I per la Fisica Lezione: Software applicativo II Fogli elettronici e Data Base Software: software di sistema (BIOS) sistema operativo software applicativo ROM Dischi

Dettagli

Identificatori delle entità

Identificatori delle entità Identificatori delle entità Permettono di identificare in maniera univoca le occorrenze delle entità Ogni entità deve averne (almeno) uno Targa Automobile Modello Colore Nome Persona Data di nascita Indirizzo

Dettagli

BASI DATI BIOINGEGNERIA ED INFORMATICA MEDICA. Lezione II - BioIngInfMed

BASI DATI BIOINGEGNERIA ED INFORMATICA MEDICA. Lezione II - BioIngInfMed BASI DATI BIOINGEGNERIA ED INFORMATICA MEDICA 1 Sistema Informativo Un sistema informativo (SI) è un componente di una organizzazione il cui obiettivo è gestire le informazioni utili per gli scopi dell

Dettagli

Introduzione alle basi di dati (prima parte)

Introduzione alle basi di dati (prima parte) Introduzione alle basi di dati (prima parte) Università degli Studi di Salerno Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Informatica generale (matr. Dispari) Docente: Angela Peduto A.A. 2007/2008

Dettagli

PROGETTAZIONE DI UN DATABASE

PROGETTAZIONE DI UN DATABASE Indice PROGETTAZIONE DI UN DATABASE 1.Il modello ER (entity relationship)...1 Generalità...1 I costrutti principali del modello...2 Entità...2 Associazioni...2 Attributi...2 Altri costrutti del modello...2

Dettagli

Curricolo scuola primaria: AREA LOGICO MATEMATICA

Curricolo scuola primaria: AREA LOGICO MATEMATICA Curricolo scuola primaria: AREA LOGICO MATEMATICA COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA CLASSE I - Leggere e scrivere i numeri, ordinarli e usarli per contare in senso progressivo e regressivo. - Effettuare calcoli

Dettagli

PROGETTO DI GESTIONE DELLE OPERE D ARTE STRADALI

PROGETTO DI GESTIONE DELLE OPERE D ARTE STRADALI PROGETTO DI GESTIONE DELLE OPERE D ARTE STRADALI SOFTWARE BRIDGE La conservazione delle opere d arte stradali e ferroviarie è un dovere fondamentale di ogni concessionario, sia esso pubblico o privato,

Dettagli

MANUALE D USO DEL SW PER PROCEDURE STANDARDIZZATE

MANUALE D USO DEL SW PER PROCEDURE STANDARDIZZATE GENERALITÀ SULL USO DEL SW In tutti gli ambiti in cui è stato possibile farlo, sono stati predisposti menù a tendina o tabelle predefinite (conformi alle indicazioni ministeriali) allo scopo di inserire

Dettagli

Manuale operativo CRM base vers. 8a

Manuale operativo CRM base vers. 8a Manuale operativo CRM base vers. 8a 1. Premessa. Semplice CRM basato su database ACCESS utile per la gestione dei contatti, della numerazione delle offerte, dei Clienti, dei Fornitori, delle manutenzioni

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI CLASSE III INDIRIZZO S.I.A. UdA n. 1 Titolo: conoscenze di base Conoscenza delle caratteristiche dell informatica e degli strumenti utilizzati Informatica e sistemi di elaborazione Conoscenza delle caratteristiche

Dettagli