Sistemi-Seconda Prova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi-Seconda Prova"

Transcript

1 Sistemi-Seconda Prova Ipotesi Progetto generale LAN Schema armadi Piantina Progetto generale WAN Progetto generale fonia Schema logico Assegnazione IP VPN Server (hardware e software) Client (hardware e software) Sicurezza Costi Ipotesi Prendiamo in considerazione una generica azienda composta da una sede centrale, con uffici e magazzino, e da più sedi periferiche. Le possibilità sono 2: Edifici in costruzione. In questo caso sarà possibile effettuare opere murarie di qualsiasi tipo, sempre cercando di rientrare nei limiti imposti dal budget. Edifici in ristrutturazione. Dovremo cercare di ridurre le opere murarie al minimo indispensabile e faremo un notevole uso della controsoffittatura. Le normative applicabili sono le seguenti: EIA/TIA standard americano per il cablaggio di edifici residenziali EIA/TIA standard americano per edifici commerciali EN standard europeo prodotto da Cenelec ISO/IEC standard internazionale per edificili commerciali ICE armadi tecnologici / Racks Dovremo selezionare quelle più indicate in base alla localizzazione geografica del cliente ed in base alla tipologia di edificio. Una cosa importante da ricordare è che con ISO/IEC 11801, a differenza dello standard americano, è possibile creare collegamenti ridondanti tra armadi dello stesso livello con 4 cavi UTP 5e a 4 coppie. Il tutto dovrà essere certificato da un ente certificatore alla fine dei lavori. I dati personali verranno salvati in un database rispettando la normativa Dlg 196 del 30/06/2003. Progetto generale LAN A seconda della normativa scelta, progetteremo la rete locale secondo le esigenze dell'utente. La topologia usata sarà di tipo stellare gerarchico. Nel caso la normativa lo consenta, connetteremo cavi di dorsale tra livelli di uguale gerarchia per distribuire meglio i cavi e ridurre l'utilizzo di cavi montanti degli edifici. Nel caso la sede sia adiacente al magazzino per coprire il secondo utilizzeremo una dorsale orizzontale in fibra ottica multimodale per la connessione tra i 2 Building Distributor. In alternativa, sarà possibile usare una connessione di tipo Wireless, certificata n, come sistema di backup. Nei locali dove se ne dovesse presentare la necessità (portatili, PDA, etc) saranno installati degli Access Point wireless della portata di circa 30 metri. Piantina Le principali regole sono: - Una TO ogni 10 m 2 a 45 cm da terra. In deroga alla normativa, possono non essere coperte alcune stanze vista la loro funzione.

2 - Un CP (equivalente a 12 TO) per eventuali laboratori dove è necessario rilocare spesso i PC - Quando necessario una TO a 250 cm da terra per access point wireless - Cavi UTP categoria 5e per dati, lunghezza max 80 m. in pianta (10 m per le calate dalla controsoffittatura), per collegamento tra sede e magazzino e per altre eventuali dorsali della sede Fibra Ottica multimodale (fino a 300m). - Utilizzare la controsoffittatura, per quanto possibile, al fine di non effettuare evitabili e dispendiose opere murarie. Nel disegno, un esempio di una pianta relativa ad una sede di una testata giornalistica. Schema armadi

3 Progetto generale WAN Ci sono 2 possibilità per le connessioni di tipo WAN, da scegliere e valutare in relazione alla situazione del cliente: Il cliente deve ospitare uno o più siti web. In questo caso, sarà possibile avere il web server "in casa" adottando una DMZ oppure farlo ospitare presso una web farm tramite housing. Tuttavia, la soluzione più idonea, solitamente, è quella che prevedere un piano di hosting e l'affitto di un server presso un Datacenter. Il cliente non ha necessità di fornire servizi web all'esterno. Non sarà necessaria una DMZ e non sarà necessario dotarsi di particolari tipi di connettività. Andiamo ad analizzare nel dettaglio le varie possibilità nel caso il cliente necessiti di un sito: Soluzione in casa Per tenere un server in casa: Sarà necessario dotare la sede centrale di una connettività dedicata di tipo SHDSL (sincrona) con una linea di backup PPP ISDN. La banda necessaria varia in funzione del numero di servizi web gestiti e dal numero di client connessi in sede (4 mega dovrebbero essere sufficienti). Sarà opportuno prevedere una DMZ.

4 Sarà essenziale disporre di una "sala server" protetta da sbalzi di corrente tramite sistema di backup UPS e mantenuta ad una temperatura e ad un livello di umidità costanti. Se le sedi periferiche dovranno avere accesso al database, si dovrà prevedere un accesso dall'esterno di tipo VPN opportunamente crittografato.

5 Soluzione Hosting/Housing Al fine di risparmiare sui costi di mantenimento di un server "in casa", sarà opportuno valutare la possibilità di darlo in gestione ad un provider. Tramite housing sarà il server web di nostra proprietà ad essere mantenuto in una webfarm. L'hosting, invece, prevede che il server venga preso in affitto. L'hosting, in base alle necessità del cliente, può essere di 3 tipi: condiviso: bassissimo costo (30 /anno circa). Il nostro sito verrà ospitato in un server virtuale condiviso con altri utenti e non si ha garanzia di prestazioni. virtuale: basso costo (30 /mese circa). Il nostro sito viene ospitato su una macchina virtuale dedicata, con risorse limitate ma con garanzie prestazionali. dedicato: costo elevato (oltre 50 /mese). Il sito verrà ospitato presso un PC dedicato su cui avremo totale controllo, per prestazioni elevatissime e numerosi siti contemporaneamente.

6 Per la connettività della sede periferica, nonché della stessa sede centrale in caso di soluzione housing/hosting, si provvederà con una connessione ADSL 20 mega download 1 mega upload e backup PPP ISDN. Oltre a questo, nel caso l'azienda abbia dei rappresentanti e necessiti che questi possano avere accesso al database interno, è necessario dotarli di dispositivi 2G (GPRS) o 3G (EDGE, UMTS o HSDPA) in grado di connettersi in remoto ad una rete di tipo VPN. Progetto generale fonia La fonia potrà essere gestita tramite 3 diverse soluzioni: Telefonia analogica centralizzata con PBX Telefonia digitale ISDN Telefonia su IP (VOIP) In molti casi, al fine di ridurre i costi per un cablaggio dedicato in categoria 3 o superiore e per risparmiare sul traffico telefonico, è preferibile l'utilizzo del VOIP. L'unico inconveniente consiste nell'obbligo di adottare telefoni IP oppure di applicare degli adattatori "digitaleanalogico" chiamati ATA (circa 50 ). Tecnologia VOIP (esempio fornito da un ISP) Per una perfetta stabilità ed efficienza, tutte le sedi dell'azienda saranno collegate a due PoP (punti di accesso alla rete IP) differenti mediante due differenti switch. Per ogni sede collegata sono configurati due circuiti virtuali: uno, ad alta priorità, per la fonia, ed uno, a bassa priorità, per i dati. Tali circuiti virtuali trovano delle corrispondenze 1 ad 1 all interno della rete geografica IP impiegata. Questo ed altri accorgimenti tecnici in fase di configurazione fanno in modo che, indipendentemente dai volumi istantanei del traffico dati, siano sempre garantite un numero prefissato di comunicazioni foniche contemporanee intra-sede. Schema Logico Essendo impossibile analizzare in maniera generalizzata lo schema logico, illustrerò i passaggi da compiere per realizzarne uno: - Analizzare la struttura dell'azienda - Dividere gli utenti in gruppi - Stabilire l'importanza di ogni gruppo, le relative restrizioni e regole - Creare un utente per ogni persona ed assegnarla ai gruppi - Rappresentare i gruppi tramite uno schema gerarchico piramidale Il tutto, alla fine, può essere implementato utilizzando la tecnologia Active Directory fornita da Microsoft nel suo sistema operativo Windows 2000 Server. I profili dei vari utenti non saranno salvati in locale ma sul server. Per la condivisione file verrà utilizzato un server dedicato, come anche per la condivisione delle stampanti. Qui sotto, un esempio di schema logico, riferito alla traccia della catena di supermercati.

7 Da notare nello schema precedentemente proposto la presenza di due DC per albero, tale scelta assicura Fault Tolerance (Back-up) e Load Balancing (ripartizione del lavoro). Assegnazione IP L'assegnazione degli indirizzi IP sarà differente tra sede centrale e sedi periferiche. Sede centrale Presso la sede centrale c'è una DMZ in cui sono ospitati i server web, che necessitano di indirizzo statico. L'utilizzo di IP statici si ritiene inoltre necessario al fine di creare la connessione VPN tra varie sedi, altrimenti saremmo costretti ad utilizzare certificati digitali. Presso la sede centrale potrebbe essere necessario, tuttavia, nella zona militarizzata, provvedere all'assegnazione di IP dinamici tramite DHCP per quei computer che, tramite connessione WLAN o LAN, necessitano di una continua rilocazione. Per questo verrà installato un DHCP server. Sedi periferiche Le sedi periferiche non necessitano di particolari IP statici, se non per particolari motivi legati al software gestionale utilizzato. Pertanto ci sarà un solo IP statico destinato alla connessione VPN con la sede centrale e tutti gli altri computer saranno configurati in modo tale da ricevere dinamicamente dal server centrale un indirizzo IP.

8 VPN Qualora si presenti la necessità che dei dipendenti si colleghino al database interno dell'azienda presso la sede centrale, sarà necessario realizzare una connessione di tipo VPN (Virtual Private Network). Pertanto, sarà necessario che la sede centrale abbia un IP statico affinché, tramite una Gateway Policy, il modem/router dell'utente possa individuare il router IPsec della sede centrale e creare un "tunnel". Nel caso questo non fosse possibile, sarà necessario munirsi di certificati digitali oppure fare ricorso a tecnologie differenti a livello Applicazione (piattaforma Hamachi, per esempio). Oltre a questo, affinché il computer remoto possa individuare correttamente il server dietro alla rete sarà necessario specificare anche la Network Policy. Server (analisi hardware e software) Il numero di computer che verranno utilizzati varia molto in relazione alla specifica situazione. In generale, è possibile suddividere i server in base al loro utilizzo e, di conseguenza, specificare a grandi linee quali saranno le caratteristiche tecniche degli elaboratori. - Domain controller - DNS server - DHCP server - Proxy Server - Firewall - Web server - Mail server - FTP server - VOIP server - File server - Print server Al fine di ridurre i costi, è conveniente accorpare in un unico elaboratore diverse funzionalità. Una configurazione consigliata potrebbe essere la seguente: - PC1: Domain controller + DNS server + DHCP server - PC2: Proxy server + Firewall - PC3: Web server + Mail server + FTP server - PC4: VOIP server - PC5: File server + Print server

9 Ogni PC, in relazione al lavoro che dovrà svolgere, dovrà avere delle caratteristiche hardware e software precise. Di seguito, le varie possibilità. PC1 Un domain controller non necessita di particolari risorse dal punto di vista hardware, ma è importante che sia stabile ed affidabile. La piattaforma consigliata è quella di un server classico: - CPU Intel Xeon - RAM 1Gb DDR2 - HDD 160Gb 7200 rpm - 2 schede di rete Ethernet 10/100/1000 Dal punto di vista software, visto i ruoli che dovrà svolgere la macchina, è opportuno utilizzare una piattaforma Microsoft con Windows 2000 Server. L'alternativa è una distribuzione Unix come, per esempio, GNU/Linux (Debian, RedHat, SUSE Linux Enterprise Server) o BSD; questo tuttavia richiederebbe maggiori sforzi per la configurazione, ma i risultati sono decisamente migliori. PC2 Un server proxy richiede una particolare attenzione alle dimensioni della memoria cache e alla velocità di scrittura su disco. Per questo avremo bisogno di: - CPU Intel Core 2 Duo - RAM 256Mb DDR3 - HDD 80Gb rpm (oppure SSD) - 3 schede di rete Ethernet 10/100/1000 Analizzando il lato software, la piattaforma ideale è una distribuzione Linux con installato il pacchetto Squid (proxy + firewall). Sarà inoltre importante prevedere la possibilità di connettersi in remoto al PC, configurando opportunamente un server VNC e un accesso esterno di tipo VPN tramite tunnelling. Sarà necessario, inoltre, creare la DMZ. L'alternativa è Smoothwall. PC3 Un server WEB deve essere localizzato all'interno della zona demilitarizzata della rete locale della sede centrale. Le caratteristiche sono quelle classiche di mercato: - CPU Intel Xeon - RAM 4Gb DDR3-2 HDD in mirroring RAID 500 Gb 7200 rpm - 1 scheda di rete Le alternative per il server sono 2, la piattaforma Linux realizzata con LAMPP (Linux - Apache - MySQL - PHP - Pearl) e la piattaforma Windows basata su IIS e che offre il supporto alla tecnologia ASP. Al fine di ridurre i costi relativi alla licenza Microsoft, sarà opportuno realizzare il sito utilizzando PHP e mysql. Per la gestione degli account di posta verranno utilizzati i protocolli POP3, SMTP e IMAP e verrà introdotta una protezione antispam (tipo greylisting). Altra cosa importante riguardo a questo elaboratore è la possibilità di trasferirlo in una Web Farm tramite soluzioni di Housing oppure di acquistarlo direttamente in Hosting. Per informazioni sul servizio e sui costi è possibile fare riferimento ad alcuni DataCenter italiani come Aruba.it e Register.it. PC 4 Il server VOIP è importantissimo dal punto di vista dell'azienda che lo utilizzerà, pertanto è fondamentale un certo livello di sicurezza e di affidabilità. La piattaforma hardware non necessita di particolari requisiti: - CPU Core 2 Duo - RAM 2Gb DDR3-2 HDD in mirroring RAID 80 Gb 7200 rpm - 1 scheda di rete - 1 scheda MODEM 4 uscite PCI

10 L'unica soluzione possibile per il software è un sistema operativo Linux basato, sul software opensource di emulazione PBX Asterisk. PC5 Un file server richiede enormi capacità di memorizzazione e di storage. - CPU Core 2 Duo - RAM 2Gb DDR2-4 HDD in striping RAID 1Tb 7200 rpm - 1 scheda di rete Sistema operativo Microsoft Windows 2000 server. L'alternativa Linux si può tenere in considerazione ma potrebbero esserci problemi di velocità in quanto bisognerebbe usare protocollo Samba. Client (analisi hardware e software) Per quanto riguarda i PC client, il numero e le caratteristiche saranno determinati dalle necessità dell'azienda. Tuttavia, vista la configurazione generale dei server, sarà opportuno utilizzare un sistema operativo Windows di versione pari o superiore a XP. Dovrà essere configurata opportunamente la rete e dovrà essere possibile, per ogni PC, l'accesso alla risorse condivise ed alla connessione Internet. Analisi dei costi Il costo per il cablaggio strutturato della rete proposta è molto difficile da stabilire a priori in maniera esatta. Escludendo il costo dei vari armadi (circa 1000 euro l'uno) e della cablatura (3 euro al metro per cavo UTP cat. 5e), che variano in funzione dell'edificio, rimane da calcolare la spesa per gli elaboratori. Utilizzando le sigle viste nell'analisi dei PC necessari: - 2 x PC PC PC PC PC Un PC client, in base alle caratteristiche richieste, può costare dai 200 ai 2000 euro. Nei costi citati è inclusa anche, se necessaria, la licenza Microsoft per il sistema operativo. Sono invece escluse le stampanti ed altri dispositivi opzionali di input/output. Per la connessione WAN ci si affiderà ad un ISP affidabile. La scelta sarà a discrezione dell'utente finale: - SHDSL 4 mega con 8 IP statici, garanzia di banda e backup ISDN (per la sede centrale) ,00 + IVA annui e 250,00 + IVA all'attivazione - ADSL mega (1 mega upload) con 1 IP statico, garanzia di banda e backup ISDN (per le sedi periferiche) IVA annui Lo stesso operatore potrà offrire, incluso nel prezzo di una attivazione, la registrazione dei domini di secondo livello per il sito web e la possibilità di gestire e configurare i DNS del dominio. Per il VOIP sarà possibile fare affidamento su altri provider affidabili facendo riferimento anche alle tariffe. Sicurezza Data l'importanza e la riservatezza dei dati gestiti all'interno del sistema informativo, sarà necessario munirsi di opportune precauzioni, soprattutto per quanto riguarda la sede centrale. Dal punto di vista hardware, è già stato progettata e presentata la struttura della rete che dispone di numerosi collegamenti ridondanti e che prevede, per i server, il mirroring dei dischi e la protezione tramite backup in caso di fail. Le sale server saranno fornite di backup di alimentazione (UPS) e verranno mantenute a temperatura ed umidità costanti. E' stata prevista anche una DMZ tramite l'utilizzo di oportuni dispositivi firewall.

11 I cavi UTP utilizzati dovranno essere conformi alle normative internazionali IEC ovvero garantire guaina esterna con caratteristiche LowSmokeFume (LSF), ZeroHalogen (0H), FlameRetardant (FR). A livello di dominio la sicurezza viene gestita tramite le GPO di Microsoft A GG DL P 1. Creazione di un account utente (A); 2. Aggiunta dell account a un gruppo globale (GG); 3. Inserimento del gruppo globale in un gruppo interno al dominio locale (DL); 4. assegnazione dei permessi (P) a quest ultimo. Il collegamento WAN, invece, è garantito dall'isp e, nel caso questo non dovesse essere possibile, è sempre disponibile una linea di backup di tipo ISDN che, per quanto limitata dal punto di vista della banda, è in grado di assolvere alle funzioni basilari per la fonia. Per la crittografia delle informazioni utilizzeremo la AES o 3DES mentre per l'autenticazione MD5 o SHA-1. Nelle reti wireless faremo utilizzo della tecnologia WPA2 Business che utilizza un algoritmo AES TKIP a 256bit basata su un server Radius integrato nei dispositivi. Ogni dispositivo che si connette, inoltre, dovrà essere autorizzato alla connessione previa verifica dell'indirizzo MAC. Nelle connessioni VPN possiamo prevedere crittografia tramite tunnelling a livello 2 della pila ISO-OSI. Sarebbe comunque sicuro, tuttavia, effettuare una ulteriore crittazione dei dati trasmessi a livello Applicazione.

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Web Hosting. Introduzione

Web Hosting. Introduzione Introduzione Perchè accontentarsi di un web hosting qualsiasi? Tra i fattori principali da prendere in considerazione quando si acquista spazio web ci sono la velocità di accesso al sito, la affidabilità

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [CF] Domain & Space - Dominio di 2 Liv. (.IT,.COM) 1 1 1 - Dominio di 3 Liv. (mapping IIS/Apache) 1 10 100 - Disk

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Analisi della situazione iniziale

Analisi della situazione iniziale Linux in azienda Solitamente quando si ha un ufficio e si pensa all'acquisto dei computer la cosa che si guarda come priorità è la velocità della macchina, la potenza del comparto grafico, lo spazio di

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus Lista di controllo per la migrazione del dominio a /IP-Plus Iter: : ufficio cantonale di coordinamento per Per la scuola: (nome, indirizzo e località) Migrazione di record DNS esistenti a IP-Plus nonché

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Caratteristiche fondamentali dei server di posta

Caratteristiche fondamentali dei server di posta Caratteristiche fondamentali dei server di posta Una semplice e pratica guida alla valutazione della soluzione più idonea alle esigenze delle piccole e medie imprese Introduzione... 2 Caratteristiche da

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE 1) Ovviamente anche su quelle GPRS, inoltre il tuo modello supporta anche l'edge. Si tratta di un "aggiornamento" del GPRS, quindi è leggermente più veloce ma in

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli