Leggere prima di iniziare Guida all installazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Leggere prima di iniziare Guida all installazione"

Transcript

1 Leggere prima di iniziare Guida all installazione 1 Controlli pre-installazione 2 Installazione 3 Dopo l installazione 4 Disinstallazione 5 Appendice Leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare il prodotto e tenerlo a portata di mano per riferimento futuro.

2

3 Come leggere questo manuale Simboli In questo manuale viene utilizzata la seguente serie di simboli. Indica una situazione che, in caso di mancata osservanza delle istruzioni, potrebbe provocare danni al prodotto o anomalie di funzionamento. Si raccomanda di leggere le istruzioni. Indica informazioni o operazioni preliminari necessarie prima dell'uso. Indica limitazioni di una funzione. Indica informazioni supplementari su un argomento. Indica dove è possibile reperire altre informazioni correlate. [ ] Indica il nome dei tasti visualizzati sullo schermo del computer. Terminologia Di seguito è riportata una spiegazione della terminologia utilizzata nel manuale. Termine Autenticazione Dispositivo Spiegazione L'autenticazione fa riferimento al processo di verifica dell'identità di un utente, consentendone l'accesso al sistema. Remote Communication Gate S include un sistema di autenticazione incorporato e supporta diversi sistemi di autenticazione esterni, ad esempio LDAP e ActiveDirectory. Una "periferica" è una stampante o macchina multifunzione connessa alla rete o una stampante connessa a un computer tramite USB. Sebbene il termine include generalmente router, hub e altri dispositivi di rete, in questo manuale l'utilizzo del termine "periferica" è limitato a stampanti e macchine multifunzione. 1

4 Rilevamento Termine Pacchetto (pacchetto di installazione) Packager Impostazioni Spiegazione Il termine rilevamento fa riferimento al processo di rilevamento automatico dei dispositivi connessi alla rete e dei dispositivi USB connessi a computer, seguito dalla loro registrazione in Remote Communication Gate S. Un pacchetto è un file ".exe" contenente tutti i file e le impostazioni necessarie per installare un driver dispositivo. I pacchetti sono usati per distribuire driver dispositivo agli utenti. Tutto il contenuto registrato con un pacchetto viene installato eseguendo il file ".exe". È possibile creare pacchetti utilizzando l'applicazione Packager, che può essere scaricata dal server Remote Communication Gate S e installata su un computer. Packager è un'applicazione che consente di creare pacchetti di installazione. Nel server di Remote Communication Gate S è possibile eseguire diverse impostazioni. Tramite il server di Remote Communication Gate S è possibile eseguire impostazioni di menu relative a rete, visualizzazioni, gestione gruppi, notifiche, personalizzazione e registri. Schermate Le spiegazioni in questo manuale utilizzano schermate provenienti da Windows Server 2008 Standard Edition, Windows Vista e Internet Explorer 7.0. Se si utilizza una versione di Windows diversa, le schermate possono apparire diverse. Sarà comunque possibile eseguire le operazioni indicate. 2

5 Guide disponibili per la presente soluzione Di seguito sono elencate le guide disponibili per Remote Communication Gate S. Guida all'installazione Remote Communication Gate S (questo manuale, HTML/PDF) Questa guida è rivolta all'amministratore e illustra le procedure di installazione, disinstallazione e configurazione iniziale di Remote Communication Gate S. Guida dell'utente Remote Communication Gate S (HTML/PDF) Questa guida è rivolta all'utente finale. La presente guida spiega come visualizzare i dispositivi, ricercare i dispositivi e installare i pacchetti dopo aver eseguito l'accesso a Remote Communication Gate S. Guida operativa per l'amministratore Remote Communication Gate S (HTML/PDF) Questa guida è rivolta all'amministratore. Spiega come utilizzare Remote Communication Gate S per configurare e gestire le impostazioni ed il funzionamento: ad esempio, la registrazione ed il monitoraggio dei dispositivi, la creazione di pacchetti di installazione ed il recupero dei registri dei dispositivi. Per visualizzare i documenti PDF è necessario Acrobat Reader o Adobe Reader. È possibile visualizzare i documenti HTML utilizzando un browser Web. Si consiglia Microsoft Internet Explorer 4.01 SP2 o una versione successiva. È disponibile una versione semplificata dei documenti HTML per browser precedenti o non consigliati. Se JavaScript è disabilitato o non è disponibile nel browser utilizzato, non sarà possibile eseguire ricerche o utilizzare alcuni pulsanti nei documenti HTML. Se si utilizza un browser precedente o non consigliato e la versione semplificata del documento non appare automaticamente, inserire \int\index_book.htm with \unv\index_book.htm nella barra dell'indirizzo del browser. 3

6 Importante NEI LIMITI MASSIMI PREVISTI DALLE LEGGI APPLICABILI: IL FORNITORE NON È RESPONSABILE DEI RISULTATI DERIVANTI DALL'USO DI QUESTO SOFTWARE O DALL'IMPIEGO DI QUESTA DOCUMENTAZIONE. IL FORNITORE NON RISPONDERÀ ALL'UTENTE DI EVENTUALI DANNI O PERDITA DI DOCUMENTI O DI DATI DERIVANTI DALL'USO DI QUESTO SOFTWARE. IL FORNITORE NON PUÒ ESSERE RITENUTO RESPONSABILE NEI CONFRONTI DELL'UTENTE PER DANNI INCIDENTALI O INDIRETTI (INCLUSO A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, DANNI DERIVANTI DALLA PERDITA DI UTILI, DA INTERRUZIONE DI ATTIVITÀ COMMERCIALE O PERDITA DI INFORMAZIONI COMMERCIALI, E SIMILI) DERIVANTI DA ERRORI DEL PRESENTE SOFTWARE O PERDITA DI DOCUMENTI O DATI, NÉ PER ALTRI DANNI DERIVANTI DALL'USO DEL PRESENTE SOFTWARE, SE IL FORNITORE È STATO INFORMATO DELLA POSSIBILITÀ DI TALI DANNI. È possibile che alcune delle illustrazioni o spiegazioni contenute nella presente guida differiscano dal prodotto acquistato per effetto delle modifiche o migliorie apportate al prodotto. Il contenuto della presente documentazione è soggetto a modifica senza preavviso. Nessuna parte di questo documento può essere duplicata, replicata, riprodotta in alcuna forma, né modificata o citata senza previo consenso del fornitore. È possibile che documenti o dati memorizzati vengano danneggiati o persi a causa di un errore dell'utente durante l'uso del software o a causa di un errore del software. Si raccomanda di effettuare tempestivamente il backup di tutti i dati importanti. Si consiglia di fare sempre una copia o un backup dei documenti e dei dati importanti. I documenti e i dati potrebbero andare persi in seguito a un malfunzionamento o a un errore umano. Inoltre, è responsabilità del cliente adottare misure di protezione contro virus, worm e altri software dannosi per il computer. Durante l'uso di questo software non rimuovere o inserire dischi. 4

7 Marchi di fabbrica Adobe, Acrobat, Acrobat Reader, e Flash sono marchi registrati o marchi di Adobe Systems Incorporated negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Microsoft, Windows, Windows Server, Windows Vista, Internet Explorer e SQL Server sono marchi o marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Pentium è un marchio registrato di Intel Corporation. Lotus e Domino sono marchi registrati di IBM Corporation e Lotus Development Corporation. Novell, NetWare, NDS ed edirectory TM sono marchi registrati o marchi di Novell, Inc. negli Stati Uniti. Notes è un marchio registrato di IBM Corporation e Lotus Development Corporation. Gli altri nomi di prodotti citati in questo manuale hanno esclusivamente uno scopo identificativo e possono essere marchi di fabbrica delle rispettive case produttrici. Si dichiara di non avere alcun diritto su tali marchi. Questo prodotto include software sviluppato da OpenSSL Project per l'utilizzo in OpenSSL Toolkit. (http://www.openssl.org/) I nomi completi dei sistemi operativi Windows sono i seguenti: I nomi di prodotto di Windows 2000 sono i seguenti: Microsoft Windows 2000 Professional Microsoft Windows 2000 Server Microsoft Windows 2000 Advanced Server I nomi di prodotto di Windows XP sono i seguenti: Microsoft Windows XP Home Edition Microsoft Windows XP Professional I nomi di prodotto di Windows Vista sono i seguenti: Microsoft Windows Vista Ultimate Microsoft Windows Vista Enterprise Microsoft Windows Vista Business Microsoft Windows Vista Home Premium Microsoft Windows Vista Home Basic I nomi dei prodotti Windows 7 sono i seguenti: Microsoft Windows 7 Home Premium Microsoft Windows 7 Professional Microsoft Windows 7 Ultimate I nomi di prodotto di Windows Server 2003 sono i seguenti: 5

8 Microsoft Windows Server 2003 Standard Edition Microsoft Windows Server 2003 Enterprise Edition I nomi di prodotto di Windows Server 2003 R2 sono i seguenti: Microsoft Windows Server 2003 R2 Standard Edition Microsoft Windows Server 2003 R2 Enterprise Edition I nomi di prodotto di Windows Server 2008 sono i seguenti: Microsoft Windows Server 2008 Standard Microsoft Windows Server 2008 Enterprise I nomi dei prodotti Windows Server 2008 R2 sono i seguenti: Microsoft Windows Server 2008 R2 Standard Microsoft Windows Server 2008 R2 Enterprise 6

9 SOMMARIO Come leggere questo manuale...1 Simboli...1 Terminologia...1 Schermate...2 Guide disponibili per la presente soluzione...3 Importante...4 Marchi di fabbrica Controlli pre-installazione Operazioni possibili con Remote Communication Gate S...9 Edizioni di Remote Communication Gate S...9 Componenti...13 Requisiti di sistema...15 Requisiti del server...15 Requisiti dei computer client...17 Requisiti Dispositivo supportato...20 Requisiti di rete...21 Porte di comunicazione...21 Metodi di autenticazione disponibili e ambienti richiesti...22 Procedura di installazione...25 Tipo di installazione...26 Impostazioni necessarie...27 Impostazioni server Web...27 Impostazioni per l'aggiunta di porte alle eccezioni di Windows Firewall...27 Impostazioni in caso di utilizzo di Windows Server 2003 o versione successiva...27 Attivazione del browser JavaScript Installazione Nuova installazione...29 Informazioni necessarie per l'installazione...29 Procedura di installazione...31 Installazione con sovrascrittura...44 Reinstallazione di Remote Communication Gate S...44 Aggiornamento da una versione precedente di Remote Communication Gate S

10 Aggiornamento da Web SmartDeviceMonitor Professional IS/Standard Dopo l'installazione Accedere a Remote Communication Gate S...49 Accesso dal menu Start del computer server...49 Accesso dal browser Web...49 Accedere a Remote Communication Gate S...51 Configurazione guidata...53 Procedura guidata impostazioni iniziali Disinstallazione Disinstallazione...69 File rimanenti al termine della procedura di disinstallazione Appendice Risoluzione dei problemi...71 INDICE

11 1. Controlli pre-installazione In questo capitolo vengono illustrate le possibilità di utilizzo di Remote Communication Gate S e vengono indicati i requisiti per il server e i requisiti di installazione/operativi necessari per eseguire l'applicazione. Operazioni possibili con Remote Communication Gate S 1 Remote Communication Gate S consente di gestire facilmente tutti i dispositivi di un ufficio e di ridurre i costi di esercizio migliorando il livello di efficienza. Gestione stampante Consente di recuperare le informazioni più recenti sui dispositivi. I dispositivi vengono rilevati automaticamente in base alle condizioni specificate e possono essere inclusi in mappe e registrati in gruppi. L'utilizzo del consente di: ridurre i tempi di inattività provocati da errori dei dispositivi e da aggiornamenti firmware. recuperare rapporti di condizioni operative per la gestione dei costi totali di proprietà (TCO, total cost of ownership). raccogliere informazioni sui contatori e ordinare automaticamente ricambi come il toner. Gestione registro Raccogliendo diversi tipi di registri è possibile gestire con maggiore efficacia l'utilizzo dei dispositivi. Gestione firmware È possibile accedere al global server per scaricare gli ultimi aggiornamenti firmware per i dispositivi utilizzati. È inoltre possibile visualizzare l'elenco dei firmware scaricati, visualizzare i dettagli relativi ai firmware ed eliminare firmware non necessari. Supporto all'installazione Più utenti possono installare stampanti in modo semplice e rapido utilizzando pacchetti di installazione creati con lo strumento Packager. Per informazioni dettagliate sullo strumento Packager, vedere la Guida operativa per l'amministratore. Edizioni di Remote Communication Gate S Sono disponibili due edizioni di Remote Communication Gate S, che consentono di implementare la soluzione per la gestione dei dispositivi più adatta alle esigenze finanziarie e di integrazione dei sistemi specifiche della propria azienda. 9

12 1. Controlli pre-installazione 1 Remote Communication Gate S Pro Enterprise Vedere P.11 "Panoramica di Remote Communication Gate S Pro Enterprise". Remote Communication Gate S Pro con Remote Communication Gate S Connector *1 Vedere P.12 "Panoramica di Remote Communication Gate S Pro con Remote Communication Gate S Connector". *1 Remote Communication Gate S Connector può essere utilizzato solo su un computer su cui è già installato Remote Communication Gate S Pro Enterprise. Convenzioni sulla denominazione delle edizioni del prodotto In questo manuale sono utilizzati i seguenti nomi per descrivere le diverse edizioni di Remote Communication Gate S: Remote Communication Gate S è utilizzato come nome generico per tutte le edizioni di Remote Communication Gate S. Remote Communication Gate S Pro è utilizzato quando la spiegazione si riferisce a Remote Communication Gate S Pro Enterprise. Remote Communication Gate S Connector è utilizzato nella forma Connector. 10

13 Operazioni possibili con Remote Communication Gate S Panoramica di Remote Communication Gate S Pro Enterprise 1 BRW001S IT 11

14 1. Controlli pre-installazione Panoramica di Remote Communication Gate S Pro con Remote Communication Gate S Connector 1 BRW005S IT Per poter utilizzare il è necessario Remote Communication Gate S Connector. Per maggiori dettagli, contattare il centro di assistenza tecnica. 12

15 Componenti Componenti Vengono forniti i seguenti componenti: Componente database Remote Communication Gate S utilizza l'applicazione database SQL Server 2005 di Microsoft per gestire i registri raccolti. 1 Per installare Remote Communication Gate S, è necessario installare prima SQL Server 2005, quindi configurare le impostazioni necessarie. Per dettagli, vedere P.31 "Punto1: Installare SQL Server 2005 Express Edition Service Pack 3". Componenti di Remote Communication Gate S I componenti seguenti vengono tutti installati contemporaneamente quando viene eseguita l'installazione del prodotto su un server in cui è in esecuzione Remote Communication Gate S. Componente ManagementTool SSL Setting Tool Authentication Manager StartBrowser Spiegazione Strumento che consente di gestire il server Remote Communication Gate S. Strumento per l'emissione e l'importazione di certificati server CA per la crittografia dei canali di comunicazione con il protocollo SSL. Per informazioni dettagliate su SSL Setting Tool, vedere la Guida operativa per l'amministratore. Strumento che consente di unificare le impostazioni di autenticazione utente. Applicazione di Windows. Le istruzioni e le spiegazioni contenute in questa guida presuppongono che le impostazioni di Authentication Manager vengano configurate sul computer dell'amministratore. Consente di visualizzare la schermata di accesso di Remote Communication Gate S. 13

16 1. Controlli pre-installazione 1 Componente Activation Tool Utilità di importazione certificato server LDAP Spiegazione Strumento che consente di attivare: Remote Communication Gate S Pro Per poter continuare ad usare Remote Communication Gate S dopo 45 giorni dall'installazione, è necessario attivare il prodotto. Per utilizzare il sono necessari un contratto e un'attivazione supplementari. Contattare l'assistenza tecnica per informazioni. Strumento che consente di importare il certificato SSL di un server LDAP nel servizio di autenticazione di Remote Communication Gate S. 14

17 Requisiti di sistema Requisiti di sistema Verificare che il server e i computer dell'amministratore siano conformi alle specifiche riportate di seguito. Requisiti del server 1 Per installare Remote Communication Gate S, il computer server deve soddisfare i seguenti requisiti: Voce Hardware Requisiti CPU: Pentium 4 compatibile 2,8 GHz o superiore (con tecnologia hyperthreading o equivalente) Memoria: 1 GB o superiore (per il si consigliano almeno 2 GB) Spazio minimo disponibile su disco rigido: 800 MB. Per l'archiviazione di registri, pacchetti e firmware è richiesto ulteriore spazio su disco. Per specificare i nomi dei computer è possibile utilizzare solo i seguenti caratteri: lettere maiuscole e minuscole (A-Z, a-z), numeri (0-9) e trattini (-). Sistemi operativi Windows Server 2003 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 2 o versione successiva Windows Server 2003 R2 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 2 o versione successiva Windows Server 2008 Standard/Enterprise I sistemi operativi devono essere a 32 bit. Applicazione database SQL Server 2005 Express Edition Service Pack 2 o versione successiva È necessario installare.net Framework 2.0. SQL Server 2005 Express Edition Service Pack 3 è incluso nel programma di installazione di Remote Communication Gate S. Per informazioni dettagliate sull'ambiente richiesto per l'installazione di SQL Server 2005, vedere la sezione Guida e istruzioni pratiche del sito Web Microsoft. 15

18 1. Controlli pre-installazione Voce Requisiti 1 Server Web Apache 2.0 Internet Information Services 6.0 o versione successiva Lingue supportate olandese, inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo Remote Communication Gate S supporta solo queste sei lingue. Se la lingua di visualizzazione non è inclusa tra queste lingue, Remote Communication Gate S verrà visualizzato in lingua inglese. È possibile modificare la priorità della lingua di visualizzazione nelle preferenze relative alle lingue di Internet Explorer. Browser Web Internet Explorer 6.0 Service Pack 1 o successivo Internet Explorer 7.0 Internet Explorer 8.0 È necessario attivare JavaScript. Per informazioni dettagliate sull'attivazione di JavaScript, vedere P.28 "Attivazione del browser JavaScript". È necessario attivare Adobe Flash Player 9.0 o versione successiva. Rete È necessario installare e configurare correttamente TCP/IP e UDP. Compatibile solo con IPv4. Per poter utilizzare il è necessario che il server sia connesso a Internet. Per la gestione utilizzare indirizzi IP fissi. Risoluzione dello schermo Software Virtual Machine 1024 x 768 o superiore Remote Communication Gate S può essere eseguito in VMware Infrastructure 3 Standard Edition. 16

19 Requisiti di sistema Voce Compatibilità Requisiti Remote Communication Gate S può essere installato sullo stesso computer dei programmi seguenti: GlobalScan NX Pacchetto di autenticazione scheda 1 Remote Communication Gate S può essere installato sullo stesso computer dei programmi elencati di seguito, si raccomanda tuttavia di eseguire l'installazione su server separati. Requisiti dei computer client Per eseguire Remote Communication Gate S, il sistema dell'amministratore deve soddisfare i seguenti requisiti: Requisiti del computer dell'amministratore Gli amministratori possono gestire i dispositivi accedendo a Remote Communication Gate S attraverso il browser Web del computer in uso. Gli amministratori possono inoltre installare gli strumenti Packager per creare pacchetti di installazione e Authentication Manager per gestire utenti e metodi di autenticazione. Voce Hardware Requisiti CPU: Pentium compatibile 500 MHz o superiore Memoria: 200 MB Spazio minimo disponibile su disco rigido: spazio consigliato per il sistema operativo 17

20 1. Controlli pre-installazione 1 Voce Sistemi operativi Requisiti Windows XP Home Edition/Professional: Service Pack 1 o versione successiva Windows Vista Ultimate/Enterprise/Business/Home Premium/Home Basic Windows 7 Home Premium/Professional/Ultimate Windows Server 2003 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 1 o versione successiva Windows Server 2003 R2 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 1 o versione successiva Windows Server 2008 Standard /Enterprise Windows Server 2008 R2 Standard/Enterprise Lingue supportate Packager può essere utilizzato con Windows Server 2008 R2, ma non con altri sistemi operativi a 64 bit. I sistemi operativi devono essere a 32 bit. Packager può essere utilizzato con Windows Server 2008 R2 solo se eseguito in modalità emulazione WoW64 (Windows-on-Windows 64). Se Packager non è necessario, il sistema operativo può essere sia a 32 bit che a 64 bit. olandese, inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo Browser Web Remote Communication Gate S supporta solo queste sei lingue. Se la lingua di visualizzazione non è inclusa tra queste lingue, Remote Communication Gate S verrà visualizzato in lingua inglese. È possibile modificare la priorità della lingua di visualizzazione nelle preferenze relative alle lingue di Internet Explorer. Internet Explorer 6.0 Service Pack 1 o successivo Internet Explorer 7.0 Internet Explorer 8.0 Rete È necessario attivare JavaScript. Per informazioni dettagliate sull'attivazione di JavaScript, vedere P.28 "Attivazione del browser JavaScript". È necessario attivare Adobe Flash Player 9.0 o versione successiva. È necessario installare e configurare correttamente TCP/IP. 18

21 Requisiti di sistema Voce Requisiti Risoluzione dello schermo 1024 x 768 o superiore 1 Requisiti dei computer degli utenti generali Gli utenti generali accedono a Remote Communication Gate S attraverso il browser Web del computer in uso e scaricano i pacchetti di installazione quando desiderano installare una stampante. Voce Hardware Sistemi operativi Lingue supportate Requisiti CPU: Pentium compatibile 500 MHz o superiore Memoria: 128 MB o superiore Spazio minimo disponibile su disco rigido: spazio consigliato per il sistema operativo Windows 2000 Professional/Server/Advanced Server (i386): Service Pack 4 o versione successiva Windows XP Home Edition/Professional: Service Pack 2 o versione successiva Windows Vista Ultimate/Enterprise/Business/Home Premium/Home Basic Windows 7 Home Premium/Professional/Ultimate Windows Server 2003 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 2 o versione successiva Windows Server 2003 R2 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 2 o versione successiva Windows Server 2008 Standard/Enterprise Windows Server 2008 R2 Standard/Enterprise olandese, inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo Remote Communication Gate S supporta solo queste sei lingue. Se la lingua di visualizzazione non è inclusa tra queste lingue, Remote Communication Gate S verrà visualizzato in lingua inglese. È possibile modificare la priorità della lingua di visualizzazione nelle preferenze relative alle lingue di Internet Explorer. 19

22 1. Controlli pre-installazione 1 Voce Browser Web Requisiti Internet Explorer 6.0 Service Pack 1 o successivo Internet Explorer 7.0 Internet Explorer 8.0 Rete Risoluzione dello schermo È necessario attivare JavaScript. Per informazioni dettagliate sull'attivazione di JavaScript, vedere P.28 "Attivazione del browser JavaScript". È necessario attivare Adobe Flash Player 9.0 o versione successiva. È necessario installare e configurare correttamente TCP/IP x 768 o superiore Requisiti Il è opzionale. Per poter utilizzare il servizio sono necessari un contratto e un'attivazione supplementari. L'attivazione del può essere eseguita esclusivamente da un tecnico di assistenza. Contattare l'assistenza tecnica per informazioni. Il è disponibile solo se il server è connesso a Internet. Per informazioni dettagliate sulle impostazioni che devono essere implementate dagli amministratori, vedere "Impostazioni nella Guida operativa per l'amministratore. Dispositivo supportato I requisiti di prodotto per i dispositivi che è possibile monitorare utilizzando Remote Communication Gate S sono i seguenti: Dispositivi di rete Voce Requisiti Protocollo di rete TCP/IP Non è compatibile con IPv6, ma solo con IPv4. 20

23 Requisiti di sistema MIB supportato Dispositivi locali Stampanti locali Voce Voce Requisiti Printer MIB v2 (RFC 3805) / Printer MIB (RFC 1759), MIB- II (RFC 1213) e Host Resource MIB (RFC 2790) Requisiti Connesse a un computer Windows via USB. (Sono supportate stampanti di vari produttori). 1 Requisiti di rete Di seguito sono riportati i protocolli necessari per l'utilizzo delle funzioni di Remote Communication Gate S. Voce Acquisizione informazioni dispositivo Impostazione periferica (Device Setting) Visualizza su browser (Display on Browser) Protocollo SNMP, SNMPv3, o HTTP SNMP, SNMPv3, o HTTP HTTP o HTTPS Porte di comunicazione Remote Communication Gate S utilizza le porte seguenti. Fare riferimento a questo elenco durante la configurazione di Remote Communication Gate S. Se Remote Communication Gate S viene installato in un ambiente Windows protetto da firewall, è necessario aprire le porte richieste. Configurare le porte di modo che non siano in conflitto con altre connessioni e servizi in esecuzione sul computer. 1. Fare clic su [Start] > [Pannello di controllo] > [Windows Firewall]. 2. Nella scheda [Generale], selezionare l'impostazione [Attivato]. 3. Selezionare la scheda [Eccezioni], quindi selezionare la casella di controllo [Condivisione file e stampanti]. 4. Aggiungere le porte necessarie: 21

24 1. Controlli pre-installazione Numero di porta Protocollo Descrizione (impostazione TCP Server Web per Apache predefinita) *1 80 (impostazione TCP Server Web per IIS predefinita) * (impostazione TCP Server Web per Apache predefinita) *1 443 (impostazione TCP Server Web per IIS *2 predefinita) *1 162 SNMP Utilizzato per il sistema Remote Communication Gate S 8011 TCP TCP TCP TCP TCP 135 (RPC) TCP Authentication Manager (comunicazione tra server e computer dell'amministratore) (RSI) UDP 6001 *3 (DCOM) TCP *1 Immettere i numeri di porta specificati quando è stato installato Remote Communication Gate S. Il numero di porta deve essere compreso tra 1 e Non utilizzare lettere o caratteri a byte doppio. *2 Configurare questa porta solo se si sta utilizzando il Non utilizzare per altri scopi. *3 Numero di esempio. Aggiungere tutte le porte DCOM aggiunte durante l'installazione di DCOM. Specificare un intervallo di numeri di porta non utilizzati che è possibile proteggere in modo contiguo (ad esempio: ). Metodi di autenticazione disponibili e ambienti richiesti I metodi di autenticazione di Remote Communication Gate S e gli ambienti richiesti per l'autenticazione sono i seguenti: 22

25 Requisiti di sistema Metodo di autenticazione Autenticazione base Autenticazione Windows (NT compatibile) Autenticazione Windows (nativo) Ambiente richiesto Non sono richiesti ambienti particolari. È richiesto uno degli ambienti seguenti: Il computer su cui si desidera installare Remote Communication Gate S deve essere un membro di dominio. Dominio Windows NT Dominio Active Directory di Windows 2000 (modalità mista, accesso consentito a sistemi NT compatibili) Dominio Active Directory di Windows Server 2003 (modalità mista, intermedio) Dominio Active Directory di Windows Server 2008 È richiesto uno degli ambienti seguenti. Il computer su cui si desidera installare Remote Communication Gate S deve essere un membro di dominio. Dominio Active Directory di Windows 2000 (modalità nativa, accesso consentito solo a Windows 2000) Dominio Active Directory di Windows Server 2003 (modalità nativa, intermedio) Dominio Active Directory di Windows Server

26 1. Controlli pre-installazione 1 Metodo di autenticazione Autenticazione Notes Ambiente richiesto È richiesto un ambiente Lotus Domino R5/R6/R6.5/R7. Impostare l'opzione "Servizio LDAP" su "abilitato" nelle impostazioni predefinite del server Lotus Domino. Per gli account Notes utilizzati per l'autenticazione è richiesta l'impostazione di una passsword Internet. Se le impostazioni predefinite del server Lotus Domino sono già state specificate, abilitare il servizio LDAP modificando il file "Notes.ini" in base alla procedura seguente: 1. Aprire il file "Notes.ini". 2. Aggiungere il servizio LDAP alle impostazioni "ServerTasks". Esempio: ServerTasks=Router,Replica,Update,Amgr,AdminP, Cal-Conn,Event,Sched,Stats,LDAP,maps Autenticazione NDS Non utilizzare nomi utente account Notes con caratteri a byte doppio. L'autenticazione, la visualizzazione dell'elenco dei documenti e la funzione di ricerca potrebbero non essere eseguite correttamente. Utilizzare un account protetto da password. È richiesto un ambiente server NetWare. Autenticazione LDAP La versione corrispondente a Novell edirectory per NetWare è la Ver o successiva. È richiesto un ambiente server LDAP. La versione corrispondente al protocollo LDAP è la Ver.3 o successiva. 24

27 Procedura di installazione Procedura di installazione Il diagramma seguente rappresenta la procedura di installazione di Remote Communication Gate S. 1 BRW002S IT Per informazioni dettagliate su come eseguire una nuova installazione, vedere P.29 "Nuova installazione". Per informazioni dettagliate su come reinstallare Remote Communication Gate S, vedere P.44 "Reinstallazione di Remote Communication Gate S". Per dettagli su come aggiornare una versione precedente di Remote Communication Gate S, vedere P.45 "Aggiornamento da una versione precedente di Remote Communication Gate S". Per informazioni dettagliate su come eseguire un aggiornamento da Web SmartDeviceMonitor, vedere P.47 "Aggiornamento da Web SmartDeviceMonitor Professional IS/Standard". Per dettagli sulle impostazioni iniziali, vedere P.53 "Configurazione guidata". 25

28 1. Controlli pre-installazione Tipo di installazione 1 È possibile installare Remote Communication Gate S utilizzando una delle due procedure seguenti: Nuova installazione Selezionare questo tipo di installazione se: Si sta installando Remote Communication Gate S su un server in cui non è installata la stessa versione o una versione precedente del prodotto. Sul server è installata la stessa versione o una versione precedente del prodotto, ma non si desidera conservare i dati esistenti. Per informazioni dettagliate su come eseguire una nuova installazione, vedere P.29 "Nuova installazione". Disinstallare completamente le versioni precedenti prima di procedere a una nuova installazione. In caso contrario, Remote Communication Gate S erediterà le informazioni di autenticazione dalle installazioni precedenti, ad esempio Web SmartDeviceMonitor Professional IS/Standard. Per informazioni dettagliate su come disinstallare una versione precedente, vedere P.69 "Disinstallazione". Installazione con sovrascrittura Selezionare questo tipo di installazione se: Si sta reinstallando Remote Communication Gate S su un computer server in cui è installata la stessa versione o una versione precedente di Remote Communication Gate S e si desidera conservare i dati esistenti. Si sta installando Remote Communication Gate S su un computer server per eseguire l'aggiornamento da Web SmartDeviceMonitor Professional IS/Standard e si desidera conservare i dati della versione precedente. Non è possibile conservare le impostazioni di rilevamento, inoltre le impostazioni di polling dispositivo vengono riportate ai valori predefiniti. Se necessario, accedere a Remote Communication Gate S e configurare di nuovo le impostazioni. Se i dispositivi sono registrati ma Remote Communication Gate S non è stato in grado di stabilire una connessione, fare clic su [Aggiorna dispositivo selezionato] per aggiornare le informazioni del database, quindi fare clic su [Aggiorna] per visualizzare le informazioni dell'elenco aggiornate. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. Per informazioni dettagliate su come sovrascrivere una installazione precedente, vedere P.44 "Installazione con sovrascrittura". 26

29 Impostazioni necessarie Impostazioni necessarie Prima di utilizzare Remote Communication Gate S, specificare le impostazioni seguenti. Impostazioni server Web 1 Se si desidera utilizzare IIS come server Web, prima è necessario specificare le impostazioni seguenti. Se si utilizza Apache, non è necessario specificare queste impostazioni. 1. Installare la versione IIS corrispondente utilizzando il CD-ROM del sistema operativo server. Sistema operativo Windows Server 2003 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 2 o versione successiva Windows Server 2003 R2 Standard Edition/Enterprise Edition: Service Pack 2 o versione successiva Versione IIS IIS 6.0 Windows Server 2008 Standard /Enterprise IIS 7,0 2. Avviare il servizio Web prima di avviare l'installazione di Remote Communication Gate S. Il prodotto verrà eseguito utilizzando un account utente anonimo per IIS (IUSR_<Nome computer>). Per questa ragione, non disabilitare l'account IUSR. Per informazioni dettagliate su come modificare la password dell'account IUSR, consultare la sezione Guida e istruzioni pratiche del sito Web Microsoft. Impostazioni per l'aggiunta di porte alle eccezioni di Windows Firewall Se si sta eseguendo l'installazione di Remote Communication Gate S in un ambiente Windows protetto da firewall, è necessario aprire le porte richieste. Accedere a Windows come membro del gruppo degli amministratori, quindi aprire le porte necessarie. Per informazioni dettagliate sulle impostazioni delle porte necessarie, vedere P.21 "Porte di comunicazione". Impostazioni in caso di utilizzo di Windows Server 2003 o versione successiva Se sul computer utilizzato per accedere a Remote Communication Gate S è in esecuzione Windows Server 2003 o versione successiva, specificare le impostazioni di protezione in Opzioni Internet nella sequenza indicata di seguito. 27

30 1. Controlli pre-installazione 1 1. Avviare Internet Explorer. 2. Selezionare [Opzioni Internet...] nel menu [Strumenti]. 3. Fare clic sulla scheda [Protezione]. 4. Selezionare [Intranet locale], quindi fare clic sul pulsante [Siti...]. 5. Immettere l'url seguente nella casella di testo [Aggiungi il sito Web all'area]. Communication Gate S nome host o indirizzo IP} 6. Fare clic su [Aggiungi]. 7. Fare clic su [Chiudi] per chiudere la finestra di dialogo [Intranet locale]. 8. Fare clic su [OK] per chiudere la finestra di dialogo [Opzioni Internet]. Le impostazioni sono complete. Attivazione del browser JavaScript Per accedere e visualizzare Remote Communication Gate S, è necessario attivare JavaScript nel browser Web. 1. Nel menu [Strumenti] di Internet Explorer, selezionare [Opzioni Internet...]. 2. Fare clic sulla scheda [Protezione]. 3. Fare clic sul pulsante [Livello personalizzato...]. 4. In [Esecuzione script], impostare [Esecuzione script attivo] su [Abilita]. 5. Fare clic su [OK] per chiudere la finestra di dialogo [Impostazioni protezione]. 6. Fare clic su [OK] per chiudere la finestra di dialogo [Opzioni Internet]. 28

31 2. Installazione In questo capitolo viene illustrata la procedura per installare Remote Communication Gate S su un computer server. Nuova installazione Selezionare questo tipo di installazione se si sta eseguendo l'installazione di Remote Communication Gate S su un server in cui non è installata una versione precedente del prodotto, oppure in cui è installata la stessa versione o una versione precedente e non si desidera conservare i dati esistenti, ad esempio indirizzi di rete o numeri di porta. Informazioni generali per l'installazione e la configurazione di Remote Communication Gate S: Punto 1: Installare SQL Server 2005 Express Edition Service Pack 3 Punto 2: Installare Remote Communication Gate S Punto 3: Impostare il metodo di autenticazione Punto 4: Impostare la password predefinita Punto 5: Attivare Remote Communication Gate S Punto 6: Attivare il Per informazioni dettagliate su ciascun punto, vedere P.31 "Procedura di installazione". 2 Informazioni necessarie per l'installazione Per l'installazione sono necessarie le seguenti informazioni sugli utenti: Informazioni necessarie Descrizione Quando è richiesto l'utilizzo Account utente gruppo amministratori Fa riferimento a informazioni sugli utenti che dispongono dei privilegi di amministratore nel computer. Utilizzare lo stesso account quando si esegue l'installazione di Remote Communication Gate S e quando si accede a Windows. Non è possibile lasciare la casella della password vuota. Accesso iniziale a Windows Accesso a Windows dopo il riavvio durante la procedura di installazione 29

32 2. Installazione Informazioni necessarie Descrizione Quando è richiesto l'utilizzo 2 Password dell'amministratore di sistema per il database Fa riferimento alla password dell'amministratore, necessaria quando si esegue l'installazione di SQL Server Punto 1: Installare SQL Server 2005 Express Edition Service Pack 3 Punto 2: Installare Remote Communication Gate S Informazioni di accesso per utilizzare il domino o il server per l'autenticazione degli utenti I domini e i server seguenti possono essere utilizzati per l'autenticazione degli utenti. In questo caso, sono necessarie informazioni di accesso Punto 3: Impostare il metodo di autenticazione Dominio Windows NT Dominio Active Directory di Windows Server LDAP Server Novell Se nessuno di questi ambienti è disponibile, utilizzare "Autenticazione base" per impostare l'autenticazione degli utenti. In questo caso, è necessario creare utenti. Per informazioni dettagliate, vedere "Gestione degli utenti con autenticazione base" nella Guida operativa per l'amministratore. Password predefinita Fa riferimento a informazioni sugli utenti che dispongono dell'autorizzazione per gestire Remote Communication Gate S. Il nome utente predefinito è "Ammin". Punto 4: Impostare la password predefinita 30

33 Nuova installazione Informazioni necessarie Descrizione Quando è richiesto l'utilizzo Codice di licenza Fa riferimento a informazioni necessarie per l'attivazione. È possibile utilizzare Remote Communication Gate S senza eseguire l'attivazione fino a 45 giorni dopo l'installazione. Per continuare a utilizzare Remote Communication Gate S trascorsi 45 giorni dall'installazione, è necessario un codice di licenza per l'attivazione. Quando si utilizza il è necessaria un'attivazione supplementare. Contattare l'assistenza tecnica per informazioni. Punto 5: Attivare Remote Communication Gate S Punto 6: Attivare il 2 Procedura di installazione Prima di iniziare l'installazione, eseguire l'accesso a Windows come membro del gruppo Amministratori e chiudere tutte le applicazioni attualmente in esecuzione. Durante la procedura di installazione, viene richiesto di accedere di nuovo a Windows. Accedere come utente che ha eseguito l'installazione di Remote Communication Gate S. Punto1: Installare SQL Server 2005 Express Edition Service Pack 3 1. Fare doppio clic su RDLaunch.exe. 31

34 2. Installazione 2. Nella schermata iniziale, selezionare "Server software SQL Server 2005 Express Edition" Leggere l'avviso, quindi fare clic su [OK]. 4. Fare clic su [Avanti>]. 5. Immettere la password dell'amministratore di sistema nelle caselle [Password] e [Conferma password], quindi fare clic su [Avanti>]. 6. Fare click su [Installa] per avviare l'installazione di SQL Server

35 Nuova installazione 7. Fare clic su [Fine] per chiudere la schermata [Installazione guidata InstallShield completata]. 2 Viene aggiunta un'istanza DB (RDHWEBSERVICE). È possibile eseguire una verifica nella schermata [Configurazione di rete SQL Server 2005]. Punto 2: Installare Remote Communication Gate S 1. Nella schermata iniziale, selezionare "Server software". 2. Leggere l'avvertenza, quindi fare clic su [OK]. 3. Fare clic su [Avanti>]. 33

36 2. Installazione 4. Leggere le condizioni dell'accordo di licenza e, se si accettano tali condizioni, fare clic su [Sì]. 5. Completare i campi [Nome utente] e [Nome azienda], quindi fare clic su [Avanti>]. 2 Per i campi [Nome utente] e [Nome azienda], immettere il nome utente e il nome dell'azienda registrati nel prodotto. 6. Verificare che la cartella per l'installazione sia quella corretta, quindi fare clic su [Avanti>]. Per cambiare cartella, fare clic su [Sfoglia...]. Selezionare un'altra cartella, quindi fare clic su [Avanti>]. Il nome della cartella di destinazione non può contenere caratteri a byte doppio. 7. Verificare che la cartella in cui verranno salvati i dati software sia quella corretta, quindi fare clic su [Avanti>]. Per cambiare cartella, fare clic su [Sfoglia...]. Selezionare un'altra cartella, quindi fare clic su [Avanti>]. I dati software fanno riferimento al pacchetto di installazione preparato da Packager e dal firmware del dispositivo. Il pacchetto di installazione e il firmware vengono gestiti, rispettivamente, dalle utilità Gestione pacchetto e Gestione firmware. Per informazioni dettagliate su queste utilità, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 8. Verificare che la cartella in cui verranno salvati i dati di registro sia quella corretta, quindi fare clic su [Avanti>]. Per cambiare cartella, fare clic su [Sfoglia...]. Selezionare un'altra cartella, quindi fare clic su [Avanti>]. I dati di registro fanno riferimento ai registri dei lavori e ai registri degli accessi raccolti dalla funzione Gestione registro dal dispositivo. Per informazioni dettagliate sulla funzione Gestione registro, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 9. Quando appare la schermata di autenticazione, selezionare se ricordare o meno le informazioni di autenticazione, quindi fare clic su [Avanti>]. Selezionare [Sì] per ereditare le informazioni di autenticazione in Remote Communication Gate S. 10. Verificare che l'indirizzo di rete sia corretto, quindi fare clic su [Avanti>]. 34

37 Nuova installazione 11. Selezionare [Apache] o [Internet Information Services (IIS)] come tipo di server Web in uso, quindi fare clic su [Avanti>]. È possibile selezionare il server Apache solo se IIS non è installato. Per utilizzare il server IIS, installarlo quindi avviare il servizio Web. Se si seleziona Apache come tipo di server Web, i registri accessi del server devono essere sottoposti a manutenzione regolare. 2 Per informazioni dettagliate sull'esecuzione di interventi di manutenzione ordinaria sui registri accessi del server Web Apache, vedere "Gestione dei file di registro del server Web" nella Guida operativa per l'amministratore. Per informazioni dettagliate sulla procedura di installazione di IIS, vedere P.27 "Impostazioni server Web". Sarà possibile selezionare il server IIS in base al sistema operativo in uso. Vedere la sezione Guida e istruzioni pratiche del sito Web Microsoft per il metodo di istallazione di IIS. 12. Immettere i numeri di porta per [HTTP] e [HTTPS] che saranno utilizzati dal server Web, quindi fare clic su [Avanti>]. I numeri di porta non possono essere modificati dopo aver completato l'installazione. Per modificare i numeri di porta, è necessario disinstallare e reinstallare Remote Communication Gate S. Se Remote Communication Gate S viene spostato su un altro server, è necessario ripristinare il backup di Authentication Manager sul nuovo server. Per eseguire l'operazione, è necessario specificare la stessa porta utilizzata per salvare i dati di backup sul server originale. Il backup Authentication Manager può essere ripristinato solo se si specifica lo stesso numero di porta. Configurare le porte HTTP o HTTPS in modo che non siano in conflitto con altre connessioni e servizi in esecuzione sul computer 13. Immettere la password dell'amministratore di sistema impostata quando SQL Server 2005 è stato installato, quindi fare clic su [Avanti>]. 14. Verificare la configurazione in uso, quindi fare clic su [Avanti>] per avviare la procedura di installazione di Remote Communication Gate S. Quando viene visualizzata la finestra di dialogo [Avviso di protezione Windows], fare clic su [Sblocca] e procedere con l'installazione. 15. Assicurarsi di selezionare [Sì, riavvia ora.] e fare clic su [Fine] per riavviare Windows. 35

38 2. Installazione 16. Nella finestra di accesso, accedere a Windows utilizzando l'utente di accesso con cui è stata eseguita l'installazione di Remote Communication Gate S. 2 L'installazione non proseguirà se l'utente che esegue l'accesso è differente. 17. Nella finestra di dialogo [Autorizzazione per accesso server], immettere la password di accesso a Windows nelle caselle di testo [Password:] e [Conferma password:], quindi premere [OK]. Le impostazioni variano in base alle condizioni del computer server su cui è stato installato Remote Communication Gate S. Punto 3: Impostare il metodo di autenticazione Scegliere in anticipo il metodo di autenticazione. Per informazioni dettagliate sul metodo di autenticazione, vedere P.22 "Metodi di autenticazione disponibili e ambienti richiesti". Se si esegue l'autenticazione utilizzando l'autenticazione Windows (NT compatibile o nativo), l'autenticazione Notes, l'autenticazione NDS oppure l'autenticazione LDAP, è necessario che l'utente sia già registrato come membro del dominio. Sul server è inoltre installato Authentication Manager. La schermata visualizzata varia in base alle condizioni del computer server su cui è installato Remote Communication Gate S. 36

39 Nuova installazione 1. Nella finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione], selezionare il metodo di autenticazione Specificare le impostazioni necessarie. Le informazioni da immettere variano in base al metodo di autenticazione selezionato nel modo seguente: Metodo di autenticazione Autenticazione base Spiegazione Si tratta di un metodo di autenticazione per la registrazione e la gestione di utenti con autenticazione univoca. È possibile sviluppare un ambiente di autenticazione utente anche se non sono presenti altri ambienti di autenticazione oltre all'ambiente di autenticazione base. Non sono necessarie informazioni per i campi della finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione]. 37

40 2. Installazione 2 Metodo di autenticazione Autenticazione Windows (NT compatibile) Autenticazione Windows (nativo) Autenticazione Notes Spiegazione Sono utilizzati gli account utente per i seguenti domini impostati nella rete. Dominio Windows NT Dominio Active Directory di Windows 2000 (modalità mista, accesso consentito a sistemi NT compatibili) Dominio Active Directory di Windows Server 2003 (modalità mista, Windows Server 2003 intermedio) Dominio Active Directory di Windows Server 2008 (modalità mista, Windows Server 2008 intermedio) Non sono necessarie informazioni per i campi della finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione]. Sono utilizzati gli account utente dei domini impostati nella rete. Dominio Active Directory di Windows 2000 (modalità nativa, accesso consentito solo a Windows 2000) Dominio Active Directory di Windows Server 2003 (modalità nativa, Windows Server 2003 intermedio) Dominio Active Directory di Windows Server 2008 (modalità nativa, Windows Server 2008 intermedio) Immettere le informazioni di accesso utilizzate per accedere al dominio nelle caselle di testo [Nome d'accesso:] e [Password:] della finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione]. Sono utilizzati gli account utente dei domini Notes impostati nella rete. Immettere i dati seguenti nelle caselle di testo della finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione]. [Nome server:] Immettere il nome del server Notes. [Nome dominio:] Immettere il nome del dominio cui è affiliato il server Notes. [Nome d'accesso:] Immettere il nome utente registrato nel server Notes. [Password:] Immettere la password per il nome utente. 38

41 Nuova installazione Metodo di autenticazione Autenticazione NDS Autenticazione LDAP Spiegazione Utilizza nomi utenti e password di rete. Immettere i dati seguenti nei campi della finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione]: [Nome d'accesso:] Il nome utente registrato nel server Novell. [Password:] La password impostata per il nome utente. È possibile modificare le impostazioni del server di autenticazione facendo clic su [Impostazioni generali]. Utilizza nomi utenti e password di rete. Immettere i dati seguenti nei campi della finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione] : [Nome d'accesso:] Il nome utente registrato nel server LDAP. [Password:] La password impostata per il nome utente. È possibile modificare le impostazioni del server di autenticazione facendo clic su [Impostazioni generali]. 2 Se Authentication Manager è già installato ed è stata impostata una password utente, il metodo di autenticazione precedentemente impostato per Authentication Manager sarà selezionato nella finestra di dialogo [Impostazioni metodo di autenticazione]. Inserire le informazioni richieste, quindi fare clic su [OK] per continuare. Punto 4: Impostare una password predefinita 1. Nella finestra di dialogo [Imposta password utente predefinito], immettere la password dell'amministratore autorizzato allo sviluppo di Remote Communication Gate S. Il nome utente dell'amministratore è "Ammin". L'amministratore è autorizzato a eseguire tutte le operazioni di gestione, comprese quelle gestite attraverso Authentication Manager. 39

42 2. Installazione 2 2. Fare clic su [OK]. Se si dimentica la password predefinita, non sarà più possibile eseguire l'accesso come "Ammin". In questo caso, è necessario reinstallare Remote Communication Gate S poiché non è possibile recuperare la password. Non dimenticare la password predefinita. La procedura di installazione di Remote Communication Gate S è completata. È necessario eseguire l'installazione per poter utilizzare correttamente lo strumento di supporto installazione. Punto 5: Attivare Remote Communication Gate S Se Remote Communication Gate S non viene attivato entro 45 giorni dall'installazione, l'applicazione non sarà disponibile. 1. Fare clic su [Start] > [Tutti i programmi] > [Remote Communication Gate S] > [Activation Tool]. Se nel sistema è attivato il controllo di accesso utente (UAC, User Access Control), è necessario eseguire Activation Tool come amministratore. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Activation Tool e selezionare [Esegui come amministratore]. Se il controllo di accesso utente è abilitato e non si esegue Activation Tool come amministratore, la funzione di attivazione non verrà eseguita correttamente e non sarà possibile attivare Remote Communication Gate S. 2. Sulla schermata dell'elenco di attivazione, fare clic su [Avanti>]. All'interno della casella dell'elenco, vengono visualizzati i nomi dei prodotti che sono già stati attivati. Quando il prodotto acquistato viene attivato per la prima volta, nell'elenco non è presente alcun nome. 40

43 Nuova installazione 3. Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo per specificare le impostazioni e richiedere la licenza di Remote Communication Gate S. Se si possiede già un codice di licenza, selezionare [Immettere il codice licenza] e fare clic su [Avanti>]. Immettere il codice di licenza, quindi fare clic su [Avanti>]. La procedura di attivazione è completata. Se non si possiede un codice di licenza, continuare con il punto In [Metodo di attivazione], selezionare [Internet]. La registrazione in linea del prodotto viene avviata in una sessione del browser Web. 2 Se non è possibile effettuare la connessione a Internet dal computer in uso, accedere al seguente URL usando un altro computer, quindi acquisire il codice di licenza. Impostare quindi il metodo di attivazione su Inserire codice licenza e registrare il codice di licenza ricevuto. https://www.onlineactivation.net 5. Leggere l'informativa sulla privacy per intero. Selezionare la casella di controllo [Accetto], quindi fare clic su [Avanti]. 6. Dal menu a discesa nella schermata [Informativa sulla privacy], selezionare la lingua da utilizzare per l'attivazione. 7. Fare clic su [Guida] per scaricare la guida per l'attivazione. 8. Seguire le istruzioni contenute nella guida per l'attivazione per registrare le informazioni utente e ricevere un codice di licenza. 9. Copiare e incollare il codice di licenza nella casella di testo di Activation Tool, quindi fare clic su [Avanti>]. La procedura di attivazione è completata. Dopo aver completato la procedura di attivazione di Remote Communication Gate S, è necessario configurare le impostazioni iniziali. Per dettagli, vedere P.53 "Configurazione guidata". Se si desidera utilizzare il sono necessari un contratto e un'attivazione supplementari. Per il metodo di attivazione, passare al "Punto 6: Attivare il Per maggiori dettagli, contattare il centro di assistenza tecnica. Punto 6: Attivare il L'attivazione del può essere eseguita esclusivamente da un tecnico di assistenza. Per maggiori dettagli, contattare il centro di assistenza tecnica. 41

44 2. Installazione 1. Fare clic su [Start] > [Tutti i programmi] > [Remote Communication Gate S] > [Activation Tool]. 2 Se nel sistema è attivato il controllo di accesso utente (UAC, User Access Control), è necessario eseguire Activation Tool come amministratore. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Activation Tool e selezionare [Esegui come amministratore]. Se il controllo di accesso utente è abilitato e non si esegue Activation Tool come amministratore, la funzione di attivazione non verrà eseguita correttamente e non sarà possibile attivare Remote Communication Gate S. 2. Sulla schermata dell'elenco di attivazione, fare clic su [Avanti>]. All'interno della casella dell'elenco, vengono visualizzati i nomi dei prodotti che sono già stati attivati. Quando il prodotto acquistato viene attivato per la prima volta, nell'elenco non è presente alcun nome. 3. Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo per specificare le impostazioni e richiedere la licenza di Remote Communication Gate S. Se si possiede già un codice di licenza, selezionare [Immettere il codice licenza] e fare clic su [Avanti>]. Immettere il codice di licenza, quindi fare clic su [Avanti>]. La procedura di attivazione è completata. Se non si possiede un codice di licenza, continuare con il punto 4. Il contenuto della schermata di attivazione è soggetto a modifiche senza preavviso. 4. In [Metodo di attivazione], selezionare [Internet]. La registrazione in linea del prodotto viene avviata in una sessione del browser Web. Se non è possibile effettuare la connessione a Internet dal computer in uso, accedere al seguente URL usando un altro computer, quindi acquisire il codice di licenza. Impostare quindi il metodo di attivazione su Inserire codice licenza e registrare il codice di licenza ricevuto. https://www.onlineactivation.net 5. Leggere l'informativa sulla privacy per intero. Selezionare la casella di controllo [Accetto], quindi fare clic su [Avanti]. 6. Dal menu a discesa nella schermata [Informativa sulla privacy], selezionare la lingua da utilizzare per l'attivazione. 7. Fare clic su [Guida] per scaricare la guida per l'attivazione. 8. Seguire le istruzioni contenute nella guida per l'attivazione per registrare le informazioni utente e ricevere un codice di licenza. 42

45 Nuova installazione 9. Copiare e incollare il codice di licenza nella casella di testo di Activation Tool, quindi fare clic su [Avanti>]. La procedura di attivazione è completata. 2 43

46 2. Installazione Installazione con sovrascrittura 2 Selezionare questo tipo di installazione per reinstallare Remote Communication Gate S su un computer server in cui è già installata la stessa versione o una versione precedente del prodotto oppure per eseguire l'aggiornamento da Web SmartDeviceMonitor Professional IS/Standard, e si desidera conservare i dati della versione precedente, ad esempio indirizzi di rete o numeri di porte. Reinstallazione di Remote Communication Gate S Utilizzare la seguente procedura se si desidera reinstallare Remote Communication Gate S su un computer in cui è già installata la stessa versione di Remote Communication Gate S. Quando si esegue la reinstallazione è possibile conservare i dati della versione precedente, ad esempio indirizzi di rete o numeri di porte. Prima di iniziare l'installazione, eseguire l'accesso a Windows come membro del gruppo Amministratori e chiudere tutte le applicazioni attualmente in esecuzione. Dopo aver eseguito l'aggiornamento a Remote Communication Gate S Pro, è necessario scaricare e reinstallare Packager. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 1. Fare doppio clic su RDLaunch.exe. 2. Nella schermata iniziale, selezionare "Server software". 3. Leggere l'avvertenza, quindi fare clic su [OK]. 4. Fare clic su [Avanti>]. 44

47 Installazione con sovrascrittura 5. Verificare la configurazione in uso, quindi fare clic su [Avanti>]. Se viene visualizzata la finestra di dialogo [Avviso di protezione Windows], fare clic su [Sblocca] e continuare l'installazione. 6. Assicurarsi di selezionare [Sì, riavvia ora.] e fare clic su [Fine] per riavviare Windows. 7. Nella finestra di accesso, accedere a Windows utilizzando l'utente di accesso con cui è stata eseguita l'installazione di Remote Communication Gate S. 2 L'installazione non proseguirà se l'utente che esegue l'accesso è differente. 8. Nella finestra di dialogo [Autenticazione per accesso server], immettere la password di accesso a Windows nelle caselle di testo [Password:] e [Conferma password:], quindi fare clic su [OK]. 9. Configurare il metodo di autenticazione. Per dettagli, vedere P.36 "Punto 3: Impostare il metodo di autenticazione". 10. Impostare la password predefinita. Per dettagli, vedere P.39 "Punto 4: Impostare una password predefinita". 11. Se necessario, eseguire la procedura di attivazione. Per dettagli, vedere P.40 "Punto 5: Attivare Remote Communication Gate S". Aggiornamento da una versione precedente di Remote Communication Gate S Utilizzare la seguente procedura per installare Remote Communication Gate S su un computer in cui è già installata una versione precedente di Remote Communication Gate S. Quando si esegue l'aggiornamento è possibile conservare i dati della versione precedente, ad esempio indirizzi di rete o numeri di porte. Prima di iniziare l'installazione, eseguire l'accesso a Windows come membro del gruppo Amministratori e chiudere tutte le applicazioni attualmente in esecuzione. Dopo aver eseguito l'aggiornamento a Remote Communication Gate S Pro, è necessario scaricare e reinstallare Packager. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. Non è possibile eseguire l'aggiornamento da Remote Communication Gate S a Remote Communication Gate S Pro utilizzando l'installazione con sovrascrittura. È necessario prima disinstallare Remote Communication Gate S e poi installare Remote Communication Gate S Pro. Per dettagli, vedere P.29 "Nuova installazione". 1. Fare doppio clic su RDLaunch.exe. 45

48 2. Installazione 2. Nella schermata iniziale, selezionare "Server software" Leggere l'avvertenza, quindi fare clic su [OK]. 4. Fare clic su [Sì]. 5. Fare clic su [Avanti>]. 6. Immettere la password dell'amministratore di sistema, quindi fare clic su [Avanti>]. 7. Verificare la configurazione in uso, quindi fare clic su [Avanti>]. Se viene visualizzata la finestra di dialogo [Avviso di protezione Windows], fare clic su [Sblocca] e continuare l'installazione. 8. Assicurarsi di selezionare [Sì, riavvia ora.] e fare clic su [Fine] per riavviare Windows. 9. Nella finestra di accesso, accedere a Windows utilizzando l'utente di accesso con cui è stata eseguita l'installazione di Remote Communication Gate S. L'installazione non proseguirà se l'utente che esegue l'accesso è differente. 10. Nella finestra di dialogo [Autenticazione per accesso server], immettere la password di accesso a Windows nelle caselle di testo [Password:] e [Conferma password:], quindi fare clic su [OK]. 11. Configurare il metodo di autenticazione. Per dettagli, vedere P.36 "Punto 3: Impostare il metodo di autenticazione". 12. Impostare la password predefinita. Per dettagli, vedere P.39 "Punto 4: Impostare una password predefinita". 46

49 Installazione con sovrascrittura 13. Se necessario, eseguire la procedura di attivazione. Per dettagli, vedere P.40 "Punto 5: Attivare Remote Communication Gate S". Aggiornamento da Web SmartDeviceMonitor Professional IS/Standard Utilizzare la seguente procedura per installare Remote Communication Gate S su un computer in cui è già installato Web SmartDeviceMonitor Professional IS/Standard. Quando si esegue l'aggiornamento è possibile conservare i dati della versione precedente, ad esempio indirizzi di rete o numeri di porte. 2 Prima di iniziare l'installazione, eseguire l'accesso a Windows come membro del gruppo Amministratori e chiudere tutte le applicazioni attualmente in esecuzione. Se è stato utilizzato MSDE per Web SmartDeviceMonitor, è necessario installare SQL Server Per informazioni dettagliate, vedere P.31 "Punto1: Installare SQL Server 2005 Express Edition Service Pack 3". Non è richiesta la password dell'amministratore di sistema. Dopo aver eseguito l'aggiornamento di Remote Communication Gate S, è necessario scaricare e reinstallare Packager. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 1. Fare doppio clic su RDLaunch.exe. 2. Nella schermata iniziale, selezionare "Server software". 3. Leggere l'avviso, quindi fare clic su [Sì]. 4. Fare clic su [Sì]. 5. Fare clic su [Avanti>]. 47

50 2. Installazione 6. Leggere i termini del contratto di licenza. Se si accettano tali condizioni, fare clic su [Sì]. 7. Immettere la password dell'amministratore di sistema, quindi fare clic su [Avanti>]. 8. Verificare la configurazione in uso, quindi fare clic su [Avanti>] per avviare la procedura di installazione di Remote Communication Gate S. 2 Se viene visualizzata la finestra di dialogo [Avviso di protezione Windows], fare clic su [Sblocca] e continuare l'installazione. 9. Assicurarsi di selezionare [Sì, riavvia ora.] e fare clic su [Fine] per riavviare Windows. 10. Nella finestra di accesso, accedere a Windows utilizzando l'utente di accesso con cui è stata eseguita l'installazione di Remote Communication Gate S. L'installazione non proseguirà se l'utente che esegue l'accesso è differente. 11. Nella finestra di dialogo [Autorizzazione per accesso server], immettere la password di accesso a Windows nelle caselle di testo [Password:] e [Conferma password:], quindi fare clic su [OK]. 12. Configurare il metodo di autenticazione. Per dettagli, vedere P.36 "Punto 3: Impostare il metodo di autenticazione". 13. Impostare la password predefinita. Per dettagli, vedere P.39 "Punto 4: Impostare una password predefinita". 14. Eseguire la procedura di attivazione. Per dettagli, vedere P.40 "Punto 5: Attivare Remote Communication Gate S". Non è possibile conservare le impostazioni di rilevamento, inoltre le impostazioni di polling dispositivo vengono riportate ai valori predefiniti. Se necessario, accedere a Remote Communication Gate S e configurare di nuovo le impostazioni. Se i dispositivi sono registrati ma Remote Communication Gate S non è stato in grado di stabilire una connessione, fare clic su [Aggiorna dispositivo selezionato] per aggiornare le informazioni del database, quindi fare clic su [Aggiorna] per visualizzare le informazioni dell'elenco aggiornate. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 48

51 3. Dopo l'installazione In questo capitolo viene illustrata la procedura di configurazione iniziale di Remote Communication Gate S al termine dell'installazione. Accedere a Remote Communication Gate S Per accedere al server Remote Communication Gate S, usare una delle procedure sottostanti. Accesso dal menu Start del computer server 3 Sul computer in cui è installato Remote Communication Gate S, è possibile accedere all'interfaccia Web di Remote Communication Gate S dal menu [Start]. Dal menu [Start], selezionare [Tutti i programmi] > [Remote Communication Gate S], quindi scegliere [StartBrowser]. Accesso dal browser Web È possibile accedere all'interfaccia Web di Remote Communication Gate S da qualsiasi computer sulla rete locale. Condizione Senza crittografia SSL Con crittografia SSL URL host}:{numero porta}/mgmt oppure IP}:{numero porta}/mgmt https://{nome host}:{numero porta}/mgmt oppure https://{indirizzo IP}:{numero porta}/mgmt {nome host}: nome del server Remote Communication Gate S {Indirizzo IP}: indirizzo IP del server Remote Communication Gate S {numero porta}: numero porta specificato durante l'installazione di Remote Communication Gate S Ad esempio: https://intra.example.org:8443/mgmt 49

52 3. Dopo l'installazione 3 Se viene usato 80 come numero di porta, è possibile ometterlo dall'url. Ad esempio, La pagina che si trova in "/mgmt" è fornita a solo scopo di reindirizzamento. Quando si accede a Remote Communication Gate S all'indirizzo "http://xxxx:xx/mgmt", l'utente verrà reindirizzato alla pagina di accesso. Il numero di porta predefinito varia in base al tipo di server Web in uso. Per informazioni dettagliate, vedere P.21 "Porte di comunicazione". Per informazioni dettagliate su connessioni protette, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 50

53 Accedere a Remote Communication Gate S Accedere a Remote Communication Gate S La schermata di accesso viene visualizzata quando si accede a Remote Communication Gate S tramite il suo URL. 1. Inserire le informazioni relative all'utente predefinito. [Nome utente:] Ammin [Password:] password predefinita [Nome dominio:] lasciare vuoto 3 [Nome dominio:] non viene visualizzato se viene selezionata l'autenticazione base, l'autenticazione NDS o l'autenticazione LDAP come metodo di autenticazione. 2. Fare clic su [Login]. Se non sono presenti dispositivi registrati, all'accesso viene visualizzata la schermata [Impostazioni]. Quando si usa Remote Communication Gate S, non utilizzare il pulsante [Indietro] del browser o altre funzioni del browser. Utilizzare solo i comandi di navigazione nelle pagine dei contenuti. Se si desidera cambiare utente, fare clic sul pulsante [Uscita], quindi accedere nuovamente come un utente diverso. Non utilizzare il pulsante [Indietro] del browser per visualizzare nuovamente la schermata di accesso. 51

54 3. Dopo l'installazione 3 Se si utilizza Remote Communication Gate S per la prima volta, leggere attentamente le informazioni visualizzate quando si seleziona l'icona [Leggimi]. Queste informazioni spiegano i limiti di Remote Communication Gate S e forniscono istruzioni di utilizzo. Per chiudere questa schermata, fare clic su [Chiudi]. Per informazioni dettagliate sulle procedure operative, vedere la "Guida ai contenuti" relativa alle varie funzioni. La Guida ai contenuti viene visualizzata facendo clic sul pulsante [Contenuti guida] nell'area intestazione di ogni schermata operativa. Il contenuto visualizzato varia in base all'id utente di accesso (amministratore, utente generico). 52

55 Configurazione guidata Configurazione guidata Al termine dell'installazione, configurare le impostazioni iniziali per l'utilizzo di Remote Communication Gate S. Procedura guidata impostazioni iniziali La Procedura guidata impostazioni iniziali è costituita da sei schermate: Nella schermata [Impostazioni], fare clic su [Procedura guidata impostazioni iniziali] per avviare la procedura guidata. 1. Impostazioni gruppo Creare nuove categorie e gruppi per la gestione delle stampanti. 2. Impostazioni Proxy HTTP Scegliere se utilizzare un server proxy quando ci si connette al global server, quindi configurare le impostazioni server proxy, se necessario. 3. Impostazioni Configurare le impostazioni server SMTP in modo da consentire a Remote Communication Gate S di inviare messaggi di notifica. 4. Impostazioni polling dispositivo Impostare la durata e il timeout polling per raccogliere lo stato dispositivo. 5. Impostazioni rilevamento Configurare le impostazioni per il rilevamento stampanti automatico. 6. Schermata completamento impostazioni 3 Dopo il completamento della Procedura guidata impostazioni iniziali, sarà comunque possibile accedere alla procedura guidata dalla schermata [Impostazioni]. Per informazioni dettagliate su ciascuna schermata, vedere la Guida operativa per l'amministratore. Impostazioni gruppo Creare nuove categorie e gruppi per la gestione delle stampanti. Categorie e gruppi È possibile registrare i dispositivi in gruppo per gestirli. I dispositivi possono essere facilmente gestiti registrandoli in gruppi per ufficio, posizione, uso e così via. Quando l'utente è in grado di utilizzare in modo efficace le seguenti categorie e gruppi, potrà eseguire una ricerca dei dispositivi da gestire nella categoria "reparto" o identificare dispositivi con problemi nella categoria "piano". 53

56 3. Dopo l'installazione 3 Categoria Per poter gestire i gruppi è necessario creare le categorie. È possibile unire i gruppi all'interno di categorie preferite, come ad esempio il dipartimento, il piano e così via. È inoltre possibile riflettere le strutture di gestione dell'ufficio creando più categorie e registrando gruppi e dispositivi, al fine di ricreare la situazione reale. Gruppo I gruppi devono essere aggiunti alle categorie. È inoltre possibile creare dei gruppi all'interno di altri gruppi creando quindi una struttura nidificata. Per poter gestire dispositivi per gruppo, è necessario registrarli in gruppi. Per un gruppo, è possibile specificare di inviare una notifica a un destinatario quando si verifica un errore dispositivo. Non è possibile registrare le periferiche direttamente nelle categorie. Non è possibile registrare una periferica in più gruppi all'interno della stessa categoria, anche se è possibile registrare la periferica in un gruppo di un altra categoria. È possibile creare un massimo di tre categorie. È possibile creare fino a cinque livelli di gruppi all'interno delle categorie. Creazione delle categorie 1. Fare clic su [Crea] > [Nuova categoria]. 2. Impostare ciascuna voce nella schermata [Impostazioni categoria: Crea nuova categoria]. Impostazione Nome categoria: Descrizione Immettere il nome della nuova categoria creata. 54

57 Configurazione guidata Impostazione Colore dell'icona: Descrizione Selezionare un colore di icona per il database dei gruppi appena creato. [Blu] [Verde] [Giallo] Commento: 3. Fare clic su [OK]. Creazione dei gruppi Valore predefinito: [Blu] Immettere eventuali commenti pertinenti da aggiungere alla categoria appena creata Selezionare la categoria in cui si desidera creare un gruppo, quindi fare clic su [Crea] > [Nuovo gruppo]. 2. Impostare i campi della schermata [Impostazioni gruppo: Crea nuovo gruppo]. Impostazione Posizione gruppo: Nome gruppo: Commento: Elenco indirizzi per notifica errore: Visualizza la posizione del gruppo. Descrizione Inserire il nome del gruppo che si desidera creare. Immettere commenti pertinenti da aggiungere al gruppo principale creato. Lasciare il campo vuoto per le impostazioni iniziali. 55

58 3. Dopo l'installazione 3. Fare clic su [OK]. Per informazioni dettagliate su altre impostazioni, sul raggruppamento a batch o la creazione di una mappa, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 4. Fare clic su [Avanti]. Impostazioni Proxy HTTP 3 Scegliere se utilizzare un server proxy quando ci si connette al global server, quindi configurare le impostazioni server proxy, se necessario. 1. Impostare i campi della schermata [Impostazioni Proxy HTTP]. <Server proxy> Impostazione Proxy server: Descrizione Consente di scegliere se utilizzare un server proxy per connettersi a Internet. [Abilita] La connessione è eseguita tramite un server proxy. [Disabilita] La connessione è diretta (non tramite server proxy). Valore predefinito: [Disabilita] Nome (o indirizzo) Proxy server: Nr. porta: Immettere l'indirizzo IP o il nome host del server proxy. Immettere il numero di porta da utilizzare per le comunicazioni con il server proxy. 56

59 Configurazione guidata <Autenticazione utente> Impostazione Descrizione Autenticazione utente: Nome utente: Password: Nome dominio: Test di connessione: 2. Fare clic su [Avanti]. Consente di specificare se eseguire l'autenticazione quando ci si connette al server proxy. [Attivo] [Disattivo] Valore predefinito: [Disattivo] Immettere il nome utente per l'autenticazione. Immettere la password per l'autenticazione. Immettere il nome dominio per l'autenticazione. Fare clic su [Esegui] per verificare la connessione al server proxy. 3 Impostazioni Configurare le impostazioni server SMTP in modo da consentire a Remote Communication Gate S di inviare messaggi di notifica. 1. Impostare i campi della schermata [Impostazioni ]. <SMTP> Impostazione SMTP server: Descrizione Immettere il nome host o l'indirizzo IP di un server SMTP. 57

60 3. Dopo l'installazione Impostazione Nr. porta SMTP: Descrizione Immettere il numero di porta utilizzato per SMTP. Valore predefinito: 25 Indirizzo server: Immettere l'indirizzo di posta del server SMTP. 3 <Autenticazione> Impostazione Tipo autenticazione: Descrizione Sia POP3 sia SMTP sono designati per l'autenticazione. [Nessuno] [POP3] [SMTP] Server POP3: Numero porta POP3: Account di autenticazione: Password autenticazione: Valore predefinito: [Nessuno] Immettere l'indirizzo IP o il nome host del server POP3 utilizzato per l'autenticazione. Immettere il numero della porta da utilizzare durante le comunicazioni con il server POP3. Immettere il nome utente per l'autenticazione con il server POP3. Immettere la password per l'autenticazione con il server POP3. Impostazione Indirizzo per test di connessione al server SMTP: Test di connessione al server SMTP: 2. Fare clic su [Avanti]. Descrizione Immettere un indirizzo . Un messaggio di test verrà inviato all'indirizzo per verificare che le impostazioni server SMTP sono corrette. Scegliere [Esegui]. Un messaggio di test verrà inviato all'indirizzo specificato in [Indirizzo per test di connessione al server SMTP:]. 58

61 Configurazione guidata Impostazioni polling dispositivo Impostare la durata e il timeout polling per raccogliere lo stato dispositivo. 1. Specificare i campi della schermata [Impostazioni polling dispositivo]. 3 Impostazione Intervallo polling per informazioni sullo stato Descrizione Specificare la frequenza con cui Remote Communication Gate S esegue il polling dei dispositivi per verificarne lo stato. Immettere un numero e selezionare [min.], [ora/e] o [giorno/i] dal menu. Il tempo specificato qui è quello che intercorre tra due polling successivi. Valore predefinito: 1 ora Tempo intervallo polling per informazioni su vassoio, toner/gel Consente di specificare la frequenza con cui Remote Communication Gate S esegue il polling dei dispositivi per recuperare i livelli dei vassoi carta, nonché lo stato del toner/gel. Immettere un numero e selezionare [min.], [ora/e] o [giorno/i] dal menu. Il tempo specificato qui è quello che intercorre tra due polling successivi. Valore predefinito: 3 ore 59

62 3. Dopo l'installazione Impostazione Tempo intervallo polling per altre informazioni Descrizione Consente di specificare la frequenza con cui Remote Communication Gate S esegue il polling dei dispositivi per recuperare altre informazioni di stato. Immettere un numero e selezionare [min.], [ora/e] o [giorno/i] dal menu. Il tempo specificato qui è quello che intercorre tra due polling successivi. 3 Intervallo tra raccolte di contatori interni e amministratore Valore predefinito: 6 ore Specificare la frequenza con cui Remote Communication Gate S esegue il polling di dispositivi per la raccolta di contatori amministratore e interni. Immettere un numero e selezionare [min.], [ora/e] o [giorno/i] dal menu. Timeout polling: Valore predefinito: 1 giorno Immettere il numero di secondi di attesa di una risposta dal dispositivo. Se non viene ricevuta alcuna risposta, vengono eseguiti altri tentativi di polling per un periodo specificato. Scaduto tale periodo, l'operazione di polling viene annullata. Valore predefinito: 3 secondi <Indirizzi IP esclusi> Impostazione Indirizzo iniziale: Indirizzo finale: Maschera di sottorete: Aggiungi Seleziona tutti Cancella tutti Descrizione Immettere l'indirizzo IP iniziale dell'intervallo di indirizzi IP da escludere. Immettere l'indirizzo IP finale dell'intervallo di indirizzi IP da escludere. Immettere la maschera di sottorete dell'intervallo di indirizzi IP da escludere. Consente di aggiungere un intervallo di indirizzi IP all'elenco degli intervalli di indirizzi IP da escludere. Immettere i valori [Indirizzo iniziale:], [Indirizzo finale:] e [Maschera di sottorete:], quindi fare clic su [Aggiungi] per includere un intervallo indirizzi IP nella lista di esclusione. Consente di selezionare tutti gli intervalli di indirizzi IP immessi. Consente di deselezionare tutti gli intervalli di indirizzi IP immessi. 60

63 Configurazione guidata Rimuovi Impostazione Descrizione Consente di rimuovere tutti gli intervalli di indirizzi IP selezionati dalla lista di esclusione. 2. Fare clic su [Avanti]. Impostazioni di rilevamento Configurare le impostazioni per il rilevamento stampanti automatico. 3 Non è possibile modificare le impostazioni della funzione Rilevamento mentre quest'ultima è in esecuzione. Fare clic su [Annulla] per annullare la modifica delle impostazioni di rilevamento. 1. Impostare i campi della schermata [Impostazioni rilevamento]. 61

64 3. Dopo l'installazione Seleziona dispositivo target ricerca Impostazione Descrizione Seleziona dispositivo target ricerca Selezionare il target della ricerca. [Dispositivo di rete] [Dispositivo locale] 3 Informazioni di autenticazione per l'accesso al dispositivo Impostazione predefinita: [Dispositivo di rete] Nome utente: Immettere il nome utente dell'account. Predefinito: admin Password: Immettere la password dell'account. Cerca account per dispositivo locale Impostazione Descrizione Nome utente: Password: Nome dominio: Immettere il nome utente dell'account. Immettere il nome account dell'amministratore di dominio. Immettere la password dell'account. Immettere il nome del dominio in cui eseguire la ricerca. Protocollo Protocollo Impostazione Descrizione Selezionare il protocollo da utilizzare per la funzione Rilevamento. [SNMPv1,v2] [SNMPv3] [Priorità SNMPv3] Impostazione predefinita: [SNMPv1,v2] 62

65 Configurazione guidata Impostazione SNMPv1,v2 Nome comunità di lettura: Descrizione Immettere il nome comunità per l'accesso in lettura alle stampanti. Valore predefinito: public Nome comunità di scrittura: Immettere il nome comunità per l'accesso in scrittura alle stampanti. Predefinito: admin 3 63

66 3. Dopo l'installazione Impostazione Descrizione SNMPv3 Nome utente: Immettere il nome utente di un amministratore della periferica impostata nella periferica. Predefinito: admin 3 Password: Conferma password: Algoritmo autenticazione: Immettere la password per i nomi utente nel dispositivo. Immettere di nuovo la password. Questa deve essere identica alla password inserita in precedenza. Consente di selezionare l'algoritmo di crittografia per SNMPv3. [MD5] Selezionare quando specificare un dispositivo uutilizzando l'algoritmo di autenticazione MD5. [SHA1] Selezionare quando specificare un dispositivo utilizzando l'algoritmo di autenticazione SHA1. Password crittografia: Conferma password crittografia: Nome contesto: Impostazione predefinita: [MD5] Immettere la password crittografia impostata nella periferica. Reinserire la password da utilizzare per la crittografia. Questa deve essere identica alla password immessa in precedenza. Immettere il nome di contesto impostato nella periferica. SNMP Trap Impostazioni SNMP Trap: Selezionare la casella di controllo per impostare automaticamente il dispositivo Trap. Impostazione predefinita: [Attivo] 64

67 Configurazione guidata Intervallo di ricerca Impostazione Metodo ricerca Descrizione Selezionare il metodo da utilizzare per la ricerca. [Ricerca di rete] [Trasmissione circolare] Specifica sottorete Impostazione predefinita: [Ricerca di rete] Specifica la maschera di sottorete. [Inserimento manuale] Inserire manualmente gli intervalli di indirizzi IP o le sottoreti in cui eseguire la ricerca. [Importa file CSV] Specificare un file CSV contenente gli intervalli di indirizzi IP o le sottoreti in cui eseguire la ricerca. [Recupera informazioni di rete dal router] Specificare una sottorete e ottenere le informazioni sulla sottorete dai router della stessa. 3 Impostazione predefinita: [Inserimento manuale] 65

68 3. Dopo l'installazione Impostazione Descrizione Indirizzi IP esclusi Indirizzo iniziale: Immettere il primo indirizzo IP dell'intervallo di indirizzi IP. 3 Indirizzo finale: Maschera di sottorete: Aggiungi Seleziona tutti Cancella tutti Rimuovi Immettere l'ultimo indirizzo IP dell'intervallo di indirizzi. Immettere la maschera di sottorete per gli indirizzi IP. Consente di aggiungere un intervallo di indirizzi IP all'elenco degli intervalli di indirizzi IP da escludere. Immettere i valori [Indirizzo iniziale:], [Indirizzo finale:] e [Maschera di sottorete:], quindi fare clic su [Aggiungi] per includere un intervallo indirizzi IP nella lista di esclusione. Consente di selezionare tutti gli intervalli di indirizzi IP immessi. Consente di deselezionare tutti gli intervalli di indirizzi IP immessi. Consente di rimuovere tutti gli intervalli di indirizzi IP selezionati dalla lista di esclusione. Specifica programma Impostazione Programma: Descrizione Specificare il programma di rilevamento. [Immediatamente] Il rilevamento viene eseguito al termine della configurazione delle impostazioni rilevamento. [Esegui una volta sul programma specificato] Il rilevamento viene eseguito una volta alla data e all'ora specificate. [Imposta programma] Il rilevamento viene eseguito periodicamente. Impostazione predefinita: Immediatamente 66

69 Configurazione guidata Timeout: Impostazione Descrizione Immettere il numero di secondi di attesa di una risposta dalle stampanti. Valore predefinito: 3 secondi Impostazioni notifica Impostazione Impostazioni notifica: Descrizione Selezionare se ricevere una notifica quando è stato eseguito il rilevamento. [Notifica] Fare clic su [Impostazioni notifica...] e modificare le impostazioni. [Non notificare] Non viene inviato nessun messaggio di notifica. 3 Impostazione predefinita: [Non notificare] 2. Fare clic su [Avanti]. 3. Confermare le operazioni di rilevamento nella schermata [Lista task rilevamento]. È possibile configurare l'esecuzione automatica del rilevamento su base periodica. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 4. Fare clic su [Avanti]. Il rilevamento dei dispositivi verrà eseguito in base alle impostazioni specificate. A seconda dell'ambiente di rete, il rilevamento potrebbe richiedere tempo. Quando il rilevamento è completato, la configurazione iniziale di Remote Communication Gate S è terminata. Quando la configurazione iniziale è stata completata, è possibile eseguire altre operazioni, ad esempio aggiungere utenti e configurare le impostazioni del registro. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. 67

70 3. Dopo l'installazione 3 68

71 4. Disinstallazione In questo capitolo vengono illustrate le procedure di disinstallazione di Remote Communication Gate S. Disinstallazione Per informazioni dettagliate sull'esecuzione di backup utilizzando ManagementTool e Authentication Manager, vedere la Guida operativa per l'amministratore. Se uno o più dispositivi sono configurati per il trasferimento del registro, disabilitare il trasferimento del registro dei dispositivi prima di disinstallare Remote Communication Gate S. Per informazioni dettagliate, vedere la Guida operativa per l'amministratore. Per disinstallare Remote Communication Gate S, accedere a Windows con l'account amministratore che ha eseguito l'installazione. SQL Server 2005 non viene disinstallato quando viene eseguita la disinstallazione di Remote Communication Gate S. Per disinstallare SQL Server 2005, eseguire le stesse procedure di disinstallazione da [Programmi e funzionalità]. Se si sta utilizzando il viene visualizzata una finestra di dialogo di conferma. Per disinstallare correttamente Remote Communication Gate S, è necessario annullare il contratto per il prima di iniziare la procedura di disinstallazione. Per maggiori dettagli, contattare il centro di assistenza tecnica Dal menu [Start] di Windows, fare clic su [Pannello di controllo]. 2. Fare clic su [Programmi e funzionalità]. 3. Selezionare questo software, quindi fare clic su [Disinstalla]. 4. Nella finestra di dialogo [Conferma disinstallazione], fare clic su [OK]. 5. Immettere la password dell'amministratore di sistema, quindi fare clic su [OK]. 6. Selezionare se conservare le informazioni di autenticazione, quindi fare clic su [Avanti>] per avviare la procedura di disinstallazione. Al completamento della procedura di disinstallazione, viene visualizzata la finestra di dialogo [Disinstallazione completata]. 7. Assicurarsi di selezionare [Sì, riavvia ora.] e fare clic su [Fine] per riavviare Windows. 69

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Advanced Features Guide

Advanced Features Guide Phaser 8560 color printer Advanced Features Guide Guide des Fonctions Avancées Guida alle Funzioni Avanzate Handbuch zu Erweiterten Funktionen Guía de Características Avanzadas Guia de Recursos Avançados

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Note di rilascio Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda mailto:beable@beable.it http://www.beable.it 1 / 33 Questo tutorial è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-non

Dettagli

Guida dell'utente LASERJET PRO 100 COLOR MFP M175

Guida dell'utente LASERJET PRO 100 COLOR MFP M175 Guida dell'utente LASERJET PRO 100 COLOR MFP M175 M175 MFP a colori LaserJet Pro 100 Guida dell'utente Copyright e licenza 2012 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione,

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Risoluzione di altri problemi di stampa

Risoluzione di altri problemi di stampa di altri problemi di stampa Nella tabella riportata di seguito sono indicate le soluzioni ad altri problemi di stampa. 1 Il display del pannello operatore è vuoto o contiene solo simboli di diamanti. La

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL GUIDA WINDOWS LIVE MAIL Requisiti di sistema Sistema operativo: versione a 32 o 64 bit di Windows 7 o Windows Vista con Service Pack 2 Processore: 1.6 GHz Memoria: 1 GB di RAM Risoluzione: 1024 576 Scheda

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso MANUALE D'USO Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso Data di pubblicazione 20/10/2014 Diritto d'autore 2014 Bitdefender Avvertenze legali Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo manuale

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright Parallels Holdings, Ltd. c/o Parallels International GMbH Vordergasse 59 CH-Schaffhausen Svizzera Telefono: +41-526320-411 Fax+41-52672-2010 Copyright 1999-2011

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

LASERJET PROFESSIONAL P1100 Printer series Guida dell utente

LASERJET PROFESSIONAL P1100 Printer series Guida dell utente LASERJET PROFESSIONAL P1100 Printer series Guida dell utente Stampante HP LaserJet Professional serie P1100 Guida dell'utente Copyright e licenza 2014 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P.

Dettagli