PIANO ANNUALE DEGLI INTERVENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2016/17

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO ANNUALE DEGLI INTERVENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2016/17"

Transcript

1 ALLEGATO A PREMESSA PIANO ANNUALE DEGLI INTERVENTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2016/17 Il Piano annuale per il Diritto allo Studio è lo strumento operativo con cui la Regione attua i fondamentali principi di eguaglianza e di garanzia del diritto all istruzione di cui agli articoli 3 e 34 della Costituzione italiana. Tale piano promuove, infatti, gli interventi finalizzati a rendere effettivo il diritto allo studio e a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e socio-culturale che limitano la frequenza e impediscono l assolvimento dell obbligo scolastico in coerenza con le priorità fissate dalla strategia di Europa 2020 e con le nuove priorità identificate dal Consiglio e dalla Commissione dell Unione Europea nella relazione congiunta del 23 novembre 2015, riconducibili al miglioramento delle competenze e delle prospettive occupazionali, alla creazione di contesti di apprendimento aperti, innovativi e digitali e alla valorizzazione dei principi fondamentali dell'uguaglianza, della non discriminazione e della cittadinanza attiva. Con l ultimo Piano, deliberazione della Giunta Regionale 7 ottobre 2014, n. 648, la Regione ha promosso l adozione di efficaci misure di prevenzione, intervento e compensazione nell ambito della lotta alla dispersione scolastica e sostenuto l attuazione di azioni condivise per dare risposte concrete alle diverse problematiche rilevate nelle scuole. Questi importanti obiettivi trovano puntuale conferma anche nel presente Piano, il quale, in particolare provvederà a: - garantire l esercizio del diritto all istruzione in tutto il territorio regionale; - migliorare la qualità e l'efficacia del sistema dell'istruzione regionale; - favorire l attuazione di progetti di particolare valore educativo, sociale e culturale. Inoltre, a seguito del mutato quadro normativo, dovrà essere avviata la costruzione di un nuovo sistema di assegnazione ed erogazione delle risorse finanziarie in materia. 1. Quadro normativo di riferimento L attuale quadro normativo di riferimento, costituito dalla legge regionale 30 marzo 1992, n. 29 (Norme per l attuazione del diritto allo studio), prevede interventi destinati a superare definitivamente le condizioni di analfabetismo, a rendere effettivo il diritto allo studio e ad elevare i livelli di scolarità nella prospettiva dell'educazione permanente e continua. La legge regionale n. 29/1992, novellata dall articolo 5 della legge regionale 18 maggio 1998, n. 14 (Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio di previsione della Regione Lazio per l'esercizio finanziario 1998), delega alle ex Province l esercizio della maggior parte delle funzioni amministrative in essa previste e, in particolare, quelle in materia di ripartizione tra i Comuni dei fondi attribuiti per il diritto allo studio. Tale sistema di gestione del Piano è stato superato dalle nuove disposizioni regionali di attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città' metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni), che ha ricondotto in capo alla Regione le funzioni precedentemente delegate alle ex Province in materia di diritto allo studio. Pertanto, dall anno scolastico 2016/2017, i soggetti istituzionali, oltre alla Regione, coinvolti nell esercizio delle competenze e delle funzioni amministrative previste dalla legge regionale n. 29/92, saranno unicamente i Comuni.

2 2. Ambiti di intervento La programmazione in materia di diritto allo studio per l anno scolastico 2016/2017 intende stabilire, nell ambito delle risorse finanziarie disponibili, le seguenti priorità: - destinazione dei fondi per l esercizio delle funzioni amministrative di cui all art.4 della L.R. n. 29/92; - finanziamento degli interventi diretti regionali per il diritto allo studio e degli ulteriori interventi previsti al Titolo III, Capo II della Legge regionale n. 29/92; - finanziamento di nuove sezioni primavera in favore di bambini dai due ai tre anni. Tali priorità vengono individuate allo scopo di: - garantire l'effettivo esercizio del diritto allo studio; - rimuovere i fattori di emarginazione sociale, culturale ed economica; - promuovere azioni di orientamento e accompagnamento per prevenire la dispersione e recuperare gli abbandoni; - potenziare le opportunità di stage e alternanza scuola-lavoro all interno dei percorsi di istruzione; - estendere le opportunità di trasporto agli allievi con disabilità; - valorizzare la continuità didattica e formativa tra i vari segmenti della scuola; - contribuire alla risoluzione di alcuni problemi quotidiani delle famiglie. In questa prima e delicata fase di riordino della materia, vista l urgenza di garantire i finanziamenti necessari all attivazione di alcuni servizi essenziali per il prossimo anno scolastico di imminente inizio, la Regione intende destinare immediatamente ai Comuni le risorse per l esercizio delle funzioni amministrative di cui all art.4 della L.R. n. 29/92. I Comuni dell Area Vasta di Rieti colpiti dal terremoto dello scorso 24 agosto 2016 saranno destinatari di specifici finanziamenti regionali per far fronte allo stato di emergenza. Poiché al momento non è possibile determinarne il numero, la Direzione Regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo studio provvederà all impegno delle risorse per i singoli comuni dopo aver verificato che non siano destinatari di altre risorse nei provvedimenti adottati per far fronte alla stato di emergenza. I finanziamenti degli interventi diretti regionali per il diritto allo studio e degli ulteriori interventi previsti al Titolo III, Capo II della Legge regionale n. 29/92, di nuove sezioni primavera in favore di bambini dai due ai tre anni, invece, saranno oggetto di un successivo provvedimento regionale di integrazione. 3. Risorse finanziarie disponibili La Regione prevede l immediato impiego di ,00 a valere sul capitolo F11900 spese per il diritto allo studio (parte corrente) trasferimenti correnti ad amministrazioni locali macroaggregato esercizio finanziario 2016, da destinare ai Comuni del Lazio per l esercizio delle funzioni amministrative di cui all art.4 della L.R. n. 29/92. La restante disponibilità economica sul medesimo capitolo verrà, invece, attribuita con successivo provvedimento per tutti gli altri interventi previsti nel precedente paragrafo 2.

3 4. Linee di indirizzo per l utilizzazione delle risorse assegnate ai Comuni per l esercizio delle funzioni amministrative in materia di diritto allo studio. Con il venir meno delle funzioni delegate alle Province dalla L.R. n. 29/1992 (v. precedente paragrafo 1), la Regione intende gestire questa delicata fase transitoria confermando, per questa annualità, il precedente sistema di raccordo, coordinamento, confronto e consultazione costruito dagli enti territoriali con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati e rinviando alle successive annualità il processo di adeguamento di tale sistema al nuovo riparto di competenze introdotto dalle ultime novità normative. I fondi verranno destinati direttamente ai Comuni per l esercizio delle funzioni amministrative di cui all art.4 della L.R. n. 29/92 e, in maniera prioritaria, per il finanziamento dei servizi di mensa, di trasporto scolastico degli alunni con disabilità frequentanti le scuole di ogni ordine e grado e di tutti gli altri alunni che ne hanno necessità. La Regione provvederà ad integrare, esclusivamente per i servizi di mensa, di trasporto scolastico degli alunni con disabilità frequentanti le scuole di ogni ordine e grado e di tutti gli altri alunni che ne hanno necessità, nei limiti delle risorse disponibili, su puntuale richiesta dei singoli Comuni e a seguito della presentazione di tutta la documentazione correlata, le somme assegnate qualora i fondi non risultassero sufficienti. 4.1 Criterio di riparto dei fondi regionali tra i Comuni. Il riparto del finanziamento complessivo tra i Comuni appartenenti alla medesima Area Vasta per l esercizio delle funzioni amministrative ai sensi dell art.4 della legge regionale n. 29/92 si basa sul parametro storico di riparto percentuale delle somme in favore delle ex amministrazioni provinciali secondo il seguente schema: Parametro % storico di Importo riparto Comuni Area Vasta Frosinone 16,80% ,00 Comuni Area Vasta Latina 12,00% ,00 Comuni Area Vasta Rieti 11,00% ,00 Comuni Città Metropolitana di 50,80% ,00 Roma Capitale Comuni Area Vasta Viterbo 9,40% ,00 TOTALE 100,00 % ,00 Tali somme, ai fini del presente Piano, vengono destinate ai singoli Comuni sulla base dei piani di riparto dei fondi per il diritto allo studio inviati alla Regione dagli Enti territoriali di Area Vasta che hanno gestito le risorse nel rispetto dei criteri stabiliti dall art.13 della Legge Regionale n. 29/92 di seguito elencati: somma assegnata allo stesso titolo nell anno precedente; frequentanti le scuole di ogni ordine e grado ubicate nel territorio comunale; popolazione residente in età scolare; popolazione residente in centri, nuclei urbani e case sparse; fasce di utenza disagiate presenti sul territorio comunale. La Direzione Regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo studio provvederà all impegno delle risorse per i singoli comuni previa verifica, per quelli dell Area Vasta

4 di Rieti, che non siano destinatari di altre risorse nei provvedimenti che verranno adottati per far fronte alla stato di emergenza. Ciascun Comune dovrà redigere il rendiconto delle spese sostenute per le attività svolte in materia di diritto allo studio sulla base di apposita modulistica e secondo criteri stabiliti da una successiva circolare regionale. Tale rendiconto, insieme al piano di intervento relativo all anno scolastico successivo, dovrà essere trasmesso direttamente alla Direzione regionale competente entro e non oltre il mese di giugno di ogni anno. Si riporta di seguito il riparto dei fondi per i singoli Comuni di ciascuna Area Vasta. PIANO DI RIPARTO 2016/17 COMUNI AREA VASTA DI FROSINONE N. COMUNE IMPORTO IN EURO 1 ACQUAFONDATA 2.543,59 2 ACUTO 3.388,90 3 ALATRI ,70 4 ALVITO 9.372,19 5 AMASENO ,01 6 ANAGNI ,14 7 AQUINO 9.488,42 8 ARCE ,10 9 ARNARA 4.669,05 10 ARPINO ,05 11 ATINA ,29 12 AUSONIA 5.212,08 13 BELMONTE CASTELLO 2.570,27 14 BOVILLE ERNICA ,77 15 BROCCOSTELLA 6.796,13 16 CAMPOLI APPENNINO 5.659,55 17 CASALATTICO 4.005,90 18 CASALVIERI 6.511,16 19 CASSINO ,46 20 CASTELLIRI 6.614,32 21 CASTELNUOVO PARANO 2.456,10 22 CASTROCIELO 9.481,69 23 CASTRO DEI VOLSCI ,15 24 CECCANO ,83 25 CEPRANO ,76 26 CERVARO ,17 27 COLFELICE 3.948,35 28 COLLEPARDO 3.408,95

5 29 COLLE SAN MAGNO 4.562,73 30 CORENO AUSONIO 4.570,01 31 ESPERIA ,30 32 FALVATERRA 2.675,86 33 FERENTINO ,74 34 FILETTINO 6.621,95 35 FIUGGI ,87 36 FONTANA LIRI 5.296,45 37 FONTECHIARI 3.541,36 38 FROSINONE ,37 39 FUMONE 5.312,55 40 GALLINARO 3.750,39 41 GIULIANO DI ROMA 6.226,69 42 GUARCINO 5.514,16 43 ISOLA DEL LIRI ,25 44 MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO ,08 45 MOROLO 6.694,78 46 PALIANO ,26 47 PASTENA 5.524,74 48 PATRICA 6.883,82 49 PESCOSOLIDO 4.905,99 50 PICINISCO 6.529,58 51 PICO 7.083,87 PIEDIMONTE S. 52 GERMANO ,35 53 PIGLIO 8.923,70 54 PIGNATARO INTERAMNA 5.229,28 55 POFI 8.047,11 56 PONTECORVO ,12 57 POSTA FIBRENO 2.561,32 58 RIPI ,03 59 ROCCA D'ARCE 3.218,39 60 ROCCASECCA ,83 61 SAN BIAGIO SARACINISCO 3.179,57 62 SAN DONATO VAL DI COMINO 7.060,07 63 SAN GIORGIO A LIRI 7.978,75 64 SAN GIOVANNI INCARICO 7.019,11 65 SANT'AMBROGIO SUL GARIGLIANO 2.163,20 66 SANT'ANDREA DEL GARIGLIANO 4.035,34

6 67 SANT'APOLLINARE 4.695,61 68 SANT'ELIA FIUMERAPIDO ,10 69 SANTOPADRE 4.308,50 70 SAN VITTORE DEL LAZIO 5.647,02 71 SERRONE 6.797,60 72 SETTEFRATI 5.444,21 73 SGURGOLA 6.393,92 74 SORA ,78 75 STRANGOLAGALLI 4.973,02 76 SUPINO 9.465,12 77 TERELLE 3.067,66 78 TORRE CAJETANI 3.041,58 79 TORRICE 6.968,91 80 TREVI NEL LAZIO 6.327,04 81 TRIVIGLIANO 4.629,84 82 VALLECORSA 6.431,15 83 VALLEMAIO 3.354,37 84 VALLEROTONDA 7.686,60 85 VEROLI ,26 86 VICALVI 2.146,17 87 VICO NEL LAZIO 7.851,95 88 VILLA LATINA 3.300,48 89 VILLA S. LUCIA 5.599,93 90 VILLA SANTO STEFANO 5.268,05 91 VITICUSO 2.199,08 TOTALE IN EURO ,00 PIANO DI RIPARTO 2016/17 COMUNI AREA VASTA DI LATINA IMPORTO IN N. COMUNE EURO 1 APRILIA ,54 2 BASSIANO 6.915,16 3 CAMPODIMELE 5.562,66 4 CASTELFORTE 8.596,29 5 CISTERNA DI LATINA ,01 6 CORI ,12 7 FONDI ,74

7 8 FORMIA ,03 9 GAETA ,39 10 ITRI ,36 11 LATINA ,05 12 LENOLA 8.592,01 13 MAENZA 7.986,98 14 MINTURNO ,10 15 MONTE SAN BIAGIO ,40 16 NORMA 8.832,82 17 PONTINIA ,54 18 PONZA 6.647,89 19 PRIVERNO ,78 20 PROSSEDI 5.609,61 21 ROCCAGORGA 8.599,91 22 ROCCA MASSIMA 5.232,65 ROCCASECCA DEI 23 VOLSCI 9.694,83 24 SABAUDIA ,14 25 SAN FELICE CIRCEO ,53 SS COSMA E 26 DAMIANO ,58 27 SERMONETA ,04 28 SEZZE ,75 29 SONNINO ,97 30 SPERLONGA 6.205,69 31 SPIGNO SATURNIA 8.941,81 32 TERRACINA ,09 33 VENTOTENE 4.653,53 TOTALE IN EURO ,00

8 PIANO DI RIPARTO 2016/17 COMUNI AREA VASTA DI RIETI N. COMUNE TOTALE IN EURO 1 ACCUMOLI ,45 2 AMATRICE ,03 3 ANTRODOCO ,88 4 ASCREA 3.045,31 5 BELMONTE IN SABINA 6.762,58 6 BORBONA 4.759,02 7 BORGOROSE ,65 8 BORGO VELINO 4.849,86 9 CANTALICE ,60 10 CANTALUPO IN SABINA 6.282,76 11 CASAPROTA 4.266,12 12 CASPERIA 9.616,51 13 CASTEL DI TORA 4.931,03 14 CASTELNUOVO DI FARFA 4.462,54 15 CASTEL SANT'ANGELO 4.696,32 16 CITTADUCALE ,45 17 CITTAREALE 8.723,11 18 COLLALTO SABINO 2.431,12 19 COLLE DI TORA 2.523,08 20 COLLEGIOVE 1.426,74 21 COLLEVECCHIO 9.679,71 22 COLLI SUL VELINO 5.428,72 23 CONCERVIANO 3.565,71 24 CONFIGNI 6.818,09 25 CONTIGLIANO ,62 26 COTTANELLO 8.482,84 27 FARA IN SABINA ,31 28 FIAMIGNANO ,44 29 FORANO ,94 30 FRASSO SABINO 5.531,22 31 GRECCIO 6.299,54 32 LABRO 3.647,19 33 LEONESSA ,08 34 LONGONE SABINO 4.431,20 35 MAGLIANO SABINA ,16 36 MARCETELLI 1.209,43 37 MICIGLIANO 3.113,84 38 MOMPEO 4.458,07 39 MONTASOLA 2.769,66 40 MONTEBUONO 7.017,26

9 41 MONTELEONE SABINO 5.728,70 42 MONTENERO SABINO 5.229,84 43 MONTE SAN GIOVANNI 7.933,93 44 MONTOPOLI DI SABINA ,85 45 MORRO REATINO 5.347,77 46 NESPOLO 861,17 47 ORVINIO 3.704,69 48 PAGANICO 1.753,75 49 PESCOROCCHIANO ,30 50 PETRELLA SALTO ,35 51 POGGIO BUSTONE 7.644,05 52 POGGIO CATINO 6.176,45 53 POGGIO MIRTETO ,03 54 POGGIO MOIANO 9.979,56 55 POGGIO NATIVO 9.231,01 56 POGGIO SAN LORENZO 2.987,93 57 POSTA 9.026,32 58 POZZAGLIA SABINA 2.148,45 59 RIETI ,04 60 RIVODUTRI 7.522,95 61 ROCCANTICA 5.594,28 62 ROCCA SINIBALDA 8.941,70 63 SALISANO 5.825,62 64 SCANDRIGLIA ,40 65 SELCI 5.761,82 66 STIMIGLIANO 8.265,46 67 TARANO 7.878,84 68 TOFFIA 5.380,77 69 TORRICELLA IN SABINA 8.020,70 70 TORRI IN SABINA 6.998,78 71 TURANIA 1.099,20 72 VACONE 4.583,57 73 VARCO SABINO 2.067,53 TOTALE IN EURO ,00 PIANO DI RIPARTO A.S. 2016/17 COMUNI DELLA CITTA' METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE N TOTALE IN EURO COMUNE 1 AFFILE 5.374,40 2 AGOSTA 7.918,29 3 ALBANO LAZIALE ,22 4 ALLUMIERE ,83

10 5 ANGUILLARA SABAZIA ,49 6 ANTICOLI CORRADO 5.086,25 7 ANZIO ,71 8 ARCINAZZO ROMANO 8.282,85 9 ARDEA ,81 10 ARICCIA ,35 11 ARSOLI 4.840,76 12 ARTENA ,70 13 BELLEGRA 7.149,92 14 BRACCIANO ,99 15 CAMERATA NUOVA 8.234,20 16 CAMPAGNANO DI ROMA ,65 17 CANALE MONTERANO ,88 18 CANTERANO 3.914,15 19 CAPENA ,50 20 CAPRANICA PRENESTINA 4.663,00 21 CARPINETO ROMANO ,67 22 CASAPE 3.177,92 23 CASTEL GANDOLFO ,67 24 CASTEL MADAMA ,61 25 CASTELNUOVO DI PORTO ,10 26 CASTEL SAN PIETRO ROMANO ,17 27 CAVE ,66 28 CERRETO LAZIALE 8.104,95 29 CERVARA DI ROMA 9.799,00 30 CERVETERI ,14 31 CIAMPINO ,35 32 CICILIANO 9.832,23 33 CINETO ROMANO 3.934,66 34 CIVITAVECCHIA ,65 35 CIVITELLA SAN PAOLO 9.350,31 36 COLLEFERRO ,01 37 COLONNA 6.600,84 38 FIANO ROMANO ,59 39 FILACCIANO 7.524,02 40 FIUMICINO ,78 41 FONTE NUOVA ,06 42 FORMELLO ,75 43 FRASCATI ,40 44 GALLICANO NEL LAZIO ,91 45 GAVIGNANO ,60 46 GENAZZANO ,14 47 GENZANO DI ROMA ,52

11 48 GERANO 8.361,17 49 GORGA ,85 50 GROTTAFERRATA ,21 51 GUIDONIA MONTECELIO ,08 52 JENNE 5.623,44 53 LABICO ,69 54 LADISPOLI ,93 55 LANUVIO ,82 56 LARIANO ,04 57 LICENZA 5.854,44 58 MAGLIANO ROMANO 5.942,12 59 MANDELA 4.849,01 60 MANZIANA ,54 61 MARANO EQUO 3.314,92 62 MARCELLINA 9.484,25 63 MARINO ,38 64 MAZZANO ROMANO ,92 65 MENTANA ,24 66 MONTE COMPATRI ,82 67 MONTEFLAVIO 5.566,47 68 MONTELANICO 9.194,64 69 MONTELIBRETTI ,63 70 MONTE PORZIO CATONE 7.867,16 71 MONTEROTONDO ,60 72 MONTORIO ROMANO 6.086,30 73 MORICONE 6.358,97 74 MORLUPO ,63 75 NAZZANO 8.196,92 76 NEMI 6.184,10 77 NEROLA ,18 78 NETTUNO ,19 79 OLEVANO ROMANO ,59 80 PALESTRINA ,32 81 PALOMBARA SABINA ,67 82 PERCILE 5.200,23 83 PISONIANO 4.000,05 84 POLI ,43 85 POMEZIA ,94 86 PONZANO ROMANO ,33 87 RIANO ,64 88 RIGNANO FLAMINIO ,58 89 RIOFREDDO 4.551,36 90 ROCCA CANTERANO 3.756,31 91 ROCCA DI CAVE 6.641,91 92 ROCCA DI PAPA ,29

12 93 ROCCAGIOVINE 4.328,30 94 ROCCA PRIORA ,62 95 ROCCA SANTO STEFANO 4.958,05 96 ROIATE 3.386,76 97 ROMA ,40 98 ROVIANO 4.122,82 99 SACROFANO , SAMBUCI 6.580, SANT'ANGELO ROMANO , SAN CESAREO , SAN GREGORIO DA SASSOLA 9.446, S. MARINELLA , SANT'ORESTE , SAN POLO DEI CAVALIERI , SAN VITO ROMANO 5.611, SARACINESCO 9.344, SEGNI , SUBIACO , TIVOLI , TOLFA , TORRITA TIBERINA 7.382, TREVIGNANO ROMANO , VALLEPIETRA 8.605, VALLINFREDA 4.356, VALMONTONE , VELLETRI , VICOVARO , VIVARO ROMANO 3.631, ZAGAROLO ,02 TOTALE IN EURO ,00 PIANO DI RIPARTO 2016/17 COMUNI DELL'AREA VASTA DI VITERBO IMPORTO IN N. COMUNE EURO 1 ACQUAPENDENTE ,90 2 ARLENA DI CASTRO 2.940,18 3 BAGNOREGIO 9.865,38 BARBARANO 4 ROMANO 4.930,11 5 BASSANO ROMANO 8.320,25

13 6 BASSANO IN TEVERINA 8.399,87 7 BLERA 7.757,74 8 BOLSENA 5.076,00 9 BOMARZO 4.465,16 10 CALCATA 2.691,14 11 CANEPINA 6.434,71 12 CANINO 8.292,77 13 CAPODIMONTE 5.708,96 14 CAPRANICA ,71 15 CAPRAROLA ,85 16 CARBOGNANO 6.832,12 17 CASTEL S.ELIA 9.245,54 CASTIGLIONE IN 18 TEVERINA 6.563,26 19 CELLENO 5.774,04 20 CELLERE 2.574,73 21 CIVITA CASTELLANA ,10 CIVITELLA 22 D'AGLIANO 8.059,03 23 CORCHIANO 9.567,41 24 FABRICA DI ROMA ,21 25 FALERIA 7.931,14 26 FARNESE 3.267,93 27 GALLESE ,89 28 GRADOLI 4.606,19 29 GRAFFIGNANO 8.021,76 30 GROTTE DI CASTRO 4.512,66 31 ISCHIA DI CASTRO 5.790,09 32 LATERA 3.710,75

14 33 LUBRIANO 8.455,30 34 MARTA 4.990,34 MONTALTO DI 35 CASTRO ,36 36 MONTEFIASCONE ,82 37 MONTE ROMANO ,30 38 MONTEROSI ,71 39 NEPI ,00 40 ONANO 3.393,63 41 ORIOLO ROMANO 8.549,11 42 ORTE ,04 43 PIANSANO 3.705,63 44 PROCENO 7.502,48 45 RONCIGLIONE ,44 46 S.LORENZO NUOVO 5.367,00 47 SORIANO NEL CIMINO ,22 48 SUTRI ,95 49 TARQUINIA ,94 50 TESSENNANO 1.712,91 51 TUSCANIA ,56 52 VALENTANO 4.505,12 53 VALLERANO 4.210,64 54 VASANELLO 6.675,06 55 VEJANO 9.171,07 56 VETRALLA ,20 57 VIGNANELLO 7.752,15 VILLA S.GIOVANNI 58 IN T ,44 59 VITERBO ,90

15 60 VITORCHIANO ,10 TOTALE IN EURO ,00

LE MULTE NEI COMUNI DEL LAZIO Comune per Comune le sanzioni per infrazioni stradali accertate

LE MULTE NEI COMUNI DEL LAZIO Comune per Comune le sanzioni per infrazioni stradali accertate PROVINCIA: FROSINONE Acuto 3.000 1,6 Alatri 118.282 4,0 Alvito 410 0,1 Amaseno 33.443 7,6 Anagni 18.150 0,8 Aquino 1.336 0,2 Arce 465 0,1 Arpino 52.057 6,9 Atina 503.565 110,5 Ausonia 379.576 143,9 Belmonte

Dettagli

Analisi del Trasporto Pubblico Locale a livello regionale Dati del triennio Regioni del Centro Italia

Analisi del Trasporto Pubblico Locale a livello regionale Dati del triennio Regioni del Centro Italia 1553 Analisi del Pubblico Locale a livello regionale 80 1554 Analisi del Pubblico Locale a livello regionale 81 Analisi del Pubblico Locale a livello regionale 2.2 Enti committenti comunali Si riportano

Dettagli

Anticipazioni province

Anticipazioni province Anticipazioni province Amm.ne Provinciale Importo Richiesto Importo Ammesso RIETI 5.727.595 3.579.803 VITERBO 800.000 682.902 TOTALE 6.527.595 4.262.704 Comuni Roma Ente Importo richiesto Importo ammesso

Dettagli

FASCIA a) Comuni con popolazione fino a 3.000 abitanti

FASCIA a) Comuni con popolazione fino a 3.000 abitanti COMUNI DELLA PROVINCIA DI ROMA suddivisi nelle FASCE previste dalla legge 7 aprile 204 n. 56 (*) FASCE PREVISTE DALL'ART., COMMA 33, della legge n. 56/204 2 3 4 5 6 7 8 9 0 2 3 4 5 6 7 8 9 20 2 22 23 24

Dettagli

REGIONE LAZIO BANDO PUBBLICO

REGIONE LAZIO BANDO PUBBLICO REGIONE LAZIO ASSESSORATO AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA (In attuazione del Regolamento (UE) N. 1305/2013) BANDO PUBBLICO

Dettagli

Situazione secondo la vecchia regola. Altitudine al centro

Situazione secondo la vecchia regola. Altitudine al centro Altitudine: In base alla nuova : 1) Da 601 metri tutti i terreni sono Affile 684 Esenzione per tutti i terreni Esenzione per tutti i terreni Agosta 382 Esenzione solo per coltivatori diretti e imprenditori

Dettagli

ELENCO DEI COMUNI CLASSIFICATI IN FUNZIONE DELL APPARTENENZA ALLE DIVERSE AREE

ELENCO DEI COMUNI CLASSIFICATI IN FUNZIONE DELL APPARTENENZA ALLE DIVERSE AREE ALLEGATO N. 1 AL BANDO ELENCO DEI COMUNI CLASSIFICATI IN FUNZIONE DELL APPARTENENZA ALLE DIVERSE AREE Acuto Frosinone C Aree rurali intermedie Alatri Frosinone C Aree rurali intermedie Amaseno Frosinone

Dettagli

REGIONE LAZIO ZONE DI ALLERTA DI APPARTENENZA. N.B.: i.a. = isola amministrativa A - BACINI COSTIERI NORD G - BACINO DEL LIRI

REGIONE LAZIO ZONE DI ALLERTA DI APPARTENENZA. N.B.: i.a. = isola amministrativa A - BACINI COSTIERI NORD G - BACINO DEL LIRI REGIONE LAZIO COMUNE Accumoli Acquafondata Acquapendente Acuto Affile Agosta Alatri Alatri (i.a.) Albano Laziale Allumiere Alvito Amaseno Amatrice Anagni Anguillara Sabazia Anticoli Corrado Antrodoco Anzio

Dettagli

Tav. 3.3 Indice ponderato della Attitudine Produttiva dell'ambiente (APA)

Tav. 3.3 Indice ponderato della Attitudine Produttiva dell'ambiente (APA) Tav. 3.3 della Attitudine Produttiva dell'ambiente () Codice 56001 ACQUAPENDENTE 1,9 56002 ARLENA DI CASTRO 2,2 56003 BAGNOREGIO 2,3 56004 BARBARANO ROMANO 2,2 56005 BASSANO ROMANO 2,3 56006 BASSANO IN

Dettagli

Premi ctrl+f per cercare il tuo comune. Provincia Località Zona climatica Altitudine

Premi ctrl+f per cercare il tuo comune. Provincia Località Zona climatica Altitudine Premi ctrl+f per cercare il tuo comune FROSINONE ACQUAFONDATA E 926 ACUTO E 724 ALATRI D 502 ALVITO D 475 AMASENO C 112 ANAGNI D 424 AQUINO C 106 ARCE D 247 ARNARA D 250 ARPINO D 450 ATINA D 490 AUSONIA

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Lazio

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Lazio CODICE FISCALE COMUNE PROVINCIA REGIONE NUMERO SCELTE IMPORTO 00113430573 ACCUMOLI RI LAZIO 1 42,80 81002150605 ACQUAFONDATA FR LAZIO 0-00080450562 ACQUAPENDENTE VT LAZIO 41 632,54 00311740609 ACUTO FR

Dettagli

Zonizzazione PSR Comune Provincia 2014-2020 Ambiti territoriali

Zonizzazione PSR Comune Provincia 2014-2020 Ambiti territoriali Comune Provincia Zonizzazione PSR 2014-2020 Ambiti territoriali Frosinone Frosinone A Poli urbani Latina Latina A Poli urbani Rieti Rieti A Poli urbani Albano Laziale Roma A Poli urbani Anzio Roma A Poli

Dettagli

LAZIO. LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine PR Z GR-G ALT COMUNE

LAZIO. LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine PR Z GR-G ALT COMUNE LAZIO LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine PR Z GR-G ALT COMUNE FR E 2839 926 ACQUAFONDATA FR E 2519 724 ACUTO FR E 2102 502 ALATRI FR D 1965 475 ALVITO FR C 1330

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale del Lazio per il periodo 2007/2013

Programma di Sviluppo Rurale del Lazio per il periodo 2007/2013 Programma di Sviluppo Rurale del Lazio per il periodo 2007/2013 ALLEGATO 2 ZONIZZAZIONE: ELENCO DEI COMUNI Dicembre 2007 PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007/2013 ZONIZZAZIONE REGIONALE ELENCO COMUNI SUDDIVISI

Dettagli

/2/3/4/ /2/3/4/ /2/3/4/ /2/3/4/5

/2/3/4/ /2/3/4/ /2/3/4/ /2/3/4/5 Comune COMUNI PROVINCIA DI ROMA Funzionario Archeologo Telefono email 01 Affile 02 Agosta 03 Albano Laziale 04 Allumiere 05 06 Anguillara Sabazia Anticoli Corrado 07 Anzio 08 Arcinazzo 09 Ardea 10 Ariccia

Dettagli

Provincia di Roma: dati comunali

Provincia di Roma: dati comunali Provincia di Roma: dati comunali 126 Graf. 25 - Provincia di Roma ROMA Fonte: SISTAR-LAZIO 127 Quali i sono i comuni della provincia di Roma? Quanti abitanti ci sono? Tab. 42 - Popolazione residente per

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore CIOFFI STEFANIA

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore CIOFFI STEFANIA REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: DETERMINAZIONE N. B03218 del 24/07/2013 Proposta n. 10816

Dettagli

Roma, la sua Provincia e il SUAP

Roma, la sua Provincia e il SUAP Roma, la sua Provincia e il SUAP 1. Situazione al 7 settembre 2012 Condizionati dall avvio del 1 ottobre della procedura telematica e dal conseguente obbligo di non accettare più SCIA cartacee, il 53%

Dettagli

Roma, la sua Provincia e il SUAP

Roma, la sua Provincia e il SUAP Roma, la sua Provincia e il SUAP Situazione al 01 maggio 2017 A seguito dell avvio della procedura telematica e del conseguente obbligo di non accettare più SCIA cartacee (1 ottobre 2011), ad oggi il 40%

Dettagli

Roma, la sua Provincia e il SUAP

Roma, la sua Provincia e il SUAP Roma, la sua Provincia e il SUAP Situazione al 22 luglio 2016 A seguito dell avvio della procedura telematica e del conseguente obbligo di non accettare più SCIA cartacee (1 ottobre 2011), ad oggi il 40%

Dettagli

Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL

Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL Municipio/Comune Zona corrispondente FLC CGIL Indirizzo e-mail NB La legenda si riferisce alla precedente articolazione territoriale in 19 Municipi Roma Municipio 1 Roma Centro-Ovest-Litoranea romaovest@flcgil.it

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2014

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2014 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 ALTO ANIENE Comuni di: AFFILE, AGOSTA, ANTICOLI CORRADO, ARCINAZZO ROMANO, ARSOLI, CAMERATA NUOVA, MANDELA, CANTERANO, CAPRANICA PRENESTINA, CERRETO LAZIALE,

Dettagli

INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE COORD. ERP E RECUP. ABITAZ. NEI CENTRI STORICI DETERMINAZIONE. Estensore DI GIOVANNI DANIELA

INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE COORD. ERP E RECUP. ABITAZ. NEI CENTRI STORICI DETERMINAZIONE. Estensore DI GIOVANNI DANIELA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE COORD. ERP E RECUP. ABITAZ. NEI CENTRI STORICI DETERMINAZIONE N. G01828 del 20/02/2014 Proposta n. 2068 del 11/02/2014

Dettagli

TREVI NEL LAZIO AMASENO CAMPOLI APPENNINO VALLECORSA CASTRO DEI VOLSCI VILLA SANTO STEFANO FILETTINO FIUGGI GIULIANO DI ROMA GUARCINO PATRICA

TREVI NEL LAZIO AMASENO CAMPOLI APPENNINO VALLECORSA CASTRO DEI VOLSCI VILLA SANTO STEFANO FILETTINO FIUGGI GIULIANO DI ROMA GUARCINO PATRICA a AMASENO c comune.amaseno@libero.it t TREVI NEL LAZIO comune.trevinellazio@virgilio.it v CAMPOLI APPENNINO com.campoliappenino@libero.it CASTRO DEI VOLSCI comunecastrovolsci@libero.it VALLECORSA vallecorsa@libero.it

Dettagli

18/03/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 22

18/03/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 22 A - - Elenco Dossier ammessi e finanziati FASE 2 - Perfezionamento Candidatura Numero protocollo Data protocollo Denominazione Proponente Categoria Finale I I I Finale I Nota Dotazione Riparto disponibilità

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore DI GIAMMARCO GIADA. Responsabile del procedimento GIADA DI GIAMMARCO

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore DI GIAMMARCO GIADA. Responsabile del procedimento GIADA DI GIAMMARCO REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA DETERMINAZIONE N. B8705 del 17/11/2011 Proposta

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE COMUNICAZIONE E COORDINAMENTO DELLE ATTIV. SOCIALI DETERMINAZIONE. Estensore QUATTRIN LUIGI

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE COMUNICAZIONE E COORDINAMENTO DELLE ATTIV. SOCIALI DETERMINAZIONE. Estensore QUATTRIN LUIGI REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA COMUNICAZIONE E COORDINAMENTO DELLE ATTIV. SOCIALI DETERMINAZIONE N. B09041

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA E PROVINCIA REGOLAMENTO DEL DECENTRAMENTO. ART. I Il Decentramento

ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA E PROVINCIA REGOLAMENTO DEL DECENTRAMENTO. ART. I Il Decentramento ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA E PROVINCIA REGOLAMENTO DEL DECENTRAMENTO ART. I Il Decentramento L Ordine degli Architetti di Roma e Provincia per meglio promuovere le esigenze dei singoli cittadini e

Dettagli

Richiesta di accesso al reddito minimo garantito di cui alla legge regionale n. 4 del 20 marzo

Richiesta di accesso al reddito minimo garantito di cui alla legge regionale n. 4 del 20 marzo 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Compilare tutti i camp i obbligatori, contrassegnati con asterisco (), e facoltativi in sta mpatello, utilizzando per ogni lettera e per ogni cifra un solo quadratino. Non

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DI ROMA E PROVINCIA REGOLAMENTO DEL DECENTRAMENTO

ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DI ROMA E PROVINCIA REGOLAMENTO DEL DECENTRAMENTO ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DI ROMA E PROVINCIA REGOLAMENTO DEL DECENTRAMENTO ART. I Istituzione L Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori

Dettagli

I DISTRETTI SOCIO-SANITARI

I DISTRETTI SOCIO-SANITARI I DISTRETTI SOCIO-SANITARI 25 Cosa sono i distretti socio-sanitari? Per DISTRETTO si intende l articolazione della ASL al cui livello: Il servizio sanitario regionale attiva il percorso assistenziale;

Dettagli

Popolazione. Tavola 2.1 Popolazione residente dal 1991 al 2004 in Italia, nel Lazio

Popolazione. Tavola 2.1 Popolazione residente dal 1991 al 2004 in Italia, nel Lazio Popolazione 2 POPOLAZIONE Nel seguente capitolo si riportano i dati sulla popolazione residente nella Regione Lazio, (fonte Istat) desunti dalle anagrafi comunali nelle sue 5 province per un totale di

Dettagli

Acquafondata Piazza Municipio Acquafondata. Acquafondata Piazza Caduti, Acquafondata. Acuto Via Cincinnato, Acuto

Acquafondata Piazza Municipio Acquafondata. Acquafondata Piazza Caduti, Acquafondata. Acuto Via Cincinnato, Acuto Comune Acquafondata Piazza Caduti, 1-03040 Acquafondata Acuto Viale Roma, 15-03010 Acuto Alatri Piazza Santa Maria Maggiore, 2-03011 Alatri Alvito Piazza Marconi, 3-03041 Alvito Amaseno Via Umberto I -

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. ROMA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. ROMA a cura dell Ufficio Statistiche e Studi NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Statistiche e Studi data di pubblicazione: 28 novembre periodo di riferimento: primo semestre

Dettagli

ELENCO ALLEGATI ALLA CONVENZIONE DI GESTIONE

ELENCO ALLEGATI ALLA CONVENZIONE DI GESTIONE 1 CONVENZIONE DI GESTIONE rel. 1.1 Garanzie tecnico economiche del gestore rel. 1.2 Documentazione deposito cauzionale rel. 2 DISCIPLINARE TECNICO rel. 2.1 Modalità di avvio del S.I.I. rel. 2.2 Mutui pregressi

Dettagli

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori 03/07/2012 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 25 Pag. 99 di 510 Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 18 maggio 2012, n. 217 Nuova zonizzazione del territorio

Dettagli

19/01/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 6. Regione Lazio

19/01/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 6. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE RISORSE IDRICHE E DIFESA DEL SUOLO Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 22 dicembre 2016, n. G15614 Attuazione D.G.R. n. 511/2016 e D.G.R. 229/2016 - Attuazione del Programma

Dettagli

IT 10 IT ALLEGATO II. Valore massimo del parametro richiesto. Zona di fornitura di acqua Provincia Utenti residenti interessati

IT 10 IT ALLEGATO II. Valore massimo del parametro richiesto. Zona di fornitura di acqua Provincia Utenti residenti interessati ALLEGATO II Zona di fornitura di acqua Provincia Utenti Regione: Lombardia Marcaria Mantova 5000 50 μg/l di arsenico Roncoferraro Mantova 5000 50 μg/l di arsenico Viadana Mantova 6000 50 μg/l di arsenico

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 ALTA VALLE VELINO, LEONESSANO Comuni di: ACCUMOLI, AMATRICE, BORBONA, CITTAREALE, LEONESSA, POSTA MONTEPIANO E MEDIA VALLE DEL VELINO Comuni di: ANTRODOCO, BORGO

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE DI CONCERTO REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 477 17/07/2014 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 11734 DEL 04/07/2014 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: PROGRAM. ECONOMICA, BILANCIO, DEMANIO E PATRIMONIO Area: PROGRAMMAZIONE

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. Su proposta del Presidente della Regione Lazio

LA GIUNTA REGIONALE. Su proposta del Presidente della Regione Lazio OGGETTO: Approvazione delle Zone di Allerta per il territorio della Regione Lazio in attuazione della Direttiva P.C.M. 27 febbraio 2004 e successive modificazioni e integrazioni. LA GIUNTA REGIONALE Su

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO (a cura del Geol. Antonio Colombi, Geol. Fabio Meloni, Geol. Alberto Orazi) ALLEGATO 1

RICLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO (a cura del Geol. Antonio Colombi, Geol. Fabio Meloni, Geol. Alberto Orazi) ALLEGATO 1 RICLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO (a cura del Geol. Antonio Colombi, Geol. Fabio Meloni, Geol. Alberto Orazi) ALLEGATO 1 Il Lazio è caratterizzato da una sismicità che si distribuisce

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HA-XXO25 30/01/16 TABELLA DI VICINIORITA' PAG. 1 PROVINCIA DI: VITERBO

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HA-XXO25 30/01/16 TABELLA DI VICINIORITA' PAG. 1 PROVINCIA DI: VITERBO TABELLA DI VICINIORITA' PAG. 1 IDENTIFICATIVO ZONALE A040 004 DESCRIZIONE ACQUAPENDENTE 1 PROCENO H071 004 01020 2 SAN LORENZO NUOVO H969 004 01020 3 ONANO G065 004 01010 4 GROTTE DI CASTRO E210 004 01025

Dettagli

Avviso Pubblico Settant anni dopo. La memoria della seconda guerra mondiale sul territorio della Regione Lazio. Elenco delle domande non ammissibili

Avviso Pubblico Settant anni dopo. La memoria della seconda guerra mondiale sul territorio della Regione Lazio. Elenco delle domande non ammissibili ALLEGATO A Avviso Pubblico Settant anni dopo. La mondiale sul territorio della Regione Lazio Elenco delle domande non ammissibili SOGGETTO RICHIEDENTE Comune di Arcinazzo Romano (RM) Comunità montana dell

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO

RICLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO ALLEGATO 1 RICLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO (a cura del Geol. Antonio Colombi, Geol. Fabio Meloni, Geol. Alberto Orazi) Il Lazio è caratterizzato da una sismicità che si distribuisce

Dettagli

(a cura del Geol. Antonio Colombi, Geol. Fabio Meloni, Geol. Alberto Orazi)

(a cura del Geol. Antonio Colombi, Geol. Fabio Meloni, Geol. Alberto Orazi) ALLEGATO 1 alla DGR 766/23 (suppl. ord n. 4 BURL n 28 del 1.1.23) RICLASSIFICAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO (a cura del Geol. Antonio Colombi, Geol. Fabio Meloni, Geol. Alberto Orazi)

Dettagli

ASSESSORATO AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE ASSESSORATO POLITICHE DEL TERRITORIO E DELL URBANISTICA

ASSESSORATO AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE ASSESSORATO POLITICHE DEL TERRITORIO E DELL URBANISTICA ASSESSORATO AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE ASSESSORATO POLITICHE DEL TERRITORIO E DELL URBANISTICA DIREZIONE REGIONALE AMBIENTE AREA DIFESA DEL SUOLO DIREZIONE REGIONALE TERRITORIO E URBANISTICA AREA

Dettagli

ELENCO RIEPILOGATIVO PERCENTUALI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI COMUNI DEL LAZIO RISULTATI ANNO 2008

ELENCO RIEPILOGATIVO PERCENTUALI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI COMUNI DEL LAZIO RISULTATI ANNO 2008 ELENCO RIEPILOGATIVO PERCENTUALI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI COMUNI DEL LAZIO RISULTATI ANNO 2008 RISULTATI TOTALI PER PROVINCIA Provincia Abitanti Istat al 01.01.2008 (%) Raccolta differenziata TOT. LATINA

Dettagli

Sistema metrebus. Zone del Sistema Metrebus. Zona A Zona B Zona C Zona D Zona E Zona F

Sistema metrebus. Zone del Sistema Metrebus. Zona A Zona B Zona C Zona D Zona E Zona F Zone del Sistema Metrebus Zona A Zona B Zona C Zona D Zona E Zona F 60 A B C D E F *(Roma, in rosso nella mappa equivale a due zone tariffarie) ACCUMOLI ACQUAFONDATA ACQUAPENDENTE ACUTO AFFILE AGOSTA ALATRI

Dettagli

La criminalità nel Lazio

La criminalità nel Lazio REGIONE LAZIO Osservatorio Tecnico Scientifico per la Sicurezza e la Legalità La criminalità nel Lazio Dati statistici ufficiali 2005-2006 In collaborazione con Direzione regionale Tutela dei Consumatori

Dettagli

IL DIRETTORE REGIONALE AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA

IL DIRETTORE REGIONALE AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA Determinazione Dirigenziale n. G00410 del 22/01/2016 OGGETTO: Delimitazione delle aree infestate e prescrizione delle misure fitosanitarie da attuare per il contenimento e l eradicazione del punteruolo

Dettagli

A m b i e n t e e t e r r i t o r i o

A m b i e n t e e t e r r i t o r i o 1 A m b i e n t e e t e r r i t o r i o Questa sezione fornisce una breve panoramica morfologica strutturale del territorio regionale con particolare riferimento alle tematiche ambientali ed ai fattori

Dettagli

Alto Sangro : località di montagna vicino a Settefrati

Alto Sangro : località di montagna vicino a Settefrati Settefrati Dintorni Localita vicine a Settefrati Alto Sangro : località di montagna vicino a Settefrati Il comprensorio sciistico dell'alto Sangro è il più grnade di tutto il centro Italia e comprende

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO Determinazione A00299 del 24/01/2013 OGGETTO: Delimitazione delle aree infestate e prescrizione delle misure fitosanitarie da attuare per il contenimento e l eradicazione del punteruolo rosso delle palme.

Dettagli

FORUM DELLE ASSOCIAZIONI GIOVANILI DELLA

FORUM DELLE ASSOCIAZIONI GIOVANILI DELLA REGOLAMENTO DEL PROVINCIA DI ROMA. FORUM DELLE ASSOCIAZIONI GIOVANILI DELLA CAPO - I NORME GENERALI Art. 1 : Oggetto e finalità del regolamento Il presente regolamento disciplina il funzionamento del "Forum

Dettagli

documento informativo completo

documento informativo completo documento informativo completo (in ottemperanza all art. 5 del Regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa approvato dall Autorità per le garanzie

Dettagli

AMBULATORI AZIENDE USL PER L'ANAGRAFE CANINA AZIENDA ASL DISTRETTI INDIRIZZO TELEFONO FAX EMAIL

AMBULATORI AZIENDE USL PER L'ANAGRAFE CANINA AZIENDA ASL DISTRETTI INDIRIZZO TELEFONO FAX EMAIL ROMA A Municipi I, II, III, IV del Comune di Roma Via Dario Niccodemi 95 00137 ROMA 06/87141367 06/87141367 uoc.veterinarioallevamenti@aslromaa.it Via Ulisse Aldovrandi 12-00197 ROMA 06/3215188 06/8720077

Dettagli

IL DIRETTORE REGIONALE DELLA DIREZIONE POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA. Su proposta del Dirigente dell Area Integrazione Socio-Sanitaria,

IL DIRETTORE REGIONALE DELLA DIREZIONE POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA. Su proposta del Dirigente dell Area Integrazione Socio-Sanitaria, OGGETTO: Riparto ai Comuni del Lazio delle risorse concernenti il concorso finanziario della Regione agli oneri sostenuti dai Comuni per la partecipazione alla spesa per le attività riabilitative erogate

Dettagli

INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE DETERMINAZIONE. Estensore IACONO PIERLUIGI. Responsabile del procedimento IACONO PIERLUIGI

INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE DETERMINAZIONE. Estensore IACONO PIERLUIGI. Responsabile del procedimento IACONO PIERLUIGI REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: INFRA, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE INFRA ENERGETICHE DETERMINAZIONE N. G14074 del 03/10/2014 Proposta n. 16498 del 29/09/2014 Oggetto: POR FESR Lazio 2007-2013.

Dettagli

AMBULATORI AZIENDE USL PER L'ANAGRAFE CANINA

AMBULATORI AZIENDE USL PER L'ANAGRAFE CANINA ROMA A Municipi I, II, III, IV del Comune di Roma Via Dario NICCODEMI 95-00137 ROMA Via Ulisse ALDROVANDI 12-00197 ROMA 06/87141367 06/87141367 uoc.veterinarioallevamenti@aslromaa.it 06/3215188 06/8720077

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 REGIONE AGRARIA N.1 REGIONE AGRARIA N.2 Comuni di: ACQUAPENDENTE, BAGNOREGIO, BOLSENA, CAPODIMONTE, CASTIGLIONE IN TEVERINA, CIVITELLA D`AGLIANO, GRADOLI, GROTTE

Dettagli

SINDACATO DI VOTO. Tra. Affile, Agosta, Albano Laziale, Allumiere, Anguillara Sabazia, Anticoli

SINDACATO DI VOTO. Tra. Affile, Agosta, Albano Laziale, Allumiere, Anguillara Sabazia, Anticoli SINDACATO DI VOTO Tra - i comuni di: Affile, Agosta, Albano Laziale, Allumiere, Anguillara Sabazia, Anticoli Corrado, Arcinazzo Romano, Ardea, Ariccia, Arsoli, Artena, Bellegra, Bracciano, Camerata Nuova,

Dettagli

INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE DETERMINAZIONE. Estensore COLOMBI ANTONIO. Responsabile del procedimento ANTONIO COLOMBI

INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE DETERMINAZIONE. Estensore COLOMBI ANTONIO. Responsabile del procedimento ANTONIO COLOMBI REGIONE LAZIO Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Area: DETERMINAZIONE N. G00203 del 13/01/2014 Proposta n. 21450 del 17/12/2013 Oggetto: OCDPC n. 52 del 20 febbraio 2013,

Dettagli

COMUNI ricadenti nel BACINO DEL FIUME TEVERE ai sensi del D.P.R. 1 giugno 1998

COMUNI ricadenti nel BACINO DEL FIUME TEVERE ai sensi del D.P.R. 1 giugno 1998 COMUNI ricadenti nel BACINO DEL FIUME TEVERE ai sensi del D.P.R. 1 giugno 1998 Elenco comuni appartenenti al Bacino del Fiume Tevere Regione Abruzzo Provincia: L'Aquila 066006 AVEZZANO 066020 CAPISTRELLO

Dettagli

SCHEMA DI PIANO SOCIO-ASSISTENZIALE REGIONALE

SCHEMA DI PIANO SOCIO-ASSISTENZIALE REGIONALE SCHEMA DI PIANO SOCIO-ASSISTENZIALE REGIONALE 2002-2004 Allegato A Il quadro della domanda sociale e dell offerta nella Regione Lazio INDICE 1. Premessa Pag. 1 2. I risultati dell analisi territoriale

Dettagli

GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. 766 DEL

GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. 766 DEL REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. 766 DEL 01.08.2003 OGGETTO: Riclassificazione sismica del territorio della Regione Lazio in applicazione dell Ordinanza del Presidente del Consiglio dei

Dettagli

Regione Lazio. Atti del Consiglio Regionale 07/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 92

Regione Lazio. Atti del Consiglio Regionale 07/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 92 Regione Lazio Atti del Consiglio Regionale Determinazione del Segretario Generale 5 novembre 2013, n. 743 Avviso pubblico per i Comuni della Regione Lazio per la presentazione di progetti negli ambiti

Dettagli

Localizzazione Immobile

Localizzazione Immobile BL - STRUTTURE SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI - COMUNI DEL LAZIO (ESCLUSA ROMA CAPITALE) - Elenco provvisorio dei Dossier ammissibili senza finanziaria Numero SVLAZ-ES-2013-1323 28/09/2013 COMUNE DI CANTALUPO

Dettagli

SOTTOMISURA Pagamento compensativo per le zone montane.

SOTTOMISURA Pagamento compensativo per le zone montane. SOTTOMISURA 13.1 Pagamento compensativo per le zone montane. La Sottomisura persegue i suoi obiettivi attraverso l Operazione 13.1.1 Pagamenti compensativi per le zone montane. I pagamenti vengono concessi

Dettagli

ALBO REGIONALE DELLE BANDE MUSICALI OPERANTI NEI COMUNI DEL LAZIO PER IL TRIENNIO

ALBO REGIONALE DELLE BANDE MUSICALI OPERANTI NEI COMUNI DEL LAZIO PER IL TRIENNIO ALLEGATO A ALBO REGIONALE DELLE BANDE MUSICALI OPERANTI NEI COMUNI DEL LAZIO PER IL TRIENNIO 2014-2015-2016 PROVINCIA DI FROSINONE 1. GRUPPO BANDISTICO BANDA ERNICA ALATRI 2. ASSOCIAZIONE AMICI DELLA MUSICA

Dettagli

L Azienda è suddivisa in quattro Distretti Sanitari e quattro Poli Ospedalieri: DISTRETTI:

L Azienda è suddivisa in quattro Distretti Sanitari e quattro Poli Ospedalieri: DISTRETTI: FROSINONE L Azienda è suddivisa in quattro Distretti Sanitari e quattro Poli Ospedalieri: DISTRETTI: Distretto A (86.263 ab.), Distretto B (181.476 ab.), Distretto C (107.109 ab.), Distretto D (119.477

Dettagli

ELENCO GENERALE DELLE DOMANDE PERVENUTE

ELENCO GENERALE DELLE DOMANDE PERVENUTE Allegato "1" BANDO PER L'EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI PER LE SPESE DI GESTIONE E MANUTENZIONE DI CUI ALLA LETTERA A), COMMA 1 DELL'ART. 2 DEL R.R. 9 DEL 7/8/2015 "Misure a favore delle Organizzazioni di volontariato

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. 766 DEL 01.08.2003

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. 766 DEL 01.08.2003 REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. 766 DEL 01.08.2003 STRUTTURA PROPONENTE Dipartimento Territorio Direzione Regionale Ambiente e Protezione Civile Area 08 - Difesa del Suolo e Servizio Geologico

Dettagli

"ALLEGATO A" alla deliberazione UDP 30 marzo 2017, n. 35 ELENCO DELLE DOMANDE AMMESSE E FINANZIATE

ALLEGATO A alla deliberazione UDP 30 marzo 2017, n. 35 ELENCO DELLE DOMANDE AMMESSE E FINANZIATE "ALLEGATO A" alla deliberazione UDP 30 marzo 2017, n. 35 ELENCO DELLE DOMANDE AMMESSE E FINANZIATE N. SOGGETTO RICHIEDENTE TITOLO INZIATIVA 1 Comune di Ripi Gustascienza 2017 93 10.800,00 A 10.800,00 2

Dettagli

A. 1 - Elenco delle Biblioteche accreditate nell O.B.R.

A. 1 - Elenco delle Biblioteche accreditate nell O.B.R. ALLEGATO A A. 1 - Elenco delle Biblioteche accreditate nell O.B.R. Comune Nome biblioteca PV Tipologia Sistema Acquapendente Biblioteca comunale Ente locale Alatri Biblioteca comunale "Luigi Ceci" FR Ente

Dettagli

Determinazione n. A01434 del 27/02/2013

Determinazione n. A01434 del 27/02/2013 Determinazione n. A01434 del 27/02/2013 OGGETTO: Decreto MiPAAF 7.2.2011 Misure di emergenza per la prevenzione, il controllo o l eradicazione del cancro batterico dell actinidia causato da Pseudomonas

Dettagli

ELENCO DELLE UNIONI TRA I COMUNI DEL LAZIO

ELENCO DELLE UNIONI TRA I COMUNI DEL LAZIO ELENCO DELLE UNIONI TRA I COMUNI DEL LAZIO FROSINONE Denominazione:Unione Antica Terra di Lavoro Indirizzo: c/o Comune di San Giovanni Incarico Piazza Umberto I snc - 03028 (FR) Telefono: 0776/549801 Fax:

Dettagli

P.za Innocenzo III Sagrato Chiesa Santi Apostoli Pietro e Paolo P.za Porta Nuova

P.za Innocenzo III Sagrato Chiesa Santi Apostoli Pietro e Paolo P.za Porta Nuova ALATRI ALVITO ANAGNI ARCE ARNARA ARPINO ATINA AUSONIA CAMPOLI APPENNINO CASALVIERI CASTELLIRI CASTRO DEI VOLSCI CECCANO CEPRANO COLFELICE FERENTINO FIUGGI FIUGGI FONTECHIARI FROSINONE FROSINONE GALLINARO

Dettagli

"ALLEGATO B" alla deliberazione UDP 30 marzo 2017, n. 35 ELENCO DELLE DOMANDE AMMESSE E NON FINANZIATE

ALLEGATO B alla deliberazione UDP 30 marzo 2017, n. 35 ELENCO DELLE DOMANDE AMMESSE E NON FINANZIATE 1 Comune di Nettuno 2 Comune di Monte Compatri Nettuno: una mattina del 1550 un'immagine venuta dal mare cambia e influenza la vita sociale, culturale ed economica della città 92esima fiera di Montecompatri

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO. Pagina 1

TITOLO DEL PROGETTO. Pagina 1 Acquafondata FR Celebrazione del 70 anniversario della battaglia di Montecassino e omaggio ai caduti militari civili italiani e polacchi Acquapendente VT Ricordi di guerra - La Seconda Guerra Mondiale

Dettagli

AVVISO PUBBLICO LA CITTA' METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE RENDE NOTO CHE

AVVISO PUBBLICO LA CITTA' METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE RENDE NOTO CHE AVVISO PUBBLICO Rinnovo delle Commissioni e delle Sottocommissioni Elettorali Circondariali della Città metropolitana di Roma Capitale - Designazione dei componenti da parte del Consiglio metropolitano.

Dettagli

CASERME CARABINIERI PROPRIETA' CANONE ATTUALE. AFFILE Proprietà Privata ,44. AGOSTA Proprietà Privata 6.272,20

CASERME CARABINIERI PROPRIETA' CANONE ATTUALE. AFFILE Proprietà Privata ,44. AGOSTA Proprietà Privata 6.272,20 IMMOBILI IN USO ALL'ARMA DEI CARABINIERI CASERME CARABINIERI PROPRIETA' CANONE ATTUALE AFFILE Proprietà Privata 24.650,44 AGOSTA Proprietà Privata 6.272,20 ALBANO LAZIALE Proprietà Privata 137.116,38 ALLUMIERE

Dettagli

Piano di Bacino Secondo Rapporto Allegati

Piano di Bacino Secondo Rapporto Allegati Presidente Enrico Gasbarra Assessorato alle Politiche della Mobilità e dei Trasporti Assessore Michele Civita Dipartimento VI Governo del Territorio e della Mobilità Servizio 3 "Pianificazione Direttore

Dettagli

Velocità del profilo ADSL

Velocità del profilo ADSL Comune LOCALITA' LATITUDINE della LONGITUDINE della Disponibilità della località località copertura ADSL Agosta Agosta 41,98408 13,03586 mag-15 fino a 20 Mb/s Agosta Case sparse 41,97677 13,04157 mag-15

Dettagli

VIA PIAVE, SNC STAZIONE FROSINONE SAN GIORGIO A LIRI SAN GIORGIO A LIRI SAN GIORGIO A LIRI VIA SPATUZZI, SNC FROSINONE SANT'ELIA

VIA PIAVE, SNC STAZIONE FROSINONE SAN GIORGIO A LIRI SAN GIORGIO A LIRI SAN GIORGIO A LIRI VIA SPATUZZI, SNC FROSINONE SANT'ELIA Regione Lazio - Uffici postali abilitati Invio delle istanze di nulla osta per l'assunzione di lavoratori stranieri relativamente al lavoro subordinato, domestico, stagionale Provincia Comune Località

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore GIARDINETTO ENZO. Responsabile del procedimento SERICOLA ADELAIDE. Responsabile dell' Area P. MENNA

DETERMINAZIONE. Estensore GIARDINETTO ENZO. Responsabile del procedimento SERICOLA ADELAIDE. Responsabile dell' Area P. MENNA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: RISORSE IDRICHE E DIFESA DEL SUOLO DIFESA DEL SUOLO E CONSORZI DI IRRIGAZIONE DETERMINAZIONE N. G15668 del 22/12/2016 Proposta n. 18739 del 06/12/2016 Oggetto:

Dettagli

ELENCO PIAZZE SEZIONE ROMANA - LAZIALE

ELENCO PIAZZE SEZIONE ROMANA - LAZIALE ELENCO PIAZZE SEZIONE ROMANA - LAZIALE SOTTOSEZIONE DI ALBANO ANZIO: Piazza Pia c/o Parrocchia S. Benedetto Corso Italia, 1 ALBANO LAZIALE: Piazza San Pietro c/o Parrocchia Sacro Cuore di Gesù Via delle

Dettagli

ELENCO PIAZZE SEZIONE ROMANA - LAZIALE

ELENCO PIAZZE SEZIONE ROMANA - LAZIALE ELENCO PIAZZE SEZIONE ROMANA - LAZIALE SOTTOSEZIONE DI ALBANO ANZIO: Piazza Pia c/o Parrocchia S. Benedetto Corso Italia, 1 ALBANO LAZIALE: Piazza San Pietro c/o Parrocchia Sacro Cuore di Gesù Via delle

Dettagli

Decreto del Presidente

Decreto del Presidente REGIONE LAZIO Direzione Regionale CULTURA E POLITICHE GIOVANILI Decreto del Presidente N. T00168 del 12/08/2015 Proposta n. 10233 del 30/06/2015 Oggetto: L.R. n. 42/1997 "Inserimento delle e di interesse

Dettagli

COMUNE PROVCOIMP. RICHIESTO PROGETTO TRIVIGLIANO FR 5.500,00 inaugurazione del museo della civiltà contadina SETTEFRATI FR 5.000,00 LA MAGNALONGA -

COMUNE PROVCOIMP. RICHIESTO PROGETTO TRIVIGLIANO FR 5.500,00 inaugurazione del museo della civiltà contadina SETTEFRATI FR 5.000,00 LA MAGNALONGA - COMUNE PROVCOIMP. RICHIESTO PROGETTO TRIVIGLIANO FR 5.500,00 inaugurazione del museo della civiltà contadina SETTEFRATI FR 5.000,00 LA MAGNALONGA - BORGO CON GUSTO POSTA FIBRENO FR 6.000,00 FESTA DEL CROCIFISSO

Dettagli

DISPONIBILITA PER C.T.D. SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

DISPONIBILITA PER C.T.D. SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio XIV Ambito Territoriale per la Provincia di Viterbo 01100 VITERBO, Via del Paradiso, 4 tel.

Dettagli

Le statistiche. in pillole. ANNO IV Numero quattro Giugno 2005

Le statistiche. in pillole. ANNO IV Numero quattro Giugno 2005 Le statistiche in pillole Regione Ass.to Tutela dei Consumatori e Semplificazione amministrativa ANNO IV Numero quattro Giugno 2005 14 censimento generale della popolazione e delle abitazioni Gli edifici

Dettagli

GUIDA PER LA COSTITUZIONE DEI NUOVI GAL DEL LAZIO NELLA PROGRAMMAZIONE 2014-2020

GUIDA PER LA COSTITUZIONE DEI NUOVI GAL DEL LAZIO NELLA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 GUIDA PER LA COSTITUZIONE DEI NUOVI DEL NELLA PROGRAMMAZIONE 2014- a cura dell Ufficio Studi di IT Impresa e Territorio Srl DICEMBRE 2015 RIPRODUZIONE RISERVATA Indice 1 DOTAZIONE FINANZIARIA E MISURA

Dettagli

Piano di Bacino per l area metropolitana romana RAPPORTO 2

Piano di Bacino per l area metropolitana romana RAPPORTO 2 Piano di Bacino per l area metropolitana romana RAPPORTO 2 PISA ORTE VITERBO BAGNAIA VITORCHIANO S. LUCIA SORIANO LA SELVA VALLERANO VIGNANELLO CARDARELLI FIRENZE FIRENZE - ANCONA ORTE VITERBO PORTA FIORENTINA

Dettagli

BORGHI VIAGGIO ITALIANO Venerdì, 12 maggio 2017

BORGHI VIAGGIO ITALIANO Venerdì, 12 maggio 2017 BORGHI VIAGGIO ITALIANO Venerdì, 12 maggio 2017 11/05/2017 Ansa A Roma giornata su Associazioni e Borghi 1 11/05/2017 Ansa Turismo: domenica a Roma giornata su Associazioni e Borghi 2 11/05/2017 Bologna

Dettagli

Allegato alla Delibera Giunta Regione Lazio n.685/07 Elenco dei siti

Allegato alla Delibera Giunta Regione Lazio n.685/07 Elenco dei siti La Terra degli Etruschi. Vivere i Laghi. Allegato alla Delibera Giunta Regione Lazio n.685/07 Elenco dei siti Itinerari della fede. I luoghi di San Francesco e San Benedetto. L isola che non c è. Le isole

Dettagli

NUMERO VERDE CARTA DEI SERVIZI CONDIVISA

NUMERO VERDE CARTA DEI SERVIZI CONDIVISA - PER CONTATTARE LA CENTRALE D ASCOLTO DEL SERVIZIO DI CONTINUITÀ ASSISTENZIALE È NECESSARIO COMPORRE IL NUMERO VERDE 800.19.99.10 LA CENTRALE D ASCOLTO PROVVEDE A SMISTARE LE CHIAMATE ALLE DIVERSE SEDI

Dettagli

PROV. TIPOLOGIA ENTE MANIFESTAZIONE PUNTEGGIO MIRACOLO DI SAN LORENZO GENTE NOSTRA SAPORI LASCIATI

PROV. TIPOLOGIA ENTE MANIFESTAZIONE PUNTEGGIO MIRACOLO DI SAN LORENZO GENTE NOSTRA SAPORI LASCIATI Allegato 1 COMUNI - CIRCOSCRIZIONI DI DECENTRAMENTO COMUNALE E PRO LOCO DEL LAZIO PATROCINIO ONEROSO PER MANIFESTAZIONI LEGATE ALLE TRADIZIONI STORICHE, ARTISTICHE, RELIGIOSE E POPOLARI - L.R. N. 26/2007

Dettagli

ELENCO INTERVENTI SICUREZZA STRADALE PROVINCIA DI ROMA

ELENCO INTERVENTI SICUREZZA STRADALE PROVINCIA DI ROMA ELENCO INTERVENTI SICUREZZA STRADALE Pubblica Illuminazione PROVINCIA DI ROMA Gerano 176.000,00 Marano Equo 190.000,00 Rocca di Cave 190.000,00 Saracinesco 31.000,00 Castel San Pietro Romano 198.000,00

Dettagli