Monte Titoli. Procedura di gestione delle insolvenze. Descrizione della procedura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Monte Titoli. Procedura di gestione delle insolvenze. Descrizione della procedura"

Transcript

1 Monte Titoli Procedura di gestione delle insolvenze Descrizione della procedura Versione aprile 2013

2 PREMESSA L obiettivo del documento è quello di descrivere la procedura di gestione dell insolvenza di un partecipante diretto o indiretto (di seguito, in generale: partecipante) ai servizi di liquidazione organizzati e gestiti da Monte Titoli. La procedura in oggetto tiene conto del vigente quadro regolamentare di riferimento e costituisce attuazione dell articolo 14, comma 4 e dell articolo 33, comma 3 del Regolamento Operativo dei Servizi di Liquidazione (Express II) e delle attività accessorie. PRINCIPI GENERALI La procedura interessa tutte le operazioni immesse per la liquidazione (operazioni di mercato garantite; operazioni di mercato non garantite; operazioni OTC ). In caso di insolvenza di un partecipante la procedura posta in essere da Monte Titoli si articola nelle seguenti fasi: 1. Ricezione della dichiarazione di insolvenza; 2. Interventi sul sistema di liquidazione al fine di gestire le operazioni del partecipante insolvente. 1. Ricezione della dichiarazione di insolvenza La presente procedura si applica in caso di notifica a Monte Titoli di una insolvenza, dichiarata in Italia oppure in altro Stato EU, secondo quanto previsto dall art. 3, comma 6, del D. Lgs. N. 210/2001. In entrambi i casi, la procedura è attivata da Monte Titoli alla ricezione della notifica da parte di Banca d Italia. A tal fine Monte Titoli ha in essere una procedura con Banca d Italia che prevede la ricezione delle comunicazioni all indirizzo dedicato: ciò in modo da assicurare la tempestiva ricezione e l appropriata trattazione delle notifiche e degli interventi che conseguono. Per quanto attiene l insolvenza dichiarata in uno Stato extra UE, secondo quanto previsto dall art. 3, comma 8, del D. Lgs. N. 210/2001, la procedura è attivata da Monte Titoli alla ricezione della notifica da parte, oltre che di Banca d Italia, di un proprio partecipante, diretto o indiretto, oppure di una controparte centrale a condizione che la comunicazione specifichi che il mittente sotto la propria responsabilità informa dell apertura della procedura di insolvenza ai sensi del D.Lgs. 210/2001 a carico di [denominazione, codice BIC/il codice CED/codice ABI del partecipante insolvente]. Tale comunicazione deve essere resa dal rappresentante legale e/o contrattuale del partecipante o della controparte centrale.

3 Ricevuta la comunicazione, Monte Titoli contestualmente: - attiva le procedure tecniche al fine di sospendere il partecipante dal sistema e di sospendere la liquidazione delle operazioni non definitive dello stesso; - comunica ai partecipanti al sistema l attivazione della procedura di gestione dell insolvenza, specificando l orario di avvio della stessa; - blocca l acquisizione di nuove operazioni. Con riguardo alla comunicazione dell insolvenza ai partecipanti, al fine di identificare con certezza il soggetto nei confronti del quale è dichiarata l insolvenza, Monte Titoli comunicherà il codice BIC, il codice CED e/o il codice ABI del partecipante insolvente e il relativo conto di liquidazione. Sempre al fine di assicurare un appropriata diffusione dell informazione, Monte Titoli richiede ai partecipanti di mantenere aggiornati i dati dei soggetti che Monte Titoli dovrà/potrà contattare al fine della gestione della procedura di insolvenza (nome, mailing list, numeri di telefono, ecc.). 2. Interventi sul sistema di liquidazione al fine di gestire le operazioni del partecipante insolvente Le seguenti tabelle specificano il trattamento delle operazioni di un partecipante insolvente, a seconda del ruolo che esso riveste, nei seguenti casi: - operazioni non garantite di mercato o OTC (nel caso di insolvenza di un partecipante diretto o di un partecipante indiretto al sistema di liquidazione)(tabella 1); - operazioni garantite (nel caso di insolvenza di un partecipante diretto o indiretto presso la controparte centrale tenuto conto della sua partecipazione diretta o indiretta al sistema di liquidazione)(tabella 2). Si evidenzia che nel caso di controparti centrali che inseriscono operazioni non preventivamente riscontrate (modalità OTC) si applica quanto previsto in via generale per le operazioni garantite con l assunzione che le controparti centrali inseriscano operazioni in contropartita del proprio partecipante (G/ICM). Nella sostanza trovano applicazione le righe nn. 3 e 4 della tabella 2.

4 Tabella 1 - Operazioni di mercato non garantite e operazioni OTC Nr. Modalità di partecipazione in Express II del soggetto insolvente Operazioni revocabili Operazioni irrevocabili (non definitive) Operazioni definitive 1 Diretta Cancellate su iniziativa Cancellate su iniziativa di insolvenza durante la liquidazione netta: le operazioni del partecipante insolvente continuano il regolamento, fino al termine della liquidazione netta. 2 Indiretta Cancellate su iniziativa Cancellate su iniziativa di insolvenza durante la operazioni già regolate sono definitive; le operazioni del partecipante insolvente, non ancora regolate al momento della dichiarazione di insolvenza, sono cancellate su iniziativa. di insolvenza durante la liquidazione netta: le operazioni riconducibili al partecipante insolvente continuano il regolamento, fino al termine della liquidazione netta. di insolvenza durante la operazioni già regolate sono definitive; le operazioni riconducibili al partecipante insolvente, non ancora regolate al momento della dichiarazione di insolvenza, sono cancellate su iniziativa di MT.

5 Tabella 2 - Operazioni garantite Nr. Modalità di partecipazione alla CCP del soggetto insolvente Modalità di partecipazione in Express II del soggetto insolvente Operazioni revocabili Operazioni irrevocabili (non definitive) Operazioni definitive 1 NCM Diretta Cancellate su iniziativa Le operazioni NCM-GCM sono cancellate su iniziativa di MT Le operazioni GCM-CCP continuano il regolamento liquidazione netta, il GCM regola le operazioni del NCM fino al termine della liquidazione netta nel corso della quale è stata dichiarata l insolvenza. Eventuali operazioni GCM- CCP non regolate al termine della liquidazione netta continuano il regolamento nella liquidazione lorda. Le operazioni NCM-GCM terminano la liquidazione netta nel corso della quale è stata dichiarata l insolvenza; le eventuali operazioni NCM-GCM non liquidazione netta sono stralciate e non sono inviate alla liquidazione lorda. operazioni già regolate sono definitive; le operazioni GCM-CCP non ancora regolate al momento della dichiarazione di insolvenza, continuano il regolamento; le operazioni NCM-GCM non ancora regolate sono cancellate su iniziativa.

6 2 NCM Indiretta Cancellate su iniziativa Le operazioni GCM-CCP continuano il regolamento Le operazioni NCM-GCM sono cancellate su iniziativa di MT* liquidazione netta il GCM regola le operazioni del NCM insolvente fino al termine della liquidazione netta nel corso della quale è stata dichiarata l insolvenza. Eventuali operazioni GCM-CCP non liquidazione netta continuano il regolamento nella liquidazione lorda. Le operazioni NCM-GCM terminano la liquidazione netta nel corso della quale è stata dichiarata l insolvenza; le eventuali operazioni NCM-GCM non liquidazione netta sono stralciate e non sono inviate alla liquidazione lorda. * operazioni già regolate sono definitive; le operazioni GCM-CCP, non ancora regolate al momento della dichiarazione di insolvenza, continuano il regolamento; le operazioni NCM-GCM non ancora regolate sono cancellate su iniziativa *. * La gestione delle operazioni NCM-GCM trova applicazione nel modello operativo B (di cui al paragrafo 8.6 delle Istruzioni del Servizio X-TRM) esclusivamente a condizione che il liquidatore abbia attribuito al NCM un conto di liquidazione ad hoc 3 G/ICM Diretta Cancellate su iniziativa Cancellate su iniziativa liquidazione netta le operazioni del G/ICM insolvente terminano la liquidazione netta nel corso della quale è stata dichiarata l insolvenza. Eventuali operazioni non liquidazione netta sono stralciate e non sono inviate alla liquidazione lorda.

7 4 G/ICM Indiretta Cancellate su iniziativa Cancellate su iniziativa operazioni già regolate sono definitive; le operazioni del G/ICM insolvente, non ancora regolate al momento della dichiarazione di insolvenza, sono cancellate su iniziativa di MT. liquidazione netta: le operazioni del G/ICM insolvente terminano la liquidazione netta nel corso della quale è stata dichiarata l insolvenza. Eventuali operazioni non liquidazione netta sono stralciate e non sono inviate alla liquidazione lorda. operazioni già regolate sono definitive; le operazioni del G/ICM insolvente, non ancora regolate al momento della dichiarazione di insolvenza, sono cancellate su iniziativa di MT. Con riguardo alle procedure per la sospensione della liquidazione delle operazioni nella liquidazione netta si applica quanto segue: - In caso di insolvenza prima delle (inizio ciclo notturno), le operazioni di pertinenza dell insolvente risultano come non regolabili e quindi sono stralciate. - In caso di insolvenza notificata dopo le e fino alla termine della fase di compensazione della liquidazione netta [ore 21], le operazioni di pertinenza dell insolvente risultano come non regolabili e quindi sono stralciate. - In caso di insolvenza notificata dopo il termine della fase di compensazione della liquidazione netta, le operazioni sono definitive e non stralciabili. Per esse viene quindi tentato il regolamento. Dalla conclusione della liquidazione netta è possibile stralciare dal sistema di liquidazione le operazioni di pertinenza dell insolvente non regolate. Le operazioni del partecipante insolvente non sono quindi inviate alla liquidazione lorda.

8 Nei casi sopra indicati, qualora necessitasse, Monte Titoli potrà procedere ad uno spostamento dei cut off al fine di consentire la gestione della procedura; Monte Titoli darà informativa di ciò al sistema. Con riguardo alle procedure per la sospensione della liquidazione delle operazioni nella liquidazione lorda si applica quanto segue: - In caso di insolvenza nel corso della liquidazione lorda tutte le operazioni di pertinenza dell insolvente non ancora regolate sono non definitive e quindi sono stralciate (inclusi i fail). Per le operazioni non garantite che, al momento della notifica dell insolvenza, non erano definitive e con data di regolamento successiva la cancellazione è effettuata da Monte Titoli di iniziativa, sia nel caso di partecipazione diretta ad Express II che nel caso di partecipazione indiretta. Per le operazioni garantite che, al momento della notifica dell insolvenza, non erano definitive e con data di regolamento successiva: 1. Nel caso di insolvenza di un NCM che partecipa direttamente ad Express II, secondo il caso 2 dei modelli operativi A e B previsti nelle Istruzioni del Servizio X-TRM, Monte Titoli cancella le operazioni tra NMC e GCM mentre le operazioni tra GCM e controparte centrale sono mantenute nel sistema in quanto obbligazioni in capo al GCM. (cfr. precedente tabella 2, riga 1) 2. Nel caso di insolvenza di un NCM che partecipa indirettamente ad Express II e il cui GCM regola in Express II con un agente di regolamento (SA), secondo il caso 5 dei modelli operativi A e B previsti nelle Istruzioni del Servizio X-TRM, le operazioni tra controparte centrale e SA rimangono nel sistema (in quanto obbligazioni in capo al GCM); qualora il GCM regoli in Express II direttamente, secondo il caso 3 dei modelli operativi A e B previsti nelle Istruzioni del Servizio X-TRM, le operazioni tra controparte centrale e GCM rimangono nel sistema. (cfr. precedente tabella 2, riga 2) 3. Nel caso di G/ICM che regola direttamente o indirettamente in Express II, secondo i casi 1 e 4 dei modelli operativi A e B previsti nelle Istruzioni del Servizio X-TRM, Monte Titoli cancella le operazioni. (cfr. precedente tabella 2, righe 3 e 4) La cancellazione delle operazioni è comunicata nel flusso informativo inviato ai partecipanti alla fine della liquidazione netta o in tempo reale nel caso della liquidazione lorda. Monte Titoli invia anche una informativa specifica al partecipante insolvente o al suo agente di regolamento, alla controparte centrale e ai mercati interessati (anche se le controparti centrali o gli agenti di regolamento dispongono degli strumenti per estrarre dal sistema la liste delle operazioni definitive e non definitive al momento di dichiarazione dell insolvenza).

9 Luglio Il presente documento è adottato a norma delle leggi speciali. Monte Titoli S.p.A. non deve essere ritenuta responsabile per eventuali danni, derivanti anche da imprecisioni e/o errori, che possano derivare all utente e/o a terzi dall uso dei dati contenuti nel presente documento. AGREX, BORSA ITALIANA, BORSA ITALIANA ITALIAN STOCK EXCHANGE, BORSA VIRTUALE, CITY FOR GOOD, DDM, ELITE, ETFplus, EUROMOT, EXPANDI, EXTRAMOT, IDEM-THE ITALIAN DERIVATIVES MARKET, IDEX, MIB, MIB 30, MIBTEL, MIDEX, MINIFIB, MIV, MOT, MTA, MTF, NIS, SEDEX, STAR, STAR SEGMENTO TITOLI CON ALTI REQUISITI, TECHSTAR nonché il marchio figurativo costituito da tre losanghe in obliquo sono marchi registrati di proprietà di Borsa Italiana S.p.A. CC&G è un marchio registrato di proprietà di Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. MONTE TITOLI, X-TRM e MT-X sono marchi registrati di proprietà di Monte Titoli S.p.A. MTS, BOND VISION, EUROMTS sono marchi registrati di proprietà S S.p.A. PALAZZO MEZZANOTTE CONGRESS CENTRE AND SERVICES, BEST VENUE INDICATOR, MARKET CONNECT sono marchi registrati di proprietà di BIt Market Services S.p.A. London Stock Exchange ed il relativo logo, nonché AIM sono marchi registrati di proprietà di London Stock Exchange plc. FTSE è un marchio registrato di proprietà del Gruppo London Stock Exchange ed è utilizzato da FTSE International Limited sotto licenza. GATElab, Traderpath, Algorithmicpath, Exchangepath sono marchi registrati di proprietà di Gatelab S.r.l. I suddetti marchi registrati, nonché gli ulteriori marchi di proprietà del Gruppo London Stock Exchange, non possono essere utilizzati senza il preventivo consenso scritto della società del Gruppo proprietaria del marchio. Il Gruppo promuove e offre i servizi Post Negoziazione prestati da Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. e da Monte Titoli S.p.A., secondo modalità eque, trasparenti e non discriminatorie e sulla base di criteri e procedure che assicurano l'interoperabilità, la sicurezza e la parità di trattamento tra infrastrutture di mercato, a tutti i soggetti che ne facciano domanda e siano a ciò qualificati in base alle norme nazionali e comunitarie e alle regole vigenti nonché alle determinazioni delle competenti Autorità. Monte Titoli S.p.A. Piazza degli Affari, Milano

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli delle garanzie in titoli 1.0 Introduzione 3 2.0 Movimentazione in T2S 3 3.0 Criteri di riscontro in T2S 5 3.1 Campi Obbligatori 5 3.2 Campi Addizionali

Dettagli

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS)

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO Versione 3.4 Sommario 1.0 INTRODUZIONE... 4 2.0 AMBIENTE DI LAVORO... 4 3.0 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 4.0 REPORT... 5 4.1 DEFAULT FUND... 5 4.2 DATA

Dettagli

CC&G T2S Deposito e Restituzione delle garanzie

CC&G T2S Deposito e Restituzione delle garanzie CC&G T2S Deposito e Restituzione delle garanzie 1.0 Sommario 1.0 Sommario 2 2.0 Overview 3 3.0 T2S: Deposito/Restituzione garanzie a copertura dei Margini 3 4.0 Criteri di riscontro in T2S 3 4.1 Campi

Dettagli

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana La quotazione dei fondi aperti in La quotazione dei fondi in Borsa Obiettivo: Creare un mercato telematico per la negoziazione di quote di fondi UCITS da parte di tutti gli aderenti al mercato ETFplus

Dettagli

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Disposizioni di attuazione per le Società di investimento. 1 m ar zo 2 0 1 2

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Disposizioni di attuazione per le Società di investimento. 1 m ar zo 2 0 1 2 AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale Disposizioni di attuazione per le Società di investimento 1 m ar zo 2 0 1 2 Disposizioni di attuazione per le società di investimento Contenuti 1. Introduzione...

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane. Borsa Italiana

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane. Borsa Italiana ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane Borsa Italiana I mercati obbligazionari gestiti da Borsa Italiana MOT (Mercato Regolamentato) DomesticMOT (Monte

Dettagli

FIB Futures sull'indice FTSE MIB

FIB Futures sull'indice FTSE MIB IDEM I Prodotti FIB Futures sull'indice FTSE MIB Indice sottostante FTSE MIB Orario di Asta di apertura: 8.30 9.00 (9.00.00 9.00.59) Negoziazione continua: 9.00 17.40 Quotazione Valore di un punto indice

Dettagli

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX AGREX (Agricultural Derivatives Exchange) è il nuovo segmento di derivati su merci agricole di IDEM, il mercato dei

Dettagli

U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash

U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Introduzione I Cross Order e i Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove

Dettagli

AIM Italia. Il mercato per fare impresa

AIM Italia. Il mercato per fare impresa AIM Italia Il mercato per fare impresa AIM Italia L accesso al capitale è un elemento fondamentale per lo sviluppo di ogni impresa. Dedicato alle PMI che vogliono investire nella propria crescita Un mercato

Dettagli

Servizio Collateral Management X-COM

Servizio Collateral Management X-COM Servizio Collateral Management X-COM Comunicazioni di Servizio ai sensi degli artt. 4 e 24 del Regolamento del Servizio e dell art. 1.2 delle Istruzioni del Servizio Versione settembre 2013 Indice 1. Partecipanti

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Indice. Servizio X-COM Collateral Management

Indice. Servizio X-COM Collateral Management Indice Servizio X-COM Collateral Management Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 4 del Regolamento del Servizio e dell art. 1.2 delle Istruzioni del Servizio In vigore dal 9 marzo 2015 1 1. Partecipanti

Dettagli

MODALITA DI DEPOSITO, VALORIZZAZIONE E RESTITUZIONE DELLE GARANZIE

MODALITA DI DEPOSITO, VALORIZZAZIONE E RESTITUZIONE DELLE GARANZIE MODALITA DI DEPOSITO, VALORIZZAZIONE E RESTITUZIONE DELLE GARANZIE 10 Novembre 2014 Versione 3.0 Indice 1. Premessa 2 2. Deposito di contante 2 3. Restituzione di contante 2 4. Deposito titoli 3 5. Valorizzazione

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle PMI

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle PMI ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle PMI ExtraMOT PRO 1. I mercati obbligazionari di Borsa Italiana 2. Perchè quotarsi su ExtraMOT PRO 3. ExtraMOT PRO, finalità e caratteristiche

Dettagli

g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles

g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles Overview MIV (Mercato degli Investment Vehicles) è il mercato regolamentato

Dettagli

Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli

Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli Guida al sito BIt Club: compilazione documentazione di partecipazione ai Servizi offerti da Borsa Italiana, CC&G e Monte Titoli London Stock Exchange Group 19 May 2014 Introduzione BIt Club è un sito riservato

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane I mercati obbligazionari gestiti da Borsa Italiana MOT (Mercato Regolamentato) DomesticMOT (Monte Titoli) EuroMOT

Dettagli

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta Le opzioni (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta 1 Disclaimer La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio da parte di Borsa Italiana S.p.A.

Dettagli

Aggiornamento Gennaio 2011. u n a o p p o r t u n i t à p e r i l r a f f o r z a m e n t o p a t r i m o n i a l e.

Aggiornamento Gennaio 2011. u n a o p p o r t u n i t à p e r i l r a f f o r z a m e n t o p a t r i m o n i a l e. Aggiornamento Gennaio 2011 u n a o p p o r t u n i t à p e r i l r a f f o r z a m e n t o p a t r i m o n i a l e Azioni Sviluppo Azioni Sviluppo Ringraziamenti Si ringraziano lo Studio Legale Bonelli

Dettagli

SeDeX. Covered Warrant e Leverage Certificate

SeDeX. Covered Warrant e Leverage Certificate SeDeX Covered Warrant e Leverage Certificate Prodotti con effetto leva per accrescere il potenziale del proprio portafoglio. SeDeX Introduzione Questi prodotti amplificano al rialzo e al ribasso le performance

Dettagli

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana Qualità del grano sottostante al contratto futures Grano duro di ogni origine, sano, leale, mercantile. Conformità alla normativa igienico sanitaria dell

Dettagli

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange c o lt i va l e t u e o p p o r t u n i t à d i c r e s c i ta AGREX- Agricultural Derivatives Echange 1 AGREX porta notevoli benefici al mercato: Sistema di Garanzia con Controparte Centrale Ambiente

Dettagli

CC&G Modalità operative e organizzative di CC&G in T2S

CC&G Modalità operative e organizzative di CC&G in T2S CC&G Modalità operative e organizzative di CC&G in T2S 27 febbraio 2015 Modalità operative e organizzative di CC&G in T2S Il 22 giugno 2015 il Servizio di Liquidazione di Monte Titoli migrerà sulla nuova

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane I mercati obbligazionari gestiti da Borsa Italiana MOT (Mercato Regolamentato) DomesticMOT (Monte Titoli) EuroMOT

Dettagli

MOT ed ExtraMOT. I mercati obbligazionari MOT ed ExtraMOT: trasparenza ed efficienza

MOT ed ExtraMOT. I mercati obbligazionari MOT ed ExtraMOT: trasparenza ed efficienza MOT ed ExtraMOT I mercati obbligazionari MOT ed ExtraMOT: trasparenza ed efficienza MOT ed ExtraMOT: i mercati Fixed Income per gli investitori retail e professionali. MOT ed ExtraMOT Leader in Europa

Dettagli

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Versione giugno 2009 INDICE INDICE... 1 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 I MERCATI DI BORSA... 3 2 AMMISSIONE AI MERCATI REGOLAMENTATI

Dettagli

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Indice INTRODUZIONE Pag. 3 PARTECIPAZIONE AI MERCATI GESTITI DA

Dettagli

INTERNET WORK STATION (ICWS)

INTERNET WORK STATION (ICWS) INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO Versione 3.5 Sommario 1.0 INTRODUZIONE... 4 2.0 AMBIENTE DI LAVORO... 4 3.0 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 4.0 DEFAULT FUND... 5 5.0 REPORT... 6 5.1 DATA

Dettagli

SeDeX. Il mercato dei Certificati e dei Covered Warrant: innovazione e diversificazione

SeDeX. Il mercato dei Certificati e dei Covered Warrant: innovazione e diversificazione SeDeX Il mercato dei Certificati e dei Covered Warrant: innovazione e diversificazione Questo è il mercato telematico che consente agli investitori di scambiare migliaia di strumenti quotati in tempo reale.

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

ETFplus. Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità

ETFplus. Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità ETFplus è il mercato di Borsa Italiana interamente dedicato alla negoziazione in tempo reale di Exchange Traded Funds (ETF), Exchange

Dettagli

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Regolamento Nominated Adviser

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Regolamento Nominated Adviser itale AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale 1 m ar zo 2 0 1 2 s Introduzione... 3 Parte 1 - Nominated adviser: criteri di ammissione e procedura per diventare un nominated adviser... 4 Criteri per

Dettagli

Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX

Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX Incontro con gli Operatori Assolombarda Milano Confindustria - Roma Data: 24/11/2009 Fabrizio Plateroti Director of Regulation & Post Trading Ennio Arlandi Energy

Dettagli

ETF. Exchanged Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate

ETF. Exchanged Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate ETF Exchanged Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate Sempre più diffuso tra gli investitori italiani, l ETF è apprezzato per semplicità, trasparenza, flessibilità ed economicità. ETF Exchange

Dettagli

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime ETC Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime Negoziati in Borsa come un azione, gli ETC replicano passivamente le performance della materia prima o degli indici di materie

Dettagli

I mercati degli Investment Vehicles gestiti da Borsa Italiana e la nuova AIFMD

I mercati degli Investment Vehicles gestiti da Borsa Italiana e la nuova AIFMD I mercati degli Investment Vehicles gestiti da Borsa Italiana e la nuova AIFMD Page 1 1. Il Mercato dedicato ai Veicoli di Investimento Page 2 Perché il MIV? MIV è stato creato con l obiettivo di offrire

Dettagli

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Disposizioni di attuazione per le Società di investimento. 3 1 a g o s t o

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Disposizioni di attuazione per le Società di investimento. 3 1 a g o s t o AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale Disposizioni di attuazione per le Società di investimento 3 1 a g o s t o 2 0 1 5 Disposizioni di attuazione per le società di investimento Contenuti 1. Introduzione...

Dettagli

SeDeX. Investment Certificate

SeDeX. Investment Certificate SeDeX Investment Certificate Acquistando un certificato, con una sola operazione e per un importo contenuto, si accede a una strategia di investimento altrimenti difficilmente realizzabile. SeDeX Introduzione

Dettagli

Allegato 3 T2S Community SETTLEMENT Piano delle prove

Allegato 3 T2S Community SETTLEMENT Piano delle prove T2S PIANO DI COLLAUDO Allegato 3 T2S Community SETTLEMENT Piano delle prove 2 Febbraio 2015 Version 1.0 Indice 1.0 PREMESSA 4 2.0 SCOPO DEL COLLAUDO 5 3.0 SOGGETTI COINVOLTI 5 4.0 LINEE GUIDA DI COLLAUDO

Dettagli

MOT ed ExtraMOT. Le Obbligazioni e i Titoli di Stato: rendimento e protezione

MOT ed ExtraMOT. Le Obbligazioni e i Titoli di Stato: rendimento e protezione MOT ed ExtraMOT Le Obbligazioni e i Titoli di Stato: rendimento e protezione MOT ed ExtraMOT: i mercati Fixed Income per gli investitori retail e professionali. Introduzione Negli ultimi anni, le Obbligazioni

Dettagli

I fondi quotati in Borsa Italiana. Silvia Bosoni, Head of ETFs Listing Italy Borsa Italiana - London Stock Exchange Group

I fondi quotati in Borsa Italiana. Silvia Bosoni, Head of ETFs Listing Italy Borsa Italiana - London Stock Exchange Group I fondi quotati in Borsa Italiana Silvia Bosoni, Head of ETFs Listing Italy Borsa Italiana - London Stock Exchange Group Il mercato ETFplus ETFplus è il mercato dedicato alla negoziazione di ETF, ETF strutturati

Dettagli

CC&G. Procedure per l apertura dei conti per la registrazione delle posizioni contrattuali dei Clienti. 21 febbraio Versione 0.

CC&G. Procedure per l apertura dei conti per la registrazione delle posizioni contrattuali dei Clienti. 21 febbraio Versione 0. Procedure per l apertura dei conti per la registrazione delle posizioni contrattuali dei Clienti 21 febbraio 2014 Versione 0.1 Indice 1.0 Tipologia di Conti 4 2.0 Conto Principale Omnibus (MOA) 5 2.1

Dettagli

Servizio di Collateral Management. X-COM Riuso e Basket BTP Italia. Piano dei Collaudi. 10 agosto Versione 0.3

Servizio di Collateral Management. X-COM Riuso e Basket BTP Italia. Piano dei Collaudi. 10 agosto Versione 0.3 X-COM Riuso e Basket BTP Italia Piano dei Collaudi 10 agosto 2016 Versione 0.3 Sommario 1.0 SCOPE E CONTENUTI 4 2.0 ORGANIZZAZIONE DEL COLLAUDO 4 3.0 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO 4 4.0 LINEE GUIDA PER IL

Dettagli

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Manuale delle procedure di accertamento delle violazioni e impugnazioni

AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale. Manuale delle procedure di accertamento delle violazioni e impugnazioni AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale Manuale delle procedure di accertamento delle violazioni e impugnazioni 2 gennaio 2014 Dicembre 2008 Procedura di Accertamento delle Violazioni e Impugnazioni

Dettagli

COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010)

COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010) COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010) AI PARTECIPANTI: AL SISTEMA DI GARANZIA A CONTROPARTE CENTRALE AI SISTEMI DI LIQUIDAZIONE E ATTIVITA ACCESSORIE Oggetto: Introduzione del sistema di compensazione e garanzia

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

La nuova Guida al Sistema di controllo di gestione

La nuova Guida al Sistema di controllo di gestione La nuova Guida al Sistema di controllo di gestione Il controllo di gestione in azienda: le nuove linee guida di Borsa Italiana come possibile modello di riferimento Workshop Pianificazione e Controllo

Dettagli

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM 30 maggio 2008 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. MODIFICA DEI FLUSSI INFORMATIVI

Dettagli

New-MIC Stress Test and Default Fund

New-MIC Stress Test and Default Fund New-MIC Stress Test and Default Fund May 30 th, 2014 Version 1.0 Contents 1.0 Introduction 4 2.0 Stress Testing 5 May 30th, 2014 MIC -Guarantee System and Collateral 1.0 Introduction The New-MIC Stress

Dettagli

TRASPARENZA E LIQUIDITÀ. ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN

TRASPARENZA E LIQUIDITÀ. ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN TRASPARENZA E LIQUIDITÀ ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN Indice Introduzione 1 Evoluzione storica e attuale segmentazione 2 ETFplus: Mercato regolamentato 3 L accesso al mercato degli operatori

Dettagli

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 1 O T T O B R E 2 0 1 2 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale Cassa di Compensazione e Garanzia Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale In vigore dall 1 aprile 2015 Sommario 1. QUOTE ANNUE DI ADESIONE... 34 1.1 COMPARTI AZIONARIO E DERIVATI

Dettagli

AIM Italia. Il mercato per fare impresa

AIM Italia. Il mercato per fare impresa AIM Italia Il mercato per fare impresa L accesso al capitale è un elemento fondamentale per lo sviluppo di ogni impresa. AIM Italia Dedicato alle PMI che vogliono investire nella propria crescita Un mercato

Dettagli

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione

I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1. Corrispettivi di ammissione e quotazione I N V I G O R E D A L 9 M A G G I O 2 0 1 1 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice 1. Azioni Pagina 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1

Dettagli

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane

ExtraMOT PRO. La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane ExtraMOT PRO La risposta di Borsa Italiana alle esigenze di funding delle corporate italiane Offerta per PMI: Minibond ELITE Capital Markets Private Equity Public Equity AIM Italia MTA Debt ExtraMOT Pro

Dettagli

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1 Obbligazioni

Dettagli

Indice. Servizio X-COM Collateral Management

Indice. Servizio X-COM Collateral Management Indice Servizio X-COM Collateral Management Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 4 del Regolamento del Servizio e dell art. 1.2 delle Istruzioni del Servizio In vigore dal 21 dicembre 2016 Eliminato:

Dettagli

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO A P R I L E 2 0 1 0 I N D I C E 1 PREMESSA...4 2 SCHEMA OPERATIVO SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO (CONTRO PAGAMENTO)...5 3 CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO...6

Dettagli

1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO

1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Il Codice in materia di protezione dei dati personali, adottato con il decreto legislativo 196 del 30

Dettagli

L offerta di Borsa Italiana per le PMI. Alessandro Violante Primary Markets Borsa Italiana Gruppo London Stock Exchange Bologna 13 Dicembre 2010

L offerta di Borsa Italiana per le PMI. Alessandro Violante Primary Markets Borsa Italiana Gruppo London Stock Exchange Bologna 13 Dicembre 2010 L offerta di Borsa Italiana per le PMI Alessandro Violante Primary Markets Borsa Italiana Gruppo London Stock Exchange Bologna 13 Dicembre 2010 Finanziare il salto dimensionale PRIVATE EQUITY BORSA Fonti

Dettagli

Documento di sintesi sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini adottata dalla Banca ai sensi della normativa MiFID

Documento di sintesi sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini adottata dalla Banca ai sensi della normativa MiFID Documento di sintesi sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini adottata dalla Banca ai sensi della normativa MiFID Documento di sintesi sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli

Dettagli

COMUNICAZIONE TECNICA N. 1

COMUNICAZIONE TECNICA N. 1 COMUNICAZIONE TECNICA N. 1 Data: 21/07/2014 Ora: 00.01 Oggetto: Comunicazioni in materia di compensazione, garanzia e liquidazione La presente Comunicazione Tecnica contiene indicazioni in merito: 1) alla

Dettagli

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL)

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL) Express II Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 10, comma 1 del Regolamento dei Servizi di liquidazione (Express II) e delle attività accessorie Maggio 2008Giugno 2010 Express II Comunicazioni

Dettagli

MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI

MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI Le soluzioni informative La direttiva MiFID ha segnato una svolta in tutti i mercati finanziari. Come rispettare gli adempimenti di legge previsti e

Dettagli

Strategia d esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari

Strategia d esecuzione e trasmissione degli ordini su strumenti finanziari 1. Introduzione Strategia d esecuzione e degli su strumenti finanziari In applicazione alla vigente normativa 1 Banca delle Marche S.p.A. in amministrazione straordinaria ( la Banca ) ha adottato la presente

Dettagli

PER FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS. Market Connect

PER FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS. Market Connect PER FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS Market Connect Market Connect nasce con un intento: avere una finestra sempre aperta sui mercati italiani ed esteri e offrire così una panoramica ampia e dettagliata sulla

Dettagli

U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e. ETC - Exchange Traded Commodities

U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e. ETC - Exchange Traded Commodities U n n u o v o m o d o d i i n v e s t i r e i n m a t e r i e p r i m e ETC - Exchange Traded Commodities Indice Introduzione 1 Exchange Traded Commodities: 3 - Cosa sono - Principali caratteristiche -

Dettagli

I nuovi servizi per gli emittenti. Palazzo Mezzanotte, Milano, 28 Maggio 2013

I nuovi servizi per gli emittenti. Palazzo Mezzanotte, Milano, 28 Maggio 2013 I nuovi servizi per gli emittenti Palazzo Mezzanotte, Milano, 28 Maggio 2013 I nuovi servizi per gli emittenti I servizi di Monte Titoli per obbligazioni italiane emesse sul mercato americano Luca Silano

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Approvata dal Consiglio di Amministrazione di UNICASIM S.p.A. in data 26/11/2014 Premessa e obiettivi del documento La Direttiva 2004/39/CE del Parlamento

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

Modello per avvio della procedura buy in [sell out]

Modello per avvio della procedura buy in [sell out] Allegato 3 Modello per avvio della procedura buy in [sell out] BUY IN [SELL OUT] NOTICE _ (luogo); _ (data) DESTINATARIO (VENDITORE) [ACQUIRENTE] Nome società: E PER CONOSCENZA Borsa Italiana SpA Market

Dettagli

Monte Titoli. Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie

Monte Titoli. Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie Monte Titoli Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie 9 m a r z o 2015 INDICE PARTE I - DISPOSIZIONI COMUNI... 5 TITOLO I - FONTI NORMATIVE E DEFINIZIONI... 5 Art.

Dettagli

I nuovi servizi per gli emittenti. Palazzo Mezzanotte, Milano, 28 Maggio 2013

I nuovi servizi per gli emittenti. Palazzo Mezzanotte, Milano, 28 Maggio 2013 I nuovi servizi per gli emittenti Palazzo Mezzanotte, Milano, 28 Maggio 2013 I nuovi servizi per gli emittenti Il processo di armonizzazione verso T2S e gli impatti sugli emittenti Loretta Milani Head

Dettagli

INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Il Codice in materia di protezione dei dati personali, adottato con

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI 1 STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI 2 1. Introduzione In applicazione alla vigente normativa 1 Banca delle Marche ( la Banca ) ha adottato la presente strategia

Dettagli

X-COM: stato dell arte ed evoluzione del servizio

X-COM: stato dell arte ed evoluzione del servizio X-COM: stato dell arte ed evoluzione del servizio Workshop: Il Triparty Collateral per il mercato italiano Milano, 27 Ottobre 2015 London Stock Exchange Group Page 1 Caratteristiche principali London Stock

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di CC&G

CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di CC&G CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di CC&G 1. - Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa indicazione

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Edizione 01/014 INDICE Premessa Fattori e criteri di esecuzione Strategia di trasmissione degli ordini Trattamento di ordini disposti in particolari condizioni di

Dettagli

AVVISO n.19378. 13 Novembre 2014 ETFplus. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.19378. 13 Novembre 2014 ETFplus. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.19378 13 Novembre 2014 ETFplus Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Regolamento dei Mercati e relative Istruzioni: OICR aperti/ Amendments

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Modalità operative di trasmissione degli ordini

Modalità operative di trasmissione degli ordini Modalità operative di trasmissione degli ordini 18/06/2012 INDICE 1. PREMESSA 3 1.1 Scopo 4 1.2 Riferimenti Normativi 4 1.3 Definizioni 4 2. QUALITÀ DELL ESECUZIONE 6 3. FATTORI DI ESECUZIONE 7 3.1 Eccezioni

Dettagli