Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione"

Transcript

1 Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente in materia di trasparenza dell azione amministrativa e di gestione elettronica dei flussi documentali, servizi di consulenza per il supporto al monitoraggio e relativi servizi informatici Annesso A al Capitolato Tecnico Figure professionali

2 Indice 1 RIFERIMENTI TERMINI E DEFINIZIONI SCOPO DEL DOCUMENTO LIVELLI CONVENZIONALI Livello A Direttore di progetto Dirigenti e Quadri Amministrativi e Legali Consulente senior Monitore senior Responsabile senior della sicurezza e della tutela della privacy Livello B Consulente Monitore Responsabile della componente Web Responsabile sistemista Responsabile applicativo Redattore di contenuti di pagine WEB Livello C Consulente junior Monitore junior Livello D Addetto al controllo dati Addetto all acquisizione dati

3 1 RIFERIMENTI CODICE TITOLO Capitolato Tecnico - Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente in materia di trasparenza dell azione amministrativa e di gestione elettronica dei flussi documentali, servizi di consulenza per il supporto al monitoraggio e relativi servizi informatici 2 TERMINI E DEFINIZIONI TERMINE/ACRONIMO BPR COCOMO CPM CRM GANTT ICT ISO ITIL PERT DESCRIZIONE Business Process Reengineering COnstructive COst MOdel Critical Path Method Customer Relationship Management Diagramma di Gantt Information & Communication Technology International Standard Organisation Information Technology Infrastructure Library Program Evaluation and Review Technique. 3

4 3 SCOPO DEL DOCUMENTO Scopo del presente documento è quello è di definire i Livelli Convenzionali delle risorse professionali che il concorrente intende destinare per erogare i servizi di rilevazione e valutazione, di consulenza e di governo del progetto con indicazione dei relativi profili/ skill professionali tipo. 4 LIVELLI CONVENZIONALI 4.1 LIVELLO A Direttore di progetto Il profilo professionale del Direttore di Progetto è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o umanistiche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 12 anni, oppure diploma di scuola secondaria di secondo grado con anzianità lavorativa di almeno 17 anni, di cui almeno 5 nel coordinamento di progetti di grande rilievo ed almeno 2 in attività afferenti al benchmarking; Dimostrata Capacità organizzative, di mediazione, interrelazione e leadership; di relazione ai fini di una gestione delle risorse umane; di gestione di gruppi e valutazione delle persone; di negoziazione e di valutazione, accompagnata dalla competenza sulla contrattualistica relativa all I.T. e dalla padronanza di elementi di economia e di organizzazione aziendale; Profonda di tecniche e metodi di quality management, norme ISO, modalità di certificazione, sistemi qualità, pratica di verifiche ispettive; di metodi e sistemi per lo sviluppo dei sistemi informatici, Sistemi direzionali, Sistemi di qualità; di tecniche e metodi di pianificazione strategica, analisi dei rischi, project management e controllo di gestione; del mercato e trend evolutivi dell'information Technology; della Pubblica amministrazione, centrale e locale, sia sotto il profilo delle procedure e servizi, che dell organizzazione; di almeno 2 anni in progetti relativi all oggetto della direttiva o in progetti di equivalente importanza; nella Realizzazione di business plan, studi di fattibilità, analisi costi benefici; nell applicazione di metodi di ingegneria di processo (CRM, BPR), di benchmarking, di process assessment, di monitoraggio di progetti di grandi dimensioni, e di controllo economico di commessa; 4

5 significative di direzione di progetti complessi, anche in tecnologia web, in contesti multidisciplinare, multiservizi e multifornitore; Dirigenti e Quadri Amministrativi e Legali Il profilo professionale dei Dirigenti e Quadri Amministrativi e Legali è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o umanistiche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 10 anni, oppure diploma di scuola secondaria di secondo grado con anzianità lavorativa di almeno 15 anni; Dimostrata Capacità organizzative, di mediazione, interrelazione e leadership; di relazione ai fini di una gestione delle risorse umane; di gestione di gruppi e valutazione delle persone; Profonda della Pubblica amministrazione, centrale e locale, sia sotto il profilo delle procedure e servizi, che dell organizzazione; dei Sistemi qualità; di almeno 2 anni nell ambito amministrativo e legale per organizzazioni afferenti al settore I.T. a contatto con la Pubblica Amministrazione; Consulente senior Il profilo professionale del consulente senior è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o umanistiche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 10 anni, oppure diploma di scuola secondaria di secondo grado con anzianità lavorativa di almeno 15 anni, di cui almeno 5 anni in attività afferenti all ingegneria di processo (CRM, BPR) o al benchmarking; Dimostrata Capacità di realizzazione di business plan, di studi di fattibilità, di analisi costi benefici; della Pubblica amministrazione, centrale e locale, sia sotto il profilo delle procedure e servizi, che dell organizzazione; di metodiche di project management, tecniche di pianificazione e controllo (PERT, GANTT, CPM), tecniche di stima (COCOMO, Function Point), controllo di gestione, realizzazione di piani di progetto; di tecniche e metodiche di quality management, norme ISO, modalità di certificazione, sistemi di qualità; 5

6 di sw engineering, cicli di vita del sw, metodologie di analisi funzionale e dati (DFD, SADT, E/R), attributi di qualità del sw (ISO 9126); di tecniche e metodiche di ingegneria di processo (CRM, BPR), di benchmarking e process assesment; ottima delle architetture, delle tecnologie, degli strumenti, del mercato e delle tendenze evolutive dell I.T.; di contrattualistica relativa all I.T.; di almeno due anni in progetti relativi all oggetto della direttiva o in progetti di equivalente importanza; prolungata relativamente a verifiche ispettive ed alla realizzazione di piani di qualità; di almeno 10 anni nel settore informatico, di cui almeno 2 nel coordinamento di progetti di grande rilievo Monitore senior Il profilo professionale del Monitore senior è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 10 anni nel settore informatico, oppure diploma di scuola secondaria di secondo grado con anzianità lavorativa di almeno 15 anni, di cui almeno 5 anni di esperienza complessiva nel monitoraggio di progetti informatici di grande rilievo; Dimostrata Capacità di far fronte alle sfide competitive, prendere decisioni e assumere rischi per individuare soluzioni che producano valore o risparmio per il Committente ed innalzamento della qualità e quantità, efficacia ed efficienza dei servizi; di condividere e interpretare le strategie e gli obiettivi del Committente e di individuare le soluzione organizzative e gli strumenti tecnologici di supporto; di svolgere un efficace azione di governo sui contratti e di controllare la soddisfazione del Committente; organizzative, di mediazione ed interrelazione, leadership e capacità di gestire di gruppi e valutare le persone; di pianificare e svolgere interventi di formazione per la crescita professionale delle risorse. del mercato e trend evolutivi dell informatica e delle telecomunicazioni; del contesto strategico del Committente; dei punti di forza e di debolezza del Fornitore; della contrattualistica relativa alle tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni; della normativa di riferimento; della letteratura inerente la direzione dei lavori, il monitoraggio e le verifiche; 6

7 di economia e organizzazione aziendale, tecniche e metodiche di gestione, pianificazione e controllo di gestione; di tecniche e metodiche di quality management, norme (ISO 9000), modalità di certificazione, sistemi qualità, pratica di verifiche ispettive (ISO e UNI EN 30011), realizzazione di piani di qualità; di tecniche e metodiche di metodologie orientate ai processi per la modellizzazione, rappresentazione, ingegnerizzazione dei processi produttivi (CRM, BPR), benchmarking dei sistemi informativi, assesment di progetto e di processo; di software engineering, cicli di vita del software (ISO e ISO 15271), attributi di qualità del software (ISO 9126), stima e misura della quantità del software (COCOMO, Function Point). pratica operativa come direttore dei lavori su contratti informatici di grande rilievo per lo sviluppo e la gestione di sistemi informativi di almeno 5 anni nella realizzazione di business plan, studi di fattibilità, analisi costi benefici, analisi del rischio, piani di progetto Responsabile senior della sicurezza e della tutela della privacy Il profilo professionale del Responsabile senior della sicurezza e della tutela della privacy è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 10 anni nell ICT-Information & Communication Technology, oppure diploma di scuola secondaria di secondo grado con anzianità lavorativa di almeno 15 anni, di cui almeno 5 nell esercizio di sistemi di sistemi informativi on line ed almeno 3 in attività afferenti la gestione della sicurezza e la progettazione; Dimostrata Capacità di aggiornamento ed autoformazione nelle materie inerenti la sicurezza; didattiche per la crescita professionale dei colaboratiori; di pianificare e organizzare la gestione delle situazioni di emergenza; propositive verso il Committente finalizzate all innalzamento dell efficacia e dell efficienza del sistema di sicurezza; approfondita delle minacce e delle vulnerabilità dei sistemi informativi on line; del mercato e trend evolutivi dell ICT e della Security; di tipo sistemistico, di rete, di DBMS e dell ambiente client di tipo Web; delle tecnologie di accesso remoto, via intranet ed internet ai sistemi informativi; del ciclo di vita della sicurezza informatica; degli standard nazionali e internazionali di sicurezza e certificazione; 7

8 di tutte le norme ed i regolamenti nazionali in materia di sicurezza informatica, tutela dei dati personali, certificazione della sicurezza, criminalità informatica e tutela dei diritti d autore; delle tecniche di penetration test & vulnerabilità assessment; delle tecniche di auditing & monitoring; nella progettazione, implementazione e organizzazione della gestione delle misure di sicurezza; nella esecuzione dell analisi del rischio di sistemi informativi sulla componente organizzativa, infrastrutturale, tecnologica, formativa e normativa del sistema informativo, con evidenza delle minacce, delle vulnerabilità rilevate e delle salvaguardie individuate; nella gestione del rischio; nella definizione, divulgazione e manutenzione delle politiche di sicurezza, ivi comprese, ad esempio, le regole di filtraggio dei firewall; di progettazione, realizzazione e gestione di sistemi di sicurezza; nella predisposizione, divulgazione e manutenzione del documento programmatico della sicurezza. 4.2 LIVELLO B Consulente Il profilo professionale consulente è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o umanistiche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 7 anni, oppure diploma di scuola secondaria di secondo grado con anzianità lavorativa di almeno 12 anni, di cui almeno 3 anni in attività afferenti all ingegneria di processo (CRM, BPR), al benchmarking o al monitoraggio di progetti; Capacità di realizzazione di business plan, di studi di fattibilità, di analisi costi benefici; di metodiche di project management, tecniche di pianificazione e controllo (PERT, GANTT, CPM), tecniche di stima (COCOMO, Function Point), controllo di gestione, realizzazione di piani di progetto; di tecniche e metodiche di quality management, norme ISO, modalità di certificazione, sistemi di qualità; di sw engineering, cicli di vita del sw, metodologie di analisi funzionale e dati (DFD, SADT, E/R), attributi di qualità del sw (ISO 9126); di tecniche e metodiche di ingegneria di processo (CRM, BPR), di benchmarking e process assesment; delle architetture, delle tecnologie, degli strumenti, del mercato e delle tendenze evolutive dell I.T.; 8

9 di almeno un anno in progetti relativi all oggetto della direttiva o in progetti di equivalente importanza Monitore Il profilo professionale del Monitore è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o cultura equivalente con anzianità lavorativa di almeno 6 anni, oppure diploma di scuola secondaria di secondo grado con anzianità lavorativa di almeno 10 anni; Capacità di garantire autonomia e competenza tecnica, prendere decisioni ed assumere iniziative nel rispetto dei vincoli dati, prevedere e valutare le implicazione delle attività effettuate; di presentare le risultanze ed i contenuti delle attività effettuate, scrivere ed esporre in modo fluido, articolato, con chiarezza, incisività e sintesi; di negoziare e gestire impegni; di garantire tempestività di risposta, collaborare costruttivamente nei processi di lavoro, mettere in comune e scambiare informazioni ed esperienze, offrire ascolto e supporto continuo, garantire accuratezza e qualità, garantire flessibilità e capacità di adattamento a contesti diversi; della contrattualistica relativa alle tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni; della normativa di riferimento; della letteratura inerente la direzione dei lavori, il monitoraggio e le verifiche; architetture, tecnologie, strumenti, tipologie di servizi afferenti all'informatica; di tecniche e metodiche di gestione, pianificazione e controllo di gestione; di tecniche e metodiche di quality management, norme (ISO 9000), modalità di certificazione, sistemi qualità, pratica di verifiche ispettive (ISO e UNI EN 30011), realizzazione di piani di qualità; di tecniche e metodiche di metodologie orientate ai processi per la modellizzazione, rappresentazione, ingegnerizzazione dei processi produttivi (CRM, BPR), benchmarking dei sistemi informativi, assesment di progetto e di processo; di software engineering, cicli di vita del software (ISO e ISO 15271), attributi di qualità del software (ISO 9126), stima e misura della quantità del software (COCOMO, Function Point); dei metodi di rilevazione della soddisfazione degli utenti del servizio; pratica operativa all interno di gruppi di monitoraggio di progetti di sviluppo e gestione di sistemi informativi gestionali; nella realizzazione di analisi costi benefici, analisi del rischio, piani di progetto; almeno 4 di esperienza complessiva nel monitoraggio di progetti informatici. 9

10 4.2.3 Responsabile della componente Web Il profilo professionale del responsabile della componente web è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o umanistiche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 7 anni, oppure diploma in discipline tecniche con anzianità lavorativa di almeno 12 anni; Capacità a livello elevato di problem solving sull utilizzo dei pacchetti per lo sviluppo e l impaginazione di pagine web e dei software di grafica vettoriale; di base della comunicazione grafica on line, capacità di creare prototipi della soluzione proposta e creazione di interfacce web user friendly capace di garantire anche l accessibilità secondo la normativa vigente; dei criteri e delle regole di usabilità e accessibilità dei siti Web e della normativa relativa; di progettazione e realizzazione di siti e portali Web, statici e dinamici, anche con l'utilizzo di database tipo DB2, JavaScript e animazioni Flash, nonché tecnologie diverse di accesso alle informazioni, quali browser convenzionali, WAP, UMTS, etc.; nella redazione di specifiche di progetto, controllo realizzazione procedure; di almeno 4 anni in nella posizione in parola Responsabile sistemista Il profilo professionale del responsabile sistemista, è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 7 anni, oppure diploma in discipline tecniche con anzianità lavorativa di almeno 12 anni; Capacità di intervenire ad eliminare le cause degli eventuali scostamenti dai livelli di sevizio definiti di gestire in autonomia situazioni di emergenza e di correlarsi con il responsabile della sicurezza; di redazione di capacity plan; di aggiornamento ed autoformazione di pertinenza; delle tecniche di Capacity Management e delle best practices a supporto, quali ad esempio il framework ITIL; 10

11 delle problematiche di sicurezza, delle componenti organizzative, normative (es. misure minime di sicurezza Privacy) e tecnologiche, hardware e software, per l implementazione del sistema di sicurezza la sicurezza, di almeno 1 anno maturato sulla configurazione e gestione dei server o assimilati tali, 1 anno maturato sulle tecnologie di rete (configurazione e gestione di apparati di intranet ed internet) ed 1 anno maturato nella gestione configurazione e gestione dei data base relazionali; di installazione, configurazione e monitoring delle componenti tecnologiche della sicurezza, quali, ad esempio, controllo accessi, logico e fisico, firewall, IDS, Router, switch, antivirus, antispyware, log di sistema, di rete ed applicativi, istallazione di patch, etc.. nella redazione di specifiche di progetto, di definizione delle procedure di gestione, di conduzione operativa di infrastrutture tecnologiche complesse basate su architetture Web; nel monitorare i sistemi e nel garantirne la continuità, a partire dalla regolare esecuzione delle copie di riserva e dei test di recovery dei dati e dei programmi; Responsabile applicativo Il profilo professionale del responsabile applicativo è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 7 anni, oppure diploma in discipline tecniche con anzianità lavorativa di almeno 12 anni, di cui almeno 3 anni in progetti complessi basati su architetture Web con ruoli a contenuto analogo; Capacità di gestione dei contratti di servizio anche nei confronti di fornitori terzi; di coordinamento di gruppi di lavoro; di progettazione, realizzazione e gestione del software applicativo in ambiente convenzionale (client server) e web based; di gestire in autonomia situazioni di emergenza e di correlarsi con il Committente ed il team di gestione; dei principali strumenti di office automation e di internet; di sw engineering, cicli di vita del sw, metodologie di analisi funzionale e dati (DFD, SADT, E/R), attributi di qualità del sw (ISO 9126); di tecniche e tools di disegno e modellizzazione dati; di prodotti di content manager e search engine; di database relazionali e del linguaggio SQL; di metodologie di progettazione di base dati in applicativi che insistono sui architetture web; approfondita dei criteri, delle regole e delle tecnologie da usare per garantire la massima usabilità e accessibilità dei siti anche e soprattutto da parte dai portatori di handicap con problemi, in genere di visibilità, udibilità e motilità; 11

12 almeno 3 anni in progetti complessi basati su architetture Web con ruoli a contenuto analogo; nella redazione di specifiche di progetto, controllo e realizzazione procedure; nell ambito dello sviluppo e manutenzione di software applicativo Redattore di contenuti di pagine WEB Il profilo professionale del redattore è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline umanistiche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 7 anni, oppure diploma in discipline classiche o scientifiche con anzianità lavorativa di almeno 12 anni; Capacità di operare con notevole autonomia, finalizzata alla proposizione di articoli, pagine, etc. di interesse del progetto; di avviare iniziative documentali finalizzate a mantenere efficiente ed interessante il portale; di valutare la facilità d'accesso e di utilizzo del portale per visitatori e gli utenti istituzionali, progettandolo in modo tale da sfruttare le innovazioni nel software e delle periferiche al fine di ottenere un'elevata usabilità; di parlare un linguaggio semplice e accattivante; utilizzare i pacchetti per lo sviluppo e l impaginazione di pagine web e dei software di grafica vettoriale; di problem solving. Approfondita delle tecniche di comunicazione per: individuare, a fronte di un input del Centro di competenza, il contenuto delle pagine in base all esito che il medesimo avrà sugli utenti e sui motori di ricerca; rendere immediata la consultazione e la navigazione del sito attraverso l individuazione e il posizionamento di parole chiavi; rendere indirizzabili al meglio le pagine del sito ai motori di ricerca; dei principali browser per verificare lo stesso livello di fruibilità delle pagine web predisposte sui principali browser di mercato; approfondita dei criteri, delle regole e delle tecnologie da usare per garantire la massima usabilità e accessibilità dei siti anche e soprattutto da parte dai portatori di handicap con problemi, in genere di visibilità, udibilità e motilità; almeno 3 anni in ambienti complessi con ruoli a contenuto analogo; Esperienza pluriennale nella redazione di pagine web a diverso contenuto informativo, tecnico e divulgativo. 12

13 4.3 LIVELLO C Consulente junior Il profilo professionale del consulente junior è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o cultura equivalente, con anzianità lavorativa di almeno 4 anni, oppure diploma in discipline tecniche con anzianità lavorativa di almeno 8 anni; Di tecniche e metodiche di project management, tecniche di pianificazione e controllo (PERT, GANTT, CRM), tecniche di stima (COCOMO, Function Point); di tecniche e metodiche di quality management, norme ISO, modalità di certificazione, sistemi qualità; di sw engineering, cicli di vita del sw, metodologie di analisi funzionale e dati (DFD, SADT, E/R), attributi di qualità del sw (ISO 9126); di architetture, tecnologie, strumenti, tipologie di servizi (sviluppo sw, conduzione sistemi e reti, trattamento documentale, formazione) afferenti all'i.t.; di cui almeno 2 anni nel settore dell I.T. come progettista o analista; pratica operativa all'interno di progetti di sviluppo e gestione di sistemi informativi gestionali Monitore junior Il profilo professionale del Monitore junior è definito dalle seguenti caratteristiche: Laurea in discipline tecniche o cultura equivalente, 3 anni di esperienza complessiva nel settore informatico, oppure diploma in discipline tecniche con anzianità lavorativa di almeno 7 anni nel settore informatico; Capacità di scrivere ed esporre in modo fluido, articolato, con chiarezza, incisività e sintesi; di garantire tempestività di risposta, collaborare costruttivamente nei processi di lavoro, mettere in comune e scambiare informazioni ed esperienze, offrire ascolto e supporto continuo, garantire accuratezza e qualità, garantire flessibilità e capacità di adattamento a contesti diversi; della normativa di riferimento, della letteratura inerente la direzione dei lavori, il monitoraggio e le verifiche; della tecniche e metodiche di gestione, pianificazione e controllo di gestione; delle norme (ISO 9000), modalità di certificazione, sistemi qualità, pratica di verifiche ispettive (ISO e UNI EN 30011); della tecniche di software engineering, cicli di vita del software (ISO e ISO 15271), metodologie di analisi funzionale e dati, attributi di qualità del software (ISO 9126), stima e misura della quantità del software (COCOMO, Function Point); delle architetture, tecnologie, strumenti e tipologie di servizi afferenti all'informatica; 13

14 almeno 1 anno di esperienza complessiva nel monitoraggio di progetti informatici; nella pratica operativa all interno di progetti di sviluppo e gestione di sistemi informativi automatizzati. 4.4 LIVELLO D Addetto al controllo dati Il profilo professionale dell Addetto al controllo Dati è definito dalle seguenti caratteristiche: di informatica di base; dei più diffusi ambienti e prodotti di office automation; degli strumenti per il controllo automatico delle procedure di immisione dati Capacità di lavorare in gruppo Addetto all acquisizione dati Il profilo professionale dell Addetto all acquisizione Dati è definito dalle seguenti caratteristiche: di informatica di base; dei più diffusi ambienti e prodotti di office automation; Esperienza almeno annuale nel campo immissione dati; delle procedure di data entry. 14

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292 APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti Sommario APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti... 1 1. PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 2 1.1 Capo progetto... 2 1.2

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica CAPITOLATO TECNICO PER UN SERVIZIO DI MANUTENZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE DELLA COMPONENTE AUTOGOVERNO DEL SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli

figure professionali software

figure professionali software Responsabilità del Program Manager Valuta la fattibilità tecnica delle opportunità di mercato connesse al programma; organizza la realizzazione del software in forma di progetti ed accorpa più progetti

Dettagli

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE MAPPA DELLE COMPETENZE a.s. 2014-2015 CODICE ASSE: tecnico-professionale QUINTO ANNO PT1 scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali; Progettare e realizzare applicazioni

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

la Società Chi è Tecnoservice

la Società Chi è Tecnoservice brochure 09/04/2009 11.16 Pagina 1 brochure 09/04/2009 11.16 Pagina 2 la Società Chi è Tecnoservice Nata dall incontro di esperienze decennali in diversi campi dell informatica e della comunicazione TsInformatica

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Ricerca di personale interno

Ricerca di personale interno Ricerca di personale interno Diplomati e laureati in Real Estate (RIF RE1) Cerchiamo risorse da inserire presso le Aree Immobiliari nell ambito della funzione Real Estate. Realizzazione e implementazione

Dettagli

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione RATE SERVIZI Srl Via Santa Rita da Cascia, 3-20143 Milano Tel 0287382838

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.04 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

! "! " #$% & "! "&% &&

! !  #$% & ! &% && ! "! " #$% & "! "&% && '( " )* '+,-$..$ / 0 1 2 ' 3 4" 5 5 &4&6& 27 &+ PROFILO PROFESSIONALE ESPERTO DATABASE E APPLICATIVI Categoria D Gestisce ed amministra le basi dati occupandosi anche della manutenzione

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

AVVISI PROFILI RICERCATI/CRITERI DI SELEZIONE ESITI 2015

AVVISI PROFILI RICERCATI/CRITERI DI SELEZIONE ESITI 2015 05 PROFILO ICT (RIF. 0/05) BENI E SERVIZI (RIF. 0/05) ANALISTA MERCATO BENI MOBILI (RIF. 03/05) ANALISTA MARKETING (RIF. 04/05) DESCRIZIONE La posizione ha la responsabilità di assicurare l acquisizione

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.03 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli

ANNESSO 5 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROFILI PROFESSIONALI

ANNESSO 5 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROFILI PROFESSIONALI ANNESSO 5 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROFILI PROFESSIONALI INDICE DEI CONTENUTI 1. PROFILI PROFESSIONALI: REQUISITI MINIMI... 3 1.1. WEB PROJECT MANAGER... 3 1.2. ACCOUNT... 3 1.3. USER EXPERIENCE

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Caso di successo Microsoft Integration SACE BT SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Informazioni generali Settore Istituzioni finanziarie Il Cliente Il Gruppo

Dettagli

Sistemi Qualità Certificazione ISO9001

Sistemi Qualità Certificazione ISO9001 Certificazioni Qualità Sicurezza CQS Consulting Via A. G. Amatucci, 10 00151 Roma Tel. 06-58310622 Fax 06-5895270 Cell. 335-7759250/348-8744717 Email fabbretti.massimo@hotmail.it Sito Internet www.cqsconsulting.it

Dettagli

ESAME CISA 2003: 3. Protezione del patrimonio dati e degli asset aziendali (25%) 4. Ripristino in caso di calamità e continuità operativa (10%)

ESAME CISA 2003: 3. Protezione del patrimonio dati e degli asset aziendali (25%) 4. Ripristino in caso di calamità e continuità operativa (10%) ESAME CISA 2003: 1. Gestione, pianificazione ed organizzazione SI (11%) 2. Infrastrutture tecniche e prassi operative (13%) 3. Protezione del patrimonio dati e degli asset aziendali (25%) 4. Ripristino

Dettagli

darts Software & Engineering Consulenza Progettazione System Integration ITS BSS New Media Company www.darts.it

darts Software & Engineering Consulenza Progettazione System Integration ITS BSS New Media Company www.darts.it Software & Engineering Consulenza Progettazione System Integration ITS BSS New Media Company www..it 1 Company Darts Engineering è pmi di consulenza, progettazione e system integration in ambito ICT, che

Dettagli

GARA COMUNITARIA A PROCEDURA RISTRETTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE ED ESERCIZIO DEL SISTEMA INFORMATIVO PREVIDENZIALE DELL ENPALS

GARA COMUNITARIA A PROCEDURA RISTRETTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE ED ESERCIZIO DEL SISTEMA INFORMATIVO PREVIDENZIALE DELL ENPALS E.N.P.A.L.S. Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo Direzione Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Viale Regina Margherita n. 206 - C.A.P. 00198 Tel. n. 06854461

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

Acquisizione di prodotti e servizi Parte 1

Acquisizione di prodotti e servizi Parte 1 Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A5_1 V1.0 Acquisizione di prodotti e servizi Parte 1 Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Next IT Generation Assistenza NoStop dalle 08.00 alle 18.00 Lun.-Sab. Specialisti IT certificati a vari livelli e competenze. Contratti di assistenza monte ore scalare. Tecnologia

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA AZIENDALE

FUNZIONIGRAMMA AZIENDALE FUNZIONIGRAMMA AZIENDALE Lo Scopo del presente funzionigramma aziendale è quello di delineare gli ambiti di competenza di ciascuna Struttura Operativa/Unità Operativa, pertanto esso non rappresenta un

Dettagli

Innovation Technology

Innovation Technology Innovation Technology Una naturale passione per Un partner tecnologico che lavora a fianco dei propri clienti per studiare nuove soluzioni e migliorare l integrazione di quelle esistenti. l innovazione.

Dettagli

Ciclo di Vita Evolutivo

Ciclo di Vita Evolutivo Ciclo di Vita Evolutivo Prof.ssa Enrica Gentile a.a. 2011-2012 Modello del ciclo di vita Stabiliti gli obiettivi ed i requisiti Si procede: All analisi del sistema nella sua interezza Alla progettazione

Dettagli

Sistema ERP Dynamics AX

Sistema ERP Dynamics AX Equitalia S.p.A. Servizi di implementazione e manutenzione del nuovo Sistema Informativo Corporate Sistema ERP Dynamics AX Allegato 6 Figure professionali Sommario 1. Caratteri generali... 3 2. Account

Dettagli

SISTEMA E-LEARNING INeOUT

SISTEMA E-LEARNING INeOUT SISTEMA E-LEARNING INeOUT AMBIENTE OPERATIVO 1 Premesse metodologiche La complessità di un sistema informatico dipende dall aumento esponenziale degli stati possibili della sua architettura. Se è vero

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER LA RICERCA DI PERSONALE TECNICO INFORMATICO A TEMPO DETERMINATO IN AMBITO SANITARIO

AVVISO DI SELEZIONE PER LA RICERCA DI PERSONALE TECNICO INFORMATICO A TEMPO DETERMINATO IN AMBITO SANITARIO AVVISO DI SELEZIONE PER LA RICERCA DI PERSONALE TECNICO INFORMATICO A TEMPO DETERMINATO IN AMBITO SANITARIO IN.VA. S.p.A., Società in house della Regione Autonoma Valle d'aosta, del Comune di Aosta e dell'azienda

Dettagli

Presentazione aziendale. soluzioni, servizi, consulenza

Presentazione aziendale. soluzioni, servizi, consulenza Presentazione aziendale soluzioni, servizi, consulenza 2015 1 Offriamo SOLUZIONI SERVIZI CONSULENZA SOLUZIONI Vecomp Software è un partner che offre «soluzioni» in ambito informatico. In un mondo sempre

Dettagli

Lo Studio di Fattibilità

Lo Studio di Fattibilità Lo Studio di Fattibilità Massimo Mecella Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza Definizione Insieme di informazioni considerate necessarie alla decisione sull investimento

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

Forniture informatiche

Forniture informatiche Forniture informatiche Nella Pubblica Amministrazione: gestione dei processi contrattuali e qualità Chianese Angelo Contenuti Strategie di acquisizione delle forniture ICT Contratti ICT Qualità delle forniture

Dettagli

LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI 173 7/001.0

LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI 173 7/001.0 LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI 173 7/001.0 LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI PIANIFICAZIONE STRATEGICA NELL ELABORAZIONE

Dettagli

Porte Aperte alle Imprese - Scheda Offerta Stage/Lavoro N. 5 POSIZIONI POSIZIONE N.1/5

Porte Aperte alle Imprese - Scheda Offerta Stage/Lavoro N. 5 POSIZIONI POSIZIONE N.1/5 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA PORTE APERTE ALLE IMPRESE 2011 Porte Aperte alle Imprese - Scheda Offerta Stage/Lavoro N. 5 POSIZIONI Per tali posizione l azienda non effettuerà colloqui a Porte Aperte

Dettagli

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk Piattaforma Informatica di Knowledge Risk La guida sicura per la certificazione e la conformità 2012 1 IL CONCETTO INNOVATIVO PI-KR E UNA SOLUZIONE INTEGRATA PER I SISTEMI DI GESTIONE E DI GOVERNO AZIENDALE

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO INFORMATICO SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE CED-EDP

Dettagli

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza.

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Conservazione Sostitutiva Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Paperless office Recenti ricerche hanno stimato che ogni euro investito nella migrazione di sistemi tradizionali verso tecnologie

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ISMS MANAGER/SENIOR MANAGER

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ISMS MANAGER/SENIOR MANAGER Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ISMS MANAGER/SENIOR MANAGER

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE

SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE SALUTE FINANZA LUSSO & MODA DIGITALE RISTORAZIONE VENDITA ENERGIA DIGITALE 1) Web marketing manager Ruolo: responsabile dello sviluppo

Dettagli

non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO.

non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO. non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO. Jim Morrison Società Algol Consulting: il partner per i progetti ERP Fin dall inizio della sua attività, l obiettivo di Algol Consulting è stato quello

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia Analizzare e gestire il CAMBIAMENTO tramite lo strumento e la metodologia LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Le aziende sono sempre più di frequente poste di fronte al cambiamento. Oggi ai manager si richiede

Dettagli

Profilo della Società per la Piccola e Media Impresa (PMI)

Profilo della Società per la Piccola e Media Impresa (PMI) Profilo della Società per la Piccola e Media Impresa (PMI) Chi siamo Il gruppo nasce a Roma capitalizzando le esperienze maturate dai professionisti che ne fanno parte. Le società del gruppo Il Gruppo

Dettagli

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario 1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 1.1 Introduzione... 19 1.2 Sviluppo tecnologico delle minacce... 19 1.2.1 Outsourcing e re-engineering... 23 1.3 Profili delle minacce... 23 1.3.1 Furto... 24 1.3.2

Dettagli

Informatica e Telecomunicazioni

Informatica e Telecomunicazioni Informatica e Telecomunicazioni IL PROFILO DEL DIPLOMATO Il Diplomato in Informatica e Telecomunicazioni : 1. Ha competenze specifiche nel campo dei sistemi informatici, dell elaborazione dell informazione,

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Eurisko Srl - Consulenza SAP

Eurisko Srl - Consulenza SAP EURISKO Srl Sede legale e commerciale Via Chiaverano 78-10010 Cascinette d Ivrea (TO) Tel. 0125617513 Sito Web www.euriskosrl.it P.IVA 08407400012 Eurisko Srl - Consulenza SAP Eurisko è una società di

Dettagli

DISEGNATORE MECCANICO

DISEGNATORE MECCANICO DISEGNATORE MECCANICO Gestione distinte base, progettazione meccanica, tolleranze lavorazioni meccaniche e fusioni Stesura e rezione di documentazione e manuali tecnici necessari durante l intero ciclo

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

Utilizzo del Dizionario delle Forniture ICT per la costruzione di capitolati

Utilizzo del Dizionario delle Forniture ICT per la costruzione di capitolati Utilizzo del Dizionario delle Forniture ICT per la costruzione di capitolati Linee guida sulla qualità dei beni e servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della PA Marco Gentili Conoscere

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 1 Gli obiettivi e la metodologia della Ricerca Gli obiettivi

Dettagli

A passo sicuro nel mondo IT

A passo sicuro nel mondo IT A passo sicuro nel mondo IT A passo sicuro nel mondo IT Le scelte effettuate, le esperienze acquisite e la capacità di applicarle nella realizzazione dei progetti hanno fatto sì che, nel corso degli anni,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 3 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO CLASSI CORSI AFM, RIM, SIA BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: PAGETTI, GOI NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE I QUADRIMESTRE

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici ITSM

Dettagli

Nato a Torino il 13 marzo 1972

Nato a Torino il 13 marzo 1972 R O C C O P I N N E R I DATI ANAGRAFICI Nato a Torino il 13 marzo 1972 ISTRUZIONE 2003 Master universitario di secondo livello in management pubblico presso l Università Bocconi, votazione 110/110 1996

Dettagli

Innovare la Governance dell ICT

Innovare la Governance dell ICT Innovare la Governance dell ICT per ottenere qualità e creare valore Servono i profili professionali ICT giusti Marco Gentili Centro Nazionale per l Informatica nella PA 1 Domanda ed Offerta ICT Domanda

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Allegato 9 - Profili Professionali

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Allegato 9 - Profili Professionali Allegato 9 - Profili Professionali Indice dei contenuti 1. PROFILI PROFESSIONALI...3 Allegato_09_Profili Professionali_0302 Pag. 2 di 7 1. PROFILI PROFESSIONALI Nella Tabella 1 si riporta l'elenco riassuntivo

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA INDIRIZZI DI STUDIO

OFFERTA FORMATIVA INDIRIZZI DI STUDIO ISTITUTO TECNICO E. SCALFARO Piazza Matteotti, 1- CATANZARO Tel.: 0961 745155 - Fax: 0961 744438 E-mail:cztf010008@istruzione.it Sito: www.itiscalfaro.cz.it ANNO SCOLASTICO 2011 2012 OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP Master di I Livello - A.A. 2015/2016 Premessa Il tema dell innovazione della Pubblica amministrazione italiana richiede oggi, dopo anni di dibattito

Dettagli

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Interim & specialized recruitment www.pagepersonnel.it Page Personnel Italia SpA Chi siamo

Dettagli

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing azienda Projest nasce nel 1999 per iniziativa di un gruppo di professionisti con esperienza decennale quali responsabili di funzioni operative in aziende medio-grandi e con solide competenze nell approccio

Dettagli

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI Area Progettazione Area Acquisti Area Produzione Area Assistenza Tecnica Area Marketing

Dettagli

Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo

Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo TAVOLO TECNICO La figura del Responsabile della conservazione Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo a cura di Mirella Casini Schaerf, coordinatrice del Tavolo tecnico BOZZA Proposte

Dettagli

Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici

Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici Marco Gentili Area Governo e Monitoraggio delle Forniture ICT 1 Area Governo e Monitoraggio Forniture ICT Governo

Dettagli

SVILUPPO SOFTWARE. dai una nuova energia ai tuoi piani di sviluppo software SVILUPPO SOFTWARE

SVILUPPO SOFTWARE. dai una nuova energia ai tuoi piani di sviluppo software SVILUPPO SOFTWARE SVILUPPO SOFTWARE dai una nuova energia ai tuoi piani di sviluppo software SVILUPPO SOFTWARE Affianchiamo i nostri clienti nella progettazione e sviluppo di applicazioni software basate sulle principali

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo Anno Scolastico: 2014-2015 Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali Classe: quinta Disciplina: Informatica prof. Silvia Tondo Competenze disciplinari: 1. Utilizzare le reti e gli strumenti informatici

Dettagli

LINEA PROJECT MANAGEMENT

LINEA PROJECT MANAGEMENT LINEA PROJECT MANAGEMENT ITIL FOUNDATION V3 46.10.3 3 giorni Il corso, nell ambito della Gestione dei Servizi IT, mira a: 1. Comprendere Struttura e Processi di ITIL V3 - Information Technology Infrastructure

Dettagli

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Le soluzioni Axioma per l'industria Le soluzioni di Axioma per l'industria rispondono alle esigenze di tutte le aree funzionali dell azienda industriale.

Dettagli

COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Corso di Alta Formazione - Pubblica Amministrazione, Sanità e No Profit Premessa E comprovato che in ogni organizzazione la formazione riveste

Dettagli

Addition, tutto in un unica soluzione

Addition, tutto in un unica soluzione Addition, tutto in un unica soluzione Addition è un applicativo Web progettato e costruito per adattarsi alle esigenze delle imprese. Non prevede un organizzazione in moduli, mette a disposizione delle

Dettagli

brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com

brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome ROSSI ALESSIO Indirizzo 242A, VIA DEL TRULLO, 00148, ROMA, ITALIA Telefono 066572903-3487284184 E-mail brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com

Dettagli

ENTERPRISE SOLUTION CROSS SOLUTION PROFESSIONAL SOLUTION SERVIZI E FORMAZIONE

ENTERPRISE SOLUTION CROSS SOLUTION PROFESSIONAL SOLUTION SERVIZI E FORMAZIONE 1 ENTERPRISE SOLUTION 2 CROSS SOLUTION PROFESSIONAL SOLUTION 3 4 SERVIZI E FORMAZIONE CHI SIAMO Flor Informatica S.r.l. nasce nel 1980 con l obiettivo di fornire soluzioni professionali a Studi e piccole

Dettagli

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA INFORMATICA Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA Informatica per AFM 1. SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE E SISTEMA INFORMATICO ITS Tito Acerbo - PE INFORMATICA Prof. MARCO

Dettagli

REFERENZIAZIONI 2001) NUP

REFERENZIAZIONI 2001) NUP Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO INFORMATICO PROGRAMMATORE SOFTWARE E APPLICAZIONI

Dettagli

Il tuo partner strategico per la gestione delle ICT aziendali

Il tuo partner strategico per la gestione delle ICT aziendali Il tuo partner strategico per la gestione delle ICT aziendali Entro il 2024 L ammontare di informazioni che le imprese dovranno gestire aumenterà di 50 volte. Le risorse umane in campo IT aumenteranno

Dettagli

Sommario IX. Indice analitico 331

Sommario IX. Indice analitico 331 Sommario Prefazione X CAPITOLO 1 Introduzione ai sistemi informativi 1 1.1 Il prodotto del secolo 1 1.2 Prodotti e servizi divenuti indispensabili 2 1.3 Orientarsi nelle definizioni 4 1.4 Informatica e

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

Gestione di progetti (software)

Gestione di progetti (software) Gestione di progetti (software) Tecniche di Programmazione Lez. 03 Università di Firenze a.a. 2009/10, I semestre 1/25 Contenuti Gestione di progetto Ruoli professionali Pianificazione di progetto Stima

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO Profili professionali Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV Appendice 7 al

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli