un rapporto di collaborazione con gli utenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "un rapporto di collaborazione con gli utenti"

Transcript

1 LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti

2 La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi Informativi della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari nel promuovere relazioni con i propri Utenti ispirate a fiducia, collaborazione e trasparenza. In questi anni, l obiettivo della centralità dell Utente rispetto al servizio erogato ci ha stimolato a ricercare sempre nuove modalità e nuove occasioni di contatto per essere una Società più flessibile e più vicina al proprio Utente. Questa carta è il nostro patto di qualità; consente di conoscere i nostri principali servizi e le loro modalità di erogazione; è uno strumento per valutare nel tempo il nostro operato e promuovere, di conseguenza, le necessarie iniziative di miglioramento per rendere i servizi erogati più rispondenti ai bisogni e alle aspettative degli Utenti. Questa iniziativa, quindi, non vuole essere solo uno strumento di informazione, ma si propone di creare un percorso di dialogo e momenti di verifica con tutti gli Utenti per il costante miglioramento della nostra organizzazione. Informatica Trentina S.p.A. Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Servizio Sistemi Informativi

3 CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI UN PATTO CON I CLIENTI UN IMPEGNO VERSO GLI UTENTI La Carta dei Servizi è una pubblicazione di carattere istituzionale, con la quale le Aziende dichiarano apertamente gli impegni che si assumono nei confronti dei propri Utenti per migliorare il servizio offerto. In particolare la Carta dei Servizi diventa uno strumento di impegno, una sorta di patto-contratto, che le Aziende pubbliche o private, che erogano servizi, stipulano con i propri Utenti, dichiarando di rispettare precisi parametri di qualità, modalità e tempi di effettuazione del servizio. La rilevazione della qualità viene realizzata definendo specifici fattori (ad esempio: la tempestività, l efficacia, la disponibilità) per i quali vengono individuati alcuni indicatori di qualità (ad esempio: tempi di risposta, tempo di effettuazione degli interventi) che sono in grado di rappresentare, in corrispondenza di ciascun fattore, i livelli prestazionali del servizio erogato; lo standard di qualità (o livello di servizio promesso) è il valore che è stato prefissato in corrispondenza di ciascun indicatore. Indicatori di qualità Gli indicatori di qualità sono variabili quantitative o parametri qualitativi in grado di rappresentare adeguatamente, in corrispondenza di ciascun fattore di qualità, i livelli prestazionali del servizio erogato. L individuazione di indicatori costituisce il punto di partenza per avviare il processo di continua misurazione e miglioramento dei livelli di qualità del servizio, intesa questa come capacità di soddisfare le aspettative degli Utenti nel tempo. Standard di qualità Lo standard (o livello di servizio promesso) è il valore stabilito in corrispondenza di ciascun indicatore di qualità, sulla base delle aspettative dell utenza e delle potenzialità del soggetto erogatore. Lo standard può essere formulato sulla base di indicatori quantitativi, cioè direttamente misurabili, e può essere specifico o generale, oppure formulato in maniera qualitativa, senza fare riferimento diretto a valori misurabili quantitativamente, ma esprimendo una garanzia rispetto a specifici aspetti del servizio (ad esempio la cortesia del personale, la professionalità). Nella Carta vengono presentati i principali servizi offerti e per ciascuno di essi vengono indicati gli standard di qualità ; più specificatamente vengono definiti gli indicatori che ne descrivono sinteticamente le caratteristiche e che si traducono in precisi impegni nei confronti degli Utenti. Le rilevazioni, effettuate attraverso le più aggiornate norme di riferimento, consentono di verificare continuamente, anche grazie all ausilio di sondaggi e test, il livello di qualità dei servizi erogati, ai fini anche di una certificazione secondo i consolidati e moderni standard di qualità.

4 INFORMATICA TRENTINA La Carta dei servizi di Informatica Trentina Informatica Trentina è diventata oggi strumento di sistema per il settore pubblico provinciale per fornire soluzioni globali nel campo dell informatica e delle telecomunicazioni (I.C.T. -Information & Communication Technology). Siamo quindi il punto di riferimento delle Amministrazioni e degli Enti del territorio trentino come: strumento di sistema, in quanto concorriamo allo sviluppo del sistema trentino per la diffusione delle nuove tecnologie dell informazione e delle telecomunicazioni nel settore pubblico; strumento di innovazione, in quanto definiamo progetti di innovazione tecnologica per l ammodernamento della Pubblica Amministrazione; strumento di cooperazione con le imprese ICT del settore economico locale, per favorire la collaborazione e la crescita dei rapporti con le Aziende del territorio. INFORMARE PER MIGLIORARE Attraverso la Carta dei Servizi Informatica Trentina intende informare i propri Utenti in merito ai servizi offerti e alle modalità di erogazione dei medesimi. La Carta dei Servizi informatici costituisce in primo luogo un importante strumento di trasparenza ed informazione, sintetica ma completa, per orientare gli Utenti nelle attività e nei servizi offerti. Gli obiettivi della Carta dei Servizi sono dunque: il miglioramento del rapporto tra utente e fornitore dei servizi; il miglioramento della qualità dei servizi offerti. Per misurare i servizi offerti abbiamo individuato, in collaborazione con i Responsabili della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, specifici indicatori della qualità e per ognuno di essi abbiamo stabilito gli standard di servizio da mantenere sotto controllo nel rispetto delle aspettative degli Utenti e delle proprie potenzialità: è questo il principio cardine della Carta dei Servizi. La Carta rappresenta, quindi, un importantissimo strumento per migliorare costantemente la qualità del servizio offerto, mentre per l Utente rappresenta un opportunità per controllare l effettiva attuazione degli impegni assunti dalla Società, oltre ad essere un mezzo per favorire la comunicazione e la collaborazione. Effettuiamo un costante lavoro di verifica e controllo sui servizi erogati e sulle risposte alle esigenze espresse dall utenza, al fine di un continuo miglioramento degli standard di qualità. Come punti di riferimento a garanzia della qualità del servizio, abbiamo individuato indicatori di qualità importanti del servizio offerto, i cui valori vengono periodicamente rilevati ed aggiornati: tempo di risoluzione dei malfunzionamenti; tempi di risposta; tempi di effettuazione degli interventi richiesti; disponibilità dei servizi.

5 ESSERE STRUMENTO DI SISTEMA, DI INNOVAZIONE E COOPERAZIONE

6 Gli strumenti per il controllo della qualità La rilevazione della soddisfazione degli utenti Al fine di conoscere e misurare il grado di soddisfazione dei propri Utenti Informatica Trentina effettua periodicamente delle indagini di rilevazione del grado di soddisfazione degli Utenti (Customer Satisfaction) dei servizi erogati a conclusione delle quali vengono raccolti gli elementi per individuare ed attuare ulteriori azioni di miglioramento dei propri servizi. L indagine permette di conoscere il servizio così come percepito dall Utente, cioè come l Utente valuta il servizio offerto, ed il servizio atteso, ovvero il livello di importanza che l Utente attribuisce ai vari aspetti del servizio erogato. In particolare le indagini effettuate negli ultimi anni rilevano un continuo miglioramento degli indici che misurano il grado di soddisfazione degli Utenti; su una scala di valori da 0 a 10 dove 0 significa assolutamente insoddisfatto e 10 completamente soddisfatto, e con livelli di riferimento per il settore tra 7 e 8, l indice generale è passato da un valore medio pari a 7,59 conseguito nel 2003 al valore di 7,96 conseguito nel Oltre l 80 per cento dell utenza ha valutato mediamente le prestazioni di Informatica Trentina migliori o uguali a 7, dando così positivo e concreto riscontro agli sforzi effettuati dalla Società nel miglioramento continuo dei servizi erogati e nel conseguimento degli obiettivi definiti nell ambito dei piani annuali di miglioramento. Nelle schede dei singoli servizi vengono riportati i valori relativi a tali rilevazioni, con riferimento alle indagini effettuate negli ultimi tre anni. SEMPRE IN LINEA CON LE ESIGENZE DEGLI UTENTI La certificazione del sistema di qualità Informatica Trentina ha definito un Sistema di Gestione per la Qualità che regola le attività svolte dalla Società per garantire un elevata qualità dei servizi erogati. L obiettivo è di perseguire e migliorare nel tempo la capacità aziendale di fornire prodotti e servizi che ottemperino ai requisiti degli Utenti, perseguendo contemporaneamente la soddisfazione degli Utenti stessi e l efficacia del Sistema di Gestione per la Qualità medesimo. Il Sistema di Gestione per la Qualità è certificato in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2000 ed è sottoposto periodicamente alla verifica ispettiva da parte degli Enti certificatori a ciò autorizzati per confermare od estendere la validità del certificato per il successivo periodo. 11

7 I servizi offerti L utenza può accedere ai servizi offerti da Informatica Trentina attraverso le seguenti principali modalità: il numero di telefono dedicato all utenza APSS , come strumento prioritario per formulare le richieste di assistenza nell utilizzo degli strumenti informatici; la casella di posta come ulteriore canale di comunicazione per le richieste e le necessità informative; il numero di fax utilizzato solo per talune tipologie di richiesta; il sito web all indirizzo per consentire un agevole e controllato inoltro delle richieste vie e per accedere alle informazioni sullo stato e sulla funzionalità dei servizi messi a disposizione dalla Società. Nella presente Carta dei Servizi informatici vengono descritti i seguenti servizi: Customer Service Desk Servizio di relazioni e comunicazioni con gli Utenti PC-Fleet Management Servizio di fornitura, gestione e assistenza dei posti di lavoro Telecomunicazione Servizio di interconnessione tra sistemi informatici SERVIZI ACCESSIBILI E TEMPESTIVI 13

8 IL SERVIZIO DI CUSTOMER SERVICE DESK SERVIZIO DI RELAZIONI E COMUNICAZIONI CON GLI UTENTI I SERVIZI Il Servizio di Customer Service Desk (CSD) è il punto di riferimento dei propri Utenti per tutte le esigenze connesse all utilizzo dei servizi erogati dalla Società. Il Customer Service Desk eroga il servizio di help desk ed il servizio di gestione richieste utenti. Il servizio di help desk (che risponde al numero telefonico ) fornisce assistenza telefonica e supporto relativamente all utilizzo di applicazioni e attrezzature informatiche ed alla fruizione dei servizi telematici. L assistenza telefonica è volta a dare una tempestiva soluzione al problema segnalato dall Utente, risolvendolo al primo contatto, ovvero attivando le strutture aziendali competenti. Il servizio di help desk, inoltre, garantisce agli Utenti un informazione completa ed efficace su possibili interruzioni nell erogazione dei servizi, utilizzando i canali di comunicazione più idonei in funzione della tipologia di utenza. Il servizio di Gestione Richieste Utenti (GRU) fornisce supporto all utenza dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari per la gestione delle richieste relative a servizi e forniture in ambito informatico, riguardanti acquisizione di nuove apparecchiature o installazione e configurazioni del software applicativo. La tabella di seguito evidenzia il numero di richieste effettuate al Customer Service Desk suddivise in richieste di assistenza ed in richieste GRU (servizio attivato nel 2005), distinto per anno. I dati riferiti al 2007 non sono ancora consolidati. RICHIESTE AL CSD IL NOSTRO IMPEGNO PER MIGLIORARE IL SERVIZIO DI CSD: L ACCESSIBILITÀ E L EFFICACIA Standard di servizio Valore Help Desk Tempo medio di risposta (in secondi) 16 Help Desk % chiamate di assistenza tecnica sui personal computer risolte al I^ contatto 40% Help Desk % chiamate abbandonate inferiori al 3% I RISULTATI CONSEGUITI NEL 2006 Indicatori di qualità erogata Valore Help Desk Tempo medio di risposta (in secondi) 11,4 Help Desk - % chiamate di assistenza tecnica sui personal computer risolte al I^ contatto 44,4% Help Desk % chiamate abbandonate 2,1% VOI CI VEDETE COSÌ Indagine di customer satisfaction (Valori espressi su scala da 1 a 10) Facilità di accesso 8,4 8,3 8,4 Cortesia del personale 8,9 8,8 8,8 Efficacia del servizio 8,0 8,0 8,1 Valutazione complessiva del servizio di CSD 8,0 8,0 8,0 % Utenti soddisfatti del servizio di CSD (% degli Utenti che hanno risposto con una valutazione >= 7 su scala da 1 a 10) 89,9% 86,0% 87,5% Assistenza telefonica GRU Il Customer Service Desk è attivo tutti i giorni lavorativi dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore

9 IL SERVIZIO DI PC-FLEET MANAGEMENT SERVIZIO DI FORNITURA, GESTIONE E ASSISTENZA DEI POSTI DI LAVORO I SERVIZI Il servizio di PC-Fleet Management integra il servizio di desktop management con il nuovo servizio di noleggio operativo che consente quindi all Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari la completa gestione di tutti i posti di lavoro per il tramite di strutture specialistiche esterne. Il servizio comprende l attività di fornitura dei dispositivi hardware, di installazione iniziale delle apparecchiature elettroniche (personal computer e periferiche accessorie) e del software necessario allo svolgimento dell attività lavorativa ed il servizio di ripristino della normale funzionalità dei sistemi e delle applicazioni a seguito di anomalie (assistenza tecnica). Completano e qualificano il servizio di PC-Fleet Management l aggiornamento tecnologico delle apparecchiature, il servizio di gestione delle modifiche, evoluzioni o spostamenti dei posti di lavoro e l attività di manutenzione hardware delle apparecchiature elettroniche Il servizio di PC-Fleet Management è attivo tutti i giorni lavorativi dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore IL SERVIZIO DI DESKTOP MANAGEMENT Il servizio di desktop management ha l obiettivo di gestire il parco delle apparecchiature informatiche, installate presso gli Utenti della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari. Il servizio di desktop management, che si articola nel servizio di assistenza tecnica e manutenzione hardware e nella gestione del posto di lavoro, viene effettuato sia intervenendo direttamente presso la sede dell Utente - on site - che operando dalla sede della Società - da remoto - attraverso l utilizzo di una specifica infrastruttura tecnologica. Con la modalità on site vengono effettuate tutte quelle attività che necessitano dell intervento di un tecnico presso la sede dell Utente: in particolare le attività di installazione di nuove apparecchiature e gli interventi di assistenza e manutenzione che per la natura del malfunzionamento non possono essere effettuati in modalità da remoto. Con la modalità da remoto la Società si avvale di strumenti tecnologicamente innovativi in grado di effettuare, dalla propria sede, attività di monitoraggio delle apparecchiature elettroniche, installazione ed aggiornamenti del software, nonché attività di assistenza e risoluzione delle problematiche relative ai posti di lavoro. La tabella di seguito evidenzia il numero dei posti di lavoro gestiti, distinto per anno. I dati riferiti al 2007 non sono ancora consolidati. POSTI DI LAVORO GESTITI UN POSTO DI LAVORO IN NOLEGGIO OPERATIVO Posti di lavoro gestiti

10 DI PC-FLEET MANAGEMENT I SERVIZI IL SERVIZIO DI NOLEGGIO OPERATIVO Il Servizio di noleggio operativo assicura la gestione del processo di acquisizione degli apparati hardware finalizzato alla fornitura di postazioni di lavoro (hardware e sistema operativo) nell ottica di fornire all Utente finale un unica interfaccia per la fornitura e la gestione del proprio posto di lavoro nell ambito del Sistema Informativo dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari. Il servizio consiste nella gestione completa del processo di fornitura delle postazioni di lavoro, garantendo all Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari lo svolgimento delle attività di identificazione e scelta degli apparati hardware, di approvvigionamento, di consegna, di aggiornamento tecnologico, di risoluzione dei problemi hardware e di ritiro delle postazioni di lavoro sostituite al termine del periodo di utilizzo, definito in 48 mesi dalla data di installazione. Il servizio di noleggio operativo è stato attivato nel corso del 2006, al 31 dicembre 2007 (situazione non consolidata) i posti di lavoro erano IL NOSTRO IMPEGNO PER MIGLIORARE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA: LA TEMPESTIVITA Standard di servizio % interventi per la fornitura di nuovi posti di lavoro % degli interventi completati Il servizio di assistenza tecnica e manutenzione hardware Tempo di intervento 80% entro 8 giorni Standard di servizio Valore % apparati hardware difettosi inferiori al 5% Il servizio di assistenza tecnica comprende le attività di ripristino della normale funzionalità a seguito di anomalie di funzionamento del posto di lavoro, provvedendo eventualmente alla reinstallazione parziale o totale dei componenti difettosi, alla rimozione di virus ed alla riconfigurazione dei parametri di sistema. Il servizio di assistenza tecnica viene effettuato prevalentemente in modalità da remoto. Nel caso di problemi hardware il servizio garantisce il coordinamento di tutte le attività finalizzate al ripristino delle funzionalità ricorrendo, se necessario, alla sostituzione dell apparecchiatura. A fronte di particolari criticità, il servizio provvede alla consegna ed alla installazione di apparecchiature di cortesia per ripristinare in tempi brevi l operatività del posto di lavoro, provvedendo al trasferimento dei programmi e dei dati. ASSISTENZA TECNICA Assistenza on site Assistenza da remoto IL NOSTRO IMPEGNO PER MIGLIORARE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA: LA TEMPESTIVITA Standard di servizio % degli interventi completati Tempo di intervento % interventi assistenza tecnica con severità alta 80% entro 3 ore % interventi assistenza tecnica con severità media 85% entro 6 ore I RISULTATI CONSEGUITI NEL 2006 Indicatori di qualità erogata % degli interventi completati Tempo di intervento % interventi assistenza tecnica con severità alta 93,6% entro 3 ore % interventi assistenza tecnica con severità media 95,9% entro 6 ore VOI CI VEDETE COSÌ Indagine di customer satisfaction (Valori espressi su scala da 1 a 10) La capacità di risolvere gli interventi in modo definitivo 7,6 7,6 7,7 La competenza e professionalità 8,3 8,3 8,2 Valutazione complessiva del servizio di DTM 7,7 7,7 7,9 % Utenti soddisfatti del servizio di DTM (% degli Utenti che hanno risposto con una valutazione >= 7 su scala da 1 a 10) La tabella evidenzia gli interventi di assistenza effettuati negli ultimi quattro anni, suddivisi in interventi on site e da remoto. I dati riferiti al 2007 non sono ancora consolidati. Le tabelle di seguito evidenziano il nostro impegno, i risultati conseguiti e la soddisfazione degli Utenti. 79,2% 75,8% 78,5% 18 19

11 DI PC-FLEET MANAGEMENT I SERVIZI La gestione del posto di lavoro Il Servizio di gestione del posto di lavoro ha l obiettivo di soddisfare le richieste degli Utenti relative a nuove Installazioni, Movimentazioni, Aggiunta di componenti e Cambiamenti ai posti di lavoro (attività IMAC) assicurandone il costante adeguamento tecnologico. Ogni nuova richiesta viene verificata in stretta collaborazione ed accordo con i referenti informatici dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, concordando con loro la soluzione più adeguata ed efficiente. Le attività IMAC sono prese in carico dalla struttura competente che provvede a contattare l Utente per concordare tempi e modalità dell intervento tecnico. IL NOSTRO IMPEGNO PER MIGLIORARE LE ATTIVITA DI GESTIONE DEL POSTO DI LAVORO: LA TEMPESTIVITA Standard di servizio % degli interventi completati Tempo di intervento % interventi IMAC urgenti 90% entro 3 giorni lavorativi % interventi IMAC standard 95% entro 8 giorni lavorativi % interventi IMAC entro la data pianificata con i referenti della Azienda sanitaria 95% entro la data pianificata La tabella di seguito evidenzia gli interventi IMAC effettuati negli ultimi quattro anni, suddivisi in interventi on site e da remoto. I dati riferiti al 2007 non sono ancora consolidati. IMAC IMAC on site IMAC da remoto I RISULTATI CONSEGUITI NEL 2006 Indicatori di qualità erogata % degli interventi completati Tempo di intervento % interventi IMAC urgenti 97,5% entro 3 giorni lavorativi % interventi IMAC standard 95,8% entro 8 giorni lavorativi % interventi IMAC entro la data pianificata con i referenti della Azienda sanitaria VOI CI VEDETE COSÌ Indagine di customer satisfaction (Valori espressi su scala da 1 a 10) La tempestività di intervento sulle postazioni di lavoro Valutazione complessiva del servizio di Desktop Management 99,1% entro la data pianificata ,4 7,6 7,8 7,7 7,7 7,9 % Utenti soddisfatti del servizio di Desktop Management (% degli Utenti che hanno risposto con una valutazione >= 7 su scala da 1 a 10) 79,2% 75,8% 78,5% 20 21

12 IL SERVIZIO DI TELECOMUNICAZIONE SERVIZIO DI INTERCONNESSIONE TRA SISTEMI INFORMATICI I SERVIZI Il servizio di Telecomunicazione è finalizzato a garantire l utilizzo dell infrastruttura della rete telematica provinciale come supporto di base per consentire lo scambio di informazioni elettroniche. Rientrano in tale ambito la fruibilità delle applicazioni informatiche, l accesso alla rete provinciale Intranet ed ai servizi ad essa associati, l accesso alla rete pubblica Internet, l utilizzo della posta elettronica. In particolare il servizio di Telecomunicazione garantisce la gestione ordinaria, l adeguamento e l evoluzione delle infrastrutture tecnologiche utilizzate per l erogazione dei vari servizi forniti agli Utenti, effettuando il costante monitoraggio dei parametri di qualità dei processi di comunicazione, definendo ed attuando, ove necessario, le opportune azioni correttive e di miglioramento. Le infrastrutture sono costantemente monitorate da sistemi di controllo in grado di gestire le emergenze che si potrebbero verificare anche nelle ore non coperte dal normale servizio di supporto. Il servizio di Telecomunicazione è attivo tutti i giorni lavorativi dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore Negli altri giorni è attivo il servizio di reperibilità che garantisce il presidio nei giorni di sabato e festivi e nel periodo notturno. Al 31 dicembre 2007 erano attivi complessivamente 226 collegamenti: 11 in banda larga su fibra ottica (Ospedali e Centro Servizi Sanitari), 204 in tecnologia xdsl e 11 in tecnologia ISDN (altre sedi APSS, Medici di medicina generale, Residenze sanitarie assistite, Strutture accreditate). IL NOSTRO IMPEGNO PER MIGLIORARE IL SERVIZIO DI TELECOMUNICAZIONE: LA TEMPESTIVITA Standard di servizio IL NOSTRO IMPEGNO PER MIGLIORARE IL SERVIZIO DI TELECOMUNICAZIONE: LA DISPONIBILITA Standard di servizio Valore % disponibilità complessiva dei circuiti di rete (24 ore per 7 giorni) 98,8% * I RISULTATI CONSEGUITI NEL 2006 Indicatori di qualità erogata % degli interventi risolti Tempo di intervento % interventi di rete risolti 89,7% entro 4 ore Indicatori di qualità erogata % degli interventi risolti Tempo di intervento % interventi di rete risolti 85,0% entro 4 ore * Corrispondente ad una possibile interruzione del servizio inferiore a 105 ore all anno. Valore % disponibilità complessiva dei circuiti di rete (24 ore per 7 giorni) 99,07% VOI CI VEDETE COSÌ Indagine di customer satisfaction (Valori espressi su scala da 1 a 10) Valutazione complessiva del servizio di Telecomunicazione ,1 8,0 8,4 SCAMBIO DI INFORMAZIONI ELETTRONICHE GARANTITO % Utenti soddisfatti del servizio di Telecomunicazione (% degli Utenti che hanno risposto con una valutazione >= 7 su scala da 1 a 10) 90,7% 90,3% 92,5% 22 23

13 LAVORIAMO PER MIGLIORARE I NOSTRI SERVIZI

14 NOTE Vi chiediamo di inoltrare all indirizzo eventuali suggerimenti per migliorare i contenuti della Carta dei servizi. Grazie della Vostra collaborazione

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

L utilizzo delle emoticon con altri strumenti di customer satisfaction. Relatore Susi Ribon Capo Settore Servizi all Utenza

L utilizzo delle emoticon con altri strumenti di customer satisfaction. Relatore Susi Ribon Capo Settore Servizi all Utenza L utilizzo delle emoticon con altri strumenti di customer satisfaction Relatore Susi Ribon Capo Settore Servizi all Utenza L Agenzia delle Entrate La sua funzione strategica, a servizio dei cittadini e

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA INDICE 1. CARTA DEI SERVIZI...2 2. L OPERATORE...2 3. I PRINCIPI FONDAMENTALI...2 3.1 EGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ DI TRATTAMENTO...3 3.2 CONTINUITÀ...3 3.3 PARTECIPAZIONE,

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO 1 ' UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E BILANCIO Ufficio X ex DGPOB Ufficio relazioni con il pubblico e Centro di documentazione REGOLAMENTO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO SOMMARIO CAPO

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

La carta dei servizi al cliente

La carta dei servizi al cliente La carta dei servizi al cliente novembre 2013 COS E LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi dell ICE Agenzia si ispira alle direttive nazionali ed europee in tema di qualità dei servizi e rappresenta

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Agenzia Sanitaria Regione Emilia-Romagna Sussidi per l autovalutazione e l accreditamento 4 (revisione settembre 2001) LO STANDARD DI PRODOTTO

Agenzia Sanitaria Regione Emilia-Romagna Sussidi per l autovalutazione e l accreditamento 4 (revisione settembre 2001) LO STANDARD DI PRODOTTO LO DI PRODOTTO Le ragioni e lo scopo Il percorso dell accreditamento intende fornire garanzia della qualità dei prodotti che le aziende sanitarie, attraverso elementi di tipo strutturale ed organizzativo,

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE IL DIRETTORE CENTRALE Visto l articolo 47 comma 1, del decreto legge 24 aprile 2014, n.

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELECOMITALIA INDICE

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELECOMITALIA INDICE LA CARTA DEI SERVIZI DI TELECOMITALIA INDICE 1. Telecom Italia e la Carta dei Servizi 2. Chi siamo 3. I nostri principi 4. I nostri impegni 5. I nostri standard di qualità 6. Gestione reclami 7. Come contattarci

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

Guida al primo accesso sul SIAN

Guida al primo accesso sul SIAN Guida al primo accesso sul SIAN Il presente documento illustra le modalità operative per il primo accesso al sian e l attivazione dell utenza per poter fruire dei servizi presenti nella parte privata del

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli