ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO"

Transcript

1 "Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., per l'affidamento dei servizi di conduzione, manutenzione ed ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO Sede: Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati, Via Crescenzio 17/C Roma

2 "Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., per l'affidamento dei servizi di conduzione, manutenzione ed Sede: Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati, Via Crescenzio 17/C Roma

3 INDICE DEI CONTENUTI ACRONIMI E DEFINIZIONI PREMESSA IL CONTESTO DI RIFERIMENTO IL CONTESTO LEGISLATIVO IL CONTESTO ORGANIZZATIVO DEFINIZIONE DELLA FORNITURA L OGGETTO DELLA FORNITURA DURATA E DECORRENZA IL SISTEMA ATTUALE DI PROTOCOLLO E GESTIONE DOCUMENTALE GENERALITÀ IL CONTESTO TECNOLOGICO L ARCHITETTURA DEL SISTEMA L ASSISTENZA SISTEMISTICA L ASSISTENZA APPLICATIVA I SERVIZI DELLA FORNITURA ASSISTENZA APPLICATIVA L ASSISTENZA APPLICATIVA SUL SISTEMA ATTUALE PIGD L ASSISTENZA APPLICATIVA SUL NUOVO SISTEMA PIGDE I SERVIZI DELLA FORNITURA - MANUTENZIONE EVOLUTIVA (MEV) GENERALITÀ I REQUISITI APPLICATIVI COMPOSIZIONE DEI GRUPPI DI LAVORO I SERVIZI DELLA FORNITURA - L ASSISTENZA SISTEMISTICA _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 3/66

4 8. I SERVIZI DELLA FORNITURA - MANUTENZIONE ADEGUATIVA E MIGLIORATIVA I SERVIZI DELLA FORNITURA IL SUPPORTO SPECIALISTICO MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLA FORNITURA PREMESSA MODALITÀ DI ESECUZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ modalità progettuale modalità continuativa ORARIO DI SERVIZIO VINCOLI E REQUISITI GENERALI DELLA FORNITURA BENI STRUMENTALI E LUOGO DI LAVORO GESTIONE DELLA FORNITURA PRODOTTI DELLA FORNITURA PIANI DI LAVORO STATO AVANZAMENTO LAVORI (SAL) ELENCO DEI PRODOTTI DI FASE CONSEGNA DEI PRODOTTI VINCOLI TEMPORALI SULLE CONSEGNE ASSICURAZIONE QUALITÀ GARANZIA DIREZIONE LAVORI REFERENTI COMUNICAZIONI FORMALI VALUTAZIONE DELLE RISORSE RILIEVI _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 4/66

5 14. COLLAUDI INDICATORI DI QUALITÀ SEZIONI AGGIUNTIVE SEZIONE A: SCHEMA DI RIFERIMENTO PER IL PIANO DI QUALITÀ SEZIONE B: LIVELLI DI SERVIZIO ASSISTENZA APPLICATIVA PIGD SEZIONE C : MANUTENZIONE CORRETTIVA E ADEGUATIVA _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 5/66

6 ACRONIMI E DEFINIZIONI Amministrazione: Ministero della Giustizia. Società, Fornitore,Ditta,Impresa: fornitore a cui è richiesta l offerta di fornitura. Fornitore erogante: fornitore erogante attualmente uno o più servizi della fornitura, con il quale l Amministrazione ha in essere un contratto in scadenza. MAC: interventi di manutenzione correttiva. MAM: interventi di manutenzione adeguativa e migliorativa. PIGD: sistema di Protocollo Informatico e Gestione Documentale per gli uffici giudiziari, costituito dal PROTEUS e da GRPIGD, di proprietà dell Amministrazione, per la gestione dell help desk. PROTEUS: applicativo attualmente in uso in modalità ASP, nella versione personalizzata per l Amministrazione nel 2009, di proprietà di INFOCERT. GRPIGD: prodotto realizzato a supporto dell help desk, di proprietà dell Amministrazione. PIGDE: il sistema di Protocollo Informatico e Gestione Documentale Estesa, il sistema di protocollo informatico per gli uffici giudiziari oggetto di fornitura, evoluzione del sistema informativo attuale PIGD. Codice, Sorgente: si intende l insieme di codici sorgenti di ogni componente software sviluppata, ivi compresa la documentazione degli stessi, gli schemi di progetto (DB), la descrizione della configurazione degli ambienti di sviluppo utilizzati, l elenco dei componenti di terze parti eventualmente impiegati con relative licenze d uso e di sviluppo. AOO: Area Organizzativa Omogenea. UO: Unità Organizzativa, un ufficio/sezione di una AOO, con assegnate competenze ASP: Application Service Provider DMZ: Demilitarized Zone, segmento isolato di LAN raggiungibile sia da reti interne che esterne che permette, però, connessioni esclusivamente verso l'esterno 1. PREMESSA Il Ministero della Giustizia (di seguito, per brevità, indicato come "Amministrazione") intende procedere alla conduzione e gestione dell attuale sistema di Protocollo Informatico e Gestione Documentale per gli uffici giudiziari" (PIGD) ed alla sua evoluzione verso un nuovo sistema di Protocollo Informatico e Gestione Documentale Estesa per gli uffici giudiziari" (PIGDE) per un periodo di 30 mesi dalla decorrenza del relativo contratto. Tale nuovo sistema, inteso come insieme di programmi o prodotti di software applicativo, dovrà assicurare la gestione del servizio di protocollo informatico e di _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 6/66

7 gestione documentale per gli uffici giudiziari centrali e periferici, secondo quanto previsto dal DPR n. 445/2000 e successive modifiche ed integrazioni, garantendo inoltre il conseguimento dei seguenti obiettivi: 1) contenimento dei costi per la gestione delle infrastrutture hardware; 2) contenimento dei costi per la gestione del software di base ed applicativo, valorizzando anche il software esistente; 3) contenimento dei costi di manutenzione del software; 4) contenimento dei costi relativi alle attività formative necessarie all utilizzo ed alla gestione del sistema; 5) contenimento degli oneri organizzativi e gestionali per l Amministrazione; 6) autonomia nella gestione dell applicativo mediante acquisizione della proprietà del software applicativo esistente e/o da sviluppare; 7) semplificazione ed automazione delle attività di amministrazione delle AOO e di gestione dell help-desk; 8) facilità di integrazione di nuove tipologie di AOO e dei circa 100 uffici del giudice di pace in particolare; 9) facilità di gestione dei mutamenti organizzativi delle AOO, relativamente ai titolari, al personale, alle unità organizzative; 10) maggiore usabilità del sistema, sia a livello funzionale che a livello grafico. L obiettivo di questo documento è definire i requisiti minimi e gli aspetti tecnici per gestire l evoluzione dell attuale sistema informativo di protocollo e gestione documentale; si precisa che il mancato rispetto delle indicazioni contenute nel presente documento costituisce inadempienza contrattuale. Per il conseguimento dei suddetti obiettivi nell offerta tecnica la ditta dovrà specificare in particolare: le modalità, le procedure e le risorse professionali e tecnologiche per l erogazione di tutti servizi richiesti l intervallo temporale di mantenimento dell attuale gestione dei servizi prima del passaggio al nuovo sistema (fase di avvio) tutti i componenti infrastrutturali necessari alla nuova soluzione, specificando in particolare la presenza di eventuali licenze ed ogni eventuale onere per l Amministrazione. Il capitolato è completato dai seguenti documenti: Appendice 1: Funzionalità aggiuntive Appendice 2: Manuale utente Proteus Appendice 3: Manuale utente GRPIGD Appendice 4: Profili professionali Appendice 5: Indicatori di qualità _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 7/66

8 2. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 2.1. IL CONTESTO LEGISLATIVO Dal punto di vista normativo, il contesto di riferimento scaturisce dal DPR n. 445 del 28/12/2000 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa che al Capo IV disciplina il Sistema di gestione informatica dei documenti. Il corpo si completa con: Il DPCM del 31/10/2000 sulle Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 428 in base al quale, così come indicato all art. 5, il Ministero della Giustizia ha pubblicato il Manuale di gestione del protocollo informatico del Dipartimento degli Affari di Giustizia; Il Codice dell amministrazione digitale in particolare per quanto riguarda gli artt. 1,17 e IL CONTESTO ORGANIZZATIVO Il Ministero della Giustizia, Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati (di seguito DGSIA), è da tempo impegnato nella realizzazione di programmi di innovazione digitale per una maggiore efficienza dell azione giudiziaria ed amministrativa ed il miglioramento dei processi organizzativi ad essa associati. Tra gli obiettivi prioritari nella gestione del Protocollo figura l utilizzo degli strumenti informatici nella gestione documentale al fine di ridurre il volume di documentazione cartacea, razionalizzare e accelerare i flussi informativi, ridurre i costi dei materiali e del personale e permettere la consultazione in tempo reale, da parte di qualunque Ufficio, di tutti gli atti necessari all esame o al completamento di una pratica. Il Ministero della Giustizia già dal 2003 ha iniziato il processo di adeguamento alla normativa, con particolare riferimento al DPR n. 445/2000, introducendo il sistema di Protocollo Informatico, nucleo minimo, denominato DED, presso le 478 AOO costituenti la quasi totalità degli Uffici Giudiziari (sono rimasti esclusi gli Uffici dei Giudici di Pace) per il trattamento degli atti amministrativi. I risultati sono stati subito importanti e, nel giro di pochi mesi, le scelte tecnologiche ed organizzative dell Amministrazione hanno prodotto l eliminazione di tutti i registri cartacei di protocollo di tali Uffici Giudiziari. Dal giugno 2008, l Amministrazione ha avviato l evoluzione del precedente sistema verso la gestione documentale, implementando funzionalità evolute in grado di velocizzare l intero ciclo di gestione delle pratiche non giurisdizionali del singolo ufficio al suo interno e nei suoi rapporti con gli altri uffici giudiziari; a tal fine ha implementato il nuovo sistema Protocollo Informatico e Gestione Documentale (nel seguito denominato con il solo acronimo PIGD). La _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 8/66

9 diffusione del nuovo sistema è stata realizzata in modo graduale e progressivo nel corso del 2009, raggiungendo a fine anno l 85 % degli uffici ed la percentuale annua del 10% dei documenti gestiti in formato elettronico. Con tale progetto, l Amministrazione è riuscita ad estendere agli uffici dotati del nucleo minimo di protocollo una gestione documentale adattata alla sua specifica organizzazione territoriale, molto parcellizzata e variegata in termini di competenze, mediante una consistente personalizzazione (sia a livello di tipologia di ufficio giudiziario che di singola AOO) del prodotto Proteus. 3. DEFINIZIONE DELLA FORNITURA 3.1. L OGGETTO DELLA FORNITURA L Amministrazione dispone attualmente del Sistema Protocollo Informatico e Gestione Documentale per gli uffici giudiziari" (PIGD) per erogare i servizi di protocollo e gestione documentale agli uffici giudiziari. A livello utente tale sistema eroga i suoi servizi mediante i seguenti prodotti applicativi: PROTEUS, software di Infocert S.p.A., disponibile in modalità ASP (Application Service Provider), nell attuale versione comprensiva di tutte le personalizzazioni realizzate nel corso del 2009, attualmente fornito in licenza d uso con contratto dell attuale fornitore erogatore del servizio; GRPIGD, software di gestione dell help desk, di proprietà dell Amministrazione. Con la presente fornitura si intende far evolvere, mantenendo il servizio all utenza, l attuale sistema di protocollo e gestione documentale in un nuovo sistema, maggiormente personalizzato alle esigenze dell Amministrazione e più adattabile alla gestione di nuovi uffici, denominato Protocollo Informatico e Gestione Documentale Estesa per gli uffici giudiziari" (PIGDE). Temporalmente la fornitura può essere suddivisa in 2 fasi: F1) la fase di avvio, da definire da parte del fornitore in un intervallo temporale compreso tra i 9 ed i 15 mesi, comprendente: - la gestione dell attuale sistema PIGD - la attività di predisposizione e realizzazione del sistema PIGDE. Tale fase termina, dopo il positivo collaudo del software applicativo e la configurazione dell ambiente operativo, con la messa in esercizio del nuovo sistema; _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 9/66

10 F2) la fase di esercizio, per la durata contrattuale residua, caratterizzata da tutte le attività di gestione del nuovo sistema PIGDE. In particolare costituiscono oggetto della fornitura relativamente al sistema di protocollo e gestione documentale i seguenti servizi: 1) Assistenza applicativa 2) Manutenzione evolutiva 3) Assistenza sistemistica 4) Manutenzione Adeguativa e Migliorativa 5) Supporto specialistico I requisiti minimi e le modalità di erogazione dei suddetti servizi sono illustrati nei capitoli successivi. Possono essere altresì inclusi nella fornitura eventuali prodotti e servizi aggiuntivi utili a migliorare il sistema in termini organizzativi, tecnici ed economici DURATA E DECORRENZA La durata massima delle attività è di 31 (trentuno) mesi, l ultimo dei quali è riservato alle sole attività di affiancamento al fornitore subentrante. Le attività inizieranno dalla Data di inizio attività che sarà comunicata secondo le modalità indicate nel contratto. Tale data potrà essere successiva alla data di registrazione del contratto ovvero potrà coincidere con la data di ricezione da parte dell impresa della comunicazione di richiesta di anticipata esecuzione. Nel periodo di validità del contratto il fornitore si impegna a realizzare tutti i servizi come definiti nel presente documento e nella restante documentazione di gara. Nell offerta tecnica il fornitore dovrà indicare la durata della fase di avvio (compresa tra i 9 ed i 15 mesi), durante la quale verrà mantenuto l attuale sistema di protocollo e di gestione documentale per gli uffici giudiziari (PIGD) e ne verrà realizzata l evoluzione sulla base dei requisiti indicativamente elencati nell Appendice 1. _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 10/66

11 4. IL SISTEMA ATTUALE DI PROTOCOLLO E GESTIONE DOCUMENTALE 4.1. GENERALITÀ A livello utente il sistema eroga i suoi servizi mediante i seguenti prodotti applicativi: PROTEUS, software di Infocert S.p.A, nell attuale versione comprensiva di tutte le personalizzazioni realizzate nel corso del 2009, disponibile in modalità ASP GRPIGD, software di gestione dell help desk, di proprietà dell Amministrazione. Il sistema PIGD è utilizzato da circa utenti, distribuiti su 478 uffici giudiziari. L uso e la diffusione delle funzionalità documentali, progressivamente aumentati nel 2010, sono riepilogati nella tabella seguente e rappresentati da alcuni indicatori: - il numero dei documenti scansionati - il rapporto percentuale tra documenti scansionati e numero di protocolli - il numero di uffici che fanno un uso significativo delle funzioni documentali (con un rapporto tra scansioni e protocolli >= al 30 %). - TAB. 1 - DATI SULLA DIFFUSIONE DEL SISTEMA PIGD Numero di Documenti % Scansioni sui Uffici con uso significativo Protocolli Scansionati protocolli di funzioni documentali Dicembre ,54 12 Novembre , Gennaio - dicembre 2009 Gennaio - novembre 2010 Numero di Protocolli Documenti Scansionati % Scansioni sui protocolli Media mensile scansioni , , Tale sistema è attualmente gestito, sia per la parte infrastrutturale che per la parte applicativa, da un fornitore esterno all Amministrazione; un gruppo di lavoro dell Amministrazione, costituito da personale amministrativo ed informatico, supporta gli utenti degli uffici giudiziari nelle problematiche amministrative ed organizzative connesse all uso del sistema, utilizzando anche le funzionalità messe a disposizione dall applicativo GRPIGD. I profili professionali attualmente utilizzati per la gestione integrata dei servizi di assistenza sistemistica ed applicativa sono specificati nella tabella seguente. _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 11/66

12 TAB 2 - FIGURE PROFESSIONALI UTILIZZATE IN PIGD Capo progetto Responsabile di Base Dati Operatore di assistenza Analista di Sistemi Informativi Sistemista Programmatore Analista Programmatore Specialista di prodotto /tecnologia Le caratteristiche funzionali a livello utente del sistema PIGD sono descritte nell Appendice 2 Manuale utente Proteus e nell Appendice 3: Manuale utente GRPIGD IL CONTESTO TECNOLOGICO Alla data del presente capitolato l intero sistema risiede al CED dell Amministrazione presso il palazzo di Giustizia di Napoli. I sistemi hardware della infrastruttura sono forniti dall Amministrazione, così come le licenze del software di base e del software Oracle RDBMS (compreso il supporto su tali prodotti). L architettura tecnologica del software di protocollo e gestione documentale PROTEUS, costa di un ambiente di produzione con DMZ dedicata articolata su tre livelli: il primo livello formato dai WEB Server (Presentation) il secondo livello formato dagli Application Server (Service) il terzo livello formato dai DB Server (Data) Ogni livello architetturale si compone di due o più server, grazie ai quali è garantito un elevato grado di disponibilità e affidabilità del servizio. Componente Web n 2 server Componente Application n 2 server Componente DB n 3 server I Web server sono collegati ad un bilanciatore di richieste (CSS), il quale garantisce una equa suddivisione del carico delle richieste utente sui server Web. Gli Application server sono stati configurati in Cluster in modalità Active/Passive. I DB server sono configurati in cluster in modalità Active/Active, con l uso della componente nativa del sistema RDBMS. I DB Server sono connessi tramite fibra ottica ad uno storage esterno attestato su una SAN DELL EMC2. _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 12/66

13 Il software installato sui vari server è il seguente: Web Server S.O. Red Hat Linux A.S. V4.0 U7 Apache V Application Server S.O. Red Hat Linux A.S. V4.0 U7 Jboss V4.2.2 Apache V DB Server S.O. Red Hat Linux A.S. V4.0 U7 Oracle 10g E.E. R EMT conf. RAC I principali requisiti hardware e software soddisfatti dai client dell attuale versione di Proteus sono i seguenti: PC con Sistema Operativo Microsoft Windows (qualsiasi versione). Browser Microsoft Internet Explorer. Java runtime qualsiasi scanner compatibile con lo standard Twain. L architettura tecnologica di GRPIGD è caratterizzata da un ambiente di produzione con DMZ dedicata con una architettura a tre livelli: il primo livello formato dal WEB Server (Presentation) il secondo livello formato dall Application Server (Service) il terzo livello formato dal DB Server (Data) Tutti i livelli architetturali sopra descritti operano sul medesimo server, sul quale è istallato il seguente software: Web Server S.O. Windows 2003 Enterprise edition SP2 Microsoft IIS 6.0 Application Server S.O. Windows 2003 Enterprise edition SP2 Microsoft.NET Framework 2.0 SP2 DB Server S.O. Windows 2003 Enterprise edition SP2 Microsoft SQL Server 2005 Enterprise edition Oracle Client 11g Sono esclusi dalla fornitura e quindi a carico diretto dell Amministrazione: le componenti hardware e software di base, sia dal punto di vista della fornitura di prodotti e licenze sia dal punto di vista dell assistenza tecnica; _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 13/66

14 le licenze d uso del prodotto SW Oracle RDBMS (versione 10g Enterpise Edition) e la relativa manutenzione; la rete di trasporto necessaria ai collegamenti tra gli uffici giudiziari dell Amministrazione ed il CED CGC OP dislocato presso il Nuovo Palazzo di Giustizia di Napoli; le mailbox di Posta Elettronica Certificata per le AOO di protocollo; le componenti infrastrutturali periferiche presso gli uffici giudiziari (workstation e relativo hardware e software) L ARCHITETTURA DEL SISTEMA Di seguito vengono descritte le componenti dell infrastruttura relativa al sistema con particolare riguardo a: i prodotti e le tecnologie utilizzate i sistemi server in termini di hardware e software la dislocazione dei sistemi server l integrazione e la comunicazione tra le componenti L architettura tiene conto dei seguenti requisiti: Modularità delle componenti tecnologiche Integrazione, intesa come la possibilità di interazione tra loro delle varie componenti Isolabilità per alcune componenti, ovvero la possibilità di predisporre ambienti dedicati per alcune funzioni di natura critica o per minimizzare potenziali impatti negativi sul sistema Alta affidabilità, intesa come capacità di componenti del sistema a mantenere l erogazione del servizio a fronte di eventuali cadute. Bilanciamento del carico, ovvero la possibilità di suddividere il carico di richieste su più componenti equivalenti Scalabilità, ovvero la capacità di evolvere in termini di dimensioni il sistema o le sue componenti in funzione dell aumento del carico di richieste Sicurezza, intesa come protezione a fronte di tentativi di intrusione o di eventi esterni tali da regiudicare l integrità o l affidabilità del sistema. Le tecnologie utilizzate prevedono l utilizzo dei seguenti prodotti: Sistemi Operativi: Microsoft e Linux Application Server: JBoss Web Server: Apache Database: Oracle _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 14/66

15 I SISTEMI OPERATIVI I sistemi operativi che caratterizzano i sistemi server sono Microsoft e Linux. L impiego dei sistemi operativi Linux è stato attuato, per la quasi totalità dei componenti presenti nell architettura, attraverso la distribuzione Red Hat, in particolare la versione Advanced Server (AS 4) in quanto garantisce un buon livello di assistenza e manutenzione. Per quanto riguarda il server che ospita i servizi batch del protocollo si utilizza un sistema Microsoft nella versione Windows Server 2003 R2. GLI APPLICATION SERVER Per gli application server centrali si utilizza il prodotto JBoss in quanto risponde ai seguenti requisiti: conformità agli standard J2EE disporre di servlet/jsp Engine gestione dei protocolli http ed rmi disponibilità di funzioni EJB Container e gestione di sistemi a code (JMS) JDBP Pool Connection Funzionalità native di clustering per la gestione dell alta affidabilità JBoss, soluzione utilizzata per affidabilità ed efficienza, può essere configurato con le replicazioni di sessione tra i due server che fanno parte del Cluster. Questo permette di realizzare un architettura in alta affidabilità dove le componenti sono in bilanciamento di carico oltre che ridondate. I WEB SERVER Per servire le richieste delle componenti statiche dell applicazione si utilizza il web server Apache. I due Web Server sono configurati in bilanciamento di carico ed indirizzati tramite un bilanciatore di richieste (CSS). Pertanto è possibile indirizzare il servizio di protocollo tramite un unica URL per tutti gli utenti. I DATABASE L architettura finale prevede l impiego di Oracle 10g Release 2 su tutti i server. In particolare per quanto riguarda il sistema centrale, per la criticità rispetto al servizio erogato, si è preferito l impiego della versione Enterprise Edition con l opzione RAC (Real Application Cluster). L ARCHITETTURA DEL SISTEMA Nella figura seguente viene rappresentata la visione logica dell insieme delle componenti e della loro collocazione all interno dell architettura. Viene inoltre _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 15/66

16 sintetizzata l interazione fra i sistemi coinvolti e il flusso di comunicazione dei sistemi e degli utenti. Il flusso delle richieste client prevede che gli utenti delle aree organizzative accedano alla procedura di protocollo utilizzando un unico URL, uguale per tutti i clienti. Un bilanciatore di carico risponde all alias dell applicazione e la richiesta viene indirizzata verso i Listner Apache. Questi componenti a loro volta comunicano tramite il plug-in specifico con il WebLogic JBoss preferenziale. Il Listner Apache restituisce ai client le componenti statiche dell applicazione mentre per l elaborazione delle parti dinamiche (principalmente si tratta di servlet) comunica con il WebLogicJBoss. Gli AS aprono pool di connessioni tramite il protocollo JDBC al database. facendo riferimento al nome virtuale del Cluster DB ORACLE. Il database Oracle è configurabile in modo da essere predisposto a contenere tanti schemi Oracle quanti sono i distretti, anche se al momento è stato deciso di utilizzare solo 2 schemi che rappresentano le aree Nord e Cenro-Sud del territorio nazionale. Lo schema Oracle al quale l applicazione si collegherà inizialmente permetterà quindi di calcolare in base all utenza lo schema Oracle centrale del distretto. A questo punto verrà costruita dinamicamente la connessione JDBC allo schema distrettuale di appartenenza dell utente. Anche se il sistema è attualmente configurato per far confluire la gestione documentale su un repository centralizzato unico per tutti i distretti, esso può esser configurato in modo da poter gestire i repository documentali direttamente presso i distretti locali. In tal caso il sistema, quando un client fa richiesta di inserimento di un documento, in base al distretto di appartenenza, fa riferimento ad un server distrettuale: il client può inviare il documento tramite HTTP direttamente al server distrettuale, senza passare da quello centrale. In tali condizioni, risponderebbe alla richiesta client l applicazione denominata EDMS montata su AS JBoss la quale provvederebbe, tramite pool di connessione JDBC, ad inserire le immagini all interno del DB Oracle su campo BLOB e a contattare il Web Services esposto dal Listner Apache così da aggiornare lo schema distrettuale centrale con le informazioni dell immagine inserita. Attualmente il processo sopra descritto viene svolto e asservito utilizzando il repository centralizzato. Nella suddetta figura, relativamente alla sicurezza, la linea tratteggiata rappresenta il livello logico firewall che viene attraversato nella comunicazione tra i client ed il sistema. Il server che ospita i servizi batch del protocollo, data la loro natura, non richiede sistemi per ridondare le componenti in quanto si tratta di servizi che girano durante la notte. La posta che viene prelevata dal mail server viene spacchettata e inserita _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 16/66

17 tramite gli opportuni indici all interno del sistema di protocollo. Lo schema Oracle centrale viene selezionato in base al distretto dell ente mittente/destinatario come previsto dalle regole descritte in precedenza. Il documento allegato alla mail viene inviato al server distrettuale secondo la stessa logica. Per le ricevute di spedizione vale lo stesso concetto. Per questo server è installato il sistema operativo Microsoft e i servizi girano su JVM Sun. HTTP HTTP Docs Load Balancer Docs HTTP HTTP HTTP Web Server Linux Apache Web Server Linux Apache Mail Server Windows server Exchange 2003 SMTP POP3 Application Server JVM Sun Linux JBoss JBoss Context metro Application Server JVM Sun Linux JBoss JBoss Context metro Server Batch Windows 2003 server JVM Sun Servizi Batch Protocollo: Session Replication JDBC JDBC JDBC Mail attach HTTP or Reply DB DB Server DB Server Linux Server Oracle 10g Linux Oracle 10g Linux Oracle 10g Oracle10g Shared File System Master Centrale Slave 01 Distrettuale Slave 02 Distrettuale Slave 03 Distrettuale Slave nn Distrettuale REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE DELLE PIATTAFORME SERVER DI PRODUZIONE Di seguito viene riportato il dimensionamento hardware realizzato per le piattaforme server di produzione. WEB SERVER I due server sono configurati in modo identico per realizzare l alta affidabilità e il bilanciamento del carico. Sono dotati del seguente hardware (Intel based): 2 processori Dual Core Intel Xeon 3.0 Ghz _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 17/66

18 Memoria Ram da 2 GB 2 dischi Hot-Plug SCSI da 73 GB configurati in Raid 1 (mirroring) Controller SCSI con funzionalità di Raid 1 e 5 Doppia scheda di rete 1000 Base-T con supporto al Teaming (x Load Balancing + Failover) Cdrom e floppy disk Alimentazione e ventole ridondate Per quanto riguarda le componenti Software abbiamo: Sistema Operativo: Linux Red Hat Advanced Server V4 Web Server: Apache V APPLICATION SERVER Anche in questo caso i due server sono configurati in modo identico per realizzare l alta affìdabilità e il bilanciamento del carico. Sono dotati del seguente hardware (Intel based): 2 processori Quad Core Intel Xeon 2.0 Ghz Memoria Ram da 4 GB 2 dischi Hot-Plug SCSI da 73 GB configurati in Raid 1 (mirroring) Controller SCSI con funzionalità di Raid 1 e 5 Doppia scheda di rete 1000 Base-T con supporto al Teaming (x Load Balancing + Failover) Cdrom e floppy disk Alimentazione e ventole ridondate Per quanto riguarda le componenti Software abbiamo: Sistema Operativo: Linux Red Hat Advanced Server V4 (EM64T) Application Server: Jboss SERVER PER SERVIZI BATCH Il server in questione è stato realizzato su piattaforma Microsoft e non richiede alte performance. E dotato del seguente hardware: 1 processore Intel Xeon 3.0 Ghz Memoria Ram da 2 GB 2 dischi Hot-Plug SCSI da 73 GB configurati in Raid 1 (mirroring) Controller SCSi con fùnzionalità di Raid I e 5 Doppia scheda di rete 1000 Base-T con supporto al Teaming (x Load Balancing + Failover) Cdrom e floppy disk Alimentazione e ventole ridondate Software: Sistema Operativo: Windows Server 2003 Release 2 Enterprise Edition _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 18/66

19 DB SERVER Il Cluster a livello Database è stato realizzato tramite il DBMS Oracle 10g Release 2 x64 montato su 3 server Intel based x64 con 4 CPU QuadCore ciascuno con Cluster RAC. La scelta porta notevoli benefici in termini di risparmio di risorse economiche e nello stesso tempo garantisce performance di alto livello e una robustezza maggiore del Cluster. I server sono equipaggiati con 4 schede di rete configurate a coppia per la comunicazione tra i server del cluster e la comunicazione pubblica. E utilizzata una SAN con capacità di 1,0 TB per la parte di storage condiviso, attualmente occupata al 38%. Completano la struttura 3 server con le seguenti caratteristiche: 4 processori Quad Core Intel Xeon 2.0 Ghz Memoria Ram da 8 GB 2 dischi Hot-Plug SCSI da 146 GB configurati in Raid 1 (mirroring) Controller SCSI con funzionalità di Raid 1 Controller Fibre-Channel 2Gb/sec, con interfaccia ottica multimodale short-wave, per la connessione in SAN Doppia scheda di rete 1000 Base-T con supporto al Teaming (x Load Balancing + Failover) per comunicazione privata Doppia scheda di rete 1000 Base-T con supporto al Teaming (x Load Balancing + Failover) per comunicazione pubblica Cdrom e floppy disk Alimentazione e ventole ridondate Software: Sistema Operativo: Linux Red Hat Advanced Server V4 (EM64T) DMBS: Oracle 10g Release 2 con component RAC L ASSISTENZA SISTEMISTICA La conduzione delle componenti infrastrutturali riguarda la gestione dell infrastruttura hardware e software. Essa comprende la gestione dei sistemi operativi e i servizi di installazione, configurazione e manutenzione dell hardware. L infrastruttura attuale comprende: 1) 4 server linux redhat enterprise 4 update 7 32bit 2) 3 server linux redhat enterprise 4 update 7 64bit 3) 1 server windows 2003 (batch server) 4) 1 server windows 2003 (backup server, hw di proprietà HP ES) 5) 1 SAN EMC CX switch FC (hw di proprietà HP ES) 6) 1 Tape Library STORAGETEK SL 500 _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 19/66

20 7) 2 LAN switch Il servizio di gestione dell infrastruttura svolge le seguenti attività: 1) Amministrazione ordinari del sistema base per: a. Sistemi server b. Storage (SAN) c. Infrastruttura di rete 2) Patch dei Sistemi Operativi (solo patch di sicurezza + eventuali su specifiche problematiche) 3) Monitoraggio delle infrastrutture (in modalità 7ggx24h) 4) Gestione problemi determinati da indisponibilità dei servizi, mancanza di connettività, fault, etc. che vengono segnalati dal sistema di monitoraggio e/o dal servizio di conduzione funzionale 5) Servizio di reperibilità continuata in modalità 7ggx24h attivata su eventi del Monitoraggio 6) Backup dati sistema base, attuale policy: a. 5 backup incrementali settimanali (lun ven) b. 1 full di tutti i sistemi una volta al mese 7) Gestione delle performance dei sistemi Linux a. Monitoraggio del carico medio sui server b. Monitoraggio tempi di I/O c. Verifica throughput sistemi 8) Gestione della sicurezza dei sistemi Linux mediante protezione realizzata attraverso firewall Cisco PIX 9) Gestione sistemistica SAN EMC CX400 a. Verifica log b. Verifica alert c. Adeguamento degli spazi allocati su SAN 10) Gestione infrastruttura dell applicativo WEB GRPIGD 11) Interfaccia con i fornitori dell HW e dei software di base per la gestione dell Assistenza Tecnica mediante: a. Attivazione chiamata b. Supporto alla diagnosi c. Supporto all interevento d. Tracciatura interventi La conduzione dei componenti middleware prevede la gestione del Data Base e dell Application server. L architettura del servizio protocollo PROTEUS comprende due web server (bilanciati da CSS) che si connettono ai due application server Jboss AS attraverso il connettore AJP Apache Tomcat; la componente back-end è composta da 3 nodi cluster Oracle DB. _ Allegato 5 Capitolato Tecnico Pagina 20/66

Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC. Giugno 2013

Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC. Giugno 2013 Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC Giugno 2013 Sommario 1 PREMESSA... 3 2 COMPONENTE TECNOLOGICA DEL SERVIZIO... 3 3 COMPONENTE APPLICATIVA DEL SERVIZIO... 5 3.1 Infrastruttura tecnologica,

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S.

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S. UFFICIO S. I. R. S. CAPITOLATO TECNICO Specifiche tecniche e funzionali ALLEGATO C1 Pagina i di 14 Indice 1. Scopo del Documento...3 2. Architettura infrastruttura multi-tier Regionale...4 2.1 Ambiente

Dettagli

All. 1. CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.

All. 1. CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. All. 1 CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. OGGETTO E LUOGO DI CONSEGNA DELLA FORNITURA...4

Dettagli

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione ICT Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio Remote Service Solution Descrizione del Servizio Redattore: Alberto Redi Luogo e Data Lugano, 25 Novembre 2008 Status: Finale All attenzione di: Protocollo: Security Lab Sagl ViaGreina 2 - CH 6900 Lugano

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI - Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI Appendice 1 - Pagina 1 di 11 Indice SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI... 1 1. SCOPO... 3 2. DESCRIZIONE INFRASTRUTTURA SINTEL E NECA...

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

Allegato Tecnico Database As A Service

Allegato Tecnico Database As A Service Allegato Tecnico Database As A Service Nota di lettura 1 Descrizione del servizio 1.1 Definizioni e acronimi 1.2 Oracle DATABASE AS A SERVICE 1.3 Attivazione del servizio Configurazione Network Configurazione

Dettagli

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE L offerta di Value+, in origine focalizzata sulla gestione dei Rami Vita e dei Fondi Pensione attraverso il sistema invita, diffuso in Italia e all estero, si è arricchita nel corso degli anni estendendosi

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei

Dettagli

Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità.

Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità. Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità. Di seguito la nostra migliore offerta economica per la fornitura del software in oggetto. Siamo

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA ALLEGATO B.1 MODELLO PER LA FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Rag. Sociale Indirizzo: Via CAP Località Codice fiscale Partita IVA DITTA DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA Specifiche minime art. 1 lett.

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 19 Il capitolato Tecnico, a pag 88 in merito alle attività

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Navigare verso il cambiamento La St r a d a p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Le caratteristiche tecniche del software La Tecnologia utilizzata EASY è una applicazione Open Source basata sul

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI A. Modalità di erogazione del servizio 1. Oggetto Gli ordinativi informatici dovranno essere sottoscritti con Firma Digitale dai

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S.

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S. UFFICIO S. I. R. S. MANUALE DI INSTALLAZIONE Fornitore: Cooperativa EDP LA TRACCIA Prodotto: SIC Sistema Informativo Contabile C.I.G./C.U.P.: - APPROVAZIONI Data Autore Redatto : 30.03.2011 Lobefaro Angelo

Dettagli

Faber System Via Ettore Bugatti, 15-20142 - MILANO Tel. +39 02 8914031 Fax +39 02 817533 E-mail fabersystem@fabersystem.it

Faber System Via Ettore Bugatti, 15-20142 - MILANO Tel. +39 02 8914031 Fax +39 02 817533 E-mail fabersystem@fabersystem.it CONTENUTI CONTENUTI...2 1. INTESTAZIONE... 3 1.1 PRODOTTO... 3 1.2 SPECIFICHE FUNZIONALI... 3 1.3 RELEASE GESTITE... 3 1.4 MODULI... 3 1.5 INTERFACCIA CON PRODOTTI DI TERZE PARTI... 3 2. ARCHITETTURA DEL

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

RISPOSTA ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI RELATIVAMENTE ALLA GARA PER L ACQUISIZIONE DI DUE SISTEMI DI STORAGE, CIG. N. 0728535618

RISPOSTA ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI RELATIVAMENTE ALLA GARA PER L ACQUISIZIONE DI DUE SISTEMI DI STORAGE, CIG. N. 0728535618 RISPOSTA ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI RELATIVAMENTE ALLA GARA PER L ACQUISIZIONE DI DUE SISTEMI DI STORAGE, CIG. N. 0728535618 1. DOMANDA: Con riferimento a quanto riportato alla pag. 20 dell ALLEGATO

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI UNA INFRASTRUTTURA SERVER BLADE, PER LA NUOVA SEDE DELLA FONDAZIONE RI.MED CUP H71J06000380001 NUMERO GARA 2621445 - CIG 25526018F9 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURE APERTA PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO DI VERIFICA E CONTROLLO DEL TRAFFICO TELEFONICO MOBILE E FISSO

ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURE APERTA PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO DI VERIFICA E CONTROLLO DEL TRAFFICO TELEFONICO MOBILE E FISSO ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURE APERTA PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO DI VERIFICA E CONTROLLO DEL TRAFFICO TELEFONICO MOBILE E FISSO Allegato 3 Capitolato Tecnico pagina 1 di 17 Indice 1. OGGETTO DELLA

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S.

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S. UFFICIO S. I. R. S. INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA TARGET PREVISTA PER IL NUOVO SI.HR SISTEMA INFORMATIVO PER L AREA RISORSE UMANE Pagina i di 11 Indice Controllo

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

Applicazione: TEMPlus Sistema Informativo a supporto delle procedure amministrative/contabili

Applicazione: TEMPlus Sistema Informativo a supporto delle procedure amministrative/contabili Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Amm_vo/Contabile Applicazione: TEMPlus Sistema Informativo a supporto delle procedure amministrative/contabili Amministrazione: Ministero dell'interno

Dettagli

SCHEDA TECNICA CMS SIMPLIT ASMENET 2.0

SCHEDA TECNICA CMS SIMPLIT ASMENET 2.0 SCHEDA TECNICA CMS SIMPLIT ASMENET 2.0 Denominazione CMS SIMPLIT ASMENET 2.0 Amministrazione Asmenet Campania scarl Note e considerazioni sul riuso L aggiornamento dei siti internet è una criticità molto

Dettagli

Piattaforma di Betting On Line

Piattaforma di Betting On Line Piattaforma di Betting On Line Agenda Introduzione Giochi e servizi disponibili Strumenti esterni integrati Back office Architettura del sistema Componente web Componente web service Backend Attività di

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

MEGA Advisor Architecture Overview MEGA 2009 SP5

MEGA Advisor Architecture Overview MEGA 2009 SP5 Revisione: August 22, 2012 Creazione: March 31, 2010 Autore: Jérôme Horber Contenuto Riepilogo Il documento descrive i requisiti sistema e le architetture di implementazione possibili per MEGA Advisor.

Dettagli

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata COD. PROD. D.6.3 1 Indice Considerazioni sulla virtualizzazione... 3 Vantaggi della virtualizzazione:... 3 Piattaforma di virtualizzazione...

Dettagli

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Firewalling specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente

Dettagli

Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico

Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico Amministrazione:

Dettagli

VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE

VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE ALLEGATO B5.3 VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE Situazione alla data 30.6.2011 Pag. 1 di 6 AIX Logical Partitions Database L infrastruttura dell ambiente RISC/AIX viene utilizzata come Data Layer; fornisce

Dettagli

ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO Capitolato relativo all affidamento di servizi per la manutenzione ed evoluzione del sistema ItalgiureWeb (IWeb). Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.1 di 79 INDICE 1 PREMESSA...5

Dettagli

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi 1 Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi on line Lotto 4 - ID 1403 Roma, 11 aprile 2016 2 Indice 1. Servizi disponibili 2. Progettazione, Sviluppo, MEV di portali, siti e applicazioni web

Dettagli

Direzione Sistemi Informativi SPECIFICA TECNICA. Progetto di consolidamento dei sistemi per la gestione dei Data Base del GSE.

Direzione Sistemi Informativi SPECIFICA TECNICA. Progetto di consolidamento dei sistemi per la gestione dei Data Base del GSE. Direzione Sistemi Informativi SPECIFICA TECNICA Progetto di consolidamento dei sistemi per la gestione dei Data Base del GSE Pagina 1 di 10 INDICE 1. CARATTERISTICHE DEL SISTEMA INFORMATICO DEL GSE...3

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2b alla lettera d invito CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS. N.

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

ALLEGATO TECNICO. Piattaforme supportate dalle Suite DeltaDator P.A.

ALLEGATO TECNICO. Piattaforme supportate dalle Suite DeltaDator P.A. ALLEGATO TECNICO Piattaforme supportate dalle Suite DeltaDator P.A. VERS. DATA 1.1 1/12/2007 Il presente documento annulla e sostituisce le versioni precedenti. Per qualsiasi chiarimento in merito rivolgersi

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI POLISWEB Specifiche tecniche Versione 4.1

Dettagli

Valter Dardanello CEO, Technical Manager v.dardanello@kinetikon.com. Piero Trono Marketing & Project Manager p.trono@kinetikon.com

Valter Dardanello CEO, Technical Manager v.dardanello@kinetikon.com. Piero Trono Marketing & Project Manager p.trono@kinetikon.com Valter Dardanello CEO, Technical Manager v.dardanello@kinetikon.com Piero Trono Marketing & Project Manager p.trono@kinetikon.com Milano 17 maggio 2007 - Roma 22 maggio 2007 Chi è KINETIKON System Integrator

Dettagli

Nell'ambito del presente Capitolato Tecnico sono stati usati i seguenti acronimi:

Nell'ambito del presente Capitolato Tecnico sono stati usati i seguenti acronimi: CAPITOLATO TECNICO Supporto specialistico e manutenzione evolutiva sul software di gestione dei Servizi della Polizia di Stato 1/9 Sommario 1 PREMESSA... 3 1.1 Sigle e acronimi... 3 1.2 Definizioni...

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Caso di successo Microsoft Virtualizzazione Gruppo Arvedi Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Informazioni generali Settore Education Il Cliente Le

Dettagli

Allegato 15 Modello offerta tecnica

Allegato 15 Modello offerta tecnica Allegato 15 Modello offerta tecnica Sommario 1 PREMESSA... 4 1.1 Scopo del documento... 4 2 La soluzione progettuale e la relativa architettura... 4 2.1 Requisiti generali della soluzione offerta... 4

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI FIGURE PROFESSIONALI PER

Dettagli

FORNITURA DI SERVIZI DI ASSISTENZA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO UNICO PRENOTAZIONI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

FORNITURA DI SERVIZI DI ASSISTENZA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO UNICO PRENOTAZIONI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA FORNITURA DI SERVIZI DI ASSISTENZA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO UNICO PRENOTAZIONI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA 1. PREMESSE ED OBIETTIVI CAPITOLATO TECNICO Il CUP Centro

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE 1- Premessa 2- Tipologia della prestazione 3- Consistenza apparati di rete e macchine server 4- Luoghi di espletamento

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 ALLEGATO 1.1 1 Premessa L Azienda ha implementato negli anni una rete di comunicazione tra le proprie

Dettagli

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO Azione 1 Conversione della CTR scala 1:5000, ed. 1998 e successivi aggiornamenti, qualora disponibili, in database topografico CAPITOLATO TECNICO 1 PREMESSA La Regione Campania nell ambito del complessivo

Dettagli

Applicativo SBNWeb. Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO

Applicativo SBNWeb. Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO Applicativo SBNWeb Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO Versione : 1.0 Data : 5 marzo 2010 Distribuito a : ICCU INDICE PREMESSA... 1 1.

Dettagli

Una delle cose che si apprezza maggiormente del prodotto è proprio la facilità di gestione e la pulizia dell interfaccia.

Una delle cose che si apprezza maggiormente del prodotto è proprio la facilità di gestione e la pulizia dell interfaccia. Nella breve presentazione che segue vedremo le caratteristiche salienti del prodotto Quick- EDD/Open. Innanzi tutto vediamo di definire ciò che non è: non si tratta di un prodotto per il continuos backup

Dettagli

Digital Archive and Gov t Content Management

Digital Archive and Gov t Content Management Digital Archive and Gov t Content Management IBM CoC Solutions 20012 IBM Corporation IBM Digital Archive & Govt Content Management Exec Summary La soluzione è stata sviluppata da IBM in collaborazione

Dettagli

La soluzione di Cloud Backup e Disaster Recovery

La soluzione di Cloud Backup e Disaster Recovery Pavia 15 Marzo 2012 Mauro Bruseghini CTO, R&D B.L.S. Consulting S.r.l. La soluzione di Cloud Backup e Disaster Recovery Disaster Recovery 2 Cosa di intende per Disaster Recovery? Insieme di soluzioni tecnice

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2b alla lettera d invito CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS. N.

Dettagli

64465705DA ART. 990929, 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE.

64465705DA ART. 990929, 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. RDO990929 Specifiche prestazionali e lettera di invito a gara informale per l'affidamento, mediante RDO Numero 990929, della fornitura, installazione e servizi di configurazione software Oracle Database

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

LAit & Red Hat Dante Chiroli Direzione Tecnologie: Architetture

LAit & Red Hat Dante Chiroli Direzione Tecnologie: Architetture LAit & Red Hat Dante Chiroli Direzione Tecnologie: Architetture dante.chiroli@laitspa.it http://www.laitspa.it LAit LAit spa è una società della Regione Lazio dedicata alla governance dei processi di informatizzazione

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI Sede amministrativa Via E. Ramarini, 7 00015 Monterotondo Scalo Roma Tel. + 39 06 90.60.181 Fax. + 39 06.90.69.208 info@bucap.it www.bucap.it Sede legale Via Innocenzo XI, 8 00165 Roma Se d SOLUZIONE DI

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

DATACENTER CED. Server Fisico Server Virtuale Contenuto Sistema operativo

DATACENTER CED. Server Fisico Server Virtuale Contenuto Sistema operativo COTTIMO FIDUCIARIO N. 2012/198 Allegato B al Disciplinare SITUAZIONE SERVER. Lo stato dei server viene fornito non ai fini dell assistenza per manutenzione ma per disporre di informazioni per l implementazione

Dettagli

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org 1 Informazioni sul documento

Dettagli

Approfondimenti tecnici su framework v6.3

Approfondimenti tecnici su framework v6.3 Sito http://www.icu.fitb.eu/ pagina 1 I.C.U. "I See You" Sito...1 Cosa è...3 Cosa fa...3 Alcune funzionalità Base:...3 Alcune funzionalità Avanzate:...3 Personalizzazioni...3 Elenco Moduli base...4 Elenco

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI Gruppo di monitoraggio INAIL Abstract È illustrata l esperienza INAIL di monitoraggio di contratti di servizi informatici in cui è prevista l assistenza

Dettagli

ICCU - OPAC Solr - Architettura. Inera S.r.l.

ICCU - OPAC Solr - Architettura. Inera S.r.l. ICCU - OPAC Solr - Architettura Inera S.r.l. March 23, 2012 2/33 Indice 1 ICCU OPAC Solr Architettura 5 1.1 Componenti hardware.................................... 5 1.1.1 Tipologia 1.....................................

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola ALLEGATO CAPITOLATO TECNICO di cui al BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola 1 INDICE 1. Premessa... 3 2. Definizione della fornitura... 3

Dettagli

Allegato. Servizio Hosting Virtual DataCenter di Regione Lombardia. per l ENTE UCL Asta del Serio

Allegato. Servizio Hosting Virtual DataCenter di Regione Lombardia. per l ENTE UCL Asta del Serio Allegato Servizio Hosting Virtual DataCenter di Regione Lombardia per l ENTE UCL Asta del Serio Contesto Il percorso condotto da Regione Lombardia (RL) per la razionalizzazione dei CED degli ENTI si inserisce

Dettagli

CARATTERISTICA / MODULO

CARATTERISTICA / MODULO NextWare Doc è il prodotto che consente di amministrare semplicemente tutte le p roblematiche inerenti la gestione dei documenti; è rivolto sia la settore privato che alla Pubblica Amministrazione, e copre

Dettagli

Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici

Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici Allegato 1 La Rete Telematica dell Agenzia Area di Comunicazione

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Servizi ASP. ASP su Centro Servizi TeamSystem Contratto e SLA

Servizi ASP. ASP su Centro Servizi TeamSystem Contratto e SLA ASP su Centro Servizi TeamSystem Contratto e SLA 1. INTRODUZIONE Con l offerta ASP su centro Servizi TeamSystem TeamSystem mette a disposizione dei propri Clienti una serie di servizi presso i propri Internet

Dettagli

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con Il Cloud Computing In collaborazione con Cos è Net@VirtualCloud L Offerta Net@VirtualCloud di Netcube Italia, basata su Server Farm certificate* e con sede in Italia, è capace di ospitare tutte le applicazioni

Dettagli

Elementi del progetto

Elementi del progetto Elementi del progetto Premessa Il CLOUD degli Enti Locali rende disponibile quanto necessario per migrare le infrastrutture informatiche oggi attive nei CED dei singoli Enti: Server in forma di Virtual

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v.

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v. Sommario 1. I presupposti di GRAM AUDIT... 4 2. I vantaggi di GRAM AUDIT... 4 3. Aspetti metodologici alla base del Modello... 5 3.1. La gestione degli utenti... 5 3.2. La composizione del Piano di Audit

Dettagli

INTERNET INTRANET EXTRANET

INTERNET INTRANET EXTRANET LEZIONE DEL 17/10/08 Prof.ssa Antonella LONGO In un sistema WEB possono esserci tre configurazioni possibili: internet, intranet ed extranet. La differenza viene fatta dalla presenza o meno di firewall

Dettagli

SISTEMA DI LOG MANAGEMENT

SISTEMA DI LOG MANAGEMENT SIA SISTEMA DI LOG MANAGEMENT Controllo degli accessi, monitoring delle situazioni anomale, alerting e reporting Milano Hacking Team S.r.l. http://www.hackingteam.it Via della Moscova, 13 info@hackingteam.it

Dettagli

I nostri servizi Dynamic Data Centre Infrastructure-as-a-Service.

I nostri servizi Dynamic Data Centre Infrastructure-as-a-Service. I nostri servizi Infrastructure-as-a-Service. 02 / TelecityGroup Cos è? (DDC) è la proposta di TelecityGroup nell ambito Infrastructure-as-a-Service (IaaS), uno dei cardini del cloud computing. Attraverso

Dettagli

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1.1 Introduzione Il sistema informatico gestionale, che dovrà essere fornito insieme ai magazzini automatizzati (d ora in avanti Sistema Informatico o semplicemente Sistema),

Dettagli

SchoolData. Pagina 1 di 6

SchoolData. Pagina 1 di 6 SchoolData Pagina 1 di 6 Cos è SchoolData: A partire dalle esperienze professionali di singoli docenti e dalle problematiche emerse nella gestione delle programmazioni didattiche di un istituto scolastico

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA CAPITOLATO TECNICO Oggetto: FORNITURA DEL SERVIZIO DI CONSERVAZIONE A NORMA DEI DOCUMENTI INFORMATICI PRODOTTI DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI DELLA REGIONE UMBRIA 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Oggetto

Dettagli

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI Documento aggiornato al 21 Novembre 2014 (Valido fino al 30/06/2015) Le versioni di sistemi operativi di seguito indicati rappresentano quelle utilizzate nei nostri

Dettagli

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente SISS - Sistema Informativo Socio Sanitario - SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente Configurazione del PdL Operatore Codice documento: CRS-ISAU-SIAU#05 Versione: 09 PVCS: 14 Data di emissione:

Dettagli

ELEMENTI DI PROGETTAZIONE SOFTWARE

ELEMENTI DI PROGETTAZIONE SOFTWARE ELEMENTI DI PROGETTAZIONE SOFTWARE Massimiliano Redolfi Architetture Architetture logiche e fisiche Stand Alone tipico applicativo anni 1980 nessun problema di concorrenza spesso nessuna scomposizione

Dettagli