Guida alla Ricerca e Sviluppo (R&D) per le PMI Europee in Cina

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida alla Ricerca e Sviluppo (R&D) per le PMI Europee in Cina"

Transcript

1 Guida alla Ricerca e Sviluppo (R&D) per le PMI Europee in Cina Introduzione alla R&D Sviluppare la vostra strategia di R&D La titolarità della PI La concessione di licenze di PI Costruire un portfolio di DPI di valore Per una consulenza gratuita, confidenziale e di taglio operativo in materia di DPI nel giro di sette giorni lavorativi, scrivete all indirizzo Fondato da: China IPR SME Helpdesk Introduzione alla R&D Molte PMI europee potrebbero decidere di non svolgere alcuna attività di R&D in Cina in quanto non dispongono di un laboratorio o di strutture di ricerca in loco, ma in realtà, una percentuale elevata di queste imprese è impegnata in attività che rientrano in almeno una di queste definizioni: ricerca o sviluppo. Tra i possibili esempi di progetti di R&D potrebbe esservi quello di una PMI che stipula un contratto con un impresa locale per utilizzare gli ingegneri di quest ultima al fine di sviluppare un prototipo in un prodotto o un applicazione commerciale, oppure quello di una PMI che lavora con ricercatori locali in un università cinese per progettare un database digitale che sia accessibile via Internet per gli utenti in Europa. La tutela della proprietà intellettuale (PI) è un aspetto critico per le PMI europee che vengono in Cina desiderose di sfruttare il potenziale di mercato per far crescere il proprio business, o il bacino di talenti per lo sviluppo tecnologico. Nel caso in cui durante lo svolgimento di attività di R&D in Cina, venga creata una nuova proprietà intellettuale, è importante che i diritti sulla stessa siano stati chiaramente definiti fin dall'inizio in modo da evitare successive contestazioni. Caso di Studio Informazioni Utili Questa guida evidenzia alcuni aspetti importanti che debbono essere considerati in relazione ad attivita di ricerca e sviluppo in Cina, e descrive alcune tecniche e strategie che potrebbero risultare utili. Vale la pena sottolineare che le pratiche legali qui descritte devono essere considerate nel contesto degli specifici modelli d affari e metodi di sviluppo tecnologico. 2. Sviluppare la vostra strategia di R&D Quando si affrontano le problematiche relative ai diritti di proprietà intellettuale (DPI) nel campo dell R&D, la gente si focalizza spesso e rapidamente sulle questioni relative alla titolarità dei DPI, alle licenze, alle azioni di tutela, ecc. Tutti questi aspetti sono importanti. Tuttavia consigliamo di esaminare i seguenti quesiti prima di discutere le potenziali strutture giuridiche con il vostro legale. 1) Qual è il mercato di riferimento nel vostro modello di business attuale? Se ci si concentra sul mercato cinese, i partner commerciali in Cina potrebbero avanzare richieste molto più significative, inclusa quella di 1

2 Guida alla ricerca e sviluppo (R&D) per le PMI europee in Cina condividere la proprietà dei DPI, in cambio dell aiuto fornito nello sviluppo del prodotto e del mercato. 2) Chi saranno gli inventori? Se gli inventori principali non sono cittadini cinesi, avrete molto più potere nel decidere come controllare i DPI. Se invece ci si aspetta dalla parte cinese un contributo significativo, la titolarità dei DPI diventerà una questione più sensibile al momento di negoziare i termini del contratto. Per mantenere gli inventori alle proprie dipendenze, nel caso in cui la proprietà dell invenzione non venga a loro attribuita, sarà necessario riconoscergli un livello sufficiente di premi e incentivi. potrebbe aprire la porta a soluzioni creative. 5) Che cosa succede se la vostra impresa in Cina fallisce? I DPI potrebbero essere l'unico asset che vi rimane in caso di fallimento della vostra avventura d affari in Cina. Se, per esempio, la vostra impresa attuale dovesse chiudere, sareste in grado di utilizzare in modo sicuro la PI che avete sviluppato in un altro luogo, in un diverso settore, o con altri partner? Provare a immaginare lo scenario peggiore, permette di comprendere quali sarebbero le proprie possibilità di ripresa. Inoltre, è necessario prendere in considerazione lo status giuridico degli inventori cinesi. Se l'inventore è un lavoratore dipendente di un altro soggetto, come ad esempio un ricercatore in un università locale, l'inventore potrebbe avere l obbligo contrattuale di assegnare i propri diritti di proprietà intellettuale a quel datore di lavoro. Ignorare gli obblighi giuridici preesistenti dell'inventore potrebbe causare seri problemi. 3) La tecnologia potrà servire anche in altri settori? Molto spesso le PMI importano tecnologie promettenti per sviluppare applicazioni o prodotti che si adattino al mercato cinese. Le imprese spesso focalizzano l attenzione sui DPI riguardanti le particolari applicazioni o prodotti in fase di sviluppo. La tecnologia sottostante potrebbe, però, avere un applicazione anche in altri settori. Spesso il controllo dei DPI concernenti la tecnologia sottostante ed il risultato prodotto dal R&D hanno un valore di gran lunga maggiore. 4) Siete disposti a cedere DPI in cambio di una partecipazione? Le controparti cinesi con cui lavorate potrebbero avere il vostro medesimo livello di attenzione in materia di DPI. Sareste disposti a cedere DPI in cambio di azioni, stock option o di altre forme di partecipazione nelle loro imprese in Cina? La risposta a questa domanda 3. La titolarità della PI Titolarità della PI si rivela una questione meno problematica se semplicemente si decide di costituire un entità giuridica in Cina per svolgere tutte le attività di R&D. Si può scegliere di depositare le domande di brevetto con il nome del soggetto cinese, o delle sue affiliate al di fuori della Cina. Il posizionamento dei DPI in capo ad un'entità all'estero potrebbe garantire maggiore flessibilità per soddisfare le future esigenze operative e di finanziamento. Le imprese tendono 2

3 tuttavia a depositare sempre più spesso le domande di brevetto in nome delle proprie articolazioni cinesi, al fine di potersi qualificare per i piani d incentivazione offerti dalle amministrazioni locali. Se invece, in una certa misura, si fa affidamento sul proprio partner d'affari, la questione della titolarità dei DPI può risultare più complicata. Elenchiamo di seguito alcune scelte possibili: Proprietà esclusiva di tutti i diritti di proprietà intellettuale da parte della PMI europea Proprietà esclusiva di tutti i diritti di proprietà intellettuale da parte del partner commerciale cinese Comproprietà, ripartita tra la PMI europea e il partner commerciale cinese. I termini della comproprietà possono essere in gran parte definiti contrattualmente. La tematica dell attribuzione della titolarità può rivelarsi sensibile tra le PMI straniere e i partner commerciali cinesi. Contestare la titolarità di un DPI in modo troppo fermo potrebbe mettere a rischio la cooperazione futura. È quindi consigliabile rivedere in toto il proprio modello di business e sottoscrivere accordi che disciplinino preventivamente la proprietà, la concessione di licenze e gli altri strumenti legali atti sostenere gli interessi commerciali condivisi, in modo da definire chiaramente e fin dall'inizio la titolarità dei diritti. Ad esempio, se ci si rende conto che il software che si è sviluppato potrebbe essere applicato anche ad un altro modello di business, che non ha alcuna relazione con il vostro partner commerciale cinese, potrebbe essere necessario redigere con attenzione l'accordo in modo tale da essere liberi di utilizzare la tecnologia in altri campi. Qualora ciò non avvenisse, si potrebbero potenzialmente avere controversie in futuro. 4. La concessione di licenza di PI Una licenza di PI è un contratto che definisce dove, quando e come un determinato DPI può essere utilizzato, gratuitamente, in cambio di royalties o di altri servizi, da un soggetto terzo. La concessione di licenze costituisce un aspetto fondamentale della maggior parte dei contratti di R&D. Maggiore è la leva che il socio in affari cinese ha in termini di conoscenza del mercato e capacità di esecuzione, maggiore dovrà probabilmente essere la considerazione data alle possibili forme di licenza. Nella pratica, le licenze costituiscono probabilmente uno degli strumenti giuridici più importanti che le PMI tendono spesso a sottovalutare. Parte del motivo è che le PMI spesso non confidano nell'efficacia e nell'applicabilità dei contratti che stipulano con i partner cinesi. Ad esempio, gli operatori economici delle PMI possono avere timore di eventuali decisioni giudiziali ingiuste e delle difficoltà concernenti l esecuzione delle sentenze. Anche se queste considerazioni potrebbero in alcuni casi essere giustificate, le PMI non dovrebbero sottovalutare l'importanza di utilizzare i contratti, poiché la mancanza di un accordo per iscritto porterà inevitabilmente al disastro. Tutte le possibili modalità di licenza dovrebbero essere ben ponderate prima di avviare la negoziazione. In Cina sono consentiti i più comuni tipi di licenza, come quelle esclusive e non esclusive. Le leggi e i regolamenti sono redatti in modo tale da lasciare un ampia autonomia alle parti, che possono decidere cosa fare delle proprie licenze di PI. Le parti possono negoziare e raggiungere un accordo sulle seguenti disposizioni: L ambito territoriale della licenza: la licenza copre solo la Cina o è applicabile in tutto il mondo? È meglio avere una licenza che copre una specifica area geografica in Cina? Durata della concessione: Quando scade la licenza? Come dovrebbe essere rinnovata? 3

4 Guida alla ricerca e sviluppo (R&D) per le PMI europee in Cina Può essere revocata in determinate circostanze chiaramente definite nel contratto? PI in licenza: State concedendo in licenza solo i vostri brevetti? Che dire di copyright e marchi? Che dire di tipi di PI meno conosciuti come ad esempio l'interfaccia grafica utente, le informazioni sensibili dei clienti, le competenze speciali? Alcune innovazioni potrebbero non essere completamente protette dal brevetto, marchio o copyright, ma è possibile tutelarsi contrattualmente. Per ottenere ulteriori informazioni sulla tutela dei segreti commerciali, vi invitiamo a consultare la guida dell Helpdesk per la protezione dei segreti commerciali in Cina e la guida di Helpdesk all utilizzo dei contratti in Cina. Prodotti coperti dalla licenza: È necessario definire chiaramente quali tipi di prodotti e servizi sono coperti dalla licenza. Royalties: è possibile scegliere un pagamento forfettario, somme variabili, ecc., o anche operare a titolo gratuito per un certo periodo e solo successivamente a pagamento. Dovrebbero inoltre essere affrontate anche le questioni fiscali e contabili. Limitazioni della licenza: Siete tenuti a offrire garanzie o a indennizzare tutto ciò che dovesse essere richiesto dal partner cinese? Pensate a possibili modi per limitare la vostra responsabilità. Altre disposizioni importanti: Ogni licenza è diversa, non immaginate che un modello possa adattarsi a tutte le esigenze. Lavorate con il vostro legale e riflettete sui vostri interessi commerciali, e fate in modo di concludere accordi di reciprocità con i vostri partner. Nota importante: nel contesto di uno sviluppo condiviso di PI, tenete a mente che le leggi cinesi non consentono alle imprese straniere di conservare la titolarità delle migliorie che sono state apportate da una parte cinese, salvo che la stessa venga in qualche modo remunerata per tali invenzioni. Tale remunerazione può essere sotto forma di denaro, profitti condivisi, partecipazioni, o altri tipi di diritti di proprietà. Le leggi cinesi richiedono anche che l impresa estera che fornisce le tecnologie, certifichi la qualità e l utilizzabilità delle tecnologie, e si faccia carico delle responsabilità nel caso in cui le tecnologie risultassero aver violato diritti di terzi. Le PMI europee e i loro partner commerciali cinesi dovrebbero, pertanto, negoziare e concordare soluzioni eque e praticabili prima di procedere con un accordo. 5. Costruire un portfolio di DPI di valore Dopo la sottoscrizione con i partner cinesi di un contratto che definisca la titolarità e la cessione di licenze con partner cinesi, i passi concreti che le PMI europee debbono compiere per riuscire a sviluppare un portfolio di DPI di valore richiedono una buona disciplina e una buona gestione. A causa di vincoli di bilancio, per la maggior parte delle PMI potrebbe non essere del tutto realistico far brevettare tutte le proprie invenzioni, è quindi necessario compiere una selezione per capire quali sono i brevetti che devono a tutti i costi essere depositati. Si deve sempre ricordare che è estremamente difficile far valere i propri diritti o dimostrare la titolarità delle invenzioni che non sono brevettate. 4

5 Di seguito una lista di controllo delle azioni più importanti che non bisogna dimenticare: Redigere una domanda di brevetto di qualità: La stesura iniziale può essere fatta in cinese o in una lingua straniera. Si può anche depositare una domanda internazionale (PCT) dalla Cina, se si ritiene giustificabile in termini di costi e prospettive strategiche. Se la domanda deve essere tradotta, tuttavia, è importante prestare attenzione alla qualità della traduzione. Se avete bisogno di ulteriori informazioni sulle modalità di registrazione dei brevetti in Cina, vi invitiamo a consultare la guida dell Helpdesk alle strategie su brevetti e marchi. Licenza di brevettazione all estero: Se un invenzione è sviluppata in Cina, sia da ingegneri cinesi sia europei, il deposito di una domanda di brevetto per tale invenzione richiederà una licenza di brevettazione all estero rilasciata dallo State Intellectual Property Office (SIPO). Le licenze di brevettazione all estero sono spesso concesse in breve tempo, salvo che la tecnologia sia relativa ad aree sensibili come la sicurezza nazionale. Entità registrante: Se un entità giuridica cinese, costituita da una PMI estera, da sola o congiuntamente con un partner commerciale cinese, mantiene la titolarità completa su un DPI, la stessa dovrà presentare una domanda di brevetto a proprio nome. I brevetti possono essere successivamente trasferiti o concessi in licenza alla PMI straniera. Se una PMI straniera riesce a essere la sola titolare di tutte le tecnologie oggetto dell attività di R&D, la stessa potrà chiedere la brevettazione a proprio nome. Trasferimento dei brevetti dopo il deposito: il governo cinese ha imposto restrizioni (o in alcuni casi ha vietato) il trasferimento della proprietà di alcuni tipi di tecnologie a imprese o individui stranieri. Si tratta per lo più di innovazioni uniche, o comunque che possono avere significativi effetti a lungo termine sugli interessi sociali, economici e tecnologici della Cina. Tra le tecnologie di cui è proibita l'esportazione vi sono, per esempio, quelle relative alla produzione della medicina tradizionale cinese, ai rilevamenti topografici, all allevamento di bestiame, alla crittografia e alla sicurezza delle reti informatiche. Consigliamo alle PMI straniere che ritengono che le tecnologie sviluppate sotto la loro attività di R&D in Cina possano essere in qualche modo ritenute sensibili, di controllare il Catalogue of Export Restricted Technologies e il Catalogue of Export Prohibition Technologies. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a consultare la guida Helpdesk sui trasferimenti di tecnologie. Forme di PI diverse dai brevetti: oltre ai brevetti, possono rivestire grande importanza anche i copyright e i segreti commerciali. I contratti che disciplinano la titolarità o la cessione in licenza della PI dovrebbero includere disposizioni dettagliate sia in tema di copyright sia di segreti commerciali. Per quanto riguarda i copyright, anche se la registrazione delle opere protette da copyright presso le autorità preposte come la National Copyright Administration non è necessaria, potrebbe comunque essere utile come prova di titolarità di questi diritti. Iscrizione e registrazione delle licenze: se sono concesse delle licenze di PI relativa ad attività di R&D, le leggi ed i regolamenti cinesi potrebbero richiedere specifici requisiti di registrazione e iscrizione. Le licenze di tecnologia potrebbero, per esempio, dover essere iscritte o registrate presso le autorità amministrative locali, come il Ministero del Commercio cinese (MOFCOM) e la State Intellectual Property Office (SIPO). Se la licenza prevede clausole di pagamento di royalty, l'iscrizione e la registrazione è necessaria ai sensi delle norme in materia di controllo valutario, per permettere la remissione dei pagamenti da filiali locali di banche cinesi a conti bancari all'estero. Regole di remunerazione dei dipendenti: Nel caso in cui una PMI europea assumesse i dipendenti per svolgere attività di R&D e sviluppare invenzioni, è importante che tenga conto delle norme cinesi sulla remunerazione dei dipendenti. Queste regole mirano a garantire che gli inventori ottengano la giusta remunerazione e i giusti benefici dai brevetti che inventano. Le 5

6 Guida alla ricerca e sviluppo (R&D) per le PMI europee in Cina norme attuali consentono al datore di lavoro e ai dipendenti di disciplinare il modo in cui questi ultimi sono ricompensati per le loro invenzioni. In assenza di un accordo tra il datore di lavoro e il dipendente, tuttavia, si applicheranno le regole previste dalla legge cinese sui brevetti. Un inventore o inventore-dipendente potrebbe pretendere che gli sia riconosciuto il 2% dei profitti annuali derivanti dal brevetto o dal modello di utilità relativo all invenzione da lui sviluppata. Bisogna, inoltre, sottolineare che, nel caso in cui il corrispettivo pattuito nel contratto sia troppo basso (e quindi ritenuto irragionevole secondo il diritto cinese) la clausola contrattuale relativa alla remunerazione potrebbe risultare nulla, costringendo in ultima istanza il datore di lavoro a pagare un compenso più elevato. Per comprendere la definizione di rimborso ragionevole, si può fare riferimento alla legge cinese sui brevetti, che richiede, in assenza di altri accordi, che il datore di lavoro corrisponda un premio non inferiore a RMB a un dipendente che completa un brevetto per invenzione, e pari a RMB a un dipendente che completa un modello di utilità o un brevetto di progettazione. Per ottenere maggiori informazioni sui contratti, vi invitiamo a consultare la guida dell Helpdesk sull utilizzo dei contratti in Cina 6

7 Caso di Studio Una PMI europea aveva elaborato un algoritmo unico e un prototipo di software nel campo della ricerca video. La PMI aveva individuato un partner promettente in Cina, per condurre attività di R&D in comune. Lo scopo dell attività di R&D in comune era quello di lanciare un prodotto software adatto ai motori di ricerca cinesi. Il partner commerciale cinese disponeva di un team di R&D e un impressionante capacità di marketing in Cina. Il partner commerciale cinese offriva pertanto una partecipazione nella sua attuale impresa in cambio dei diritti di proprietà intellettuale sui frutti futuri dell attività di R&D. Alla luce di ciò, come devono essere trattati gli aspetti relativi ai DPI? Suggerimenti Titolarità della PI: Il potenziale di mercato e la forza del business partner cinese sono potenzialmente in grado di rendere difficile, per la PMI europea, l'ottenimento della piena titolarità dei DPI. Si potrebbe considerare l opzione di una comproprietà di PI in Cina e la piena proprietà di PI al di fuori della Cina. Licenza: La PMI europea dovrebbe valutare le potenziali applicazioni del suo algoritmo e software in settori diversi da quello dei motori di ricerca. La PMI può prendere in considerazione la possibilità di concedere una licenza esclusiva al business partner cinese per il settore dei motori di ricerca, conservando il diritto di utilizzare la tecnologia per le altre applicazioni commerciali, come ad esempio i servizi di sorveglianza o i sistemi di controllo del traffico. Se la PMI desidera che gli sia restituita una licenza dal partner commerciale cinese per questi futuri sviluppi, dovrebbe prendere in considerazione la possibilità che la joint-venture si sciolga o fallisca a causa della bancarotta del partner commerciale cinese. In base alla legge fallimentare in Cina, le licenze concesse ad una società in fallimento possono essere riottenute senza indennizzo. Portfolio di DPI: la PMI europea dovrebbe stipulare un contratto con il partner commerciale per disciplinare come saranno depositate le domande di brevetto, come saranno gestite le tecnologie non brevettate, i codici sorgente, ecc. Si tratta di un aspetto fondamentale per minimizzare il rischio di future controversie. Informazioni Utili Il vostro primo passo dovrebbe essere quello di rivedere la vostra strategia di business e di porvi le seguenti domande: con chi state concludendo l accordo, qual è il potenziale delle vostre tecnologie nell'ambito della R&D, quali sono gli scenari peggiori possibili? La titolarità della PI e la cessione di licenze sono probabilmente gli aspetti più importanti nella stesura di un accordo di R&D. Le diverse modalità di licenza, in particolare, possono offrire un notevole livello di flessibilità, tale da soddisfare gli interessi economici di entrambe le parti ed evitare potenziali conflitti tra le stesse. Per sviluppare PI di qualità, è necessario gestire su base continuativa alcuni aspetti importanti: la redazione della domanda di brevetto, la licenza di brevettazione all estero, la remunerazione dei dipendenti, ecc. 7

8 Il China IPR SME Helpdesk offre alle piccole e medie imprese europee (PMI) una consulenza gratuita, confidenziale e di taglio operativo in materia di DPI in Cina. Lo sportello dell Helpdesk: Potete porre le vostre domande all Helpdesk telefonicamente, via mail oppure di persona e riceverete una consulenza gratuita e confidenziale da parte di un esperto di PI in Cina nel giro di sette giorni lavorativi. Corsi: L Helpdesk impartisce, in Cina ma anche in Europe, corsi di formazione sulla protezione e la tutela dei DPI in Cina, adattabili sulla base delle specifiche esigenze delle imprese. Materiali: Le guide dell Helpdesk ed i materiali di formazione che affrontano svariate problematiche concernenti la PI in Cina sono scaricabili gratuitamente dal portale on-line. Servizi on-line: Il portale multilingue dell Helpdesk (www.china-iprhelpdesk.eu) consente un accesso diretto alle guide, alla casistica, ai moduli di E-learning, alle informazioni sugli eventi in programma ed ai seminari via web. Per maggiori informazioni, v invitiamo a contattare l Helpdesk: Scaricare la guida: Room 900, Beijing Sunflower Tower No. 37 Maizidian Street Chaoyang District Beijing , P.R. China Tel: +86 (10) Fax: +86 (10) Clausola di esonero delle responsabilita: Progetto implementato da: Il contenuto di questa pubblicazione non riflette necessariamente la posizione o l opinione della Commissione Europea. Il servizio del China IPR SME Helpdesk non ha natura legale o di consulenza e non comporta l assunzione di alcuna responsabilità riguardo alle conseguenze di qualunque azione compiuta sulla base di questo servizio. Gli utenti sono invitati a ricorrere ad una consulenza indipendente prima di assumere qualsiasi azione specifica riguardo alla protezione o alla difesa di diritti di proprietà intellettuale. 8 Ultimi aggiornamenti: 2012 China IPR SME Helpdesk 2012

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

BREVETTI INTRODUZIONE ALL UTILIZZO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

BREVETTI INTRODUZIONE ALL UTILIZZO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE UIBM_Copertine_080410.qxp:Layout 1 15-04-2010 16:33 Pagina 9 Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la lotta alla contraffazione - UIBM Via Molise, 19-00187 Roma Call

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta European IPR Helpdesk Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie imprese della Commissione

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE I TERMINI DEL PRESENTE BANDO. PARTECIPANDO, LEI PRESTA IL CONSENSO A ESSERE VINCOLATO AI TERMINI E ALLE CONDIZIONI DESCRITTE

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2)

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) Istanza di fallimento e procedimento di concordato preventivo in bianco Dott. Francesco Pedoja Presidente del Tribunale di Pordenone Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) 1- La L. n.134/2012

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

La start-up innovativa

La start-up innovativa La start-up innovativa Guida sintetica per utenti esperti sugli adempimenti societari Per maggiori informazioni: http://startup.registroimprese.it Adempimenti amministrativi ed informazioni sulle nuove

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità General Business Principles Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta :-) Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità pww.gbp.philips.com June 2014 Abbiamo

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti Ufficio Stampa Jacobacci & Partners DATASTAMPA Simonetta Carbone Via Tiepolo, 10-10126 Torino, Italy Tel.: (+39) 011.19706371 Fax: (+39) 011.19706372 e-mail: piemonte@datastampa.it torino milano roma madrid

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Gennaio 2003 Membri del Gruppo di lavoro sull attività bancaria transfrontaliera Copresidenti: Charles

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza OUCH! Settembre 2012 IN QUESTO NUMERO I vostri account utente I vostri dispositivi I vostri dati Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza L AUTORE DI QUESTO NUMERO Chad Tilbury ha collaborato alla

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Un attività solida ha inizio con. dipendenti più sani.

Un attività solida ha inizio con. dipendenti più sani. Un attività solida ha inizio con dipendenti più sani. Marketplace per piccole imprese di NY State of Health Quadro generale per titolari di piccole imprese Chiamateci al numero 1-855-355-5777 TTY: 1-800-662-1220

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

Un Plus per la vostra presenza su Internet.

Un Plus per la vostra presenza su Internet. Un Plus per la vostra presenza su Internet. Da oltre venti anni gli svizzeri registrano i loro nomi a dominio su www.switch.ch, il sito uffi ciale per la registrazione di nomi.ch e.li. e da quasi altrettanto

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli