PER LA GESTIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATICO DELL'ASL TO 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PER LA GESTIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATICO DELL'ASL TO 3"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATICO DELL'ASL TO 3 GARA N. 68/2009 Durata: 9 ANNI Codice Identificativo Gara (CIG) n B NORMATIVA COMUNITARIA Metodo di scelta del contraente: PROCEDURA APERTA Criterio di aggiudicazione: OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA Pag. 1 di 133

2 SOMMARIO Struttura capitolato tecnico... 5 PARTE A - Introduzione e presentazione progetto... 5 A.1 Introduzione...5 A.2 Obiettivi...7 A.3 Metodologia...9 A.4 Articolazione progetto PARTE B - Stato attuale B.1 Dati descrittivi azienda B.1.1 Dislocazione territoriale...14 B.1.2 Piano di organizzazione...14 B.1.3 Consistenza personale per settori organizzativi...14 B.1.4 Dati attività...17 B Attività area amministrativa...17 B Attività area territoriale...17 B Attività area sanitaria...17 B.2 Componenti e architetture settore sistemi e infrastrutture di base B.2.1 Sistemi centrali...20 B.2.2 Sistemi networking WAN...24 B.2.3 Sistemi networking LAN...25 B.2.4 Sistemi periferici...26 B.2.5 Help desk...27 B.2.6 Sicurezza e disaster recovery...29 B.3 Componenti e architetture settore sistemi applicativi B.3.1 Area amministrativa controllo direzionale...33 B.3.2 Area territoriale...35 B.3.3 Area sanitaria...35 B.3.4 Area servizi...38 B.4 Componenti e architetture settore supporto e gestione B.4.1 Piani generali e strategie...39 B.4.2 Analisi di processo...39 B.4.3 Piani e gestione architetture...40 B.4.4 Project management...40 Pag. 2 di 133

3 B.4.5 Misurazioni e valutazioni...40 B.5 Gestione fornitori terzi B.6 Architettura tecnico organizzativa S.C. sistema informatico...41 B.6.1 Organizzazione S.C. sistema informatico B Processi sotto processi S.C. sistema informatico B a Settore sistemi e infrastrutture di base...44 B a. 1 Area sistemi centrali...44 B a. 2 Area sistemi periferici...45 B a. 3 Area sistemi networking...46 B a. 4 Area help desk...47 B a. 5 Area sicurezza e disaster recovery...49 B b Settore sistemi applicativi...49 B b. 1 Area sanitaria...50 B b. 2 Area territoriale...50 B b. 3 Area amministrativa...51 B b. 4 Area controllo direzionale...51 B b. 5 Area servizi generali...52 B c Settore gestione progetto e supporto...52 B c. 1 Piani generali e strategie...53 B c. 2 Analisi di processo...53 B c. 3 Piani e gestione architetture...54 B c. 4 Project management...54 B c. 5 Misurazioni e valutazioni...55 B Articolazione organizzativa attuale S.C. sistema informatico...56 B Consistenza attuale personale S.C. sistema informatico...57 PARTE C - Servizi e forniture richieste C.1 Gestione ordinaria C.1.2 Settore sistemi e infrastrutture di base C Sistemi centrali...65 C Sistemi networking WAN...66 C Sistemi networking LAN...66 C Sistemi periferici...67 C Help desk...67 C Sicurezza e disaster recovery...67 C.1.3 Settore sistemi applicativi C Area amministrativa e controllo direzionale...69 C Area territoriale...70 C Area sanitaria...71 C Area servizi generale...72 C.1.4 Settore supporto e gestione C Piani generali e strategie...73 C Analisi di processo...73 C Piani e gestione architetture...74 C Project management...75 C Misurazioni e valutazioni...75 C.1.5 Assistenza e manutenzione, gestione fornitori terzi C.1.6 Nuova architettura tecnico organizzativa S.C. sistema informatico C Direzione struttura e gestione risorse...78 Pag. 3 di 133

4 C Gestione ordinaria sistemi centrali e periferici, reti locali e geografiche, networking, software di base, intermedio e applicativo...80 C Sviluppo evolutivo sistemi centrali e periferici, reti locali e geografiche, networking, software di base, intermedio e applicativo...90 C Personale esterno di supporto on site...92 C.2 Sviluppo C.2.1 Settore sistemi e infrastrutture di base C Sistemi centrali e dipartimentali...98 C Sistemi networking WAN...99 C Sistemi networking LAN C Sistemi periferici C Help desk C Sicurezza e disaster recovery C.2.2 Settore sistemi applicativi C Area amministrativa C Area controllo direzionale C Area territoriale C Area clinico sanitaria C Area servizi generali C.2.3 Settore supporto e gestione C Piani generali e strategie C Analisi di processo C Piani e gestione architetture C Project management C Misurazioni e valutazioni C. 2.4 Gestione fornitori terzi C.3 Piano di attività C.4 Elenco documentazione tecnica da produrre C.5 Osservanza norme legislative e prescrizioni Pag. 4 di 133

5 Struttura capitolato tecnico Il capitolato tecnico si sviluppa secondo tre capitoli: A. introduzione e presentazione progetto: descrive le motivazioni e gli obiettivi alla base del capitolato B. stato attuale: fornisce le informazioni a riguardo delle componenti e delle architetture attualmente utilizzate dal sistema informatico dell ASL TO3 C. servizi e forniture richieste: rappresenta le esigenze da soddisfare per la gestione e l evoluzione futura del sistema informatico dell ASL TO3 Completano il documento una serie di disegni e allegati utili per meglio comprendere i contenuti descrittivi. PARTE A - Introduzione e presentazione progetto In questa sezione del capitolato si descrivono le motivazioni e gli obiettivi alla base del capitolato. A.1 Introduzione L unione delle ex ASL 5 e 10, oltre all acquisizione dell area organizzativa di Venaria in origine appartenente all ex ASL 6, ha portato alla creazione dell ASL TO3. La nuova ASL TO3 deve garantire l assistenza sanitaria ad un bacino d utenza di abitanti residenti in 109 comuni tramite 509 medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. Il vasto territorio è suddiviso in 9 distretti presso i quali sono attive oltre 70 strutture a- ziendali per l erogazione dei servizi e 170 farmacie. L assistenza ospedaliera è assicurata tramite 8 presidi ospedalieri che annualmente gestiscono ricoveri ed oltre passaggi di pronto soccorso. Il bilancio dell ASL TO3 è di di Euro ed i dipendenti sono Il territorio di competenza dell ASL TO3 è uno dei più estesi in Piemonte, dalla cintura torinese passando per le vallate alpine fino ai confini con la Francia. La creazione dell ASL TO3 ha richiesto una revisione organizzativa e gestionale che si protrarrà ancora nei prossimi anni e che tocca profondamente il sistema informatico in quanto il passaggio da un semplice adeguamento organizzativo ad una più efficace revisione dei processi Pag. 5 di 133

6 non può prescindere dal coinvolgimento e dalla riprogettazione del sistema informatico aziendale. La disomogeneità risultante dall unione delle preesistenti ASL, dovuta alle diverse impostazioni organizzative date ai rispettivi settori informatici, ha determinato differenti gradi d informatizzazione e difformità nel livello tecnologico a partire dalle infrastrutture di base sino ai servizi applicativi utilizzati quotidianamente dagli operatori. Oltre alle situazioni tecnico organizzative specifiche delle singole realtà locali, le attuali tecnologie disponibili rendono possibile l introduzione di nuove architetture informatiche basate su un più alto livello di cooperazione e d integrazione tra i diversi moduli applicativi. I recenti modelli basati su architetture enterprise service bus (ESB) offrono invece la possibilità di sfruttare tutte le potenzialità della service oriented architecture (SOA): utilizzo di standard aperti e non proprietari, modularità nella realizzazione, creazione e revisione graduale dei processi aziendali in maniera relativamente più semplice rispetto al passato, se si pongono le condizioni di base per l utilizzo di questo tipo di architettura. I benefici derivanti dall utilizzo di tali ambienti sono notevoli dal punto di vista della gestione dei processi e della loro integrazione. Attraverso uno sviluppo graduale e su misura rispetto alle reali esigenze aziendali è possibile fornire quel livello di padronanza e di autonomia indispensabile per garantire uno sviluppo informatico coerente con i cambiamenti in corso per i contesti aziendali interni e del mondo esterno, fondamentali per mantenere alta la competitività dell ASL TO3. Attualmente il processo d informatizzazione delle ASL ha interessato principalmente le aree interne ed i principali processi produttivi trascurando gli attori esterni, MMG PLS (Medici Medicina Generale Pediatri Libera Scelta), farmacie, continuità delle cure, cure palliative ecc. creando un divario informativo che non facilita la creazione dei percorsi socio sanitari tendenti ad assicurare una più ampia e coordinata copertura alle esigenze di assistenza espresse dalla popolazione, soprattutto di quelle fasce residenti in zone geografiche non altamente urbanizzate. L obiettivo che si vuole perseguire è quindi quello di portare nuovi servizi e maggiore facilità di accesso ai contenuti informativi per i professionisti della sanità che operano sul territorio tramite estensione e sviluppo di nuove funzionalità applicative appositamente ideate per questo scopo. Ciò non significa trascurare l informatizzazione interna all ASL TO3 che dovrà essere riprogettata con l introduzione dei componenti necessari a razionalizzare i flussi interni e rendere possibile l apertura verso il mondo esterno: introduzione generalizzata della firma digitale, realizzazione del fascicolo elettronico del paziente, creazione del repository documentale e dei datawarehouse dei dati clinici, delle immagini e di natura amministrativa oltre a tutti i servizi di base quali single sign-on, anagrafiche centralizzate, portale aziendale interno \ esterno ecc. Per cogliere l obiettivo è necessario procedere ad una revisione tecnico organizzativa ed infrastrutturale complessiva dell attuale sistema informatico dell ASL TO3 che consenta di superare la fase di transizione, durante la quale dovrà essere assicurato il funzionamento e la gestione operativa dell esistente, e fornisca le risorse tecnologiche, umane ed una corretta metodologia per la realizzazione del nuovo modello architetturale. Pag. 6 di 133

7 Particolare attenzione dovrà essere posta nell adozione delle direttive contenute nel piano regionale d informatizzazione dei servizi socio sanitari descritti nel documento SIRSE (Sistema Integrato Regionale di Sanità Elettronica). In particolare, per ciò che riguarda l integrazione dei sistemi, il fornitore dovrà attenersi alle specifiche regionali, che saranno pubblicate e mantenute costantemente aggiornate nell ambito dei documenti reperibili all indirizzo sotto riportato. L obiettivo d innovazione, la scala dimensionale dell ASL TO3 e la complessità del contesto organizzativo e tecnologico richiedono un impostazione nuova del rapporto ASL TO3 - fornitori ICT, al fine di ottimizzarne i contributi dei diversi soggetti e stabilire tutte le sinergie possibili per compensare le ridotte dotazioni dell ASL TO3, tecnologiche ed umane, e per ottimizzare le limitate risorse finanziarie a disposizione. A.2 Obiettivi L obiettivo principale è la ricerca, tramite ricorso al mercato secondo il procedimento di gara individuato dall ASL TO3, di una partnership con un qualificato soggetto in possesso di requisiti specifici di affidabilità, responsabilità, capacità innovativa e realizzativa tali da consentire la realizzazione delle linee strategiche sopra accennate e meglio specificate nel resto del capitolato. Il soggetto partner potrà essere un unica società oppure un raggruppamento temporaneo d imprese con cui l ASL TO3 intende condividere la gestione e lo sviluppo del proprio sistema informatico, nella sua globalità, per un periodo di 9 anni dal al All interno di questo rapporto di collaborazione si delineano due finalità specifiche: assicurare la gestione ordinaria delle attuali infrastrutture e degli attuali sistemi prendendo in carico fin dall inizio l intero sistema informatico dell ASL TO3, con tutte le sue componenti al fine di assicurarne la gestione ordinaria e la continuità di funzionamento H/24 per 365 giorni solari, tramite personale residente on site ed i necessari servizi di assistenza e manutenzione, adattiva ed evolutiva. In tale azione rientreranno i fornitori terzi allo scadere dei contratti in essere; realizzare, secondo gli indirizzi e le specifiche tecniche stabilite dall ASL TO3, gli sviluppi necessari per far evolvere l attuale sistema informatico verso una moderna architettura ESB aperta e funzionale alle reali esigenze dell ASL TO3. Tale attività dovrà partire dall analisi dei processi di volta in volta interessati e si attuerà inizialmente secondo le richieste di fornitura contenute nel presente capitolato. Successivamente si dovrà poter fornire nuove soluzioni tramite l analisi di nuovi processi o, in seguito alla riprogettazione di quelli esistenti, attraverso l assemblaggio ed il riutilizzo delle componenti software di base fornite nella fase iniziale. Solo nel caso in cui ciò non sia possibile si dovrà ricorrere alle procedure di gara necessarie per acquisire sul mercato nuove componenti ed in questo caso la società aggiudicataria dovrà fornire le specifiche tecniche necessarie per l espletamento delle procedure di gara. Pag. 7 di 133

8 Il soggetto partner dovrà possedere capacità tecnica ed economica tale da assicurare la fornitura di tutte le risorse tecnologico strumentali e tecnico umane necessarie per soddisfare le esigenze sinteticamente sotto riportate: fornire i supporti alle gestioni operative finalizzate a garantirne la continuità di funzionamento H /24 per 365 giorni all anno dell intero sistema informatico, sia nella fase transitoria, sia nella successiva fase a regime. Standardizzare le attuali risorse strumentali e le metodologie gestionali al fine di consolidare fin dall inizio le diverse specificità in un unico sistema informatico aziendale ottimizzandone così le componenti tecnologiche e tecnico gestionali umane; uniformare le infrastrutture ed i sistemi applicativi in uso presso le diverse aree organizzative, i servizi trasversali ed i sistemi di integrazione/comunicazione interni all ASL TO3 ed esterni, con particolare riguardo alle integrazioni con il sistema regionale SIR- SE. Fornire le componenti tecnologiche realizzando le installazioni necessarie a tali e- sigenze es. porta di dominio locale, anagrafiche uniche, repository e datawarehouse ecc.; realizzare tutte le implementazioni necessarie ai diversi settori utenti e sistemi informatici dell ASL TO3 in regime di gestione ordinaria e rientranti nelle attività di manutenzione correttiva ed adeguativa / evolutiva dei sistemi e dei prodotti applicativi esistenti; individuare una metodologia complessiva per garantire la nascita e lo sviluppo del nuovo sistema informatico dell ASL TO3 che consenta, tramite il riutilizzo delle componenti software di base, il ridisegno dei processi aziendali e la creazione di nuovi percorsi, per soddisfare le nuove esigenze e razionalizzare gli attuali modelli operativi al fine di ottimizzare le risorse disponibili. In sostanza dovranno essere fornite le componenti tecnologiche necessarie per portare a regime un sistema di business process management (BPM) che consenta di ottimizzare le risorse ed i processi al fine di integrare, in nuovi moduli applicativi, funzionalità già esistenti o fornite a livello atomico, in modo semplice rapido ed a costi ridotti. Tale sistema si baserà su di un enterprise service bus (ESB) ed utilizzerà un sistema di messaggistica in tempo reale tale da consentire il controllo ed il monitoraggio centralizzato delle informazioni su tutti i sistemi. Completerà l offerta un sistema di creazione delle interfacce client in grado di rendere rapidamente distribuibili le applicazioni e pienamente utilizzabili dagli utenti grazie alla definizione di un buon livello di ergonomicità. Oltre alle componenti descritte il fornitore potrà proporne altre ritenute utili per garantire piena padronanza ed autonomia gestionale al sistema informatico dell ASL TO3. L attuazione dei punti precedenti richiede la fornitura delle necessarie risorse tecnologiche, strumentali ed umane necessarie ed idonee al pieno raggiungimento degli obiettivi in termini di: risorse strumentali hardware e software di base ed intermedio per il settore sistemi ed infrastrutture di base secondo le seguenti aree: o sistemi centrali Pag. 8 di 133

9 o o o sistemi networking servizi generali e di comunicazione sicurezza e disaster recovery risorse umane per il presidio e la gestione del settore sistemi ed infrastrutture secondo le aree sopra indicate; risorse umane per l assistenza ed il supporto all utente finale tramite help desk H/24 per 365 giorni anno; risorse strumentali software d ambiente per lo sviluppo ed il controllo dell ESB e le componenti applicative di base costituite da funzionalità applicative e servizi per le diverse aree applicative: o clinico sanitaria (multi presidio) o territoriale (multi distretto - multi presidio) o amministrativa o controllo direzionale o servizi generali; risorse umane per la gestione e lo sviluppo del settore sistemi applicativi secondo le seguenti aree: o sanitaria (multi presidio) o territoriale (multi distretto - multi presidio) o amministrativa o controllo direzionale o servizi generali trasversali e assistenza specialistica; risorse umane e tecnologiche a supporto delle fasi di analisi e sviluppo, gestione cambiamento tecnologico ed organizzativo oltre al supporto per il project management ed alla direzione della S.C. sistema informatico dell ASL TO3. Le risorse tecnologiche strumentali ed infrastrutturali utilizzate durante le diverse fasi di sviluppo sono proprietarie dell ASL TO3, analogamente ai disegni delle basi informative, ai codici applicativi ad esse associati, prodotti su specifiche dell ASL TO3. A.3 Metodologia Le finalità che l ASL TO3 intende perseguire sono la padronanza e la governabilità del proprio sistema informatico nel corso del tempo attraverso una precisa definizione del rapporto con il fornitore e dell ambiente tecnologico. I modelli gestionali per il settore informatico nel corso del tempo si sono evoluti passando dalla tradizionale gestione interna a modalità di esternalizzazione totale e più recentemente verso logiche di gestione mista secondo determinati settori. Sebbene quest ultima impostazione sia Pag. 9 di 133

10 quella che ha dato i migliori risultati si è ancora lontani dall aver raggiunto un alto livello di efficacia pur in presenza di un buon grado di efficienza. La mancata condivisione degli obiettivi comuni tra il fornitore ed il cliente, congiuntamente alla complessità di governo dei sistemi informatici del mondo sanitario, diventano i maggiori fattori di criticità, indipendentemente dall impostazione data, e possono generare spinte verso comportamenti opportunistici da parte del cliente o del fornitore, comportamenti da evitare se si vogliono mantenere alti livelli qualitativi nei servizi informatici ed un equilibrato rapporto con il fornitore. Il presidio delle diverse funzioni di gestione e sviluppo del sistema informatico richiede l utilizzo di risorse tecniche e professionali di cui l ASL TO3 non dispone per cui diventa obbligatorio ricorrere al supporto esterno per acquisire le competenze necessarie e skill professionali adeguati. L esperienza ha dimostrato che la modalità di collaborazione mista, realizzata formando team paritetici con personale tecnico interno all ASL TO3 ed esterno, che sono collocati alle dipendenze funzionali della direzione della S.C. sistema informatico è quella che consente di ottenere i maggiori benefici ed un alto livello di condivisione reale dei problemi gestionali e del rapporto con gli utenti finali. Questo passo inoltre è indispensabile per stabilire un comune livello di conoscenze tecniche e favorire la condivisione delle problematiche legate ai nuovi sviluppi ed al miglioramento dell esistente tra l ASL TO3 ed il fornitore. In questo modo si possono definire e verificare i livelli di servizio stabiliti e favorire un clima organizzativo orientato al miglioramento della qualità dei servizi attraverso la ricerca delle cause e l adozione delle necessarie azioni correttive anziché incentivare sterili ribaltamenti di responsabilità tra le parti. Quanto sopra illustrato si adatta bene alle operazioni relative alla gestione ordinaria, al supporto utente, all assistenza e alla manutenzione, mentre per quanto attiene allo sviluppo la situazione è diversa in quanto dipende molto dai contesti tecnologici utilizzati e dal livello di padronanza e governabilità del sistema informatico assicurato localmente. E evidente che in presenza di ambienti proprietari le soluzioni che si sviluppano sono altrettanto esclusive per cui di solito la conoscenza è scarsamente diffusa, in quanto il fornitore è poco incline a condividere le informazioni esternamente al suo ambito aziendale, tutto ciò si traduce in continui conflitti con il cliente che, non avendo alcuna padronanza dei sistemi, è costretto a subire passivamente le decisioni unilaterali del fornitore. Tale situazione è pericolosa perché in alcuni casi può addirittura produrre un disallineamento tra le strategie generali dell azienda cliente e l attuazione a livello informatico di queste, da parte del fornitore. Occorre quindi agire per eliminare l insorgere di tali situazioni intervenendo a livello strutturale di base. La presenza sul mercato di soluzioni open source, tra l altro espressamente previste dalla Regione Piemonte con legge regionale n. 9 del 26 marzo 2009, e le nuove architetture basate su Pag. 10 di 133

11 ESB consentono infatti di costruire moderni sistemi informatici aperti e con un diverso concetto di proprietà. Il fatto che il fornitore non si limiti a procurare prodotti ma si concentri sulla creazione di soluzioni e di servizi, attingendo eventualmente anche a funzionalità applicative non prodotte direttamente, sposta il rapporto dal concetto di fornitura di prodotti a quello di fornitura di servizi. L ASL TO3 non ricerca una soluzione verticale di enterprise resourse planning (ERP) nel senso tradizionale del termine, le esperienze di applicazione di tali sistemi al mondo sanitario si sono dimostrate di difficile attuazione, sono sicuramente molto costose e ben pochi sono i casi di pieno successo; significa piuttosto cambiare il tradizionale punto di vista spostandolo da un contesto strettamente applicativo, moduli e funzioni, ad uno più generale di integrazione informativa. Secondo questo principio l ASL TO3 richiede la dotazione di un insieme di funzionalità di base che consentano, a partire da queste, di costruire una moderna e flessibile struttura informatica in grado di svilupparsi riutilizzando le componenti primitive per creare nuove funzionalità e soddisfare nuove esigenze. Un impostazione dinamica consente ampia possibilità di crescita al sistema informatico senza richiedere a priori quelle precise definizioni tipiche delle soluzioni per prodotto e quindi sicuramente è più flessibile e meglio si adatta al mondo della sanità in cui vi è una rapida evoluzione tecnologica. L utilizzo di metodologie, quali ad es. il risk management, non sono attuabili realizzando un applicazione a sé stante, ma costituiscono piuttosto il risultato dell adattamento dei processi alle norme di sicurezza, identificazione e controllo tipiche della gestione del rischio nelle diverse fasi del processo di cura. Analogo discorso vale per il processo di pubblicazione e consultazione delle informazioni clinico sanitarie da parte di tutti gli attori coinvolti nei percorsi di cura e assistenza, possibili solo con l implementazione di integrazioni informative tra i diversi ambiti applicativi. La costruzione di un sistema informatico basato su ESB richiede un più alto livello di competenze tecnico gestionali e la disponibilità di strumenti di base quali la gestione della documentazione, dei servizi, della messaggistica e del controllo centralizzato di tutti i contesti applicativi. L acquisizione di un insieme di componenti applicative di base da cui partire per estendere i futuri sviluppi del sistema informatico contribuisce a rendere più flessibile il sistema, ma pone il problema della misurazione e della valutazione del fornitore e dei contributi che lo stesso apporta alla costruzione di un sistema informatico realmente confacente alle esigenze dell azienda committente. La misurazione del fornitore dovrà avvenire su più dimensioni superando una logica esclusivamente economica e di settore; parametri quali la capacità di supportare l innovazione attraverso un utilizzo integrato delle tecnologie, la valutazione delle fasi di analisi e ridefinizione dei processi, la dimostrazione da parte del fornitore di condividere realmente le attività di produzione ed erogazione dei servizi da parte dell ASL TO3, soddisfazione dei clienti utilizzatori, piuttosto che le proprie politiche di marketing, dovranno, insieme all efficacia degli investimenti, essere valutati e misurati a livello generale nel corso del rapporto contrattuale. Pag. 11 di 133

12 A.4 Articolazione progetto Definita la linea strategica complessiva, il progetto dovrà svilupparsi assicurando un ottimale bilanciamento tra la componente dedicata alla gestione ordinaria dell intero sistema informatico, che dovrà essere assicurata H24 per 365 giorni per ogni settore infrastrutturale di base e per ogni ambiente del settore applicativo, e quella dedicata allo sviluppo evolutivo complessivo del sistema informatico, da attuare gradualmente secondo precise fasi progettuali riconducibili ad una strategia generale inserita in una visione logica globale. I macrosettori su cui si articolerà l intero progetto sono i seguenti: settore sistemi e infrastrutture di base settore sistemi applicativi, compreso lo sviluppo settore servizi di supporto e gestione progetto per ognuno di essi dovranno essere soddisfatte le esigenze di gestione ordinaria e sviluppo come indicato nella seguente tabella sinottica. Nella tabella seguente è indicata in sintesi l articolazione dei macrosettori precedentemente individuati. L elenco delle componenti e dei fornitori è allegato alla parte B del capitolato dedicata alla descrizione dello stato attuale del sistema informatico Pag. 12 di 133

13 Servizi di supporto e gestione progetto Piani generali strategie Analisi di processo Piani e gestione architetture Project management Misurazioni e valutazioni Settore sistemi applicativi Area clinico sanitaria Area territoriale Area amministrativa Area controllo direzionale Area servizi generali Settore sistemi e infrastrutture di base Area sistemi periferici Area sistemi centrali e dipartimentali Area sistemi networking Help desk Sicurezza e disaster recovery La seguente tabella illustra le modalità di pagamento e valutazione per la gestione ordinaria e per lo sviluppo evolutivo. L ASL TO3 intende acquisire le componenti applicative di base per le diverse aree del settore applicativo da cui partire per gli sviluppi e le evoluzioni future da gestire in collaborazione con il fornitore, ma con un elevato grado di autonomia, per questo richiede il supporto on site di personale tecnico esterno per l analisi di processo e le fasi di implementazione ed il project management. Tali servizi saranno remunerati in relazione alle modalità organizzative concordate per l erogazione nell ambito della gestione ordinaria ed in base ai livelli di servizio stabiliti. Il personale residente on site dedicato alla gestione ordinaria ed allo sviluppo dovrà essere assunto dal fornitore e risultare sul libro paga della singola società aggiudicataria o delle specifiche ditte appartenenti al raggruppamento d imprese; sono vietate forme di subappalto del personale residente on site tramite il ricorso a società esterne. Il fornitore dovrà produrre un piano operativo ed un crono programma per : la presa in carico di tutte le componenti attuali del sistema informatico dell ASL TO3 Pag. 13 di 133

14 la fase di consolidamento del settore sistemi ed infrastrutture di base la fase di fornitura dell infrastruttura di base applicativa ESB la fase di fornitura delle componenti di base del settore applicativo la fase di migrazione dalla vecchia alla nuova infrastruttura informatica l inizio delle implementazioni con la nuova architettura ESB con datawarehouse e repository Il piano operativo dovrà illustrare i contenuti tecnici delle singole attività, mentre il crono programma illustrerà a livello sintetico i periodi temporali delle diverse fasi ed in dettaglio lo sviluppo temporale di ognuna delle attività. PARTE B - Stato attuale In questa sezione del capitolato viene descritto lo stato attuale del sistema informatico dell ASL TO3 fornendo: A. i dati di contesto aziendali ed i volumi di produzione riferiti al 2008 B. la descrizione delle attuali componenti informatiche utilizzate C. il modello organizzativo della S.C. sistema informatico B.1 Dati descrittivi azienda B.1.1 Dislocazione territoriale 109 Comuni Abitanti Km2 9 Distretti Territoriali 170 Farmacie 509 Medici e Pediatri di famiglia B.1.2 Piano di organizzazione Scaricabile dal sito: B.1.3 Consistenza personale per settori organizzativi Pag. 14 di 133

15 4.236 Dipendenti (al ) Settore di appartenenza: PREVENZIONE 252 TERRITORIO OSPEDALI SUPPORTO 293 STAFF 91 Totale Unità di personale per profilo professionale: Medici (SM-SV) 640 Altro personale ruolo sanitario (ST-SP) 243 Odontoiatri ed altro personale laureato (SL) 71 Personale infermieristico (SI) Personale riabilitativo (SR) 172 Ruolo Amministrativo Dirigenti (AD) 20 Ruolo Amministrativo (AF-AI) 700 Ruolo Professionale - Dirigenti (PD) 4 Ruolo Professionale (PR) 1 Ruolo Tecnico - Dirigenti (TD) 7 Ruolo Tecnico (TF-TI) 844 Totale Dipartimenti 95 Strutture Complesse 8 Strutture Ospedaliere 886 Posti letto 73 strutture sanitarie 8 punti di prelievo ospedalieri 25 punti di prelievo territoriali segue distribuzione personale per profilo professionale rispetto a presidi ospedalieri, distretti, dipartimento di prevenzione protezione: Pag. 15 di 133

16 Presidio Sanitario Tecnico Amministrativo Professionale Comp. Dir. Comp. Dir. Comp. Dir. Comp. Dir. Ospedale Pinerolo Ospedale Torre Pellice Ospedale Pomaretto Ospedale Rivoli Ospedale Avigliana Ospedale Giaveno Ospedale Susa Ospedale Venaria Distretto Collegno (+Epidemiologia) Distretto Giaveno Distretto Orbassano Distretto Pinerolo Distretto Rivoli Distretto Susa Distretto Valli Chisone e Germanasca Distretto Val Pellice (+RSA Bibiana) Distretto Venaria Sede centrale Collegno Sede ex Cottolengo Pinerolo Dipartimento di prevenzione Collegno Dipartimento di prevenzione Rivoli Dipartimento di prevenzione Orbassano Dipartimento di prevenzione Giaveno 1 1 Dipartimento di prevenzione Susa Tot. Pag. 16 di 133

17 Dipartimento di prevenzione Venaria Dipartimento di prevenzione Pinerolo TOTALE Nota: Comp. = comparto Dir. = dirigenza B.1.4 Dati attività B Attività area amministrativa [personale] Costo del Personale anno 2008: 200 milioni di euro [provveditorato] Totale acquisti esercizio 2008 (escluso farmaci): 39 milioni di euro [farmaceutica] Acquisto prodotti farmaceutici: 27 milioni di euro [logistica] Servizi tecnici economali appaltati: 20 milioni di euro [patrimoniale] Premi assicurazioni varie: 1,7 milioni di euro [ragioneria] Bilancio esercizio Totale Costi 960 milioni di euro B Attività area territoriale 29 Consultori Familiari 27 Consultori Pediatrici 5 Consultori Adolescenti 11 Centri di Salute Mentale 56 Gruppi Appartamento (Alloggi Supportati per pazienti psichiatrici) 11 Ser.T. 14 Poliambulatori Territoriali 30 punti di Prenotazione territoriali (CUP) posti letto convenzionati per anziani in RAS/RAF vaccinazioni Veterinaria: bovini equivalenti B Attività area sanitaria Passaggi in Pronto Soccorso/Dea anno 2008: Pag. 17 di 133

18 DEA/PRONTO SOCCORSO - ACCESSI ANNO 2008 Codice Priorita' BIAN- VER- CO DE GIAL- LO ROS- SO Totale N.accessi DIE P.O. RIVOLI DEA RIVOLI P.O. GIA- VENO Pronto Soccorso 12 ORE Giaveno P.O. AVI- GLIANA Punto Primo Intervento 12 ORE- Avigliana P.O. SUSA Pronto Soccorso SUSA P.O. VENA- RIA Pronto Soccorso Venaria stima annuale Totale Ospedali Riuniti Rivoli P.O. PINE- ROLO DEA PINEROLO TOTALE COMPLESSIVO ASL TO Ricoveri Ordinari / Day Hospital: Presidio Ricoveri ordinari - ANNO 2008 Giornate Degen- PL Medrgenza Ricovedia deza Me- % occupaz. PL P.O. Pomaretto ,3 94,0% P.O. Torre Pellice ,5 100,1% P.O. Pinerolo ,7 92,9% Ospedali Riuniti di Pinerolo ,41 93,9% P.O. RIVOLI ,53 80,6% P.O. GIAVENO ,99 82,9% P.O. AVIGLIANA ,16 88,9% P.O. SUSA ,40 79,8% P.O. VENARIA ,09 72,5% Ospedali Riuniti di Rivoli ,70 79,7% Pag. 18 di 133

19 ASL TO3 - ricoveri ordinari ,06 86,8% Day Hospital - ANNO 2008 Giornate degenza Degenza Media % occupaz. PL Presidio PL Ricoveri P.O. POMARETTO ,4 164,4% P.O. TORRE PELLICE ,8 227,2% P.O. PINEROLO ,9 173,8% Ospedali Riuniti di Pinerolo ,06 174,9% P.O. RIVOLI ,97 113,7% P.O. GIAVENO ,52 103,6% P.O. AVIGLIANA ,05 70,2% P.O. SUSA ,53 67,1% P.O. VENARIA ,11 127,1% Ospedali Riuniti di Rivoli ,71 94,3% ASL TO3 - DH ,38 134,6% Totale ASL TO esami di laboratorio prestazioni di radiologia diagnostica prestazioni di specialistica ambulatoriale B.2 Componenti e architetture settore sistemi e infrastrutture di base In questa sezione del capitolato sono descritte le attuali componenti e le architetture utilizzate attualmente dal sistema informatico dell ASL TO3. Accanto ad una sintetica descrizione generale per le singole aree si fornirà, nella parte C, l elenco dettagliato delle componenti impiegate che dovranno essere prese in carico dal fornitore. Qualora il quadro fornito non fosse chiaro, di seguito si forniscono i riferimenti del dirigente responsabile della gestione del patrimonio informatico e dei tecnici informatici dell ASL TO3 ai quali è possibile ricorrere per delucidazioni e chiarimenti. S.S. gestione patrimonio informatico: Pag. 19 di 133

20 Dirigente responsabile: dott. Valter Bruno Settore infrastrutture e sistemi di base Area sistemi centrali e help desk : dott. Davide Claudio Gay Area sistemi networking : sig. Fabrizio Grazio Area sistemi periferici : sig. Gualtiero Conti Settore sistemi applicativi Area sanitaria : dott. Franco Stano Area amministrativa e controllo direzionale : sig.ra Daniela Caruana Area territoriale : sig. Mario Grondana B.2.1 Sistemi centrali Non essendo ancora stato possibile portare a termine la concentrazione di tutte le risorse elaborative e di storage presso la sede di Pinerolo vi è la seguente situazione. Presso il data center di Pinerolo in St.le Fenestrelle, 72 sono residenti la maggior parte dei server che sono tutti a due o quattro processori così distribuiti: 2 Server gestione Active Directory per dominio ASLTO3 2 Server gestione Active Directory per dominio ASL10 1 Server per gestione Posta Elettronica ancora su dominio ASL10 1 Proxy Server con Sw Isa_Server 1 Proxy Server con Linux Debian Squid 1 Cluster DB Server Oracle (2 server quadriprocessor) 1 Cluster Application Server 1 Server DB Server MSSQL Pag. 20 di 133

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI

OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI 1 OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI QUESITO (posto in data 31 luglio 2013) pongo un quesito relativo alla organizzazione gerarchica delle strutture operative semplici e semplici

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ ESAMI DEL SANGUE Per sottoporsi agli esami del sangue non è in genere necessaria la prenotazione (salvo dove diversamente indicato). Per eseguire gli esami è possibile recarsi, con la ricetta del medico

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli