Processi di IT Governance, qualità dei servizi IT e struttura organizzativa della funzione informatica: un modello integrato di indagine

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Processi di IT Governance, qualità dei servizi IT e struttura organizzativa della funzione informatica: un modello integrato di indagine"

Transcript

1 Processi di IT Governance, qualità dei servizi IT e struttura organizzativa della funzione informatica: un modello integrato di indagine Roma 31 marzo 2011 Dario Russo

2 Programma del seminario: - Il modello di analisi - Gli ambiti di utilizzo - La maturità della governance - esercitazione - La qualità dei servizi - I principali processi IT: ruoli e responsabilità - La mappa delle aree critiche e di eccellenze - Conclusioni

3 MATURITA DELLA GOVERNANCE QUALITA DEI SERVIZI EQUILIBRIO ORGANIZZATIVO Il modello di analisi

4 Ambiti di utilizzo Analisi dei processi Riorganizzazioni Autoassessment Attività di consulenza Ricerca metodologica Gli ambiti di utilizzo

5 La maturità della Governance La maturità della Governance

6 Riferimenti teorici (1) L IT Governance, o governo dei sistemi informativi, e quella parte della più ampia corporate governance che si occupa della gestione dei sistemi IT in azienda e delle decisioni a essa correlate; le principali finalità dell IT Governance sono l allineamento dei sistemi agli obiettivi di business e la gestione dei rischi informatici. (Wikipedia) "L'IT governance è responsabilità diretta del consiglio di amministrazione e del management esecutivo. È parte integrante della governance aziendale ed è costituita dalla direzione, dalla struttura organizzativa e dai processi in grado di assicurare che l'it sostenga ed estenda gli obiettivi e le strategie dell'organizzazione. (IT Governance Institute) La maturità della Governance

7 Value delivery and strategic alignment are often combined in professional and academic literature. La maturità della Governance

8 Riferimenti teorici (2) Dominî IT (ambiti di decisione) Weiss Wendham Policies dell IT Strategie evolutive dell infrastruttura IT Architettura IT Investimenti IT e priorità + Esigenze di sviluppo di soluzioni IT per il business La maturità della Governance

9 Riferimenti teorici (3) Archetypes Business Monarchy IT IT Monarchy Feudal Federal Anarchy Fonte: Weiss Wendham Stili di Governance Leadership del business Leadership dell IT Duopolio Anarchia La maturità della Governance

10 Riferimenti teorici (4) Fonte: Weiss Wendham La maturità della Governance

11 Riferimenti teorici (5) I processi di IT governance e la misura della loro maturità 1. Contesto, struttura organizzativa e processi (incluso il rapporto tra il business e l IT) 2. Allineamento strategico dell'it al business 3. Valore aggiunto dell'automazione (inclusa la gestione del portafoglio e dei progetti IT) 4. Gestione del Rischio 5. Gestione della risorsa informatica (inclusa l esternalizzazione) 6. Gestione della performance Policies dell IT Strategie evolutive dell infrastruttura IT Architettura IT Investimenti IT e priorità Esigenze di sviluppo di soluzioni IT per il business La maturità della Governance

12 Riferimenti teorici (6) Maturity scale Fonte: Board Briefing on IT governance, IT Governance Institute La maturità della Governance

13 Uno strumento di indagine IT Governance self assessment tool La maturità della Governance

14 IT Governance self assessment tool Name of the institution: <Name> Size of the institution: <Number of staff> IT Governance Healthcheck Tool Questionnaire Size of IT entity/department: <Number of internal IT staff> Number of external staff: <Number of external IT staff> Number of operational applications: <Number of applications> Number of ongoing projects: <Number of projects> Overall IT budget per year: <IT budget> Date of assessment: Performed by: Indicate with 'X' or 'x' the best fitting answer to the statements listed below IT Governance framework, organisational structure and Ref processes Yes / Always To a large extent To some extent Rarely Very rarely No / Never Don't Know 1 There are well established and fairly stable IT governance mechanisms in the institution. The committees that decide upon important IT related decisions have a stable composition and their 2 work is well known and accepted. The committees that decide upon important IT related decisions consists equally of both 3 management responsible for the business and management responsible for IT Mechanisms to make IT decisions at institutional level (i.e. at the level of the whole Institution) 4 work adequately for the institution, e.g. structured processes to make decisions, set up priorities, possibility to anticipate duration, not long delays before decisions on exceptions are made, etc. Mechanisms to make IT decisions at local level (e.g. at level of a substructure of the institution, Division, Directorate) work adequately for the institution, e.g. structured processes to make 5 decisions, set up priorities, possibility to anticipate duration, not long delays before decisions on exceptions are made, etc. Senior management (i.e. the highest level of management) can explain IT Governance; they can describe the concept, or they can give an accurate description of how IT Governance is organised in 6 the institution; they know who decides on important IT related decisions, and how these decisions are made. Senior management is engaged in IT related decisions and supports IT Governance through their 7 involvement in the governance structures; they are active members of committees, support and enforce governance structures and standards, deal with non-followers, etc. Middle management (e.g. Heads of unit level) can explain IT Governance; they can describe the concept, or they can give an accurate description of how IT Governance is organised in the 8 institution; they know who decides on important IT related decisions, and how these decisions are made. Middle management is engaged in IT related decisions and supports IT Governance through their 9 involvement in the governance structures; they are active members of committees, support and enforce governance structures and standards, deal with non-followers, etc. There is an effective communication between the different hierarchical levels (between Senior 10 Management, Middle Management, Operational Management and subordinates), e.g. strategies, decisions, risks, opportunities, etc. are clearly communicated There is an entity in the institution (either at local or institutional level), that is dedicated to the 11 support of the IT Governance mechanisms and can be contacted for question, suggestions, etc. Business and IT relation 12 The business understands how IT operates or what IT can and cannot do within a certain timeframe There is common understanding between business and IT about: 13 - the business needs for IT, - the IT capabilities for the business. Relationships between business and IT are co-operative, e.g. work together in the pursuit of 14 achieving broader business goals 15 There is a clear set of communication channels for IT to communicate to the organization Ref Strategic Alignment Yes / Always To a large extent To some extent Rarely Very rarely No / Never Don't Know The business strategy at institutional level is clearly defined, e.g. operational excellence, innovation, 16 stakeholder intimacy, etc. and this strategy and its implications are well communicated to the IT entity/department. La maturità della Governance

15 IT Governance self assessment tool Don't know Not aware of such process or practice/ Not able to answer. No/ Never Complete lack of any recognisable processes, practices, standards, structures, etc. No recognition that there is an issue to be addressed. Very rarely There are only attempts to apply ad hoc approaches or individual or case-by-case implementations. However, there is a recognition that there are issues to address. Rarely Similar practices occur in some areas across the organisation, however there are no standardised processes, established standards or structures, etc. To some extent Processes, practices, standards, structures, etc. are formally established, documented, communicated and mandated to be followed. However they are still lacking sophistication and deviations are likely to occur. To large extent Compliance with established processes and standards are monitored and measured. Actions are taken where inefficiencies occur. Processes, standards, structures, etc. are under constant improvement and good practices are identified and communicated. Yes/ Always Processes, standards, structures, etc. are systematically applied, have been refined to a level of good practice and are continuously improved on the basis of the results obtained. La maturità della Governance

16 Casi concreti Come leggere i risultati Aree di indagine 1 2 IT 3 4 Business gestione della performance 2,38 2,38 2,63 3,88 3,00 0,50 2,75 3,13 2,82 2,35 2,58 3,88 0,50 gestione della risorsa informatica 2,71 2,71 1,57 2,57 3,14 2,21 2,79 2,79 2,39 2,73 2,56 3,14 1,57 contesto, struttura organizzativa e processi 2,73 2,60 1,86 3,07 2,73 2,00 1,67 2,67 2,57 2,27 2,42 3,07 1,67 allineam. strategico dell'it al business 2,64 2,64 1,20 3,09 3,18 1,91 1,73 2,64 2,39 2,37 2,38 3,18 1,20 valore aggiunto dell'automazione 0,15 2,81 2,60 3,71 3,00 1,76 1,19 3,10 2,32 2,26 2,29 3,71 0,15 gestione del rischio 1,82 1,82 2,36 3,27 2,82 1,18 0,27 2,36 2,32 1,66 1,99 3,27 0,27 5 COMPLESSIVO 2,53 2,49 2,04 3,27 2,98 1,59 1,73 2,78 2,58 2,27 2,43 3,27 1, media IT media Business media generale MAX MIN La maturità della Governance

17 Sì, Sempre In gran misura In parte Di rado Molto di rado No, mai Non so IT governance: Contesto, Struttura Organizzativa e Processi L'azienda si avvale di processi di IT governance ben definiti e stabili Casi concreti Come leggere i risultati Gli organismi che guidano importanti decisioni informatiche hanno una composizione stabile e il loro lavoro è ben conosciuto ed accettato Tali organismi consistono in misura eguale di responsabili delle linee di business e di responsabili della funzione IT I processi decisionali IT a livello istituzionale funzionano bene, sono ben strutturati, le priorità sono chiare, i cambiamenti ai calendari di lavoro e le eccezioni si decidono rapidamente, ecc. Anche i processi decisionali IT a livello divisionale funzionano bene, sono ben strutturati e si integrano bene, le priorità sono chiare, i cambiamenti ai calendari di lavoro e le eccezioni si decidono rapidamente, ecc. I Top manager hanno familiarità con la IT governance; possono spiegarne il funzionamento e come essa è organizzata; sanno chi guida importanti decisioni IT come queste decisioni vengono prese. I Top manager sono coinvolti nelle decisioni IT e sostengono l IT governance tramite il loro diretto coinvolgimento nei meccanismi; sono membri attivi dei comitati informatici, sostengono e rafforzano le politiche informatiche, ecc. I Responsabili delle Direzioni sanno spiegare la IT governance; possono descriverne i concetti, o fornire un'accurata descrizione del suo funzionamento; sanno chi prende le decisioni informatiche importanti, e come queste decisioni vengono formulate. I Responsabili delle Direzioni sono impegnati in decisioni che riguardano l'informatica e sostengono la IT governance con il loro coinvolgimento personale; sono membri attivi di comitati informatici, sostengono e rafforzano le strutture e gli standard della IT governance, ecc. Esistono canali efficaci di comunicazione tra i diversi livelli gerarchici - tra Top manager, Responsabili delle Direzioni, Capi Unità e il loro personale. Strategie, decisioni, rischi, opportunità, ecc. sono esposti chiaramente. Esiste un'entità in azienda dedicata al sostegno della IT governance e facilmente raggiungibile per fornire spiegazioni, raccogliere idee, ecc.. La maturità della Governance

18 Casi concreti Come leggere i risultati Pe rformance Managem ent Re source Managem ent IT Governance framework, organis ational structure and proce ss es 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 Risk Managem ent Strategic Alignme nt Value Delive ry La maturità della Governance

19 Casi concreti Come leggere i risultati Subject areas avg max min IT Governance framework, organisational structure and processes 3,90 5,00 3,47 Risk management 3,90 5,00 2,55 Value delivery 3,82 4,86 3,19 Resource management 3,66 4,79 3,14 Strategic alignment 3,63 5,00 2,91 Performance management 3,63 5,00 2,50 Range of of values: 0/5 0/5 La maturità della Governance

20 Casi concreti Come leggere i risultati Organisational details Overall maturity assessment 4,94 Size of the institution Size of IT entity/department Number of external staff: Number of operational applications Number of ongoing projects Overall IT budget per year Maturity assessment per subject area IT Governance framework, organisational structure and processes Date of assessment: 8th September 2010 Name of the institution Bank of Japan 67 5,00 Strategic Alignment 5,00 Value Delivery 4,86 Risk Management 5,00 Resource Management 4,79 Performance Management 5,00 IT Governance Healthcheck Tool Results 4804, which is the number of permanent internal staffs as of the end of March (as of the end of July 2010) 1063 (as of the end of June 2010) 174 (as of the end of June 2010) Approximately JPY 31billion for Fiscal 2010 Performed by: (Mr.) Naoya OKADA Initial/ Ad hoc Optimised Repeatable but intuitive Defined processes Managed and measurable Optimized Processes have been refined to a level of good practice, based on the results of continuous improvement and maturity modelling with other organisations. IT is used in an integrated way to automate the workflow, providing tools to improve quality and effectiveness, making the organisation quick to adapt. Performance Management Resource Management IT Governance framework, organisational structure and processes 5,00 This is a customized copy of the IT Governance Healthcheck tool v 0.6 developed by the European Commission - Directorate General for Informatics (DIGIT) 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 Risk Management Strategic Alignment Value Delivery La maturità della Governance

21 La qualità dei servizi La qualità dei servizi

22 Riferimenti teorici Qualità e soddisfazione del Cliente Errore di soddisfazione Qualità attesa dal cliente Qualità progettata dall azienda azienda Qualità offerta dall azienda azienda Qualità percepita dal cliente Errore di rilevazione Errore di non conformità Errore di comunicazione La qualità dei servizi

23 Uno strumento di indagine INTERVISTA SULLA QUALITA PERCEPITA Dati intervistato nome struttura: data intervista: intervistatore: durata: Progettualità erogazione dei servizi IT processo 1. Demand management / gestione della domanda attività Requisiti utente Fattibilità Processo innovazione Catalogo dei servizi (infrastrutture) Gestione priorità 2. Planning / pianificazione Gestione del portafoglio (piano) dei progetti Progettazione funzionale Project 3. Gestione management progetti Processo di realizzazione test e collaudi formazione Servizio esercizio applicativi 4. Esercizio (server e rete - incluso SLA) Performance management Postazioni di lavoro e dotazioni individuali 5. Customer service Help desk e assistenza utenti negli interventi 6. Customer relationship Valutazione/giudizio Scala_ 0/2 Scala 0/5 0 assente 0 - poco importante 1- importante 2- vincolante importanza fattore 1 - molto inferiore alle esigenze 2 - inferiore alle esigenze 3 - in linea con le esigenze 4 - superiore alle esigenze 5 - molto superiore alle esigenze qualità note percepita Questionario Questionario per per interviste interviste Area progettuale 1. Rilevazione e gestione della domanda 2. Pianificazione e gestione del portafoglio progetti 3. Gestione dei progetti Area gestionale 1. Esercizio 2. Gestione del servizio all utente 3. Gestione delle relazioni con l utente La qualità dei servizi

24 Target delle interviste Business Manager IT Manager La qualità dei servizi

25 Casi concreti: come leggere i risultati processi Importanza (scala 0-2) Qualità percepita (scala 0-5) Requisiti utente 1,33 2,00 Fattibilità 1,00 2,00 Processo innovazione 1,44 1,67 Catalogo dei servizi (catalogo delle applicazioni) 0,89 1,30 Gestione priorità 2,00 1,10 Gestione del portafoglio (piano) dei progetti 1,44 1,50 Progettazione funzionale 1,22 2,00 Project management 0,89 2,10 Processo di realizzazione test, collaudi formazione 1,25 1,78 Servizio esercizio applicativi 1,44 1,90 Performance management 0,75 1,17 Postazioni di lavoro e dotazioni individuali 0,89 2,78 Help desk e assistenza utenti 1,33 2,10 Customer relationship 1,22 2,30 Fonte: dati esemplificativi ispirati a casi reali MEDIA DELLE RISPOSTE 1,84 La qualità dei servizi

26 Casi concreti: come leggere i risultati Qualità percepita 5,00 4,50 4,00 3,50 3,00 2,50 2,00 1,50 1,00 0,50 - livello di qualità in linea con le esigenze Rapporto importanza/qualità (Manager IT) - 0,20 0,40 0,60 0,80 1,00 1,20 1,40 1,60 1,80 2,00 Importanza processi importanti o vincolanti La qualità dei servizi

27 Casi concreti: come leggere i risultati La qualità dei servizi

28 Casi concreti: come leggere i risultati Gestione priorità 1,22 Catalogo dei servizi (catalogo delle applicazioni) 1,53 Gestione del portafoglio (piano) dei progetti 1,58 Processo innovazione 1,61 Performance management 1,67 Help desk e assistenza utenti 1,72 Fattibilità 1,77 Servizio esercizio applicativi (server e rete - incluso SLA) 2,01 Customer relationship 2,05 Requisiti utente 2,10 Processo di realizzazione test e collaudi formazione 2,12 Project management 2,33 Progettazione funzionale 2,41 Postazioni di lavoro e dotazioni individuali 2,58 Fonte: dati esemplificativi ispirati a casi reali La qualità dei servizi

29 I principali processi IT: ruoli e responsabilità I principali processi IT: ruoli e responsabilità

30 Riferimenti teorici (1) IT Governance Corporate Control of IT Prioritisation Organisation management IT Asset Management Skills and resource planning Budgeting & forecasting Financial reporting and analysis Communication IT Performance Management Funding and recovery Which key functions to be investigated? IT Strategy Service Management Business and IT St rategy Customer relationship Linkage management IT Architecture Service level management (Information, Applications Service reporting and Technology) Contract negotiation Sourcing Strategy Contract management Strategic plan Standard setting Solutions development Macro systems d esign Detailed system design Systems develop ment Package implementation Implementation training and documentation Systems integration Benefits Management Be nefits Management Investment Appraisal Sp onsorship Bu siness Change Management IT Education Maintenance & Change management Release planning IT Change Management Applications maintenance Applications performance tuning Applications portfolio management Opportunity Development Infrastructure Operations Fonte: KPMG Consulting Framework Information Management Information Management Data Protection Intellectual property Risk Management Opportunity identification Security strategy, policy Business analysis formulation and compliance Requirements definition Access/intrusion control Solutions Selection Virus control User testing and acceptance Physical and environmental Business / IS process control integration Support Computer operations Incident management Telecoms operations Problem management Capacity planning Software and hardware Continuity distribution Configuration management License management Availability management IT training Facility management Operations testing and acceptance Program/ Project management Project planning and estimation Project initiation Project manage ment Project control and reporting Project assuranc e Supplier management Vendor management Procurement and supply I principali processi IT: ruoli e responsabilità

31 I principali processi IT: ruoli e responsabilità

32 11 processi Riferimenti teorici (1) 1. Gestione della domanda 2. Relazioni con gli utenti (CRM) 3. Gestione infrastrutture 4. Gestione SLA 5. Architettura tecnica (Enterprise Architecture) 6. Sviluppo soluzioni software 7. Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione 8. Supporto strumenti individuali 9. IT Procurement 10.Ricerca 11.Gestione sicurezza I principali processi IT: ruoli e responsabilità

33 Riferimenti teorici (1) COBIT COBIT ITIL 11 processi Define a Strategic IT Plan and direction Architettura tecnica Ricerca Define the Information Architecture Architettura tecnica Ricerca Determine Technological Direction Architettura tecnica Ricerca Define the IT Processes, Organization and Relationships Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Manage the IT Investment assente Financial Management Communicate Management Aims and Direction Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Manage IT Human Resources assente Manage Quality Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Assess and Manage IT Risks Gestione sicurezza Manage Projects Sviluppo soluzioni SW Identify Automated Solutions Acquire and Maintain Application Software Sviluppo soluzioni SW Acquire and Maintain Technology Infrastructure Supporto strumenti individuali Enable Operation and Use Procure IT Resources IT Procurement Manage Changes Change Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Install and Accredit Solutions and Changes Release Management Sviluppo soluzioni SW Gestione infrastrutture Define and Manage Service Levels Service Level Management Service level management Manage Third-party Services Service Level Management Gestione SLA Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Gestione infrastrutture Manage Performance and Capacity Capacity Management Gestione SLA Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Gestione infrastrutture Ensure Continuous Service Continuity Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Ensure Systems Security Gestione sicurezza Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Identify and Allocate Costs Financial Management assente Educate and Train Users Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Manage Service Desk and Incidents Service Desk Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage the Configuration Configuration Management Gestione infrastrutture Manage Problems Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage Data Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage the Physical Environment Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage Operations Incident & Problem Management Configuration Management Service Desk Management Change Management Release Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di Service Level Management telecomunicazione Gestione SLA Availability Management Capacity Management Continuity Management Monitor and Evaluate IT Processes Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Gestione SLA Monitor and Evaluate Internal Control Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Gestione SLA Ensure Regulatory Compliance Gestione della sicurezza Provide IT Governance assente ITIL PROCESSI PROCESSI Manage IT investments Manage IT HR Identify and allocate costs Provide IT Governance I principali processi IT: ruoli e responsabilità

34 Riferimenti teorici (2) Matrici RACI RACI Definitions RACI Definition What to Ask Responsible = R Accountable = A Consulted = C Informed = I The roles and/or groups that will perform the activity Executer The roles and/or groups that must ensure the activity is done Overseer The roles and/or groups from which input is required before the activity is executed or completed The roles and/or groups to which information or results must be reported after the activity is done Source: Gartner (February 2008) [ROB01] Who does the work (one person or group, or several)? Who is accountable, has authority and can delegate? (This is usually one group.) Who should be involved in the work before deciding? Who should be told about this work or these results? I principali processi IT: ruoli e responsabilità

35 Riferimenti teorici (2) Matrici RACI (esempio) 1. IT Innovation and Development Department 1.1 Client managers 1.2 Planning 1.3 Interbank Automation 1.4 Sw development 1 institutional 1.5 Sw development 2 Internal IT Operations, Support and Infrastructure Department Demand management R C C C C C I C I C C I CRM R 1 C I I C I I R 2 I ICT Operations management C C C R Service level management C I C I I R C Enterprise Architecture C C I C C C C I C C C R I Development of ICT solutions R I R 3 R 4 C R 5 I C Network management I C C I R Individual device support C I R C I C C IT Procurement C C C C C C R C C C C I I Research and Development C C C C C C C C C R C Security and Risk Management C I C C C R 6 I C R 7 R 8 I Notes: 1 for the portfolio 2- for the day-by-day service 3 for the institutional application 4 for the internal application 5 for the infrastructures 6 for the guidelines and operative manuals 7 for the security administration 8 for the policies and risk assessment methodology End User Solution Division Architecture system and security IT procurement 2.2 Accounting 2.3 Systems Support 2.4 End User Support & Quality Of Service 2.5 Systems & Applications Management 3. IT Area Support Unit 4. Area Secretariat I principali processi IT: ruoli e responsabilità

36 Riferimenti teorici (2) Matrici RACI vs. organigramma Department Division Committee, support staff Report line / lines of CIO UPPER LAYERS: TOP MANAGEMENT & BOARD FIRST LAYER: IT FUNCTION MANAGEMENT (CIO) SECOND LAYER: IT DEPARTMENTS THIRD LAYER: IT DIVISIONS Sub-units units LOWER LAYERS I principali processi IT: ruoli e responsabilità

37 Riferimenti teorici (2) Responsible Consulted Informed Accountable/approver Matrici RACI vs. organigramma CIO dept division DEMAND MANAGEMENT I principali processi IT: ruoli e responsabilità

38 Riferimenti teorici (3) The Meyer s Structural Cybernetics theory Each individual has a single functional responsibility. This is based on the principle that one person cannot be expert in more than one thing at a time. Only one unit offers a given product or service; that is, there is no internal competition for services. Units responsible for daily operations are clearly separate from those working with new technologies. Introducing innovation and maintaining reliable operations should be in different units. Technologists Service Bureaus Architect Consultants Rainbow I principali processi IT: ruoli e responsabilità

39 Riferimenti teorici (3) Planning Division The Meyer s Structural Cybernetics theory (un esempio) Technologists Service Bureaus Architects Consultants Client Managers Interbank Automation Division Client managers Sw development Divisi on 1 (instituti onal) IT In novation and Development Dep artmen t Sw developm ent Division 2 (internal) End User S olution Divisi on Archi tecture systems and security Division IT procurement Division Accounti ng Division IT Operations, Suppo rt an d I nfrast ructure Dep artment Systems Support Division End User S upport & Quality Of Service Division Systems & Applications Mgt Division Banca d Italia IT Area Support Unit CIO dept division other Administrative Secretariat I principali processi IT: ruoli e responsabilità

40 Casi concreti Come leggere i risultati I principali processi IT: ruoli e responsabilità

41 Casi concreti: come leggere i risultati (1) PROCESSI PROCESSI La concentrazione in una unità delle responsabilità di molti processi Banca d Italia Client Managers IT Innovation and Development Department IT Operations, Support and I nfrast ructure Department IT Area Support Unit Administrative Secretariat Planning Division Interbank Automation Division Sw development Divisi on 1 (instituti onal) Sw developm ent Division 2 (internal) End User Solution Division Archi tecture systems and security Division IT procurement Division Accounti ng Division Systems Support Division End User Support & Quality Of Service Division Systems & Applications Mgt Division La distribuzione in molte unità delle responsabilità su un medesimo processo I principali processi IT: ruoli e responsabilità

42 Casi concreti: come leggere i risultati (2) 11 PROCESSI 11 Processi PROCESSI Funzione IT Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Gestione infrastrutture Gestione SLA Architettura tecnica Sviluppo soluzioni sw Gest. reti e sistemi TLC Supporto strumenti indiv. IT Procurement Ricerca Gestione sicurezza Struttura di gestione Sotto-struttura 1 R R R R I R Sotto-struttura 2 R R R R I Sotto-struttura 3 R R R R R R I Sotto-struttura 4 R R R R R I Struttura di sviluppo software Sotto-struttura 1 I I R Sotto-struttura 2 R I I R I Struttura di pianificazione e Procurement R I R R Fonte: dati esemplificativi ispirati a casi reali I principali processi IT: ruoli e responsabilità

43 La mappa delle aree critiche e di eccellenza La mappa delle aree critiche e di eccellenza

44 La mappa delle aree critiche e di eccellenza Progettualità erogazione dei servizi IT Rilevazione qualità dei servizi IT processo 1. Demand management / gestione della domanda 2. Planning / pianificazione 3. Gestione progetti 4. Esercizio 5. Customer service attività Requisiti utente Fattibilità Processo innovazione Catalogo dei servizi (infrastrutture) Gestione priorità Gestione del portafoglio (piano) dei progetti Progettazione funzionale Project management Processo di realizzazione test e collaudi formazione Servizio esercizio applicativi (server e rete - incluso SLA) Performance management Postazioni di lavoro e dotazioni individuali Help desk e assistenza utenti negli interventi Struttura organizzativa processi critici (analisi RACI) Gestione della domanda Gestione della domanda Ricerca Architettura tecnica Gestione della domanda Architettura tecnica Sviluppo soluzioni sw Gestione della domanda Sviluppo soluzioni sw Sviluppo soluzioni sw Sviluppo soluzioni sw Gestione infrastrutture Gestione SLA Gestione reti Gestione sicurezza Gestione SLA Supporto strumenti individuali Gestione infrastrutture 6. Customer relationship Relazioni con gli utenti IT governance aree di indagine Allineamento strategico dell'it al business Gestione del rischio Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Contesto, struttura organizzativa e processi Valore aggiunto dell'automazione Contesto, struttura organizzativa e processi Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Contesto, struttura organizzativa e processi Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Valore aggiunto dell'automazione Allineamento strategico dell'it al business Gestione del rischio Gestione del rischio Gestione della risorsa informatica Gestione della risorsa informatica Gestione della performance Valore aggiunto dell'automazione Gestione della risorsa informatica Gestione della risorsa informatica Allineamento strategico dell'it al business AREE CRITICHE AREE DI ECCELLENZA La mappa delle aree critiche e di eccellenza

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Best practice per il Service Mgmt

Best practice per il Service Mgmt Best practice per il Service Mgmt IBM e il nuovo ITIL v3 Claudio Valant IT Strategy & Architecture Consultant IBM Global Technology Services IBM Governance and Risk Agenda Introduzione ad ITIL V3 Il ruolo

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT Via Turati 4/3, 16128 Genova Tel. 348/4103643 Fax 010/8932429 ITIL (Information Technology Infrastructure Library) 1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT In un mercato in cui il successo delle aziende è

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

N 2 2009 di Lorenzo Caselli

N 2 2009 di Lorenzo Caselli cerca home chi siamo la rivista contattaci saggi working paper autori archivio siamo in: Homepage / archivio N 2 2009 di Lorenzo Caselli Insegnare etica nelle Facoltà di Economia recensioni segnalazioni

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la serie di Newsletter legate agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce all Asset Management e alla certificazione

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop.

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sottotitolo : Soluzioni di Asset Management al servizio delle attività di Facility Management Avanzato Ing. Sandro

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

Ricoh Process Efficiency Index Giugno 2011

Ricoh Process Efficiency Index Giugno 2011 Ricoh Process Efficiency Index Giugno 11 Ricerca condotta in Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Paesi Scandinavi (Svezia, Finlandia, Norvegia e Danimarca), Spagna, Svizzera e Regno Unito Una

Dettagli

Glossario e abbreviazioni ITIL. Italiano

Glossario e abbreviazioni ITIL. Italiano Glossario ITIL Italiano, v1.0, 30 settembre 2011 Basato sul glossario Inglese v1.0, 29 luglio 2011 Glossario e abbreviazioni ITIL Italiano Questo glossario può essere liberamente scaricato. Vedere www.itil-officialsite.com/internationalactivities/translatedglossaries.aspx

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Corporate Governance e sistema di controllo interno. Enrico Parretta

Corporate Governance e sistema di controllo interno. Enrico Parretta Corporate Governance e sistema di controllo interno Enrico Parretta Corporate Governance La Corporate Governance è il sistema delle regole secondo le quali le imprese sono gestite e controllate, coniugando:

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli