Processi di IT Governance, qualità dei servizi IT e struttura organizzativa della funzione informatica: un modello integrato di indagine

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Processi di IT Governance, qualità dei servizi IT e struttura organizzativa della funzione informatica: un modello integrato di indagine"

Transcript

1 Processi di IT Governance, qualità dei servizi IT e struttura organizzativa della funzione informatica: un modello integrato di indagine Roma 31 marzo 2011 Dario Russo

2 Programma del seminario: - Il modello di analisi - Gli ambiti di utilizzo - La maturità della governance - esercitazione - La qualità dei servizi - I principali processi IT: ruoli e responsabilità - La mappa delle aree critiche e di eccellenze - Conclusioni

3 MATURITA DELLA GOVERNANCE QUALITA DEI SERVIZI EQUILIBRIO ORGANIZZATIVO Il modello di analisi

4 Ambiti di utilizzo Analisi dei processi Riorganizzazioni Autoassessment Attività di consulenza Ricerca metodologica Gli ambiti di utilizzo

5 La maturità della Governance La maturità della Governance

6 Riferimenti teorici (1) L IT Governance, o governo dei sistemi informativi, e quella parte della più ampia corporate governance che si occupa della gestione dei sistemi IT in azienda e delle decisioni a essa correlate; le principali finalità dell IT Governance sono l allineamento dei sistemi agli obiettivi di business e la gestione dei rischi informatici. (Wikipedia) "L'IT governance è responsabilità diretta del consiglio di amministrazione e del management esecutivo. È parte integrante della governance aziendale ed è costituita dalla direzione, dalla struttura organizzativa e dai processi in grado di assicurare che l'it sostenga ed estenda gli obiettivi e le strategie dell'organizzazione. (IT Governance Institute) La maturità della Governance

7 Value delivery and strategic alignment are often combined in professional and academic literature. La maturità della Governance

8 Riferimenti teorici (2) Dominî IT (ambiti di decisione) Weiss Wendham Policies dell IT Strategie evolutive dell infrastruttura IT Architettura IT Investimenti IT e priorità + Esigenze di sviluppo di soluzioni IT per il business La maturità della Governance

9 Riferimenti teorici (3) Archetypes Business Monarchy IT IT Monarchy Feudal Federal Anarchy Fonte: Weiss Wendham Stili di Governance Leadership del business Leadership dell IT Duopolio Anarchia La maturità della Governance

10 Riferimenti teorici (4) Fonte: Weiss Wendham La maturità della Governance

11 Riferimenti teorici (5) I processi di IT governance e la misura della loro maturità 1. Contesto, struttura organizzativa e processi (incluso il rapporto tra il business e l IT) 2. Allineamento strategico dell'it al business 3. Valore aggiunto dell'automazione (inclusa la gestione del portafoglio e dei progetti IT) 4. Gestione del Rischio 5. Gestione della risorsa informatica (inclusa l esternalizzazione) 6. Gestione della performance Policies dell IT Strategie evolutive dell infrastruttura IT Architettura IT Investimenti IT e priorità Esigenze di sviluppo di soluzioni IT per il business La maturità della Governance

12 Riferimenti teorici (6) Maturity scale Fonte: Board Briefing on IT governance, IT Governance Institute La maturità della Governance

13 Uno strumento di indagine IT Governance self assessment tool La maturità della Governance

14 IT Governance self assessment tool Name of the institution: <Name> Size of the institution: <Number of staff> IT Governance Healthcheck Tool Questionnaire Size of IT entity/department: <Number of internal IT staff> Number of external staff: <Number of external IT staff> Number of operational applications: <Number of applications> Number of ongoing projects: <Number of projects> Overall IT budget per year: <IT budget> Date of assessment: Performed by: Indicate with 'X' or 'x' the best fitting answer to the statements listed below IT Governance framework, organisational structure and Ref processes Yes / Always To a large extent To some extent Rarely Very rarely No / Never Don't Know 1 There are well established and fairly stable IT governance mechanisms in the institution. The committees that decide upon important IT related decisions have a stable composition and their 2 work is well known and accepted. The committees that decide upon important IT related decisions consists equally of both 3 management responsible for the business and management responsible for IT Mechanisms to make IT decisions at institutional level (i.e. at the level of the whole Institution) 4 work adequately for the institution, e.g. structured processes to make decisions, set up priorities, possibility to anticipate duration, not long delays before decisions on exceptions are made, etc. Mechanisms to make IT decisions at local level (e.g. at level of a substructure of the institution, Division, Directorate) work adequately for the institution, e.g. structured processes to make 5 decisions, set up priorities, possibility to anticipate duration, not long delays before decisions on exceptions are made, etc. Senior management (i.e. the highest level of management) can explain IT Governance; they can describe the concept, or they can give an accurate description of how IT Governance is organised in 6 the institution; they know who decides on important IT related decisions, and how these decisions are made. Senior management is engaged in IT related decisions and supports IT Governance through their 7 involvement in the governance structures; they are active members of committees, support and enforce governance structures and standards, deal with non-followers, etc. Middle management (e.g. Heads of unit level) can explain IT Governance; they can describe the concept, or they can give an accurate description of how IT Governance is organised in the 8 institution; they know who decides on important IT related decisions, and how these decisions are made. Middle management is engaged in IT related decisions and supports IT Governance through their 9 involvement in the governance structures; they are active members of committees, support and enforce governance structures and standards, deal with non-followers, etc. There is an effective communication between the different hierarchical levels (between Senior 10 Management, Middle Management, Operational Management and subordinates), e.g. strategies, decisions, risks, opportunities, etc. are clearly communicated There is an entity in the institution (either at local or institutional level), that is dedicated to the 11 support of the IT Governance mechanisms and can be contacted for question, suggestions, etc. Business and IT relation 12 The business understands how IT operates or what IT can and cannot do within a certain timeframe There is common understanding between business and IT about: 13 - the business needs for IT, - the IT capabilities for the business. Relationships between business and IT are co-operative, e.g. work together in the pursuit of 14 achieving broader business goals 15 There is a clear set of communication channels for IT to communicate to the organization Ref Strategic Alignment Yes / Always To a large extent To some extent Rarely Very rarely No / Never Don't Know The business strategy at institutional level is clearly defined, e.g. operational excellence, innovation, 16 stakeholder intimacy, etc. and this strategy and its implications are well communicated to the IT entity/department. La maturità della Governance

15 IT Governance self assessment tool Don't know Not aware of such process or practice/ Not able to answer. No/ Never Complete lack of any recognisable processes, practices, standards, structures, etc. No recognition that there is an issue to be addressed. Very rarely There are only attempts to apply ad hoc approaches or individual or case-by-case implementations. However, there is a recognition that there are issues to address. Rarely Similar practices occur in some areas across the organisation, however there are no standardised processes, established standards or structures, etc. To some extent Processes, practices, standards, structures, etc. are formally established, documented, communicated and mandated to be followed. However they are still lacking sophistication and deviations are likely to occur. To large extent Compliance with established processes and standards are monitored and measured. Actions are taken where inefficiencies occur. Processes, standards, structures, etc. are under constant improvement and good practices are identified and communicated. Yes/ Always Processes, standards, structures, etc. are systematically applied, have been refined to a level of good practice and are continuously improved on the basis of the results obtained. La maturità della Governance

16 Casi concreti Come leggere i risultati Aree di indagine 1 2 IT 3 4 Business gestione della performance 2,38 2,38 2,63 3,88 3,00 0,50 2,75 3,13 2,82 2,35 2,58 3,88 0,50 gestione della risorsa informatica 2,71 2,71 1,57 2,57 3,14 2,21 2,79 2,79 2,39 2,73 2,56 3,14 1,57 contesto, struttura organizzativa e processi 2,73 2,60 1,86 3,07 2,73 2,00 1,67 2,67 2,57 2,27 2,42 3,07 1,67 allineam. strategico dell'it al business 2,64 2,64 1,20 3,09 3,18 1,91 1,73 2,64 2,39 2,37 2,38 3,18 1,20 valore aggiunto dell'automazione 0,15 2,81 2,60 3,71 3,00 1,76 1,19 3,10 2,32 2,26 2,29 3,71 0,15 gestione del rischio 1,82 1,82 2,36 3,27 2,82 1,18 0,27 2,36 2,32 1,66 1,99 3,27 0,27 5 COMPLESSIVO 2,53 2,49 2,04 3,27 2,98 1,59 1,73 2,78 2,58 2,27 2,43 3,27 1, media IT media Business media generale MAX MIN La maturità della Governance

17 Sì, Sempre In gran misura In parte Di rado Molto di rado No, mai Non so IT governance: Contesto, Struttura Organizzativa e Processi L'azienda si avvale di processi di IT governance ben definiti e stabili Casi concreti Come leggere i risultati Gli organismi che guidano importanti decisioni informatiche hanno una composizione stabile e il loro lavoro è ben conosciuto ed accettato Tali organismi consistono in misura eguale di responsabili delle linee di business e di responsabili della funzione IT I processi decisionali IT a livello istituzionale funzionano bene, sono ben strutturati, le priorità sono chiare, i cambiamenti ai calendari di lavoro e le eccezioni si decidono rapidamente, ecc. Anche i processi decisionali IT a livello divisionale funzionano bene, sono ben strutturati e si integrano bene, le priorità sono chiare, i cambiamenti ai calendari di lavoro e le eccezioni si decidono rapidamente, ecc. I Top manager hanno familiarità con la IT governance; possono spiegarne il funzionamento e come essa è organizzata; sanno chi guida importanti decisioni IT come queste decisioni vengono prese. I Top manager sono coinvolti nelle decisioni IT e sostengono l IT governance tramite il loro diretto coinvolgimento nei meccanismi; sono membri attivi dei comitati informatici, sostengono e rafforzano le politiche informatiche, ecc. I Responsabili delle Direzioni sanno spiegare la IT governance; possono descriverne i concetti, o fornire un'accurata descrizione del suo funzionamento; sanno chi prende le decisioni informatiche importanti, e come queste decisioni vengono formulate. I Responsabili delle Direzioni sono impegnati in decisioni che riguardano l'informatica e sostengono la IT governance con il loro coinvolgimento personale; sono membri attivi di comitati informatici, sostengono e rafforzano le strutture e gli standard della IT governance, ecc. Esistono canali efficaci di comunicazione tra i diversi livelli gerarchici - tra Top manager, Responsabili delle Direzioni, Capi Unità e il loro personale. Strategie, decisioni, rischi, opportunità, ecc. sono esposti chiaramente. Esiste un'entità in azienda dedicata al sostegno della IT governance e facilmente raggiungibile per fornire spiegazioni, raccogliere idee, ecc.. La maturità della Governance

18 Casi concreti Come leggere i risultati Pe rformance Managem ent Re source Managem ent IT Governance framework, organis ational structure and proce ss es 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 Risk Managem ent Strategic Alignme nt Value Delive ry La maturità della Governance

19 Casi concreti Come leggere i risultati Subject areas avg max min IT Governance framework, organisational structure and processes 3,90 5,00 3,47 Risk management 3,90 5,00 2,55 Value delivery 3,82 4,86 3,19 Resource management 3,66 4,79 3,14 Strategic alignment 3,63 5,00 2,91 Performance management 3,63 5,00 2,50 Range of of values: 0/5 0/5 La maturità della Governance

20 Casi concreti Come leggere i risultati Organisational details Overall maturity assessment 4,94 Size of the institution Size of IT entity/department Number of external staff: Number of operational applications Number of ongoing projects Overall IT budget per year Maturity assessment per subject area IT Governance framework, organisational structure and processes Date of assessment: 8th September 2010 Name of the institution Bank of Japan 67 5,00 Strategic Alignment 5,00 Value Delivery 4,86 Risk Management 5,00 Resource Management 4,79 Performance Management 5,00 IT Governance Healthcheck Tool Results 4804, which is the number of permanent internal staffs as of the end of March (as of the end of July 2010) 1063 (as of the end of June 2010) 174 (as of the end of June 2010) Approximately JPY 31billion for Fiscal 2010 Performed by: (Mr.) Naoya OKADA Initial/ Ad hoc Optimised Repeatable but intuitive Defined processes Managed and measurable Optimized Processes have been refined to a level of good practice, based on the results of continuous improvement and maturity modelling with other organisations. IT is used in an integrated way to automate the workflow, providing tools to improve quality and effectiveness, making the organisation quick to adapt. Performance Management Resource Management IT Governance framework, organisational structure and processes 5,00 This is a customized copy of the IT Governance Healthcheck tool v 0.6 developed by the European Commission - Directorate General for Informatics (DIGIT) 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 Risk Management Strategic Alignment Value Delivery La maturità della Governance

21 La qualità dei servizi La qualità dei servizi

22 Riferimenti teorici Qualità e soddisfazione del Cliente Errore di soddisfazione Qualità attesa dal cliente Qualità progettata dall azienda azienda Qualità offerta dall azienda azienda Qualità percepita dal cliente Errore di rilevazione Errore di non conformità Errore di comunicazione La qualità dei servizi

23 Uno strumento di indagine INTERVISTA SULLA QUALITA PERCEPITA Dati intervistato nome struttura: data intervista: intervistatore: durata: Progettualità erogazione dei servizi IT processo 1. Demand management / gestione della domanda attività Requisiti utente Fattibilità Processo innovazione Catalogo dei servizi (infrastrutture) Gestione priorità 2. Planning / pianificazione Gestione del portafoglio (piano) dei progetti Progettazione funzionale Project 3. Gestione management progetti Processo di realizzazione test e collaudi formazione Servizio esercizio applicativi 4. Esercizio (server e rete - incluso SLA) Performance management Postazioni di lavoro e dotazioni individuali 5. Customer service Help desk e assistenza utenti negli interventi 6. Customer relationship Valutazione/giudizio Scala_ 0/2 Scala 0/5 0 assente 0 - poco importante 1- importante 2- vincolante importanza fattore 1 - molto inferiore alle esigenze 2 - inferiore alle esigenze 3 - in linea con le esigenze 4 - superiore alle esigenze 5 - molto superiore alle esigenze qualità note percepita Questionario Questionario per per interviste interviste Area progettuale 1. Rilevazione e gestione della domanda 2. Pianificazione e gestione del portafoglio progetti 3. Gestione dei progetti Area gestionale 1. Esercizio 2. Gestione del servizio all utente 3. Gestione delle relazioni con l utente La qualità dei servizi

24 Target delle interviste Business Manager IT Manager La qualità dei servizi

25 Casi concreti: come leggere i risultati processi Importanza (scala 0-2) Qualità percepita (scala 0-5) Requisiti utente 1,33 2,00 Fattibilità 1,00 2,00 Processo innovazione 1,44 1,67 Catalogo dei servizi (catalogo delle applicazioni) 0,89 1,30 Gestione priorità 2,00 1,10 Gestione del portafoglio (piano) dei progetti 1,44 1,50 Progettazione funzionale 1,22 2,00 Project management 0,89 2,10 Processo di realizzazione test, collaudi formazione 1,25 1,78 Servizio esercizio applicativi 1,44 1,90 Performance management 0,75 1,17 Postazioni di lavoro e dotazioni individuali 0,89 2,78 Help desk e assistenza utenti 1,33 2,10 Customer relationship 1,22 2,30 Fonte: dati esemplificativi ispirati a casi reali MEDIA DELLE RISPOSTE 1,84 La qualità dei servizi

26 Casi concreti: come leggere i risultati Qualità percepita 5,00 4,50 4,00 3,50 3,00 2,50 2,00 1,50 1,00 0,50 - livello di qualità in linea con le esigenze Rapporto importanza/qualità (Manager IT) - 0,20 0,40 0,60 0,80 1,00 1,20 1,40 1,60 1,80 2,00 Importanza processi importanti o vincolanti La qualità dei servizi

27 Casi concreti: come leggere i risultati La qualità dei servizi

28 Casi concreti: come leggere i risultati Gestione priorità 1,22 Catalogo dei servizi (catalogo delle applicazioni) 1,53 Gestione del portafoglio (piano) dei progetti 1,58 Processo innovazione 1,61 Performance management 1,67 Help desk e assistenza utenti 1,72 Fattibilità 1,77 Servizio esercizio applicativi (server e rete - incluso SLA) 2,01 Customer relationship 2,05 Requisiti utente 2,10 Processo di realizzazione test e collaudi formazione 2,12 Project management 2,33 Progettazione funzionale 2,41 Postazioni di lavoro e dotazioni individuali 2,58 Fonte: dati esemplificativi ispirati a casi reali La qualità dei servizi

29 I principali processi IT: ruoli e responsabilità I principali processi IT: ruoli e responsabilità

30 Riferimenti teorici (1) IT Governance Corporate Control of IT Prioritisation Organisation management IT Asset Management Skills and resource planning Budgeting & forecasting Financial reporting and analysis Communication IT Performance Management Funding and recovery Which key functions to be investigated? IT Strategy Service Management Business and IT St rategy Customer relationship Linkage management IT Architecture Service level management (Information, Applications Service reporting and Technology) Contract negotiation Sourcing Strategy Contract management Strategic plan Standard setting Solutions development Macro systems d esign Detailed system design Systems develop ment Package implementation Implementation training and documentation Systems integration Benefits Management Be nefits Management Investment Appraisal Sp onsorship Bu siness Change Management IT Education Maintenance & Change management Release planning IT Change Management Applications maintenance Applications performance tuning Applications portfolio management Opportunity Development Infrastructure Operations Fonte: KPMG Consulting Framework Information Management Information Management Data Protection Intellectual property Risk Management Opportunity identification Security strategy, policy Business analysis formulation and compliance Requirements definition Access/intrusion control Solutions Selection Virus control User testing and acceptance Physical and environmental Business / IS process control integration Support Computer operations Incident management Telecoms operations Problem management Capacity planning Software and hardware Continuity distribution Configuration management License management Availability management IT training Facility management Operations testing and acceptance Program/ Project management Project planning and estimation Project initiation Project manage ment Project control and reporting Project assuranc e Supplier management Vendor management Procurement and supply I principali processi IT: ruoli e responsabilità

31 I principali processi IT: ruoli e responsabilità

32 11 processi Riferimenti teorici (1) 1. Gestione della domanda 2. Relazioni con gli utenti (CRM) 3. Gestione infrastrutture 4. Gestione SLA 5. Architettura tecnica (Enterprise Architecture) 6. Sviluppo soluzioni software 7. Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione 8. Supporto strumenti individuali 9. IT Procurement 10.Ricerca 11.Gestione sicurezza I principali processi IT: ruoli e responsabilità

33 Riferimenti teorici (1) COBIT COBIT ITIL 11 processi Define a Strategic IT Plan and direction Architettura tecnica Ricerca Define the Information Architecture Architettura tecnica Ricerca Determine Technological Direction Architettura tecnica Ricerca Define the IT Processes, Organization and Relationships Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Manage the IT Investment assente Financial Management Communicate Management Aims and Direction Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Manage IT Human Resources assente Manage Quality Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Assess and Manage IT Risks Gestione sicurezza Manage Projects Sviluppo soluzioni SW Identify Automated Solutions Acquire and Maintain Application Software Sviluppo soluzioni SW Acquire and Maintain Technology Infrastructure Supporto strumenti individuali Enable Operation and Use Procure IT Resources IT Procurement Manage Changes Change Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Install and Accredit Solutions and Changes Release Management Sviluppo soluzioni SW Gestione infrastrutture Define and Manage Service Levels Service Level Management Service level management Manage Third-party Services Service Level Management Gestione SLA Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Gestione infrastrutture Manage Performance and Capacity Capacity Management Gestione SLA Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Gestione infrastrutture Ensure Continuous Service Continuity Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Ensure Systems Security Gestione sicurezza Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Identify and Allocate Costs Financial Management assente Educate and Train Users Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Manage Service Desk and Incidents Service Desk Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage the Configuration Configuration Management Gestione infrastrutture Manage Problems Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage Data Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage the Physical Environment Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di telecomunicazione Manage Operations Incident & Problem Management Configuration Management Service Desk Management Change Management Release Management Gestione infrastrutture Gestione delle reti e dei sistemi di Service Level Management telecomunicazione Gestione SLA Availability Management Capacity Management Continuity Management Monitor and Evaluate IT Processes Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Gestione SLA Monitor and Evaluate Internal Control Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Gestione SLA Ensure Regulatory Compliance Gestione della sicurezza Provide IT Governance assente ITIL PROCESSI PROCESSI Manage IT investments Manage IT HR Identify and allocate costs Provide IT Governance I principali processi IT: ruoli e responsabilità

34 Riferimenti teorici (2) Matrici RACI RACI Definitions RACI Definition What to Ask Responsible = R Accountable = A Consulted = C Informed = I The roles and/or groups that will perform the activity Executer The roles and/or groups that must ensure the activity is done Overseer The roles and/or groups from which input is required before the activity is executed or completed The roles and/or groups to which information or results must be reported after the activity is done Source: Gartner (February 2008) [ROB01] Who does the work (one person or group, or several)? Who is accountable, has authority and can delegate? (This is usually one group.) Who should be involved in the work before deciding? Who should be told about this work or these results? I principali processi IT: ruoli e responsabilità

35 Riferimenti teorici (2) Matrici RACI (esempio) 1. IT Innovation and Development Department 1.1 Client managers 1.2 Planning 1.3 Interbank Automation 1.4 Sw development 1 institutional 1.5 Sw development 2 Internal IT Operations, Support and Infrastructure Department Demand management R C C C C C I C I C C I CRM R 1 C I I C I I R 2 I ICT Operations management C C C R Service level management C I C I I R C Enterprise Architecture C C I C C C C I C C C R I Development of ICT solutions R I R 3 R 4 C R 5 I C Network management I C C I R Individual device support C I R C I C C IT Procurement C C C C C C R C C C C I I Research and Development C C C C C C C C C R C Security and Risk Management C I C C C R 6 I C R 7 R 8 I Notes: 1 for the portfolio 2- for the day-by-day service 3 for the institutional application 4 for the internal application 5 for the infrastructures 6 for the guidelines and operative manuals 7 for the security administration 8 for the policies and risk assessment methodology End User Solution Division Architecture system and security IT procurement 2.2 Accounting 2.3 Systems Support 2.4 End User Support & Quality Of Service 2.5 Systems & Applications Management 3. IT Area Support Unit 4. Area Secretariat I principali processi IT: ruoli e responsabilità

36 Riferimenti teorici (2) Matrici RACI vs. organigramma Department Division Committee, support staff Report line / lines of CIO UPPER LAYERS: TOP MANAGEMENT & BOARD FIRST LAYER: IT FUNCTION MANAGEMENT (CIO) SECOND LAYER: IT DEPARTMENTS THIRD LAYER: IT DIVISIONS Sub-units units LOWER LAYERS I principali processi IT: ruoli e responsabilità

37 Riferimenti teorici (2) Responsible Consulted Informed Accountable/approver Matrici RACI vs. organigramma CIO dept division DEMAND MANAGEMENT I principali processi IT: ruoli e responsabilità

38 Riferimenti teorici (3) The Meyer s Structural Cybernetics theory Each individual has a single functional responsibility. This is based on the principle that one person cannot be expert in more than one thing at a time. Only one unit offers a given product or service; that is, there is no internal competition for services. Units responsible for daily operations are clearly separate from those working with new technologies. Introducing innovation and maintaining reliable operations should be in different units. Technologists Service Bureaus Architect Consultants Rainbow I principali processi IT: ruoli e responsabilità

39 Riferimenti teorici (3) Planning Division The Meyer s Structural Cybernetics theory (un esempio) Technologists Service Bureaus Architects Consultants Client Managers Interbank Automation Division Client managers Sw development Divisi on 1 (instituti onal) IT In novation and Development Dep artmen t Sw developm ent Division 2 (internal) End User S olution Divisi on Archi tecture systems and security Division IT procurement Division Accounti ng Division IT Operations, Suppo rt an d I nfrast ructure Dep artment Systems Support Division End User S upport & Quality Of Service Division Systems & Applications Mgt Division Banca d Italia IT Area Support Unit CIO dept division other Administrative Secretariat I principali processi IT: ruoli e responsabilità

40 Casi concreti Come leggere i risultati I principali processi IT: ruoli e responsabilità

41 Casi concreti: come leggere i risultati (1) PROCESSI PROCESSI La concentrazione in una unità delle responsabilità di molti processi Banca d Italia Client Managers IT Innovation and Development Department IT Operations, Support and I nfrast ructure Department IT Area Support Unit Administrative Secretariat Planning Division Interbank Automation Division Sw development Divisi on 1 (instituti onal) Sw developm ent Division 2 (internal) End User Solution Division Archi tecture systems and security Division IT procurement Division Accounti ng Division Systems Support Division End User Support & Quality Of Service Division Systems & Applications Mgt Division La distribuzione in molte unità delle responsabilità su un medesimo processo I principali processi IT: ruoli e responsabilità

42 Casi concreti: come leggere i risultati (2) 11 PROCESSI 11 Processi PROCESSI Funzione IT Gestione della domanda Relazioni con gli utenti Gestione infrastrutture Gestione SLA Architettura tecnica Sviluppo soluzioni sw Gest. reti e sistemi TLC Supporto strumenti indiv. IT Procurement Ricerca Gestione sicurezza Struttura di gestione Sotto-struttura 1 R R R R I R Sotto-struttura 2 R R R R I Sotto-struttura 3 R R R R R R I Sotto-struttura 4 R R R R R I Struttura di sviluppo software Sotto-struttura 1 I I R Sotto-struttura 2 R I I R I Struttura di pianificazione e Procurement R I R R Fonte: dati esemplificativi ispirati a casi reali I principali processi IT: ruoli e responsabilità

43 La mappa delle aree critiche e di eccellenza La mappa delle aree critiche e di eccellenza

44 La mappa delle aree critiche e di eccellenza Progettualità erogazione dei servizi IT Rilevazione qualità dei servizi IT processo 1. Demand management / gestione della domanda 2. Planning / pianificazione 3. Gestione progetti 4. Esercizio 5. Customer service attività Requisiti utente Fattibilità Processo innovazione Catalogo dei servizi (infrastrutture) Gestione priorità Gestione del portafoglio (piano) dei progetti Progettazione funzionale Project management Processo di realizzazione test e collaudi formazione Servizio esercizio applicativi (server e rete - incluso SLA) Performance management Postazioni di lavoro e dotazioni individuali Help desk e assistenza utenti negli interventi Struttura organizzativa processi critici (analisi RACI) Gestione della domanda Gestione della domanda Ricerca Architettura tecnica Gestione della domanda Architettura tecnica Sviluppo soluzioni sw Gestione della domanda Sviluppo soluzioni sw Sviluppo soluzioni sw Sviluppo soluzioni sw Gestione infrastrutture Gestione SLA Gestione reti Gestione sicurezza Gestione SLA Supporto strumenti individuali Gestione infrastrutture 6. Customer relationship Relazioni con gli utenti IT governance aree di indagine Allineamento strategico dell'it al business Gestione del rischio Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Contesto, struttura organizzativa e processi Valore aggiunto dell'automazione Contesto, struttura organizzativa e processi Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Contesto, struttura organizzativa e processi Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Allineamento strategico dell'it al business Valore aggiunto dell'automazione Valore aggiunto dell'automazione Allineamento strategico dell'it al business Gestione del rischio Gestione del rischio Gestione della risorsa informatica Gestione della risorsa informatica Gestione della performance Valore aggiunto dell'automazione Gestione della risorsa informatica Gestione della risorsa informatica Allineamento strategico dell'it al business AREE CRITICHE AREE DI ECCELLENZA La mappa delle aree critiche e di eccellenza

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business Livio Selvini HP IT Governance Senior Consultant Vicenza, 24 novembre Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information

Dettagli

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Valter Tozzini - ItSMF Italia Paola Belforte - ItSMF

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000

La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000 La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000 Autore: Maxime Sottini Consigliere itsmf Italia itsmf International IQC Officer CEO icons Innovative Consulting S.r.l. COBIT è un marchio registrato

Dettagli

I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented

I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented Sede AICA Liguria Competenze Professionali per l Innovazione Digitale Le competenze per la SOA-Service Oriented Architecture I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented Roberto Ferreri

Dettagli

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1 L adozione dei framework di IS Governance nella prospettiva del valore dei Sistemi Informativi: Il ruolo di COBIT SDA Bocconi AIEA Milano - ICT Ticino Manno, 27 Gennaio 2010 Severino Meregalli Head MIS

Dettagli

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management)

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management) L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT ) Claudio Sangiorgi IT Governance Solutions claudio.sangiorgi@it.compuware.com +39.02.66123.235 Sezione di Studio AIEA 25 Novembre 2005 Verona

Dettagli

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it )

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) CEPIS e-cb Italy Report Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) Free online selfassessment tool Online services Enables the identification of competences needed for various ICT roles e-cf Competences

Dettagli

L IT Risk Management e le strategie di business

L IT Risk Management e le strategie di business L IT Risk Management e le strategie di business Lugano, 16 Gennaio Agenda Protiviti Enterprise Risk Management IT Risk Management Case study 2 Chi siamo Protiviti è una società di consulenza indipendente

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

COBIT. COBIT è un modello di riferimento che comprende una raccolta di best practice

COBIT. COBIT è un modello di riferimento che comprende una raccolta di best practice COBIT Il COBIT (Control Objectives for Information and related Technology ) e' un set (freamework) di best practices per il management dell'it creato dall'isaca (Information Systems Audit and Control Association

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 POWER Indice Motivazioni di questa organizzazione Alstom - Organizzazione IS&T Governance Organizzazione ITSSC ITSSC Modalità

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Jonathan Brera Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 1 Agenda Introduzione

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese Lucidi di Gianmario Motta 2010 Governo dei sistemi informativi nelle imprese OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INTRODUZIONE: RUOLO DELLA IT NELLE IMPRESE

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

La sicurezza secondo ITIL. Relazioni fra ITIL e la sicurezza Andrea Praitano Consigliere itsmf Italia

La sicurezza secondo ITIL. Relazioni fra ITIL e la sicurezza Andrea Praitano Consigliere itsmf Italia La sicurezza secondo ITIL Relazioni fra ITIL e la sicurezza Andrea Praitano Consigliere itsmf Italia Agenda itsmf Italia: cos è e che cosa fa; Cos è l IT Service Management; Introduzione a ITIL v3; Il

Dettagli

L importanza di ITIL V3

L importanza di ITIL V3 6HUYLFH'HOLYHU\DQG3URFHVV$XWRPDWLRQ L importanza di ITIL V3 IBM - IT Strategy & Architecture Claudio Valant Le Migliori Prassi (Best Practice) ITIL ƒ ƒ ƒ ƒ,7,/ VWDSHU,QIRUPDWLRQ7HFKQRORJ\,QIUDVWUXFWXUH

Dettagli

IS Governance in action: l esperienza di eni

IS Governance in action: l esperienza di eni IS Governance in action: l esperienza di eni eni.com Giancarlo Cimmino Resp. ICT Compliance & Risk Management Contenuti L ICT eni: mission e principali grandezze IS Governance: il modello organizzativo

Dettagli

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 Il PMO come soluzione di business Linee guida per la realizzazione e il miglioramento continuo di un PMO aziendale REALIZZARE IL PMO Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 PMI-NIC -

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes HP e il Progetto SPC Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector 12 Maggio 2008 Technology for better business outcomes 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information contained

Dettagli

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.

Agenda. IT Governance e SOA. Strumenti di supporto alla governance. Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo. SOA Governance Vittoria Caranna vcaranna@imolinfo.it Marco Cimatti mcimatti@imolinfo.it Agenda IT Governance e SOA Strumenti di supporto alla governance 2 Importanza della Governance Service Oriented Architecture

Dettagli

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM Raffaella D Alessandro IBM GTS Security and Compliance Consultant CISA, CRISC, LA ISO 27001, LA BS 25999, ISMS Senior Manager, ITIL v3 Roma, 16 maggio 2012 IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel

Dettagli

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1 IL PROFILO DELL AZIENDA 1 Chi siamo e la nostra missione Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione, nella vendita di soluzioni e

Dettagli

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Page 1 of 11 IL CERTIFICATO ITIL FOUNDATION IN IT SERVICE MANAGEMENT La

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011 Project Management e Business Analysis: the dynamic duo Firenze, 25 Maggio 2011 Grazie! Firenze, 25 Maggio 2011 Ing. Michele Maritato, MBA, PMP, CBAP 2 E un grazie particolare a www.sanmarcoinformatica.it

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

L Auditing dei Sistemi Informativi dei piani di Business Continuity

L Auditing dei Sistemi Informativi dei piani di Business Continuity Edizione italiana a cura di ALSI e Tecnoteca http://upgrade.tecnoteca.it L Auditing dei Sistemi Informativi dei piani di Business Continuity di Agatino Grillo Versione italiana, a cura dell autore, dell'articolo

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Il modello CMMI Engineering nelle organizzazioni software Agenda Focalizzazione sul processo CMMI come modello per il miglioramento dei processi Struttura del modello CMMI Aree di processo Riferimenti

Dettagli

Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008

Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Gli standard di PMI Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Maria Cristina Barbero, PMP Vice Presidente Tesoriere PMI Northern Italy Chapter Contenuti

Dettagli

Introduzione a COBIT 5 for Assurance

Introduzione a COBIT 5 for Assurance Introduzione a COBIT 5 for Assurance Andrea Pontoni 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 Agenda Obiettivi Assurance Definizione Drivers dell Assurance Vantaggi di

Dettagli

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena?

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Relatori: Paolo SFERLAZZA Alberto PERRONE Relatori Paolo Sferlazza Security Advisor CISA,LA27001,LA22301,OPST, COBIT 5, ITIL,LA9001,ISFS, ITSM,ISMA

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

Case Study L utilizzo dei principi di IT Governance come obiettivo e strumento per la realizzazione di un Security Operations Center (SOC)

Case Study L utilizzo dei principi di IT Governance come obiettivo e strumento per la realizzazione di un Security Operations Center (SOC) Case Study L utilizzo dei principi di IT Governance come obiettivo e strumento per la realizzazione di un Security Operations Center (SOC) Sessione di studio AIEA Torino, 17 Marzo 2007 Fabio Battelli,

Dettagli

IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO

IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO 1 Perché l alleanza è vincente Per prevenire le frodi occorre avere un corretto controllo interno che è realizzabile anche grazie al supporto dell

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance Il controllo di progetto come strumento di IT Governance ing. Giorgio Beghini 20 febbraio 2003 - Vicenza OST Organizzazione Sistemi Tecnologie Via T. Aspetti, 157-35134 Padova tel: 049-60 90 78 fax:049-88

Dettagli

e-cf: il quadro europeo Clementina Marinoni - Fondazione Politecnico di Milano

e-cf: il quadro europeo Clementina Marinoni - Fondazione Politecnico di Milano e-cf: il quadro europeo delle competenze ICT Clementina Marinoni - Fondazione Politecnico di Milano Breve storia dell e-cf www.ecompetences.eu Perché l e-cf www.ecompetences.eu L e-cf nasce dalla domanda

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Torino, 3 Luglio 2008 Il Profilo del Gruppo Poste Italiane 1 Poste Italiane è una delle realtà di servizi al cittadino e

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

Paolo Gandolfo Asset & Service Management per il governo dell'infrastruttura IT

Paolo Gandolfo Asset & Service Management per il governo dell'infrastruttura IT Paolo Gandolfo Asset & Service per il governo dell'infrastruttura IT La visione strategica IBM Tivoli si impegna a fornire una soluzione di Asset & Service management capace di indirizzare i business goal

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

Organizing the Enterprise: la collaborazione tra Enterprise Architect, Project Manager e Service Manager

Organizing the Enterprise: la collaborazione tra Enterprise Architect, Project Manager e Service Manager Organizing the Enterprise: la collaborazione tra Enterprise Architect, Project Manager e Service Manager Maurizio Romano icons Innovative Consulting Consiglio regionale della Toscana Firenze 28 maggio

Dettagli

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner, ITIL V3 Foundation Indice PMI - A Guide to the Project

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda IT Governance, Outsourcing e Porfolio/Project Management ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda Manno, Mercoledì, 21 Gennaio 2009

Dettagli

The ITIL Foundation Examination

The ITIL Foundation Examination The ITIL Foundation Examination Esempio di Prova Scritta A, versione 5.1 Risposte Multiple Istruzioni 1. Tutte le 40 domande dovrebbero essere tentate. 2. Le risposte devono essere fornite negli spazi

Dettagli

Reply Business Intelligence Overview

Reply Business Intelligence Overview Reply Business Intelligence Overview 2 Coverage B.I. Competency Center Analytical Systems Development Process Analisi di dettaglio Definizione dell Ambito Assessment Aree di Business Interessate Business

Dettagli

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice?

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice? A PROPOSITO DI ITIL ITIL fornisce un framework di linee guida best practice per l IT Service Management. Fornisce un framework per la governance dell IT e si focalizza sulla continua misurazione e miglioramento

Dettagli

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader Firenze, 30 Giugno 2010 Previsioni sull andamento del PIL nei principali Paesi nel 2010-2011 Variazioni %

Dettagli

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Lorenzo Bovo Senior Solution Consultant HP Technology Consulting lorenzo.bovo@hp.com Udine, 23 Novembre 2009 2009 Hewlett-Packard Development

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi 1) information goes to work 2) model the way Quale migliore prospettiva

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

ITIL & Project Management Quali relazioni?

ITIL & Project Management Quali relazioni? ITIL & Project Management Quali relazioni? ing. Andrea Praitano Via Vallombrosa 47/a 00135 Roma Tel. 06.33 71 14 61 Fax. 06. 33 66 09 87 www.isipm.org email info@isipm.org Agenda Progetto vs Servizio;

Dettagli

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer»

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» La security: esperienza vs conoscenza didattica Cosa può capitare avendone solo una delle due? Esperienza pregressa Conoscenza

Dettagli

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca Creating Your Future PROJECT MANAGEMENT IN BANCA La governance dell innovazione in banca 1 Ambito di applicazione 2 Attività formativa 3 Competenze 4 Project Management Framework 1 - Ambito di applicazione

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI Chiara Zanolla L importanza di una buona progettazione Aumento fondi FP7 Allargamento Europa Tecniche di progettazione

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

L utilizzo di CobiT per governare l ITl

L utilizzo di CobiT per governare l ITl ated ICT Ticino L utilizzo di CobiT per governare l IT L esperienza pratica di una banca locale Manno, 16 gennaio 2008 Ing. Roberto Fridel, RFr Consult info@rfrconsult.com www.rfrconsult.com Il relatore

Dettagli

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Cesare Gallotti Milano, 14 marzo 2011 Agenda Presentazione

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, 17 giugno 2014 L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia Dirigente Preposto ex L. 262/05 Premessa Fattori Esogeni nagement - Contesto

Dettagli

Università Ca Foscari di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Laboratorio di Informatica Applicata

Università Ca Foscari di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Laboratorio di Informatica Applicata Università Ca Foscari di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione alla Business Intelligence Marco Salvato Marzo 2003 Relatore Marco Salvato Senior manager

Dettagli

CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA?

CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA? Qualità 4-2013 CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA? Giovanni Mattana IL CONTESTO Scrivevamo due anni fa che il Risk Management porta a fattor comune molti aspetti finora trattati

Dettagli

Metodologie di progettazione

Metodologie di progettazione Metodologie di progettazione 1 Metodologie di progettazione Una procedura per progettare un sistema Il flusso di progettazione può essere parzialmente o totalmente automatizzato. Un insieme di tool possono

Dettagli

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi Seminari Eucip, Esercizio di Sistemi Informativi Service Delivery and Support Dipartimento di Informtica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza ITIL.1 Relazioni con il.2 Pianificazione.3 Gestione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Overview su ITIL & ISO 20000. ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino

Overview su ITIL & ISO 20000. ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino ing. Andrea Praitano ing. Claudio Restaino Agenda Introduzione; Definizioni generali; ITIL nel mercato, richieste; Organizzazioni coinvolte; Modelli di miglioramento, Metodi e loro integrazione; ITIL:

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

Collaborazione e Service Management

Collaborazione e Service Management Collaborazione e Service Management L opportunità del web 2.0 per Clienti e Fornitori dei servizi IT Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito

Dettagli

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection

CMDB. Table of Contents. Open Source Tool Selection CMDB Open Source Tool Selection Table of Contents BPM Space 3 itop 5 One CMDB 6 i-doit 7 CMDBuild 8 Rapid OSS 10 ECDB 11 Page 2 Tutti i marchi riportati sono marchi registrati e appartengono ai loro rispettivi

Dettagli

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti L adozione di COBIT come strumento di IS Governance. Stato dell arte, risultati e fattori critici di successo nelle esperienze analizzate. Elisa Pozzoli, Gianluca Salviotti Copyright SDA Bocconi Elisa

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

ICT Security Governance. 16 Marzo 2010. Bruno Sicchieri ICT Security Technical Governance

ICT Security Governance. 16 Marzo 2010. Bruno Sicchieri ICT Security Technical Governance ICT Security 16 Marzo 2010 Bruno Sicchieri ICT Security Technical Principali aree di business 16 Marzo 2010 ICT Security in FIAT Group - I Principi Ispiratori Politica per la Protezione delle Informazioni

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 1 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici ITSM

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Il difficile equilibrio tra performance e compliance : riflessioni sull evoluzione nel governo dei sistemi informativi (ICT)

Il difficile equilibrio tra performance e compliance : riflessioni sull evoluzione nel governo dei sistemi informativi (ICT) Il difficile equilibrio tra performance e compliance : riflessioni sull evoluzione nel governo dei sistemi informativi (ICT) Convegno ABI - Roma, 6 giugno 2006 Andrea Beretta Associate Partner (andreaberetta@kpmg.it)

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli