Education. Academic Appointments Assistant Professor of Innovation Management (tenure-track position)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Education. Academic Appointments. 2010-2011 Assistant Professor of Innovation Management (tenure-track position)"

Transcript

1 Simone Poledrini, MSc, PhD Business School; Faculty of Business & Economics, University of Perugia Via Pascoli, Perugia, Italy Telephone: Fax: Education 2008 PhD in Business Administration and Management Business School; Faculty of Business & Economics, University of Perugia (Italy) Supervisor: Prof. Massimo Paoli 2006 M.Sc. in Industry and Innovation Analysis Science and Technology Policy Research (SPRU), University of Sussex (UK) Supervisor: Prof. Simona Iammarino 2003 B.Sc. in Economics and Business Business School, University of Perugia (Italy) Supervisor: Prof. Massimo Paoli Academic Appointments 2012 to date Assistant Professor of Innovation Management (tenure-track position) Business School; Faculty of Business & Economics, University of Perugia (Italy) Assistant Professor of Innovation Management (tenure-track position) Business School; Faculty of Business & Economics, University of Perugia (Italy) Adjunct Professor of Business Organization, University for Foreigner Students, Perugia (Italy) Teaching Assistant of Management and Innovation Management Business School; Faculty of Business & Economics, University of Perugia (Italy) Academic Awards and Honours July 2009 Scholarship to participate in the course of Networks and Innovation Tenth Trento Summer School, Department of Economics and CEEL, University of Trento (Italy)

2 Jun 2007 Second Prize for the best conference article: Poledrini S. The interplay and overlap between sectoral and regional systems of innovation within the Italian machine tool sector 4 th PRIME PhD conference Global Challenges to R&D and innovation policy, IKU Innovation research centre, Budapest, Hungary Journals Main Publications 1. Poledrini, S. Unconditional Reciprocity and the Case of Italian Social Cooperatives. Nonprofit and Voluntary Sector Quarterly [Forthcoming]; 2. Ceci, F., & Poledrini, S. (2013). Le soluzioni integrate come risposta alla crisi: il caso del Gruppo Loccioni. Impresa Progetto - Electronic Journal of management, 2, (ISSN: ) [http://www.impresaprogetto.it/sites/impresaprogetto.it/files/articles/ ipejm_articolo_n_4_2-2013_ceci_def.pdf]; 3. Poledrini, S. (2012), Machine tool sector: some evidence from Italian manufacturing, Journal of Management and Marketing Research, vol. 11, p (ISSN: ). Available on-line at Books 1. Poledrini, S. (2011). Il management nelle cooperative sociali: peculiarità e best practices [Management in social cooperatives: characteristics and best practices], Milan, CDO-Opere Sociali (ISBN: ) 2. Poledrini, S. (ed.) (2010). Le imprese senza scopo di lucro. Risultati del progetto di ricerca IN.NE.S.T.I. (INserimento NElla Società Tramite Impresa). [Nonprofit Firms. Results of the IN.NE.S.T.I. (Integration into society via Enterprise) research project], Milan, FrancoAngeli (ISBN: ) 2E+risultati+del+progetto+in%2E+ne%2Es%2Et%2Ei%2E+%28inserimento+nella+societa+tramite+imprese%29 Book Chapters 1. Poledrini, S. (2013) La localizzazione del settore pubblico all interno della città di Perugia: quale relazione con il centro storico? in Ferrucci, L. (ed.), I centri storici delle città tra ricerca di nuove identità e valorizzazione del commercio. L esperienza di Perugia, Milano, FrancoAngeli. (ISBN ) [http://www.francoangeli.it/area_pdfdemo/ _demo.pdf]; 2. Poledrini, S. (2013) Le libere associazioni cittadine come forma di promozione e sviluppo dei centri storici. in Ferrucci, L. (ed.), I centri storici delle città tra ricerca di nuove identità e valorizzazione del

3 commercio. L esperienza di Perugia, Milano, FrancoAngeli. (ISBN ). [http://www.francoangeli.it/area_pdfdemo/ _demo.pdf]; 3. Paoli, M e Poledrini, S. (2012). L internazionalizzazione della ricerca e l Università di Perugia in AA. VV., L Umbria tra crisi e nuova globalizzazione. Scenari, caratteri, tendenze. Rapporto Economico e sociale Perugia, AUR. (ISBN ). [http:// 4. Poledrini, S. (2011). Volontariato e mutua solidarietà nella teoria economica: spunti di riflessione e di sviluppo futuro. In G. Silei (a cura di), Volontariato e mutua solidarietà. 150 anni di previdenza in Italia. Manduria-Bari-Roma, Piero Lacaita Editore. (ISBN: ). [http://www.lacaita.com/volontariato-e-mutua-solidarieta-150-anni-di-previdenza-in-italia/]; 5. Poledrini, S. (2011). Bene comune e governo delle imprese: relazione possibile o pura utopia? L esperienza di una cooperativa sociale. In Grasselli, P. (a cura di), L impresa e la sfida del bene comune. Milano, FrancoAngeli (ISBN: ). [http://www.francoangeli.it/ ricerca/scheda_libro.aspx?id=19235&tipo=libro]; 6. Poledrini, S. (2010). Territorio, innovazione e ICT: una rassegna della letteratura. In Cappiello, G. e Galbiati, S. (a cura di), Rinforzare la rete. Imprese e istituzioni nel tempo dell innovazione e della discontinuità. Bologna, il Mulino (ISBN: ). [http://

4 Curriculum dell attività scientifica e didattica di Simone Poledrini Nome: Simone Poledrini; Codice fiscale: PLDSMN76P30G478L; Recapito: Dipartimento di Economia; Università degli Studi di Perugia; Via Pascoli Perugia; Telefono: 075/ ; Fax: 075/ ; Sito web: Nazionalità: Italiana; I.Carriera universitaria Dal 1 ottobre 2012 ad oggi: Ricercatore a tempo determinato per il settore scientificodisciplinare SECS-P/08 - Economia e gestione delle imprese presso il Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Perugia; Nell AA : Ricercatore a tempo determinato per il settore scientifico-disciplinare SECS-P/08 - Economia e gestione delle imprese presso la Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Perugia; Febbraio 2008: Dottorato in Internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese (XX-ciclo), Facoltà di Economia, Università degli Studi di Perugia; Nell A.A : Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Discipline Giuridiche ed Aziendali dell Università degli Studi di Perugia. Titolo del progetto di ricerca: Persistenza e cambiamento nella gerarchia aziendale: dalla costruzione autoritaria alla motivazione etica dell uomo. Area disciplinare: 13- Scienze economiche e statistiche; Febbraio 2007: Master of Science (MSc) in Industry and Innovation Analysis presso il Science and Technology Policy Research (SPRU) dell University of Sussex in Inghilterra; Nell A.A : Cultore delle materie di Economia e Gestione delle Imprese, Economia e Management dell Innovazione e Strategie Tecnologiche Organizzative presso la Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Perugia; 14 Ottobre 2003: Laurea in Economia e Commercio presso la Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Perugia. Titolo della tesi: Il comportamento di acquisto del 1

5 consumatore: dalla razionalità all intelligenza senza fondamenti. Relatore: prof. Massimo Paoli. II.Altri ruoli e affiliazione a istituzioni accademiche Dal 2010 al 2011 collaborazione scientifica con la Fondazione per la Sussidiarietà sulle tematiche del nonprofit e della cooperazione sociale; Nel 2010 collaborazione editoriale con il quotidiano on-line il sussidiario.net sulle tematiche del nonprofit e della cooperazione sociale; Dal 2009 al 2011 componente del Comitato Tecnico-Scientifico della Compagnia delle Opere- Opere Sociali; Dal 2009 al 2010 collaborazione editoriale con la rivista Diomede; Dal 2008 al 2010 socio della Società italiana di Marketing; Nel 2007 membro della Society for Global Business and Economic Development (SGBED); Nel 2007 componente del Consiglio di Amministrazione dell associazione "Etica ed Economia- Universitatis Asisinatis Schola de Negotiis Gerendis", Assisi (Pg). III.Attività di ricerca a) Come coordinatore 1. Nel 2011 responsabile e coordinatore nell ambito del progetto Esperienze per crescere della fase II avente per oggetto lo studio e la modellizzazione degli aspetti manageriali di alcune cooperative sociali. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su: Poledrini, S. (2011). Il management nelle cooperative sociali: peculiarità e best practices. Milano, CDO-Opere Sociali (ISBN: ). Ente proponente l incarico: Fondazione per la Sussidiarietà; Ente finanziatore del progetto: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi della legge 383/00 lett. F), anno finanziario Durata della fase progettuale 2 mesi. Durata del progetto: 12 mesi. 2. Nel 2010 responsabile e coordinatore nell ambito del progetto IN.NE.S.T.I. (Inserimento Nella Società Tramite Imprese) della fase avente per oggetto lo studio e la modellizzazione degli aspetti manageriali di alcune cooperative sociali. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su: Poledrini, S. (a cura di) (2010). Le imprese senza scopo di lucro. Risultati del progetto di ricerca IN.NE.S.T.I. (Inserimento NELLa società Tramite Impresa). Milano, FrancoAngeli, (ISBN: ). Ente proponente l incarico: Compagnia delle Opere-Opere Sociali; Ente 2

6 finanziatore del progetto: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi della legge 383/00 lett. F), anno finanziario Durata della fase progettuale 4 mesi. Durata del progetto: 12 mesi; 3. Nel 2008 responsabile e coordinatore della fase di check-up aziendale del progetto di ricerca FAI (formazione, aggiornamento e innovazione). La ricerca ha avuto per oggetto lo studio di alcune imprese metalmeccaniche della Media Valle del Tevere in provincia di Perugia. Ente proponente l incarico: Ce.S.A.R. (Università degli Studi di Perugia); Ente finanziatore: Provincia di Perugia. Durata della fase progettuale: 3 mesi. Durata del progetto: 11 mesi. b) Come collaboratore 1. Nel 2009 partecipazione al progetto di ricerca dal titolo: Analisi e proposte di sviluppo per le imprese e il territorio tifernate. La ricerca ha avuto per oggetto lo sviluppo economico dell area di Città di Castello (Pg). Coordinatore scientifico prof. Massimo Paoli. Ente proponente l incarico: Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali dell Università degli Studi di Perugia; Ente finanziatore: Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello. Durata della ricerca 2 mesi; 2. Nel 2009 partecipazione al progetto di ricerca dal titolo: L innovazione nella provincia di Perugia: ruoli, competenze e funzioni dei soggetti imprenditoriali e delle istituzioni scientificotecnologiche. La ricerca ha avuto per oggetto lo sviluppo dei processi innovativi all interno della provincia di Perugia. Coordinatore scientifico prof. Mario Mari. Ente proponente l incarico: Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali dell Università degli Studi di Perugia; Ente finanziatore: Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Durata della ricerca 6 mesi; 3. Nel 2006 partecipazione al progetto di ricerca dal titolo: Le organizzazioni sussidiarie nell economia. La ricerca ha avuto per oggetto lo studio delle implicazioni del principio di sussidiarietà all interno delle organizzazioni d impresa. Coordinatore scientifico dott. Lucio Fabbriciani. Ente proponente l incarico: Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali dell Università degli Studi di Perugia; Ente finanziatore: Fondazione Leopoldo e Clara Gori. Durata della ricerca 2 mesi; 4. Nel 2005 ricerca condotta per la Compagnia delle Opere (CDO) sulle possibilità di sviluppo di nuovi strumenti manageriali per lo sviluppo dei processi innovativi delle piccole e medie imprese italiane. Durata della ricerca 4 mesi. 3

7 IV.Riconoscimenti scientifici 1. Nel 2007 vincitore del secondo premio come miglior articolo presentato alla 4 th PRIME PhD conference dal titolo: Global Challenges to R&D and innovation policy, presso l IKU Innovation Research Center di Budapest (Ungheria), dal 21 al 23 giugno 2007; V.Pubblicazioni scientifiche a) Libri: 1. Poledrini, S. (2011). Il management nelle cooperative sociali: peculiarità e best practices. Milano, CDO-Opere Sociali (ISBN: ); 2. Poledrini, S. (a cura di) (2010). Le imprese senza scopo di lucro. Risultati del progetto di ricerca IN.NE.S.T.I. (Inserimento NELLa società Tramite Impresa). Milano, FrancoAngeli (ISBN: ). [http://www.francoangeli.it/ricerca/scheda_libro.aspx? codiceisbn= ]; b) Capitoli di libri: 1. Poledrini, S. (2013) La localizzazione del settore pubblico all interno della città di Perugia: quale relazione con il centro storico? in Ferrucci, L. (ed.), I centri storici delle città tra ricerca di nuove identità e valorizzazione del commercio. L esperienza di Perugia, Milano, FrancoAngeli. (ISBN ) [http://www.francoangeli.it/area_pdfdemo/ _demo.pdf]; 2. Poledrini, S. (2013) Le libere associazioni cittadine come forma di promozione e sviluppo dei centri storici. in Ferrucci, L. (ed.), I centri storici delle città tra ricerca di nuove identità e valorizzazione del commercio. L esperienza di Perugia, Milano, FrancoAngeli. (ISBN ). [http://www.francoangeli.it/area_pdfdemo/ _demo.pdf]; 3. Paoli, M e Poledrini, S. (2012). L internazionalizzazione della ricerca e l Università di Perugia in AA. VV., L Umbria tra crisi e nuova globalizzazione. Scenari, caratteri, tendenze. Rapporto Economico e sociale Perugia, AUR. (ISBN ). [http:// 4. Poledrini, S. (2011). Volontariato e mutua solidarietà nella teoria economica: spunti di riflessione e di sviluppo futuro. In G. Silei (a cura di), Volontariato e mutua solidarietà. 150 anni di previdenza in Italia. Manduria-Bari-Roma, Piero Lacaita Editore. (ISBN: 4

8 ). [http://www.lacaita.com/volontariato-e-mutua-solidarieta-150-anni-diprevidenza-in-italia/]; 5. Poledrini, S. (2011). Bene comune e governo delle imprese: relazione possibile o pura utopia? L esperienza di una cooperativa sociale. In Grasselli, P. (a cura di), L impresa e la sfida del bene comune. Milano, FrancoAngeli (ISBN: ). [http://www.francoangeli.it/ ricerca/scheda_libro.aspx?id=19235&tipo=libro]; 6. Poledrini, S. (2010). Territorio, innovazione e ICT: una rassegna della letteratura. In Cappiello, G. e Galbiati, S. (a cura di), Rinforzare la rete. Imprese e istituzioni nel tempo dell innovazione e della discontinuità. Bologna, il Mulino (ISBN: ). [http:// c) Articoli su riviste: 1. Poledrini, S. Unconditional Reciprocity and the Case of Italian Social Cooperatives. Nonprofit and Voluntary Sector Quarterly [Forthcoming: articolo accettato il 5 dicembre 2013]. 2. Ceci, F., & Poledrini, S. (2013). Le soluzioni integrate come risposta alla crisi: il caso del Gruppo Loccioni. Impresa Progetto - Electronic Journal of management, 2, (ISSN: ) [http://www.impresaprogetto.it/sites/impresaprogetto.it/files/articles/ ipejm_articolo_n_4_2-2013_ceci_def.pdf]; 3. Poledrini, S. (2012), Machine tool sector: some evidence from Italian manufacturing, Journal of Management and Marketing Research. (ISSN: ). [http://www.aabri.com/ manuscripts/ pdf]; 4. Poledrini, S. (2009), La capacità innovativa delle imprese umbre: considerazioni e prospettive di sviluppo, Diomede, n. 12, pp (ISSN: ); 5. Poledrini, S. (2008a), Il peso del pubblico nella Ricerca e Sviluppo in Umbria. Un anomalia nazionale?, Diomede, n. 10, pp (ISSN: ); 6. Poledrini, S. (2008b), Elementi di strategie di internazionalizzazione delle imprese, Quaderni del Dipartimento di Discipline Giuridiche ed Aziendali, n. 14, pp (ISSN: ); 7. Poledrini, S. (2008c), Il settore delle macchine utensili in una prospettiva globale: quali prospettive per il futuro?, Quaderni del Dipartimento di Discipline Giuridiche ed Aziendali, n. 11, pp (ISSN: ). 5

9 d) Atti di convegni pubblicati: 1. Grassi, M., e Poledrini, S. (2005). Cognitive issues in technology transfer: towards a contextual view of the technology transfer process and against technology transfer as a product. In AA.VV., La creazione di Imprese Innovative. Terni, Monographies. e) Tesi di dottorato: 1. Poledrini, S. (2008), Dall innovazione modulare al presidio del sistema: le esperienze rilevanti di alcune imprese italiane del settore delle macchine utensili, Tesi di Dottorato, Università degli studi di Perugia, Perugia; VI.Partecipazione in qualità di relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali a) Convegni internazionali 1. Paoli, M e Poledrini, S. (2008), An emerging brand strategy in the Italian wine sector: the accessible luxury. Articolo presentato alla Fourth International Conference of the Academy of Wine Business Research. Università degli Studi di Siena, Siena, luglio 2008; 2. Poledrini, S. (2007), The interplay and overlap between sectoral and regional systems of innovation within the Italian machine tool sector. Articolo presentato alla 4th PRIME PhD conference dal titolo: Global Challenges to R&D and innovation policy. IKU Innovation research center, Budapest (Ungheria), giugno 2007; 3. Paoli, M. e Poledrini, S. (2007), The cognitive Basis of Systems Integration: the Eclipse of Core and the Emergence of Redundancy. Articolo presentato alla 10 th International Conference SGBED dal titolo Creativity & Innovation: imperatives for Global Business and Development. Ryukoku University, Kyoto (Giappone), 8-11 agosto 2007; 4. Grassi, M., e Poledrini, S. (2005), Cognitive issues in technology transfer: towards a contextual view of the technology transfer process and against technology transfer as a product. Articolo presentato alla XI Conférence Internationale du Réseau PGV dal titolo : La création d entreprises innovantes et les expériences de spin-off universitaires dans l europe elargie. Università degli Studi di Perugia, Terni, settembre Pubblicato in AA.VV. (2006), La creazione di Imprese Innovative. Terni, Monographies. 6

10 b) Convegni nazionali 1. Paoli, M. e Poledrini, S. (2008), Una emergente strategia di brand nel settore del vino in Italia. L affiorare di un mercato dei beni di lusso accessibile?, Articolo presentato al V convegno annuale della Sociatà Italiana di Marketing (SIM) dal titolo: Marketing, competitività e sviluppo sostenibile, Università Cattolica di Milano, Milano 3-4 ottobre VII.Attività didattica a) Attività didattica universitaria A.A Docente incaricato di Gestione dell innovazione d impresa, presso il Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale del Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Perugia-Sede di Terni. A.A Docente incaricato di Management dell Innovazione, presso il Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management della Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Perugia; Docente incaricato di Gestione dell innovazione d impresa, presso il Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale della Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Perugia. A.A Migliore votazione ottenuta, pari a 9,7 su 10, nella valutazione della didattica svolta dagli studenti per la docenza del corso di Gestione dell innovazione d impresa all interno del Corso di Laurea Magistrale in Economia, finanza e controllo aziendale, Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Perugia. Docente incaricato di Gestione dell innovazione d impresa, presso il Corso di Laurea Magistrale in Economia, finanza e controllo aziendale della Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Perugia. A.A

11 Professore a contratto di Organizzazione Aziendale presso il Corso di Laurea Specialistica in Comunicazione Sociale e Pubblicitaria della Facoltà di Lingua e Cultura italiana dell Università per Stranieri di Perugia. A.A Professore a contratto di Organizzazione Aziendale, Corsi di Lingua e Cultura italiana, presso la Facoltà di Lingua e Cultura italiana dell Università per Stranieri di Perugia; Dall A.A al Collaborazione con il prof. Massimo Paoli per le cattedre di Economia e Gestione delle Imprese e Economia e Management dell Innovazione. b) Attività didattica post-universitaria A.A Docente di Il piano di marketing internazionale presso il Corso per Addetto all organizzazione e gestione dell ufficio import export organizzato da SFCU (Sistemi Formativi Confindustria Umbria). A.A Docente di Analisi dei contesti d internazionalizzazione presso il Master in Manager per l export organizzato dall Università degli studi di Perugia; Docente di Economia e Management dell innovazione presso il Master in Manager dell innovazione e del trasferimento tecnologico nel settore agroalimentare organizzato dal Centro di Ricerca Ce. S. A. R. A.A Docente di Strategie d internazionalizzazione delle imprese all interno del progetto formativo Il mondo nelle mani. Soggetto organizzatore: Confapi Umbria. Soggetto finanziatore: Regione dell Umbria. 10 giornate. VIII. Premi e riconoscimenti 8

12 1. Nel 2009 vincitore di una borsa di studio per la partecipazione alla decima Trento Summer School in Networks and Innovation organizzata dal CEEL (Computable and Experimental Economics Laboratory) dell Università di Trento dal 13 al 24 luglio 2009; 2. Nel 2005 vincitore di una borsa di studio per il dottorato in Internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese (XX-ciclo), Facoltà di Economia, Università degli Studi di Perugia; 3. Nel 2005 vincitore di una borsa di studio del Collegio Pio della Sapienza (Università degli Studi di Perugia), per un periodo di ricerca e perfezionamento su English for academic study, presso il Sussex Language Institute dell University of Sussex (Brighton, UK). IX. Summer school frequentate Luglio 2012 Corso in Social Networks Analysis alla 45th Essex Summer School in Social Science Data Analysis and Collection dell University of Essex, Colchester (UK); Luglio 2009 Decima Trento Summer School in Networks and Innovation organizzata dal CEEL (Computable and Experimental Economics Laboratory) dell Università di Trento; Agosto 2006 Corso in Social Networks Analysis alla 39 th Essex Summer School in Social Science Data Analysis and Collection dell University of Essex, Colchester, Inghilterra; Perugia, gennaio 2014 FIRMA Simone Poledrini 9

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA Allegato 6 - MOTIVI PRINCIPALI PER CUI GLI UTENTI SI RECANO NELLE BIBLIOTECHE, DOCUMENTI MAGGIORMENTE UTILIZZATI, FATTORI RITENUTI DETERMINANTI PER LA QUALITA DELLE BIBLIOTECHE RISPOSTE PER GRUPPI DI UTENTI

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Master in Archeologia preventiva & Management del rischio. archeologico. Luiss Business School Roma, ottobre 2011

Master in Archeologia preventiva & Management del rischio. archeologico. Luiss Business School Roma, ottobre 2011 Master in Archeologia preventiva & Management del rischio archeologico Luiss Business School Roma, ottobre 2011 Mercato e scenario di riferimento (1/2) La figura dell archeologo ha subito negli ultimi

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata

REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata Ufficio Istruzione dell Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese nella Repubblica Italiana Indirizzo: Via Armando Spadini 9, 00197, Roma Tel: 06-32629872 Fax:06-32502846

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap ZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI AI SENSI DELL ART. 46 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 Requisito 1: Titolo di studio voto finale di laurea l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap di essere

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli