Comune di Cuneo. Regolamento del sistema informativo comunale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Cuneo. Regolamento del sistema informativo comunale"

Transcript

1 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Cmune di Cune Reglament del sistema infrmativ cmunale Premessa generale Il Cmune di Cune si caratterizza per un us della tecnlgia che ha permess l intrduzine di nuve tecniche di gestine, ma ha anche riginat numerse prblematiche relative all utilizz degli strumenti infrmatici e telematici. In quest sens viene frtemente sentita da tutta la struttura la necessità di adttare adeguati sistemi di cntrll sull utilizz di tali strumenti e di sanzinare cnseguentemente quegli usi scrretti che espngn l amministrazine a rischi tant penali quant patrimniali che di immagine. I cntrlli preventivi e cntinui devn garantire tant il diritt dell amministrazine di prteggere la prpria rganizzazine, essend i cmputer cmunali sia strumenti di lavr la cui utilizzazine persnale è preclusa, che stazini di cnsultazine dispnibili a cittadini, quant il diritt degli utenti di nn vedere invasa la prpria sfera persnale, e quindi il diritt alla riservatezza ed alla dignità cme sanciti dall statut del lavratri e dal D.lgs. 196/03 sulla tutela dei dati persnali. Il reglament cmunale di seguit riprtat viene incntr a tali esigenze disciplinand le cndizini per il crrett us degli strumenti infrmatici e telematici, in particlare alla luce degli bblighi previsti dal d.lgs. 196/03 relativi all adzine delle misure minime di sicurezza per il trattament dei dati persnali. Il reglament è stat elabrat partend da esperienze pratiche di enti ed aziende che hann già affrntat il prblema ed è stat adattat alla realtà del Cmune di Cune. Si ricrda, cmunque, che l eventuale esercizi del ptere disciplinare avverrà garantend un adeguata pubblicità al reglament. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 1 di 30

2 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 SOMMARIO CAPO I. DEFINIZIONI... 4 ART. 1. PRINCIPI... 4 ART. 2. RIFERIMENTI... 4 ART. 3. DEFINIZIONI... 5 ART. 4. TITOLARITÀ... 6 ART. 5. RUOLI... 6 CAPO II. ACCESSO... 8 ART. 6. AUTORIZZAZIONI... 8 ART. 7. ACCESSO AL SERVIZIO PUBBLICO DI CONSULTAZIONE INTERNET... 8 ART. 8. RESPONSABILITÀ... 8 ART. 9. RESPONSABILITÀ INERENTI LE BIGLIETTERIE AUTOMATIZZATE... 9 CAPO III. DOTAZIONI ART. 10. ACQUISIZIONE DI HARDWARE E SOFTWARE ART. 11. UTILIZZO DI HARDWARE E SOFTWARE ART. 12. RISPETTO DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE E DELLE LICENZE ART. 13. UTILIZZO DEL SOFTWARE SVILUPPATO DAGLI UTENTI ART. 14. CONFIGURAZIONE DELLA POSTAZIONE DI LAVORO E DEGLI APPARATI DI RETE ART. 15. UTILIZZO DI HARDWARE DI PROPRIETÀ PERSONALE ART. 16. UTILIZZO DI SOFTWARE DI PROPRIETÀ PERSONALE ART. 17. UTILIZZO DEI SUPPORTI MAGNETICI O OTTICI ART. 18. UTILIZZO DEI SUPPORTI NEL SERVIZIO PUBBLICO DI CONSULTAZIONE INTERNET ART. 19. UTILIZZO DEI MATERIALI DI CONSUMO CAPO IV. SERVIZI ART. 20. HELP DESK ART. 21. POSTA ELETTRONICA ART. 22. INTERNET, EXTRANET ED INTRANET ART. 23. DISCHI DI RETE ART. 24. PORTALE INTERNET COMUNALE ART. 25. VIDEOSORVEGLIANZA ART. 26. LIMITAZIONI DEL SERVIZIO PUBBLICO DI CONSULTAZIONE INTERNET ART. 27. DISPONIBILITÀ DEI SERVIZI CAPO V. TRATTAMENTI DI DATI ART. 28. PREVENZIONE ART. 29. REGISTRAZIONI ART. 30. DOCUMENTAZIONE ADDEBITI DEL SISTEMA TELEFONICO ART. 31. CONTROLLI CAPO VI. INFORMATIVA ART. 32. INFORMATIVA Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 2 di 30

3 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 CAPO VII. SANZIONI ART. 33. SANZIONI APPLICABILI AGLI UTENTI INTERNI ART. 34. SANZIONI APPLICABILI AGLI UTENTI DEL SERVIZIO PUBBLICO DI CONSULTAZIONE INTERNET CAPO VIII. LINEE GUIDA ART. 35. USO CONSAPEVOLE DI INTERNET ART. 36. RACCOMANDAZIONI PER UNA NAVIGAZIONE SICURA DA PARTE DEI MINORI ART. 37. LINEE GUIDA D USO DELLA POSTA ELETTRONICA CAPO IX. SCHEMI DI MODULI ART. 38. VALIDITÀ DEGLI SCHEMI DI MODULI ART. 39. PRESA VISIONE ED ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO ART. 40. PRESA VISIONE ED ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO PER UN UTENTE MINORE ART. 41. RICHIESTA DI ACCESSO ART. 42. RICHIESTA DI IMMAGINI TRATTE DAL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA ART. 43. ELENCO DEI SOGGETTI INCARICATI DEGLI ADEMPIMENTI TRIBUTARI PER LE BIGLIETTERIE AUTOMATIZZATE Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 3 di 30

4 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Cap I. Definizini Art. 1. Principi Il Cmune di Cune mette a dispsizine il sistema infrmativ cmunale per il sddisfaciment delle esigenze infrmative e frmative degli amministratri, dei dipendenti e dei cittadini che utilizzan le pstazini pubbliche, di seguit denminati utenti. I dati e le infrmazini cntenuti nel sistema infrmativ cmunale sn beni imprtanti per l amministrazine; essi devn essere prtetti adeguatamente e utilizzati secnd i criteri espsti in quest reglament al fine di evitare pssibili danni erariali, finanziari e di immagine. Quest reglament intende pertant definire e rendere pubblic l insieme di cntrlli, plitiche, prcessi e prcedure mirate a garantire la sicurezza delle infrmazini cntenute nel sistema infrmativ cmunale. L stess reglament cntiene anche le linee guida d us specifiche per i servizi di psta elettrnica e per l us di internet da parte dei minri. Ogni utente prduttre di dati ed infrmazini presenti nel sistema infrmativ cmunale è respnsabile della lr attendibilità e veridicità. Il Cmune di Cune nn ha il cntrll delle risrse reperibili sulla rete Internet: l stess quindi nn è respnsabile per i cntenuti fferti; spetta all utente vagliare criticamente la qualità dei dati e delle infrmazini reperite. Ogni infrazine alle regle esprrà l utente ai prvvedimenti previsti in tali casi, cme megli esplicitat all Art. 32. Tutte le richieste di access al sistema infrmativ cmunale devn essere dcumentate; a tal fine quest reglament cntiene gli schemi dei mduli applicabili per le principali attività. Art. 2. Riferimenti Il presente reglament annulla e sstituisce le nrme definite dai seguenti reglamenti ed atti: 1. Mdalità di access al sistema infrmativ cmunale Integrat trasmess agli amministratri ed ai dirigenti cn lettera prt.n 537/SED del 3 ag st Cndizini d us del servizi pubblic di cnsultazine Internet del Cmune di Cune apprvate cn Delibera della Giunta Cmunale n 216 del 30 Settembre 2003; 3. Cndizini per l access degli utenti esterni alla rete telematica del Cmune di Cune, apprvate cn Delibera della Giunta Cmunale n 163 del 27 Lugli 2004; Il seguente standard ISO è applicabile: 1. ISO/IEC JTC :2005 Infrmatin technlgy - Security techniques - Cde f practice fr infrmatin security management. Le seguenti nrme e le successive mdifiche ed integrazini, sn applicabili : 1. Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive mdificazini, Prtezine del diritt d'autre e di altri diritti cnnessi al su esercizi (G.U. n.166 del 16 lugli 1941) e successive mdifiche intrdtte dalla L n. 248, Nuve nrme di tutela del diritt di autre. Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 4 settembre 2000, n Legge 20 maggi 1970, n. 300, Statut dei lavratri. 3. Decret Legislativ 19 settembre 1994, n 626, A ttuazine delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE, 90/679/CEE, 93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42/CE, 98/24/CE, 99/38/CE, 2001/45/CE e 99/92/CE riguardanti il miglirament della sicurezza e della salute dei lavratri durante il lavr". 4. Legge 31 dicembre 1996 N. 675, Tutela delle persne e di altri sggetti rispett al trattament dei dati persnali. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 4 di 30

5 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi Decret legislativ 30 giugn 2003, n. 196, Cdice in materia di prtezine dei dati persnali 6. Decret Legge 30 settembre 2003 n 269 csì cme cnvertit dalla legge 24 nvembre 2003 n 326, e circlare 28/e del 21 giugn 2004 dell age nzia delle entrate. 7. Legge 9 gennai 2004, n. 4, Dispsizini per favrire l'access dei sggetti disabili agli strumenti infrmatici. 8. Decret del Presidente della Repubblica, 1 marz 2005, n.75, Reglament di attuazine della legge 9 gennai 2004, n.4 per favrire l'access dei sggetti disabili agli strumenti infrmatici. 9. Decret del Ministr per l'innvazine e le tecnlgie, 8 lugli 2005, Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità agli strumenti infrmatici. 10. Legge 31 lugli 2005, n. 155, "Cnversine in legge, cn mdificazini, del decret-legge 27 lugli 2005, n. 144, recanti misure urgenti per il cntrast del terrrism internazinale", pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 1 agst Deliberazine n 13 dell 1 marz 2007 del Garant e per la prtezine dei dati persnali, Lavr: le linee guida del Garante per psta elettrnica e internet. Art. 3. Definizini Ai fini dell applicazine del presente reglament deve intendersi per: a. Sistema infrmativ cmunale: l insieme crdinat dell infrastruttura di rete telematica e degli apparati, elabratri, sftware, archivi dati, supprti e/ risrse infrmative a qualsiasi titl archiviate in md digitale, in dtazine ed us al Cmune di Cune; b. Internet: il sistema integrat di intercnnessine tra cmputer e reti lcali, che cnsente la trasmissine di infrmazini in tutt il mnd; c. Intranet: il sistema di cllegament in rete realizzat cn i prtclli di Internet ma riservat alle cmunicazini all'intern dell ente; d. Extranet: il sistema Intranet apert all'access da parte di utenti esterni; e. Amministratre di sistema: il dirigente il funzinari EDP del settre elabrazine dati del Cmune di Cune a cui è cnferit il cmpit di svrintendere alle risrse del sistema infrmativ cmunale e di cnsentirne l utilizzazine; f. Ente: il Cmune di Cune; g. Titlare: il Sindac; h. Dirigente: i dirigenti del Cmune di Cune; i. Utente: chiunque sia dtat delle autrizzazini all access ai servizi hardware e sftware ergati dal sistema infrmativ cmunale attravers le reti Intranet, Extranet e Internet; j. Biglietterie autmatizzate: sistemi autmatizzati dichiarati idnei dall Agenzia delle Entrate di emissine di titli di ingress agli intrattenimenti ; k. Cassieri: gli utenti abilitati alla vendita dei biglietti e degli abbnamenti delle manifestazini e degli spettacli, tramite le biglietterie autmatizzate; l. Gestri: gli utenti del settre manifestazini e spettacli dell ente abilitati alla gestine del sistema infrmativ di supprt alle biglietterie autmatizzate. m. Referente: la figura di utente che si interfaccia cn il persnale del settre elabrazine dati per le questini di carattere tecnic-amministrativ e crdina gli utenti e le risrse infrmatiche della zna a lui assegnata dal prpri dirigente di settre; n. Servizi pubblic di cnsultazine Internet: l insieme di servizi di access ad Internet ed ai catalghi in linea ffert dalla bibliteca civica, dall sprtell Infrmagivani e da tutti gli uffici cmunali dtati di stazini di lavr aperte al pubblic. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 5 di 30

6 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Art. 4. Titlarità Il Sindac è titlare di tutte le risrse hardware e sftware messe a dispsizine attravers il sistema infrmativ cmunale. Art. 5. Ruli I ruli previsti nel sistema infrmativ cmunale sn i seguenti: 1. Titlare 2. Amministratre di sistema 3. Dirigenti 4. Persnale del settre elabrazine dati 5. Referenti 6. Utenti 7. Cassieri 8. Gestri Al titlare cmpetn le decisini in rdine alle finalità, alle mdalità del trattament di dati e agli strumenti utilizzati; L amministratre di sistema è tenut a: a. elabrare e stabilire le regle per un utilizz raginevlmente sicur del sistema infrmativ cmunale, in attuazine delle direttive del titlare; b. rendere perative, mediante il persnale del settre elabrazine dati e/ di persnale incaricat intern/estern, le regle di sicurezza sul sistema infrmativ cmunale; c. cntrllare i sistemi, cn l ausili del persnale del settre elabrazine dati e/ di persnale incaricat intern/estern, per individuare un eventuale us scrrett, nel rispett della privacy degli utenti; d. segnalare prntamente al Sindac, all Assessre all Infrmatica ed al Segretari Generale gni eventuale attività nn autrizzata sul sistema infrmativ cmunale. I dirigenti sn tenuti a: a. infrmare i dipendenti sull us apprpriat delle dtazini infrmatiche messe a dispsizine; b. infrmare il persnale dipendente e/ assimilat sulle dispsizini in merit all us cnsentit delle risrse del sistema infrmativ cmunale; c. verificare che il persnale lr assegnat si unifrmi alle regle ed alle prcedure descritte nel presente reglament; d. verificare che i frnitri e/ il persnale incaricat estern si unifrmin alle regle ed alle prcedure descritte nel presente reglament; e. adempiere a tutti gli bblighi inerenti la respnsabilità in materia di trattament di dati persnali e sensibili; f. accertarsi della crretta registrazine degli accessi effettuati dagli utenti del servizi pubblic di cnsultazine Internet, nei settri dve è ergat tale servizi; g. segnalare prntamente all amministratre di sistema gni eventuale attività nn autrizzata sul sistema infrmativ cmunale. Il persnale del settre elabrazine dati e il persnale estern incaricat che cncrre alla gestine/implementazine del sistema infrmativ dell ente è tenut a: a. garantire la massima riservatezza sulle infrmazini acquisite direttamente indirettamente nell esercizi delle prprie funzini; Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 6 di 30

7 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 b. segnalare prntamente all amministratre di sistema gni eventuale attività nn autrizzata sul sistema infrmativ cmunale. I referenti sn tenuti a : a. divulgare all'intern del prpri grupp le infrmazini che verrann lr inviate dal settre elabrazine dati; b. frnire al settre elabrazine dati eventuali infrmazini che verrann lr richieste; c. frnire al persnale del settre elabrazine dati l'access alle risrse infrmatiche del prpri Settre in cas di necessità; Gli utenti sn respnsabili per ciò che cncerne: a. il rispett delle regle per l us cnsentit del sistema infrmativ cmunale; b. gni us che venga fatt delle credenziali di autenticazine assegnate secnd le mdalità indicate nell Art. 6; c. la prnta segnalazine al cmpetente dirigente di gni eventuale attività nn autrizzata sul sistema infrmativ cmunale di cui vengan a cnscenza per mtiv di uffici. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 7 di 30

8 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Cap II. Access Art. 6. Autrizzazini Le autrizzazini all access al sistema infrmativ sn assegnate in funzine del rul di gni amministratre, della cllcazine di gni dipendente cmunale nell rganigramma dell ente e delle esigenze perative cmunicate al settre elabrazine dati dalla dirigenza dell ente. Il persnale delle scietà spitate nei lcali dell ente, delle frze di plizia, di altri enti pubblici di scietà esterne può accedere ai servizi del sistema infrmativ cmunale previa stipula di appsita cnvenzine cn l ente. Le richieste di autrizzazine all access devn essere trasmesse dai respnsabili delle strutture esterne all amministratre di sistema. Il persnale è a tutti gli effetti un utente del sistema infrmativ cmunale ed è sggett al presente reglament. Il persnale estern incaricat dall ente (es. cnsulenti, stagisti, persnale interinale) può accedere ai servizi del sistema infrmativ cmunale nei lcali dell ente. Le richieste di autrizzazine all access devn essere trasmesse dal cmpetente dirigente all amministratre di sistema. Il persnale estern incaricat e autrizzat dall ente è a tutti gli effetti un utente del sistema infrmativ cmunale ed è sggett al presente reglament. Tutti gli utenti devn prendere visine ed accettare i termini del presente reglament tramite la sttscrizine del Mdul di presa visine ed accettazine del reglament, allegat al presente reglament. Per tutte le richieste deve essere utilizzat il Mdul di richiesta di access, allegat al presente reglament. L amministratre di sistema, viste le infrmazini inerenti gli utenti, assegna, sspende revca le autrizzazini all access ai servizi hardware e sftware ergati dal sistema Infrmativ attravers le reti Intranet/Extranet/Internet. Le autrizzazini all access ai servizi ergati dal sistema infrmativ cmunale sn frnite agli utenti stt frma di credenziali di autenticazine cstituite da un nme utente e da una passwrd. Art. 7. Access al servizi pubblic di cnsultazine Internet L access al servizi pubblic di cnsultazine Internet è cnsentit esclusivamente ai cittadini che hann cmpilat Mdul di presa visine ed accettazine del reglament. L access al servizi pubblic di cnsultazine Internet è cnsentit ai minri di 18 anni, previa cmpilazine da parte di un genitre di chi ne fa le veci, del Mdul di presa visine ed accettazine del reglament Access al sistema da parte di un minre. Il persnale del Cmune di Cune nn è tenut ad esercitare la supervisine sull us di Internet da parte dei minri, che è demandata ai genitri a chi ne fa le veci. I cittadini sn a tutti gli effetti utenti del sistema infrmativ cmunale e sn sggetti all sservanza del presente reglament. Ciascun utente del servizi pubblic di cnsultazine Internet è tenut a firmare, ad gni sessine, l appsit registr che ne dcumenta il perid e la pstazine di utilizz. L access al servizi pubblic di cnsultazine Internet è subrdinat al pagament della tariffa a temp stabilita dall amministrazine del Cmune di Cune e del cst stabilit per il materiale di cnsum utilizzat. Art. 8. Respnsabilità L'utente è infrmat del fatt che la cnscenza delle credenziali di autenticazine da parte di terzi cnsentirebbe a questi ultimi l'utilizz del sistema infrmativ e dei servizi ergati attravers di Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 8 di 30

9 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 ess. L utente si impegna a nn rivelare ad alcun le prprie credenziali di autenticazine per l access al sistema infrmativ. L'utente è il sl ed unic respnsabile della cnservazine e della riservatezza delle prprie credenziali di autenticazine e, cnseguentemente, rimane il sl ed unic respnsabile per tutti gli usi ad essa cnnessi crrelati, (ivi cmpresi danni e cnseguenze pregiudizievli arrecati all ente e/ a terzi) sian dal medesim utente autrizzati vver nn autrizzati. L'utente si impegna a cmunicare immediatamente all amministratre di sistema l'eventuale furt, smarriment perdita della passwrd. In particlare, in cas di furt, l'utente si impegna a mdificare tempestivamente tale passwrd utilizzand le prcedure autmatiche a sua dispsizine. Fin alla cmunicazine scritta all amministratre di sistema l'utente sarà respnsabile delle cnseguenze derivanti dal furt, dalla perdita dall smarriment di tale passwrd. Il persnale del settre elabrazine dati può cambiare le credenziali di access di un utente per effettuare un access ai dati alle risrse hardware in dtazine, nel cas di una sua prlungata assenza impediment e nei casi in cui l intervent sia indispensabile ed indifferibile per peratività e sicurezza del sistema. Le credenziali di un utente vengn disattivate dal persnale del settre elabrazine dati nel cas in cui egli perda le qualità che gli cnsentn l access alle risrse del sistema infrmativ cmunale ed in gni cas autmaticamente entr sei mesi di mancat utilizz. Art. 9. Respnsabilità inerenti le biglietterie autmatizzate I dirigenti dei settri che utilizzan le biglietterie autmatizzate devn cmunicare, prima dell avvi dei servizi di vendita, l elenc dei sggetti incaricati degli adempimenti tributari, secnd l schema indicat nell Art. 43 I gestri sn i respnsabili della acquisizine dei titli di access in bianc e della lr distribuzine ai Cassieri in ccasine di eventi. I cassieri devn cnservare tutti i titli di access annullati al termine degli eventi. Tali titli devn essere cnsegnati ai gestri entr il quint girn successiv all event. I gestri sn i respnsabili della cnservazine dei titli di access e dei riepilgativi (brderò mdelli C1 altr mdell utilizzat); tali dcumenti devn essere cnservati ed rdinati in md tale da cnsentire la rapida cnsultazine in ccasine delle ispezini degli rgani di cntrll. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 9 di 30

10 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Cap III. Dtazini Art. 10. Acquisizine di hardware e sftware Tutt l hardware ed il sftware in dtazine agli uffici deve essere acquisit dal settre elabrazine dati, cmpetente per la materia. Nell hardware si intende anche cmpres qualunque dispsitiv che dvrà essere in qualunque md cnness ad un sistema di elabrazine (Persnal Cmputer Server) ad una presa della rete telematica cmunale. Qualra, nell ambit di determinati prgetti, sia cmpresa la frnitura e l installazine di cmpnenti hardware e sftware, queste devn essere acquisite in accrd cn le specifiche tecniche frnite dal settre elabrazine dati. Gli utenti che svlgn le prprie funzini in via cntinuativa cn apprezzabile frequenza sul territri, che abbian l esigenza prfessinale di utilizzare il cmputer anche al di furi del prpri uffici/sede di lavr, pssn richiedere un persnal cmputer prtatile. Art. 11. Utilizz di hardware e sftware Ogni utente assegnatari di hardware e sftware è tenut all us apprpriat e alla sua diligente cnservazine. E inltre tenut all autnma cnservazine della relativa dcumentazine, della licenza d us, dei supprti magnet-ttici e di qualsiasi altr materiale cnsegnat cntestualmente all hardware al sftware. Tale materiale ptrà essere richiest per esigenze di servizi quali, ad esempi, il ripristin del funzinament dell hardware del sftware. Le stampanti di rete messe a dispsizine dal sistema infrmativ cmunale sn da utilizzarsi in via priritaria rispett alle stampanti persnali. Tutte le stampanti a grande frmat (pltter) messe a dispsizine dal sistema infrmativ cmunale, indipendentemente dalla cllcazine gegrafica, sn a dispsizine di tutti gli utenti che devn utilizzarle per esigenze di servizi. Ogni dispsitiv hardware deve essere spent gni sera prima di lasciare l uffici in cas di assenza prlungate, salv casi mtivati ed autrizzati dal dirigente cmpetente. L utente deve mettere in att accrgimenti tali per cui il persnal cmputer in dtazine nn resti incustdit ed accessibile durante una sessine di lavr. Agli utenti incaricati del trattament di dati sensibili (es. dati inerenti l stat di salute immagini prvenienti dal sistema di videsrveglianza), è fatt diviet di access cntemprane al sistema infrmativ cmunale cn l stessa cppia di credenziali da più stazini di lavr, salv casi mtivati ed autrizzati dall amministratre di sistema. Art. 12. Rispett della prprietà intellettuale e delle licenze Tutt il sftware in us nel sistema infrmativ cmunale in cui sia prevista una licenza d us deve essere ttenut seguend le prcedure di acquisizine definite dal settre elabrazine dati e deve essere registrat a nme dell amministrazine cmunale. Tutt il sftware che nn richieda una licenza d us a titl ners, quale il sftware a srgente apert (pen surce) il sftware distribuit cn licenza d us di tip freeware shareware, deve essere selezinat e res dispnibile agli utenti dal settre elabrazine dati, cmpetente per la materia. Nn è pssibile installare, duplicare utilizzare sftware acquisiti al di furi di quant cnsentit dagli accrdi di licenza. Tutti gli utenti sn tenuti al rispett delle leggi in materia di tutela della prprietà intellettuale (cpyright). Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 10 di 30

11 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Art. 13. Utilizz del Sftware sviluppat dagli utenti I dipendenti cmunali pssn realizzare prcedure sftware basate sugli strumenti di autmazine messi a dispsizine dagli applicativi installati a brd delle stazini di lavr (per esempi utilizzand Visual Basic fr Applicatin basat su Micrsft Office). Le prcedure sftware realizzate devn sddisfare particlari esigenze d uffici, nn rislvibili ricrrend agli applicativi resi dispnibili dall ente. L utente realizzatre delle prcedure sftware è il dirett respnsabile della lr manutenzine e della integrità degli archivi gestiti. Il persnale del settre elabrazine dati frnisce l assistenza necessaria a garantire il funzinament degli ambienti di svilupp (es. Visual Basic fr Applicatin), ma nn è tenut a frnire assistenza sul sftware realizzat dagli utenti. Il persnale del settre elabrazine dati, avvalendsi di prcedure autmatiche manuali, può prvvedere all aggirnament degli ambienti di svilupp, senza necessità di preavvis agli utenti. Art. 14. Cnfigurazine della pstazine di lavr e degli apparati di rete Per cnfigurazine si intendn le caratteristiche funzinali e fisiche di un sistema cme descritte dalla dcumentazine tecnica, mentre per cnfigurazine base si intende la cnfigurazine alla data del cllaud di un sistema. La cnfigurazine base dell hardware e l installazine del sftware nelle pstazini di lavr e negli apparati di rete di prprietà dell ente è predispsta dal persnale del settre elabrazine dati da persnale intern/estern incaricat. L utente è tenut a nn mdificare la cnfigurazine base della pstazine di lavr assegnata e degli apparati di rete messi a dispsizine. Alcuni sftware di utilità, individuati e resi dispnibili dal settre elabrazine dati attravers le reti Intranet/Extranet/Internet, ptrann essere installati autnmamente dall utente. L installazine dei rimanenti sftware, dtati men di licenza d us a titl ners, ptrà essere effettuata sl dal persnale del settre elabrazine dati da persnale intern/estern incaricat all scp. Art. 15. Utilizz di hardware di prprietà persnale L utente può cnnettere pstazini di lavr apparati persnali alle reti Intranet ed Extranet dell ente, sl cn l autrizzazine scritta dell amministratre di sistema. L utente può utilizzare dispsitivi nn autrizzati dall amministratre di sistema per accedere ai sli servizi del sistema infrmativ ergati via Internet. L autrizzazine rilasciata dall amministrazine di sistema indicherà le principali caratteristiche tecniche atte ad individuare univcamente l hardware di prprietà persnale cnness alla rete, la durata dell autrizzazine ed il titlare delle credenziali di access rilasciate. L hardware sarà cnness alla rete e cnfigurat a cura del settre elabrazine dati di persnale intern/estern incaricat dal settre elabrazine dati. Nel cas in cui l hardware di prprietà persnale nn sia dtat di un sftware antivirus reglarmente aggirnat, sarà negat l access alla rete. Art. 16. Utilizz di sftware di prprietà persnale L utente può utilizzare sftware di prprietà persnale, cn l autrizzazine scritta dell amministratre di sistema, per fini esclusivi di cnnessine di dispsitivi hardware di prprietà persnale alle pstazini di lavr. Il sftware verrà verificat, installat e cnfigurat a cura del settre elabrazine dati di persnale intern/estern incaricat dal settre elabrazine dati. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 11 di 30

12 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 L utente sarà respnsabile del funzinament del sftware, della sua manutenzine e della integrità degli archivi gestiti. Art. 17. Utilizz dei supprti magnetici ttici Tutti i supprti magnetici ttici, cntenenti dati sensibili, devn essere trattati cn particlare cautela nde evitare che il lr cntenut pssa essere recuperat. Tutti gli utenti devn prre particlare attenzine ai supprti di rigine esterna adttand tutti gli accrgimenti finalizzati a prevenire l esecuzine di prgrammi nn autrizzati. Tutti i supprti magnetici ttici, cntenenti dati sensibili, devn essere custditi ed utilizzati in md tale da impedire accessi nn autrizzati (furti inclusi) e trattamenti nn cnsentiti. La cnservazine dei supprti avviene fin alla cessazine degli bblighi delle necessità di custdia. Gli utenti devn successivamente adttare tutti gli accrgimenti necessari per rendere inintelleggibile e nn ricstruibili tecnicamente i dati cntenuti nei supprti, vver distruggere fisicamente tali supprti. La distruzine dei supprti si rende necessaria per impedire che essi vengan acceduti da persne nn autrizzate al trattament. Art. 18. Utilizz dei supprti nel servizi pubblic di cnsultazine Internet Gli utenti del servizi pubblic di cnsultazine Internet pssn scaricare i dati racclti sl su supprti frniti dal persnale del Cmune di Cune. I medesimi supprti sn da cnsiderarsi mnus. Gli stessi utenti, nn appena usciti dalle sedi del Cmune di Cune, nn pssn più utilizzare i medesimi supprti sui dispsitivi del servizi pubblic di cnsultazine Internet. Il persnale del Cmune di Cune prepst alla srveglianza del servizi può impedire perazini di scaric dati e di stampa che richiedan tempi supplementari rispett al perid di cnsultazine prentat. Art. 19. Utilizz dei materiali di cnsum L utilizz delle stampanti e dei materiali di cnsum in genere (carta, inchistr, tner, flppy disk, CD, DVD) è riservat esclusivamente ai cmpiti di natura strettamente istituzinale. Devn essere evitati in gni md sprechi dei suddetti materiali utilizzi eccessivi. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 12 di 30

13 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Cap IV. Servizi Art. 20. Help Desk L Help Desk è la risrsa infrmativa e di assistenza che prende in caric i prblemi che srgn nell us del sistema infrmativ cmunale. Il servizi è strutturat su un Call Center che presidia il numer telefnic 602, su un indirizz di psta elettrnica e sui Referenti. Tutti gli utenti devn chiamare il numer 602 per segnalare i prblemi blccanti all us del sistema infrmativ cmunale; tutti i Referenti devn inviare una mail all indirizz indicat per richiedere interventi per prblemi nn blccanti. Le chiamate al numer 602 vengn racclte dal persnale presente nel Call Center che prvvede alla prima diagnsi del prblema e all eventuale sluzine. Le mail vengn smistate autmaticamente al persnale incaricat della gestine delle varie categrie di prblemi. Qualra il prblema nn sia rislvibile dal persnale del Call Center, ess viene passat al restante persnale del settre elabrazine dati, che l prende in caric fin alla sluzine, anche avvalendsi di risrse esterne. Art. 21. Psta elettrnica Il servizi di psta elettrnica è il mezz istituzinale di cmunicazine di tutti gli utenti del sistema infrmativ cmunale. L assegnazine dell indirizz di psta elettrnica avviene cntestualmente all assegnazine delle credenziali di autenticazine dell utente ed è ricnducibile alla frma I casi di mnimia sarann gestiti di vlta in vlta e cncrdati cn l utente. L access al servizi di psta elettrnica da parte di un utente avviene mediante le credenziali di autenticazine (user-id e passwrd) di access al sistema infrmativ, rilasciate secnd le mdalità individuate all Art. 6. L'utente è infrmat del fatt che la cnscenza delle credenziali di autenticazine da parte di terzi cnsentirebbe a questi ultimi l'utilizz del servizi di psta elettrnica in nme dell'utente medesim e l'access alla sua crrispndenza di psta elettrnica. L Art. 6 definisce le mdalità per la crretta cnservazine, respnsabilità ed us delle credenziali. La psta elettrnica deve essere utilizzata nel rispett delle linee guida indicate nell Art. 35. L assegnazine di un indirizz di psta elettrnica generic assegnat ad un servizi/uffici/settre deve essere richiest esclusivamente dalla dirigenza dell ente all amministratre di sistema. L indirizz di psta elettrnica generic deve avere un utente respnsabile. Tale indirizz di psta elettrnica è nrmalmente utilizzat nelle pubblicazini cartacee a carattere infrmativ realizzate dall ente ed è utilizzat nel prtale Internet cmunale per l scambi di messaggi cn gli utenti dei servizi ergati. Su indicazine della dirigenza dell ente, un più utenti pssn essere abilitati dal settre elabrazine dati ad utilizzare tale tiplgia di indirizz. Sn definite delle liste di distribuzine interne in md da cnsentire di smistare messaggi di psta elettrnica vers gruppi di utenti predefiniti. In cas di assenza dell utente, al fine di mantenere l peratività della casella di psta elettrnica, per nn saturare l spazi disc a dispsizine, il persnale del settre elabrazine dati può spstare le mail ricevute da un utente in un altra area disc, rendendle dispnibili al ritrn del lavratre. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 13 di 30

14 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 L stess persnale può inltrare le mail indirizzate all utente ad altri indirizzi, secnd regle cncrdate cn l amministratre di sistema e cn il dirigente del settre nel quale presta servizi l utente. L amministratre di sistema, per le attività spraccitate, redigerà appsit verbale ed infrmerà l utente alla prima ccasine utile. Art. 22. Internet, Extranet ed Intranet Gli utenti sn tenuti ad utilizzare il cllegament ad Internet/Extranet/Intranet unicamente per mtivi legati ai prpri dveri di uffici alle prprie necessità infrmative. Per tutti gli utenti sn esplicitamente vietati/e: a. l access a dati cntenuti nelle banche dati a pagament (es. SIATEL, SISTER, ecc.) nn pertinenti ai prpri dveri d uffici, anche se gli utenti sn autrizzati all access; b. l svlgiment di qualsiasi attività intesa ad eludere ingannare i sistemi di cntrll di access e/ sicurezza di qualsiasi server intern pubblic; c. l scaric la cndivisine di file, anche di tip audi/vide immagini, nn legati alle attività prfessinali; d. l utilizz di sftware che cnsentn il liber scambi di file via internet (peer-t-peer); e. l us di meccanismi strumenti di qualsiasi natura atti ad eludere gli schemi di prtezine da cpia abusiva del sftware, a rivelare passwrd, ad identificare eventuali vulnerabilità della sicurezza dei vari sistemi, a decrittare file crittgrafati a cmprmettere la sicurezza della rete in qualsiasi md; f. l agire deliberatamente cn attività che influenzin negativamente la reglare peratività del sistema infrmativ cmunale e ne restringan l utilizzabilità e le prestazini per altri utenti; g. l interazine in rete attravers strumenti di cnversazine cntempranea di più persne (chat) via Intranet/Extranet/Internet. Art. 23. Dischi di rete Ad gni dipendente cmunale dtat di una pstazine di lavr frnita dall ente è nrmalmente riservat un spazi sul disc lcale ed eventualmente una cartella persnale ed una più cartelle cndivise sui dischi accessibili attravers la rete telematica cmunale. L utilizz di tali risrse è strettamente riservat all archiviazine ed alla cndivisine dei file necessari alla nrmale attività lavrativa. Per l scambi e la cndivisine tempranea di files viene messa a dispsizine un area dei dischi di rete denminata Scambi. L utente è tenut alla peridica (almen gni sei mesi) pulizia di tutti gli spazi assegnati, cn cancellazine dei files bsleti inutili. Particlare attenzine deve essere prestata alla duplicazine dei dati al fine di evitare, salv casi eccezinali, un archiviazine superflua. Il persnale del settre elabrazine dati ha la facltà di rimuvere i files degli utenti, senza preavvis, in cas di necessità di spazi sui dischi di rete, spstandli su altri dispsitivi di memrizzazine, di rinminare i nmi delle cartelle dei files in cas di malfunzinamenti. I dati cntenuti nelle cartelle cndivise dei dischi di rete, ad eccezine dell area di scambi, vengn salvati qutidianamente su supprt magnetic a cura del persnale del settre elabrazine dati. Le richieste di recuper dei dati vann inltrate, nn appena se ne manifesti la necessità, al persnale del settre elabrazine dati, che si riserva di verificare la pssibilità di recuper dei dati cmpatibilmente cn le esigenze di servizi. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 14 di 30

15 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Art. 24. Prtale Internet cmunale I dipendenti cmunali autrizzati pssn pubblicare pagine infrmative e mdulistica sul prtale Internet cmunale, utilizzand gli strumenti di redazine messi a dispsizine dal sistema infrmativ cmunale. I dirigenti dei settri cmunali che prvvedn autnmamente alla redazine delle pagine pubblicate sul prtale Internet cmunale, sn respnsabili dei cntenuti pubblicati. Qualra la redazine dei cntenuti sia affidata a scietà esterne a cnsulenti, i dirigenti sn respnsabili dell sservanza delle dispsizini di legge in vigre relative all'access dei sggetti disabili agli strumenti infrmatici. Il persnale del settre elabrazine dati frnisce l assistenza necessaria a garantire il funzinament degli ambienti di redazine e pubblicazine, ma nn è tenut a frnire assistenza sulle pagine realizzate dagli utenti. Il persnale del settre elabrazine dati, avvalendsi di prcedure autmatiche manuali, può prvvedere all aggirnament degli ambienti di redazine ed alla rimzine dei cntenuti dall area pubblica, senza necessità di preavvis agli utenti, qualra si rilevasser esigenze di sicurezza e di salvaguardia dell immagine dell ente. Art. 25. Videsrveglianza L attività di videsrveglianza delle aree pubbliche e dei lcali cmunali è svlta per le finalità di tutela del patrimni pubblic, prevenzine e repressine di attività illecite, cntrll e miglirament della viabilità urbana. Il sistema di videsrveglianza è integrat nel sistema infrmativ cmunale. Il trattament delle immagini viene effettuat cn l acquisizine mediante telecamere, la trasmissine su linee dedicate, la memrizzazine su sistema a dischi, la visualizzazine press la centrale perativa della plizia municipale. Le immagini sn cnservate per un massim di 7 (sette) girni successivi alla registrazine press il settre elabrazine dati del Cmune di Cune, fatte salve speciali esigenze di ulterire cnservazine a seguit di specifica richiesta investigativa dell autrità giudiziaria di plizia giudiziaria, presentata secnd il mdul allegat al presente reglament. Un eventuale allungament dei tempi di cnservazine sarà valutat cme eccezinale e cmunque in relazine alla necessità derivante da un event già accadut realmente incmbente, ppure alla necessità di custdire cnsegnare una cpia specificamente richiesta dall autrità giudiziaria di plizia giudiziaria, in relazine a un attività investigativa in crs. Il sistema impiegat è prgrammat in md da perare al mment prefissat la cancellazine autmatica delle immagini, cn mdalità tali da rendere nn riutilizzabili i dati cancellati. In cas di cessazine di un trattament, per qualsiasi causa, le immagini sarann distrutte cedute ad altr titlare, purché destinate a un trattament cmpatibile cn gli scpi per le quali sn racclte. Le immagini nn sarann cmunicate ad altri sggetti, né sarann ggett di diffusine, salv espressa richiesta dell autrità giudiziaria di plizia giudiziaria in relazine a un attività investigativa in crs. L estrazine delle immagini viene effettuata dal persnale del settre elabrazine dati, incaricat all scp. Il titlare del trattament dei dati mediante visine e registrazine delle immagini delle telecamere è il Cmune di Cune nella persna del Sindac legale rappresentante pr-tempre. I respnsabili del trattament delle immagini sn il cmandante della plizia municipale e il dirigente del settre elabrazine dati del Cmune di Cune, secnd le rispettive cmpetenze. I respnsabili prcedn al trattament attenendsi alle istruzini impartite dal titlare il quale, anche tramite verifiche peridiche, vigila sulla puntuale sservanza delle presenti dispsizini. I Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 15 di 30

16 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 respnsabili individuan per iscritt gli incaricati del trattament all intern dei prpri settri di cmpetenza. I sggetti di seguit individuati sn autrizzati a utilizzare gli impianti e a visinare le registrazini, nei casi in cui sia indispensabile per gli scpi perseguiti: a. gli ufficiali, i sttufficiali e gli agenti di plizia municipale in servizi effettiv press il cmand della plizia municipale di cune; b. gli appartenenti alle frze di plizia cme definit nell art.16 della L.1 Aprile 1981 n 121; L amministrazine del sistema viene effettuata dal persnale del settre elabrazine dati del Cmune di Cune. Ai fini di efficienza e manutenzine degli impianti, il Cmune di Cune si avvale della cllabrazine esterna delle scietà frnitrici dei sistemi di ripresa, cmunicazine, memrizzazine e visualizzazine; tali scietà svlgn prestazini strumentali e subrdinate alle scelte del titlare del trattament. L elenc di tali scietà è reperibile negli atti di affidament delle frniture e dei servizi. Tali scietà nn hann access alle immagini registrate. In gni mment l interessat ptrà esercitare i sui diritti nei cnfrnti del titlare del trattament, ai sensi dell art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003, in particlare, dietr presentazine di appsita istanza, avrà diritt di: a. essere infrmat dell esistenza di trattamenti di dati che pssn riguardarl; b. ttenere infrmazini circa il titlare e il respnsabile, ltre che le finalità e le mdalità di trattament cui sn destinati i dati; c. ttenere, entr 30 girni dalla data di ricezine della richiesta: a. la cnferma dell esistenza men di dati persnali che l riguardan e la cmunicazine in frma intelligibile dei medesimi dati, nnché l'indicazine della lr rigine, della lgica applicata in cas di trattament effettuat cn l ausili di strumenti elettrnici, delle mdalità e delle finalità su cui si basa il trattament; b. la cancellazine, la trasfrmazine in frma annima il blcc dei dati trattati in vilazine di legge, cmpresi quelli di cui nn è necessaria la cnservazine in relazine agli scpi per i quali i dati sn stati racclti successivamente trattati; d. pprsi, in tutt in parte, per mtivi legittimi, al trattament dei dati persnali che l riguardan, ancrché pertinenti all scp della racclta. Le istanze dvrann cntenere l indicazine della lcalità nella quale si presume sia avvenuta l acquisizine delle immagini effettuata cn le telecamere cmunali, della data e dell ra presunta della ripresa. Le suddette istanze ptrann essere trasmesse al titlare anche mediante lettera raccmandata, telefax psta elettrnica; il titlare prvvederà in merit entr e nn ltre trenta girni. Quand la richiesta riguarderà l esercizi dei diritti di cui all articl 7, cmmi 1 e 2, del D.Lgs. n. 196/2003, la stessa ptrà essere frmulata anche ralmente e in tal cas sarà anntata sinteticamente a cura dell incaricat del respnsabile. Nell esercizi dei diritti di cui all articl 7 del predett decret legislativ, l interessat ptrà cnferire, per iscritt, delega prcura a persne fisiche, enti, assciazini d rganismi. L interessat ptrà, altresì, farsi assistere da una persna di fiducia. Nel cas di esit negativ all istanza di cui spra, l interessat ptrà rivlgersi al Garante per la prtezine dei dati persnali, fatte salve le pssibilità di tutela amministrativa e giurisdizinale previste dalla nrmativa vigente e nei termini previsti. I diritti di cui al presente articl riferiti ai dati persnali cncernenti persne decedute ptrann essere esercitati da chi ha un interesse prpri, agisce a tutela dell interessat per ragini familiari meritevli di prtezine. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 16 di 30

17 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 L identità dell interessat sarà verificata sulla base di idnei elementi di valutazine anche mediante atti dcumenti dispnibili esibizine allegazine di cpia di un dcument di ricnsciment. La persna che agisce per cnt dell interessat esibirà allegherà cpia della prcura, vver della delega sttscritta in presenza di un incaricat sttscritta e presentata unitamente a cpia ftstatica nn autenticata di un dcument di ricnsciment dell interessat. Se l interessat è una persna giuridica, un ente un assciazine, la richiesta sarà avanzata dalla persna legittimata in base ai rispettivi statuti d rdinamenti. Art. 26. Limitazini del servizi pubblic di cnsultazine Internet Il servizi pubblic di cnsultazine Internet nn cmprende l us del servizi di psta elettrnica e del servizi di caricament di file in rete (uplad). Art. 27. Dispnibilità dei servizi Tutti i servizi del sistema infrmativ cmunale sn dispnibili di nrma dal Lunedì al Venerdì durante il nrmale rari di uffici. I sistemi di elabrazine e gli apparati di rete rimangn in funzine ininterrttamente, salv perazini di manutenzine di ferm macchina per guasti; pertant gli applicativi sftware e le basi di dati sn dispnibili anche nei peridi di mancanza di presidi del persnale del settre elabrazine dati. L amministratre di sistema si riserva di far svlgere attività di manutenzine rdinaria (per esempi salvataggi installazini di aggirnamenti) e strardinaria (per esempi installazini di nuvi applicativi di nuve risrse hardware) durante l rari di lavr, indicativamente il secnd mercledì pmeriggi di gni mese, previa cmunicazine via psta elettrnica ai Referenti cn preavvis minim di due re. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 17 di 30

18 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Cap V. Trattamenti di dati Art. 28. Prevenzine Ai fini della prevenzine degli accessi nn autrizzati e degli abusi nell utilizz dei servizi fferti dal sistema infrmativ cmunale, sarann prese tutte le misure tecniche ed rganizzative ritenute idnee, inclus l utilizz di strumenti autmatici quali la registrazine degli accessi, gli strumenti di verifica del sftware e dell hardware in us sulle pstazini di lavr e la registrazine dei cllegamenti alle reti Intranet/Extranet/Internet. Nel pien rispett della nrmativa vigente, l amministrazine cmunale si riserva il diritt di verificare l attuazine delle dispsizini del presente reglament anche attravers l analisi dei dati registrati. Art. 29. Registrazini Il sistema infrmativ del Cmune di Cune è basat sul sistema perativ di rete Micrsft Windws 2003 Server che gestisce tutte le risrse infrmatiche rappresentate in un dmini Active Directry. Il sistemi di elabrazine effettuan le seguenti registrazini delle attività in files di lg delle seguenti tiplgie e cn le seguenti plitiche di cnservazine : Per gni sistema avviene la registrazine degli eventi legati alle applicazini, alla prtezine del sistema ed al sistema stess. La cnservazine ha durata limitata dall spazi disc a dispsizine. I server del sttsistema di cnfigurazine dinamica degli indirizzi di rete (DHCP Dinamyc Hst Cnfiguratin Prtcl) cnservan le registrazine delle allcazini degli indirizzi di rete alle stazini di lavr. La cnservazine ha durata limitata dall spazi disc a dispsizine. Il server di prtezine degli accessi ad Internet, basat sul sistema Micrsft Internet Security and Acceleratin (ISA) Server, effettua la registrazine di tutti i dati di access ad Internet, inclusi i dati dell utente e gli URL (Unifrm Resurce Lcatr) cnsultati. La cnservazine ha durata limitata dall spazi disc a dispsizine e nn superire a quant dispst dalla Legge 31 lugli 2005, n. 155, "Cnversine in legge, cn mdificazini, del decret-legge 27 lugli 2005, n. 144, recante misure urgenti per il cntrast del terrrism internazinale", pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 1 agst Il server di psta elettrnica Micrsft Exchange cnserva tutte le mail degli utenti, nei limiti dell spazi disc a dispsizine, e cnserva le registrazini degli elementi di descrizine del traffic di psta elettrnica. I messaggi di psta elettrnica vengn anche utilizzati per la classificazine dei messaggi di psta elettrnica indesiderati (SPAM). La cnservazine ha durata limitata dall spazi disc a dispsizine. Tutte le registrazini pssn essere cnsultate unicamente dall amministratre di sistema e dal persnale del settre elabrazine dati. In aggiunta a queste registrazini, gli accessi ad Internet prvenienti dalle stazini di lavr aperte al pubblic vengn analizzati e filtrati dal servizi denminat Smart Filter ergat dal CSI Piemnte. Quest trattament nn prevede la trasmissine di dati persnali all ergatre del servizi. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 18 di 30

19 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Art. 30. Dcumentazine addebiti del sistema telefnic Il sistema telefnic cmunale permette la registrazine su disc magnetic dei dati relativi al traffic (es. numer chiamat, numer chiamante e durata della chiamata). Art. 31. Cntrlli I dati registrati ptrann essere aggregati per svlgere cntrlli finalizzati ad evitare abusi nell us di Internet per determinare le cause di eventuali malfunzinamenti del sistema. I cntrlli verrann effettuati dall amministratre di sistema e dal persnale del settre elabrazine dati. Il traffic Internet ptrà essere analizzat utilizzand le funzini di Reprt fferte dall strument Micrsft ISA Server estraend i files di lg e trattand i dati cn l strument Micrsft Excel. Il traffic di rete ptrà essere analizzat cn l us di analizzatri di rete su sistemi ubicati in prssimità degli apparati di rete all intern degli apparati stessi. Ogni abus nell us del sistema infrmativ sarà cmunicat alle figure indicate nell Art. 5. L amministratre di sistema, su richiesta dell autrità giudiziaria delle frze di plizia, ptrà in gni mment frnire i dati registrati dal sistema. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 19 di 30

20 Cmune di Cune Reglament Versine 9 maggi 2008 Cap VI. Infrmativa Art. 32. Infrmativa Ai sensi dell art. 13 del Cdice sulla tutela dei dati persnali, Decret Legislativ n 196 del 30 giugn 2003, si cmunica che: L amministratre di sistema, avvalendsi di persnale del settre elabrazine dati può effettuare il trattament dei dati relativi al traffic sulla rete. Il titlare dei dati di traffic è il Sindac. La presa visine e l accettazine delle cndizini cntenute nel presente reglament cstituisce l infrmativa e l esplicit cnsens da parte dell utente alla racclta ed all eventuale trattament dei dati relativi al traffic. Cap VII. Sanzini Art. 33. Sanzini applicabili agli utenti interni Qualsiasi utilizz del sistema infrmativ dell ente nn cnfrme alle dispsizini del presente reglament e/ alle leggi vigenti è ad esclusiva respnsabilità dell utente. Nei casi in cui le figure di cui all Art. 5 accertin vilazine del reglament, è demandata ai rispettivi dirigenti l applicazine dei necessari prvvedimenti disciplinari, ferm restand l bblig di segnalare al titlare ed al segretari generale ed alla cmpetente autrità giudiziaria eventuali vilazini cstituenti reat. Art. 34. Sanzini applicabili agli utenti del servizi pubblic di cnsultazine Internet Nei casi in cui il persnale prepst al cntrll del servizi pubblic di cnsultazine internet accerti una vilazine del reglament, l stess può prcedere nei cnfrnti dell utente all interruzine della sessine di cnsultazine. In casi più gravi reiterati, l amministratre di sistema può disprre la sspensine esclusine dall'access al servizi nei cnfrnti dell utente eventualmente seguit dalla denuncia alle autrità cmpetenti. Reglament del sistema infrmativ cmunale Pagina 20 di 30

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI E SERVIZI INFORMATICI PER GLI ENTI IN GESTIONE ASSOCIATA DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI E SERVIZI INFORMATICI PER GLI ENTI IN GESTIONE ASSOCIATA DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE SIA Sistemi Informativi Associati DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI E SERVIZI INFORMATICI PER GLI ENTI IN GESTIONE ASSOCIATA DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE (approvato con delibera di Giunta n.

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI I NORME COMPORTAMENTALI PER GLI INCARICATI DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI I NORME COMPORTAMENTALI PER GLI INCARICATI DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI I DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Università - 2 - PREMESSA Scopo della presente procedura è illustrare le norme comportamentali/tecniche cui gli Incaricati devono

Dettagli

Il trattamento dei dati personali e l utilizzo degli strumenti informatici in ambito lavorativo

Il trattamento dei dati personali e l utilizzo degli strumenti informatici in ambito lavorativo Il trattamento dei dati personali e l utilizzo degli strumenti informatici in ambito lavorativo Argomenti 1) Trattamento dei dati personali. Cenno ai principi generali per il trattamento e la protezione

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come SI) è titolare del sito PRIVACY POLICY Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito www.stonexsmart.com ( Sito ) e tratta i tuoi dati personali nel rispetto della normativa

Dettagli

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA L art. 4 della L.P. 4/2014, nel regolamentare (ai commi 2, 3 e 4) la procedura per l esercizio dell accesso civico, ne definisce

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003 Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Vi informiamo che l art. 7 del d.lgs.196/03 conferisce agli interessati l esercizio

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli