SERVIZI ASP UNIMATICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZI ASP UNIMATICA"

Transcript

1 SERVIZI ASP UNIMATICA APPLICATION SERVICES PROVISIONING con gestione e conservazione a norma dei Documenti Digitali SLA SERVICE LEVEL AGREEMENT Rev Bologna, 1 ottobre

2 Indice generale 1. Introduzione La Server Farm di Unimatica S.p.A Architettura Hardware Architettura Software Qualità e Continuità di Servizio Sicurezza antincendio Impianto di Allarme Regolamentazione degli accessi Sistema di Videosorveglianza Disaster Recovery Certificazione ISO La gestione dei supporti magneto-ottici Il sistema di back-up Supporti ottici di archiviazione e conservazione dei documenti L erogazione del servizio ASP ed il Service Level Agreement (SLA) Componenti del Servizio Sicurezza fisica Connettività Internet Livelli di Servizio e controllo della qualità del servizio Livelli di servizio Criticità e Priorità Parametri per la misurazione del livello di servizio I livelli del servizio di outsourcing ASP di Unimatica Indicazione dei livelli di servizio Unimatica Reporting ed analisi Misure e Trouble-Tickets Caratteristiche dello SLA per i servizi UNISTORAGE I servizi UNISTORAGE La delega per l archiviazione Attività comprese nel servizio UNISTORAGE Richiesta di copie supplementari dei supporti ottici

3 1. Introduzione Questo documento descrive in termini sintetici le caratteristiche dei servizi che la società Unimatica S.p.A. eroga in outsourcing con la modalità ASP (Application Services Provisioning), denominato anche SaaS (Software as a Service). Vengono quindi descritte, nella prima parte del documento, le infrastrutture (Server Farm) di cui la società si è dotata per poter erogare i servizi ASP con adeguati livelli di servizio per quanto concerne: prestazioni, affidabilità continuità di servizio disaster recovery sicurezza conservazione dei supporti e dei documenti La seconda parte del documento descrive il livello di servizio che viene normalmente regolamentato da un apposito contratto (SLA) tra Unimatica e l utente. Il servizio ASP a cui fa riferimento il seguente documento SLA (Service level Agreement) riguarda l erogazione dei servizi ASP da parte di Unimatica e la conseguente ed integrata: archiviazione e conservazione a norma autentica e sostitutiva dei documenti digitali. Per quanto concerne le caratteristiche dei servizi ASP specifici oggetto del contratto, si rimanda alla relativa documentazione. Analogamente, le caratteristiche tecniche e funzionali del sistema di archiviazione e conservazione a norma, sia autentica che sostitutiva, dei documenti digitali è descritta nell apposita documentazione di prodotto e manuale d uso. 3

4 2. La Server Farm di Unimatica S.p.A. Vengono di seguito descritte le infrastrutture tecniche, hardware e software che compongono la Server Farm di Unimatica. 2.1 Architettura Hardware La server farm di Unimatica è composta da due gruppi principali di macchine: le macchine di produzione, compreso lo storage condiviso, e quelle dedicate ai servizi accessori e infrastrutturali. Per quanto concerne lo storage condiviso Unimatica ha scelto di adottare una architettura SAN (Storage Area Network) in quanto ritenuta più adatta e performante per la tipologia dei servizi che vengono erogati da Unimatica. Il gruppo di produzione attualmente comprende 8 blade server di tipo HP Proliant BL25p basati su doppio processore dual core AMD Opteron e HP Proliant DL360 G4p dotato di doppio processore Intel Xeon. Lo storage principale è fornito da una SAN EMC2 Clariion CX300 con doppio processore dati, che attualmente dispone di 8 TeraBytes in linea su dischi SCSI FiberChannel RAID5 (con ridondanza RAID5 e Hot Spare). Il collegamento della SAN con i server di produzione si basa su architettura Fiber Channel a 2 Gb/sec. Il gruppo dei servizi accessori è invece attualmente composto da 3 server HP Proliant DL385 basati su processore AMD Opteron, 2 server HP Proliant DL145 e da una libreria robotica HP, composta da 2 driver Ultrium 3 con 20 terabyte in linea (48 nastri LT03 da 400GB non compressi). Il gruppo di back-up secondario per il database replicato utilizza invece un dispositivo Storagetek L20 con drive LTO3, con 8 TeraByte in linea (20 nastri LTO3 da 400GB non compressi). L hardware che è attualmente operativo nella Server Farm di Unimatica, grazie all architettura adottata, presenta un elevato grado di espandibilità per far fronte alle esigenze specifiche dei clienti. In particolare è possibile espandere (semplicemente aggiungendo componenti) gli apparati server a piacere. 2.2 Architettura Software Il gruppo di server di produzione di Unimatica è incentrato su di un architettura software virtualizzata, che consente di ottenere elevato rendimento e flessibilità. Il sistema si basa su VMWare Virtual Infrastructure, con 3 nodi VMWare ESX Server 3 attestati sui tre server blade, e il relativo server di coordinamento VMWare Virtual Center 2. Tutti i nodi consentono lo spostamento a caldo delle macchine virtuali (attraverso la tecnologia VMotion 4

5 di VMWare, attestata su schede di rete e switch Gigabit Ethernet dedicati). Questo, insieme con la condivisione dei dati attraverso la SAN EMC, permette un elevata flessibilità e la possibilità di reagire immediatamente ad un eventuale downtime o degrado prestazionale di un nodo trasferendo le macchine virtuali su altri nodi, in modo del tutto trasparente all utenza. 2.3 Qualità e Continuità di Servizio Tutti i dispositivi operativi nella Server Farm sono ridondati e sovradimensionati rispetto alle esigenze specifiche. Questo avviene non solo per i sistemi tecnici-informatici ma anche per tutte le componenti di servizio. Il sistema di condizionamento, ad esempio, è sia sovradimensionato rispetto alle esigenze che ridondato per garantirne il funzionamento entro le specifiche richieste, anche nel caso di guasto di singoli elementi. La continuità del servizio erogato è garantita da tre pilastri fondamentali della nostra infrastruttura: Gruppo di continuità APC Symmetra LX, con ridondanza n+1 e da un UPS secondario Chloride da 5 kva con batterie ausiliarie. Gli UPS consentono un'autonomia operativa a pieno regime di circa 30 minuti e sono in grado non solo di mantenere attive le macchine in caso di blackout, ma anche e soprattutto di fornire un alimentazione stabile e pulita, con un costante monitoraggio sia della qualità della tensione che della temperatura ambiente. Gruppo elettrogeno: E presente un gruppo elettrogeno da 45 kva, azionato da motore Diesel, il quale, in caso di black-out, entra in funzione e ripristina la fornitura dell alimentazione elettrica entro 2 minuti. L'autonomia è determinata dalla disponibilità on-site di 120 litri di gasolio. Tale riserva consente di erogare l energia necessaria per 12 ore senza alcun tipo di intervento di operatori o di addetti. Il gruppo elettrogeno è collegato all alimentazione della sala server e, in caso di black-out, consente di mantenere attivi tutti gli apparati, compresi gli impianti di condizionamento e di illuminazione. Ridondanza: tutti i server sono dotati di alimentatori e ventole a ridondanza completa. I percorsi di comunicazione tra server, SAN e LAN sono a ridondanza completa, grazie al raddoppio degli apparati (schede di rete e switch Ethernet, schede host adapter e switch Fiber Channel). La SAN dispone di due processori dati in configurazione Active/Active che, oltre ad un significativo aumento di prestazioni, consentono la ridondanza completa. Il gruppo di continuità dispone di ridondanza N+1 (è cioè in grado di sostenere un guasto su uno dei moduli di potenza senza interrompere il servizio). Tutti i sistemi dischi sono dotati di ridondanza RAID1 o RAID5. 5

6 Postazioni di lavoro: Tutti i posti di lavoro operativi di Unimatica sono basati su PC, collegati in rete e dotati di un proprio dispositivo locale UPS. Tutti i posti di lavoro adibiti a supporto verso l esterno sono collegati al gruppo elettrogeno della Server Farm, in modo tale da garantire la loro piena operatività anche nei casi di assenza prolungata di alimentazione elettrica. 2.4 Sicurezza antincendio La server farm è protetta da un impianto antincendio ad aerosol, in grado di saturare la stanza in pochi secondi con una finissima nebulizzazione di sostanze chimiche che ostacolano attivamente il processo di combustione. La disposizione degli erogatori aerosol e dei sensori di calore è in grado di coprire in modo ottimale l intera server farm, scongiurando il pericolo di distruzione in caso di incendio. La centrale di controllo antincendio, oltre che dei normali allarmi visivi e acustici, è dotata anche di combinatore telefonico, in modo da avvertire tempestivamente il personale di gestione della server farm in caso di allarme. 2.5 Impianto di Allarme La Server Farm è inserita all interno di un complesso sistema di gestione e centralizzazione allarmi, sia di tipo incendio che di tipo anti-intrusione. L impianto è attivabile e disattivabile tramite appositi codici che devono essere digitati tramite l apposita Console (dotata di tastiera alfanumerica) posta all interno del fabbricato. I codici sono differenziati per l attivazione, la disattivazione e per tipologia di utente. L impianto di allarme è in collegamento radio ad un servizio di vigilanza armata, in grado di intervenire in situazioni di emergenza. Il personale addetto è anche dotato di apposito codice da comunicare telefonicamente alla vigilanza nel caso di richiesta o di necessità. 2.6 Regolamentazione degli accessi Gli accessi alla Server Farm sono gestiti tramite un impianto elettronico di controllo degli accessi. Il personale abilitato ad accedere ai locali della Server Farm è dotato di apposita Smart-Card che viene utilizzata come badge di riconoscimento ed abilitazione. Lo stesso sistema registra su apposito file (LOG degli accessi) tutti gli ingressi e le uscite. 6

7 2.7 Sistema di Videosorveglianza La sala server è soggetta a videosorveglianza. L impianto opera come TVCC (TV a circuito chiuso) e visualizza su apposita Console di portineria e sicurezza la situazione all interno della Sala Server. Le immagini vengono inoltre memorizzate in formato digitale su server per eventuali successive verifiche ed ispezioni. 2.8 Disaster Recovery Il Disaster-Recovery è organizzato e gestito tramite un Data Center secondario con una Server Farm ubicata a Cosenza e quindi ad una distanza superiore a 250 km, ritenuta normalmente la minima indispensabile per un corretto servizio di Disater-Recovery. Le caratteristiche tecniche del data center secondario sono speculari rispetto a quelle del Data Center primario di Unimatica, ubicato a Bologna, presso la sede della società. Questa struttura opera tramite opportune procedure di replica dei dati e dei Server (database & server replication) e consente di riattivare tutti i servizi ASP di Unimatica (presso la Server-Farm speculare) entro tempo massimo di 48 ore da un potenziale disastro di entità tale da rendere inagibile la sala server principale. 2.9 Certificazione ISO E in corso la certificazione della Server Farm di Unimatica S.p.A. secondo lo standard UNI CEI ISO/IEC 27001:2006. In questo contesto sono in fase di predisposizione un Piano di Continuità Operativa (PCO) ed un Piano di Disaster-recovery (PDR) che andranno ad integrare il presente documento. 3. La gestione dei supporti magneto-ottici La Server-Farm di Unimatica e la struttura di gestione dei servizi sistemistica (USS Unimatica System Services) è organizzata per attuare un efficiente ed efficace piano di gestione dei supporti magnetici ed ottici per una corretta gestione sia dei back-up che dei supporti su cui vengono archiviati e conservati i documenti elettronici. 3.1 Il sistema di back-up Come è noto una corretta gestione ed organizzazione dei back-up è di fondamentale importanza per una corretta erogazione di servizi in modalità ASP. Il servizio di back-up opera naturalmente in modo automatico per tutte le 7

8 infrastrutture tecniche presenti nella Server-Farm, dati e programmi. La server farm di Unimatica possiede un doppio sistema di back-up, basato su dischi SCSI e librerie a nastri magnetici LTO3. Ogni giorno (anche più volte al giorno, a seconda della sensibilità ed importanza dei dati) viene effettuato un backup dei dati e dei sistemi su di un server di backup, che possiede uno storage RAID 5 basato su dischi SCSI. Giornalmente, il contenuto dello storage viene riversato su nastro magnetico. Le modalità di rotazione dei nastri consentono di mantenere un backup degli ultimi 30 giorni, la situazione al primo del mese degli ultimi 12 mesi, e la situazione al primo dell anno di ogni anno (quest ultimo senza limiti temporali). 3.2 Supporti ottici di archiviazione e conservazione dei documenti Per quanto riguarda l archiviazione documentale, secondo le regole e le modalità previste dai singoli servizi, i dati da conservare vengono archiviati su supporti ottici secondo le norme previste ed emanate da CNIPA (Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione). Il servizio di archiviazione viene effettuato naturalmente apponendo ai documenti la firma digitale e la marca temporale nel rispetto della normativa vigente. Di ogni supporto vengono normalmente effettuate almeno sei copie: una viene fornita al cliente, due vengono archiviate on-site in apposito armadio protetto e tre vengono conservate off-site in località geografiche diverse, per cautelarsi in caso di eventi catastrofici che dovessero verificarsi sul sito. Attualmente lo storage protetto è costituito da una cassaforte con protezione ignifuga e da un armadio blindato specifico per la conservazione di supporti magneto-ottici di classe S 120 DIS (resistenza all incendio dei supporti magneto-ottici certificata per 120 minuti). Su richiesta il servizio prevede la possibilità di produrre e fornire al cliente diverse copie (tutte autentiche) dello stesso supporto ottico di conservazione dei documenti digitali. 4. L erogazione del servizio ASP ed il Service Level Agreement (SLA) Il documento SLA definisce i livelli minimi di servizio e delinea le modalità ed i tempi di intervento nei casi di malfunzionamento dei servizi ASP di UNIMATICA ed in particolare dei servizi UNIARC per l archiviazione e conservazione dei documenti (le cui funzionalità sono descritte nella documentazione del prodotto e del servizio). 8

9 4.1 Componenti del Servizio Sicurezza fisica Unimatica S.p.A. garantisce l uso di locali attrezzati con: o sistemi di condizionamento e controllo temperatura; o alimentazione in corrente alternata a 220/240V, 50Hz o gruppo di continuità elettrica con ridondanza N+1; o generatore elettrogeno di emergenza con attivazione automatica al momento dell interruzione dell erogazione dell energia elettrica ed autonomia di 24 h (prolungabile previo rifornimento); o controllo fumo e misure antincendio, con le seguenti caratteristiche: rilevamento tramite sensori di fumo e termovelocimetrici, centrale antincendio con remotizzazione comandi e segnalazioni di allarme, pannello interno di segnalazione per evacuazione del personale, impianto di spegnimento ad aerosol di polveri di potassio; o restrizioni di accesso 24 ore su 24 e misure di sicurezza fisica (allarmi); o monitoraggio diretto del personale presente; o spazio fisico strutturato per ospitare server all interno di armadi rack standard Connettività Internet Unimatica S.p.A. garantisce, per le apparecchiature sotto la propria responsabilità e per cause direttamente dipendenti da Unimatica S.p.A., la disponibilità della connessione da e verso Internet al server non inferiore al 98% per bimestre solare. La connettività viene fornita attraverso un collegamento primario simmetrico in fibra ottica sulla rete Fastweb a 20Mb/s ed uno secondario simmetrico in HDSL a 8 Mb/s. La banda minima garantita a Unimatica S.p.A. per l accesso ad Internet in fibra ottica è di 10 Mb/s e sulla HDSL secondaria è di 4Mb/s. 4.2 Livelli di Servizio e controllo della qualità del servizio Vengono di seguito descritte le specifiche e le modalità con cui viene definito il livello di servizio e cui questi parametri vengono costantemente misurati e verificati nell ambito delle attività di outsourcing ASP svolte da Unimatica nei confronti della propria clientela. 9

10 4.2.1 Livelli di servizio I livelli di servizio vengono calcolati nella fascia oraria, indicata successivamente, per ciascuna tipologia di servizio. I livelli di servizio saranno applicati solo per quanto di diretta responsabilità di Unimatica S.p.A.. L operatività piena di tutte le funzionalità viene garantita da Lunedì a Venerdì dalle 08:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 08:00 alle 14:00; resta comunque inteso che, trattandosi di servizi erogati sul Web, la visibilità e le funzionalità devono essere garantite al meglio anche durante il week-end e le festività. Le festività infrasettimanali (come da calendario lavorativo di Unimatica S.p.A.) sono considerate giorni non lavorativi (Domenica) Criticità e Priorità E il parametro che definisce i contenuti e le tempistiche per poi attivare l intervento successivo all evento segnalato. Questo parametro è naturalmente legato e caratterizza il livello di servizio che si vuole erogare. La tabella seguente definisce la criticità / priorità legata all evento. Ad ogni segnalazione verrà quindi assegnato un livello di criticità che ne determinerà l iter e la tempistica di risoluzione. L assegnazione del parametro di criticità e di priorità legato all evento viene di norma effettuata al momento in cui l evento viene segnalato alla struttura che svolge le attività di primo livello (interfaccia verso il cliente, tipicamente basata su segnalazione telefonica ricevuta dall apposito Help-Desk di Unimatica). L assegnazione viene quindi fatta diremmanete in fase di generazione del Trouble-Ticket che viene associato all evento e che lo accompagnerà per tutta la durata e gestione dell evento, fino alla sua completa soluzione e storicizzazione. Il parametro può anche essere modificato da operatori tecnici interni (dotati di apposite autorizzazione e privilegi), qualora il livello di criticità e di priorità di gestione dell evento venissero a modificarsi con il procedere della gestione. Criticità/Priorità Sv1 Descrizione Grave indisponibilità del servizio, con un serio impatto sulle attività del cliente. Verranno classificati in questa categoria tutti gli eventi che pregiudicheranno totalmente l intero servizio. Il servizio non è utilizzabile ed il problema si ripercuote sulla totalità degli utenti finali. Sv2 Parziale interruzione del servizio, non aggirabile. Si è verificato un problema serio 10

11 Sv3 Sv4 che influisce su un numero limitato di utenti oppure si è verificato un problema che pregiudica solamente alcune funzionalità ma è riscontrato dalla totalità degli utenti finali. Servizio degradato, il disservizio può essere temporaneamente aggirato. Il problema riscontrato non pregiudica le funzionalità del sistema (al massimo pregiudica delle funzionalità accessorie) pur presentando comunque qualche disagio per gli utenti finali. Problemi che non hanno immediato impatto sul servizio, oppure per semplice richiesta di informazioni. Sono necessarie alcune attività pianificabili nel tempo (azioni pianificabili o azioni rimandabili in orari non critici per il servizio) Parametri per la misurazione del livello di servizio Il livello di servizio viene misurato sulla base di una serie di parametri qualitativi e quantitativi che ne caratterizzano la qualità. Vengono di seguito elencati e descritti questi parametri, i cui valori vengono definiti e concordati tra le parti in sede di contrattualizzazione del servizio ASP di outsourcing Tempo di presa in carico/risposta E il tempo che intercorre tra la ricezione della chiamata e la presa in carico del problema da parte di Unimatica S.p.A.. Entro il tempo massimo stabilito la segnalazione deve essere presa in carico da Unimatica S.p.A. con comunicazione delle prime evidenze sul problema e il Piano di Lavoro che si intende intraprendere per la diagnosi e/o la risoluzione. Per Piano di Lavoro si intende l iter procedurale (in termini di azioni e pianificazioni) che si intende intraprendere, sia per ottenere una corretta problem determination che per arrivare alla risoluzione del problema. Il tempo di presa in carico non deve essere confuso con il tempo di risoluzione, in questo contesto viene classificata come azione anche l attività di escalation e problem determination necessaria in caso non sia disponibile immediatamente una diagnosi esaustiva o una soluzione. 11

12 Disponibilità Indica le finestre temporali entro le quali vengono garantite le singole voci che compongono il servizio. Saranno esclusi dal calcolo della disponibilità del servizio, i periodi necessari per interventi tecnici sugli apparati e sulle linee costituenti la rete, come pure i tempi occorrenti per l'inserimento di nuove configurazioni e/o aggiornamenti sui nodi stessi Up-time E il periodo di disponibilità (espresso in percentuale sul tempo) dei sistemi misurato nella fascia oraria di erogazione del servizio. Sono esclusi nella misurazione i fermi concordati. Il controllo della connessione del server (PC, PING-Check) e di disponibilità dell applicazione (AA, Application Availability) viene effettuato ogni 15 minuti dagli strumenti appositi a disposizione dell Operation Center (OC) di Unimatica S.p.A Eccezioni Non saranno imputabili a Unimatica S.p.A. i disservizi dovuti a : Lavori di manutenzione programmata della rete; Catastrofi, sommosse, eventi di carattere eccezionale; Malfunzionamenti derivanti da reti di comunicazione esterne; Errate configurazioni delle apparecchiature da parte del cliente (rispetto a quelle definite e certificate da Unimatica S.p.A.). Problematiche inerenti apparati in gestione al cliente; 4.3 I livelli del servizio di outsourcing ASP di Unimatica I livelli di servizio vengono misurati, ad eccezione della disponibilità dei sistemi, vengono misurati sulla base di una serie di indicatori di seguito dettagliatamente descritti. I tempi di presa in carico e/o di erogazione dei servizi sono espressi in ore. Per i servizi di monitoraggio la misurazione del tempo di presa in carico non è significativa in quanto trattasi di servizi forniti continuativamente e non a seguito di una segnalazione o richiesta. Per la Disponibilità dei Sistemi si utilizza il parametro UP-TIME precedentemente descritto Indicazione dei livelli di servizio Unimatica Il servizio di outsourcing ASP di Unimatica viene erogato normalmente, ove non espressamente indicato diversamente, secondo le modalità temporali standard di seguito indicate. Gli SLA fanno normalmente 12

13 parte del contratto di servizio che Unimatica sottoscrive con il proprio cliente. Lo specifico contratto SLA può, in particolare, indicare valori diversi rispetto a quelli di seguito indicati (valori standard) in quanto fanno seguito ad una specifica richiesta e necessito di un particolare cliente Presa in carico dei problemi e delle segnalazioni I problemi e le relative segnalazioni vengono presi in carico da Unimatica sulla base delle seguenti tempistiche. Lun-Gio Ven Sab Dom 08:00-09:00 09:00-18:30 18:30-20:00 2 ore 1 ora Entro le prime 2 ore Fax e/o Telefono,Fax e/o del giorno seguente Fax e/o 08:00-9:00 09:00-18:30 18:30-20:00 2 ore Fax e/o 08:00-14:00 1 ora Solo criticità Sv1 Non previsto 1 ora Telefono,Fax e/o Entro le prime 2 ore del giorno seguente Solo criticità Sv1 Il rispetto dei livelli di servizio per la presa in carico delle segnalazioni non può prescindere dalle modalità con cui queste vengono elaborate. Non è intenzione garantire la presa in carico per segnalazioni effettuate su canali diversi o con modalità difformi da quelle indicate da Unimatica ed esplicitate nei documenti ufficiali che regolamentano il servizio e il rapporto Monitoraggio e gestione della rete Il monitoraggio della rete viene effettuato attraverso tool di monitoring attivi 24x7x365 ad intervalli regolari di 10 minuti volti a verificare la funzionalità del sistema. 13

14 Lun-Ven Sab-Dom 09:00-19:30 19:30-09:00 Monitoraggio Monitoraggio eventi totale eventi critici (intervento criticità livello Sv1) Monitoraggio eventi critici (intervento Criticità livello Sv1) Gestione dei back-up di sistema ed applicativi E responsabilità di Unimatica S.p.A. attivare tutti i servizi e gli accorgimenti necessari al corretto salvataggio dei dati e alla loro conservazione per il periodo e le modalità concordate. Frequenza Periodo di Ritenzione Differenziale Giornaliero 7 giorni Full Back-Up Settimanale 4 Settimane Le attività di Restore in caso di disaster recovery saranno effettuate direttamente da parte di Unimatica S.p.A. entro 24 ore Il Piano RTO (Return-to-Operation) Il piano di Return-to-Operation (RTO) prevede, in ogni caso, la ripresa della piena operatività con i dati ripristinati all ultimo back-up giornaliero eseguito. Tutte le attività necessarie per il ripristino dei dati e la ripresa del normale funzionamento del servizio saranno svolte da Unimatica S.p.A.. I dati presenti sul DataBase di replica consentiranno inoltre di verificare, con la collaborazione dell utente, eventuali operazioni (importazione e firma) che dovranno essere ripetute in considerazione della possibilità di perdita di transazioni in volo (transazioni in corso di comunicazione e/o di elaborazioni non ancora completate nel momento in cui si verifica l evento disastroso tale da compromettere completamente l operatività del sistema/servizio). A seguito della verifica e delle operazioni necessarie e conseguenti sarà quindi possibile ripristinare l operatività con lo stato del servizio più vicino possibile alla situazione che era presente al verificarsi dell interruzione del servizio. 14

15 Gestione dei malfunzionamenti I malfunzionamenti possono essere rilevati attraverso il monitoraggio dei sistemi e della rete (e quindi secondo le modalità sopra indicate) oppure attraverso segnalazione al Referente Operativo del Cliente del Servizio. Per malfunzionamento d intende qualsiasi tipo di evento che preclude l utilizzo del servizio in oggetto. 09:00-19:30 Lun-Ven Gestione malfunzionamenti su segnalazione o da monitoraggio (Criticità liv.sv1,sv2, Sv3,Sv4) Sab-Dom Gestione malfunzionamenti su segnalazione non risolti o da monitoraggio (Criticità liv.sv1) 4.4 Reporting ed analisi I report prodotti dall assistenza tecnica consentono di monitorare lo stato degli interventi necessari al ripristino delle funzionalità. Le misurazioni effettuate definiscono, sulla base del contratto stipulato, l eventuale applicazione delle penali. Tutte le difformità rispetto ai livelli di servizio previsti sono oggetto di analisi e quindi di un piano specifico per eliminare le cause che l hanno prodotta Misure e Trouble-Tickets Le misure sono basate sui Trouble Ticket che vengono considerati aperti quando avverrà una comunicazione di guasto del cliente al Customer Service o viceversa. I Trouble Ticket vengono chiusi quando il C.S. avrà ricevuto comunicazione dal cliente della ripresa del servizio o se passati 20 senza risposta del cliente alla notizia dell avvenuta comunicazione di ripristino del servizio. 15

16 5. Caratteristiche dello SLA per i servizi UNISTORAGE 5.1 I servizi UNISTORAGE Il servizio di archiviazione e conservazioni dei documenti UNISTORAGE viene erogato in modalità ASP ed è utilizzabile da tutti gli Enti e le Aziende che producono documenti elettronici e che vogliono mantenere e garantirsi nel tempo l integrità e l autenticità di un documento informatico e poterlo ricercare e reperire via web. Il Servizio prevede la masterizzazione dell'archivio dei documenti e il successivo invio del CD o DVD contenente tutti i dati inviati. L'archivio dei documenti, opportunamente masterizzati su supporti ottici, oltre ad essere consultabile via web, sarà stoccato da Unimatica S.p.A. in appositi armadi ignifughi ai fini della conservazione sostitutiva e del mantenimento della validità legale (Delibera CNIPA n 11/2004). 5.2 La delega per l archiviazione L Ente o la Banca Tesoriere dovrà rilasciare apposita delega ad Unimatica S.p.A. per l apposizione delle firme di controllo sul procedimento di archiviazione e di conservazione. 5.3 Attività comprese nel servizio UNISTORAGE Nel servizio UNISTORAGE, su richiesta esplicita dell Ente, è inclusa la consegna, ogni anno solare, o esercizio (se non coincidente con l anno solare), di uno o più CD/DVD contenenti i documenti digitali archiviati e il loro indice completo. 5.4 Richiesta di copie supplementari dei supporti ottici Su precisa richiesta dell Ente o dell Azienda utente, Unimatica S.p.A. provvederà a generare e consegnare eventuali copie supplementari dei CD e/o DVD annuali o supporti ottici relativi a periodi intermedi. I costi di questo servizio aggiuntivo sono a carico del cliente. 16

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10 PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 10 INDICE: DESCRIZIONE NR. PAGINA 1. PREMESSA 3 2. OGGETTO DELL APPALTO 3 3.

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL DISASTER RECOVERY DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ai sensi del comma 3, lettera b) dell art. 50-bis del DLgs. N. 82/2005 e s.m.i.

LINEE GUIDA PER IL DISASTER RECOVERY DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ai sensi del comma 3, lettera b) dell art. 50-bis del DLgs. N. 82/2005 e s.m.i. LINEE GUIDA PER IL DISASTER RECOVERY DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ai sensi del comma 3, lettera b) dell art. 50-bis del DLgs. N. 82/2005 e s.m.i. BREVE GUIDA ALLA LETTURA... 5 1 OBIETTIVI E SCENARI

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities 1-32 28 giugno 2013 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Cambiano gli scenari europei Regolamento

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. APICE s.r.l. SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. Descrizione del sistema Luglio 2006 SISTEMA DI CONTROLLO

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli