Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto"

Transcript

1 Brand Standards

2 Contenuti 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti cromatici con i fondi 3 Font 3.1 Definizione font istituzionali 4 I marchi internazionali 4.1 Elementi costruttivi del marchio 4.2 Elenco dei marchi internazionali 5 Immagine coordinata 5.1 Insegne esterne 5.2 Automezzi aziendali 5.3 Carta intestata SCAME PARRE 5.4 Carta intestata FILIALI 5.5 Biglietti da visita e buste SCAME PARRE 5.6 Biglietti da visita e buste FILIALI 5.7 Lay-out presentazione di Power Point 5.8 Firma in calce alle mail SCAME PARRE e FILIALI 5.9 Strumenti promozionali per punti vendita e fiere 5.10 Strumenti pubblicitari 6 Il marchio SCAME ECOMOBILITY 6.1 Elementi costruttivi del marchio 6.2 Dimensioni e prove di leggibilità 7 Il colore 7.1 Colori istituzionali del marchio ECOMOBILITY 1

3 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio Il marchio SCAME è composto da diversi elementi: - Nome (SCAME) - Pittogramma (Rombi) - Pay-off (Electrical Solutions) - Eventuale nome identificativo di filiale o partner (vedi capitolo 4). Le proporzioni degli elementi e degli spazi fra di essi devono essere rigorosamente rispettati. Nome Pittogramma Pay-off A A B A B B A B B A B B C C C 2

4 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio Il marchio completo (A), in casi specifici (es. spazi ridotti di impaginazione, scarsa leggibilità) può essere rappresentato nelle varianti qui di seguito ( B, C, D, E). Per gli utilizzi di queste varianti attenersi al paragrafo Dimensioni e prove di leggibilità. A - Marchio completo Nome + Pay-off + Pittogramma B - Marchio completo centrato Nome + Pay-off + Pittogramma centrato D Nome + Pittogramma centrato C Nome + Pittogramma E Nome 3

5 1 Il marchio SCAME 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità Per caratteristiche strutturali il marchio SCAME completo (A) NON può essere riprodotto in una misura inferiore ai 30 mm. Al di sotto di tale dimensione è preferibile utilizzare il marchio SCAME completo centrato (B) fino a 25 mm, oppure riprodurre il marchio senza pay-off (come nelle versioni C,D ed E). > 30 mm Il marchio completo A (Nome + Pay-off + Pittogramma) NON può essere utilizzato con misure inferiori a 30 mm > 25 mm Il marchio completo centrato B (Nome + Pay-off + Pittogramma centrato) NON può essere utilizzato con misure inferiori a 25 mm da 15 a 30 mm Il marchio C senza Pay-off (Nome + Pittogramma) può essere utilizzato con misure comprese tra 15 e 30 mm < 25 mm Il marchio D senza Pay-off (Nome + Pittogramma centrato) può essere utilizzato con misure inferiori ai 25 mm < 15 mm Il marchio E (solo Nome) può essere utilizzato con misure inferiori ai 15 mm, in quei casi in cui anche l altezza è limitata (e di conseguenza NON può essere utilizzato il marchio D) 4

6 1 Il marchio SCAME 1.3 Aree di rispetto Il marchio SCAME deve essere rappresentato ad una distanza minima da elementi estranei al logo (es. altri logotipi, bordi pagina etc.). A tale scopo vengono di seguito riportate le aree di rispetto minime del marchio. L area di rispetto minima è definita dalla dimensione della lettera E del nome. 5

7 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio Il colore istituzionale del marchio è ROSSO. Nei casi in cui l utilizzo di tale colore non fosse possibile (es. poca leggibilità sul colore di fondo, problematiche di stampa etc.) è possibile utilizzare tonalità di GRIGIO o di BIANCO, come rappresentato negli esempi che seguono. Pantone 485 C CMYK: C=0; M=100; Y=100; K=0 RGB R=218; G=37; B=29 Su fondo BIANCO il marchio va posizionato in colore ROSSO Su fondo ROSSO il marchio va posizionato in negativo, ovvero in colore BIANCO Pantone 877 C CMYK: C=0; M=0; Y=0; K=40 RGB R=150; G=149; B=148 Nei casi in cui le problematiche di stampa non consentono di utilizzare il colore ROSSO, è possibile riprodurre il marchio in GRIGIO 6

8 2 Il colore 2.2 Rapporti cromatici con i fondi Nei casi in cui sia necessario posizionare il marchio su un colore diverso dal rosso, il marchio va riprodotto nella tonalità che ne garantisca la piena leggibilità. E preferibile evitare contrasti cromatici : a tale scopo è consigliabile l utilizzo di colori NEUTRI come il bianco o le tonalità di grigio. CORRETTO NON CORRETTO x x x x 7

9 3 Font 3.1 Definizione font istituzionali I font istituzionali SCAME sono: - ARIAL, per la corrispondenza interna ed esterna; - SQUARE (utilizzato per il pay-off del marchio) per i documenti pubblicitari; - VERDANA (utilizzato per le presentazioni in Power Point). Arial Regular ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz Arial Bold ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz Square 721 Ex Bt ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz Square 721 BdEx Bt ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz Verdana ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz Verdana Bold ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz 8

10 4 I marchi internazionali 4.1 Elementi costruttivi del marchio Il marchio SCAME viene rappresentato nelle diverse nazioni con un ulteriore elemento (nome identificativo della Nazione o del partner internazionale) posizionato generalmente dopo il nome. Le modalità di utilizzo dei marchi internazionali sono illustrate nel capitolo 5. SCAME-TOP e SOBEM SCAME sono le uniche Filiali che, causa differente costituzione societaria, potranno utilizzare il logo Filiale anche in tutti i casi in cui è previsto l utilizzo del solo marchio SCAME. I nomi identificativi completi (di grande lunghezza) vengono rappresentati ad una dimensione pari alla metà del nome SCAME, e distanziati dallo stesso con una distanza pari a quella tra le lettere che compongono il nome SCAME (Esempio 1). I nomi identificativi abbreviati vengono invece rappresentati con una dimensione pari a quella del nome SCAME, e distanziati dallo stesso tramite un tratteggio. La distanza tra SCAME, tratteggio e lettere identificative della Filiale è pari alla distanza tra le lettere che compongono il nome SCAME (Esempio 2). Esempio 1 A A A A A A 1/2A 1/2A 1/2A 1/2A 1/2A 1/2A Esempio 2 A A A A A A 3xA A A 9

11 4 I marchi internazionali 4.2 Elenco dei marchi internazionali 10

12 5 Immagine coordinata 5.1 Insegne esterne Per l utilizzo del logo SCAME per insegne esterne attenersi al capitolo 1 - Il marchio SCAME. Le insegne esterne agli stabilimenti delle Filiali potranno avere i rispettivi loghi come da esempio sotto riportato. 11

13 5 Immagine coordinata 5.2 Automezzi aziendali Per la personalizzazione di veicoli aziendali (auto, camion, furgoni etc.) è necessario realizzare un lay-out ad hoc, mantenendo il logo SCAME anche per i mercati esteri (fatta eccezione per i veicoli già in circolazione). 12

14 5 Immagine coordinata 5.3 Carta intestata SCAME PARRE SCAME PARRE S.p.A. Via Costa Erta, PARRE (Bg) - ITALY Tel Fax PEC: Operatore economico autorizzato Semplificazioni doganali/ Sicurezza CAP. SOC INT. VERS. - COD. FISC. E PART. IVA/VAT/TVA/ N. IT REG. IMPRESE BG. N REA Lettera A4 (210x297 mm) 13

15 5 Immagine coordinata 5.4 Carta intestata FILIALI SCAME-SK SRO Nabrezie Oravy 628/ Dolny Kubin Slovakia tel fax Indirizzo FILIALE Lettera A4 (210x297 mm) 14

16 5 Immagine coordinata 5.5 Biglietti da visita e buste SCAME PARRE NOME e COGNOME Mansione Cell. SCAME PARRE S.P.A. Via Costa Erta PARRE (BG) - ITALY Tel Fax C.F./ P. IVA N UNI EN ISO 9001 ISO BS OHSAS Biglietto da visita (85x50 mm) CAP. SOC INT. VERS. - COD. FISC. E PART. IVA/VAT/TVA/ N. IT REG. IMPRESE BG. N REA SCAME PARRE S.p.A. Via Costa Erta, PARRE (Bg) - ITALY Tel Fax Busta (230x110 mm) SCAME PARRE S.p.A. Via Costa Erta, PARRE (Bg) - ITALY Tel Fax CAP. SOC INT. VERS. - COD. FISC. E PART. IVA/VAT/TVA/ N. IT REG. IMPRESE BG. N REA Busta (260x190 mm) 15

17 5 Immagine coordinata 5.6 Biglietti da visita e buste FILIALI NOME e COGNOME Mansione Cell. SCAME-SK SRO Nabrezie Oravy 628/ Dolny Kubin - SLOVAKIA tel fax UNI EN ISO 9001 ISO BS OHSAS Indirizzo FILIALE Biglietto da visita (85x50 mm) SCAME-SK SRO Nabrezie Oravy 628/ Dolny Kubin - SLOVAKIA tel fax Indirizzo FILIALE Busta (230x110 mm) SCAME-SK SRO Nabrezie Oravy 628/ Dolny Kubin - SLOVAKIA tel fax Indirizzo FILIALE Busta (260x190 mm) 16

18 5 Immagine coordinata 5.7 Lay-out presentazione di Power Point Copertina Font: VERDANA Colore: Nero Dimensione: 40 pt. Font: VERDANA Colore: Nero Dimensione: 12 pt. Slide Font: VERDANA Colore: Nero Dimensione: 20 pt. Font: VERDANA Colore: Nero Dimensione: 12 pt. 2 17

19 5 Immagine coordinata 5.7 Lay-out presentazione di Power Point Slide conclusiva Font: VERDANA Colore: Nero Dimensione: 40 pt. Grazie per l attenzione 3 18

20 5 Immagine coordinata 5.8 Firma in calce alle mail SCAME PARRE e FILIALI Per uniformare la comunicazione esterna e dare un migliore servizio a chi utilizza le informazioni contenute in calce alla mail per ricontattare SCAME, tutte le mail in uscita che necessitano di firma estesa dovranno attenersi all esempio sotto riportato: Nome Cognome Funzione/ Ufficio di appartenenza SCAME PARRE SPA Via Costa Erta Parre BG - Italy tel int.xxx (oppure numero diretto) fax (oppure fax personalizzato) cell. xxx xxx Font: ARIAL corsivo Colore: Nero Dimensione: 11 pt. Font: ARIAL Colore: Nero Dimensione: 10 pt. Dimensione di base: 5 cm Nel caso in cui sia necessario indicare un altra destinazione (es. indirizzo del magazzino per ritiro merci) è possibile farlo, indicando l indirizzo sotto l indirizzo aziendale. Nome Cognome Funzione/ Ufficio di appartenenza SCAME PARRE SPA Via Costa Erta Parre BG - Italy SCAME PARRE SPA - Magazzino Via Spiazzi Ponte Nossa BG - Italy tel int.xxx (oppure numero diretto) fax (oppure fax personalizzato) cell. xxx xxx Per le Filiali: Nome Cognome Funzione/ Ufficio di appartenenza SCAME-SK SRO Nabrezie Oravy 628/ Dolny Kubin - Slovakia phone: xxx fax xxx mob.: xxx xxx web site: xxx Indirizzo FILIALE 19

21 5 Immagine coordinata 5.9 Strumenti promozionali per punti vendita e fiere Tutti gli strumenti promozionali dovranno avere il logo SCAME anche per i mercati esteri, come di seguito rappresentato. Fanno parte degli strumenti promozionali: - Pannelli per fiere - Pannelli per punti vendita - Espositori da terra e da banco - Volantini promozionali - Cataloghi e pubblicazioni monotematiche Italy Argentina Bulgaria Brazil Chile China Croatia Czech Republic France India Poland Portugal Romania Slovakia Spain U.A.E. Ukraine United Kingdom Uruguay ITALIAN EXCELLENCE SINCE 1963 ITALIAN EXCELLENCE SINCE 1963 Possono essere invece personalizzati con i loghi delle Filiali: - Cataloghi, listini e depliant dedicati ai mercati locali 20

22 5 Immagine coordinata 5.10 Strumenti pubblicitari Tutti gli strumenti pubblicitari dovranno avere il logo SCAME anche per i mercati esteri. Fanno parte degli strumenti promozionali: - Pagine pubblicitarie (pag.na 22 dedicata) - Gadget realizzati da SCAME (casamadre) - Poster - Volantini pubblicitari Possono essere invece personalizzati con i loghi delle Filiali: - Gadget realizzati direttamente dalle Filiali - Materiale pubblicitario per sponsorizzazioni locali (es. magliette squadra di calcio, logo su opuscoli per sponsorizzazioni etc.). 21

23 Immagine coordinata Strumenti pubblicitari Esempio pagina pubblicitaria scame.com SCAME migliora l ambiente. Non solo quello di lavoro. SCAME ama l ambiente come te! Innovazione, sicurezza, rispetto per l ambiente sono le parole chiave che caratterizzano la filosofia SCAME, azienda che dal 1963 produce componenti e sistemi per impianti elettrici coniugando qualità, sicurezza ed ecompatibilità. Ecco i nostri passi per un mondo più GREEN: Mobilità elettrica Impianto fotovoltaico Materiali Halogen Free Dati FILIALE Il logo SCAME dovrà essere mantenuto anche nelle pagine pubblicitarie destinate ai mercati esteri. 22

24 6 Il marchio SCAME ECOMOBILITY 6.1 Elementi costruttivi del marchio Il marchio SCAME ECOMOBILITY è composto da diversi elementi: - Nome (SCAME) - Pittogramma (Rombi) - Pay-off (Electrical Solutions) - Nome aggiuntivo (ECOMOBILITY) Le proporzioni degli elementi e degli spazi fra di essi devono essere rigorosamente rispettati. Nome aggiuntivo ECO Pittogramma Nome Pay-off ECO A A B A B B A B B A B B C C C C 23

25 6 Il marchio SCAME ECOMOBILITY 6.2 Dimensioni e prove di leggibilità Per caratteristiche strutturali il marchio SCAME ECOMOBILITY completo (A1) NON può essere riprodotto in una misura inferiore ai 30 mm. Al di sotto di tale dimensione è preferibile utilizzare il marchio SCAME ECOMOBILITY senza pay-off (versione C1). ECO Il marchio completo A1 (Nome + Pay-off + Pittogramma + Nome aggiuntivo) NON può essere utilizzato con misure inferiori a 30 mm > 30 mm ECO < 30 mm Il marchio C1 senza Pay-off (Nome + Pittogramma + Nome aggiuntivo) può essere utilizzato con misure inferiori ai 30 mm 24

26 7 Il colore 7.1 Colori istituzionali del marchio ECOMOBILITY Per quanto riguarda il colore istituzionale del marchio SCAME attenersi al paragrafo 2.1. Il colore del nome aggiuntivo ECOMOBILITY è VERDE. Nei casi in cui l utilizzo di tale colore non fosse possibile (es. poca leggibilità sul colore di fondo, problematiche di stampa etc.) è possibile utilizzare tonalità di GRIGIO o di BIANCO, come rappresentato negli esempi che seguono. ECO Pantone 375 C CMYK: C=45 M=0; Y=90; K=0 RGB R=117; G=190; B=73 Su fondo BIANCO il marchio va posizionato col colore originale ECO Su fondo ROSSO il marchio va posizionato in colore BIANCO ECO ECO Su fondo VERDE il marchio va posizionato in colore BIANCO Nei casi in cui sia necessario posizionare il marchio su un colore diverso dal rosso e dal verde, il marchio va riprodotto nella tonalità che ne garantisca la piena leggibilità. E preferibile evitare contrasti cromatici : a tale scopo è consigliabile l utilizzo di colori NEUTRI come il bianco o le tonalità di grigio (vedere paragrafo Rapporti cromatici con i fondi). 25

27 ZP02015V294-IT / Ottobre 2015 ScameOnLine SCAME PARRE S.p.A. VIA COSTA ERTA, PARRE (BG) ITALY TEL FAX UNI EN ISO 9001 ISO BS OHSAS Numero Verde

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards 2006 Contenuti 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

Corporate identity manual

Corporate identity manual Corporate identity manual Dal punto di vista strettamente operativo l'immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell'azienda e si sviluppa e si declina su tutte le applicazioni funzionali,

Dettagli

Linee guida di utilizzo del marchio

Linee guida di utilizzo del marchio Linee guida di utilizzo del marchio Indice 1. Marchio + logotipo 1.1 Caratteristiche generali 1.2 Schema costruttivo del marchio + logotipo 1.3 Dimensioni minime del marchio + logotipo 1.4 Colori e valori

Dettagli

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it Regolamento per l utilizzo dei marchi di certificazione RM Pagina 1 di 6 Indice STATO DEL DOCUMENTO... 2 1 SCOPO DEL REGOLAMENTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2 DIMENSIONI... 4 3 DECLARATORIE... 4 4 SPECIFICHE

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata della Compagna straordinaria di formazione

Dettagli

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE INDICE DELLA SEZIONE IL MARCHIO.............................

Dettagli

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial INDICE LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial LOGO Pag.3 - Logo Pag.4 - Logo con acronimo CARTA DA LETTERE Pag.5 - Carta da lettere Pag.6 - Carta da lettere segue Pag.7 - Carta da lettere con logo

Dettagli

Manuale di Identificazione standard

Manuale di Identificazione standard Manuale di Identificazione standard Indice 1. Marchio 2. Colori 3. Applicazione su quotidiano 4. Modulistica 5. Insegne e segnaletica 6. Materiali pubblicitari 7. Materiali identificativi 1. Marchio Presentazione

Dettagli

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso.

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso. CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso Aprile 2011 1. Introduzione. Le certificazioni del sistema di gestione rilasciate

Dettagli

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA DI UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Introduzione Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata su tutti i materiali prodotti

Dettagli

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY

Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale sull applicazione del marchio CORPORATE IDENTITY Manuale Introduzione 1 _ Marcazione Il marchio positivo a colori - CMYK e Pantone Il marchio negativo a colori Il marchio BN - positivo Il marchio

Dettagli

VERSIONE 01_DICEMBRE 2015. Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni

VERSIONE 01_DICEMBRE 2015. Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni VERSIONE 01_DICEMBRE 2015 Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni INDICE 1. Logotipo e colori utilizzabili 3 2. Dimensioni massime e minime 5 3. Area di rispetto 6 4. Logotipo su fondi colorati

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

Manuale d identità visiva

Manuale d identità visiva Manuale d identità visiva Elementi Base 14 ottobre 2010 Versione 1.0 01 Marchio/Logo. Versione A 02 Marchio/Logo. Versione B 03 Marchio/Logo. Versione C orizzontale 04 Marchio/Logo. Versione C verticale

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA PREMESSA Per il restyling del logo della Fondazione si è voluto percorrere strade diverse dal neurone attuale, sviluppando una proposta grafica incentrata sulle iniziali della

Dettagli

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione

Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione Regolamento e Manuale d uso del Marchio di Certificazione DNV Italia per il Sistema di Gestione Questo Manuale d uso dà le indicazioni necessarie sull uso del Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione:

Dettagli

S ERIE IS OL ATORS-EX

S ERIE IS OL ATORS-EX S ERIE IS OL ATORS-EX Interruttori di manovra-sezionatori per applicazioni in atmosfera potenzialmente esplosiva - POLVERI [ ] II 2D [ II 2D] INTERRUTTORI DI MANOVRA-SEZIONATORI NORME DI RIFERIMENTO EN

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007

Corporate Identity ELEMENTI BASE. Marzo 2007 Corporate Identity ELEMENTI BASE Marzo 2007 Romagna Terra del Sangiovese Marchio Logo VERSIONE POSITIVA COLORE PANTONE 490 0C 89M 78Y 78K PANTONE 7529 25C 26M 35Y 0K Romagna Terra del Sangiovese Marchio

Dettagli

Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato

Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato Procedura: Titolo Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato Sigla Revisione 02 Data 02-01-2014 Redazione Approvazione Entrata in vigore DIRETTORE OdC AMMINISTRATORE UNICO 02-01-2014 Il presente

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB.

Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB. Corporate Identity Rete di distribuzione di prodotti a marchio BT e CESAB. Rev 03/2013 Elementi base per l'uso del Marchio II Marchio completo BT e CESAB é costituito dal logo BT e dal logo CESAB. Questo

Dettagli

02 MATERIALE ISTITUZIONALE

02 MATERIALE ISTITUZIONALE 02 MTERILE ISTITUZIONLE MTERILE ISTITUZIONLE 2.1 Il Format La progettazione dell identità visiva della è stata realizzata razionalizzando il posizionamento degli elementi visivi su tutti i materiali facendo

Dettagli

5 Genesi, schizzi e costruttivi del Logo 6 Presentazione 7 Carattere del Logotipo 8 Positivo e negativo 9 Prove di colorazione

5 Genesi, schizzi e costruttivi del Logo 6 Presentazione 7 Carattere del Logotipo 8 Positivo e negativo 9 Prove di colorazione A cosa serve il Manuale... Indice dei contenuti Dal punto di vista strettamente operativo l immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell Azienda e si sviluppa e si declina su tutte le

Dettagli

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio

UTILITÀ. Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio UTILITÀ Sistema di identità visiva Regole generali per la riproduzione del marchio Il marchio di Utilità è rappresentato da un elemento grafico che richiama all appartenenza al mondo Compagnia delle Opere

Dettagli

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA

Linee guida. per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Linee guida per il corretto utilizzo della grafica coordinata di Paresa SpA Introduzione Il presente documento costituisce la sintesi di un lungo e complesso lavoro di ideazione della nuova grafica coordinata

Dettagli

SERIE KIOSK. Erogatori di energia per campeggi, aree pubbliche e porti turistici

SERIE KIOSK. Erogatori di energia per campeggi, aree pubbliche e porti turistici SERIE KIOSK Erogatori di energia per campeggi, aree pubbliche e porti turistici Serie KIOSK 2 3 Serie KIOSK Serie KIOSK EROGATORI DI ENERGIA NORME DI RIFERIMENTO CEI 64-8/7 sez. 708/711 IEC 60364-7-709

Dettagli

COMUNE DI SILEA MANUALE D USO DEL MARCHIO

COMUNE DI SILEA MANUALE D USO DEL MARCHIO COMUNE DI SILEA Terred Acqua MANUALE D USO DEL MARCHIO ISTITUZIONALE COMUNE DI SILEA Terred Acqua MARCHIO COMUNE DI SILEA Terred Acqua 3 MARCHIO Indicazioni colori 50% 50% 50% 50% Pro. Blue C C M 13% Y

Dettagli

PERITI INDUSTRIALI LINEE GUIDA PER IL CORRETTO USO DEL MARCHIO

PERITI INDUSTRIALI LINEE GUIDA PER IL CORRETTO USO DEL MARCHIO PERITI INDUSTRIALI LINEE GUIDA PER IL CORRETTO USO DEL MARCHIO LA FILOSOFIA DEL SIMBOLO La zona circolare rappresenta la comunità dei periti industriali. Il segno all interno del cerchio raffigura le qualità

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione)

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING. Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MARCHI E DEI LOGHI DI ASSOCOUNSELING Articolo 1 (Definizione e ambito di applicazione) Il presente regolamento definisce le indicazioni necessarie sull uso dei marchi e dei

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Elementi di base del Marchio-Logo istituzionale dell ARPACAL (Agenzia Regionale

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA GUIDA ALL UTILIZZO DELLA visual identity INTRODUZIONE Questo opuscolo è una guida alla visual identity per l utilizzo del logo all inteno del progetto WELCOM & CO., per garantire all Azienda un immagine

Dettagli

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia

Manuale di identità visiva Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Manuale di identità visiva Questo documento contiene tutte le caratteristiche

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio ... 01 Il marchio A) Presentazione del marchio B) Costruttivo C) Marchio in B/N positivo D) Marchio in B/N negativo E) Alfabeto del logotipo F) Alfabeto per testi e composizioni

Dettagli

GFDesign.net DATA MARZO 2011 CLIENTE VBC PROGETTO LOGOTYPE DESIGN TAVOLA 0.1 // PRESENTAZIONE PROGETTO

GFDesign.net DATA MARZO 2011 CLIENTE VBC PROGETTO LOGOTYPE DESIGN TAVOLA 0.1 // PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Dalla fusione di due concetti (acronimo VBC + box scatole) che richiamano il nome dell azienda VITERIE BULLONERIE CERQUETELLA e il suo modo di commercializzare e distribuire al cliente

Dettagli

acca manuale d Uso del logotipo

acca manuale d Uso del logotipo acca manuale d Uso del logotipo indice 1. il logo 1.1 costruzione 1.2 font 2.4. brand 3. colore 3.1. definizione 3.2. monocromia 3.3. monocromia - negativo 3.4. palette colori 3.5. utilizzo 4. utilizzo

Dettagli

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO INDICE IL ISTITUZIONALE I COLORI ISTITUZIONALI IL PAYOFF MARGINI E PROPORZIONI MARGINI DI RISPETTO VERSIONE VERTICALE IN BIANCO E NERO DIMENSIONI MASSIME E MINIME VERSIONE ORIZZONTALE VERSIONE ORIZZONTALE

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale. linee guida. per le azioni di informazione e comunicazione UNIONE EUROPEA linee guida per le azioni di informazione e comunicazione contenuti il marchio ELEMENTI DI BASE I COLORI LA SCALA DI GRIGIO IL BIANCO E NERO IL LETTERING L AREA DI RISPETTO LEGGIBILITÀ E

Dettagli

Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB. Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS

Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB. Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS giugno 2014 Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS Nell aprile di quest anno, a Roma, il

Dettagli

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro

LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO. Fondo Sociale Europeo. Investiamo sul nostro futuro LINEA GRAFICA PO FSE BASILICATA 2007/2013 MANUALE D USO Fondo Sociale Europeo Investiamo sul nostro futuro Pubblicazione realizzata a cura della Regione Basilicata Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura

Dettagli

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata IL MARCHIO manuale d uso immagine coordinata indice 1.0 premessa 3 1.1 il marchio 4 1.2 i colori istituzionali del marchio 5 1.3 il marchio a colori 6 1.4 il marchio al tratto 7 1.5 il marchio in scala

Dettagli

LA RETTRICE D E C R E T A

LA RETTRICE D E C R E T A Decreto n. 336.15 Prot. 9925 LA RETTRICE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168; - Visto lo Statuto dell Università per Stranieri di Siena adottato con D.R.

Dettagli

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Indice 1.1 Il Marchio 1.2. Il segno 1.3. Colori istituzionali 1.4. Il naming 1.5. Il marchio a un colore 1.6. Il marchio a un colore su fondo nero 1.7. Il marchio

Dettagli

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia manuale d uso per le istituzioni versione 3.1 2 3 Copyright 2013 Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali www.politicheagricole.it Indice 1.0

Dettagli

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO 2 ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO Il Logo ASSOBIOMEDICA è costituido da tre elementi: il simbolo, il lettering e la dicitura SIMBOLO LETTERING

Dettagli

MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015

MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015 MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015 2 Basiselemente Basic elements 2.1 Die Marken Junkers und Bosch 2.1 The brands Junkers

Dettagli

Gelateria Italiana Marchio di Qualità. Manuale d applicazione

Gelateria Italiana Marchio di Qualità. Manuale d applicazione Gelateria Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Indice Introduzione 1. 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 1.7 1.8 1.9 1.10 1.11 1.12 Marchio ed elementi base Il marchio Progettazione del marchio Il pittogramma

Dettagli

REGOLAMENTO D'USO DEL LOGO

REGOLAMENTO D'USO DEL LOGO Storia del documento Figura Figura Consiglio Direttivo Consiglio Direttivo Figura Figura Figura Figura Figura Figura Figura Figura Pagina 1 di 6 Indice Articolo 1 - Premessa Pag. 3 Articolo 2 - Concessione

Dettagli

indice a cosa serve il brand book MARCHIO

indice a cosa serve il brand book MARCHIO 2 Il Brand Book ha il fine ultimo di essere un valido strumento per tutti coloro che sono chiamati, a vario titolo, ad operare con l immagine dell azienda, dando indicazioni e soluzioni sulle principali

Dettagli

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC Approved by PRES. ICEC Date: 14.03.2014 Replaces: 04 Page 1 di 10 INDICE 1. Scopo e campo di applicazione 2. Concessione e uso del Certificato di Conformità e dei Marchi di Certificazione 2.1 Riproduzione

Dettagli

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC

Regole d uso dei marchi di certificazione ICEC Approved by PRES. ICEC Date: 03.09.2012 Replaces: 03 Page 1 di 9 INDICE 1. Scopo e campo di applicazione 2. Concessione e uso del Certificato di Conformità e dei Marchi di Certificazione 2.1 Riproduzione

Dettagli

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare BUSINESS ASSURANCE CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare Manuale d uso Giugno 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Certiicazione Sistema di Gestione - Manuale d uso 2 1.0 COMUNICARE LA CERTIFICAZIONE

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone

Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Regolamento per l utilizzo del logo istituzionale della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone Rev. 0 2009 Preparato: Ufficio stampa Verificato: Segretario generale; Giunta

Dettagli

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A.

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 7a.01 Il marchio istituzionale 7b.01 La carta intestata - il primo foglio 7a.02 Il marchio commerciale

Dettagli

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Federazione Italiana di Atletica Leggera - aprile 2011 Indice Premessa Nome e acronimo

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica Normativa Grafica Normativa Grafica Indice 1. Forme e dimensioni 1.1 Logotipo 1.2 Isotipo 1.3 Logotipo + Isotipo 1.4 Riduzioni 1 1.5 Riduzioni 2 1.6 Riduzioni 3 2. Colori 2.1 Colori sociali 2.2 Positivo

Dettagli

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma UNAY Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010 Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma 1 Sommario Linee Progettuali. pag. 3 Il marchio. pag. 4 Linee principali

Dettagli

Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato

Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato Procedura: Titolo Modalità di utilizzo del Marchio e del Certificato Sigla Revisione 01 Data 28-05-2013 Redazione Approvazione Entrata in vigore DIRETTORE OdC AMMINISTRATORE UNICO 28-05-2013 Il presente

Dettagli

SIFA. S. I. F. A. Spa

SIFA. S. I. F. A. Spa SIFA S. I. F. A. Spa S.I.F.A. spa Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 9a.01 La costruzione geometrica del simbolo 9b.01 La carta intestata - il primo foglio 9a.02

Dettagli

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono:

Gli elementi base costitutivi dell immagine grafica di exa comprendono: L immagine coordinata 01 Gli elementi base costitutivi dell immagine coordinata di exa engineering s.r.l. costituiscono l identità dell azienda, l immagine grafica con cui essa comunica con l esterno e

Dettagli

Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni. BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica

Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni. BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica Soluzioni Integrate e Supporto alle Decisioni BRAND BOOK Sistema di identità visiva Manuale di applicazione grafica introduzionex xil presente documento vuole porsi come strumento di articolazione e

Dettagli

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE 1 2 INDICE 01 02 Introduzione: 4 - Cos è un Brand Book 5 - Un brand dai significati particolari 6 - I valori di Itely Hairfashion nel mondo Presentazione del Marchio: 9 - Composizione del Marchio 10 -

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA LOGO Il logo rappresenta il primo e più importante veicolo della nuova immagine della Fondazione. Il nuovo logo è costituito da una parte grafica (simbolo bordeaux) e da una

Dettagli

GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE

GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE LIBRO FIRMA GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE Il Libro Firma del Gruppo Lucefin rappresenta uno strumento fondamentale per l organizzazione, la comunicazione e il rafforzamento dell Identità Visiva Aziendale.

Dettagli

Il Manuale normativo d identità visiva dell Università degli Studi di Foggia. Elementi di Base

Il Manuale normativo d identità visiva dell Università degli Studi di Foggia. Elementi di Base Il Manuale normativo d identità visiva dell Università degli Studi di Foggia Elementi di Base 7 Il Marchio L Università degli studi di Foggia si riconosce ufficialmente nel marchio descritto in queste

Dettagli

Manuale. Utilizzo e modulistica COMUNE DI SOLIERA PROVINCIA DI MODENA

Manuale. Utilizzo e modulistica COMUNE DI SOLIERA PROVINCIA DI MODENA Manuale dellogo Utilizzo e modulistica Introduzione Perché un manuale del Logo? Introduzione Il logo del Comune di Soliera vanta una lunga storia che trova la propria origine nell'anno1862 quando il nostro

Dettagli

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera Guideline per l utilizzo del logo alcotra Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera 1.1 Costruzione del logo Le proporzioni del logo sono calcolate in base all unità di misura ricavata

Dettagli

Comunicazione e Immagine La passione per il meglio

Comunicazione e Immagine La passione per il meglio Rhiag Comunicazione e Immagine La passione per il meglio Comunicazione e Immagine Gentile Cliente, l immagine coordinata è l ultimo passo di un percorso di collaborazione riservato ai Partner 3R che si

Dettagli

Manuale d uso della Logotipo/Marca Calabria Turismo

Manuale d uso della Logotipo/Marca Calabria Turismo Manuale d uso della Logotipo/Marca Calabria Turismo Regione Calabria Dipartimento Turismo Manuale d uso Linee guida per l uso dell identità visiva del Logotipo/Marca CALABRIA Turismo Copyright 2011 REGIONE

Dettagli

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO IL MARCHIO COLORI ISTITUZIONALI PANT. COOL GRAY 6 CVP CMYK: 0-0-0-31 RGB: 196-197-198 PANTONE 485 CVP CMYK: 0-95-100-0 RGB: 227-34-25 MARCHIO IN BIANCO/NERO

Dettagli

Regolamento e Manuale d uso del marchio Terre di Siena delle sue declinazioni e dell immagine coordinata

Regolamento e Manuale d uso del marchio Terre di Siena delle sue declinazioni e dell immagine coordinata Regolamento e Manuale d uso del marchio delle sue declinazioni e dell immagine coordinata Regole di utilizzo del marchio/logo 1. Il Marchio/Logo logo Il marchio/logo nella sua versione positiva colore

Dettagli

SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI

SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI manuale d uso del logo O SLOT VINCI SOLO QUANDO SMETTI INTRODUZIONE La Lombardia è tra le regioni italiane con la maggior spesa assoluta per il gioco: numerose persone hanno manifestato problemi legati

Dettagli

Forest Stewardship Council. Guida rapida ai marchi per i detentori di certificati

Forest Stewardship Council. Guida rapida ai marchi per i detentori di certificati Forest Stewardship Council Guida rapida ai marchi per i detentori di certificati Informazioni sui marchi registrati FSC e su questa guida rapida I marchi registrati FSC sono il principale strumento di

Dettagli

01 Introduzione CONTENUTI. 01 Introduzione. 02 Costruzione del Logo. 03 Disegno tecnico e area di rispetto. 04 Riduzione/Ingrandimento del Logo

01 Introduzione CONTENUTI. 01 Introduzione. 02 Costruzione del Logo. 03 Disegno tecnico e area di rispetto. 04 Riduzione/Ingrandimento del Logo Brand book 01 Introduzione Questo brand book nasce con l intento di fornire tutte le informazioni necessarie all uso corretto del logo ufficiale del bicentenario verdiano e di quello di Busseto terra di

Dettagli

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe Version 1.0 Corporate Design 2014 valido dal 01/11/2014 - 2 - Indice 1. Generalità 1.1 Il logo 3 1.2 La sigla 3 1.3 Lo slogan 4 1.4 Logo e colori 5 1.5 Impostazione logo 7 1.6 Colori 8 1.7 Caratteri 9

Dettagli

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo

musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo musei civici fiorentini marchio e norme di utilizzo Introduzione Il presente Manuale elenca le modalità di applicazione del Marchio dei Musei Civici Fiorentini su prodotti editoriali e pubblicitari relativi

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DEI PIEGHEVOLI INFORMATIVI NEI SITI DELLA RETE NATURA

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DEI PIEGHEVOLI INFORMATIVI NEI SITI DELLA RETE NATURA LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DEI PIEGHEVOLI INFORMATIVI NEI SITI DELLA RETE NATURA 2000 Pagina 1 di 7 1 CAMPO DI APPLICAZIONE Le presenti direttive trovano applicazione nelle aree SIC della rete Natura

Dettagli

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO

il Marchio 1/8 1/2 PANTONE 485 PANTONE 431 NERO 100% PANTONE 429 BIANCO BIANCO il Marchio PANTONE 431 PANTONE 48 NERO 0% PANTONE 429 BIANCO PANTONE 429 BIANCO PANTONE 48 1/2 1/8 1/2 motivazioni Marchio in grado di esprimere la potenza contrattuale di una organizzazione seria ed efficiente

Dettagli

Società Creamiche Pregiate srl

Società Creamiche Pregiate srl Società Creamiche Pregiate srl 1 INTRODUZIONE Società Creamiche Pregiate srl INTRODUZIONE L identità aziendale si costruisce attraverso i principi ed i valori a cui essa si ispira: tale identificazione

Dettagli

Difatti essa è leggibile, capovolta, come l elemento decorativo, l elmetto, la figura conclusiva di un antica torre.

Difatti essa è leggibile, capovolta, come l elemento decorativo, l elmetto, la figura conclusiva di un antica torre. Il progetto è espressione prima di sintesi. Interpretando e raccogliendo stimolo dai motivi dettati dal bando di concorso, il logotipo cerca di raccontarsi e riferirsi da subito attraverso geometrie e

Dettagli

Graphic. Services. Iva esclusa. Aggiornato al 24/07/15

Graphic. Services. Iva esclusa. Aggiornato al 24/07/15 Graphic Services Iva esclusa Aggiornato al 24/07/15 TEXAL Graphic _ services Immagine coordinata...3 Logo... 4 Illustrazioni... 5 Font... 5 Impaginazione...6 Progettazione Grafica...7 Realtà aumentata...8

Dettagli

CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO. Doc. 175 Rev. 5 Febbraio 2015 Pag. 1 di 9 CICPND SERVIZI SRL

CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO. Doc. 175 Rev. 5 Febbraio 2015 Pag. 1 di 9 CICPND SERVIZI SRL S.R.L. Via C. Pisacane, 46 20025 Legnano MI Tel. +39 0331 545600 Fax +39 0331 543030 Web: www.cicpndservizi.com E-mail: info@cicpndservizi.com; amm@cicpndservizi.com; cert@cicpndservizi.com Casella PEC:

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva Copyright 2013 COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA DELL UNIONE NAZIONALE DELLE PRO LOCO D ITALIA Villa Manin di Passariano

Dettagli

D Orsi Palmisano. Brand book. Martedì 17 gennaio 2012. www.dorsipalmisano.com

D Orsi Palmisano. Brand book. Martedì 17 gennaio 2012. www.dorsipalmisano.com Martedì 17 gennaio 2012 D Orsi Palmisano Brand book Tavola 2 Marchio Concept Intervista a Piergiorgio Odifreddi. In questo simbolo mi sembra che ci siano piú punte del necessario! Mi ricorda una configurazione

Dettagli

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA Revisione n. 001 Data emissione 8 ottobre 2009 Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 68 del 08.10.2009 Premessa Il Manuale di immagine coordinata

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata LOGO A LOGO A COLORI B LOGO IN BIANCO E NERO C LOGO IN NEGATIVO UTILIZZO NON CORRETTO DEL LOGO Non spostare i singoli elementi: non cambiare i colori: Non deformare le proporzioni:

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del marchio

Regolamento per l utilizzo del marchio Funzione CERTIFICAZIONE Data emissione 07/09/2012 Procedura CERTIFICAZIONI PC089rev04 - Pagina 1 (12) Elenco delle principali modifiche rispetto alla precedente revisione Rev. Data Descrizione 04 07/09/2012

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO DI CONFORMITA ICIM DA PARTE DELLE AZIENDE CON CERTIFICAZIONE ICIM DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA

REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO DI CONFORMITA ICIM DA PARTE DELLE AZIENDE CON CERTIFICAZIONE ICIM DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Identificazione rev. 6 pag. 2 di 9 INDICE 1.0 SCOPO 2.0 RIFERIMENTI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 MARCHIO ICIM 5.0 MARCHIO DI CONFORMITA ICIM 6.0 DISPOSIZIONI PER L USO DEL MARCHIO DI CONFORMITA ICIM 7.0 MARCHI

Dettagli

il brand Manuale d uso del marchio

il brand Manuale d uso del marchio il brand Manuale d uso del marchio 1 contenuto introduzione 3 il brand 4 costruzione 6 colori 11 dimensioni 22 font 25 immagine coordinata 27 applicazioni 36 posizionamento 43 richiesta d uso 45 contatto

Dettagli

FORMATO FILE FORMATO CONSIGLIATO

FORMATO FILE FORMATO CONSIGLIATO PER CREARE CORRETTAMENTE I VOSTRI FILE DI STAMPA, VI CONSIGLIAMO DI SEGUIRE ATTENTAMENTE I PARAMETRI, RIPORTATI NELLE SEGUENTI ISTRUZIONI TECNICHE. LA MANCATA OSSERVANZA DELLE ISTRUZIONI RIPORTATE DI SEGUITO

Dettagli

Logotipo La scritta stanleybet è in stile italic. Logo La S stilizzata inscritta in un cerchio.

Logotipo La scritta stanleybet è in stile italic. Logo La S stilizzata inscritta in un cerchio. IL MARCHIO CARATTERISTICHE Logo e Logotipo Il marchio Stanleybet è composto da: il classico logo cerchio con inscrittala lettera s e una retta che lo attraversa, il logotipo stanleybet segue sempre sulla

Dettagli

Regolamento per la riproduzione e l utilizzo del marchio CerTo

Regolamento per la riproduzione e l utilizzo del marchio CerTo La certezza non è mai un prodotto del caso RI 01 Rev. 1 Regolamento per la riproduzione e l utilizzo del marchio CerTo Rev Redazione Sigla Firma Sigla Verifica Firma Approv./Autorizz. Emissione Sigla Firma

Dettagli

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva

01 LOGOTIPO. manuale d identità visiva MANUALE D IDENTITà VISIVA 01 LOGOTIPO 1.1 Elementi di base Due sono gli elementi che compongono il Logotipo della Croce Rossa Italiana: la croce rossa all interno dei due cerchi con il testo e la scritta,

Dettagli

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Manuale di identità relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Introduzione Il marchio territoriale della provincia di Trapani è la componente caratterizzante di tutta la sua comunicazione.

Dettagli

DATI IDENTIFICATIVI DEL DOCUMENTO

DATI IDENTIFICATIVI DEL DOCUMENTO DATI IDENTIFICATIVI DEL DOCUMENTO REV. DATA EMISSIONE REDATTO COMPLIANCE MANAGER Angelo Parma APPROVATO COUNTRY MANAGER Mariella Pozzoli 01 02 Ottobre 2013 TABELLA DELLE REVISIONI Rev. Data rev. Descrizione/sintesi

Dettagli

PRODOTTI PER LA GRAFICA

PRODOTTI PER LA GRAFICA PRODOTTI PER LA GRAFICA d esecutivi Studio e progettazione linea grafica evento d Studio, progettazione della linea grafica relativa all evento e relativo book di presentazione 200,00 o CTP in uno dei

Dettagli

MANUALE CORPORATE IDENTITY

MANUALE CORPORATE IDENTITY MANUALE CORPORATE IDENTITY 1 INDICE Sezione 1 : IL LOGO Logo pg. 4 Analisi pg. 5 Font pg. 6 Il logo colorato pg. 7 Il logo in scala di grigi pg. 8 Leggibilità logo colorato pg. 9 Leggibilità logo in scala

Dettagli

QUALE UTILIZZARE COME

QUALE UTILIZZARE COME IL MARCHIO QUALE UTILIZZARE APPLICARLO UTILIZZARLO VERSIONE PRINCIPALE DEL MARCHIO QUALE Da utilizzare nella maggior parte degli strumenti destinati alla comunicazione interna ed esterna. Il marchio potrà

Dettagli

Linea dirigenziale 06 Biglietto da visita

Linea dirigenziale 06 Biglietto da visita D. Stampati di presentazione Indice Premessa Linea operativa 01 Biglietto da visita 02 Copertina Power Point ed esempio di slide con testo e grafico 03 Esempio di slide solo testo e testo e immagini 04

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI MARCHI DI CERTIFICAZIONE

REGOLAMENTO PER L USO DEI MARCHI DI CERTIFICAZIONE Pag.1 di 5 REGOLAMENTO PER L USO DEI MARCHI DI CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE 6 01/2011 Aggiornamento marchio Accredia Responsabile Schema Certificazione Sistemi di Gestione Rappresentante della

Dettagli