in forma Camminare fa bene alla salute Associazione Diabetici di Vicenza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "in forma Camminare fa bene alla salute Associazione Diabetici di Vicenza"

Transcript

1 in forma Camminare fa bene alla salute Associazione Diabetici di Vicenza ASaBe

2 La comunità scientifica internazionale ha da tempo accertato che l inattività fisica, assieme all alimentazione scorretta, è tra le maggiori cause di malattie evitabili (obesità, malattie cardiovascolari, diabete, ipertensione arteriosa, tumori, ipertensione). E altrettanto accertato che l attività fisica, assieme ad una corretta alimentazione, previene e riduce i rischi a malattie cardiovascolari e metaboliche, previene e recupera la non autosufficienza nell anziano. Inoltre l attività fisica - Aiuta il controllo del peso corporeo, riducendo la massa grassa - Aiuta a tenere sotto controllo la glicemia - Aiuta il controllo del colesterolo nel sangue - Aiuta il controllo della pressione sanguigna - Favorisce le relazioni tra le persone e il senso di appartenenza La pubblicazione è stata redatta a cura di: dr Angiola Vanzo, Direttore Servizio di Igiene Alimenti e Nutrizione - U.L.SS. n.6 Vicenza dr Paola Colussi, Responsabile U.O. Igiene e sanità pubblica - U.L.SS. n.6 Vicenza Comune di Longare: Assessorato ai servizi Sociali e Sanitari Si ringraziano: Comune di Isola Vicentina, Comune di Ferrara, dr Susanna Morgante I Medici di medicina generale dott. Roberto Fabris, Francesca Vittorelli, Daniela Zattini, Patrizia Veronese Banca Popolare Vicentina, Chiara Boschieri, Montano Riva Barbaran Capra, Bruno Pauletto, Consulta degli anziani.

3 CAMMINARE FA BENE ALLA SALUTE Muoversi, in particolare camminare migliora la salute e il benessere. Nei paesi sviluppati la sedentarietà e la scorretta alimentazione sono i principali fattori di rischio per la salute, dopo il tabacco. La sedentarietà è determinante nello sviluppo di molte malattie. Tra esse: cancro del colon, della mammella, della prostata e del pancreas; malattia coronarica, scompenso cardiaco, vasculopatie periferiche, ipertensione arteriosa; depressione; diabete mellito, ipertrigliceridemia e ipercolesterolemia; obesità e sindrome metabolica; litiasi biliare; osteoporosi. Gli scienziati Roberts e Barnard hanno scritto: Obesità, diabete e ipertensione oggi comuni anche nei bambini sono i killer della società occidentale. La soluzione a queste malattie che pervadono l intera società sono esercizio e alimentazione corretta L esercizio fisico correttamente svolto esercita su queste malattie effetti preventivi sorprendenti e ben dimostrati. IL SEGRETO DI UNA VITA SANA È RACCHIUSO IN 30 MINUTI DI MOVIMENTO AL GIORNO ED IN UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE: Bastano solo 30 minuti giornalieri di attività fisica moderata (una passeggiata a passo sostenuto, andare in bicicletta), anche se effettuati in due riprese, per prevenire importanti malattie. Questo principio è particolarmente stimolante in quanto fornisce un modo semplice ed economico per eseguire una moderata attività fisica. E importante mantenere costante nel tempo un moderato esercizio fisico, invece di intraprendere attività sportive vere e proprie per poi abbandonarle. Quello che conta non è vivere solo il più a lungo possibile, ma vivere meglio nel pieno possesso delle proprie facoltà fisiche e psichiche, godendo a pieno gli anni in più che il progresso scientifico ci regala.

4 Questi concetti sono riassunti nelle ultime linee guida per la dieta americana: - Uno stile di vita sedentario aumenta il rischio di sviluppare una condizione di sovrappeso e obesità e molte malattie croniche, incluse la coronaropatia, l ipertensione arteriosa, il diabete di tipo 2, l osteoporosi, e alcune forme di neoplasie (colon retto in particolar modo). - L attività fisica è in grado di migliorare manifestazioni depressive ed ansiose di grado lieve e moderato A COSA SERVE L ATTIVITA FISICA Aiuta il controllo del peso corporeo Aiuta il controllo della pressione sanguigna Aiuta il controllo del livello di colesterolo nel sangue Migliora la circolazione del sangue e l attività del cuore (riduzione della frequenza cardiaca, respiratoria e della pressione arteriosa a riposo e dopo sforzo, miglioramento della irrorazione periferica, facilitato ritorno venoso, incremento dei volumi polmonari) Aiuta a tenere sotto controllo gli zuccheri nel sangue (aumento della massa magra attiva e riduzione della massa grassa, corretta regolazione del controllo encefalico dell appetito, corretto assetto glico-lipidico con riduzione del colesterolo totale e trigliceridi.) Aiuta a mantenere in buono stato le ossa, i muscoli, le articolazioni (corretta postura, migliore mobilità articolare, tonicità delle masse muscolari) Favorisce il benessere emotivo e psicologico Migliora il tono dell umore e le relazioni tra le persone e tra le persone e l ambiente circostante Riduce lo stress (buon controllo emotivo, buona adattabilità, valida autostima, buona capacità di socializzazione). Una regolare attività fisica aiuta inoltre ad eliminare la stanchezza ed a normalizzare il ritmo sonno-veglia. non si può mantenersi in salute basandosi soltanto sul tipo di alimentazione, ma a questo bisogna affiancare anche degli esercizi fisici Ippocrate (metà del IV sec.a.c.)

5 I FATTORI DI RISCHIO CHE PUOI CONTROLLARE La vita sedentaria raddoppia il rischio di contrarre la malattia cardiovascolare Il fumo danneggia la parete interna dei vasi sanguinei e fa aumentare la pressione Il diabete provoca un alto tasso di zuccheri nel sangue e danneggia le pareti interne delle arterie favorendone la malattia Lo stress fa aumentare la pressione e la frequenza cardiaca CAMMINARE È L ATTIVITÀ FISICA IDEALE PERCHÉ E alla portata di tutti a qualsiasi età mentre il calcio, la pallacanestro e altre sono adatte alla minoranza delle persone e limitatamente a particolari periodi della vita E facile: camminare è un attività naturale, non richiede abilità particolari né tempi di apprendimento. È socializzante: camminare in compagnia è un modo piacevole per creare legami e instaurare nuove amicizie. Non richiede attrezzature e non ha costi: a differenza di altre attività fisiche camminare non fa spendere soldi, ma solo calorie. Si pratica all aperto e si può fare ovunque: camminare è un attività naturale, non richiede abilità particolari né tempi di apprendimento. Non fa perdere tempo nei preparativi ed è piacevole: camminando si possono vedere molte cose, si può ascoltare musica con l mp3 e chiacchierare con un amico. Non sovraccarica la colonna vertebrale e le articolazioni degli arti inferiori.

6 INOLTRE: A casa se avete una casa su più piani, fate più volte le scale; occupatevi del giardinaggio; lavate la macchina a mano e non al lavaggio automatico; pensa ad altre attività ed annotale Al lavoro usate le scale invece dell ascensore: le scale sono uno dei più efficaci esercizi per bruciare calorie; durante la pausa di metà mattina o di metà pomeriggio, anziché andare al bar, fate una passeggiata di 5 minuti; se state seduti per molte ore al giorno, sollevate più volte il corpo facendo forza sulla sedia con le mani e con le braccia; pensa ad altre attività ed annotale: Negli spostamenti usate l auto il meno possibile; quando potete andate in bicicletta o a piedi; se usate la macchina, parcheggiate almeno a 500 metri di distanza dalla vostra meta; quando vi spostate a piedi, se potete, allungate il vostro percorso con qualche deviazione; pensa ad altre attività ed annotale

7 CAMMINARE QUANTO E COME Domande e risposte ad alcuni quesiti frequenti Quanto a lungo camminare? Inizialmente 30 minuti al giorno, in seguito anche più a lungo. A che passo camminare? Di buon passo, ma senza avere il fiatone (per un corretto esercizio aerobico bisogna riuscire a parlare). Quanto frequentemente camminare? Almeno 5 giorni alla settimana. Meglio però tutti i giorni. Tutto di fila? La camminata può anche essere suddivisa in due o tre frazioni (non meno di minuti l una), svolte in tempi diversi nell arco della giornata (per esempio andando e tornando dal lavoro, magari allungando un po la strada, evitando le vie trafficate). Quanto si consuma camminando? Con buona approssimazione, una Caloria per chilo di peso per ogni chilometro percorso. Ad esempio, un uomo di 90 Kg che cammini per 5 Km consuma 450 calorie (l equivalente di un bel piatto di pasta). TIPO DI ATTIVITA FISICA Salire e scendere le scale Corsa (circa 10 Km/h) Andare in bici in piano (circa 25Km/h) Nuoto ricreativo in piscina Cammino veloce (circa 6 Km/h) Ballo (veloce) Camminare spingendo un passeggino (circa 4,5Km/h) Cammino a (circa 5 Km/h) Giardinaggio Lavare vetri e pavimenti MINUTI NECESSARI PER CONSUMARE 150 KCAL Tabella adattata da Promoting phisical activity, a guide for Community Action, US Department of Health and Human services, 1999

8 I TEMPI 30 minuti al giorno per la maggior parte dei giorni della settimana. L attività può essere frazionata in più volte di 10 minuti. Per la cura e la prevenzione delle malattie cardiovascolari sarebbe utile camminare 30 minuti al giorno (sono ammesse una o due eccezioni alla settimana); se si vogliono bruciare i grassi si deve fare attività fisica aerobica moderata che duri almeno mezz ora continuata. Infatti si cominciano a bruciare i grassi corporei dopo minuti. E chiaro che chi vuole bruciare più grassi e quindi calare anche di peso dovrebbe protrarre la durata del movimento (bisogna infatti ricordare che il nostro organismo nei primi minuti di esercizio fisico non utilizza i grassi per produrre energia, ma i carboidrati che al primo pasto successivo vengono recuperati). E più importante la regolarità dell esercizio fisico aerobico moderato (almeno 5 giorni la settimana, meglio se tutti i giorni), che non l intensità dell esercizio stesso. Studi scientifici dimostrano che se si fa esercizio fisico regolarmente, il metabolismo basale si innalza e quindi si consumano più calorie anche a riposo. Questo effetto benefico dura solo per 24 ore. I sedentari percorrono in media circa passi al giorno Recentemente, la popolazione generale viene incoraggiata ad essere più attiva fino a raggiungere almeno passi nell arco delle 24 ore. Se consideriamo che un passo è cm eseguire passi al giorno equivale a km al giorno. Tale distanza appare eccessiva per una popolazione sedentaria e dunque è opportuno iniziare con indicare linee guida più realistiche nelle fasi iniziali. Il consiglio sarà quello di aggiungere ogni settimana 500 passi in più al giorno fino ad arrivare al traguardo dei passi. ( passi = circa 75 minuti, bruciano circa 400 calorie). L INTENSITÀ L attività fisica è stata definita: intensa se in grado di accelerare la frequenza cardiaca ed aumentare la sudorazione moderata se non porta all esaurimento delle forze leggera per intensità ancora più basse ATTIVITÀ FISICA DI INTENSITÀ LEGGERA Passeggiata (camminata lenta) Ballo lento Bowling Gioco delle bocce Nuotare (con bracciate molto lente) Giardinaggio Bicicletta (pedalando molto lentamente) Ginnastica come lo stretching MODERATA Camminata veloce Nuoto non competitivo Danze popolari Tennis in doppio Bicicletta (meno di 16Km/ora, terreno piano o con poche salite) Cyclette Tappeto rotante Lavare i pavimenti o pulire i vetri VIGOROSA Camminata veloce (più di 7.2Km/ora) Jogging o corsa Ginnastica aerobica Gare di nuoto Tennis singolo Bicicletta (maggiore di 16Km/ora)

9 COME VALUTARE LO SFORZO Perché l impegno sia tollerato bene da tutti, anche dagli anziani, si deve misurare lo sforzo che il nostro organismo può fare senza complicanze, e ci sono 2 modi molto semplici per farlo: 1 METODO TALKTEST: Metodo che valuta l intensità dello sforzo in base alla capacità di abbinare cammino con capacità di conversare Attività leggera: Attività moderata: Attività intensa: 2 METODO è possibile svolgerla cantando è possibile svolgerla chiacchierando non è più possibile conversare a causa dell accelerazione del respiro FREQUENZA CARDIACA: basta misurare i battiti del nostro cuore sotto lo sforzo e non superare quelli indicati: come si può vedere dalla colonna a sinistra ogni età ha la sua frequenza. Età Battiti/minuto con attività motoria moderata Battiti/minuto con attività motoria intensa Frequenza cardiaca massima durante lo sforzo I soggetti sani possono raggiungere la frequenza cardiaca massima durante lo sforzo, mentre i soggetti con varie patologie devono stare al di sotto (70-80%) La frequenza cardiaca massima si calcola nel seguente modo: 220 meno l età della persona (es. persona di 50 anni = = 170 battiti al minuto) LE FORME DI CAMMINO COME CAMMINARE Vi sono varie forme di cammino e ognuno, anche in base alla sua costituzione e alle sue malattie, deve scegliere quello più appropriato, eventualmente chiedendo consiglio al proprio medico: cammino normale (si percorrono 3-5 km all ora); cammino veloce (si percorrono più di 5 km all ora); corsa (si percorrono più di 9 km all ora)

10 MODALITA Cammino: c è sempre un piede a contatto con il terreno, altrimenti si parla di jogging o corsa; mantieni il busto eretto ma rilassato; non guardare verso il terreno, mantenere lo sguardo diritto e la testa in linea con la colonna; Controllare la respirazione cercando di mantenere atti respiratori completi. Scarpe: il principale criterio di scelta deve essere la comodità. Le suole devono essere di gomma e possono essere anche rinforzate con supporto. Provare le scarpe sempre con calzini. Vestiario: deve essere comodo e pratico e in certe stagioni prevedere il cambiamento (piogge improvvise). Inoltre vanno preferite le fibre che consentono il mantenimento della temperatura corporea. Portare anche un cappello che molte volte risulta utile. Cosa portare: liquidi (caldi se la temperatura è bassa), spuntini ( la frutta di stagione va sempre preferita), occhiali da sole e crema protettiva. COME INIZIARE E PROGREDIRE Misurando i passi Misurare per alcuni giorni il numero dei passi effettuati. Partire dal valore più alto: per due settimane mantenere come obiettivo lo stesso numero poi aggiungere altri 500 passi per altre due settimane e così via fino a raggiungere i passi. Procedere anche più lentamente se si preferisce. Il nuovo comportamento diventa stabile dopo circa 6 mesi. Se si interrompe per qualche motivo (malattia, motivi di lavoro ecc.) riprendere al più presto; dal terzo giorno la fatica si riduce notevolmente Misurando il tempo Settimana Cammino lento Cammino veloce Cammino lento Totale Minuti 11 Minuti 14 Minuti 17 Minuti 20 Minuti 23 Minuti 26 Minuti 30 Minuti 5 minuti 1 18 Minuti 21 Minuti 24 Minuti 27 Minuti 30 Minuti 33 Minuti 36 Minuti 40 Minuti

11 DOVE CAMMINARE SENTIERI di collina Nelle nostre colline vi sono decine di percorsi dove poter camminare, spazi esclusivi per i pedoni, immersi nel verde, in ambienti spesso incontaminati. Un patrimonio del nostro territorio che va valorizzato. L Amministrazione Comunale ha censito i sentieri comunali e, attraverso l aiuto della protezione civile provvede alla loro manutenzione e funzionalità, con la presenza di segnaletica direzionale. In questo modo sarà possibile un loro facile utilizzo sull esempio dei sentieri di Lumignano. I LIMITI I limiti di questi percorsi sono: Fondo accidentato, pavimentazione non è uniforme. Distanza dal centro abitato. Scarsa usufruibilità in caso di maltempo. Questi fattori risultano disincentivanti per una attività quotidiana, che richiede infatti una buona stabilità, allenamento, tempo libero durante la giornata, ecc.

12 PERCORSI URBANI Camminare non dev essere un fatto sporadico o eccezionale ma uno stile di vita. E lo si può fare sempre e un po dappertutto. I percorsi urbani (marciapiedi, piazze, strade, etc.) sono dal punto di vista della promozione del cammino quelli da privilegiare: sono pavimentati e praticabili tutto l anno, sono illuminati quindi possono essere utilizzati anche di sera, sono frequentati e di conseguenza sono un occasione di socializzazione. IL PERCORSO PRINCIPALE A Longare, quello che può idealmente rappresentare il percorso principale per camminare, è la pista ciclabile che affianca tutta la strada provinciale della Riviera Berica ed attraversa il paese. La partenza può avvenire in qualunque punto ma nella nostra proposta principalmente da Ponte di Costozza (Via Europa) oppure dietro il Municipio di Longare fino ai ponti di Debba e ritorno. Prossimamente sarà possibile la partenza e ritorno da e fino a Ponte di Lumignano. Abituiamoci quindi a camminare sempre e vediamo di sfruttare queste opportunità nell interesse del nostro fisico ma anche della nostra serenità. Un fisico sano aiuta ad affrontare meglio e con maggior distensione le vicende della vita.

13 Le opportunità per camminare sono molte, abbiamo una palestra bellissima, mai uguale e noiosa, il nostro territorio

14 CAMMINIAMO E ALIMENTIAMOCI CORRETTAMENTE La regola internazionale raccomanda di consumare frutta o verdura 5 volte al giorno Gli altri alimenti consigliati secondo i principi della dieta mediterranea sono: al giorno: verdura o frutta cereali (pasta, pane, riso, patate) latte o yogurt 5 volte 3 o più volte 1 o più alla settimana: legumi- pesce 3-4 volte carni 2-3 volte formaggi 2-3 volte uova-insaccati 1-2 volte zucchero e grassi di condimento consumo limitato

15 SCHEDA SCHEDA PAZIENTE PAZIENTE : Data Data P.A. min. P.A. max. min. max. Frequenza Frequenza cardiaca cardiaca Ciconferenza vita Ciconferenza vita Peso (Kg) Peso (Kg) Tempo cammino Tempo cammino Note (clima, percorso, Note (clima, ecc ) percorso, ecc ) Mens sana in corpore sano

16 Fare in modo che le scelte sane siano scelte facili (O.M.S.)

PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE

PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE Lega Friulana per il Cuore PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della

Dettagli

PENSI DI AVERE PROBLEMI DI SOVRAPPESO? SONO FASTIDIOSI I CHILI IN PIU? SEGUENDO UNA DIETA HAI AVUTO DIFFICOLTA AD OTTENERE RISULTATI?

PENSI DI AVERE PROBLEMI DI SOVRAPPESO? SONO FASTIDIOSI I CHILI IN PIU? SEGUENDO UNA DIETA HAI AVUTO DIFFICOLTA AD OTTENERE RISULTATI? PENSI DI AVERE PROBLEMI DI SOVRAPPESO? SONO FASTIDIOSI I CHILI IN PIU? HAI GIA FATTO DIETE? SEGUENDO UNA DIETA HAI AVUTO DIFFICOLTA AD OTTENERE RISULTATI? Se hai risposto con almeno tre SI è il momento

Dettagli

Corso Sorveglianza e prevenzione della malnutrizione nelle strutture assistenziali per anziani L ATTIVITA FISICA NELL ETA AVANZATA

Corso Sorveglianza e prevenzione della malnutrizione nelle strutture assistenziali per anziani L ATTIVITA FISICA NELL ETA AVANZATA Corso Sorveglianza e prevenzione della malnutrizione nelle strutture assistenziali per anziani L ATTIVITA FISICA NELL ETA AVANZATA GOTTIN Maurizio - Responsabile SSD Medicina Sportiva ASL TO4 Referente

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

I MIEI ASSISTITI E LA SEDENTARIETÀ. Marco Cambielli

I MIEI ASSISTITI E LA SEDENTARIETÀ. Marco Cambielli I MIEI ASSISTITI E LA SEDENTARIETÀ Marco Cambielli Un medico di famiglia della nostra Regione con 1500 assistiti ha in carico Circa 300 pazienti con s. metabolica ( ATP III)( con lieve prevalenza maschile)

Dettagli

Alcuni consigli pratici per migliorare la tua attività motoria

Alcuni consigli pratici per migliorare la tua attività motoria DiSMeB Alcuni consigli pratici per migliorare la tua attività motoria opuscolo realizzato nell ambito delle azioni del Progetto CCM 2012 Counseling motorio ed attività fisica quali azioni educativo-formative

Dettagli

Come fare attività fisica nella vita quotidiana

Come fare attività fisica nella vita quotidiana Come fare attività fisica nella vita quotidiana 1 OMS - Regional Office for Europe Cammino e bicicletta http://www.euro.who.int/eprise/main/who/progs/trt /modes/20021009_1 In Europa la maggior parte degli

Dettagli

BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello. Drssa Grazia Foti

BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello. Drssa Grazia Foti BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello Drssa Grazia Foti MALATTIE CARDIOVASCOLARI Più importante causa di morte nel mondo, (17.3 milioni di morti ogni anno)

Dettagli

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche Sedentarietà Almeno il 60% della popolazione mondiale è al di sotto dei livelli di attività raccomandati di attività motoria (30 minuti al giorno di attività moderata) Un adeguata attività fisica è fondamentale

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

Rovigo 5/03/2008 Dr. Lorenza Gallo Direttore SOC igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione Azienda ULSS 18

Rovigo 5/03/2008 Dr. Lorenza Gallo Direttore SOC igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione Azienda ULSS 18 I BAMBINI E L ATTIVITA MOTORIA: IL PIEDIBUS Rovigo 5/03/2008 Dr. Lorenza Gallo Direttore SOC igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione Azienda ULSS 18 PER IMMAGINARE IL NOSTRO FUTURO DOBBIAMO

Dettagli

10 Modulo. Attività motoria II

10 Modulo. Attività motoria II 10 Modulo Attività motoria II Argomenti MET specifici Programmi di attività motoria MET e Prevenzione dei TUMORI Cancro del seno: 9 MET settimana Cancro colon retto: 18 MET settimana Cancro prostata: 30

Dettagli

Serata genitori. Movimento. Anno scolastico 2014-2015. Perché parlare di alimentazione equilibrata e di movimento?

Serata genitori. Movimento. Anno scolastico 2014-2015. Perché parlare di alimentazione equilibrata e di movimento? Serata genitori Movimento Anno scolastico 2014-2015 Perché parlare di alimentazione equilibrata e di movimento? Le malattie non trasmissibili, e principalmente le malattie cardiovascolari, i cancri, i

Dettagli

«UN CUORE CHE AMA LA BICI» Dr. Michele Rizzotti Dirigente Medico - Cardiologia Ospedale Civile di Vigevano Az. Ospedaliera Provincia di Pavia

«UN CUORE CHE AMA LA BICI» Dr. Michele Rizzotti Dirigente Medico - Cardiologia Ospedale Civile di Vigevano Az. Ospedaliera Provincia di Pavia «UN CUORE CHE AMA LA BC» Dr. Michele Rizzotti Dirigente Medico - Cardiologia Ospedale Civile di Vigevano Az. Ospedaliera Provincia di Pavia Perché parlare di cuore e bici? Educazione Prevenzione Cura BENEFC

Dettagli

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Mente sana in un corpo sano. Come sempre, la saggezza antica non commette errori: camminare, andare in bicicletta, passeggiare,

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. "essenziale" "secondaria".

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. essenziale secondaria. L ipertensione arteriosa, una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati, si riscontra nel 20 percento della popolazione adulta ed è considerata uno dei maggiori problemi clinici del nostro

Dettagli

ATTIVITA' FISICA INDICE E ALIMENTAZIONE. ESEMPIO DI Pag. PROGRAMMA MOTORIO. Testi e commendi a cura di Dr.ssa Francesca Pavan

ATTIVITA' FISICA INDICE E ALIMENTAZIONE. ESEMPIO DI Pag. PROGRAMMA MOTORIO. Testi e commendi a cura di Dr.ssa Francesca Pavan FISICA INDICE FISICA Pag. 1 FISICA Pag. 8 E ALIMENTAZIONE ESEMPIO DI Pag. 9 PROGRAMMA MOTORIO Testi e commendi a cura di Dr.ssa Francesca Pavan Sessione Grafica a cura di Daiana Ormenese Immagini e disegni

Dettagli

Alcuni suggerimenti. Muoviti con gli amici! Iscriviti con loro a un corso di nuoto, o in palestra, oppure programma escursioni in montagna o in bici.

Alcuni suggerimenti. Muoviti con gli amici! Iscriviti con loro a un corso di nuoto, o in palestra, oppure programma escursioni in montagna o in bici. Alcuni suggerimenti Muoviti divertendoti! Pratica attività che oltre a farti muovere ti procurino piacere. Muoviti in famiglia! Organizza gite in campagna, passeggiate serali a piedi o in bicicletta. Negli

Dettagli

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini

Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Università dell età libera 2014-2015 Conferenze di informazione salute e movimento Nordic Walking: la salute cammina con i bastoncini Indice INTRODUZIONE 23 ore e mezzo L ATTIVITA FISICA IL NORDIC WALKING

Dettagli

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE BALLO LATINO AMERICANO CORSA NUOTO FOOTBALL MOUNTAIN BIKE TENNIS BICICLETTA SCIARE CAMMINARE VELOCE ATTIVITA LAVORATIVA 250 CALORIE

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

I gruppi di cammino. Aspetti operativi. dott. Susanna Morgante ulss 20 Verona

I gruppi di cammino. Aspetti operativi. dott. Susanna Morgante ulss 20 Verona I gruppi di cammino Aspetti operativi dott. Susanna Morgante ulss 20 Verona 1 23 schede tematiche 20 SCHEDE SPECIFICHE Area tematica 1: Epidem. e profilassi delle malattie infettive Area tematica 2: Prevenzione

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

COME CALCOLARE LE CALORIE

COME CALCOLARE LE CALORIE Vol.2 COME CALCOLARE LE CALORIE PER DIMAGRIRE Guida per calcolare le calorie e dimagrire Consigli per dimagrire contando le calorie! Esistono tanti modi differenti per perdere peso e dimagrire in modo

Dettagli

[Progetto Stili di Vita] Relazione finale

[Progetto Stili di Vita] Relazione finale [Progetto Stili di Vita] Relazione finale [Flavio Del Pidio, Andrea Mariotti, Massimo Gisonna, Andrè Falini, Valerio Piastra, Manolo Abate] In collaborazione con: Prof. Rocco Raffaele Polimeni Prestazioni

Dettagli

FITWALKING: 10000 PASSI PER LA SALUTE Testo e disegni di Stelvio Beraldo

FITWALKING: 10000 PASSI PER LA SALUTE Testo e disegni di Stelvio Beraldo FITWALKING: 10000 PASSI PER LA SALUTE Testo e disegni di Stelvio Beraldo - WALKING E FITWALKING - 10000 passi al giorno e risposta dell'apparato cardiocircolatorio e respiratorio - 10000 passi al giorno

Dettagli

Promuovere il movimento per guadagnare salute. Daniela Galeone. Programma Ministero In Forma. 8 Aprile 2015 Auditorium del Ministero della Salute

Promuovere il movimento per guadagnare salute. Daniela Galeone. Programma Ministero In Forma. 8 Aprile 2015 Auditorium del Ministero della Salute Promuovere il movimento per guadagnare salute Daniela Galeone Programma Ministero In Forma 8 Aprile 2015 Auditorium del Ministero della Salute Le malattie croniche: un allarme mondiale - 57 milioni di

Dettagli

Dott.ssa Marcella Camellini

Dott.ssa Marcella Camellini Dott.ssa Marcella Camellini ALIMENTAZIONE Aumentare il consumo di frutta fresca, verdure e ortaggi di tutti i tipi, privi di grassi e ricchi di vitamine, minerali e fibre. Privilegiare gli oli vegetali,

Dettagli

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Lega Friulana per il Cuore CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato

Dettagli

Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti

Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti Nei paesi industrializzati e quindi anche in Italia l ipertensione è una questione rilevante di salute pubblica. Molti casi di ipertensione sono legati

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

QUESTIONARIO PER EDUCATORI

QUESTIONARIO PER EDUCATORI www.okkio3a.liguria.org Codice ID questionario _ _ _ _ _ _ _ _ ASL Scuola Classe QUESTIONARIO PER EDUCATORI 1. Elenca alcuni alimenti o bevande che contengono zuccheri: 2. Hai l abitudine di fare la colazione

Dettagli

L attivita fisica come strumento di un migliore stile di vita. Dott.Italo Guido Ricagni Dott.Antonio Verginelli

L attivita fisica come strumento di un migliore stile di vita. Dott.Italo Guido Ricagni Dott.Antonio Verginelli L attivita fisica come strumento di un migliore stile di vita. Dott.Italo Guido Ricagni Dott.Antonio Verginelli STILI DI VITA Lo stile di vita è un modo di vivere che ci permette attraverso l alimentazione

Dettagli

CHE COSA SI INTENDE PER "ATTIVITÀ FISICA"?

CHE COSA SI INTENDE PER ATTIVITÀ FISICA? LA SALUTE La salute viene definita dall'o.m.s. come "uno stato di equilibrio bio-chimico, psico-fisico ed affettivo-relazionale". Quando tutte queste componenti sono in equilibrio, allora si può affermare

Dettagli

MUOVITI PER STARE MEGLIO... E RENDI LA TUA CASA PIÙ SICURA!

MUOVITI PER STARE MEGLIO... E RENDI LA TUA CASA PIÙ SICURA! MUOVITI PER STARE MEGLIO... E RENDI LA TUA CASA PIÙ SICURA! Piano Regionale della Prevenzione 2010-12 Progetto 2.3.1A Interventi di comunicazione ed iniziative organizzate miranti a promuovere l attività

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

Educazione alimentare

Educazione alimentare Università degli Studi di Torino Azienda Ospedaliera San Luigi di Orbassano Struttura Semplice Dipartimentale di Dietetica e Nutrizione Clinica Educazione alimentare Classificazione: entità Indice di massa

Dettagli

Da: Viversani & belli. Settimanale di salute e benessere. Servizio di Rita Bugliosi con la consulenza del Prof. Birri Mauro.

Da: Viversani & belli. Settimanale di salute e benessere. Servizio di Rita Bugliosi con la consulenza del Prof. Birri Mauro. Da: Viversani & belli Settimanale di salute e benessere Servizio di Rita Bugliosi con la consulenza del Prof. Birri Mauro 20 dicembre 1996 Sfruttare l attrito dell acqua è un modo efficace e divertente

Dettagli

Alimentazione nel bambino in età scolare

Alimentazione nel bambino in età scolare Martellago 05 marzo 2015 Alimentazione nel bambino in età scolare Dr.ssa Maria Tumino Servizio Igiene degli alimenti e della Nutrizione Veneto Sovrappeso Obesità Obesità severa 17,45% 5,5% 1,5% latte

Dettagli

Esercizi per la fatigue

Esercizi per la fatigue Esercizi per la fatigue È stato dimostrato che, praticando una costante e adeguata attività fisica, la sensazione di fatigue provata dal paziente si riduce notevolmente e che di conseguenza si ottiene

Dettagli

L'aspettativa di vita sana sta crollando in Italia Come invecchiare bene? Prevenzione e segreti

L'aspettativa di vita sana sta crollando in Italia Come invecchiare bene? Prevenzione e segreti Anziani f-+ m gamba L'aspettativa di vita sana sta crollando in Italia Come invecchiare bene? Prevenzione e segreti organizzata dalla Fondazione Veronesi nell 'ambito del programma "The Future qfscience

Dettagli

Tipo di attività - tempo libero 1 giorno 2 giorno 3 giorno 4 giorno 5 giorno 6 giorno

Tipo di attività - tempo libero 1 giorno 2 giorno 3 giorno 4 giorno 5 giorno 6 giorno Tipo di attività - Sportive 1 giorno 2 giorno 3 giorno 4 giorno 5 giorno 6 giorno 1 ciclismo, BMX o di montagna 2 ciclismo,

Dettagli

Alcune cose da tenere a mente su esercizio fisico e glicemia

Alcune cose da tenere a mente su esercizio fisico e glicemia DIABETE E SPORT È consentito a chi ha il diabete di fare sport? Certo! Non solo è permesso, ma vivamente consigliato. L attività fisica, assieme all alimentazione e ai trattamenti farmacologici, è uno

Dettagli

MUOVITI PER STARE MEGLIO... E RENDI LA TUA CASA PIÙ SICURA!

MUOVITI PER STARE MEGLIO... E RENDI LA TUA CASA PIÙ SICURA! MUOVITI PER STARE MEGLIO... E RENDI LA TUA CASA PIÙ SICURA! Piano Regionale della Prevenzione 2010-12 Progetto 2.3.1A Interventi di comunicazione ed iniziative organizzate miranti a promuovere l attività

Dettagli

NEWSLETTER N.31. I n q u e s t o n u m e r o : A CURA DELLA SEZIONE ATLETICA DELL US PRIMIERO. T r a s f e r t a

NEWSLETTER N.31. I n q u e s t o n u m e r o : A CURA DELLA SEZIONE ATLETICA DELL US PRIMIERO. T r a s f e r t a NEWSLETTER N.31 A CURA DELLA SEZIONE ATLETICA DELL US PRIMIERO I n q u e s t o n u m e r o : L e d i t o r i a l e d e l P r e s i d e n t e T r a s f e r t a L a n g o l o t e c n i c o 3 1 a g o s t

Dettagli

L'ALLENAMENTO, IL RISCALDAMENTO, LO STRETCHING

L'ALLENAMENTO, IL RISCALDAMENTO, LO STRETCHING L'ALLENAMENTO, IL RISCALDAMENTO, LO STRETCHING 1 - ALLENAMENTO FISICO O TRAINING L ALLENAMENTO consente di raggiungere e mantenere l organismo e/o le varie prestazioni a ben definiti livelli ottimali di

Dettagli

scienze motorie e sportive classi prime e seconde B D im

scienze motorie e sportive classi prime e seconde B D im scienze motorie e sportive classi prime e seconde B D im incorsa il CORPO in EQUILIBRIO l' EQUILIBRIO in CORPO BENESSERE BILANCIO ENERGETICO ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA PARAMETRI MISURARE l' EFFICIENZA INTEGRAZIONE

Dettagli

IL PROGETTO PIEDIBUS. ASV Raffaella Salaroli. Servizio Medicina Preventiva di Comunità

IL PROGETTO PIEDIBUS. ASV Raffaella Salaroli. Servizio Medicina Preventiva di Comunità IL PROGETTO PIEDIBUS ASV Raffaella Salaroli Servizio Medicina Preventiva di Comunità Rapporto dell OMS Anno 2002: L attività fisica mediante il trasporto come parte delle attività quotidiane. L attività

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CERA, CIOCCHETTI, PISACANE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CERA, CIOCCHETTI, PISACANE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2290 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI CERA, CIOCCHETTI, PISACANE Istituzione delle figure professionali di esperto in scienze delle

Dettagli

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie Guida per gli insegnanti insegnanti-interno Marco 18-10-2006 17:30 Pagina 3 Cari insegnanti, Cosa intendiamo per stile di vita sano? come certamente sapete

Dettagli

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI:

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: 2016 LE 12 REGOLE DEL CUORE CONSIGLI NUTRIZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: DOTT.SSA FRANCESCA DE BLASIO BIOLOGA NUTRIZIONISTA DOTTORATO DI RICERCA IN SANITÀ PUBBLICA

Dettagli

Esercitati nel percorso verso. un cuore più sano LAVORIAMO INSIEME PER PROTEGGERE LA TUA VITA

Esercitati nel percorso verso. un cuore più sano LAVORIAMO INSIEME PER PROTEGGERE LA TUA VITA Esercitati nel percorso verso un cuore più sano LAVORIAMO INSIEME PER PROTEGGERE LA TUA VITA L attività fisica ti fa bene, e ti diverte! Se sei fra coloro che sono entusiasti dello sport e adorano allenarsi

Dettagli

I GRUPPI DI CAMMINO. Promozione dell attività fisica negli anziani a Torino. Rosa D Ambrosio

I GRUPPI DI CAMMINO. Promozione dell attività fisica negli anziani a Torino. Rosa D Ambrosio I GRUPPI DI CAMMINO Promozione dell attività fisica negli anziani a Torino Rosa D Ambrosio GLI STILI DI VITA Gli stili di vita rappresentano un fattore determinante della salute che può essere modificato

Dettagli

Tu sei nel cuore di Fondo Est!

Tu sei nel cuore di Fondo Est! Tu sei nel cuore di Fondo Est! Prevenzione della Sindrome Metabolica 1 Fondo EST in collaborazione con Unisalute ti invita a partecipare alla campagna TU SEI NEL CUORE DI FONDO EST. Si tratta di uno screening

Dettagli

19627426.00 DEU/ITA A ITA GUIDA PRATICA ALLA FORMA FISICA

19627426.00 DEU/ITA A ITA GUIDA PRATICA ALLA FORMA FISICA GUIDA PRATICA ALLA FORMA FISICA 19627426.00 DEU/ITA A ITA SOMMARIO 1. Lasciate che sia il cuore a guidarvi!... 3 2. Un mondo di scelte... 4 3. La zona personale di frequenza cardiaca... 6 4. L allenamento

Dettagli

CICLISMO: PRINCIPI DI METODOLOGIA DI ALLENAMENTO

CICLISMO: PRINCIPI DI METODOLOGIA DI ALLENAMENTO Allenamento ciclismo CICLISMO: PRINCIPI DI METODOLOGIA DI ALLENAMENTO Le basi della supercompensazione nel ciclista Il carico di allenamento (o sollecitazione) di un ciclista tende a sfruttare la propria

Dettagli

Preparazione fisica a cura del ComSubIn

Preparazione fisica a cura del ComSubIn Preparazione fisica a cura del ComSubIn PREMESSA Il seguente piano di allenamento è frutto dell'esperienza fatta dalla Scuola Incursori ed ha sempre dato buoni risultati. Esso è indirizzato agli individui,

Dettagli

Dr. SEBASTIANO MARRA, FESC. Direttore Cardiologia Ospedaliera, Ospedale Universitario Molinette, Torino

Dr. SEBASTIANO MARRA, FESC. Direttore Cardiologia Ospedaliera, Ospedale Universitario Molinette, Torino BENEFICI ATTIVITA FISICA E APPARATO CARDIOVASCOLARE Dr. SEBASTIANO MARRA, FESC Direttore Cardiologia Ospedaliera, Ospedale Universitario Molinette, Torino AFORISMI SIGNIFICATIVI ogni parte del corpo ha

Dettagli

L Attività Fisica come Farmaco

L Attività Fisica come Farmaco L Attività Fisica come Farmaco Journal of Applied Physiology 2005 Effetti dell esercizio e della dieta sulle malattie croniche (Roberts( e Barnard) Metanalisi di 424 pubblicazioni Conclusioni: Le malattie

Dettagli

Un efficace strumento di cura e prevenzione

Un efficace strumento di cura e prevenzione HK HealthKlab HealthKlab Health Klab, il Klab della salute, nasce con l'obiettivo di creare e mantenere salute. Sotto questo marchio operano il Servizio di Prevenzione e Attività Fisica dell'istituto di

Dettagli

PEDANA VIBRANTE PRO EVOLVE

PEDANA VIBRANTE PRO EVOLVE PEDANA VIBRANTE PRO EVOLVE WHOLE BODY VIBRATION CHE COS È LA PEDANA VIBRANTE PRO EVOLVE BY DKN Cos è di fatto la WBV? Pro Evolve è un dispositivo per il fitness e il benessere che consente di ottenere

Dettagli

Programmi d allenamento per la maratona (da Ryffel Running)

Programmi d allenamento per la maratona (da Ryffel Running) Programmi d allenamento per la maratona (da Ryffel Running) Quale regola di base vale: per essere tra i Finisher servono 3-4 allenamenti la settimana (4-6 ore), che corrispondono a 30-50 km. Chi vuole

Dettagli

MANGIA SANO E ATTIVITA FISICA CORRI LONTANO. Dipartimento di prevenzione- S.C.SISP Funzione di Medicina dello Sport. Dott.

MANGIA SANO E ATTIVITA FISICA CORRI LONTANO. Dipartimento di prevenzione- S.C.SISP Funzione di Medicina dello Sport. Dott. MANGIA SANO E CORRI LONTANO ATTIVITA FISICA Dott.GUERRIERO MAURO Dipartimento di prevenzione- S.C.SISP Funzione di Medicina dello Sport Borgomanero 06 maggio 2010 Novara 13 maggio 2010 Definizioni Attività

Dettagli

CHE COS E L OBESITA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L OBESITA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L OBESITA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Francesco Albanese, 67 anni Ex titolare di una impresa edile Operato 5 anni fa di protesi alle ginocchia Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

IL PARERE DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE LA MOTIVAZIONE ALL ATTIVITA FISICA. Donato Zocchi MMG

IL PARERE DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE LA MOTIVAZIONE ALL ATTIVITA FISICA. Donato Zocchi MMG IL PARERE DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE LA MOTIVAZIONE ALL ATTIVITA FISICA Donato Zocchi MMG La medicina perfetta Proviamo a sognare e immaginiamo la medicina perfetta per il diabete o ancora meglio

Dettagli

REPORT PERSONALE SINTETICO

REPORT PERSONALE SINTETICO REPORT PERSONALE SINTETICO 11 Settembre 2012 Elaborazione del : 11 Settembre 2012 Pagina 1 Report Personale Stato di salute generale Il tuo punteggio relativo allo stato di salute generale è 55 ed è stato

Dettagli

L Istraturist di Umago & il Consultorio per la salute e l esercizio fisico ricreativo

L Istraturist di Umago & il Consultorio per la salute e l esercizio fisico ricreativo L Istraturist di Umago & il Consultorio per la salute e l esercizio fisico ricreativo ZDRAVI-TIM ZDRAVI-TIM Zdravi Tim è un organizzazione commerciale che da oltre 30 anni, in collaborazione con istituti

Dettagli

Ginnastica preparatoria

Ginnastica preparatoria Ginnastica preparatoria Le attività di una ginnastica per attività sportiva sono essenzialmente 4: Riscaldamento muscolare allungamento dei muscoli tonificazione (potenziamento ) muscolare minimo allenamento

Dettagli

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo!

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Prof. Augusto Santi Alimentazione e giovani sportivi IERI E OGGI Cent anni fa: giochi di movimento, pane e acqua Oggi: giochi al computer e merendine

Dettagli

Prova Costume? Niente Paura!

Prova Costume? Niente Paura! Prova Costume? Niente Paura! Che Cos è la Nutraceutica? SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO L alimentazione occupa un ruolo decisivo per il nostro benessere. Spesso però non conosciamo quello che mangiamo e la qualità

Dettagli

Attivazione Gruppi di Cammino Solferino 4 novembre 2014

Attivazione Gruppi di Cammino Solferino 4 novembre 2014 Attivazione Gruppi di Cammino Solferino 4 novembre 2014 La promozione di stili di vita salutari Elena Bianchera Area Promozione salute elena.bianchera@aslmn.it Canneto sull Oglio 21 febbraio 2014 Il fare

Dettagli

cuore! Fai una scelta di

cuore! Fai una scelta di cuore! Fai una scelta di Il 29 settembre, GIORNATA MONDIALE PER IL CUORE, partecipa anche tu all evento globale per le scelte giuste per il cuore così potremo ridurre il rischio di malattie cardiache e

Dettagli

Essere Persone di Buon Cuore

Essere Persone di Buon Cuore Essere Persone di Buon Cuore Prevenzione Cardiovascolare a 360 Pierfranco Ravizza Resp. Cardiologia Riabilitativa Dip.Cardiovascolare - Osp. A.Manzoni Lecco Perché conviene essere persone di buon cuore!

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI D ANCA: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI D ANCA: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI D ANCA: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Agnese Teruzzi, 78 anni Ex consulente d'azienda Operata 5 anni fa di protesi alle anche Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

Alimentazione equilibrata e lavoro d ufficio

Alimentazione equilibrata e lavoro d ufficio Il benessere comincia dall ufficio 4 ottobre 2008 Alimentazione equilibrata e lavoro d ufficio Dott.ssa Cristina Angeloni Università di Bologna Dipartimento di Biochimica G.Moruzzi Centro Ricerche sulla

Dettagli

L alimentazione equilibrata

L alimentazione equilibrata L alimentazione equilibrata ( R. Pellati, 2005) Macronutrienti Percentuale % Quantità Calorie Proteine 12-15 80-90 g/die Grassi 25-30 75-85 g/die Carboidrati Fibra 55-60 --- 360-390 g/die 20-30 g/die 1

Dettagli

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti?

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti? UNA DIETA EQUILIBRATA MIGLIORA LA VITA CONSIGLI PER UN ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE ALOMAR (Associazione Lombarda Malati Reumatici) Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti SS Igiene Nutrizione Milano,

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVA NELLA RIABILITAZIONE

ATTIVITA SPORTIVA NELLA RIABILITAZIONE ATTIVITA SPORTIVA NELLA RIABILITAZIONE Sala Farnese Palazzo d Accursio Bologna, 16 Giugno 2012 Gianfranco Tortorici U.O. Cardiologia Ospedale Maggiore, Bologna MORTALITA IN ITALIA (ISTAT) 2% 3% 5% 5% 9%

Dettagli

ALIMENTAZIONE E ATTIVITÀ FISICA

ALIMENTAZIONE E ATTIVITÀ FISICA ALIMENTAZIONE E ATTIVITÀ FISICA Nell uso comune si tende a utilizzare i termini sport e attività fisica come sinonimi, anche se dal punto di vista metabolico non sono la stessa cosa. Quindi, prima di parlare

Dettagli

ATTIVITÀ FISICA E BENESSERE

ATTIVITÀ FISICA E BENESSERE ATTIVITÀ FISICA E BENESSERE C O R S O I N T E C N I C A, T E O R I A E D I D A T T I C A D E L L E A T T I V I T À M O T O R I E R I C R E A T I V E E D E L T E M P O L I B E R O. S C I E N Z E E T E C

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

LA PREPARAZIONE ATLETICA PER IL MOTOCICLISMO AGONISTICO

LA PREPARAZIONE ATLETICA PER IL MOTOCICLISMO AGONISTICO LA PREPARAZIONE ATLETICA PER IL MOTOCICLISMO AGONISTICO indicazioni alimentari esercizi di stretching esercizi per potenziamento muscolare esercizi per resistenza all affaticamento preparazione invernale

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

FARE MOVIMENTO. Risultati PASSI 2007-2009 ASLCN1 STILI DI VITA E MALATTIA. Risultati PASSI 2007\2009 ASLCN1

FARE MOVIMENTO. Risultati PASSI 2007-2009 ASLCN1 STILI DI VITA E MALATTIA. Risultati PASSI 2007\2009 ASLCN1 STILI DI VITA E MALATTIA Dott.ssa Alessandra Ardizzone Medicina Interna Ospedale di Fossano Dipartimento di Medicina Antiinvalidante Risultati PASSI 2007-2009 ASLCN1 278.000 residenti di età 18-69 anni

Dettagli

Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto.

Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto. Corsa cominciare è facile. Suggerimenti per partire con il piede giusto. Per chi pratica già un attività fisica, ma anche per chi è determinato a cominciare, la corsa è la scelta più naturale. Prima di

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

SCHEDA 4. Quarto Congresso Internazionale su Attività fisica, Invecchiamento e Sport Heidelberg, Germania, agosto 1996

SCHEDA 4. Quarto Congresso Internazionale su Attività fisica, Invecchiamento e Sport Heidelberg, Germania, agosto 1996 SCHEDA 4 Le Linee guida di Heidelberg per la promozione dell attività fisica per le persone anziane (The Heidelberg Guidelines for promoting physical activity among older persons) Quarto Congresso Internazionale

Dettagli

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine!

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! ..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivobis.pdf Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! Alimentazione sana ed equilibrata Migliora

Dettagli

Vai a canestro per la tua. salute HEALTHY FOUNDATION

Vai a canestro per la tua. salute HEALTHY FOUNDATION Vai a canestro per la tua salute HEALTHY FOUNDATION 1 Una nazione di sedentari 30% 2 In Italia il 30% degli adulti tra 18 e 69 anni pratica, nella vita quotidiana, meno esercizio fisico del necessario.

Dettagli

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching Consigli generali Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching muscolare. Quando l hai eseguito quanto più comodamente possibile, rimani così per 5-10 secondi e poi

Dettagli

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA Indicazioni Generali Gli esercizi Consigli utili Indicazioni generali Questo capitolo vuole essere un mezzo attraverso il quale si posso avere le giuste informazioni

Dettagli

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE Perché rivolgersi al Medico di Famiglia? COME LO MISURIAMO? Con mezzi molto semplici, in ambulatorio 1 COME LO MISURIAMO? Uno sfingomanometro per misurare la pressione COME LO

Dettagli

Guadagnare Salute è un iniziativa del Ministero della Salute (DPCM 4 maggio 2007) Ministero della Salute

Guadagnare Salute è un iniziativa del Ministero della Salute (DPCM 4 maggio 2007) Ministero della Salute Guadagnare Salute è un iniziativa del Ministero della Salute (DPCM 4 maggio 2007) Ministero della Salute Per informazioni www.ministerosalute.it a cura del Ministero della Salute e di Publikompass Guadagnare

Dettagli

Fabbisogno energetico e sue componenti

Fabbisogno energetico e sue componenti Fabbisogno energetico e sue componenti WHO (1985) come: l apporto di energia di origine alimentare necessario a compensare il dispendio energetico di individui che mantengano un livello di attività fisica

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

E-Book Gratuito I principi base del Professionista Top

E-Book Gratuito I principi base del Professionista Top Questo E-book è di proprietà di Ivan Ianniello. Questo E-book non può essere copiato, venduto o usato come contenuto proprio in nessun caso, salvo previa concessione dell'autore. L'Autore non si assume

Dettagli