PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO DECRETO DI AUTORIZZAZIONE N 5611/EC/2013 DEL 25/11/2013 IL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO SUAP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO DECRETO DI AUTORIZZAZIONE N 5611/EC/2013 DEL 25/11/2013 IL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO SUAP"

Transcript

1

2 CITTÁ DI MONSELICE P.zza San Marco, Monselice (PD) Tel. (0429) Fax (0429) Codice Fiscale GESTIONE PROMOZIONE DEL TERRITORIO SERVIZI TECNICI Sportello SUAP RM/gf Prot. Comunale Arrivo N del 18/04/2013 (Richiesta modifica) Prot. Comunale Arrivo N del (Provvedimento) Marca da bollo da. 16,00 assolta mediante Cod. Identificativo ID n PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO DECRETO DI AUTORIZZAZIONE N 5611/EC/2013 DEL 25/11/2013 IL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO SUAP - VISTO il D.P.R. n. 160 del 07/09/2010 Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le attività produttive, ai sensi dell'articolo 38, comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 ; - VISTA la Delibera di Giunta Comunale n. 10 del 25/01/2011 con la quale è stato istituito lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) ai sensi dell art. 4 comma 11 del D.P.R. n. 160/2010; Area Gestione e Promozione del Territorio Sportello SUAP Tel. (0429)

3 CITTÁ DI MONSELICE P.zza San Marco, Monselice (PD) Tel. (0429) Fax (0429) Codice Fiscale VISTO il Decreto del Sindaco n. 2 del 10/01/2011 e n. 5 del 27/01/2011, con la quale viene attribuita al Dirigente Area 3^ Gestione e Promozione del Territorio Servizi Tecnici - tra l altro - la responsabilità del procedimento degli atti di competenza SUAP ivi compreso l adozione dei provvedimenti finali: autorizzazioni dinieghi - VISTA la Legge n. 241 del 07 Agosto1990, nel testo vigente; - VISTO il D.Lgs. n. 152 del 03/04/2006 e s. m. ed i. Norme in materia ambientale ; - VISTA la L.R. n. 20 del 16/08/2007 Disposizioni di riordino e semplificazione normativa collegato alla Legge Finanziaria 2006 in materia di difesa del suolo, lavori pubblici e ambiente ; - VISTA la L.R. n. 3 del 21/01/2000 Nuove norme in materia di gestione dei rifiuti ; - VISTA la Deliberazione della Giunta Provinciale n. 542 del 05/09/2005; - VISTO il D.Lgs. n. 205 del 03/12/2010 "Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive"; - VISTA la richiesta di modifica del Provvedimento Provinciale n. 5548/EC/2012 del 08/10/2012, inviata tramite PEC allo Sportello Unico per le Attività Produttive ed Edilizie del Comune di Monselice in data 18/04/2013 con protocollo n dalla ditta ECOREX S.R.L. con sede dell impianto in Monselice (PD) via Umbria n. 1, C.F ; - VISTO il parere favorevole reso da parte della Commissione Tecnica Provinciale Ambiente nella seduta del 14/11/2013; - VISTO il Provvedimento n. 5404/EC2010 del 28/05/2010 rilasciato dalla Provincia di Padova; - VISTO il Provvedimento n. 5548/EC/2012 del 08/10/2012 rilasciato dalla Provincia di Padova; - VISTE le normative citate nei suddetti pareri e provvedimenti; - AQUISITI gli atti d assenso propedeutici alla conclusione del procedimento; assume il presente PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO del procedimento unico n. 5611/EC/2013 del 25/11/2013, nell intesa che lo stesso è stato condotto per i soli profili endroprocedimentali evidenziati in domanda e con le seguenti condizioni speciali risultanti dal procedimento istruttorio, i cui atti, vengono consegnati in copia (modello formato digitale) alla Ditta unitamente al presente provvedimento. Il presente provvedimento conclusivo è costituito dai seguenti documenti/atti: a) Il testo del Provvedimento Conclusivo (composto da n. 03 pagine); b) Il Decreto di Autorizzazione rilasciato dalla Provincia di Padova in data 25/11/2013 n. 5611/EC/2013; Inoltre formano parte integrante del presente provvedimento i documenti allegati alle varie istanze di autorizzazione e le integrazioni prodotte dall interessato e detenuti presso lo Sportello Unico delle Attività Produttive ed Edilizie e presso i vari Enti coinvolti nel procedimento. Area Gestione e Promozione del Territorio Sportello SUAP Tel. (0429)

4 CITTÁ DI MONSELICE P.zza San Marco, Monselice (PD) Tel. (0429) Fax (0429) Codice Fiscale Il presente provvedimento abilita in merito all'endoprocedimento attivato, restando a carico dell interessato l attivazione degli ulteriori procedimenti necessari per l avvio, variazione e modificazione dell attività e degli impianti. PRESCRIZIONI E CONDIZIONI Si intendono espressamente richiamate le prescrizioni e condizioni, generali e speciali, contenute nel presente provvedimento conclusivo nonché le ulteriori prescrizioni dettate dalle vigenti disposizioni normative ed in modo particolare si richiamano le prescrizioni impartite nei Pareri ed Autorizzazioni dei vari Uffici/Enti competenti. Si trasmette in via telematica il presente provvedimento per opportuna conoscenza e ai fini dell esercizio delle attività di controllo, agli enti titolari degli endoprocedimenti attivati. Avverso il presente provvedimento, ai sensi dell art. 3 della L. 241/1990 e s. m. ed i., è ammesso ricorso davanti al Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni. Si dispone la pubblicazione del presente provvedimento all Albo Pretorio e sul sito del Comune di Monselice, per darne pubblica conoscenza ai sensi della L. n. 241/1990 e s. m. ed i.. IL DIRIGENTE GESTIONE PROMOZIONE DEL TERRITORIO SERVIZI TECNICI SPORTELLO SUAP Ing. Raniolo Mario (documento firmato digitalmente) TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI I dati di cui al presente procedimento amministrativo, ivi compreso il presente provvedimento conclusivo, sono trattati nel rispetto delle norme sulla tutela della privacy, di cui al D.Lgs. n. 196 del 30 giugno (Codice in materia di protezione dei dati personali (pubblicato nella Gazz. Uff. 29 luglio 2003, n. 174, S.O). I dati vengono archiviati e trattati sia in formato cartaceo sia su supporto informatico nel rispetto delle misure minime di sicurezza. L'interessato può esercitare i diritti di cui al citato Codice presentando richiesta direttamente presso lo Sportello Unico delle Attività Produttive. Gli atti inerenti il procedimento sono depositati presso l Area Gestione e Promozione del Territorio Servizi Tecnici Sportello SUAP e sono accessibili da parte di chiunque vi abbia interesse secondo le modalità ed i limiti previsti dalle vigenti norme in materia di accesso ai documenti amministrativi. Area Gestione e Promozione del Territorio Sportello SUAP Tel. (0429)

5 ! # %&!!! # # %!! &% # #%!! # ( ) + (, &! # # %(. (/, 0! #!##! /! 12 () ( +,.,,.. /,, 0 1, 2 ( +., 3,.. /,,, 4 + 3// 3 5, / (5 6.,,, 7, 8 2 % 8 % 3,,.!! 8 /,..2 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 1

6 /,,, 0! ;;%. == % 8 8, / (,, 3,,. (5 3 / 8 + =?!!;?!;2;?!;;!=2,,, / (5; 3 5,, 2 / ΑΒ 3,../ /,,/,, 3,..,,, == %,. 8, 8!,/ Χ / /. ;,,/, ;?5/.,,,., %2 ;5/.!, Χ ;., %2 ;? 5/.,,,.,8.,,.%2 ;; 5/.!, Χ ;.,8.,,.%2,,, = % 8. Χ,, / 8 /8 /88, ;;% 12! ;;%, 8Χ, 2 ;% 8,,, Ε 8 8, /, 3, Ε, Χ Ε 8Φ,,,,,. Ε Γ5<;!8 / Γ5<,. / 2 /. /,,, Γ5< Χ,. =!8, / 8 Γ5<;, 2 / /,,,,. Ε. #8 4 9., ;! 4<!/! 9.,!,.,/ 2 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 2

7 ,. 9.,;! 5.<95 ;=!8,,8/ 3....,! 5.!,,.,/.!;= 9..5.,,, / 2,, 3 ; 95!, 3.,., / 2, =;!.!,. 9.,!8 /, / 2 3,. 9.,; ;,, ,;= 2 5,. =!.!.,. ;.2 / Γ Χ Χ, 8 /, /! 8.,/, /,,, 2 # 9 ( Η5( 59+.,,../!/,,,!/, /,,, /,!, 0 1,. 4 9.,;! 4< & 4, 2 76 (!,.,, 3,,!,,, / / 3!/ Χ , /, 3..,!,,, /., / Β; 9.,;,% 93,,.,, / 3 = 9.,;,!8ΦΧ,,,,, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 3

8 8!#%%& % 3,, 16,, /,, /, Χ,, ( (,%! & Ε,, %!:#% ;! =?,.!,.. Χ?,!,.,,,,!, Χ =? :.8!,.,,, :.8!, Χ =,,, Χ,!, Χ? 38,,,,? /,.,,..,,, /,.,,.., Χ?,, 8!.? Χ,..? (,??,!... /!?,!... /! ;?,,!... /?!... /?, ;?,,,!. ;?,,, ;? :.8/,!, ;? 9Χ.,,, ; 9Χ., Χ ;? Η.,,, ;? Η.,,,Χ =? <!8,!,,,,, <!8,!,,, Χ =? %!#%!;! = /, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 4

9 =?,,,,,,,!, Χ = /, /, /, /,, 5/, = 1,,!, Χ ;....,..... ;.., =..?..,,,,,,?..,,,, %!,,,?,,! /,/ 3,/ %!,!,,,,,! /!,!, Χ ; /, ;=? / 3 ;,. /!, Χ ; ;;., Χ ;= /, ; /, ;, ; < ;?,, Χ ;= ;!; ; ;,/ ;? 8 /,!, %, Χ ;; ; 8 /,!, Χ ; ; ;?,,, 8 /, ;;,, 8 /,!, Χ ; ;? 5/.,,,., % ; /.!, Χ ;., % ;? /.,,,.,8.,,.% 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 5

10 ;; /.!, Χ ;.,8.,,.% ;?.,,,,. 8 %!,,, ;.,,,!, Χ ; ;;? ;;? 8 Β ;;? ;; ;;% ;; ;?,,,,, ;=?,,,, =!! = = = = / =;,. == =?!.,,, =, Χ = =? / 3,,/,%,,, = /, 3,, Χ =!==? ;;!;;;;8Φ,,, Χ? /, /? 8 /? 8 8 8/,!, Χ!, ; 8 8 8/,!, Χ?!?? =? 9.!,,, 9.!,Χ =?, %... %? / 8,,, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 6

11 / / 8,,, /?,,,, Χ? /.... %? / 8,,, / / 8,,, / =?,,,, Χ = =,, 88, Χ ; ;?, 88,,,,?, 88,,,, ;,, 88, Χ? 1,,, 1,,, / (,, / 11 (,, / ( ! 4< 9.,;, / (5, /, Χ,! Ι,. < Β, 11. +,,/ %/,,, (5/,,,, (5,,,, /,Β,! Α. = % (5,,,/,,8/ 8,,,, = 3,, Χ,,!,, /,,/,!,,,.. /, ϑ,..!!:!4!! 9Χ /.,!!!4!!:!! /., 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 7

12 ! < >..8. %,! Α. = %!,, / 1 1 Χ,, 5 + = < Β1 4 1 Β,! Α. = %!,, / /,Χ,, ( (,%,, ; ; = = = = = = = =; == =...., ,?..,,,,,,??..,,,, %!,,,,,! /,/ 3,/ %!,!,,,,,! /!,!, Χ,/? 9.,,, 9.,Χ =?, 1 /,!! /,.?!.!,,, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 8

13 = = ;= ; ;= ; ; ; ; ; ; ;; = ;?????!, Χ =,,!, Χ ; / Ε,. /, Χ ; /, /,,,, Χ ;= ;!; ; 8 /,!, %, Χ ;; 8 /,!, Χ ; ;,, 8 /,!, Χ ;!8,!,,,,,!8,!,,, Χ = 8 8 8/,!, Χ!, ;% 8 8 8/,!, Χ! #?. 4?+ & /#!+ 1, & >)) Α.1 ( /, /,,. < ;?.,,, =., Χ ;,, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 9

14 ?,,!% /, 5, / % /,,% /!,, /,,% /!, Χ #!!:!%#% # 3 5!!, 1. 1 Β88,, Χ / /,, 1,5 1,5,,,/8,.. Χ,,.,8 140%ΚΛΜ,,,.,,, ΚΛΜ /,,,,,/ 0 4 ( 4Η;0 4( 4Η;;, ( 4Η ;; 2. 1 Β8 8,, Χ / /, 5, 6 1, Χ, 1, 3 /,8 () 1,,, /!,,,.. > 3., 3.,., 4,, 3.,, 3,,,,!,,..,! 3 ΑΒ 3!,,../ ,,, ΑΒ. = % 9,.. /,,, Β.,,/ 3 / /. 4/.,, Ε,8/,,,.. /., ; 93 / (5 ;?!;?! ;?! ;?!?,, /,, 3 3 / :,,,, = 9,../ 1 88,, Χ / / ()1%,,,,.,, 8,/8, 9,../ Χ,// /!,, Β,,,,!!,8,,, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 10

15 , Ν,!,!.,!/ Β,.. /,,,,,, Β 8! 3 /, /. 8Β,,, 9,...,,//,,.,, Χ 8,,/,,,,8,, Β 9,...,,,,,,,,,,. 9,,..8,, Β.,,, /,,, / 9,...,, :,,,2!!,,,2 9,../,,,8/,,//, Β..! 8/,,!, Ο5/,,,8/ Ο,Β,8.,, /..,... Β,,, Ο5/,,,8/. Β.Ο,...,, Ο5/, Β,,8/ Ο 4/,,,8/,,, Ε,,Β,, /.!8,,!,,. 9.,/,, 5 4,.,/ /Χ,8/...,,.,Β / ; 4!/,,! 3 3,,,Β.,,,./!,,,, /,,,//,, =4/,,,8/,,,,,, /,, (Ε,../ Ε, 9,,. 8, /,,..!,. / /.,!/!!, 8,!,, (Ε, / 3 =/ /, (5,, 8 3, / 1 Β Ε 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 11

16 , & 5!,,,,8 /,,,, 8,,,, Β,,, 4/,, Χ,,,8/,,,,, Ε,,;, ;4!, /,,!,8,../,,. Χ,,,! 8Β/,8,Β 8, / =9 / Ε.,../, Β, 8,, 8, Ε %!Β 8+ /! /,, 8 Ε Β,, /,,,/8,,.. % Ε %,,,,.., /, 9Ε,..+,,,. 14 Η%,.,8 Β 1 8 Β / < 9.,;,.!,!,,,444!4<< Β, 4,,. Χ & 3 :!,,, %.. /,. : / Β Χ/Χ/ ( % 1,,. Χ, /Χ 5 2 Β, ,, Β 54 &+5 & 654 & 54 <..5 &95. & 1. <.. 1<. /#!+ = ( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 12

17 1.. & ,, = ( Β 1. <.. 1<. /#!+ %,, 3 = 9.,;!,, / +5,,,! 3,,/,,, Ι,,,,!/, 3..,,/ 3 Ν,, 2 %,11 1,,,!Ν,! Χ Χ,,, 2 %! /,... Χ,,!,, %6.,, 08;4 /,,, Χ,,, Ε,,. +,, Ε,,,,,,,!,!%..!,,,..9,,,,,.2 %.,, 8,2 ;% <., 3, Χ, 3 ; < 9.,; = 3 =2,,,,!,,, 8Χ,! 5, / 3 / 3 =% 4, 3//,! Χ, 3 ; 9., ; Χ,!,,! Χ 8+ & 5< /,,, 8,!, %5 +. 1,5,, 1,5,,,/ Χ, 444Π 3. < 9., ; %,, Χ Ν,,,,//, /, 3, # # # # ;!,,,,.., (3/,, 3 Χ,,/ 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 13

18 ,,..,..!,,, Χ.,, 4,,./ +/. Ε /,,, 4,,., 3,,,! # & 3 #!!< #!,,, 3 8, 3, 3!,Χ,,, % /. /,,, 3 2 # &11 < % 93//, +, /. /,,,, Γ5<; Χ 5 4,.! +,., % 3, 3. 3,,, 2,,. /, /,,!,, Ε, /Θ,,,,, 3 +,,,,,! 9, Χ,.. 9 3,,.,,,, 9.,, 49!.,/,,8/,8,, 9.,!,,,,/8 3, ,,!,,...,,!,, 3! 9.,;,/,,, ,,,Χ.,,,...,.!8Φ!,, 3 95!, Χ,. ;%8, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 14

19 ,,. 8,,,,,,,,.,, / Χ 8,.!,, 3 % 952 ;,,..,,,/, Χ. 8,.,.,, Ε09 =,, Χ,,, /#! //#!< Β Art. 17. / #!!# #! //# 93,,,,, 3,,. / 9.,;! 4<!,% /,, (.,! Χ / /, <. :!.,! 8Φ 3,.., Χ, ϑ,,,, / /.,, Ι,,,,. /8,, +,,,.,! 5 <!,, 3 9..=! ;.!,,., +, Γ( ( (9(5<4Ρ4Η( Η9ΗΓ4,, 1 # %& () +, 14( (& (. (9 / ) :, ; 4<= 44 (5 ( 8>>> 15

Provvedimento Unico n 539 del 24/03/2015. Codice univoco SUAP 3690 Num. Prot. 85 Data prot. 08/01/2015

Provvedimento Unico n 539 del 24/03/2015. Codice univoco SUAP 3690 Num. Prot. 85 Data prot. 08/01/2015 P.M.ARREDAMENTI S.R.L. CAMBIO DI DESTINAZIONE D'USO DA PRODOTTI "NO FOOD" A DEPOSITO DI MATERIALI LIGNEI PRETAGLIATI PER L'ASSEMBLAGGIO DI ARREDAMENTI DI CASE E UFFICI E CONTESTUALE PROGETTO PER L'APPROVAZIONE

Dettagli

PIANO DI GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE

PIANO DI GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE PIANO DI GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE Premessa Il progetto autorizzato che ricomprende anche l area per la quale si richiede l escavazione ha già un piano di gestione delle acque meteoriche autorizzato.

Dettagli

Provincia di Modena COMUNE DI SAVIGNANO s/p Area Urbanistica Edilizia, Attività Produttive

Provincia di Modena COMUNE DI SAVIGNANO s/p Area Urbanistica Edilizia, Attività Produttive Provincia di Modena COMUNE DI SAVIGNANO s/p Area Urbanistica Edilizia, Attività Produttive Imposta di bollo da 16,00 assolta con contrassegno contraddistinto dal n. 01120924247725 emesso il 08/09/14 Sportello

Dettagli

Provvedimento n 039 del 21/05/2025

Provvedimento n 039 del 21/05/2025 UNIONE MONTANA ALTA VALLE DEL METAURO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP - GESTIONE ASSOCIATA Provvedimento n 039 del 21/05/2025 Oggetto: TITOLO UNICO DIGITALE PER: LAVORI DI AMPLIAMENTO FABBRICATO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI I L D I R I G E N T E

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI I L D I R I G E N T E REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI Proposta nr. 150 del 25/06/2014 - Determinazione nr. 1611 del 25/06/2014 OGGETTO: DPR n. 59/2013 Autorizzazione Unica

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate Proposta nr. 25 del 05/03/2014 - Determinazione nr. 570 del 05/03/2014 OGGETTO: D.Lgs n. 152/06 e s.m.i.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI Proposta nr. 90 del 14/04/2015 - Determinazione nr. 813 del 15/04/2015 OGGETTO: DPR n. 59/2013 Autorizzazione Unica

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N 18 DEL 31/03/2016 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: forme di collaborazione tra la Provincia di Alessandria e il Comune di Villalvernia per avvalersi degli uffici

Dettagli

CITTÀ DI IMOLA SERVIZIO INTERVENTI ECONOMICI

CITTÀ DI IMOLA SERVIZIO INTERVENTI ECONOMICI SERVIZIO INTERVENTI ECONOMICI Prot. n. 3722 REGISTRO ON-LINE ATTO UNICO N. 6 DEL 02/02/2015 Il rilascio del presente atto è condizionato all accertamento dell avvenuto pagamento con bonifico bancario di

Dettagli

CITTA' DI TEMPIO PAUSANIA C.A.P. 07029 Provincia di Olbia Tempio

CITTA' DI TEMPIO PAUSANIA C.A.P. 07029 Provincia di Olbia Tempio CITTA' DI TEMPIO PAUSANIA C.A.P. 07029 Provincia di Olbia Tempio proposta n. 17 Settore Servizi alla persona ed alle imprese N GENERALE 3 DEL 09/01/2015 OGGETTO: INSTALLAZIONE DI UN INSEGNA NON LUMINOSA

Dettagli

Provvedimento n 048 del 12/06/2015

Provvedimento n 048 del 12/06/2015 UNIONE MONTANA ALTA VALLE DEL METAURO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP - GESTIONE ASSOCIATA Provvedimento n 048 del 12/06/2015 Oggetto: TITOLO UNICO DIGITALE PER: RISTRUTTURAZIONE ED AMPLIAMENTO

Dettagli

CITTA' DI TEMPIO PAUSANIA C.A.P. 07029 Provincia di Olbia Tempio

CITTA' DI TEMPIO PAUSANIA C.A.P. 07029 Provincia di Olbia Tempio CITTA' DI TEMPIO PAUSANIA C.A.P. 07029 Provincia di Olbia Tempio proposta n. 2118 Settore Servizi alla persona ed alle imprese N GENERALE 887 DEL 12/11/2015 OGGETTO: TELECOM IMPIANTO OT02 TEMPIO SUD. PROGETTO

Dettagli

INDIRIZZI E CRITERI APPLICATIVI DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SUAP/SUE TELEMATICO

INDIRIZZI E CRITERI APPLICATIVI DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SUAP/SUE TELEMATICO ALLEGATO A INDIRIZZI E CRITERI APPLICATIVI DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SUAP/SUE TELEMATICO ART.1 DEFINIZIONI Ai fini dei presenti criteri s intende: per SUAP: lo Sportello Unico per le Attività

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 213 SETTORE Settore Lavori Pubblici NR. SETTORIALE 50 DEL 08/03/2016 OGGETTO: ASSENSO AL SUBENTRO CONTRATTUALE DELLA DITTA D.E.S.I SRL DA MILANO ALLA

Dettagli

S P O R T E L L O U N I C O P E R L E A T T I V I T A P R O D U T T I V E C O M U N E D I V I C E N Z A

S P O R T E L L O U N I C O P E R L E A T T I V I T A P R O D U T T I V E C O M U N E D I V I C E N Z A S P O R T E L L O U N I C O P E R L E A T T I V I T A P R O D U T T I V E C O M U N E D I V I C E N Z A R E G O L A M E N T O D I O R G A N I Z Z A Z I O N E E F U N Z I O N A M E N T O D E L L O S P O

Dettagli

Provvedimento Unico n 1683 del 21/08/2015

Provvedimento Unico n 1683 del 21/08/2015 VODAFONE OMNITEL SPA TELECOM ITALIA SPA PROGETTO PER L INSTALLAZIONE DI UNA STAZIONE RADIO BASE TELECOM E RICONFIGURAZIONE DI STAZIONE RADIO BASE VODAFONE ESISTENTE PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO PUBBLICO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI Proposta nr. 118 del 18/05/2015 - Determinazione nr. 1167 del 18/05/2015 OGGETTO: DPR n. 59/2013 Autorizzazione Unica

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA AREA SERVIZI AL CITTADINO E AL TERRITORIO SETTORE AMBIENTE - SERVIZIO AMBIENTE E TERRITORIO

PROVINCIA DI VICENZA AREA SERVIZI AL CITTADINO E AL TERRITORIO SETTORE AMBIENTE - SERVIZIO AMBIENTE E TERRITORIO PROVINCIA DI VICENZA AREA SERVIZI AL CITTADINO E AL TERRITORIO SETTORE AMBIENTE - SERVIZIO AMBIENTE E TERRITORIO Partita IVA e Codice Fiscale: 00496080243 Domicilio Fiscale e uffici : Palazzo Godi - Nievo,

Dettagli

Provvedimento n 044 del 09/06/2015

Provvedimento n 044 del 09/06/2015 UNIONE MONTANA ALTA VALLE DEL METAURO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP - GESTIONE ASSOCIATA Provvedimento n 044 del 09/06/2015 Oggetto: TITOLO UNICO DIGITALE PER: REALIZZAZIONE DI UNA NUOVA

Dettagli

Il/la sottoscritto/a nato/a a Provincia il di nazionalità, residente a Provincia in via/piazza n. C.A.P. Codice Fiscale

Il/la sottoscritto/a nato/a a Provincia il di nazionalità, residente a Provincia in via/piazza n. C.A.P. Codice Fiscale Scia- Segnalazione Certificata Inizio Attività di Agenzia di Affari (Art.115 Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e successive integrazioni e modificazioni ai sensi del DPR 311/2001) Aggiornato

Dettagli

Provvedimento n 027 del 06/05/2015

Provvedimento n 027 del 06/05/2015 UNIONE MONTANA ALTA VALLE DEL METAURO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP - GESTIONE ASSOCIATA Provvedimento n 027 del 06/05/2015 Oggetto: TITOLO UNICO DIGITALE PER: INSTALLAZIONE CARTELLONISTICA

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 93 19 maggio 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 93 19 maggio 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 93 19 maggio 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Costituzione in giudizio nel ricorso avverso diniego istanza

Dettagli

Procedimento per il rilascio dell AUA. Il ruolo del SUAP quale Autorità Procedente

Procedimento per il rilascio dell AUA. Il ruolo del SUAP quale Autorità Procedente Procedimento per il rilascio dell AUA Il ruolo del SUAP quale Autorità Procedente Tatiana Baietti - Suap Comune di Como STER Como - 20 marzo 2014 Autorità coinvolte nel procedimento Autorità procedente

Dettagli

P r o v i n c i a d i P a d o v a

P r o v i n c i a d i P a d o v a 1 Decreto n. 131/VIA/2014 Prot. n. 94709 del 03/07/2014 Ditta n. 71048 Sede Settore Ambiente: P.zza Bardella, 2 35131 Padova tel. 049/8201811 VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' (art. 20 del D.Lgs 152/06 e s.m.i.)

Dettagli

Provvedimento n 020 del 24/04/2015

Provvedimento n 020 del 24/04/2015 UNIONE MONTANA ALTA VALLE DEL METAURO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP - GESTIONE ASSOCIATA Provvedimento n 020 del 24/04/2015 Oggetto: TITOLO UNICO DIGITALE PER: RICHIESTA DI TITOLO UNICO

Dettagli

provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE OGGETTO: DPR N. 59/2013 MODIFICA NON SOSTANZIALE DELLA DETERMINAZIONE N. 4690 DEL 14.7.2014

Dettagli

Regolamento. di organizzazione e funzionamento. dello. Sportello Unico per le Attività Produttive S.U.A.P.

Regolamento. di organizzazione e funzionamento. dello. Sportello Unico per le Attività Produttive S.U.A.P. Regolamento di organizzazione e funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive S.U.A.P. Approvato con delibera Consiglio comunale n. 8 del 15.03.2012 1 2 COMUNE DI SCANZOROSCIATE Art. 1

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI Proposta nr. 216 del 17/10/2014 - Determinazione nr. 2660 del 20/10/2014 OGGETTO: DPR n. 59/2013 Autorizzazione Unica

Dettagli

COMUNE DI MAIOLATI SPONTINI SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE

COMUNE DI MAIOLATI SPONTINI SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI MAIOLATI SPONTINI SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE Largo Pastori n.1- (60030) - (MAIOLATI SPONTINI) - (AN) - Tel. 0731/7075214 Fax 0731/702816 AUTORIZZAZIONE S.U.A.P. N. 003/2015 ID

Dettagli

PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO SUAP N. / AUTORIZZAZIONE PER L'IMMISSIONE ALLO SCARICO IN PUBBLICA

PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO SUAP N. / AUTORIZZAZIONE PER L'IMMISSIONE ALLO SCARICO IN PUBBLICA DATA DI ARRIVO PROTOCOLLO CARPANETO P.NO - PODENZANO SAN GIORGIO P.NO - VIGOLZONE SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE dell' UNIONE VALNURE e VALCHERO PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 11 DEL 17 MARZO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 11 DEL 17 MARZO 2008 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - Terna S.p.a. - Rete Elettrica Nazionale - Napoli - Dipartimento per la competitività - Direzione generale per l energia e le risorse minerarie di concerto con il Ministero

Dettagli

Comune appartenente all Unione Terre di Castelli DETERMINAZIONE

Comune appartenente all Unione Terre di Castelli DETERMINAZIONE Direzione Pianificazione Territoriale Servizio Edilizia privata e gestione del territorio - Urbanistica Tel. 059 777512 e-mail: sportelloedilizia@comune.vignola.mo.it Comune appartenente all Unione Terre

Dettagli

Moduli procedimento ordinario. Modelli di funzionamento istituzionale, organizzativo e gestionale POLO VALLI DEL VERBANO. Allegato

Moduli procedimento ordinario. Modelli di funzionamento istituzionale, organizzativo e gestionale POLO VALLI DEL VERBANO. Allegato Moduli procedimento ordinario Modelli di funzionamento istituzionale, organizzativo e gestionale POLO VALLI DEL VERBANO Allegato Sommario 1 Richiesta pareri enti Richiesta pareri per verifica della sussistenza

Dettagli

COMUNE DI MOLFETTA Settore Territorio REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE

COMUNE DI MOLFETTA Settore Territorio REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI MOLFETTA Settore Territorio REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE CAPO I OGGETTO E FINALITA Articolo 1 Oggetto Il presente regolamento,

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19 L. 241/1990 e s.m.i.).

RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19 L. 241/1990 e s.m.i.). Al Comune di n. Pratica SUAP Sportello Unico Attività Produttive del Protocollo Indirizzo PEC / Posta elettronica RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI Servizio Ec. Finanziario e Politiche Sociali C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI LIQUIDAZIONE DI SPESA N. 286 del 22/04/2014 del registro

Dettagli

AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE PRIME ISTRUZIONI OPERATIVE

AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE PRIME ISTRUZIONI OPERATIVE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE PRIME ISTRUZIONI OPERATIVE PROVINCIA DI BERGAMO ASSESSORATO ALL AMBIENTE DIRIGENTE DR. CLAUDIO CONFALONIERI SETTORE AMBIENTE Dr Ing. Claudia Pianello DPR n. 59 del 13.03.2013

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 546 del 24.06.2015

Determinazione Dirigenziale n. 546 del 24.06.2015 N. P. 34 del 16/06/2015 Provincia Regionale di Caltanissetta ora Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 8/2014) IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

OPENSUE. Sportello Edilizia. Stringi la mano al cittadino

OPENSUE. Sportello Edilizia. Stringi la mano al cittadino OPENSUE Sportello Edilizia Stringi la mano al cittadino 2 OPENSUE Sportello Edilizia Il DPR n. 380/2001 impone a tutte le amministrazioni comunali di provvedere a costituire lo Sportello unico per l edilizia

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo IMMEDIATA ESECUZIONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. Reg. 63 del 29.04.2014 OGGETTO: Approvazione schema di convenzione per l'utilizzo della

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO -----------------------

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- Verbale n. 15 Adunanza 30 aprile 2013 OGGETTO: PROPOSTA DI ACCORDO PER L ATTUAZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE APPROVAZIONE. Protocollo:

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 191 Seduta del 08/10/2012 All. 3 OGGETTO:

Dettagli

DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI

DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI COMUNE DI NOALE PROVINCIA DI VENEZIA 30033 Piazza Castello, 18 Sede Municipale Fax 041/5897242 Tel. 041/5897211 DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI COPIA Ufficio:COMMERCIO Registro Generale Determinazioni N.718

Dettagli

COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE N. 54 OGGETTO: D.P.R. 7 SETTEMBRE 2010, N. 160 REGOLAMENTO PER LA SEMPLIFICAZIONE ED IL RIORDINO

Dettagli

Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4)

Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4) Apporre contrassegno telematico (marca da bollo) da 14.62 Spazio per l ufficio protocollo (si prega di verificare in accettazione la presenza degli allegati indicati nell allegato II pagina 4) Avvertenze

Dettagli

Procedimenti di prevenzione incendi più semplici e rapidi grazie allo Sportello Unico

Procedimenti di prevenzione incendi più semplici e rapidi grazie allo Sportello Unico SICUREZZA. Procedimenti di prevenzione incendi più semplici e rapidi grazie allo Sportello Unico GLI EFFETTI DELLA COLLABORAZIONE TRA REGIONE SARDEGNA E VIGILI DEL FUOCO Il regolamento per la semplificazione

Dettagli

PRATICA N 2997/9/6-2014

PRATICA N 2997/9/6-2014 Prot. n. 0003015-30/05/2014-CM_B816-A2-P-9.6/2011/A2_S1/4 PRATICA N 2997/9/6-2014 tramite p.e.c. Spett.le DIOCESI SAM MARINO MONTEFELTRO simone.contadini@archiworldpec.it Piazza Giovanni Paolo II 47864

Dettagli

Linee Guida Direttive di organizzazione e di funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)

Linee Guida Direttive di organizzazione e di funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Linee Guida Direttive di organizzazione e di funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Premesse DEFINIZIONI Ai fini delle presenti direttive: per Regione s intende la Regione

Dettagli

COMUNE DI PIMENTEL. Provincia di Cagliari

COMUNE DI PIMENTEL. Provincia di Cagliari COMUNE DI PIMENTEL Provincia di Cagliari AREA: 199 /R Responsabile: Amministrativo-Contabile Mascia Anna Maria DETERMINAZIONE N. 316 in data 08/10/2014 OGGETTO: Gita anziani in località Umbria 2014. Liquidazione

Dettagli

Agenzie di Affari. Attività sottoposte al procedimento

Agenzie di Affari. Attività sottoposte al procedimento Agenzie di Affari Attività sottoposte al procedimento Le Agenzie d Affari sono previste e regolate dall articolo 115 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (T.U.L.P.S.). Si tratta di quelle

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE 1. La dematerializzazione degli

Dettagli

COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca. SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com

COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca. SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n 19 del 28.02.2003 Art. 1 OGGETTO

Dettagli

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale.

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Norme per l esercizio delle attività di vendita al dettaglio in sede fissa. Decreto legislativo 31 marzo

Dettagli

Procedimento unico ai sensi del D.P.R. 160/2010 e s.m.i.

Procedimento unico ai sensi del D.P.R. 160/2010 e s.m.i. Pratica N. Procedimento unico ai sensi del D.P.R. 160/2010 e s.m.i. Protocollo Generale Sportello Unico per le Attività Produttive e Commercio - Comune di Cento il/la sottoscritto/a(*) nato a il residente

Dettagli

Provincia di Cagliari REGOLAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P.

Provincia di Cagliari REGOLAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P. COMUNE DI VILLASIMIUS Provincia di Cagliari REGOLAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P. Approvato con deliberazione di G:M. n. 17 del 25.01.2011 Indice e sommario Indice e sommario...

Dettagli

LO STATO DI ATTUAZIONE DEI SERVIZI TELEMATICI NEL PICENO E I VANTAGGI PER LE IMPRESE

LO STATO DI ATTUAZIONE DEI SERVIZI TELEMATICI NEL PICENO E I VANTAGGI PER LE IMPRESE LOSTATODIATTUAZIONE DEISERVIZITELEMATICINELPICENO EIVANTAGGIPERLEIMPRESE 24Maggio2011 SalaB&BItaliadelPicenoConsind ZonaServiziCollettividiMarinodelTronto AscoliPiceno Dott.ssaRamonaDeCarolis,PicenoConsindeGASIP

Dettagli

Sede Operativa : Zona Industriale Due Pini Montalto di Castro (VT) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO ECONOMICO E OCCUPAZIONALE

Sede Operativa : Zona Industriale Due Pini Montalto di Castro (VT) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO ECONOMICO E OCCUPAZIONALE Determinazione n. B6548 del 20 dicembre 2010 OGGETTO: VALLONE S.r.l. - ai sensi dell art.208, comma 20 del e s.m.i., relativamente ad un impianto di stoccaggio e trattamento per il recupero di R.A.E.E.

Dettagli

Città di Imola DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 104 DEL 22/07/2014

Città di Imola DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 104 DEL 22/07/2014 Città di Imola DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 104 DEL 22/07/2014 OGGETTO : ATTO DI COORDINAMENTO TECNICO REGIONALE, APPROVATO CON DGR N. 76DEL 2014, AI SENSI DELL`ART. 12 L.R. 15/2013 SUI CRITERI DI

Dettagli

Alla Provincia di Treviso Settore Promozione del Territorio U.O. Organizzazione Turistica Via Cal di Breda n. 116 31100 - TREVISO

Alla Provincia di Treviso Settore Promozione del Territorio U.O. Organizzazione Turistica Via Cal di Breda n. 116 31100 - TREVISO Marca da bollo da Euro 14,62 Alla Provincia di Treviso Settore Promozione del Territorio U.O. Organizzazione Turistica Via Cal di Breda n. 116 31100 - TREVISO OGGETTO : Richiesta autorizzazione alla sostituzione

Dettagli

BANDO RICONOSCIMENTO DI INCENTIVI ECONOMICI PER INTERVENTI EDILIZI IN CENTRO STORICO

BANDO RICONOSCIMENTO DI INCENTIVI ECONOMICI PER INTERVENTI EDILIZI IN CENTRO STORICO ASSESSORATO ALL URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, AMBIENTE E GESTIONE DEL TERRITORIO BANDO RICONOSCIMENTO DI INCENTIVI ECONOMICI PER INTERVENTI EDILIZI IN CENTRO STORICO Il Vice Sindaco Bendotti Doriano L

Dettagli

11 Azioni previste nel Programma di semplificazione 2011 1 Approvazione Agenda Normativa 2011 che prevede: Report di attuazione

11 Azioni previste nel Programma di semplificazione 2011 1 Approvazione Agenda Normativa 2011 che prevede: Report di attuazione 11 Azioni previste nel Programma di semplificazione 2011 1 Approvazione Agenda Normativa 2011 che prevede: Report di attuazione Approvata con delibera di Giunta regionale n. 744 del 28 Giugno 2011 Semplificazione

Dettagli

COMUNE DI TODI SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

COMUNE DI TODI SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA COMUNE DI TODI SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO E SVILUPPO ECONOMICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (Artt. 20 e 21 l.r. 18/02/2004, n. 1) Protocollo n. del Ricevuta dal SUAPE in data (dalla

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI Servizio Ec. Finanziario e Politiche Sociali C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI LIQUIDAZIONE DI SPESA N. 47 del 28/01/2014 del registro

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

TELECOM ITALIA SPA & VODAFONE ITALIA B.V

TELECOM ITALIA SPA & VODAFONE ITALIA B.V TELECOM ITALIA SPA & VODAFONE ITALIA B.V INSTALLAZIONE DI UNA SRB VODAFONE, SU STRUTTURA ESISTENTE TELECOM E ADEGUAMENTO DELLA STAZIONE RADIO TI AL SISTEMA DI TELEFONIA MOBILE, UBICATA IN VIA GRAZIA DELEDDA

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA INDICE Art. 1 (Oggetto) Art. 2 (Definizioni) Art. 3 (Ambito di applicazione) Art. 4 (Istituzione dello Sportello Unico

Dettagli

IL DPR 160/2010 (SEMPLIFICAZIONE E RIORDINO SUAP) E IL DPR 159/2010 (AGENZIE PER LE IMPRESE) (Il procedimento automatizzato con SCIA)

IL DPR 160/2010 (SEMPLIFICAZIONE E RIORDINO SUAP) E IL DPR 159/2010 (AGENZIE PER LE IMPRESE) (Il procedimento automatizzato con SCIA) IL DPR 160/2010 (SEMPLIFICAZIONE E RIORDINO SUAP) E IL DPR 159/2010 (AGENZIE PER LE IMPRESE) (Il procedimento automatizzato con SCIA) AMBITO DI APPLICAZIONE DEL DPR 160/2010 Art. 1 Definizioni 1. Ai fini

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI Proposta nr. 136 del 13/06/2014 - Determinazione nr. 1477 del 13/06/2014 OGGETTO: DPR n. 59/2013 Autorizzazione Unica

Dettagli

Comune di Montemurlo (Provincia di Prato)

Comune di Montemurlo (Provincia di Prato) Comune di Montemurlo (Provincia di Prato) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE REDDITUALE E PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO DEL COMUNE DI MONTEMURLO Approvato

Dettagli

ATTIVITÀ E PROCEDIMENTI

ATTIVITÀ E PROCEDIMENTI TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI Denominazione del procedimento ARCHIVIO GENERALE: ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI CONSERVATI PRESSO ARCHIVIO STORICO O DEPOSITO FASI: presentazione della domanda su apposito

Dettagli

INDICE CAPO I... 4 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO... 4 ART. 2 DEFINIZIONI... 4 ART. 3 - PRINCIPI GENERALI...

INDICE CAPO I... 4 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO... 4 ART. 2 DEFINIZIONI... 4 ART. 3 - PRINCIPI GENERALI... COMUNE V I B O N A T I PROVINCIA SALERNO R E G O L A M E N TO DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE ( AGGIORNATO ALLA LEGGE 69/2009 E S.M. APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 38 DEL29.12.2010)

Dettagli

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 425 di data 8 agosto 2014

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 425 di data 8 agosto 2014 COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 425 di data 8 agosto 2014 OGGETTO: Nuova variante urbanistica relativa all unificazione delle

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO DELLE PRATICHE TRAMITE PEC AL SUAP DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO

ISTRUZIONI PER L INVIO DELLE PRATICHE TRAMITE PEC AL SUAP DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO ISTRUZIONI PER L INVIO DELLE PRATICHE TRAMITE PEC AL SUAP DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO [Istruzioni versione 25.10.2012 Le parti in giallo sono state introdotte con la presente versione] PREMESSA Le istruzioni

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA ALIMENTI E BEVANDE ex art. 45 l.r. 28/2005

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA ALIMENTI E BEVANDE ex art. 45 l.r. 28/2005 COMUNE DI CAPANNORI Numero di Pratica / SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA ALIMENTI E BEVANDE ex art. 45 l.r. 28/2005 Protocollo Inviare esclusivamente con modalità telematica

Dettagli

Servizio Tutela del Suolo e Rifiuti

Servizio Tutela del Suolo e Rifiuti Servizio Tutela del Suolo e Rifiuti FUNZIONI DEL SERVIZIO 1. Attività su bonifica dei siti contaminati Il Servizio ha il compito di emettere la certificazione di avvenuta bonifica dei siti contaminati.

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 coordinato con la legge di Conversione 11 agosto 2014, n.

COMUNE DI MAGIONE Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 coordinato con la legge di Conversione 11 agosto 2014, n. COMUNE DI MAGIONE Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 coordinato con la legge di Conversione 11 agosto 2014, n. 114 Rif. int. : Rev. : 0.0 Vers. Prec. : Sommario 1- Revisioni...

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 194 del 24-3-2016 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 194 del 24-3-2016 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 194 del 24-3-2016 O G G E T T O Farmacia S. Chiara di Pretto dott. Paolo V.le Margherita, 101 Vicenza. Autorizzazione

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS AREA DEI SERVIZI AMBIENTALI

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS AREA DEI SERVIZI AMBIENTALI DETERMINAZIONE N. 170 DEL 05.07.2012 OGGETTO: Provvedimento Unico n. 6 del 09.04.2009 SUAP del Comune di Iglesias Autorizzazione alla realizzazione e alla gestione di un impianto di messa in riserva di

Dettagli

PROVINCIA DI COMO ECOLOGIA E AMBIENTE Via Borgo Vico n. 148-22100 COMO - Tel. 031.230.367 fax 031.230.383 Servizio Rifiuti Arch. Paolo Negretti tel 0311230.447; 0311230.438 Prot. Como lì 07 gennaio 2008

Dettagli

autorità competente autorità procedente proponente Autorità competente:

autorità competente autorità procedente proponente Autorità competente: INDIRIZZI IN MERITO AI PROGETTI RELATIVI AD IMPIANTI DI SMALTIMENTO E DI RECUPERO DEI RIFIUTI IN VARIANTE ALLO STRUMENTO URBANISTICO E COORDINAMENTO PROCEDURE DI VIA - AIA - VAS QUADRO NORMATIVO Il comma

Dettagli

RICORSO STRAORDINARIO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

RICORSO STRAORDINARIO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RICORSO STRAORDINARIO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA nell interesse del COMUNE DI MARANO VICENTINO, con gli avv.ti Nicola Zampieri (c.f.: ZMPNCL66P23F241K PEC nicola.zampieri@ordineavvocativicenza.it)

Dettagli

COMUNE DI LAZISE - PROVINCIA DI VERONA - REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO E SULL'ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

COMUNE DI LAZISE - PROVINCIA DI VERONA - REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO E SULL'ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMUNE DI LAZISE - PROVINCIA DI VERONA - REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO E SULL'ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato con atti del Consiglio Comunale n. 55 in data 28.11.1997 n. 6 in data 04.02.1998

Dettagli

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 / 4

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 / 4 Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 / 4 Provvedimento n. 3716 Proponente: Politiche energetiche, difesa del suolo e protezione civile Classificazione: 09-10-05 2010/4 del 21/10/2010

Dettagli

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce COMUNE DI Progetto per la semplificazione amministrativa C O N V E N Z I O N E T R A - la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

Comune di Riccione Provincia di Rimini

Comune di Riccione Provincia di Rimini Comune di Riccione Provincia di Rimini B REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL DIRITTO DI ACCESSO E DI INFORMAZIONE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 2.4.1993 con delibera n. 71; Modificato

Dettagli

lo Statuto speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

lo Statuto speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; Direzione generale Servizio Lavoro DETERMINAZIONE N. 39708-3757 DEL 21.09.2015 Oggetto: Procedimento previsto dall art. 13 della Legge 68/99, dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 37/27 del 30.7.2009

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 1073 del 22/12/2014

Determinazione Dirigenziale n. 1073 del 22/12/2014 N. P. 76 del 16/12/2014 Provincia Regionale di Caltanissetta ora Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 8/2014) IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

Posso continuare a presentare le pratiche Suap anche con le tradizionali modalità cartacee?

Posso continuare a presentare le pratiche Suap anche con le tradizionali modalità cartacee? Posso continuare a presentare le pratiche Suap anche con le tradizionali modalità cartacee? Il DPR 160/2010 prescrive che la presentazione delle Segnalazioni o delle Istanze allo Sportello Unico comunale

Dettagli

IL RACCORDO DELLE PROCEDURE ANTINCENDIO ASTI, 23 FEBBRAIO 2012

IL RACCORDO DELLE PROCEDURE ANTINCENDIO ASTI, 23 FEBBRAIO 2012 IL RACCORDO DELLE PROCEDURE ANTINCENDIO CON LE PROCEDURE SUAP ASTI, 23 FEBBRAIO 2012 Ing. Marco Cavriani Dirigente AREA I Coordinamento e Sicurezza D.P.R. 151 DEL 1.8.2011 art. 1 Definizioni LIMITATAMENTE

Dettagli

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 21 del 05-03-2012 Oggetto:Aggiornamento dei diritti di segreteria da applicarsi alle pratiche edilizie e di

Dettagli

COMUNE DI MARCON PROVINCIA DI VENEZIA

COMUNE DI MARCON PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI MARCON PROVINCIA DI VENEZIA O R I G I N A L E Deliberazione Nr. 67 Data di spedizione 15-09-2014 data 01-09-2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VARIANTE

Dettagli

Comune di Casalserugo

Comune di Casalserugo Comune di Casalserugo Provincia di Padova Telefono 049 8742805 Partita IVA 01503070284 Fax 049 8740015 Cod. Fisc. 80009250285 SETTORE SERVIZI FINANZIARI Prot. n. 154/2012 Oggetto: Avviso per la cessione

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese ***********

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese *********** COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese *********** UFFICIO SERVIZIO RISORSE ECONOMICHE FINANZIARIE DETERMINAZIONE N. 13 DEL 30.03.2015 OGGETTO: Fornitura cancelleria. Impegno di spesa. ORIGINALE COPIA SERVIZIO

Dettagli

DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE

DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE COMUNE DI CASTELNUOVO RANGONE PROVINCIA DI MODENA Servizio Attività Produttive DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE Lo sportello Unico per le

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 330 del 22/04/2016

Determinazione Dirigenziale n. 330 del 22/04/2016 N. P. 32 del 22/04/2016 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

COMUNE DI SIENA Sportello Unico Attività Produttive

COMUNE DI SIENA Sportello Unico Attività Produttive COMUNE DI SIENA Sportello Unico Attività Produttive PRESENTAZIONE PRATICHE TELEMATICHE SUAP Con l entrata in vigore del D.P.R. 7/09/2010, n.160 Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina

Dettagli

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Decreto del ministero dello Sviluppo economico 21 marzo 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2013 n.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria Proposta nr. 53 del 12/10/2015 - Determinazione nr. 2409 del 14/10/2015 OGGETTO: D.Lgs n. 152/06 e s.m.i. e DPR 59/2013 Autorizzazione

Dettagli