IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE"

Transcript

1 IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Il Dipartimento di prevenzione assicura le prestazioni volte al mantenimento e alla promozione della salute della popolazione, attraverso diverse funzioni rivolte direttamente alla comunità e all'ambiente di vita e di lavoro. Tali funzioni sono svolte, sia in sede centrale sia in ambito territoriale, dai seguenti servizi del Dipartimento: 1. Direzione del dipartimento di prevenzione 2. Gruppo educazione e promozione alla salute (GEPS) 3. Centro coordinamento screening 4. Servizio di igiene e sanità pubblica (SISP) 5. Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione (SIAN) 6. Servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (SPISAL) 7. Servizio veterinario, di sanità animale e di igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche 8. Servizio veterinario di igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione degli alimenti di origine animale e loro derivati Dipartimento di Prevenzione Sede: via Badini n.23 Adria Area sanità umana Tel. 0426/ Fax 0426/ Area sanità animale Tel. 0426/ Fax 0426/ Direzione del dipartimento di prevenzione La Direzione del dipartimento di prevenzione svolge funzioni di programmazione, controllo e verifica degli obiettivi assegnati dalla Direzione Generale tra i Responsabili delle strutture complesse del Dipartimento, coadiuvato dal Comitato del Dipartimento. La Direzione assicura altresì il coordinamento dei programmi complessi di sanità pubblica non riconducibili all operatività dei singoli Servizi nonché il coordinamento di situazioni di emergenza. La Direzione cura inoltre l organizzazione di eventi formativi trasversali ai servizi e l introduzioni di programmi innovativi di sanità pubblica e dispone nuovi assetti organizzativi. La Direzione del Dipartimento coordina le attività aziendali di educazione e promozione alla salute e supporta l analisi epidemiologica di supporto alle scelte strategiche aziendali. Gruppo di educazione e promozione alla salute (GEPS) L'attività di questo servizio coordina l'insieme degli interventi di sensibilizzazione, di prevenzione, di educazione sanitaria e di promozione della salute, realizzati dalle unità operative e dai servizi dell'ulss 19 coerentemente con le indicazioni nazionali e regionali. Inoltre attraverso i propri operatori, attua attività educativa su temi specifici (educazione alimentare, promozione attività motoria, prevenzione AIDS, ecc.) Le funzioni prevalenti sono: - coordinare, orientare e mettere in rete tutti gli interventi di educazione sanitaria e di promozione della salute proposti dai vari servizi, unità operative e strutture dell'azienda

2 - incentivare la costruzione di reti di organizzazioni omogenee e di alleanze fra sistema sanitario ed altri sistemi istituzionali e sociali, per promuovere la salute della comunità - sostenere momenti di formazione e di aggiornamento del personale sul tema della promozione della salute, nonché sugli aspetti progettuali, organizzativi, gestionali e valutativi per la realizzazione di programmi educativi efficaci e appropriati Numero telefonico di riferimento: 0426/ Centro coordinamento screening I programmi di screening sono interventi organizzati di Sanità Pubblica che rappresentano un vero e proprio investimento della salute in quanto in grado di ridurre in modo significativo la mortalità per tumore e l incidenza (nuovi casi). I tests di screening sono rivolti ad una popolazione asintomatica e sono, per definizione, innocui, sicuri, gratuiti e di facile esecuzione e permettono di selezionare i soggetti con esito negativo o normali dai positivi o sospetti, per questi ultimi senza giungere, di norma, ad una diagnosi definitiva. Chi risulta positivo al test, si deve infatti sottoporre ad ulteriori esami di approfondimento secondo protocolli diagnostici terapeutici di follow up ben definiti e deve essere assistito in tutto il percorso. I programmi di screening oncologici attivi nella nostra Azienda sono quelli per il cancro della cervice uterina, della mammella e del colon retto, i tre principali tumori che colpiscono la popolazione italiana. Sono attivi anche lo screening per la microcitemia e, dal 2011, lo screening cardiovascolare (screening non oncologici) ed il sistema di sorveglianza PASSI. Tutti gli screening sono coordinati dal Centro coordinamento screening che ha sede presso l ospedale vecchio di Adria. Il centro coordinamento screening risponde telefonicamente al pubblico dal lunedì al giovedì ai seguenti numeri: screening cervice uterina dalle ore 11 alle / screening mammella dalle ore 9 alle 10, / screening colon-retto dalle ore 9 alle 10, / fax: Servizio di igiene e sanità pubblica (SISP) Il Servizio di igiene e sanità pubblica eroga prestazioni di: igiene urbana ed ambientale: nulla osta per estetista, barbieri, strutture recettive; richieste di pareri per edilizia, per rilascio certificati di antigienicità; segnalazioni inconvenienti igienico sanitari. L ufficio è aperto al pubblico: lunedì-martedì e giovedì dalle ore 8:30 alle ore 9:30 o su prenotazione telefonica ai numeri /856/140, o via al seguente indirizzo epidemiologia e profilassi delle malattie infettive: ambulatorio del viaggiatore internazionale (su prenotazione al );

3 ambulatorio dell immigrato ( aperto al pubblico il venerdì dalle ore 8:30 alle ore 9:30); dispensario funzionale antitubercolare; indagini epidemiologiche; vaccinazioni raccomandate per adulti e bambini medicina legale e necroscopica: certificazioni medico-legali; visite necroscopiche e fiscali; raccolta e tenuta dati mortalità; invalidità civile e collegio medico. L ufficio invalidi civili è aperto al pubblico: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10;00 alle ore 12:00 Telefono: /158 Le certificazioni medico legali e le vaccinazioni si effettuano presso gli ambulatori di igiene pubblica come da tabella sottostante. Ambulatori di igiene pubblica Località Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Adria Via Badini Porto Tolle Via Matteotti Porto Viro Via Mazzini Taglio di Po Via Collodi Le vaccinazioni dell età pediatrica vengono effettuate su invito, in sedute programmate. Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione (SIAN) Il servizio si occupa della tutela della salute della popolazione per gli aspetti legati all alimentazione mediante le seguenti principali attività: - controllo dell acqua potabile; - pareri su progetti relativi alla costruzione o modifica di insediamenti destinati alla produzione, deposito, somministrazione o vendita di alimenti e bevande e successiva vigilanza sugli stessi; - controllo degli alimenti dal campo alla tavola; - prevenzione e sorveglianza delle patologie trasmesse da alimenti; - controllo sulla vendita e sul corretto utilizzo dei prodotti fitosanitari; Tra le prestazioni del SIAN rientrano: - campioni di alimenti, bevande ed acqua potabile - ulteriori controlli ufficiali sulle imprese alimentari (audit, ispezioni e verifiche) - esami dei piani di autocontrollo - registrazioni o riconoscimenti delle imprese alimentari - pareri preventivi in sede o in loco - sopralluoghi d urgenza

4 - docenze in corsi per alimentaristi per rilascio o rinnovi di attestati che sostituiscono i vecchi libretti di idoneità sanitaria, sulla nuova normativa europea (pacchetto igiene) - certificazioni varie Questo servizio riceve: lunedì, mercoledì, venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 9.30 o previo appuntamento telefonico. Il servizio si occupa inoltre di : - educazione alla salute - igiene della nutrizione con le articolazioni di - sorveglianza nutrizionale - educazione alimentare - nutrizione collettiva - dietetica preventiva Le principali prestazioni dell igiene nutrizionale sono le seguenti: - controllo e validazione dei menù della refezione scolastica con elaborazione di menù specifici per bambini con particolari esigenze dietetiche - controllo e validazione dei menù delle strutture assistenziali extraospedaliere (case di riposo, ceod e riabilitazione psichiatrica) - consulenza dietetica per ospiti delle case di riposo - progetti di educazione alimentare e sui corretti stili di vita con particolare riferimento alla alimentazione e alla attività fisica (Nutrilandia, Merenda sana, Ospedale più ospitale, ecc, ) E attivo un ambulatorio nutrizionale rivolto a tutte le persone sane con problematiche di soprappeso, obesità o per avere informazioni su un adeguata alimentazione. Si può accedere all ambulatorio tramite prenotazione al C.U.P. o telefonando al seguente numero Per mettersi in contatto con il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione rivolgersi ai seguenti numeri telefonici: Responsabile SIAN Dirigente Medico SIAN Tecnici della prevenzione /138/139/141 Dietista SIAN Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPISAL) Servizio al quale sono attribuite le funzioni di prevenzione, vigilanza e di promozione della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro con il compito di contribuire alla prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni sul lavoro. Il servizio assicura prestazioni nell'ambito di: Medicina del lavoro e di Promozione della salute - visite mediche per minori avviati al lavoro - assistenza e sorveglianza sanitaria a lavoratori ex esposti ad amianto - consulenza per l avvio e l inserimento al lavoro dei soggetti disabili - tutela delle lavoratrici madri: verifica delle condizioni lavorative a rischio per l astensione anticipata dal lavoro - emissione di parere a seguito del ricorso avverso il giudizio del medico competente - inchieste per malattia professionale - emissione di parere in deroga a minori impiegati in attività a rischio - assistenza alle imprese, associazioni di categoria datoriali e dei lavoratori - attività di informazione/formazione ai datori di lavoro, RSPP, RLS, lavoratori e loro associazioni

5 La maggior parte di queste funzioni vengono svolte presso l'ambulatorio nella sede del Dipartimento di Prevenzione; la richiesta di visite mediche per minori apprendisti è su prenotazione telefonica (tel. 0426/ ). Vigilanza - verifica stato di attuazione delle norme di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro - rilevazione cause e responsabilità nei casi di infortunio e malattie professionali - effettuazione indagini di igiene industriale - vigilanza su attività di bonifica amianto - effettuazione indagini per infortuni e malattie professionali - effettuazione attività di prevenzione nei luoghi di lavoro - vidimazione registro infortuni - valutazione requisiti di igienicità per nuovi insediamenti produttivi - rilascio parere di sicurezza sanitaria per distributori carburanti - informazione ed assistenza alle aziende Si effettuano valutazioni su: - fattori di rischio (sia come igiene del lavoro che come infortunistica) e modalità di prevenirne l'insorgenza - quadro statistico- epidemiologico (infortuni e malattie professionali nel territorio) Sede: via Badini, Adria (RO) Orari di accesso al pubblico: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8,30 alle 9,30. Recapiti telefonici: Tecnici della Prevenzione: 0426/ Medici del Lavoro: Fax: Servizi veterinari I Servizi Veterinari sono suddivisi a) Servizio Veterinario di sanità animale e di igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche Fornisce le seguenti prestazioni: - bonifica sanitaria degli allevamenti animali, compresi allevamenti ittici - piani di controllo e profilassi sulle malattie infettive degli animali, comprese specie ittiche - predisposizione, attivazione e gestione di piani di emergenza a seguito scoppio di focolai di malattie infettive degli animali - controllo su animali a seguito segnalazioni di infezioni trasmissibili all'uomo - vigilanza sugli allevamenti - vigilanza sulle produzioni animali in allevamento con uova, latte, miele - attuazione dei piani nazionali PNR(piani nazionali residui) e PNAA(piani nazionali alimentazione animale) in allevamento - vigilanza sulla movimentazione degli animali con anagrafe di ogni tipologia di allevamento e delle specie animali previste, con gestione informatizzata controllo stalle di sosta, mercati ed allevamenti

6 autorizzazione automezzi trasporto animali - tutela degli animali d'affezione con gestione dell'anagrafe canina e lotta al randagismo dei cani - vigilanza e controllo sulla preparazione, commercializzazione ed impiego dei mangimi ed integratori per alimenti animali, nonché dei farmaci ad uso veterinario - tutela del benessere degli animali in allevamento e nei trasporti - piani e programmi di educazione alla salute relativamente alla detenzione degli animali, benessere in collaborazione con altri Servizi b) Servizio Veterinario di Igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati Fornisce le seguenti prestazioni: - piani di monitoraggio sulle zone di produzione dei molluschi bivalvi per determinate specifiche malattie e per l avvio al consumo umano - tutela igienico- sanitaria sulla produzione, lavorazione, trasformazione, stoccaggio, trasporto e commercializzazione di tutti gli alimenti di origine animale e loro derivati, quali carni, pesce, molluschi bivalvi vivi, latte, uova e miele, con competenze su istruttoria per registrazione o riconoscimento delle attività piani controllo salubrità alimenti valutazione sui controlli aziendali di processo, anche in riferimento al sistema HACCP certificazioni varie attività di audit, controlli, ispezioni, verifiche e prelievo campioni - piani e programmi di educazione alla salute relativamente alla manipolazione e commercializzazione di derrate alimentari di origine animale. La sede dei Servizi Veterinari è presso il Dipartimento di Prevenzione con n telefonico 0426/ e fax 0426/ Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì ore , il lunedì pomeriggio ore Le sedi operative territoriali sono site in: Località Adria - via Badini n.23 Tel Fax Porto Viro Corso Risorgimento n.45 Tel Fax Taglio di Po Via Collodi n.2 Tel Fax Orario di apertura con disponibilità di un veterinario Dal lunedì al venerdì: ore Sabato: ore 11,30 12 Dal lunedì al venerdì: ore Sabato: ore 11,30 12 Dal lunedì al venerdì: ore Sabato: ore

IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Il Dipartimento di Prevenzione è la struttura sanitaria dell Azienda ULSS che assicura le prestazioni volte al mantenimento ed alla promozione della salute della popolazione

Dettagli

Vaccinazioni. Le vaccinazioni, offerte a tutta

Vaccinazioni. Le vaccinazioni, offerte a tutta Prevenzione medica A seguito della segnalazione da parte dei sanitari relativa alla diagnosi di malattia infettiva contagiosa, il personale sanitario dell ASL attua idonei interventi di profilassi. In

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA. Compiti e funzioni del servizio:

ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA. Compiti e funzioni del servizio: a) indagini epidemiologiche; ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA b) mappatura dei fattori di rischio per le popolazioni; c) educazione sanitaria relativa all igiene e

Dettagli

Vaccinazioni. Le vaccinazioni, offerte a tutta la popolazione anche attraverso campagne di promozione e di informazione, rappresentano uno strumento

Vaccinazioni. Le vaccinazioni, offerte a tutta la popolazione anche attraverso campagne di promozione e di informazione, rappresentano uno strumento Prevenzione medica A seguito della segnalazione da parte dei sanitari che hanno diagnosticato una malattia infettiva potenzialmente contagiosa, il personale sanitario dell ASL attua idonei interventi di

Dettagli

I Livelli Essenziali di Assistenza per la Prevenzione e la Sanità Pubblica. Renato Pizzuti SANIT Roma, 25 giugno 2008

I Livelli Essenziali di Assistenza per la Prevenzione e la Sanità Pubblica. Renato Pizzuti SANIT Roma, 25 giugno 2008 I Livelli Essenziali di Assistenza per la Prevenzione e la Sanità Pubblica Renato Pizzuti SANIT Roma, 25 giugno 2008 1 Questa presentazione Informazioni sui LEA Processo di revisione Risultati Punti di

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione Medico

Dipartimento di Prevenzione Medico CURE PRIMARIE 30 Dipartimento di Prevenzione Medico Direttore: Dr.ssa Giuliana Pieracci Il Dipartimento di Prevenzione Medico è struttura gestionale dell Azienda Sanitaria, caratterizzata da ampia flessibilità

Dettagli

[D - 10000201] % adesione corretta all'invito per screening cancro della cervice uterina (M+)*

[D - 10000201] % adesione corretta all'invito per screening cancro della cervice uterina (M+)* Azioni e progetti per la promozione della salute Prosecuzione dei progetti già in essere NOTE: Ci si riferisce a: a) progetto "Passi" sulla rilevazione stili di vita della popolazione con report finale

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 del 20 novembre 2008. SPISAL Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli ambienti di Lavoro

Carta dei Servizi rev. 1 del 20 novembre 2008. SPISAL Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli ambienti di Lavoro Carta dei Servizi rev. 1 del 20 novembre 2008 SPISAL negli ambienti di Lavoro Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Dipartimento di Prevenzione negli Ambienti di Lavoro Sede centrale: Valeggio sul Mincio, via

Dettagli

SERVIZIO VETERINARIO SERVIZIO VETERINARIO AREA "A"

SERVIZIO VETERINARIO SERVIZIO VETERINARIO AREA A SERVIZIO VETERINARIO Il Servizio Veterinario è costituito da una Area di Coordinamento e da tre Aree Funzionali: > AREA A: sanità animale; > AREA B: igiene della produzione, trasformazione e trasporto

Dettagli

AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA

AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA 1/7 Premessa Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell Azienda USL di Bologna ha la finalità di prevenire le malattie, promuovere, proteggere

Dettagli

RISULTATI DELLE ATTIVITA DI PREVENZIONE COLLETTIVA E DI PROMOZIONE DELLA SALUTE Anno 2009

RISULTATI DELLE ATTIVITA DI PREVENZIONE COLLETTIVA E DI PROMOZIONE DELLA SALUTE Anno 2009 RISULTATI DELLE ATTIVITA DI PREVENZIONE COLLETTIVA E DI PROMOZIONE DELLA SALUTE Anno 2009 IL DIRETTORE GENERALE DELL ASL DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Dott. Luigi Gianola Convegno del 14 Luglio 2010 Sala

Dettagli

Codice programma di riferimento. Corsi di formazione/seminari da attivare Promozione dell attività fisica nei bambini, gruppi cammino, AFA

Codice programma di riferimento. Corsi di formazione/seminari da attivare Promozione dell attività fisica nei bambini, gruppi cammino, AFA La Formazione a supporto del Piano Regionale di Prevenzione 2014-2018 Corsi di formazione/seminari da attivare Promozione dell attività fisica nei bambini, gruppi cammino, AFA Il counseling breve per

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA

DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA Al Dipartimento di Sanità Pubblica competono funzioni di promozione della salute, di prevenzione delle malattie e di miglioramento della qualità della vita, nonché funzioni

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SANNA LUIGI Data di nascita 27.08.60 Qualifica Amministrazione Dirigente Medico Azienda Sanitaria Locale

Dettagli

Carta dei Servizi SEZIONE 2 DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA

Carta dei Servizi SEZIONE 2 DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA 54 DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Direttore Dr. Ermanno Bongiorni Il Piano Sanitario Nazionale individua nell assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro uno dei tre macro livelli

Dettagli

AREA ANALISI, PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA

AREA ANALISI, PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA AREA ANALISI, PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE DIPARTIMENTO DI SANITÀ PUBBLICA 1/6 Premessa Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell Azienda USL di Bologna ha la finalità di prevenire le malattie,

Dettagli

Azienda USL 6 di Livorno Dipartimento di Prevenzione DI COSA CI OCCUPIAMO?

Azienda USL 6 di Livorno Dipartimento di Prevenzione DI COSA CI OCCUPIAMO? Azienda USL 6 di Livorno Dipartimento di Prevenzione UNITA FUNZIONALE VETERINARIA E SICUREZZA ALIMENTARE DI COSA CI OCCUPIAMO? Ambito igiene degli alimenti e sicurezza alimentare Controllo igienico sanitario

Dettagli

Sicurezza Alimentare e Nutrizionale

Sicurezza Alimentare e Nutrizionale DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.I.A.N. Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Struttura Semplice di Nutrizione Sicurezza Alimentare e Nutrizionale Progetto Regionale 2006-2008 1 Progetto Sicurezza

Dettagli

COME VENGONO REALIZZATI I CONTROLLI ORDINARI DELLA SANITA ANIMALE?

COME VENGONO REALIZZATI I CONTROLLI ORDINARI DELLA SANITA ANIMALE? COME VENGONO REALIZZATI I CONTROLLI ORDINARI DELLA SANITA ANIMALE? Regolamenti di Polizia Veterinaria/Norma sanitaria L input del processo è costituito dalla normativa sanitaria veterinaria COSTRUZIONE/GESTIONE

Dettagli

La prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro

La prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro Lavoro e ambiente La prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro Il Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (PSAL) garantisce la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori

Dettagli

AUSL RIMINI. Assetto Organizzativo del Dipartimento di Sanità Pubblica

AUSL RIMINI. Assetto Organizzativo del Dipartimento di Sanità Pubblica AUSL RIMINI Assetto Organizzativo del Dipartimento di Sanità Pubblica INDICE 1.1. Dipartimento di Sanità Pubblica...4 1.2. Direttore del Dipartimento...4 1.3. Responsabile Tecnico del Dipartimento...5

Dettagli

TARIFFARIO del DIPARTIMENTO di PREVENZIONE MEDICO ASL della provincia di Cremona

TARIFFARIO del DIPARTIMENTO di PREVENZIONE MEDICO ASL della provincia di Cremona I 1 I 2 I 3 I 4 IGIENE PUBBLICA Parere su progetti edilizi per insediamenti residenziali, inclusi i pareri preventivi * per ogni unità abitativa 42,00 Parere su progetti edilizi per insediamenti produttivi,

Dettagli

Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica

Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica Il livello della Prevenzione collettiva e sanità pubblica include le attività e le prestazioni volte a tutelare la salute e la sicurezza della comunità da rischi

Dettagli

ASL Caserta -Dipartimento di Sanità pubblica Veterinaria e Sicurezza alimentare PUBBLICAZIONE AI SENSI ART. 25 D.LGS. 33/2013 CONTROLLI IMPRESE

ASL Caserta -Dipartimento di Sanità pubblica Veterinaria e Sicurezza alimentare PUBBLICAZIONE AI SENSI ART. 25 D.LGS. 33/2013 CONTROLLI IMPRESE Coltivazioni (orticole in pieno campo, orticole in serra, cereali, leguminose, industriali,foraggere ) Decisione CE 2007/363 ;Reg. CE 183/05 degli Alimenti e Nutrizione Allevament apistici riferimento.

Dettagli

PNAA biennio 2006-2007- Esami condotti nella Regione Lazio sui mangimi per animali destinati alla produzione di derrate alimentari Bovini da latte

PNAA biennio 2006-2007- Esami condotti nella Regione Lazio sui mangimi per animali destinati alla produzione di derrate alimentari Bovini da latte CONTROLLI NELLA FILIERA ALIMENTARE PER LA RICERCA DI RESIDUI DI SOSTANZE INDESIDERATE DA PARTE DEI SERVIZI DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA DELLA REGIONE LAZIO Le diossine sono un gruppo di 210 sostanze

Dettagli

TARIFFARIO del DIPARTIMENTO di PREVENZIONE MEDICO della ASL MILANO 2

TARIFFARIO del DIPARTIMENTO di PREVENZIONE MEDICO della ASL MILANO 2 TARIFFARIO del DIPARTIMENTO di PREVENZIONE MEDICO della ASL MILANO 2 voce AGGIORNAMENTO ISTAT 2006 I G I E N E P U B B L I C A 1 Parere su progetti edilizi per insediamenti residenziali, inclusi i pareri

Dettagli

Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA. Dipartimento della Prevenzione. Sicurezza Alimentare. Articolo 7 regolamento (CE) 882/04

Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA. Dipartimento della Prevenzione. Sicurezza Alimentare. Articolo 7 regolamento (CE) 882/04 Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA Dipartimento della Prevenzione Sicurezza Alimentare Sintesi delle attività in materia di controlli ufficiali di cui al reg. (CE) 882/04, svolte dal Dipartimento di

Dettagli

1. CLASSIFICAZIONE DELLE MANSIONI A RISCHIO AI FINI DELL INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE TENUTO ALLA FREQUENZA DEI CORSI DI FORMAZIONE:

1. CLASSIFICAZIONE DELLE MANSIONI A RISCHIO AI FINI DELL INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE TENUTO ALLA FREQUENZA DEI CORSI DI FORMAZIONE: CRITERI E MODALITÀ PER L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E PER IL RILASCIO DEL RELATIVO ATTESTATO, AI SENSI DELL ART. 3 DELLA L.R. N. 11/2003

Dettagli

Sicurezza alimentare: quali strategie, quali obiettivi, quali risultati

Sicurezza alimentare: quali strategie, quali obiettivi, quali risultati TERZA CONVENTION NAZIONALE DEI DIRETTORI DEI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE DELLE AZIENDE ULSS Sicurezza alimentare: quali strategie, quali obiettivi, quali risultati Dott. Rocco Sciarrone Direttore del Dipartimento

Dettagli

La predisposizione e organizzazione di un Servizio i di Ristorazione, i soprattutto quando rivolto ad una utenza sensibile come

La predisposizione e organizzazione di un Servizio i di Ristorazione, i soprattutto quando rivolto ad una utenza sensibile come Convegno P.A.N. II La Ristorazione Collettiva in Italia - Roma 4 febbraio 09 La Ristorazione per Anziani un importante occasione di prevenzione Emilia Guberti Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento

Dettagli

infosalute Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Solidarietà sociale 2015/2018 Piano provinciale della prevenzione Sintesi

infosalute Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Solidarietà sociale 2015/2018 Piano provinciale della prevenzione Sintesi infosalute Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Solidarietà sociale 2015/2018 Piano provinciale della prevenzione Sintesi Giugno 2015 Indice Sintesi introduttiva del Piano provinciale

Dettagli

Servizio di Igiene degli allevamenti a e delle produzioni zootecniche, Attività di controllo ufficiale effettuate nell anno 2013

Servizio di Igiene degli allevamenti a e delle produzioni zootecniche, Attività di controllo ufficiale effettuate nell anno 2013 Servizio di Igiene degli allevamenti a e delle produzioni zootecniche, Attività di controllo ufficiale effettuate nell anno 2013 PIANO AZIENDALE SUL CONTROLLO SULLA FARMACOSORVEGLIANZA Tipologia attività

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. VALENTE Dario Data di nascita 16/10/1955. Dirigente ASL I fascia - Igiene degli Alimenti di Origine Animale

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. VALENTE Dario Data di nascita 16/10/1955. Dirigente ASL I fascia - Igiene degli Alimenti di Origine Animale INFORMAZIONI PERSONALI Nome VALENTE Dario Data di nascita 16/10/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI PERUGIA Dirigente ASL I fascia - Igiene degli

Dettagli

Professioni sanitarie della prevenzione

Professioni sanitarie della prevenzione Professioni sanitarie della prevenzione Bergamo, 14 aprile 2014 Mario Poloni mpoloni@asl.bergamo.it Monica Brembilla, Antonia Crippa, Lucia Fontana L evoluzione delle Professioni Sanitarie Legge 42/99

Dettagli

Tabelle trattamento dati

Tabelle trattamento dati Tabelle trattamento dati DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE STRUTTURA AREA TRATTAMENTO MODALITA TRATTAMENTO NATURA DEL DATO CONSERVAZIONE E ARCHIVI 1.Servizi veterinari Assistenza veterinaria : Area A (sanità

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN SICUREZZA AGROALIMENTARE ORGANIZZATO DALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN SICUREZZA AGROALIMENTARE ORGANIZZATO DALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN SICUREZZA AGROALIMENTARE ORGANIZZATO DALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Corso di perfezionamento in: IGIENE DELLE PRODUZIONI ANIMALI E ALIMENTARI: RUOLO DEL MEDICO VETERINARIO

Dettagli

TARIFFARIO DELLE ATTIVITA' / PRESTAZIONI CHE AFFERISCONO AL DIPARTIMENTO di PREVENZIONE MEDICO

TARIFFARIO DELLE ATTIVITA' / PRESTAZIONI CHE AFFERISCONO AL DIPARTIMENTO di PREVENZIONE MEDICO Allegato alla deliberazione del voce I G I E N E P U B B L I C A 1 Parere su progetti edilizi per insediamenti residenziali, inclusi i pareri preventivi * per ogni unità abitativa 47,00 2 Parere su progetti

Dettagli

Dipartimento di prevenzione

Dipartimento di prevenzione ARTICOLAZIONE TERRITORIALE E SEDI ACCORPAMENTO ASL 6 di Ciriè + ASL 7 di Chivasso + ASL 9 di Ivrea - Distretto Venaria ASL 6 = ASL TO 4 STRUTTURA COMPLESSA AREA B DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA AREA

Dettagli

Sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie infettive e parassitarie, inclusi i programmi vaccinali

Sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie infettive e parassitarie, inclusi i programmi vaccinali Allegato 1 Livello di Assistenza: Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica Il livello della Prevenzione collettiva e sanità pubblica include le attività e le prestazioni volte a tutelare la salute e la

Dettagli

ELENCO PROCEDIMENTI SIAN

ELENCO PROCEDIMENTI SIAN ELENCO PROCEDIMENTI SIAN Nr. Tipologia/Rif. Norm./Tempistica 1 SCIA - Registrazione imprese alimentari Art.6 Reg. CE 852/2004 Soggetto obbligato A chi presentare la domanda Responsabili Procedimento Ai

Dettagli

ASPETTI STORICI DELLA LEGISLAZIONE SANITARIA

ASPETTI STORICI DELLA LEGISLAZIONE SANITARIA LEZIONE: ELEMENTI DI LEGISLAZIONE SANITARIA (PRIMA PARTE) PROF. MASSIMO BUJA Indice 1 INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

DALLA PRODUZIONE AL CONSUMO

DALLA PRODUZIONE AL CONSUMO 1 IGIENE DEGLI ALIMENTI E DELL ALIMENTAZIONE: DALLA PRODUZIONE AL CONSUMO Il ruolo dell Università ità Prof.ssa Maria Triassi Dipartimento di Igiene e Medicina Preventiva Università degli Studi di Napoli

Dettagli

Casa della Salute. Portomaggiore e Ostellato. Portomaggiore. Via De Amicis 22. Casa della Salute. Casa della Salute

Casa della Salute. Portomaggiore e Ostellato. Portomaggiore. Via De Amicis 22. Casa della Salute. Casa della Salute Casa della Salute Casa della Salute Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara Casa della Salute Portomaggiore e Ostellato Via De Amicis 22 Portomaggiore Cos è la Casa della Salute La Casa della Salute

Dettagli

ASL SALERNO VIA NIZZA 146 SALERNO Curriculum Formativo e Professionale di : Guido Ferrentino

ASL SALERNO VIA NIZZA 146 SALERNO Curriculum Formativo e Professionale di : Guido Ferrentino ASL SALERNO VIA NIZZA 146 SALERNO Curriculum Formativo e Professionale di : Guido Ferrentino INFORMAZIONI PERSONALI Nome Guido Ferrentino Indirizzo Viale G. Verdi, 29-84131 Salerno Telefono 3663477434

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PATTI GIOVANNI Indirizzo Via XV Gennaio 6 03014 Fiuggi Telefono 3497848415 E-mail giovanni.patti2005@libero.it

Dettagli

VIVERE MEGLIO A MILANO. La carta dei diritti dei cittadini malati

VIVERE MEGLIO A MILANO. La carta dei diritti dei cittadini malati Le giornate della salute per VIVERE MEGLIO A MILANO La carta dei diritti dei cittadini malati Milano, Sala Alessi - Palazzo Marino 19 maggio 2012, 9.00-12.30 Walter Locatelli Direttore Generale ASL Milano

Dettagli

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI MEDICINA DI GRUPPO SAN DAMIANO 4 NOVEMBRE 12 - BRUGHERIO IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE ha il

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA MEDICINA DI GRUPPO dei Medici di Famiglia Serafino Caverzasio Ferloni Mario Gambato Lodovica Vitaloni

CARTA DEI SERVIZI DELLA MEDICINA DI GRUPPO dei Medici di Famiglia Serafino Caverzasio Ferloni Mario Gambato Lodovica Vitaloni CARTA DEI SERVIZI DELLA MEDICINA DI GRUPPO dei Medici di Famiglia Serafino Caverzasio Ferloni Mario Gambato Lodovica Vitaloni 1. Presentazione 2. Composizione della Medicina di Gruppo 3. Sede 4. Attività

Dettagli

Parte I (punti 3-9): Misure sanitarie obbligatorie per il controllo della Paratubercolosi bovina

Parte I (punti 3-9): Misure sanitarie obbligatorie per il controllo della Paratubercolosi bovina LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI PIANI DI CONTROLLO E PER L ASSEGNAZIONE DELLA QUALIFICA SANITARIA DEGLI ALLEVAMENTI NEI CONFRONTI DELLA PARATUBERCOLOSI BOVINA 1. Definizioni Ai sensi delle presenti linee

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE CONDIZIONI DI DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUITICA E SPECIALISTICA E I CODICI DI O DI Codice delle patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e succ. modifiche

Dettagli

IO MANGIO A SCUOLA: IGIENE E SICUREZZA DEL CIBO

IO MANGIO A SCUOLA: IGIENE E SICUREZZA DEL CIBO IO MANGIO A SCUOLA: IGIENE E SICUREZZA DEL CIBO Esperienze dei SIAN (Servizio Igiene Alimenti Nutrizione) dr. Filippo De Naro Papa - Servizio Igiene Alimenti Nutrizione ASL TO1 SIAN - Organizzazione e

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

Obblighi ed Adempimenti dei Produttori Primari. Relatore: Dr. Pierluigi Conte

Obblighi ed Adempimenti dei Produttori Primari. Relatore: Dr. Pierluigi Conte Obblighi ed Adempimenti dei Produttori Primari Relatore: Dr. Pierluigi Conte Concetto di produzione a Tutte le operazioni effettuate sui prodotti a condizione che questi non subiscano alterazioni sostanziali

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CORTIS CARLA Indirizzo 5 VIA PITAGORA 09012 CAPOTERRA Telefono 070/6092722-3204325565 Fax 070/6092739 E-mail

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita [06/09/1954] MELONI GIUSEPPINA MARIA TERESA Qualifica Amministrazione Incarico attuale e

Dettagli

Lettura critica dei Piani Pandemici di alcune ASL lombarde

Lettura critica dei Piani Pandemici di alcune ASL lombarde Lettura critica dei Piani Pandemici di alcune ASL lombarde Dott. Marco Gaietta Specializzando in Igiene e Medicina Preventiva Università degli Studi di Milano Obiettivo dello studio Valutare la corrispondenza

Dettagli

Qualità igienico-nutrizionale del pasto nella mensa scolastica CONVEGNO AGIDAE

Qualità igienico-nutrizionale del pasto nella mensa scolastica CONVEGNO AGIDAE Qualità igienico-nutrizionale del pasto nella mensa scolastica CONVEGNO AGIDAE Chianciano,, giugno 2008 dott. Alessandra Mauti - Dietista NUOVI MODELLI DI CONSUMO CRESCITA DELLA RISTORAZIONE EXTRADOMESTICA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE x ------------------------

CARTA DEI SERVIZI. STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE x ------------------------ CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE x ------------------------ Dr. LEVAGGI FRANCESCO Specialista in: IGIENE E MED.PREVENTIVA Dr. PRATO RENZO Specialista in:cardiologia

Dettagli

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili)

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili) SiRVeSS LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA a cura del gruppo di lavoro Gestione della sicurezza del SiRVeSS (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) Il Dirigente

Dettagli

VETERINARIA conseguita presso l Università degli Studi di Milano il 1 Luglio 1987 con 65 su 70;

VETERINARIA conseguita presso l Università degli Studi di Milano il 1 Luglio 1987 con 65 su 70; CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Randon Pierluigi Raffaele Data di Nascita 21 febbraio 1953 Qualifica Dirigente medico veterinario Amministrazione Ulss 19 Adria Incarico Attuale Coordinatore

Dettagli

4, VIA DON STURZO, 09040 SERDIANA, CA Telefono +39070741802 CEL: +393284143702 Fax +39070743511 E-mail. wal.perra@tiscali.it

4, VIA DON STURZO, 09040 SERDIANA, CA Telefono +39070741802 CEL: +393284143702 Fax +39070743511 E-mail. wal.perra@tiscali.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PERRA WALTER Indirizzo 4, VIA DON STURZO, 09040 SERDIANA, CA Telefono +39070741802 CEL: +393284143702 Fax

Dettagli

LA TUTELA DELL AMBIENTE Garanzia della salubrità e sicurezza del nostro cibo

LA TUTELA DELL AMBIENTE Garanzia della salubrità e sicurezza del nostro cibo LA TUTELA DELL AMBIENTE Garanzia della salubrità e sicurezza del nostro cibo Seconda Sessione - L impatto sulla sicurezza alimentare: dall autocontrollo al controllo ufficiale PERCORSO FROM FARM TO FORK

Dettagli

Indice PARTE PRIMA: POPOLAZIONE E SALUTE

Indice PARTE PRIMA: POPOLAZIONE E SALUTE Indice PARTE PRIMA: POPOLAZIONE E SALUTE 1. POPOLAZIONE... 17 1.1. Popolazione residente... 17 1.1.1. La distribuzione sul territorio... 19 1.1.2. Struttura della popolazione... 20 1.1.3. Speranza di vita...

Dettagli

Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria

Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica

Dettagli

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate)

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) 09/2009 CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Dettagli

Obblighi delle imprese oggetto di controlli effettuati dal Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche (SIAPZ)

Obblighi delle imprese oggetto di controlli effettuati dal Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche (SIAPZ) Obblighi delle imprese oggetto di controlli effettuati dal Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche (SIAPZ) ALIMENTAZIONE ANIMALE L impresa (OSM) deve attenersi alle Audit D iniziativa,

Dettagli

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008 Formazione del personale Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro DATORE DI LAVORO Soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore, responsabile della organizzazione o dell unità produttiva in

Dettagli

UTG-Prefettura Bari. Il Metodo AUGUSTUS. La Funzione 2. Nella Sala Operativa - CCS. Brevi note riassuntive sui compiti del responsabile della funzione

UTG-Prefettura Bari. Il Metodo AUGUSTUS. La Funzione 2. Nella Sala Operativa - CCS. Brevi note riassuntive sui compiti del responsabile della funzione UTG-Prefettura Bari Il Metodo AUGUSTUS La Funzione 2 Nella Sala Operativa - CCS Brevi note riassuntive sui compiti del responsabile della funzione Le funzioni di supporto: SALA OPERATIVA CENTRO COORDINAMENTO

Dettagli

Relazione Sicurezza Alimentare Anno 2015. Sommario

Relazione Sicurezza Alimentare Anno 2015. Sommario Pag. 1 di 10 Sommario Sommario...1 Servizi dipartimentali competenti per la sicurezza alimentare...3 - Servizio Igiene Alimenti e della Nutrizione;...3 - Servizio Igiene Alimenti di Origine Animale;...3

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Secchi Francesco Data di nascita 09/11/1949. Direttore del Servizio Igiene Alimenti di Origine Animale

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Secchi Francesco Data di nascita 09/11/1949. Direttore del Servizio Igiene Alimenti di Origine Animale INFORMAZIONI PERSONALI Nome Secchi Francesco Data di nascita 09/11/1949 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Direttore del Servizio Igiene Alimenti di Origine Animale

Dettagli

Laurea in Medicina Veterinaria conseguita il 6.12.1973 presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell Università di Milano;

Laurea in Medicina Veterinaria conseguita il 6.12.1973 presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell Università di Milano; CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome FORMENTI Nome ANGELO Luogo e Data di nascita VIMERCATE 01/03/1949 Qualifica VETERINARIO UFFICIALE Amministrazione ASL PROVINCIA MONZA E BRIANZA Incarico

Dettagli

Art. 1 Oggetto del regolamento

Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 1 Oggetto del regolamento Allegato alla Delibera n Il presente regolamento disciplina l organizzazione interna del Dipartimento della Prevenzione (di seguito chiamato Dipartimento), ai sensi di quanto

Dettagli

La rintracciabilità e la gestione dei requisiti igienico sanitari nelle aziende del settore primario alla luce del pacchetto igiene

La rintracciabilità e la gestione dei requisiti igienico sanitari nelle aziende del settore primario alla luce del pacchetto igiene GLI SCHEMI INTERNAZIONALI DI CERTIFICAZIONE (IFS, BRC, EUREPGAP E ISO 22000) A SUPPORTO DELLA NUOVA NORMATIVA IN MATERIA DI IGIENE, SICUREZZA E RINTRACCIABILITÀ La rintracciabilità e la gestione dei requisiti

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione ASL di NOVARA

Dipartimento di Prevenzione ASL di NOVARA Il Dipartimento di Prevenzione è la struttura operativa dell Azienda Sanitaria Locale di Novara che garantisce la tutela della salute collettiva, perseguendo obiettivi di: promozione della salute prevenzione

Dettagli

La produzione artigianale e la somministrazione due regioni a confronto : Az. USL Bologna - Emilia Romagna

La produzione artigianale e la somministrazione due regioni a confronto : Az. USL Bologna - Emilia Romagna MASTERING THE COELIAC CONDITION Celiachia oltre la sicurezza alimentare: ristorazione fuori casa e qualità Firenze 31 marzo 2011 La produzione artigianale e la somministrazione due regioni a confronto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ Dr. FATI FRANCO Sede studio: Piazza Caprera 2\3 SML e-mail: fatif@libero.it Telefono fisso: 0185283645

Dettagli

Ufficio Sanità pubblica e sicurezza del lavoro Principali provvedimenti adottati dalla Giunta nel corso dell anno 2010

Ufficio Sanità pubblica e sicurezza del lavoro Principali provvedimenti adottati dalla Giunta nel corso dell anno 2010 Ufficio Sanità pubblica e sicurezza del lavoro Principali provvedimenti adottati dalla Giunta nel corso dell anno 2010 Sicurezza Alimentare Disciplina delle modalità di finanziamento dei controlli sanitari

Dettagli

Organizzazione dei servizi sanitari. Dr. Silvio Tafuri

Organizzazione dei servizi sanitari. Dr. Silvio Tafuri Organizzazione dei servizi sanitari Dr. Silvio Tafuri Premessa metodologica Classificazione dei sistemi sanitari in base alle fonti di finanziamento: n n n n Sistemi assicurativi Sistemi finanziati dalla

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ Dr. COGORNO Stefano Dr. DAPELO Federico Dr. LAMBRUSCHINI Mario Dr. ROTTOLA Cristina Dr. SANNAZZARI

Dettagli

DGISAN. Ministero della Salute. Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

DGISAN. Ministero della Salute. Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Ministero della Salute Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli

Dettagli

(La scheda non deve superare le 7 cartelle, compreso la tabella indicatori)

(La scheda non deve superare le 7 cartelle, compreso la tabella indicatori) R e g i o n e L a z i o (La scheda non deve superare le 7 cartelle, compreso la tabella indicatori) Titolo del programma: Consolidamento e qualificazione dei programmi di screening organizzati Identificativo

Dettagli

Regione Emilia Romagna

Regione Emilia Romagna Regione Emilia Romagna Assessorato Politiche per la Salute Studio Servizio Sanità Pubblica Anno 2007 Verifica, implementazione e valutazione di modelli di prevenzione basati sull Evidenza Scientifica Rapporto

Dettagli

Comune di Boissano P r o v i n c i a d i S a v o n a ---------------------------------------------

Comune di Boissano P r o v i n c i a d i S a v o n a --------------------------------------------- Comune di Boissano P r o v i n c i a d i S a v o n a --------------------------------------------- P.zza G. Govi n.1 - tel. 0182/98010 - fax.0182/98487 Codice Fiscale 81001410091 - Partita I.V.A. 00416850097

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa)

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole RETE DI SCUOLE E AGENZIE PER LA SICUREZZA della Provincia di Firenze LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA

Dettagli

ORGANI DI VIGILANZA E SANZIONI

ORGANI DI VIGILANZA E SANZIONI ORGANI DI VIGILANZA E SANZIONI Dott. Sergio Biagini Tecnico della Prevenzione Gli organi di vigilanza e controllo Aziende U.S.L. Vigili del Fuoco Ispettorato del lavoro Carabinieri Il ruolo delle Aziende

Dettagli

Screening oncologici rivolti alla popolazione femminile Integrazione con i Medici di Medicina Generale Accordo

Screening oncologici rivolti alla popolazione femminile Integrazione con i Medici di Medicina Generale Accordo Premessa Screening oncologici rivolti alla popolazione femminile Integrazione con i Medici di Medicina Generale Accordo Il Piano Oncologico Nazionale (PON) 2010-2012 conferma che i Programmi organizzati

Dettagli

1 GIORNATA DI STUDIO SUL PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO

1 GIORNATA DI STUDIO SUL PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO 1 GIORNATA DI STUDIO SUL PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO SIGNIFICATO E RUOLO DEL CENTRO SCREENING NELLA GESTIONE E CONTROLLO DEL PROGRAMMA BOLOGNA, 10 MARZO 2005 dr.ssa

Dettagli

PIANO DEI CENTRI DI COSTO

PIANO DEI CENTRI DI COSTO REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI VIBO VALENTIA Via Dante Alighieri 89900 Vibo Valentia Partita IVA n 02866420793 Allegato A alla delibera n. 109/CS del 8.2.2012 PIANO DEI CENTRI DI COSTO

Dettagli

R e g i o n e L a z i o

R e g i o n e L a z i o R e g i o n e L a z i o Titolo del programma: Innovazione tecnologica PS su mammella, cervice uterina e colon-retto Identificativo della Linea di intervento generale: 3.1 Prevenzione della popolazione

Dettagli

(Aggiornamento dicembre 2014)

(Aggiornamento dicembre 2014) (Aggiornamento dicembre 2014) Indice La carta del servizio. pag. 5 I dati del servizio.. 6 Assetto del servizio. 7 Criteri di aggiudicazione della gara di appalto 9 La gestione in appalto... 10 Il servizio

Dettagli

A LA FORMAZIONE DEGLI ALIMENTARISTI IN REGIONE TOSCANA

A LA FORMAZIONE DEGLI ALIMENTARISTI IN REGIONE TOSCANA Allegato A LA FORMAZIONE DEGLI ALIMENTARISTI IN REGIONE TOSCANA (in attuazione della L.R. n. 24/2003, art. 2 e dei Regolamenti (CE) N. 852/2004 e 853/2004) 1 1. Premessa La formazione degli alimentaristi

Dettagli

Le nuove check list di controllo del piano di sicurezza alimentare 2006 Alcune esemplificazioni delle nuove procedure di controllo.

Le nuove check list di controllo del piano di sicurezza alimentare 2006 Alcune esemplificazioni delle nuove procedure di controllo. L Unione Albergatori incontra l azienda sanitaria Migliora la sicurezza alimentare nelle aziende Nel mese di marzo 2006 l Unione Albergatori ha partecipato ad un importante incontro con il dott Carraro

Dettagli

Esperienze Lavorative Precedenti FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITA E ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE INFORMAZIONI PERSONALI

Esperienze Lavorative Precedenti FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITA E ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE INFORMAZIONI PERSONALI FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITA E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità Data di nascita Stasio Giuseppe italiana ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE i dal 03.12. 1998atutt'oggi dal01.01.2007atutt'oggi

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI D.V.R. Capitolo 3 D.V.R. Capitolo 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CAPITOLO 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli

Dettagli

COMPITI DEI DIRIGENTI, DEI PREPOSTI E DEI LAVORATORI

COMPITI DEI DIRIGENTI, DEI PREPOSTI E DEI LAVORATORI GRUPPO DI RIFERIMENTO PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO COMPITI DEI DIRIGENTI, DEI PREPOSTI E DEI LAVORATORI REV. DATA 0 8.03.2011 1 24.06.2013 2 3 IL REFERENTE DEL GRUPPO Ing. Alessandro Selbmann

Dettagli

MEDICO COMPETENTE Art.2 comma 2 lettera h del D.lgs. 81/08

MEDICO COMPETENTE Art.2 comma 2 lettera h del D.lgs. 81/08 MEDICO COMPETENTE Art.2 comma 2 lettera h del D.lgs. 81/08 in possesso di uno dei titoli e dei requisiti formativi e professionali (art.38) collabora con il datore di lavoro ai fini della valutazione dei

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------ CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------ Dr. Salvatore ROMANO Spec. in Chirurgia Plastica Spec. in Oncologia Sede studio: piazza G. Garibaldi 45 Rapallo Telefono fisso:

Dettagli

1. Soggetto proponente

1. Soggetto proponente Allegato alla Delib.G.R. n. 53/56 del 20.12.2013 PERCORSO DI INFORMAZIONE E DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PER GLI OPERATORI DELLE MENSE SCOLASTICHE, OSPEDALIERE E PUBBLICHE E PER GLI OPERATORI

Dettagli