Comando Provinciale di Belluno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comando Provinciale di Belluno"

Transcript

1 Comando Provinciale di Belluno Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Comando Provinciale di Belluno Dati statistici 2008

2 2

3 Comando Provinciale di Belluno Come ogni anno la ricorrenza della patrona Santa Barbara è un'importante occasione di aggregazione dei Vigili del Fuoco. È il momento della festa, del ricordo dei caduti in servizio, dell illustrazione delle cose fatte e dei programmi per il futuro. In questo opuscolo, che ha la sola pretesa di far vedere un po del lavoro del pompiere, sono raccolte alcune immagini e le principali statistiche dell attività svolta nel Ci sono stati momenti dolorosi, specie in quegli interventi di soccorso che hanno coinvolto le persone in modo tragico, ma ci sono stati anche i momenti belli ed intensi delle manifestazioni sportive, delle ricorrenze e degli incontri con la popolazione. Anche per quest anno l attività di soccorso si attesterà attorno ai interventi complessivi, in linea con i dati relativi al Nel campo della Prevenzione Incendi si è avuta invece una notevole contrazione dell attività di esame dei progetti, probabile conseguenza della negativa congiuntura economica in atto, mentre è aumentato il numero di sopralluoghi di verifica eseguiti. I Vigili del Fuoco presentano ciò che hanno fatto, lasciando naturalmente al cittadino-utente l espressione del giudizio di merito. Un grazie per questa pubblicazione ai miei ragazzi dell Ufficio Statistica. Buona Santa Barbara a tutti. Comandante Provinciale Ing. Giuseppe Lomoro Il Ministro dell Interno On. Roberto Maroni in visita al distaccamento dei Vigili del Fuoco di Cortina D Ampezzo con il Direttore Interregionale Ing. Alfio Pini

4 Incendio canna fumaria e tetto loc. Bolago - Belluno Gennaio Incendio canna fumaria e tetto loc. Oregne - Sospirolo Febbraio Incendio canna fumaria e baita - Trichiana Febbraio

5 Comando Provinciale di Belluno Ribaltamento autoarticolato trasportante sostanza infiammabile Febbraio

6 Interventi per tipologia periodo 30 Ottobre Ottobre 2008 TIPOLOGIA INTERVENTO TOTALE INTERVENTI INCENDIO GENERICO 391 INCENDIO BOSCHIVO / STERPAGLIA 39 RECUPERO VEICOLI E MERCI GENERICHE 225 INCIDENTE STRADALE 467 FRANE - CROLLI - DISSESTI STATICI 148 DANNI D ACQUA (straripamenti, allagamenti, prosciugamenti, ecc.) 178 RIFORNIMENTO IDRICO 4 LAVAGGIO SEDE STRADALE 336 VARIE (Rimozione insetti nocivi, apertura porta, taglio/rimozione pianta, assistenza generica, ecc.) SOCCORSO A PERSONA 603 SALVATAGGIO / RICERCA PERSONA 32 RECUPERO SALMA 10 FUGA GAS 63 SBLOCCAGGIO ASCENSORE 18 SALVATAGGIO ANIMALE 87 RECUPERO ANIMALE 21 FALSO ALLARME 111 INTERVENTO NON PIÙ NECESSARIO 291 TOTALE INTERVENTI

7 Comando Provinciale di Belluno Interventi per tipologia in percentuale periodo 30 Ottobre Ottobre

8 Interventi di rilevamento del monossido di carbonio Giugno Incidente stradale loc. Peron - Sedico Luglio

9 Comando Provinciale di Belluno Interventi per tipologia per sedi di servizio periodo 30 Ottobre Ottobre 2008 TIPOLOGIA INTERVENTO BELLUNO AGORDO CORTINA d AMPEZZO FELTRE PIEVE di CADORE S. STEFANO di CADORE Distaccamenti Volontari INCENDIO GENERICO INCENDIO BOSCHIVO / STERPAGLIA RECUPERO VEICOLI E MERCI GENERICHE INCIDENTE STRADALE FRANE - CROLLI - DISSESTI STATICI DANNI D ACQUA (straripamenti, allagamenti, prosciugamenti, ecc.) RIFORNIMENTO IDRICO LAVAGGIO SEDE STRADALE VARIE (Rimozione insetti nocivi, apertura porta, taglio/rimozione pianta, assistenza generica, ecc.) SOCCORSO A PERSONA SALVATAGGIO / RICERCA PERSONA RECUPERO SALMA FUGA GAS SBLOCCAGGIO ASCENSORE SALVATAGGIO ANIMALE RECUPERO ANIMALE FALSO ALLARME INTERVENTO NON PIÙ NECESSARIO N.B. In alcuni casi ci può essere stato l intervento contemporaneo di più sedi di servizio. 9

10 Incidente stradale S.S. 50 Ponte nelle Alpi Settembre Ribaltamento autoarticolato Svincolo A27 Cadola Ponte nelle Alpi Ottobre Recupero autoarticolato loc. Fisterre - Belluno Ottobre

11 Comando Provinciale di Belluno Comparazione interventi per tipologia TIPOLOGIA INTERVENTO INTERVENTI ANNO 2007 INTERVENTI ANNO 2008 Andamento INCENDIO GENERICO INCENDIO BOSCHIVO / STERPAGLIA RECUPERO VEICOLI E MERCI GENERICHE INCIDENTE STRADALE FRANE - CROLLI - DISSESTI STATICI DANNI D ACQUA (straripamenti, allagamenti, prosciugamenti, ecc.) RIFORNIMENTO IDRICO 3 4 LAVAGGIO SEDE STRADALE VARIE (Rimozione insetti nocivi, apertura porta, taglio/rimozione pianta, assistenza generica, ecc.) SOCCORSO A PERSONA SALVATAGGIO / RICERCA PERSONA RECUPERO SALMA 2 10 FUGA GAS SBLOCCAGGIO ASCENSORE SALVATAGGIO ANIMALE RECUPERO ANIMALE FALSO ALLARME INTERVENTO NON PIÙ NECESSARIO TOTALE

12 Incendio abitazione loc. Candide Comelico Superiore Novembre Tromba d aria loc. Costalissoio Santo Stefano di Cadore Ottobre

13 Comando Provinciale di Belluno Trattamento sostanze chimiche pericolose Longarone Novembre Incidente stradale S.S Ponte nelle Alpi Interventi anni

14 Interventi fuori provincia MESE n interventi TIPOLOGIA COMUNE PROVINCIA NOVEMBRE 2 DICEMBRE 3 GENNAIO Incidente stradale Segusino TV 1 - Soccorso a persona Canazei TN 1 - Incendio abitazione Pederobba TV 1 - Incendio abitazione Moriago TV 1 - Ghiaccio pericolante Enego VI 1 - Incendio boschivo Valdobbiadene TV 1 - Incendio canna fumaria Segusino TV 1 - Rimozione autoarticolato Forni Avoltri UD FEBBRAIO 0 / / / 1 - Incendio boschivo Erto PN MARZO Incidente stradale Enego VI 1 - Recupero automezzo Vittorio Veneto TV APRILE Incendio abitazione Segusino TV 1 - Recupero automezzo Valdobbiadene TV 1 - Incidente stradale Segusino TV MAGGIO Taglio pianta Crocetta Del Montello TV GIUGNO Incendio fienile Cornuda TV 1 - Incidente stradale Cornuda TV 3 - Allagamento Pederobba TV 1 - Allagamento Cavaso Del Tomba TV 1 - Scoperchiamento edificio Limena PD 1 - Scoperchiamento edificio Padova PD 1 - Scoperchiamento edificio Selvazzano PD LUGLIO Dissesto statico edificio Selvazzano PD 1 - Dissesto statico edificio Padova PD 1 - Taglio pianta Noventa Padovana PD 4 - Taglio pianta Padova PD 1 - Taglio pianta Albignasego PD 1 - Taglio pianta VI 1 - Incidente stradale Cismon Del Grappa VI 1 - Incidente stradale Segusino TV 1 - Taglio pianta Cison Di Valmarino TV AGOSTO Taglio pianta Grado GO 2 - Taglio pianta Gorizia GO 1 - Apertura porta Segusino TV SETTEMBRE Movimento franoso Forni Avoltri UD OTTOBRE 0 / / / TOTALE INTERVENTI 41 14

15 Comando Provinciale di Belluno Tromba d aria Grado - Gorizia Agosto

16 Attività e formazione Corso patenti Corso formazione professionale Vigili del Fuoco Volontari Scuola sicura 2008 Santa Giustina. 16

17 Comando Provinciale di Belluno Corso 626 presso azienda Servizi di prevenzione incendi Esami Progetto 299 Pareri di Deroga 449 Altre Istanze 145 Sopralluoghi 841 Rinnovi d Ufficio 924 Servizi di vigilanza antincendio Teatri 101 Esposizioni e mostre 43 Altre 43 17

18 Eventi Anniversario 115 anni Vigili del Fuoco Volontari di Valle di Cadore. Pompieropoli Giro delle Mura Feltre - Belluno Anniversario 125 anni Vigili del Fuoco Belluno 58 Congresso Provinciale. 18

19 Comando Provinciale di Belluno Gruppo Sportivo Campionati italiani di sci nordico Roccaraso - L Aquila Criterium Vigili del Fuoco Ski-Alp Rifugio Laresei Falcade - Belluno Ciclismo 24 ore Castelli Feltre Belluno Mondiali di Mountain Bike Cuneo Foulleès Parigi a Carrera Vertical Torre Espacio Madrid Campionato Europeo Corsa su Strada Feltre - Belluno

20 Distaccamento di Agordo Agordo - Via Ponte Brugnach, 60 Tel. e Fax Distaccamento di Cortina d Ampezzo Cortina d Ampezzo - Via delle Guide Alpine, 12 Tel. e Fax Distaccamento di Feltre Feltre - Via Bagnols Sur Céze, 11 Tel. e Fax Distaccamento di Pieve di Cadore Pieve di Cadore - Via Degli Alpini, 35 Tel. e Fax Distaccamento di S. Stefano di Cadore S. Stefano di Cadore - Via IV Novembre, 39 Tel. e Fax Comando Provinciale di Belluno Comando provinciale di Belluno Belluno - Via Gregorio XVI, 3 Tel Fax Realizzazione a cura dell Ufficio Statistica e Ufficio Relazioni con il Pubblico. Grafica SMAA - Stampa DBS

Distaccamento di Mortara Statistica mensile dal 01/01/2015 al 31/12/2015

Distaccamento di Mortara Statistica mensile dal 01/01/2015 al 31/12/2015 GENNAIO 2015 APERTURA ASCENSORI 1 0:34 FUGHE GAS 1 0:57 ABITAZIONI 1 1:32 ALTRO TIPO 1 1:09 CAMINI E TETTI 5 8:29 CASSONETTI 4 2:34 EDIFICI INDUSTRIALI 1 0:46 3 3:12 INTERVENTI NON NECESSARI 5 2:45 VERIFICHE

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

PREVENZIONE E SOCCORSO

PREVENZIONE E SOCCORSO ANNUARIO DELLE STATISTICHE UFFICIALI DEL MINISTERO DELL INTERNO - ed. 215 a cura dell Ufficio Centrale di Statistica Cod. ISTAT INT 12 Settore di interesse: AMBIENTE E TERRITORIO Titolare ATTIVITÀ DI SOCCORSO

Dettagli

TRIBUNALE DI BELLUNO

TRIBUNALE DI BELLUNO TRIBUNALE DI BELLUNO ELENCO CONVENZIONI PER LAVORI DI PUBBLICA UTILITA - Art. 54 del D. L.vo 28.08.2000 n. 274 e 2 del D.M. 26.03.2001 - COMUNI SCADENZA N CONDANNATI ATTIVITA Taibon Agordino 19.06.2017

Dettagli

CALENDARIO TURNAZIONE IMPRESE ONORANZE FUNEBRI. Periodo di validità: dal 01.07.2015 al 30.06.2016

CALENDARIO TURNAZIONE IMPRESE ONORANZE FUNEBRI. Periodo di validità: dal 01.07.2015 al 30.06.2016 QUESTURA DI BELLUNO Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico Centro Operativo Telecomunicazioni tel. 0437-945731- 945732 COORDINATORE 0437/945736 fax 0437 945737 upgsp.bl@poliziadistato.it CALENDARIO

Dettagli

HMA02B 07-06-12 PAG. BLEEA266Z6 COMUNE SC.EL. DI CORTINA D'AMPEZZO *********************** * POSTI * * * POSTI * * ORGANICO * DISPONIB.EL.EL.EL.EL.

HMA02B 07-06-12 PAG. BLEEA266Z6 COMUNE SC.EL. DI CORTINA D'AMPEZZO *********************** * POSTI * * * POSTI * * ORGANICO * DISPONIB.EL.EL.EL.EL. HMA02B 07-06-12 PAG. 1 TIPO POSTO COMUNE... BLEEA266Z6 COMUNE SC.EL. DI CORTINA D'AMPEZZO. BLEE81804T DUCA D'AOSTA * 30 * *.. BLEEA501Z5 COMUNE SC.EL. DI AURONZO DI CADORE. BLEE810058 FRAZ. REANE * 27

Dettagli

DOLOMITI SOTTO LE STELLE TRENTINO. DENOMINAZIONE SOC. ORGANIZZATRICE LOCALITA ed INFO

DOLOMITI SOTTO LE STELLE TRENTINO. DENOMINAZIONE SOC. ORGANIZZATRICE LOCALITA ed INFO DOLOMITI SOTTO LE STELLE TRENTINO DENOMINAZIONE SOC. ORGANIZZATRICE LOCALITA ed INFO 14-12-2007 TR. MONTE AGNELLO VIII memorial Danilo Zeni 19-12-2007 TR. SAN NICOLO MERCOLEDI Tr. Bogn da nia 05-01-2008

Dettagli

SMS PER LA VITA. il servizio d emergenza dedicato ai SORDI. Partner tecnologico 4 A EDIZIONE. Ente Nazionale Sordomuti - ONLUS.

SMS PER LA VITA. il servizio d emergenza dedicato ai SORDI. Partner tecnologico 4 A EDIZIONE. Ente Nazionale Sordomuti - ONLUS. Polizia di Stato Ente Nazionale Sordomuti - ONLUS Questura di Padova Sezione di Padova SMS PER LA VITA 4 A EDIZIONE il servizio d emergenza dedicato ai SORDI Partner tecnologico Questo opuscolo è stato

Dettagli

L Inventario delle Emissioni in Atmosfera In Val Belluna

L Inventario delle Emissioni in Atmosfera In Val Belluna L Inventario delle Emissioni in Atmosfera In Val Belluna Dott. Roberto Piol Foto Kirchner M. (2006) A LIVELLO LOCALE: perde risoluzione perde attendibilità non considera le specificità locali Agenzia Europea

Dettagli

Gestione della sicurezza nel settore GPL e GNL

Gestione della sicurezza nel settore GPL e GNL Cortina D Ampezzo 28-29 - 30 gennaio 2016 Gestione della sicurezza nel settore GPL e GNL SALUTI Giovedì 28 gennaio 2016 - Ore 14.30-17.30 Sala Cultura di Cortina d Ampezzo Ore 14.30 On. Gianpiero BOCCI

Dettagli

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Cod. ISTAT INT 00051 AREA: Ambiente e territorio Settore di interesse: Ambiente Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Titolare: Dipartimento

Dettagli

i Sordi si Muovono in Sicurezza

i Sordi si Muovono in Sicurezza Prefettura di Forlì-Cesena Questura di Forlì-Cesena Arma dei Carabinieri Comando Prov.le di Forlì-Cesena Ente Nazionale Sordi Sezione Provinciale di Forlì-Cesena i Sordi si Muovono in Sicurezza Il servizio

Dettagli

SETTORE TECNICO UFFICIO URBANISTICA. Prot. 2705 Crocetta del Montello, 01/04/2010

SETTORE TECNICO UFFICIO URBANISTICA. Prot. 2705 Crocetta del Montello, 01/04/2010 2705 Comune di Pederobba Piazza Case Rosse, 14 31050 Onigo di Pederobba (TV) Comune di Moriago della Battaglia Piazza della Vittoria, 14 31010 Moriago della Battaglia (TV) Comune di Vidor Via I. Banfi,

Dettagli

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /6

Allegato A Dgr n. del pag. 1 /6 Allegato A Dgr n. del pag. 1 /6 giunta regionale 9^ legislatura Capofila Aree Omogenee di Base / Organizzazioni AIB convenzionate Comune Codice Fiscale Provincia di Belluno Capofila Area di Base Comunità

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE QUALITÀ CERTIFICATO. Il miglior modo di unire gli uomini è di persuaderli a lavorare insieme Antoine-Marie-Roger de Saint Exupery

SISTEMA DI GESTIONE QUALITÀ CERTIFICATO. Il miglior modo di unire gli uomini è di persuaderli a lavorare insieme Antoine-Marie-Roger de Saint Exupery SISTEMA DI GESTIONE QUALITÀ CERTIFICATO Il miglior modo di unire gli uomini è di persuaderli a lavorare insieme Antoine-Marie-Roger de Saint Exupery La Provincia di Belluno, con la riforma del mercato

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HB-EDO56 ANNO SCOLASTICO 2013/14 12/08/13 BOLLETTINO DEFINITIVO MOVIMENTI O.F.C.N.I.

SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HB-EDO56 ANNO SCOLASTICO 2013/14 12/08/13 BOLLETTINO DEFINITIVO MOVIMENTI O.F.C.N.I. BOLLETTINO DEFINITIVO MOVIMENTI O.F. - SCUOLA PRIMARIA PAG. 1 IL DIRIGENTE VISTO IL C.C.N.I. DEL 15/05/2013 VISTI GLI ATTI D' UFFICIO; VISTE LE SEDI DISPONIBILI E LE SCELTE OPERATE DAI DOCENTI INTERESSATI

Dettagli

Manuale del Sistema di Gestione per la Qualità Secondo la Norma UNI EN ISO 9001:2000 SEZIONE 0 3 INTRODUZIONE

Manuale del Sistema di Gestione per la Qualità Secondo la Norma UNI EN ISO 9001:2000 SEZIONE 0 3 INTRODUZIONE In questa provincia vi sono 23.000 aziende. I prodotti dell industria e dell artigianato sono prodotti di eccellenza, in buona percentuale costituiti da: calzature, pelli, mobili, abbigliamento, carte,

Dettagli

Competenze del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco

Competenze del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco Competenze del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco Ing. Claudio Giacalone Comandante provinciale Vigili del fuoco di Belluno Nuove norme per l'organizzazione dei servizi antincendi Legge 27 dicembre 1941,

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SS-13-HO-XNO02 AMBITO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BELLUNO -

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SS-13-HO-XNO02 AMBITO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BELLUNO - AMBITO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BELLUNO - ORGANICO DI DIRITTO - ANNO SCOLASTICO 2014/15 PAG. 1 Legenda : D.EL.- indica il valore dei dati elementari D.G. - indica il numero dei Direttori dei Servizi

Dettagli

Il progetto di realizzazione di una dorsale in fibra ottica in Provincia di Belluno

Il progetto di realizzazione di una dorsale in fibra ottica in Provincia di Belluno Il progetto di realizzazione di una dorsale in fibra ottica in Provincia di Belluno Andrea Marchi Provincia di Belluno Unità di Progetto Reti e Infrastrutture Tecnologiche Sedico, Villa Patt - 18 marzo

Dettagli

Agenda Digitale del Veneto E le linee di finanziamento FESR 2014-20

Agenda Digitale del Veneto E le linee di finanziamento FESR 2014-20 Agenda Digitale del Veneto E le linee di finanziamento FESR 2014-20 Elvio Tasso Regione del Veneto - Sezione Sistemi Informativi 29 aprile 2016 Belluno L Agenda Digitale del Veneto #ADVeneto Documento

Dettagli

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Croce Rossa Italiana Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Antincendio e sostanze pericolose Rovereto, 24 maggio 2012 Istruttore PC Massimiliano (Max) Morari Sommario I Vigili del Fuoco Sicurezza

Dettagli

Roma, 25 Novembre 2008

Roma, 25 Novembre 2008 1 Roma, 25 Novembre 2008 Trentino Trento Trento 22 novembre 24 dicembre 2008 Arco 21 novembre 23 dicembre 2008 Levico Terme 22 novembre 6 gennaio 2009 Alto Adige Bolzano 28 novembre 23 dicembre 2008 Bolzano

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 CADORE NORD OCCIDENTALE Comuni di: CORTINA D`AMPEZZO, BORCA DI CADORE, CALALZO DI CADORE, CIBIANA DI CADORE, COLLE SANTA LUCIA, LIVINALLONGO COL LANA, PIEVE

Dettagli

Elenco Musei Archeologici nel Veneto

Elenco Musei Archeologici nel Veneto Elenco Musei Archeologici nel Veneto Provincia di Belluno Museo Archeologico di Pieve di Cadore PIEVE DI CADORE Museo Civico della Val Fiorentina 'Vittorino Cazzetta' SELVA DI CADORE Museo Civico dei Reperti

Dettagli

Ciao bambini! Mi chiamo Riky e vorrei farvi alcune domande per conoscere ciò che pensate sui rischi naturali.

Ciao bambini! Mi chiamo Riky e vorrei farvi alcune domande per conoscere ciò che pensate sui rischi naturali. Progetto P.RI.S.M.A. Percezione del rischio e sostenibilità nella montagna di Alpe Adria Novembre 2010 Ciao bambini! Mi chiamo Riky e vorrei farvi alcune domande per conoscere ciò che pensate sui rischi

Dettagli

P.Ri.S.M.A. Percezione del rischio e sostenibilità nella montagna di Alpe Adria. Report di ricerca. Dicembre 2010

P.Ri.S.M.A. Percezione del rischio e sostenibilità nella montagna di Alpe Adria. Report di ricerca. Dicembre 2010 P.Ri.S.M.A Percezione del rischio e sostenibilità nella montagna di Alpe Adria Report di ricerca Dicembre 2010 Gli italiani hanno vissuto in misura maggiore l alluvione mentre gli austriaci hanno avuto

Dettagli

Sub-distretto di Auronzo di Cadore, piazza S. Giustina n.1-32041 (BL) Tel. 0435-404203/4/6

Sub-distretto di Auronzo di Cadore, piazza S. Giustina n.1-32041 (BL) Tel. 0435-404203/4/6 REGIONE VENETO I dati sono estratti dal sito ufficiale della regione www.regione.veneto.it alla voce: Sanità. L elenco riporta le informazioni relative alle strutture che erogano prestazioni logopediche;

Dettagli

Calendario delle fiere 2016

Calendario delle fiere 2016 Calendario delle fiere 2016 Data Località Denominazione 14 febbraio Limana Mostra dell artigianato e vecchie tradizioni 13 marzo Antica Fiera della Madonna Addolorata 13 marzo Lentiai Fiera di Primavera

Dettagli

PROGETTO SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO OVEST 1

PROGETTO SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO OVEST 1 PROGETTO SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO OVEST 1 BRESCIA Unità didattica n. 1 LA PROVA D EVACUAZIONE Percorsi d apprendimento A 1A.1 Il percorso d evacuazione 1A.2 I comportamenti corretti 1A.3 La segnaletica

Dettagli

Cammino delle Dolomiti

Cammino delle Dolomiti Periodo: 1-7 agosto 2012 01/08/2012 Da San Vittore a Facen Percorso di 4 ore, dislivello in salita 300 m, lunghezza 10 km Luoghi d interesse: Santuario dei santi Vittore e Corona, Città di Feltre, Parrocchiale

Dettagli

Progetto Grande Guerra: censimento dei monumenti ai caduti della prima guerra mondiale

Progetto Grande Guerra: censimento dei monumenti ai caduti della prima guerra mondiale PROVINCIA DI PADOVA 1) Località: Abano (BASAMENTO, COLONNA, MATERIALE LAPIDEO; AQUILA BRONZO) Comune: Abano Terme Data: post 1924 2) Località: Agna, Complesso edilizio Municipio (BASAMENTO E SCULTURA LAPIDEA)

Dettagli

CORSO SPECIALISTICO - 3 GIORNI - 17 ORE FOTOVOLTAICO. Progettazione e componenti VP SOLAR DOCENTI CALENDARIO PROGRAMMA

CORSO SPECIALISTICO - 3 GIORNI - 17 ORE FOTOVOLTAICO. Progettazione e componenti VP SOLAR DOCENTI CALENDARIO PROGRAMMA CORSO SPECIALISTICO - 3 GIORNI - 17 ORE FOTOVOLTAICO Progettazione e componenti Dott. Ing. STEFANO LORO - VP SOLAR Dott. Ing. ALAN BEGLIORGIO - VP SOLAR Dott. Ing. CHIARA VIVIANI - VPSOLAR VP SOLAR DOCENTI

Dettagli

L attività dei Vigili del Fuoco di Torino

L attività dei Vigili del Fuoco di Torino L attività dei Vigili del Fuoco di Torino Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (noto con l acronimo C.N.VV.F.), è un corpo istituzionale della Repubblica italiana ad ordinamento civile, dipendente dal

Dettagli

LA CONOSCENZA DEL TERRITORIO: BANCHE DATI E SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI IL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DI BELLUNO

LA CONOSCENZA DEL TERRITORIO: BANCHE DATI E SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI IL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DI BELLUNO CONSORZIO DEI COMUNI DEL BACINO IMBRIFERO MONTANO DEL PIAVE APPARTENENTI ALLA PROVINCIA DI BELLUNO LA CONOSCENZA DEL TERRITORIO: BANCHE DATI E SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI IL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE

Dettagli

generali di prevenzione incendi ed il DM 24/11/1984 potrà essere preso in considerazione

generali di prevenzione incendi ed il DM 24/11/1984 potrà essere preso in considerazione DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA AREA III PREVENZIONE INCENDI L.go Santa Barbara, 2-00178 - ROMA

Dettagli

Piano delle attività della Rete a.s. 2013-2014

Piano delle attività della Rete a.s. 2013-2014 Piano delle attività della Rete a.s. 2013-2014 A. BENEFICIARI: SCUOLE PRIMARIE A.1 EDUCAZIONE ALLA SCELTA NELLA SCUOLA PRIMARIA Progettazione e sperimentazione di unità didattiche. Allievi delle classi

Dettagli

RICHIESTA N. 13. Quesito 25 Premesso che

RICHIESTA N. 13. Quesito 25 Premesso che RICHIESTA N. 10 Quesito 21 Si chiede di prorogare di almeno sessanta (60) giorni i termini per la presentazione delle offerte in quanto i bandi ed i disciplinari relativi prevedono lo stesso termine del

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE Incontro informativo 23 aprile 2013 DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE Vilminore Piazza Brembana Gromo Progetto di ampliamento delle sedi configurazione a regime

Dettagli

La protezione civile questa sconosciuta

La protezione civile questa sconosciuta * La protezione civile questa sconosciuta Legge 24 febbraio 1992 n. 225 Art. 1 (Servizio nazionale della protezione civile) È istituito il Servizio nazionale della protezione civile al fine di tutelare

Dettagli

SUPPORTO ALLE DECISIONI PER LA PROMOZIONE DEL RISPARMIO ENERGETICO E DELLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI

SUPPORTO ALLE DECISIONI PER LA PROMOZIONE DEL RISPARMIO ENERGETICO E DELLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI SUPPORTO ALLE DECISIONI PER LA PROMOZIONE DEL RISPARMIO ENERGETICO E DELLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI Il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla Provincia di Belluno

Dettagli

"Agire in maniera efficace"

Agire in maniera efficace Il team di professionisti "ENERGHEIA" opera nel campo della progettazione di impianti tecnologici ed energie rinnovabili. "Agire in maniera efficace" è una nostra prerogativa per la gestione di qualsiasi

Dettagli

in caso di catastrofi e di L organizzazione dei soccorsi maxiemergenze Procedure da attuare nelle MAXIEMERGENZE da parte del personale della Co 118

in caso di catastrofi e di L organizzazione dei soccorsi maxiemergenze Procedure da attuare nelle MAXIEMERGENZE da parte del personale della Co 118 L organizzazione dei soccorsi sanitari MAXIEMERGENZ in caso di catastrofi e di maxiemergenze E Docente: inf.prof.specchia Fabio Procedure da attuare nelle MAXIEMERGENZE da parte del personale della Co

Dettagli

9ª edizione. domenica. Podistica non competitiva sui luoghi del Vajont. Partenza da LONGARONE con arrivo allo STADIO. settembre

9ª edizione. domenica. Podistica non competitiva sui luoghi del Vajont. Partenza da LONGARONE con arrivo allo STADIO. settembre Sport e solidarietà per la memoria del Vajont 9ª edizione Podistica non competitiva sui luoghi del Vajont Partenza da con arrivo allo STADIO domenica 28 settembre 2014 presentazione PERCORSO A - Km 10

Dettagli

Collegio dei SostenitoriÊ. SostenitoriÊ. Alessandra Piller Cottrer. Aleya Film. Alpenverein Südtirol

Collegio dei SostenitoriÊ. SostenitoriÊ. Alessandra Piller Cottrer. Aleya Film. Alpenverein Südtirol Collegio dei SostenitoriÊ (in ordine alfabetico) SostenitoriÊ Alessandra Piller Cottrer Aleya Film Alpenverein Südtirol ASAT - Associazioni Albergatori e Imprese Turistiche della Provincia di Trento Associazione

Dettagli

ENTE ATTIVITA ATTIVAZIONE (modalità ) (tempi)

ENTE ATTIVITA ATTIVAZIONE (modalità ) (tempi) ENTE ATTIVITA ATTIVAZIONE (modalità ) (tempi) Servizi Veterinari ( coord. ) Cattura cane vagante custodito Cattura cane vagante libero Chiamata diretta con validazione del comune. Chiamata diretta su segnalazione

Dettagli

LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE

LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE CONVEGNO SICUREZZA: QUALI EQUILIBRI tra SCUOLA ed ENTI LOCALI? LA NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE ASTI, 16 aprile 2012 Ing. Francesco ORRU Le Attività Scolastiche rientrano nelle attività soggette ai controlli

Dettagli

Infortuni e malattie professionali nella provincia di Vicenza

Infortuni e malattie professionali nella provincia di Vicenza Infortuni e malattie professionali nella provincia di Vicenza Fonte: Nuovi Flussi Informativi www.inail.it sezione Flussi informativi Periodo di studio: 2008 2013 La Figura 1 mostra la distribuzione percentuale

Dettagli

Un messaggio per la vita

Un messaggio per la vita Questura di Trento PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato alla Salute e Politiche Sociali Associazione Abbattimento barriere della Comunicazione Trento SERVIZIO D'EMERGENZA DEDICATO AI SORDI Un messaggio

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER GLI AFFARI GENERALI

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER GLI AFFARI GENERALI DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER GLI AFFARI GENERALI Area II Concorsi interni Prot. n. 750 del 25/02/2011 Alle Agli Ai Al Direzioni

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

5 x 1.000 - Esercizio finanziario 2012 Assegnazione agli Enti del volontariato bellunesi

5 x 1.000 - Esercizio finanziario 2012 Assegnazione agli Enti del volontariato bellunesi CODICE FISCALE 5 x 1.000 - Esercizio finanziario 2012 DENOMINAZIONE COMUNE IMPORTO TOTALE 93009330254 ASSOCIAZIONE GRUPPI "INSIEME SI PUO'"ONLUS BELLUNO 62.738,68 93038400250 ONESIGHT, LUXOTTICA GROUP

Dettagli

Modello per la formulazione dell'offerta economica

Modello per la formulazione dell'offerta economica A Prestazioni di cui al paragrafo 1.3, lettere a) b) e c) del Capitolato speciale Conduzione, manutenzione ordinaria, assistenza tecnica e pronto intervento sugli impianti termici; manutenzione ordinaria,

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Cognome e Nome Bassani Manuela Data di nascita 18 settembre 1971 Incarico Attuale Amministrazione Indirizzo Telefono

Dettagli

Il 30 anno di fondazione del Corpo Pompieri Volontari di Moggio Udinese

Il 30 anno di fondazione del Corpo Pompieri Volontari di Moggio Udinese I Pompirs di Mueç - in friulano - il 20 e 21 settembre 2008 hanno festeggiato il trentesimo anniversario di fondazione e di attività con un esercitazione organizzata in collaborazione con l Amministrazione

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Studio Legale Salvemini. Corso di aggiornamento in prevenzione incendi art. 7 del D.M. 5 agosto 2011

Studio Legale Salvemini. Corso di aggiornamento in prevenzione incendi art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 Studio Legale Salvemini Corso di aggiornamento in prevenzione incendi art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 La nuova normativa antincendio prevista dal D.P.R. 1 agosto 2011 n. 151 Collegio dei Periti Industriali

Dettagli

ELENCO ISTITUTI AMMESSI AL PROGETTO "A SCUOLA NEI PARCHI - GUARDIANI DELLA NATURA" A.S. 2013-14

ELENCO ISTITUTI AMMESSI AL PROGETTO A SCUOLA NEI PARCHI - GUARDIANI DELLA NATURA A.S. 2013-14 ELENCO ISTITUTI AMMESSI AL PROGETTO "A SCUOLA NEI PARCHI - GUARDIANI DELLA NATURA" A.S. 2013-14 ISTITUTO SCOLASTICO COMUNE PROVINCIA ISTITUTO COMPRENSIVO PIEVE DI CADORE BL ISTITUTO COMPRENSIVO TRICHIANA

Dettagli

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole TV 0545 Protezione Civile

Associazione Comune Nr. Iscriz. Registro Regionale Ambito. Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole TV 0545 Protezione Civile Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole TV 0545 Protezione Civile AVIS di Altivole Altivole TV 0264 Donazione AVIS di San Vito di Altivole Altivole TV 0335 Donazione Filo d'argento Asolo TV 150/013

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI RELATIVI ALLA PREVENZIONE INCENDI, A NORMA DELL ARTICOLO 49, COMMA 4-QUATER, DEL DECRETO-LEGGE 31 MAGGIO 2010, N. 78, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI,

Dettagli

Le precipitazioni sul Veneto - Valori stagionali

Le precipitazioni sul Veneto - Valori stagionali Le precipitazioni sul Veneto - Valori stagionali Adriano Barbi, Federica Checchetto, Irene Delillo, Francesco Rech Servizio Meteorologico Teolo (PD) ARPAV, Dipartimento Regionale Sicurezza del Territorio

Dettagli

Fondo Ministero dell'assistenza Post- Bellica Ufficio Provinciale di Belluno (1945-1953)

Fondo Ministero dell'assistenza Post- Bellica Ufficio Provinciale di Belluno (1945-1953) Fondo Ministero dell'assistenza Post- Ufficio Provinciale di Belluno (1945-1953) a cura di Franca Cosmai 2013 Nota storico istituzionale Con d.m. 19 settembre 1945 vengono istituiti gli Uffici provinciali

Dettagli

8 a prova Veneto Cup. 3 Trofeo XC Laghetti blu Torpado bike. Vittorio veneto (val lapisina) - Domenica 7 giugno 2015

8 a prova Veneto Cup. 3 Trofeo XC Laghetti blu Torpado bike. Vittorio veneto (val lapisina) - Domenica 7 giugno 2015 Con il patrocinio di Vittorio Veneto Vittorio veneto (val lapisina) - Domenica 7 giugno 2015 7 a PROVA CAMPIONATO PROVINCIALE 8 a prova Veneto Cup 3 Trofeo XC Laghetti blu Torpado bike Trofeo alla memoria

Dettagli

Dalla gestione intelligente dell energia alla Smart City. Stefano Savaris Consorzio Comuni BIM Piave Belluno

Dalla gestione intelligente dell energia alla Smart City. Stefano Savaris Consorzio Comuni BIM Piave Belluno Dalla gestione intelligente dell energia alla Smart City Stefano Savaris Consorzio Comuni BIM Piave Belluno Il Consorzio BIM Piave Ente obbligatorio ai sensi della legge 959/1953 COMELICO SUPERIORE S.

Dettagli

Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV)

Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Corpo NazionaleVigili del Fuoco CNVVF

Corpo NazionaleVigili del Fuoco CNVVF Corpo NazionaleVigili del Fuoco CNVVF Emilia Romagna 1 Storia del CNVVF 1941 : Istituzione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco alle dipendenze del Ministero dell Interno 1961 : Ordinamento a carattere

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per il coordinamento amministrativo Procedure di utilizzazione dell'otto per mille dell'irpef a diretta gestione statale Anno 2010 Elenco 1 ISTANZE SFAVOREVOLI AI SENSI DELL'ART.5, C.1, D.P.R.

Dettagli

Pronto Soccorso 46 di cui 4 in ospedali privati accreditati. Punti di Primo Intervento 10 di cui 2 stagionali estivi

Pronto Soccorso 46 di cui 4 in ospedali privati accreditati. Punti di Primo Intervento 10 di cui 2 stagionali estivi Organizzazione della rete Pronto Soccorso 46 di cui 4 in ospedali privati accreditati Punti di Primo Intervento 10 di cui 2 stagionali estivi Organizzazione della rete PRONTO SOCCORSO PUNTO DI PRIMO INTERVENTO

Dettagli

COMUNE DI CAMPOFORMIDO DISTRETTO DEL CORMOR

COMUNE DI CAMPOFORMIDO DISTRETTO DEL CORMOR COMUNE DI CAMPOFORMIDO DISTRETTO DEL CORMOR 1 COSA FARE IN CASO DI: FRANA ALLUVIONE TROMBA D ARIA TEMPORALE CON FULMINI TERREMOTO 2 SE TI TROVI IN UN LUOGO CHIUSO: 1. mantieni la calma; COSA FARE IN CASO

Dettagli

ARGOMENTI DELLA SERATA

ARGOMENTI DELLA SERATA IL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO Comando Provinciale VV.F.Varese Presentazione curata dal Capo Squadra Esperto Lorenzo Canazza ARGOMENTI DELLA SERATA RUOLO E COMPETENZE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI

Dettagli

ISTRUZIONI PUMA T3. 22/03/2011 Centro TLC Veneto 1 Centro TLC Regionale Veneto. http://www.tlcveneto.altervista.org. info: : tlcveneto@tin.

ISTRUZIONI PUMA T3. 22/03/2011 Centro TLC Veneto 1 Centro TLC Regionale Veneto. http://www.tlcveneto.altervista.org. info: : tlcveneto@tin. ISTRUZIONI PUMA T3 22/03/2011 Centro TLC Veneto 1 ISTRUZIONI PORTATILI PUMA INDICE FUNZIONI Dotazione Dotazione completa completa e accessori accessori Caratteristiche Caratteristiche generali generali

Dettagli

Eventuale controllo del Comando a seguito della presentazione dell attestazione di rinnovo periodico presentata oltre il termine stabilito

Eventuale controllo del Comando a seguito della presentazione dell attestazione di rinnovo periodico presentata oltre il termine stabilito Prevenzione incendi: il Ministero dell Interno ha emanato chiarimenti in merito all applicazione del regolamento di semplificazione antincendio (lettera circolare del 18 aprile 2012 prot. n. 0005555) Canale:

Dettagli

Forum Regionale Giovani 2008

Forum Regionale Giovani 2008 Prot. 1014 Data, 7 ottobre 2008 Oggetto: Forum Regionale Giovani. Ai Presidenti delle Avis Provinciali e Comunali Al Presidente ABVS Ai Componenti l Area Giovani Regionale Al Responsabile Aree Regionale

Dettagli

Gli adempimenti di Prevenzione Incendi con l entrata in vigore del d.p.r. 151/2011

Gli adempimenti di Prevenzione Incendi con l entrata in vigore del d.p.r. 151/2011 Gli adempimenti di Prevenzione Incendi con l entrata in vigore del d.p.r. 151/2011 Ing. Roberta Lala Direttore Antincendi Comando Provinciale VV.F. Lecce Contesto normativo di riferimento Nuove regole

Dettagli

ELENCO COMUNI DELLA REGIONE DEL VENETO CONFINANTI CON LE PROVINCE AUTONOME DI BOLZANO E DI TRENTO

ELENCO COMUNI DELLA REGIONE DEL VENETO CONFINANTI CON LE PROVINCE AUTONOME DI BOLZANO E DI TRENTO Allegato A4 Dgr n. 494 del 19/04/2016 pag. 1 /5 giunta regionale 10^ legislatura ELENCO REGIONE DEL VENETO CONFINANTI CON LE AUTONOME DI BOLZANO E ALLEGATO A4 Comuni della Regione Veneto confinanti con

Dettagli

CORPO NAZIONALE DEI. Vigili del fuoco

CORPO NAZIONALE DEI. Vigili del fuoco CORPO NAZIONALE DEI Vigili del fuoco 115 In prima linea, le persone 3 I vigili del fuoco, dall antica Roma ad oggi, persone al servizio delle persone In un mondo che cambia tanto rapidamente quanto mai

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome biffarella giuseppe Data di nascita 26/03/1958 Qualifica I Fascia Amministrazione MINISTERO DELL INTERNO CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO Incarico attuale Dirigente Comando

Dettagli

DPR 151 del 01.08.2011 Nuovo regolamento di prevenzione incendi Emanazione il 22.09.2011 GU 221 Entrata in vigore 7.10.2011

DPR 151 del 01.08.2011 Nuovo regolamento di prevenzione incendi Emanazione il 22.09.2011 GU 221 Entrata in vigore 7.10.2011 DPR 151 del 01.08.2011 Nuovo regolamento di prevenzione incendi Emanazione il 22.09.2011 GU 221 Entrata in vigore 7.10.2011 Atti di successiva emanazione a) LCMI 4865 del 05.10.2011 a firma del Capo Dipartimento

Dettagli

Provincia di Belluno

Provincia di Belluno Provincia di Belluno Elenco Manutentori Convenzionati Controlli Impianti Termici Ordine alfabetico - Aggiornamento Luglio 2013 A. GIUSTINA S.N.C. DI ANTONIO GIUSTINA & C. 46/a, CORSO ITALIA 32046 SAN VITO

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA 00187 Roma Via di San Basilio, 72 Tel. +39 06.42.00.84 Fax +39 06.42.00.84.44/5 www.cnpi.it

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA. Microimprese orientate allo sfruttamento delle energie rinnovabili

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA. Microimprese orientate allo sfruttamento delle energie rinnovabili CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO per le IMPRESE DELL ALTA MARCA DESTINATARI: imprenditori agricoli e membri della famiglia agricola, operatori economici, agriturismi, imprese ricettive, b&b e relativo personale

Dettagli

Modelli Urb.22-Urb.26 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA

Modelli Urb.22-Urb.26 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA Modelli Urb.22-Urb.26 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA Mod. Urb.22 Marca da bollo Richiesta certificato di agibilità. I... sottoscritt............ residente a............ via...... n....... in qualità

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Cellulare E-mail Cittadinanza Italiana Data di nascita 10/06/1975 Sesso Maschile Iscritto all Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

d iniziativa dei senatori VALENTINI, ZANDA, AMATI, ALBANO, DI GIORGI, GRANAIOLA e PAGLIARI

d iniziativa dei senatori VALENTINI, ZANDA, AMATI, ALBANO, DI GIORGI, GRANAIOLA e PAGLIARI Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 900 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori VALENTINI, ZANDA, AMATI, ALBANO, DI GIORGI, GRANAIOLA e PAGLIARI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 1º LUGLIO 2013

Dettagli

Tratto da Edizioni Giunti Progetti Educativi

Tratto da Edizioni Giunti Progetti Educativi e se succede? Tratto da Edizioni Giunti Progetti Educativi Cos è la protezione civile???? Protezione civile = Protezione dei cittadini NOI!!!!! Il SISTEMA di protezione civile La Sala Operativa Regionale

Dettagli

Verbale 2/14 Altri Comuni

Verbale 2/14 Altri Comuni Tavolo Tecnico Zonale Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera Verbale 2/14 Altri Comuni L'anno duemilaquattordici, il giorno 3 del mese di dicembre, alle ore 11.30 presso la sede della Provincia

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CROTONE Corso di specializzazione in Prevenzione Incendi PROGRAMMA CONFORME AL DM 05.08.

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CROTONE Corso di specializzazione in Prevenzione Incendi PROGRAMMA CONFORME AL DM 05.08. a ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CROTONE Corso di specializzazione in Prevenzione Incendi PROGRAMMA CONFORME AL DM 05.0.011 ARGOMENTO ORE Obiettivi e fondamenti di prevenzione incendi DOCENTE

Dettagli

Prevenzione incendi e impianti fotovoltaici

Prevenzione incendi e impianti fotovoltaici Milano, aprile 2012 Prevenzione incendi e impianti fotovoltaici Con la circolare n. 1324 del 07 febbraio 2012, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha aggiornato le linee Guida per l'installazione degli

Dettagli

DPR 151 del 01.08.2011. Novità e varianti introdotti rispetto alla normativa previgente

DPR 151 del 01.08.2011. Novità e varianti introdotti rispetto alla normativa previgente DPR 151 del 01.08.2011 Novità e varianti introdotti rispetto alla normativa previgente Ridefinizione delle attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco Allegato I del DPR 151/2011 Art. 2 comma 2

Dettagli

SCENARIO DI RISCHIO SISMICO

SCENARIO DI RISCHIO SISMICO Tipo di rischio SISMA SCENARIO DI RISCHIO SISMICO Località Territorio comunale Evento sismico di media entità (magnitudo Richter Descrizione compresa tra 4,0 e 5,5) Grado di rischio Alto SCENARIO 3.29

Dettagli

polizia amministrativa agibilità articolo 80 del TULPS modello 6_04_02

polizia amministrativa agibilità articolo 80 del TULPS modello 6_04_02 N. identificativo marca da bollo: (La marca da bollo deve essere annullata e conservata in originale a cura del soggetto interessato) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive

Dettagli

RISCHIO INCENDIO NEI CANTIERI

RISCHIO INCENDIO NEI CANTIERI RISCHIO INCENDIO NEI CANTIERI Normalmente poco considerato nei cantieri. Tuttavia possono costituire fonte di innesco con conseguenze devastanti: - Uso fiamme libere per operazioni di impermeabilizzazioni

Dettagli

Relazione tecnica descrittiva

Relazione tecnica descrittiva Relazione tecnica descrittiva La presente relazione è stata redatta al fine di descrivere le verifiche affrontate e gli interventi che dovranno essere realizzati per la messa in sicurezza della Scuola

Dettagli

Progetto Bike Tourism per la valorizzazione e la promozione sostenibile delle risorse endogene transfrontaliere

Progetto Bike Tourism per la valorizzazione e la promozione sostenibile delle risorse endogene transfrontaliere Progetto co-finanziato attraverso il Programma Interreg IV Italia-Austria (FESR) Progetto Bike Tourism per la valorizzazione e la promozione sostenibile delle risorse endogene transfrontaliere Istituzione

Dettagli

PROGETTO INTERREG ITALIA/AUSTRIA IV CICLOVIA DELL AMICIZIA da Monaco di Baviera a Venezia - cod.6162 SVILUPPO CLUB DI PRODOTTO DOLOMITES BIKE CLUB

PROGETTO INTERREG ITALIA/AUSTRIA IV CICLOVIA DELL AMICIZIA da Monaco di Baviera a Venezia - cod.6162 SVILUPPO CLUB DI PRODOTTO DOLOMITES BIKE CLUB Progetto co-finanziato attraverso il Programma Interreg IV Italia-Austria (FESR) PROGETTO INTERREG ITALIA/AUSTRIA IV CICLOVIA DELL AMICIZIA da Monaco di Baviera a Venezia - cod.6162 SVILUPPO CLUB DI PRODOTTO

Dettagli

ISTITUTO CANOSSIANO MADONNA DEL GRAPPA TREVISO. Conegliano 10 settembre 2008 CONOSCERE I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DYSLEXIC?

ISTITUTO CANOSSIANO MADONNA DEL GRAPPA TREVISO. Conegliano 10 settembre 2008 CONOSCERE I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DYSLEXIC? ISTITUTO CANOSSIANO MADONNA DEL GRAPPA TREVISO Conegliano 10 settembre 2008 CONOSCERE I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DYSLEXIC? CHE COS E L A.I.D. E un organizzazione di volontari senza scopo di

Dettagli