COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 339 Del IL RESPONSABILE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 339 Del IL RESPONSABILE"

Transcript

1 COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 339 Del OGGETTO: Autorizzazione alla dipendente F.V. a fruire di un congedo parentale a giorni, ex art. 32, comma 1-bis, d.lgs n. 151/2001 nel periodo / IL RESPONSABILE VISTI: l art. 165, comma 9, del d.lgs. 267/2000 che recita A ciascun servizio è affidato, col bilancio di previsione, un complesso di mezzi finanziari, specificati negli interventi assegnati, del quale risponde il responsabile di servizio. gli artt. 107 e 109 del D.lgs.18 agosto 2000, n. 267 che disciplinano gli adempimenti di competenza dei dirigenti, stabilendo in particolare che spetta ai responsabili d area e/o settore, nel limite delle attribuzioni delle unità organizzative a cui sono preposti, l emanazione di tutti gli atti di gestione finanziaria, tecnica ed amministrativa, compresa l adozione di tutti gli atti che impegnano l amministrazione verso l esterno, mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo; il vigente Regolamento di Contabilità approvato con deliberazione C.C. n. 65 del 29/12/2003 e successive modifiche e integrazioni; il vigente Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi approvato con deliberazione G.C. n. 14 del 1/2/2000 e successive modificazioni; il decreto sindacale n. 14 prot. n. 437/III/4 del 16/01/2016 di nomina dei Responsabili di Servizio per l anno 2016; la deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del 29/03/2016 avente per oggetto Approvazione bilancio finanziario di previsione ; la deliberazione di Giunta Comunale n. 56 del 19/04/2016 avente per oggetto Approvazione piano esecutivo di gestione Considerato che, secondo quanto previsto dall art. 32, comma 1, del T.U. in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, approvato con D.lgs. 26/3/2001, n. 151, come modificato, da ultimo, dall art. 7, comma 1, lett. a), del D.lgs. n. 80/2015, nei primi dodici anni di vita del bambino i genitori hanno diritto ad astenersi dal lavoro per un periodo complessivamente non superiore a dieci mesi e che, nell ambito del predetto limite, il diritto di astenersi dal lavoro compete alla madre lavoratrice, trascorso il periodo di congedo di maternità, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a sei mesi; Ricordato che la legge 24 dicembre 2012, n. 228 aveva introdotto la possibilità di frazionare ad ore la fruizione del congedo parentale, rinviando tuttavia alla contrattazione collettiva di settore il compito di stabilire le modalità di fruizione del congedo stesso su base oraria, nonché i criteri di calcolo della base oraria e l'equiparazione di un determinato monte ore alla singola giornata lavorativa; pag. n 1

2 Considerato che il decreto legislativo del 15 giugno 2015, n. 80 recante le "Misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, in attuazione dell articolo 1, commi 8 e 9, della legge 10 dicembre 2014, n. 183", attuativo della delega contenuta nel Jobs Act, ha aggiunto il comma 1 ter all'art. 32 del D. Lgs. N. 151/2001 introducendo la possibilità generale di fruire del congedo parentale ad ore (per un numero di ore massimo pari alla metà delle ore medie giornaliere lavorate e pagate nel mese precedente all'inizio del congedo parentale) anche in mancanza di una specifica previsione da parte della contrattazione collettiva di qualunque livello, precludendo peraltro tale possibilità al personale del comparto sicurezza e difesa e a quello dei vigili del fuoco e soccorso pubblico; Dato atto che il congedo parentale ad ore anche in assenza di contrattazione collettiva, misura prevista inizialmente in via sperimentale dal 25 giugno al 31 dicembre 2015 dal decreto attuativo del Jobs Act Dl 80/2015, è stata resa strutturale dal Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 148 "Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183"; Rilevato che, a seguito dell'introduzione della fruizione ad ore del congedo parentale, i genitori lavoratori dipendenti possono scegliere fra tre modalità di fruizione del medesimo (giornaliera o mensile o oraria), e pertanto giornate o mesi di congedo parentale possono alternarsi con giornate lavorative in cui il congedo parentale è fruito in modalità oraria; Precisato che, se la fruizione di un periodo di congedo parentale avviene su base oraria, in caso di settimana lavorativa corta i sabati e le domeniche non devono essere computati né indennizzati poiché nelle stesse giornate è sempre rinvenibile anche lo svolgimento di attività lavorativa, dal momento che il congedo orario è fruibile in misura pari alla metà dell orario medio giornaliero; Evidenziato che la legge prevede l'incumulabilità del congedo parentale ad ore con permessi o riposi disciplinati dal T.U. maternità/paternità, con la conseguenza che lo stesso non può essere fruito nei medesimi giorni in cui il genitore fruisce di riposi giornalieri per allattamento ex artt. 39 e 40 del T.U. maternità/paternità oppure dei riposi orari ex art. 33 del T.U. cit. per assistenza ai figli disabili, mentre risulta compatibile con permessi o riposi disciplinati da disposizioni normative diverse dal T.U., quali ad esempio i permessi di cui all art. 33, commi 2 e 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104; rimane ferma, peraltro, la possibilità, per la contrattazione collettiva, anche di livello aziendale, di definire modalità di fruizione e criteri di compatibilità diversi; Ricordato che, con il Decreto Legislativo n. 80 del 2015, è stato previsto l ampliamento non solo del periodo entro il quale è possibile fruire del congedo parentale (da 8 a 12 anni del bambino), ma anche del periodo entro il quale il congedo è indennizzabile a prescindere dalle condizioni di reddito (da 3 a 6 anni del bambino); Dato atto che l art. 34, comma 1, del T.U. richiama l'art. 23 dello stesso T.U., in forza del quale, per l indennizzo del congedo parentale, viene presa a riferimento la retribuzione media giornaliera del periodo di paga quadrisettimanale o mensile scaduto e immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha avuto inizio il congedo parentale, e precisato che, nella base retributiva di riferimento, non si computano il rateo giornaliero relativo alla gratifica natalizia o alla tredicesima mensilità e agli altri premi o mensilità o trattamenti accessori eventualmente erogati al genitore richiedente; Vista la Circolare INPS n. 40 del 23 febbraio 2016 che estende ai dipendenti pubblici la fruizione oraria del congedo parentale stabilendo che la fruizione su base oraria è consentita, secondo il comma 1 ter dell art. 32. In misura pari alla metà dell orario medio giornaliero del periodo di paga quadrisettimanale o mensile immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha inizio il congedo parentale. pag. n 2

3 Visto l'art. 32 del D. Lg.vo 151/2001, che prevede la possibilità, da parte di entrambi i genitori, di utilizzare l'istituto del congedo parentale nei primi otto anni di vita di ciascun figlio e che i relativi congedi parentali non possono complessivamente eccedere il limite di dieci mesi, elevabili a 11 mesi nel caso il padre, dopo essersi astenuto dal lavoro per un periodo non inferiore a tre mesi, anche frazionati, intenda fruire di ulteriori periodi; Rilevato che, nell'ambito del predetto limite, il diritto di astenersi dal lavoro compete alla madre lavoratrice, trascorso il periodo di congedo per maternità, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a sei mesi; Dato atto che i periodi di assenza, nel caso di fruizione continuativa, comprendono anche gli eventuali giorni festivi che ricadono all interno degli stessi (art. 17 c. 7 C.C.N.L. 14/9/2000); Visto il C.C.N.L. Integrativo stipulato il 14 settembre 2000, il quale, all art. 17, comma 5, prevede che, nell ambito del periodo complessivo di congedo parentale, i primi trenta giorni, computati complessivamente per entrambi i genitori e fruibili anche frazionatamente, non riducono le ferie, sono valutati ai fini dell anzianità di servizio e sono retribuiti per intero, con esclusione dei compensi per lavoro straordinario e le indennità per prestazioni disagiate, pericolose o dannose per la salute; Ricordato che il nuovo comma 3 dell'art. 32 del D.lgs. n. 151/01 dispone che, salvo i casi di oggettiva impossibilità, il genitore intenzionato ad esercitare il diritto in commento in modalità oraria è tenuto ad informare il datore di lavoro con un termine di preavviso pari almeno a 2 giorni, salva diversa disposizione contrattuale, e accertato che la dipendente di cui trattasi ha rispettato tale prescrizione; Vista la richiesta presentata dalla dipendente V.F. in data prot con la quale si richiede la fruizione di n.30 giorni di congedo parentale dal al per il figlio nato il ; Dato atto che la dipendente V.F. intende fruire dei primi 30 giorni di congedo parentale per i quali l'art. 17, comma 5, del C.C.N.L. Integrativo stipulato il 14 settembre 2000 prevede la retribuzione al 100%; Dato atto che il Responsabile dell Area di appartenenza del dipendente ha preso visione della suddette richieste senza alcun rilievo; Ritenuto di accogliere le istanze delle lavoratrice autorizzandole a godere di un congedo parentale (ex astensione facoltativa) a giorni nel periodo compreso dal al per la dipendente F.V.; Visto il vigente C.C.N.L. Enti Locali; Visto il D. Lg.vo 267/2000 e s.m.i.; Attestata la regolarità e la correttezza dell azione amministrativa relativa al presente atto ai sensi dell art. 147 bis del D.lgs. n. 267/2000; Dato atto che il presente provvedimento non comporta assunzione di impegno di spesa; Verificato che, ai sensi del combinato disposto di cui all art. 6bis della legge 7 agosto 1990, n. 241 e dell art. 7 del DPR 62/2013, non sussiste alcun conflitto di interesse, anche potenziale del sottoscritto all adozione del presente atto; pag. n 3

4 Attestata la regolarità e la correttezza dell azione amministrativa relativa al presente atto ai sensi dell art. 147 bis del D. Lgs n. 267/2000 da parte del responsabile area servizi alla persona Dott. Paolo Corridori; Tutto ciò premesso, DETERMINA 1) di autorizzare la dipendente comunale V.F. a godere di un congedo parentale (ex astensione facoltativa) a giorni del periodo compreso fra lo 24/12/2016 e il 23/01/2017, per un totale complessivo di n. 30 giorni 2)di dare atto che per la dipendente V.F. trattasi dei primi 30 giorni di congedo parentale per i quali l'art. 17, comma 5, del C.C.N.L. Integrativo stipulato il 14 settembre 2000 prevede la retribuzione al 100%, mentre per i restanti 5 mesi alla medesima spetterà il 30% del trattamento retributivo e non maturerà il rateo per ferie e per la 13^ mensilità ai sensi dell art. 34, comma 1, come modificato, da ultimo, dall art. 9, comma 1, lett. a), del D. Lgs. n. 80/2015, e comma 5, del T.U. in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, approvato con D. Lgs. 26/03/2001, n. 151; 3) di dare atto pertanto che il congedo parentale in oggetto pari a complessivi n. 30 giorni sarà retribuito al 100% del trattamento retributivo e maturerà il rateo per ferie e per la 13^ mensilità ai sensi dell art. 34, comma 1, come specificato nel seguente prospetto; Comune Periodo Giorni % Dal Al (max 180) retribuzione Provaglio d Iseo 24/12/ /01/ % Totale 30 Residuo giorni da usufruire 150 4)di dare atto che la presente determinazione: è esecutiva al momento dell'apposizione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria, nel caso comporti impegno di spesa; va comunicata, per conoscenza, al Sindaco per il tramite del Segretario Comunale; va inserita nel Fascicolo delle determinazioni tenuto presso l'ufficio Segreteria; ***** pag. n 4

5 IL RESPONSABILE DELL AREA SERVIZI ALLA PERSONA f.to Dott. Paolo Corridori REFERTO DI PUBBLICAZIONE (art. 124, D.lgs , n 267) Reg. Pubblicazioni n Si certifica che copia della presente determinazione viene pubblicata all Albo Pretorio on line, dal al Provaglio d Iseo, lì IL VICE SEGRETARIO COMUNALE f.to Dott Paolo Corridori Copia conforme all originale, in carta libera ad uso amministrativo, sottoscritta digitalmente ai sensi del d.lgs. 82/2005 s.m.i. Provaglio d Iseo, lì IL VICE SEGRETARIO COMUNALE Dott Paolo Corridori pag. n 5

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE 1 OGGETTO MODIFICHE ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI CONGEDO PARENTALE QUESITO (posto in data 22 giugno 2015) Il governo Renzi approva il nuovo congedo parentale. Chiedo: è già legge? Si può usufruirne? Io

Dettagli

Il congedo parentale può essere usufruito da entrambi i genitori contemporaneamente?

Il congedo parentale può essere usufruito da entrambi i genitori contemporaneamente? 1 OGGETTO CONGEDO PARENTALE QUESITO (posto in data 18 luglio 2015) Il congedo parentale può essere usufruito da entrambi i genitori contemporaneamente? Mia moglie ha fruito del congedo per maternità obbligatorio

Dettagli

Coordinamento Nazionale FLP Giustizia

Coordinamento Nazionale FLP Giustizia Ministeri e Coordinamento Nazionale FLP Giustizia Polizia Penitenziaria Reperibilità 3928836510 Coordinamento Nazionale: c/o Ministero della Giustizia Via Arenula, 70 00186 ROMA tel. 06/64760274 telefax

Dettagli

Capo V - Congedo parentale. Art. 32. Congedo parentale (legge 30 dicembre 1971, n. 1204, articoli 1, comma 4, e 7, commi 1, 2 e 3)

Capo V - Congedo parentale. Art. 32. Congedo parentale (legge 30 dicembre 1971, n. 1204, articoli 1, comma 4, e 7, commi 1, 2 e 3) Capo V - Congedo parentale Art. 32. Congedo parentale (legge 30 dicembre 1971, n. 1204, articoli 1, comma 4, e 7, commi 1, 2 e 3) 1. Per ogni bambino, nei primi suoi dodici anni di vita, ciascun genitore

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 299 Del

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 299 Del COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 299 Del 29-11-2016 AREA ECONOMICO FINANZIARIA OGGETTO: Conferimento incarico di collaborazione occasionale di tipo accessorio per il supporto

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE 1 OGGETTO CONGEDO PARENTALE QUESITO (posto in data 2 settembre 2015) Ho saputo che il decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80 prevede nuove regole per il congedo parentale, nello specifico il congedo

Dettagli

Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO. UFFICIO PERSONALE Area Segreteria Generale. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE n. 97 di data 17 agosto 2016

Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO. UFFICIO PERSONALE Area Segreteria Generale. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE n. 97 di data 17 agosto 2016 ORIGINALE Comune della Città di Arco PROVINCIA DI TRENTO UFFICIO PERSONALE Area Segreteria Generale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE n. 97 di data 17 agosto 2016 OGGETTO: DIPENDENTE MATRICOLA N. 465, EDUCATRICE

Dettagli

PROVVEDIMENTO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

PROVVEDIMENTO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IL COMMISSARIO STRAORDINARIO Regione Molise AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE CAMPOBASSO PROVVEDIMENTO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 267 del 13/07/2016 OGGETTO: DIPENDENTE ARPA MOLISE PRESA D ATTO CONGEDI PARENTALI

Dettagli

Circolare N. 162 del 19 Novembre 2015

Circolare N. 162 del 19 Novembre 2015 Circolare N. 162 del 19 Novembre 2015 Congedi parentali e fruizione oraria: come possono essere utilizzati? Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l INPS, con il messaggio n. 6704

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 156 08.09.2015 Congedo parentale ad ore: le istruzioni operative Dal 19 agosto 2015, il genitore richiedente potrà inoltrare

Dettagli

CONGEDO PER MATERNITA /PATERNITA, CONGEDI PARENTALI

CONGEDO PER MATERNITA /PATERNITA, CONGEDI PARENTALI CONGEDO PER MATERNITA /PATERNITA, CONGEDI PARENTALI CONTROLLI PRENATALI L art. 14 del D. Lgs. 26/03/2001 n. 151 Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità

Dettagli

Una docente ha chiesto il congedo parentale ad ore al 100% come si rapportano le ore a giorno per arrivare ai primi 30 giorni al 100%

Una docente ha chiesto il congedo parentale ad ore al 100% come si rapportano le ore a giorno per arrivare ai primi 30 giorni al 100% Congedo parentale ad ore Inviato da ramses - 22/02/2016 11:44 Una docente ha chiesto il congedo parentale ad ore al 100% come si rapportano le ore a giorno per arrivare ai primi 30 giorni al 100% Inviato

Dettagli

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo 1 Fondazione AVSI Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo Diritti e congedi È prevista una forma di congedo dal lavoro per il periodo di permanenza all estero per tutta la durata

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E

D E T E R M I N A Z I O N E SERVIZIO RISORSE UMANE D E T E R M I N A Z I O N E OGGETTO: DIP.TE MATR.06931 - RETTIFICA DETERMINA DIRIGENZIALE N 320/2016 - ASTENSIONE CONGEDO PARENTALE RETRIBUITO AL 30% PERIODO MAGGIO/GIUGNO/LUGLIO

Dettagli

OGGETTO: CONGEDO PARENTALE FRUIBILE SU BASE ORARIA ISTRUZIONI INPS

OGGETTO: CONGEDO PARENTALE FRUIBILE SU BASE ORARIA ISTRUZIONI INPS OGGETTO: CONGEDO PARENTALE FRUIBILE SU BASE ORARIA ISTRUZIONI INPS Con l acclusa circolare 18 agosto 2015 n. 152, l INPS ha fornito le necessarie istruzioni operative in merito alla possibilità del genitore

Dettagli

Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01)

Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01) Pagina1 Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01) Lavoratori dipendenti In base agli articoli 2, 32 e seguenti del Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 Testo unico delle disposizioni

Dettagli

COMUNE DI RIZZICONI (Provincia di Reggio Calabria)

COMUNE DI RIZZICONI (Provincia di Reggio Calabria) COMUNE DI RIZZICONI (Provincia di Reggio Calabria) AREA AFFARI GENERALI AMMINISTRATIVA TRIBUTARIA ANNO 2015 REGISTRO GENERALE N. RELATA DI PUBBLICAZIONE ALBO PRETORIO N. DETERMINAZIONE N. 82 DEL 13.05.2015

Dettagli

Manuali per la Gestione dell Orario di Lavoro. Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Manuali per la Gestione dell Orario di Lavoro. Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Contesto normativo di riferimento Legge n. 53/2000 Decreto Legislativo n. 151/2001 Decreto legislativo n. 80/2015 in attuazione

Dettagli

Focus Lavoro L approfondimento di qualità

Focus Lavoro L approfondimento di qualità Focus Lavoro L approfondimento di qualità N. 5 04.10.2016 2 La tutela della genitorialità Il congedo parentale dopo il Jobs Act Categoria: Previdenza e lavoro Sottocategoria: Varie A cura di Debhorah Di

Dettagli

Chiesa di San Bernardo: Presa d atto certificato regolare esecuzione e contabilità lavori

Chiesa di San Bernardo: Presa d atto certificato regolare esecuzione e contabilità lavori COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 115 Del 10-06-2016 AREA TECNICA OGGETTO: Chiesa di San Bernardo: Presa d atto certificato regolare esecuzione e contabilità lavori IL RESPONSABILE

Dettagli

CONGEDI DEI GENITORI NEI CASI DI ADOZIONE E DI AFFIDAMENTO DI MINORI

CONGEDI DEI GENITORI NEI CASI DI ADOZIONE E DI AFFIDAMENTO DI MINORI CONGEDI DEI GENITORI NEI CASI DI ADOZIONE E DI AFFIDAMENTO DI MINORI a cura di Daniela Pazienza e Laura D Amato Il D.Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001, (c.d. T.U. in materia di tutela e sostegno della maternità

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 76 Del

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 76 Del COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 76 Del 03-05-2016 AREA ECONOMICO FINANZIARIA OGGETTO: ADESIONE CONVENZIONE CONSIP PER NOLEGGIO N. 2 FOTOCOPIATRICI OLIVETTI D-COPIA 5500MF PLUS

Dettagli

PART TIME NOVITA DEL JOBS ACT DECRETO LEGISLATIVO N.81 DEL

PART TIME NOVITA DEL JOBS ACT DECRETO LEGISLATIVO N.81 DEL PART TIME NOVITA DEL JOBS ACT DECRETO LEGISLATIVO N.81 DEL 2015 Trasformazione da full time a part time o viceversa Con il Decreto Legislativo numero 81 del 15 giugno 2015, Disciplina organica dei contratti

Dettagli

Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni

Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni QUESITO Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni D.lgs 80 del 15 giugno 2015 in attuazione della legge delega 183 del 2014 ( Jobs Act) 1 Congedo

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 6 14.01.2016 La riforma dei congedi parentali Categoria: Previdenza e Lavoro Sottocategoria: Varie di Fabrizio Smorto - Gruppo

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 140 27.07.2015 Nuovo congedo parentale: chiarimenti INPS Il periodo di congedo parentale è coperto da contribuzione figurativa

Dettagli

CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE

CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE 1) È PREVISTA UNA FORMA DI CONGEDO DAL LAVORO PER IL PERIODO DI PERMANENZA ALL'ESTERO PER TUTTA LA DURATA DELLA PRATICA DELL'ADOZIONE? Sì, per i lavoratori

Dettagli

Roma, 13/07/2015. Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del CNR Loro Sedi USGTEP 653/15

Roma, 13/07/2015. Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del CNR Loro Sedi USGTEP 653/15 Roma, 13/07/2015 DIREZIONE CENTRALE GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Ufficio Stato Giuridico e Trattamento Economico del Personale Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 185 Del

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 185 Del COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 185 Del 27-06-2017 AREA ECONOMICO FINANZIARIA OGGETTO: Adesione alla convenzione CONSIP carburante rete - buoni acquisto 6 - lotto 2 per la

Dettagli

OGGETTO TRASFERIMENTO TEMPORANEO E TUTELA DELLA MATERNITÀ

OGGETTO TRASFERIMENTO TEMPORANEO E TUTELA DELLA MATERNITÀ 1 OGGETTO TRASFERIMENTO TEMPORANEO E TUTELA DELLA MATERNITÀ QUESITO (posto in data 20 giugno 2015) Secondo il comma 2 dell' articolo 30 del decreto legislativo 165 non sono obbligati al trasferimento i

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 169 DEL 08/09/2017 OGGETTO: Permessi mensili retribuiti ai sensi dell art. 33, c. 3, della Legge 5 febbraio 1992, n. 104. Dipendente B. A. - matricola 56. RICHIAMATO l art. 14,

Dettagli

Direzione Generale. Roma, Messaggio n. 4576

Direzione Generale. Roma, Messaggio n. 4576 1 Direzione Generale Roma, 06-07-2015 Messaggio n. 4576 OGGETTO: Congedo parentale. Elevazione dei limiti temporali di fruibilità del congedo parentale da 8 a 12 anni ed elevazione dei limiti temporali

Dettagli

congedi per maternità ed handicap nei contratti del pubblico impiego

congedi per maternità ed handicap nei contratti del pubblico impiego Legge contratti Principi universali condizioni di maggior favore trattamento economico; modalità fruizione congedi e permessi; effetti su alcuni istituti (13^ mensilità e ferie) 2 mesi prima del parto

Dettagli

TEMPI DI. LE NOVITA DEL 2015 sul CONGEDO PARENTALE [fonti principali Decreto Legislativo n circ. INPS n e n

TEMPI DI. LE NOVITA DEL 2015 sul CONGEDO PARENTALE [fonti principali Decreto Legislativo n circ. INPS n e n Aggiornamento agosto 2015 Luglio 2015 122 VISITA IL NOSTRO PORTALE! www.fiba.it e il sito della Fiba in D.B. db.fiba.it TEMPI DI LE NOVITA DEL 2015 sul CONGEDO PARENTALE [fonti principali Decreto Legislativo

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO PERMESSI PER LA MALATTIA DEL FIGLIO ADOTTIVO QUESITO (posto in data 21 dicembre 2015) Nel mese di Ottobre sono rimasta a casa 3 giorni per malattia di mia figlia (adottiva) nata il 14 dicembre

Dettagli

Circolare per gli associati del 05/05/2016

Circolare per gli associati del 05/05/2016 Circolare per gli associati del 05/05/2016 OGGETTO: Donne vittime di violenze di genere: richiesta congedo Ciao, oggi ti voglio parlare di un argomento a cui sono molto sensibile e che ritengo meritevole

Dettagli

COMUNE DI BERLINGO Provincia di Brescia

COMUNE DI BERLINGO Provincia di Brescia COPIA COMUNE DI BERLINGO Provincia di Brescia SETTORE SERVIZI RISORSE UMANE Determinazione n. 8 Del 05-02-2016 Oggetto: conferimento incarico di collaborazione occasionale di tipo accessorio per il supporto

Dettagli

Congedi parentali. Parto prematuro. Sospensione del congedo in caso di ricovero del neonato. Congedi Parentali

Congedi parentali. Parto prematuro. Sospensione del congedo in caso di ricovero del neonato. Congedi Parentali Congedi parentali Il Governo, con decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015 ha previsto una serie di modifiche relative ai congedi per maternità/paternità. Le nuove riforme si applicano in via sperimentale

Dettagli

APPROFONDIMENTO MATERNITA E CONGEDI PARENTALI SETTORE COMMERCIO

APPROFONDIMENTO MATERNITA E CONGEDI PARENTALI SETTORE COMMERCIO APPROFONDIMENTO 2016 Lavoro Ai gentili clienti Loro sedi A cura del dipartimento Risorse Umane Francesca Mengotti e Marialuisa De Cia f.mengotti@stvtax.it m.decia@stvtax.it La presente è da considerarsi

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia Determinazione Dirigenziale n. 1251 del 13/10/2016 Proposta di Determinazione Dirigenziale n. 130 del 13/10/2016 5.9 SERVIZIO - ORGANIZZAZIONE,GESTIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

Comune di Pontecagnano Faiano PROVINCIA DI SALERNO SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE RISORSE UMANE

Comune di Pontecagnano Faiano PROVINCIA DI SALERNO SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE RISORSE UMANE Comune di Pontecagnano Faiano PROVINCIA DI SALERNO DETERMINAZIONE N. 675 Data di registrazione 01/06/2017 SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE RISORSE UMANE OGGETTO: CONFERMA IN SERVIZIO DI N.2 UNITA' DI PERSONALE

Dettagli

! "!#!$!%!&!'!$!#! ()!"#$"%&!'()*!

! !#!$!%!&!'!$!#! ()!#$%&!'()*! ! "!#!$!%!&!'!$!#! ()!"#$"%&!'()*! Jobs act Cosa è cambiato e cosa cambierà Conciliazione tempi di vita e lavoro Rag. Riccardo Guido Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri Riferimenti normativi:

Dettagli

Visto l OREL vigente in Sicilia; PROPONE. Al Responsabile del Servizio Risorse Umane. Per i motivi sopra esposti:

Visto l OREL vigente in Sicilia; PROPONE. Al Responsabile del Servizio Risorse Umane. Per i motivi sopra esposti: CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA UNITA DI STAFF GABINETTO DEL SINDACO E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Servizio Gestione Amministrativa del Personale DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE Data 14.10.2014

Dettagli

Un dirigente medico a tempo determinato, madre di un bimbo di 3 anni e mezzo, può essere mandata in trasferta per un periodo di 2 settimane minimo?

Un dirigente medico a tempo determinato, madre di un bimbo di 3 anni e mezzo, può essere mandata in trasferta per un periodo di 2 settimane minimo? 1 OGGETTO MOBILITÀ E TUTELA DELLA MATERNITÀ QUESITO (posto in data 30 marzo 2015) Un dirigente medico a tempo determinato, madre di un bimbo di 3 anni e mezzo, può essere mandata in trasferta per un periodo

Dettagli

AVVERTENZE IMPORTANTI

AVVERTENZE IMPORTANTI Allegato 1 AVVERTENZE IMPORTANTI La domanda di congedo parentale va presentata all'inps prima dell'inizio del congedo. In caso contrario sono indennizzabili solo i periodi successivi alla data della domanda.

Dettagli

Il congedo parentale ad ore; automaticità delle prestazioni per i collaboratori; le indennità per i lavoratori autonomi.

Il congedo parentale ad ore; automaticità delle prestazioni per i collaboratori; le indennità per i lavoratori autonomi. Il congedo parentale ad ore; automaticità delle prestazioni per i collaboratori; le indennità per i lavoratori autonomi. Andrea Rapacciuolo Responsabile Vigilanza Ordinaria della Direzione Interregionale

Dettagli

Fornitura materiale vario di cancelleria. Determina a contrarre e affidamento mediante trattativa diretta sul MEPA.

Fornitura materiale vario di cancelleria. Determina a contrarre e affidamento mediante trattativa diretta sul MEPA. COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 77 Del 22-03-2017 AREA ECONOMICO FINANZIARIA OGGETTO: Fornitura materiale vario di cancelleria. Determina a contrarre e affidamento mediante

Dettagli

Maternità e paternità Diritti e tutele

Maternità e paternità Diritti e tutele Maternità e paternità Diritti e tutele Il congedo di maternità L astensione obbligatoria dal lavoro comprende i due mesi precedenti la data presunta del parto e i tre mesi dopo la data del parto, salva

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia Determinazione Dirigenziale n. 1587 del 13/12/2016 Proposta di Determinazione Dirigenziale n. 170 del 13/12/2016 5.9 SERVIZIO - ORGANIZZAZIONE,GESTIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

3. Arriva un bambino: adozione o affidamento temporaneo

3. Arriva un bambino: adozione o affidamento temporaneo 3. Arriva un bambino: adozione o affidamento temporaneo 3.1 Dai 2 mesi prima ai 3 mesi successivi all ingresso in famiglia La legge estende ai lavoratori che hanno adottato bambini, o li hanno ottenuti

Dettagli

Circolare Informativa n 29/2013

Circolare Informativa n 29/2013 Circolare Informativa n 29/2013 Congedo di paternità obbligatorio e congedi parentali e-mail: info@cafassoefigli.it - www.cafassoefigli.it Pagina 1 di 6 INDICE Premessa pag.3 1) Congedo di paternità -

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia Determinazione Dirigenziale n. 1647 del 16/12/2016 Proposta di Determinazione Dirigenziale n. 173 del 16/12/2016 5.9 SERVIZIO - ORGANIZZAZIONE,GESTIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

COMUNE DI ALAGNA Provincia di Pavia VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL SINDACO

COMUNE DI ALAGNA Provincia di Pavia VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL SINDACO COMUNE DI ALAGNA Provincia di Pavia C.A.P. 27020 Tel. 0382/818105 Fax 0382/818141 N. 24 Reg. Del. COPIA del 29/01/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL SINDACO OGGETTO : RETRIBUZIONE DI RISULTATO AI RESPONSABILI

Dettagli

Tutela della maternità e della paternità. Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L)

Tutela della maternità e della paternità. Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L) Tutela della maternità e della paternità Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L) Lavoratrice/Lavoratore Definizione (art. 2) per «lavoratrice» o «lavoratore»,

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E

D E T E R M I N A Z I O N E SERVIZIO RISORSE UMANE D E T E R M I N A Z I O N E DETERMINAZIONE CON IMPEGNO DI SPESA - OGGETTO: DIPENDENTE MATRICOLA N.17423-CONGEDO MALATTIA BAMBINO ART.47 DLGS. 15101. RACCOLTA GENERALE PRESSO LA SEGRETERIA

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE

DETERMINA DIRIGENZIALE COMUNE DI SAN CONO ( Città Metropolitana di Catania ) ******* DETERMINA DIRIGENZIALE N. 01 DATA 09.01.2017 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO N.01 DEL 09.01.2017 OGGETTO: CONCESSIONE

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 2 Reparto - 4^ Divisione - 2^ Sezione

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 2 Reparto - 4^ Divisione - 2^ Sezione MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 2 Reparto - 4^ Divisione - 2^ Sezione Indirizzo Postale: Viale dell Università, 4 00185 ROMA Posta elettronica: persociv@persociv.difesa.it

Dettagli

Direzione Generale. Roma, Messaggio n. 4576

Direzione Generale. Roma, Messaggio n. 4576 Direzione Generale Roma, 06-07-2015 Messaggio n. 4576 OGGETTO: Congedo parentale. Elevazione dei limiti temporali di fruibilità del congedo parentale da 8 a 12 anni ed elevazione dei limiti temporali di

Dettagli

Legge 104 e Permessi e Congedi parentali

Legge 104 e Permessi e Congedi parentali Legge 104 e Permessi e Congedi parentali I permessi lavorativi Legge 104/1992: gli aventi diritto È necessario comprendere chi siano gli aventi diritto, cioè quali siano quei lavoratori che possono richiedere

Dettagli

COMUNE DI SAN BENEDETTO PO

COMUNE DI SAN BENEDETTO PO SETTORE AFFARI GENERALI E CULTURA ********* DETERMINAZIONE Proposta n. SG 2/2017 Determ. n. 2 del 02/01/2017 Oggetto: PRESA ATTO DEL GODIMENTO DEI RIPOSI GIORNALIERI PER "ALLATTAMENTO" PREVISTI DALL'ARTICOLO

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 1, COMMI 8 E 9 DELLA LEGGE 10 DICEMBRE 2014, N.183, RECANTE DELEGHE AL GOVERNO IN MATERIA DI RIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI, DEI SERVIZI

Dettagli

Spett.li Uffici amministrativi APSP LORO SEDI

Spett.li Uffici amministrativi APSP LORO SEDI U.P.I.P.A. s.c. Via Sighele n 7 38122 TRENTO Iscrizione all albo nazionale degli enti cooperativi N A158101 Iscrizione C.C.I.A.A. di Trento Cod. fiscale e P.IVA 01671390225 Tel. 0461-390025 Fax. 0461-397791

Dettagli

FAC SIMILE DECRETO CONCESSIONE CONGEDO STRAORDINARIO PER GRAVI MOTIVI DENOMINAZIONE ORGANO COMPETENTE ALL EMANAZIONE

FAC SIMILE DECRETO CONCESSIONE CONGEDO STRAORDINARIO PER GRAVI MOTIVI DENOMINAZIONE ORGANO COMPETENTE ALL EMANAZIONE FAC SIMILE DECRETO CONCESSIONE CONGEDO STRAORDINARIO PER GRAVI MOTIVI DENOMINAZIONE ORGANO COMPETENTE ALL EMANAZIONE CONSIDERATO l istanza in data..., con la quale il (qualifica, cognome e nome dell interessato)

Dettagli

1 SETTORE AFFARI GENERALI - RISORSE UMANE E FINANZIARIE - SERVIZI DEMOGRAFICI IL RESPONSABILE DEL SETTORE. DETERMINAZIONE: nr. 182 del 10/05/2017

1 SETTORE AFFARI GENERALI - RISORSE UMANE E FINANZIARIE - SERVIZI DEMOGRAFICI IL RESPONSABILE DEL SETTORE. DETERMINAZIONE: nr. 182 del 10/05/2017 COPIA CITTA' DI CALIMERA (Provincia di Lecce) Tel.: 0832/870111 Fax 0832/872266 1 SETTORE AFFARI GENERALI - RISORSE UMANE E FINANZIARIE - SERVIZI DEMOGRAFICI IL RESPONSABILE DEL SETTORE DETERMINAZIONE:

Dettagli

Articolo 96 ASTENSIONE DAL LAVORO E PERMESSI PER ASSISTENZA AL BAMBINO CONGEDO DI MATERNITA (EX ASTENSIONE OBBLIGATORIA)

Articolo 96 ASTENSIONE DAL LAVORO E PERMESSI PER ASSISTENZA AL BAMBINO CONGEDO DI MATERNITA (EX ASTENSIONE OBBLIGATORIA) CONGEDO DI MATERNITA (EX ASTENSIONE OBBLIGATORIA) MADRE PADRE 5 mesi più eventuali altri periodi che siano Fino a 3 mesi (4 mesi se la madre usufruisce autorizzati dalla Direzione Provinciale del Lavoro

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 17 della Deliberazione DEL 18/01/2013 OGGETTO: CONGUAGLIO INDENNITÀ SOSTITUTIVA DEL PREAVVISO E COMPENSO

Dettagli

Area 2 - Servizi Economico Finanziari - Settore Personale

Area 2 - Servizi Economico Finanziari - Settore Personale ORIGINALE C O M U N E D I M E S T R I N O P R O V I N C I A D I P A D O V A Area 2 - Servizi Economico Finanziari - Settore Personale DETERMINAZIONE NR. 37 DEL 29/06/2016 PROROGA ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA Via Marcello Provenzali, 15-44042 Cento (FE) www.comune.cento.fe.it - comune.cento@cert.comune.cento.fe.it SETTORE 1 PERSONALE Determinazione n. 824 del 13/07/2017

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 131 Del IL RESPONSABILE

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 131 Del IL RESPONSABILE COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 131 Del 28-04-2017 OGGETTO: Affidamento diretto del servizio sostitutivo di mensa per dipendenti comunali mediante buoni pasto cartacei anno

Dettagli

Oggetto: CONGEDO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE

Oggetto: CONGEDO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE - Alle Segreterie camere del Lavoro di categoria regionali - Alle Resp. Politiche di genere Napoli, 20 aprile 2016 Oggetto: CONGEDO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE Care compagne e cari compagni,

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E

D E T E R M I N A Z I O N E SERVIZIO AFFARI ISTITUZIONALI D E T E R M I N A Z I O N E DETERMINAZIONE CON IMPEGNO DI SPESA - OGGETTO: RIMBORSO ALLA SOC. C.S.I. S.P.A. PER PERMESSI CONCERNENTI CARICHE ELETTIVE DEL CONSIGLIERE COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI BRICHERASIO

COMUNE DI BRICHERASIO Copia COMUNE DI BRICHERASIO PROVINCIA DI TO C.A.P. 10060 - TEL. (0121) 59.105 - FAX (0121) 59.80.42 Reg. generale n. 210 DATA 14/07/2015 DETERMINAZIONE N 9 DEL 13/07/2015 IMPEGNO DI SPESA SI ( ) NO ( X

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DETERMINA DEL DIRIGENTE Numero del provvedimento Data del provvedimento Oggetto Contenuto

Dettagli

UNITÀ SANITARIA LOCALE DI PESCARA Azienda Pubblica

UNITÀ SANITARIA LOCALE DI PESCARA Azienda Pubblica UNITÀ SANITARIA LOCALE DI PESCARA Azienda Pubblica Spett.le Azienda USL di Pescara Via R. Paolini, 47 65124 - PESCARA Art. 32 D.Lgs. n. 151del 26/03/2001 QUADRO (A) - DATI RELATIVI AL/ALLA RICHIEDENTE

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE N. 729 del 10/07/2015

DETERMINA DIRIGENZIALE N. 729 del 10/07/2015 FONDAZIONE GIOVANNI PASCALE ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Via Mariano Semmola - 80131 NAPOLI DETERMINA DIRIGENZIALE N. 729 del 10/07/2015 PROPONENTE: OGGETTO: U.O.C.``Gestione Risorse

Dettagli

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 97 Del IL RESPONSABILE

COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA. Determinazione n. 97 Del IL RESPONSABILE COMUNE DI PROVAGLIO D ISEO (Brescia) COPIA Determinazione n. 97 Del 01-04-2017 OGGETTO: Affidamento diretto manutenzione software programma concilia polizia locale anno 2017 alla società Maggioli spa mediante

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione della Giunta comunale n. 121 del Totale complessivo congedo parentale già fruito

LA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione della Giunta comunale n. 121 del Totale complessivo congedo parentale già fruito Deliberazione della Giunta comunale n. 121 del 10.07.2014 OGGETTO: Dipendente individuata dalla matricola personale n. 2.0052, Assistente contabile, categoria C, livello base, concessione congedo parentale

Dettagli

CITTA DI ALESSANDRIA

CITTA DI ALESSANDRIA CITTA DI ALESSANDRIA 1608000000 - Direzione Affari Generali, Politiche Educative, Culturali e Sociali SERVIZIO 1608010000 - SERVIZIO PRESIDENZA DEL CONSIGLIO COMUNALE N DETERMINAZIONE 1503 NUMERO PRATICA

Dettagli

SPAZIO AZIENDE DICEMBRE 2015

SPAZIO AZIENDE DICEMBRE 2015 Ai Nostri Clienti Loro indirizzi Spazio aziende n. 12 dicembre 2015 Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 12 di SPAZIO AZIENDE DICEMBRE 2015 LE ULTIME NOVITÀ CIG dopo

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 861 del 02/12/2015 OGGETTO: Liquidazione indennità sostitutiva del preavviso, tredicesima mensilità e

Dettagli

Monza e Brlanza. Seduta del. Concessione congedo per gravi motivi, dipendente E.L. Assistente Amministrativo, a tempo indeterminato.

Monza e Brlanza. Seduta del. Concessione congedo per gravi motivi, dipendente E.L. Assistente Amministrativo, a tempo indeterminato. 603331 ASL Monza e Brlanza Deliberazione n. Seduta del 1 3 MAG 2015 Concessione congedo per gravi motivi, dipendente E.L. Assistente Amministrativo, a tempo indeterminato. coadiuvato da: Il Direttore Generale

Dettagli

COMUNE DI BOSCOREALE Città Metropolitana di Napoli

COMUNE DI BOSCOREALE Città Metropolitana di Napoli DETERMINAZIONE SENZA EFFETTI FINANZIARIO-CONTABILI COPIA Cronologico n 1201 del 03/07/2017. DETERMINAZIONE N 104 DEL 28/06/2017. OGGETTO: Concessione Assegno Nucleo Familiare anno 2017,ai sensi dell art.65

Dettagli

COMUNE DI BRICHERASIO

COMUNE DI BRICHERASIO Copia COMUNE DI BRICHERASIO PROVINCIA DI TO C.A.P. 10060 - TEL. (0121) 59.105 - FAX (0121) 59.80.42 Reg. generale n. 86 DATA 22/03/2016 DETERMINAZIONE N 14 DEL 10/03/2016 IMPEGNO DI SPESA SI ( X ) NO (

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE 1 OGGETTO TUTELA DELLA MATERNITÀ QUESITO (posto in data 5 giugno 2016) Sono un dirigente medico che opera nel pronto soccorso di un presidio ospedaliero a gestione diretta, assunta dal 2008 con contratto

Dettagli

Comune di San Miniato

Comune di San Miniato Comune di San Miniato Provincia di Pisa UFFICIO PERSONALE ASSOCIATO DETERMINAZIONE N. 12 DEL 14/01/2016 REGISTRO N. / 2 / 2016 OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLA MISURA DELLA INDENNITA DI FUNZIONE PER GLI AMMINISTRATORI

Dettagli

Decreto legislativo n. 80/2015 Misure per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Decreto legislativo n. 80/2015 Misure per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Decreto legislativo n. 80/2015 Il decreto interviene: per apportare modifiche al T.U. in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità (d.legisl. 151/2001); per modificare gli artt.11

Dettagli

CONGEDO PARENTALE (maternità facoltativa)

CONGEDO PARENTALE (maternità facoltativa) CONGEDO PARENTALE (maternità facoltativa) 1) LAVORATRICI E LAVORATORI DIPENDENTI Lavoratrici/lavoratori dipendenti a condizione che il rapporto di lavoro sia in essere. Lavoratrici/lavoratori agricoli

Dettagli

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara ORIGINALE DELIBERAZIONE N. 66 DELL 11.04.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COLLOCAMENTO A RIPOSO PER INABILITA ASSOLUTA E PERMANENTE AL

Dettagli

STRUMENTI DI LAVORO. Coordinamento Donne Cisl Lombardia. Tutela della maternità/paternità e congedi parentali

STRUMENTI DI LAVORO. Coordinamento Donne Cisl Lombardia. Tutela della maternità/paternità e congedi parentali Coordinamento Donne Cisl Lombardia STRUMENTI DI LAVORO Tutela della maternità/paternità e congedi parentali La tutela della lavoratrice madre e le agevolazioni per maternità e paternità La materia è stata

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia Determinazione Dirigenziale n. 617 del 19/05/2016 Proposta di Determinazione Dirigenziale n. 53 del 19/05/2016 5.7 SERVIZIO - GESTIONE ECONOMICA RISORSE UMANE OGGETTO:

Dettagli

IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ

IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ 7 gennaio 2016 IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ È stato confermato per il 2016 l OBBLIGO per i padri di fruire entro il 5 mese di vita del figlio di un congedo, la cui durata passa da 1

Dettagli

Aggiornato con D.Lgs n. 80/2015 e D.lgs n. 148/2015 Aggiornamento al 7/1/2017

Aggiornato con D.Lgs n. 80/2015 e D.lgs n. 148/2015 Aggiornamento al 7/1/2017 Aggiornato con D.Lgs n. 80/2015 e D.lgs n. 148/2015 Aggiornamento al 7/1/2017 Adelmo Mattioli Disposizioni amministrative dopo il D.lgs n. 80/2015 messaggio INPS n. 4576 del 6/7/2015 messaggio INPS n.

Dettagli

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 203

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 203 COPIA CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 203 OGGETTO: Dipendente Sig.ra Rosa Anna De Cillis Istruttore Educatore Professionale presso la Ripartizione

Dettagli

Servizio Sanitario REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ATS - AREA SOCIO SANITARIA LOCALE di OLBIA

Servizio Sanitario REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ATS - AREA SOCIO SANITARIA LOCALE di OLBIA Servizio Sanitario REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ATS - AREA SOCIO SANITARIA LOCALE di OLBIA DETERMINAZIONE DIRETTORE ASSL N. 63 DEL 29/03/2017 OGGETTO: Corresponsione trattamento economico sostitutivo

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 02 O G G E T T O CONCESSIONE ASPETTATIVA NON RETRIBUITA AL DIPENDENTE M.L. PER IL PERIODO 01.02.2017-31.07.2017.

Dettagli

Documento aggiornato al 25 giugno 2015 in giallo le novità rispetto all atto presentato dal governo 1

Documento aggiornato al 25 giugno 2015 in giallo le novità rispetto all atto presentato dal governo 1 Analisi dei contenuti del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 80, contenente misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, in attuazione dell articolo 1, commi 8 e 9, della

Dettagli

Aggiornato con D.Lgs n. 80/2015 e D.lgs n. 148/2015 Aggiornamento al 12/4/2017

Aggiornato con D.Lgs n. 80/2015 e D.lgs n. 148/2015 Aggiornamento al 12/4/2017 Aggiornato con D.Lgs n. 80/2015 e D.lgs n. 148/2015 Aggiornamento al 12/4/2017 Adelmo Mattioli Disposizioni amministrative dopo il D.lgs n. 80/2015 messaggio INPS n. 4576 del 6/7/2015 messaggio INPS n.

Dettagli

COMUNE DI PIANTEDO PROVINCIA DI SONDRIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO ELETTORALE

COMUNE DI PIANTEDO PROVINCIA DI SONDRIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO ELETTORALE ORIGINALE COPIA COMUNE DI PIANTEDO PROVINCIA DI SONDRIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO ELETTORALE N. 49 REG. DET. DATA: 31/03/2014 OGGETTO: Autorizzazione all esecuzione del

Dettagli

COMUNE DI CAMISANO VICENTINO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI CAMISANO VICENTINO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI CAMISANO VICENTINO PROVINCIA DI VICENZA Registro Generale N. 326 del 03-07-2014 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA SEGRETERIA GENERALE E SERVIZI DEMOGRAFICI Oggetto: Integrazione retta

Dettagli