COMMISSARIO DELEGATO EMERGENZA SISMA MAGGIO 2012

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMMISSARIO DELEGATO EMERGENZA SISMA MAGGIO 2012"

Transcript

1 COMMISSARIO DELEGATO EMERGENZA SISMA MAGGIO 2012

2 I numeri del terremoto persone e famiglie sgomberate 58 comuni colpiti (cratere) 46 comuni (limitrofi) edifici residenziali danneggiati Stimate attività economiche danneggiate edifici pubblici e beni culturali danneggiati Risorse per l assistenza alla popolazione Le risorse impegnate per l assistenza di natura sociale e sanitaria, tendopoli, alberghi, CAS, traslochi, acquisto e ripristino alloggi pubblici, PMAR e PMRR, ammontano a circa 415 milioni Ad oggi sono stati spesi 350 milioni, dei quali 242 milioni rendicontati all Unione Europea sul FSUE CAS AFFITTI PMAR PMRR TOTALE La situazione dell assistenza al 18 dicembre nuclei familiari 265 nuclei familiari con contratti di locazione in corso 485 nuclei familiari 240 nuclei familiari nuclei familiari Numeri in quotidiana modifica, per nuovi ingressi (ad es. UMI con anche danni A in CAS) o uscite (ripristini, agibilità, ecc.)

3 EDIFICI INAGIBILI Per quanto attiene le unità abitative, facenti parte di edifici ad uso residenziale esclusivo o non esclusivo, quelle dichiarate inagibili sono , con danni B e C e poco meno di 10mila con danni E.

4 PRENOTAZIONI

5 MUDE STATO DI ATTUAZIONE ORDINANZE PRATICHE PRESENTATE PRATICHE ISTRUITE CONTRIBUTI CONCESSI CONTRIBUTI EROGATI 28/11/ ,00 0,00 28/06/ , ,53 28/11/ , ,68 28/06/ , ,04 18/12/ , , PRATICHE PRESENTATE PRATICHE ISTRUITE /28/2012 6/28/ /28/2013 6/28/ /28/2014

6 MUDE STATO DI ATTUAZIONE Cantieri completati: TOT UI PRODUTTIVO TOT UI COMMERCIO TOT UI UFFICI TOT UI DEPOSITO TOT UI ABITATIVE

7 I contributi finora concessi sono oltre il 37% dei fondi a disposizione (2,4 miliardi per la casa con ord. 29,51 e 86) Le cambiali aumentano con un tasso del 4-5% mensile, dal maggio 2014 (a due anni dal sisma) sono cresciute del 50% Cittadini Edifici Abitazioni coinvolti Danni registrati (Aedes aprile 2013) Pratiche in iter + prenotazioni Mude al 18 dicembre (oltre il 95%)

8 DOMANDE SFINGE STATO DI ATTUAZIONE Al 1 dicembre 2014 PROGETTI PRESENTATI INDUSTRIA COMMERCIO AGRICOLTURA TOTALE % PROGETTI PRESENTATI N % IMPORTO INVESTIMENTO , , , ,40 CONCESSIONE LIQUIDAZIONE VALUTATI AL NUCLEO N % RIGETTI N RINUNCE N DA VALUTARE N DECRETI CONCESSIONE FIRMATI N IMPORTO CONTRIBUTO , , , ,05 DOMANDE DI PAGAMENTO TOTALE RIFIUTATE/RINUNCIATE DECRETI DI LIQUIDAZIONE FIRMATI N % IMPORTO CONTRIBUTO , , , , , , , , , , , , ,00 0, PROGETTI PRESENTATI CONTRIBUTI CONCESSI CONTRIBUTI LIQUIDATI

9 SFINGE STATO DI ATTUAZIONE In sede di presentazione delle domande per le concessioni già effettuate, si rileva il seguente dato: COSTI PRESENTATI PER GLI INTERVENTI SUGLI IMMOBILI COSTI AMMESSI AMMONTARE LIQUIDATO DALLE ASSICURAZIONI CONTRIBUTO CONCESSO Il contributo concesso è pari al minore tra il costo dell intervento, detratto dell assicurazione e il costo convenzionale

10 SITUAZIONE FINANZIARIA FINANZIAMENTI art.3 bis DL 95/ Decreti di Assegnazione MUDE Decreti di Assegnazione SFINGE ,46 % MUDE SFINGE FINANZIAMENTI DA EROGARE

11 Delibera della Giunta Regionale Emilia Romagna n. 801 del 17/06/2013 Decreto del Commissario delegato n. 513 del 24/06/2013 Ordinanza n. 111 del 27/09/2013 Delibera della Giunta Regionale Emilia Romagna n del 30/09/ 2013 Ordinanza n. 120 dell 11/10/2013 Delibera della Giunta Regionale Emilia Romagna n. 192 del 17/02/2014 Ordinanza n. 14 del 24/02/2014 Delibera della Giunta Regionale Emilia Romagna n. 771 del 09/06/2014 Ordinanza n. 47 del 13/06/2014 Modifiche ed integrazione, al 31 ottobre 2014, di: Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali; Piani annuali delle Opere Pubbliche, dei Beni Culturali e dell Edilizia Scolastica Università; ORDINANZA n.73 del 20/11/2014 Aggiornamento di Novembre 2014 Regolamento di attuazione del Programma e dei Piani Annuali; Elenco degli interventi relativi alle Opere Pubbliche ed ai Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 con importi inferiori ad ,00;

12 MODIFICHE AL PROGRAMMA ED AI PIANI INSERIMENTO DI: richieste di rimodulazione provenienti direttamente dai soggetti attuatori; dichiarazioni in merito alla destinazione dei rimborsi assicurativi; risorse finanziarie provenienti dalle donazioni liberali di cui all ordinanza n. 37/2013 e s.m.i.; interventi inseriti nell ordinanza n. 20/2013, riguardanti l opportunità di sostituire con nuovi edifici scolastici quelli fortemente danneggiati dal sisma; interventi su immobili di proprietà mista pubblico-privata, inserendole in uno specifico piano una nuova sezione dedicata agli interventi posti nei comuni limitrofi al cratere che, come disposto dalla legge di stabilità 147/2013, hanno ottenuto l ammissibilità a finanziamento; una sezione che comprende gli immobili di proprietà privata ad uso pubblico, ricadenti nei comuni del cratere ed in quelli limitrofi, formalmente dichiarati di interesse storico artistico. ELIMINAZIONE DI: interventi posti in capo a quei soggetti attuatori che per la loro natura giuridica svolgono attività di impresa e quindi possono essere ammessi all ottenimento di finanziamenti per la riparazione ed il ripristino dei propri impianti, fabbricati e reti secondo quanto disposto dall ordinanza n. 57/2012 e s.m.i.; interventi di proprietà dello stato, per i quali il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha già messo a disposizione altre risorse economiche.

13 TOTALE IMMOBILI DANNEGGIATI RILEVAZIONE DANNI N. Interventi Importo Immobili danneggiati OOPP-BBCC > ,59 Immobili danneggiati OOPP-BBCC < ,63 Immobili Privati BBCC ,70 Immobili pubblici fuori cratere ,61 Immobili privati fuori cratere BBCC 8 0,00 TOTALE ,53 Per effetto delle modifiche e integrazioni descritte, il Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali rappresenta un analisi completa della situazione degli edifici danneggiati e dei finanziamenti a disposizione degli enti attuatori pubblici, privati (uso pubblico) e misti, nella fase post-emergenziale. Immobili danneggiati OOPP-BBCC > Immobili danneggiati OOPP-BBCC < Immobili Privati BBCC Immobili pubblici fuori cratere Immobili privati fuori cratere BBCC

14 PROGRAMMA OPERE PUBBLICHE E BENI CULTURALI PROGRAMMA N. Interventi Importo Immobili a programma OOPP-BBCC > ,92 Immobili a programma OOPP-BBCC < ,11 Immobili privati a programma BBCC ,70 Immobili pubblici OOPP-BBCC fuori cratere a programma ,92 Immobili privati fuori cratere BBCC a programma 8 0,00 TOTALE ,65 Il Programma delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali comporta quindi una stima pari a ,65 al netto dei co-finanziamenti. Immobili a programma OOPP-BBCC > Immobili a programma OOPP-BBCC < Immobili privati a programma BBCC Immobili pubblici OOPP- BBCC fuori cratere a programma Immobili privati fuori cratere BBCC a programma

15 CO-FINANZIAMENTI CO-FINANZIAMENTI TOTALI IMPORTI co-finanziamenti opere provvisionali (DL 74/2012) ,80 co-finanziamenti messe in sicurezza (DL 74/2012) ,44 co-finanziamenti ordinanza 20/2013 (DL 74/2012) ,26 co-finanziamenti da donazioni (sms, campovolo, ecc.) ,32 co-finanziamenti da fondi propri enti attuatori ,13 co-finanziamenti da assicurazioni ,95 co-finanziamenti da assicurazioni fuori cratere ,69 TOTALE ,59 le forme di co-finanziamento derivano per ,78 da fondi del DL n. 74/2012 (Opere Provvisionali ord.18/ / / / / / / / / / / / / /2013, Messe in sicurezza ord.83/2012 e 02/ / / /2012, Ricostruzione Edifici Scolastici ord.20/2013 e s.m.i.) per ,09 da altre fonti (Rimborsi assicurativi, donazioni ord.37/2013 e s.m.i., Campovolo, fondi propri degli enti attuatori, ecc.) co-finanziamenti opere provvisionali (DL 74/2012) co-finanziamenti messe in sicurezza (DL 74/2012) co-finanziamenti ordinanza 20/2013 (DL 74/2012) co-finanziamenti da donazioni (sms, campovolo ecc.) co-finanziamenti da fondi propri enti attuatori co-finanziamenti da assicurazioni co-finaziamenti da assicurazioni fuori cratere

16 I PIANI ANNUALI PIANI N INTERVENTI IMPORTO % OOPP > ,00 21,17% OOPP < ,24 0,64% BBCC > ,73 55,17% BBCC < ,68 0,35% Scuole e Università > ,81 21,60% Scuole e Università < ,19 0,18% UMI/misti ,09 0,88% TOTALE ,74 100,00% In relazione alle risorse finanziarie disponibili i piani vengono divisi in cinque : B1 - Piano Annuale Opere Pubbliche C1 - Piano Annuale Beni Culturali D1 - Piano Annuale Edilizia Scolastica ed Università D2 - Piano Annuale degli interventi misti di proprietà pubblica-privata D - Piano Annuale degli interventi inferiori a ,00 articolato in tre sezioni: Opere Pubbliche, Beni Culturali, Edilizia Scolastica ed Università. OOPP >50000 OOPP < BBCC >50000 BBCC < Scuole e Università >50000 Scuole e Università <50000 UMI/misti

17 LE DIVERSE FONTI DI FINANZIAMENTO PIANI N INTERVENTI IMPORTO OOPP ,24 BBCC ,41 UMI/misti ,09 totale parziale ,74 Scuole e Università ,00 TOTALE ,74 le risorse disponibili ammontano ad ,74 di cui ,00 derivanti dal MIUR e ,74 dal DL 74/2012. OOPP BBCC UMI/misti Scuole e Università

18 SITUAZIONE FINANZIARIA Si rileva che a fronte delle risorse pubbliche disponibili (MIUR e DL 74/2012) pari ad ,74, sono di fatto finanziati interventi per ,61, in quanto alle somme già stanziate con i Piani Annuali vanno aggiunte risorse per ,87 provenienti da co-finanziamenti. In conclusione ed in estrema sintesi si può affermare che a fronte di una stima dei danni pari a ,53 distribuiti su n interventi, risultano già disponibili risorse per ,61 pari al 56,13% della stima totale dei danni. Finanziamenti dal MIUR 7,22% Co-finanziamenti (fonti varie) 22,97% Finanziamenti dal DL 74/2012 (Piani) 25,93% Finanziamenti dal DL 74/2012 (Co-finanziamenti) 25,93% 56,13%

19 STATO DI ATTUAZIONE DEI PIANI Interventi a Piano Interventi a Piano Interventi a Piano presentati assegnati > , % , % ,82 < , % , % ,56 MISTI , % TOTALE , ,51% , ,24% ,38 N Interventi a Piano non presentati N Interventi a Piano presentati (- assegnati) N Interventi a Piano assegnati 10,24% 39,49% 50,26%

20 COMMISSIONE CONGIUNTA (ORD.53/2013) aggiornato al 3 dicembre PROGETTI Progetti Programma OO.PP e B.C Progetti ACER e ord.83/2012 e s.m.i. PRESENTATI N ESAMINATI PARERI NEGATIVI IN ATTESA DI INTEGRAZIONE PARERE PARZIALMENTE FAVOREVOLE PARERE FAVOREVOLE N % N % N % N % N % TOTALI ,11% 32 17,58% 42 23,08% 19 10,44% 90 49,45% NEGATIVI 17,58% FAVOREVOLE 49,45% INTEGRAZIONI 23,08% PARZIALM. FAVOREVOLE 10,44%

COMMISSARIO DELEGATO EMERGENZA SISMA MAGGIO 2012 STRUTTURA TECNICA DEL COMMISSARIO DELEGATO

COMMISSARIO DELEGATO EMERGENZA SISMA MAGGIO 2012 STRUTTURA TECNICA DEL COMMISSARIO DELEGATO COMMISSARIO DELEGATO EMERGENZA SISMA MAGGIO 2012 I STRUTTURA TECNICA DEL COMMISSARIO DELEGATO Delibera della Giunta Regionale Emilia Romagna n. 801 del 17/06/2013 Decreto del Commissario delegato n. 513

Dettagli

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE Area del sisma: 58 comuni (di cui 4 capoluoghi) due comuni per i danni produttivi e comuni limitrofi con danni puntuali a edifici pubblici e privati 2% del Pil italiano 19.000 famiglie hanno lasciato le

Dettagli

La ricostruzione di un territorio. Tre anni di lavoro dopo il terremoto

La ricostruzione di un territorio. Tre anni di lavoro dopo il terremoto La ricostruzione di un territorio Tre anni di lavoro dopo il terremoto La ricostruzione degli edifici privati 5 La ricostruzione delle imprese 13 La ricostruzione delle opere pubbliche e dei beni culturali

Dettagli

PROGRAMMA DELLE OPERE PUBBLICHE E DEI BENI CULTURALI PIANI ANNUALI 2013-2014 OPERE PUBBLICHE - BENI CULTURALI - EDILIZIA SCOLASTICA UNIVERSITA

PROGRAMMA DELLE OPERE PUBBLICHE E DEI BENI CULTURALI PIANI ANNUALI 2013-2014 OPERE PUBBLICHE - BENI CULTURALI - EDILIZIA SCOLASTICA UNIVERSITA PRESIDENTE - COMMISSARIO DELEGATO EMERGENZA SISMA REGIONE EMILIA-ROMAGNA AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L. n. 74/2012, CONVERTITO NELLA LEGGE n. 122/2012 PROGRAMMA DELLE OPERE PUBBLICHE E DEI BENI

Dettagli

Ordinanza n. 39 del 6 Agosto 2015

Ordinanza n. 39 del 6 Agosto 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 39 del 6 Agosto 2015 Integrazioni e modifiche

Dettagli

Ordinanza n 19 del 13 Marzo 2014

Ordinanza n 19 del 13 Marzo 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n 19 del 13 Marzo 2014 Rimodulazione dei

Dettagli

Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013

Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013 Assegnazione di

Dettagli

SESSIONE 2 Analisi dei progetti: punti di forza e criticità. Ing. Vania Passarella

SESSIONE 2 Analisi dei progetti: punti di forza e criticità. Ing. Vania Passarella SESSIONE 2 Analisi dei progetti: punti di forza e criticità Ing. Vania Passarella RICOSTRUZIONE POST SISMA: Regolata dalle Ordinanze del Commissario Delegato per la Ricostruzione collegate all esito di

Dettagli

Ordinanza n. 41 del 6 Agosto 2015

Ordinanza n. 41 del 6 Agosto 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 41 del 6 Agosto 2015 Ulteriore rimodulazione

Dettagli

Ordinanza n. 20 del 19 febbraio 2013

Ordinanza n. 20 del 19 febbraio 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 20 del 19 febbraio 2013 Programmazione

Dettagli

Ordinanza n 105 del 12 settembre 2013. Programma Operativo Municipi Ulteriore rimodulazione

Ordinanza n 105 del 12 settembre 2013. Programma Operativo Municipi Ulteriore rimodulazione IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n 105 del 12 settembre 2013 Programma Operativo

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

Assunta il giorno VENTI del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco

Assunta il giorno VENTI del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 108 Data: 20/03/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno VENTI del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

Assunta il giorno UNDICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILATREDICI dal Sindaco

Assunta il giorno UNDICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILATREDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 391 Data: 11/11/2013 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno UNDICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILATREDICI

Dettagli

Ordinanza n. 23 del 26 marzo 2014

Ordinanza n. 23 del 26 marzo 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 23 del 26 marzo 2014 Smontaggio e deposito

Dettagli

Assunta il giorno TRENTA del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco

Assunta il giorno TRENTA del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 165 Data: 30/05/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno TRENTA del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

Ordinanza n. 37 del 21 marzo 2013

Ordinanza n. 37 del 21 marzo 2013 IL PRESIDENTE INQUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 2, DEL D.L. N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONIDALLA LEGGE 122/2012 Ordinanza n. 37 del 21 marzo 2013 Assegnazione delle

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 100 18/03/2014. Data:

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 100 18/03/2014. Data: COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 100 Data: 18/03/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno DICIOTTO del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

Ordinanza n. 17 del 7 marzo 2014

Ordinanza n. 17 del 7 marzo 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 17 del 7 marzo 2014 Concessione a titolo

Dettagli

Con la presente si forniscono pertanto disposizioni attuative della norma richiamata.

Con la presente si forniscono pertanto disposizioni attuative della norma richiamata. IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Agli enti attuatori degli interventi finanziati con

Dettagli

Ordinanza n. 57 del 4 luglio 2014

Ordinanza n. 57 del 4 luglio 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL DL N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 57 del 4 luglio 2014 Approvazione dello

Dettagli

Assunta il giorno DICIANNOVE del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco

Assunta il giorno DICIANNOVE del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 104 Data: 19/03/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno DICIANVE del mese di MARZO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

Ordinanza n. 52.del 30 Giugno 2014

Ordinanza n. 52.del 30 Giugno 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 52.del 30 Giugno 2014 Rimodulazione del

Dettagli

Luglio 2010 OMBRE SU L AQUILA POCO SOLARE NELLA RICOSTRUZIONE IN ABBRUZZO

Luglio 2010 OMBRE SU L AQUILA POCO SOLARE NELLA RICOSTRUZIONE IN ABBRUZZO Luglio 2010 OMBRE SU L AQUILA POCO SOLARE NELLA RICOSTRUZIONE IN ABBRUZZO 1. Quadro Generale L area del così detto cratere sismico, ovvero la zona colpita dal sisma del 6 aprile 2009, è molto vasta. Nonostante

Dettagli

FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE

FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE FAC-SIMILE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA + PROCURA SPECIALE Il sottoscritto, CF, nato a il residente in, documento d identità n., rilasciato da, il scadenza, in qualità di proprietario usufruttuario titolare

Dettagli

Ordinanza n.12 del 20 Febbraio 2014

Ordinanza n.12 del 20 Febbraio 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.12 del 20 Febbraio 2014 Realizzazione Palestre

Dettagli

Beneficiari del finanziamento

Beneficiari del finanziamento CONTRIBUTI PER LA RICOSTRUZIONE (riparazione e ripristino di edifici dichiarati temporaneamente inagibili o parzialmente inagibili - schede aedes con esito b / c (ORDINANZA N.29 DEL 28/08/2012 e n. 32

Dettagli

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 Approvazione delle

Dettagli

Ordinanza n. 32 del 28 aprile 2014

Ordinanza n. 32 del 28 aprile 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 32 del 28 aprile 2014 Criteri e modalità

Dettagli

Ordinanza n 83 del 5 Dicembre 2012

Ordinanza n 83 del 5 Dicembre 2012 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n 83 del 5 Dicembre 2012 Riparazione con

Dettagli

Sisma Emilia: i chiarimenti delle Entrate

Sisma Emilia: i chiarimenti delle Entrate CIRCOLARE A.F. N. 173 del 7 Dicembre 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Sisma Emilia: i chiarimenti delle Entrate Premessa L Agenzia delle Entrate in data 22.10.2012 ha emanato il provvedimento prot. n.

Dettagli

Criteri e Procedure per la ricostruzione degli edifici privati in Abruzzo

Criteri e Procedure per la ricostruzione degli edifici privati in Abruzzo Convegno, 20 aprile 2015, Basilica di San Giovanni Maggiore, Napoli Criteri e Procedure per la ricostruzione degli edifici privati in Abruzzo Mauro Dolce Dipartimento della Protezione Civile, Roma 6 Aprile

Dettagli

Ordinanza n. 72 del 4 novembre 2014

Ordinanza n. 72 del 4 novembre 2014 IL COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DEL DPCM DEL 25/8/2014 Ordinanza n. 72 del 4 novembre 2014 Proroga dell accordo tra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Piemonte per la realizzazione e gestione delle

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO PER L'EDILIZIA SCOLASTICA E MESSA IN SICUREZZA

PIANO STRAORDINARIO PER L'EDILIZIA SCOLASTICA E MESSA IN SICUREZZA PIANO STRAORDINARIO PER L'EDILIZIA SCOLASTICA E MESSA IN SICUREZZA Interventi in materia di edilizia scolastica a seguito degli eventi sismici verificatisi in Abruzzo nel mese di aprile 2009 SCHEDA N.

Dettagli

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA DELIBERA 6 febbraio 2014. Sisma regione Abruzzo - Ricostruzione degli immobili privati - Assegnazione delle somme stanziate dal decretolegge n.

Dettagli

Ordinanza n. 41 del 14/09/2012

Ordinanza n. 41 del 14/09/2012 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 41 del 14/09/2012 Realizzazione soluzioni

Dettagli

Assunta il giorno OTTO del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco

Assunta il giorno OTTO del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 153 Data: 08/05/2014 SINDACO ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno OTTO del mese di MAGGIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal

Dettagli

Schema di CONTRATTO DI SERVIZIO tra REGIONE ed A.T.E.R. in attuazione dell art. 50 della Lr n. 27/2006 come modificato dalla Lr n. 11/2007.

Schema di CONTRATTO DI SERVIZIO tra REGIONE ed A.T.E.R. in attuazione dell art. 50 della Lr n. 27/2006 come modificato dalla Lr n. 11/2007. ALLEGATO 1 Schema di CONTRATTO DI SERVIZIO tra REGIONE ed A.T.E.R. in attuazione dell art. 50 della Lr n. 27/2006 come modificato dalla Lr n. 11/2007. L anno il giorno del mese di in Roma, con la presente

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE 2013/4047 Modalità di fruizione del credito d imposta, in caso di accesso al finanziamento agevolato, per gli interventi di riparazione, ripristino o ricostruzione di immobili di edilizia abitativa e ad

Dettagli

Ricostruzione ANCE EMILIA ROMAGNA. le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese

Ricostruzione ANCE EMILIA ROMAGNA. le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese Ricostruzione le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese ANCE EMILIA ROMAGNA Le cose che devi sapere norme che regolano la ricostruzione attenzione: la ricostruzione è regolamentata da

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N 3 VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2009, pubblicato sulla G.U. n 87 del 7

Dettagli

COMUNE DI BOMPORTO. Provincia di Modena. Determina N 399 del 15/12/2015 AREA TECNICA. Servizio Urbanistica e Sportello Unico per l'edilizia

COMUNE DI BOMPORTO. Provincia di Modena. Determina N 399 del 15/12/2015 AREA TECNICA. Servizio Urbanistica e Sportello Unico per l'edilizia COMUNE DI BOMPORTO Provincia di Modena Determina N 399 del 15/12/2015 AREA TECNICA Servizio Urbanistica e Sportello Unico per l'edilizia Oggetto: DIRETTIVA DISCIPLINANTE I CRITERI, LE MODALITÀ ED I TERMINI

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

Ordinanza n. 114 del 3 Ottobre 2013

Ordinanza n. 114 del 3 Ottobre 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 2, DEL D.L. N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 122/2012 Ordinanza n. 114 del 3 Ottobre 2013 Approvazione disposizioni

Dettagli

Plafond PMI Beni Strumentali (Sabatini bis)

Plafond PMI Beni Strumentali (Sabatini bis) SABATINI BIS 1 SABATINI - BIS Plafond PMI Beni Strumentali (Sabatini bis) Direzione Corporate e Reti Alleate Marzo 2014 2 SABATINI BIS FONTI NORMATIVE Il Plafond PMI - Beni Strumentali si fonda sui seguenti

Dettagli

Agevolazioni per le aziende colpite dal sisma Pieve di Coriano, 2 ottobre 2013

Agevolazioni per le aziende colpite dal sisma Pieve di Coriano, 2 ottobre 2013 Agevolazioni per le aziende colpite dal sisma Pieve di Coriano, 2 ottobre 2013 1 Agevolazioni per le aziende colpite dal sisma Regione Lombardia Bando per la ricostruzione delle imprese lombarde colpite

Dettagli

Ordinanza n. 119 dell 11 ottobre 2013

Ordinanza n. 119 dell 11 ottobre 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 119 dell 11 ottobre 2013 Disposizioni

Dettagli

RICOSTRUZIONE POST SISMA 2012: CONTESTO ECONOMICO E MISURE DI INTERVENTO. Roberto Righetti Direttore operativo ERVET Spa

RICOSTRUZIONE POST SISMA 2012: CONTESTO ECONOMICO E MISURE DI INTERVENTO. Roberto Righetti Direttore operativo ERVET Spa RICOSTRUZIONE POST SISMA 2012: CONTESTO ECONOMICO E MISURE DI INTERVENTO Roberto Righetti Direttore operativo ERVET Spa Venerdì 19 dicembre 2014 ERVET Spa: Valentina Giacomini, Silvia Guidolin, Paola Maccani,

Dettagli

Ordinanza n.38 del 13 Maggio 2014

Ordinanza n.38 del 13 Maggio 2014 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.38 del 13 Maggio 2014 Espletamento di due

Dettagli

Newsletter 28/03/2013

Newsletter 28/03/2013 Newsletter 28/03/2013 Finanza Agevolata Bandi Nazionali CONTRIBUTO DEL 50% A FONDO PERDUTO PER L'AVVIO DI DITTE INDIVIDUALI FINO AD UN MASSIMALE DI 25.000 EURO + IVA Fondo per l'auto impiego costituito

Dettagli

Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia

Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia DEC. N. 506 /DRPC/98 Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia L ASSESSORE ALLA PROTEZIONE CIVILE VISTA la legge regionale 31 dicembre 1986, n. 64, che disciplina l organizzazione delle strutture ed interventi

Dettagli

730/2015 quadro E: novità per la detrazione delle spese elededuzionidalreddito Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista

730/2015 quadro E: novità per la detrazione delle spese elededuzionidalreddito Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista 730/2015 quadro E: novità per la detrazione delle spese elededuzionidalreddito Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista ADEMPIMENTO " NOVITA " FISCO Il Quadro E del Mod. 730 deve essere utilizzato

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna Delibera N. 144 del 14/06/2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROVVEDIMENTI URGENTI IN MATERIA DI EDILIZIA ED URBANISTICA

Dettagli

I L D I R I G E N T E 3 S E T T O R E

I L D I R I G E N T E 3 S E T T O R E DETERMINAZIONE N. 350 / 2013 Del 31/12/2013 INCARICO DI PROGETTAZIONE STRUTTURALE E CONSEGUENTE DIREZIONE LAVORI SPECIALISTICA RELATIVA AI LAVORI DI RIPARAZIONE E ADEGUAMENTO SISMICO DELL ALA NORD DEL

Dettagli

COMUNE DI CATTOLICA AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI RIMINI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI IMMOBILI AD USO

COMUNE DI CATTOLICA AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI RIMINI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI IMMOBILI AD USO COMUNE DI CATTOLICA AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI RIMINI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO NON COMPRESI NELL E.R.P. Il giorno. del mese di dell anno 2013 TRA Il

Dettagli

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto;

VISTI i piani di erogazione e degli interventi predisposti dalle singole regioni allegati al presente decreto; VISTO il decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, recante misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca (di seguito,

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

MISURE ECONOMICO FINANZIARIE

MISURE ECONOMICO FINANZIARIE Valentina Piuma mercoledì, 18 settembre 2013 G i o r n a ta d e l D e c r e to del fare MISURE ECONOMICO FINANZIARIE Art. 1 Rafforzamento del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese La norma è

Dettagli

COMUNE DI SAN GIULIANO DI PUGLIA. La ricostruzione di San Giuliano di Puglia

COMUNE DI SAN GIULIANO DI PUGLIA. La ricostruzione di San Giuliano di Puglia La ricostruzione di San Giuliano di Puglia Cronologia avvenimenti 11.32 GIOVEDÌ 31 OTTOBRE 2002: un terremoto di 5,4 gradi della scala Richter fa tremare il Molise. La zona più colpita è San Giuliano di

Dettagli

L.R. 23/2001, art. 4, c. 19 B.U.R. 4/9/2002, n. 36. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 luglio 2002, n. 0218/Pres.

L.R. 23/2001, art. 4, c. 19 B.U.R. 4/9/2002, n. 36. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 luglio 2002, n. 0218/Pres. L.R. 23/2001, art. 4, c. 19 B.U.R. 4/9/2002, n. 36 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 luglio 2002, n. 0218/Pres. Regolamento concernente le procedure modalità e termini per l avvio e la realizzazione

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Struttura di Missione per l Edilizia Scolastica Modalità Procedure e Attuazione per REVOCHE FINANZIAMENTI previsti dalla LEGGE di Riforma del sistema nazionale di

Dettagli

IL TRENTINO E IN CRESCITA GETTITO COSTANTE L ECONOMIA TIENE PIL IN CRESCITA BILANCIO 2016

IL TRENTINO E IN CRESCITA GETTITO COSTANTE L ECONOMIA TIENE PIL IN CRESCITA BILANCIO 2016 BILANCIO 2016 IL TRENTINO E IN CRESCITA L ECONOMIA TIENE PIL IN CRESCITA GETTITO COSTANTE BILANCIO 2016 GLI OBIETTIVI DELLA MANOVRA 1 CITTADINI SOSTEGNO ALLA AL CENTRO CRESCITA Garantire la qualità dei

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE DELLA 25/09/2002 1712 2 OGGETTO: Legge n. 338/2000 L.R. n. 38/1996. Indirizzi agli sulle modalità di finanziamento dei progetti per la realizzazione di nuovi alloggi per studenti universitari

Dettagli

Ordinanza n. 17 dell 8 Maggio 2015

Ordinanza n. 17 dell 8 Maggio 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL DL N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 17 dell 8 Maggio 2015 Convenzione con ANCI

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 236 21/07/2014. Data:

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 236 21/07/2014. Data: COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 236 Data: 21/07/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL NDACO Assunta il giorno VENTU del mese di LUGLIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

Fondo rotativo per la progettazione. School Bonus Per chi effettua donazioni per le scuole

Fondo rotativo per la progettazione. School Bonus Per chi effettua donazioni per le scuole 300 milioni per scuole innovative Grande concorso nazionale! 40 milioni Prevenzione intonaci e controsoffitti 90 milioni Mutui BEI per i Conservatori e le Accademie Legge 107/2015 Fondo rotativo per la

Dettagli

Alloggi in affitto a favore dei nuclei familiari colpiti dagli eventi sismici del maggio 2012

Alloggi in affitto a favore dei nuclei familiari colpiti dagli eventi sismici del maggio 2012 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.26 del 10 Aprile 2014 Alloggi in affitto

Dettagli

Spett.le PREMESSO. che in data è stata presentata al Comune di, tramite il sistema MUDE, una domanda di contributo a cui è stato attribuito il n.

Spett.le PREMESSO. che in data è stata presentata al Comune di, tramite il sistema MUDE, una domanda di contributo a cui è stato attribuito il n. SCHEMA DI POLIZZA FIDEIUSSORIA DA UTLIZZARE NELLE IPOTESI DI RICHIESTA DI EROGAZIONE DELL ANTICIPO DEL 20% DELL IMPORTO AMMESSO A CONTRIBUTO IN MERITO AGLI INTERVENTI RELATIVI AGLI EDIFICI ED ALLE UNITA

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

SISMA DEL 20 E 29 MAGGIO 2012: Incentivi fiscali e regimi agevolati

SISMA DEL 20 E 29 MAGGIO 2012: Incentivi fiscali e regimi agevolati Studio Commercialisti Modena Rossini Orienti Baraldi & Partners Consulenza Aziendale Finanziaria Fiscale Societaria SISMA DEL 20 E 29 MAGGIO 2012: Incentivi fiscali e regimi agevolati 1 1. CONTRIBUTI REGIONALI

Dettagli

Il Sindaco Doria Marco Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo. Al momento della deliberazione risultano presenti (P) ed assenti (A) i Signori:

Il Sindaco Doria Marco Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo. Al momento della deliberazione risultano presenti (P) ed assenti (A) i Signori: DELIBERAZIONE ADOTTATA DALLA GIUNTA COMUNALE NELLA SEDUTA DEL 02/04/2015 Presiede: Assiste: Il Sindaco Doria Marco Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo Al momento della deliberazione risultano presenti

Dettagli

RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice.

RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice. RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice Premessa Contenuti del QTE Modalità di stima dei costi Premessa

Dettagli

Ordinanza n. 28 del 13 marzo 2013

Ordinanza n. 28 del 13 marzo 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 28 del 13 marzo 2013 Attuazione del decreto-legge

Dettagli

ALLEGATO D. Procedure operative

ALLEGATO D. Procedure operative Commissario Delegato per il superamento dell emergenza che ha colpito i territori delle province di Varese, Como, Lecco e Bergamo nei giorni dal 15 al 18 luglio 2009 O.P.C.M. 20 aprile 2010 n. 3867 e O.P.C.M.

Dettagli

Ordinanza n. 80 del 22/11/2012. Realizzazione Palestre Scolastiche Temporanee (PST) Localizzazione delle aree.

Ordinanza n. 80 del 22/11/2012. Realizzazione Palestre Scolastiche Temporanee (PST) Localizzazione delle aree. IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 80 del 22/11/2012 Realizzazione Palestre

Dettagli

Allegato 2 Avviso per l individuazione degli alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica da recuperare gestiti dalle A.R.T.E.

Allegato 2 Avviso per l individuazione degli alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica da recuperare gestiti dalle A.R.T.E. Allegato 2 Avviso per l individuazione degli alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica da recuperare gestiti dalle A.R.T.E. 1. Premesse In attuazione del Piano nazionale di edilizia abitativa di

Dettagli

Roma, 26 novembre 2012

Roma, 26 novembre 2012 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 26 novembre 2012 Direzione Centrale Servizi ai contribuenti OGGETTO: Sisma maggio 2012 Finanziamento per il pagamento di tributi, contributi previdenziali e premi assicurativi obbligatori

Dettagli

Rettifiche ed integrazioni alle Ordinanze nn. 37/2013, 1/2014, 30/2014, e 60/14.

Rettifiche ed integrazioni alle Ordinanze nn. 37/2013, 1/2014, 30/2014, e 60/14. IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2, DEL D.L. N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 122/2012 ORDINANZA N. 27 DEL 23 GIUGNO 2015 Rettifiche ed integrazioni

Dettagli

Città di Minerbio Provincia di Bologna

Città di Minerbio Provincia di Bologna Città di Minerbio Provincia di Bologna 2 SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO C O P I A Determinazione n. 36 del 13/04/2013 Oggetto: LAVORI DI RISANAMENTO E MIGLIORAMENTO STRUTTURALE

Dettagli

DECRETO-LEGGE 13 maggio 1991, n. 152

DECRETO-LEGGE 13 maggio 1991, n. 152 DECRETO-LEGGE 13 maggio 1991, n. 152 Art. 18. 1. Per favorire la mobilita' del personale e' avviato un programma straordinario di edilizia residenziale da concedere in locazione o in godimento a dipendenti

Dettagli

C O M U N E D I CASELLA P R O V I N C I A D I G E N O V A

C O M U N E D I CASELLA P R O V I N C I A D I G E N O V A Allegato 1 C O M U N E D I CASELLA P R O V I N C I A D I G E N O V A SERVIZI SOCIALI BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO ALLE LOCAZIONI ABITATIVE Il presente bando stabilisce i requisiti

Dettagli

Originale DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO

Originale DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO CITTÀ DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Provincia di Napoli Originale DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO N. 9. Data 28/11/2012 OGGETTO: RIMBORSO ANTICIPATO MUTUO IN ESSERE CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI

Dettagli

A sei mesi dal sisma: un primo bilancio

A sei mesi dal sisma: un primo bilancio Giunta Regionale - Agenzia di Informazione e Comunicazione A sei mesi dal sisma: un primo bilancio LE CIFRE A seguito dei terremoti del 20 e 29 maggio 2012, in Emilia-Romagna sono stati colpiti 57 Comuni

Dettagli

Assunta il giorno DODICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILADODICI dal Sindaco

Assunta il giorno DODICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILADODICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 1486 Data: 12/11/2012 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno DODICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILADODICI

Dettagli

Guida per la richiesta di contributo per la riparazione dei danni dovuti al sisma del 6 aprile 2009

Guida per la richiesta di contributo per la riparazione dei danni dovuti al sisma del 6 aprile 2009 Guida per la richiesta di contributo per la riparazione dei danni dovuti al sisma del 6 aprile 2009 Ufficio Tecnico Comunità Montana Campo Imperatore Piana di Navelli In collaborazione con Comune di Prato

Dettagli

Comitato di Sorveglianza

Comitato di Sorveglianza REGIONE LAZIO ASSESSORATO ALLE POLITICHE AGRICOLE E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI LOCALI DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) DEL LAZIO 2007/2013 IN ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 15/02/2013

Ordinanza n. 15 del 15/02/2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L. N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 15/02/2013 Modifiche all Ordinanza

Dettagli

IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DL. 74/2012

IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DL. 74/2012 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DL. 74/2012 Ordinanza n 25 del 14 agosto 2012 Criteri e modalità di assegnazione di alloggi in locazione a favore dei nuclei

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L EMERGENZA CASA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L EMERGENZA CASA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L EMERGENZA CASA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 42 del 27/02/1997. SOMMARIO: TITOLO I: Fondo Sociale Art. 1 - Istituzione fondo sociale...pag.3

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

DIREZIONE FINANZA Cristiano Vincenzi Responsabile Funzione Finanza Agevolata ed Enti di Garanzia

DIREZIONE FINANZA Cristiano Vincenzi Responsabile Funzione Finanza Agevolata ed Enti di Garanzia DIREZIONE FINANZA Cristiano Vincenzi Responsabile Funzione Finanza Agevolata ed Enti di Garanzia Banca Europea per gli Investimenti: nuove linee di approvvigionamento Centro Servzi Marmo Volargno di Dolcè,

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 801/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 17 del mese di giugno dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

- Società in accomandita semplice; - Associazione tra professionisti; - Società a responsabilità limitata.

- Società in accomandita semplice; - Associazione tra professionisti; - Società a responsabilità limitata. M I S U R A N I D I (N U O V E I N I Z I A T I V E D' I M P R E S A) G U I D E L I N E S studio Requisiti Soggettivi Nuova impresa o impresa costituita da meno di 6 mesi ed inattiva che, alla data di presentazione

Dettagli

Interventi urgenti a sostegno della crescita

Interventi urgenti a sostegno della crescita Interventi urgenti a sostegno della crescita Misure di accelerazione dell utilizzo delle risorse della politica di coesione (Fondo Sviluppo e Coesione, Piano Azione Coesione e Programmi dei Fondi Strutturali

Dettagli

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA'

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Le principali novità contenute nel modello 730/2015 sono le seguenti: - il CUD è stato sostituito dalla Certificazione

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 17-05-1976 REGIONE PIEMONTE. << Finanziamenti integrativi a favore delle cooperative a proprietà indivisa >>.

LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 17-05-1976 REGIONE PIEMONTE. << Finanziamenti integrativi a favore delle cooperative a proprietà indivisa >>. Legge 1976028 Pagina 1 di 7 LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 17-05-1976 REGIONE PIEMONTE >. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE

Dettagli

Alluvione Modena interventi Banche

Alluvione Modena interventi Banche Banca popolare dell'emilia Romagna ha messo in campo una serie di interventi concreti a sostegno di Privati, Famiglie e Imprese che sono state coinvolte nell'alluvione del 19 gennaio 2014. E' stato stanziato

Dettagli

Aldrovandi. Oggetto: I recenti provvedimenti che interessano i soggetti colpiti dal

Aldrovandi. Oggetto: I recenti provvedimenti che interessano i soggetti colpiti dal Circolare n. 24 Marzo 2013 Oggetto: I recenti provvedimenti che interessano i soggetti colpiti dal sisma del maggio 2012 Con precedenti informative, alle quali si rinvia, avevamo dato conto della possibilità,

Dettagli

Schede di approfondimento sulle nuove Società del Gruppo

Schede di approfondimento sulle nuove Società del Gruppo Schede di approfondimento sulle nuove Società del Gruppo Il profilo Fondiaria-Sai è una compagnia assicurativa specializzata nel settore Danni, con una posizione di rilievo nei rami Auto. È frutto della

Dettagli