Early Warning Bollettino VA-IT A

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Early Warning Bollettino VA-IT-130709-01.A"

Transcript

1 Early Warning Bollettino VA-IT A

2 C A N D I D A T E CORR ISPONDE NZE VULNERABILITY ALERT INFORMAZIONI GENERALI DELLA VULNERABILITÀ TITOLO Stack Based Buffer Overflow in AutoTrace Data Pubblicazione 09/07/2013 Data di pubblicazione della vulnerabilità. PI-CERT ID VA-IT A Identificativo della vulnerabilità del CERT di Poste Italiane. CVE ID CVE Identificativo CVE 1 della vulnerabilità. Bugtraq ID Identificativo di Bugtraq 2 della vulnerabilità. STANDARD CVSS V2 METRICHE BASE DELLA VULNERABILITA (CVSS V2 BASE 3 ) Severity 4.1 Livello di pericolosità della vulnerabilità secondo lo standard CVSS v.2 4 (scala da 0 a 10). Access Vector LOCAL Indica la modalità di sfruttamento della vulnerabilità. Access Complexity Authentication MEDIUM SINGLE Indica la complessità dell attacco per sfruttare la vulnerabilità. Indica il numero di volte che l attaccante deve autenticarsi per sfruttare la vulnerabilità. Confidentiality Impact PARTIAL Indica l impatto della vulnerabilità sulla riservatezza. Integrity Impact PARTIAL Indica l impatto della vulnerabilità sull Integrità. Availability Impact PARTIAL Indica l impatto della vulnerabilità sulla disponibilità. METRICHE TEMPORALI DELLA VULNERABILITA (CVSS V2 TEMPORAL 5 ) Exploitability Remediation Level Report Confidence POC OFFICIAL FIX CONFIRMED Indica lo stato attuale sull esistenza di codice o tecniche per sfruttare la vulnerabilità. Indica il livello di adeguatezza delle soluzioni per mitigare la vulnerabilità. Indica l'affidabilità delle informazioni e dei dettagli tecnici sulla vulnerabilità. Per maggiori informazioni sui campi compilati si rimanda all'ultima pagina. 1 CVE (Common Vulnerabilities and Exposures): Elenco di vulnerabilità fornita dal MITRE Corporation al fine di standardizzare i nomi e le caratteristiche delle vulnerabilità. 2 Bugtraq: Mailing list dedicata a tematiche di Computer Security. 3 Il gruppo "Base" dello standard CVSS v2 rappresenta l insieme delle caratteristiche intrinseche della vulnerabilità. 4 CVSS (Common Vulnerabilities Scoring System): Metodologia per il calcolo della severità delle vulnerabilità. 5 Il gruppo "Temporal" dello standard CVSS v2 rappresenta l insieme delle caratteristiche della vulnerabilità che mutano nel tempo. Early Warning - Bollettino VA-IT A Pag. 2/5

3 DESCRIZIONE DEL PRODOTTO AutoTrace è un programma per la conversione dei file dal formato bitmap al formato grafico vettoriale. INFORMAZIONI TECNICHE La vulnerabilità può essere sfruttata da un eventuale attaccante a patto che esso sia un utente autenticato. Essa consente di causare un Buffer Overflow, sfruttando la funzione input_mbp_reader(), e provoca un Denial of Service. E disponibile un Proof of Concept (POC) pubblico che dimostra l esistenza della vulnerabilità. SOLUZIONI E FIX Per la correzione del problema, il produttore raccomanda di effettuare l aggiornamento del software all ultima versione, disponibile sul sito: SISTEMI VULNERABILI AutoTrace versione e precedenti. Early Warning - Bollettino VA-IT A Pag. 3/5

4 BOLLETTINI CORRELATI Non disponibili RIFERIMENTI Interni: Non disponibili Esterni: Espliciti del produttore: Termini e condizioni di utilizzo del bollettino Le informazioni contenute nel presente bollettino sono fornite così come sono, a meri fini informativi. In nessun caso il CERT Poste Italiane può essere ritenuto responsabile di qualunque perdita, pregiudizio, responsabilità, costo, onere o spesa, ivi comprese le eventuali spese legali, danno diretto, indiretto, incidentale o consequenziale, derivante da o connesso alle informazioni riportate nel presente bollettino. La versione.pdf del bollettino è statica ed, in quanto tale, contiene le informazioni disponibili al momento della pubblicazione. Per definire al meglio le vulnerabilità, le operazioni svolte dal CERT di Poste Italiane necessitano di scelte ben precise riguardo le minacce da considerare, le fonti di informazione ritenute più autorevoli e competenti in materia, le modalità di filtraggio delle informazioni, la valutazione della severity come metrica di base. Con particolare riferimento a quest ultima - da intendersi quale livello di pericolosità della vulnerabilità delle componenti di sistema o delle piattaforme - il CERT di Poste Italiane provvede a rivalutare i parametri che concorrono al calcolo della severity secondo lo standard CVSS v.2 (Common Vulnerabilities Scoring System) e conseguentemente ad attribuire il proprio rating, avvalendosi del tool messo a disposizione dal sito del National Institute of Standards and Technology ( La diffusione, comunicazione, riproduzione, copia con qualsiasi mezzo delle informazioni contenute nel presente bollettino sono rigorosamente vietate. Non è consentito rivelare o comunicare in alcun modo a terzi tali informazioni, se non previa autorizzazione scritta del CERT di Poste Italiane. E obbligatorio adottare ogni precauzione necessaria ad impedire i rischi di accesso non autorizzato, uso non consentito o indebita appropriazione di tali informazioni da parte di soggetti, terzi o meno, non autorizzati. Eventuali delucidazioni sui contenuti del presente bollettino possono essere richiesti via al CERT di Poste Italiane all indirizzo: Early Warning - Bollettino VA-IT A Pag. 4/5

5 Metodologia di compilazione applicata Early Warning - Bollettino VA-IT A Pag. 5/5

Early Warning Bollettino VA-IT-130702-01.A

Early Warning Bollettino VA-IT-130702-01.A Early Warning Bollettino VA-IT-130702-01.A P U B L I C CORR ISPONDE NZE VULNERABILITY ALERT INFORMAZIONI GENERALI DELLA VULNERABILITÀ TITOLO Local Privilege Escalation nel Kernel di Microsoft Windows Data

Dettagli

Bollettino VA-IT-150129-01.A

Bollettino VA-IT-150129-01.A Early W a r ning Bollettino VA-IT-150129-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-150129-01.A Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Early Warning. Bollettino VA-IT-130911-01.A

Early Warning. Bollettino VA-IT-130911-01.A Early Warning Bollettino VA-IT-130911-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-130911-01.A Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Bollettino VA-IT-131203-01.A

Bollettino VA-IT-131203-01.A Early Warning Bollettino VA-IT-131203-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - BollettinoVA-IT-131203-01.A Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Bollettino VA-IT-140901-01.A

Bollettino VA-IT-140901-01.A Early W a r ning Bollettino VA-IT-140901-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-140901-01.A Pag. 2/6 C A N D I D A T E CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Bollettino VA-IT-140313-01.A

Bollettino VA-IT-140313-01.A Early W a r ning Bollettino VA-IT-140313-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-140313-01.A Pag. 2/6 C A N D I D A T E CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Early Warning Bollettino VA-IT-131028-01.B

Early Warning Bollettino VA-IT-131028-01.B Early Warning Bollettino VA-IT-131028-01.B Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-131028-01.B Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Bollettino VA-IT-140703-01.A

Bollettino VA-IT-140703-01.A Early W a r ning Bollettino VA-IT-140703-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-140703-01.A Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Early Warning. Bollettino VA-IT-130708-01.A

Early Warning. Bollettino VA-IT-130708-01.A Early Warning Bollettino VA-IT-130708-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-130708-01.A Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Bollettino VA-IT-131112-01.B

Bollettino VA-IT-131112-01.B Early W a r ning Bollettino VA-IT-131112-01.B Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-131112-01.B Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Bollettino VA-IT A

Bollettino VA-IT A Early Warning Bollettino VA-IT-131218-01.A Guida alla corretta lettura della scheda riassuntiva Early Warning - Bollettino VA-IT-131218-01.A Pag. 2/6 P U B L I C CORRISPONDENZE EARLY WARNING INFORMAZIONI

Dettagli

Nota Vulnerabilità VN-IT-140113-01.A

Nota Vulnerabilità VN-IT-140113-01.A Early Warning Nota Vulnerabilità VN-IT-140113-01.A Early Warning Pag. 1/5 INFORMAZIONI DEL BOLLETTINO EARLY WARNING DI RIFERIMENTO TITOLO BOLLETTINO VA Denial of Service del demone ntpd Data Pubblicazione

Dettagli

Debian Security Team

Debian Security Team Debian Security Team 16 dicembre 2005 Dipartimento di Informatica e Scienze dell'informazione Emanuele Rocca - ema@debian.org http://people.debian.org/~ema/talks/ Debian Security Team Introduzione al progetto

Dettagli

Progetto di Information Security

Progetto di Information Security Progetto di Information Security Pianificare e gestire la sicurezza dei sistemi informativi adottando uno schema di riferimento manageriale che consenta di affrontare le problematiche connesse alla sicurezza

Dettagli

Per ulteriori informazioni sul software interessato, vedere la sezione successiva, Software interessato e percorsi per il download.

Per ulteriori informazioni sul software interessato, vedere la sezione successiva, Software interessato e percorsi per il download. Riepilogo dei bollettini sulla sicurezza - Novembre 2012 1 di 5 17/11/2012 17.20 Security TechCenter Data di pubblicazione: martedì 13 novembre 2012 Aggiornamento: martedì 13 novembre 2012 Versione: 1.1

Dettagli

McDonald's Wi-Fi Login System by BT Italia S.p.A. Multiple Vulnerabilities Report

McDonald's Wi-Fi Login System by BT Italia S.p.A. Multiple Vulnerabilities Report McDonald's Wi-Fi Login System by BT Italia S.p.A. Multiple Vulnerabilities Report Sommario Introduzione...3 Lista delle Vulnerabilità...3 Descrizione delle vulnerabilità...3 XSS...3 Captcha...4 Login...5

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 10 e 11 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 Risk Analysis I termini risk analysis

Dettagli

Incident & Vulnerability Management: Integrazione nei processi di un SOC. Fabio Civita. Roma, 13 Maggio 2014 Complesso Monumentale S.

Incident & Vulnerability Management: Integrazione nei processi di un SOC. Fabio Civita. Roma, 13 Maggio 2014 Complesso Monumentale S. Il braccio destro per il business. Incident & Vulnerability Management: Integrazione nei processi di un SOC Roma, 13 Maggio 2014 Complesso Monumentale S.Spirito in Sassia Il braccio destro per il business.

Dettagli

CNIPA. "Codice privacy" Il Documento Programmatico di Sicurezza. 26 novembre 2007. Sicurezza dei dati

CNIPA. Codice privacy Il Documento Programmatico di Sicurezza. 26 novembre 2007. Sicurezza dei dati CNIPA "Codice privacy" 26 novembre 2007 Sicurezza dei dati Quando si parla di sicurezza delle informazioni, i parametri di riferimento da considerare sono: Integrità Riservatezza Disponibilità 1 I parametri

Dettagli

Introduzione alle problematiche di hacking

Introduzione alle problematiche di hacking Introduzione alle problematiche di hacking Approfondire ed applicare le tecniche utilizzate dagli esperti di sicurezza, per far fronte agli attacchi informatici ed alle più comuni problematiche a cui i

Dettagli

SPECIFICA DI ASSESSMENT PER I SERVIZI BPOL E BPIOL

SPECIFICA DI ASSESSMENT PER I SERVIZI BPOL E BPIOL SPECIFICA DI ASSESSMENT PER I SERVIZI BPOL E BPIOL ver.: 1.0 del: 21/12/05 SA_Q1DBPSV01 Documento Confidenziale Pagina 1 di 8 Copia Archiviata Elettronicamente File: SA_DBP_05_vulnerability assessment_sv_20051221

Dettagli

Ascent Capture: Operazioni con Capio

Ascent Capture: Operazioni con Capio Ascent Capture: Operazioni con Capio Versione 1.5 Note di rilascio 10001390-000 Revisione A 24 marzo 2005 Copyright Copyright 2005 Kofax Image Products, Inc. Tutti i diritti riservati. Stampato negli USA.

Dettagli

La sicurezza dell informazione

La sicurezza dell informazione La sicurezza dell informazione come costruire il sistema di gestione per la sicurezza dell informazione Ing. Ioanis Tsiouras 1 (Rivista Qualità, Agosto 2000) 1 Introduzione L informazione, nel linguaggio

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

CLUSIT. Commissione di studio Certificazioni di Sicurezza Informatica. Linea guida per l analisi di rischio. Codice doc.

CLUSIT. Commissione di studio Certificazioni di Sicurezza Informatica. Linea guida per l analisi di rischio. Codice doc. CLUSIT Commissione di studio Certificazioni di Sicurezza Informatica Linea guida per l analisi di rischio Codice doc.to: CS_CERT/SC1/T3 Stato: Draft 1 2 INDICE 1. Introduzione....4 2. Scopo della presente

Dettagli

Disposizioni di utilizzo per Mobile ID

Disposizioni di utilizzo per Mobile ID Disposizioni di utilizzo per Mobile ID 1. Considerazioni generali Le disposizioni di utilizzo trovano applicazione a complemento delle Condizioni generali per la fornitura di prestazioni di Swisscom (di

Dettagli

Stampa in linea 4.0. Edizione 1

Stampa in linea 4.0. Edizione 1 Stampa in linea 4.0 Edizione 1 2008 Nokia. Tutti i diritti sono riservati. Nokia, Nokia Connecting People e Nseries sono marchi o marchi registrati di Nokia Corporation. Nokia tune è una tonalità registrata

Dettagli

ACCORDO TRA UTENTE E il sito web Liceo Artistico Statale G. de Chirico

ACCORDO TRA UTENTE E il sito web Liceo Artistico Statale G. de Chirico LICEO ARTISTICO GIORGIO de CHIRICO DIS. SCOL. N.37 C. S. NASDO4000B C. F. 82008380634 Sede: TORRE ANNUNZIATA (NA) Via Vittorio Veneto, 514 - Tel. 0815362838/fax 0818628941- www.liceodechirico.it e- mail

Dettagli

IT Risk Assessment. IT Risk Assessment

IT Risk Assessment. IT Risk Assessment IT Risk Assessment Una corretta gestione dei rischi informatici è il punto di partenza per progettare e mantenere nel tempo il sistema di sicurezza aziendale. Esistono numerosi standard e modelli di riferimento

Dettagli

Informativa per il trattamento dei dati personali

Informativa per il trattamento dei dati personali Informativa per il trattamento dei dati personali Informativa per il trattamento dei dati personali agli utenti del sito web www.dentalit.it (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13

Dettagli

Per ulteriori informazioni sul software interessato, vedere la sezione successiva, Software interessato e percorsi per il download.

Per ulteriori informazioni sul software interessato, vedere la sezione successiva, Software interessato e percorsi per il download. Riepilogo dei bollettini sulla sicurezza - Ottobre 2012 1 di 5 PCPS.it - assistenza informatica Security TechCenter Data di pubblicazione: martedì 9 ottobre 2012 Aggiornamento: martedì 23 ottobre 2012

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / /

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / INDICE CAPO I FINALITA - AMBITO DI APPLICAZIONE - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

Banche e Sicurezza 2015

Banche e Sicurezza 2015 Banche e Sicurezza 2015 Sicurezza informatica: Compliance normativa e presidio del rischio post circolare 263 Leonardo Maria Rosa Responsabile Ufficio Sicurezza Informatica 5 giugno 2015 Premessa Il percorso

Dettagli

PER L'UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA INFORMATICA DOL PER LA DOMANDA DI PRESTITO

PER L'UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA INFORMATICA DOL PER LA DOMANDA DI PRESTITO REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA INFORMATICA DOL PER LA DOMANDA DI PRESTITO REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA INFORMATICA DOL PER LA DOMANDA DI PRESTITO Articolo 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

SICUREZZA. Sistemi Operativi. Sicurezza

SICUREZZA. Sistemi Operativi. Sicurezza SICUREZZA 14.1 Sicurezza Il Problema della Sicurezza Convalida Pericoli per i Programmi Pericoli per il Sistema Difendere i Sistemi Scoperta di Intrusioni Cifratura Esempio: Windows NT 14.2 Il Problema

Dettagli

Sistemi Operativi SICUREZZA. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 14.1

Sistemi Operativi SICUREZZA. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 14.1 SICUREZZA 14.1 Sicurezza Il Problema della Sicurezza Convalida Pericoli per i Programmi Pericoli per il Sistema Difendere i Sistemi Scoperta di Intrusioni Cifratura Esempio: Windows NT 14.2 Il Problema

Dettagli

Introduzione allo studio sulla pericolosità meteorologica a scala nazionale: la sensibilità del mercato assicurativo ai

Introduzione allo studio sulla pericolosità meteorologica a scala nazionale: la sensibilità del mercato assicurativo ai Introduzione allo studio sulla pericolosità meteorologica a scala nazionale: la sensibilità del mercato assicurativo ai danni da eventi atmosferici Ronchi Romina Milano, 1 Giugno 2011 CONTENUTI Lo studio

Dettagli

Microsoft Security Intelligence Report

Microsoft Security Intelligence Report Microsoft Security Intelligence Report Volume 12 LUGLIO-DICEMBRE 2011 RISULTATI PRINCIPALI www.microsoft.com/sir Microsoft Security Intelligence Report Il presente documento è stato redatto a scopo puramente

Dettagli

Clausola espressa di esclusione della responsabilità del sito web www.newdentalitalia.it

Clausola espressa di esclusione della responsabilità del sito web www.newdentalitalia.it Clausola espressa di esclusione della responsabilità del sito web www. L'uso di questo sito e del materiale in esso contenuto comporta la totale accettazione dei termini e delle condizioni sotto descritte:

Dettagli

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS 1 Introduzione La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS Ioanis Tsiouras 1 (Rivista ZeroUno, in pubblicazione) I sistemi informativi con le applicazioni basate su Web

Dettagli

VULNERABILITY ASSESSMENT E PENETRATION TEST

VULNERABILITY ASSESSMENT E PENETRATION TEST VULNERABILITY ASSESSMENT E PENETRATION TEST Una corretta gestione della sicurezza si basa innanzitutto su un adeguata conoscenza dell attuale livello di protezione dei propri sistemi. Partendo da questo

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEI SERVIZI

TERMINI E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEI SERVIZI TERMINI E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEI SERVIZI A. Accettazione dei Termini e Condizioni L accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri

Dettagli

Architectura.Place. Se non diversamente indicato, tutti i testi, immagini e video inseriti da membri registrati nel sito web www.architectura.

Architectura.Place. Se non diversamente indicato, tutti i testi, immagini e video inseriti da membri registrati nel sito web www.architectura. Termini e condizioni d uso Condizioni generali d uso Il Titolare del presente sito web è l Associazione Architectura.Place Via del Romito, 32B 50143 Firenze - Italy info@architectura.place Utilizzando

Dettagli

Managed Security Services Security Operations Center

Managed Security Services Security Operations Center Managed Security Services Security Operations Center L organizzazione, i servizi ed i fattori da prendere in considerazione quando si deve scegliere un provider di servizi. Davide Del Vecchio Responsabile

Dettagli

INFN Napoli NESSUS. IL Security Scanner. Francesco M. Taurino 1

INFN Napoli NESSUS. IL Security Scanner. Francesco M. Taurino 1 NESSUS IL Security Scanner Francesco M. Taurino 1 La vostra RETE Quali servizi sono presenti? Sono configurati in modo sicuro? Su quali macchine girano? Francesco M. Taurino 2 Domanda Quanto e sicura la

Dettagli

Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web

Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web Domenico Ercolani Come gestire la sicurezza delle applicazioni web Agenda Concetti generali di sicurezza applicativa La soluzione IBM La spesa per la sicurezza non è bilanciata Sicurezza Spesa Buffer Overflow

Dettagli

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Luciano Veronese - RSA Technology Consultant Marco Casazza - RSA Technology Consultant 1 Obiettivi della presentazione Dimostrare come

Dettagli

Norton Internet Security

Norton Internet Security Norton Internet Security Norton Internet Security Il presente CD contiene il software Norton Internet Security, realizzato per proteggere la privacy e la sicurezza degli utenti durante i collegamenti.

Dettagli

Modellazione e automazione per una sicurezza attiva e preventiva. Appunti metodologici Mauro Cicognini Clusit

Modellazione e automazione per una sicurezza attiva e preventiva. Appunti metodologici Mauro Cicognini Clusit Modellazione e automazione per una sicurezza attiva e preventiva Appunti metodologici Mauro Cicognini Clusit Agenda Appunti metodologici Mauro Cicognini L'esperienza ICBPI Mario Monitillo La tecnologia

Dettagli

Condividi in linea 3.1. Edizione 1

Condividi in linea 3.1. Edizione 1 Condividi in linea 3.1 Edizione 1 2008 Nokia. Tutti i diritti sono riservati. Nokia, Nokia Connecting People e Nseries sono marchi o marchi registrati di Nokia Corporation. Nokia tune è una tonalità registrata

Dettagli

COMUNE DI NOVATE MILANESE - PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI NOVATE MILANESE - PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI NOVATE MILANESE - PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 5 del 12

Dettagli

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Convegno sulla Sicurezza delle Informazioni La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Giambattista Buonajuto Lead Auditor BS7799 Professionista indipendente Le norme

Dettagli

Case Study Certificazione BS 7799

Case Study Certificazione BS 7799 Corso di formazione Case Study Certificazione BS 7799 PRIMA GIORNATA Analisi degli standard ISO 17799 e BS7799: cosa sono, come e perché affrontare il percorso di certificazione h. 9.00: Registrazione

Dettagli

Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management. Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting

Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management. Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting 25 settembre 2008 Agenda Il contesto del mercato della security I principali risultati della survey

Dettagli

Domande e risposte su Avira ProActiv Community

Domande e risposte su Avira ProActiv Community Domande e risposte su Avira ProActiv Community Avira AntiVir versione 10 sfrutta un innovativa tecnologia protettiva cloud-based, denominata ProActiv, che identifica e blocca i nuovi virus non appena questi

Dettagli

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Sicurezza ICT e continuità del Business Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Indice L approccio alla Sicurezza ICT La rilevazione della situazione L analisi del rischio Cenni agli Standard di riferimento

Dettagli

Tipologie e metodi di attacco

Tipologie e metodi di attacco Tipologie e metodi di attacco Tipologie di attacco Acquisizione di informazioni L obiettivo è quello di acquisire informazioni, attraverso l intercettazione di comunicazioni riservate o ottenendole in

Dettagli

CONDIZIONI D USO E INFORMATIVA SULLA PRIVACY

CONDIZIONI D USO E INFORMATIVA SULLA PRIVACY CONDIZIONI D USO E INFORMATIVA SULLA PRIVACY FINALITA DEL SITO La consultazione del Sito comporta l accettazione dei termini e delle condizioni di utilizzo di seguito indicate. Nel caso in cui non si intenda

Dettagli

INFORMATIVA EX. ART. 13 D.LGS 196/03

INFORMATIVA EX. ART. 13 D.LGS 196/03 Privacy Policy INFORMATIVA EX. ART. 13 D.LGS 196/03 WHYNOT IMMOBILIARE in qualità di Titolare del Trattamento, rende agli utenti che consultano e/o interagiscono con il sito internet www.whynotimmobiliare.it

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE Il presente documento sulla privacy policy (di seguito, Privacy Policy ) del sito www.fromac.it (di seguito, Sito ), si conforma alla privacy policy del sito del Garante per

Dettagli

Esperienze di analisi del rischio in proggeti di Information Security

Esperienze di analisi del rischio in proggeti di Information Security INFORMATION RISK MANAGEMENT Stato dell arte e prospettive nell applicazione dell analisi del rischio ICT Esperienze di analisi del rischio in proggeti di Information Security Raoul Savastano - Responsabile

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Capitolo 4

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Capitolo 4 1. REQUISITI GENERALI L Azienda DSU Toscana si è dotata di un Sistema di gestione per la qualità disegnato in accordo con la normativa UNI EN ISO 9001:2008. Tutto il personale del DSU Toscana è impegnato

Dettagli

Versione 3.2 Dicembre,2013. MAIN OFFICE Via al Porto Antico 7 - Edificio Millo 16128 GENOVA Phone. 010 5954946 Fax. 010 8680159

Versione 3.2 Dicembre,2013. MAIN OFFICE Via al Porto Antico 7 - Edificio Millo 16128 GENOVA Phone. 010 5954946 Fax. 010 8680159 MAIN OFFICE Via al Porto Antico 7 - Edificio Millo 16128 GENOVA Phone. 010 5954946 Fax. 010 8680159 OPERATIONAL OFFICES GENOVA MILANO ROMA TORINO NETWORK INTEGRATION and SOLUTIONS srl www.nispro.it Per

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER MANUTENZIONE E ASSISTENZA SUI PROGRAMMI GESTIONALI DATAGRAPH

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER MANUTENZIONE E ASSISTENZA SUI PROGRAMMI GESTIONALI DATAGRAPH CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER MANUTENZIONE E ASSISTENZA SUI PROGRAMMI GESTIONALI DATAGRAPH L'anno 2013, in questo giorno 25 del mese di gennaio nella Residenza Municipale, di Gesturi tra i Signori:

Dettagli

REGOLAMENTO Servizi RIGHT HUB Matching RIGHT HUB S.r.l.

REGOLAMENTO Servizi RIGHT HUB Matching RIGHT HUB S.r.l. REGOLAMENTO Servizi RIGHT HUB Matching RIGHT HUB S.r.l. 1. Sezione I - Indicazioni generali 1.1. Scopo del Regolamento Il presente Regolamento per l utilizzo dei Servizi RIGHT HUB Matching è parte integrante

Dettagli

PostaCertificat@ Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino- PostaCertificat@

PostaCertificat@ Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino- PostaCertificat@ PostaCertificat@ Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A. Pag. 1/5 LA SICUREZZA DEL SERVIZIO PostaCertificat@ Limitazione delle comunicazioni - il servizio di comunicazione PostaCertificat@

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO

TERMINI E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO TERMINI E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO Regole per l accesso e l utilizzo delle gare telematiche Allegato 2 A. Accettazione dei Termini e Condizioni L accettazione puntuale dei termini, delle

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI SICUREZZA

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI SICUREZZA La Sicurezza Informatica e delle Telecomunicazioni (ICT Security) VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI SICUREZZA Auto Valutazione Allegato 1 gennaio 2002 Allegato 1 Valutazione del livello di Sicurezza - Auto Valutazione

Dettagli

Protezione dei dati in azienda: la difficoltà di coniugare obiettivi e complessità

Protezione dei dati in azienda: la difficoltà di coniugare obiettivi e complessità L Eccellenza nei servizi e nelle soluzioni IT integrate. Protezione dei dati in azienda: la difficoltà di coniugare obiettivi e complessità 2012 MARZO Omnitech s.r.l. Via Fiume Giallo, 3-00144 Roma Via

Dettagli

BOLLETTINO DI SICUREZZA INFORMATICA

BOLLETTINO DI SICUREZZA INFORMATICA STATO MAGGIORE DELLA DIFESA II Reparto Informazioni e Sicurezza Ufficio Sicurezza Difesa Sezione Gestione del Rischio CERT Difesa CC BOLLETTINO DI SICUREZZA INFORMATICA N. 5/2008 Il bollettino può essere

Dettagli

CARTA DELLA SICUREZZA INFORMATICA

CARTA DELLA SICUREZZA INFORMATICA CARTA DELLA SICUREZZA INFORMATICA Premessa L Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) è un ente pubblico nazionale di ricerca a carattere non strumentale con autonomia scientifica, organizzativa, finanziaria

Dettagli

Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003

Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003 Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003 Gentile Utente, l Hotel Eurolido (di seguito, Società ) rispetta e tutela la Sua privacy. Ai sensi dell art. 13 del Codice della Privacy (d.lgs. 196 del 30 giugno

Dettagli

Privacy Policy di www.ciclirampon.it. Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati

Privacy Policy di www.ciclirampon.it. Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati Privacy Policy di www.ciclirampon.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati Rampon Vito Cicli e Articoli Sportivi Viale Santa Croce, 40

Dettagli

Privacy Policy di www.apollohotel.it

Privacy Policy di www.apollohotel.it Privacy Policy di www.apollohotel.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati H.APOLLOgest. SIRIO HOTEL'S s.a.s di Lazzarini Domenica & C

Dettagli

The ITIL Foundation Examination

The ITIL Foundation Examination The ITIL Foundation Examination Esempio di Prova Scritta A, versione 5.1 Risposte Multiple Istruzioni 1. Tutte le 40 domande dovrebbero essere tentate. 2. Le risposte devono essere fornite negli spazi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Art. 1. Introduzione Le presenti condizioni di vendita (di seguito "Condizioni Generali") disciplinano la vendita dei corsi e dei servizi di formazione erogati da CorsiAssicurativi.it,

Dettagli

PRIVACY POLICY Semplificata

PRIVACY POLICY Semplificata PRIVACY POLICY Semplificata Privacy Policy di www.sipeoutdoor.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i

Dettagli

Applicazioni software e gestione delle vulnerabilità: un caso concreto di successo

Applicazioni software e gestione delle vulnerabilità: un caso concreto di successo Applicazioni software e gestione delle vulnerabilità: un caso concreto di successo Roberto Obialero, GCFW, GCFA Fabio Bucciarelli, GCFA, CEH Agenda Analisi del contesto (attacchi,

Dettagli

Security & Compliance Governance

Security & Compliance Governance Consulenza, soluzioni e servizi per l ICT Security & Compliance Governance CASO DI STUDIO Copyright 2011 Lutech Spa Introduzione All interno della linea di offerta di Lutech il cliente può avvalersi del

Dettagli

Monitorare la superficie di attacco. Dott. Antonio Capobianco (Founder and CEO Fata Informatica)

Monitorare la superficie di attacco. Dott. Antonio Capobianco (Founder and CEO Fata Informatica) Monitorare la superficie di attacco Dott. Antonio Capobianco (Founder and CEO Fata Informatica) Vulnerabilità Difetto o debolezza che può essere sfruttata per violare la politica di sicurezza di un sistema(*)

Dettagli

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE La sicurezza delle applicazioni web si sposta a un livello più complesso man mano che il Web 2.0 prende piede.

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE PORTALE INTERNET

REGOLAMENTO GESTIONE PORTALE INTERNET COMUNITA ROTALIANA KÖNIGSBERG Provincia di Trento REGOLAMENTO GESTIONE PORTALE INTERNET INDICE Art. 1 - Scopo ed oggetto Art. 2 - Principi Art. 3 - Contenuti del portale internet Art. 4 - Accesso e responsabilità

Dettagli

Informativa Privacy Privacy Policy di www.castaldospa.it

Informativa Privacy Privacy Policy di www.castaldospa.it Informativa Privacy Privacy Policy di www.castaldospa.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati Castaldo S.p.A - VIA SPAGNUOLO 14-80020

Dettagli

Faci Servizi S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI INCARICO PER I SERVIZI LINGUISTICI

Faci Servizi S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI INCARICO PER I SERVIZI LINGUISTICI Faci Servizi S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI INCARICO PER I SERVIZI LINGUISTICI ART. 1 GENERALITÀ 1.1 Le attività di collaborazione, identificate nelle apposite Lettere di Incarico, si svolgeranno in completa

Dettagli

Il nuovo codice in materia di protezione dei dati personali

Il nuovo codice in materia di protezione dei dati personali Il nuovo codice in materia di protezione dei dati personali Si chiude il capitolo, dopo sette anni dalla sua emanazione, della legge 675 sulla privacy. Questa viene sostituita da un testo di legge unico

Dettagli

Approvato dalla Giunta Provinciale nella seduta del 15 Febbraio 2006 O.d.G. n.10

Approvato dalla Giunta Provinciale nella seduta del 15 Febbraio 2006 O.d.G. n.10 .. Approvato dalla Giunta Provinciale nella seduta del 15 Febbraio 2006 O.d.G. n.10 Settore Assetto Territorio- Servizio Cartografico DISCIPLINARE PER LA DIFFUSIONE DEI DATI CARTOGRAFICI PROVINCIALI INDICE

Dettagli

FINAL 1.3 DOCUMENTO PUBBLICO. Acceptable Use Policy (AUP)

FINAL 1.3 DOCUMENTO PUBBLICO. Acceptable Use Policy (AUP) FINAL 1.3 DOCUMENTO PUBBLICO Acceptable Use Policy (AUP) Milano, 13/06/2007 Introduzione All interno del presente documento sono descritte alcune norme comportamentali che gli utenti connessi ad Internet

Dettagli

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Andrea Piazzetta Risk Manager Gruppo Banca Popolare di Vicenza Vicenza, 18 settembre 2009 Gruppo Banca Popolare di Vicenza Contesto regolamentare

Dettagli

PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA

PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA Il presente Regolamento disciplina in via operativa lo svolgimento dell asta

Dettagli

Rischio, sicurezza e analisi giuridica per il passaggio nel cloud. PARTE 2: Organizzare un'architettura cloud sicura

Rischio, sicurezza e analisi giuridica per il passaggio nel cloud. PARTE 2: Organizzare un'architettura cloud sicura Rischio, sicurezza e analisi giuridica per il passaggio nel cloud PARTE 2: Organizzare un'architettura cloud sicura PARTE 2 SOMMARIO 1. Modelli di sicurezza 2. Rischi Metodi per la progettazione di sistemi

Dettagli

Privacy Policy di SelfScape

Privacy Policy di SelfScape Privacy Policy di SelfScape Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati APPSOLUTstudio, info@appsolutstudio.com Riassunto della policy Dati

Dettagli

La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale

La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale Convegno Sicurezza 2003 Roma, ABI - Palazzo Altieri 28 maggio La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale Elio Molteni, CISSP-BS7799 Bussiness Technologist, Security Computer Associates

Dettagli

Ai sensi dell art. 13 D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali

Ai sensi dell art. 13 D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali Privacy Policy Ai sensi dell art. 13 D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali Con la presente nota Studioforward intende informare gli utenti visitatori del dominio

Dettagli

Condividi in linea 2.0

Condividi in linea 2.0 Condividi in linea 2.0 2007 Nokia. Tutti i diritti sono riservati. Nokia, Nokia Connecting People e Nseries sono marchi o marchi registrati di Nokia Corporation. Altri nomi di prodotti e società citati

Dettagli

Art. 1 Campo di applicazione

Art. 1 Campo di applicazione REGOLAMENTO Per l individuazione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) nell ASL Frosinone e la definizione delle modalità di esercizio dell attività per l espletamento del mandato Art.

Dettagli

COSA DIRE ANCORA DEL CLOUD? ASPETTI LEGALI E CONTRATTUALI

COSA DIRE ANCORA DEL CLOUD? ASPETTI LEGALI E CONTRATTUALI COSA DIRE ANCORA DEL CLOUD? ASPETTI LEGALI E CONTRATTUALI Gabriele Faggioli, Clusit 1 Gruppo di Lavoro Articolo 29 Parere 05/2012 - Cloud Computing a) Private cloud è un infrastruttura informatica che

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI MAPELLO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI MAPELLO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI MAPELLO 1. OBIETTIVO DEL SERVIZIO La Biblioteca di MAPELLO riconoscendo l utilità dell informazione elettronica per il soddisfacimento delle esigenze

Dettagli