RIASSUNTO DELLE NORME USA PER LE PRINCIPALI CATEGORIE DI PRODOTTI AGRO ALIMENTARI ITALIANI DESTINATI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RIASSUNTO DELLE NORME USA PER LE PRINCIPALI CATEGORIE DI PRODOTTI AGRO ALIMENTARI ITALIANI DESTINATI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE"

Transcript

1 ALLEGATO A RIASSUNTO DELLE NORME USA PER LE PRINCIPALI CATEGORIE DI PRODOTTI AGRO ALIMENTARI ITALIANI DESTINATI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE Vini e bevande alcoliche La distribuzione delle bevande alcoliche negli USA è divisa in 3 livelli ben distinti: produttori/importatori - distributori dettaglianti. In questo sistema, soltanto l ultimo livello (dettagliante e/o ristoratore) può effettuare la vendita diretta ai consumatori. Gli importatori devono essere in possesso del permesso di importazione "Basic Impoter's Permit"). I distributori devono anch'essi avere la licenza di distribuzione per ciascun Stato dove operano. I dettaglianti devono disporre di licenze di vendita statali e devono fornirsi tramite i distributori i quali, a loro volta, possono comprare soltanto dagli importatori. L'operazione di export di vini dall'italia deve essere così strutturata: a) individuare l'interesse di un importatore il quale provvede all acquisto, importazione e sdoganamento dei vini; b) l'importatore a sua volta vende il prodotto ad una rete di distributori statali (uno per Stato o per più Stati nel caso che il distributore abbia licenza di distribuzione in più Stati); c) i distributori rivendono a loro volta il prodotto a negozi o ristoranti, alberghi, clubs, ecc., negli stati di loro competenza. Va tenuto presente inoltre che le leggi variano da uno Stato all'altro e che 18, dei 50 Stati dell'unione, esercitano varie forme di monopolio sulla commercializzazione delle bevande alcoliche e tutelano quindi, con maggiore discrezione, l attività svolta dai loro distributori e dettaglianti. Olio di oliva Si applicano le norme di etichettatura generale e nutrizionale riferite a tutti i generi alimentari importati negli Stati Uniti. La U.S. Food and Drug Administration (FDA) richiede che le etichette siano in lingua inglese e che riportino le seguenti indicazioni: marca; nome del prodotto; elenco degli ingredienti in ordine discendente di predominanza; contenuto netto in once ("Net content... oz."); nome ed indirizzo del produttore e/o importatore, paese di origine ("Product of Italy"). Inoltre, sull etichetta si devono riportare i valori nutrizionali del prodotto osservando le norme vigenti per l indicazione di tali informazioni. Italian Trade Commission - New York Trade Promotion Section of the Consulate General of Italy 33 East 67th Street New York, NY T F ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane via Liszt 21, Roma, Italia

2 Formaggi e prodotti lattiero caseari L'importazione dei formaggi di latte vaccino (ad eccezione di formaggi di altri tipi di latte, es. 100% latte di di pecora, capra o di bufala) è contingentata e soggetta a quote e licenze imposte dall' U.S. Department of Agriculture (USDA), che hanno il preciso scopo di proteggere la produzione nazionale. Gli importatori di formaggi di latte vaccino che non possiedono la licenza speciale rilasciata dall' USDA sono soggetti al pagamento di dazi doganali molto più elevati di quelli applicati agli importatori muniti di licenza. E' libera, tuttavia, l'importazione di formaggi di latte di pecora, capra o bufala, dei quali esiste solo una limitata produzione locale. Paste alimentari Come per tutti per tutti i generi alimentari commercializzati negli Stati Uniti vanno riportate in etichetta le seguenti indicazioni: marca; nome del prodotto; paese di origine ("Product of Italy"); elenco degli ingredienti in ordine discendente di predominanza; peso netto in once ("Net weight... oz."); nome ed indirizzo del produttore e/o importatore. Si devono inoltre, riportare i valori nutrizionali. L arricchimento con vitamine delle paste alimentari e richiesto solo da 4 Stati, nonostante la legge federale abbia reso tale procedura facoltativa. I farinacei arricchiti devono essere fortificati con acido folico, a livelli non inferiori a 0,43 mg e non superiori a 1,4 mg per libbra Per questioni dovute al dumping, dal 1996, il governo federale ha imposto dazi punitivi sulle paste alimentari italiane (fanno eccezione le paste all uovo) ed ha emanato provvedimenti del tutto particolari nei confronti di una serie di esportatori italiani. Per questo motivo, le ditte che esportano per la prima volta negli USA, sono soggette ad un dazio antidumping del 12% ad valorem, al quale viene aggiunto un dazio countervailing del 4% ad valorem, salvo successiva rideterminazione di tali dazi previa verifica dei libri contabili dell azienda attraverso un procedimento denominato New Shipper Review. Riso Vedi pasta, 1 par. Prodotti a base di carne Il Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti (USDA) proibisce le importazioni di prodotti a base di carne dall'italia. Eccezione fanno il prosciutto di Parma, il prosciutto di San Daniele, il prosciutto Toscano, la mortadella, lo speck, la bresaola e la porchetta. Tutti i prodotti carnei importati negli USA devono essere prodotti in stabilimenti appositamente autorizzati. 2

3 Prodotti conservati Seguono le norme di etichettatura generale e nutrizionale applicate a tutti i generi alimentari importati negli Stati Uniti. Inoltre gli stabilimenti che producono prodotti conservati sono soggetti ad una procedura obbligatoria di registrazione presso le autorita americane. L iter amministrativo per espletare tale procedura comporta tempi piuttosto lunghi e richiede la compilazione di formulari molto dettagliati con informazioni di natura tecnica. È vietato inviare prodotti senza avere prima completato la registrazione sopra menzionata. La dogana statunitense si riserva il diritto di bloccare e distruggere le partite non conformi alla legislazione USA. Caffe e Aceto balsamico Dato il basso contenuto di sostanze nutrizionali, i due prodotti sono esenti dall obbligo di applicare l etichetta indicante i valori nutrizionali. I prodotti sono soggetti tuttavia alle regole di etichettatura generali della FDA relative a tutti i prodotti alimentari. I prodotti agroalimentari e bevande esportate negli USA devono, inoltre, rispettare le seguenti leggi emanate dalla stessa FDA: Legge contro il bioterrorismo - A partire dal 12 dicembre 2003 tutte le aziende che producono, trattano, confezionano o detengono alimenti destinati al consumo da parte di persone o animali negli Stati Uniti, devono registrarsi presso la Food and Drug Administration (FDA) e notificare (Prior Notice), sempre alla FDA, ogni spedizione (inclusa campionatura) effettuata negli USA secondo le regole stabilite dal "Public Health Security and Bioterrorism Preparedness and Response Act" del 2002 (la legge contro il bioterrorismo). Tutte le informazioni sono disponibili sul sito della FDA: Non sono tenute a registrarsi le aziende produttrici di carni, pollame e uova. La FDA rende obbligatoria la figura dell'agente USA, che deve essere nominato dall'azienda che si registra, per tutti gli Stati Uniti. La persona privata o la ditta nominata da parte dell'azienda che si registra deve essere americano e vivere a tempo pieno negli USA. L'agente USA fa da tramite nelle comunicazioni tra la FDA e l'azienda straniera, per comunicazioni abituali e di emergenza. L'agente USA sara' la persona contattata dalla FDA nel caso di un'emergenza, a meno che la registrazione non indichi un altro contatto per le emergenze. La FDA ritiene l'agente quale rappresentante dell'azienda registrata. Di 3

4 conseguenza, tutte le informazioni trasmesse dalla FDA all'agente sono considerate dalla FDA come trasmesse all'azienda registrata. Legge sugli allergeni - Il 1 gennaio 2006 e' entrata in vigore, negli USA, la Legge della Food and Drug Administration (FDA) riguardante l'etichettatura degli allergeni nei prodotti alimentari. Secondo tale legge, l'etichetta di tali prodotti deve specificare, in termini di uso comune e molto espliciti, la presenza dei seguenti ingredienti: latte, uova, grano, soia, frutta secca (peanuts, tree nuts), pesce e crostacei. Inoltre, l'etichetta deve indicare se un altro degli ingredienti contenuti nel prodotto e' stato in contatto con uno o piu' di questi allergeni. Gli allergeni possono essere elencati sull'etichetta assieme agli altri ingredienti oppure separatamente, per esempio: "Contains milk", "Contains egg", ecc. Non e' disponibile una versione italiana della norma. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della FDA: Legge sui grassi trans (trans fats) - Il 1 gennaio 2006 e' entrata in vigore, sempre negli USA, anche la Legge che stabilisce l'obbligo di riportare la presenza o meno dei grassi trans (o grassi insaturi) sull'etichetta nutrizionale dei prodotti alimentari. L'indicazione del contenuto di grassi trans dev'essere inserita nel riquadro nutrizionale immediatamente al di sotto dell'indicazione del contenuto di grassi saturi. Il contenuto di trans fats non va tuttavia indicato se il contenuto totale di grasso in una porzione di un alimento è inferiore a mezzo grammo (e il fabbricante non appone sull'etichetta degli slogan relativi al contenuto di grasso o colesterolo). Quando, come in questo caso, l'indicazione del contenuto di grasso non è richiesta, nella nota a pie' di riquadro va indicato che l'alimento non è una fonte significativa di grassi trans ("Not a significant source of trans fats"). Per i grassi trans si indica solo il contenuto in grammi e non la percentuale del valore quotidiano, che non è stata stabilita per mancanza di dati scientifici. Per i grassi saturi, invece, la FDA raccomanda di consumare alimenti con meno del 5% di grassi saturi e di evitare quelli con più del 20% di grassi saturi. Quando il contenuto di grassi trans o saturi è inferiore a mezzo grammo si può indicare nel riquadro nutrizionale "0 g.", anche se nella lista degli ingredienti sono presenti le indicazioni "Partially hydrogenated vegetable oil" "shortening" o "hydrogenated vegetable oil". L'indicazione dei trans fats va inserita in una riga separata immediatamente al di sotto dell'indicazione dei grassi saturi. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della FDA: 4

5 INVIO CAMPIONATURA PRODOTTI ALIMENTARI NEGLI USA I prodotti alimentari destinati ad essere presentati come campionatura per eventi e/o degustazioni, non devono essere etichettati secondo la normativa USA riguardante l'etichettatura di tutti i generi alimentari, purché essi non siano destinati alla vendita al dettaglio o al consumo. I prodotti conservati devono essere registrati presso la FDA (low-acid canned food). Tutti i prodotti devono riportare la dicitura "Samples For Tastings Only - Not For Sale". Le spedizioni vanno effettuate tramite societa di spedizioni specializzate nel trasporto di alimentari e becande, e devono essere accompagnate da apposita fattura proforma, sulla carta intestata dell azienda mittente, indicante : - data - nominativo destinatario - nominativo del broker /agente doganale responsabile per lo sdoganamento - n. cartoni - descrizione del contenuto - peso/ contenuto netto - dizione: "Samples For Tastings Only - Not For Sale - No Commercial Value" - Via: nominativo del vettore IMPORTANTE: I numeri di registrazione FDA contro il bioterrorismo e Prior Notice devono essere riportati sulla documentazione accompagnamento merce. Sono inoltre obbligatori i provvedimenti delle leggi sugli allergeni e sui grassi trans. INVIO CAMPIONATURA BEVANDE ALCOLICHE NEGLI USA I campioni di bevande alcooliche destinate ad eventi e/o degustazioni non devono essere etichettati seguendo la normativa USA, purché essi non siano destinati alla vendita. Gli stessi non sono soggetti alle procedure per l'approvazione delle etichette. Tuttavia, il produttore (direttamente o tramite l importatore) deve ottenere il COLA Waiver (Proroga) per spedizione di campioni tramite l invio di una lettera su carta intestata, contenente informazioni sulla quantita del campionario, tipologia prodotti, nome dell evento/fiera e numero della licenza di importazione alcolici dell operatore americano. La lettera deve essere inviata per fax al TTB (Alcohol Taxation & Trade Bureau), fax: 202/ , att: Saul Cruz. Segue un facsimile di tale lettera. 5

6 Le bottiglie devono essere etichettate come segue: a. Il "Government Warning" 1 deve essere apposto sulla bottiglia. b. L"etichetta deve contenere la dicitura "Samples For (Tasting) Only - Not For Sale". c. La dicitura "Contains Sulfites" deve apparire sull'etichetta. d. Importer of record: (nome ed indirizzo dell importatore) e. Federal Basic Importer Permit #:(numero di licenza d importazione dell importatore) Tali campioni devono essere importati da operatori muniti di licenza speciale ("Importer's Permit"). Inoltre, l'importatore deve pagare le rispettive tasse ed i dazi doganali. Le spedizioni vanno effettuate tramite spedizioniere specializzato e devono essere accompagnate da apposita fattura proforma, sulla carta intestata del mittente, indicante : - data - nominativo destinatario - nominativo del broker /agente doganale responsabile per lo sdoganamento - n. cartoni (1 cartone USA contiene 12 bottiglie a 750ml) - descrizione del contenuto - peso/ contenuto netto - dizione: "Samples For (Tasting) Only - Not For Sale - No Commercial Value" - Importer of record: (nome ed indirizzo dell importatore) - Federal Basic Importer Permit #: (numero di licenza d importazione dell importatore) - Via: nominativo del vettore IMPORTANTE: I numeri di registrazione FDA contro il bioterrorismo e Prior Notice devono essere riportati sulla documentazione accompagnamento merce. 1 A) According to the Surgeon General, women should not drink alcoholic beverages during pregnancy because of the risk of birth defects. B) Consumption of alcoholic beverages impairs your ability to drive a car or operate machinery, and may cause health problems. 6

7 [LETTERHEAD] [DATE] Director, International Trade Division Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau 1310 G St. NW, Suite 400W Washington, DC To Director, ITD, We respectfully request a waiver from the Certificate of Label Approval (COLA) requirements for a shipment of [BOTTLES/QUANTITY OF PRODUCT] of [PRODUCT NAME/TYPE] that will be sampled at the [TRADE SHOW/EVENT NAME] on [DATE OF SHOW/EVENT] in [CITY, STATE OF EVENT]. Our permit number is [IMPORTERS PERMIT #]. The shipment, which will be imported from [COUNTRY OF ORIGIN], consists of: o [##] bottles of [PRODUCT NAME] o [##] bottles of [PRODUCT NAME] o [##] bottles of [PRODUCT NAME] We are aware of the various requirements that apply to imported alcohol beverages. All applicable taxes and duties will be paid on the imported products. Each individual container shall bear a label stating Sample Only Not for Sale or similar phrase. Likewise, each individual container will bear a label with the government health warning statement mandated by law. If the waiver is granted, please fax a copy to the attention of [CONTACT] at [FAX NUMBER] and send original by mail. (OPTIONAL) Should you have any questions, please contact us at [PHONE NUMBER]. Regards, [SENDER, TITLE] [COMPANY NAME] 7

ALLA&associates,inc. p.c.

ALLA&associates,inc. p.c. COME ESPORTARE DALL ITALIA PRODOTTI ALIMENTARI E ALCOLICI NEGLI STATI UNITI D AMERICA Daniela Morrison 1 Per gli italiani che vivono all estero è sempre piacevole trovare in un angolo di America un prodotto

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I 1 R e g n o U n i t o G i a p p o n e G e r m a n i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F

Dettagli

Esportare prodotti alimentari negli Stati Uniti d America (USA)

Esportare prodotti alimentari negli Stati Uniti d America (USA) Esportare prodotti alimentari negli Stati Uniti d America (USA) Premesse esportazione prodotti agroalimentari Negoziati in corso per Accordi bilaterali UE USA (tutela DOP e IGP, riconoscimento attività

Dettagli

Implicazioni del Bioterrorist Act sulle esportazioni italiane negli USA

Implicazioni del Bioterrorist Act sulle esportazioni italiane negli USA Implicazioni del Bioterrorist Act sulle esportazioni italiane negli USA Con l emanazione del Bioterrorist Act in materia di salute pubblica e bioterrorismo, il Congresso degli Stati Uniti ha imposto significative

Dettagli

IL SISTEMA DOGANALE NEGLI USA

IL SISTEMA DOGANALE NEGLI USA IL SISTEMA DOGANALE NEGLI USA 1. Le Autorità Doganali Statunitensi 2. I soggetti autorizzati ad importare merci negli USA 3. I documenti necessari all importazione 4. La definizione del Paese d'origine

Dettagli

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. Stati Uniti d America

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. Stati Uniti d America DATI GENERALI Capitale: Washington Lingua ufficiale: inglese Valuta: dollaro statunitense (US Dollar) Fuso orario: UTC da -5 a -10 Prefisso telefonico: + 1 Codice paese: USA Festività: 1 e 20 gennaio;

Dettagli

PRODOTTI DA FORNO. Stati Uniti d America

PRODOTTI DA FORNO. Stati Uniti d America DATI GENERALI Capitale: Washington Lingua ufficiale: inglese Valuta: dollaro statunitense (US Dollar) Fuso orario: UTC da -5 a -10 Prefisso telefonico: + 1 Codice paese: USA Festività: 1 e 20 gennaio;

Dettagli

Stati Uniti e Canada

Stati Uniti e Canada BREVE GUIDA ALL EXPORT IN NORD AMERICA Stati Uniti e Canada Agroalimentare a cura di Marco Bugatti Aggiornamento 2010 1 Indice Premessa.... 4 STATI UNITI Registrarsi alla FDA.....5 I documenti di viaggio.7

Dettagli

VINO. Stati Uniti d America

VINO. Stati Uniti d America DATI GENERALI Capitale: Washington Lingua ufficiale: inglese Valuta: dollaro statunitense (US Dollar) Fuso orario: UTC da -5 a -10 Prefisso telefonico: + 1 Codice paese: USA Festività: 1 e 20 gennaio;

Dettagli

Nutrition Facts Serving Size 1 Tbsp (15ml) Servings Per Container: (indicare numero) Amount Per Serving Calories 120 Fat Cal. 120

Nutrition Facts Serving Size 1 Tbsp (15ml) Servings Per Container: (indicare numero) Amount Per Serving Calories 120 Fat Cal. 120 Etichette per Olio di Oliva: Breve Guida Fonte: North American Olive Oil Association 5 Ravine Drive P.O. Box 545, Matawan, NJ 07747 Tel: 734.583.8188 Fax: 732.583.0798 Tradotto da: WineCountry.IT 20 Holstein

Dettagli

PAVIA & HARCOURT LLP

PAVIA & HARCOURT LLP PAVIA & HARCOURT LLP Iniziative MACFRUIT 2005 Cesena, 7 Maggio 2005 IL MERCATO AMERICANO PER GLI PRODOTTI ALIMENTARI LE SUE OPPORTUNITA LA SUA REGOLAMENTAZIONE LA DISTRIBUZIONE I. MERCATO AMERICANO E LE

Dettagli

LE REGOLE USA CONTRO IL BIOTERRORISMO

LE REGOLE USA CONTRO IL BIOTERRORISMO Roma, 15 ottobre 2003 LE REGOLE USA CONTRO IL BIOTERRORISMO Il 10 ottobre u.s. la Food & Drug Administration (FDA) ha pubblicato i due regolamenti che attengono la notifica preventiva delle spedizioni

Dettagli

Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali

Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali I testi ed i commenti riportati nelle schede che seguono, ancorché frutto di attenta analisi e valutazione devono intendersi forniti senza alcuna responsabilità. Copyright riservato, è vietata ogni riproduzione

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

A. INTRODUZIONE B. REGISTRAZIONE

A. INTRODUZIONE B. REGISTRAZIONE CONSULTAZIONE DOCUMENTAZIONE ESTERA La nuova legge anti-bioterrorismo in U.S.A. Public Health Security and Bioterrorism Preparedness and Response Act of 2002 A. INTRODUZIONE 1. Il 23 gennaio 2002 il Congresso

Dettagli

INFORMAZIONI RIGUARDANTI IL PREAVVISO DI SPEDIZIONI DI PRODOTTI ALIMENTARI IMPORTATI

INFORMAZIONI RIGUARDANTI IL PREAVVISO DI SPEDIZIONI DI PRODOTTI ALIMENTARI IMPORTATI PROTEZIONE DELLE FORNITURE DI PRODOTTI ALIMENTARI NEGLI STATI UNITI FDA U.S. Food and Drug Administration Ministero della Sanita e dei Servizi Sociali degli Stati Uniti INFORMAZIONI RIGUARDANTI IL PREAVVISO

Dettagli

ESPORTAZOINE DALL ITALIA IN NORVEGIA

ESPORTAZOINE DALL ITALIA IN NORVEGIA ESPORTAZOINE DALL ITALIA IN NORVEGIA Settore del vino Gennaio 2013 Ufficio di Oslo Inkognitogata 7 N-0244 Oslo T + 47 23 13 16 30 F +47 23 13 16 31 oslo@ice.it http://www.ice.it/paesi/europa/norvegia/

Dettagli

ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE)

ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE) ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE) Dipartimenti del Governo federale USDA (Department of Agriculture) èil Dipartimento responsabile per lo

Dettagli

Patrizia Giuliotti Delegato Commerciale. CNA Roma e Lazio 18 gennaio 2013

Patrizia Giuliotti Delegato Commerciale. CNA Roma e Lazio 18 gennaio 2013 FARE BUSINESS CON IL CANADA Patrizia Giuliotti Delegato Commerciale AMBASCIATA DEL CANADA CNA Roma e Lazio 18 gennaio 2013 Agenda Ambasciata del Canada in Italia Perché il Canada Rapporti commerciali Canada

Dettagli

INDICAZIONI OBBLIGATORIE PER L'ETICHETTATURA

INDICAZIONI OBBLIGATORIE PER L'ETICHETTATURA INDICAZIONI OBBLIGATORIE PER L'ETICHETTATURA L'etichetta dei prodotti alimentari deve avere tutte le informazioni obbligatorie. Queste informazioni si devono: capire con facilità, vedere bene, leggere

Dettagli

L etichettatura nutrizionale

L etichettatura nutrizionale Laura Bersani L etichettatura nutrizionale Novara 30 gennaio 2013 ALIMENTAZIONE NUTRIZIONE Consumatore richiede indicazioni sulla salute INFORMAZIONI NUTRIZIONALI Etichettatura nutrizionale volontaria

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

ESPORTARE IN. Strategie e dinamiche vincenti. Venezia, 13.ott.15. Relatore: dott. Alessandro Maggio

ESPORTARE IN. Strategie e dinamiche vincenti. Venezia, 13.ott.15. Relatore: dott. Alessandro Maggio ESPORTARE IN Strategie e dinamiche vincenti Venezia, 13.ott.15 Relatore: dott. Alessandro Maggio USA E EU A CONFRONTO Quando si parla del mercato USA. Ø con quasi 10ml di km2 è il 4 Paese per dimensione

Dettagli

01/02/2013 LE ETICHETTE ALIMENTARI. Docente Francesca Montuori

01/02/2013 LE ETICHETTE ALIMENTARI. Docente Francesca Montuori LE ETICHETTE ALIMENTARI Docente Francesca Montuori in Italia, la normativa vigente è il D.Lgs109/1992, che definisce l'etichetta di un alimento come "l'insieme delle menzioni, delle indicazioni, delle

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA Per tutte le esportazioni dall Italia alla Russia, i documenti accompagnatori richiesti sono: AWB (lettera di vettura), Fattura (originale + 1 copia) in lingua inglese,

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE

LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE 1 DHL Express (Italy) s.r.l. Marketing 062014 LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE Tra i Paesi dell Asia orientale, dopo la Cina, il Giappone

Dettagli

ESPORTARE NEGLI STATI UNITI

ESPORTARE NEGLI STATI UNITI ESPORTARE NEGLI STATI UNITI Disclaimer: Avendo questa guida carattere meramente introduttivo ed informativo, e non volendosi in alcun modo sostituire all attivitá di consulenza giuridico economica di un

Dettagli

ESPORTAZIONE DALL ITALIA IN NORVEGIA

ESPORTAZIONE DALL ITALIA IN NORVEGIA ESPORTAZIONE DALL ITALIA IN NORVEGIA Settore agroalimentare Ottobre 2010 Ufficio di Oslo Henrik Ibsens gate 60A N-0255 Oslo T + 47 22 54 05 40 F +47 22 54 05 41 oslo@ice.it http://www.ice.it/paesi/europa/norvegia/

Dettagli

INDICE. Cosa si deve fare perchè la propria partita iva sia ritenuta comunitaria? È in vigore una nuova marcatura CE per i prodotti da costruzione?

INDICE. Cosa si deve fare perchè la propria partita iva sia ritenuta comunitaria? È in vigore una nuova marcatura CE per i prodotti da costruzione? 1 INDICE 3 Cessione intracomunitaria 7 Cosa si deve fare perchè la propria partita iva sia ritenuta comunitaria? 9 È in vigore una nuova marcatura CE per i prodotti da costruzione? 11 Per esportare negli

Dettagli

BARI 12 febbraio 2014. Road show per l internazionalizzazione

BARI 12 febbraio 2014. Road show per l internazionalizzazione BARI 12 febbraio 2014 Road show per l internazionalizzazione 1 3 4 6 8 9 14 19 Nota Metodologica Principali prodotti export e Paesi acquirenti della Puglia Focus Bari Documenti e formalità per le cessioni

Dettagli

Raccolta delle documentazioni necessarie per l esportazione del vino. (A cura della Rete degli Uffici ICE all Estero - Aprile 2009)

Raccolta delle documentazioni necessarie per l esportazione del vino. (A cura della Rete degli Uffici ICE all Estero - Aprile 2009) Raccolta delle documentazioni necessarie per l esportazione del vino. (A cura della Rete degli Uffici ICE all Estero - Aprile 2009) ICE - Sede Regionale per il Veneto - Verona 2 Il Commercio internazionale

Dettagli

Presentazione indagine di mercato su export PMI alimentari italiane Atti del Convegno

Presentazione indagine di mercato su export PMI alimentari italiane Atti del Convegno Presentazione indagine di mercato su export PMI alimentari italiane Atti del Convegno CNA Rovigo - 16-17 Maggio 2004 Confederazione Nazionale dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa Assemblea

Dettagli

ZARA LAW OFFICES. Il Passaporto della Vostra Azienda Vinicola per il Mercato Americano

ZARA LAW OFFICES. Il Passaporto della Vostra Azienda Vinicola per il Mercato Americano ZARA LAW OFFICES Il Passaporto della Vostra Azienda Vinicola per il Mercato Americano 111 John Street, Suite 510 New York, NY 10038, USA Tel: +1-212-619-4500 Fax: +1-212-619-4520 zara@zaralawny.com www.zaralawny.com

Dettagli

L'EXPORT DELLE IMPRESE AGROALIMENTARI CERTIFICAZIONI PER L'ESPORTAZIONE E PRESENTAZIONE PROGETTO TUTTOFOOD INDIA

L'EXPORT DELLE IMPRESE AGROALIMENTARI CERTIFICAZIONI PER L'ESPORTAZIONE E PRESENTAZIONE PROGETTO TUTTOFOOD INDIA L'EXPORT DELLE IMPRESE AGROALIMENTARI CERTIFICAZIONI PER L'ESPORTAZIONE E PRESENTAZIONE PROGETTO TUTTOFOOD INDIA Lunedì, 4 marzo 2013 CAMERA DI COMMERCIO DI BRESCIA Via Einaudi n.23 Salone Ridotto Sommario

Dettagli

L etichettatura dei prodotti alimentari. Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino

L etichettatura dei prodotti alimentari. Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino L etichettatura dei prodotti alimentari Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino Milano, 6 marzo 2015 ETICHETTATURA qualunque menzione, indicazione, marchio di fabbrica o commerciale,

Dettagli

25 Febbraio 2014. Dr.ssa Simona Corti. Tecnologo Alimentare

25 Febbraio 2014. Dr.ssa Simona Corti. Tecnologo Alimentare Etichettatura e presentazione dei prodotti alimentari: il Regolamento CEE 1169/2011. L etichetta delle carni macinate, gli allergeni e la tabella nutrizionale. 25 Febbraio 2014 Dr.ssa Simona Corti Tecnologo

Dettagli

Scheda 4. Esportare prodotti agroalimentari negli Stati Uniti

Scheda 4. Esportare prodotti agroalimentari negli Stati Uniti Scheda 4 Esportare prodotti agroalimentari negli Stati Uniti 1 Data la sensibilità e la complessità degli argomenti trattati, si ritiene opportuno segnalare che le informazioni contenute in questa scheda

Dettagli

Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina

Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina Il Regolamento (UE) 1169/2011 è entrato in vigore il 13 dicembre 2011 e verrà applicato in modo graduale, tramite tappe intermedie. Il testo unico raccoglie

Dettagli

Dogana Svizzera. Disposizioni doganali. Camera di commercio di Ancona - 23 marzo 2012 P. Prada Direzione delle dogane Lugano

Dogana Svizzera. Disposizioni doganali. Camera di commercio di Ancona - 23 marzo 2012 P. Prada Direzione delle dogane Lugano Dogana Svizzera Disposizioni doganali Camera di commercio di Ancona - 23 marzo 2012 P. Prada Direzione delle dogane Lugano Compiti La riscossione dei tributi (dazi, IVA, imposta sugli oli minerali, sugli

Dettagli

BIELLA 27 gennaio 2014. Road show - Internazionalizzazione

BIELLA 27 gennaio 2014. Road show - Internazionalizzazione BIELLA 27 gennaio 2014 Road show - Internazionalizzazione 1 3 4 6 8 9 13 18 22 Nota Metodologica Principali prodotti export e Paesi acquirenti del Piemonte Focus Biella Documenti e formalità per le cessioni

Dettagli

DHL EXPRESS FOR FOOD IL MADE IN ITALY SULLE TAVOLE DI TUTTO IL MONDO

DHL EXPRESS FOR FOOD IL MADE IN ITALY SULLE TAVOLE DI TUTTO IL MONDO DHL EXPRESS FOR FOOD IL MADE IN ITALY SULLE TAVOLE DI TUTTO IL MONDO GLI INGREDIENTI FONDAMENTALI DI OGNI SPEDIZIONE Grazie alla propria gamma di servizi ad orario, DHL Express è in grado di esportare

Dettagli

DHL EXPRESS FOR FOOD L ECCELLENZA ALIMENTARE ITALIANA CONQUISTA IL MONDO

DHL EXPRESS FOR FOOD L ECCELLENZA ALIMENTARE ITALIANA CONQUISTA IL MONDO DHL EXPRESS FOR FOOD L ECCELLENZA ALIMENTARE ITALIANA CONQUISTA IL MONDO DHL for Food 1 DHL Express è in grado di esportare nel mondo l eccellenza del MADE IN ITALY alimentare grazie alla propria gamma

Dettagli

Hong Kong Scheda Paese

Hong Kong Scheda Paese Hong Kong Scheda Paese marzo 2013 Per ogni approfondimento, contattare: ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Area Agroalimentare Linea Agroindustria

Dettagli

Circolare n. 14878 Prot. 1898 Roma, 20 novembre 2014. Regolamento UE n. 1169/11 G.U.C.E. L 304 del 22 nov. 2011 D.lgs. 109/92

Circolare n. 14878 Prot. 1898 Roma, 20 novembre 2014. Regolamento UE n. 1169/11 G.U.C.E. L 304 del 22 nov. 2011 D.lgs. 109/92 TITOLO DOCUMENTO Etichettatura degli alimenti: le nuove disposizioni del Reg. UE 1169/11 AREA TEMATICA Ambiente ed Energia SETTORE Qualità e Sicurezza alimentare ARGOMENTO SPECIFICO Sicurezza degli alimenti

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in C A N A D A

il mercato dei prodotti agroalimentari in C A N A D A (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in C A N A D A 1 B r a s i l e G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i C a n a d a F r a n c i a m a g

Dettagli

LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA.

LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA. LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA. 1. COMMERCIALIZZAZIONE DEGLI OLI DI OLIVA Confezioni Il prodotto può essere venduto all utenza finale in imballaggi

Dettagli

Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari

Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il settore alimentare cinese sta progressivamente cambiando grazie all aumento del potere d acquisto e all evoluzione

Dettagli

Norme generali per l esportazione di prodotti alimentari e prodotti alcolici in Germania (Ottobre 2007)

Norme generali per l esportazione di prodotti alimentari e prodotti alcolici in Germania (Ottobre 2007) Norme generali per l esportazione di prodotti alimentari e prodotti alcolici in Germania (Ottobre 2007) 1 Regime d importazione e legislazione Il regime d'importazione in Germania è quello previsto dalla

Dettagli

PADOVA 2 dicembre 2014. Road show per l internazionalizzazione

PADOVA 2 dicembre 2014. Road show per l internazionalizzazione PADOVA 2 dicembre 2014 Road show per l internazionalizzazione 1 3 Nota Metodologica 4 6 8 9 Principali prodotti export e Paesi acquirenti del Veneto Focus Padova Documenti e formalità per le cessioni intracomunitarie

Dettagli

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATOREL MERCATO ALIMENTARE SVIZZERO

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATOREL MERCATO ALIMENTARE SVIZZERO I regolamenti sul commercio dei prodotti agricoli tra Svizzera e Unione Europea rientrano negli Accordi bilaterali I in vigore dal Giugno 2002 2 principi Mantenimento di un livello minimo di restrizioni

Dettagli

ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE)

ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE) Business Guide ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE) 1 Sommario Premessa... 4 1.1 Dipartimenti del Governo federale... 6 1.2 Le Autorità Doganali

Dettagli

Webinar: Come esportare prodotti eno-gastronomici negli Stati Uniti. Organizzato dalla: Italy-America Chamber of Commerce Southeast

Webinar: Come esportare prodotti eno-gastronomici negli Stati Uniti. Organizzato dalla: Italy-America Chamber of Commerce Southeast Webinar: Come esportare prodotti eno-gastronomici negli Stati Uniti Organizzato dalla: Italy-America Chamber of Commerce Southeast Miami, 11 Maggio 2010 Indice - Avv. Christine Humphrey, C. Humphrey &

Dettagli

Thai-Italian Chamber of Commerce

Thai-Italian Chamber of Commerce IL MERCATO AGROALIMENTARE IN THAILANDIA Il settore del Food in Thailandia è sicuramente uno dei piu promettenti e in rapida crescita. La concorrenza sta crescendo di pari passo; ogni anno infatti assistiamo

Dettagli

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in USA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in USA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in USA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Bologna 12 15 settembre 2015 NOTA SUL MERCATO DEI PRODOTTI BIOLOGICI NEGLI U.S.A. (Dati piu recenti disponibili)

Dettagli

Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA)

Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA) Tribunale civile e penale di Busto Arsizio Sezione fallimentare Largo Gaetano Giardino, 4 21052 Busto Arsizio (VA) Riservato al Tribunale Procedura di amministrazione straordinaria Volare Group S.p.A.

Dettagli

Crediti documentari: come preparare il documento di trasporto su strada

Crediti documentari: come preparare il documento di trasporto su strada Crediti documentari: come preparare il documento di trasporto su strada Il beneficiario di un credito documentario, per ottenere le previste prestazioni dalla banca, deve preparare il documento di trasporto

Dettagli

I prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore devono riportare le seguenti indicazioni:

I prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore devono riportare le seguenti indicazioni: ETICHETTATURA Decr. L.vo 27.1.92 n. 109 Attuazione delle Dir. 89/395/CEE e 89/396/CEE concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari Finalità a) non indurre in errore

Dettagli

CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE

CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE CNA Unione Alimentare_Etichettatura alimenti 1 Sintesi delle Novità SOMMARIO Elenco sintetico delle novità principali Approfondimenti a) Ambito

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN BRASILE

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN BRASILE Il Brasile è il quinto Paese più grande al mondo e il principale partner commerciale dell Italia tra i Paesi dell America Latina H O N D URA S N I C ARA G U A Il Brasile è un Paese in continua crescita

Dettagli

PRODOTTI DA FORNO. Cina Hong Kong

PRODOTTI DA FORNO. Cina Hong Kong DATI GENERALI Lingua ufficiale: cinese e inglese Valuta: dollaro Hong Kong (HKD) Fuso orario (rispetto all Italia): + 7 Prefisso telefonico: + 852 Festività: 5 Aprile, 1 Maggio, 24Maggio, 19 Giugno, 2

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

GUIDA TECNICO-NORMATIVA SULL ETICHETTATURA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI OLIVICOLE DELLA REGIONE LAZIO

GUIDA TECNICO-NORMATIVA SULL ETICHETTATURA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI OLIVICOLE DELLA REGIONE LAZIO GUIDA TECNICO-NORMATIVA SULL ETICHETTATURA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI OLIVICOLE DELLA REGIONE LAZIO Rev 00 1 ARSIAL Area Servizi Tutela Risorse, Vigilanza e Qualità delle Produzioni 06/86273451

Dettagli

INFORMAZIONI RELATIVE ALLA REGISTRAZIONE DI IMPRESE CHE OPERANO NEL SETTORE ALIMENTARE

INFORMAZIONI RELATIVE ALLA REGISTRAZIONE DI IMPRESE CHE OPERANO NEL SETTORE ALIMENTARE PROTEZIONE DELLE FORNITURE DI PRODOTTI ALIMENTARI NEGLI STATI UNITI FDA U.S. Food and Drug Administration Ministero della Sanita e dei Servizi Sociali degli Stati Uniti INFORMAZIONI RELATIVE ALLA REGISTRAZIONE

Dettagli

IMPORTARE NEGLI STATI UNITI

IMPORTARE NEGLI STATI UNITI IMPORTARE NEGLI STATI UNITI Introduzione Enti Preposti Le Dogane Classificazione Merci Valorizzazione Merce Disposizioni in Generale Valorizzazione Società affiliate e transfer price Distributore o Agente

Dettagli

Thailandia. Il mercato del Vino

Thailandia. Il mercato del Vino Thailandia Il mercato del Vino A cura di Ice Bangkok dicembre 2011 ASPETTI GENERALI E DIMENSIONI DEL MERCATO DEL VINO IN THAILANDIA La Thailandia ha una popolazione di 67 milioni di abitanti. Secondo talune

Dettagli

Business Guide ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE)

Business Guide ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE) Business Guide ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE CHE ESPORTANO PRODOTTI AGROALIMENTARI NEGLI USA (INDICAZIONI OPERATIVE) Sommario Premessa... 4 1.1 Dipartimenti del Governo federale... 6 1.2 Le Autorità Doganali

Dettagli

IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI

IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI Centro Studi per la Sicurezza Alimentare IMPARIAMO A CONOSCERE L ETICHETTA DEI PRODOTTI ALIMENTARI Una attenta lettura delle etichettature può aiutare a scegliere meglio e a mangiare in modo sicuro. Nella

Dettagli

Tecniche doganali e dei trasporti internazionali. Presentazione a cura di Paola Carniglia

Tecniche doganali e dei trasporti internazionali. Presentazione a cura di Paola Carniglia Tecniche doganali e dei trasporti internazionali Presentazione a cura di Paola Carniglia Introduzione Obiettivo della presentazione: Fornire dei cenni sulle problematiche doganali all esportazione Chiarire

Dettagli

Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno

Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno 7 aprile 2006 Pantalla di Todi (PG) EXPORT E CERTIFICAZIONE NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA AGROALIMENTARE GUIDA ALL

Dettagli

Le etichette dei prodotti alimentari: termine minimo di conservazione e data di scadenza

Le etichette dei prodotti alimentari: termine minimo di conservazione e data di scadenza Vania Patrone Istituto di Microbiologia NUTRIGEN - Centro di ricerca sulla Nutrigenomica Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali Le etichette dei prodotti alimentari: termine minimo di conservazione

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in I N D I A

il mercato dei prodotti agroalimentari in I N D I A (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in I N D I A 1 I n d i a G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i C a n a d a M e s s i c o m a g g i o

Dettagli

Progetto Este Farms. Prodotti agroalimentari toscani di alta qualità nella GDO statunitense Matthew Battaglia, 10 giugno 2015

Progetto Este Farms. Prodotti agroalimentari toscani di alta qualità nella GDO statunitense Matthew Battaglia, 10 giugno 2015 Progetto Este Farms Prodotti agroalimentari toscani di alta qualità nella GDO statunitense Matthew Battaglia, 10 giugno 2015 Chi siamo: PromoFirenze e Este Farms PromoFirenze è l Azienda Speciale della

Dettagli

Russia Scheda Paese marzo 2013

Russia Scheda Paese marzo 2013 Russia Scheda Paese marzo 2013 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare Tel.: 06-59926707 agro.alimentari@ice.it A cura di: Pietro Simonelli Impaginazione e grafica Vincenzo

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in G I A P P O N E

il mercato dei prodotti agroalimentari in G I A P P O N E (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in G I A P P O N E 1 B r a s i l e G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i C a n a d a F r a n c i a m

Dettagli

PARMA A STELLE E STRISCE: Vendere negli USA il FOOD italiano: istruzioni per l uso. Con il sostegno:

PARMA A STELLE E STRISCE: Vendere negli USA il FOOD italiano: istruzioni per l uso. Con il sostegno: PARMA A STELLE E STRISCE: Vendere negli USA il FOOD italiano: istruzioni per l uso Con il sostegno: Indice Premessa, obiettivi e metodologia Pag. 3 Sezione I: Come prepararsi a vendere: Procedure e passi

Dettagli

Richiesta di licenza di matrimonio (Marriage License Request)

Richiesta di licenza di matrimonio (Marriage License Request) Richiesta di licenza di matrimonio (Marriage License Request) Il presente documento contiene la traduzione della domanda online per la licenza o permesso di matrimonio. Per ricevere assistenza tecnica,

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 AZIENDA AGRICOLA SAN DOMENICO DI RUBINO MICHELE & C. SNC VIA RUTIGLIANO, 12 CERTIFICATO DI CONFORMITA' IT BIO 006 P318 10.116 E' CONFORME AI REQUISITI DEL PRODOTTO BIOLOGICO Reg. CE 834/07 E CE 889/08

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Coloro che hanno perso la cittadinanza italiana a seguito di naturalizzazione statunitense avvenuta prima del 16 agosto 1992, possono riacquistarla

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L.

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L. Numero identificativo documento giustificativo N reference of Documentary evidence 2014/00011 Numero identificativo N Reference 00104 del 17/09/2014 E' CONFORME AI REQUISITI DEL PRODOTTO BIOLOGICO Reg.

Dettagli

E. Monica Russo. L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e prospettive. Cenni su etichettatura nutrizionale per gli Stati Uniti

E. Monica Russo. L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e prospettive. Cenni su etichettatura nutrizionale per gli Stati Uniti E. Monica Russo L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e prospettive. Cenni su etichettatura nutrizionale per gli Stati Uniti enza.russo@lab-to.camcom.it Verbania, 19 febbraio 2014 L ETICHETTATURA

Dettagli

Il mercato del vino italiano in Cina e procedure di importazione

Il mercato del vino italiano in Cina e procedure di importazione Il mercato del vino italiano in Cina e procedure di importazione Il mercato del vino Dal 2013 la Cina è diventata il primo paese al mondo per consumo di vino, superando sia la Francia sia l Italia nella

Dettagli

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015 TORINO Un Associazione per Amica DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI Taira Monge e Laura Donatini Lunedì 26 gennaio 2015 COSA ABBIAMO IMPARATO NELLA

Dettagli

CONFORMITÀ DI PRODOTTO E DI ETICHETTA: Regolamento 1169\2011 del Parlamento Europeo in materia di informazioni al consumatore

CONFORMITÀ DI PRODOTTO E DI ETICHETTA: Regolamento 1169\2011 del Parlamento Europeo in materia di informazioni al consumatore CONFORMITÀ DI PRODOTTO E DI ETICHETTA: Regolamento 1169\2011 del Parlamento Europeo in materia di informazioni al consumatore Bureau Veritas OPEN DAY Bologna, 28 novembre 2011 Copyright by Total Quality

Dettagli

RACCOLTA E CONFEZIONAMENTO DEL SANGUE, DEL TESSUTO CORDONALE E DEL SANGUE MATERNO ISTRUZIONI PER I GENITORI

RACCOLTA E CONFEZIONAMENTO DEL SANGUE, DEL TESSUTO CORDONALE E DEL SANGUE MATERNO ISTRUZIONI PER I GENITORI RACCOLTA E CONFEZIONAMENTO DEL SANGUE, DEL TESSUTO CORDONALE E DEL SANGUE MATERNO ISTRUZIONI PER I GENITORI Istruzioni per i Genitori Giorno del Parto PRIMA DEL PARTO KIT CON IL MATERIALE All interno della

Dettagli

Thailandia. Il mercato del Vino

Thailandia. Il mercato del Vino Thailandia Il mercato del Vino A cura di Ice Bangkok febbraio 2013 ASPETTI GENERALI E DIMENSIONI DEL MERCATO DEL VINO IN THAILANDIA La Thailandia ha una popolazione di 67 milioni di abitanti. Secondo talune

Dettagli

ITA activity to support the internazionalisation of the Italian companies INTERNATIONAL BANKING FORUM 2015 Brescia, 11-12 June 2015

ITA activity to support the internazionalisation of the Italian companies INTERNATIONAL BANKING FORUM 2015 Brescia, 11-12 June 2015 ITA activity to support the internazionalisation of the Italian companies INTERNATIONAL BANKING FORUM 2015 Brescia, 11-12 June 2015 Marinella Loddo Director of ITA Milan Office Opportunities- Sectors Renewable

Dettagli

Ricette, calorie e valori nutrizionali: come nasce l etichetta nutrizionale di un alimento?

Ricette, calorie e valori nutrizionali: come nasce l etichetta nutrizionale di un alimento? PROGETTO AGRICOLTURA E ALIMENTAZIONE: BIODIVERSITÀ, CULTURA, AMBIENTE, INNOVAZIONE, SICUREZZA Ricette, calorie e valori nutrizionali: come nasce l etichetta nutrizionale di un alimento? Milena Casali Istituto

Dettagli

STATI UNITI NORMATIVA

STATI UNITI NORMATIVA STATI UNITI NORMATIVA Gli Stati Uniti hanno concluso numerosi accordi con i loro vicini più prossimi. Allo stesso tempo hanno diversificato geograficamente i loro accordi negoziando con dei paesi come

Dettagli

DHL EXPRESS FOR FOOD IL MONDO É IL NOSTRO PIATTO FORTE. Official Partner

DHL EXPRESS FOR FOOD IL MONDO É IL NOSTRO PIATTO FORTE. Official Partner DHL EXPRESS FOR FOOD IL MONDO É IL NOSTRO PIATTO FORTE Official Partner EXCELLENCE. SIMPLY DELIVERED. 2014 GLI INGREDIENTI FONDAMENTALI DI OGNI SPEDIZIONE DHL EXPRESS PORTA L ECCELLENZA DEL MADE IN ITALY

Dettagli

IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS

IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS Alessandro Marino Segretario Generale Camera di Commercio Italo-Tedesca IMPORT TEDESCO ALIMENTARE Altri 33,3% Paesi Bassi 18,7%

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Bergamo, 6 maggio 2013 GLI ADEMPIMENTI DOGANALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Dott.ssa

Dettagli

Ordinanza del DFI sulla caratterizzazione e la pubblicità delle derrate alimentari

Ordinanza del DFI sulla caratterizzazione e la pubblicità delle derrate alimentari Ordinanza del DFI sulla caratterizzazione e la pubblicità delle derrate alimentari (OCDerr) Modifica del 13 ottobre 2010 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina: I L ordinanza del DFI del 23

Dettagli

Consulenza manageriale a 360 per vendere con successo negli Stati Uniti

Consulenza manageriale a 360 per vendere con successo negli Stati Uniti Consulenza manageriale a 360 per vendere con successo negli Stati Uniti 1 Chi siamo ExportUSA New York Corp. Società di diritto statunitense. Sede a New York con uffici a Rimini e Sofia. Missione: aiutare

Dettagli

Gli aspetti tecnici e le linee guida per la conformità delle etichette alimentari. Giovanna Rufo Milano, 18 novembre 2013

Gli aspetti tecnici e le linee guida per la conformità delle etichette alimentari. Giovanna Rufo Milano, 18 novembre 2013 Gli aspetti tecnici e le linee guida per la conformità delle etichette alimentari Giovanna Rufo Milano, 18 novembre 2013 CHI SIAMO AIDEPI, Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane,

Dettagli

MANTOVA 11 giugno 2014. Road show per l internazionalizzazione

MANTOVA 11 giugno 2014. Road show per l internazionalizzazione MANTOVA 11 giugno 2014 Road show per l internazionalizzazione 1 3 4 6 8 9 14 19 23 Nota Metodologica Principali prodotti export e Paesi acquirenti della Lombardia Focus Mantova Documenti e formalità per

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE DEL MADE IN ITALY IN GIAPPONE

SCHEDA DI ADESIONE PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE DEL MADE IN ITALY IN GIAPPONE SCHEDA DI ADESIONE PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE DEL MADE IN ITALY IN GIAPPONE Sviluppo della logistica e distribuzione delle produzioni ortofrutticole ed agroalimentari italiane Tokyo, 6 dicembre

Dettagli

La rintracciabilità nell ambito delle certificazioni di qualità e le attestazioni di origine. Dott. Agr. Lorenzo Moretti

La rintracciabilità nell ambito delle certificazioni di qualità e le attestazioni di origine. Dott. Agr. Lorenzo Moretti La rintracciabilità nell ambito delle certificazioni di qualità e le attestazioni di origine Dott. Agr. Lorenzo Moretti QUALITÀ IN EUROPA Merceologica Nutrizionale Ambientale Di origine Igienico-sanitaria

Dettagli

Dalla Lombardia al Nord America. Promozione dei prodotti tipici agroalimentari.

Dalla Lombardia al Nord America. Promozione dei prodotti tipici agroalimentari. Dalla Lombardia al Nord America. Promozione dei prodotti tipici agroalimentari. Gentile Impresa, Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Buonitalia Spa si sono impegnate a realizzare un progetto per

Dettagli