RIASSUNTO DELLE NORME USA PER LE PRINCIPALI CATEGORIE DI PRODOTTI AGRO ALIMENTARI ITALIANI DESTINATI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RIASSUNTO DELLE NORME USA PER LE PRINCIPALI CATEGORIE DI PRODOTTI AGRO ALIMENTARI ITALIANI DESTINATI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE"

Transcript

1 ALLEGATO A RIASSUNTO DELLE NORME USA PER LE PRINCIPALI CATEGORIE DI PRODOTTI AGRO ALIMENTARI ITALIANI DESTINATI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE Vini e bevande alcoliche La distribuzione delle bevande alcoliche negli USA è divisa in 3 livelli ben distinti: produttori/importatori - distributori dettaglianti. In questo sistema, soltanto l ultimo livello (dettagliante e/o ristoratore) può effettuare la vendita diretta ai consumatori. Gli importatori devono essere in possesso del permesso di importazione "Basic Impoter's Permit"). I distributori devono anch'essi avere la licenza di distribuzione per ciascun Stato dove operano. I dettaglianti devono disporre di licenze di vendita statali e devono fornirsi tramite i distributori i quali, a loro volta, possono comprare soltanto dagli importatori. L'operazione di export di vini dall'italia deve essere così strutturata: a) individuare l'interesse di un importatore il quale provvede all acquisto, importazione e sdoganamento dei vini; b) l'importatore a sua volta vende il prodotto ad una rete di distributori statali (uno per Stato o per più Stati nel caso che il distributore abbia licenza di distribuzione in più Stati); c) i distributori rivendono a loro volta il prodotto a negozi o ristoranti, alberghi, clubs, ecc., negli stati di loro competenza. Va tenuto presente inoltre che le leggi variano da uno Stato all'altro e che 18, dei 50 Stati dell'unione, esercitano varie forme di monopolio sulla commercializzazione delle bevande alcoliche e tutelano quindi, con maggiore discrezione, l attività svolta dai loro distributori e dettaglianti. Olio di oliva Si applicano le norme di etichettatura generale e nutrizionale riferite a tutti i generi alimentari importati negli Stati Uniti. La U.S. Food and Drug Administration (FDA) richiede che le etichette siano in lingua inglese e che riportino le seguenti indicazioni: marca; nome del prodotto; elenco degli ingredienti in ordine discendente di predominanza; contenuto netto in once ("Net content... oz."); nome ed indirizzo del produttore e/o importatore, paese di origine ("Product of Italy"). Inoltre, sull etichetta si devono riportare i valori nutrizionali del prodotto osservando le norme vigenti per l indicazione di tali informazioni. Italian Trade Commission - New York Trade Promotion Section of the Consulate General of Italy 33 East 67th Street New York, NY T F ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane via Liszt 21, Roma, Italia

2 Formaggi e prodotti lattiero caseari L'importazione dei formaggi di latte vaccino (ad eccezione di formaggi di altri tipi di latte, es. 100% latte di di pecora, capra o di bufala) è contingentata e soggetta a quote e licenze imposte dall' U.S. Department of Agriculture (USDA), che hanno il preciso scopo di proteggere la produzione nazionale. Gli importatori di formaggi di latte vaccino che non possiedono la licenza speciale rilasciata dall' USDA sono soggetti al pagamento di dazi doganali molto più elevati di quelli applicati agli importatori muniti di licenza. E' libera, tuttavia, l'importazione di formaggi di latte di pecora, capra o bufala, dei quali esiste solo una limitata produzione locale. Paste alimentari Come per tutti per tutti i generi alimentari commercializzati negli Stati Uniti vanno riportate in etichetta le seguenti indicazioni: marca; nome del prodotto; paese di origine ("Product of Italy"); elenco degli ingredienti in ordine discendente di predominanza; peso netto in once ("Net weight... oz."); nome ed indirizzo del produttore e/o importatore. Si devono inoltre, riportare i valori nutrizionali. L arricchimento con vitamine delle paste alimentari e richiesto solo da 4 Stati, nonostante la legge federale abbia reso tale procedura facoltativa. I farinacei arricchiti devono essere fortificati con acido folico, a livelli non inferiori a 0,43 mg e non superiori a 1,4 mg per libbra Per questioni dovute al dumping, dal 1996, il governo federale ha imposto dazi punitivi sulle paste alimentari italiane (fanno eccezione le paste all uovo) ed ha emanato provvedimenti del tutto particolari nei confronti di una serie di esportatori italiani. Per questo motivo, le ditte che esportano per la prima volta negli USA, sono soggette ad un dazio antidumping del 12% ad valorem, al quale viene aggiunto un dazio countervailing del 4% ad valorem, salvo successiva rideterminazione di tali dazi previa verifica dei libri contabili dell azienda attraverso un procedimento denominato New Shipper Review. Riso Vedi pasta, 1 par. Prodotti a base di carne Il Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti (USDA) proibisce le importazioni di prodotti a base di carne dall'italia. Eccezione fanno il prosciutto di Parma, il prosciutto di San Daniele, il prosciutto Toscano, la mortadella, lo speck, la bresaola e la porchetta. Tutti i prodotti carnei importati negli USA devono essere prodotti in stabilimenti appositamente autorizzati. 2

3 Prodotti conservati Seguono le norme di etichettatura generale e nutrizionale applicate a tutti i generi alimentari importati negli Stati Uniti. Inoltre gli stabilimenti che producono prodotti conservati sono soggetti ad una procedura obbligatoria di registrazione presso le autorita americane. L iter amministrativo per espletare tale procedura comporta tempi piuttosto lunghi e richiede la compilazione di formulari molto dettagliati con informazioni di natura tecnica. È vietato inviare prodotti senza avere prima completato la registrazione sopra menzionata. La dogana statunitense si riserva il diritto di bloccare e distruggere le partite non conformi alla legislazione USA. Caffe e Aceto balsamico Dato il basso contenuto di sostanze nutrizionali, i due prodotti sono esenti dall obbligo di applicare l etichetta indicante i valori nutrizionali. I prodotti sono soggetti tuttavia alle regole di etichettatura generali della FDA relative a tutti i prodotti alimentari. I prodotti agroalimentari e bevande esportate negli USA devono, inoltre, rispettare le seguenti leggi emanate dalla stessa FDA: Legge contro il bioterrorismo - A partire dal 12 dicembre 2003 tutte le aziende che producono, trattano, confezionano o detengono alimenti destinati al consumo da parte di persone o animali negli Stati Uniti, devono registrarsi presso la Food and Drug Administration (FDA) e notificare (Prior Notice), sempre alla FDA, ogni spedizione (inclusa campionatura) effettuata negli USA secondo le regole stabilite dal "Public Health Security and Bioterrorism Preparedness and Response Act" del 2002 (la legge contro il bioterrorismo). Tutte le informazioni sono disponibili sul sito della FDA: Non sono tenute a registrarsi le aziende produttrici di carni, pollame e uova. La FDA rende obbligatoria la figura dell'agente USA, che deve essere nominato dall'azienda che si registra, per tutti gli Stati Uniti. La persona privata o la ditta nominata da parte dell'azienda che si registra deve essere americano e vivere a tempo pieno negli USA. L'agente USA fa da tramite nelle comunicazioni tra la FDA e l'azienda straniera, per comunicazioni abituali e di emergenza. L'agente USA sara' la persona contattata dalla FDA nel caso di un'emergenza, a meno che la registrazione non indichi un altro contatto per le emergenze. La FDA ritiene l'agente quale rappresentante dell'azienda registrata. Di 3

4 conseguenza, tutte le informazioni trasmesse dalla FDA all'agente sono considerate dalla FDA come trasmesse all'azienda registrata. Legge sugli allergeni - Il 1 gennaio 2006 e' entrata in vigore, negli USA, la Legge della Food and Drug Administration (FDA) riguardante l'etichettatura degli allergeni nei prodotti alimentari. Secondo tale legge, l'etichetta di tali prodotti deve specificare, in termini di uso comune e molto espliciti, la presenza dei seguenti ingredienti: latte, uova, grano, soia, frutta secca (peanuts, tree nuts), pesce e crostacei. Inoltre, l'etichetta deve indicare se un altro degli ingredienti contenuti nel prodotto e' stato in contatto con uno o piu' di questi allergeni. Gli allergeni possono essere elencati sull'etichetta assieme agli altri ingredienti oppure separatamente, per esempio: "Contains milk", "Contains egg", ecc. Non e' disponibile una versione italiana della norma. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della FDA: Legge sui grassi trans (trans fats) - Il 1 gennaio 2006 e' entrata in vigore, sempre negli USA, anche la Legge che stabilisce l'obbligo di riportare la presenza o meno dei grassi trans (o grassi insaturi) sull'etichetta nutrizionale dei prodotti alimentari. L'indicazione del contenuto di grassi trans dev'essere inserita nel riquadro nutrizionale immediatamente al di sotto dell'indicazione del contenuto di grassi saturi. Il contenuto di trans fats non va tuttavia indicato se il contenuto totale di grasso in una porzione di un alimento è inferiore a mezzo grammo (e il fabbricante non appone sull'etichetta degli slogan relativi al contenuto di grasso o colesterolo). Quando, come in questo caso, l'indicazione del contenuto di grasso non è richiesta, nella nota a pie' di riquadro va indicato che l'alimento non è una fonte significativa di grassi trans ("Not a significant source of trans fats"). Per i grassi trans si indica solo il contenuto in grammi e non la percentuale del valore quotidiano, che non è stata stabilita per mancanza di dati scientifici. Per i grassi saturi, invece, la FDA raccomanda di consumare alimenti con meno del 5% di grassi saturi e di evitare quelli con più del 20% di grassi saturi. Quando il contenuto di grassi trans o saturi è inferiore a mezzo grammo si può indicare nel riquadro nutrizionale "0 g.", anche se nella lista degli ingredienti sono presenti le indicazioni "Partially hydrogenated vegetable oil" "shortening" o "hydrogenated vegetable oil". L'indicazione dei trans fats va inserita in una riga separata immediatamente al di sotto dell'indicazione dei grassi saturi. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della FDA: 4

5 INVIO CAMPIONATURA PRODOTTI ALIMENTARI NEGLI USA I prodotti alimentari destinati ad essere presentati come campionatura per eventi e/o degustazioni, non devono essere etichettati secondo la normativa USA riguardante l'etichettatura di tutti i generi alimentari, purché essi non siano destinati alla vendita al dettaglio o al consumo. I prodotti conservati devono essere registrati presso la FDA (low-acid canned food). Tutti i prodotti devono riportare la dicitura "Samples For Tastings Only - Not For Sale". Le spedizioni vanno effettuate tramite societa di spedizioni specializzate nel trasporto di alimentari e becande, e devono essere accompagnate da apposita fattura proforma, sulla carta intestata dell azienda mittente, indicante : - data - nominativo destinatario - nominativo del broker /agente doganale responsabile per lo sdoganamento - n. cartoni - descrizione del contenuto - peso/ contenuto netto - dizione: "Samples For Tastings Only - Not For Sale - No Commercial Value" - Via: nominativo del vettore IMPORTANTE: I numeri di registrazione FDA contro il bioterrorismo e Prior Notice devono essere riportati sulla documentazione accompagnamento merce. Sono inoltre obbligatori i provvedimenti delle leggi sugli allergeni e sui grassi trans. INVIO CAMPIONATURA BEVANDE ALCOLICHE NEGLI USA I campioni di bevande alcooliche destinate ad eventi e/o degustazioni non devono essere etichettati seguendo la normativa USA, purché essi non siano destinati alla vendita. Gli stessi non sono soggetti alle procedure per l'approvazione delle etichette. Tuttavia, il produttore (direttamente o tramite l importatore) deve ottenere il COLA Waiver (Proroga) per spedizione di campioni tramite l invio di una lettera su carta intestata, contenente informazioni sulla quantita del campionario, tipologia prodotti, nome dell evento/fiera e numero della licenza di importazione alcolici dell operatore americano. La lettera deve essere inviata per fax al TTB (Alcohol Taxation & Trade Bureau), fax: 202/ , att: Saul Cruz. Segue un facsimile di tale lettera. 5

6 Le bottiglie devono essere etichettate come segue: a. Il "Government Warning" 1 deve essere apposto sulla bottiglia. b. L"etichetta deve contenere la dicitura "Samples For (Tasting) Only - Not For Sale". c. La dicitura "Contains Sulfites" deve apparire sull'etichetta. d. Importer of record: (nome ed indirizzo dell importatore) e. Federal Basic Importer Permit #:(numero di licenza d importazione dell importatore) Tali campioni devono essere importati da operatori muniti di licenza speciale ("Importer's Permit"). Inoltre, l'importatore deve pagare le rispettive tasse ed i dazi doganali. Le spedizioni vanno effettuate tramite spedizioniere specializzato e devono essere accompagnate da apposita fattura proforma, sulla carta intestata del mittente, indicante : - data - nominativo destinatario - nominativo del broker /agente doganale responsabile per lo sdoganamento - n. cartoni (1 cartone USA contiene 12 bottiglie a 750ml) - descrizione del contenuto - peso/ contenuto netto - dizione: "Samples For (Tasting) Only - Not For Sale - No Commercial Value" - Importer of record: (nome ed indirizzo dell importatore) - Federal Basic Importer Permit #: (numero di licenza d importazione dell importatore) - Via: nominativo del vettore IMPORTANTE: I numeri di registrazione FDA contro il bioterrorismo e Prior Notice devono essere riportati sulla documentazione accompagnamento merce. 1 A) According to the Surgeon General, women should not drink alcoholic beverages during pregnancy because of the risk of birth defects. B) Consumption of alcoholic beverages impairs your ability to drive a car or operate machinery, and may cause health problems. 6

7 [LETTERHEAD] [DATE] Director, International Trade Division Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau 1310 G St. NW, Suite 400W Washington, DC To Director, ITD, We respectfully request a waiver from the Certificate of Label Approval (COLA) requirements for a shipment of [BOTTLES/QUANTITY OF PRODUCT] of [PRODUCT NAME/TYPE] that will be sampled at the [TRADE SHOW/EVENT NAME] on [DATE OF SHOW/EVENT] in [CITY, STATE OF EVENT]. Our permit number is [IMPORTERS PERMIT #]. The shipment, which will be imported from [COUNTRY OF ORIGIN], consists of: o [##] bottles of [PRODUCT NAME] o [##] bottles of [PRODUCT NAME] o [##] bottles of [PRODUCT NAME] We are aware of the various requirements that apply to imported alcohol beverages. All applicable taxes and duties will be paid on the imported products. Each individual container shall bear a label stating Sample Only Not for Sale or similar phrase. Likewise, each individual container will bear a label with the government health warning statement mandated by law. If the waiver is granted, please fax a copy to the attention of [CONTACT] at [FAX NUMBER] and send original by mail. (OPTIONAL) Should you have any questions, please contact us at [PHONE NUMBER]. Regards, [SENDER, TITLE] [COMPANY NAME] 7

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Bergamo, 6 maggio 2013 GLI ADEMPIMENTI DOGANALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Dott.ssa

Dettagli

IMPORTARE IN AUSTRALIA

IMPORTARE IN AUSTRALIA IMPORTARE IN AUSTRALIA Superficie Popolazione Densità di Popolaz. Lingua Ufficiale Religione Unità Monetaria Forma Istituzionale Capitale 7,617,930 kmq 23,530,708 (luglio 2014)) 2.9 ab/kmq Inglese Cristiani

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

GUIDA PRATICA PER L ETICHETTATURA E PRESENTAZIONE DEGLI OLI DI OLIVA

GUIDA PRATICA PER L ETICHETTATURA E PRESENTAZIONE DEGLI OLI DI OLIVA GUIDA PRATICA PER L ETICHETTATURA E PRESENTAZIONE DEGLI OLI DI OLIVA GIUGNO 2010 Il presente Manuale è stato realizzato con il contributo tecnico-scientifico di Dintec Scrl Consorzio per l Innovazione

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE

FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE TUVIA IN CINA Il Gruppo TUVIA è presente in Cina dal 2008 con uffici diretti a Shanghai, Pechino e Hong Kong. PECHINO Oltre alle filiali,

Dettagli

IL SISTEMA DOGANALE NEGLI USA E LE RELATIVE PROCEDURE DI IMPORTAZIONE

IL SISTEMA DOGANALE NEGLI USA E LE RELATIVE PROCEDURE DI IMPORTAZIONE IL SISTEMA DOGANALE NEGLI USA E LE RELATIVE PROCEDURE DI IMPORTAZIONE Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente per uso personale e non per una distribuzione commerciale.

Dettagli

LE CATEGORIE DI VISTI PER LE AZIENDE E GLI OPERATORI ITALIANI INTERESSATI AD AVVIARE ATTIVITA' IMPRENDITORIALI NEGLI STATI UNITI

LE CATEGORIE DI VISTI PER LE AZIENDE E GLI OPERATORI ITALIANI INTERESSATI AD AVVIARE ATTIVITA' IMPRENDITORIALI NEGLI STATI UNITI LE CATEGORIE DI VISTI PER LE AZIENDE E GLI OPERATORI ITALIANI INTERESSATI AD AVVIARE ATTIVITA' IMPRENDITORIALI NEGLI STATI UNITI Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

GUIDA ALLE SPEDIZIONI CON

GUIDA ALLE SPEDIZIONI CON 1 Validità a partire dal: 02 ottobre 2012 GUIDA ALLE SPEDIZIONI CON 2 INDICE 1. CONDIZIONI PER L ACCESSO AL SERVIZIO 1.1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1.2. PESO E DIMENSIONI 1.3. CONFEZIONAMENTO 1.4. NORMATIVA

Dettagli

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA Bologna, 12 settembre 2008 Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità Denis Pantini Coordinatore di Area Agricoltura e Industria alimentare

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI RACCOLTA NORMATIVA PER GLI ADDETTI AL CONTROLLO UFFICIALE E GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI Parte Generale Dott. Mauro Bardelli Tecnico della prevenzione nell ambiente

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del mittente Sistema Express Import di TNT Un semplice strumento on-line che consente a mittente e destinatario di organizzare le spedizioni in importazione. Il sistema Express

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS)

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente per uso personale e non per una distribuzione commerciale. Eventuali copie dovranno

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

ALIMENTARI TAL QUALI E NEI PRODOTTI AlimentARI 2015-2018

ALIMENTARI TAL QUALI E NEI PRODOTTI AlimentARI 2015-2018 Piano Nazionale riguardante il Controllo Ufficiale DeGLI ADDITIVI ALIMENTARI TAL QUALI E NEI PRODOTTI AlimentARI 2015-2018 Paolo Stacchini Dipartimento di Sanità Pubblica veterinaria e Sicurezza Alimentare

Dettagli

Casi in cui l autorità doganale può rinunciare alla presentazione del D.V.1

Casi in cui l autorità doganale può rinunciare alla presentazione del D.V.1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL D.V.1 Di cosa si tratta Il modello D.V.1 è un particolare stampato da allegare alla dichiarazione doganale, nel quale vanno dichiarati gli elementi relativi al valore in dogana

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

LA LEGGE SUL PESO NETTO

LA LEGGE SUL PESO NETTO La Legge sul Peso Netto 1 LA LEGGE SUL PESO NETTO Comando Polizia Municipale Via Bologna 74 - salone Ufficio Verbali Relatori: Pietro Corcione, Igor Gallo D.Lgs. 6 settembre 2005 n 206 (Codice del Consumo)

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo

CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo Fármacos de Importación Paralela CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo Schema Relazione Introduzione al concetto Normativa europea Conseguenze sul mercato Portata

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G.

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. Ministero della Salute RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. ANNO 2014 2 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione

Dettagli

ORIGINE NON PREFERENZIALE COME INDIVIDUARE L ESATTO MADE IN DEL PRODOTTO

ORIGINE NON PREFERENZIALE COME INDIVIDUARE L ESATTO MADE IN DEL PRODOTTO ORIGINE NON PREFERENZIALE COME INDIVIDUARE L ESATTO MADE IN DEL PRODOTTO LA NORMATIVA COMUNITARIA E I CRITERI PER L INDIVIDUAZIONE DEL MADE IN Merci interamente ottenute o sostanzialmente trasformate La

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Art. 1 La zona di provenienza del latte destinato alla trasformazione del formaggio Pecorino Romano comprende l intero territorio delle regioni della

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

LE PRINCIPALI CERTIFICAZIONI PER L'ESPORTAZIONE DEI PRODOTTI ALIMENTARI NEI PAESI EXTRA-EUROPEI. CCIAA di BRESCIA 4 Marzo 2013

LE PRINCIPALI CERTIFICAZIONI PER L'ESPORTAZIONE DEI PRODOTTI ALIMENTARI NEI PAESI EXTRA-EUROPEI. CCIAA di BRESCIA 4 Marzo 2013 LE PRINCIPALI CERTIFICAZIONI PER L'ESPORTAZIONE DEI PRODOTTI ALIMENTARI NEI PAESI EXTRA-EUROPEI CCIAA di BRESCIA 4 Marzo 2013 PREMESSA analisi e confronto dei dati forniti dalle fonti ufficiali talvolta

Dettagli

La contraffazione alimentare

La contraffazione alimentare disp_alimentari 2-07-2012 12:59 Pagina 1 La contraffazione alimentare Vademecum per il consumatore Conoscere il problema per affrontarlo meglio disp_alimentari 2-07-2012 12:59 Pagina 2 Le due tipologie

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Gestione Servizi Doganali

Gestione Servizi Doganali Gestione Servizi Doganali GESTIONE SERVIZI DOGANALI Background La gestione delle attività dogali di import/export o transito richiede da sempre figure specializzate all interno delle aziende in grado di

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

FedEx Ship Manager at fedex.com

FedEx Ship Manager at fedex.com FedEx Ship Manager at fedex.com Registrarsi Per spedire con FedEx Ship Manager occorrono: 1 il Codice Cliente FedEx di 9 cifre. 2 il Codice Identificazione Utente e la password. Per registrarvi, andate

Dettagli

IL DEPOSITO DI UN MARCHIO NEGLI STATI UNITI D AMERICA

IL DEPOSITO DI UN MARCHIO NEGLI STATI UNITI D AMERICA IL DEPOSITO DI UN MARCHIO NEGLI STATI UNITI D AMERICA Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente per uso personale e non per una distribuzione commerciale. Eventuali

Dettagli

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative.

Queste istruzioni si trovano in italiano a pagina 4 di queste note informative. Authorising a person or organisation to enquire or act on your behalf Autorizzazione conferita ad una persona fisica o ad una persona giuridica perché richieda informazioni o agisca per Suo conto Queste

Dettagli

GUIDA PER ORIENTARE I RICHIEDENTI NELLA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO

GUIDA PER ORIENTARE I RICHIEDENTI NELLA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO GUIDA PER ORIENTARE I RICHIEDENTI NELLA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO Si prega di prestare particolare attenzione ai "PUNTI ESSENZIALI" Nota bene: la presente guida ha lo scopo di aiutare i richiedenti

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 29.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 95/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 322/2014 DELLA COMMISSIONE del 28 marzo 2014 che impone condizioni speciali

Dettagli

Procedura per i reclami da parte degli inquilini e imposizione delle norme sulle abitazioni (Property Standards) negli appartamenti in affitto

Procedura per i reclami da parte degli inquilini e imposizione delle norme sulle abitazioni (Property Standards) negli appartamenti in affitto Procedura per i reclami da parte degli inquilini e imposizione delle norme sulle abitazioni (Property Standards) negli appartamenti in affitto Abbiamo cura delle nostre abitazioni. Avete un reclamo da

Dettagli

Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export

Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export Dott.ssa Luigia Scimonelli ISS - Min. del lavoro, della salute e delle politiche sociali Roma, 26 novembre 2008 Indice Convenzione di

Dettagli

Etichettatura del miele e dei prodotti dell alveare per il consumo diretto

Etichettatura del miele e dei prodotti dell alveare per il consumo diretto Etichettatura del miele e dei prodotti dell alveare per il consumo diretto Reg. CE 1234/07 Assessorato Agricoltura Centro Agrochimico Regionale G.L. Marcazzan CRA-API di Bologna M. Stefàno A.S.S.A.M. Regione

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Contenuti della presentazione. Import EU di legno illegale. Introduzione al Regolamento EUTR 01/07/14

Contenuti della presentazione. Import EU di legno illegale. Introduzione al Regolamento EUTR 01/07/14 FSC Italia TOUR # 6 Matera, 25 giugno 2014 Contenuti della presentazione Introduzione al Regolamento (UE) 995/2010 (EUTR) EUTR e certificazione forestale EUTR e certificazione FSC Alcune premesse Il Regolamento

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 1º dicembre 2010 (03.12) (OR. en) 16555/10 Fascicolo interistituzionale: 2008/0028 (COD)

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 1º dicembre 2010 (03.12) (OR. en) 16555/10 Fascicolo interistituzionale: 2008/0028 (COD) CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 1º dicembre 2010 (03.12) (OR. en) 16555/10 Fascicolo interistituzionale: 2008/0028 (COD) DENLEG 139 AGRI 485 CODEC 1306 NOTA del: Comitato dei Rappresentanti permanenti

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR A Cura di Claudio Venturi Sommario: - 1- Il certificato d origine.

Dettagli

N 2/2011 Giugno. ICQ ITALY www.icqglobal.com www.giocattolisicuri.com

N 2/2011 Giugno. ICQ ITALY www.icqglobal.com www.giocattolisicuri.com ICQ NEWS N 2/2011 Giugno TESSILE Versione Italiana Divisione TESSILE www.icqglobal-usa.com www.safetoys-usa.com www.icqglobal.com www.giocattolisicuri.com www.icqglobal.net www.safetoys.net IISG/ICQ dichiarano

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

ACCORDO INTERINALE sugli scambi e sulle questioni commerciali tra la Comunità europea, da una parte, e la Repubblica di Serbia, dall altra

ACCORDO INTERINALE sugli scambi e sulle questioni commerciali tra la Comunità europea, da una parte, e la Repubblica di Serbia, dall altra L 28/2 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 30.1.2010 ACCORDO INTERINALE sugli scambi e sulle questioni commerciali tra la Comunità europea, da una parte, e la Repubblica di Serbia, dall altra LA COMUNITÀ

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Guida per i mittenti Express Import system Un semplice strumento on-line che semplifica la gestione delle spedizioni in import a mittenti e destinatari. Express Import system è un

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

Bollettino ECEPA. In questo numero 1 VERIFICA ISPETTIVA DI CAMPIONAMENTO 2 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DOP. 3 DIRITTI E LIMITAZIONI NELL USO DEL

Bollettino ECEPA. In questo numero 1 VERIFICA ISPETTIVA DI CAMPIONAMENTO 2 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DOP. 3 DIRITTI E LIMITAZIONI NELL USO DEL Bollettino ECEPA In questo numero N 6 1 VERIFICA ISPETTIVA DI CAMPIONAMENTO ED ANALISI DEI PRODOTTI DOP 2 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DOP. 2.1. Marchi di conformità ECEPA 2.2. Marchio Comunitario DOP 2.3.

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Giugno 2009. L etichettatura nel confezionamento del miele

Giugno 2009. L etichettatura nel confezionamento del miele Giugno 2009 L etichettatura nel confezionamento del miele Il Decreto Legislativo n. 181 del 23 giugno 2003: Attuazione della direttiva 2000/13/CE concernente l'etichettatura e la presentazione dei prodotti

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Copia tratta da: SanzioniAmministrative.it

Copia tratta da: SanzioniAmministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 20 novembre 1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari Preambolo (G.U.

Dettagli

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat with cap. 3015001 with cap. 3900001 with connector 3900200 with cable A richiesta disponibile la versione certifi- Version available on request 124

Dettagli

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati fu elaborata dall economista inglese David Ricardo (1772-1823) nella sua opera principale: On the Principles of Political Economy and Taxation

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome prodotto 1.3.

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

ORIGINE PREFERENZIALE E NON PREFERENZIALE DELLE MERCI. Risvolti doganali

ORIGINE PREFERENZIALE E NON PREFERENZIALE DELLE MERCI. Risvolti doganali ORIGINE PREFERENZIALE E NON PREFERENZIALE DELLE MERCI Risvolti doganali ORIGINE PREFERENZIALE E NON PREFERENZIALE DELLE MERCI Risvolti doganali Luglio 2007 Il presente lavoro è stato realizzato da: Andrea

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Silver Management Trainer. Lo Scenario

Silver Management Trainer. Lo Scenario 46 Silver Management Trainer Lo Scenario Indice dei contenuti 0.- INTRODUZIONE...3 1.- AZIENDE...3 2.- IL CONTESTO...4 3.- PRODOTTI...5 4.- MERCATI...6 5.- PROFILI DEMOGRAFICI DEGLI ACQUIRENTI DI PRODOTTI

Dettagli