Campionati Italiani Trofei Nazionali Coppe CSAI. Campionati Italiani Trofei Nazionali Coppe CSAI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Campionati Italiani Trofei Nazionali Coppe CSAI. Campionati Italiani Trofei Nazionali Coppe CSAI"

Transcript

1 a) uto Storiche Velocità Circuito Velocità Montagna Campionati Italiani Trofei Nazionali Coppe CSI Campionati Italiani Trofei Nazionali Coppe CSI Rally Rally Conduttori ( 4 raggruppamenti) RallyScuderie Rally Femminile Under 30 Rally Conduttori (Classi dei 4 raggruppamenti) Rally Over 60 l) Regolarità uto Storiche - Regolarità uto Storiche Conduttori Campionato Italiano Trofei Nazionali (1) Coppa CI-CSI di Zona (solo /S) - Conduttori - Conduttori (7 raggruppamenti - 4 raggruppamenti) (per ogni zona 7 raggruppamenti) - Scuderia - Scuderia (per ogni zona )

2 PREMESS CPITOLO I CMPIONTI ITLINI, TROFEI E COPPE MONTGN E VELOCITÀ PER UTO STORICHE 2014 I titoli riconosciuti dall CI- CSI sono i seguenti: - Campionato Italiano Montagna per uto Storiche (gare in salita), riservato alle vetture del: - 1 Raggruppamento - 2 Raggruppamento - 3 Raggruppamento - 4 Raggruppamento - Campionato Italiano Velocità per uto Storiche (gare in circuito), riservato alle vetture del: - 1 Raggruppamento - 2 Raggruppamento - 3 Raggruppamento - 4 Raggruppamento N.B. Non è previsto dall CI-CSI - né con riferimento alle gare in salita né con riferimento a quelle in circuito - alcun titolo di Campione Italiano ssoluto, riferito al maggior punteggio realizzato da un concorrente nell ambito dei quattro Raggruppamenti. 1. CMPIONTI ITLINI MONTGN E VELOCITÀ Vetture ammesse Tutte le gare (anche quelle a carattere internazionale) dovranno prevedere le seguenti categorie: T-Turismo (T+TC), GT-Gran Turismo (GT+GTS), GTP (Gran Turismo Prototipo) BC-(Biposto Corsa), se non in contrasto con norme successive, non che le seguenti classi, anche ove non previste dall ll..k della FI in vigore, suddivise nei rispettivi Periodi di appartenenza: Le vetture ammesse saranno così raggruppate: 1 Raggruppamento: Vetture dei Periodi D, E, F - per le competizioni in circuito - Vetture dei periodi D, E, F, G1, GR - per le competizioni in salita - 2 Raggruppamento: Vetture dei Periodi G1, G2 e H1 (riunite in classi di cilindrata per ogni categoria) nonché GR e HR - per le competizioni in circuito - Vetture dei Periodi G2 e H1 (riunite in classi di cilindrata per ogni categoria) e HR - per le competizioni in salita - 3 Raggruppamento: Vetture dei Periodi H2 ed I (riunite in classi di cilindrata per ogni categoria) IR 4 Raggruppamento: Vetture del Periodo J1 (riunite in classi di cilindrata per ogni categoria N - B ) + JR Per le classi vedi NS 14 art Gare Per l attribuzione del Titolo saranno valide le gare designate dalla C.S..I. ed effettivamente disputate nell anno in corso. Le gare dei Campionati devono essere distanziate tra di loro di almeno quattordici giorni. L CI- CSI si riserva la facoltà di concedere deroghe per giustificati motivi Requisiti delle competizioni Gare in salita La lunghezza complessiva del percorso di una gara di Campionato Italiano deve essere pari o superiore a km 6, da raggiungersi con una o più manches Gare in circuito Tutte le gare devono avere la durata minima di 30 (trenta minuti primi) e massima di 60 (sessanta minuti primi) ad eccezione di quelle di durata Partecipazioni e costituzione delle classi Gli organizzatori dovranno prevedere nei Regolamenti Particolari la possibilità per i conduttori, quando ciò sia materialmente possibile, chiedendone l autorizzazione alla Segreteria CI-CSI (art. 123 bis RSN), di partecipare a più corse valide per classi diverse nell ambito della stessa competizione. Le classi saranno sempre costituite qualunque sia il numero delle vetture partenti Classifiche: In tutte le gare sono previste le seguenti classifiche: - ssoluta di Raggruppamento - di Classe

3 - di Scuderia licenziata CI-CSI Punteggi In base alla classifica finale di classe sarà attribuito il seguente punteggio: Partiti Punti Classificato 2 Classificato 3 Classificato 4 Classificato 5 Classificato 6 Classificato 7 Classificato In base alla classifica ssoluta saranno attribuiti i seguenti punteggi, che saranno sommati a quelli attribuiti per la Classifica di classe: 5,4,3, 2, 1 per i primi 5 classificati. Nelle gare in pista di endurance, i punteggi acquisiti avranno coefficiente 2. In ogni gara di velocità in circuito le vetture del periodo D godranno di una ulteriore attribuzione (Bonus) di 2 (due) punti, quelle del periodo E, di 1 (un) punto e quelle del Periodo F, di ½ (mezzo) punto. I bonus saranno sommati ai punti acquisiti nella gara e godranno dello stesso coefficiente. l conduttore che partecipi a gare titolate ulteriori, rispetto al minimo indispensabile per la validità della sua partecipazione al Campionato italiano velocità in circuito previsto all art. 1.7 che segue, verrà riconosciuto 1 (uno) punto di bonus per ogni gara aggiuntiva nella quale esso conduttore sia effettivamente partito. Tale bonus sarà sommato al punteggio nella classifica del Campionato italiano velocità in circuito attribuito al conduttore in base alle disposizioni che precedono. i conduttori che prendono la partenza della gara ovvero nella prima manche (in quelle articolate in due manches) viene attribuito un Bonus di 1 (uno) punto, che sarà sommato ai punti acquisiti nella gara Minimo per l assegnazione dei punteggi Nelle gare di circuito: il punteggio sarà assegnato soltanto ai conduttori che avranno completato il 70% (settanta per cento, arrotondato per difetto) del numero dei giri compiuto dal primo classificato del loro Periodo Nelle gare in circuito e in salita: ogni infrazione che comporti l esclusione dalla classifica determinerà anche la perdita di 10 punti che saranno detratti da quelli maturati o maturandi nelle classifiche delle gare i fini della redazione delle classifiche dei Campionati Italiani, Circuito e Salita saranno presi in considerazione tutti i conduttori effettivamente partiti nella gara (escluse le prove ufficiali) Nel caso di interruzione di una manifestazione titolata tutti i punteggi di cui sopra saranno dimezzati se sarà stato percorso minimo il 50% della distanza prevista. Se l interruzione dovesse avvenire dopo che è stato percorso il 75% del totale della distanza prevista, il punteggio non subirà alcuna riduzione. Nel caso di interruzione di una competizione in salita (a causa di forza maggiore o di sicurezza e non fosse possibile riprenderla) in un unica manche saranno redatte solamente le classifiche per il/i raggruppamento/i e relative classi, che hanno portato a termine la competizione. I punti relativi ai fini del campionato, saranno assegnati interamente mentre per le competizioni previste in due manche di gara, saranno redatte classifiche relative alla prima manche dei raggruppamenti e classi che hanno portato a termine la stessa. I punteggi relativi ai fini della classifica del campionato saranno dimezzati. Per le rimanenti classi, ai fini del computo delle gare valide sarà considerata come gara non effettuata Nelle competizioni nazionali a partecipazione straniera, la posizione del concorrente straniero, non concorrendo all assegnazione di punteggio, sarà considerata congelata. Il che vuol dire che i punti saranno assegnati solo ai concorrenti Italiani, saltando il concorrente straniero ed i relativi punti che avrebbe conquistato. Esempio: in una classifica così composta - 1 Italiano - 2 straniero - 3 Italiano i punti, secondo quanto previsto all articolo 1.6.2, saranno così assegnati: 4 per il 1 e 1 per il 3. I 2 punti previsti per il 2 non saranno assegnati Classifiche finali per l aggiudicazione del Campionato l termine della stagione, la C.S..I. compilerà una classifica finale sommando i risultati espressi in termini di punteggio conseguiti da ciascun conduttore nella singola classe; i punti acquisiti in classi diverse non sono cumulabili Per la valida partecipazione al Campionato Montagna, il conduttore potrà utilizzare un numero di risultati pari all 80% delle gare di campionato che effettivamente si sono tenute (ad esempio:se il campionato si articola su 10 gare che si sono effettivamente effettuate il conduttore potrà avere disponibili solo i migliori 8 risultati. Nel caso abbia disputato tutte le gare, potrà scartare due risultati). I concorrenti/conduttori per poter essere classificati nel campionato dovranno peraltro almeno prendere la partenza ad un numero di gare pari almeno al 50% delle gare di campionato che si sono tenute (ad esempio: se il campionato si articola su 10 gare che si sono effettivamente svolte, ciascun concorrente/conduttore dovrà partecipare, cioè almeno prendere la partenza in gara ad almeno 5 gare). Nel caso di un numero di gare superiori o inferiori a 10, l 80% verrà arrotondato alla cifra intera inferiore (7/5;8/6;9/7;11/8;13/10;14/11) e così pure per quanto riguarda il 50% (7/3;8/4;9/4;11/5;12/6;13/6;14/7). In ogni caso il conduttore dovrà tagliare il traguardo di almeno 3 (tre) gare.

4 Per la valida partecipazione al Campionato Velocità in circuito, il conduttore deve partecipare ad un minimo di 6 gare, se il numero totale delle gare titolate è pari o superiore a 8, ed in un minimo di 5 gare, se il numero totale delle gare titolate è inferiore a 8. La partecipazione alla gara viene considerata valida solo se il conduttore avrà percorso almeno il 70% (settanta percento) della distanza percorsa dal primo classificato nello stesso Periodo di appartenenza Per risolvere eventuali casi di ex-aequo saranno presi in considerazione: prima il maggior numero di primi posti di classe, di secondi posti e così via; quindi i punteggi delle partecipazioni plurime; infine il maggior numero di migliori posti nelle classifiche di ogni corsa in circuito e di Raggruppamento in salita. Se nonostante tutto l ex-aequo permanesse, il titolo andrà a colui che avrà guidato la vettura più anziana nel corso della stagione sportiva. 2. PREMI Gli Organizzatori delle gare titolate, dovranno prevedere almeno i seguenti premi d onore tenendo presente che quantità maggiori, facoltative, andranno comunque a totale vantaggio dell immagine della loro gara: 1, 2, 3, 4 ssoluto di ogni Raggruppamento 1, 2, 3,4 di classe per ogni classe prevista da ogni Raggruppamento. L Organizzatore è libero di aumentare la quantità dei premi sopra previsti. Rally Storici b) uto Storiche..omissis Campionati Italiani Trofei Nazionali Coppe CI-CSI Rally Rally Conduttori (4 raggruppamenti) Rally Scuderie Rally Femminile Under 30 Rally Conduttori Classi dei 4 raggruppamenti) Rally Over 60 Omissis CPITOLO II CMPIONTI ITLINI - TROFEI NZIONLI - COPPE CI-CSI

5 RLLY UTO STORICHE TITOLI IN PLIO CMPIONTO ITLINO TROFEI NZIONLI COPPE CI-CSI Conduttori ssoluta Conduttori (4 Raggruppamenti ) Conduttori (Classi dei 4 Raggruppamenti) Scuderie Conduttori over 60 Femminile Under TITOLI NZIONLI RLLY UTO STORICHE 2014 classifiche di CLSSE classif. generale di CLSSE classif. generale di RGGRUPPMENTO classif. generale SSOLUT COPP CSI conduttori COPP CSI over 60 TROFEO NZ. conduttori TROFEO NZ. femminile TROFEO NZ. scuderie CMP. ITLINO conduttori TROFEO UNDER 30 1 Raggruppamento PERIODO E FINO L 1961 PERIDO F/G1 DL 1962 L 1969 T TC GT GTS congiuntamente T TC GT GTS Congiuntamente 1 FINO 1000 B1 FINO Da B2 D Oltre 1600 B3 D B4 D B5 OLTR E 2000 classifiche di classe 2 Raggruppamento PERIDO G2 + H1 dal 1970 al 1975 T TC GT GTS Congiuntamente C0 FINO 1150 C1 D C2 D C3 D C4 D C5 OLTR E 2500 ssoluta Tutte le categorie

6 classifiche di CLSSE classif. generale di CLSSE classif. generale di RGGRUPPMENTO classif. generale SSOLUT COPP CSI conduttori COPP CSI over 60 TROFEO NZ. conduttori TROFEO NZ. femminile TROFEO NZ. scuderie CMP. ITLINO conduttori TROFEO UNDER 30 classifiche di classe 3 Raggruppamento) Periodo H2 + I dal 1976 al 1981 T TC GT GTS Congiuntamente D0 FINO 1150 D1 D D2 D D3 D D4 OLTR E 2000 gruppo /N fino a 1300 E1 4 RGGRUPPMENTO PERDIODO J1 DL 1982 L 1985 gruppo /N oltre 1600 E2 Gruppo /N cc E3 Gruppo /N Oltre 2000cc Gruppo B Fino 1600cc Gruppo B Oltre 2000cc E4 E5 E6 FEMMINILE SCUDERIE 2. DISPOSIZIONI COMUNI I titoli del settore Rally uto Storiche sono riservati ai conduttori titolari di licenza di conduttore CI-CSI o FMS e alle scuderie automobilistiche titolari di licenza scuderie. I titoli sono aggiudicati ai conduttori e alle scuderie con il maggior punteggio utile nelle rispettive classifiche finali con le modalità indicate di seguito. Nel Campionato Italiano, Trofei Nazionali, Coppe CI-CSI se entrambi i conduttori hanno conseguito il punteggio necessario all assegnazione del titolo, il titolo è aggiudicato ad entrambi. Tutti i titoli non sono fra loro cumulabili. tutti i conduttori penalizzati in una gara titolata con l esclusione o penalità superiori, verranno detratti 10 punti in tutte le classifiche dei titoli dove gareggiano GRE TITOLTE L CI-CSI ogni anno designa, stabilendone il numero, le gare valevoli per i Titoli Nazionali, gare che possono essere sia

7 riservate alle auto storiche che abbinate ad un rally moderno. L CI-CSI si riserva di sostituire, nel corso dell anno, fatte salve le condizioni previste nella N.S. 7, Cap. 3, rt. 4, le gare titolate che non dovessero avere svolgimento. Le gare potranno essere iscritte anche nel calendario FI o nel Calendario CI-CSI delle gare nazionali a partecipazione straniera (ENPE). Le gare titolate non possono fare parte di serie nazionali o internazionali non ufficiali, se non con specifica autorizzazione dell CI-CSI CRTTERISTICHE GRE TITOLTE Tutte le gare titolate devono avere le seguenti caratteristiche: a) Essere distanziate tra loro di almeno tre (ma preferibilmente quattro) settimane. L CI-CSI si riserva, in via eccezionale e comunque per giustificati ed inderogabili motivi, la facoltà di concedere deroghe per minori distanziamenti. c) Lo svolgimento potrà essere di giorno e/o di notte, in una o più giornate; c) Il Percorso delle prove speciali potrà essere indifferentemente con fondo asfalto e/o terra; non sono però ammesse gare miste terra/asfalto, cioè gare che prevedano sia prove speciali su asfalto che prove speciali su terra; d) la lunghezza complessiva delle prove speciali non potrà in ogni caso essere inferiore a 60 km. e superiore a 150 km, con un massimo di 90 km per giornata. Le gare titolate devono inoltre prevedere nell organizzazione l applicazione del format rally titolati auto storiche pubblicato sul sito CI-CSI. L applicazione del format sarà verificata dagli Osservatori incaricati dalla CI-CSI e sarà ulteriore elemento di valutazione per l eventuale assegnazione delle titolazioni nell anno successivo VETTURE MMESSE PER L GGIUDICZIONE DEI TITOLI Per l aggiudicazione dei titoli saranno ammesse le vetture appartenenti ai seguenti periodi: E 1/1/47-31/12/61 F 1/1/62-31/12/65 G1 1/1/66-31/12/69 G2 1/1/70-31/12/71 H1 1/1/72-31/12/75 H2 1/1/76-31/12/76 I 1/1/77-31/12/81 J1 1/1/82-31/12/85 così suddivise: 1 Raggruppamento periodo E - Classi 1, 2, 3 SEPRTMENTE periodi F e G1 CONGIUNTMENTE - Classi B1, B2, B3, B4,B5 SEPRTMENTE 2 Raggruppamento periodi G2 e H1 CONGIUNTMENTE - Classi CO, C1, C2, C3, C4, C5 SEPRTMENTE 3 Raggruppamento periodi H2 e I CONGIUNTMENTE -. Classi D0, D1, D2, D3, D4, SEPRTMENTE 4 Raggruppamento periodo J1 - Classi E1, E2, E3, E4, E5, E6 SEPRTMENTE Per il solo 1 raggruppamento le classi sono costituite con almeno 3 vetture verificate; quando la classe non viene costituita le vetture interessate vengono accorpate alla classe immediatamente superiore e così via sino al raggiungimento del numero minimo di tre vetture. I punteggi acquisiti sulla base della classifica di gara nella classe costituita, verranno conteggiati nella classe della effettiva cilindrata. 3. TITOLI CONDUTTORI: CMPIONTO ITLINO-TROFEI NZIONLI COPPE CI-CSI 3.1. Classifiche di gara In ogni gara titolata dovranno essere previste le seguenti classifiche: - di ogni classe - femminile - di ogni raggruppamento 3.2. Punteggi di gara In ogni gara, in base alle classifiche di classe, saranno attribuiti i seguenti punteggi:

8 numero partiti 1 classificato 2 classificato 3 classificato 4 classificato 5 classificato o più In ogni gara, in base alla classifica di raggruppamento saranno attribuiti i seguenti punteggi: 1 classificato punti 5 2 classificato punti 4 3 classificato punti 3 4 classificato punti 2 5 classificato punti 1 In ogni gara, in base alla classifica assoluta saranno attribuiti i seguenti punteggi: 1 classificato punti 6 2 classificato punti 4 3 classificato punti 3 4 classificato punti 2 5 classificato punti 1 I conduttori non in possesso di licenza CI-CSI o FMS saranno conteggiati ai fini della determinazione del numero dei partenti; la loro posizione in classifica di gara sarà comunque valida ai fini della determinazione del punteggio per i conduttori CI-CSI o FMS. Esempio numero partiti classe 5: 1 classificato (italiano) 12 punti 2 classificato (straniero) nessun punteggio 3 classificato (italiano) 8 punti In caso di interruzione di gara le classifiche verranno stilate sulla base delle posizioni acquisite sino a quel momento e i punteggi verranno attribuiti come previsto alla NS 11, art. 26. In ogni gara ad ogni conduttore ammesso alla partenza sarà attribuito 1 punto. In ogni gara ad ogni conduttore classificato sarà attribuito 1 punto. Tutti i punteggi sono cumulabili tra loro. i fini della definizione dei i titoli, tutti i punteggi sono cumulabili tra loro Classifiche finali - ggiudicazione dei Titoli. i fini dell assegnazione dei Titoli, il numero minimo dei conduttori che hanno concorso all aggiudicazione del Titolo è di 3, pertanto non si applica quanto prescritto alla NS 1 Cap. I art. 13. Per l assegnazione del TROFEO CI-CSI FEMMINILE E SCUDERIE non è richiesto il numero minimo. Per poter essere inserito nella classifiche finali per l aggiudicazione dei TITOLI ogni conduttore dovrà aver preso la partenza ad almeno 3 gare. l fine della redazione delle Classifiche Finali, potranno essere utilizzati un numero massimo di 8 risultati tra quelli conseguiti da ciascun conduttore nella stagione. Detti 8 migliori risultati dovranno obbligatoriamente essere scelti, tra le 10 gare valide per il Campionato Italiano, come segue: massimo 4 tra le prime 5 gare iscritte a calendario che siano state disputate e massimo 4 tra le ultime 5 gare a calendario che siano state disputate. Resta inteso che, nell ipotesi in cui una gara annullata non dovesse essere sostituita, fermo quanto già stabilito per le prime 5 gare disputate, potranno essere utilizzati i primi 3 migliori risultati tra le ultime 4 gare disputate o i primi 2 migliori risultati tra le ultime 3 gare disputate nell ipotesi dell annullamento, senza loro sostituzione, di due gare iscritte a campionato. Per poter essere inserito nella classifiche finali per l aggiudicazione del COPPE CI-CSI DI CLSSE ogni conduttore dovrà aver preso la partenza ad almeno 3 gare. l fine della redazione delle Classifiche Finali, potranno essere utilizzati un numero massimo di 6 risultati tra quelli conseguiti da ciascun conduttore nella stagione. Detti 6 migliori risultati dovranno obbligatoriamente essere scelti, tra le 10 gare valide per il Campionato Italiano, come segue: massimo 3 tra le prime 5 gare iscritte a calendario che siano state disputate e massimo 3 tra le ultime 5 gare a calendario che siano state disputate. Resta inteso che, nell ipotesi in cui una gara annullata non dovesse essere sostituita, fermo quanto già stabilito per le prime 5 gare disputate, potranno essere utilizzati i primi 3 migliori risultati tra le ultime 4 gare disputate o i primi 2 migliori risultati tra le ultime 3 gare disputate nell ipotesi dell annullamento, senza loro sostituzione, di due gare iscritte a campionato COPPE CI- CSI CONDUTTORI Per ogni Classe di ciascuno dei 4 Raggruppamenti verrà redatta una classifica generale di ciascuna classe comprendente in modo unitario tutti i punteggi ottenuti nelle singole classi di cilindrata.

9 COPPE CI-CSI CONDUTTORI OVER 60 Potranno partecipare alla classifica OVER 60 i conduttori di età superiore ai 60 anni (nati prima del 31/12/1953) alla data della prima gara valevole per i titoli. Verrà redatta una classifica generale assoluta comprendente in modo unitario tutti i punteggi delle 4 classifiche generali di raggruppamento. TROFEI CI-CSI CONDUTTORI Per ogni Raggruppamento verrà redatta una classifica generale di raggruppamento comprendente in modo unitario tutti i punteggi delle singole classi di cilindrata ai quali andranno aggiunti, per ogni conduttore, gli eventuali punteggi acquisiti in base alla classifica di raggruppamento. TROFEO CI-CSI FEMMINILE Verrà redatta una classifica generale femminile comprendente in modo unitario i punteggi delle 4 classifiche generali di raggruppamento CMPIONTO ITLINO Verrà redatta una classifica generale assoluta comprendente in modo unitario tutti i punteggi delle 4 classifiche generali di raggruppamento ai quali andranno aggiunti, per ogni conduttore, gli eventuali punteggi acquisiti in base alla classifica assoluta. TROFEO UNDER 30 Potranno partecipare alla classifica Under 30 tutti i conduttori di età inferiore a 30 anni (nati dopo il 31/12/1984) alla data della prima gara valevole per i titoli. Verrà redatta una classifica generale assoluta comprendente in modo unitario tutti i punteggi delle 4 classifiche generali di raggruppamento. Verrà aggiudicato un trofeo all'under 30, più giovane, che ha ottenuto il punteggio migliore in tutti i raggruppamenti. Per risolvere eventuali casi di ex-aequo saranno presi in considerazione: - per le classifiche di COPP: il maggior numero di primi posti di classe, di secondi posti e così via. - per le classifiche di TROFEO e di CMPIONTO: il maggior numero di primi posti di raggruppamento, di secondi posti e così via. Persistendo la parità, verranno considerati i piazzamenti di classe. Se nonostante tutto l ex-aequo permanesse, il titolo andrà a colui che avrà guidato nel corso della stagione sportiva, la vettura più anziana. 4. TROFEO NZIONLE SCUDERIE 4.1. Scuderia di appartenenza I concorrenti dovranno dichiarare, entro il termine delle verifiche ante di ogni singola gara, la scuderia di appartenenza dei conduttori e il numero di licenza della scuderia. I punteggi di gara saranno assegnati soltanto ai conduttori per i quali sarà stata dichiarata la Scuderia di appartenenza. La scuderia si intende validamente partecipante ai fini dell'assegnazione dei punteggi, con almeno due conduttori iscritti alla gara. L Organizzatore dovrà pubblicare, contemporaneamente all elenco partenti, l elenco scuderie partecipanti Classifica di gara In ogni gara sarà redatta una classifica scuderie sulla base delle quattro classifiche assolute di raggruppamento sommando, per ciascuna scuderia, i punti assegnati ai tre migliori conduttori classificati indifferentemente nei rispettivi raggruppamenti, secondo la seguente tabella: dal 1 al 10 punti In questa classifica saranno considerate, a seguire, anche le scuderie con due o un conduttori/e classificati/o Punteggi di gara In ogni gara, alle prime 10 scuderie della classifica scuderie di cui al precedente art. 4.2, saranno assegnati i seguenti punteggi: Classifica finale-aggiudicazione del titolo Per l aggiudicazione del Titolo, verrà redatta una classifica generale Scuderie comprendente in modo unitario tutti i punteggi di ogni scuderia, che avrà partecipato ad almeno 3 gare valevoli per i titoli. Per risolvere eventuali casi di ex-aequo saranno presi in considerazione i piazzamenti nelle classifiche di scuderia di ogni gara (maggior numero di primi posti, di secondi posti e così via). Persistendo la parità, saranno determinanti i piazzamenti dei conduttori nelle classifiche assolute di raggruppamento di gara (maggior numero di primi posti, di secondi posti e così via).

10 5. CLSSIFICHE SPECILI L CI-CSI potrà istituire, con premi proposti e offerti da patrocinatori, classifiche speciali che, in ogni caso, non costituiscono titoli ufficiali, per premiare i partecipanti alle gare (scuderie, conduttori, navigatori, ecc.), o le vetture (marca, gruppo-categoria, cilindrata, ecc.). 1. TITOLI IN PLIO CPITOLO III CMPIONTI, TROFEI E COPPE REGOLRITÀ CLSSIC UTO STORICHE 2014 CMPIONTO ITLINO TROFEI NZIONLI COPPE CSI Conduttori Top Car Conduttori - Conduttori (7 raggruppamenti) - scuderie - Conduttori (per ogni ZON 7 raggruppamenti) ** 2. DISPOSIZIONI COMUNI Per quanto non espressamente previsto nel presente regolamento si rimanda alle disposizioni della N.S. 14. I titoli della Regolarità Classica uto Storiche sono riservati ai conduttori e ai navigatori titolari di licenza di conduttore CI- CSI o FMS o di licenza regolarità e alle scuderie automobilistiche titolari di licenza scuderie in corso di validità. I titoli sono aggiudicati ai conduttori e alle scuderie con il maggior punteggio utile nelle rispettive classifiche finali con le modalità indicate di seguito. Nel Campionato Italiano, Trofei Nazionali, Coppe CI-CSI se il conduttore e il navigatore hanno conseguito il punteggio formando sempre lo stesso equipaggio, il titolo è aggiudicato ad entrambi. i navigatori non è consentito di condurre la vettura. Tutti i titoli non sono tra loro cumulabili.

11 3. CMPIONTO ITLINO CONDUTTORI TOP CR REGOLRITÀ UTO STORICHE Gare L CI-CSI designa ogni anno il numero delle gare valevoli per il Campionato Italiano e assegna ad ogni gara un coefficiente di validità. L CI-CSI si riserva di sostituire, nel corso dell anno, fatte salve le condizioni previste nella N.S. 7, Cap. 3, rt. 4, le gare di Campionato che non dovessero avere svolgimento. Le gare titolate non possono fare parte di serie nazionali o internazionali non ufficiali, se non con specifica autorizzazione dell CI-CSI Percorso Le gare di Campionato possono svolgersi su una o due giornate, indifferentemente di giorno e/o di notte. I tratti di percorso interessati dalle prove cronometrate devono interessare strade aperte al traffico, salvo i casi in cui interessino circuiti provvisori, autodromi, kartodromi. I tratti di percorso su strade aperte al traffico non possono essere utilizzati per più di due passaggi, con esclusione di brevi tratti di raccordo, salvo deroghe espressamente autorizzate dall CI-CSI. Il numero delle prove cronometrate deve essere: - per percorsi fino a 250 km. min per percorsi da 251 km. a 300 km. min per percorsi da 301 km. a 350 km. min. 35 di cui al massimo 1/5 (con arrotondamento per difetto) ubicate su circuiti provvisori, autodromi o kartodromi. Le prove cronometrate di lunghezza inferiore a 300 metri su strada, circuiti provvisori, autodromi o kartodromi possono essere al massimo 1/3 (con arrotondamento per difetto) del numero totale delle prove previste. Indipendentemente dalle tipologie di PC su indicate possono in aggiunta essere organizzate un massimo di 4 serie di PC su aree attrezzate. Per ogni serie di PC possono essere effettuati un numero massimo di 6 rilevamenti. La lunghezza massima complessiva di ogni serie di PC è di 1 km e possono essere utilizzate per un massimo di quattro passaggi Vetture Saranno ammesse le vetture appartenenti al 1, 2, 3, 4, 5, 6 e 7 raggruppamento (ved. NS 14 Cap. IV) che concorreranno all aggiudicazione del Campionato Italiano Cronometraggio - Classifiche di gara Ogni Organizzatore di gara titolata deve comunicare all CI-CSI, almeno 30 gg. prima della data di svolgimento della propria gara, a chi verrà affidato il servizio di cronometraggio (responsabile del servizio cronometraggio). Il responsabile del servizio cronometraggio deve comunicare all esperto che l CI-CSI indicherà, ameno 15 gg. prima della data di svolgimento della gara, le attrezzature cronometriche tipo che utilizzerà per la gara, specificando le modalità di funzionamento delle stesse e stampa dei cronologici. Il responsabile dovrà inoltre comunicare all esperto il programma di gestione dati che utilizzerà e dovrà concordare le modalità di trasmissione delle classifiche della gara, che dovranno comunque essere compatibili con i programmi di gestione classifiche per l assegnazione dei titoli e Top Driver, utilizzati dall CI-CSI. L CI- CSI, sentito il proprio esperto, potrà non autorizzare le modalità di svolgimento del servizio di cronometraggio. In caso di negata autorizzazione l Organizzatore dovrà affidare il servizio di cronometraggio con le modalità indicate dall CI-CSI. Il mancato rispetto di quanto indicato o autorizzato dall CI-CSI comporterà la perdita della validità per l assegnazione dei titoli. La trasmissione dei dati, l elaborazione delle classifiche di gara e la sincronizzazione degli apparecchi di rilevamento devono essere effettuate dal Servizio di Cronometraggio della gara, in collaborazione con un esperto che l CI-CSI può designare con spese a carico dell Organizzatore. Per ogni gara sarà redatta una classifica generale Top Car (ved. NS 14 Cap IV art ) Punteggi In ogni gara, ai primi 25 equipaggi della classifica generale Top Car saranno assegnati i seguenti punteggi: - in base all ordine di classifica: punti che verranno moltiplicati per il coefficiente di validità assegnato alla gara dall CI- CSI. Il punteggio di gara non è assegnato se le prove cronometrate disputate e valide ai fini della classifica sono meno del 50% delle prove previste Classifica finale La classifica finale del Campionato sarà stabilita, sommando per ciascun equipaggio tutti i punti conseguiti con le seguenti modalità. Le gara titolate vengono suddivise in due gironi con le modalità che l CI- CSI indicherà successivamente. I conduttori possono partecipare all assegnazione del titolo gareggiando in qualsivoglia girone. Per il titolo in palio sarà redatta una classifica generale unica che comprende tutti i partecipanti che ne avranno titolo, indipendentemente dal girone di partecipazione. La classifica finale sarà stabilita, selezionando i migliori punteggi, con le seguenti modalità: 1) per essere classificati nelle classifiche finali è necessario aver ottenuto al minimo tre punteggi; 2) i punteggi dovranno essere ottenuti nei due gironi; 3) verranno selezionati al massimo cinque punteggi di cui tre in un girone e due nell altro.

12 4. CMPIONTO ITLINO CONDUTTORI REGOLRITÀ UTO STORICHE Saranno applicate tutte le disposizioni dei precedenti articoli 3.1, 3.2, 3.3, 3.4, e 3.6 con le seguenti eccezioni: Punteggi In ogni gara, ai primi 25 equipaggi della classifica generale saranno assegnati i seguenti punteggi: - in base all ordine di classifica: punti che verranno moltiplicati per il coefficiente di validità assegnato alla gara dall CI-CSI. Il punteggio di gara non è assegnato se le prove cronometrate disputate e valide ai fini della classifica sono meno del 50% delle prove previste. 5. TROFEI NZIONLI CONDUTTORI REGOLRITÀ UTO STORICHE Sarà aggiudicato un Trofeo Nazionale, non cumulabile con il Campionato Italiano, per ognuno dei 7 raggruppamenti previsti nel precedente art Le gare valevoli per i Trofei saranno quelle del Campionato Italiano. Saranno applicate tutte le disposizioni dei precedenti articoli 3.1, 3.2, 3.4, 3.5 e 3.6 con le seguenti eccezioni: a) Classifiche di gara Per ogni gara saranno redatte tante classifiche quanti sono i raggruppamenti previsti senza utilizzare il sistema di calcolo Top Car. b) Punteggi In ogni gara, ai primi 10 equipaggi di ogni classifica di raggruppamento saranno assegnati i seguenti punteggi: - in base all ordine di classifica: punti che verranno moltiplicati per il coefficiente di validità assegnato alla gara dall CI-CSI 6. COPPE CSI CONDUTTORI REGOLRITÀ UTO STORICHE Gironi Le gare titolate vengono suddivise in ZONE con le modalità che l CI-CSI indicherà successivamente. Sarà aggiudicata una Coppa CI-CSI per ogni ZON e per ogni raggruppamento di vetture previsti. Gli equipaggi, indipendentemente dalla loro residenza, potranno partecipare alle Coppe CI-CSI non importa di quale ZON, fermo restando che ogni punteggio acquisito sarà conteggiato esclusivamente per la classifica finale della ZON in cui lo stesso è stato conseguito.** Potranno partecipare all assegnazione delle Coppe, tutti i conduttori previsti dalla NS 14 Cap. IV, prioritari e non prioritari, ad esclusione di quelli classificati al 1 livello (Top Driver) dell elenco dei conduttori prioritari di inizio anno, che risulteranno trasparenti ai fini delle classifiche (non prendono e tolgono punti) Gare In ogni girone le gare valevoli per la Coppa CI-CSI saranno stabilite dall CI-CSI Percorso Si applicano le disposizioni del precedente art Vetture Si applicano le disposizioni del precedente art Classifiche di gara In ogni gara saranno redatte classifiche di raggruppamento senza utilizzare il sistema di calcolo Top Car Punteggi In ogni gara, in base alle classifiche di ogni raggruppamento, saranno assegnati i seguenti punteggi: - in base all ordine di classifica: punti che verranno moltiplicati per il coefficiente di validità assegnato alla gara dall CI- CSI. Il punteggio di gara non è assegnato se le prove cronometrate disputate e valide ai fini della classifica sono meno del 50% delle prove previste Classifica finale La classifica finale di ogni Coppa sarà stabilita separatamente per ogni raggruppamento e per ogni ZON, sommando per ciascun equipaggio tutti i punti conseguiti. 7. CMPIONTO ITLINO SCUDERIE REGOLRIT UTO STORICHE Gare Le gare valevoli per il CMPIONTO ITLINO Regolarità uto Storiche Scuderie saranno quelle con validità per il Campionato Italiano. I concorrenti dovranno dichiarare, con l iscrizione alla prima gara alla quale partecipano e confermare successivamente gara per gara, la Scuderia di appartenenza dei conduttori e il numero di licenza della Scuderia. Nel corso dell'anno non è consentito il cambio di scuderia Classifica di gara In ogni gara sarà redatta una classifica scuderie sulla base della classifica Top Car della gara (vedi art Cap. IV NS14)

13 sommando, per ciascuna scuderia, le penalità delle tre migliori vetture classificate. In questa classifica saranno comprese a seguire anche le scuderie con due vetture classificate Punteggi I punteggi di gara saranno assegnati soltanto ai conduttori per i quali sarà stata dichiarata entro il termine delle verifiche ante gara la Scuderia di appartenenza. In ogni gara, alle prime 10 scuderie della classifica scuderie, di cui al precedente art. 6.2, saranno assegnati i seguenti punteggi: che verranno moltiplicati per il coefficiente di validità assegnato alla gara dall CI-CSI. Il punteggio di gara non è assegnato se le prove cronometrate disputate e valide ai fini della classifica sono meno del 50% delle prove previste Classifica finale La classifica finale del CMPIONTO ITLINO Regolarità uto Storiche Scuderie sarà stabilita con le modalità previste dal precedente art TROFEO UNDER 30 Verrà aggiudicato un trofeo all'under 30, CHE H OTTENUTO IL PUNTEGGIO MIGLIORE IN TUTTE LE CTEGORIE ( 1,2,3,4,5,6 E 7) 8. CLSSIFICHE SPECILI L CI-CSI potrà istituire, con premi proposti e offerti da patrocinatori, classifiche speciali, che in ogni caso non costituiscono titoli ufficiali, per premiare i partecipanti alle gare (scuderie, conduttori, navigatori, ecc.), sulla base delle vetture (marca, categoria, top car, ecc.) e/o delle capacità personali (esordienti, prioritari Top Driver, ecc.).

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto AUTOSTORICHE NORME GENERALI VERIFICHE SPORTIVE Procedura per le verifiche ante- gara Le verifiche sportive saranno effettuate in base all elenco iscritti(trasmesso all ACI nei termini previsti dal RSN

Dettagli

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA CAMPIONATO AUTOMOBILISTICO SICILIANO 2013 REGOLAMENTO SPORTIVO Premesse generali La Delegazione Regionale ACI-CSAI Sicilia istituisce per la stagione 2013 il Campionato Automobilistico

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 30

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012 REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012 Art. 1 La AMUB Magione S.p.a. indice ed organizza il Trofeo Turismo Magione 2012. Il Trofeo si svolge in conformità con il Codice Sportivo Internazionale

Dettagli

OPEN RALLY CAMPIONATO TOSCANO REGOLAMENTO

OPEN RALLY CAMPIONATO TOSCANO REGOLAMENTO REGOLAMENTO Art. 1 DENOMINAZIONE I Fiduciari e gli ACI della Toscana (indicati in seguito come ORGANIZZAZIONE) indicono ed organizzano, con il patrocinio del CONI Comitato Regionale Toscana e della Regione

Dettagli

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 (il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet

Dettagli

! " # $ %&'%(')'*+&&,-.

!  # $ %&'%(')'*+&&,-. ! " # $ %&'%(')'*+&&,-. ! "#!$% SCHEDA DI ISCRIZIONE Il sottoscritto Socio dell'automobile Club di.... Città. Via.n... CAP Tel/ email @ fa domanda di iscrizione alla Manifestazione: 1 Trofeo Regolarità

Dettagli

REGOLAMENTO. MICHELIN Historic Rally CUP 2015. Indice. In attesa di approvazione CSAI. Art. 1 Premesse generali. Art. 2 Conduttori ammessi

REGOLAMENTO. MICHELIN Historic Rally CUP 2015. Indice. In attesa di approvazione CSAI. Art. 1 Premesse generali. Art. 2 Conduttori ammessi REGOLAMENTO In attesa di approvazione CSAI MICHELIN Historic Rally CUP 2015 Indice Art. 1 Premesse generali Art. 2 Conduttori ammessi Art. 3 Iscrizioni alla MICHELIN Historic Rally CUP Art. 4 Gare valide,

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2014 REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il

Dettagli

TROFEO BRANCADORI 2012

TROFEO BRANCADORI 2012 TROFEO BRANCADORI 2012 Il settore velocità Pista & Salita Autostoriche si arricchisce di una nuova iniziativa per 500 e derivate a ruote coperte e scoperte (Formula Monza 875), da sempre sinonimo di competizione,

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE 21 SAN MARINO REVIVAL 7-8-9 NOVEMBRE 2014 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA Il regolamento così stampato deve essere compilato a mano (stampatello) oppure con un programma

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE 22 SAN MARINO REVIVAL 2-3 MAGGIO 2015 IN ATTESA DI APPROVAZIONE REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ORGANIZZATORE: San Marino Racing Organization (SMRO) GARA : 22 San Marino

Dettagli

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015 COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 La categoria prevede due classifiche, una a Squadre e una Individuale e un ulteriore classifica

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTIVITA AGONISTICA MASTER 2014-2015

DISPOSIZIONI ATTIVITA AGONISTICA MASTER 2014-2015 Versione del 25/9/2014 DISPOSIZIONI ATTIVITA AGONISTICA MASTER 2014-2015 Art. 1 Generalità L'Attività Agonistica Master 2014/2015 prevede, per ogni arma e per ciascuna delle categorie d età da 24 anni

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2011 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 2 gennaio 2011 ) L Organizzatore

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO

REGOLAMENTO SPORTIVO REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO 2015 Art. 1 La A.M.U.B. Magione spa indice ed organizza il Trofeo Turismo Magione 2015. Il Trofeo si svolge in conformità con il Codice Sportivo Internazionale e Nazionale,

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2012 REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 16 gennaio 2012 ) L Organizzatore

Dettagli

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA CLASSICA NON TITOLATA 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato al 5 febbraio 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA AUTO STORICHE SUPER CLASSICA

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA AUTO STORICHE SUPER CLASSICA REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA AUTO STORICHE SUPER CLASSICA 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet della

Dettagli

Club Autostoriche Avellino

Club Autostoriche Avellino COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2010 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 2 gennaio 2010 ) ORGANIZZATORE

Dettagli

TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015

TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015 Regolamento di Settore TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015 Art. 24.3) Art. 2.1 lett. b) 1) TROFEO ACI-SPORT RALLY NAZIONALI TRN 1.1) Premessa Sarà aggiudicato un Trofeo ACI-Sport Rally

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PADOVA CAMPIONATO SOCIALE 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB PADOVA CAMPIONATO SOCIALE 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB PADOVA CAMPIONATO SOCIALE 2015 REGOLAMENTO 1 REGOLAMENTO Art. 1 PREMESSE GENERALI CONCORRENTI CONDUTTORI AMMESSI L Automobile Club Padova, indice ed organizza il Campionato Sociale 2015

Dettagli

GRUPPO SPORT PROTOTIPI SLALOM

GRUPPO SPORT PROTOTIPI SLALOM - Manche di prove cronometrate 5 giri + 1 di riscaldamento - 1^ manche 5 giri + 1 di riscaldamento - 2^ manche 5 giri + 1 di riscaldamento - Premiazione Art. 1 - Conduttori ammessi. Potranno partecipare,

Dettagli

ATTIVITA MASTERS 2013 (35 anni e oltre)

ATTIVITA MASTERS 2013 (35 anni e oltre) ATTIVITA MASTERS 2013 (35 anni e oltre) DISPOSIZIONI GENERALI 1. PARTECIPAZIONE ALLE GARE 1.1 Gli atleti sia italiani che stranieri per partecipare alle gare devono essere in regola con il tesseramento

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2012 REGOLARITA CLASSICA AUTO MODERNE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 16 gennaio 2012 ) L Organizzatore

Dettagli

La Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (CSAI) indice le seguenti Coppe CSAI Karting di Zona 2014 :

La Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (CSAI) indice le seguenti Coppe CSAI Karting di Zona 2014 : Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2014 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Under Prodriver Over) ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Commissione Sportiva Automobilistica

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2010 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 2 gennaio 2010 L Organizzatore

Dettagli

Edizione 2014 REGOLAMENTO NAZIONALE AUTOSTORICHE

Edizione 2014 REGOLAMENTO NAZIONALE AUTOSTORICHE .N.S. - NORMA SUPPLEMENTARE N.S. 14 Edizione 2014 REGOLAMENTO NAZIONALE AUTOSTORICHE PREMESSA GENERALE La competizione storica non è solo un ulteriore formula nella quale è possibile acquisire trofei;

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURE

COMITATO REGIONALE LIGURE COMITATO REGIONALE LIGURE INTEGRAZIONE ALLE NORME ATTUATIVE NAZIONALI ANNO 2014 CATEGORIA GIOVANISSIMI PREMESSA Le presenti norme integrano quanto stabilito nel Regolamento Tecnico e nelle Norme Attuative

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURE

COMITATO REGIONALE LIGURE COMITATO REGIONALE LIGURE INTEGRAZIONE ALLE NORME ATTUATIVE NAZIONALI ANNO 2015 CATEGORIA GIOVANISSIMI PREMESSA Le presenti norme integrano quanto stabilito nel Regolamento Tecnico e nelle Norme Attuative

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Regolamento Serie I.R.C. 2014

Regolamento Serie I.R.C. 2014 Regolamento Serie I.R.C. 2014 Art.1- ISTITUZIONE E CALENDARIO La IRC Sport con sede legale in Bedonia (PR) 43041 Loc. Follo n.26, titolare di Licenza di promoter n 301906, indice una Serie, formata da

Dettagli

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia REGOLAMENTO GARE DI ENDURANCE IN LOMBARDIA in vigore dal 01/01/2015 Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia Articolo 1.1 Preiscrizioni ed iscrizioni 1.1.1 Le preiscrizioni alle gare di endurance in Lombardia

Dettagli

TROFEO DELLE TRE PROVINCE

TROFEO DELLE TRE PROVINCE TROFEO DELLE TRE PROVINCE Regolamento L'"A.S.A. Associazione Siciliana Automotostoriche" di Catania indice ed organizza con la "Scuderia Nissena Auto Storiche" di Caltanissetta, con la "Scuderia Aretusa"

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA TURISTICA AUTO MODERNE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 16 marzo 2015)

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA TURISTICA AUTO MODERNE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 16 marzo 2015) REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO 2016 REGOLARITA TURISTICA AUTO MODERNE ( il presente regolamento è stato aggiornato al 16 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet dell ACI,

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Regolamento Super Show 2015

Regolamento Super Show 2015 Regolamento Super Show 2015 Art. 1. Chi può partecipare: Sono ammessi all iscrizione della Super Show 2015 i piloti in possesso di licenza agonistica valida per l anno 2015 rilasciata dall'organizzatore

Dettagli

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM)

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Commissione Sportiva Automobilistica

Dettagli

La manifestazione è valida come Campionato Provinciale U.S. Acli Roma di Nuoto

La manifestazione è valida come Campionato Provinciale U.S. Acli Roma di Nuoto "MEMORIAL FABIO GORI 2015" XV edizione Trofeo delle Scuole Nuoto del Centro-Sud Il Trofeo sarà articolato in tre giornate gara. La manifestazione avrà carattere competitivo ( si disputeranno infatti gare

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE di SCI 15ª edizione REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013. Andalo (TN), 14/17 marzo 2013

CAMPIONATO NAZIONALE di SCI 15ª edizione REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013. Andalo (TN), 14/17 marzo 2013 REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013 1.CATEGORIE Cuccioli m/f dal 2004 al 2005 Esordienti m/f dal 2002 al 2003 Ragazzi m/f 2000/2001 Allievi m/f 1998/1999 Juniores m/f 1996/1997 Criterium m/f dal 1993 al 1995 Seniores

Dettagli

REGOLAMENTO UISP 2015

REGOLAMENTO UISP 2015 REGOLAMENTO UISP 2015 11 CIRCUITO PODISTICO CANAVESANO UISP DI CORSA CAMPESTRE SU STRADA E IN MONTAGNA. Il Comitato organizzatore del 11 Circuito Podistico Canavesano UISP organizza ed assegna i seguenti

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA RALLY MICHELIN 2013

REGOLAMENTO COPPA RALLY MICHELIN 2013 REGOLAMENTO COPPA RALLY MICHELIN 2013 Indice Art. 1 Premesse generali Art. 2 Conduttori ammessi Art. 3 Iscrizioni alla Coppa Rally MICHELIN Art. 4 Gare valide, auto ammesse, punteggi e classifiche Art.

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE FEDERA Z I O N E I T A L I A N A D I A T L E T I C A L E G G E R A Comitato Regionale LOMBARDIA CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE MARIANO COMENSE(CO) - Campo Comunale

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ITALIA

AUTOMOBILE CLUB ITALIA AUTOMOBILE CLUB ITALIA 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE ( il presente regolamento è stato aggiornato 7 gennaio 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet

Dettagli

Mod. FE 2015 - Manifestazioni Territoriali - ENDURO 2015 1

Mod. FE 2015 - Manifestazioni Territoriali - ENDURO 2015 1 F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E P II E M O N T E R E G O LA ME N T O E N D U R O R E G I O N A LE I.DEFINIZIONE Le gare d Enduro sono

Dettagli

7 Raid Nisseno Auto Storiche

7 Raid Nisseno Auto Storiche 7 Raid Nisseno Auto Storiche Manifestazione turistica con prove di abilità S.Caterina Villarmosa (CL) 12 aprile 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ART. 1 - EVENTO Il Club organizzatore Scuderia Nissena

Dettagli

REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO

REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO ( il presente regolamento è stato aggiornato il 30 gennaio 2013) L

Dettagli

2 Raid del Belice Manifestazione Turistica con Prove di Abilità Gibellina 2 Giugno 2015

2 Raid del Belice Manifestazione Turistica con Prove di Abilità Gibellina 2 Giugno 2015 2 Raid del Belice Manifestazione Turistica con Prove di Abilità Gibellina 2 Giugno 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ART. 1 Il Club A S D S cud e r i a Cave di Cus a, con sede a Campobello di Mazara

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM Denominazione 1 TROFEO LA COLLINA CITTA DI SAMBATELLO Decima prova del Campionato Siciliano UISP e-mail info@uispslalom.it Data 16 AGOSTO 2009 Validità: Regionale

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB CATANZARO 3 CAMPIONATO REGIONALE SLALOM CALABRESE ANNO 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB CATANZARO 3 CAMPIONATO REGIONALE SLALOM CALABRESE ANNO 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB CATANZARO 3 CAMPIONATO REGIONALE SLALOM CALABRESE ANNO 2015 REGOLAMENTO Art. 1 Denominazione L Automobile Club Catanzaro, di seguito denominato Comitato Organizzatore (in forma abbreviata

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 1. PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento si applica alle prove di Campionato Italiano Vintage Endurance 2015 (da qui in avanti definito

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LOMBARDIA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LOMBARDIA Bando della 1 ^ prova della Coppa Italia di Fondo (Cadetti, Junior, Senior valido per le Classifiche Nazionali) (Master non valido per le Classifiche

Dettagli

REGOLAMENTO X CAMPIONATO ITALIANO CHAMIN DE FER 2014-2015

REGOLAMENTO X CAMPIONATO ITALIANO CHAMIN DE FER 2014-2015 REGOLAMENTO X CAMPIONATO ITALIANO CHAMIN DE FER 2014-2015 CALENDARIO 2014-2015 FEBBRAIO 2014 AGOSTO 2014 I manche venerdì 21 febbraio 2014 dalle ore 23.00 alle ore 02.00 sabato 22 febbraio 2014 dalle ore

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Articolo 1. - Definizioni.... 2 Articolo 2. - Attività di ciascun campionato.... 2 Articolo 3. - Affidamento dell organizzazione....

Dettagli

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GRANDE EVENTO 2015 PROGRAMMA

AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GRANDE EVENTO 2015 PROGRAMMA ORGANIZZATORE Automobile Club Palermo GARA Targa Florio Classic 2015 ZONA IV DATA 15/18 ottobre 2015 AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GRANDE EVENTO 2015 EVENTUALE GARA IN ABBINAMENTO: DENOMINAZIONE

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 5 C5 del 02/08/2012

Comunicato Ufficiale N 5 C5 del 02/08/2012 - CRL 5 C5/1 - Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE LAZIO Via Tiburtina, 1072-00156 ROMA Tel.: 06 416031 (centralino) - Fax 06 41217815 Indirizzo Internet: www.lnd.it

Dettagli

REGOLAMENTI CORSA CAMPESTRE FIDAL PIEMONTE 2012

REGOLAMENTI CORSA CAMPESTRE FIDAL PIEMONTE 2012 REGOLAMENTI CORSA CAMPESTRE FIDAL PIEMONTE 2012 1) CORSA CAMPESTRE CAMPIONATI FEDERALI REGIONALI Campionati piemontesi individuali Assoluti: 15/1/2012 Novara (NO) CDS Giovanile: 5/2/2012 - Verbania (VB)

Dettagli

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 REGOLAMENTO RALLY DAY 2015 Regolamento di Settore RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 Art. 18) Art. 3.1) Art. 15 1) I Rally Day devono svolgersi con le seguenti modalità: - svolgimento della parte

Dettagli

I edizione Rally fotografico Prova di regolarità classica 30 giugno 2 Luglio 2016 June 30 th July, 2 nd, 2016

I edizione Rally fotografico Prova di regolarità classica 30 giugno 2 Luglio 2016 June 30 th July, 2 nd, 2016 R.Y.C.C. SAVOIA R.Y.C.C. SAVOIA Registro Italiano Registro Porsche Italiano 356 Porsche 356 I edizione Rally fotografico Prova di regolarità classica 30 giugno 2 Luglio 2016 June 30 th July, 2 nd, 2016

Dettagli

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 Notti sul ghiaccio è una gara di pattinaggio a coppie ad eliminazione in cui alcune celebrità hanno accettato di far coppia con altrettanti

Dettagli

Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2015. domenica 8 marzo 2015 BACIALLA BIKE Terontola (AR)

Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2015. domenica 8 marzo 2015 BACIALLA BIKE Terontola (AR) 1) Circuito Toscano di granfondo e mediofondo di MTB Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2015 2) Composizione del Circuito Il trofeo si svolgerà in n. 6 prove: domenica 8

Dettagli

CAMPIONATO DEL MONDO CAVALLI GIOVANI

CAMPIONATO DEL MONDO CAVALLI GIOVANI Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITA AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITA

Dettagli

1 gg 2 gg Diritto Servizio Tecnico 200,00 230,00 Servizio Tecnico Supplementare 200,00 230,00

1 gg 2 gg Diritto Servizio Tecnico 200,00 230,00 Servizio Tecnico Supplementare 200,00 230,00 F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E F R II U L II V E N E Z II A G II U L II A R E G O LA ME N T O T R O F E O R E G O LA R I T À E P O C

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2017 REGOLAMENTO DI SETTORE - AUTOSTORICHE CAMPIONATO ITALIANO SALITA

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2017 REGOLAMENTO DI SETTORE - AUTOSTORICHE CAMPIONATO ITALIANO SALITA NNURIO SPORTIVO NZIONLE 2017 REGOLMENTO DI SETTORE - UTOSTORICHE CMPIONTO ITLINO SLIT 1 CRONOLOGI MODIFICHE: RTICOLO MODIFICTO DT DI PPLICZIONE DT DI PUBBLICZIONE 2.1 Vetture mmesse Refuso di stampa 02/01/2016

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI F.I.Te.T. - Comitato Regionale Lazio REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI 2013-2014 Sommario PREMESSA...3 Art. 1 QUAL. REGIONALE CAMP. ITALIANI GIOVANILI, 2^ e 3^CAT...3 Art. 2 TORNEI REGIONALI...4

Dettagli

Regolamento JUNIOR BIKE BRESCIA - 2015

Regolamento JUNIOR BIKE BRESCIA - 2015 Regolamento JUNIOR BIKE BRESCIA - 2015 Lo Junior Bike Brescia è un circuito di manifestazioni ludico- sportive NON agonistiche riservate ai giovani e Giovanissimi, organizzato in due gironi distinti :

Dettagli

I.DEFINIZIONE Manifestazione di motocross è una prova di velocità in circuito chiuso fuoristrada, con ostacoli naturali e/o artificiali.

I.DEFINIZIONE Manifestazione di motocross è una prova di velocità in circuito chiuso fuoristrada, con ostacoli naturali e/o artificiali. F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E T R E N T O -- B O L Z A N O R E G O L A M E N T O R E G I O N A L E 2 0 1 4 M O T O C R O S S E M I

Dettagli

EVENTO DI REGOLARITA PROMOZIONALE CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO

EVENTO DI REGOLARITA PROMOZIONALE CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO 2013 COMMISSIONE MANIFESTAZIONI EVENTO DI REGOLARITA PROMOZIONALE CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO ORGANIZZATORE: VETERAN CAR CLUB PANORMUS MANIFESTAZIONE:

Dettagli

PARMA-POGGIO DI BERCETO

PARMA-POGGIO DI BERCETO REGOLARITA AUTOSTORICHE e CONCORSO D'ELEGANZA DINAMICO 2015 ORGANIZZATORE SCUDERIA PARMA AUTO STORICHE GARA PARMA-POGGIO DI BERCETO DATA 27 SETTEMBRE 2015 Pag. 1 PROGRAMMA Iscrizioni Apertura data Con

Dettagli

1 TROFEO MINITRIALARIO 2015

1 TROFEO MINITRIALARIO 2015 1 TROFEO MINITRIALARIO 2015 CALENDARIO CAMPIONATO JUNIORES LOMBARDO U.I.S.P. TRIAL 1) 19/04/2015 Cortenova (LC) 2) 03/05/2015 Cremia (CO) 3) 19/07/2015 Lanzo d Intelvi (CO) 4) 06/09/2015 Buglio in Monte

Dettagli

Regolamento 6 edizione - Stagione 2015-2016

Regolamento 6 edizione - Stagione 2015-2016 Regolamento 6 edizione - Stagione 2015-2016 Il regolamento la nostra lega si basa sulle Regole Ufficiali della Federazione Fantacalcio le quali sono state lievemente modificate o non recepite in pieno

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il

Dettagli

REGOLAMENTO 2013. 1) Circuito Toscano di granfondo e mediofondo di MTB. Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2013

REGOLAMENTO 2013. 1) Circuito Toscano di granfondo e mediofondo di MTB. Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2013 REGOLAMENTO 2013 1) Circuito Toscano di granfondo e mediofondo di MTB Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2013 2) Composizione del Circuito Il trofeo si svolgerà in n. 6

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet dell ACI, il presente

Dettagli

Gli iscritti FIDAL dovranno gareggiare con la maglia delle rispettive società sportive d appartenenza.

Gli iscritti FIDAL dovranno gareggiare con la maglia delle rispettive società sportive d appartenenza. PALMAS CORRE 4 EDIZIONE SABATO 8 Agosto 2015 PERCORSO CAMPESTRE 1 TAPPA del GRAND PRIX SULCIS IGLESIENTE 2015 EVENTO PODISTICO MISTO CAMPESTRE / STERRATO CON PARTENZA E ARRIVO SU ASFALTO L Associazione

Dettagli

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 23 26 MAGGIO 2013

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 23 26 MAGGIO 2013 PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 23 26 MAGGIO 2013 23-24 Maggio 2013 MASTER D ITALIA DELLE ASSOCIAZIONI AFFILIATE 2013 24-26 Maggio 2013 MASTER AMATORI PIAZZA DI SIENA 2013 25-26 Maggio 2013 GARE

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER)

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER) 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Società Canottieri Pesaro ASD con la collaborazione della Delegazione Marche FIC, del Comune di Sassocorvaro, del Comitato Iniziative Mercatale,

Dettagli

IV LE FERRARI ALL ISOLA D ELBA 17/19 SETTEMBRE 2015

IV LE FERRARI ALL ISOLA D ELBA 17/19 SETTEMBRE 2015 IV LE FERRARI ALL ISOLA D ELBA 17/19 SETTEMBRE 2015 CAMPIONATO ITALIANO REGOLARITA' FERRARI CLUB ITALIA 2015 Organizzatore AUTOMOBILE CLUB LIVORNO Comitato Organizzatore REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

Dettagli

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori.

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. REGOLAMENTO MOTO ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. Art.1- CARATTERISTICHE DELLA MANIFESTAZIONE E DEL

Dettagli

Solar System Tour quinta edizione

Solar System Tour quinta edizione Solar System Tour quinta edizione Catania, 30 Novembre 2013 Descrizione Il Solar System Tour è una manifestazione sportivo-culturale organizzata, nell ambito delle proprie iniziative divulgative per le

Dettagli

REGOLAMENTO. Fantacalcio Club FantAmici 2014-2015

REGOLAMENTO. Fantacalcio Club FantAmici 2014-2015 REGOLAMENTO Fantacalcio Club FantAmici 2014-2015 1 CALENDARIO CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A Il calendario di Club FantAmici seguirà le date stabilite per il Campionato di Calcio di serie A 2014/2015 e le

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015)

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO 2015 REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet della ACI,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Roma, 20 dicembre 2013 rs / Prot. n.11451 OGGETTO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA REGOLAMENTO RANKING NAZIONALE

FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA REGOLAMENTO RANKING NAZIONALE FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA REGOLAMENTO RANKING NAZIONALE INDICE CAPO I - RANKING ASSOLUTO... 3 ARTICOLO 1 - CRITERI... 3 ARTICOLO 2 TABELLA BASE... 4 ARTICOLO 3 COEFFICIENTE TECNICO... 4 ARTICOLO 4 COEFFICIENTE

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS»

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS» REGOLAMENTO FANTACALCIO 2005-06 «LEGA SCIAGUATTOS» I. DEL MERCATO 1. Mercato iniziale - La composizione delle rose delle squadre partecipanti avviene tramite asta. All asta i giocatori partecipano con

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO Art. 1 Denominazione L'Automobile Club Trento, di seguito denominato Comitato Organizzatore (in forma abbreviata C.0.), con sede

Dettagli

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE 15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO EVENTO TURISTICO CULTURALE CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO A CALENDARIO ASI Il presente regolamento Particolare di Manifestazione

Dettagli

Comitato Regionale Toscano

Comitato Regionale Toscano Comitato Regionale Toscano Calendario e Regolamento stagione invernale 2015/2016 CATEGORIA CAMPIONATI ASSOLUTI REGIONALI INVERNALI 5/6 Dicembre 2015 Livorno (piscina La Bastia) Sabato 5/12 pomeriggio 200SL

Dettagli

REGOLAMENTO NAZIONALE AUTO STORICHE

REGOLAMENTO NAZIONALE AUTO STORICHE RNS - NORMA SUPPLEMENTARE N.S. 14 Edizione 2008 REGOLAMENTO NAZIONALE AUTO STORICHE Premessa La specialità Auto Storiche è un settore dello Sport automobilistico e come tale è disciplinato dalla Commissione

Dettagli

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Presidente nazionale Sezione Boccette Pavio Migliozzi tel. 335-8783326 COLLABORATORI Loris De Cesari Responsabile manifestazioni Nazionali cell. 337 621072 Rosalba Cristofori

Dettagli

15^ Ronde della luna 8 Mem. Michele Ginevra

15^ Ronde della luna 8 Mem. Michele Ginevra 15^ Ronde della luna 8 Mem. Michele Ginevra Manifestazione turistica in notturna con prove di abilità Caltanissetta 28 novembre 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ART. 1 - EVENTO I Clubs organizzatori

Dettagli

TROFEO ETRUSCO 2011 Grifon d Oro Villa Francesca

TROFEO ETRUSCO 2011 Grifon d Oro Villa Francesca TROFEO ETRUSCO 2011 Grifon d Oro Villa Francesca C. I. GRIFON D'ORO Le Scopaie n.1, Riotorto - 57025 Piombino (LI) Cell. +39 393 0941276 - Tel./Fax +39 0565 20973 Email: centroippicogrifondoro@virgilio.it

Dettagli

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA La Lega Nazionale Dilettanti - in attuazione delle disposizioni di cui all'art. 49, punto 1, lett. c),

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA TURISTICA AUTO STORICHE

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA TURISTICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA TURISTICA AUTO STORICHE 2015 ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet della ACI,

Dettagli

1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso)

1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) REGOLAMENTO 1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) Articolo 1- Organizzatore L organizzatore del Concorso Talenti al Volante è la Pintarally

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016. Comunicato Ufficiale N. 001

Stagione Sportiva 2015/2016. Comunicato Ufficiale N. 001 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 001 COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 1.1 SITO INTERNET Si segnala che l indirizzo

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ITALIA

AUTOMOBILE CLUB ITALIA AUTOMOBILE CLUB ITALIA 2014 REGOLARITA SPORT AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO (il presente regolamento è stato aggiornato il 31 marzo 2014) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito

Dettagli