OMOLOGAZIONE CLASSE PROTOTIPI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OMOLOGAZIONE CLASSE PROTOTIPI"

Transcript

1 OMOLOGAZIONE CLASSE PROTOTIPI Con la presente si prende in esame la richiesta di omologazione di monoposto sportivo e solo ad uso competizione del prototipo denominato Legend Cars. Il prototipo in oggetto viene prodotto in serie negli Stati Uniti dal 1992 e sempre con le stesse specifiche telaistiche e motoristiche anche se con dei piccoli cambiamenti estetici della scocca: calandra frontale, parte posteriore coda, che può variare leggermente di forma e linea, ogni monoposto sarà provvista di passaporto sportivo. Preso in esame il materiale tecnico telaistico, motoristico elettrico e di assemblaggio della LC consegnatoci ed in nostro possesso, archiviato in omog , si evidenzia quanto segue: I prototipi in oggetto hanno di base specifiche identiche, sono equipaggiati da motori da moto a quattro tempi, devono comunque avere gli stessi cavalli, il cambio sequenziale con retromarcia, è identico per tutti, salvo le regolazioni dei rapporti che possono essere variati a seconda del tracciato e della specialità, gli pneumatici possono essere, a seconda delle esigenze e dei regolamenti, di diverse dimensioni e battistrada a seconda delle categorie e dei tracciati ai quali si deve partecipare (vedi omologazione campionato). L equipaggiamento interno di sicurezza deve essere identico per tutti con l unica variabile della sostituzione del sedile e dell impianto di estinzione, che per il primo caso, se richiesto, si ha la facoltà di sostituire il sedile tubolare con un sedile da corsa con specifiche ed omologazione FIA, nel secondo l impianto di estinzione brandeggiabile in dotazione può essere sostituito con un impianto di estinzione ad augelli attivabile da tasto interno all abitacolo più tasto esterno per attivazione remota.

2 Le cinture di sicurezza devono avere minimo 4 punti ed essere omologate FIA, si possono comunque montare cinture con più punti, ma mai inferiori a quattro. La monoposto in oggetto può montare piccolo parabrezza in materiale plastico oppure non esserne equipaggiata, in ogni caso il pilota dovrà essere equipaggiato di un casco integrale. Si prevede comunque l obbligo dei conduttori, piloti, l uso di tute ignifughe, guanti, e scarpe durante tutte le competizioni ufficiali del campionato. Commissione Automobilismo Sportivo AUTO SPORT ITALIA- EVERY- HSCC Responsabile & direttore tecnico sportivo: Simone de Matteis-Tortora Responsabile sicurezza: Geom. Valentina Pongitore

3 REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO MONOMARCA LEGEND CARS. Come deliberato all unanimità dal consiglio direttivo della Commissione Automobilismo Sportivo AUTO SPORT ITALIA- EVERY- HSCC e dal suo consiglio direttivo,con la presente si costituiscono i regolamenti e le specialità per l organizzazione del primo campionato Italiano monomarca Legend Cars. 1- Ufficiali- A- Direttore Tecnico e Direttore di Gara: Simone de Matteis- Tortora Presidente Every- HSCC- AUTO SPORT ITALIA, Responsabile e direttore tecnico sportivo Automobilismo sportivo AUTO SPORT ITALIA Every- HSCC. B- Commissario Sportivo verifiche tecniche: Rubes Cassinelli Every- HSCC- AUTO SPORT ITALIA C- Commissario Tecnico Passaporti tecnici: Ing. Edy Gaburri Every- HSCC- AUTO SPORT ITALIA D- Responsabile sicurezza tracciati ed omologazione circuiti: Geom Valentina Pongitore Every- HSCC- AUTO SPORT ITALIA 2- CLASSI Nel campionato saranno distinte tre classi,e nella competizione finale delle medesime verranno scelti i primi tre delle seguenti: ROOKIE, PROF, EXPERT.

4 Questa distinzione permetterà a tutti i piloti di tutti e tre i livelli di essere premiati e di poter avanzare di classe qualora la loro esperienza lo potrà giustificare e permettere, oltre a creare più spettacolo e soprattutto meno problemi di compatibilità. 3- SPECIALITA Le Legend Cars potranno partecipare alle seguenti specialità: Time Attack: competizione a tempo da svolgersi unicamente in autodromo, con partenze singole con un distacco da ogni partecipante di dieci/quindici secondi, in base alla lunghezza del tracciato, si devono compiere quattro giri di cui uno per riscaldamento, due lanciati per ottenere il tempo ed l ultimo per il rientro ai box. Vi saranno 3 manche per classi e verranno premiati i migliori delle tre categorie. La competizione potrà svolgersi in circuito o autodromo ed in una giornata intera, considerato che è permesso eseguire due sessioni di prove libere la mattina, di una durata di 40 min ognuna,che saranno permesse ma non obbligatorie, e la qualifica di 60 min. per l ordine di uscita per la competizione. Gran Prix per classi: come si evince dal nome è una sfida in circuito o autodromo, divise dalle tre classi, sopra specificate, partiranno tutte le auto in pista per classe, con i transponder su un tempo di venti min.di gara per manche, le manche saranno 3, saranno applicate le regole di gara con le bandiere per i doppiati e vinceranno i primi tre con la media del tempo migliore a fine delle tre manche. La competizione potrà svolgersi in circuito o autodromo ed in una giornata intera, considerato che è permesso eseguire due sessioni di prove libere la

5 mattina, di una durata di 40 min ognuna,che saranno permesse ma non obbligatorie, e la qualifica di 60 min. per l ordine di partenza in griglia. Endurance: gara di durata, la gara durerà 1 ora per manche per due manche, con equipaggio minimo di due piloti e massimo quattro, e cambio pilota obbligatorio ogni mezz ora, con la possibile ma non obbligatoria sosta ai box per eventuale cambio gomme e rifornimento a discrezione dell equipaggio e del loro team e per scelta di strategia. Ovviamente saranno divise per classi. La competizione potrà svolgersi in circuito o autodromo ed in una giornata intera, considerato che è permesso eseguire due sessioni di prove libere la mattina, di una durata di 40 min ognuna,che saranno permesse ma non obbligatorie, e la qualifica di 60 min. per l ordine di partenza in griglia. Challenge: Essendo un campionato monomarca questa specialità verrà suddivisa per classi e verrà svolta anche in salita, ovviamente tutti i piloti dovranno fare il miglior tempo, senza abbattere le chicane di rallentamento, penalità a tempo per ogni abbattimento. Sarà un giro considerando che è un tracciato e vi saranno 4 manche. Saranno premiati i primi tre per Classi. La competizione potrà svolgersi in piste o circuiti ricavati da zone industriali o strade,chiuse al traffico, e preposte per la competizione in oggetto, ed in una giornata intera, considerato che è permesso eseguire due sessioni di prove libere la mattina, di una durata di 40 min ognuna,che saranno permesse ma non obbligatorie, e la qualifica di 60 min. per l ordine di partenza in griglia. Slalom: questa competizione sarà anche a scopo pubblicitario ed itinerante potrà essere organizzata in zone industriali e piazze ed ovviamente come dal

6 nome sarà uno slalom a velocità media con arrivo in rettilineo e le penalità a tempo per l abbattimento delle chicane mobili, sarà divisa per classi con i migliori tre per classi. Sarà un giro secco considerando che è un tracciato e vi saranno 4 manche. Saranno premiati i primi tre per Classi. La competizione potrà svolgersi in piste o circuiti ricavati da zone industriali o strade,chiuse al traffico, e preposte per la competizione in oggetto, ed in una giornata intera, considerato che è permesso eseguire due sessioni di prove libere la mattina, di una durata di 40 min ognuna,che saranno permesse ma non obbligatorie, e la qualifica di 60 min. per l ordine di partenza in griglia. Ghiaccio: Competizione per monoposto adeguatamente preparate per questa superficie, avrà due specialità divise: la prima, tempo su un totale di numero di giri, e la seconda un punteggio di tipologia drifting su una prova spettacolo sul controllo della monoposto in sovrasterzo con raggio di curva e velocità costante su quattro giri verrà tenuto anche il tempo migliore. che è permesso eseguire due sessioni di prove libere la mattina, di una durata di 40 min ognuna,che saranno permesse ma non obbligatorie, e la qualifica di 60 min. per l ordine di partenza in griglia 4- Assegnazione punti: Il punteggio in uso sarà uguale a quello ufficiale nei campionati : inglese, francese e spagnolo, qui di seguito riportato Tutti gli altri piloti che arriveranno al traguardo riceveranno 10 punti.

7 5- Premi: Verranno premiati solo i primi tre per ogni competizione e alla fine della medesima, anche per il campionato saranno i primi tre per categoria ad essere premiati. I primi tre riceveranno la coppa della manifestazione. Potranno esserci dei premi in denaro dati dall associazione ai piloti e soci, che saranno corrisposti tramite assegno e con ricevuta, per aiutare il pilota e socio nel sostentamento delle spese per la disciplina in oggetto. I premi in denaro saranno corrisposti in base alle coperture degli sponsor della manifestazione. 6- Briefing: E obbligatorio per tutti i piloti partecipare al briefing prima delle prove libere, e della gara. Durante il briefing verranno spiegate le regole, le bandiere, le eventuali sanzioni per l abbattimento,qualora fossero poste, delle barriere di rallentamento, o per lo slalom l abbattimento dei birilli, ed il tracciato. 7- Partenza e griglia: Tutti i piloti e per tutte le specialità sopra riportate, a seguito delle verifiche tecniche l esibizione del passaporto vettura e licenza pilota, dovranno presentarsi alla partenza e sulla griglia dieci min. prima della partenza. Chi non rispetterà questa regola sarà costretto a partire dalla pit lane. Se le specialità saranno a tempo avrà una penalizzazione di 3 sec sul tempo totale. 8- Safety Car: Il Direttore di gara e solo lui può ordinare l ingresso della safety Car qualora fosse necessario per garantire la sicurezza dei piloti ed il proseguo della gara, se si fosse già percorso il 75% della competizione e si dovessero prolungare le operazioni di recupero e sgombero tracciato la classifica e le posizioni saranno congelate al giro in cui la safety Car è entrata in pista.

8 9- Conformità delle vetture Legend Cars: Tutte le vetture del campionato dovranno essere conformi all originale e potranno e non potranno apportare le seguenti modifiche: Sono ammesse le sedan e le coupè come così identificate nella leggera variazione della forma della scocca e dei rollbar interni: Saranno VIETATE ed AMMESSE: A- No ad Appendici aerodinamiche anteriori e posteriori e minigonne. B- No a Filtri aria modificati, in carbonio, fibra ed airbox non regolari e non provvisti all acquisto della vettura. C- Vietato Modificare gli alternatori in uso è già montati dalle vetture. D- Non è possibile modificare o rinforzare i giunti a sfera E- Vietato Alterare o cambiare in ogni modo e maniera la batteria in uso ed omologata in essere. F- E proibito cambiare la posizione, le dimensioni, il materiale e qualsiasi tipo di raffreddamento forzato non esistente in origine dei freni. G- I freni a tamburo posteriori non possono essere alleggeriti, e se dovessero essere cambiati dovranno comunque pesare minimo 4,54 Kg, l alleggerimento dei medesimi è illegale. H- La pompa del freno e il cilindro devono essere quelli originali, si possono comprare anche di aftermaket ma devono comunque mantenere stessa dimensione e configurazione I- Carburatori solo quelli montati in origine e solo quelli dei seguenti modelli di motore Yamaha: FJ1200/XJR1200/(XJR1250 ) strozzature o modificare i getti non è permesso. J- Albero motore e albero di trasmissione devono rimanere delle dimensioni e materiali d origine, l alleggerimento di questi componenti è illegale. K- Raffreddamento motore: sono ammessi radiatori supplementari di raffreddamento olio e raffreddamento a liquido. L-

9 M- N- Motore: nel caso sia necessario è possibile cambiare il motore l importante che sia uguale di specifiche e marca di quello precedente e che venga immediatamente dichiarato per poter variare il passaporto sportivo con il suo numero seriale. Non è possibile variare o cambiare la sua posizione sulla vettura. O- Terminale di scarico: è ammesso solo quello montato in origine, ogni modifica anche dello stesso non è permessa. P- Scocca: Ammessa solo la scocca in fibra di vetro originale, non è possibile cambiare il materiale e la sua forma. Q- Pianale e telaio e rollbar: è severamente vietato cambiare o variare materiali, forma aggiungere o togliere dall originale, se dovesse essere riparato dovrà mantenere le specifiche originali. R- Carburante e serbatoio: non sono ammessi additivi per il carburante il serbatoio dovrà sempre essere quello originale è vietato montare pompe o dispositivi per il raffreddamento del carburante, la pompa benzina dovrà essere sempre originale, il filtro benzina può essere aftermarket ma non diverso. Il tubo e la pompa della benzina non dovranno od essere montati e mai passare nell abitacolo della vettura, come anche per tubi e radiatori dell olio. non sono permessi altresì additivi per l olio motore di nessun genere. S- Non sono ammessi controlli elettronici di partenza e sistemi di assistenza elettronica di trazione.la vettura deve e dovrà rimanere originale in tutta la sua configurazione. T- Predellini,trasmissione, autobloccante devono mantenere le specifiche d origine, il camber delle ruote e permesso con una tolleranza minima rispetto all origine ed in funzione unica delle particolarità del tracciato e della superficie (ghiaccio,neve) i pneumatici possono essere di diversa

10 U- misura solo per quest ultima specialità,altrimenti la misura standard sarà l unica utilizzabile 205/60R13 BF T- Il peso minimo della vettura in configurazione da gara con il pilota dovrà essere di 610 Kg, mentre il peso senza pilota e non in configurazione da gara non dovrà essere meno di 518 Kg. U- Motore: i motori ammessi sono solo quelli che vengono montati in origine Yamaha FJ1200/XJR1200/(XJR1250 ) con la potenza dichiarata dei 106 CV, la trasmissione dovrà essere quella di serie, tutti i cambiamenti ammessi sulla ricambistica aftermarket sono solo quelli con le stesse dimensioni, specifiche e materiali dell originale. Nessun alleggerimento dei materiali è ammesso. V- Retromarcia: non è obbligatoria, come nel regolamento inex U.S.A W- Numeri e sponsor: la numerazione delle auto può essere preesistente dalla punzonatura della gara o evento, è vietato avere due auto con lo stesso numero di gara, farà fede la foto e la data sul passaporto sportivo, qualora ci fossero due auto con lo stesso numero la precedenza verrà data al primo richiedente del passaporto, in caso di doppio numero ne verrà dato uno provvisorio ma quello presente sull auto dovrà essere coperto per non creare confusione durante la gara stessa e per i commissari di percorso per le eventuali penalità da attribuire. L organizzazione avrà degli sponsor per le diverse manifestazioni i piloti dovranno lasciare degli spazi per poterli applicare per i benefici degli eventi. Il pilota e proprietario se è provvisto di suoi sponsor personali,quindi,non potrà brandizzare tutta la sua vettura ma dovrà lasciare degli spazi per i sopracitati ed eventuali sponsor. X- Radio e telecamere: il pilota potrà se vorrà essere equipaggiato con una radio solo attraverso il casco per poter comunicare con i box,ma dovrà avere una frequenza diversa da quella della direzione gara, qualora la direzione avesse delle interferenze per colpa di una comunicazione radio

11 tra pilota e box, il pilota dovrà immediatamente spegnere l apparecchio. Le camera car sono ammesse solo se non impediscono la corretta e giusta visuale al pilota e qualora dovesse pubblicare o distribuire le immagini a terzi dovrà specificare il nome dell evento e dell organizzazione e la gara. Y - Manuale tecnico telaio e motore: Per quanto riguarda le specifiche ed i particolari tecnici di regolazione e di montaggio di telaio e motore, tutto dovrà essere conforme ed uguale alle regolazioni che vengono fornite nel manuale tecnico motore e telaio dal costruttore. Qualora un pilota ne fosse sprovvisto, potrà richiederne una copia alla direzione gara, ma non potrà usare questa scusante per non rispettare o eludere le regole. Z- Reclami e verifiche: tutti i partecipanti potranno fare reclamo sulla vettura di un altro pilota,solo per iscritto, e se si dovrà procedere alle verifiche della vettura sotto inchiesta, inizialmente i costi saranno a lui addebitati,e se trovata irregolare il proprietario dovrà di tasca sua rimborsare i sopracitati costi e pagherà una sanzione amministrativa e verranno sottratti punti nel campionato. In base all incremento di potenza verranno a lui sottratti 10 punti per cv, e 20 punti per peso. Il costo di un reclamo sarà di Euro 100,00 solo per l avvio della pratica di verifica in più ci saranno i costi della verifica stessa, come sopra indicato. Aggiornamenti al regolamento: saranno approvati solo in base a quello INEX U.S.A. ed alle sue evoluzioni per la sicurezza ed il miglioramento e perfezionamento per la longevità della vettura.

12 10- Verifiche Tecniche: Tutte le monoposto prima di ogni competizione dovranno, per regolamento, sottoporsi a verifiche tecniche, eseguite dal commissario alle verifiche AUTO SPORT ITALIA- EVERY- HSCC, dovranno esibire il passaporto sportivo dell auto e tutto dovrà essere conforme. Il pilota dovrà essere provvisto di licenza AUTO SPORT ITALIA- EVERY- HSCC in corso di validità, ed avere l abbigliamento tecnico ignifugo ed essere provvisto di casco integrale. Tutto come da regolamento Generale pubblicato sul sito hscc.it nella sezione EASN. 11- Gare di campionato: Le gare di campionato saranno 12 per il primo anno per le diverse sopracitate specialità, in modo anche da dare a tutti i partecipanti la possibilità di concorrere per il campionato in base alla loro preparazione per la diversità delle prove, potremo così trovare qualcuno che è più bravo nello slalom e chi nel time attack e viceversa, tutti avranno l opportunità di primeggiare e guadagnare punti per il campionato. Ci saranno diversi circuiti e anche zone private dedicate allo slalom, per ogni tracciato verrà attribuita in base alle sue specifiche la specialità più adeguata e sicura. Il campionato partirà dal momento in cui si avranno almeno tre auto iscritte da quel momento chi si iscriverà successivamente partirà da 0 punti in classifica, e non i 10 punti che vengono attribuiti a chi comunque termina la gara (vedi paragrafo 4 assegnazione punti)

13 12- Tracciati: Tutti i tracciati ed i circuiti dovranno essere approvati dalla commissione automobilismo AUTO SPORT ITALIA- EVERY- HSCC e tutti vidimati dal responsabile della sicurezza, tutte le barriere di rallentamento ed eventuali zone pericolose, messe in sicurezza, i commissari di percorso dovranno essere preposti dalla direzione gara AUTO SPORT ITALIA- EVERY- HSCC e tutti i regolamenti rispettati da parte di tutti. 13- Pneumatici: i pneumatici in uso potranno essere diversi per due motivi: La differenza delle classi, ovvero i PROF ed EXPERT potranno correre con pneumatici slik, mentre i ROOKIE non potranno; ed ovviamente per differenza di tracciato, solo per il ghiaccio tutti dovranno correre con ruote chiodate e specifiche. 14- Iscrizioni: Le iscrizioni saranno chiuse una settimana lavorativa prima della data della gara. Non saranno ammesse iscrizioni o domande di iscrizione oltre questo termine. Nella domanda di iscrizione dovrà esserci il numero di tessera AUTO SPORT ITALIA, il numero di licenza pilota, qualora un pilota ne fosse sprovvisto dovrà, prima del pagamento dell' iscrizione, richiedere la licenza ed il tesseramento a EVERY- HSCC. Sul sito hscc.it Il costo del tesseramento annuale è di 40,00 Euro per le due tessere: tessera EVERY- HSCC e tessera AUTO SPORT ITALIA.

14 Se il Pilota è sprovvisto di Licenza potrà richiederla solo se in possesso di certificato medico valido ed entro i termini non oltre i 60gg dalla richiesta della licenza. Il costo della Licenza e di 100,00 Euro, la sua validità e di 365 gg. Dalla data della sua emissione, in più vi sarà ad essa legata una polizza assicurativa annuale dal costo di 23,00 Euro di copertura per il pilota. Tutte le iscrizioni dovranno essere pagate solo per bonifico. Per poter richiedere l'iscrizione e dopo aver richiesto il modulo dovrà essere compilato e rinviato con tutte le informazioni ed i certificati sopra citati e successivamente verrà spedito l'iban per procedere al bonifico. La somma per l'iscrizione della gara deve essere versata tramite bonifico all' IBAN della Every- HSCC ed entro i termini sopra indicati. Se il pilota non potrà partecipare alla gara, la somma non verrà restituita, perché la sua quota sarà stata utilizzata comunque per pagare le polizze assicurative dell organizzazione e l organizzazione dell evento, e qualora il numero dei partecipanti sarà chiuso,avrà impedito ad un altro pilota di parteciparvi. Tutti i Piloti minorenni potranno correre solo se provvisti di permesso di entrambe i genitori.

15 Passaporto sportivo auto: il passaporto sportivo deve essere richiesto subito prima dell iscrizione alla prima gara. Dovranno esserci due foto della vettura ed il suo numero di telaio e motore,ogni variazione dovrà essere documentata al suo interno e richiesta alla commissione che sarà l unico organo competente ed il solo che potrà vidimare le eventuali variazioni. Il suo costo è di 25,00 Euro e di 10,00 Euro per ogni variazione la sua validità è legata alla vita della vettura. le richieste ed eventuali informazioni potranno e dovranno essere richieste tramite la mail della EVERY- HSCC, nel sito hscc.it Commissione Automobilismo Sportivo AUTO SPORT ITALIA- EVERY- HSCC Responsabile & direttore tecnico sportivo: Simone de Matteis-Tortora Responsabile sicurezza: Geom. Valentina Pongitore

Regolamento Super Show 2015

Regolamento Super Show 2015 Regolamento Super Show 2015 Art. 1. Chi può partecipare: Sono ammessi all iscrizione della Super Show 2015 i piloti in possesso di licenza agonistica valida per l anno 2015 rilasciata dall'organizzatore

Dettagli

REGOLAMENTO ENDURANCE DI 6 ORE

REGOLAMENTO ENDURANCE DI 6 ORE REGOLAMENTO ENDURANCE DI 6 ORE Questa corsa a squadre si svolgerà sulla pista di Baia Sardinia (Kartodromo Pista dei Campioni) il 8 ottobre 2011 su kart forniti dall organizzazione. Il regolamento di questa

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 1. PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento si applica alle prove di Campionato Italiano Vintage Endurance 2015 (da qui in avanti definito

Dettagli

REGOLAMENTO 24 HORAS GRAN CANARIA III CARRERA KART ENDURANCE

REGOLAMENTO 24 HORAS GRAN CANARIA III CARRERA KART ENDURANCE REGOLAMENTO 24 HORAS GRAN CANARIA III CARRERA KART ENDURANCE 6 8 Dicembre 2012 1. Organizzatore 1.1 El Gran Canaria Karting Club GKC organizza la III 24 Horas de Gran Canaria Carrera Kart Endurance 2012.

Dettagli

RT8 PUNTEGGI 1 35 2 30 3 26 4 22 5 18 6 16 7 14 8 12 9 10 10 8 11 6 12 5 13 4 14 3 15 2 16 1

RT8 PUNTEGGI 1 35 2 30 3 26 4 22 5 18 6 16 7 14 8 12 9 10 10 8 11 6 12 5 13 4 14 3 15 2 16 1 Regolamento pag 1 GARA La manifestazione avrà luogo presso il circuito BIG KART di Rozzano e sara così formata da 6 gare endurnce da 2 ore e 4 gare endurance da 3divise in 20 minuti di libere più 10 minuti

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD 1.1 GENERALITA 1.2 CLASSI 1.3 MOTORE 1.4 TELAIO 1.5 ALIMENTAZIONE 1.6 PNEUMATICI 1.7 VERIFICHE TECNICHE BANCO PROVA 1.8 PROCEDURE VERIFICA 1.9 CATEGORIA SPERIMANTALE

Dettagli

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS Commissione Motoristica Formula Sprint Art. 1- Definizione Sono considerate manifestazioni di Formula Sprint le competizioni che si svolgono su percorsi preferibilmente

Dettagli

TROFEO BRANCADORI 2012

TROFEO BRANCADORI 2012 TROFEO BRANCADORI 2012 Il settore velocità Pista & Salita Autostoriche si arricchisce di una nuova iniziativa per 500 e derivate a ruote coperte e scoperte (Formula Monza 875), da sempre sinonimo di competizione,

Dettagli

REGOLAMENTO 2013. 2.1 La gara si terrà sul Circuito Internazionale del Friuli Venezia Giulia a Precenicco (Udine), nei giorni 6 e 7 Luglio 2013.

REGOLAMENTO 2013. 2.1 La gara si terrà sul Circuito Internazionale del Friuli Venezia Giulia a Precenicco (Udine), nei giorni 6 e 7 Luglio 2013. REGOLAMENTO 2013 1. Organizzatore 1.1 La società BIREL MOTORSPORT SRL, con licenza da organizzatore CSAI 357311 e con l approvazione della CSAI, indice e organizza la 24 Ore Endurance Kart Racing 2013.

Dettagli

Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS)

Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS) Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS) Programma della manifestazione GARA SULLA DISTANZA DI 1/8 DI MIGLIO Apertura

Dettagli

POLINI ITALIAN CUP 2010. TROFEO GRC-POLINI MINI GP 50 cc MONOMARCA GRC-POLINI REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE

POLINI ITALIAN CUP 2010. TROFEO GRC-POLINI MINI GP 50 cc MONOMARCA GRC-POLINI REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE POLINI ITALIAN CUP 2010 TROFEO GRC-POLINI MINI GP 50 cc MONOMARCA GRC-POLINI REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE REGOLE GENERALI F1.1 A - GRC MOTO indice per il 2010 in collaborazione con la Polini Motori il 1

Dettagli

REGOLAMENTO ENDURANCE SALVA CRISI. CIRCUITO di ALA DI TRENTO (TN)

REGOLAMENTO ENDURANCE SALVA CRISI. CIRCUITO di ALA DI TRENTO (TN) REGOLAMENTO ENDURANCE SALVA CRISI CIRCUITO di ALA DI TRENTO (TN) 1) Organizzatore: FUN RACE a.s.d. Via A. Volta Arcugnano (VI) Italy, Tel 0039 3489013207, funrace.asd@icloud.com,www.maxtrophy.com, facebook/funrace

Dettagli

5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni

5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni 5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni 1.0 Requisiti di ammissione Sono ammesse tutte le vetture, aperte e chiuse, costruite entro il 31.12.1986

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO

REGOLAMENTO SPORTIVO REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO 2015 Art. 1 La A.M.U.B. Magione spa indice ed organizza il Trofeo Turismo Magione 2015. Il Trofeo si svolge in conformità con il Codice Sportivo Internazionale e Nazionale,

Dettagli

DODICI POLLICI EUROPEAN CUP 2015

DODICI POLLICI EUROPEAN CUP 2015 DODICI POLLICI EUROPEAN CUP 2015 REGOLAMENTO INDICE 1 ORGANIZZAZIONE 2 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO 3 ETA MINIMA 4 PILOTI AMMESSI LICENZE E COSTI 5 GIORNATA DI GARA 6 PREPARCO 7 PARTENZA ANTICIPATA 8 ARRESTO

Dettagli

ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Crono

ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Crono ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS Commissione Motoristica Formula Crono Art. 1 - Definizione Sono considerate Formula Crono le manifestazioni automobilistiche che prevedono la partenza a cronometro

Dettagli

T.A.I. MOTORSPORT A.S.D Via Palazzolo 146 25031 Capriolo Bs Licenza A int. n.352978 ITALIAN SERIES 2015

T.A.I. MOTORSPORT A.S.D Via Palazzolo 146 25031 Capriolo Bs Licenza A int. n.352978 ITALIAN SERIES 2015 T.A.I. MOTORSPORT A.S.D Via Palazzolo 146 25031 Capriolo Bs Licenza A int. n.352978 ITALIAN SERIES 2015 Regolamento generale 1-Premessa: T.A.I. Motorsport a.s.d organizza per il 2015 una serie composta

Dettagli

REGOLAMENTO ENDURANCE CIRCUITO SAN MARTINO DEL LAGO

REGOLAMENTO ENDURANCE CIRCUITO SAN MARTINO DEL LAGO REGOLAMENTO ENDURANCE CIRCUITO SAN MARTINO DEL LAGO La mancata osservanza delle regole del presente regolamento e/o degli orari delle varie fasi dell'evento, (briefing, etc...) farà scattare la squalifica

Dettagli

BMW Z4 Super Cup NSR

BMW Z4 Super Cup NSR BMW Z4 Super Cup NSR Gara Endurance a Squadre 12H La Manifestazione Organizzata è un Evento Ufficiale NSR e verrà effettuata all interno dei locali dell Associazione Sportiva Dilettantistica Slot Club

Dettagli

Km. 70,500 di cui Km. 69,600 di Prove Speciali

Km. 70,500 di cui Km. 69,600 di Prove Speciali Regolamento di Gara PROGRAMMA APERTURA ISCRIZIONI Martedì 01 Ottobre 2013 ore 08.00 CHIUSURA ISCRIZIONI Giovedì 31 Ottobre 2013 ore 24.00 APERTURA ISCRIZIONI SABATO 09 NOVEMBRE 2013 Verifiche Sportive

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM Denominazione 1 TROFEO LA COLLINA CITTA DI SAMBATELLO Decima prova del Campionato Siciliano UISP e-mail info@uispslalom.it Data 16 AGOSTO 2009 Validità: Regionale

Dettagli

BRM Classic 1/24 Slot Car World Championship 2015

BRM Classic 1/24 Slot Car World Championship 2015 BRM Classic 1/24 Slot Car World Championship 2015 Per la seconda edizione del campionato mondiale BRM Slot Car 1/24, il club 100% Slotcar, sempre sotto il patrocinio della casa madre, organizza per il

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012 REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO TURISMO MAGIONE 2012 Art. 1 La AMUB Magione S.p.a. indice ed organizza il Trofeo Turismo Magione 2012. Il Trofeo si svolge in conformità con il Codice Sportivo Internazionale

Dettagli

MOTO CLUB SPOLETO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA STELLA DI BRONZO AL MERITO SPORTIVO

MOTO CLUB SPOLETO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA STELLA DI BRONZO AL MERITO SPORTIVO REGOLAMENTO TECNICO E SPORTIVO MANIFESTAZIONE A CARATTERE PROMOZIONALE DI DURATA DENOMINATA DUE ORE BARDHAL Il Moto Club Spoleto, indice ed organizza per i giorni 17, 18, e 19 Settembre 2015 presso l Autodromo

Dettagli

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014 CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014 REGOLAMENTO SPORTIVO 1. Generalità GPS Classic srl titolare di licenza Promoter CSAI n. 353827 valida per l anno 2014 indice e promuove una serie di gare di velocità in

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO LIGHT - ATTIVITA DI BASE

REGOLAMENTO TECNICO LIGHT - ATTIVITA DI BASE REGOLAMENTO TECNICO LIGHT - ATTIVITA DI BASE EQUIPAGGIAMENTI DI SICUREZZA 1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CONDUTTORI a) Abbigliamento resistente al fuoco I conduttori titolari di Licenza ACI Attività di Base Abilità

Dettagli

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA CAMPIONATO AUTOMOBILISTICO SICILIANO 2013 REGOLAMENTO SPORTIVO Premesse generali La Delegazione Regionale ACI-CSAI Sicilia istituisce per la stagione 2013 il Campionato Automobilistico

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

! " # $ %&'%(')'*+&&,-.

!  # $ %&'%(')'*+&&,-. ! " # $ %&'%(')'*+&&,-. ! "#!$% SCHEDA DI ISCRIZIONE Il sottoscritto Socio dell'automobile Club di.... Città. Via.n... CAP Tel/ email @ fa domanda di iscrizione alla Manifestazione: 1 Trofeo Regolarità

Dettagli

LA 6 ORE DI NOVELLARA - REGOLAMENTO TECNICO

LA 6 ORE DI NOVELLARA - REGOLAMENTO TECNICO LA 6 ORE DI NOVELLARA - REGOLAMENTO TECNICO Regolamento Tecnico Sportivo de LA 6 ORE - Manifestazione Motoristica Goliardica L'associazione sportiva indice un meeting automobilistico di regolarità denominato

Dettagli

Vademecum del pilota

Vademecum del pilota Vademecum del pilota Gentile pilota, siamo lieti di darti il benvenuto nel Trofeo Italia Interforze 2011 e ti auguriamo una stagione ricca di soddisfazioni sportive. Nell intento di facilitarti il primo

Dettagli

Regolamento Particolare di Gara L associazione ZANARDINI RACING, indice un meeting automobilistico (a numero chiuso di 25 vetture) di endurance

Regolamento Particolare di Gara L associazione ZANARDINI RACING, indice un meeting automobilistico (a numero chiuso di 25 vetture) di endurance Regolamento Particolare di Gara L associazione ZANARDINI RACING, indice un meeting automobilistico (a numero chiuso di 25 vetture) di endurance regolarità denominato 6 ore Pessina Endurance Terra e Pistoni

Dettagli

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 REGOLAMENTO DI SETTORE - SLALOM REGOLAMENTO TECNICO LIGHT

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 REGOLAMENTO DI SETTORE - SLALOM REGOLAMENTO TECNICO LIGHT ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 REGOLAMENTO DI SETTORE - SLALOM REGOLAMENTO TECNICO LIGHT CRONOLOGIA MODIFICHE: ARTICOLO MODIFICATO DATA DI APPLICAZIONE DATA DI PUBBLICAZIONE REGOLAMENTO DI SETTORE (RDS)

Dettagli

STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO

STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO Art. 1 Per Stock Car cross s intende: manifestazioni automobilistiche su circuiti permanenti

Dettagli

REGOLAMENTO. MICHELIN Historic Rally CUP 2015. Indice. In attesa di approvazione CSAI. Art. 1 Premesse generali. Art. 2 Conduttori ammessi

REGOLAMENTO. MICHELIN Historic Rally CUP 2015. Indice. In attesa di approvazione CSAI. Art. 1 Premesse generali. Art. 2 Conduttori ammessi REGOLAMENTO In attesa di approvazione CSAI MICHELIN Historic Rally CUP 2015 Indice Art. 1 Premesse generali Art. 2 Conduttori ammessi Art. 3 Iscrizioni alla MICHELIN Historic Rally CUP Art. 4 Gare valide,

Dettagli

FORMULA RENAULT 2.0 ITALIA. www.renaultsportitalia.it

FORMULA RENAULT 2.0 ITALIA. www.renaultsportitalia.it FORMULA RENAULT 2.0 ITALIA STAGIONE 2012 www.renaultsportitalia.it SOMMARIO 03 PRIMO GRADINO PER LE CATEGORIE SUPERIORI 04 LA SERIE GIUSTA PER CRESCERE 05 CALENDARIO 2012 06 FORMAT DEI WEEKEND 07 LE VETTURE

Dettagli

e p.c. Anticipata a mezzo mail e newsletter e pubblicata in www.fimconi.it Notizie Federali

e p.c. Anticipata a mezzo mail e newsletter e pubblicata in www.fimconi.it Notizie Federali Milano, 16 dicembre 2008 Segreteria Generale ML/eu prot. nr. 1303 Alle SOCIETA' AFFILIATE e p.c. COMITATI E DELEGAZIONI REGIONALI CONSIGLIERI FEDERALI ALBO PREPARATORI E COSTRUTTORI ALBO TEAM E TEAM MANAGER

Dettagli

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 REGOLAMENTO RALLY DAY 2015 Regolamento di Settore RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 Art. 18) Art. 3.1) Art. 15 1) I Rally Day devono svolgersi con le seguenti modalità: - svolgimento della parte

Dettagli

Regolamento sportivo Campionato Slot.it 2014

Regolamento sportivo Campionato Slot.it 2014 Regolamento sportivo Campionato Slot.it 2014 Slot.it organizza per il 2014 il Campionato Italiano Slot.it. con le seguenti categorie: Gare sprint: Classic, LMP, Group C Endurance digitale oxigen: GT/LMP

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA SLALOM Denominazione 2 TROFEO DELL ETNA Data 28-29-30 Agosto 2009 Validità: Regionale ORGANIZZATORE: A.S.D. Salerno Corse Lic. n 09014660 Indirizzo: Via A.da Messina N 9

Dettagli

1/8 Off Road Brushless.

1/8 Off Road Brushless. 1/8 Off Road Brushless. Regolamento tecnico Sono ammessi alla categoria tutti i modelli tipo Buggy, in scala 1/8 a ruote scoperte, con trasmissione 4wd spinti esclusivamente da un motore elettrico alimentato

Dettagli

REGOLAMENTO GARE stag. 2015

REGOLAMENTO GARE stag. 2015 Mini Autodromo la Valletta REGOLAMENTO GARE stag. 2015 GARA DESCRIZIONE DATA RECUPERO Prima Sociale Seconda Sociale Terza Sociale Quarta Sociale Quinta Sociale CONTATTI: Cellulare Matteo 340/2978946 /

Dettagli

N.S. 23 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE CAP. 2

N.S. 23 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE CAP. 2 N.S. 23 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE CAP. 2 ART. 1 - DEFINIZIONI Sono di regolarità sport auto storiche le gara, riservate alle vetture storiche, ed in particolare a quelle in allestimento da corsa, i

Dettagli

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto AUTOSTORICHE NORME GENERALI VERIFICHE SPORTIVE Procedura per le verifiche ante- gara Le verifiche sportive saranno effettuate in base all elenco iscritti(trasmesso all ACI nei termini previsti dal RSN

Dettagli

1 TROFEO MINITRIALARIO 2015

1 TROFEO MINITRIALARIO 2015 1 TROFEO MINITRIALARIO 2015 CALENDARIO CAMPIONATO JUNIORES LOMBARDO U.I.S.P. TRIAL 1) 19/04/2015 Cortenova (LC) 2) 03/05/2015 Cremia (CO) 3) 19/07/2015 Lanzo d Intelvi (CO) 4) 06/09/2015 Buglio in Monte

Dettagli

Campionato italiano fuoristrada 4x4 uisp

Campionato italiano fuoristrada 4x4 uisp TIPOLOGIA DEL campionato : Manifestazione amatoriale di gimcana a tempo su percorsi naturali o artificiali (circuiti). La prerogativa del campionato è di favorire e incentivare lo sviluppo dello sport

Dettagli

23_10_2010 : 5 Hours Test challenge Circuito Le Sirene - Cavaglià (BI) to be continue

23_10_2010 : 5 Hours Test challenge Circuito Le Sirene - Cavaglià (BI) to be continue 23_10_2010 : 5 Hours Test challenge Circuito Le Sirene - Cavaglià (BI) to be continue 23 Ottobre 2010_ Circuito Le Sirene _Concept La 5 Hours Test Challenge è una manifestazione ad inviti non agonistica

Dettagli

REGOLAMENTO 24 ORE DI LANZAROTE 2015 SODI WORLD SERIES 2015

REGOLAMENTO 24 ORE DI LANZAROTE 2015 SODI WORLD SERIES 2015 REGOLAMENTO 24 ORE DI LANZAROTE 2015 SODI WORLD SERIES 2015 1) Organizzatore: FUN RACE a.s.d. Via A. Volta Arcugnano (VI) Italy, Tel 0039 3489013207, funrace.asd@icloud.com,www.maxtrophy.com, facebook/canariasendurance

Dettagli

Motocavalcate / Mountaintrial 2015

Motocavalcate / Mountaintrial 2015 Motocavalcate / Mountaintrial 2015 Art. 1) Definizione Le Motocavalcate/Mountaintrial consistono in escursioni di carattere Turistico/Sportivo, con diversi gradi di difficoltà a seconda delle tipologie

Dettagli

REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS)

REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS) REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS) Prefazione La Commissione Italiana Karting viene istituita dall ENDAS e diretta dal Responsabile Politico Dr. Elio Dalto dal Responsabile Tecnico

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011 REGOLAMENTO REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011 INDICE Art. 1 ORGANIZZAZIONE Art. 2 CALENDARIO SPORTIVO Art. 3 CONDUTTORI AMMESSI Art. 4 AUTOVETTURE AMMESSE Art. 5 COMUNICAZIONI Art. 6 SVOLGIMENTO

Dettagli

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015 CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO 1. Generalità GPS Classic srl titolare di licenza Promoter ACI n. 353827 valida per l anno 2015 indice e promuove una serie di gare di velocità in pista

Dettagli

CAMPIONATI D ITALIA MINI MX CROSS

CAMPIONATI D ITALIA MINI MX CROSS CAMPIONATI D ITALIA MINI MX CROSS 1) CATEGORIE REGOLAMENTO PARTICOLARE 2009 10 SPORT :pit bike con motore 4 t orizzontale, telaio a culla aperta, Ruota posteriore 10", ruota anteriore max 12", altezza

Dettagli

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 REGOLAMENTO TECNICO ART. 1 SCOPI 1.1 La FIDASC, nell

Dettagli

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori.

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. REGOLAMENTO MOTO ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. Art.1- CARATTERISTICHE DELLA MANIFESTAZIONE E DEL

Dettagli

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 MINI CHALLENGE CIRCOLARE INFORMATIVA N 4 DEL 31.05.2013 AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 3 DISTANZIALI TAMPONI SOSPENSIONI Si autorizza il montaggio di distanziali sugli

Dettagli

Nosorog Motorsport in collaborazione con liveapp results organizza le seguenti gare:

Nosorog Motorsport in collaborazione con liveapp results organizza le seguenti gare: Introduzione Il drifting è una prova di abilità automobilistica basata sul controllo della vettura in situazioni estreme. Durante le gare, infatti, non viene tenuto conto del tempo impiegato nel fare il

Dettagli

Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA

Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA Campionato di Classe e Master 470 19 20 Luglio 2014 Formia BANDO DI REGATA 1) ORGANIZZAZIONE Circolo Nautico Caposele, via Porto Caposele, 37 04023 Formia (LT) tel/fax 0771/324567 sito: www.cncaposele.com

Dettagli

4 CAMPIONATO NAZIONALE DI VELA DEGLI ORDINI DEGLI INGEGNERI D ITALIA Venezia 27/28/29 settembre 2015

4 CAMPIONATO NAZIONALE DI VELA DEGLI ORDINI DEGLI INGEGNERI D ITALIA Venezia 27/28/29 settembre 2015 4 CAMPIONATO NAZIONALE DI VELA DEGLI ORDINI DEGLI INGEGNERI D ITALIA Venezia 27/28/29 settembre 2015 Regate disputate con imbarcazioni a vela monotipo REGOLAMENTO 1 GENERALITÀ Art. 1 Il C.N.I. Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO DI MANIFESTAZIONE AUTOSLALOM 2011 PROGRAMMA

REGOLAMENTO DI MANIFESTAZIONE AUTOSLALOM 2011 PROGRAMMA REGOLAMENTO DI MANIFESTAZIONE AUTOSLALOM 2011 Denominazione 2 AUTOSLALOM CITTA DI LIBRIZZI. Data 25/09/2011 Validità CAMPIONATO SICILIANO. ORGANIZZATORE: A.S.D. PALATINUS Lic. n 2039117. Affiliato al REGISTRO

Dettagli

Domanda di omologazione. Modello

Domanda di omologazione. Modello REGISTRO FIAT ITALIANO, Associazione fra Collezionisti di vetture Fiat d epoca, Legge 28.2.83 n. 53, D.L.vo 30.4.92 n. 285 e DPR 16.12.92 n. 495 Via Cesare Battisti 2, 10123 Torino, T 011.562.98.81, F

Dettagli

Italian Freestyle Contest 015

Italian Freestyle Contest 015 Italian Freestyle Contest 015 TAPPA DI CAMPIONATO ITALIANO CKI DISCIPLINA FREESTYLE VALEVOLE PER L'ASSEGNAZIONE DEL TITOLO DI CAMPIONE NAZIONALE Bando di Regata Provvisorio 1 CIRCOLO ORGANIZZATORE: ASSOCIAZIONE

Dettagli

OPEN RALLY CAMPIONATO TOSCANO REGOLAMENTO

OPEN RALLY CAMPIONATO TOSCANO REGOLAMENTO REGOLAMENTO Art. 1 DENOMINAZIONE I Fiduciari e gli ACI della Toscana (indicati in seguito come ORGANIZZAZIONE) indicono ed organizzano, con il patrocinio del CONI Comitato Regionale Toscana e della Regione

Dettagli

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE 15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO EVENTO TURISTICO CULTURALE CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO A CALENDARIO ASI Il presente regolamento Particolare di Manifestazione

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA 2013 (PROVVISORIO)

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA 2013 (PROVVISORIO) REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA 2013 (PROVVISORIO) PREMESSA. Per quanto non espressamente indicato nel presente Regolamento, valgono, in quanto applicabili, le norme generali pubblicate nel Codice Sportivo

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET

REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET INDICE Premessa 1. Vetture Ammesse 2. Partecipanti 3. Sicurezza 4. Pneumatici 5. Benzina 6. Svolgimento della manifestazione 7. Rilevamento Tempi 8. Briefing

Dettagli

1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso)

1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) REGOLAMENTO 1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) Articolo 1- Organizzatore L organizzatore del Concorso Talenti al Volante è la Pintarally

Dettagli

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO

MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2012 MANIFESTAZIONI NON AGONISTICHE RADUNI AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO ( il presente regolamento è stato aggiornato il 16 gennaio 2012 ) L Organizzatore

Dettagli

Tutto quanto non è espressamente indicato in questo Regolamento e negli allegati tecnici emessi dal Bureau e/o dalla C.S.A.I. sono vietati.

Tutto quanto non è espressamente indicato in questo Regolamento e negli allegati tecnici emessi dal Bureau e/o dalla C.S.A.I. sono vietati. N.B.1 : Gli aggiornamenti e/o modifiche effettuati rispetto al testo 2011 sono in rosso: Gli aggiornamenti e/o modifiche effettuati nel 2012 sono evidenziati in giallo: Nr. Data Articolo aggiornato 1 9/3/2012

Dettagli

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O R E G O L A M E N T O S P O R T I V O CHALLENGE ASSO MINICAR 2015 RISERVATO ALLE CRONOSCALATE Via PIGNA, 76 (NAPOLI)C.A.P. 80126 Tel e Fax 081/0124309 sito:www.assominicar.com mail assominicar@libero.it

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 30

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO Art. 1 Denominazione L'Automobile Club Trento, di seguito denominato Comitato Organizzatore (in forma abbreviata C.0.), con sede

Dettagli

BRC Green Hybrid Cup 2015. Campionato Italiano Energie Alternative

BRC Green Hybrid Cup 2015. Campionato Italiano Energie Alternative Regolamento Sportivo BRC Green Hybrid Cup 2015 Campionato Italiano Energie Alternative 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. ART. 64 DEL REGOLAMENTO NAZIONALE SPORTIVO 4. ASSICURAZIONI 5. CALENDARIO DELLE

Dettagli

Domanda di ammissione a Socio (indicare sempre le generalità del socio, se non maggiorenne anche quelle del genitore o di chi ne fa le veci)

Domanda di ammissione a Socio (indicare sempre le generalità del socio, se non maggiorenne anche quelle del genitore o di chi ne fa le veci) Associazione Sportiva Dilettantistica Domanda di ammissione a Socio (indicare sempre le generalità del socio, se non maggiorenne anche quelle del genitore o di chi ne fa le veci) Socio Il sottoscritto/a....

Dettagli

Specifiche tecniche e Regolamento Categoria Rally Cross

Specifiche tecniche e Regolamento Categoria Rally Cross Specifiche tecniche e Regolamento Categoria Rally Cross Edizione valida per 2012 1 DEFINIZIONE DI AUTOMODELLO RALLY CROSS Il Rally Cross è un auto modello di derivazione Off-Road mosso dalla trazione cardanica

Dettagli

Le moto ammesse alla Transitalia Marathon saranno esclusivamente quelle delle categorie sotto indicate:

Le moto ammesse alla Transitalia Marathon saranno esclusivamente quelle delle categorie sotto indicate: REGOLAMENTO TRANSITALIA MARATHON 2015 Art.1- ORGANIZZAZIONE Motoclub Strade Bianche in Moto, con sede in Verucchio (RN) via Brizzi 10, Presidente Mirco Urbinati, tel. 340615440 info@stradebiancheinmoto.it

Dettagli

REGOLAMENTO STRADUCALE 2015

REGOLAMENTO STRADUCALE 2015 REGOLAMENTO STRADUCALE 2015 Alla manifestazione possono partecipare tutti i cicloamatori e cicloturisti regolarmente tesserati 2015 ACSI e di altri Enti di Promozione Sportiva e F.C.I. Per chi non fosse

Dettagli

AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO COMMISSIONE MANIFESTAZIONI EVENTO TURISTICO CULTURALE TEMATICO RIEVOCATIVO

AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO COMMISSIONE MANIFESTAZIONI EVENTO TURISTICO CULTURALE TEMATICO RIEVOCATIVO AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO COMMISSIONE MANIFESTAZIONI 2007 EVENTO TURISTICO CULTURALE TEMATICO RIEVOCATIVO CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO E/O PROVE DI CONSUMO REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO (il presente

Dettagli

IRONMAN 1 ora e 30 minuti Martedì 08 Settembre 2015 PROGRAMMA

IRONMAN 1 ora e 30 minuti Martedì 08 Settembre 2015 PROGRAMMA IRONMAN 1 ora e 30 minuti Martedì 08 Settembre 2015 PROGRAMMA ore 19.30 INIZIO AFFLUENZA, VERIFICHE PILOTI ore 19.50 BRIEFING (Zona Reception) ore 20.05 INIZIO PROVE LIBERE - 10 MINUTI ore 20.20 INIZIO

Dettagli

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM)

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Commissione Sportiva Automobilistica

Dettagli

Prova Data Sede CATEGORIE INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA

Prova Data Sede CATEGORIE INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA 2015 WSK CHAMPIONS CUP REGOLAMENTO SPORTIVO La WSK Promotion srl indice e organizza la 2015 WSK CHAMPIONS CUP (la Serie). La Serie Internazionale designerà il vincitore della 2015 WSK CHAMPIONS CUP nelle

Dettagli

Allegato 1 Settore Agricoltura

Allegato 1 Settore Agricoltura BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo, comma, D.Lgs. 8/008 e s.m.i.

Dettagli

2 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2015 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) 10 Maggio 2015

2 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2015 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) 10 Maggio 2015 REGOLAMENTO 2 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2015 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) 10 Maggio 2015 Articolo 1- Organizzatore L organizzatore dell Evento Talenti al Volante

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO MINIMOTO E MIDIMOTO (RTMMT)

REGOLAMENTO TECNICO MINIMOTO E MIDIMOTO (RTMMT) REGOLAMENTO TECNICO MINIMOTO E MIDIMOTO (RTMMT) Fermo restando le norme riportate nell R.M.M. e nel RTGS i motocicli che partecipano a questa classe devono rispettare i seguenti articoli. ART. 1 GENERALITÀ

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI. Scheda tecnica. VEICOLI UTILITARI PICK-UP 4x4 (tipo Porter Piaggio) Garanzia

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI. Scheda tecnica. VEICOLI UTILITARI PICK-UP 4x4 (tipo Porter Piaggio) Garanzia C.P. 072/10/0089 LOTTO N. C5 MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI Scheda tecnica VEICOLI UTILITARI PICK-UP 4x4 (tipo Porter Piaggio) QUANTITA AREA IMPIEGO COLORE Garanzia

Dettagli

La Polizza è scaricabile dal sito: www.federmoto.it tesseramento assicurazioni 2016 polizza assistenza.

La Polizza è scaricabile dal sito: www.federmoto.it tesseramento assicurazioni 2016 polizza assistenza. Tessera Sport ' 16 Guida FMI 2016 TESSERA SPORT/SPORT AUTODROMI Sport 100,00 (Fuoristrada e Prove libere in Italia) Autodromi 60,00 (Prove libere in Italia e all Estero*) Può essere rilasciata alle persone

Dettagli

PTT di 3.500 Kg e pertanto conducibile con Patente B. Pagina 1

PTT di 3.500 Kg e pertanto conducibile con Patente B. Pagina 1 SPAZZATRICE ASPIRANTE VELOCE mod. MINOR m 3 2 La Spazzatrice Aspirante Scarab Minor è una delle più potenti spazzatrici compatte per aree urbane. E allestita con motore Diesel VM sovralimentato (conforme

Dettagli

-------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA

-------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA -------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA POLISPORTIVA SAN GIORGIO Trofeo Alé 7 Memorial Trofeo Manessi 5^ Medaglia d oro in ricordo di Amaranto DeAngelis

Dettagli

Piloti che non abbiano mai conseguito risultati di rilievo in altri trofei o campionati o al primo tesseramento agonistico.

Piloti che non abbiano mai conseguito risultati di rilievo in altri trofei o campionati o al primo tesseramento agonistico. DIPARTIMENTO NAZIONALE SETTORE MOTORISTICO A.S.C. REGOLAMENTO GENERALE 1 TROFEO PITBIKE CROSS MWM 2015 Le gare organizzate dalla MWM sotto l egida della A.M.I. dipartimento nazionale settore motoristico

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURE

COMITATO REGIONALE LIGURE COMITATO REGIONALE LIGURE INTEGRAZIONE ALLE NORME ATTUATIVE NAZIONALI ANNO 2014 CATEGORIA GIOVANISSIMI PREMESSA Le presenti norme integrano quanto stabilito nel Regolamento Tecnico e nelle Norme Attuative

Dettagli

MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO

MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO L ASD Arredamenti Maiandi con l approvazione della F.I.D.A.L. Federazione Italiana di Atletica Leggeraorganizza la

Dettagli

REGOLAMENTO ITALIANO AUTOMODELLI TIPO dnano

REGOLAMENTO ITALIANO AUTOMODELLI TIPO dnano REGOLAMENTO ITALIANO AUTOMODELLI TIPO dnano Settembre 2011 1 Regolamento Tecnico Categoria STOCK 2WD 1.1 Modelli ammessi: Qualunque modello originale Kyosho dnano. 1.2 Pezzi opzionali ammessi sullo chassis:

Dettagli

GRUPPO SPORT PROTOTIPI SLALOM

GRUPPO SPORT PROTOTIPI SLALOM - Manche di prove cronometrate 5 giri + 1 di riscaldamento - 1^ manche 5 giri + 1 di riscaldamento - 2^ manche 5 giri + 1 di riscaldamento - Premiazione Art. 1 - Conduttori ammessi. Potranno partecipare,

Dettagli

UITS REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO EX ORDINANZA 100 mt 2010 NORME GENERALI

UITS REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO EX ORDINANZA 100 mt 2010 NORME GENERALI UITS REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO EX ORDINANZA 100 mt 2010 NORME GENERALI AI CAMPIONATI SONO AMMESSI I SOCI TESSERATI UITS ED ISCRITTI AD UNA SEZIONE T.S.N. Armi Modelli di armi adottate fino al 1955

Dettagli

MSP ITALIA REGOLAMENTO TECNICO AUTOMODELLI 1:8 FUORISTRADA OFF ROAD

MSP ITALIA REGOLAMENTO TECNICO AUTOMODELLI 1:8 FUORISTRADA OFF ROAD MSP ITALIA REGOLAMENTO TECNICO AUTOMODELLI 1:8 FUORISTRADA OFF ROAD DEFINIZIONE L'automodello è una riproduzione in scala 1:8 di una autovettura da fuoristrada (buggy) mosso dalla trazione di due o più

Dettagli

Regolamento Sportivo. BRC Green Hybrid Cup International Series 2014 Campionato Italiano Energie Alternative

Regolamento Sportivo. BRC Green Hybrid Cup International Series 2014 Campionato Italiano Energie Alternative Regolamento Sportivo BRC Green Hybrid Cup International Series 2014 Campionato Italiano Energie Alternative Pagina 1 di 12 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. ART. 64 DEL REGOLAMENTO NAZIONALE SPORTIVO

Dettagli

Le presenti condizioni generali saranno valide ed efficaci solo nel territorio italiano.

Le presenti condizioni generali saranno valide ed efficaci solo nel territorio italiano. Le presenti condizioni generali di vendita regolano la vendita a distanza tra Carpediemphoto, ed il CLIENTE secondo quanto previsto sotto, mediante accesso del CLIENTE al sito internet www.carpediemphoto.it.

Dettagli

A.S.D. LIBERI PODISTI PONTECCHIO via Roma n.314 45030 Pontecchio Polesine (RO) P.IVA 01482050299 www.liberipodistipontecchio.altervista.

A.S.D. LIBERI PODISTI PONTECCHIO via Roma n.314 45030 Pontecchio Polesine (RO) P.IVA 01482050299 www.liberipodistipontecchio.altervista. A.S.D. LIBERI PODISTI PONTECCHIO via Roma n.314 45030 Pontecchio Polesine (RO) P.IVA 01482050299 www.liberipodistipontecchio.altervista.org REGOLAMENTO INTERNO Articolo 1 Finalità Il presente regolamento

Dettagli

TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015

TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015 Regolamento di Settore TROFEO NAZIONALE RALLY AGGIORNAMENTO AL 12 MARZO 2015 Art. 24.3) Art. 2.1 lett. b) 1) TROFEO ACI-SPORT RALLY NAZIONALI TRN 1.1) Premessa Sarà aggiudicato un Trofeo ACI-Sport Rally

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB CATANZARO 3 CAMPIONATO REGIONALE SLALOM CALABRESE ANNO 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB CATANZARO 3 CAMPIONATO REGIONALE SLALOM CALABRESE ANNO 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB CATANZARO 3 CAMPIONATO REGIONALE SLALOM CALABRESE ANNO 2015 REGOLAMENTO Art. 1 Denominazione L Automobile Club Catanzaro, di seguito denominato Comitato Organizzatore (in forma abbreviata

Dettagli