A-ESSE S.p.A. SCHEDA DATI DI SICUREZZA Ossidati di zinco

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A-ESSE S.p.A. SCHEDA DATI DI SICUREZZA Ossidati di zinco"

Transcript

1 A-ESSE S.p.A. FABBRICA OSSIDI di ZINCO SCHEDA DATI DI SICUREZZA Ossidati di zinco 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETA 1.1 IDENTIFICATORE DEL PRODOTTO: NOME DEL PRODOTTO CODICE DEL PRODOTTO DENOMINAZIONE COMUNE, COMMERCIALE E SINONIMI Ossidati di zinco Numero CAS: Numero CE: Numero di registrazione: Ossidati di zinco 1.2 USI PERTINENTI IDENTIFICATI DELLA SOSTANZA E USI CONSIGLIATI: Materia prima per produzione di zinco secondario od ossido di zinco. 1.3 INFORMAZIONI SUL FORNITORE DELLA SCHEDA DATI DI SICUREZZA: A-ESSE S.p.A. PRODUTTORE Via Conturli, Carasco (GE) - ITALIA Tel.: A-ESSE S.p.A. (dal lunedì al venerdì, dalle.00 alle 1.00) Fax: Tel.: gestore A-ESSE S.p.A. (h. 24) Tel.: Centro Antiveleni Azienda ospedaliera universitaria Policlinico Umberto I (Roma) - h.24 Tel.: Centro Antiveleni Policlinico A. Gemelli (Roma) - h.24 Tel.: Centro Antiveleni Fondazione S. Maugeri (Pavia) - h NUMERO TELEFONICO DI EMERGENZA: Tel.: Centro Antiveleni Ospedale Niguarda Cà Grande (Milano) - h.24 Tel.: Centro Antiveleni Ospedali Riuniti di Bergamo (Bergamo) - h.24 Tel.: Tel.: Tel.: Tel.: Centro Antiveleni Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi (Firenze) - h.24 Centro Antiveleni Azienda ospedaliera A. Cardarelli (Napoli) - h.24 Centro Antiveleni Azienda ospedaliero universitaria (Foggia) - h.24 1/9

2 2. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI Classificazione secondo il Regolamento (CE) n. 1272/200 (CLP/GHS): Pittogramma di pericolo 2.1 CLASSIFICAZIONE DELLA SOSTANZA: GHS0: pericolo per la salute Repr. 1A; H360: Può nuocere alla fertilità o al feto. Aquatic Chronic 3; H412: Nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Etichettatura secondo il Regolamento (CE) n. 1272/200 (CLP/GHS): GHS0 pericolo per la salute Avvertenza: Pericolo 2.2 ELEMENTI DELL ETICHETTA: Indicazioni di pericolo: H360: Può nuocere alla fertilità o al feto. H412: Nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Consigli di prudenza: P21: Utilizzare il dispositivo di protezione individuale richiesto. P270: Non mangiare, né bere, né fumare durante l'uso. P30+P313: In caso di esposizione o di possibile esposizione, consultare un medico. P273: Non disperdere nell'ambiente. 2.3 ALTRI PERICOLI: Ai sensi del regolamento 1907/2006 allegato XIII la sostanza soddisfa i criteri per PBT CLASSIFICAZIONE PBT E vpvb Ai sensi del regolamento 1907/2006 allegato XIII la sostanza soddisfa i criteri per vpvb Per informazioni più dettagliate sugli effetti per la salute e i sintomi, consultare la sezione COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI 3.1 SOSTANZA: Sostanza FORMULA CHIMICA ZnO DENOMINAZIONE COMPONENETE: NUMERO CAS % NUMERO CE (EINECS) CLASSIFICAZIONE OSSIDO di ZINCO > Ambiente, Attenzione, H400, H410 2/9

3 Altre informazioni: Gli ossidati di zinco contengono Piombo (Pb < 3%), Nichel (Ni < 0.1%) e Cadmio (Cd < 0.1%). Limiti di esposizione occupazionale sono elencati alla sezione - Il testo completo delle indicazioni di pericolo H riportate si trova alla sezione MISURE DI PRIMO SOCCORSO 4.1 DESCRIZIONE DELLE MISURE DI PRIMO SOCCORSO: INALAZIONE INGESTIONE CONTATTO CON LA PELLE CONTATTO CON GLI OCCHI 4.2 PRINCIPALI SINTOMI ED EFFETTI, SIA ACUTI CHE RITARDANTI: Allontanare dall esposizione e respirare aria fresca. Mettere l infortunato in posizione che favorisca la respirazione. Effettuare, se necessario, azioni di primo soccorso solo da personale addestrato. Consultare un medico. Lavare la bocca con acqua, rimuovere eventuali protesi dentarie. Bere acqua. Non indurre vomito. Consultare un medico. Lavare immediatamente la pelle con abbondante acqua. Lavare gli indumenti prima di riutilizzarli. Consultare un medico. Lavare prontamente gli occhi con abbondante acqua per diversi minuti. Verificare la presenza di lenti, in tal caso rimuoverle e sciacquare con abbondate acqua. Consultare il medico. Non si conoscono effetti e/o sintomi specifici. 4.3 INDICAZIONE DELL EVENTUALE NECESSITA DI CONSULTARE IMMEDIATAMENTE UN MEDICO OPPURE DI TRATTAMENTI SPECIALI: In caso di disturbi a seguito di contatto con la sostanza, si consiglia di rivolgersi ad un medico. 5. MISURE ANTINCENDIO 5.1 MEZZI DI ESTINZIONE: Non combustibile. Usare un agente estinguente adatto agli incendi circostanti. 5.2 PERICOLI SPECIALI DERIVANTI DALLA SOSTANZA: La sostanza non risulta classificata infiammabile. A causa della presenza di componenti volatili, alle elevate temperature non si può escludere la formazione di gas pericolosi per la salute. 5.3 RACCOMANDAZIONI PER GLI ADDETTI ALL ESTINZIONE DEGLI INCENDI: PROCEDIMENTI ANTINCENDIO SPECIALI PROTEZIONE DEGLI ADDETTI ALL ESTINZIONE DI INCENDI Arginare l acqua usata per spegnere il fuoco e contaminata con questa sostanza ed impedirne l accesso a corsi d acqua, fognature o scarichi. In caso di incendi circostanti usare un autorespiratore con schermo di protezione sul viso. Usare indumenti protettivi adatti. 6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE 6.1 PRECAUZIONI PERSONALI, DISPOSITIVI DI PROTEZIONE E PROCEDURE IN CASO DI EMERGENZA: Usare indumenti di protezione adatti come indicato nella sezione. Evitare la generazione di polvere. Aspirare e raccogliere il materiale disperso in appositi contenitori. 3/9

4 6.2 PRECAUZIONI AMBIENTALI: 6.3 METODI E MATERIALI PER IL CONTENIMENTO E LA BONIFICA/PULIZIA: 6.4 RIFERIMENTI AD ALTRE SEZIONI: Evitare la dispersione e la formazione di polvere. Evitare l immissione nei corsi d acqua superficiali e sotterranei, nelle reti fognarie o idriche. Evitare la contaminazione del suolo. Informare le autorità in caso di dispersione in grandi quantità. Aspirare e raccogliere il materiale disperso in appositi contenitori etichettati, adeguati per il recupero o lo smaltimento dei rifiuti. Smaltire il rifiuto tramite azienda autorizzata. Evitare la formazione di polvere. Evitare l immissione nei corsi d acqua superficiali e sotterranei, nelle reti fognarie o idriche. Consultare la sezione 1 per i numeri di emergenza e la sezione per informazioni sui dispositivi di protezione individuale. Per informazioni sullo smaltimento dei rifiuti consultare la sezione MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAMENTO 7.1 PRECAUZIONI PER LA MANIPOLAZIONE SICURA: 7.2 CONDIZIONI PER L IMMAGAZZINAMENTO SICURO COMPRESE EVENTUALI INCOMPATIBILITA : Indossare dispositivi di protezione individuali adeguati (vedi sez. ). Evitare l esposizione. Evitare la generazione di polvere. Lavare le mani dopo l uso. È vietato mangiare, bere e fumare nelle aree in cui il materiale viene manipolato, conservato o trattato. Togliere gli indumenti contaminati e i dispositivi di protezione prima di accedere alle zone in cui si mangia. Tenere immagazzinato in luogo asciutto, ventilato e in contenitori chiusi ed etichettati. Conservare lontano da acidi e basi. Conservare nel contenitore originale. 7.3 USI FINALI PARTICOLARI: Non sono disponibili altre informazioni.. CONTROLLO DELL ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE Sostanza di cui i valori limite di esposizione devono essere tenuti sotto controllo nei luoghi di lavoro: piombo inorganico e suoi composti ( ).1 PARAMETRI DI CONTROLLO: valore limite di esposizione professionale: TLV - TWA 0.15 mg/m 3 (D.lgs. 1/200 e s..m.i., Direttiva 9/24/CE); valore limite biologico (LBV) in Italia: 60 μg Pb/100 ml di sangue (D.lgs. 1/200 e s..m.i.); valore limite biologico (LBV): 70 μg Pb/100 ml di sangue (Direttiva 9/24/CE); valore limite biologico (LBV) per lavoratrici in età fertile in Italia: 40 μg Pb/100 ml di sangue (D.lgs. 1/200 e s..m.i.); sorveglianza sanitaria: per una esposizione ad una concentrazione di piombo nell'aria, espressa come media ponderata nel tempo calcolata su 40 ore alla settimana, superiore a 0,075 mg/m 3 o nei singoli lavoratori, riscontrato un contenuto di piombo nel sangue superiore a 40 μg Pb/100 ml di sangue (D.lgs. 1/200 e s..m.i., Direttiva 9/24/CE). Sostanza di cui i valori limite di esposizione devono essere tenuti sotto controllo nei luoghi di lavoro: ossidati di zinco ( ) Polvere totale inalabile: TLV-TWA 10 mg/m 3 Polvere respirabile: TLV-STEL 2 mg/m 3 DNEL/PNEC: nessun dato disponibile.2 CONTROLLO DELL ESPOSIZIONE:.2.1 CONTROLLI TECNICI IDONEI: Pulizia dei dispositivi e delle attrezzature di lavoro. Stoccaggio della sostanza in zone dedicate. Mantenere una adeguata ventilazione dei locali. 4/9

5 .2.2 MISURE DI PROTEZIONE INDIVIDUALE, QUALI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE: CONTROLLO DELL ESPOSIZIONE PROFESSIONALE Mantenere un adeguata aerazione generale. È vietato mangiare, bere e fumare nelle aree in cui il materiale viene manipolato, conservato o trattato. Stoccaggio della sostanza in zone dedicate. PROTEZIONE RESPIRATORIA Durante la manipolazione indossare una maschera munita di filtro per polvere P2. PROTEZIONE DELLE MANI PROTEZIONE DEGLI OCCHI PROTEZIONE DELLA PELLE Usare idonei guanti protettivi, in cuoio, cotone, gomma, per rischi di contatto sulla pelle. Portare gli occhiali di sicurezza dove l esposizione agli occhi è ragionevolmente probabile. Indossare adeguati indumenti di lavoro. EQUIPAGGIAMENTO PROTETTIVO.2.3 CONTROLLI DELL ESPOSIZIONE AMBIENTALE Nessuna informazione disponibile 9. PROPRIETA FISICHE E CHIMICHE 9.1 INFORMAZIONI SULLE PROPRIETA FISICHE E CHIMICHE FONDAMENTALI: STATO FISICO A 20 C E 101.3kPa COLORE ODORE ph PUNTO DI FUSIONE PUNTO DI EBOLLIZIONE PUNTO DI INFIAMMABILITA INFIAMMABILITA TASSO DI EVAPORAZIONE LIMITI SUPERIORE/INFERIORE DI INFIAMMABILITA O DI ESPLOSIVITA TENSIONE DI VAPORE DENSITA DI VAPORE Solido (Polvere/granuli/pezzetti) Grigio, giallo grigiastro, verde grigiastro Inodore Non applicabile Non applicabile ai solidi con punto di fusione oltre 300 C o che si decompongono prima di aver raggiunto il punto d ebollizione. La sostanza si decompone prima dell ebollizione, (colonna 2 dell'allegato VII del regolamento REACH (CE) n. 1907/2006). Non applicabile alle sostanze inorganiche (colonna 2 dell'allegato VII del regolamento REACH (CE) n. 1907/2006). Non infiammabile. Non applicabile ai solidi. Non applicabile. Non applicabile se il punto di fusione è al di sopra di 300 C (colonna 2 dell allegato VII del regolamento REACH (CE) n. 1907/2006). Non applicabile. 5/9

6 DENSITA RELATIVA SOLUBILITA IN ACQUA COEFFICIENTE DI RIPARTIZIONE OTTANOLO/ACQUA EMPERATURA DI AUTOACCENSIONE 4.3 g/cm 3 a 20 C Solubilità molto bassa. Non applicabile alle sostanze inorganiche (colonna 2 dell'allegato VII del regolamento REACH (CE) n. 1907/2006). La sostanza non è auto-infiammabile. TEMPERATURA DI DECOMPOSIZIONE VISCOSITA PROPRIETA ESPLOSIVE GRANULOMETRIA PROPRIETA OSSIDANTI Non applicabile. Non applicabile alle sostanze solide. Gli ossidati di zinco non hanno proprietà di infiammabilità, esplosive o di auto-infiammabilità. La D50 è 3.44 µm, la D0 è < 20 µm. La sostanza non ha proprietà ossidanti, il composto è stabile. 10. STABILITA E REATTIVITA 10.1 REATTIVITA : Nessuna reattività in condizioni normali STABILITA CHIMICA: Stabile a condizioni normali di stoccaggio e utilizzo POSSIBILITA DI REAZIONI PERICOLOSE: Nessuna possibilità di reazioni pericolose se mantenuto lontano da acidi, basi e da fonti di calore CONDIZIONI DA EVITARE: Evitare il contatto con acidi e basi. Evitare il contatto con parti calde MATERIALI INCOMPATIBILI: Acidi e basi PRODOTTI DI DECOMPOSIZIONE PERICOLOSI: Nessun prodotto di decomposizione pericoloso se mantenuto lontano da acidi, basi, e fonti di calore. 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE 11.1 INFORMAZIONI SUGLI EFFETTI TOSSICOLOGICI: TOSSICITA ACUTA - ORALE LD50 (ratto) > 2000 mg/kgpeso corporeo (Metodo: OECD401) - E. Bien (1995); G. Arecelin (1995). TOSSICITA ACUTA - CUTANEA LD50 (ratto) > 2000 mg/kgpeso corporeo (Metodo: OECD402) - E. Rosner (1999). TOSSICITA ACUTA - INALAZIONE LC50 (ratto - 4 ore) > mg/ldi aria (Metodo: OECD403) - U. Decker (1999). IRRITAZIONE CUTANEA Non irritante - (F. Verdonck (2010)). IRRITAZIONE DEGLI OCCHI Non irritante - (F. Verdonck (2010)). SENSIBILIZZAZIONE Non sensibilizzanti - (F. Verdonck (2010)). 6/9

7 MUTAGENICITA DELLE CELLULE GERMINALI CARCINOGENICITA TOSSICITA PER LA RIPRODUZIONE TOSSICITA SPECIFICA PER ORGANI BERSAGLIO (STOT)- ESPOSIZIONE SINGOLA La sostanza risulta positiva per la tossicità genetica. In assenza di dati, le regole di tossicità della sostanza sono state applicate in accordo al regolamento EU CLP. L'analisi ha portato alla classificazione per mutagenicità Cat 2 a causa di un livello sufficiente di cadmio negli ossidati. In assenza di dati, le regole di tossicità della sostanza sono state applicate in accordo al regolamento EU CLP. L'analisi ha portato alla classificazione di cancerogenicità Cat 2 a causa di un livello sufficiente di cadmio / nichel. In assenza di dati, le regole di tossicità della sostanza sono state applicate in accordo al regolamento EU CLP. L'analisi ha permesso la classificazione di tossicità per la riproduzione Cat 1 a causa di un sufficiente livello di piombo. TOSSICITA SPECIFICA PER ORGANI BERSAGLIO (STOT)- ESPOSIZIONE RIPETUTA PERICOLO IN CASO DI ASPIRAZIONE 12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE 12.1 TOSSICITA': TOSSICITA PER I PESCI TOSSICITA PER INVERTEBRATI ACQUATICI LC50 > 100 mg/l (96 ore - Brachdanio rerio/ Danio rerio: Fish, Acute Toxicity Test, secondo il metodo OECD 203), (Hafner Ch. 2006) EC50 >100 mg/l (4 ore - Daphnia magna: Daphnia sp. Acute Immobilisation Test, secondo il metodo OECD 202), (Hafner Ch. 2006a, b). EC50: 16.2 mg/l test basato sul tasso di crescita (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007a) EC50: 1. mg/l test basato sulla produzione (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007a) EC10: 0.3 mg/l test basato sul tasso di crescita (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007a) TOSSICITA PER ALGHE E PIANTE ACQUATICHE 12.2 PERSISTENZA/ DEGRADABILITA': 12.3 POTENZIALE DI BIOACCUMULO: EC10: 0.05 mg/l test basato sulla produzione (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007a) EC50: 12.3 mg/l test basato sul tasso di crescita (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007b) EC50: 3.3 mg/l test basato sull produzione (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007b) EC10: 2.6 mg/l test basato sul tasso di crescita (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007b) EC10: 0.4 mg/l test basato sulla produzione (72 ore Desmodesmus subspicatus: Alga, Growth Inhibition Test, secondo il metodo OECD 201) (Hafner Ch. 2007b) Non applicabile a sostanze inorganiche Le seguenti informazioni vengono presi in considerazione per ogni pericolo / rischio / valutazione del bio-accumulo: lo zinco è un elemento essenziale che è attivamente regolato dagli organismi, quindi bio-concentrazione / bio-accumulo non sono considerati rilevanti (Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR)). 7/9

8 12.4 MOBILITA' NEL SUOLO: 12.5 RISULTATI DELLA VALUTAZIONE PBT E vpvb: 13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO 13.1 METODI DI TRATTAMENTO DEI RIFIUTI: La generazione di rifiuti dovrebbe essere evitata o minimizzata. Ritirare, ritrattare, riciclare se possibile. Smaltire in conformità alle disposizioni di legge ambientali e delle autorità locali. 14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO TERRA Strada/Ferrovia Numero UN Nome proprio di trasporto Classe Gruppo di imballaggio Etichette Informazioni supplementari Classificazione ADR/RID UN3077 Environmentally hazardous substance, solid, n.o.s. (Flue dust, Zincrefining, zinc oxidized) 9 (M7 materia pericolosa per l ambiente acquatico, solida) III Numero di identificazione del pericolo 90 Quantità esenti E1 Quantità limitate 5kg Categoria di trasporto 3 VIE d ACQUA Canali navigabili Numero UN Nome proprio di trasporto Classe Gruppo di imballaggio Etichetta Informazioni supplementari Classificazione ADN UN3077 Environmentally hazardous substance, solid, n.o.s. (Flue dust, Zincrefining, zinc oxidized) 9 III - MARE Numero UN Nome proprio di trasporto Classe Gruppo di imballaggio Etichetta Informazioni supplementari Classificazione IMO/IMDG UN3077 Environmentally hazardous substance, solid, n.o.s. (Flue dust, Zincrefining, zinc oxidized) 9 III Marine pollutant: Sì (P) Numero EMS: F-A, S-F. ARIA Numero UN Nome proprio di trasporto Classe Gruppo di imballaggio Etichetta Informazioni supplementari /9

9 Classificazione ICAO/ IATA UN3077 Environmentally hazardous substance, solid, n.o.s. (Flue dust, Zincrefining, zinc oxidized) 9 III Packing instruction: Y911 if gross weight < 30 kg Y911 if gross weight 30 kg Consultare le sezioni 7 e per informazioni sulle precauzioni per gli utilizzatori. 15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE 15.1 NORME E LEGISLAZIONE SU SALUTE SICUREZZA E AMBIENTE SPECIFICHE PER LA SOSTANZA: 15.2 RELAZIONE SULLA SICUREZZA CHIMICA: Non sono note ulteriori regolamentazioni nazionali. All interno Zinc REACH Cosortium (IZA-Europe), secondo gli adempimenti del Regolamento REACH (CE) n. 1907/2006 per la registrazione del prodotto, è stata elaborata la Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR). 16. ALTRE INFORMAZIONI ELENCO DELLE FRASI R PERTINENTI / INDICAZIONI DI PERICOLO / AVVERTENZE: NUMERO DI REGISTRAZIONE AL REGOLAMENTO REACH (CE) n. 1907/2006: Regolamento (CE) 1272/200: Repr. 1A; H360FD: Può nuocere alla fertilità o al feto. Aquatic Chronic 3; H412: Nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Avvertenza: Pericolo DATA DI EDIZIONE: STORIA: VERSIONE 7 DATA EDIZIONI PRECEDENTI 01/06/2015 La scheda è stata adeguata al Regolamento REACH (CE) n. 1907/2006 e s.m.i., al Regolamento CLP (CE) n. 1272/200 e s.m.i. e alla Direttiva 200/6/CE e s.m.i. (ADR 2017). Le informazioni contenute nella presente Scheda dati di Sicurezza sono accurate ed affidabili al meglio della nostra conoscenza alla data di pubblicazione. Devono essere considerate come guida di sicurezza per l'uso, la manipolazione, lo smaltimento, lo stoccaggio e il trasporto e non possono essere considerate come una garanzia o una specifica. È responsabilità dell'utilizzatore accertarsi dell'idoneità delle informazioni per il particolare impiego previsto. 9/9

SCHEDA DI SICUREZZA. registrazione, la valutazione, l autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH). 01/01/2013

SCHEDA DI SICUREZZA. registrazione, la valutazione, l autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH). 01/01/2013 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZAPREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO DENOMINAZIONE COMMERCIALE: 1.2 USI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E USI CONSIGLIATI TIPO DI PRODOTTO:

Dettagli

PANNELLO ADESIVO PER LAMPADE U.V.

PANNELLO ADESIVO PER LAMPADE U.V. In conformità con Regolamento (CE) n.1907/2006, (CE) n.453/2010 e (CE) n.1272/2008. SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto:

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1.Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1.Identificatore del prodotto DEI ALGIN 1.2.Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela Alginato per impronte odontoiatriche

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 197/26/CE, Articolo 31 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome prodotto 1.2.

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA CODACIDE Secondo il Regolamento CE n. 1907/2006

SCHEDA DATI DI SICUREZZA CODACIDE Secondo il Regolamento CE n. 1907/2006 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificativo del prodotto Denominazione commercial del prodotto: CODACIDE Reg. n. 11206 del 22/02/2002 Codice prodotto:

Dettagli

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1 Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto - Nome del Prodotto: Phaser 6125/6128MFP/6130/6140/6500/WorkCentre

Dettagli

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1 Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto - Nome del Prodotto: WorkCentre 7525, 7530, 7535, 7545, 7556 TONER

Dettagli

Scheda Volontaria Informativa di Prodotto per abrasivi flessibili basata sul formato di una Scheda Di Sicurezza CK917C

Scheda Volontaria Informativa di Prodotto per abrasivi flessibili basata sul formato di una Scheda Di Sicurezza CK917C pag. 1 di 6 Scheda Volontaria Informativa di Prodotto per abrasivi flessibili basata sul formato di una Scheda Di Sicurezza 1. Identificazione del prodotto e della società/impresa 1.1 Nome del prodotto

Dettagli

SCHEDA TECNICA E DI SICUREZZA In conformità alle Normative (CE) n. 1907/2006 e n. 2015/830 (REACH) Revisione: 03/07/2015 Versione: 5

SCHEDA TECNICA E DI SICUREZZA In conformità alle Normative (CE) n. 1907/2006 e n. 2015/830 (REACH) Revisione: 03/07/2015 Versione: 5 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del prodotto Nome commerciale del prodotto: CHRONITAL 1.2 Uso principale del prodotto e suoi limiti: Utilizzo: Agente abrasivo

Dettagli

Scheda di sicurezza ORO METALLO

Scheda di sicurezza ORO METALLO 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA 1.1 Identificatore del prodotto Denominazione chimica Oro C.A.S. Registry Number 7440-57-5 Numero EINECS Peso molecolare 196,96 Formula

Dettagli

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa Page 1/8 Versione 2.2 Pagina 1 di 8 Data di emissione: 21.01.2016 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi identificati pertinenti

Dettagli

Scheda Volontaria Informativa di Prodotto per abrasivi rigidi a legante organico basata sul formato di una Scheda Di Sicurezza

Scheda Volontaria Informativa di Prodotto per abrasivi rigidi a legante organico basata sul formato di una Scheda Di Sicurezza pag. 1 di 6 Scheda Volontaria Informativa di Prodotto per abrasivi rigidi a legante organico basata sul formato di una Scheda Di Sicurezza 1. Identificazione del prodotto e della società/impresa 1.1 Nome

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: 15315,19801,19802,19803,19804, 10285 Denominazione Prodotto: Descrizione Prodotto:

Dettagli

Master Srl Via Saviabona 113/G Cavazzale di Monticello Conte Otto (VI) Partita IVA Numero REA VI

Master Srl Via Saviabona 113/G Cavazzale di Monticello Conte Otto (VI) Partita IVA Numero REA VI 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETÀ 1.1 NOME COMMERCIALE PLAST215 1.2 TIPO DI PRODOTTO ED IMPIEGO Lega non ferrosa per il settore orafo e argentiero 1.3 NUMERO TELEFONICO DI CHIAMATA URGENTE

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA. : AMP : Ampicillin sodium : N. CAS : 000069-52-3

SCHEDA DATI DI SICUREZZA. : AMP : Ampicillin sodium : N. CAS : 000069-52-3 Pagina 1 Pericolo SEZIONE 1 Elementi identificatori della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione del prodotto materia prima Codice del prodotto

Dettagli

COLLANTE RASANTE PER CAPPOTTO CR60

COLLANTE RASANTE PER CAPPOTTO CR60 COLLANTE RASANTE PER CAPPOTTO CR60 NUOVA SIGA COLLANTI E RASANTI IN POLVERE A BASE CEMENTO PER INTERNI E PER ESTERNI A BASSO SPESSORE ED ELEVATA LAVORABILITA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

Dettagli

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa ! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Prod-Nr. 616825 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 17/11/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: Numero CAS:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: "" 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

In conformità con Regolamento (CE) n.1907/2006, (CE) n.453/2010 e (CE) n.1272/2008.

In conformità con Regolamento (CE) n.1907/2006, (CE) n.453/2010 e (CE) n.1272/2008. In conformità con Regolamento (CE) n.1907/2006, (CE) n.453/2010 e (CE) n.1272/2008. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1. Nome del prodotto: Trappola adesiva per

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1.Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1.Identificatore del prodotto DEI Metal Prime 1.2.Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela Adesivo 1..Informazione

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Sodio Perossidisolfato 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA,

Dettagli

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Page 1/7 Versione 1.0 Pagina 1 di 7 Data di aggiornamento: 01.03.2013 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati

Dettagli

Metaltech Srl Via Saviabona 113/G Cavazzale di Monticello Conte Otto (VI) Partita IVA Numero REA VI

Metaltech Srl Via Saviabona 113/G Cavazzale di Monticello Conte Otto (VI) Partita IVA Numero REA VI 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETÀ 1.1 NOME COMMERCIALE PRIMA187L 1.2 TIPO DI PRODOTTO ED IMPIEGO Lega non ferrosa per il settore orafo e argentiero 1.3 NUMERO TELEFONICO DI CHIAMATA URGENTE

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: 298, 311, 314, s313 Denominazione Prodotto: Descrizione prodotto: Diga in gomma di

Dettagli

Acido Citrico Monoidrato

Acido Citrico Monoidrato Acido Citrico Monoidrato 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome prodotto: Acido Citrico Monoidrato Nome chimico: Acidoβ idrossi 1,2,3 propantricarbossilico monoidrato

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 21/05/2015 N revisione: 1 Sezione 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 541363 rev.0 Data di revisione 27/01/2015 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ZANZA BREAK CANDELA INSETTICIDA PROFUMATA ALLA CITRONELLA. Data: Maggio 2009

SCHEDA DI SICUREZZA ZANZA BREAK CANDELA INSETTICIDA PROFUMATA ALLA CITRONELLA. Data: Maggio 2009 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del preparato : ZANZA BREAK CANDELA INSETTICIDA Candela zanzaricida per uso domestico al profumo di citronella PMC Reg. N 19469 del

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO EROGATORI DI FEROMONE

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO EROGATORI DI FEROMONE In conformità con Regolamento (CE) n.1907/2006, (CE) n.453/2010 e (CE) n.1272/2008. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1. Nome del prodotto: Feromoni per Plodia

Dettagli

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa ! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Prod-Nr. 616827 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela

Dettagli

Lavare abbondantemente l occhio con acqua corrente per 15 minuti. Sciacquare la bocca con acqua.

Lavare abbondantemente l occhio con acqua corrente per 15 minuti. Sciacquare la bocca con acqua. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2. Usi principali della sostanza/del preparato e usi sconsigliati Uso raccomandato: Fertilizzante.

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA SEZIONE 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010

SCHEDA DI SICUREZZA. Conforme al Regolamento CE 1907/2006, come modificato dal Regolamento CE 453/2010 Pag.1 di 5 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1 Nome commerciale: POLISMUR 685 Componente B 1.2 Uso: Usi sconsigliati: Impermeabilizzante, idrorepellente ed incolore per i trattamenti di cortine in muratura

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

A-ESSE S.p.A. SCHEDA DATI DI SICUREZZA Ossido di zinco

A-ESSE S.p.A. SCHEDA DATI DI SICUREZZA Ossido di zinco A-ESSE S.p.A. FABBRICA OSSIDI di ZINCO SCHEDA DATI DI SICUREZZA Ossido di zinco 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETA 1.1 IDENTIFICATORE DEL PRODOTTO: NOME DEL PRODOTTO CODICE DEL PRODOTTO

Dettagli

Data revisone:

Data revisone: Data revisone: 18.05.2011 SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Commerciale Nome chimico e sinonimi ACIDO ASCORBICO

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Lantanio III Nitrato 6-idrato 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina: 1 Data di compilazione: 31/01/2012 N revisione: 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del prodotto: 1.2. Usi

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006 SCHEDA DI SICUREZZA AQ 10 WG DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Identificazione della sostanza/preparato Utilizzazione della

Dettagli

Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006

Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006 Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006 pagine 1 di 7 Pattex hot Sticks transparent SDS n. : 43178 V001.7 revisione: 27.07.2015 Stampato: 28.07.2015 Sostituisce versione del:

Dettagli

1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Descrizione/Utilizzo diluente

1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Descrizione/Utilizzo diluente Scheda Dati di Sicurezza ai sensi Regolamento CE 1907/2006 e Regolamento CE 453 (2010) ----------------------- Revisione 1 Data revisione 1-6-2012 ------------------------ 1. Identificazione della sostanza

Dettagli

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/ Azienda produttrice/ Emergenza

SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/ Azienda produttrice/ Emergenza Numero materiale 238xx1 Versione 2 / pag. 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/ Azienda produttrice/ Emergenza 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: Questa scheda di sicurezza riguarda

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Ferro III Nitrato 9-idrato 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC

Dettagli

L-Arginina PB 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

L-Arginina PB 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: L-Arginina 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A. E

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n del 04/10/2006 COD. DERMI.4 Pag. 1 di 5

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n del 04/10/2006 COD. DERMI.4 Pag. 1 di 5 SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 1.00.02 del 04/10/2006 COD. DERMI.4 Pag. 1 di 5 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' NOME COMMERCIALE: DERMIDROL Z Codice commerciale: DERMI.4 Tipo di prodotto

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/6 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: 1.2 Utilizzi rilevanti identificati della sostanza o miscela e utilizzi sconsigliati

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Calcio Nitrato 4-idrato 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA,

Dettagli

Pyridoxine hydrochloride

Pyridoxine hydrochloride Pagina : 1 Sinonimi Vitamin B6 Hydrochloride 5-Hydroxy-6-methyl-3,4-pyridinedimethanol hydrochloride PN HCl Aderminehydrochloride Pyridoxolhydrochloride SEZIONE 1 Elementi identificatori della sostanza

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 e Regolamento (UE) N. 453/2010 (REACH)

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA conforme Regolamento (CE) n. 1907/2006 e Regolamento (UE) N. 453/2010 (REACH) Pagina: 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza/del preparato e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale del prodotto: 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

DETERPLAST S.p.A. Modulo SQ del

DETERPLAST S.p.A. Modulo SQ del 1. Identificazione della Sostanza / Preparazione e Azienda denominazione del prodotto : SAPONE MARSIGLIA LIQUIDO NOI & VOI uso previsto : detersivo liquido per bucato a mano e in lavatrice denominazione

Dettagli

FIAMMA abrasivi S.a.s.

FIAMMA abrasivi S.a.s. SCHEDA DI SICUREZZA CORINDONE 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETÀ - Prodotto Corindone Artificiale Ossido di Alluminio - Nome commerciale del prodotto Corindone Rossobruno Corindone Semifriabile

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Revisione n : 0 Data di revisione: 15/05/2014 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ 1.1 Identificatore del preparato Nome prodottto: VIA VIA CANI E GATTI LIQUIDO 1.2 Usi previsti Disabituante

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Potassio Perossidisolfato 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA,

Dettagli

Scheda di sicurezza PROPOLI

Scheda di sicurezza PROPOLI Scheda di sicurezza del 11/7/2014, revisione 1 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

OLIO DI LINO COTTO. Classificata come non pericolosa ai sensi della direttiva 67/548/CEE, successive modifiche ed adeguamenti al progresso tecnico.

OLIO DI LINO COTTO. Classificata come non pericolosa ai sensi della direttiva 67/548/CEE, successive modifiche ed adeguamenti al progresso tecnico. OLIO DI LINO COTTO 1. Identificazione della sostanza/del preparato e della società 1.1 Identificazione della sostanza e del preparato: Scheda di sicurezza REVISIONE N. 05 DEL 24/03/2010 Nome commerciale:

Dettagli

E500(II) SODIO BICARBONATO ALIMENTARE

E500(II) SODIO BICARBONATO ALIMENTARE 1. IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E500(II) SODIO BICARBONATO ALIMENTARE IDENTIFICAZIONE FABBRICANTE Diversi. DISTRIBUTORE/IMPORTATORE CHIMAB S.p.A. CHIAMATE URGENTI DISTRIBUTORE/IMPORTATORE

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE H 6

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE H 6 251333 Fucsina Basica Fenicata soluzione secondo Ziehl DC 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Fucsina Basica

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE LECITHIN 41EAT024

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE LECITHIN 41EAT024 Biolife Italiana Srl Pagina: 1 di 6 SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Doc. N 41EAT024 rev.0 Data di emissione: 25/05/2015 Data di revisione 25/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Magnesio metal, limaduras 1.2 Nome della societá

Dettagli

COLORIFICIO SAN MARCO S.P.A. COLORADO

COLORIFICIO SAN MARCO S.P.A. COLORADO Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 548 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

Tritón X 100 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

Tritón X 100 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Tritón X 100 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A.

Dettagli

4.2. Contatto con la pelle: Lavare la zona interessata con acqua e sapone delicato. Se necessario consultare il medico.

4.2. Contatto con la pelle: Lavare la zona interessata con acqua e sapone delicato. Se necessario consultare il medico. Importante: Prima dell'uso e dello smaltimento del prodotto leggere questa scheda di sicurezza ed informare collaboratori, clienti ed utilizzatori del prodotto. 1. Identificazione della sostanza/del preparato

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA (Conforme al regolamento CE N 453/2010 e S.M.I) REPSOLBLU CONCENTRATO

SCHEDA DI SICUREZZA (Conforme al regolamento CE N 453/2010 e S.M.I) REPSOLBLU CONCENTRATO SCHEDA DI SICUREZZA (Conforme al regolamento CE N 453/2010 e S.M.I) 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 identificazione della sostanza/preparato: -nome commerciale:

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO CHIMICO E DELLA SOCIETÀ Nome prodotto Produttore Fornitore Telefono per emergenze : : Tel: +49-211-53 888 0 Fax: +49-211-53 888 98 E-mail: dental@kuraray.de : Isasan s.r.l.

Dettagli

SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA In conformità con Regolamento (CE) n.1907/2006 e smi. SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto: Miscela adesiva per la realizzazione

Dettagli

3M ITALIA S.P.A. VIA SAN BOVIO 1/3 I-20090 SEGRATE MI ITALY

3M ITALIA S.P.A. VIA SAN BOVIO 1/3 I-20090 SEGRATE MI ITALY Pagina 1 3M ITALIA S.P.A. VIA SAN BOVIO 1/3 I-20090 SEGRATE MI ITALY ======================================================================== Scheda di dati di sicurezza ========================================================================

Dettagli

Scheda dati di sicurezza Conforme a ( CE ) n. 1907/2006-ISO

Scheda dati di sicurezza Conforme a ( CE ) n. 1907/2006-ISO 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa Definizione del prodotto: Uso Previsto: Elementi identificatori della società/impresa: Responsabile della scheda di sicurezza: Numero

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Litio Carbonato 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

SMAC SCIOGLICALCARE GEL

SMAC SCIOGLICALCARE GEL SCHEDA TECNICA DI SICUREZZA Conforme a 91/155 CEE 1.-IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' Nome del prodotto : Tipo di prodotto e impiego :Disincrostante acido per l'eliminazione dei depositi di

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione

Dettagli

SCHEDA DI INFORMAZIONI TECNICHE E DI SICUREZZA

SCHEDA DI INFORMAZIONI TECNICHE E DI SICUREZZA SCHEDA DI INFORMAZIONI TECNICHE E DI SICUREZZA (DIRETTIVE CEE 88/379-93/112-D.M. SANITA' 28-1-92) 1. - IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' RESPONSABILE DELL' IMMISSIONE IN COMMERCIO : Nome del

Dettagli

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa ! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Prod-Nr. 616876 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Verde Brillante (C.I. 42040) 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC

Dettagli

: KLEENEX Schiuma detergente per mani per uso quotidiano

: KLEENEX Schiuma detergente per mani per uso quotidiano SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : KLEENEX Schiuma detergente per mani per uso quotidiano (6340, 1.2 Usi

Dettagli

Zinco Ossido PRS 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

Zinco Ossido PRS 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Zinco Ossido 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA NICHEL OSSIDO NERO M-0692 Pag. 1/5

SCHEDA DI SICUREZZA NICHEL OSSIDO NERO M-0692 Pag. 1/5 NICHEL OSSIDO NERO M-0692 Pag. 1/5 Nome e/o marchio Azienda produttrice data compilazione :24.06.1996 SOSTANZA Data di revisione : Utilizzazione: NICHEL! mat.prima! solvente OSSIDO! prod.intermedio! catalizzatore!

Dettagli

Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006

Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006 Scheda di Dati di Sicurezza secondo il regolamento (CE) n. 1907/2006 pagine 1 di 7 Sichozell Kleister SDS n. : 41237 V001.4 revisione: 31.05.2015 Stampato: 16.07.2017 Sostituisce versione del: 03.12.2013

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO CHIMICO E DELLA SOCIETÀ Nome prodotto Produttore Fornitore Telefono per emergenze : : Tel: +49-211-53 888 0 Fax: +49-211-53 888 98 E-mail: dental@kuraray.de : Isasan s.r.l.

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: 1,2,3-Bencenotriol 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA PLUS FINDER ++ BROTH

SCHEDA DATI DI SICUREZZA PLUS FINDER ++ BROTH Pagina: 1/6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Nome Prodotto: Codice Prodotto: 94850 Marchio: DIESSE 1.2 USI PERTINENTI IDENTIFICATI

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Secondo il regolamento REACH (EC) No. 1907/2006 del Parlamento europeo. profilo distanziatore prodotto da acciaio inossidabile

SCHEDA DI SICUREZZA. Secondo il regolamento REACH (EC) No. 1907/2006 del Parlamento europeo. profilo distanziatore prodotto da acciaio inossidabile SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il regolamento REACH (EC) No. 1907/2006 del Parlamento europeo 1. Indicazione della sostanza/preparato e della ditta: Nome prodotto: Utilizzo: CHROMATECH ULTRA profilo distanziatore

Dettagli

Italmed srl ALLEGATO Ib (Ftdp 08.20) Firenze

Italmed srl ALLEGATO Ib (Ftdp 08.20) Firenze Italmed srl ALLEGATO Ib (Ftdp 08.20) Firenze SCHEDA DATI DI SICUREZZA PER OPERATORI (Scheda informativa) Soluzione a base di Chlorexidina 2% Sez. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Articolo numero: 133-EB Numero di registrazione Non applicabile Utilizzazione della Sostanza

Dettagli

2-Idrossietil metacrilato < 5 % XI Per l'utilizzatore: Può causare sensibilizzazioni alla pelle, agli occhi ed alle mucose.

2-Idrossietil metacrilato < 5 % XI Per l'utilizzatore: Può causare sensibilizzazioni alla pelle, agli occhi ed alle mucose. Importante: Prima dell'uso e dello smaltimento del prodotto leggere questa scheda di sicurezza ed informare collaboratori, clienti ed utilizzatori del prodotto. 1. Identificazione della sostanza/del preparato

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto N. CAS: N. indice: N. CE: 7647-01-0 017-002-00-2 231-595-7 1.2. Usi pertinenti

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Art. 31; regolamento 453/2010/UE

SCHEDA DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Art. 31; regolamento 453/2010/UE 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Nome commerciale del prodotto: KGS 067 Identificatore del prodotto: smalto ceramico 1.2. Usi pertinenti identificati: Materiale o ausiliari per la decorazione

Dettagli

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa ! SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Prod-Nr. 616819, 616820, 616829 1.2. Usi pertinenti identificati della

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Zinco Solfato 7-idrato 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA,

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Sodio Silicato neutro, soluzione 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC

Dettagli

,3-Butanodiona PS 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

,3-Butanodiona PS 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: 2,3-Butanodiona 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale

SCHEDA DI SICUREZZA MATERIALE Conforme al Regolamento Europeo N 453/2010 Uso dentale 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1 Identificazione del prodotto Codice Prodotto: Denominazione Prodotto: Descrizione prodotto: PS/63010 Sigillante composito 1.2 Usi

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA ai sensi del Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA ai sensi del Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA ai sensi del Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio SEZIONE 1: ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA Identificazione

Dettagli

1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa

1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Scheda dei dati di sicurezza VINILIKA D2 valida da: 01/2012 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Indicazioni sul prodotto: Nome commerciale: VINILIKA D2 (Colla vinilica

Dettagli

Scheda di sicurezza BIOTRON S

Scheda di sicurezza BIOTRON S Scheda di sicurezza del 23/11/2012, revisione 4 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA SCHEDE DI DATI DI SICUREZZA 1 Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome del Prodotto: Xerox Wide Format IJP 2000 System Inks Foglio numero: 3-3034

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Potassio Carbonato-Sodio Carbonato anidro 1.2 Nome della societá o

Dettagli