Colloquia 4/11. Dermocosmesi. e arte: un binomio efficace. le eccellenze si uniscono per innovare. 3 Focus. 20 Dermatologia.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Colloquia 4/11. Dermocosmesi. e arte: un binomio efficace. le eccellenze si uniscono per innovare. 3 Focus. 20 Dermatologia."

Transcript

1 Colloquia Anno 16, numero 4 ottobre-dicembre Jan-2014-MSD-2012-IT-6419-PH Poste italiane S.p.a. Sped. abb. postale - 70% - DCB - Roma 4/11 3 Focus Dermocosmesi 20 Dermatologia e arte: un binomio efficace 30 MSD e IDI: le eccellenze si uniscono per innovare

2 ColloquiaAnno 16 N. 4 ottobre-dicembre 2011 Indice FOCUS DERMOCOSMESI Blog per medici e per pazienti 13 Eugenio Santoro LA MEDICINA E LE ARTI Dermatologia e arte: 20 un binomio efficace Due interviste a Massimo Papi SONDIAMO... IL TERRENO Il mercato della dermocosmesi 28 in farmacia A cura di Marco Miccinilli LA MSD SI RACCONTA MSD e IDI: le eccellenze 30 si uniscono per innovare A cura di Chiara Romagnoli LE RUBRICHE SALUTE ED ECONOMIA di Federico Spandonaro I numeri dell ictus in Italia 15 A cura di Letizia Mancusi Un rapporto centrale e complesso, 3 quello con il corpo Giuseppe De Rita Tra il cosmetico 5 e il farmaco Stefania Lupi Una disciplina per la salute 7 della pelle Giuseppe Monfrecola Dermatocosmesi come cura del sé 9 Isabella Pia Palmieri Il valore aggiunto 11 della farmacia Annarosa Racca SECONDO ME... di Giacomo Milillo Dermocosmesi: il medico di famiglia 19 deve saper rispondere A cura di Giacomo Milillo, Cristina Zennaro FOTOGRAFARE LA CURA di Giuseppe Naretto Il medico e l infermiera 27 A DIRE IL VERO di Tullio De Mauro Trucchi e cosmetici 28 Periodico trimestrale riservato alla classe medica edito in collaborazione con Via Vitorchiano Roma Tel Fax Numero verde Ogni farmaco menzionato deve essere usato in accordo con il relativo riassunto delle caratteristiche del prodotto fornito dalla ditta produttrice. Anno 16 N. 4 ottobre-dicembre 2011 ISSN Registrazione del Tribunale di Roma n. 244 del Il Pensiero Scientifico Editore Via San Giovanni Valdarno Roma Tel Fax Internet: Stampa: Arti Grafiche Tris, Roma gennaio 2012 Direttore responsabile: Giovanni Luca De Fiore Redazione: Manuela Baroncini Progetto grafico: Antonella Mion Prezzo: Fascicolo singolo 15,00 I contenuti pubblicati dalla rivista rispecchiano le opinioni degli Autori e non necessariamente quelle dell Editore o della MSD Italia S.r.l. Contattando la redazione, è possibile richiedere le bibliografie relative ai singoli articoli. Le immagini: Antonio Canova ( ) In copertina, Amore e Psiche, , Pag. 3, 4 Le tre Grazie, Pag. 5 Ermafrodito addormentato,... Pag. 6 Naiade, Pag. 7 Apollo che si incorona, 1781 Pag. 12 in alto: Elena di Troia, post 1812 in basso: Leopoldina Esterhazy Liechtenstein, 1808 al centro: Tersicore, 1816 Pag. 9,10 Paolina Bonaparte, Pag. 11 Teseo sul Minotauro, Pag. 19 Frammento di volto di statua in avorio, I secolo a.c L Editore rimane a disposizione di quanti avessero a vantare ragioni sulla riproduzione delle immagini pubblicate.

3 focus Dermocosmesi Un rapporto centrale e complesso, quello con il corpo Un pericolo esiste ed è quello che, a lungo andare, la convinzione di essere padroni e modellatori del proprio corpo lasci aperta la strada per il sospetto che quel corpo non sia il migliore possibile e non sia migliorabile. Anzi che sia più fragile di quanto nasconda la sicurezza di facciata GIUSEPPE DE RITA* Nel trionfo del tutto è mio che ha caratterizzato la dimensione antropologica più profonda della nostra società, il corpo è mio ha occupato un rilievo di grande importanza. La prendo un po da lontano ma mi sembra giusto ricordare che spesso mi viene spontaneo, dovendo interpretare quel che è avvenuto negli ultimi decenni in Italia, attribuire un ruolo assolutamente decisivo alla crescita della soggettività e del soggettivismo etico. Alla soggettività, cioè alla volontà di essere se stessi e di perseguire i propri interessi e bisogni, dobbiamo infatti buona parte dello sviluppo economico (si pensi alla esplosione della piccola impresa e del lavoro autonomo) e buona parte dei nostri progressi civili (si pensi alle lotte per i diritti individuali, dall obiezione di coscienza al divorzio). E al soggettivismo etico dobbiamo, forse in connessione al più o meno esplicito primato della coscienza individuale, la torsione verso tale primato di ogni dimensione e realtà esterne al soggetto. Nasce così la propensione a pensare che tutto è mio e me lo gestisco come ritengo più opportuno : il tempo è mio, l azienda è mia, la moglie è mia, il figlio è mio, il corpo è mio, la stessa vita è mia, forse lo stesso peccato è mio (non a caso è crollata la frequenza alla confessione, visto che ci assolviamo da soli); e in prospettiva anche la morte è mia, se si coglie il crescere di una prospettiva collettiva a gestire la propria fine-vita. Tutto è mio e io sono il vero principe della mia vita e delle cose e persone che a diverso titolo ne fanno parte. In questa propensione il rapporto con il proprio corpo diventa centrale e complesso al tempo stesso. Il corpo è mio è esploso nella opinione collettiva come uno slogan femminista; ma con il tempo è diventato l espressione di una più profonda condizione esistenziale. Quello slogan ormai universalmente accettato dice che sono io il padrone del mio corpo addirittura nel modellarlo con strumenti vari, dice che al mio corpo sono legato con inscindibile connessione identitaria ( il corpo è l unica cosa che è veramente nostra ha scritto Galimberti); dice che il corpo mi può sfuggire tutto o in parte da un momento all altro (e quindi va più controllato oltre che spensieratamente goduto). Se si riflette su queste tre affermazioni si troverà conferma all affermazione che il rapporto con il proprio corpo non è solo centrale, ma complesso, di grande delicatezza psicologica, al di là dei trionfalismi monoproprietari che hanno imperversato negli anni più recenti. Converrà quindi ripercorrerle con più calma. COLLOQUIA 3

4 Focus Dermocosmesi Un rapporto centrale e complesso, quello con il corpo È vero, sono io il padrone del mio corpo, fino all ambizione di modellarlo. Siamo pieni di esempi di questa ambizione, in tanti uomini e tante donne: basta pensare alla frequenza altissima in strutture e servizi di vario tipo, come dimostrano i semplici dati di incremento delle strutture di wellness fra il 2004 e il Abbiamo un incremento del 29,2% per le piscine, del 57,7% per gli impianti polivalenti, del 46,2% per i centri benessere, del 15,8% per gli stabilimenti idropinici e termali; mentre irrisorio (4%) è l incremento registrato dalle palestre sportive. È vero che i parrucchieri si incrementano solo dell 8% ma si tratta della struttura decisamente più diffusa con oltre imprese attive. Ed in più (e non è sorprendente) va registrato un altro dato che per alcuni può apparire desolante: le famiglie italiane spendono 38 euro al mese per l acquisto di prodotti per la cura personale e solo 24 euro per l istruzione. Il primato del corpo è, da un punto di vista statistico, assoluto: vogliamo un fisico curato, coccolato, spesso addirittura modellato. Si capiscono questi dati se si ricorda che oggi il corpo ha una forte valenza identitaria. È il corpo l unica cosa che sentiamo interamente nostra; ed è questo immaginario collettivo (anche se è di massa e ripetitivo, senza la sorgiva forza imaginale di cui parla Hillman) che guida più di tutto i citati comportamenti di consumo. Appare cioè sempre più importante che l immagine che si vuole avere di se stessi trovi una precisa corrispondenza in quella che si è in grado di dare agli altri, anche attraverso una serie di interventi, che possono arrivare al parossismo, in una gamma sempre più ampia ed articolata che va dall utilizzo di sussidi cosmetici, dalla remise in forme delle spa e dalle cure estetiche fino ai più drastici ricorsi al bisturi. Ma proprio questa sottile coazione identitaria ad un corpo che piaccia di più (a se stessi e presuntivamente agli altri) rende ambiguo il suo stesso conclamato significato identitario. In quella coazione infatti è facile scorgere una componente di soggettivismo etico strettamente legato alle dinamiche della società dei consumi: la rivendicazione di proprietà del corpo si esprime sì in una libertà di intervenire su di esso, ma trova una così ampia gamma di risposte sul mercato da imprigionare il singolo nella pubblicità e nell informazione più o meno patinata ma sempre accattivante e forse ancor più in un tam-tam orale addirittura più condizionante. Forse per questo di fronte alle suggestioni di perfettibilità dell apparire (che i modelli estetici proposti dai media impongono a getto continuo) la monoproprietà e la libertà di agire sul proprio corpo finiscono per essere più apparenti che sostanziali, anche se può essere esagerato dire che sono marketing e giovanilismo ad imporre il dovere del conformismo. Qualcuno avverte questo sottile pericolo? Forse non molti, presi come tutti siamo dalla potenza delle mode e più ancora dalla potenza dell offerta. Scriveva Marcuse ormai decenni fa che la strategia del tardo capitalismo sarebbe stata quella della proliferazione più che abbondante dell offerta; e certo questo è l implicita logica su cui si muove l industria del wellness e della cosmetica: offrire a getto continuo strumenti e prodotti che facciano nascere desideri di miglioramento del corpo. Ed è una logica che terrà il campo per molto tempo ancora. Ma un pericolo esiste ed è quello che, a lungo andare, la convinzione di essere padroni e modellatori del proprio corpo lasci aperta la strada per il sospetto che quel corpo non sia il migliore possibile e non sia migliorabile. Anzi che sia più fragile di quanto nasconda la sicurezza di facciata; e che quindi sia certamente da godere ma anche da responsabilmente controllare, magari da banalmente mantenere. C è in tutti la coscienza che quel corpo che ci piace splendente sia destinato all invecchiamento e che quindi vada tenuto in ordine: e in questa prospettiva le tecniche e gli strumenti di wellness e di cosmetica possono avere un ruolo importante ma cominciano ad affermarsi altri bisogni, magari più squisitamente sanitari: in campo oculistico, otorino, odontoiatrico e anche dermatologico. La pelle in particolare chiede attenzione non solo per la sua tensione e per il suo colore ma anche e specialmente per i pericoli spesso silenti in cui può incorrere: non a caso le cliniche e gli studi professionali dermatologici sono luoghi sempre più frequentati, per semplici controlli dell evoluzione di un neo come per più approfonditi esami di verifica dei tessuti cutanei. È un fenomeno appena iniziato, ma è destinato a crescere, non foss altro per il conclamato processo di invecchiamento della popolazione. La frase il corpo è mio assume sempre più valore di preoccupato controllo che di felice valorizzazione. Per questo scrivevo all inizio che il rapporto con il proprio corpo è centrale e complesso al tempo stesso: è un rapporto infatti sottilmente ambivalente, come dimostrano le pagine seguenti applicate sia alla valorizzazione che al controllo, sia alla cosmesi che alla dermatologia. E forse è il tempo di capire ed accettare tale ambivalenza, fuori di ogni facile patinatura dell immagine che abbiamo del nostro corpo; del resto, direbbe ancora Hillman, è l ambivalenza la caratteristica del nostro essere umani. *Segretario Generale Fondazione Censis. 4 COLLOQUIA

5 focus Dermocosmesi Tra il cosmetico e il farmaco A complicare le cose e la confusione entra in gioco anche il mondo del web, che sforna a getto continuo informazioni sul tema, offrendo anche vendita online di prodotti di cui spesso è difficile identificare l esatta origine e certificazione. Si trovano in rete informazioni di tutti i generi, spesso oneste e veritiere, ma a volte purtroppo scorrette, portate alla ribalta per interessi puramente commerciali. STEFANIA LUPI* Cosmeceutici o dermocosmetici. Termini equivalenti usati e abusati ai giorni nostri. Se ne sente parlare ovunque. E se ne legge ovunque. Ma una premessa è fondamentale: anche se capita di leggere o sentire parlare di cosmeceutici, da un punto di vista legislativo, la categoria dei cosmeceutici non esiste. Esiste, invece, il cosmetico ed esiste il farmaco. Il termine cosmeceutico, che indica un prodotto definito come un ibrido fra farmaco e cosmetico, in quanto contiene principi attivi che si trovano anche in alcuni farmaci, viene impiegato soprattutto per ragioni di marketing e di comunicazione, per spiegare un prodotto cosmetico che, secondo l azienda produttrice, possiede una particolare funzionalità cosmetica nei confronti della pelle. I cosmeceutici, infatti, rappresentano una categoria merceologica per il trattamento di problemi o disturbi di tipo estetico e funzionale. E di solito, sui media questi prodotti vengono indicati come preparati ad hoc per pelli in condizioni particolari, ad esempio, pelli soggette ad acne, pelli secche e aride o in caso di formazione di rughe. Perché questa premessa? Perché oggi, proprio la grande diffusione di articoli sull argomento, spesso poco chiara e incompleta, può generare confusione nel consumatore finale. Accanto a quello molto più attento rispetto al passato alla composizione di un prodotto, alla sua efficacia, al rapporto costo/beneficio, c è anche quello che ha poca dimestichezza con questo termine e con l utilizzo di questi preparati. Ma se è indubbio che gli effetti sulla pelle ci sono, il più delle volte corredati di test scientificamente validati e di cui la COLLOQUIA 5

6 Focus Dermocosmesi Tra il cosmetico e il farmaco stampa diretta al pubblico riporta brevi cenni per non incorrere in spiegazioni troppo scientifiche che il consumatore stenterebbe a interpretare, andrebbe sempre fatta una precisazione importante. Spesso, quello che risulta poco chiaro dalla comunicazione, e i titoli in questo la fanno da padrone, è che i cosmeceutici possono e devono intervenire sugli inestetismi della pelle, ma non per guarire e curare malattie cutanee. I cosmeceutici, infatti, abbinano un principio attivo (enzima, ormone, vitamina) a un prodotto di bellezza. Utilizzano sostanze presenti di solito nei farmaci, come acido retinoico, acidi grassi polinsaturi, fitoestrogeni, arginina, e molecole, come liposomi e fosfolipidi. Negli ultimi anni, in particolare, l attenzione si è concentrata sui nuovi prodotti che proteggono la pelle dal fotoaging, ossia l invecchiamento indotto da raggi solari e fattori ambientali. Oggi l ultima frontiera della cosmesi hi-tech mira a contrastare il cronoaging, ossia ad agire direttamente sul naturale rallentamento delle funzioni vitali della pelle. Una meta piuttosto ambiziosa che gli ultimi ritrovati promettono di raggiungere. Si tratta, dunque, di cosmetici superconcentrati, ma oltre alla qualità degli ingredienti, è la maggiore percentuale a determinare un azione più potente del cosmeceutico rispetto a una crema tradizionale. Percentuale maggiore, ma comunque sicura per un uso domiciliare. Un altro punto che non sempre è facile capire riguarda alcuni ingredienti del cosmeceutico proposti dall industria con nomi di fantasia, che sono legislativamente accettati con la finalità di proteggere un segreto industriale, purché l Autorità Sanitaria sia a conoscenza della formulazione e del dossier scientifico. A questo punto sarebbe forse il caso di essere il più chiari e precisi possibile, ogni volta che si parla di un prodotto con queste caratteristiche, puntualizzando cos è, come si utilizza e quali sono pro e contro. Perché se è vero che si tratta generalmente di una crema o di un siero (e anche qui, andrebbe fatta una netta distinzione, trattandosi di prodotti con caratteristiche diverse), non va affatto utilizzata indiscriminatamente. Non sempre è chiaro, inoltre, dai mezzi di comunicazione, il fatto che i cosmeceutici non vanno usati d abitudine, ma intesi come trattamento periodico e che sono in grado, a seconda della formula, di svolgere diverse funzioni, quali risvegliare e rafforzare i diversi meccanismi della pelle (rigenerazione cellulare, produzione di collagene, azione antiossidante). Per questo motivo, sarebbe sempre buona regola aggiungere agli articoli, come nota finale prima dell utilizzo, che chiedere comunque un parere al proprio medico è un gesto che va a favore della sicurezza. A complicare le cose e la confusione entra in gioco anche il mondo del web, che sforna a getto continuo informazioni sul tema, offrendo anche vendita online di prodotti di cui spesso è difficile identificare l esatta origine e certificazione. Si trovano in rete informazioni di tutti i generi, spesso oneste e veritiere, ma a volte purtroppo scorrette, portate alla ribalta per interessi puramente commerciali. In questo senso, per gli utenti diventa indispensabile verificare nel sito di riferimento informazioni quali: ingredienti, modalità d uso, avvertenze, indirizzo, telefono e mail dell azienda produttrice, ecc. E soprattutto in questi casi, a maggior ragione, prima di acquistare e utilizzare il prodotto, sarebbe indispensabile parlarne con il medico. Infine, per fornire informazioni sempre più corrette e trasparenti, le aziende che producono e vendono cosmetici e che sono in Unipro (Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche) hanno promosso il sito dove gli utenti possono trovare risposte e spiegazioni che fanno chiarezza sul flusso enorme di comunicazione presente in internet. Attraverso i social network, l industria cosmetica ha attivato un area aperta al dibattito e al confronto: in particolare, su Facebook è possibile, collegandosi alla pagina ABC Cosmetici di Unipro, fare un quiz, con una serie di domande per capire se si conoscono davvero i cosmetici. *Giornalista scientifica. Cosmetici e cellule staminali Ultima risorsa tecnologica impatto ambientale. In pratica, nel campo della bellezza da cellule staminali vegetali si sono le linee estrae il principio che ha dermocosmetiche a base di proprietà antiossidanti, cellule staminali vegetali. riequilibra l attività dei radicali Obiettivo: realizzare liberi riportando le cellule allo trattamenti con principi attivi stato di benessere, sviluppa puri e naturali. un azione antinfiammatoria, è Se ne sta parlando molto foto protettivo e agisce anche attraverso i media, perché alla nei confronti dei raggi UV. base di questi nuovi prodotti Inoltre, se associato ad altre c è un processo che impiega procedure avanzate per cellule staminali vegetali, produrre, da cellule staminali sarebbe in grado di potenziare vegetali, sostanze funzionali le sue prestazioni, con effetti purissime, sviluppate in un di antinvecchiamento sul ambiente asettico e a zero collagene. 6 COLLOQUIA

7 focus Dermocosmesi Una disciplina per la salute della pelle La cute, l organo più voluminoso del corpo, non è una semplice barriera meccanica ma assolve a molteplici e complesse funzioni: immunologiche, antimicrobiche, termoregolatorie, metabolico-ormonali, sensoriali GIUSEPPE MONFRECOLA* La dermatologia è la disciplina medica che ha per oggetto la salute della cute; tale concetto non è confinato alla sola cura delle malattie della pelle, ma deve essere inteso nel senso più ampio indicato dall Organizzazione Mondiale della Sanità che definisce la salute come: Non solo assenza di malattia ma stato di completo benessere fisico, psicologico e sociale. Non basta quindi curare ma bisogna anche prevenire, informare, sensibilizzare, promuovere comportamenti sani e orientati al benessere. Il progredire delle scienze dermatologiche ha messo a disposizione degli specialisti una notevole quantità di conoscenze che hanno portato allo sviluppo di tecniche diagnostiche avanzate e alla disponibilità di farmaci, procedure e tecniche strumentali o dermatochirurgiche in grado di offrire valide soluzioni alle persone con problemi cutanei. Negli ultimi decenni, in ambito dermatologico, si è sviluppata un ulteriore branca che, in accordo con le indicazioni dell European Dermatology Forum, è opportuno definire dermatocosmetologia e non dermocosmesi; termine quest ultimo che, dal punto di vista strettamente medico, si presta a confusioni con la cosmesi decorativa finalizzata all abbellimento della persona. La dermatocosmetologia ha come scopo il mantenimento dello stato di salute della cute, la sua protezione da agenti esterni e il ripristino della sua funzionalità dopo malattie o alterazioni indotte da fattori fisici, chimici e biologici. La cute, l organo più voluminoso del corpo, non è una semplice barriera meccanica ma assolve a molteplici e complesse funzioni: immunologiche, antimicrobiche, termoregolatorie, metabolico-ormonali, sensoriali. Il nostro stato di salute generale si riflette in ciò che la pelle evidenzia, l età di ciascuno è scandita dall aspetto della cute e dei suoi annessi (capelli, peli, ghiandole, unghie). In sintesi, per noi stessi e per gli altri, noi siamo ciò che la nostra pelle è. La cute interagisce con il mondo esterno in maniera dinamica adattandosi a diverse condizioni e stimoli ambientali in un equilibrio che deve garantire l omeostasi dell intero corpo. Tuttavia, l equilibrio può venir meno per il progressivo invecchiamento, per la presenza di alterazioni congenite o acquisite (malattie), per stimoli ambientali particolarmente aggressivi. La dermatocosmetologia si fonda sulla sinergia fra scienze dermatologiche e scienze chimico-formulative. Il progredire delle prime ha consentito di acquisire conoscenze sulla fisiologia cutanea: meccanismi biologici, metabolici e immunologici che regolano il funzionamento dei diversi tipi di cellule cutanee, natura ed entità dei segnali citochinici che modulano la comunicazione fra cellule, basi genetiche che sottendono all omeostasi cutanea e alla risposta agli stimoli esterni, aspetti molecolari e biochimici della melanogenesi, neurotrasmettitori, intimi meccanismi che regolano i processi di invecchiamento cutaneo, ecc. Lo sviluppo delle seconde ha permesso di generare, in termini di sintesi e formulazione, dermocosmetici utili alle necessità delle persone e alle esigenze del dermatologo. In altre parole prodotti che, pur non essendo farmaci, posseggono una dimostrata capacità di agire a livello cutaneo correggendo, prevenendo, rallentando, contrastando gli effetti dell invecchiamento cronologico, dei fattori ambientali (fisici, COLLOQUIA 7

8 Focus Dermocosmesi Una disciplina per la salute della pelle chimici, biologici) e dell alterazione da malattia dell omeostasi cutanea. La necessità di dover determinare in vivo, in maniera corretta e obiettiva, lo stato della cute e l efficacia dei dermocosmetici ha portato allo sviluppo della cosiddetta diagnostica cutanea non invasiva che si avvale di strumenti utili nel misurare alcuni parametri cutanei quali: idratazione, perdita d acqua transepidermica, colore, elasticità, profondità e densità delle rughe, spessore dei diversi strati cutanei. In sintesi le attuali linee di intervento della moderna dermatocosmetologia sono: 1. contrasto all invecchiamento cronologico. Che non rappresenta solo una necessità estetica ma che, in un mondo caratterizzato dal progressivo allungamento della vita, significa anche poter prevenire o limitare eventuali patologie indotte dal progressivo deteriorarsi delle funzioni cutanee. Di non secondaria importanza è la considerazione che, essendo la cute il principale organo di comunicazione non-verbale, il suo aspetto sano può condizionare il successo relazionale e sociale di ciascuno di noi; 2. supporto alle terapie correntemente impiegate per curare vere e proprie malattie. Basti qui citare il minore ricorso all uso di creme cortisoniche in bambini affetti da dermatite atopica se si utilizzano emulsioni liporistrutturanti/idratanti capaci di restituire integrità e funzione allo strato corneo. I dermocosmetici trovano impiego fra un ciclo terapeutico e l altro in corso di trattamenti farmacologici di molte patologie (es. psoriasi o dermatite da contatto), prolungando e favorendo le remissioni. Non va, inoltre, dimenticato che i dermocosmetici possono far aumentare l aderenza alla terapia se impiegati per limitare gli effetti collaterali di alcuni farmaci (es. quelli dei retinoidi topici o sistemici per l acne); 3. prevenzione e contrasto agli effetti dannosi di fattori ambientali. Il tipico esempio viene dall eccessiva esposizione ai raggi solari soprattutto da parte di individui a rischio. La moderna fotoprotezione ha reso disponibili prodotti che non solo riducono la quantità di ultravioletti (UV) che impattano sulla pelle, ma contengono sostanze naturali capaci di riparare o limitare gli effetti degli UV sul DNA o sul sistema immunitario. Si è passati dalla fotoprotezione generica a quella dedicata. Prodotti in cui sia il veicolo che la tipologia di filtro vengono studiati per adattarli a: età, tipo di pelle, presenza di eventuali patologie, situazioni ambientali particolari. Analogamente, i dermocosmetici possono limitare, contrastare o prevenire gli effetti cutanei di stimoli chimici ripetuti come quelli cui vanno incontro particolari categorie (casalinghe, parrucchieri, baristi, ecc.). L impiego di dermocosmetici detergenti contenenti sostanze ad azione antibatterica o antifungina costituisce, infine, un valido presidio alla prevenzione e alla diffusione di malattie cutanee infettive. *Professore Ordinario di Dermatologia, Direttore della Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia, Università Federico II, Napoli. 8 COLLOQUIA

9 focus Dermocosmesi Dermatocosmesi come cura del sé L industria cosmetica immette sul mercato prodotti sempre più performanti e l enorme offerta dimostra come sia difficile una scelta personale e appropriata di ciò che realmente ci necessita, perché il mercato tende a confondere con richiami allusivi l acquirente, spesso distraendolo dalle sue effettive necessità. ISABELLA PIA PALMIERI* Il fattore immagine ha assunto una grande rilevanza nella nostra società. L essere umano, sano ed evoluto, tende a realizzare se stesso anche attraverso un esteriorità gradevole. Un piacevole aspetto fisico facilita il nostro inserimento nel sociale e ci aiuta a superare determinate insicurezze, consentendoci una migliore esaltazione della nostra individualità. Il continuo e costante confronto con gli altri porta a ricercare sempre un miglioramento di quelli che sono i segni visibili dell invecchiamento per apparire più in forma possibile. Il raggiungimento e la tutela della miglior performance psicofisica sono diventati necessità sociologiche e psicologiche. La richiesta di trattamenti estetici è notevolmente aumentata e la cura della pelle è sempre più un imperativo. Si tende a prendersi cura di sé fin da giovani in modo da controllare e contrastare i mutamenti dovuti all età che avanza, si evidenzia un attenzione particolare a tutto ciò che permette di sperare in un rallentamento dell invecchiamento e il cosmetico ha assunto un importanza tale da essere considerato quasi un bene primario. Ciascuno di noi utilizza quotidianamente almeno due o tre cosmetici e dietro tutti questi prodotti si nascondono una tecnologia complessa e la necessità di conoscere bene le esigenze della pelle il cui mantenimento in buono stato rimane l obiettivo del cosmetico. La cute è un sistema complesso che interagisce con l ambiente, ed è sempre sottoposta a numerosi stimoli nocivi fisici, chimici o meccanici in grado di accelerare i processi di invecchiamento. L industria cosmetica immette sul mercato prodotti sempre più performanti e l enorme offerta dimostra come sia difficile una scelta personale e appropriata di ciò che realmente ci necessita, perché il mercato tende a confondere con richiami allusivi l acquirente, spesso distraendolo dalle sue effettive necessità. Chi compra un cosmetico dovrebbe soffermarsi a leggere della sua formulazione, delle sue proprietà funzionali e delle materie prime usate. Spesso, nella pubblicità, parole chiave come idratante, emolliente, vengono usate senza precisare cosa stiano ad indicare, esse assumono un significato univoco rassicurante che ben predispone verso l acquisto. Il cosmetico, che non può vantare attività terapeutica, ha una sua funzione come strumento di prevenzione e per l ottimizzazione biologica della cute e degli annessi, assumendo, quindi, una grande importanza e merita la stessa conoscenza che si ha del farmaco. La figura del medico è centrale per discernere tra formulazioni sempre più innovative. Il paziente va educato a COLLOQUIA 9

10 Focus Dermocosmesi Dermatocosmesi come cura del sé conoscere il proprio tipo di pelle e il tipo di cosmetico consigliato, deve imparare a raggiungere una soddisfacente perizia nell applicazione e nella gestione personale dei mezzi adatti all igiene della cute, delle mucose, dei capelli e del mantenimento della loro salute. La continua aggressione della pelle da parte di detergenti, saponi, sostanze chimiche può danneggiare non solo la componente lipidica del film di superficie della cute ma, anche, quella intercellulare dello strato corneo, compromettendone la capacità di barriera. Ciò spesso si traduce in dermatiti irritative. Qualora gli insulti persistano può innescarsi una risposta infiammatoria auto perpetuantesi caratterizzata dal rilascio di mediatori chimici da attivazione leucocitaria e necrosi dei cheratinociti. Il danneggiamento della funzione barriera rappresenta una problematica impegnativa, perché la cute non è in grado di espletare adeguatamente le sue funzioni difensive aumentando così il rischio che insorgano patologie a carattere infiammatorio. Nel trattamento di queste affezioni è importante scegliere un approccio che miri a ripristinare l aspetto normale e le caratteristiche fisiologiche della cute, utilizzando creme, lozioni che, favorendo una funzione riparatrice e di rigenerazione, possiedano un effetto terapeutico. La veicolazione di principi biorestitutivi tende a reintegrare le perdite della cute mettendola nelle migliori condizioni di funzionalità. Prodotti a base di idralizzato proteico di collagene ed elastina hanno una grande azione idratante oltre che compensatrice della perdita di collagene. L obiettivo è quello di ricostruire la funzione barriera e favorire la reidratazione cutanea. Il cronoinvecchiamento è un processo fisiologico lento nel tempo di cui sono indicatori le rughe e la perdita di elasticità. Al fine di modulare l invecchiamento, i trattamenti anti-età usati giornalmente possono contrastare rilassamenti cutanei e rughe. La zona di eccellenza della formazione delle rughe è il viso, in cui sono presenti oltre che le rughe dovute all invecchiamento anche rughe di espressione delle guance, lì dove la pelle è continuamente sollecitata dai muscoli sottostanti. Da alcuni anni le creme anti-age sono spesso arricchite degli stessi principi attivi usati dalla medicina estetica e dalla dermatologia: acido ialuronico, mucopolisaccaridi, collagene, elastina, che rielaborati in complessi e polimeri, stimolano efficacemente il metabolismo cellulare e i fibroblasti, velocizzando il rinnovamento delle fibre di collagene e inibendo la collagenasi. Inoltre, sono spesso presenti anche sostanze di origine vegetale come, ad esempio, l estratto di portulaca, in grado di attenuare le rughe fini di espressione. I principi attivi e gli eccipienti dei nuovi cosmetici penetrano lo strato superficiale cutaneo, si posizionano tra le cellule ricostruendone la matrice oltre che richiamando e trattenendo acqua. I capelli rappresentano da sempre uno strumento di seduzione per il sesso femminile ed elemento rappresentativo del vigore e della gioventù per il maschile. Una bella chioma fluente cattura l attenzione, quindi la cura del capello diventa necessità, bisogno, un fattore di benessere e di comunicazione sociale. I prodotti che vengono usati devono migliorare visibilmente l aspetto della chioma dando un aspetto giovane e sano. Bisogna scegliere con cura lo shampoo più adatto, preferendo sostanze che non delipidizzano il fusto e ne integrino le proteine, che abbiano un buon potere schiumogeno e siano tollerate a livello cutaneo. La cosmesi, oggi, è un avanguardia tecnologica e necessita di una informazione medica di alto profilo basata sulla letteratura nazionale e internazionale che supporti ogni indicazione dei prodotti. Sempre più il medico estetico e il dermatologo si confrontano con pazienti che, per poter mettere a punto programmi specifici di trattamento, richiedono una consulenza qualificata sulla sicurezza e garanzie precise sull efficacia del prodotto. Si sente l esigenza di preparazioni sicure, dato che quotidianamente queste entrano in contatto con cute, mucose e capelli. Per ottenere una reale efficacia terapeutica è comunque necessaria la compliance del paziente, ovvero l adesione ai nostri consigli. Questa nasce dalla capacità del medico di prescrivere prodotti appropriati e di comunicare le caratteristiche del prodotto in modo tale da determinare una memorizzazione convincente e duratura. Certamente non si può prescindere da un iniziale giudizio positivo da parte dell utente di gradevolezza nei riguardi della formulazione e della sua percezione di efficacia effettiva e rapida. Il paziente per portare a termine la terapia deve riconoscere al prodotto un reale aiuto nel migliorare l aspetto della cute che deve apparire meno soggetta ai segni e ai danni del tempo. Un buon prodotto cosmetico non esaurisce la sua funzione con la protezione e la reintegrazione di sostanze, utili a migliorare le proprietà meccaniche della cute, ma deve avere una funzione restitutiva nel senso che deve riportare la pelle alle condizioni normali ottimali. *Spec. Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica; Docente Master II livello in Chirurgia Plastica Estetica dell Università degli Studi di Padova; Docente Centro Postuniversitario Medicina Ambulatoriale SIES VALET Bologna. 10 COLLOQUIA

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING)

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) Cosa bisogna sapere prima di decidere di fare lo sbiancamento dei denti? In inglese viene definito:dental bleaching 1. L'igiene orale correttamente eseguita

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

TRAINING E RE-TRAINING DEL PAZIENTE E/O CARE-GIVER IN TRATTAMENTO DIALITICO DOMICILIARE

TRAINING E RE-TRAINING DEL PAZIENTE E/O CARE-GIVER IN TRATTAMENTO DIALITICO DOMICILIARE Numero pagine: 1 di 8 PAZIENTE E/O CARE-GIVER IN Rev. Data Redatto Verificato Approvato 1 2013 GIT DP Gruppo Infermieristico Numero pagine: 2 di 8 1.COMPOSIZIONE DEL GRUPPO E METODOLOGIA DI LAVORO Le sottoscritte

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it FRANCESCO DOMENICO CAPIZZI IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione medico-malato IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità.

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità. Gli effetti delle lesioni cerebrali Dato che il cervello è coinvolto in tutto ciò che facciamo, le lesioni cerebrali possono provocare una vasta serie di effetti. Questi effetti variano da una persona

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

RIGENERANTI. AGLI ENZIMI Trattamento efficace di rinnovamento cellulare, stimola il ricambio epidermico e rende la pelle luminosa ed elastica.

RIGENERANTI. AGLI ENZIMI Trattamento efficace di rinnovamento cellulare, stimola il ricambio epidermico e rende la pelle luminosa ed elastica. TRATTAMENTI VISO RIGENERANTI ESFOLIANTE attamento indicato per ottenere una pelle liscia, luminosa e elastica, previene o attenua gli inestetismi più comuni e diffusi. Rimuove le cellule morte, leviga

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli