Chirurgia Flebologica. scheda Chirurgia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Chirurgia Flebologica. scheda 04.05 Chirurgia"

Transcript

1 scheda Chirurgia

2 Cos è Il servizio di di MediClinic fornisce i trattamenti chirurgici più moderni ed avanzati per la cura dell insufficienza venosa cronica. I trattamenti proposti sono scelti in base alle linee guida stabilite dalle società scientifiche internazionali più autorevoli. L obiettivo del servizio è la gestione della patologia venosa cronica in modalità mini-invasiva. Tutti gli interventi si svolgono nelle moderne pag. 2 sale operatorie di MediClinic da professionisti qualificati con esperienza pluriennale. In particolare, l équipe di Chirurgia Flebologica di MediClinic fornisce servizi sanitari quali: la diagnostica vascolare non invasiva; la chirurgia Flebologica; la riabilitazione vascolare; il trattamento e la prevenzione della malattia tromboembolica.

3 A chi si prescrive VALVOLA VENOSA L attività di di MediClinic è strettamente legata a quella dell Ambulatorio Specialistico di Angiologia, che fornisce servizi diagnostici di altissimo livello in campo flebologico. A tutti i pazienti che presentano i sintomi e i segni dell insufficienza venosa cronica (IVC) viene consigliato un ecocolordoppler degli arti inferiori. In particolare questi sintomi e segni si riassumono nell elenco sottostante: Teleangectasie e Venulectasie Varici visibili e palpabili Pesantezza e stanchezza degli arti inferiori Crampi notturni pag. 3 Edemi declivi Prurito Dolore fino alla claudicazione venosa Ipodermite Pigmentazioni cutanee Eczemi varicosi Varicorragie Ulcere Qualora l ecocolordoppler degli arti inferiori evidenzi la presenza di insufficienza venosa cronica, a seconda della gravità della patologia verrà prescritto il miglior trattamento medico che può andare dall elastocompressione alla terapia medica e quella chirurgica più adatta al problema del paziente. APERTA CHIUSA

4 Obiettivi L obiettivo primario di MediClinic è quello di fungere da punto di riferimento nazionale e internazionale per la diagnosi e il trattamento delle patologie flebologiche, la formazione e il training di specialisti del settore, la ricerca scientifica e la continua innovazione tecnologica L obiettivo dell équipe di Chirurgia Flebologica coordinata dal Dott. Dimitrios Kontothanassis è quello di fornire trattamenti mini-invasivi che rispettino le linee guida internazionali in materia, in particolare quelle divulgate dall American Venous Forum (AVF) e dalla Society of Vascular Surgery (SVS). Scopo di MediClinic è quello di promuovere la qualità e l innovazione nella flebologia clinica e nella scienza Flebologica. Il paziente viene valutato in maniera olistica per poter garantire l erogazione di una prestazione sanitaria appropriata utilizzando tecnologie, strutture diagnostiche e tecniche pag. 4 terapeutiche d avanguardia. L obiettivo primario di MediClinic è quello di fungere da punto di riferimento nazionale e internazionale per la diagnosi e il trattamento delle patologie flebologiche, la formazione e il training di specialisti del settore, la ricerca scientifica e la continua innovazione tecnologica. MediClinic garantisce ai suoi assistiti quei principi etici e deontologici finalizzati all offerta di un trattamento d eccellenza, senza applicare le regole della spending review oppure le logiche del risparmio economico a scapito di una prestazione di qualità. Trattamenti Quando è possibile eseguire un intervento chirurgico laser, questa tecnica è da preferirsi rispetto a tutte quelle menzionate Le tecniche chirurgiche adottate possono essere riassunte in due grandi categorie: quelle TRADIZIONALI e quelle ENDOVASCOLARI. Quelle tradizionali vengono rappresentate per la stragrande maggioranza dalla legatura e stripping dell asse safenico malato (vena grande o piccola safena), la chirurgia conservativa del tronco safenico (acronimo C.H.I.V.A.), le tecniche ambulatoriali A.S.V.A.L.. Le tecniche endovascolari si dividono in termiche e tumescenti (laser, radiofrequenza e vapore) e in non termiche e non tumescenti (scleroterapia, colla di cianoacrilato, schiuma sclerosante, ablazione meccanico-chimica). Rispettando le più rigide linee guida internazionali e in ottemperanza a tutte le evidenze mediche pubblicate, quando è possibile eseguire un intervento chirurgico laser, questa tecnica è da preferirsi rispetto a tutte quelle menzionate. TECNICHE ENDOVASCOLARI TERMICHE E TUMESCENTI 1 - Laser Questa tecnica prevede l occlusione della vena safena malata e non la sua asportazione. Il procedimento consiste nell introdurre all interno della vena, mediante tecnica percutanea, una fibra laser e attraverso la trasmissione di calore, ottenere l occlusione della stessa. La vena obliterata verrà completamente riassorbita dall organismo nell arco di pochi mesi. Questa tecnica è miniinvasiva in quanto non richiede incisioni chirurgiche e punti di sutura e si esegue in anestesia locale. L assenza di traumi e del dolore causati dall intervento chirurgico tradizionale permette una rapida ripresa dell attività e un comfort post-operatorio decisamente ottimale. Non tutti i pazienti possono essere trattati con tali tecnologie, motivo per

5 04.05 pag. 5 Vena grande safena appena obliterata con tecnica laser - Scansione trasversale Vena grande safena appena obliterata con tecnica laser - Scansione longitudinale 2 - Radiofrequenza La tecnica è sovrapponibile a quella del laser, ma la sostanziale differenza sta nel generatore di calore che in questo caso è un microprocessore che produce onde elettromagnetiche. La temperatura viene in questo caso trasmessa alla parete della vena da trattare attraverso un catetere particolare assistito da un generatore. L effetto termico sulla vena è quello di produrre il collasso immediato della parete venosa e l occlusione graduale della medesima attraverso l iperplasia dei fibroblasti e l ispessimento della parete venosa. Questa tecnica può essere utilizzata con alcuni limitazioni, per esempio per vene molto brevi e di diametro modesto. cui soltanto chirurghi esperti in questa metodica possono valutare accuratamente il caso clinico da sottoporre all intervento chirurgico per non incorrere in problemi intra-operatori. Il vero vantaggio di questa metodica è quello di poter avere un risultato in termini di recidive di varici molto basso e nettamente inferiore alla tecnica dello stripping e delle altre metodiche (scleroterapia, C.H.I.V.A.). Il ritorno alla vita lavorativa è pressoché immediato, per cui si tratta di una tecnica adatta per le persone con attività professionale intensa ma nello stesso tempo grazie alla sua mini-invasività può essere considerata la scelta per le persone adulte e anziane nonché per le donne giovani in quanto il risultato cosmetico è eccellente.

6 04.05 pag. 6 Arto inferiore prima del trattamento endovascolare Arto inferiore dopo il trattamento endovascolare TECNICHE ENDOVASCOLARI NON TERMICHE E NON TUMESCENTI Scleroterapia ecoguidata (ecosclerosi) Pur essendo una tecnica molto diffusa a livello ambulatoriale, questa metodica non è stata validata dalle linee guida internazionali della EVF (European Venous Forum) e della ESVS (European Society for Vascular Surgery) come tecnica efficace per il trattamento della vena safena magna. Il suo utilizzo prevede una iniezione di sostanze chimiche sclerosanti in forma pura o sotto forma di schiuma (scleromousse) le quali determinano una tromboflebite chimica controllata che porta gradualmente alla chiusura del vaso. Il procedimento è semplice e di rapida esecuzione, ma i risultati a breve e medio termine non hanno documentato l efficacia dei risultati clinici dello stripping, della tecnica laser e della tecnica a radiofrequenza. L utilizzo di questa tecnica è prevalentemente di tipo ambulatoriale ed estetico per trattare piccole vene varicose. Oltre alle recidive di varici, la scleroterapia presenta una serie di rischi, seppur rari, che tuttavia comprendono: discromia della pelle chiusura incompleta della vena reazioni allergiche trombosi necrosi tissutale ulcere cutanee di piccola taglia Colla di Cianoacrilato Questa metodica è di recente introduzione nel panorama delle tecniche chirurgiche utilizzate per la flebologia e prevede l iniezione ecoguidata e attraverso un apposito catetere endovascolare di colla all interno del tronco della vena grande o piccola safena. L effetto chimico immediato è quello dell obliterazione del vaso. La tecnica non prevede un anestesia ma i risultati a distanza di un anno sembrano decisamente peggiori in termini di successo e complicanze rispetto alle metodiche menzionate in precedenza. I costi per adesso sono estremamente superiori addirittura a quelli del laser e della radiofrequenza. Ablazione meccano-chimica Questa novità nel settore della Chirurgia Flebologica prevede una distruzione meccanica dell intima del vaso attraverso un catetere endovascolare rotazionale. In concomitanza del danno meccanico endoteliale si aggiunge l iniezione di liquido sclerosante che mira alla distruzione dell endotelio venoso quindi all obliterazione del vaso. È una metodica

7 04.05 pag. 7 di facile utilizzo assistita ecograficamente e non prevede l anestesia locale. Essendo di recentissima introduzione i risultati a breve termine non permettono una buona valutazione anche se risultano peggiori a quelli del laser. I costi anche in questo caso sono ampiamente superiori alle metodiche laser e a radiofrequenza. TECNICHE TRADIZIONALI Legatura alta e stripping della vena safena È la tecnica tradizionale più usata per il trattamento dell insufficienza venosa cronica. Consiste nell eseguire un incisione a livello inguinale per l isolamento della vena safena magna oppure a livello del poplite per l isolamento della vena piccola safena. La vena viene incannulata con una sonda chiamata stripper la quale viene fatta fuoriuscire dalla pelle attraverso una controincisione distale. L asportazione della vena safena o stripping permette l eliminazione del vaso varicoso quindi conduce alla risoluzione dei sintomi dell IVC. A completamento dello stripping vengono eseguite multiple incisioni sulla pelle attraverso le quali vengono asportate le collaterali varicose. La tecnica anestesiologica prevalentemente adottata per questa metodica è l anestesia spinale. Nonostante il risultato clinico in termini di efficacia sia pressoché uguale al laser nel breve e nel medio termine, questa tecnica risulta decisamente più traumatica, dolorosa e poco cosmetica. Valutando i risultati a lungo termine il tasso di recidive è circa 10 volte superiore rispetto a quella del laser e della radiofrequenza, motivo per cui a livello europeo è considerata una tecnica ormai superata e obsoleta. Flebectomie-A.S.V.A.L. In molti casi la diagnostica vascolare ecocolordoppler può documentare la presenza di vene varicose sporgenti e visibili all occhio nudo sotto la pelle che in realtà sono rami di un tronco safenico sano. In questi casi si può procedere alla sola eliminazione di queste vene per prevenire il peggioramento clinico del paziente e per preservare il tronco safenico ancora sano. La flebectomia consiste nella la rimozione di una vena attraverso una piccola incisione in anestesia locale. Un piccolo uncino viene inserito attraverso la pelle anestetizzata e attraverso lievi movimenti di trazione si agganciano i rami varicosi e si asportano. Questa procedura può essere fatta in combinazione con il trattamento dell asse safenico principale. La tecnica anestesiologica utilizzata è quella dell anestesia locale lungo le varicosità.

8 04.05 pag. 8 C.H.I.V.A. È la sigla che indica un trattamento conservativo emodinamico ambulatoriale per la cura dell insufficienza venosa. Il tronco safenico (grande o piccola safena) non viene né asportato né chiuso ma conservato. Attraverso una strategia accurata si eseguono alcuni tagli e quindi delle legature per l asportazione di collaterali safeniche varicose e per l interruzione della comunicazione del giunto safeno-femorale o safenopopliteo. Secondo tutte le linee guida internazionali questa metodica trova un utilizzo inferiore all 1% dei casi e deve essere eseguita da chirurghi estremamente competenti con ottima conoscenza nella diagnostica vascolare ultrasonografica (ecocolordoppler), attraverso la quale si valuta l intera strategia del trattamento. PERCORSO CHIRURGICO La presa in carico di un paziente con malattia varicosa inizia con una visita ambulatoriale, una visita angiologica e una visita chirurgica vascolare. In alcuni casi la diagnostica non invasiva ecocolordoppler può essere associata nello stesso momento con la visita chirurgica vascolare. Una volta visitato il paziente si decide insieme la miglior strategia terapeutica, che può essere di tipo medico o chirurgico. Qualora si dovesse optare per un intervento chirurgico il paziente viene adeguatamente informato sulle procedure di intervento. L intervento richiede al massimo un ricovero ambulatoriale, cioè che comporta la dimissione del paziente dopo circa 3 ore dall intervento e comunque non oltre l orario di chiusura della clinica (non è prevista degenza notturna). Durante il periodo post-operatorio il paziente è posto sotto stretta osservazione del personale nelle confortevoli stanze appositamente allestite di MediClinic. In base alle indicazioni del chirurgo, saranno previste visite di follow-up. Le visite di follow-up sono fondamentali nel determinare se la procedura ha prodotto i risultati desiderati indipendentemente dalla procedura adottata. La malattia venosa può ripresentarsi qualche anno dopo l intervento. Per questo motivo il follow-up annuale del paziente flebopatico non è solamente consigliabile ma rappresenta una fase fondamentale della gestione della malattia.

9 Perché scegliere MediClinic L équipe di di MediClinic ha eseguito più di interventi endovascolari laser con risultati di eccellenza ampiamente divulgati e documentati nella letteratura internazionale. La competenza dei professionisti che ne fanno parte è documentata inoltre dall ampio numero di articoli scientifici pubblicati sulle maggiori riviste internazionali dedicate alla ricerca in campo flebologico. Tutte le scelte terapeutiche vengono eseguite aderendo ai canoni stabiliti dalle società scientifiche internazionali più quotate. Per garantire l erogazione di prestazioni sanitarie appropriate al paziente, gli specialisti di MediClinic utilizzano tecnologie, strutture diagnostiche e tecniche terapeutiche d avanguardia. Le apparecchiature di altissima qualità e pag. 9 sofisticazione utilizzate presso MediClinic contribuiscono a raggiungere i massimi risultati terapeutici. Allo stesso modo la modernità delle strutture in cui vengono eseguite le terapie è garanzia di sicurezza per il paziente. L alto livello di collaborazione tra l équipe di e le altre équipe di MediClinic come Angiologia, Diagnostica per Immagini, Ortopedia, Fisiatria, Fisioterapia, Podologia fa sì che la terapia chirurgica si inserire in un percorso di salute integrato composto da varie terapie, tutte volte a risolvere il problema del paziente con un approccio olistico e focalizzato sulle sue cause profonde. L équipe segue principi etici e deontologici precisi finalizzati all offerta di un trattamento d eccellenza ad ogni assistito.

10 04.05 pag. 10 Tempi e costi Prestazione Prezzo Durata Bendaggio triplo strato 50,00 15 minuti Medicazione avanzata complessa di ferita con estensione cm 2 e/o profondità limitata al derma Medicazione avanzata semplice di ferita con estensione < 10 cm 2 e/o superficiale 100,00 15 minuti 80,00 30 minuti Medicazione di ferita 50,00 30 minuti Scleroterapia 70,00* 30 minuti Visita angiologica + ecodoppler 120,00 30 minuti Interventi chirurgici laser 1.000,00* 30 minuti Interventi di flebectomie/ revisione di recidive/ 800,00* 30 minuti scleromousse Piccoli interventi chirurgici senza utilizzo di laser 250,00* 30 minuti Interventi chirurgici complessi di revisione o 2.000,00* >60 minuti interventi chirurgici bilaterali laser * a partire da Per tutte le prestazioni le liste di attesa variano da 1 a 7 giorni. Il prezzo di ciascun intervento chirurgico sarà variabile in base alle necessità di ogni paziente. I prezzi indicati possono inoltre variare senza preavviso. Per conoscere i prezzi aggiornati visitate il portale servizi all indirizzo https://portaleservizi.mediclinic.it

11 04.05 pag. 11 Bibliografia Agus GB, Mancini S, Magi G. for the IEWG (Kontothanassis D). The first 1000 cases of Italian Endovenous-laser Working Group (IEWG). Rationale, and long-term outcomes for the period, International Angiology 2006;25: Camporese G, Bernardi E, Prandoni P, Noventa F, Verlato F, Simioni P, Ntita K, Salmistraro G,Frangos C, Rossi F, Cordova R, Franz F, Zucchetta P, Kontothanassis D, Andreozzi GM; KANT (Knee Arthroscopy Nadroparin Thromboprophylaxis) Study Group. Lowmolecular-weight heparin versus compression stockings for thromboprophylaxis after knee arthroscopy: a randomized trial, Ann Intern Med. 2008;149(2):73-82 Cosmi B, Filippini M, Tonti D, Avruscio G, Ghirarduzzi A, Bucherini E, Camporese G, Imberti D, Palareti G, Kontothanassis D; STEFLUX Investigators (Kontothanassis D). A randomized double-blind study of low-molecular-weight heparin (parnaparin) for superficial vein thrombosis: STEFLUX (Superficial ThromboEmbolism and Fluxum), J Thromb Haemost Jun;10(6): De Zolt P, Kontothanassis D, Labropoulos N. Incidence of Accessory Vein Reflux in the Long Term Follow-Up after Enovenous Laser Ablation of Great Saphenous Vein. XVII World Congress of the International Union of Phlebology, International Angiology, Volume 32, Oct 2013, Suppl. 1 to issue no. 5 Gloviczki P, Comerota AJ, Dalsing MC, Eklof BG, Gillespie DL, Gloviczki ML, Lohr JM, McLafferty RB, Meissner MH, Hassan Murad, Padberg FT, Pappas PJ, Passman MA, Raffetto JD, Vasquez MA, Wakefield TW. The care of patients with varicose veins and associated chronic venous diseases: Clinical practice guidelines of the Society for Vascular Surgery and the American Venous Forum, J Vasc Surg 2011;53:2S-48S Kontothanassis D, Bianchera G, Rampazzo L, Frego M, D Amico DF. Il trattamento delle vene varicose con EVLT (Endovenous Laser Treatment) in pazienti ad alto rischio, Società triveneta di Chirurgia, Padova, 13 December 2002, Acta Chirurgica Italica Kontothanassis D, Scuro A, Griso A, Di Mitri R. Endovenous laser treatment of varicose veins: a three-year personal experience Controversies and Updates in Vascular Surgery - Abstracts of Symposium: ambulatory techniques for varicose veins, 2006 Edizioni Minerva Medica Kontothanassis D, Di Mitri R, Ferrari Ruffino S, Zambrini E, Camporese G, Gerard JL, Labropoulos N. Endovenous laser treatment of the small saphenous vein, J Vasc Surg 2009;49:973-9

12 04.05 pag. 12 Kontothanassis D, Di Mitri R, Ferrari Ruffino S, Ugliola M, Labropoulos N; IEWG Group, Endovenous thermal ablation. Standardization of laser energy: literature review and personal experience, Int Angiol.2007;26(2):183-8 Kontothanassis D, De Zolt P, Labropoulos N, Endovenous Laser Ablation Follow up Study (ELAFOS). A prospective Trial to Assess Long Terme EVLA Results, XVII World Congress of the International Union of Phlebology, International Angiology, Volume 32, Oct 2013, Suppl. 1 to issue no. 5 Labropoulos N, Kontothanassis D, Gasparis AP, Tassiopoulos AK. No junctional tributary recurrence after endovenous laser or radiofrequency ablation: why high ligation can be avoided?, published in Controversies and Updates in Vascular Surgery 2008 Edizioni Minerva Medica Nicolaides AN, Allegra C, Bergan J, Bradbury A, Cairols M, Carpentier P, Comerota A, Delis C, Eklof B, Fassiadis N, Georgiou N, Geroulakos G, Hoffmann U, Jantet G, Jawien A, Kakkos S, Kalodiki E, Labropoulos N, Neglen P, Partsch P, Perrin M, Rabe E, Ramelet AA; Vayssaira M, Ioannidou E, Taft A. Management of chronic venous disorders of the lower limbs: guidelines according to scientific evidence, Int Ang 2008;27(1):1-59 save the date ISVD 2014 International Venous Course 19 th - 20 th September 2014 mediclinic - pozzonovo (pd) - Italy Directors: Dimitrios Kontothanassis (Italy), Nicos Labropoulos (USA) MediClinic è stata la sede dell ISVD International Venous Course 2013, uno degli eventi di formazione sulla chirurgia vascolare più importanti nel panorama internazionale. MediClinic srl Via IV Novembre 10/C, Pozzonovo PD tel , fax

Dimitrios Kontothanassis

Dimitrios Kontothanassis INFORMAZIONI PERSONALI Dimitrios Kontothanassis Via Caldirolo 100, 44123, Ferrara, Italia 0532 757508 338 2464006 direttore@mediclinic.it www.kontothanassis.it Sesso Maschile Data di nascita 18/05/1970

Dettagli

adiofrequenza, cleromousse.

adiofrequenza, cleromousse. 6 CORSO NAZIONALE IEWG AVANZATO DALLA TEORIA ALLA PRATICA e Leprocedure Endovascolari nadovascolari nel trattamento el della trattamento IVC: ella Laser IVC: Endovenoso, aser Radiofrequenza, Scleromousse.

Dettagli

L insufficienza venosa cronica degli arti inferiori, la cui espressione più diffusa è

L insufficienza venosa cronica degli arti inferiori, la cui espressione più diffusa è IL TRATTAMENTO LASER (ELVeS) DELLE VENE VARICOSE Dott. Alessandro MASTROMARINO L insufficienza venosa cronica degli arti inferiori, la cui espressione più diffusa è rappresentata dalla comparsa delle varici

Dettagli

TRATTAMENTO MINI INVASIVO CON SCLEROMOUSSE DI VENE VARICOSE DEGLI ARTI INFERIORI

TRATTAMENTO MINI INVASIVO CON SCLEROMOUSSE DI VENE VARICOSE DEGLI ARTI INFERIORI TRATTAMENTO MINI INVASIVO CON SCLEROMOUSSE DI VENE VARICOSE DEGLI ARTI INFERIORI Le varici sono dilatazioni a forma di sacco delle vene che spesso assumono andamento tortuoso. Queste rappresentano una

Dettagli

WORKSHOP IL LASER NELLE EMORROIDI E VARICI DEGLI ARTI INFERIORI. UNA SOLUZIONE MODERNA PER UN ANTICO PROBLEMA.

WORKSHOP IL LASER NELLE EMORROIDI E VARICI DEGLI ARTI INFERIORI. UNA SOLUZIONE MODERNA PER UN ANTICO PROBLEMA. WORKSHOP IL LASER NELLE EMORROIDI E VARICI DEGLI ARTI INFERIORI. UNA SOLUZIONE MODERNA PER UN ANTICO PROBLEMA. Il trattamento laser ELVeS delle varici degli arti inferiori:indicazioni Dott. Alessandro

Dettagli

LA DAY SURGERY DEL FUTURO

LA DAY SURGERY DEL FUTURO LA DAY SURGERY DEL FUTURO FERRARA Sabato 23 ottobre 2010 FLEBOLOGIA CHIRURGICA E ANGIOLOGIA Dott. Michele Ugliola - D.ssa Patrizia Pantani Dott. Stefano Gelsomini FLEBOLOGIA CHIRURGICA AL FERRARA DAY SURGERY

Dettagli

Ecocolordoppler. scheda 01.03 Diagnostica per immagini

Ecocolordoppler. scheda 01.03 Diagnostica per immagini scheda 01.03 Diagnostica per immagini Cos è L ecocolordoppler è l esame di prima scelta per la diagnosi di patologie dei vasi sanguigni arteriosi e venosi. I vantaggi di questa metodica sono rappresentati

Dettagli

Informativa intervento chirurgico di Stripping della vena grande safena

Informativa intervento chirurgico di Stripping della vena grande safena Informativa intervento chirurgico di Stripping della vena grande safena Il presente documento ha lo scopo di informarla e di fornirle, in maniera il più possibile semplice e comprensibile, tutte le notizie

Dettagli

LA SOLUZIONE AI NODULI BENIGNI DELLA TIROIDE

LA SOLUZIONE AI NODULI BENIGNI DELLA TIROIDE LA SOLUZIONE AI NODULI BENIGNI DELLA TIROIDE www.modilite.info MODILITE In Italia la patologia nodulare tiroidea è piuttosto frequente ed è spesso asintomatica. Circa l 80% dei noduli tiroidei sono benigni

Dettagli

M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Dal Ry Daniele Data di nascita 19/03/63 Qualifica Amministrazione Dirigente Medico Azienda Ospedaliera Ospedale Civile

Dettagli

Gambe sane e belle. Scleroterapia

Gambe sane e belle. Scleroterapia Gambe sane e belle Scleroterapia Perché le vene sono tanto importanti? Vene e arterie sono le vie di trasporto del sangue. Le vene hanno la funzione di riportare il sangue al cuore. Questo ritorno di sangue

Dettagli

La Visita Specialistica o l ecocolor-doppler?

La Visita Specialistica o l ecocolor-doppler? La Visita Specialistica o l ecocolor-doppler? Quale eseguire prima? Dr.ssa M. Rosa PIGLIONICA U.O. di Chirurgia Vascolare Azienda Ospedaliera San Gerardo, Monza La Valutazione Clinica 1 Diagnosi di invio

Dettagli

termoablazione con laser, intervento chirurgico di legatura e di stripping.

termoablazione con laser, intervento chirurgico di legatura e di stripping. NOMECOMMERCIALE NOMEGENERICO PRODUTTORE FORNITORE INDICAZIONED USO INTERVENTO DIRIFERIMENTO DESCRIZIONE SCHEDAPRODOTTO Catetere Closure Fast Catetere venoso a radiofrequenza Vnus medical technologies,

Dettagli

Colpisce più frequentemente il sesso femminile (rapporto 3/1)soprattutto fino alla 5 decade, poi la forbice si riduce nettamente.

Colpisce più frequentemente il sesso femminile (rapporto 3/1)soprattutto fino alla 5 decade, poi la forbice si riduce nettamente. Casa di Cura Villa Tirrena 57125 Livorno, Via Montebello 102 Centralino 0586 263111 email : info.villatirrena@suoreaddolorata.it Responsabile : Dr. Alessandro Mascitelli L insufficienza venosa cronica

Dettagli

SERVIZIO DI ANGIOLOGIA E CHIRURGIA VASCOLARE

SERVIZIO DI ANGIOLOGIA E CHIRURGIA VASCOLARE SERVIZIO DI ANGIOLOGIA E CHIRURGIA VASCOLARE ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA Il Servizio di Angiologia e Chirurgia vascolare dell AIED si occupa di prevenzione, diagnosi

Dettagli

INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA

INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA L IVC ha sofferto in passato per la mancanza di precisione nella diagnosi che ha procurato dati contrastanti negli studi sul trattamento di specifiche patologie venose. A tale

Dettagli

Approccio diagnostico in medicina estetica : la base per un giusto programma correttivo E. Bartoletti

Approccio diagnostico in medicina estetica : la base per un giusto programma correttivo E. Bartoletti PROGRAMMA PRELIMINARE I FORUM INTERSOCIETARIO - LA FLEBOLOGIA E LE PATOLOGIE DI CONFINE VENERDI 16 MARZO 2012 ORE 09,00 SIMPOSIO CONGIUNTO con la Società Italiana di Medicina Estetica Pres. F. Tomaselli

Dettagli

Un unica e completa soluzione per il trattamento dell incontinenza venosa e dei suoi effetti.

Un unica e completa soluzione per il trattamento dell incontinenza venosa e dei suoi effetti. E L V e S S I S T E M A L A S E R P E R P R O C E D U R E E N D O V A S C O L A R I Un unica e completa soluzione per il trattamento dell incontinenza venosa e dei suoi effetti. ELVeS è garanzia di rapide

Dettagli

CENTRAL EUROPEAN VASCULAR FORUM

CENTRAL EUROPEAN VASCULAR FORUM 9th INTERNATIONAL CONGRESS of the CENTRAL EUROPEAN VASCULAR FORUM 2014 October, 16-18, 2014 Rome, Italy 1 Ateneo Pontificio Regina Apostolorum The following Scientific Society will join the Congress Le

Dettagli

VARICI VARICOFLEBITI TVP

VARICI VARICOFLEBITI TVP VARICI VARICOFLEBITI TROMBOFLEBITI TVP EP PATOLOGIA VENOSA Prof. Anna florio ANATOMIA CIRCOLO VENOSO DEGLI ARTI INFERIORI Vene del piede Circolo venoso profondo Circolo venoso superficiale Vene perforanti

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Posizione ricoperta. Esperienza professionale. Ferrari Ruffino Salvatore MD, PhD ferrari@mediclinic.

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Posizione ricoperta. Esperienza professionale. Ferrari Ruffino Salvatore MD, PhD ferrari@mediclinic. Curriculum Vitae Informazioni personali Ferrari Ruffino Salvatore MD, PhD ferrari@mediclinic.it Posizione ricoperta Esperienza professionale Chirurgo Vascolare Studente interno e Medico frequentatore prima,

Dettagli

LA CURA DELLE VARICI CON IL LASER NOTIZIE PREOPERATORIE

LA CURA DELLE VARICI CON IL LASER NOTIZIE PREOPERATORIE Dott. UGO BACCAGLINI SPECIALISTA IN CHIRURGIA GENERALE SPECIALISTA IN CHIRURGIA TORACO-POLMONARE LA CURA DELLE VARICI CON IL LASER NOTIZIE PREOPERATORIE 1 INDICE COME POSSO CURARE LE VENE VARICOSE? Posso

Dettagli

I Trattamenti Endovascolari

I Trattamenti Endovascolari Centro Interuniversitario di Ricerca e Formazione in Flebologia I Trattamenti Endovascolari IL TRATTAMENTO CON LASER E VISIOVEN Luigi Goffredi NEL TRATTAMENTO CHIRURGICO DELLE COLLATERALI VARICOSE SAFENICHE

Dettagli

scheda 04.03 Chirurgia Chirurgia dell arto superiore

scheda 04.03 Chirurgia Chirurgia dell arto superiore scheda 04.03 Chirurgia Cos è Il servizio di di MediClinic tratta in regime di day surgery tutte le patologie del polso, del gomito e della spalla che non richiedono degenza notturna post-intervento. Gli

Dettagli

Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE

Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE PROF. FRANCESCO MONTORSI PROFESSORE ORDINARIO DI UROLOGIA UNIVERSITA VITA SALUTE SAN RAFFAELE MILANO Guida per il paziente candidato a ricovero per intervento di VARICOCELECTOMIA per la cura del VARICOCELE

Dettagli

LA GESTIONE DELLE LESIONI DIFFICILI OGGI Il punto di vista del chirurgo

LA GESTIONE DELLE LESIONI DIFFICILI OGGI Il punto di vista del chirurgo LA GESTIONE DELLE LESIONI DIFFICILI OGGI Il punto di vista del chirurgo P. Bonadeo Dipartimento di Chirurgia Week Day Surgery ASL AL P.O. Tortona GESTIONE L insieme delle azioni poste in essere per perseguire

Dettagli

CURRICULUM. Pubblicazioni scientifiche:

CURRICULUM. Pubblicazioni scientifiche: CURRICULUM Io sottoscritto Dr. Lorenzo Bocci nato a Figline V.no il 10/04/1953 e residente in Via dichiaro: Di essere in possesso di: - Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita il 03/10/1983 presso l

Dettagli

Laser VENEX SISTEMA APPLICATIVO DELLA KLS MARTIN PER L OCCLUSIONE LASER ENDOVENOSA. Facile da usare Flessibile Preciso Compatibile

Laser VENEX SISTEMA APPLICATIVO DELLA KLS MARTIN PER L OCCLUSIONE LASER ENDOVENOSA. Facile da usare Flessibile Preciso Compatibile Laser VENEX SISTEMA APPLICATIVO DELLA KLS MARTIN PER L OCCLUSIONE LASER ENDOVENOSA Facile da usare Flessibile Preciso Compatibile Tecnica innovativa Sistema applicativo della KLS Martin per occlusione

Dettagli

FILE UNICO. MOD 7.2.6 01 set 2010 2 01 set 2014 1 di 9. PROVIDER 2806 Identificativo 2806-119188 Ed. 2 Alias srl - Provider 2806

FILE UNICO. MOD 7.2.6 01 set 2010 2 01 set 2014 1 di 9. PROVIDER 2806 Identificativo 2806-119188 Ed. 2 Alias srl - Provider 2806 01 set 2010 2 01 set 2014 1 di 9 Identificativo 2806-119188 Ed. 2 Alias srl - Provider 2806 PROBLEMATICHE VASCOLARI AD ALTO IMPATTO SOCIALE NOVITA' E AGGIORNAMENTI IN TEMA DI VARICI DEGLI ARTI INFERIORI

Dettagli

STUDIO CLINICO-SPERIMENTALE SUGLI EFFETTI DELL IDROMMASSAGGIO CON ACQUA SALSOBROMOIODICA DELLE THERMAE OASIS NEL TRATTAMENTO DELLA MALATTIA VARICOSA

STUDIO CLINICO-SPERIMENTALE SUGLI EFFETTI DELL IDROMMASSAGGIO CON ACQUA SALSOBROMOIODICA DELLE THERMAE OASIS NEL TRATTAMENTO DELLA MALATTIA VARICOSA STUDIO CLINICO-SPERIMENTALE SUGLI EFFETTI DELL IDROMMASSAGGIO CON ACQUA SALSOBROMOIODICA DELLE THERMAE OASIS NEL TRATTAMENTO DELLA MALATTIA VARICOSA Experimental-clinical study on the effects of hydromassage

Dettagli

Intervento per varici degli arti inferiori

Intervento per varici degli arti inferiori ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E CARTA DEI SERVIZI Ospedale S. Maria del Carmine Rovereto Unità operativa di chirurgia generale Centro di valutazione preoperatoria Intervento per varici degli arti inferiori

Dettagli

Fig. 1 Funzionamento del sistema valvolare

Fig. 1 Funzionamento del sistema valvolare Le vene varicose (varici) sono una malattia cronica (insufficienza venosa cronica) legata a fattori costituzionali e ambientali che rendono meno elastiche le pareti delle vene. Esse si manifestano agli

Dettagli

CORSO LABORATORIO DI DIAGNOSTICA E TERAPIA ENDOVASCOLARE IN FLEBOLOGIA E MEDICINA ESTETICA (CON SESSIONI APPLICATIVE PRATICHE)

CORSO LABORATORIO DI DIAGNOSTICA E TERAPIA ENDOVASCOLARE IN FLEBOLOGIA E MEDICINA ESTETICA (CON SESSIONI APPLICATIVE PRATICHE) CORSO LABORATORIO DI DIAGNOSTICA E TERAPIA ENDOVASCOLARE IN FLEBOLOGIA E MEDICINA ESTETICA (CON SESSIONI APPLICATIVE PRATICHE) Piacenza 5-6 - 7 marzo 2015 Best Western Park Hotel - Strada Val Nure 7 RAZIONALE

Dettagli

INQUADRAMENTO DEL PAZIENTE CON SOSPETTO DI TROMBOSI VENOSA: GESTIONE OSPEDALIERA O AMBULATORIALE

INQUADRAMENTO DEL PAZIENTE CON SOSPETTO DI TROMBOSI VENOSA: GESTIONE OSPEDALIERA O AMBULATORIALE Modulo di Diagnostica Vascolare Azienda Ospedaliera - Universitaria Arcispedale S. Anna CONA - FERRARA - INQUADRAMENTO DEL PAZIENTE CON SOSPETTO DI TROMBOSI VENOSA: GESTIONE OSPEDALIERA O AMBULATORIALE

Dettagli

LA SOLUZIONE AI NODULI BENIGNI DELLA TIROIDE

LA SOLUZIONE AI NODULI BENIGNI DELLA TIROIDE LA SOLUZIONE AI NODULI BENIGNI DELLA TIROIDE www.modilite.info MODILITE In Italia la patologia nodulare tiroidea è piuttosto frequente ed è spesso asintomatica. Circa l 80% dei noduli tiroidei sono benigni

Dettagli

PROGETTO IPEM SAFENECTOMIA PERCUTANEA ECOGUIDATA A RF

PROGETTO IPEM SAFENECTOMIA PERCUTANEA ECOGUIDATA A RF PROGETTO IPEM SAFENECTOMIA PERCUTANEA ECOGUIDATA A RF PROGETTO IPEM Il progetto IPEM nasce a Genova, dalla passione di un gruppo di medici per la radiologia e per le tecniche di trattamento miniinvasive.

Dettagli

Per una rapida e sicura rimozione endovenosa delle vene varicose e delle varici

Per una rapida e sicura rimozione endovenosa delle vene varicose e delle varici Per una rapida e sicura rimozione endovenosa delle vene varicose e delle varici Dove passione e tecnologia si incontrano, nasce l'innovazione... Le vene varicose influenzano la qualità della vita di milioni

Dettagli

Diagnosi e trattamento dell insufficienza venosa. Percorso condiviso tra Specialista e Medico di Medicina Generale.

Diagnosi e trattamento dell insufficienza venosa. Percorso condiviso tra Specialista e Medico di Medicina Generale. Diagnosi e trattamento dell insufficienza venosa. Percorso condiviso tra Specialista e Medico di Medicina Generale. Casa di Cura Villa dei Pini - via dei Pini, 31-62012 Civitanova Marche (MC) 28/06/2014

Dettagli

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale!

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale! Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale La malformazione di Chiari tipo I (CMI) è un alterazione della giunzione

Dettagli

Conoscere, prevenire e curare LA MALATTIA VARICOSA DEGLI ARTI INFERIORI

Conoscere, prevenire e curare LA MALATTIA VARICOSA DEGLI ARTI INFERIORI Conoscere, prevenire e curare LA MALATTIA VARICOSA DEGLI ARTI INFERIORI PREFAZIONE Nell evoluzione della specie, l aver conquistato, per l homo erectus, la posizione su due gambe, lo ha messo nella condizione

Dettagli

Medicina Estetica. scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico

Medicina Estetica. scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico Medicina Estetica scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico Cos è L approccio al paziente presso l ambulatorio di Medicina Estetica si avvale della definizione di salute stabilita dall OMS (Organizzazione

Dettagli

DEL TRATTAMENTO LASER ENDOVENOSO DELLE VENE VARICOSE. ELVeS Radial: la sintesi

DEL TRATTAMENTO LASER ENDOVENOSO DELLE VENE VARICOSE. ELVeS Radial: la sintesi DEL TRATTAMENTO LASER ENDOVENOSO DELLE VENE VARICOSE ELVeS Radial: la sintesi 2011 ELVeS Radial, il futuro di EVLA Più efficace Più sicura e delicata Meno dolore e meno rinvii per il paziente Più versatile

Dettagli

RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI

RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI RUOLO DELL INFERMIERE NELLA DIAGNOSI DELLE LESIONI DALMASSO Anna Maria Cuneo Azienda Ospedaliera S.Croce e Carle Cuneo Audit clinico: marzo- giugno 2013 Le ulcere cutanee infette inquadramento diagnostico

Dettagli

About The Italian Society of Clinical and Experimental Phlebology ( SIFCS)!

About The Italian Society of Clinical and Experimental Phlebology ( SIFCS)! About The Italian Society of Clinical and Experimental Phlebology ( SIFCS) The SIFCS is an association of medical practitioners and other health professionals such as scientists and sonographers dedicated

Dettagli

Fleboterapia rigenerativa ambulatoriale

Fleboterapia rigenerativa ambulatoriale Fleboterapia rigenerativa ambulatoriale tridimensionale (TRAP) Una nuova cura delle vene varicose e delle teleangectasie capillari La flebo terapia rigenerativa tridimensionale ambulatoriale, TRAP, è una

Dettagli

STRUMENTAZIONE UTILIZZATA PER ESEGUIRE IL LASER ENDOVENOSO (EVLT) LASER A DIODI 980 LASEmaR1000 EUFOTON ITALY ECODOPPLER KIT ENDOVENOSO INVE, EUFOTON

STRUMENTAZIONE UTILIZZATA PER ESEGUIRE IL LASER ENDOVENOSO (EVLT) LASER A DIODI 980 LASEmaR1000 EUFOTON ITALY ECODOPPLER KIT ENDOVENOSO INVE, EUFOTON 14 CONGRESSO NAZIONALE Roma, 2-4 dicembre 2010 Modified Endovenous laser treatment (ELT) of lower limbs varicose veins: our experiences Dr. CHRISTIAN BARALDI Chirurgia Vascolare ed Endovascolare *Istituto

Dettagli

PREVENIRE E CURARE LE MALATTIE VASCOLARI OGGI

PREVENIRE E CURARE LE MALATTIE VASCOLARI OGGI PREVENIRE E CURARE LE MALATTIE VASCOLARI OGGI La patologia arteriosa comprende diversi distretti anatomici ed è causata da molteplici fattori, tra i quali quelli più frequentemente chiamati in causa sono

Dettagli

IL LASER ENDOVENOSO NEL TRATTAMENTO DELLE VARICI DEGLI ARTI INFERIORI NEGLI ADOLESCENTI. CONTROVERSIE ED EVIDENZE SCIENTIFICHE.

IL LASER ENDOVENOSO NEL TRATTAMENTO DELLE VARICI DEGLI ARTI INFERIORI NEGLI ADOLESCENTI. CONTROVERSIE ED EVIDENZE SCIENTIFICHE. IL LASER ENDOVENOSO NEL TRATTAMENTO DELLE VARICI DEGLI ARTI INFERIORI NEGLI ADOLESCENTI. CONTROVERSIE ED EVIDENZE SCIENTIFICHE. LEONARDO CORCOS Con la collaborazione di Pontello D, Barucchello V, Carrer

Dettagli

Curriculum vitae di Ferrari Ruffino Salvatore MD. PhD.

Curriculum vitae di Ferrari Ruffino Salvatore MD. PhD. Curriculum vitae di Ferrari Ruffino Salvatore MD. PhD. Nato a Ozieri (SS) il 09/06/1974 Residente Albignasego (PD)- Via San Bellino 22 Telefono: 349 5309261 e-mail:salvatore.ferrariruffino@gmail.com; ferrari@istitutoflebologico.it

Dettagli

scheda 04.07 Chirurgia Chirurgia mininvasiva percutanea del piede

scheda 04.07 Chirurgia Chirurgia mininvasiva percutanea del piede scheda 04.07 Chirurgia Chirurgia mininvasiva percutanea del piede Cos è Il piede è una parte dello scheletro che condiziona tutta la postura, in particolare ginocchia, anche, bacino colonna vertebrale.

Dettagli

siapav CONGRESSO Programma ECM Portonovo (AN) 7-8 Ottobre 2011 EXCELSIOR HOTEL LA FONTE Centro Congressi di Portonovo SEZIONE EMILIA ROMAGNA - MARCHE

siapav CONGRESSO Programma ECM Portonovo (AN) 7-8 Ottobre 2011 EXCELSIOR HOTEL LA FONTE Centro Congressi di Portonovo SEZIONE EMILIA ROMAGNA - MARCHE CREDITI ECM RICHIESTI PER INFERMIERI PROFESSIONALI MEDICI CHIRURGHI CONGRESSO REGIONALE siapav SEZIONE EMILIA ROMAGNA - MARCHE Portonovo (AN) 7-8 Ottobre 2011 EXCELSIOR HOTEL LA FONTE Centro Congressi

Dettagli

Informazioni personali Curriculum vitae MAURO GHIZZI. Titoli di studio. Nato a Mantova il 28/03/1963

Informazioni personali Curriculum vitae MAURO GHIZZI. Titoli di studio. Nato a Mantova il 28/03/1963 Informazioni personali Curriculum vitae MAURO GHIZZI Nato a Mantova il 28/03/1963 Abitazione e domicilio fiscale : via Vittorio Veneto, 29 46047 Porto Mantovano (Mantova) Coniugato, una figlia Nazionalità

Dettagli

IL FUNZIONAMENTO DEL NOSTRO SISTEMA VENOSO

IL FUNZIONAMENTO DEL NOSTRO SISTEMA VENOSO IL FUNZIONAMENTO DEL NOSTRO SISTEMA VENOSO Il sistema venoso Le vene trasportano il sangue al cuore e ai polmoni. La colorazione blu è dovuta al ridotto contenuto di ossigeno del sangue. In posizione eretta,

Dettagli

Ambulatorio di Chirurgia vascolare

Ambulatorio di Chirurgia vascolare via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Chirurgia vascolare Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale

Dettagli

I Laser in Biomedicina. volume II. in flebologia. G. B. Agus W. Cecchetti G. Magi

I Laser in Biomedicina. volume II. in flebologia. G. B. Agus W. Cecchetti G. Magi I Laser in Biomedicina volume II applicazioni laser in flebologia G. B. Agus W. Cecchetti G. Magi Applicazioni Laser in Flebologia I Laser in Flebologia G. B. Agus Section of Vascular Surgery and Angiology,

Dettagli

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Il presente documento ha lo scopo di informarla e di fornirle, in maniera il più possibile semplice e comprensibile, tutte le notizie circa la sua

Dettagli

CURRICULUM VITAE Dott. Massimo LANZA

CURRICULUM VITAE Dott. Massimo LANZA CURRICULUM VITAE Dott. Massimo LANZA -Nato a Cavaglià (Bi) il 16/09/1957 -Diploma di maturità Classica -Laureato in Medicina e Chirurgia il31/03/1990 c/o l Università degli Studi di Bologna -Abilitato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AMBULATORIO DI TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE. ASP di Enna Presidio Ospedaliero Umberto I. Responsabile Dott.ssa P.

CARTA DEI SERVIZI AMBULATORIO DI TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE. ASP di Enna Presidio Ospedaliero Umberto I. Responsabile Dott.ssa P. CARTA DEI SERVIZI AMBULATORIO DI TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE ASP di Enna Presidio Ospedaliero Umberto I Responsabile Dott.ssa P. Viola Edvard Munch - The Silk Child -!907 Tate Gallery London 1

Dettagli

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica Cos è Grazie all impegno della comunità scientifica internazionale, negli ultimi anni la Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Dettagli

Trattamento delle patologie venose degli arti inferiori.

Trattamento delle patologie venose degli arti inferiori. La pratica sportiva e gli aspetti preventivi e terapeutici delle acque termali Viterbo 29-30 giugno 2012 Trattamento delle patologie venose degli arti inferiori. Enrico Giuliani RISORSE TERMALI TERAPEUTICHE

Dettagli

INFORMAZIONI SULL INSERIMENTO DI PICC E MIDLINE COS E ILPICC

INFORMAZIONI SULL INSERIMENTO DI PICC E MIDLINE COS E ILPICC REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE RIETI Via del Terminello 42 02100 RIETI Tel. 0746 2781 Codice Fiscale e Partita IVA 00821180577 UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE TERAPIA ANTALGICA Responsabile

Dettagli

FIBROADENOMA. Che cosa è un Fibroadenoma?

FIBROADENOMA. Che cosa è un Fibroadenoma? FIBROADENOMA Che cosa è un Fibroadenoma? Il fibroadenoma è un tumore benigno che si forma più frequentemente negli anni in cui la donna è fertile; si riscontra nel 25 % donne asintomatiche. Due i tipi

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA DEFINIZIONE

INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA DEFINIZIONE INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA DEFINIZIONE INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA Malfunzionamento del sistema venoso causato da insufficienza valvolare, associata o meno ad ostruzione dell efflusso venoso, che può

Dettagli

IL FUTURO DEL TRATTAMENTO LASER ENDOVENOSO DELLA MVC. ELVeS Radial 2ring. e Slim : la sintesi

IL FUTURO DEL TRATTAMENTO LASER ENDOVENOSO DELLA MVC. ELVeS Radial 2ring. e Slim : la sintesi IL FUTURO DEL TRATTAMENTO LASER ENDOVENOSO DELLA MVC TM ELVeS Radial 2ring TM e Slim : la sintesi 2015 ELVeS Radial 2ring e Slim, il futuro di EVLA Più efficace Più sicura e più delicata Meno dolore e

Dettagli

SUMSI 2009. Aspetti Medico Legali LA PATOLOGIA DELLE VENE DEGLI ARTI INFERIORI. giovedì, 7 ottobre 2010

SUMSI 2009. Aspetti Medico Legali LA PATOLOGIA DELLE VENE DEGLI ARTI INFERIORI. giovedì, 7 ottobre 2010 SUMSI 2009 Aspetti Medico Legali LA PATOLOGIA DELLE VENE DEGLI ARTI INFERIORI SUMSI 2009 Aspetti Medico Legali L UOMO TANTO PUO QUANTO SA Tantum homo potest, quantum scit.( Francis Bacon 1562-1626 ) .

Dettagli

Cause e trattamento delle varici recidive degli arti inferiori

Cause e trattamento delle varici recidive degli arti inferiori CHIRURGIA ITALIANA 2005 - VOL. 57 N. 6 PP 761-765 761 Cause e trattamento delle varici recidive degli arti inferiori FRANCESCO ZARACA, HEINRICH EBNER Reparto di Chirurgia Vascolare e Toracica - Ospedale

Dettagli

IL LASER ENDOVENOSO NEL TRATTAMENTO DELLA IVC: RISULTATI A BREVE E MEDIO TERMINE

IL LASER ENDOVENOSO NEL TRATTAMENTO DELLA IVC: RISULTATI A BREVE E MEDIO TERMINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE ED ANESTESIOLOGICHE DOTTORATO IN SCIENZE CHIRURGICHE E DELLE MALATTIE EPATOBILIARI E PANCREATICHE XXII CICLO IL LASER ENDOVENOSO NEL

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. MISURACA MARIA Data di nascita 10/01/1975

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. MISURACA MARIA Data di nascita 10/01/1975 INFORMAZIONI PERSONALI Nome MISURACA MARIA Data di nascita 10/01/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA LOCALE - LATINA Dirigente ASL

Dettagli

DOLORE DI SPALLA DA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI

DOLORE DI SPALLA DA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DOTT. MICHELE A. VERDANO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA DOLORE DI SPALLA DA PATOLOGIA DELLA CUFFIA DEI ROTATORI PAZIENTE Dott. Michele A. Verdano La spalla e tra le articolazioni piu mobili del

Dettagli

DEFINIZIONE EPIDEMIOLOGIA

DEFINIZIONE EPIDEMIOLOGIA DEFINIZIONE Il Varicocele è la dilatazione varicosa delle vene nello scroto. I testicoli ricevono il sangue dall'arteria testicolare che è situata all'interno dell'addome; il sangue viene quindi trasportato

Dettagli

Trattamento laser endovascolare degli assi safenici: vi sono differenze cliniche nell utilizzo delle diverse lunghezze d onda?

Trattamento laser endovascolare degli assi safenici: vi sono differenze cliniche nell utilizzo delle diverse lunghezze d onda? La Medicina Estetica Anno 37 N. 4 Ottobre - Dicembre 2013 Alvise Cavallini Trattamento laser endovascolare degli assi safenici: vi sono differenze cliniche nell utilizzo delle diverse lunghezze d onda?

Dettagli

Le Varici. a cura del Dott. Stefano Ermini

Le Varici. a cura del Dott. Stefano Ermini Le Varici a cura del Dott. Stefano Ermini Presentazione a cura del Prof. G.Genovese Presidente del Collegio Italiano di Flebologia Scrivere un libro informativo per i pazienti è cosa più ardua che scriverlo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. SCRENCI GABRIELE Data di nascita 17/11/1961. Dirigente - DISTRETTO SANITARIO N.

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. SCRENCI GABRIELE Data di nascita 17/11/1961. Dirigente - DISTRETTO SANITARIO N. INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCRENCI GABRIELE Data di nascita 17/11/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE MEDICO AZIENDA Dirigente - DISTRETTO SANITARIO

Dettagli

Up to date in Flebologia:

Up to date in Flebologia: Universitàdegli Studi di Padova Centro Regionale Specializzato per la DaySurgery Unità Locale Socio-Sanitaria di Padova Seminario Internazionale Up to date in Flebologia: Aggiornamenti 2013 24-25-26 Ottobre

Dettagli

Sessione 3.2 La terapia chirurgica

Sessione 3.2 La terapia chirurgica Modulo 3 La prevenzione secondaria Sessione 3.2 La terapia chirurgica durata: 30 min. 0 di 17 Obiettivi di apprendimento della sessione delineare le tecniche chirurgiche necessarie al controllo delle recidive

Dettagli

Termoablazione con Radiofrequenza dei Noduli Tiroidei Benigni

Termoablazione con Radiofrequenza dei Noduli Tiroidei Benigni Termoablazione con Radiofrequenza dei Noduli Tiroidei Benigni Introduzione Numerose evidenze scientifiche hanno documentato, nel corso dell ultimo decennio, l efficacia del trattamento dei noduli solidi

Dettagli

1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale, se devo comunque essere sottoposta all anestesia generale?

1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale, se devo comunque essere sottoposta all anestesia generale? ANESTESIA LOCALE (LOCOREGIONALE) PER LA CHIRURGIA DEL SENO: DOMANDE FREQUENTI Dott. med. A. Saporito, Capoclinica Servizio Anestesia ORBV 1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale,

Dettagli

FOLLOW-UP: NECESSARIO, UTILE O INUTILE?

FOLLOW-UP: NECESSARIO, UTILE O INUTILE? FOLLOW-UP: NECESSARIO, UTILE O INUTILE? Dott. Chiara Medini Unità Operativa di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare Arcispedale S. Anna Ferrara Direttore Dott. F. Mascoli La diagnostica non invasiva della

Dettagli

Corso.. Sindrome Post Trombotica (SPT) M.Neri. UOC Chirurgia Vascolare USL 8 Ospedale S. Donato - Arezzo

Corso.. Sindrome Post Trombotica (SPT) M.Neri. UOC Chirurgia Vascolare USL 8 Ospedale S. Donato - Arezzo Corso.. Sindrome Post Trombotica (SPT) M.Neri UOC Chirurgia Vascolare USL 8 Ospedale S. Donato - Arezzo Sindrome Post Trombotica Definizione Insieme di sintomi e segni ( edema, alterazioni cute e sottocute,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Andrea Bonanome Data di Nascita 16-7-1957 Qualifica Dirigente Medico Amministrazione ULSS 19 Adria Incarico Attuale Direttore, Dipartimento medicina Interna

Dettagli

INSTABILITA DI SPALLA PAZIENTE

INSTABILITA DI SPALLA PAZIENTE DOTT. MICHELE A. VERDANO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA INSTABILITA DI SPALLA PAZIENTE 1 Dott. Michele A. Verdano L articolazione della spalla è tra le più mobili del corpo umano consentendo

Dettagli

scheda 05.07 Trattamenti ambulatoriali e in day hospital Rieducazione funzionale e riabilitazione

scheda 05.07 Trattamenti ambulatoriali e in day hospital Rieducazione funzionale e riabilitazione scheda 05.07 Trattamenti ambulatoriali e in day hospital Rieducazione funzionale e riabilitazione Cos è La riabilitazione è una fase fondamentale per il superamento di molte patologie. Troppo spesso è

Dettagli

Il trattamento laser HeLP delle emorroidi: indicazioni e note di tecnica. Dott. Alessandro MASTROMARINO

Il trattamento laser HeLP delle emorroidi: indicazioni e note di tecnica. Dott. Alessandro MASTROMARINO WORKSHOP IL LASER NELLE EMORROIDI E VARICI DEGLI ARTI INFERIORI. UNA SOLUZIONE MODERNA PER UN ANTICO PROBLEMA. Il trattamento laser HeLP delle emorroidi: indicazioni e note di tecnica Dott. Alessandro

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. SCRENCI GABRIELE Data di nascita 17/11/1961

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. SCRENCI GABRIELE Data di nascita 17/11/1961 INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCRENCI GABRIELE Data di nascita 17/11/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE MEDICO AZIENDA Dirigente - DISTRETTO SANITARIO

Dettagli

EDUCAZIONE ED ASSISTENZA AL PAZIENTE CON FLEBOPATIA DEGLI ARTI INFERIORI STIEVANO ALESSANDRO

EDUCAZIONE ED ASSISTENZA AL PAZIENTE CON FLEBOPATIA DEGLI ARTI INFERIORI STIEVANO ALESSANDRO EDUCAZIONE ED ASSISTENZA AL PAZIENTE CON FLEBOPATIA DEGLI ARTI INFERIORI RELATORI: MAURIZIO PALOMBI STUDENTE: MINI MENACHERY STIEVANO ALESSANDRO IL TERMINE VARICE DERIVA DAL LATINO VARUS, CHE SIGNIFICA

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

TERAPIA FOCALE IN URO-ONCOLOGIAONCOLOGIA TUMORI DEL RENE Alessandro Volpe Ospedale Maggiore della Carità, Università del Piemonte Orientale, Novara < 50 anni > 75 anni RCC MIGRAZIONE DI STADIO STAGE I

Dettagli

il referto Raffaele Cuomo UO Radiologia 2- Brescia Corsi base residenziali di Ecodoppler- Brescia

il referto Raffaele Cuomo UO Radiologia 2- Brescia Corsi base residenziali di Ecodoppler- Brescia il referto Raffaele Cuomo UO Radiologia 2- Brescia Il Referto radiologico: Atto fondamentale e caratterizzante dell attività radiologica, con implicazioni su: - Comunicazione (paziente, medico medicina

Dettagli

STUDIO DELLE MALATTIE VENOSE MALA

STUDIO DELLE MALATTIE VENOSE MALA STUDIO DELLE MALATTIE VENOSE - 1 - INDICE 1. Le malattie venose pag. 6 2. Perché eseguire un esame 8 3. Gli esami strumentali non invasivi 9 4. Esami per il macrocircolo 10 (1 livello) Ecodoppler 10 Pletismografia

Dettagli

ADVANCED VITREORETINAL TECHNOLOGY CATANIA, 8 MAGGIO 2009 Dr. Lupo : PUCKER MACULARE Perché, quando, come operare

ADVANCED VITREORETINAL TECHNOLOGY CATANIA, 8 MAGGIO 2009 Dr. Lupo : PUCKER MACULARE Perché, quando, come operare CATANIA, 8 MAGGIO 2009 Dr. Lupo : PUCKER MACULARE Perché, quando, come operare Il PUCKER MACULARE E una membrana epiretinica maculare,che provoca come dice il termine stesso un raggrinzimento della retina.

Dettagli

INTERVENTO PER SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

INTERVENTO PER SINDROME DEL TUNNEL CARPALE INTERVENTO PER SINDROME DEL TUNNEL CARPALE 2 Il nervo mediano, evidenziato in giallo, risulta compresso a livello del polso e del palmo della mano dal legamento traverso del corpo ispessito. L intervento

Dettagli

LA CHIRURGIA ARTROSCOPICA DI GINOCCHIO IN ANESTESIA LOCALE PURA: LA NOSTRA ESPERIENZA

LA CHIRURGIA ARTROSCOPICA DI GINOCCHIO IN ANESTESIA LOCALE PURA: LA NOSTRA ESPERIENZA LA CHIRURGIA ARTROSCOPICA DI GINOCCHIO IN ANESTESIA LOCALE PURA: LA NOSTRA ESPERIENZA E. PENNOLINO Casa di Cura Igea Partinico (PA) ABSTRACT L artroscopia di ginocchio in anestesia locale pura, pur offrendo

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

INTERRUZIONE SOTTOFASCIALE DI PERFORANTI INCONTINENTI E INTERPOSIZIONE DI RETE IN POLIPROPILENE, IN PAZIENTI CON SINDROME POST-TROMBOTICA

INTERRUZIONE SOTTOFASCIALE DI PERFORANTI INCONTINENTI E INTERPOSIZIONE DI RETE IN POLIPROPILENE, IN PAZIENTI CON SINDROME POST-TROMBOTICA INTERRUZIONE SOTTOFASCIALE DI PERFORANTI INCONTINENTI E INTERPOSIZIONE DI RETE IN POLIPROPILENE, IN PAZIENTI CON SINDROME POST-TROMBOTICA Dott Vettorello Gianfranco Dirigente di primo livello di chirurgia

Dettagli

KLS Martin Phlebology Solutions

KLS Martin Phlebology Solutions Flebologia KLS Martin Phlebology Solutions Il vostro partner per soluzioni su misura nel settore della flebologia Occlusione laser endovenosa Chirurgia ad alta frequenza Strumenti chirurgici Lampade scialitiche

Dettagli

Tecniche Termoablative dei noduli tiroidei

Tecniche Termoablative dei noduli tiroidei Tecniche Termoablative dei noduli tiroidei Numerose evidenze scientifiche hanno documentato, nel corso dell ultimo decennio, l efficacia del trattamento dei noduli solidi della tiroide mediante intervento

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Ianni Giulia Data di nascita 28/03/1970

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Ianni Giulia Data di nascita 28/03/1970 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Ianni Giulia Data di nascita 28/03/1970 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI LATINA Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI DI GINOCCHIO

INTERVENTO DI ARTROPROTESI DI GINOCCHIO INTERVENTO DI ARTROPROTESI DI GINOCCHIO Accesso chirurgico al ginocchio Protesi posizionata 2 La protesizzazione del ginocchio consiste nel ricostruire chirurgicamente l articolazione formata dai condili

Dettagli