Sanità nazionale: sostenibilità, attese e prospettive

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sanità nazionale: sostenibilità, attese e prospettive"

Transcript

1 Sanità nazionale: sostenibilità, attese e prospettive Welfare Italia, Meeting di rete Reggio Emilia 3 settembre 2014 Carla Collicelli Fondazione Censis Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 1

2 Tre grandi temi al momento attuale Crisi Crisi di senso più che economica Metamorfosi Nuovo sociale: qualità, personalizzazione Spazi di innovazione Tecnologie, meccanismi finanziari nuovi, terzo settore Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 2

3 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS Il Censis degli anni 2000 Poltiglia di massa, coriandoli Lo stallo della mobilità Gli egoismi e le rabbie Le paure e le emotività Società Il disagio da mix di cause Il rischio come pericolo (la società del rischio) Nuovi format relazionali: prossimità, solidarietà, tecnologia Consumi onnivori Verticalizzazione del potere e inconscio collettivo senza più legge né desiderio Italia fragile, isolata, eterodiretta Welfare Comunicazione Politica 3

4 Il benessere: 20 anni di cambiamento 4 CRONICITA radicale Per il sociale e la sanità Dalla acuzie alla cronicità TECNOLOGIE IMMAGINI Consumismo Sofisticazione delle esigenze Conflitto crescente Ritardi e differenze culturali ed economiche Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 4

5 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS Lo scenario culturale migra dalle 3 R alle 3 P Riparazione Rassegnazione Rimozione Prevenzione Promozione Partecipazione 5

6 La sanità soffre in modo particolare La sanità italiana è di buon livello (anche se con differenze territoriali) Ma l assistenza socio-sanitaria è inadeguata I costi a carico di pazienti e famiglie incidono in modo pesante Non si potenzia la prevenzione e non si investe in cure più efficaci e personalizzate Si punta su una sostenibilità tutta economica e di breve raggio Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 6

7 Carla Collicelli Fondazione Censis Una domanda che cresce e cambia 2 Persone con tre o più malattie croniche 13,9% della popolazione totale +1,7% Diff Fino a 54 anni Meno del 10% anni 20,7% anni 30,5% anni 37,4% 75 e più 49,9% Fonte: Istat, 2013 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS

8 Cresce la spesa pubblica per assistenza e cura di persone disabili Fonte: elaborazione Censis su dati Eurostat Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 8

9 Lavoratori nel comparto care e assistance L Ocse stima per l Italia circa 1 milione di lavoratori stranieri nella Long termcare, 72% di tutti i c.d. care workers migranti che lavorano nella Long termcaresvolgono attività di assistenza domiciliare Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 9

10 .ma la spesa pro-capite è una delle più basse tra le economie avanzate europee Fonte: elaborazione Censis su dati Eurostat Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 10

11 Si consolidano i driver della spesa privata in sanità Presenza di settori scoperti, come l odontoiatria, (95% della spesa a carico dei privati) e la LTC Da cosa dipende l aumento della spesa sanitaria privata (+25,5% in 10 anni) Inadeguatezza dell offerta pubblica rispetto alla domanda Fattori socio-culturali: autoregolazione e low cost Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 11

12 Carla Collicelli Fondazione Censis SPESA PRIVATA PER LA SALUTE: 27 miliardi/anno euro nel 2013 valore ancora superiore al valore «pre-crisi», ma in rallentamento Da cui emerge la difficoltà per i cittadini di integrare i tagli alla spesa sanitaria pubblica con risorse proprie Fonte: Istat, 2014 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS

13 Per la salute, mettono mano al portafoglio Oltre italiani maggiorenni dichiarano che rispetto a qualche anno fa hanno fatto più ricorsoa prestazioni sanitarie pagate interamente di tasca propria, nella sanità privata o in intramoenia Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 13

14 I costi delle famiglie Pazienti e care-giver Costi diretti Spese mediche (es. visite specialistiche, farmaci) e spese non mediche (es. trasporti) Costi indiretti Mancati redditi da lavoro (per assenze forzate o cessazione dell attività lavorativa) Costi psicologici e sociali Cui corrispondono in qualche caso strumenti di tutela economica (es. indennità di accompagnamento) Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 14

15 Costi dei malati di tumore al colon-retto (con diagnosi al massimo da 5 anni) e relativi caregiver costo totale complessivo annuo: 5,7 miliardi di euro costo medio pro-capite annuo: 41,6 mila euro 34,2 mila per il totale dei pazienti Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 15

16 Costi dei malati di tumore alla mammella (con diagnosi al massimo da 5 anni) e relativi care-giver costo totale complessivo annuo: 7,3 miliardi di euro costo medio procapite annuo: 28 mila euro Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 16

17 Chi non può pagare rinuncia Hanno dovuto rinunciare per motivi economici a prestazioni sanitarie Totale cittadini di cui: Sesso Maschio Femmina Area geografica Nord ovest Nord est Centro Sud e isole Età anni anni anni anni e oltre Tipologia familiare Unipersonale Coppia senza figli Coppia con figli Monogenitore 350 Altra tipologia 240 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 17

18 Carla Collicelli Fondazione Censis 3 DISEGUAGLIANZEin crescita Tra le persone con risorse socio-economiche Ottime/ Adeguate Scarse o insufficienti Stanno male o molto male di cui anziani Hanno tre o più patologie croniche di cui anziani 5,4 14,9 12,5 36,9 11,1 30,4 16,1 49,9 Fonte: Istat, 2013 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS

19 «WELFARE NEGATO»: FAMIGLIE CHE PER RAGIONI ECONOMICHE DEVONO RINVIARE E/O RINUNCIARE AD ALMENO UNA PRESTAZIONE DI WELFARE 12 milioni hanno dovuto rinviare e/o rinunciare per ragioni economiche ad almeno una prestazione di welfare (socioassistenziale, sanitaria, formazione e benessere) Prestazioni legate a istruzione/formazione Prestazioni socioassistenziali Prestazioni di benessere famiglie con almeno un minore famiglie con un non autosufficiente o minore di famiglie Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 19

20 Le reti di aiuto informale sono in crisi La rete di parentela è sempre più stretta e lunga Diminuiscono le famiglie aiutate (dal 23,3% nel 1983 al 16,9% nel 2009) Aumenta l età dei care giver (da 43 anni nel 1983 a circa 50 nel 2009) Aumentano gli aiuti economici (47,9% di anziani ai giovani e 46,8% dei giovani agli anziani) Calano gli aiuti diretti (32% degli anziani) Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 20

21 Si scalfisce anche il tradizionale «atteggiamento solidarista» degli italiani Il 31% dei pugliesi Il 38,1% degli italiani Favorevoli a penalizzarenell accesso alla sanità chi adotta comportamenti nocivi per la propria salute (alcolisti, obesi, tossicodipendenti, ecc.) Quasi il 37% dei pugliesi Quasi il 42% degli italiani Favorevoli ad una tassazionepunitiva per chi non adotta comportamenti salutari Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 21

22 Il cosiddetto low cost sanitario e internetsi aggiungono 59,1% prestazioni di odontoiatria, come pulizia denti, sbiancatura denti, apparecchi per denti, ecc. 36,4% prestazioni e servizi legati alla prevenzione, dalla mammografia all esame della mappatura dei nei, analisi del sangue e delle urine, ecc. 22,7% visite con dietologo, nutrizionista, test di intolleranze alimentari, diete personalizzate 9,1% chirurgia estetica, sedute di cavitazione medica, addominoplastica, liposuzione, ecc. Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 22

23 Un settore economico imponente ma più che sobrio 113 miliardi di euro di spesa pubblica (7,3% Pil) 31 miliardi di euro di spesa privata (in totale tra pubblica e privata 9% Pil) 152 miliardi di euro di valore aggiunto diretto e indiretto (11,2% del Pil) 1 milione 568 mila addetti (6,4%) MA UNA SPESA SOTTO LA MEDIA EUROPEA nel US$ pro-capite vs valori superiori ai US$ in Austria, Belgio, Canada, Francia, Germania. Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 23

24 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 24 In nome della sostenibilità economica si mina la sostenibilità sociale Al contenimento del pubblico corrisponde un aumento dei disagi, della spesa privata e delle cure informali La presunta sostenibilità obbliga a tagliare, generando razionamento, iniquità e, a lungo andare, insostenibilità 24

25 Carla Collicelli Fondazione Censis 9 LA SANITÀ VISTA DAGLI ITALIANI CRESCE LA PERCEZIONE DI UNA EROSIONE DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE In generale, secondo lei il Servizio sanitario dellasuaregionenegliultimidueanniè: Diff Migliorato 11,0 5,5-5,5 Peggiorato 28,9 38,5 +9,6 Rimasto uguale 60,1 56,0-4,1 Totale 100,0 100,0 100,0 Nelle Regioni in Piano di Rientro il 46,8%dei cittadini pensa che la sanità regionale sia peggiorata di contro al 29,3% nelle altre regioni Fonte: indagine Censis, 2014 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS

26 La qualità percepita è particolarmente bassa per il territorio e l integrazione La soddisfazione si differenzia a seconda delle AREE A. Alta per i presidi territoriali diffusi (farmacia, studi medici, MMG, ecc.) B. Abbastanza alta per le strutture di diagnosi e ricovero per acuti C. Bassa per le cronicità Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 26

27 I problemi principali secondo gli italiani I principali aspetti negativi delle strutture sanitarie secondo gli intervistati, per ripartizione geografica(val. %) Nord- Nord-Est Centro Sud e Totale Ovest isole - La lunghezza delle liste di attesa 62,5 71,8 70,1 70,6 68,5 - La lunghezza delle code nelle varie strutture (ad 29,9 31,5 27,1 20,2 26,4 esempio, agli sportelli, per fare le analisi, dal medico, ecc.) -La mancanza di coordinamento tra strutture, 17,9 12,4 20,8 13,1 15,8 servizi e personale, che costringe a girare da un ufficio all'altro - Una eccessiva rapidità nella dismissione 14,9 18,4 15,3 9,3 13,8 ospedaliera - L'inadeguata professionalità degli operatori 8,8 6,2 7,2 15,0 10,1 - L'assenza di informazioni sui soggetti/strutture 12,8 9,0 8,0 7,6 9,3 alle quali rivolgersi - L'assenza nella sua area territoriale dei 3,9 5,5 4,6 16,4 8,6 servizi/strutture/prestazioni di cui ha più bisogno - Un approccio poco umano degli operatori 4,5 7,1 5,5 10,4 7,2 - La variabilità eccessiva delle decisioni dei medici rispetto alle stesse patologie 6,6 4,0 7,4 3,2 5,1 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS Il totale non è uguale a 100 perché erano possibili più risposte 27 Fonte: indagine Fbm-Censis, 2012

28 SI ALL OBBLIGATORIETÀ DELLA COPERTURA DELLA LONG TERM CARE Il 74% degli italiani si dichiara favorevole Il 36% perché è una buona soluzione per finanziare l assistenza ai non autosufficienti Il 37,6% purché si pensi a come garantire copertura a coloro che non lavorano e/o non possono pagarsi polizze Solo il 25,4% conosce bene o a grandi linee sa cosa sono FAVOREVOLI MILLENNIALS E BABY BOOMERS Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 28

29 UN FISCO PROWELFARE Quasi il 61% degli italiani è molto o abbastanza favorevole all introduzione di vantaggi fiscali per strumenti assicurativi come polizze sanitarie, iscrizione a mutue sanitarie, polizze Long termcare o piani di accumulo formazione per i ragazzi Il 65,5% è molto o abbastanza d accordo sulla possibilità di dedurre fiscalmentele spese per il welfare sostenute di tasca propria dalle famiglie (spesa per badante, baby sitter, per la formazione) Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 29

30 Welfare a dura prova 1. Il peso dei fondamentali 2. Le sfide della modernità 3. La fine della grande coesione demografici economici esclusione sociale Efficienza Efficacia Qualità Sostenibilità economicismo devolution conflittualità crescente Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 30

31 Un modello da rilanciare, una sostenibilità da ripensare Valorizzando la partecipazione degli utenti Sfruttando le capacità residue e le risorse spontanee Evitando gli sprechi e le duplicazioni inutili Valutando la qualità dell informazione ed i requisiti dei produttori di servizi Valorizzando la cultura locale dei servizi Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 31

32 Promozione e non riparazione Rafforzare i fattori di protezione sociale (famiglia, casa, valori, fiducia, speranza) Creare comunità e dialogo per la condivisione, il mutuo aiuto, la solidarietà di quartiere Promuovere la redistribuzione del reddito e l equità distributiva Promuovere la responsabilità dei servizi pubblici locali, il welfare locale, l integrazione dei servizi, la continuità assistenziale Promuovere la cultura della sobrietà e del vero benessere Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 32

33 33 Statualità, socialità, mercato LE TRE ANIME STORICHE DEL WELFARE 1. Beneficenza cattolica 2. Mutualità operaia 3. Assicurazioni pubbliche Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 33

34 34 Carla Collicelli - Fondazione CENSIS

La salute in Italia: una visione prospettica

La salute in Italia: una visione prospettica La salute in Italia: una visione prospettica Orizzonte Prevenzione Fondazione GSK Roma 25 novembre 2015 Carla Collicelli Fondazione CENSIS 5 Parole Chiave Sostenibilità Benessere Cronicità e Nas Equità

Dettagli

Quale futuro per le risorse in sanità? Quale futuro dopo i tagli? Roma, giugno 2012 Carla Collicelli

Quale futuro per le risorse in sanità? Quale futuro dopo i tagli? Roma, giugno 2012 Carla Collicelli Quale futuro per le risorse in sanità? Quale futuro dopo i tagli? Roma, giugno 2012 Un settore imponente 113 miliardi di euro di spesa pubblica (7,3% Pil) 31 miliardi di euro di spesa privata (in totale

Dettagli

LA NON AUTOSUFFICIENZA: DIMENSIONI E QUESTIONI APERTE

LA NON AUTOSUFFICIENZA: DIMENSIONI E QUESTIONI APERTE IL SISTEMA SANITARIO IN CONTROLUCE, Rapporto Farmafactoring 2015 ASPETTI SOCIALI E SANITARI DELLA LONG TERM CARE: ANALISI DELLA SITUAZIONE IN SICILIA E IN ITALIA LA NON AUTOSUFFICIENZA: DIMENSIONI E QUESTIONI

Dettagli

Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale

Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale Salute, ospedale, territorio: disuguaglianze e continuità assistenziale Convegno Nazionale Ospedale città territorio Verona, 15 settembre 2007 Carla Collicelli Fondazione Censis Salute e sanità a dura

Dettagli

Anziani e grandi vecchi tra partecipazione e fragilità

Anziani e grandi vecchi tra partecipazione e fragilità Anziani e grandi vecchi tra partecipazione e fragilità 11 Congresso nazionale AGE Roma 18 marzo 2015 Carla Collicelli Fondazione Censis Carla Collicelli - Fondazione CENSIS 1 L onda grigia che viene da

Dettagli

Fragilità, povertà e diritto alla salute nelle età della vita

Fragilità, povertà e diritto alla salute nelle età della vita Fragilità, povertà e diritto alla salute nelle età della vita Povertà e diritto alla salute La salute diseguale: aspetti sociali della tutela della salute Concetta M. Vaccaro Responsabile welfare e salute

Dettagli

Fondi Pensione e Casse di Previdenza:

Fondi Pensione e Casse di Previdenza: Fondi Pensione e Casse di Previdenza: Cattolica Previdenza: un veicolo per gestire il rischio finanziario e demografico. Massimo Montecchio Responsabile Sistema di Offerta Vita e Previdenza Gruppo Cattolica

Dettagli

Informati ed insoddisfatti: verso una sanità minimale? Monitor Biomedico 2014 Con il contributo di

Informati ed insoddisfatti: verso una sanità minimale? Monitor Biomedico 2014 Con il contributo di Informati ed insoddisfatti: verso una sanità minimale? Monitor Biomedico 2014 Con il contributo di 1. Il monitoraggio del rapporto degli italiani con la salute ed i servizi sanitari I risultati del Monitor

Dettagli

IL RUOLO DELLA SANITÀ INTEGRATIVA NEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

IL RUOLO DELLA SANITÀ INTEGRATIVA NEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE IL RUOLO DELLA SANITÀ INTEGRATIVA NEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE TUTELARE LA BUONA SALUTE DI TUTTI: LA FUNZIONE DELLA SANITÀ INTEGRATIVA Roma, 9 giugno 2015 Carla Collicelli Fondazione CENSIS Indice

Dettagli

INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA

INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA INCONTRI RIFORMISTI 2012 SISTEMI SANITARI IN EUROPA Contributo di Claudio Garbelli La Commissione Europea ha recentemente proposto il Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla istituzione

Dettagli

La Long Term Care, componente importante nella gestione dei fondi sanitari: profili operativi

La Long Term Care, componente importante nella gestione dei fondi sanitari: profili operativi La Long Term Care, componente importante nella gestione dei fondi sanitari: profili operativi Milano, 13 Settembre 2010 Francesco Fidanza: Dirigente Responsabile Previdenza Corporate e Clienti Istituzionali

Dettagli

La crisi economica e finanziaria in Sicilia: elementi di scenario e opportunità del Terzo Settore

La crisi economica e finanziaria in Sicilia: elementi di scenario e opportunità del Terzo Settore La crisi economica e finanziaria in Sicilia: elementi di scenario e opportunità del Terzo Settore Vincenzo Provenzano Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Finanziarie Università degli Studi

Dettagli

Dal welfare della riparazione a quello della sussidiarietà: : il ruolo della sanità integrativa

Dal welfare della riparazione a quello della sussidiarietà: : il ruolo della sanità integrativa Dal welfare della riparazione a quello della sussidiarietà: : il ruolo della sanità integrativa Carla Collicelli, Fondazione Censis Previmedical, Milano 6 luglio 1 Per una volta un po di storia e di teoria..

Dettagli

Il sistema di welfare

Il sistema di welfare Il sistema di welfare (pp. 255-336 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale La sanità nell anno della crisi Nell anno della crisi emerge una crescita

Dettagli

Welfare, integrazioni e necessità private e possibili soluzioni come le polizze LTC

Welfare, integrazioni e necessità private e possibili soluzioni come le polizze LTC Welfare, integrazioni e necessità private e possibili soluzioni come le polizze LTC La recente pubblicazione del rapporto Censis/Unipol Welfare, Italia 214 propone alcuni spunti e temi di riflessione su

Dettagli

Dossier sulla non autosufficienza

Dossier sulla non autosufficienza 1 Dossier sulla non autosufficienza Tanti soldi (quasi 30 mld) ma spesi male E al Sud boom di invalidità ma niente servizi La spesa, la domanda di assistenza, le strutture e i servizi. La situazione nelle

Dettagli

una iniziativa promossa da Welfare, Italia: focus sul Lazio. Ridare valore alle risorse di famiglie e lavoratori Sintesi

una iniziativa promossa da Welfare, Italia: focus sul Lazio. Ridare valore alle risorse di famiglie e lavoratori Sintesi una iniziativa promossa da Welfare, Italia: focus sul Lazio. Ridare valore alle risorse di famiglie e lavoratori Sintesi Roma, 19 settembre 2013 Indice 1. L integrazione familiare dell offerta sanitaria

Dettagli

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30 Non investire fa male alla salute Erika Becchi Il settore sanitario italiano si avvia verso il pareggio di bilancio, ma con un prezzo molto caro per la comunità, che può contare sempre meno su servizi

Dettagli

Cattolica & solidarietà - Una mano a chi ci sta a cuore -

Cattolica & solidarietà - Una mano a chi ci sta a cuore - Cattolica & solidarietà - Una mano a chi ci sta a cuore - Assemblea Nazionale Anffas Onlus 23 Maggio 2015 Direzione Vita e Previdenza - Sviluppo Offerta Vita e Previdenza 1 SOCIETÁ CATTOLICA DI ASSICURAZIONI

Dettagli

Il sistema di welfare

Il sistema di welfare Il sistema di welfare (pp. 205 273 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale L empowerment degli operatori fa la buona sanità Nella tensione alla razionalizzazione

Dettagli

Proposte per un welfare equo e sostenibile

Proposte per un welfare equo e sostenibile Proposte per un welfare equo e sostenibile Il Forum ANIA Consumatori ha tra i propri compiti statutari quello di stimolare la riflessione sul ruolo sociale dell assicurazione nei nuovi assetti del welfare.

Dettagli

L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire

L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire L assistenza libero professionale in sanità e settore sociosanitario: per gli infermieri una opportunità da costruire Carla Collicelli Fondazione CENSIS SOMMARIO 1. Un nuovo «amore» tra professione infermieristica

Dettagli

CERGAS Obiettivi e forme d intervento in ambito di long term care

CERGAS Obiettivi e forme d intervento in ambito di long term care CERGAS Obiettivi e forme d intervento in ambito di long term care di Francesco Longo Milano, 25 settembre 2013 Agenda : I DATI DI SISTEMA LE PRINCIPALI CRITICITÀ DI POLICY LE POSSIBILI VISIONI PER UNO

Dettagli

TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON AUTOSUFFICIENZA

TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON AUTOSUFFICIENZA MODELLI DI PRESA IN CARICO DELLA DIPENDENZA IN ITALIA E IN EUROPA: IL DOPPIO RUOLO DI SERVIZIO SOCIO-SANITARIO E DI MOTORE PER LO SVILUPPO ECONOMICO TREND E COMPONENTI DI SPESA PUBBLICA IN MATERIA DI NON

Dettagli

FONDO SOLIDARISTICO TERRITORIALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA BOLOGNA

FONDO SOLIDARISTICO TERRITORIALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA BOLOGNA FONDO SOLIDARISTICO TERRITORIALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA BOLOGNA 25 maggio 2012 Contributo tecnico alla riflessione di Fiammetta Fabris (Direttore Operativo UniSalute S.p.A) 1 INDICE NON AUTOSUFFICIENZA

Dettagli

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità La spesa sociale dei Comuni Nel 2012 (ultimo dato disponibile) i Comuni italiani, singoli o associati, hanno speso per interventi e servizi sociali sui

Dettagli

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano 1 Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano CARLO DE PIETRO carlo.depietro@supsi.ch CALASS - Lausanne, 4 settembre 2011 INDICE Il peso dell assicurazione

Dettagli

L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE. I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010

L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE. I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010 L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010 II QUADRO DEMOGRAFICO Dal Rapporto 2010 sulla non autosufficienza in Italia In Italia le persone con

Dettagli

SUGGERIMENTI E STRUMENTI PER CREARE UN FONDO DI SOLIDARIETÀ SANITARIA PRESENTAZIONE PER PRO CARUGATE

SUGGERIMENTI E STRUMENTI PER CREARE UN FONDO DI SOLIDARIETÀ SANITARIA PRESENTAZIONE PER PRO CARUGATE SUGGERIMENTI E STRUMENTI PER CREARE UN FONDO DI SOLIDARIETÀ SANITARIA PRESENTAZIONE PER PRO CARUGATE Le Ricerche socio - economiche Il Censis, Centro Studi Investimenti Sociali, è un istituto di ricerca

Dettagli

IX Rapporto Sanità Università di Roma Tor Vergata Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche TAVOLE PRINCIPALI

IX Rapporto Sanità Università di Roma Tor Vergata Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche TAVOLE PRINCIPALI IX Rapporto Sanità Università di Roma Tor Vergata Crisi economica e Sanità: come cambiare le politiche pubbliche TAVOLE PRINCIPALI 1. Gap PIL pro-capite Italia vs. altri Paesi europei Valori %, anni 2000-2012

Dettagli

LA REGIONE del Veneto

LA REGIONE del Veneto SANE SINERGIE Al via in Veneto un tavolo tecnico con proposte concrete per integrare i servizi erogati dai fondi contrattuali con quelli del Ssn. Due le linee guida: efficienza e complementarietà Pietro

Dettagli

Welfare e Sanita' Relatore: On. Ferdinando Aiello. Il diritto all'esistenza ( con tutte le tutele socio - economiche )

Welfare e Sanita' Relatore: On. Ferdinando Aiello. Il diritto all'esistenza ( con tutte le tutele socio - economiche ) Sessione pomeridiana tavolo n.1 Welfare e Sanita' Relatore: On. Ferdinando Aiello Discussant: Dott. Massimo Misiti Aspetto dicotomico che possiamo assumere a sintesi e obiettivo del tavolo e' la declinizione

Dettagli

PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA

PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA Antonio Brambilla Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Regione Emilia Romagna Il tema della fragilità è un tema estremamente

Dettagli

4. IL PUNTO DI VISTA DEL VOLONTARIATO

4. IL PUNTO DI VISTA DEL VOLONTARIATO 12949_09 Disparità nell accesso dei malati oncologici ai trattamenti terapeutici e assistenziali 4. IL PUNTO DI VISTA DEL VOLONTARIATO ONCOLOGICO: ASSISTENZA DOMICILIARE, SOSTEGNO PSICOLOGICO E INFORMAZIONE

Dettagli

CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale. Nuovi modelli per la Long Term Care?

CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale. Nuovi modelli per la Long Term Care? CeRGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale Nuovi modelli per la Long Term Care? Giovanni Fosti Vercelli, 4 dicembre 2014 CeRGAS-Bocconi 2 Italia, Francia, Germania, Regno

Dettagli

Il sistema di welfare

Il sistema di welfare Il sistema di welfare (pp. 257-348 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale L onda lunga della comunicazione sulla salute Il boom dell informazione sanitaria

Dettagli

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Assicurazione e Management dei Rischi in Sanità Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Francesco Longo Carlo De Pietro francesco.longo@unibocconi.it carlo.depietro@unibocconi.it

Dettagli

Le sfide di un utenza in continua evoluzione

Le sfide di un utenza in continua evoluzione SENIORnet Le sfide di un utenza in continua evoluzione Venezia Mestre 8/4/2014 Dott.sa Emma Nardin Coordinatore tecnico Servizio Adulti Anziani GLI SCENARI DEMOGRAFICI LE FAMIGLIE DEGLI ANZIANI LE DOMANDE

Dettagli

I fondi sanitari Integrativi: amici o nemici del SSN

I fondi sanitari Integrativi: amici o nemici del SSN I fondi sanitari Integrativi: amici o nemici del SSN Dott. Nicola Calabrese Vice Segretario Nazionale FIMMG Domus De Maria (CA) 5-10 ottobre 2015 Agenda 1. Cenni normativi sulla sanità integrativa 2. Il

Dettagli

Politiche di sostegno alla non autosufficienza

Politiche di sostegno alla non autosufficienza Politiche di sostegno alla non autosufficienza Sergio Pasquinelli Istituto per la Ricerca Sociale Milano 26 Settembre 2013 I problemi di partenza La proposta in sintesi Domande e risposte Più in dettaglio

Dettagli

WELFARE INTEGRATO: QUALCOSA PIÙ DI UN IDEA

WELFARE INTEGRATO: QUALCOSA PIÙ DI UN IDEA Associazione Italiana per l Previdenza e Assistenza Complementare Giornata Nazionale della Previdenza Milano, Palazzo Mezzanotte 15 maggio 2015 WELFARE INTEGRATO: QUALCOSA PIÙ DI UN IDEA Indice Di cosa

Dettagli

Cosa si intende per perdita di autosufficienza

Cosa si intende per perdita di autosufficienza RSA e fondi sanità integrativa: prospettive di sviluppo per la long term care 5 Convegno Annuale dell Osservatorio Settoriale sulle RSA Università Carlo Cattaneo LIUC Cosa si intende per perdita di autosufficienza

Dettagli

Reti di welfare: protezione del singolo e sviluppo territoriale. (Paper per la discussione)

Reti di welfare: protezione del singolo e sviluppo territoriale. (Paper per la discussione) Reti di welfare: protezione del singolo e sviluppo territoriale (Paper per la discussione) Roma, 7 maggio 2014 INDICE 1. Il modello europeo di welfare... 1 2. Le sfide a livello europeo... 3 3. Il caso

Dettagli

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SINTESI PER LA STAMPA Intervento del Prof. Emilio Mortilla Presidente Ageing Society-Osservatorio

Dettagli

Società Scientifiche

Società Scientifiche Milano, 7 giugno 2006 Un iniziativa sostenuta da Pfizer Società Scientifiche Intervento del Prof. Roberto Bernabei 2006 Ambrosetti S.p.A. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Questo documento è stato ideato e preparato

Dettagli

DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI

DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI CASA ALBERGO PER ANZIANI - LENDINARA LIBERARE RISORSE PER PROMUOVERE INNOVAZIONE E QUALITÀ DEI SERVIZI DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI Antonio Sebastiano Direttore Osservatorio

Dettagli

La Long Term Care, componente importante nella gestione dei fondi sanitari: profili operativi

La Long Term Care, componente importante nella gestione dei fondi sanitari: profili operativi La Long Term Care, componente importante nella gestione dei fondi sanitari: profili operativi Dott. Andrea Pezzi Direttore Generale Unisalute S.p.A Assistenza sanitaria Integrativa: Quali prospettive?

Dettagli

Roma 17 febbraio 2014 Scuola Germanica via Aurelia Antica, 397

Roma 17 febbraio 2014 Scuola Germanica via Aurelia Antica, 397 11^ edizione Incontri d affari ITALIA - GERMANIA Roma 17 febbraio 2014 Scuola Germanica via Aurelia Antica, 397 Prof. Alberto De Santis Presidente Nazionale ANASTE Via dei Gracchi, 137 00192 Roma Tel.

Dettagli

Il governo della spesa sanitaria e gli investimenti per la salute

Il governo della spesa sanitaria e gli investimenti per la salute Il governo della spesa sanitaria e gli investimenti per la salute Esmeralda Ploner CREA Sanità Università di Roma «Tor Vergata» Contesto Il passaggio al federalismo voluto prioritariamente per ragioni

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012

SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012 SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012 La salute dell anziano e l invecchiamento in buona salute Stato di salute, opportunità e qualità dell assistenza nelle regioni italiane L analisi della struttura demografica

Dettagli

LE RISPOSTE DEI SISTEMI SANITARI: UNA PROSPETTIVA INTERNAZIONALE

LE RISPOSTE DEI SISTEMI SANITARI: UNA PROSPETTIVA INTERNAZIONALE LE RISPOSTE DEI SISTEMI SANITARI: UNA PROSPETTIVA INTERNAZIONALE Prof. Guido Giarelli Dipartimento di Scienze della Salute Università Magna Graecia - Catanzaro CONTENUTI 1. Come cambiano gli scenari demografici

Dettagli

L indagine Condizioni di salute e ricorso ai

L indagine Condizioni di salute e ricorso ai attualità Indagine Istat: condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari di Maurizio Neri, Consigliere L indagine Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari fa parte di un sistema integrato

Dettagli

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi

Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici. Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi COMUNICATO STAMPA ROMA, APRILE 2013 Toscana: la Regione che ha la spesa più alta di farmaci generici Ma resta la Regione che consuma più antidepressivi La Toscana è la Regione che ha la spesa più elevata

Dettagli

RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE. Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani

RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE. Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani Metodologia Tipologia d'indagine: Indagine ad hoc su questionario semi-strutturato Modalità di rilevazione: interviste

Dettagli

Profili e organizzazione dei tempi di vita delle madri sole in Italia

Profili e organizzazione dei tempi di vita delle madri sole in Italia Profili e organizzazione dei tempi di vita delle madri sole in Italia 5 luglio 2005 Il testo qui presentato è pubblicato anche nel volume Madri sole - Sfide politiche e genitorialità alla prova, a cura

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FAMIGLIA

OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FAMIGLIA Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali Comune di Bologna OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FAMIGLIA SINTESI DELLA RICERCA SU: Le famiglie povere nelle regioni italiane. Aspetti oggettivi e soggettivi

Dettagli

Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica

Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica Donne tra passato e futuro in rapporto alla famiglia, il lavoro, la società e la politica Il Segretario Confederale Liliana Ocmin Indice I valori delle donne, i valori della Cisl pg. 3 Il sistema di Welfare

Dettagli

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Dicembre 2009 presentazione Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Il quadro economico provinciale: le prospettive E ritiene che nel futuro la situazione

Dettagli

La non autosufficienza in Europa, con l Italia in preoccupante ritardo.

La non autosufficienza in Europa, con l Italia in preoccupante ritardo. Per chi vuole saperne di più. La non autosufficienza in Europa, con l Italia in preoccupante ritardo. L Italia sta diventando un paese per vecchi. Dal 2001 al 2011 gli over 65 anni sono passati dal 18,7%

Dettagli

IL RUOLO DELLA SANITÀ INTEGRATIVA

IL RUOLO DELLA SANITÀ INTEGRATIVA C E N S I S IL RUOLO DELLA SANITÀ INTEGRATIVA NEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI Roma, 4 giugno 2013 INDICE 1. Le potenzialità della sanità integrativa e i vincoli al suo

Dettagli

QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN?

QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN? QUALE MISSIONE PER LE CURE DOMICILIARI DEL SSN? Francesco Longo CARD, Roma, 23 maggio 2013 1 Agenda 1. Evidenze sui tassi di copertura dei bisogni 2. Trend finanziari di sistema 3. Tagli lineari o trasformazione

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: MALTRATTAMENTI AGLI ANZIANI Traduzione non ufficiale a cura di Katia Demofonti -

Dettagli

Dalle evidenze sulle dinamiche (locali e globali) quali prospettive per il nostro sistema di welfare?

Dalle evidenze sulle dinamiche (locali e globali) quali prospettive per il nostro sistema di welfare? CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale Dalle evidenze sulle dinamiche (locali e globali) quali prospettive per il nostro sistema di welfare? Francesco Longo Ferrara,

Dettagli

Cambiare la qualità della vita di chi si prende cura per cambiare la qualità della vita di chi è curato

Cambiare la qualità della vita di chi si prende cura per cambiare la qualità della vita di chi è curato NUOVE RISPOSTE AI BISOGNI DI ASSISTENZA AGLI ANZIANI NEL TERRITORIO FIORENTINO DUE PROGETTI SPERIMENTALI: INFAMIGLIA E ATELIER ALZHEIMER Cambiare la qualità della vita di chi si prende cura per cambiare

Dettagli

OSSERVATORIO ASSIDIM 2014 GLI ITALIANI E L ATTENZIONE ALLA SALUTE

OSSERVATORIO ASSIDIM 2014 GLI ITALIANI E L ATTENZIONE ALLA SALUTE OSSERVATORIO ASSIDIM 2014 GLI ITALIANI E L ATTENZIONE ALLA SALUTE GfK Eurisko Milano, 16 Ottobre 2014 STUDIO SULLA POPOLAZIONE ITALIANA LAVORATRICE Salute e prevenzione 2 Obiettivi delle studio Esplorare

Dettagli

I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007

I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007 I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007 Natalità in ripresa Mortalità stazionaria Immigrazione in aumento Giovani (0-14) in aumento Giovani (25-35) in diminuzione I giovani

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Presentazione dello studio Lo sviluppo della sanità integrativa Sinergie tra welfare pubblico e welfare privato

Presentazione dello studio Lo sviluppo della sanità integrativa Sinergie tra welfare pubblico e welfare privato 1 Presentazione dello studio Lo sviluppo della sanità integrativa Sinergie tra welfare pubblico e welfare privato 2 Metodologia e campione Lo studio è stato realizzato in due fasi. A. STUDIO QUALITATIVO

Dettagli

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia oggi: i risultati dell Osservatorio Tematiche esplorate Cittadini No Profilo campionatura del rispondente

Dettagli

L Assistente Sociale e la Rete Oncologica

L Assistente Sociale e la Rete Oncologica L Assistente Sociale e la Rete Oncologica Tavola Rotonda Paola Giribaldi Torino, 14 settembre 2013 La Rete degli Assistenti Sociali E stata istituita con Determinazione Regionale n. 265 dell' 8 settembre

Dettagli

Quale Ruolo per gli Attuari in un Progetto di Welfare Allargato

Quale Ruolo per gli Attuari in un Progetto di Welfare Allargato Quale Ruolo per gli Attuari in un Progetto di Welfare Allargato Roberta D Ascenzi, Chief Actuary RGA International Reinsurance Company Limited Rappresentanza Generale per l Italia X Congresso Nazionale

Dettagli

Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti

Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti La sanità integrativa è una realtà destinata a crescere in Italia per ragioni strutturali che metteranno sottopressione soprattutto alcuni settori

Dettagli

Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare

Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare VERSIONE PROVVISORIA Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott.ssa Linda

Dettagli

Alzheimer, una malattia

Alzheimer, una malattia Convegno La fragilità degli anziani Relazione Claudio Dossi Segretario Spi Lombardia Milano - 26 novembre 2013 Alzheimer, una malattia Buongiorno a tutti, ringrazio per la loro presenza tutti i nostri

Dettagli

Quinto Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici Tumori al seno, 10% pazienti perde il lavoro per malattia

Quinto Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici Tumori al seno, 10% pazienti perde il lavoro per malattia Quinto Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici Tumori al seno, 10% pazienti perde il lavoro per malattia Il 10% delle donne malate di tumore della mammella perde il lavoro, per licenziamento,

Dettagli

Comitato scientifico. Federazione delle Banche, delle Assicurazioni e della Finanza. Roma 6 Dicembre 2010

Comitato scientifico. Federazione delle Banche, delle Assicurazioni e della Finanza. Roma 6 Dicembre 2010 Comitato scientifico Federazione delle Banche, delle Assicurazioni e della Finanza Roma 6 Dicembre 2010 1 I problemi della sanità pubblica Pur senza entrare nei dettagli delle stime di crescita della spesa

Dettagli

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso Maria Angela Becchi Taranto

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLA PROFESSIONE ODONTOIATRICA IN ITALIA. Roberto Callioni Past-President Responsabile Servizio Studi ANDI

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLA PROFESSIONE ODONTOIATRICA IN ITALIA. Roberto Callioni Past-President Responsabile Servizio Studi ANDI INDAGINE CONGIUNTURALE SULLA PROFESSIONE ODONTOIATRICA IN ITALIA 2011 Roberto Callioni Past-President Responsabile Servizio Studi ANDI ANALISI DEI DATI GEOGRAFICI ED ANAGRAFICI 2 Campione Il campione certificato

Dettagli

ITALIA 2014: Il clima del Paese. Paper by: Nando Pagnoncelli Prepared for: UELCI

ITALIA 2014: Il clima del Paese. Paper by: Nando Pagnoncelli Prepared for: UELCI ITALIA 2014: Il clima del Paese Paper by: Nando Pagnoncelli Prepared for: UELCI Milano, 22 Settembre 2014 Le fonti dei dati I dati presentati derivano da diverse fonti: Dati strutturali: Istat, Eurostat,

Dettagli

La salute si paga cara POVERTÀ E CURE MEDICHE

La salute si paga cara POVERTÀ E CURE MEDICHE POVERTÀ E CURE MEDICHE TROPPE SPESE Per molte famiglie le cure indispensabili rappresentano un peso economicamente insostenibile. PRESTITI Non molto diffuse le assicurazioni sanitarie, piuttosto nel bisogno

Dettagli

AIDA ADVANCED INTEGRATION FOR A DIGNIFIED AGEING

AIDA ADVANCED INTEGRATION FOR A DIGNIFIED AGEING AIDA ADVANCED INTEGRATION FOR A DIGNIFIED AGEING DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA RIVOLTA A PERSONE ANZIANE IN CONDIZIONE DI FRAGILITA E A DISABILI GRAVI Presentazione a cura

Dettagli

Rapporto tra malattie croniche e mercato del lavoro

Rapporto tra malattie croniche e mercato del lavoro @bollettinoadapt, 14 maggio 2015 Rapporto tra malattie croniche e mercato del lavoro Intervista a Rosanna D Antona * di Fabiola Silvaggi Tag: #malattieoncologiche #lavoro #informazione #mansione #flessibilità

Dettagli

Autore: Anna Messia Milano Finanza

Autore: Anna Messia Milano Finanza Autore: Anna Messia Milano Finanza Compagnie in perdita e medici che hanno il terrore di operare per non pagare di tasca propria eventuali indennizzi. Intanto scoppia il caso di AmTrust, che ha assicurato

Dettagli

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 L'invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di una menomazione o di un deficit fisico,

Dettagli

Analisi socio-economica delle famiglie del Lazio

Analisi socio-economica delle famiglie del Lazio Riflettori sulle difficoltà delle famiglie: tra crisi ed opportunità Stati Generali del Sistema Acli del Lazio Analisi socio-economica delle famiglie del Lazio 18 aprile 2009 Cristina Morga Prima di iniziare

Dettagli

I lavoratori domestici in Friuli Venezia Giulia

I lavoratori domestici in Friuli Venezia Giulia 1 luglio 2015 #lavoro Rassegna Stampa Messaggero Veneto2lug2015 Il Piccolo 2lug2015 TG3 RAI FVG 1lug2015 I lavoratori domestici in Friuli Venezia Giulia Anche in Friuli Venezia Giulia il mercato del lavoro

Dettagli

Scenari del Settore Sanitario

Scenari del Settore Sanitario Scenari del Settore Sanitario Francesco Longo Milano, giugno 2013 1 Agenda 1. Le risorse del SSN: bastano? 2. Trend finanziari di sistema 3. Razionalizzazione input o geografia dei servizi? 4. Innovazioni

Dettagli

Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute. Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia

Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute. Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia Le competenze dell infermiere: una chiave per il cambiamento del sistema salute Coordinamento Regionale Collegi IPASVI del Friuli Venezia Giulia A World Without Nurses http://www.youtube.com/watch?v=xsjnxwiw28w

Dettagli

L età anziana si distingue in almeno due grandi aree: gli anziani giovani (60-75 anni), e gli anziani anziani o grandi anziani (76 e oltre).

L età anziana si distingue in almeno due grandi aree: gli anziani giovani (60-75 anni), e gli anziani anziani o grandi anziani (76 e oltre). Quando si diventa anziani? Quando la carriera lavorativa termina e ci si ritira dalla vita attiva. Il pensionamento, quindi, è convenzionalmente l inizio dell età anziana. L età anziana si distingue in

Dettagli

Regione Lombardia ed allarme demenze Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale, Volontariato e Pari Opportunità

Regione Lombardia ed allarme demenze Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale, Volontariato e Pari Opportunità Regione Lombardia ed allarme demenze Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale, Volontariato e Pari Opportunità Milano, 24 marzo 2015 IL CAMBIAMENTO DEL CONTESTO Gli anziani (dai 65 anni in su)

Dettagli

I PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI E SOCIO-SANITARI

I PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI E SOCIO-SANITARI 14 dicembre 2012 Al 31 dicembre 2010 I PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI E SOCIO-SANITARI In Italia i presidi residenziali socio-assistenziali e socio-sanitari attivi il 31 dicembre 2010 sono 12.808

Dettagli

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica

Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Spunti per un ragionamento sulla sanità pubblica Gemona del Friuli, 11 Maggio 2010 Giancarlo Miglio I DETERMINANTI DELL EVOLUZIONE EVOLUZIONE DEI SISTEMI SANITARI CAMBIAMENTI EPIDEMIOLOGICI RISORSE FINANZIARIE

Dettagli

IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE. Una grande istituzione al servizio della tua salute

IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE. Una grande istituzione al servizio della tua salute IL SERVIZIO SANITARIO Una grande istituzione al servizio della tua salute I VALORI E I PUNTI DI FORZA DEL SSN La storia della sanità pubblica si intreccia saldamente con le fondamenta costituzionali del

Dettagli

Generalità Assistenza Sanitaria Integrativa. Differenze principali tra Fondi Sanitari e Compagnie assicurative

Generalità Assistenza Sanitaria Integrativa. Differenze principali tra Fondi Sanitari e Compagnie assicurative Generalità Assistenza Sanitaria Integrativa Differenze principali tra Fondi Sanitari e Compagnie assicurative Nuovo welfare e sviluppo dell assistenza sanitaria integrativa Il crescente invecchiamento

Dettagli

INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA: EFFETTI DELLA CRISI, VALORI E SPUNTI PER PROPOSTE FEDERSANITA ANCI

INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA: EFFETTI DELLA CRISI, VALORI E SPUNTI PER PROPOSTE FEDERSANITA ANCI Roma 15 ottobre 2014 Lorenzo Terranova INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA: EFFETTI DELLA CRISI, VALORI E SPUNTI PER PROPOSTE FEDERSANITA ANCI percorso per un tentativo di lettura quadro di riferimento temi il

Dettagli

I costi sociali ed economici della malattia di Alzheimer: cosa è cambiato?

I costi sociali ed economici della malattia di Alzheimer: cosa è cambiato? I costi sociali ed economici della malattia di Alzheimer: cosa è cambiato? Firenze 29 novembre 2007 Ketty Vaccaro Perché tornare a parlare di Alzheimer A sette anni dalla realizzazione dell indagine Censis

Dettagli

I determinanti dell assenteismo legati a salute e condizioni di lavoro in Italia

I determinanti dell assenteismo legati a salute e condizioni di lavoro in Italia I determinanti dell legati a salute e condizioni di lavoro in Italia Giuseppe Costa, Angelo d Errico, Francesca Vannoni, Tania Landriscina, Roberto Leombruni Università Torino e ASL TO3 del Piemonte Centri

Dettagli

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida.

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida. SERVIZI BASE ( estesi gratuitamente al nucleo famigliare) CONVENZIONI SPECIALISTICHE ED OSPEDALIERE Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni

Dettagli

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Distretto di Carpi Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011 Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Settore Area Fragili U. O. Cure Primarie Area Disabili Area

Dettagli