UNInotizie n. 12 del 30/06/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNInotizie n. 12 del 30/06/2011"

Transcript

1 UNInotizie n. 12 del 30/06/2011 Nuovi importi delle quote associative 2012 Ai sensi della delibera del Consiglio Direttivo 05/11, vengono fissati i nuovi importi delle quote associative e dei contributi di iscrizioni che entreranno in vigore dal 1 gennaio Per i Soc i Effettivi la quota sarà di Euro 540 e il contributo di iscrizione per le nuove adesioni sarà di Euro 110. Per i Soci Aderenti la quota sarà di Euro 130 e il contributo di iscrizione per le nuove adesioni sarà di Euro 28. L adeguamento è stato calcolato sulla base dell andamento dell indice ISTAT nel quadriennio : rispetto all ultima revisione delle quote associative nel 2008 è stato applicato un aumento medio annuo del 1,95%. Per maggiori informazioni contattare l Ufficio Soci. Responsabilità sociale: corso base sulla UNI ISO Una nuova proposta formativa UNI: a Milano, lunedì 11 luglio, si tiene un corso base sulla norma UNI ISO Un approfondimento su modelli organizzativi e responsabilità sociale. Iscrizioni ancora aperte! Nuovo corso sulla Direttiva Macchine Edizione aggiornata per il corso di formazione UNI sui requisiti della nuova direttiva macchine 2006/42/CE. L'appuntamento è a Milano, giovedì 7 luglio, presso la sede UNI di via Sannio 2. Ultimi giorni per iscriversi! Condizione competitiva delle imprese: audizione UNI in Senato Nell ambito di una indagine conoscitiva sulla competitività delle imprese italiane, svolta dalla 10 C ommissione permanente (Industria Commercio e Turismo) del Senato, il 22 giugno si è svolta l audizione del Presidente UNI, Piero Torretta. Vladimir Putin sottolinea l importanza delle norme ISO Il Primo Ministro della Federazione Russa, Vladimir Putin, a Ginevra per la conferenza annuale dell ILO, ha incontrato i vertici dell ISO. Un riconoscimento importante del ruolo della normazione nel mondo. Gestione dell energia a livello globale: arriva la ISO La pubblicazione della norma ISO sui sistemi di gestione dell energia è da ritenersi un evento nel panorama normativo mondiale: la norma potrebbe impattare positivamente sull utilizzo del 60% circa dell energia mondiale... Svolto a Londra il 33 workshop ISO/COPOLCO Il comitato ISO per la politica dei consumatori (ISO/COPOLCO) ha organizzato a Londra, ospitato dal British Standards Institution (BSI), il suo 33 workshop annuale sul tema Homes for tomorrow Building through standards. Inchiesta pubblica preliminare per nuovi progetti di norma Sono in fase di inchiesta pubblica preliminare sino al 13 luglio prossimo diciotto nuovi progetti di norma che investono l attività di cinque differenti organi tecnici ed enti federati all UNI... Manutenzione: dossier dedicato su U&C n.5, giugno 2011 E' stato pubblicato il numero di giugno della rivista U&C - disponibile per i Soci in formato elettronico PDF nelle pagine riservate. In primo piano il dossier dedicato al tema della Manutenzione... Al via una nuova attività europea per la formazione degli istruttori per i cani guida per ciechi Lo scorso 9 giugno a Poznan, in Polonia, hanno avuto ufficialmente avvio i lavori del neo-costituito workshop CEN/WS 65 European Guide Dog Mobility Instructor Training... World Standards Day 2011: italiano il poster vincitore Sono stati annunciati dalla Worlds Standards Cooperation i risultati del concorso che ha portato alla definizione del manifesto dedicato alla Giornata mondiale della normazione 2011 dedicata al tema International Standards. Creating confidence globally. Il concorso, aperto a tutti, ha

2 visto 45 proposte presentate e voti espressi. Italiana la vincitrice del premio per il miglior manifesto. Help Desk UNI per le PMI UNI ha creato un Help Desk per le PMI con l obiettivo di creare un centro unico di contatto per le micro, piccole e medie imprese che necessitino di informazioni riguardo alle norme e all attività di normazione in senso lato. EDILIZIA Una indagine sullo stato della certificazione energetica in Italia Il CTI-Comitato Termotecnico Italiano ha elaborato un Rapporto relativo allo stato di attuazione della certificazione energetica degli edifici in Italia, che è stato presentato nel corso del Forum nazionale sulla certificazione energetica (Milano, giugno). Conclusa la prima edizione del Forum nazionale sulla Certificazione Energetica Nei giorni 14 e 15 giugno scorsi si è tenuto a Milano il primo Forum nazionale sulla Certificazione Energetica (FCE) nel corso del quale è stato presentato il "Rapporto CTI 2011 sulla certificazione energetica degli edifici in Italia". L evento ha riscosso grande successo a dimostrazione dell interesse degli operatori su una tematica di grande attualità. Porte e cancelli industriali motorizzati Porte e cancelli industriali motorizzati è la raccolta completa delle norme UNI EN di supporto alla Direttiva Macchine nello specifico settore. IMPIANTI ED ENERGIA Una indagine sullo stato della certificazione energetica in Italia Il CTI-Comitato Termotecnico Italiano ha elaborato un Rapporto relativo allo stato di attuazione della certificazione energetica degli edifici in Italia, che è stato presentato nel corso del Forum nazionale sulla certificazione energetica (Milano, giugno). Conclusa la prima edizione del Forum nazionale sulla Certificazione Energetica Nei giorni 14 e 15 giugno scorsi si è tenuto a Milano il primo Forum nazionale sulla Certificazione Energetica (FCE) nel corso del quale è stato presentato il "Rapporto CTI 2011 sulla certificazione energetica degli edifici in Italia". L evento ha riscosso grande successo a dimostrazione dell interesse degli operatori su una tematica di grande attualità. Utilizzo delle biomasse a fini energetici: un incontro a Forlì Il Cise, Azienda speciale della Camera di Commercio di Forlì-Cesena (Punto UNI) e partner del progetto europeo BIOMAP-Biomass Market Place, organizza a Forlì il prossimo 6 luglio l'incontro "Utilizzo delle biomasse a fini energetici, casi di successo ed ostacoli allo sviluppo di un mercato locale". I PROSSIMI CORSI DI FORMAZIONE - "Centrali Termiche di potenza >35 Kw: Manutenzione e compilazione dell'allegato F" Milano, 8 luglio

3 MATERIALI DI BASE E TECNOLOGIE APPLICATE Materie plastiche prime e secondarie: progetto di norma in inchiesta pubblica preliminare Col codice E1325D335 è ora in fase di inchiesta pubblica preliminare la revisione della norma UNI :2011 in tema di materie primesecondarie provenienti dal riciclo dei residui industriali, dei materiali pre-consumo e post-consumo del polivinilcloruro plastificato (R PVC-P). Il progetto resterà in inchiesta pubblica preliminare sino al 13 luglio prossimo... Macchine per fonderia e formatura dei metalli Macchine per fonderia e formatura dei metalli è la raccolta completa delle norme UNI EN di supporto alla Direttiva Macchine nello specifico settore. MATERIALI E PRODOTTI DA COSTRUZIONE Qualità del calcestruzzo: due progetti di norma nazionale in inchiesta pubblica preliminare La "reazione alcali aggregati" è una delle forme di degrado chimico del calcestruzzo. I due progetti in inchiesta pubblica preliminare sino al 13 luglio prossimo, vogliono riempire l'attuale vuoto normativo nazionale ed europeo in materia. Materie plastiche prime e secondarie: progetto di norma in inchiesta pubblica preliminare Col codice E1325D335 è ora in fase di inchiesta pubblica preliminare la revisione della norma UNI :2011 in tema di materie primesecondarie provenienti dal riciclo dei residui industriali, dei materiali pre-consumo e post-consumo del polivinilcloruro plastificato (R PVC-P). Il progetto resterà in inchiesta pubblica preliminare sino al 13 luglio prossimo... Metalli ferrosi per attrezzature a pressione Il CD-Rom è la raccolta completa delle norme UNI EN di supporto alla Direttiva PED relativamente a tecnologia di fonderia e acciai. Nella raccolta sono presenti anche PRODOTTI FINITI Rondelle, attrezzi per la manovra di viti e dadi, pinze e tronchesi: progetti di norma in inchiesta preliminare Dal 28 giugno sino al prossimo 13 luglio sono sottoposti a inchiesta pubblica preliminare numerosi progetti di norma che coinvolgono le commissioni Organi meccanici e Unificazione dell utensileria per lavorazioni meccaniche... Macchinario per l'industria tessile, per il lavaggio a secco e per le lavanderie industriali Macchinario per l'industria tessile, per il lavaggio a secco e per le lavanderie industriali è la raccolta completa delle norme UNI EN di supporto alla Direttiva Macchine nello specifico settore. SALUTE E BENESSERE Lenti a contatto e prodotti per la loro cura Per armonizzare i requisiti delle lenti a contatto, dei prodotti per la loro cura e dei relativi accessori, l ISO ha messo a punto la terza edizione della norma ISO Ottica oftalmica - Lenti a contatto e prodotti per la cura delle lenti a contatto - Requisiti fondamentali al fine di aggiornarla agli ultimi sviluppi tecnologici del settore.

4 Chirurgia estetica la norma ti fa bella Malgrado i consumatori non siano sempre consapevoli dei rischi associati agli interventi di chirurgia estetica, il numero di questi interventi negli ultimi anni è cresciuto in modo esponenziale. Molti Stati membri non hanno ancora messo in atto leggi adeguate o norme che garantiscano servizi chirurgici in ambienti sicuri. In ambito CEN è stato costituito il Project Committee CEN/TC 403 Aesthetic surgery services per lo studio di norme europee dedicate a questo delicato settore. Pazienti meglio protetti da dispositivi medici difettosi o di scarsa qualità Migliaia di nuovi dispositivi medici entrano ogni anno nel mercato. Sono sicuri? Per valutare al meglio la loro sicurezza e prestazioni e quindi migliorare la protezione dei pazienti, fornire una base tecnica alla regolamentazione e ridurre al minimo gli ostacoli al commercio ci viene in aiuto la nuova edizione della norma UNI EN ISO Macchinari per la lavorazione di generi alimentari Macchinari per la lavorazione di generi alimentari è la raccolta completa delle norme UNI EN di supporto alla Direttiva Macchine nello specifico settore. SERVIZI, TRASPORTI E TURISMO Il tuo PIN è sicuro? Sì, grazie a una norma ISO Quante volte, e in quanti posti differenti, vi è capitato di digitare il vostro codice PIN per fare acquisti o transazioni di qualsiasi genere? Per assicurare l integrità delle transazioni e la protezione dei dati, l ISO ha recentemente revisionato e aggiornato la norma sui requisiti per la gestione e la sicurezza dei codici PIN: si tratta della ISO Le norme ISO a sostegno dell iniziativa ONU per la sicurezza stradale Con oltre 200 norme pubblicate che contribuiscono a rendere le strade più sicure, ISO offe un apprezzabile sostegno all iniziativa Decade of Action for Road Safety lanciata dalle Nazioni Unite. ISO e ITU ingranano la marcia verso i sistemi di trasporto intelligenti ISO e ITU hanno annunciato la creazione di una partnership nel settore ITS-Intelligent Transport Systems al fine di ampliare la distribuzione di prodotti e servizi. Si stima che nei prossimi 20 anni assisteremo a un enorme cambiamento a favore dei sistemi di trasporto intelligenti... Costruzioni stradali e ferroviarie L'unica raccolta completa delle norme UNI vigenti di specifica applicazione in materia di costruzioni stradali e ferroviarie. SICUREZZA, AMBIENTE E SOCIETÀ CIVILE In Sicilia due corsi in tema di valutazione di incidenza ecologica ambientale Organizzati da ORSA Consulting srl, Punto UNI di Palermo, si svolgeranno in Sicilia due edizioni del corso "La valutazione di Incidenza Ecologica Ambientale in aree S.I.C. e Z.P.S.": il percorso formativo intende fornire le basi normative, procedurali e metodologiche della Valutazione d Incidenza Ambientale. Smaltimento e scarico in sicurezza delle bombole GPL La nuova edizione della norma UNI EN 12816:2011 Attrezzature e accessori per GPL - Bombole trasportabili e ricaricabili per GPL Smaltimento specifica i metodi per lo scarico di gas e per lo smaltimento in sicurezza di bombole per il GPL ricaricabili, realizzate in acciaio, materiali compositi e alluminio. Le norme ISO a sostegno dell iniziativa ONU per la sicurezza stradale Con oltre 200 norme pubblicate che contribuiscono a rendere le strade più sicure, ISO offe un apprezzabile sostegno all iniziativa Decade of Action for Road Safety lanciata dalle Nazioni Unite.

5 Si aggiornano le norme europee sulla sicurezza dei giocattoli Il decreto legislativo 54 del 11 aprile 2011 ha recepito in Italia la nuova direttiva europea 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli, introdotta per assicurare un maggior livello di sicurezza e tutelare i bambini che li utilizzano, integrando e aggiornando le disposizioni vigenti. Con l entrata in vigore della nuova direttiva si è reso quindi necessario procedere ad un adeguamento delle norme tecniche europee... I PROSSIMI CORSI DI FORMAZIONE - "Come soddisfare i requisiti della nuova direttiva macchine 2006/42/CE" Milano, 7 luglio - "Responsabilità sociale - UNI ISO Corso Base" Milano, 11 luglio - "Emissioni da sorgente fissa: assicurazione della qualità dei sistemi di misurazione automatici secondo la norma UNI EN 14181:2005" Milano, 13 luglio Ascensori, montacarichi e scale mobili L'unica raccolta completa delle norme UNI vigenti di specifica applicazione in materia di ascensori, montacarichi, scale mobili, marciapiedi mobili e rampe di carico.

UNInotizie n. 10 del 31/05/2011

UNInotizie n. 10 del 31/05/2011 UNInotizie n. 10 del 31/05/2011 UNI CEI EN 16001: sistema di gestione dell'energia La norma UNI CEI EN 16001 è un importante strumento per il miglioramento dell efficienza energetica. Ancora pochi giorni

Dettagli

UNInotizie n. 08 del 30/04/2012

UNInotizie n. 08 del 30/04/2012 UNInotizie n. 08 del 30/04/2012 L'Assemblea dei Soci UNI approva all unanimità il bilancio 2011 e il preventivo 2012 Il 27 aprile si è svolta l Assemblea ordinaria dei Soci UNI preceduta dalla cerimonia

Dettagli

UNInotizie n.15 Agosto 2012

UNInotizie n.15 Agosto 2012 La gestione delle apparecchiature di misura secondo la UNI EN ISO 9001 UNI lancia un nuovo corso di formazione che mira ad approfondire l importanza del modello UNI EN ISO 9001 nel campo della metrologia.

Dettagli

UNInotizie n. 06 del 31/03/2012

UNInotizie n. 06 del 31/03/2012 UNInotizie n. 06 del 31/03/2012 Educazione finanziaria: tavola rotonda UNI al Salone del Risparmio Mercoledì 18 aprile, giornata di apertura del Salone del Risparmio, si terrà una tavola rotonda a cura

Dettagli

UNInotizie n. 17 del 30/09/2011

UNInotizie n. 17 del 30/09/2011 UNInotizie n. 17 del 30/09/2011 Corso UNI: introduzione all'applicazione del D.Lgs 231/01 Il D.Lgs. 231/01 ha introdotto la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche. AICQ e UNI organizzano

Dettagli

UNInotizie n.10 Maggio 2013

UNInotizie n.10 Maggio 2013 30 maggio 2013: parte l inchiesta pubblica finale per 15 progetti Dalla telematica per il traffico agli scambiatori geotermici, dai servizi di educazione finanziaria ai materiali riciclati nelle fibre

Dettagli

UNInotizie n. 06 del 31/03/2011

UNInotizie n. 06 del 31/03/2011 UNInotizie n. 06 del 31/03/2011 Un corso di formazione sulla nuova Direttiva Macchine Il corso "Nuova direttiva macchine. Valutazione del rischio e sua documentazione nel fascicolo tecnico", in programma

Dettagli

UNInotizie n. 01 del 15/01/2011

UNInotizie n. 01 del 15/01/2011 UNInotizie n. 01 del 15/01/2011 Responsabilità sociale e core business aziendale: a Roma il forum ABI Si terrà a Roma, il 20 e 21 gennaio prossimo, il Forum dell ABI (Associazione Bancaria Italiana) sul

Dettagli

UNInotizie n. 04 Febbraio 2013

UNInotizie n. 04 Febbraio 2013 Sicurezza delle macchine per imballaggio: definita la posizione italiana da portare in sede CEN Per preparare la posizione italiana da presentare alla prossima riunione del comitato tecnico CEN/TC 146

Dettagli

Novità e fabbisogni normativi

Novità e fabbisogni normativi Novità e fabbisogni normativi Novità e fabbisogni normativi Le specifiche tecniche della telelettura Gli aggiornamenti delle norme tecniche attuative ti della legge 1083/71 Le altre norme e linee guida

Dettagli

E0206F530. CTI - Canne fumarie. Data fine inchiesta preliminare 02/07/2015. Codice Progetto proposto. Titolo. Sommario. OT competente.

E0206F530. CTI - Canne fumarie. Data fine inchiesta preliminare 02/07/2015. Codice Progetto proposto. Titolo. Sommario. OT competente. E0206F530 - Pulizia di sistemi fumari per generatori e apparecchi alimentati con combustibili liquidi e solidi. - Linee guida e procedure Il sistema fumario deve permettere la corretta evacuazione dei

Dettagli

LE NORME CEN SUI REQUISITI ESSENZIALI DEGLI IMBALLAGGI

LE NORME CEN SUI REQUISITI ESSENZIALI DEGLI IMBALLAGGI Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica LE NORME CEN SUI REQUISITI ESSENZIALI DEGLI IMBALLAGGI SCOPO DI QUESTA PUBBLICAZIONE è quello di illustrare le caratteristiche

Dettagli

I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati

I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati I benefici di una corretta gestione dei rischi: i dati dell INAIL Dott Antonio Terracina INAIL CONTARP Direzione Generale - Roma Il fenomeno infortunistico a livello mondiale 2.300.000 decessi a causa

Dettagli

Il disegno di progetto, ha una funzione strettamente comunicativa e pertanto deve essere codificato con un proprio linguaggio,non può pertanto

Il disegno di progetto, ha una funzione strettamente comunicativa e pertanto deve essere codificato con un proprio linguaggio,non può pertanto Tirocinio Formativo Attivo 2014/2015 Disegno tecnico di elementi costruttivi Classi di concorso A016-A071 Prof. Angela g. Leuzzi Il disegno di progetto, ha una funzione strettamente comunicativa e pertanto

Dettagli

CHI SIAMO. Finalità. I Soci

CHI SIAMO. Finalità. I Soci CHI SIAMO AIVEP - Associazione Italiana Verde Pensile - è nata a Bolzano nel 1997 per: aggregare tutti coloro che operano professionalmente e scientificamente nel settore del verde pensile o sono interessati

Dettagli

International Foundry Forum 2014 Venezia, 25/27 Settembre 01/26

International Foundry Forum 2014 Venezia, 25/27 Settembre 01/26 01/26 COSA E L IFF? International Foundry Forum è l'evento chiave per gli AD e si tiene ogni 2 anni in location esclusive come, in passato, a Praga, a Barcellona, a Vienna e quest anno sullo splendido

Dettagli

Riciclo e recupero dell alluminio

Riciclo e recupero dell alluminio Capitolo 13 Riciclo e recupero dell alluminio 13.1. Alluminio e sviluppo sostenibile È sviluppo sostenibile quello in grado di soddisfare i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere la capacità

Dettagli

Le grandi innovazioni sono quelle sostenibili.

Le grandi innovazioni sono quelle sostenibili. Le grandi innovazioni sono quelle sostenibili. Viviamo un periodo storico delicato. Un periodo di grandi incertezze ed irripetibili opportunità. Un periodo decisivo, di cambiamenti rapidi, in cui il futuro

Dettagli

Le attività umane. Mondadori Education

Le attività umane. Mondadori Education Le attività umane L economia di uno Stato comprende le risorse naturali e le attività lavorative praticate dai suoi cittadini. L economia è divisa in tre settori: primario, secondario, terziario. Il settore

Dettagli

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Il recepimento della direttiva comunitaria 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Norme tecniche per le biomasse

Norme tecniche per le biomasse La Lombardia verso il 2020: il progetto BioEnerGIS per lo sviluppo di produzione di energia da biomasse Norme tecniche per le biomasse Giovanni Riva Milano, 19 Ottobre 2011 Il ruolo del CTI Ente di normazione

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 112 ore in 14 giorni, di cui 40 ore di workshop ed esame di verifica

Dettagli

LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012

LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012 LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012 Laura Fornasiero Limena 14 dicembre 2012 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE OBIETTIVI: indicazioni

Dettagli

Consorzio CiAl. Gennaro Galdo Ufficio Comunicazione. Asti, 26 giugno 2014

Consorzio CiAl. Gennaro Galdo Ufficio Comunicazione. Asti, 26 giugno 2014 Consorzio CiAl Gennaro Galdo Ufficio Comunicazione Asti, 26 giugno 2014 Responsabilità dei Produttori I produttori costituiscono i consorzi di materiale per il recupero e il riciclaggio Vetro Alluminio

Dettagli

IL CONTROLLO AMBIENTALE DEL CANTIERE EDILIZIO

IL CONTROLLO AMBIENTALE DEL CANTIERE EDILIZIO Corso di Project Management, Gestione OO.PP e Cantiere - C prof. Renato G. Laganà IL CONTROLLO AMBIENTALE DEL CANTIERE EDILIZIO LA NORMA ISO 14001/2015 Il cantiere e l ambiente Il cantiere a differenza

Dettagli

Perché le regole e come

Perché le regole e come Perché le regole e come Conseguenze sullo sviluppo umano > http://www.sistemaambiente.net/form/it/iso/2_conseguenze_sullo_sviluppo_umano.pdf Le norme ISO Il sistema di gestione aiuta > http://www.sistemaambiente.net/form/it/iso/4_sistema_di_gestione.pdf

Dettagli

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ad Acqua Calda

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ad Acqua Calda IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ad Acqua Calda D.M.1/12/1975 (Raccolta R ) CONTROLLO Attrezzature Impianti ATTIVITA TECNICA INAIL EX ISPESL Esame Documentazione Verifica Impianto (>35 kw) e Prima Periodica (>116

Dettagli

I programmi del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per lo sviluppo strategico del settore in Italia

I programmi del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per lo sviluppo strategico del settore in Italia I programmi del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per lo sviluppo strategico del settore in Italia Commissione Nazionale per l Energia Solare, CNES Struttura dell intervento

Dettagli

L IDRODINAMICA AL SERVIZIO DELLA CITTA PER LA SALVAGUARDIA DELL AMBIENTE

L IDRODINAMICA AL SERVIZIO DELLA CITTA PER LA SALVAGUARDIA DELL AMBIENTE L IDRODINAMICA AL SERVIZIO DELLA CITTA PER LA SALVAGUARDIA DELL AMBIENTE L AMBIENTE ALLA BASE DELL OPERATIVITA Anni di sviluppo e prove dirette sul campo ci hanno portato a realizzare e successivamente

Dettagli

Sistemi di certificazione e accreditamento

Sistemi di certificazione e accreditamento Sistemi di certificazione e accreditamento Beniamino Cenci Goga L accreditamento riduce i rischi delle imprese e dei clienti poiché garantisce che gli organismi accreditati sono in grado di portare a termine

Dettagli

CONCORSO PER PARTECIPARE GRATUITAMENTE AL FORUM

CONCORSO PER PARTECIPARE GRATUITAMENTE AL FORUM CONCORSO PER PARTECIPARE GRATUITAMENTE AL FORUM Il presente concorso offre a 30 imprese l opportunità di partecipare gratuitamente al Forum CompraVerde BuyGreen di Milano ed è rivolto a tutte le micro,

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 112 ore in 14 giorni, di cui 40 ore di workshop ed esame di verifica

Dettagli

Trasformiamo il passato in futuro: recuperiamo e diamo nuova vita alle risorse

Trasformiamo il passato in futuro: recuperiamo e diamo nuova vita alle risorse Main Sponsor: In collaborazione con: Sponsor: settimanaenergia.it Partner: Trasformiamo il passato in futuro: recuperiamo e diamo nuova vita alle risorse COMITATO TECNICO SCIENTIFICO Media Partner: La

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI. Lezione del 11/10/2005

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI. Lezione del 11/10/2005 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI Lezione del 11/10/2005 Obiettivi della raccolta differenziata: riduzione rifiuti da smaltire; ottimizzazione raccolta ai fini del recupero;

Dettagli

Kiwa Cermet Italia. Kiwa Cermet Italia è un Ente di Certificazione accreditato per certificare sistemi, prodotti, servizi e persone.

Kiwa Cermet Italia. Kiwa Cermet Italia è un Ente di Certificazione accreditato per certificare sistemi, prodotti, servizi e persone. in partenariato con Kiwa Cermet Italia Kiwa Cermet Italia è un Ente di Certificazione accreditato per certificare sistemi, prodotti, servizi e persone. Il gruppo Kiwa è leader a livello internazionale

Dettagli

Elenco norme sottoscrizione SPECIALE - ASCENSORI SCALE MOBILI E MARCIAPIEDI MOBILI. Stampato il 13/05/2009 IN VIGORE

Elenco norme sottoscrizione SPECIALE - ASCENSORI SCALE MOBILI E MARCIAPIEDI MOBILI. Stampato il 13/05/2009 IN VIGORE Elenco norme sottoscrizione UNICOSEL031 SPECIALE - ASCENSORI SCALE MOBILI E MARCIAPIEDI MOBILI Stampato il 13/05/2009 IN VIGORE UNI 10411-1:2008 Data pubb. 03/20/2008 Modifiche ad ascensori elettrici preesistenti

Dettagli

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Aumenta la tua consapevolezza energetica e riduci i consumi www.siemens.it/efficienzaenergetica Identificare Consulenza energetica Conforme alla ISO

Dettagli

Premio per l'innovazione 2013 - CNR idee che ci aiutano a stare meglio

Premio per l'innovazione 2013 - CNR idee che ci aiutano a stare meglio Premio per l'innovazione 2013 - CNR idee che ci aiutano a stare meglio Sezione A proponente Numero univoco progetto: 291729731485 Anagrafica Promotore Codice univoco progetto 291729731485 Componenti totali

Dettagli

! "! # $%# &'() *'' +

! ! # $%# &'() *'' + ,! "! # $%# &'() *'',!" #$! $% & ' ( )) * )))),)))!! $,) ) ) ( -! '() $!./$" ). )0)!"%$ 1!))&) 11.%2 *"#$'( &'$ $ ( ) ) )(&3)(.1 (.$) 21 ))4)*#.%2' 5 0 11 ( 2,*"#$'('*#$ )(, )'*, $ %1)6$*7 -! & & , "!

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 agosto 2007, n. 1338

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 agosto 2007, n. 1338 16056 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 agosto 2007, n. 1338 Atto di indirizzo e nomina Commissione di studio per la elaborazione di un progetto di legge regionale di riordino della normativa in

Dettagli

LE CERTIFICAZIONI SULLA QUALITA Di Roberta Caragnano

LE CERTIFICAZIONI SULLA QUALITA Di Roberta Caragnano LE CERTIFICAZIONI SULLA QUALITA...1 a) I principi di gestione della qualità evidenziati dalla Vision 2000...2 b) I principali cambiamenti introdotti dalla Vision 2000...4 c) Il processo di certificazione...5

Dettagli

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione

Dettagli

PROGETTO CRESCITA E MERCATI MPMI. Piattaforma per il monitoraggio dei settori e dei mercati

PROGETTO CRESCITA E MERCATI MPMI. Piattaforma per il monitoraggio dei settori e dei mercati PROGETTO CRESCITA E MERCATI MPMI Piattaforma per il monitoraggio dei settori e dei mercati CONTENUTI OPERATIVI: PREMESSA...2 1. DESCRIZIONE DEI SERVIZI OFFERTI...2 1.1. Benchmarking interno...2 1.2. Analisi

Dettagli

Centro Sviluppo & Formazione

Centro Sviluppo & Formazione Centro Sviluppo & Formazione www.airliquidewelding.com Gli obiettivi Fondato nel 1902, il gruppo AIR LIQUIDE vanta più di un secolo di presenza nel settore dei gas industriali e medicinali, in cui ha un

Dettagli

DOSSIER D.Lgs 311 e 192. Schermature Solari

DOSSIER D.Lgs 311 e 192. Schermature Solari DOSSIER D.Lgs 311 e 192 Schermature Solari Governo italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri È stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri di oggi, il decreto legislativo che modifica

Dettagli

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE s i n c e 2 0 0 7 PROFESSIONISTI NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Solar Geo Tech è nata dall incontro di tecnici e operatori commerciali

Dettagli

Leader mondiale delle pompe di calore a gas.

Leader mondiale delle pompe di calore a gas. ISSN 1120-8457 Mensile - anno XXXVI Poste Italiane SpA Spedizione in abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. In L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano ANNI Produzione energetica decentrata per

Dettagli

Sistema Edificio Seminario CAM - "Edilizia"

Sistema Edificio Seminario CAM - Edilizia Sistema Edificio Seminario CAM - "Edilizia" Ing. Roberto Garbuglio Coordinatore Operativo ICMQ Spa Roma 21 settembre 2012 presso il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Chi

Dettagli

CORSO LIVELLO 400. Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C Prodotti da costruzione per un Green Market : know-how essenziale per i produttori

CORSO LIVELLO 400. Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C Prodotti da costruzione per un Green Market : know-how essenziale per i produttori CORSO LIVELLO 400 Arch. Paola Moschini LEED AP BD+C Prodotti da costruzione per un Green Market : know-how essenziale per i produttori 1 COPYRIGHT DIRITTI D AUTORE Questa presentazione è di esclusiva proprietà

Dettagli

13.3 Sistemi di gestione ambientale

13.3 Sistemi di gestione ambientale 13.3 Sistemi di gestione ambientale 13.3.1 La certificazione ambientale Il continuo incremento della produzione industriale e l espansione delle aree urbane comportano un aumento della pressione antropica

Dettagli

Recuperiamo materie prime sia in città sia in campagna

Recuperiamo materie prime sia in città sia in campagna Recuperiamo materie prime sia in città sia in campagna Leading in erecycling Ecco tutto quello che riceviamo Elementi fotovoltaici Batterie e accumulatori Lampade e dispositivi d illuminazione Terminali

Dettagli

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO IV Conferenza Nazionale sui Dispositivi Medici IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO La Norma UNI EN ISO 7396-1 Ing. Carlo M. Giaretta Commissione Tecnica U4204 dell UNI Apparecchi per

Dettagli

Semplifichiamo il vostro lavoro. Un partner mille soluzioni i

Semplifichiamo il vostro lavoro. Un partner mille soluzioni i Semplifichiamo il vostro lavoro Un partner mille soluzioni i Un azienda che vuole affrontare il mercato al massimo delle proprie potenzialità deve puntare al miglioramento continuo e gestire con attenzione

Dettagli

SMART BUILDING IN TORINO SMART CITY Torino, 28.09 01.10.2011. Invito a presentare candidature

SMART BUILDING IN TORINO SMART CITY Torino, 28.09 01.10.2011. Invito a presentare candidature SMART BUILDING IN TORINO SMART CITY Torino, 28.09 01.10.2011 Invito a presentare candidature 1 Obiettivi La Città di Torino nel febbraio 2011 si è candidata formalmente a diventare una Smart City, iniziativa

Dettagli

Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2

Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2 Articolo tecnico Maggio, 2015 Successo garantito con LOCTITE Come possono i metodi di bloccaggio non convenzionali aumentare l affidabilità degli accoppiamenti filettati parte 2 L analisi della causa originaria

Dettagli

Caldaie a biomassa. Per Spazi industriali Teleriscaldamento. Riscaldamento a Pellet di legna Chips di legna Legna. energie rinnovabili

Caldaie a biomassa. Per Spazi industriali Teleriscaldamento. Riscaldamento a Pellet di legna Chips di legna Legna. energie rinnovabili Caldaie a biomassa Per Spazi industriali Teleriscaldamento Riscaldamento a Pellet di legna Chips di legna energie rinnovabili L AZIENDA Leader nel settore della termotecnica, il marchio Tatano è sinonimo

Dettagli

COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO GLI STRUMENTI DI STANDARDIZZAZIONE TECNICA

COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO GLI STRUMENTI DI STANDARDIZZAZIONE TECNICA GLI STRUMENTI DI STANDARDIZZAZIONE TECNICA Roberto Bacci Riproduzione riservata Low Carbon Mobility - Roma, 26 ottobre 2010 Mercato leale e competitivo Sicurezza e affidabilità Sviluppo tecnologico Economicità

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni SPES Consul>ng Società di consulenza in materia energetica ed ambientale. Ci occupiamo di pianificazione energetica a

Dettagli

Il contributo dell accreditamento per il miglioramento e l efficacia dei processi produttivi

Il contributo dell accreditamento per il miglioramento e l efficacia dei processi produttivi ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Il contributo dell accreditamento per il miglioramento e l efficacia dei processi produttivi Filippo Trifiletti Direttore Generale Conformità e Affidabilità dei

Dettagli

II report monitoraggio anno 2008 Piano di Gestione della Qualità dell'aria

II report monitoraggio anno 2008 Piano di Gestione della Qualità dell'aria II report monitoraggio anno 2008 Piano di Gestione della Qualità dell'aria Scopo del report Il monitoraggio del piano presentato in questo rapporto ha lo scopo di fornire alla Conferenza dei Sindaci un

Dettagli

Workshop 2012. Associazione Provinciale Periti Industriali TECNOLOGIA GRAN SASSO

Workshop 2012. Associazione Provinciale Periti Industriali TECNOLOGIA GRAN SASSO Workshop 2012 Associazione Provinciale Periti Industriali TECNOLOGIA GRAN SASSO Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati di TERAMO Workshop 2012 I settori: -Sicurezza -Automazione

Dettagli

CONSORZIO C.A.T. ALBO FORNITORI

CONSORZIO C.A.T. ALBO FORNITORI CONSORZIO C.A.T. ALBO FORNITORI LISTA CATEGORIE Pag. 1 di 22 01 - FORNITURA BENI 02- MANUTENZIONI 03 SERVIZI 04 LAVORI ED OPERE Pag. 2 di 22 01.01 - RICAMBI PER AUTOBUS 01.01.01 - MECCANICI 01.01.02 -

Dettagli

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Milano, 24 settembre 2008 I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Anna Bernardi, U.O. Industria, Artigianato e Servizi Elisa Rossi, U.O. Sviluppo Sostenibile e Agenda 21

Dettagli

economia siciliana attraversa una fase particolarmente critica. Pur in presenza di aree di povertà e disagio sociale relativamente più ampie

economia siciliana attraversa una fase particolarmente critica. Pur in presenza di aree di povertà e disagio sociale relativamente più ampie Osservatorio congiunturale della Fondazione Res Photo & Design Maria Izzo Fondazione Res ongiunturares Lo scenario di previsione Lo scenario inerziale La crisi in atto La ricomposizione della domanda al

Dettagli

Il Sistema italiano di Accreditamento: un valore aggiunto per la semplificazione amministrativa

Il Sistema italiano di Accreditamento: un valore aggiunto per la semplificazione amministrativa ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Workshop SICUREZZA SUL LAVORO E CERTIFICAZIONI AMBIENTALI: LO SCENARIO DELLE RESPONSABILITA Bologna, 16 ottobre 2012 Filippo Trifiletti Direttore Generale 1-22

Dettagli

rispetta il presente per avere un

rispetta il presente per avere un rispetta il presente per avere un domani STUDIO MASTER ECOLOGY CONSULTING crede che una qualsiasi organizzazione, pubblica e privata, possa trarre proficui vantaggi dalla impostazione interna di risorse,

Dettagli

Certificazione energetica: procedure e. dalla UNI TS 11300

Certificazione energetica: procedure e. dalla UNI TS 11300 CONVEGNO Requisiti di rendimento energetico e procedure di certificazione energetica degli edifici, la progettazione edilizia verso la riduzione dell utilizzo di energia fossile Certificazione energetica:

Dettagli

The Micro Rider RIDUCI I COSTI FINO AL 36%, AUMENTI LA PRODUTTIVITÀ DEL 43% E RECUPERI VELOCEMENTE IL TUO INVESTIMENTO!

The Micro Rider RIDUCI I COSTI FINO AL 36%, AUMENTI LA PRODUTTIVITÀ DEL 43% E RECUPERI VELOCEMENTE IL TUO INVESTIMENTO! The Micro Rider RIDUCI I COSTI FINO AL 36%, AUMENTI LA PRODUTTIVITÀ DEL 43% E RECUPERI VELOCEMENTE IL TUO INVESTIMENTO! Progettata per essere più produttiva, perché piccola e veloce Mxr LAVA E ASCIUGA

Dettagli

LE NORME E LA CERTIFICAZIONE

LE NORME E LA CERTIFICAZIONE LE NORME E LA CERTIFICAZIONE Introduzione alla Qualità 1 DEFINIZIONE DI NORMA Documento, prodotto mediante consenso ed approvato da un organismo riconosciuto, che fornisce, per usi comuni e ripetuti, regole,

Dettagli

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal Marcella Pedroni Fiere di Parma Spa Confindustria Palermo, 16 aprile 2014 L Industria Alimentare Italiana Consuntivo 2013 Fatturato

Dettagli

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità BONUS RICERCA E SVILUPPO chiarimenti - interpretazioni - novità Ricerca e innovazione a costo zero Manuela Brotto Consorzio Ethics CHI SIAMO Il Consorzio Ethics è un Organismo di Ricerca (ODR) senza scopo

Dettagli

Sicurezza e Bellezza sotto ogni profilo.

Sicurezza e Bellezza sotto ogni profilo. Sicurezza e Bellezza sotto ogni profilo. SERRAMENTI IN ALLUMINIO ACCIAIO I N F I S S I I N A L L U M I N I O - L E G N O FACCIATE IN ALLUMINIO ACCIAIO CARPENTERIA METALLICA COMPLESSA Società Organismo

Dettagli

ANALISI DEL SOSTENIBILE DEI MATERIALI CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE. Sponsorizzato da:

ANALISI DEL SOSTENIBILE DEI MATERIALI CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE. Sponsorizzato da: ANALISI DEL CICLO DI VITA LCA E PROGETTAZIONE SOSTENIBILE DEI MATERIALI numero 14 gennaio 2011 2 Sommario{ 3 Introduzione 4 Certificazioni e controlli per le costruzioni 5 I servizi per la sostenibilità

Dettagli

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Obiettivi dell incontro Il percorso Cosa è stato fatto Opportunità di visibilità

Dettagli

SATA BIOTECH. dott. Nicola Del Giacomo

SATA BIOTECH. dott. Nicola Del Giacomo SATA BIOTECH Consulenza e Training dal 1992 Adeguamento a standard volontari; Consulenza Direzionale; Adeguamento a norme cogenti; ECM; Formazione post laurea; Formazione professionale; La Gestione aziendale:

Dettagli

FINANZIAMENTI PER L'ACQUISTO DI NUOVI MACCHINARI, IMPIANTI E ATTREZZATURE DA PARTE DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.M.

FINANZIAMENTI PER L'ACQUISTO DI NUOVI MACCHINARI, IMPIANTI E ATTREZZATURE DA PARTE DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.M. BENEFICIARI Piccole e medie imprese. FINANZIAMENTI PER L'ACQUISTO DI NUOVI MACCHINARI, IMPIANTI E ATTREZZATURE DA PARTE DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.M. 27 novembre 2013 INTERVENTI AMMESSI Gli investimenti

Dettagli

LE CERTIFICAZIONI DI QUALITÀ NEL SETTORE AGRO-ALIMENTARE

LE CERTIFICAZIONI DI QUALITÀ NEL SETTORE AGRO-ALIMENTARE LE CERTIFICAZIONI DI QUALITÀ NEL SETTORE AGRO-ALIMENTARE 1 L'obbedienza da parte di un produttore, agli standard fissati dalle norme volontarie viene garantita e certificata attraverso una: Certificazione

Dettagli

Resistenza al fuoco di tetti a falda in legno

Resistenza al fuoco di tetti a falda in legno Resistenza al fuoco di tetti a falda in legno Prove di comportamento al fuoco di strutture edilizia isolate con schiume poliuretaniche Protezione passiva dal rischio incendi Come è noto per la valutazione

Dettagli

OHSAS 18001 ed. 2007

OHSAS 18001 ed. 2007 OHSAS 18001 ed. 2007 Sistema di Gestione per la Sicurezza e Salute dei Lavoratori Occupational Health and Safety Assessment Series SEMINARIO INFORMATIVO Cagliari, 18 aprile 2008 1 SGS NEL MONDO CHI SIAMO

Dettagli

Codice 09/001. Oggetto

Codice 09/001. Oggetto Oggetto Codice 09/001 POR FESR ABRUZZO 2007 2013. Attività I.2.1. Sostegno a programmi di investimento delle Micro e PMI per progetti di innovazione tecnologica, di processo e della organizzazione dei

Dettagli

HAPERO BALANCE. Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento. Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale ENERGIETECHNIK GMBH

HAPERO BALANCE. Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento. Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale ENERGIETECHNIK GMBH HAPERO ENERGIETECHNIK GMBH BALANCE Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale VIVI IL FASCINO DEL FUOCO Il fuoco è una sorgente di

Dettagli

Corso di Alta Formazione CTI

Corso di Alta Formazione CTI Corso di Alta Formazione CTI L USO DELLA RISORSA GEOTERMICA A BASSA TEMPERATURA Principi, pompe di calore e materiali, progetto ed esercizio, valori economici e ambientali Coordinatore Scientifico: Dott.

Dettagli

Sapi informa. Standard di qualità: un fattore vincente AZIENDA

Sapi informa. Standard di qualità: un fattore vincente AZIENDA Standard di qualità: un fattore vincente AZIENDA La crisi economica mondiale ha toccato ormai tutti i settori commerciali cambiando di conseguenza anche le abitudini del consumatore. Questi cerca di spendere

Dettagli

Come progettare un Programma Operativo Plurifondo per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio

Come progettare un Programma Operativo Plurifondo per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio Fondi strutturali 2014-2020 Guida pratica Come progettare un Programma Operativo Plurifondo per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio State progettando i Programmi Operativi che plasmeranno

Dettagli

AMBIENTE DI LAVORO SALDATURA FOCUS DAY REGIONALE SULLA SALUTE E SICUREZZA NEL MONDO DELLA SALDATURA. 24 maggio 2007, Vicenza

AMBIENTE DI LAVORO SALDATURA FOCUS DAY REGIONALE SULLA SALUTE E SICUREZZA NEL MONDO DELLA SALDATURA. 24 maggio 2007, Vicenza ULSS N.6 VICENZA SPISAL Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro con il contributo Istituto Italiano della Saldatura SALDATURA & AMBIENTE DI LAVORO FOCUS DAY REGIONALE SULLA SALUTE

Dettagli

La vetrata isolante Warm-edge SGG CLIMAPLUS. con SGG SWISSPACER SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT

La vetrata isolante Warm-edge SGG CLIMAPLUS. con SGG SWISSPACER SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT SGG CLIMAPLUS con La Warm-edge SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT Isolamento Termico Rinforzato SGG CLIMAPLUS con SGG CLIMAPLUS Il marchio SGG CLIMAPLUS contraddistingue le vetrate isolanti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare Divisione VII - Efficienza energetica e risparmio energetico CONSULTAZIONE

Dettagli

Sviluppo di materiali e tecnologie innovative per l efficienza energetica negli edifici

Sviluppo di materiali e tecnologie innovative per l efficienza energetica negli edifici Centro di Progettazione, Design & Tecnologie dei Materiali Sviluppo di materiali e tecnologie innovative per l efficienza energetica negli edifici Paolo CORVAGLIA Responsabile dell Area Applicazioni Civili,

Dettagli

Presentazione Aziendale

Presentazione Aziendale Presentazione Aziendale Beta Formazione opera nel settore dell aggiornamento professionale e della formazione continua con l obiettivo di arricchire i curricula dei professionisti alle prese con un panorama

Dettagli

Come scegliere una caldaia a condensazione

Come scegliere una caldaia a condensazione 2012 Come scegliere una caldaia a condensazione Idraulica Piatti Massimo Spirano-Bergamo 01/01/2012 Sommario Come funziona la caldaia a condensazione Aspetti tecnici Installazione Caratteristiche e qualità

Dettagli

Sintesi per la stampa

Sintesi per la stampa Sintesi per la stampa PIANO TRIENNALE PER LO SVILUPPO Nel Piano triennale per lo sviluppo approvato dal Consiglio dei Ministri, sono contenuti numerosi provvedimenti presentati dal Ministero dello Sviluppo

Dettagli

BONUS MACCHINARI E CREDITO DI IMPOSTA DEL 15%

BONUS MACCHINARI E CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% BONUS MACCHINARI E CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% AMBITO DI APPLICAZIONE. In riferimento all ambito di applicazione dell agevolazione si segnala che questa è riservata ai soggetti titolari di reddito d impresa:

Dettagli

Decreto Competitività 2014: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi e modifiche alla disciplina ACE

Decreto Competitività 2014: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi e modifiche alla disciplina ACE Decreto Competitività 2014: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi e modifiche alla disciplina ACE Il D.L. 24 giugno 2014, n. 91, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 24

Dettagli

Parere d idoneità tecnica

Parere d idoneità tecnica Parere d idoneità tecnica Premessa UNICMI, Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche, dell Involucro e dei Serramenti, attraverso le sue 12 divisioni, rappresenta circa 22.000 aziende,

Dettagli

Le Carte della Diversità in Europa

Le Carte della Diversità in Europa Le Carte della Diversità in Europa La Commissione Europea, negli ultimi anni, ha incoraggiato i datori di lavoro a inserire con maggiore impegno, la gestione della diversità e delle pari opportunità nelle

Dettagli

Risparmio ed efficienza per l Università

Risparmio ed efficienza per l Università Risparmio ed efficienza per l Università Arturo Lorenzoni Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Torino 4 giugno 2014 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE L intervento in sintesi

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Aree produttive sostenibili e Green marketing

Aree produttive sostenibili e Green marketing Aree produttive sostenibili e Green marketing IL GREEN MARKETING COME OPPORTUNITÀ DI RILANCIO ECONOMICO Il marketing green si occupa di inserire nel mercato prodotti che salvaguardano l ambiente attraverso

Dettagli