MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE"

Transcript

1 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE Direzione Generale per il mercato, la concorrenza, i consumatori, la vigilanza e la normativa tecnica Ufficio V Monitoraggio dei prezzi dell ex Direzione Generale per la concorrenza e i consumatori Andamento dei prezzi dei prodotti petroliferi Relazione settimanale 13 luglio 2009

2 Sommario Sezione 1 - Quotazioni internazionali...3 Sezione 2 - Confronto Italia Unione Europea PREZZI INDUSTRIALI...4 Benzina senza Piombo ( /litro)...4 Gasolio Auto ( /litro)...5 Gasolio Riscaldamento ( /litro)...6 Grafici degli scostamenti dei prezzi industriali ANALISI DEI PREZZI INDUSTRIALI NEI PAESI DELL UE ANALISI DEL MARGINE LORDO GRADUATORIE (prezzi industriali) PREZZI AL CONSUMO.13 Benzina senza Piombo ( /litro)...13 Gasolio Auto ( /litro)...14 Gasolio Riscaldamento ( /litro)...15 Grafici degli scostamenti dei prezzi al consumo GRADUATORIE (prezzi al consumo) STRUTTURA DEI PREZZI MEDI NAZIONALI AL CONSUMO PESO DELLA COMPONENTE FISCALE 24 2

3 Sezione 1 - Quotazioni internazionali I prezzi dei prodotti petroliferi nel periodo compreso tra il 6 luglio ed il 13 luglio 2009 hanno fatto registrare le variazioni di seguito riportate. Quotazione internazionale del greggio e cambio /$ Nel periodo considerato, il prezzo del greggio Brent - quotazione dell Istituto Platt s Oilgram nel mercato italiano CIF (Cost Insurance Freight Italy) è diminuito del 7,8% passando da 0,333 /kg del 6 luglio 2009 a 0,307 /kg (quotazione del 13 luglio 2009). 30/06/09 Greggio Brent 0,75 0,65 0,55 /Kg. 0,45 0,35 0,25 0,15 Il cambio /$ riferito alla data del 13 luglio 2009 è aumentato dello 0,6% rispetto al 6 luglio, passando da 1,390 a 1, /06/09 19/05/09 28/04/09 07/04/09 17/03/09 24/02/09 03/02/09 13/01/09 23/12/08 02/12/08 11/11/08 21/10/08 30/09/08 09/09/08 19/08/08 29/07/08 08/07/08 17/06/08 27/05/08 06/05/08 15/04/08 25/03/08 04/03/08 12/02/08 22/01/08 01/01/08 Le quotazioni del greggio espresso in $/barile sono diminuite del 7,1% passando da 63,10 del 6 luglio a 58,59 del 13 luglio

4 2.1 PREZZI INDUSTRIALI Sezione 2 - Confronto Italia Unione Europea Sulla base dei dati forniti dalla Commissione Europea riferiti al 13 luglio 2009, il prezzo medio industriale italiano (prezzo al consumo meno componente fiscale), della benzina senza piombo è risultato superiore di 0,041 euro/litro rispetto alla media europea riferita ai 16 Paesi dell U.M.E. Tale divario è aumentato di 0,004 euro/litro rispetto a quello registrato il 6 luglio Benzina senza Piombo ( /litro) Data Italia Media U.E. (27 Paesi) Δ Media U.M.E. (16 Paesi) (*) Δ 05/01/2009 0,338 0,282 0,056 0,299 0,039 16/03/2009 0,407 0,340 0,067 0,357 0,050 23/03/2009 0,406 0,342 0,064 0,360 0,046 30/03/2009 0,425 0,360 0,065 0,382 0,043 06/04/2009 0,416 0,369 0,047 0,388 0,028 20/04/2009 0,433 0,376 0,057 0,394 0,039 27/04/2009 0,434 0,379 0,055 0,400 0,034 04/05/2009 0,422 0,377 0,045 0,391 0,031 11/05/2009 0,460 0,400 0,060 0,421 0,039 18/05/2009 0,464 0,411 0,053 0,430 0,034 25/05/2009 0,489 0,428 0,061 0,448 0,041 01/06/2009 0,499 0,436 0,063 0,457 0,042 08/06/2009 0,505 0,447 0,058 0,469 0,036 15/06/2009 0,524 0,467 0,057 0,487 0,037 22/06/2009 0,533 0,475 0,058 0,495 0,038 29/06/2009 0,512 0,462 0,050 0,475 0,037 06/07/2009 0,502 0,454 0,048 0,465 0,037 13/07/2009 0,486 0,437 0,049 0,445 0,041 Fonte: Commissione Europea - Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico Dall inizio dell anno 2009: La variazione nominale del prezzo medio in Italia risulta pari a 43,8%. La variazione nominale del prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. risulta pari a 55%. La variazione nominale del prezzo medio nei 16 Paesi dell U.M.E. risulta pari a 48,8%. Le variazioni tendenziali dei prezzi (lug. 2009/lug. 2008) sono le seguenti: prezzo medio Italia - 31,8% prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. - 34,3% prezzo medio nei Paesi dell U.M.E. - 34,1% 4

5 Il prezzo industriale italiano del gasolio auto è superiore di 0,036 euro/litro rispetto alla media europea riferita ai 16 Paesi dell U.M.E. Tale divario è aumentato di 0,003 euro/litro rispetto a quello registrato il 6 luglio Gasolio Auto ( /litro) Data Italia Media U.E. (27 Paesi) Δ Media U.M.E. (16 Paesi) (*) Δ 05/01/2009 0,429 0,397 0,032 0,404 0,025 16/03/2009 0,426 0,386 0,040 0,386 0,040 23/03/2009 0,432 0,389 0,043 0,392 0,040 30/03/2009 0,445 0,405 0,040 0,412 0,033 06/04/2009 0,437 0,412 0,025 0,416 0,021 20/04/2009 0,454 0,413 0,041 0,416 0,038 27/04/2009 0,456 0,412 0,044 0,417 0,039 04/05/2009 0,454 0,413 0,041 0,417 0,037 11/05/2009 0,470 0,419 0,051 0,423 0,047 18/05/2009 0,465 0,422 0,043 0,426 0,039 25/05/2009 0,460 0,420 0,040 0,421 0,039 01/06/2009 0,464 0,424 0,040 0,425 0,039 08/06/2009 0,485 0,441 0,044 0,447 0,038 15/06/2009 0,502 0,456 0,046 0,461 0,041 22/06/2009 0,509 0,466 0,043 0,472 0,037 29/06/2009 0,495 0,462 0,033 0,466 0,029 06/07/2009 0,490 0,455 0,035 0,457 0,033 13/07/2009 0,473 0,435 0,038 0,437 0,036 Fonte: Commissione Europea - Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico. Dall inizio dell anno 2009: La variazione nominale del prezzo medio in Italia risulta pari a 10,3%. La variazione nominale del prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. risulta pari a 9,6%. La variazione nominale del prezzo medio nei 16 Paesi dell U.M.E. risulta pari a 8,2%. Le variazioni tendenziali dei prezzi (lug. 2009/lug. 2008) sono le seguenti: prezzo medio Italia - 44,4% prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. - 46,3% prezzo medio nei Paesi dell U.M.E. - 46,3% 5

6 Il prezzo industriale italiano del gasolio da riscaldamento è superiore di 0,050 euro/litro rispetto alla media europea riferita ai 16 Paesi dell U.M.E. Tale divario è aumentato di 0,005 euro/litro rispetto a quello registrato il 6 luglio Gasolio Riscaldamento ( /litro) Data Italia Media U.E. (27 Paesi) Δ Media U.M.E. (15 Paesi) (*) Δ 05/01/2009 0,435 0,379 0,056 0,382 0,053 16/03/2009 0,407 0,353 0,054 0,354 0,053 23/03/2009 0,420 0,364 0,056 0,366 0,054 30/03/2009 0,442 0,389 0,053 0,391 0,051 06/04/2009 0,439 0,386 0,053 0,387 0,052 20/04/2009 0,443 0,386 0,057 0,388 0,055 27/04/2009 0,430 0,374 0,056 0,376 0,054 04/05/2009 0,428 0,370 0,058 0,371 0,057 11/05/2009 0,439 0,389 0,050 0,390 0,049 18/05/2009 0,438 0,388 0,050 0,390 0,048 25/05/2009 0,433 0,384 0,049 0,386 0,047 01/06/2009 0,439 0,387 0,052 0,388 0,051 08/06/2009 0,465 0,407 0,058 0,408 0,057 15/06/2009 0,480 0,426 0,054 0,426 0,054 22/06/2009 0,494 0,440 0,054 0,440 0,054 29/06/2009 0,482 0,432 0,050 0,432 0,050 06/07/2009 0,472 0,426 0,046 0,427 0,045 13/07/2009 0,453 0,402 0,051 0,403 0,050 Fonte: Commissione Europea - Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico Dall inizio dell anno 2009: La variazione nominale del prezzo medio in Italia risulta pari a 4,1%. La variazione nominale del prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. risulta pari a 6.1%. La variazione nominale del prezzo medio nei 16 Paesi dell U.M.E. risulta pari a 5,5%. Le variazioni tendenziali dei prezzi (lug. 2009/lug. 2008) sono le seguenti: prezzo medio Italia - 45,6% prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. - 47,1% prezzo medio nei Paesi dell U.M.E. - 47% 6

7 Grafici degli scostamenti dei prezzi industriali Scostamento dei prezzi industriali rispetto ai 16 Paesi dell'u.m.e. 0,06 0,05 30/06/09 31/05/09 01/05/09 01/04/09 02/03/09 31/01/09 01/01/09 02/12/08 02/11/08 03/10/08 03/09/08 04/08/08 /lt 0,04 0,03 0,02 0, /03/08 06/02/08 07/01/08 05/07/08 05/06/08 06/05/08 06/04/08 Benzina sp Gasolio Auto Scostamento dei prezzi industriali rispetto ai 16 Paesi dell'u.m.e. 0,08 0,07 0,06 /lt 0,05 0,04 0,03 0,02 30/06/09 31/05/09 01/05/09 01/04/09 02/03/09 31/01/09 01/01/09 02/12/08 02/11/08 03/10/08 03/09/08 04/08/08 05/07/08 05/06/08 06/05/08 06/04/08 07/03/08 06/02/08 07/01/08 Gasolio riscaldamento 7

8 ANALISI DEI PREZZI INDUSTRIALI NEI PAESI DELL UE Dal 6 al 13 luglio 2009 i prezzi della benzina senza piombo sono aumentati in un solo Paese, sono diminuiti in 20 Paesi, tra cui l Italia, mentre sono rimasti invariati in 6 Paesi. Nello stesso periodo, i prezzi del gasolio auto sono aumentati in 1 solo Paese, sono diminuiti in 20 Paesi, tra cui l Italia, mentre sono rimasti invariati in 6 Paesi. Nella tabella seguente sono riportate, per i Paesi con i maggiori consumi, le differenze dei prezzi industriali rispetto alla settimana precedente. Benzina senza piombo Gasolio auto Differenze settimanali /lt. Peso della spesa per i consumi* Differenze settimanali /lt. Peso della spesa per i consumi* GRAN - 0,011 18,83 % FRANCIA - 0,021 16,04 % BRETAGNA GERMANIA - 0,033 16,98 % SPAGNA - 0,021 15,51% ITALIA - 0,017 13,36 % GERMANIA - 0,032 14,14 % FRANCIA - 0,021 8,42 % ITALIA - 0,018 12,76 % SPAGNA - 0,015 6,57 % GRAN BRETAGNA - 0,014 10,24 % * La percentuale dei pesi viene riportata a mero titolo informativo poiché è un valore riferito all ultimo dato disponibile fornito dalla Commissione Europea ( anno 2007). 8

9 ANALISI DEL MARGINE LORDO Andamento del margine lordo della benzina senza piombo Il grafico seguente mostra l andamento del prezzo industriale Italia della benzina senza piombo ed il corrispondente andamento delle quotazioni Platt s Cif Med della benzina 50ppm.. Benzina SP - Prezzo Italia e quotazioni Platt's ( ) Platt's Benzina ( /lt) Benzina prezzo Italia industriale Euro / litro 0,690 0,590 0,490 0,390 0,290 0,190 08/01/07 07/02/07 09/03/07 08/04/07 08/05/07 07/06/07 07/07/07 06/08/07 05/09/07 05/10/07 04/11/07 04/12/07 03/01/08 02/02/08 03/03/08 02/04/08 02/05/08 01/06/08 01/07/08 31/07/08 30/08/08 29/09/08 29/10/08 28/11/08 28/12/08 27/01/09 26/02/09 28/03/09 27/04/09 27/05/09 26/06/09 Valore medio margine lordo prezzo industriale benzina s.p. Anno 2007 = 13,4 cent/euro Valore medio margine lordo prezzo industriale benzina s.p. Anno 2008 = 15,4 cent/euro Valore margine lordo prezzo industriale benzina s.p. al = 15,7 cent/euro Da gennaio 2007 ad oggi, il valore minimo del margine lordo della benzina è stato raggiunto il 7 maggio 2007 (8,0 centesimi di euro al litro). Più recentemente (13 ottobre 2008), è stato toccato il livello massimo (20,2 centesimi di euro al litro). Euro / litro 0,210 0,190 0,170 0,150 0,130 0,110 0,090 0,070 Benzina SP - Andamento margine lordo ( ) 08/01/07 07/02/07 09/03/07 08/04/07 08/05/07 07/06/07 07/07/07 06/08/07 05/09/07 05/10/07 04/11/07 04/12/07 03/01/08 02/02/08 03/03/08 02/04/08 02/05/08 01/06/08 01/07/08 31/07/08 30/08/08 29/09/08 29/10/08 28/11/08 28/12/08 27/01/09 26/02/09 28/03/09 27/04/09 27/05/09 26/06/09 9

10 Andamento del margine lordo del gasolio auto Il grafico seguente mostra l andamento del prezzo industriale Italia del gasolio auto ed il corrispondente andamento delle quotazioni Platt s Cif Med del gasolio 50ppm. Gasolio auto. - Prezzo Italia e quotazioni Platt's ( ) Platts gasolio /lt Gasolio prezzo Italia industriale 0,900 0,800 Euro / litro 0,700 0,600 0,500 0,400 0,300 0,200 08/01/07 07/02/07 09/03/07 08/04/07 08/05/07 07/06/07 07/07/07 06/08/07 05/09/07 05/10/07 04/11/07 04/12/07 03/01/08 02/02/08 03/03/08 02/04/08 02/05/08 01/06/08 01/07/08 31/07/08 30/08/08 29/09/08 29/10/08 28/11/08 28/12/08 27/01/09 26/02/09 28/03/09 27/04/09 27/05/09 26/06/09 Valore medio margine lordo prezzo industriale gasolio auto Anno 2007 = 13,6 cent/euro Valore medio margine lordo prezzo industriale gasolio auto Anno 2008 = 15,3 cent/euro Valore margine lordo prezzo industriale gasolio auto al = 17,6 cent/euro Tra il 2007 e il 2008, il valore minimo del margine lordo del gasolio auto è stato raggiunto il 5 novembre 2007 (9,1 centesimi di euro al litro). Il livello massimo del margine lordo per il gasolio auto (19,6 centesimi di euro al litro) è stato toccato l 8 dicembre ,200 Gasolio auto - Andamento margine lordo ( ) 0,180 0,160 Euro / litro 0,140 0,120 0,100 08/01/07 07/02/07 09/03/07 08/04/07 08/05/07 07/06/07 07/07/07 06/08/07 05/09/07 05/10/07 04/11/07 04/12/07 03/01/08 02/02/08 03/03/08 02/04/08 02/05/08 01/06/08 01/07/08 31/07/08 30/08/08 29/09/08 29/10/08 28/11/08 28/12/08 27/01/09 26/02/09 28/03/09 27/04/09 27/05/09 26/06/09 0,080 10

11 GRADUATORIE (prezzi industriali) Disponendo in graduatoria i Paesi UE, secondo un ordine decrescente dei prezzi dei principali prodotti petroliferi si ottengono le seguenti tabelle. Paesi Benzina senza Gasolio Paesi Gasolio Auto Paesi Pb Riscaldamento Malta 0,587 Grecia 0,529 Irlanda 0,502 Cipro 0,507 Finlandia 0,497 Slovacchia 0,472 Finlandia 0,493 Cipro 0,496 Ungheria 0,472 Italia 0,486 Portogallo 0,489 Cipro 0,463 Lettonia 0,483 Rep. Ceca 0,488 Italia 0,453 Portogallo 0,481 Italia 0,473 Lettonia 0,451 Grecia 0,477 Ungheria 0,472 Portogallo 0,451 Rep. Ceca 0,477 Slovacchia 0,464 Danimarca 0,446 Polonia 0,476 Malta 0,461 Estonia 0,445 Lussemburgo 0,473 Polonia 0,456 Finlandia 0,435 Slovacchia 0,470 Romania 0,455 Malta 0,420 Spagna 0,468 Lussemburgo 0,454 Lussemburgo 0,417 Danimarca 0,462 Spagna 0,453 Grecia 0,413 Slovenia 0,460 Lettonia 0,451 Francia 0,410 Ungheria 0,455 Irlanda 0,443 Slovenia 0,408 Romania 0,439 Slovenia 0,442 Spagna 0,396 Irlanda 0,439 Lituania 0,433 Rep. Ceca 0,393 Lituania 0,433 Austria 0,432 Germania 0,392 Olanda 0,431 Danimarca 0,423 Austria 0,386 Francia 0,419 UK 0,418 Belgio 0,384 Austria 0,414 Olanda 0,415 Bulgaria 0,375 Bulgaria 0,412 Belgio 0,410 Polonia 0,367 Germania 0,409 Germania 0,408 Lituania 0,360 Estonia 0,407 Francia 0,404 Svezia 0,360 UK 0,405 Estonia 0,400 Romania 0,345 Belgio 0,393 Svezia 0,399 UK 0,345 Svezia 0,379 Bulgaria 0,388 Olanda 0,304 Media UE ( /L) 0,437 Media UE ( /L) 0,435 Media UE ( /L) 0,402 Fonte: Commissione Europea Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico Il prezzo industriale della benzina senza piombo in Italia è superiore alla Media UE del 11,2%. Il prezzo industriale del gasolio auto in Italia è superiore alla Media UE del 8,7% Il prezzo industriale del gasolio da riscaldamento in Italia è superiore alla Media UE del 12,7%. 11

12 Scostamento percentuale tra il prezzo industriale Italia e il prezzo medio UE /07/09 07/06/09 08/05/09 08/04/09 09/03/09 07/02/09 08/01/09 09/12/08 09/11/08 10/10/08 10/09/08 11/08/08 12/07/08 12/06/08 13/05/08 13/04/08 14/03/08 13/02/08 14/01/08 benzina senza piombo gasolio auto gasolio riscaldamento 12

13 2.2 PREZZI AL CONSUMO Sulla base dei dati forniti dalla Commissione Europea riferiti al 13 luglio 2009, il prezzo medio al consumo italiano della benzina senza piombo è risultato superiore di 0,042 euro/litro rispetto alla media europea riferita ai 16 Paesi dell U.M.E. Tale divario è aumentato di 0,005 euro/litro rispetto a quello registrato il 6 luglio Benzina senza Piombo ( /litro) Data Italia Media U.E. (27 Paesi) Δ Media U.M.E. (16 Paesi) (*) Δ 05/01/2009 1,083 0,984 0,099 1,036 0,047 16/09/2009 1,165 1,052 0,113 1,106 0,059 23/03/2009 1,164 1,053 0,111 1,110 0,054 30/03/2009 1,186 1,073 0,113 1,136 0,050 06/04/2009 1,176 1,093 0,083 1,142 0,034 20/04/2009 1,196 1,104 0,092 1,150 0,046 27/04/2009 1,198 1,105 0,093 1,157 0,041 04/05/2009 1,183 1,106 0,077 1,146 0,037 11/05/2009 1,229 1,133 0,096 1,182 0,047 18/05/2009 1,234 1,148 0,086 1,193 0,041 25/05/2009 1,263 1,169 0,094 1,215 0,048 01/06/2009 1,276 1,180 0,096 1,225 0,051 08/06/2009 1,283 1,192 0,091 1,239 0,044 15/06/2009 1,305 1,221 0,084 1,264 0,041 22/06/2009 1,316 1,231 0,085 1,274 0,042 29/06/2009 1,291 1,218 0,073 1,254 0,037 06/07/2009 1,279 1,208 0,071 1,242 0,037 13/07/2009 1,260 1,186 0,074 1,218 0,042 Fonte: Commissione Europea - Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico Dall inizio dell anno 2009: La variazione nominale del prezzo medio in Italia risulta pari a 16,3%. La variazione nominale del prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. risulta pari a 20,5%. La variazione nominale del prezzo medio nei 16 Paesi dell U.M.E. risulta pari a 17,6%. Le variazioni tendenziali dei prezzi (lug. 2009/lug. 2008) sono le seguenti: prezzo medio Italia - 17,8% prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. - 19,2% prezzo medio nei Paesi dell U.M.E. - 17,6% 13

14 Il prezzo al consumo del gasolio auto è risultato superiore di 0,075 euro/litro rispetto alla media europea riferita ai 16 Paesi dell U.M.E. Tale divario è aumentato di 0,003 euro/litro rispetto a quello registrato il 6 luglio Gasolio Auto ( /litro) Data Italia Media U.E. (27 Paesi) Δ Media U.M.E. (16 Paesi) (*) Δ 05/01/2009 1,022 0,951 0,071 0,951 0,071 16/03/2009 1,019 0,937 0,082 0,932 0,087 23/03/2009 1,027 0,939 0,088 0,940 0,087 30/03/2009 1,042 0,958 0,084 0,963 0,079 06/04/2009 1,032 0,972 0,060 0,968 0,064 20/04/2009 1,052 0,974 0,078 0,969 0,083 27/04/2009 1,055 0,972 0,083 0,969 0,086 04/05/2009 1,052 0,976 0,076 0,970 0,082 11/05/2009 1,071 0,981 0,090 0,976 0,095 18/05/2009 1,066 0,986 0,080 0,981 0,085 25/05/2009 1,060 0,984 0,076 0,975 0,085 01/06/2009 1,065 0,990 0,075 0,979 0,086 08/06/2009 1,090 1,010 0,080 1,006 0,084 15/06/2009 1,110 1,034 0,076 1,029 0,081 22/06/2009 1,118 1,047 0,071 1,042 0,076 29/06/2009 1,102 1,042 0,060 1,034 0,068 06/07/2009 1,096 1,033 0,063 1,024 0,072 13/07/2009 1,075 1,010 0,065 1,000 0,075 Fonte: Commissione Europea - Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico Dall inizio dell anno 2009: La variazione nominale del prezzo medio in Italia risulta pari a 5,2%. La variazione nominale del prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. risulta pari a 6,2%. La variazione nominale del prezzo medio nei 16 Paesi dell U.M.E. risulta pari a 5,2%. Le variazioni tendenziali dei prezzi (lug. 2009/lug. 2008) sono le seguenti: prezzo medio Italia - 29,6% prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. - 30,7% prezzo medio nei Paesi dell U.M.E. - 30,4% 14

15 Il prezzo al consumo del gasolio da riscaldamento è risultato superiore di 0,432 euro/litro rispetto alla media europea riferita ai 16 Paesi dell U.M.E. Tale divario è aumentato di 0,006 euro/litro rispetto a quello registrato il 6 luglio Gasolio Riscaldamento ( /litro) Data Italia Media U.E. (27 Paesi) Δ Media U.M.E. (16 Paesi) (*) Δ 05/01/2009 1,006 0,551 0,455 0,544 0,462 16/03/2009 0,972 0,523 0,449 0,513 0,459 23/03/2009 0,988 0,536 0,452 0,527 0,461 30/03/2009 1,014 0,565 0,449 0,558 0,456 06/04/2009 1,011 0,562 0,449 0,553 0,458 20/04/2009 1,015 0,563 0,452 0,554 0,461 27/04/2009 1,000 0,548 0,452 0,539 0,461 04/05/2009 0,997 0,544 0,453 0,534 0,463 11/05/2009 1,010 0,566 0,444 0,556 0,454 18/05/2009 1,010 0,565 0,445 0,556 0,454 25/05/2009 1,003 0,583 0,420 0,575 0,428 01/06/2009 1,010 0,587 0,423 0,578 0,432 08/06/2009 1,042 0,611 0,431 0,601 0,441 15/06/2009 1,059 0,632 0,427 0,623 0,436 22/06/2009 1,077 0,649 0,428 0,640 0,437 29/06/2009 1,062 0,640 0,422 0,631 0,431 06/07/2009 1,050 0,633 0,417 0,624 0,426 13/07/2009 1,027 0,604 0,423 0,595 0,432 Fonte: Commissione Europea - Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico Dall inizio dell anno 2009: La variazione nominale del prezzo medio in Italia risulta pari a 2,1%. La variazione nominale del prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E. risulta pari a 9,6%. La variazione nominale del prezzo medio nei 16 Paesi dell U.M.E. risulta pari a 9,4%. Le variazioni tendenziali dei prezzi (lug. 2009/lug. 2008) sono le seguenti: prezzo medio Italia - 30,7% prezzo medio nei 27 Paesi dell U.E % prezzo medio nei Paesi dell U.M.E % 15

16 Grafici degli scostamenti dei prezzi al consumo Scostamento dei prezzi al consumo rispetto ai 16 Paesi dell'u.m.e. 0,12 0,1 0,08 30/06/09 31/05/09 01/05/09 01/04/09 02/03/09 31/01/09 01/01/09 02/12/08 02/11/08 03/10/08 03/09/08 04/08/08 /lt 0,06 0,04 05/07/08 05/06/08 06/05/08 06/04/08 07/03/08 06/02/08 07/01/08 0,02 0 Benzina sp Gasolio Auto. 16

17 GRADUATORIE (prezzi al consumo) Disponendo in graduatoria i Paesi UE, secondo un ordine decrescente dei prezzi dei principali prodotti petroliferi si ottengono le seguenti tabelle Paesi Benzina senza Gasolio Paesi Gasolio Auto Paesi Pb Riscaldamento Finlandia 1,347 UK 1,199 Italia 1,027 Olanda 1,347 Slovacchia 1,125 Ungheria 1,008 Danimarca 1,280 Italia 1,075 Danimarca 0,922 Portogallo 1,277 Slovenia 1,050 Svezia 0,880 Germania 1,265 Germania 1,045 Grecia 0,859 Italia 1,260 Rep. Ceca 1,035 Bulgaria 0,818 Francia 1,226 Irlanda 1,031 Romania 0,758 Belgio 1,219 Portogallo 1,024 Portogallo 0,702 Malta 1,210 Finlandia 1,008 Cipro 0,688 UK 1,184 Ungheria 1,008 Olanda 0,659 Slovacchia 1,172 Danimarca 1,007 Irlanda 0,635 Irlanda 1,147 Grecia 0,998 Finlandia 0,629 Rep. Ceca 1,108 Francia 0,995 Estonia 0,615 Slovenia 1,107 Svezia 0,990 Malta 0,610 Svezia 1,098 Olanda 0,985 Slovenia 0,603 Austria 1,079 Austria 0,982 Austria 0,594 Lussemburgo 1,076 Malta 0,960 Slovacchia 0,590 Ungheria 1,071 Lettonia 0,950 Lettonia 0,571 Grecia 1,065 Estonia 0,924 Rep. Ceca 0,566 Lettonia 1,050 Belgio 0,923 Spagna 0,559 Spagna 1,049 Spagna 0,920 Francia 0,558 Polonia 1,039 Lituania 0,908 Germania 0,539 Lituania 1,032 Polonia 0,873 Polonia 0,512 Estonia 0,966 Lussemburgo 0,869 UK 0,489 Cipro 0,939 Cipro 0,864 Belgio 0,488 Bulgaria 0,914 Romania 0,840 Lussemburgo 0,479 Romania 0,876 Bulgaria 0,834 Lituania 0,453 Media UE ( /L) 1,186 Media UE ( /L) 1,010 Media UE ( /L) 0,604 Fonte: Commissione Europea Elaborazione dati Ministero Sviluppo Economico Il prezzo al consumo della benzina senza piombo in Italia è superiore alla Media UE del 6.2% Il prezzo al consumo del gasolio auto in Italia è superiore alla Media UE del 6,4% Il prezzo al consumo del gasolio riscaldamento in Italia è superiore alla Media UE del 70% 17

18 Scostamento percentuale tra il prezzo al consumo Italia e il prezzo medio UE /07/09 07/06/09 08/05/09 08/04/09 09/03/09 07/02/09 08/01/09 09/12/08 09/11/08 10/10/08 10/09/08 11/08/08 12/07/08 12/06/08 13/05/08 13/04/08 14/03/08 13/02/08 14/01/08 benzina senza piombo gasolio auto 18

19 Prezzi al consumo della benzina senza piombo nei Paesi UE 19 1,108 1,280 1,265 1,065 1,049 0,966 1,226 1,071 1,147 1,260 1,050 1,032 1,076 1,210 1,079 1,347 1,039 0,876 1,277 1,172 1,107 1,347 1,184 1,098 Rep. Ceca Danimarca Germania Grecia Spagna Estonia Francia Ungheria Irlanda Italia Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Olanda Austria Polonia Portogallo Romania Slovacchia Slovenia Finlandia Svezia UK 0,939 0,914 Cipro 1,219 Bulgaria 1,700 1,500 1,300 1,100 0,900 0,700 0,500 0,300 0,100 Belgio -0,100 Paesi che aderiscono all'ume Paesi che non aderiscono all'ume 13/07/2009 EURO/LITRO.

20 Prezzi al consumo del gasolio auto nei Paesi UE 20 0,864 1,035 1,007 1,045 0,998 0,920 0,924 0,995 1,008 1,031 1,075 0,950 0,908 0,869 0,960 0,985 0,982 0,873 0,840 1,024 1,125 1,050 1,008 0,990 1,199 Rep. Ceca Danimarca Germania Grecia Spagna Estonia Francia Ungheria Irlanda Italia Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Olanda Austria Polonia Portogallo Romania Slovacchia Slovenia Finlandia Svezia UK 0,834 Cipro 0,923 Bulgaria Belgio 1,400 1,200 1,000 0,800 0,600 0,400 0,200 0,000 Paesi che aderiscono all'ume Paesi che non aderiscono all'ume 13/07/2009 EURO/LITRO

21 Prezzi al consumo del gasolio per riscaldamento nei Paesi UE 21 0,688 0,922 0,566 0,859 0,539 0,559 0,615 0,558 0,635 0,571 0,453 0,479 1,008 1,027 0,610 0,659 0,594 0,512 0,702 0,758 0,590 0,603 0,880 0,629 0,489 Cipro Rep. Ceca Danimarca Germania Grecia Spagna Estonia Francia Ungheria Irlanda Italia Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Olanda Austria Polonia Portogallo Romania Slovacchia Slovenia Finlandia Svezia UK 0,818 0,488 Bulgaria Belgio 1,200 1,000 0,800 0,600 0,400 0,200 0,000 Paesi che aderiscono all'ume Paesi che non aderiscono all'ume 13/07/2009 EURO/LITRO.

22 STRUTTURA DEI PREZZI MEDI NAZIONALI AL CONSUMO La rilevazione del 13 luglio 2009 registra un prezzo medio al consumo in diminuzione, rispetto al 6 luglio 2009, di 0,0199 euro/litro per la benzina senza piombo, di 0,0215 euro/litro per il gasolio auto, di 0,0228 euro/litro per il gasolio da riscaldamento. Risulta invece in aumento di 0,0023 euro/litro il gpl auto. STRUTTURA DEL PREZZO MEDIO NAZIONALE DEI PRODOTTI PETROLIFERI AL 13/07/2009 (*) Prezzi in /lt. PRODOTTO PREZZO AL CONSUMO ACCISA I.V.A. TOTALE IMPOSTE PREZZO AL NETTO IMPOSTE VARIAZIONE (**) Benzina s. piombo Euro 1,260 0,564 0,210 0,774 0,486-0,0199 Gasolio auto Euro 1,075 0,423 0,179 0,602 0,473-0,0215 GPL auto Euro 0,545 0,125 0,091 0,216 0,329 0,0023 Gasolio Riscaldamento Euro 1,027 0,403 0,171 0,574 0,453-0,0228 (*) - Prezzo medio convenzionale elaborato secondo la procedura definita con decisione 1999/280/CEE. L'elaborazione viene effettuata ogni martedì, a cura della Direzione Generale Energia e Risorse Minerarie, sulla base dei prezzi rilevati il lunedì precedente. (**) - Variazione prezzo al consumo rispetto alla settimana precedente. La componente fiscale risulta essere pari al 61,43% del prezzo al consumo per la benzina senza piombo, al 56% per il gasolio auto, al 39,63% per il gpl e al 55,89% per il gasolio da riscaldamento. 22

23 CONFRONTO SETTIMANALE DELLA COMPOSIZIONE DEL PREZZO MEDIO DELLA BENZINA IN ITALIA* (dati in /litro) 6 luglio ,279 (prezzo consumo) 13 luglio ,260 (prezzo consumo) 0,502 39,25% 0,486 38,57% A) prezzo ind. ** 0,564 44,10% 0,564 44,76% B) accisa *** Componente fiscale Componente fiscale 60,75% 61,43% 0,213 16,65% 0,210 16,67% C) IVA(20% di A+B) **** * Prezzo medio convenzionale elaborato secondo la procedura definita con decisione 1999/280/CEE (Si tratta di un prezzo teorico calcolato come media ponderata dei prezzi consigliati dalle singole compagnie per i diversi tipi di servizi) ** Il prezzo industriale comprende:costo della materia prima,raffinazione,costi di stoccaggio e distribuzione primaria, costi di distribuzione secondaria (trasporto, ammortamento, oneri finanziari e commerciali), margina del gestore, margine industriale, ecc. *** l'ammontare delle accise per unità di carburante (litro) è stato determinato con D.Lg.vo 26 ottobre 1995, n. 504, e successive modificazioni **** Dal mese di ottobre 1997 viene applicata l'aliquota IVA del 20% (in sostituzione di quella del 19%) in base al D.L. n. 328/1997 cvt in L.410 del

24 PESO DELLA COMPONENTE FISCALE Per la benzina senza piombo ed il gasolio auto, i grafici seguenti riportano il confronto fra il peso della componente fiscale in Italia ed i corrispondenti valori nei maggiori paesi europei. PESO DELLA COMPONENTE FISCALE IN ALCUNI PAESI UE Benzina senza piombo - prezzi al 13/07/2009 in /lt Font e: Commissione Europea - Bollet t ino pet rolif ero 1,600 1,500 1,400 1,300 1,200 1,100 1,000 0,900 0,800 0,700 0,600 0,500 0,400 0,300 0,200 0,100 0,000 67,7% 65,8% 65,8% 63,5% 61,4% 55,4% IT Media UE GB FR GER SP Prezzo industriale 0,486 0,445 0,405 0,419 0,409 0,468 Componente fiscale 0,774 0,773 0,779 0,807 0,856 0,581 PESO DELLA COMPONENTE FISCALE IN ALCUNI PAESI UE Gasolio auto - prezzi al 13/07/2009 in /lt Fonte: Commissione Europea - Bollettino petrolifero 1,700 1,600 1,500 1,400 1,300 1,200 1,100 1,000 0,900 0,800 0,700 0,600 0,500 0,400 0,300 0,200 0,100 0,000 65,1% 61% 59,4% 56% 56,3% 50,8% IT Media UE GB FR GER SP Prezzo industriale 0,473 0,437 0,418 0,404 0,408 0,453 Componente fiscale 0,602 0,563 0,781 0,591 0,637 0,467 24

Senato della Repubblica. Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti

Senato della Repubblica. Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti Senato della Repubblica Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti 6 ottobre 2009 Sommario Prezzi al consumo e peso della componente fiscale dei carburanti

Dettagli

PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO PREZZI RILEVATI IL 20 DICEMBRE 2010

PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO PREZZI RILEVATI IL 20 DICEMBRE 2010 PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO I prezzi rilevati nella settimana del 20 dicembre, del 3 gennaio e del 10 gennaio manca quella del 27 dicembre perché non rilevata

Dettagli

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013 Il PuntO n 277 UE 28. Capacità di spesa pro capite (PPS) e prezzi di benzina e gasolio. Una analisi comparata: A) Tra tutti i paesi UE. B) Tra i 5 maggiori paesi UE e C) Tra Lussemburgo e Italia Fonti:

Dettagli

Gasolio e pedaggi autostradali. Un analisi di ANITA sull aumento dei costi per l autotrasporto

Gasolio e pedaggi autostradali. Un analisi di ANITA sull aumento dei costi per l autotrasporto Gasolio e pedaggi autostradali Un analisi di ANITA sull aumento dei costi per l autotrasporto Roma, 24 Gennaio 2011 1 ANITA ha effettuato un analisi sull aumento dei pedaggi autostradali e del gasolio,

Dettagli

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA.

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. I rincari del carburante non rappresentano più una sorpresa per gli automobilisti italiani. I prezzi della

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi

Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica Commissione straordinaria per la verifica dell andamento generale dei prezzi al consumo e per il controllo

Dettagli

Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno

Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno Roma, 18 giugno 2010 Osservatorio Figisc Anisa sui prezzi carburanti Rapporto settimanale Settimana sabato 12 giugno venerdì 18 giugno 2010 a cura dell Ufficio

Dettagli

Dal prezzo del petrolio al prezzo dei carburanti

Dal prezzo del petrolio al prezzo dei carburanti Dal prezzo del petrolio al prezzo dei carburanti Gabriele Masini Staffetta Quotidiana Oil&nonOil - 29 ottobre 2015 1 Staffetta Quotidiana Dal 1933 l informazione indipendente sull energia Oil&nonOil -

Dettagli

PREZZI CARBURANTI. SQUERI: PROBABILI AUMENTI SOTTO IL LIMITE DI 1

PREZZI CARBURANTI. SQUERI: PROBABILI AUMENTI SOTTO IL LIMITE DI 1 Roma, 9 luglio 2010 METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Settimana sabato 3 luglio giovedì 8 luglio 2010 a cura dell Ufficio Studi & Comunicazione Figisc PREZZI

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013

AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013 AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013 pagina 1 di 14 Aliquota IVA dal 21 al 22 % Aumento solo per aliquota ordinaria Decorrenza: martedì 1 ottobre 2013 Invariate aliquote ridotte (4 e 10%) e di compensazione

Dettagli

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Un analisi fondata su coorti e tempo Età nell anno t: Anno Nascita 2004 2011 2020 1950 54 61 70 1955

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2016 è prevista la raccolta di informazioni

Dettagli

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS . p.1/10 Università della Calabria PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS Dr. Antonio Fuduli (Corso di Laurea in Informatica) Dr. Gennaro Infante (Corso di Laurea in Matematica) . p.2/10 Lifelong Learning

Dettagli

Lo spreco nelle discariche. Davide Tabarelli NE Nomisma Energia

Lo spreco nelle discariche. Davide Tabarelli NE Nomisma Energia Lo spreco nelle discariche Davide Tabarelli NE Nomisma Energia 1 Perdita di valore energetico con la discarica in Italia 2009 2012 Rifiuti in discarica in Italia (a) mln.t 17,0 17,0 Contenuto calorico

Dettagli

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1 Creditreform Italia 1 Creditreform in Europa Creditreform nata in Germania nel 1879 Servizi di Informazioni Commerciali, Recupero Crediti e Marketing 543.000.000 fatturato totale 170.000 clienti 200 sedi

Dettagli

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS p. 1/10 Università della Calabria PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS Dr. Antonio Fuduli (Corso di Laurea in Informatica) Dr. Gennaro Infante (Corso di Laurea in Matematica) p. 2/10 Lifelong Learning

Dettagli

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE Formazione oltre i confini per crescere insieme SELEZIONE CANDIDATURE PAESE SELEZIONE CANDIDATURE FORMAZIONE FRANCIA 12 3 Formazione Esabac 3 Formazione

Dettagli

UNISCITI ORA AI MIGLIORI PARRUCCHIERI D EUROPA

UNISCITI ORA AI MIGLIORI PARRUCCHIERI D EUROPA UNISCITIORAAIMIGLIORIPARRUCCHIERID EUROPA 10dicembre2012 Gentile, Tuttiipaesieuropeidispongonodiproprisisteminazionaliperlaformazioneelaqualificadiparrucchieri

Dettagli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Dipartimento del Tesoro. Direzione I Ufficio V QUADERNO DEI PRODOTTI PETROLIFERI

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Dipartimento del Tesoro. Direzione I Ufficio V QUADERNO DEI PRODOTTI PETROLIFERI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Dipartimento del Tesoro Direzione I Ufficio V QUADERNO DEI PRODOTTI PETROLIFERI Consumi e prezzi interni ed internazionali Agosto 2003 (Sito Internet: www.dt.tesoro.it/aree-docum/analisi-pr/analisi-ma/index.htm)

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 27.1.2009 COM(2009) 9 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Monitoraggio delle emissioni di CO2 delle automobili

Dettagli

NOI E L UNIONE EUROPEA

NOI E L UNIONE EUROPEA VOLUME 1 PAGG. IX-XV MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese... stato... governo...

Dettagli

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 2 3 4 5 6 7 8 ALBANIA--AUSTRALIA- AUSTRIA-BELGIO-BIELORUSSIA- BULGARIA-BOSNIA ERZEGOVINA- BRASILE-CANADA--CIPRO-COREA DEL SUD-CROAZIA-DANIMARCA-

Dettagli

La determinazione del prezzo al consumo dei carburanti

La determinazione del prezzo al consumo dei carburanti La determinazione del prezzo al consumo dei carburanti Rotary Club Messina, Royal Palace Hotel 23 ottobre 2012 Massimiliano Giannocco Nel mondo circolano un sacco di menzogne e il peggio è che molte di

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 2/2007 Tivoli, 29/01/2007 Oggetto: NOVITA MODELLI INTRASTAT. Spett.le Clientela, dal 1 gennaio 2007 la ROMANIA e la BULGARIA sono entrate a far parte dell Unione Europea, pertanto le merci

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN CALO [VARIAZIONI -1,5 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN CALO [VARIAZIONI -1,5 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 02/16 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Venerdì 15 gennaio 2016 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO

Dettagli

Prezzi benzina e gasolio 1996-2010

Prezzi benzina e gasolio 1996-2010 Prezzi benzina e gasolio 1996-2010 Prezzi euro/litro benzina e gasolio - valori correnti e valori 2010-1996 - 2010 1,500 1,400 1,300 1,200 1,100 1,000 0,900 0,800 0,700 0,600 0,500 1996 1997 1998 1999

Dettagli

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica CARTE COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI RINNOVABILI TERMICHE ED EFFICIENZA L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Raffaele Scialdoni

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,5 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,5 CENT] Venerdì 15 aprile 2016 METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 15/16 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica X Commissione Permanente Industria, Commercio, Turismo Indagine conoscitiva sulla dinamica dei prezzi della

Dettagli

La situazione e le prospettive dell economia e del mercato dell auto

La situazione e le prospettive dell economia e del mercato dell auto Conferenza stampa La situazione e le prospettive dell economia e del mercato dell auto Intervento di Gian Primo Quagliano Presidente Econometrica e Centro Studi Promotor Circolo della Stampa - Milano,

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,0 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,0 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 43/15 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Venerdì 27 novembre 2015 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO

Dettagli

ESISTE DOPPIA VELOCITA SUI PREZZI DEI CARBURANTI IN ITALIA?

ESISTE DOPPIA VELOCITA SUI PREZZI DEI CARBURANTI IN ITALIA? ESISTE DOPPIA VELOCITA SUI PREZZI DEI CARBURANTI IN ITALIA? 15 maggio 2012 15 maggio 2012 2 Agenda Il contesto di alti prezzi Gli studi condotti in passato I risultati della nostra analisi Cosa accade

Dettagli

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso,

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso, Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 213 Presentazione di J.M. Barroso, Presidente della Commissione europea, al Consiglio europeo del 14-1 marzo 213 La ripresa economica

Dettagli

BIELLA Associazione Provinciale. Energia, bolletta molto salata per le piccole imprese

BIELLA Associazione Provinciale. Energia, bolletta molto salata per le piccole imprese BIELLA Associazione Provinciale Via Repubblica 56-13900 Biella Tel: 015 351121- Fax: 015 351426 Internet: www.biella.cna.it email: mailbox@biella.cna.it Certificato n IT07/0030 Energia, bolletta molto

Dettagli

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro 1 Preventivo Stampa CD Ricordiamo che i prezzi sotto riportati NON comprendono Iva e spese di trasporto. Per maggiori informazioni scrivi una mail al nostro indirizzo : retricaudio@gmail.com, un nostro

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,0 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,0 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 09/16 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Venerdì 26 febbraio 2016 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO

Dettagli

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi 26 giugno 2014 Alessandro Laterza Vice Presidente per il Mezzogiorno e le Politiche regionali Con la crisi, in calo gli investimenti pubblici in Europa 4,5

Dettagli

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio).

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio). ESTRATTO DELL ALLEGATO VI HANDBOOK ERASMUS A.A. 2008/2009 Estratto della Guida per le Agenzie Nazionali per l implementazione del Programma LLP, dell Invito a presentare proposte 2008 e della Guida del

Dettagli

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete REPORT SULLA DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI IN ITALIA SETTEMBRE 2013 1 A. Consistenze e caratteristiche generali della rete Tav.1 Evoluzione della rete di distribuzione carburanti 2000 2005 2010 2011 Autostradali

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN DIMINUZIONE [VARIAZIONI -1,0 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN DIMINUZIONE [VARIAZIONI -1,0 CENT] Roma, 25 settembre 2015 METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 34/15 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Venerdì 25 settembre 2015 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO

Dettagli

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L Italia è 136esima a livello mondiale e ultima in Europa: dal 2011 siamo retrocessi di 13 posizioni. Continuano a pesare la conflittualità tra

Dettagli

Nota metodologica. Definizioni: Imposte ambientali

Nota metodologica. Definizioni: Imposte ambientali Nota metodologica Definizioni: Imposte ambientali La Commissione Europea fornisce una definizione di imposte ambientali nel volume "Environmental taxes a statistical guideline" (2001), come una imposta

Dettagli

CONFERENZA PERMANENTE FRA GLI ORDINI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLE TRE TRE VENEZIE

CONFERENZA PERMANENTE FRA GLI ORDINI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLE TRE TRE VENEZIE CONFERENZA PERMANENTE FRA GLI ORDINI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLE TRE VENEZIE La professione del Dottore Commercialista Indagine sulla categoria DOTTORI COMMERCIALISTI E RAGIONIERI A CONFRONTO CON

Dettagli

Delta con la media U.E. /litro - BENZINA

Delta con la media U.E. /litro - BENZINA FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N.. 083/NP 3 GIUGNO 2016 STATISTICHE DEI PREZZI UNIONE EUROPEA ED ALTRI PAESI EXTRACOMUNITARI MEDIE MESE MAGGIO 2016 a cura delllla Segreteriia Naziionalle FIGISC/ANISA CONFCOMMERCIO

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Analisi statistica dei dati relativi ai casi di sottrazione internazionale di minori Anno 2012 Roma, 24 gennaio 2013 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

Analisi sui recenti andamenti del prezzo dei carburanti Nota metodologica

Analisi sui recenti andamenti del prezzo dei carburanti Nota metodologica Analisi sui recenti andamenti del prezzo dei carburanti Nota metodologica 11 dicembre 2015 I prezzi dei carburanti anche in queste ultime settimane hanno proseguito la loro discesa in linea con l andamento

Dettagli

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione un po di storia le istituzioni e gli organi dell UE alcune informazioni di base sui paesi membri PAUE 05/06 I / 1 Cronologia dell Unione Europea 1951

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN CALO [VARIAZIONI -1,0 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN CALO [VARIAZIONI -1,0 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 18/16 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Venerdì 6 maggio 2016 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO

Dettagli

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA.

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. COME STUDIARE ALL ESTERO Per studiare all estero, le università italiane, in accordo con i progetti europei e con i trattati internazionali, rendono

Dettagli

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese Luciano Camagni Condirettore Generale Credito Valtellinese LA S PA S PA: area in cui i cittadini, le imprese e gli altri operatori economici sono in grado di eseguire e ricevere, indipendentemente dalla

Dettagli

Ghisa non legata in pani

Ghisa non legata in pani SCHEDA PREZZOMETRO ULISSE Commodity Famiglia: Ghisa Codice Commodity: FIS13R Ghisa non legata in pani Luglio 2015 PER CONOSCERE I MERCATI ESTERI DI VENDITA E DI APPROVVIGIONAMENTO Il Prezzometro Ulisse

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 febbraio 2015 Dicembre 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dell 1,8% rispetto al

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 giugno 2015 Aprile 2015 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di aprile 2015 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali aumenta dello 0,5% rispetto al mese precedente

Dettagli

Trasporto Pubblico Sostenibile a Trieste SETTIMANA MOBILITA SOSTENBILE 2014

Trasporto Pubblico Sostenibile a Trieste SETTIMANA MOBILITA SOSTENBILE 2014 Trasporto Pubblico Sostenibile a Trieste SETTIMANA MOBILITA SOSTENBILE 2014 TRIESTE TRASPORTI PER UNA CITTA PIU SOSTENIBILE LIBRO BIANCO ENERGIA Il sistema dei trasporti non è sostenibile. Se ci proiettiamo

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 24 febbraio 2014 Dicembre 2013 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI A partire dal mese corrente, l Istat avvia la diffusione mensile degli indici dei prezzi all importazione dei prodotti industriali.

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

L articolazione del sistema scolastico e la durata complessiva degli studi nell Unione Europea

L articolazione del sistema scolastico e la durata complessiva degli studi nell Unione Europea L articolazione del sistema scolastico e la durata complessiva degli studi nell Unione Europea Riportiamo i grafici relativi alle strutture dei sistemi educativi europei così come l Unione Europea attraverso

Dettagli

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia Bollettino Flash 17 marzo 2014 Confagricoltura ha espresso più volte la propria preoccupazione

Dettagli

Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane

Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane di Francesca Fazio Uno stage presso la Commissione europea? È il sogno di molti ragazzi italiani

Dettagli

I sistemi pensionistici

I sistemi pensionistici I sistemi pensionistici nei Paesi membri Comitato Esecutivo FERPA Bruxelles, 24/02/2012 Enrico Limardo Paesi coinvolti nella ricerca Austria Francia Italia UK Spagna Portogallo Germania Romania Belgio

Dettagli

PREZZI CARBURANTI. MICHELI, FIGISC: PREZZI GIÙ DI 1,0 EUROCENT/LITRO

PREZZI CARBURANTI. MICHELI, FIGISC: PREZZI GIÙ DI 1,0 EUROCENT/LITRO METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 27/14 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Settimana sabato 19 luglio venerdì 25 luglio 2014 a cura della Segreteria Nazionale FIGISC PREZZI CARBURANTI.

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI ANCORA STABILI [VARIAZIONI ±0,5 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI ANCORA STABILI [VARIAZIONI ±0,5 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 13/16 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Venerdì 1 aprile 2016 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,0 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI +1,0 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 19/16 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Venerdì 13 maggio 2016 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO

Dettagli

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE parte riservata: CODICE data Alla Direzione Patrimonio Immobiliare Appalti Ufficio Acquisti richiedente struttura RITENUTE l inserimento Si chiede cortesemente di provvedere

Dettagli

Prime stime dei costi del lavoro in Svizzera

Prime stime dei costi del lavoro in Svizzera Office fédéral de la statistique Bundesamt für Statistik Ufficio federale di statistica Uffizi federal da statistica Swiss Federal Statistical Office COMMUNIQUÉ DE PRESSE MEDIENMITTEILUNG COMUNICATO STAMPA

Dettagli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Dipartimento del Tesoro. Direzione I Ufficio V QUADERNO DEI PRODOTTI PETROLIFERI

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Dipartimento del Tesoro. Direzione I Ufficio V QUADERNO DEI PRODOTTI PETROLIFERI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Dipartimento del Tesoro Direzione I Ufficio V QUADERNO DEI PRODOTTI PETROLIFERI Consumi e prezzi interni ed internazionali Dicembre 2002 (Sito Internet: www.dt.tesoro.it/aree-docum/analisi-pr/analisi-ma/index.htm)

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI + 1,5 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN AUMENTO [VARIAZIONI + 1,5 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 16/15 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Settimana sabato 18 aprile venerdì 24 aprile 2015 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO

Dettagli

Stato del arte dell Efficienza Energe2ca: I meccanismi d incen2vazione

Stato del arte dell Efficienza Energe2ca: I meccanismi d incen2vazione Stato del arte dell Efficienza Energe2ca: I meccanismi d incen2vazione Rino Romani Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE 1 Sommario Domanda di energia e efficienza energe2ca Strategia Energe2ca Nazionale

Dettagli

L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio

L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio Urbana Gaiotto Marzo 2004 L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio Comunità Europea dei 15: Austria Belgio Danimarca Finlandia Francia

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 2. L agricoltura italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, secondo i conti economici dell agricoltura pubblicati da Eurostat, il reddito agricolo italiano

Dettagli

PRINCIPALI SOLUZIONI DI BUSINESS INTELLIGENCE

PRINCIPALI SOLUZIONI DI BUSINESS INTELLIGENCE Listino Prezzi Informazioni Commerciali [Leanus - L'Imprenditore Srl] Informazioni e strumenti per l'analisi e la valutazione d'impresa Valido fino al 31.12.2015 PRINCIPALI SOLUZIONI DI BUSINESS INTELLIGENCE

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO IT IT IT COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 10.11.2010 COM(2010) 655 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO Monitoraggio delle

Dettagli

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Premessa La crisi economica è ancora argomento d attualità. Lungi dal perdersi nell analisi approfondita di indici economici e nella ricerca di una verità nei

Dettagli

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare?

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? 1 Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? Roberto Dini Torino, 13 Maggio 2014 2 Brevetto Unitario e Tribunale Unificato dei Brevetti Regolamento(EU) No. 1257/2012 del

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA PRIMARIA E LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 0 è prevista la raccolta

Dettagli

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014.

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014. Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php Dati di maggio 2014. Questo articolo presenta gli sviluppi che hanno avuto

Dettagli

L indebitamento finanziario complessivo delle famiglie italiane (in percentuale del reddito disponibile)

L indebitamento finanziario complessivo delle famiglie italiane (in percentuale del reddito disponibile) L indebitamento finanziario complessivo delle famiglie italiane (in percentuale del reddito disponibile) 160% 150% 140% 125% 125% 120% 100% 80% 60% 61% 75% 91% 95% 40% 20% 0% Italia Francia Germania Media

Dettagli

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN DIMINUZIONE [VARIAZIONI - 2,0 CENT]

PREVISIONI PREZZO MEDIO ITALIA NEI PROSSIMI QUATTRO GIORNI: PREZZI IN DIMINUZIONE [VARIAZIONI - 2,0 CENT] METEO-CARBURANTI: IL PREZZO CHE FA N. 21/15 Rapporto settimanale Figisc Anisa Confcommercio Settimana sabato 30 maggio venerdì 5 giugno 2015 a cura di FIGISC ANISA CONFCOMMERCIO PREVISIONI PREZZO MEDIO

Dettagli

Obiettivi. Priorità permanenti. Priorità annuali 2011

Obiettivi. Priorità permanenti. Priorità annuali 2011 Gioventù in Azione 2007-20132013 INIZIATIVE GIOVANI Agenzia Nazionale per i Giovani Priorità ed obiettivi del programma Obiettivi Cittadinanza attiva Solidarietà e tolleranza tra i giovani Comprensione

Dettagli

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Umberto Guidoni Segretario Generale Fondazione ANIA per la sicurezza stradale

Dettagli

T R O F E I M I S T E R Y S H O P P I N G

T R O F E I M I S T E R Y S H O P P I N G ITALIA CHIAMA EUROPA: UN MERCATO SEMPRE PIU GLOBALE Bologna, 6 dicembre 2007 1 T R O F E I M I S T E R Y S H O P P I N G 2 PREMIO MIGLIORE SITO WEB AUTOMOTIVE 3 VIAGGIO NADA 2008 I VINCITORI 4 T A V O

Dettagli

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE PER INVESTIMENTI FISSI: CONFRONTO EUROPEO ESTRATTO DALL OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI GIUGNO

Dettagli

Il quadro petrolifero in Italia nel 2006

Il quadro petrolifero in Italia nel 2006 Seminario AIEE Il settore energetico nel 2006: situazioni e tendenze Roma 27 febbraio 2007 Il quadro petrolifero in Italia nel 2006 Rita Pistacchio 80 70 60 50 40 30 20 10 QUOTAZIONI DEI GREGGI BRENT E

Dettagli

Via Coazze n.18 10138 Torino Tel. n. 011 4404311 Fax n. 4477070 Ufficio Diplomi ed Equipollenze

Via Coazze n.18 10138 Torino Tel. n. 011 4404311 Fax n. 4477070 Ufficio Diplomi ed Equipollenze Via Coazze n.18 10138 Torino Tel. n. 011 4404311 Fax n. 4477070 Ufficio Diplomi ed Equipollenze NOTIZIE UTILI PER IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO CONSEGUITI ALL ESTERO E RELATIVA EQUIPOLLENZA. I

Dettagli

Nuovi lavori, nuova occupazione: la green economy energetica

Nuovi lavori, nuova occupazione: la green economy energetica Osservatorio Energia Nuovi lavori, nuova occupazione: la green economy energetica L impatto della nuova politica energetica europea sulla crescita economica e l occupazione in Italia Giuseppe Travaglini

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA (e altri compensi soggetti solo ad INPS)

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA (e altri compensi soggetti solo ad INPS) RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA (e altri compensi soggetti solo ad INPS) N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Marca da bollo Euro 1,81 Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto:

Dettagli

E-commerce: stop a scontrini e ricevute per le operazioni svolte nei confronti di privati

E-commerce: stop a scontrini e ricevute per le operazioni svolte nei confronti di privati CIRCOLARE A.F. N. 169 del 3 Dicembre 2015 Ai gentili clienti Loro sedi E-commerce: stop a scontrini e ricevute per le operazioni svolte nei confronti di privati Premessa Con il D.Lgs. n. 42/2015, come

Dettagli

Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO. Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015

Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO. Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015 Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015 Quali opportunità con Erasmus+ per studio? Francesca P., Universität zu Köln, Colonia, Germania,

Dettagli

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI Atlante Statistico dell Energia RIE per AGI Settembre 215 ENERGIA E AMBIENTE 14 Emissioni totali di CO2 principali nei paesi Europei 12 1 mln tonn. 8 6 4 2 199 1992 1994 1996 1998 2 22 24 26 28 21 212

Dettagli

Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica

Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica 6 ottobre 2015 Il comunicato dell Istat del 30 settembre sull andamento dei prezzi al consumo evidenzia in termini inequivocabili i cali registrati

Dettagli

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa.

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. La moneta La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA La moneta e le istituzioni monetarie Le forme fisiche assunte dalla moneta sono diverse,

Dettagli

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave MEMO/08/XXX Bruxelles, 16 ottobre 2008 La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave La Commissione europea pubblica oggi il resoconto annuale delle tendenze sociali negli Stati

Dettagli

www.idescat.cat Cifre della Catalogna Generalitat de Catalunya Governo della Catalogna

www.idescat.cat Cifre della Catalogna Generalitat de Catalunya Governo della Catalogna www.idescat.cat Cifre della Generalitat de Catalunya Governo della POPOLAZIONE Popolazione (1.000) (1) 7 479 46 704 505 730 uomini 49,3 49,3 48,8 donne 51,0 50,8 51,2 Struttura () 0-14 anni 15,9 15,2 15,6

Dettagli

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007 IP/07/584 Bruxelles, 27 avril 2007 Sicurezza stradale: il programma d azione europeo continua a registrare buoni risultati l obiettivo di salvare 25 000 vite sulle strade d Europa può essere raggiunto

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

Capitolo 2. Formatori degli insegnanti di scienze

Capitolo 2. Formatori degli insegnanti di scienze Capitolo 2 Formatori gli insegnanti di scienze Introduzione La componente professionale lla formazione iniziale gli insegnanti è volta a fornire i saperi e le competenze teoriche e pratiche lla loro professione.

Dettagli