27/28 giugno. 3/4/5 e 10/11/12 luglio Festa Medievale nel Castello. la giostra di Monteriggioni. Comune di Monteriggioni. Agresto Monteriggioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "27/28 giugno. 3/4/5 e 10/11/12 luglio Festa Medievale nel Castello. la giostra di Monteriggioni. Comune di Monteriggioni. Agresto Monteriggioni"

Transcript

1 27/28 giugno la giostra di Monteriggioni 3/4/5 e 10/11/12 luglio Festa Medievale nel Castello Comune di Monteriggioni Agresto Monteriggioni

2 MAPPA DELLA FESTA Biglietteria Cambio moneta Area spettacoli Taverna Artigiani storici Accampamento Avamposto Militare Mercato Giochi Bambini

3

4 MONTERIGGIONI DI TORRI SI CORONA sacro e ProFano Edizione 2015 La Festa Medievale di Monteriggioni festeggia, in questo 2015, i venticinque anni di attività. Un evento che, edizione dopo edizione, ha saputo imporsi nel panorama degli appuntamenti estivi come un riferimento per il nostro territorio intercettando sempre più un pubblico nazionale ed internazionale. Una festa che non è solo semplice rievocazione ma che è riuscita ad affermarsi come luogo fisico in cui si coniugano saperi, conoscenza, cultura, tradizione. Mi piace pensare a Monteriggioni come luogo della socialità dove è possibile riscoprire, partendo da una parte significativa della nostra storia, il piacere dello stare insieme, della condivisione, dell integrazione. Oggi più che mai cultura, tradizione e promozione devono saper compiere un percorso tenendosi per mano e le amministrazioni locali, pur con tutte le difficoltà delle contingenze, devono riuscire nel tempo a farsi interpreti di questa nuova chiave di lettura. I territori devono poter riscoprire sé stessi insieme alle loro comunità e diventare occasione di trasmissione di conoscenza per gli altri. Monteriggioni è luogo della conoscenza, è un simbolo della nostra Toscana nel mondo che racchiude nelle sue mura una narrazione universale. Il mio ringraziamento a chi, in tutti questi anni ha saputo coltivare il successo di questa rappresentazione, ai cittadini di Monteriggioni sempre più interpreti di questa grande opportunità e il mio benvenuto a tutti i visitatori che hanno deciso di venirci a trovare. Buona Festa Medievale a tutti. Il Sindaco Raffaella Senesi

5 DIREZIONE ARTISTICA eraldo ammannati Eraldo Ammannati, presidente della società AD 1213, è il direttore artistico della festa medievale Rappresenta la vera e propria memoria storica di questa manifestazione, essendo tra i promotori e tra i protagonisti già della prima edizione nel Grande conoscitore del teatro di strada, ha una padronanza inusuale degli spettacoli presenti in Italia ed in Europa; ha un solido back ground di rievocazione storica riguardante mestieri e attività artigianali ed oltre a Monteriggioni ha organizzato feste medievali in tutto il Paese. Ha fondato, rivestendo per anni il ruolo di Vice Presidente e Direttore Artistico, l Associazione Agresto, caratterizzata da varie anime (dagli armati dei Leoni Bianchi ai Tamburini di Monteriggioni). Ha fatto parte dell Associazione Europea delle Vie Francigene, come delegato del Comune di Monteriggioni, e motore insostituibile dell Associazione Toscana delle Vie Francigene. Profondo conoscitore delle realtà locale di Monteriggioni sa forgiare e unire le varie componenti associative del territorio; la verità è che Eraldo ama questa festa come nessuno.

6 DIREZIONE SCIENTIFICA MarCo valenti Marco Valenti è professore associato di Archeologia cristiana e medievale all Università di Siena. Dal 2007 al 2011 è stato membro di Giunta della Consulta Universitaria per l Archeologia post-classica. Dal dicembre 2009 al marzo 2012 è stato direttore del SAAME (Centro Interuniversitario per la Storia e l Archeologia dell Alto Medioevo; Univ. di Siena, Venezia e Padova). E segretario nazionale della SAMI (Società degli Archeologi Medievisti Italiani) dal Autore di oltre 150 pubblicazioni. E membro di redazione di numerose riviste come Archeologia Medievale e Archeologia e Calcolatori ; Advisory board della rivista PCA (Post-Classical Archaeologies); nel comitato scientifico della rivista FACTA - A Journal of Late Roman, Medieval and Post-medieval Material Culture Studies; della rivista elettronica Debates de Arqueologia Medieval - Università di Granada. Ha progettato la costruzione dell Archeodromo di Poggibonsi (villaggio di IX-X secolo) e dirige il Parco della Fortezza di Poggio Imperiale a Poggibonsi. Ha diretto numerosi cantieri di scavo archeologico nella provincia di Siena ed è esperto di politica dei beni culturali.

7 27-28 giugno 2015 La Giostra di Monteriggioni

8 MAPPA DELLA GIOSTRA ingresso palco AreA della giostra mercatino e taverne AccAmpAmenti

9 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI La Giostra (dal latino juxtare, avvicinarsi) è in stile Quattrocentesco. Nasce come gioco guerresco con fine di esercizio all arte della guerra diffusosi secondo le fonti storiche sin dal IX secolo in ambito carolingio. Rappresenta lo scontro tra due cavalieri in armatura con lance di sicurezza che si affrontano in lizza lancia in resta per colpirsi in punti determinati del corpo, ognuno dei quali ne determina il punteggio. Durante il combattimento i cavalieri si comportano lealmente e fedeli alla deontologia medievale: combattere pro solo exercitio, atque ostentatione virium, attenendosi ad un preciso codice d onore, direttamente derivato da quello dell aristocrazia militare. Si affiancano alla Giostra altre attività: giochi d arme a cavallo, battaglia fanticavalieri, dimostrazioni di fanti rinascimentali in formazione (Picchieri). Inoltre le giornate saranno completate dalla rievocazione della battaglia combattuta nel 1269 a Monteriggioni tra le truppe senesi e quelle fiorentine rinforzate da cavalieri francesi. Da giochi di bandiera e falconeria. Il terreno di combattimento è affiancato dal campo storico nel quale cavalieri ed armati svolgono anche didattica, da taverne in cui mangiare e da un area artigianale. Le due giornate si concludono in musica e spettacolo pirotecnico giugno 2015

10 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI il PrograMMa sabato 27 Giugno Ore 10: apertura biglietteria Ore : giochi d arme a cavallo Ore ,30: falconeria Ore 13: apertura taverne Ore 15-16: movimenti d armi in preparazione della battaglia di Monteriggioni Ore : giochi di bandiera Ore 17: corteo dal castello Ore 17.30: apertura ufficiale dei giochi Ore : giochi di bandiera e manovre dei fanti Ore : falconeria Ore : battaglia di Monteriggioni Ore : giostra rinascimentale Ore 23: concerto Barbarian Pipe Band e suoni dal medio evo domenica 28 Giugno Ore 10: apertura biglietteria Ore : giochi d arme a Cavallo Ore : falconeria Ore 13: apertura taverne Ore 15-16: movimenti d armi in preparazione della battaglia di Monteriggioni Ore 16: tamburini di Monteriggioni Ore 16.30: corteo storico Ore : dimostrazioni di fanti e battaglia fanti-cavalieri Ore : falconeria Ore : battaglia di Monteriggioni Ore : giostra rinascimentale Ore 23: concerto Barbarian Pipe Band Ore 23.30: fuochi d artificio Ore 24: concerto Barbarian Pipe Band

11 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI i Protagonisti La Compagnia dell Aquila Bianca, capitanata da Roberto Cinquegrana presidente AAEE (Associazione Alta Scuola Spagnola in Italia), ed i gruppi di fanteria che collaborano con essa rappresentano la miglior garanzia di spettacolarità. E un Associazione culturale che si occupa prevalentemente di formazione cavalleresca attraverso stage di scherma medievale da combattimento con la partecipazione ai migliori tornei nazionali ed internazionali; si occupa quindi di scherma in armatura, giostra a cavallo, arceria storica e scuola di cavalleria. Oltre alla Giostra ed attività didattiche sulla cavalleria rivolte al pubblico, svolgono giochi d arme a cavallo e battaglie fanti-cavalieri. I giochi d arme a cavallo sono giochi di abilità dei cavalieri in abiti del Quattrocento che si cimentano in prove miste come l anello, il buratto, lancia e paglione, taglio della testa e cinghiale. La battaglia fanti-cavalieri è l insieme della discesa in campo sia dei cavalieri appiedati sia dei fanti armati che simulano una battaglia tra due fazioni. la CoMPagnia dell aquila BianCa

12 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI La compagnia d arme nasce nel 2010 ed è un gruppo di rievocazione storica medievale. Collabora stabilmente alla festa medievale di Monteriggioni e fa parte dell Associazione Agresto. Vanta una vasta esperienza in organizzazione di combattimenti, scontri armati e battaglie. E capitanata da Roberto Marchionni che cura anche la rievoczione della battaglia di Monteriggioni del Alla rievocazione, oltre ai Leoni Bianchi, partecipano i seguenti gruppi: Oste Malaspinaensis, Masnada dei Buondelmonti, Arcieri e Balestrieri di Mastino, Res Mirandola, Cavalieri di Monte Coronato, Bellatores Federiciani, Gilda d Arme Bononia. In totale, tra combattenti e assistenti, si tratta di 113 persone. i Protagonisti i leoni BianChi

13 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI i Protagonisti I Tamburini di Monteriggioni fanno parte dell Associazione L Agresto. Nati nel 2010 da un iniziativa di giovani Monteriggionesi innamorati della Festa Medievale, insieme al Maestro Mirko Bagnoli, anima e motore del progetto, danno vita a questo meraviglioso gruppo, che fin da subito diventa un punto di forza dell associazione l Agresto. Hanno partecipato a numerose feste Medievali sia in Toscana che in tutta Italia. Quest anno oltre ad accompagnare il Gruppo Storico del Castello presenteranno in notturna uno spettacolo dal titolo Eternae conflittus i tamburini di Monteriggioni

14 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI i Protagonisti La falconeria è un attività ben attestata per tutto il medio evo e successivamente. Federico II di Svevia scrisse di suo pugno il trattato de arte venandi cum avibus al quale si ispirano i più bravi reenactors. Dal titolo lo scritto sembrerebbe un semplice manuale di Falconeria, arte praticata con grande passione da Federico sulla scorta della tradizione della nobiltà araba e della corte normanna di Sicilia. In realtà, rispetto ai numerosi trattati diffusi all epoca sull argomento, essa assume il valore di un vero e proprio unicum del genere, sia per le innovazioni introdotte nella codificazione delle regole della falconeria medievale, sia per l ampiezza e ricchezza degli argomenti sviluppati, che lo rendono un opera scientifico-filosofica di altissima qualità. Pochi tra i falconieri si ispirano realmente ai dettami di Federico II e pochi, di conseguenza, raggiungono gli alti livelli che si richiedono per uno spettacolorievocazione come questo. Tra questi i migliori sono senza dubbio i Falconieri del re che garantiscono la qualità richiesta nell evento della Giostra. i FalConieri del re

15 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI i Protagonisti Il Gruppo Storico Sbandieratori di Volterra è sicuramente uno dei migliori in Italia. Durante i suoi 37 anni di vita si è esibito innumerevoli volte in Italia e all estero. Le bandiere di Volterra hanno volato in Italia, Repubblica di San Marino, Città del Vaticano, Svizzera, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Finlandia, Algeria, Cipro, Libano, Marocco, India, Giappone e Cina. Nelle sue esibizioni i giochi con le bandiere e le coreografie si ispirano a fatti storici avvenuti nella Volterra medievale e rinascimentale. L origine della rievocazione svolta si riconosce in accadimento del 18 ottobre 1406 quando Giorgio, donzello del capitano Ugolino Guasconi, portò in città la notizia che i fiorentini avevano conquistato la città di Pisa il 9 ottobre; la gioia dei volterrani, allora alleati con Firenze fu tale che a ciascuno dei due messaggeri furono elargite nove braccia di panno scarlattino per la gualdrappa dei loro cavalli, scarpette, calze lunghe, cappucci nuovi e finiture bordate d oro. Per festeggiare l avvenimento si realizzarono luminarie, un grande banchetto e moltissimi barili di vino. ll clou della festa fu un affollata sbandierata fatta dai giovani per tutta la città al rullo di tamburi con prove di destrezza. sbandieratori di volterra

16 LA GIOSTRA DI MONTERIGGIONI i Protagonisti La musica tuonante della Barbarian Pipe Band travolge tutta Europa dal Il loro suono antico e gli innovativi arrangiamenti liberano, emozionano e trascinano il pubblico in uno stato di trance, in una danza selvaggia senza tempo. La musica di questi cinque musicisti si adatta perfettamente al contesto medievale e folk ed hanno suonato praticamente ovunque: strade, piazze, chiese, boschi, teatri, feste medievali, festival. Questo garantisce l energia e l affidabilità che pervaderà il loro concerto. BarBarian PiPe Band

17 3-4-5; luglio 2015 La festa al Castello. Sacro e Profano

18 Il teatro nel quale si svolge la festa è quello di una cittadina medievale popolata di artigiani ed armati del XIII e XIV secolo. Questo quadro ricostruttivo è composto di esperti nelle professioni che rievocano, fabbri, ceramisti, correggiai, falegnami, intagliatori, tintori, speziari, cuochi ecc., dislocati in parte in Piazza Roma, sparsi in alcune vie e soprattutto in Piazza 1 Maggio e nello slargo finale di Via Matteotti. Sono inoltre previsti il servizio di guardia alla porta principale, il servizio di ronda sulle mura e all interno del castello. Gli armati che svolgono tali mansioni sono accampati con proprie tende lungo le mura. Due spazi sono dedicati ai bambini. Il primo spazio corrisponde all area della biglietteria-punto informativo che da accesso alle mura. Il secondo spazio corrisponde a Slargo Fontebranda in cui sino alle 20 le attività sono costantemente rivolte a tale tipo di utenza. Una Monteriggioni riportata alla vita del XIII-XIV secolo, con personaggi attivi, suoni e voci, fungerà quasi come un set in cui si dipaneranno storie di vita e di morte, storie di amore, felicità e di odio ; luglio 2015 sacro e ProFano

19 il PrograMMa luglio 2015 Il primo fine settimana è dedicato all ambientazione di un mondo medievale in cui prevalgono gli aspetti del sacro con attenzione alla musica ed alla spiritualità; anche alcuni mestieri specifici forniscono il segno del tema affrontato; liutai, intarsiatori, pittori di immagini devozionali, bancarelle di reliquie, poeti e cantori. La liuteria in particolare, arricchisce molto le ambientazioni, essendo un arte più che un lavoro artigianale, in quanto consiste nella costruzione e nel restauro di strumenti a corda ad arco e a pizzico. Secoli di contraddizioni. Pertanto seppur calcando sui temi del sacro non mancano inserimenti del profano. Il pomeriggio si dipana in questa situazione di vita normale e con il sopraggiungere della notte si alzano i toni con appositi spettacoli studiati per il tema affrontato. venerdì 3 luglio Ore 16: apertura biglietteria Ore 17: apertura attività artigiane Ore : apertura festa con corteo Ore 18: giullari, saltimbanchi, musici e giocolieri per le vie del castello Ore : corteo per le vie e arrivo del vicario della Repubblica di Siena; saluto del castellano, omaggi di danzatrici e tenzone in onore dei maggiorenti. Ore : musica e spettacolo dei Vino veritas Ore : Convivio dei Giullari Ore : Vita Nova - Le mille e una notte Ore : Marco Cardona L uomo serpente Ore : spettacolo Teatro del Ramino Jacopo e Tebaldo, sogno e delirio di un pellegrino Ore in poi: gran ballo con La Giostra Fontebranda Ore 18-19: Teatro dei Burattini Ore : spettacolo Convivio dei Giullari Ore : coro Gullo di Favilla Ore : spettacolo La regina Atinaa Ore 22-23: musica e spettacolo dei Vino Veritas Ore 23-24: spettacolo Convivio dei Giullari

20 il PrograMMa luglio 2015 sabato 4 luglio Ore 15.30: apertura biglietteria Ore 16.30: apertura attività artigiane Ore : apertura festa con corteo Ore 17: giullari, saltimbanchi, musici e giocolieri per le vie del castello Ore : Drago Nero La spada spezzata. Ore : gran corteo per le vie del castello e chiamata alle Armi (Rievocazione Storica) con omaggio della città di Montopoli Valdarno. Ore : spettacolo Convivio dei Giullari Ore : Vita Nova Le mille e una notte Ore : Marco Cardona L uomo serpente Ore : spettacolo Teatro del Ramino Jacopo e Tebaldo, sogno e delirio di un pellegrino Ore 24-01: gran ballo con La Giostra Fontebranda Ore 18-19: Teatro dei Burattini Ore : spettacolo Movu Amour Ore : coro Gullo di Favilla Ore : spettacolo La regina Atinaa Ore 22-23: musica e spettacolo dei Vino Veritas Ore 23-24: spettacolo Convivio dei Giullari

21 il PrograMMa luglio 2015 domenica 5 luglio Ore 15.30: apertura biglietteria Ore 16.30: apertura attività artigiane Ore : apertura festa con corteo Ore 17: giullari, saltimbanchi, musici e giocolieri per le vie del castello Ore : Drago Nero La spada spezzata Ore : gran corteo per le vie del castello e chiamata alle Armi (Rievocazione Storica: tutto il popolo del castello è convocato in piazza di fronte ai maggiorenti per l arruolamento forzoso) Ore : spettacolo Convivio dei Giullari Ore : Vita Nova Le mille e una notte Ore : Marco Cardona L uomo serpente Ore : spettacolo Teatro del Ramino Jacopo e Tebaldo, sogno e delirio di un pellegrino Ore 24-01: gran ballo con La Giostra Fontebranda Ore 18-19: Teatro dei Burattini Ore : spettacolo Movu Amour Ore : coro Gullo di Favilla Ore : spettacolo La regina Atinaa Ore 22-23: musica e spettacolo dei Vino Veritas Ore 23-24: spettacolo Convivio dei Giullari

22 il PrograMMa luglio 2015 Il secondo fine settimana è dedicato in particolare al profano con accento sull atipico, il meraviglioso e lo stupefacente. Nel medio evo i confini tra natura e soprannaturale erano labili. L uomo e la natura erano la prima manifestazione di Dio, ma il meraviglioso poteva facilmente essere opera diabolica, un illusione prodotta da satana per ingannare. Le meraviglie dovute alla magia, le meraviglie diaboliche, erano difficili da distinguere dai miracoli veri e propri e soprattutto dalle meraviglie naturali create da Dio o col consenso di Dio. venerdì 10 luglio Ore 17: apertura biglietteria Ore 17-18: soundchek Angelo Branduardi Ore 18: apertura attività artigiane Ore 18: apertura festa con corteo Ore 18: giullari, saltimbanchi, musici e giocolieri per le vie del castello Ore : corteo per le vie del castello di tutti i Maggiorenti, per l arrivo del Vescovo di Siena e del Vicario della Repubblica di Siena; saluto del castellano e omaggi di danzatrici e tenzone in onore dei maggiorenti Ore : Giocoleria di Thierry Nadalini con danzatrici e musici Ore : I Giullari del Carretto Ore 22-24: Angelo Branduardi in concerto Fontebranda Ore 18-19: Teatro dei Burattini Ore : I Giullari del Carretto Ore : Coro Gullo di Favilla Ore : Messer Lurinetto Ore 22-23: Tierry Nadalini Raggoguille mitron du Roy Ore 23-24: I Giullari del Carretto

23 il PrograMMa luglio 2015 sabato 11 luglio Ore 15.30: apertura biglietteria Ore 16.30: apertura attività artigiane Ore : apertura festa con corteo Ore 17: giullari, saltimbanchi, trampolieri, musici e giocolieri per le vie del castello Ore : spettacolo Compagnia del Drago Nero Ore : corteo per le vie del castello per rievocazione storica anno 1337 donazione dei ceri, all Opera del Duomo, per la gran festa dell Assunta di Santa Maria d Agosto con omaggio della Città di Gravina di Puglia Ore : Giocoleria di Tierry Nadalini con danzatrici e musici Ore : Errabundi Musici Ore : I Giullari del Carretto Ore : Monteriggioni Ensamble Ritmi di guerra Ore : Orientis Tempus con Le stelle di Arteare, il Giullarjocoso e la Dama della Luna Ore 23.30: la Compagnia Teatro del Ramino in Virtù et Luxuria Ore : Gran ballo con gli Errabundi Musici Ore : Percussioni e suoni dal Medioevo Fontebranda Ore 18-19: Teatro dei Burattini Ore : Dante Cigarini il Ventriloquo Ore : Coro Gullo di Favilla Ore : Tamburini di Monteriggioni Ore : Messer Lurinetto Folle la guerra e chi per lui si svena ma non meno l amor a morte mena Ore : Dante Cigarini il Ventriloquo Ore 23-24: Tierry Nadalini Ragoguille mitron du Roy

24 il PrograMMa luglio 2015 domenica 12 luglio Ore 15.30: apertura biglietteria Ore 16.30: apertura attività artigiane Ore : apertura festa con corteo Ore 17: giullari, saltimbanchi, trampolieri, musici e giocolieri per le vie del castello Ore : I Falconieri del Re Spettacolo di Falconeria Ore : corteo per le vie del castello per rievocazione storica anno 1337 donazione dei ceri, all Opera del Duomo, per la gran festa dell Assunta di Santa Maria d Agosto con omaggio della Città di Gravina di Puglia Ore : Errabundi Musici Ore : I Giullari del Carretto Ore : Arte Are Orientis Tempus Ore : La Compagnia Teatro del Ramino in Virtù et Luxuria Ore 24-01: Fuochi al Castello Fontebranda Ore 18-19: Teatro dei Burattini Ore : Dante Cigarini il Ventriloquo Ore : Coro Gullo di Favilla Ore : Messer Lurinetto Folle la guerra e chi per lui si svena ma non meno l amor a morte mena Ore : Dante Cigarini il Ventriloquo Ore : Tierry Nadalini Ragoguille mitron du Roy

25 i Protagonisti Nadalini coordina un gruppo di attori di strada composto da musici, cantanti, giullari mimi e ballerine; i suoi spettacoli prevedono il coinvolgimento di tutto il pubblico esplorando l universo medievale con una notevole dote di umorismo talvolta surreale. Lo spettacolo Ragoguille mitron du Roy (Ragoguille, panettiere del Re) è un menù colorato di giocoleria inventiva che fa scoprire l origine delle arance della Sicilia, il mistero della mela nel sale, il segreto della crema pasticcera, il taglio del sedano selvatico con un interattività ed un abilità manuale alla massima potenza. le Jonglerie thierry nadalini

26 i Protagonisti Una piccola famiglia composta da 3 giullari, Nadir Arianna e la piccola Ginevra. Artisti da 6 generazioni capaci di stupire ed emozionare il pubblico. Giocolieri, equilibristi, mangiafuoco, lanciatori di coltelli e trampolieri ma sopprattutto esperti nell arte della giulleria. In postazione fissa dispongono di una tenda medioevale con allestimento di bauli, tavolo, sgabelli creando un piccolo accampamento. Girano con un carro di legno le strade e le piazze di Monteriggioni esibendosi. i giullari del Carretto

27 i Protagonisti Giullare Jocoso rappresenta il matto dei tarocchi; giullare toscano, poliedrico, colto, affascinante con i suoi incanti e le sue artistiche follie, le sue rime ammalianti e divertenti. La sua avventura ludica, con poesia cortese e teatro di strada, con impiego di strumenti musicali, si svolge accompagnato dalla leggiadria della dama della Luna, dalle danze e i giochi coinvolgenti delle Stelle di Arteare. Orientis tempus è uno spettacolo di magie, incantamenti e fachirismo. giullare JoCoso, dama della luna, arteare

28 i Protagonisti Ugo Giulio Lurini da circa quindici anni, nei panni di Messer Lurinetto, frequenta assiduamente le feste medioevali della Toscana e del nord Italia. Le capacità di intrattenimento di Lurini, nonché la sua profonda preparazione, sono ben comprensibili pensando ad alcuni suoi consolidati ed apprezzati spettacoli come Burlibidinaufragi (novelle del Decameron riscritte in un linguaggio accessibile all uditorio del terzo millennio e raccontate con o senza l ausilio di teatrini di figure, pupazzi, valigioni, reliquie et altro anchora) e L infernale pasticcio in cui ripercorre, illustrandoli grazie ad un costumeteatro, i primi venti canti dell Inferno dantesco in chiave comico-buffonesca, con un occhio filologico e uno no. Messer Lurinetto, detto Stroncapettini, è un giullare, cantastorie e improvvisatore in rima che cammina sul filo in equilibrio fra quello che si può e che non si può dire, è un acrobata dei doppi sensi, un fachiro che cammina sulle rime ardenti, uno sputafuoco verbale. Metterà anche in scena lo spettacolo Folle la guerra e chi per lui si svena ma non meno l amor a morte mena. Messer lurinetto

29 i Protagonisti Commedia dell Arte, ciarlatanerie, abilità di destrezza, teatro di situazione. Gli spettacoli proposti sono il frutto di un abile intreccio di gestualità e tecniche acrobatiche, arte oratoria ed un interazione attiva con il pubblico. Gaudiens è uno spettacolo di imbonimento, con coinvolgimento attivo del pubblico: i tre giullari, attori, saltimbanchi propongono il loro repertorio di lazzi e numeri circensi, creando situazioni comiche (giocoleria con coltelli e lame taglienti, lanci e passaggi di torce infuocate ed equilibrismi strabilianti). Alchimie e danze infuocate è uno spettacolo adatto a scenari suggestivi con luci dell imbrunire e serali. Viene risaltata la poesia e l atmosfera magica del fuoco, unitamente alla leggiadria delle bolle di sapone giganti (diabolo infuocato, bastoni rotanti, sputa e mangiafuoco, fachirismo e bolle di sapone). Convivio dei giullari

30 i Protagonisti Personaggio comico che attraversa il castello portando con sé ironia, sarcasmo e mimica. Gobbo e sdentato, insolente, irriverente, ne ha per tutti; irride il potere e la povera gente ma il suo sguardo perso non tragga in inganno, a prezzo di un soldo si vende al tiranno.... rolando il gobbo

31 i Protagonisti E il fachiro mangiatore di spade, che salta sui cocci di bottiglia, che si lancia ad infrangere lastre di vetro; che domina il pubblico con le sue stupefacenti capacità. Lavora anche con i serpenti. E di scena il pericolo ma, soprattutto l equilibrio interiore, la grandissima concentrazione, la conoscenza di se, dei limiti e delle possibilità del proprio corpo. MarCo Cardona

32 i Protagonisti La Compagnia del Drago Nero è attiva nell ambito del teatro di strada dal 1994 grazie all impegno di Leandro Faraoni fondatore e animatore del gruppo. Dalla sua esperienza nelle arti marziali e dalle sue capacità artigianali nella lavorazione del ferro e del legno, si inventa, all inizio della sua attività, delle semplicissime esibizioni in stile rinascimentale, duelli con armature fedelmente ricostruite seguendo i modelli del museo Stibbert di Firenze. Per arrivare in oltre dieci anni di attività, e centinaia di spettacoli nelle più famose piazze d Italia, a essere una delle compagnie più importanti specializzate nell ambito di quella spettacolarità definita medioevo fantastico. CoMPagnia del drago nero

33 i Protagonisti Il Teatro del Ramino nasce quindici anni fa su iniziativa di Armando D Angeli, attore-trampolista formatosi nell ambiente della rievocazione storica e sulle scene dal 1996, direttore artistico dell evento Templaria Festival dal 2002 al Attualmente conta su una presenza di sedici attori su trampoli e di molti attori dediti al teatro di parola nonché tecnici progettisti delle luci, scenografi, scenotecnici e costumisti che progettano ogni produzione in maniera originale ed esclusiva. Il Teatro del Ramino porterà in scena vari spettacoli, quotidianamente, ed in particolare aprirà il primo fine settimana con un testo appositamente scritto per il tema della festa dal titolo Virtù et Luxuria. il teatro del ramino

34 i Protagonisti Teatrino medievale realizzato su un carretto di legno, quindi itinerante, con splendide marionette che ricalcano lo stile medievale. Lo spettacolo Le avventure di Manigoldo e Babbeo vede i scena tutti i personaggi che nell immaginario collettivo identificano un medio evo tra sacro e profano. il teatro dei Burattini

35 i Protagonisti L attore e ventriloquo Dante Cigarini mette in scena i pregi, i difetti, le aspirazioni e le debolezze degli esseri umani utilizzando i pupazzi, con ironia, irriverenza e una spumeggiante verve comica. Uno show esilarante, unico nel suo genere, che ripropone e valorizza una disciplina artistica molto antica e oggi poco conosciuta: l arte di far parlare gli oggetti. dante Cigarini

36 i Protagonisti Il venerdì, in Piazza Roma, la festa è caratterizzata, in notturna, da un grande evento, il nuovo tour di Angelo Branduardi Camminando Camminando. L artista è infatti una delle icone del genere medievale o ispirato al periodo e molte delle sue musiche più famose traggono ispirazione dalla riscoperta del patrimonio musicale antico, nazionale ed europeo. Branduardi scava nel patrimonio culturale della madrigalistica medievale onde dissotterrarne concetti espressivi poi ridisseminati nel suo repertorio e lasciando affiorare le sue composizioni poetiche. Un suo breve scritto tratto dal libretto di Futuro Antico I ci conferma la perfetta aderenza dello spettacolo al tema della festa: Siamo partiti da un passato lontano e antimoderno là dove si suonava per la nascita e la morte, per la gioia e il dolore e per tutti i piccoli e grandi fatti della vita, in un mondo egualmente teso verso il sacro e il profano, in una profonda unità, di carne e spirito. Abbiamo ucciso i Conservatori di musica per ripartire dal mistero più lontano ed appassionante: la musica è l essenza del cielo e della terra e questa essenza l abbiamo succhiata dalla vita come fa il ragno con la sua preda. Siamo tornati selvaggi e bambini per la vostra allegria; e che questo passo indietro sia il primo di cento passi avanti. Il nostro passato sarà così, il nostro futuro: Futuro Antico. angelo Branduardi

37 i Protagonisti La Giostra è una compagnia ethno-medievale di musica e spettacolo proveniente dalla Sicilia, che coniuga musica, danza e recitazione in una sintesi fortemente caratterizzata dalla ricchezza e varietà di tutti questi linguaggi espressivi. I suoi componenti provengono da diverse esperienze artistiche, musicali e musico-teatrali. L interesse e la curiosità per la musica medievale e popolare mediterranea li ha riuniti intorno a questa tavolozza di colori, per dar vita ad una variopinta tela. La ricerca musicologica strumentale e vocale del gruppo, pur essendo guidata da cultori e maestri liutai, è, e vuole essere, una libera interpretazione della cultura medievale, del repertorio e degli strumenti in uso a quel tempo. la giostra

38 i Protagonisti L ensamble di musica antica Errabundi Musici, formatosi nel 2001, propone animazione, concerti ed eventi di musica medievale con abbigliamento e strumenti del periodo: piva, great highland bagpipe, scottish smallpipe, bombarda e piffero, flauti rinascimentali, percussioni ecc. Per le vie e le piazze di Monteriggioni eseguono momenti sia musicali che di animazione (balli, canti). errabundi MusiCi

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Botteghe artigiane. Partic. da Ambrogio Lorenzetti, Effetti del buon governo nella città Palazzo Pubblico,

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio Quell imbroglione di Mazalorsa Autori e illustratori CAMPOSTRINI GABRIELE MABBONI EMILIANO

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini Che cos è l Opera in musica L opera in musica (chiamata anche opera lirica o melodramma) è un genere teatrale nato a Firenze alla fine del Cinquecento.

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

www.maestramary.altervista.org

www.maestramary.altervista.org Premessa ed obiettivi Il progetto "dietro le quinte" La drammatizzazione è la forma più conosciuta e diffusa di animazione nella scuola. Nell'uso più comune con il termine drammatizzazione si intendono

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli