Studio 24 scan control scan control. professional light desk user s manual rel. 1.41

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Studio 24 scan control scan control. professional light desk user s manual rel. 1.41"

Transcript

1 Studio ca cotrol ca cotrol profioal light dk ur maual rl..

2 Avvrtz Grali Lggr atttamt l avvrtz cotut l prt librtto, i quato foricoo importati idicazioi riguardati la icurzza di itallazio, d uo mautzio. È molto importat ch quto librtto itruzioi vga corvato co l apparcchiatura pr coultazioi futur. I cao di vdita o di trafrimto dlla ta ad altro utt, aicurari ch il librtto accompagi mpr l apparcchiatura pr prmttr al uovo propritario di iformari ul fuzioamto ull rlativ avvrtz. Apparcchio o pr uo domtico. Dopo avr tolto l imballaggio aicurari dll itgrità dll apparcchio, i cao di dubbio o utilizzar l apparcchio rivolgri ad u Ctro di Aitza Tcica autorizzato SGM. Gli lmti dll imballaggio (acchtti i platica, politirolo pao, chiodi, cc.), o dvoo r laciati alla portata di bambii, i quato potziali foti di pricolo. Quta apparcchiatura dv r fatta fuzioar olo da pro adult. No prmttr ai bambii di maomttr la macchia o giocar co il prodotto. I lavori lttrici cari pr l itallazio dll apparcchiatura dvoo r guiti da lttricita qualificato o da proa qualificata. Evitar di utilizzar l apparcchio: I luoghi oggtti ad cciva umidità I luoghi oggtti a vibrazioi o a poibili urti I luoghi a tmpratur upriori ai o ifriori a C Protggr l apparcchio da codizioi di umidità cciv (i valori ottimali oo compri fra il l %). No motar o apportar modifich all apparcchio. Evitar ch ll apparcchio ptrio liquidi ifiammabili, acqua o oggtti mtallici. I cao di vramto di liquidi ull apparcchio, taccar ubito l alimtazio dl mixr. I cao di gravi problmi di fuzioamto pgr l apparcchio rivolgri pr u cotrollo al più vicio rivditor SGM o cotattar dirttamt la caa produttric. Evitar di aprir l apparcchio: all itro o vi oo parti riparabili dall utt. No crcar mai di riparar la macchia da oli. Riparazioi ffttuat da pro iprt pooo cauar dai o gravi difuzioi. Rivolgri al più vicio Ctro di Aitza Tcica autorizzato. Iitr mpr pr avr parti di ricambio origiali. Protggt l ambit: o gttat battri, accumulatori o imballaggi lla votra pattumira, ma cogatl ivc al votro rivditor o portatl pro u puto di raccolta di rifiuti pciali. GB I D F E appdic pagia

3 pagia Idic Avvrtz Grali Idic - Struttura dl maual - Struttura dl mixr Studio Sca Cotrol. - Carattritich pricipali. - Carattritich tcich. - Szioi dllo Studio Sca Cotrol.. - Maual Prt.. - Rgitr.. - Light Cha Cotrol.. - Matr.. - DMX Uit Cotrol. - Collgamti di mixr Studio.. - DMX.. - Pdal Up-Dow.. - SMPTE.. - Midi.. - RS-.. - Audio I.. - Scollgar l alimtator - Mautzio dl mixr. - Acco all itro. - Pulizia cotrolli priodici - Modalità oprativ dllo Studio Sca Cotrol - La zio Maual Prt. - Maual Prt i modo doppio prt.. - Fuzio Go.. - Fuzio Solo.. - Fuzio Lik. - Maual Prt i modo igolo prt.. - Fuzio Go.. - Fuzio Solo.. - Fuzio Lik - Szio Rgitr. - Pagi di mmoria. - Modo oprativo di Rgitri. - Mmorizzar ua ca. - Modificar ua ca mmorizzata. - Copiar ua ca mmorizzata i u altra ca - Szio Light Cha Cotrol. - Scorrimto di Cha. - Crar o modificar u Cha - Szio DMX Uit Cotrol. - Uo i modo Dirct.. - Elmti di programmi. - Gruppi di Uità. - Giochi di movimto. - Uo i modo Rg. - L Utility.. - Accio rmota dlla lampada.. - Rt rmoto dl proittor.. - L ar di lavoro. - Crar u programma.. - Copiar ua ca.. - Copiar u programma.. - Aggiugr u Programma a u Rgitro di Mmoria - L fuzioi dl Stup. - Idirizzamto Caali Luc.. - Curv di qualizzazio. - Idirizzamto dll uità. - Cambio ligua. - Mmoria dipoibil. - Librria itra.. - Crazio di ua uova uità... - Total caali DMX... - Labl Efftti LCD... - Idirizzamto Itro... - Valori di Ripoo... - Tipo di Efftto... - Spcchio/Tta... - Vlocità Ramp... - Nom Uità... - Valori Rt Rmoto Lampada... - Cofigurazio di dip-witch... - Valori crca facio... - Tipo di cotrollo.. - Maggi di rror.. - Modifica di ua uità i librria.. - Elimiar ua Uità dalla librria - Uo di collgamti. - Il pdal. - La pra SMPTE. - Collgamti Midi.. - Midi I - Not O.. - Midi I - Not Off.. - Midi I - Program Chag.. - Midi I - All Chal Off.. - Midi I - Bak Slct.. - Midi Out - Program Chag.. - Midi Out - Bak Slct. - Collgamti RS-.. - RS- - Chal O (h).. - RS- - Chal Off (Ah).. - RS- - All Off (Ah).. - RS- - Rgitr Chag (Ah).. - RS- - Pag Chag (Ah).. - RS- - Dvic Slct (Ah) - Uo dgli Evt Rcordig. - Modi oprativi dgli Evt Rcordig. - Crazio di ua Traccia. - Riproduzio di u Evto - Uo avazato dllo Studio Sca Cotrol. - Uità multipl. - Uità multipl di Scar. - Utilizzo di cambiacolori i modo pudo-caual - Quick Rfrc. - Il diagramma ad albro dll fuzioi Stup - Guida rapida all uo

4 - Struttura dl maual Tutt l parti di quto Maual Utt oo tat ralizzat i modo di rdr il più poibil mplic la coocza di particolari dl mixr Studio Sca Cotrol. Ogi zio è itrodotta co ua trmiologia il più poibil mplic pur rtado cariamt tcica. La uova famiglia di mixr di cui Studio Sca Cotrol fa part è tata ralizzata i modo da r il più poibil fridly ur, oia amichvol vro l utilizzator. I capitoli oo volutamt grici dicorivi d hao il compito di itrodurr all apparcchio. Ach i modi di utilizzo avazati dcritti l capitolo o oo totalmt tcici pur do dbitamt documtati. Nlla pagia prcdt, l idic da ach ua prima ida di com oo uddivi l pigazioi dll fuzioi di comadi, mpr a partir dai più mplici pr alir quidi di complità. Ach pr l utilizzator prto coigliamo di lggr atttamt ogi part dl maual prché po arà poibil apprzzar ogi fumatura lla logica di ralizzazio dlla macchia olo comprddo appio i motivi alla ba di ogi clta fatta lla ua ralizzazio, ia hardwar ch oftwar. Buo lavoro. pagia Digd ad Maufacturd i Italy by SGM Elttroica rl Pritd i March, Rl.. GB I D F E appdic

5 . Struttura dl mixr Studio Sca Cotrol pagia. Carattritich Pricipali Il uovo mixr luci profioal Studio Sca Cotrol SGM ac dalla luga priza lla produzio di quto gr di apparcchiatur di cotrollo d è i grado di gtir o caali pr luci dimmrat uità itlligti ch utilizzio fio ad u maimo di caali ciacua, utilizzado il gal rial digital DMX. La qualità la filoofia progttual adottat oo qull ch da ai accumuao tutti i prodotti SGM la ofiticata lttroica adottata, uita all prtazioi d avaguardia, pogoo quto mixr al vrtic dlla miglior produzio modial. Lo tudio accurato dll fuzioi, i matriali iovativi, l aggioramto tcico la cotiua ricrca hao portato alla ralizzazio di u prodotto uico. Mccaica d lttroica oo itramt progttat dal Ctro Ricrch Sviluppo SGM: quto cot ua aoluta padroaza dl kow-how d ua otvol ottimizzazio dl rapporto qualità/przzo. Com ogi prodotto SGM, prima dlla commrcializzazio ha uprato brillatmt u lugo priodo di collaudo vri tt, ciò è ioimo di alta qualità d affidabilità. L ttica particolarmt curata l ottimizzazio dlla truttura prmttoo ua facil itallazio d itrvti tcici molto rapidi. Studio Sca Cotrol è cotruito l riptto dll orm CE attualmt i vigor.. Carattritich tcich Alimtator tro, modllo AL (+VDC, A max) - cod. - Alimtazio +VDC,.mA (+ma pr luc di rvizio) Potza aorbita W (+W max pr luc di rvizio) Covzioi l rigrafi idicao il valor co cala, covzio pr idicar il valor prctual i modo mplificato (ad mpio: = %) Elttroica prvd i circuiti CS + (logica pricipal); CS (gruppo Sca Cotrol); CS (circuito matr), CS (circuito caali, pc.) Prot. mmoria u dip-witch prmtt di protggr i programmi /o il tup Sttaggi a mzzo dip-witch (pr RS- pr MIDI) Igri/Ucit - DMX IN/OUT co pra XLR-F poli pr gal rial digital di ritro (*) - pdal up/dow pr cambio rgitro co pra jack tro.mm - Audio IN, db moo (o lft), co pra jack tro.mm bilaciata - RS-, pr collgamto rial co u PC, co cottor DB - SMPTE IN, pr gal icroimo SMPTE, co pra XLR-F poli - MIDI IN-THRU-OUT, co pr DIN poli tadard - luc di rvizio (V W max) co pra XLR-F poli Caali DMX o pr caali dimmr, pr l uità itlligti ( max totali) Tlaio i lamira pigata, vriciata co polvri poidich Dimioi cm, x x. Po Kg, (*) prdipoto pr gal DMX di ritro, o oprativo i quta vrio oftwar SGM Elttroica i rirva i qualiai momto di apportar migliori modifich ai propri prodotti. Rifrit mpr il maual alla macchia a cui vi abbiato pr vitar diguidi d vtuali cotamti fra l fuzioi rali qull illutrat l maual.

6 o c o c i u t i u t. Szioi dllo Studio Sca Cotrol.. - Maual prt Quta zoa è qulla più tradizioal pr l cooll luci. È compota da fil di lidr ciacua ch pooo oprar com prt da caali (A+B) o com prt da caali (A); da lidr ch oprao com matr pr i prt A B; da pulati ch attivao i prt A B (quado i lavora i modo A+B) o ch cambiao i pulati rlativi ai caali fra i du bachi di ch compogoo il prt A (quado i lavora i modo caali); da pulat pr attivar la fuzio SOLO; da pulat pr attivar la fuzio LINK. Il miaggio fra i prt A B (quado i lavora i modo A+B) può r fatto uado il tmpo impotato ul potziomtro MANUAL PRESETS CROSS TIME. È ua zio di lavoro prttamt maual d è idividuabil dal color grigio chiaro dll maopol dll rigrafi. maual prt A or d lik olo m off max maual prt cro tim B or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or.. - Rgitr Quta zio comprd ua fila di lidr ch prmttoo di rgolar i rgitri di mmoria. Il paaggio fra u rgitro l altro può r fatto ach utilizzado il tmpo impotato dal potziomtro REGISTERS CROSS TIME. I quta zio i trovao ach i tati dll fuzioi GRAB, PLAY, RECORD, PAGE MODE. È ua zio di lavoro prttamt di automazio d è idividuabil dal color grigio curo dll maopol d azzurro dll rigrafi. Aorpt go B pt mod ( ch) pt mod ( ch) d m off max rgitr cro tim grab play mpt rcord pag mod ad or flah rgitr.. - Light cha cotrol Quta zoa cot di crar gtir i cha, oia l aimazioi ralizzabili utilizzado i proittori tradizioali pilotati dai dimmr. Sui mixr Studio è poibil iviar i cha dirttamt al GRAND MASTER d ai rgitri di mmoria, pr cui è poibil avr più cha cotmporaamt i ucita, di cui accibili i tmpo ral ( attravro il comado REG d uo attravro DIRECT). I cha crati pooo diporr di max pai, d è poibil attivar olo i pai didrati di u cha. I pai pooo r mplici o/off di caali oppur accioi al livllo didrato. Lo corrimto di cha è cotrollato dai potziomtri SLOPE RATE, co mi max mi max light cha cotrol rat lop muic tp dit rg cha dirct pagia GB I D F E appdic

7 poibilità di icroimo muical... - Matr Il mixr Studio dipo di matr, oia di rgolazioi grali pr i livlli. Il matr REG cotrolla l ucit di rgitri di mmoria, il matr FLASH cotrolla il livllo di pulati di flah d il GRAND MASTER cotrolla il livllo gral d ucita di tutti i caali, compro il matr REG. Il livllo dl MASTER FLASH è idipdt da qullo dl GRAND MASTER. matr.. - DMX uit cotrol rg flah grad Quta zio comprd il cotrollr uivral icorporato l mixr, i grado di gtir apparcchiatur di qualiai tipo (dimmr, car, proittori a tta mobil ) ch utilizzio il protocollo DMX d u maimo di caali ciacuo. Si caali oo rirvati all fuzioi Pa, Tilt, Rt Lamp, i rtati oo libramt utilizzabili pr qualiai tipo di uità. Ua fila di pulati da acco all fuzioi pricipali (MUSIC, BKWARD, PAUSE, STORE, REG, DIRECT, UTIL SETUP). Tr fil di pulati prmttoo di lzioar i programmi (PROG), l c (SCENE) l uità (UNITS). Il moitoraggio di livlli di igoli caali DMX è dato dall ampio diplay LCD, otto al qual oo poizioati lidr, ch aumoo il cotrollo dlla fuzio ch vi idicata dallo to diplay. Il cotrollo di proittori a tta o a pcchio mobil è compltato da u joytick (oprat ull coordiat aolut) da pulati curor (oprati ull coordiat rlativ). La combiazio di quti du itmi prmtt di avr u cotrollo trmamt prcio l putamto di proittori. È ua zio prttamt di automazio, idtificabil dal color grigio curo dll maopol d azzurro dll rigrafi, clui i pulati UNIT, ch rvoo pr il cotrollo maual quidi oo di color grigio chiaro. dmx uit cotrol muic bkward pau tor rg dirct util tup mi max rat mi max pd prog c uit pagia pa tilt

8 ON. Collgamti dl mixr Studio = o r- dmx pdal mpt midi ttig audio i mai db moo igal i/out i i i curity lock i i/out thru out o/off pi out: = gd = -dmx out = +dmx out = -dmx i = +dmx i prg midi mm r-.. - DMX Il mixr Studio dipo di igro/ucita DMX. Al momto l igro o è abilitato dal oftwar. Pr il collgamto i dvoo uar cavi chrmati crtificati DMX, da x,mm o da x,mm ch dvoo r di buoa qualità pr vitar malfuzioamti dgli apparcchi. Attzio: la part chrmat dl cavo (calza) o dv r MAI collgata alla trra dll impiato, i quato ciò comportrbb malfuzioamti dll uità di cotrollr. ockt pi out dmx pdal u/d gd dow up : gd : -dmx out : +dmx out : -dmx i : +dmx i.. - Pdal up-dow Quta pra cot di collgar al mixr u pdal pr il cambio di rgitro i modo up-dow. Il cambio avvi fra i rgitri dlla ta pagia (vdi fuzio PAGE). La prio cotmporaa di UP DOWN pg il rgitro. L attivazio avvi prmdo UP (partza dal rgitro ) o DOWN (partza dal rgitro ). mpt : gd : igal hot : igal cold.. - SMPTE Il gal SMPTE prmtt all oprator di rgitrar cat di vti icroizzati ulla ba tmporal Smpt. Quto prmtt u icroimo di aoluta prciio, idal ll uo muical, tlviivo tatral... - MIDI Studio dipo di coioi Midi I, Thru d Out. Qut cotoo ua otvol quatità di fuzioi. Rimadiamo al capitolo rlativo pr i dttagli... - RS- Attravro quto collgamto è poibil collgar il mixr ad u computr PC. Quto cot ua otvol quatità di fuzioi. Rimadiamo al capitolo rlativo pr i dttagli. +V DC r-.. - Audio i Quta pra prmtt di attivar tutt l fuzioi di icroimo muical di cui è dotato il mixr. Quado o è attivo u collgamto dirtto ad ua orgt audio, fuzioa il microfoo itro. Il gal dv r di tipo LINE, moo, db. I altrativa può r uato il Lft dl gal trofoico. audio gd lft or moo mai i : rx : tx : gd : rt : ct.c. gd pagia GB I D F E appdic

9 .. - Scollgar l alimtator Il mixr Studio vi alimtato dall alimtator witchig AL. Quto alimtator è dotato di uo piotto di collgamto ch ha al uo itro u piccolo mccaimo di blocco, ch impdic lo gaciamto accidtal. Pr collgar l alimtator dal mixr, occorr mpr impugar lo piotto mai il cavo, codo il gut chma: Prima di collgar l alimtator, ricordari mpr di pgr il mixr. - Mautzio dl mixr. Acco all itro I mixr Studio hao u itma di acco all itro ch impdic l aprtura accidtal. Pr itrvir, occorr vitar d alltar (za biogo di filarl compltamt) du viti pot ui lati dl mixr, otto i fiachtti i platica. Quidi ollvar il piao di lavoro prddolo dall impugatura pota otto la trafila dl poggiamai. Pr tipologia di apparcchio carattritich di circuiti adottati, i coiglia i ogi cao l aprtura: olo proal tcico qualificato può itrvir ull lttroica. pagia. Pulizia cotrolli priodici La pulizia dl mixr va guita ogi or circa, utilizzado aria compra pr rimuovr la polvr accumulatai. L vrici adottat cotoo la pulizia co alcool o prodotti aaloghi: i quto cao uar mpr comuqu u pao o abraivo. Porr la maima attzio a o daggiar il diplay rcitado ua prio cciva. Pr ua macchia mpr i prftta fficza, i coiglia u cotrollo gral priodico ogi or di lavoro. Il chck dll parti lttrich mccaich dv r guito da proal tcico qualificato.

10 - Modalità oprativ dllo Studio Sca Cotrol La zio tradizioal, ormalmt dtiata al comado di apparcchi dimmr, l mixr Studio Sca Cotrol può oprar i du modi: - prt da caali poibilità di miclazio fra i du prt (modo doppio prt); - prt da caali (modo igolo prt). Paar da u modo oprativo all altro è molto mplic, pur o do poibil cambiar accidtalmt. All accio dl mixr, ul diplay apparirà pr circa codi l idicazio dl modo oprativo i cui i ta lavorado: S.G.M. Elttroica <modo doppio prt> oppur. Pr paar da u modo oprativo all altro, occorr a mixr pto prmr tr prmuti i mod ad or A orpt B S.G.M. Elttroica <modo igolo prt> pulati flah go, quidi accdr l apparcchio. Il uovo modo oprativo arà idicato ul diplay com già idicato. Ioltr quado i accd il mixr i modo doppio prt i du ld di pulati go lampggiao all uioo, mtr i modo igolo prt lampggiao altrativamt. Nll c mmorizzat i REGISTERS i modo igolo prt u caali, ua volta cambiato modo oprativo u doppio prt ( quidi co caali) vgoo iviati i ucita olo i primi caali. L c o vgoo comuqu pr: quado i tora i modo igolo prt vgoo ripritiati i caali quidi l c itgrali. Quado i lavora i modalità igolo prt, i pulati go rvoo pr commutar i pulati flah di prt da u baco di caali all altro: A pr i caali da a, B pr i caali da a. Quto è molto importat prché i ld di pulati flah di caali fugoo ach da moitor dl livllo dl caal to. Ach l ucita dal modo LINK utilizza i pulati A B pr i gruppi da a da a. Il livllo gral dl prt vi rgolato olo dallo lidr A d i potziomtri MANUAL PRE- SETS CROSS TIME matr B o oo attivi. I modo doppio prt è poibil guir la miclazio fra il prt A d il prt B, ia maualmt ch i automatico, utilizzado il MANUAL PRESETS CROSS TIME (vdi capitolo ). A orpt B A orpt B I mixr Studio Sca Cotrol acoo co i caali da a già impotati com dimmr. Qualora occorr ua diffrt impotazio, occorr rifriri all fuzioi dlla zio DMX UNIT CONTROLS, ch coti potti fuzioi di patchig (mitamto di gali di cotrollo). pagia GB I D F E appdic

11 c i u t La zio Maual Prt maual prt A or o d lik olo m off max maual prt cro tim B or pagia or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or or Quta zio dl mixr opra i modo prttamt maual d è ricoocibil pr il color grigio chiaro dll maopol dgli lidr di pulati.. Maual Prt i modo doppio prt I quto modo oprativo, i pulati go prmttoo di attivar i du prt A B (hao quidi fuzio o/off). Il livllo di ucita di du prt dipd dal rlativo matr. Il livllo lzioato è dipdt olo dal GRAND MASTER: quto igifica ch il livllo dl prt A è a %, mtr il livllo dl GRAND MASTER è a %, la luc i ucita è limitata a %. A orpt B A orpt B A orpt B S ivc di prmr go cotmporaamt (fuzio Go - paragrafo..) pgiamo tutti du il prt, avrmo i ucita il buio. I quto cao, il tmpo impotato è avrmo u black-out itatao, mtr abbiamo lzioato u tmpo avrmo ua diolvza dolc vro il ro. Aalogamt, accdiamo tutti du i prt avrmo i ucita la omma di du prt, ch i ovrapporrao itataamt o co dolczza a coda ch i ia impotato o mo u tmpo di cro. S impotiamo ul prt A il caal al livllo % ul prt B il caal al livllo %, i ucita o i avrà u livllo dl %. Ifatti i mixr Studio adottao la tcica di miclazio chiamata HTP (Highr Tak Prcdc): igifica ch i ucita paa il livllo più alto. Nl otro mpio, i ucita avrmo quidi il livllo a %. I ogi cao, il livllo maimo di ucita di u prt o di u caal o può mai uprar il %. I pulati poti otto ad ogi prt oo dotati di u ld di color vrd: ormalmt quto idica il livllo di ucita dl caal rlativo, mtr il pulat ha fuzio di FLASH. Il livllo di ucita dl lampo dipd dirttamt dal MASTER FLASH, ch è idipdt dal GRAND MASTER. Ach i quto cao la tcologia HTP dv r tuta i coidrazio. Ifatti impotiamo u livllo dl MASTER FLASH più bao dl livllo dlla luc tatica (ad mpio % cotro %), i ucita il flah o arà viibil. Aorpt go B pt mod ( ch) pt mod ( ch)

12 o c i.. Fuzio GO Quto comado prmtt all oprator di guir il paaggio fra i prt A B, ottdo coì ua miclazio molto prcia mpr otto cotrollo. Quado u prt è pto l altro è acco, la prio cotmporaa di pulati A B attiva la fuzio GO. I quto cao, il paaggio fra l du c è itatao ul potziomtro d m off max u t maual prt cro tim il tmpo impotato è oppur OFF, altrimti avvi l tmpo impotato. Il rag di rgolazio va da codi a miuti... - Fuzio Solo olo La zoa maual comprd ach la fuzio. Quado quta è attiva (il ld rlativo è acco), i ha la fuzio di flah ottrattivo. Sigifica ch prmiamo uo o più di pulati flah, ottiamo com fftto lo pgimto di tutti i caali clui qulli di cui tiamo attivado il flah. Il livllo gral dipd dal MASTER FLASH... - Fuzio Lik La fuzio prmtt di lzioar uo o più caali di vicolarli dal cotrollo di MASTER A B. I quto modo, il livllo di ucita dipd dallo lidr dl caal, ovviamt, dal livllo dl GRAND MASTER. La variazio dl livllo di u caal, quado quto è part di ua ca mmorizzata, può r trafrita i mmoria za cità di ricotruir tutta la ca. Ach quta opzio è poibil grazi alla fuzio LINK (vdi capitolo - Rgitri di mmoria).. Maual Prt i modo igolo prt A orpt B lik I quto modo oprativo, l du fil da lidr dlla zoa maual divtao u gruppo di caali. Il prt B o è più attivo. Edo dipoibili olo pulati FLASH d i rlativi ld pr il moitoraggio dl livllo, i pulati go prmttoo di agar agli ti pulati l guti fuzioi: A = flah moitor di caali da a B = flah moitor di caali da a. Il livllo di ucita dl prt igolo dipd dal matr A (il matr B o è oprativo). Il livllo lzioato è dipdt olo dal GRAND MASTER: quto igifica ch il livllo dl prt A è a %, mtr il livllo dl GRAND MASTER è a %, la luc i ucita è limitata a %. I pulati poti otto ad ogi prt oo dotati di u ld di color vrd: ormalmt quto idica il livllo di ucita dl caal rlativo, mtr il pulat ha fuzio di FLASH. Il livllo di ucita dl lampo dipd dirttamt dal MASTER FLASH, ch è idipdt dal GRAND MASTER. Ach i quto cao la tcologia HTP dv r tuta i coidrazio. Ifatti impotia- pagia GB I D F E appdic

13 o c i mo u livllo dl MASTER FLASH più bao dl livllo dlla luc tatica (ad mpio % cotro %), i ucita il flah o arà viibil... - Fuzio Go d m I quto modo oprativo la fuzio GO o è attiva, coì com o è attivo il maual prt cro tim. off max u t.. - Fuzio Solo olo La zoa maual comprd ach la fuzio. Quado quta è attiva (il ld rlativo è acco), i ha la fuzio di flah ottrattivo. Sigifica ch prmiamo uo o più di pulati flah, ottiamo com fftto lo pgimto di tutti i caali clui qulli di cui tiamo attivado il flah. Com già vito, dobbiamo guir il flah di caali da a, dobbiamo commutar il baco di pulati uado i pulati go... - Fuzio Lik lik A orpt B La fuzio prmtt di lzioar uo o più caali di vicolarli dal cotrollo di MASTER A B. I quto modo, il livllo di ucita dipd dallo lidr dl caal, ovviamt, dal livllo dl GRAND MASTER. La variazio dl livllo di u caal, quado quto è part di ua ca mmorizzata, può r trafrita i mmoria za cità di ricotruir tutta la ca. Ach quta opzio è poibil grazi alla fuzio LINK (vdi capitolo - Rgitri di mmoria). pagia

14 c i u t - Szio Rgitr o d m off max rgitr cro tim grab play mpt rcord pag mod ad or flah rgitr La zio REGISTERS è il cuor dl mixr Studio Sca Cotrol. I Rgitri di mmoria oo di cotitori ch racchiudoo ua ca fia, u light cha d u programma Sca Cotrol. Quidi co u olo comado i guoo oprazioi cotmporaamt. Pr quta carattritica di automazio è idtificabil dal color grigio curo dll maopol dgli lidr dal color azzurro dll rigrafi. Pr attivar u rgitro di mmoria occorr prmr il pulat poto otto ad ogi rgitro, mtr il livllo vi rgolato dal rlativo lidr. Quado u rgitro è attivo a livllo, u dbol lampggio dl ld rlativo avvrt l oprator ch c è u rgitro attivo ach o viibil.. - Pagi di mmoria L mmori dipoibili oo divi i pagi da rgitri ciacua. Pr paar da ua pag pagia all altra i ua il pulat. Prmdolo matdolo prmuto i accdrà uo di ld di pulati da a : quto idica la pagia corrt ( i accd igifica ch tiamo uado la pagia ). Prmdo uo di pulati da a i paa alla pagia clta.. Modo oprativo di Rgitri Pr offrir all oprator la maima flibilità, i pulati otto ad ogi rgitro di mmoria rvoo ach pr dfiir il modo i cui oprao i rgitri ti. Pr impotar il modo di lavoro di flah rgitri occorr prmr matr prmuto il pulat. I ld di pulati di rgitri di mmoria prmttoo di idtificar il modo codo la gut tablla: ld lampggiat: modo AND (cluivo). Quto igifica ch l attivazio di u rgitro AND provoca l ucita di u altro rgitro AND già attivo. ld acco fio: modo OR (addittivo). Quto igifica ch l attivazio di u rgitro OR aggiug il uo cotuto a quato già attivo. ld pto: modo FLASH (addittivo). Quado u rgitro lavora i quto modo vi attivato olo pr il tmpo i cui rta prmuto il pulat. Il livllo di ucita è qullo impotato ul rgitro dipd dal MASTER REG quidi dal GRAND MASTER. ld acco a %: modo FLASH OR FADER (addittivo com il modo OR). I pulati hao la fuzio di flah. Quado, i quto modo oprativo, vi prmuto il pulat dl rgitro, il livllo di ucita dipd dal MASTER FLASH. Il livllo lzioato co lo lidr è ivc ottopoto al MASTER REG quidi al GRAND MASTER. mod ad or pagia GB I D F E appdic

15 . Mmorizzar ua ca Trafrir i u rgitro di mmoria ua ca cotruita ui MANUAL PRESETS è trmamt mplic. Ifatti è ufficit prmr matr prmuto il tato guito dal pulat dl rgitro didrato (da a ). Pr aggiugr u caal ad u rgitro di mmoria già mmorizzato, occorr ch il rgitro didrato ia attivo, quidi (ul prt A o u B) aggiugr i caali didrati. Ora i prm guito dal pulat dl rgitro da modificar: la uova ca è itataamt aggiorata mmorizzata.. Modificar ua ca mmorizzata Pr abbaar il livllo di u caal all itro di ua ca mmorizzata o occorr ricotruir la ca. Ua volta attivato il rgitro da modificar, occorr prmr il tato (è lla zoa MANUAL PRESETS) matrlo prmuto, quidi uado gli lidr dl prt A ( iamo i modo doppio prt ) oppur i lidr dl modo igolo prt, aggiutar il livllo al valor didrato. Quidi prmr matr prmuto modificar. guito dal pulat dl rgitro da. Copiar ua ca mmorizzata i u altra ca La procdura uata pr modificar il cotuto di rgitri può r utilizzata pr guir la copia dl cotuto di u rgitro all itro di u altro. Il comado GRAB fotografa tutto qullo ch c al Grad Matr dalla zoa dimmr : è attivo u Cha aim alla ca fia, vrrao quidi fotografati ach i caali ch oo attivati dal Cha. grab grab grab lik grab Pr copiar il rgitro l rgitro : bata attivar, quidi prmr prmuto, prmr., matdolo pagia

16 Szio Light cha cotrol I mixr Studio hao ua zio ddicata ai cha fra l più mplici d allo to tmpo potti flibili itti ul mrcato. Quta zoa, do ddicata ad oprazioi automatizzat, è idtificabil dai tati dall maopol grigio curo dall rigrafi i azzurro. Studio Sca Cotrol dipo di cha, compoti ciacuo da pai di programma. La zio cha ha du modi di lavoro: REG DIRECT. Il modo di lavoro REG prmtt di agar u cha ad u rgitro di mmoria di variar il livllo d ucita, il RATE lo SLOPE di u cha i fa di agazio o già agato ad u rgitro. Il modo di lavoro DIRECT prmtt di iviar dirttamt al GRAND MASTER quidi all ucita u cha, rgolado livllo, RATE SLOPE. Solo i modo DIRECT è poibil crar o modificar i cha. cha light cha cotrol mi max mi max rat lop muic tp dit rg cha dirct Il pulat prmtt di lzioar uo di cha dipoibili. Prmr il pulat matrlo prmuto: i pulati di caali i MANUAL PRESETS corripodoo ai cha. S u cha è attivo, il ld dl pulat arà acco. S u cha è attivo, i ld arao tutti pti. tp La fuzio prmtt di lzioar i pai didrati fra qulli ch compogoo u cha. È ach poibil, quado i aga u cha ad u rgitro di mmoria, agar lo to cha a più rgitri, variado di volta i volta il livllo, il rat, lo lop d i pai da guir. I quto modo l variazioi poibili oo proché ifiit. Pr lzioar i pai prmr matr prmuto : il ld dl pulat i accd d i pulati di caali i MANUAL PRESETS corripodoo ai pai. I ld acci idichrao gli tp attivi. muic tp La fuzio prmtt di icroizzar lo corrimto di cha ulla ba dl tmpo dlla muica. Pr quto Studio Sca Cotrol è dotato di u microfoo itro di u igro audio. Qut ultimo clud automaticamt il microfoo itro. Quado i opra i modo MUSIC rta attiva olo la rgolazio SLOPE: il ritmo dlla muica otituic il RATE.. - Scorrimto di Cha Ua carattritica proché uica fra i prodotti ul mrcato è qulla di avr du rgolazioi pr la vlocità di corrimto di cha. Du potziomtri, RATE SLOPE, cotrollao ripttivamt la durata total dl igolo pao d il tmpo di paaggio da uo tp all altro com illutrato dal gut diagramma: pagia GB I D F E appdic

17 lvl Quto prmtt di avr uo corrimto co paaggi tti da u pao all altro lop oppur di avr u paaggio morbido, i cui il cro avvi co ua micro miclazio fra i pai. Sza quto tipo di rgolazio l uico cha modo di ammorbidir il paaggio fra tp uo tp l altro dl cha è affidari all irzia di pgimto dl filamto rat tim dll lampad, quidi l oprator o può itrvir dirttamt. Nl rgolar lo corrimto dl cha, il vicolo i vlocità (RATE) llo corrimto è dato dai tmpi di accio pgimto tipici dll lampad ch i tao uado (ua lampada PAR d ua PAR hao tmpi divri). S lo SLOPE ha durata maggior dl RATE l fftto viivo è qullo di u paaggio tto da u pao all altro, prché il puto maimo dlla curva SLOPE o può oltrpaar qullo dl RATE, aullado di coguza la curva di alita d ottdo u accio tta.. Crar o modificar u cha dit tp La fuzio è attiva olo i modo DIRECT olo quado i lzioa u cha prima di attivarla. Pr crar u cha o pr modificar uo itt i procd llo to modo, i quato o oo richit particolari procdur pr la mmorizzazio: l ucita dal modo EDIT alva automaticamt il uovo cha o l variazioi ralizzat. Ua volta modificato il cha, l uov impotazioi arao quidi immdiatamt rgitrat o è richita cofrma pr la modifica. Ioltr o è prt ua fuzio Udo, oia la poibilità di torar alla vrio prcdt dl cha modificato. I modo dit la lzio dl pao da crar i gu llo to modo ch i ua ormalmt pr lzioar i pai da uar: prmdo matdo prmuto il tato tp guito da u pulat di caali i MANUAL PRESETS, quidi rilaciado il tato. I crazio dllo tp dl cha, la prio di pulati flah attiva il caal i modo o/off (qullo più claico pr la crazio di cha), mtr l uo dgli lidr prmtt di impotar il valor di luc didrato. Quado il mixr è i modalità doppio prt i uao gli lidr dl prt A, mtr quado è i modalità igolo prt oo attivi tutti i cotrolli. I quto A orpt B pagia modo oprativo ricordari ch i pulati go rvoo pr commutar gli o/off a gruppi di caali. Sia i modo doppio prt ch igolo prt gli tp dipoibili pr ogi cha oo.

18 . Szio DMX Uit Cotrol Quta zio dl mixr è cotituita da u cotrollr uivral pr uità da maimo di caali di cotrollo, di quali rirvati all fuzioi di movimto (Pa Tilt, caali) al Rt Rmoto dll uità d al comado di Accio Rmota dlla Lampada. La maggioraza dll fuzioi è rlativa ad automazioi, quidi è idtificata dall maopol dai pulati grigio curo, co l rigrafi azzurr. La logica di quta zio è aaloga a qulla adottata pr la zio Cha: i programmi pooo r iviati i ucita idipdtmt oppur aggiuti ad u rgitro di mmoria (ripttivamt co l fuzioi DIRECT, STORE REG). Quta zio, ch pr mplificar chiamrmo olo Sca Cotrol, è i grado di comadar uità, attravro programmi di c ciacuo. L uità pooo r cotrollat igolarmt o a gruppi. dmx uit cotrol muic bkward pau tor rg dirct util tup mi max mi max rat pd prog c uit pa tilt muic Sca Cotrol dipo di u cotrollo pr il icroimo muical (fuzio bkward ) di u cotrollo pr ivrtir la dirzio di corrimto dll c: prmdo il pulat lo corrimto, ch ormalmt va dalla ca alla, avvi i modo ivro (dalla alla ). pau La fuzio prmtt di coglar u ua ca lo corrimto dl programma i cuzio. Quado vi prmuto il pulat, la ca i cuzio i qul momto vi portata a trmi, quidi vi opo lo corrimto dl programma. L oprator può a quto puto prmr uo qualiai di pulati dll c pr paar ad ua uova ca, o cariamt qulla prcdt o qulla ucciva a qulla ma i paua, oppur paar ad u altro programma. Pr tutto il tmpo i cui vi matuta attiva la paua gli fftti cotiurao a lavorar (ad mpio la rotazio di gobo o di primi), mtr il movimto (a mo ch o i tratti di GIOCHI pr-programmati - paragrafo.) vrrà portato a compimto. Com pr la zio Light Cha Cotrol, ach pr la zio Sca Cotrol è poibil crar i programmi olo i modo DIRECT. Quado i gu ua variazio i ua ca la fuzio PAUSE vi attivata automaticamt: ricordat di diattivarla pr iiziar lo corrimto dl programma! tor La fuzio prmtt di trafrir i u rgitro di mmoria il programma lzioato co tutt l opzioi dipoibili (Spd, Rat, Muic, Bkward, Sc, Uit Effct). util pagia Il tato da acco all fuzioi dfiit utility : rt rmoto dll uità GB I D F E appdic

19 mi max rat mi max pd accio pgimto dlla lampada dfiizio gtio dll ar di lavoro pr i proittori a pcchio a tta mobil. La zio è compltata dai du potziomtri rotativi pr la rgolazio di paramtri di corrimto di programmi:. RATE rgola il tmpo di paaggio da ua ca alla ucciva all itro di programmi, mtr SPEED rgola la vlocità dllo pcchio o dll tt mobili dgli fftti ch oo impotati u SOFT lla librria dll uità. Quado vi lzioata ua uità (pr crar ua ca o pr guir variazioi mauali durat l cuzio di u programma), ul diplay appar la dcrizio dgli fftti di cui quta dipo. Gli lidr poti otto al om dlla fuzio prmttoo di guir l variazioi di paramtri. A dtra dl diplay ci oo du pulati, co fuzio di SCROLL, attravro i quali poiamo corrr i caali di gtio dll uità a blocchi di alla volta. Il joytick prmtt di muovr pcchi tt mobili codo il itma di coordiat aolut. Quto igifica ch il movimto dl joytick corripod dirttamt al movimto dllo pcchio (l cao di uo car) d i quattro agoli corripodoo ai limiti maimi di poizio dgli pcchi ti. I quattro pulati poti otto al joytick hao fuzio CURSORE prmttoo ia di corrr i paramtri ul diplay durat la crazio dll uità ch di muovr pcchi tt mobili codo il itma di coordiat rlativ. Quto igifica ch la prio di u pulat corripod ad u pao di movimto dllo pcchio, idipdtmt da dov i trovi quto prima dlla prio dl pulat. Prmdo i pulati curor matdoli prmuti, i attiva la fuzio di autorpat dl pulat to la vlocità di movimto aumta i modo icrmtal fio al maimo. La combiazio di du itmi di putamto (joytick curori) prmtt quidi di ottr putamti vloci molto prcii. pagia. Uo i modo Dirct Aalogamt alla zio Light Cha Cotrol, ach la zio Sca Cotrol può lavorar i du modi: Dirct Rg (vdi.). Quado Sca Cotrol è i modo DIRECT, è poibil itrvir maualmt u ua o più uità, prmdo uo di pulati UNIT da a pr lzioar l uità didrata. Sul diplay apparirao i paramtri modificabili, mtr il ld dl pulat dll uità lzioata arà lampggiat. Quado i opra co l igol uità, al momto dlla lzio il ld dl rlativo pulat lampggia. S i lzioa u altra uità za dlzioar qulla uata i prcdza, il ld dlla vcchia uità arà acco fio. Il lampggio idica mpr ch i cotrolli oo aggaciati a qulla uità. Quado i dlzioa ua uità, Sca Cotrol impota automaticamt i paramtri di ripoo ch l utt ha dfiito lla librria dll uità, ad mpio la chiuura dll otturator o la chiuura dl dimmr. Quado i rilzioa ua uità pr il cotrollo maual, l oprator trovrà gli ti paramtri

20 impotati l ultima volta ch è itrvuto maualmt co l uica diffrza ch i valori di ripoo avrao otituito qulli prcdtmt impotati. Pr iviar i ucita u programma Sca Cotrol è ufficit prmr uo di pulati PROG da a, quidi rgolar i paramtri di corrimto. I modo DIRECT può r attivo olo u programma alla volta d i pulati di programmi oprao i modo autocludt, oia l ultimo prmuto provoca l ucita di qullo già attivo. Pr pgr il programma attivo bioga prmr il pulat PROG il cui ld è acco (quto idica qual è qullo attivo)... - Elmti di programmi Ogi programma Sca Cotrol può lavorar u tutti i paramtri dipoibili o olo u alcui. Ifatti l oprator può dcidr quat SCENE compogoo il programma (da a ), quali UNIT far lavorar (da a ) quali fftti dll igol uità far lavorar. Prmdo uo di pulati PROG matdolo prmuto, ul diplay apparirà: SELEZIONARE UNITA` lz. c/uita`/fftti attivi. L SCENE attiv oo idicat dai ld vrdi acci: uo è acco il programma o potrà r crato. Ach l UNIT attiv oo idicat dal ld acco: uo è acco il programma mbrrà o fuzioar. Pr ogi igola Uità (o UNIT) occorr pcificar quali fftti far lavorar l programma ch i ta crado: i quto o tutto è coidrato fftto, da Pa Tilt al Dimmr coì via. Quado i cra il programma gli fftti ch o oo tati attivati o vrrao comadati. Aalogamt a quato i fa i modo DIRECT (pr la crazio di programmi pr l uo dirtto), i fa ach i modo REG (vdi.) pr aggiugr u programma Sca Cotrol ad u Rgitro di Mmoria.. - Gruppi di Uità Quado i prm i mati prmuto uo di pulati UNIT, i attiva automaticamt la fuzio GROUP. Sul diplay apparirà il maggio. Prmdo acora i pulati di altr uità (i accdoo lampggiado i ld di rlativi pulati) i cra il gruppo. Sca Cotrol può gtir olo gruppo di uità qut dvoo r tutt dllo to tipo. Quado l uità uit i gruppo hao valori diffrti i paramtri, ul diplay quti oo FUNZ *** SELEZIONARE ALTRE UNITA` PER GRUPPO otituiti da tr atrichi:. Sarao otituiti dal valor umrico al momto i cui l fftto di tutt l uità arà aggaciato, oia i raggiugrà lo to valor dl caal DMX. Il limit di o gtibilità di apparcchi diffrti i u gruppo è limitato agli fftti, mtr pr car proittori a tta mobil (quidi ch hao u Pa Tilt) è mpr poibil l utilizzo i gruppo ach fra apparcchi diffrti (ad mpio dgli car Galilo co car Victory), pr potr guir movimti cotmporai di pcchi o tt mobili. Ovviamt la diffrza di cuzio dl movimto dipdrà dall carattritich lttromccaich di rlativi proittori. È poibil avr otto cotrollo maual olo ua igola uità o u gruppo di uità. pagia GB I D F E appdic

21 . Giochi di movimto Lo Sca Cotrol dipo di alcui giochi di movimto pr-programmati, ddicati all uità a pcchio a tta mobil. Uado quti potti comadi è poibil crar aimazioi di otvol fftto co u olo comado, d è poibil utilizzarl ach lla crazio di programmi, co il otvol vataggio di ralizzar ua itra aimazio i ua ola ca. Slzioata ua uità (ad mpio uo car), corrdo co il pulat SCROLL di dtra i arriva lla pagia ddicata a qut fuzioi. Sul diplay apparirà quta chrmata: GIOCO SCALX SCALY VELOC SENSO ANG fio I giochi dipoibili al momto oo Crchio, Quadrato, Diagoal, Diagoal, Agoli, If.to Zigzag. I paramtri ch l oprator può variar corripodoo a: SCALX: cala ull a X (da a %) SCALY: cala ull a Y (da a %) VELOC: vlocità di cuzio dl gioco (da a ) SENSO: dirzio dl movimto (ormal o cotrario) ANG: agolo di partza dl gioco (da a ). Utilizzado i paramtri di cala la vlocità è poibil dformar l figur di partza, crado coì altr. No è poibil guir il putamto di proittori ch utilizzao i giochi pr mzzo dl joytick o di curori: i giochi di movimto oprao ifatti u tutta l ara di caio. Pr idirizzar u gioco ad u puto particolar occorr utilizzar l AREE di SCANSIONE (vdi paragrafo..). Quado i utilizzao più car co lo to gioco, l utilizzo dl paramtro ANG prmtt di crar pttacolari fftti di iguimto : quto valor cra ifatti uo faamto fra i vari proittori, ch otticamt appar com tmpo di ritardo ll guir il movimto. Alcui giochi di movimto hao la maima ra di pttacolarità quado gli apparcchi ch vgoo utilizzati hao ua dipoizio gomtrica rgolar o immtrica.. - Uo i modo Rg Aalogamt alla zio Light Cha Cotrol, ach pr lo Sca Cotrol è poibil lavorar i du modi: il modo Dirct (vdi.) d il modo Rg. Il modo Rg opra dirttamt ui rgitri di mmoria cot di far l variazioi occorrti dirttamt l rgitro za dovr ricotruir tutto il cotuto dl rgitro to (ch com ormai appiamo è compoto da caali dimmr, cha programmi). Quto è poibil grazi alla logica oftwar adottata: ifatti gli lmti ch compogoo il rgitro di mmoria oprao i combiazio all itro dl rgitro ma oo modificabili paratamt i quato igol tità. Poiamo quidi modificar i tmpi di corrimto di u programma aggiuto ad u Rgitro di rg pagia Mmoria mplicmt aggaciadolo al comado REG: bata prmr il pulat matrlo prmuto. Lampggrà uo di ld di Rgitri di Mmoria, ad idicar ch i ta oprado u qul particolar rgitro. Pr lzioar uo divro bata prmr il pulat rlativo. I quto modo i pooo modificar i paramtri di corrimto (Rat, Spd, Muic, Bckward), ma ach quali c, quali uità quali fftti far lavorar i qul particolar rgitro.

22 La lzio avvi co l t modalità dl modo DIRECT (vdi..). U programma può r aggiuto a più rgitri di mmoria co tutt l variazioi didrat: i quto modo i pooo avr tat variati quati oo i rgitri di mmoria dipoibili. Il vicolo coit ll za dl programma to: modifichiamo ua ca automaticamt tutti i rgitri avrao la ta ca modificata. Ua ca ralizzata co dtrmiati fftti è quidi l za dl programma dcidiamo di altar ua ca l rgitro x, qullo ch facciamo o è modificar il programma, ma olo il uo corrimto.. L Utility Pr agvolar al maimo l oprator, alcu fuzioi oo tat raccolt i u appoito mù, cui i accd prmdo il pulat. Sul diplay apparirao l tr utility fodamtali, co la poibilità di corrr da ua all altra prmdo i pulati SCROLL a dtra dl diplay... - Accio rmota dlla lampada S i proittori collgati lo prmttoo, quta utility prmtt di accdr pgr co trma mplicità la lampada di proittori ti. Ua volta prmuto il pulat GB, corrr co i pulati SCROLL fiché o compar la chrmata, dov il pallio pio (ro) idica la lampada acca (d è acco ach il ld dl pulat UNIT) d il pallio biaco (olo bordo ro) idica la lampada pta (d i quto cao è pto ach il ld UNIT). L accio frqut dll lampad a carica prgiudica la durata l tmpo, pr cui i coiglia di ffttuarl olo quado è trttamt cario... - Rt rmoto dl proittor S i proittori collgati lo prmttoo, quta utility prmtt di iviar loro il comado di Rt, po idipabil pr riprdr il cotrollo di apparcchi ch impazzicoo a caua di impuli ididrati cui vi ottopota la cata DMX. Ua volta prmuto il pulat util util util LAMP O, corrr co i pulati SCROLL fiché o compar la RESET chrmata. Pr guir il rt di ua uità bata prmr brvmt il pulat dll uità ta. Durat l ivio dl comado di Rt ul diplay, al poto dl trattio, compar ua R maiucola... - L ar di lavoro Spo l oprator ha cità di limitar l ara di caio di u proittor, ad mpio pr illumiar il procio vitado di illumiar la prima fila i u tatro, oppur pr adguar i programmi cotruiti a ituazioi di tag ch cambiao po. Pr far quto lo Sca Cotrol prmtt di gtir diffrti ar di caio pr ogi uità I D F E appdic pagia

23 (ovviamt car o tta mobil) di cui dipo l oprator. Ua volta prmuto il pulat chrmata di pulati dll uità. Pr agar ua dll ar di caio dipoibil, corrr co lo lidr poto otto alla critta SET fiché o i arriva a qulla didrata. Pr vrificar l ara ripod all otr cità, prmdo il pulat grigio curo i corripodza dlla critta TEST (vdrmo la critta lampggiar), muovdo il joytick potrmo provar l ara di caio. Pr modificar l ar di caio, prmr il pulat grigio curo poto otto ai imbolii di agoli (, æ,, ) quidi muovr il joytick fio al uovo agolo didrato. Quado la poizio idal è raggiuta, prmdo uovamt il pulat vrrà mmorizzato il uovo agolo. Poiamo crar l ar di lavoro a otro piacimto, za obbligo di figur rgolari, com idica l immagi qui a lato. No it u comado pr rttar u ara di lavoro ua volta impotata, ma pr far quto bata lzioar i agoli irir l coordiat riportat lla figura a lato:, -, -, -,. La riduzio dll ara di caio di u proittor prmtt ioltr di migliorar otvolmt la qualità dl movimto dll parti mobili, iao pcchi o tt. Ifatti la riduzio dll ara di lavoro o riduc il umro di pai pr il putamto, ch rta ivariato ( pr uità a bit. pr uità a bit)., corrr co i pulati SCROLL fiché o compar la prmr uo S i proittori da comadar o dipogoo di comadi pr ivrtir autoomamt l coordiat di caio (pr facilitar il putamto di uità dipot pcularmt ua all altra), l ar di caio dllo Sca Cotrol prmttoo di riolvr il problma mplicmt impotado gli agoli i modo icrociato (ad mpio impotado l agolo, com, vicvra).. Crar u programma Com già dtto, Studio Sca Cotrol dipo di programmi pr uità itlligti. Ogi programma è compoto da maimo c. Pr crar u uovo programma o pr modificar uo già itt, occorr prmr il pulat dirct util impota ara di lavoro æ TEST SET ---,,,, ca ara w ca ara,,,, pagia : qut oprazioi oo poibili olo i quto modo di lavoro. Prmdo uo di pulati PROG da a i accd al programma didrato. Pr crar o modificar l c i utilizzao i pulati da a dlla zoa SCENE: prmdo uo i accd alla ca didrata. I quta codizio i pulati da a dlla zoa UNIT prmttoo di impotar i valori didrati pr ogi igola uità comadata.

24 Pr ogi programma, l oprator può dcidr quat quali c lo compogoo, quali uità lavorao l programma quali fftti dll macchi comadat accttrao i comadi iviati dallo Sca Cotrol (vdi..). Compltata quta fa di prparazio, pr crar l c all itro dl programma bata prmr il pulat dlla ca da cotruir, quidi prmr (uo alla volta o a gruppi) i pulati dll uità d impotar i paramtri didrati. tor quidi (ma- Quado la ca è complta, pr mmorizzarla occorr prmr il pulat tdolo prmuto) qullo dlla ca corrt... - Copiar ua ca Pr copiar i cotuto di ua ca i u altra, prmr prima il pulat dlla ca origi, tor quidi (matdolo prmuto) prmr il pulat dlla ca dtiazio... - Copiar u programma Pr copiar i cotuto di u programma i u altro, prmr prima il pulat dl programma tor (matdolo prmuto) prmr il pulat dl programma dtia- origi, quidi zio. tor.. - Aggiugr u Programma a u Rgitro di Mmoria Pr aggiugr u programma ad u Rgitro di Mmoria è ufficit ua oprazio molto mplic: bata, ua volta lzioato il programma d impotati i paramtri di corrimto, prmr il pulat (matdolo prmuto) prmr il pulat dl Rgitro di Mmoria didrato. Evtuali ucciv variazioi i potrao guir i modo REG (vdi.). È poibil guir la mmorizzazio i du modi: - dal modo DIRECT al Rgitro di Mmoria co la procdura prima idicata: quto è il itma più mplic, i quato i può procdr dirttamt l momto i cui u programma ha l carattritich di corrimto ( quidi di cuzio) ch ci mbrao idali; - dal modo REG al Rgitro di Mmoria, crado di volta i volta l poibili combiazioi c/uità/fftti d irdo i valori di corrimto (pd, rat, muic, bkward) didrati. pagia GB I D F E appdic

25 - L fuzioi dl Stup tup Attravro il mu di Stup, cui i accd prmdo il pulat umro fuzioi di cui il mixr Studio Sca Cotrol è dotato.. - Idirizzamto Caali Luc, è poibil accdr all Quta fuzio ha du copi fodamtali: prmtt di dfiir quali iao i caali DMX corripodti agli lidr dlla zio caali dimmr prmtt ioltr di guir Patch multipli. L oprazio di Patchig è qulla ch prmtt, com dtto, di agar ad u dtrmiato lidr il comado dl caal DMX. Sca Cotrol prmtt di aggaciar più caali DMX ad u olo lidr, pr cui lo lidr clto comadrà i caali,, Quto è molto importat quado i opra (ad mpio) ll ambit tlviivo (broadcat), i cui quatità di caali oo dtiati alla crazio dl biaco di fodo. Etrati i Stup, ul diplay apparirà CONFIGURAZIONE E GESTIONE SISTEMA SELEZ. --> [INDIRIZ. CANALI LUCE] ok->. Pr accdr a qut impotazioi bata prmr la frccia dtra di pulati SCROLL (a dtra dl diplay): CH-DMX CANALE LIM% EQUAL ok-> [] < <CANC>. La voc CH-DMX idica il caal dimmr fiico dlla cata DMX (da a ); la voc CANA- LE idica qual caal dimmr dl mixr comadrà il caal o i caali prclti; LIM% idica l vtual attuazio pr qul caal; EQUAL idica la curva di qualizzazio agata al caal. Prmdo il pulat grigio curo otto il diplay, i corripodza dlla critta <CANC>, ottrrmo la cacllazio dll impotazioi fatt. pagia.. - Curv di qualizzazio Pr ottimizzar l miio lumioa quado i uao proittori co lampad di tipo divro fra loro, l utilizzo dll Curv di Equalizzazio prmtt di avr u buo riultato fial ach quado i abbiao orgti molto divr fra loro, ad mpio fari tatrali Par. Soo dipoibili curv (dalla alla ); l ucita liar (. ) d il frot O/Off (.), ch ha com valori di rifrimto i guti: = off = o.. - Idirizzamto dll uità Aalogamt ai Caali Luc, ach l uità dlla zio Sca Cotrol vao idirizzat. Si accd a quta zio attravro quta chrmata: CONFIGURAZIONE E GESTIONE SISTEMA SELEZ. --> [INDIRIZAM. UNITA` ] ok->. Prmdo la frccia dtra di pulati SCROLL, i accd alla fitra di ttaggio:

26 UNITA` TIPO DA - --cod-- [ ] VICTORY <CANC>A -. Pr agar i paramtri i pooo uar l frcc CURSORE (u giù icrmtao o dcrmtao i valori, dtra iitra potao da fuzio a fuzio). Nl cao idicato qui opra, avrmo com uità u proittor SGM Victory II, il cui idirizzo di partza è ttato a. Sca Cotrol calcolrà automaticamt l ultimo caal cario a qulla uità ul lato dtro dl diplay motrrà la cofigurazio da impotar ul dip-witch poto ul rtro dl proittor. I quto cao i adotta la covzio pr cui la poizio ON ul dip-witch è qulla i cui appar il quadratio ro i alto. Ach i quto cao la prio dl pulat corripodt a <CANC> cacllrà quato prcdtmt impotato. L oprator o è vicolato ad agar idirizzi crcti pr l uità (ad mpio pr la umro pr la ), ma potrà gtir l uità a dipoizio a uo piacimto. Co la uova prio di uo di pulati SCROLL i c da quta fuzio.. - Cambio Ligua Quta fuzio prmtt all oprator di impotar tutti i maggi ch appaioo ul diplay i ua dll du ligu dipoibili: Igl o Italiao. Vi i accd dalla gut chrmata: CONFIGURAZIONE E GESTIONE SISTEMA SELEZ. --> [CAMBIA LINGUA ] ok-> La lzio i gu co i pulati u/giù dl curor.. - Mmoria dipoibil prmdo OK. Il mixr ha a dipoizio du ar di mmoria, ua pr l librri di uità d ua pr la mmoria dtiata agli Evt Rcordig (vdi cap. ). Il limit di uità i librria è dato olo dalla quatità di mmoria a dipoizio dll oprator. Vi i accd dalla gut chrmata: CONFIGURAZIONE E GESTIONE SISTEMA SELEZ. --> [MEMORIA DISPONIBILE ] ok-> Etrati, avrmo ua viualizzazio di quto tipo: MEMORIA LIBERA (byt): RECORD: LIBRERIE: ok->, i cui vi motrata attamt la quatità di mmoria dipoibil. Cacllar i Rcord iutili o gli apparcchi ch o i urao (coigliato), libra mmoria pr uov rgitrazioi o pr uov uità.. pagia GB I D F E appdic

27 . - Librria Itra Quto mù, compoto da zioi, è ua part fodamtal dl crvllo dllo Sca Cotrol: qui i crao, modificao o cacllao dalla librria itra l uità ch dovrao r comadat. Vi i accd dalla chrmata: CONFIGURAZIONE E GESTIONE SISTEMA SELEZ. --> [LIBRERIA INTERNA ] ok->.. - Crazio di ua uova uità Attravro quta fuzio l oprator può irir i librria apparcchi o prti. ATTENZIONE! Prima di proguir lla crazio di ua uova uità aicurari di avr a dipoizio TUTTE l iformazioi o, mglio, di avr il maual di itruzioi corrdato di tutt l chd iformativ. Progudo ora pao a pao ll irimto di paramtri richiti, i pochi momti avrmo a dipoizio ua uova uità pr i otri lavori. La chrmata di partza è la gut: ---CONFIGURAZIONE LIBRERIA INTERNA --- Slzioar --- [CREA NUOVA UNITA` ]. Prmdo il pulat dtro di tati SCROLL, i accd alla librria. NB: pr mplificar gli mpi dll chrmat, crrmo com uova uità uo car SGM Victory II Total Caali DMX Quta iformazio prmtt allo Sca Cotrol di apr quati caali impga la uova uità. Il umro maimo ammo, com già idicato, è di caali, di quali rirvati all fuzioi di movimto d all fuzioi auiliari. La chrmata ch avrmo è la gut: Total caali occupati ul dmx ci<- NNNNNNNNNNNN-- [] ok-> Slz. paramtro da cofigurar ci<- NNNNNNNNNNNN--[TOTALE CANALI DMX ] ok->. Alla prio dlla frccia dtra i accd al ttaggio, co qulla iitra i c dalla fuzio Labl Efftti LCD Quto mù prmtt di crivr ul diplay LCD l dcrizioi di comadi cari alla otra uova uità. La chrmata ch avrmo è la gut: Slz. paramtro da cofigurar ci<- Il diplay motrrà. Utilizzado l frcc CURSORE u/giù potrmo icrmtar il umro di caali cari alla uova uità. Prmdo lo SCROLL di dtra cofrmrmo la dciio.. pagia NNNNNNNNNNNN--[LABEL EFFETTI LCD ] ok->. Alla prio dlla frccia dtra i accd al ttaggio, co qulla iitra i c dalla fuzio.

28 Il diplay motrrà. Utilizzado l frcc CURSORE u/giù (o lo lidr dtro dlla fila otto il diplay) potrmo icrmtar il umro dll pagi cari alla viualizzazio ul diplay di tutti gli fftti di cui dipo la otra uità. Cotiuado l otro mpio (Victory II ), occorroo pagi: la macchia dipo ifatti di caali, di quali rirvati a Pa Tilt d rirvato al Rt Rmoto, pr cui rtao caali pr gli fftti, ch adrao divii pr (gli fftti agabili ad ogi chrmata), ottdo quidi il riultato di pagi. Cofrmado co OK (tato dtro dgli SCROLL), arriviamo alla crazio dll otr chrmat:. Utilizzado l frcc CUR- SORE u/giù potrmo corrr l t di carattri a dipoizio, co dtra/iitra corrrmo di lttra i lttra, prmdo lo SCROLL dtro adrmo a pagia, co lo SCROLL iitro torrmo alla chrmata prcdt. Nl otro cao: Slz. paramtro da cofigurar ci<- NNNNNNNNNNNN--[INDIRIZZ. INTERNO ] ok-> Irir il umro di pagi ci<- NNNNNNNNNNNN-- [] ok-> Irir la triga fftti altro<-> P Irir la triga fftti altro<-> DIMMR COLOR PALET GOBOS ROT.G SHUTR P Irir la triga fftti altro<-> PRISM P quidi. Prmdo lo SCROLL iitro torrmo ora al mù di crazio. Il alvataggio è automatico Idirizzamto Itro I quto blocco di itruzioi i gu l idirizzamto dll fuzioi vro i caali fiici dll uità. Nll guir l idirizzamto itro, l oprator o è vicolato ad accdr i modo quzial ll agazio (cioè o importa adar ll ordi,, ). Si pooo quidi diporr gli fftti codo la cità. La chrmata ch avrmo è la gut:. Alla prio dlla frccia dtra i accd al ttaggio, co qulla iitra i c dalla fuzio. Ua volta prmuto OK (SCROLL dtro), avrmo ripropota la triga fftti ch abbiamo crato al puto...: La chrmata ch avrmo è la gut: DIMMR COLOR PALET GOBOS ROT.G SHUTR <-> [ ] P. Utilizzado l frcc CUR- SORE u/giù potrmo impotar il valor, co dtra/iitra corrrmo di fftto i fftto, prmdo lo SCROLL dtro adrmo a pagia, co lo SCROLL iitro torrmo alla chrmata prcdt. Nl otro cao: DIMMR COLOR PALET GOBOS ROT.G SHUTR <-> [ ] P PRISM <-> [ ] P. quidi pagia GB I D F E appdic

Studio dei transitori con il metodo delle trasformate di Laplace

Studio dei transitori con il metodo delle trasformate di Laplace Studio di traitori co il mtodo dll traformat di Laplac Apputi a cura dll Igg. Baoccu Gia Piro Marra Luca Tutor dl coro di ELETTROTECNICA pr mccaici chimici A. A 3/4 4/5 Facoltà di Iggria dll Uivrità dgli

Dettagli

f = B / N, si può dire in prima approssimazione f = 1 / T s, sono ortogonali sull intervallo di tempo T s,

f = B / N, si può dire in prima approssimazione f = 1 / T s, sono ortogonali sull intervallo di tempo T s, OFDM - apputi Modulazio u più portati OFDM (Orthogoal Frqucy Diviio Multiplx) L ida fodamtal dl itma di modulazio OFDM coit llo comporr il fluo di dati da tramttr (R bit/) i flui i paralllo da tramttr

Dettagli

Corso di Fondamenti di Telecomunicazioni

Corso di Fondamenti di Telecomunicazioni Coro di Fodamti di lcomuicazioi 5 - SEGNALI DIGIALI E A IMULSI IN BANDA BASE rof. Mario Barra [part 3] Fodamti di LC - rof. G. Schmra Liramt tratto da Fodamti di LC - rof. G. Schmra ada a [part 3] Codici

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

FOTODIODI. La fotorivelazione è basata sull effetto fotoelettrico.

FOTODIODI. La fotorivelazione è basata sull effetto fotoelettrico. OODIODI La otorivlazio è basata sull tto otolttrico. I N Ua radiazio lumiosa icidt lla rgio itrisca di u diodo smicoduttor drogato IN polarizzato ivrsamt produc di portatori libri. Ogi coppia di portatori

Dettagli

Limiti di successioni - svolgimenti

Limiti di successioni - svolgimenti Limiti di succssioi - svolgimti Scrivrmo a b quado a b =. Calcoliamo qusto it, raccoglido il fattor al umrator al domiator. Si ha 2 + 2 4 = + 2 2 3! 4 3!. Iazitutto, ricordiamo ch Ioltr, si ha utilizzado

Dettagli

Inverter stand-alone Kaco Il nuovo inverter ad onda sinusoidale

Inverter stand-alone Kaco Il nuovo inverter ad onda sinusoidale Ivrtr stad-alo Kaco Il uovo ivrtr ad oda siusoidal Foritura idipdt di rgia I uovi ivrtr ad oda siusoidal soo idali pr l'uso i ar dov o è prst o o è affidabil la rt lttrica pubblica. Covrtdo la corrt cotiua

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Macchine Sincrone. Stefano Pastore. Dipartimento di Ingegneria e Architettura Corso di Elettrotecnica (IN 043) a.a.

MACCHINE ELETTRICHE. Macchine Sincrone. Stefano Pastore. Dipartimento di Ingegneria e Architettura Corso di Elettrotecnica (IN 043) a.a. MACCHINE ELETTRICHE Macchin Sincron Stfano Pator Dipartimnto di Inggnria Architttura Coro di Elttrotcnica (IN 04) a.a. 2012-1 Introduzion I gnratori i motori incroni ono formati da du parti: Induttor (part

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

Esercitazione 2: Ottimizzazione e Tornio

Esercitazione 2: Ottimizzazione e Tornio Erciazio 2: Oimizzazio orio Oimizzazio di roci di lavorazio r aorazio di rciolo Obiivo: riri: Procdra: Paramri: cla di aramri di aglio rlaivi a a macchia o a orazio r oimizzar coi rodzio. miimo coo, maima

Dettagli

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Univrità di apoli arthnop Facoltà di Inggnria Coro di Tramiioni umrich docnt: rof. Vito acazio 6 a Lzion: // Sommario Calcolo dlla proailità di rror nlla tramiion numrica in prnza di AWG AM inario M inario

Dettagli

Introduzione ai segnali (causali, regolari, di ordine esponenziale)... 2 Il segnale di Heavyside... 3 Definizione di trasformata di Laplace...

Introduzione ai segnali (causali, regolari, di ordine esponenziale)... 2 Il segnale di Heavyside... 3 Definizione di trasformata di Laplace... Appunti di Controlli Automatici Capitolo - part I Traformata di aplac Introduzion ai gnali (cauali, rgolari, di ordin ponnzial)... Il gnal di Havyid... 3 Dfinizion di traformata di aplac... 3 PROPRIETÀ

Dettagli

Capitolo. Il comportamento dei sistemi in regime transitorio. 5.8 Esercizi - Risposta al gradino dei sistemi del 2 ordine reazionati e non reazionati

Capitolo. Il comportamento dei sistemi in regime transitorio. 5.8 Esercizi - Risposta al gradino dei sistemi del 2 ordine reazionati e non reazionati Capitolo 5 Il comportameto dei itemi i regime traitorio 5.1 Geeralità ulla ripota dei itemi el domiio del tempo 5. Ripota al gradio di u itema del primo ordie. 5.3 Eercizi - Ripota al gradio dei itemi

Dettagli

Successioni numeriche

Successioni numeriche 08//05 uccssioi umrich uccssioi umrich Dfiizio U succssio è u fuzio ch d ogi umro turl ssoci u umro rl 0 : 0 : Es. 08//05 uccssioi umrich Dfiizio Il it dll succssio ch ch covrg d ) si idic è il umro rl

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO ANALISI E SPERIMENTAZIONE DEI MODELLI DI SIMULAZIONE DEL TRAFFICO APPLICATI AL CASO DELLA METROTRANVIA MILANO-SEREGNO

POLITECNICO DI MILANO ANALISI E SPERIMENTAZIONE DEI MODELLI DI SIMULAZIONE DEL TRAFFICO APPLICATI AL CASO DELLA METROTRANVIA MILANO-SEREGNO POLITECNICO DI MILANO Scuola di Iggria Civil, Ambital Trritorial Corso di Laura Magistral i Iggria Civil ANALISI E SPERIMENTAZIONE DEI MODELLI DI SIMULAZIONE DEL TRAFFICO APPLICATI AL CASO DELLA METROTRANVIA

Dettagli

2 PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA CICLO DI CARNOT

2 PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA CICLO DI CARNOT 2 PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA CICLO DI CARNOT Mntr il 1 principio rapprnta la conrazion dll nrgia, il 2 principio riguarda la maima quantità di calor ch può r conrtita in laoro. Alcun dfinizioni: Proco

Dettagli

ESERCIZI SUI MOTORI ALTERNATIVI A COMBUSTIONE INTERNA

ESERCIZI SUI MOTORI ALTERNATIVI A COMBUSTIONE INTERNA ESERCIZI SUI MOTORI ALTERNATII A COMBUSTIONE INTERNA U oor alraivo co cilidri a ua cilidraa oal di 0,999 d, u rapporo cora diaro di 0,9 fuzioa a ri a 000 iri/i. riar la CORSA la ELOCITÀ MEIA EL PISTONE

Dettagli

Limite Inferiore per l Ordinamento. Algoritmi e Strutture Dati (Mod. A) Limite Inferiore per l Ordinamento. Limite Inferiore per l Ordinamento

Limite Inferiore per l Ordinamento. Algoritmi e Strutture Dati (Mod. A) Limite Inferiore per l Ordinamento. Limite Inferiore per l Ordinamento Limit Ifrior pr l Ordiamto Ma quato può ssr fficit, i pricipio, u algoritmo di ordiamto? Algoritmi Struttur Dati (Mod. A) Limit Ifrior pr l Ordiamto Qusta è ua dll domad più ambizios itrssati ma ach ua

Dettagli

Lezione 10. Prestazioni statiche dei sistemi di controllo

Lezione 10. Prestazioni statiche dei sistemi di controllo zion Prtazioni tatich di itmi di controllo Error a tranitorio aurito prtazioni tatich di un itma di controllo fanno rifrimnto al uo comportamnto a tranitorio aurito oia alla ituazion in cui il itma dopo

Dettagli

Risposta in Frequenza

Risposta in Frequenza Risposta i Frquza Ipdza L ipdza di u bipolo è il uro coplsso dato dal rapporto tra il fasor tsio il fasor corrt: jφ V V V V j( ΦV ΦI ) Z = = I I jφ L attza è il uro coplsso: Z Y soo i gral fuzioi dlla

Dettagli

4SQSHSVM 6MGGLM MR PMGSTIRI &YSRE JSRXI HM ZMXEQMRE % I ' 4EVXI H M TSV^MSRM QMRMQI H M JVYXXE I ZIVHYVI GSRWMKPMEXI EP KMSVRS -XEPMERM. potassio.

4SQSHSVM 6MGGLM MR PMGSTIRI &YSRE JSRXI HM ZMXEQMRE % I ' 4EVXI H M TSV^MSRM QMRMQI H M JVYXXE I ZIVHYVI GSRWMKPMEXI EP KMSVRS -XEPMERM. potassio. Cppla è u azida familiar italiaa, c ua luga tradizi lla prduzi distribuzi di prdtti alimtari di qualità. La stra tradizi risal al 1908 quad la famiglia Cppla iiziò la cmmrcializzazi di prdtti alimtari

Dettagli

La distribuzione Normale

La distribuzione Normale Matatca Fca cla 5G La dtrbuzo oral Fracco Fotaa otaa@lcorrar.t paga La dtrbuzo oral Mda dvazo tadard Codrao rultat pr ua varabl alatora. Il valor do ott co la da arttca d valor qut oo ugualt rqut ugualt

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

Università di Camerino Corso di Laurea Fisica Indirizzo Tecnologie per l Innovazione Appunti di Calcolo Prof. Angelo Angeletti

Università di Camerino Corso di Laurea Fisica Indirizzo Tecnologie per l Innovazione Appunti di Calcolo Prof. Angelo Angeletti Uivrsità di Camrio Corso di Laura Fisica Idirizzo Tcologi pr l Iovazio Apputi di Calcolo Prof. Aglo Agltti Formula di Taylor Si ricordrà ch l quazio dlla tagt ad ua curva di quazio y f() i u puto è data

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

Minicorso Controllo Statistico di Processo

Minicorso Controllo Statistico di Processo MIICORSO: Cotrollo Statistico di Procsso art 4/5 di Adra Saviao Part 4 Miicorso Cotrollo Statistico di Procsso di Adra Saviao L fruz cumulativ, rmssa L distribuzioi discrt L distribuzioi cotiu Distribuzioi

Dettagli

Investire in Energie Rinnovabili: la convenienza finanziaria per le imprese

Investire in Energie Rinnovabili: la convenienza finanziaria per le imprese Uivrsità L. Boccoi - Milao Ivstir i Eri Riovabili: la coviza fiaziaria pr l imprs Alssadro Nova Milao, 26 fbbraio 2 Uivrsità L. Boccoi I maiori produttori, sportatori importatori di ria lttrica al modo

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO Abbiamo iniziato a lggr in class Nonno Tano la casa dll strgh. Lo scopo ra ascoltar comprndr. Sguir la mastra ch dava sprssività alla lttura imparar da lla a lggr.

Dettagli

VAIO-Link Guida Cliente

VAIO-Link Guida Cliente VAIO-Lik Guida Cliete "Cosideriamo ogi sigola domada del cliete co la massima attezioe e il dovuto rispetto e facciamo del ostro meglio perché il cliete abbia u'ottima impressioe del cetro di assisteza

Dettagli

Capitolo 11 Regressione con variabile dipendente binaria

Capitolo 11 Regressione con variabile dipendente binaria Capitolo Rgrssio co variabil dipdt biaria.. (a) La statistica t pr il cofficit di Expric è 0,03/0,009 3,44, sigificativa al livllo dll %. (b) z 0,72 0,030,022; (,022) 0,847 Matthw (c) z 0,72 0,03 0 0,72;

Dettagli

Ossigeno disciolto. Strumenti per la misura dell ossigeno disciolto, l indice di saturazione e la temperatura. OD-1

Ossigeno disciolto. Strumenti per la misura dell ossigeno disciolto, l indice di saturazione e la temperatura. OD-1 Ossigno disciolto Strumnti pr la misura dll ossigno disciolto, l indic di saturazion la tmpratura. OD-1 OD-2 HD 2109.1 HD 2109.2 MISURATORI DI OSSIGENO DISCIOLTO TEMPERATURA HD2109.1 E HD2109.2 L HD2109.1

Dettagli

EffePi Srl. Valore immobiliare: gestire ed amministrare per creare il valore degli immobili. EffePi S.r.l. Valore Immobiliare. EffePi S.r.l.

EffePi Srl. Valore immobiliare: gestire ed amministrare per creare il valore degli immobili. EffePi S.r.l. Valore Immobiliare. EffePi S.r.l. EffP Srl Valor mmoblar: gstr d ammstrar pr crar l valor dgl mmobl 1 Il Il U mmobl è u valor ch va prsrvato, curato, gstto matuto l tmpo. EffP è u azda ata pr forr srvz ch sostgoo l vostro. Il Valor dlla

Dettagli

Relè allo Stato Solido per il controllo Motori Trifase Modello REC2R

Relè allo Stato Solido per il controllo Motori Trifase Modello REC2R Rlè allo Stato Solido pr il cotrollo Motori Trifas Modllo REC2R Cotrollo lttroico pr motori i CA Commutazio istataa Tr poli co du o tr fasi slzioabili dicazio a ED Du rag di cotrollo: 15-32 VCC, 90-253

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

Prova scritta di Analisi Matematica I - 1 febbraio 2011 Proff. B. CIFRA F. ILARI. Compito A

Prova scritta di Analisi Matematica I - 1 febbraio 2011 Proff. B. CIFRA F. ILARI. Compito A SEDE DISTACCATA DI LATINA a.a. / Prova sritta di Aalisi Matmatia I - fbbraio Proff. B. CIFRA F. ILARI Compito A COGNOME...... NOME. Matr... Corso di Laura o o o Ambit Trritorio Risors Iformazio Maia firma

Dettagli

Unità di Apprendimento

Unità di Apprendimento ITIS Cardano Pavia RICRCA - AZIO per l accompagnamento del nuovo ordinamento Anno scolastico 2012-13 O CRO Fondo Sociale 20013 Asse IV Unità di Apprendimento Scuola/e Indirizzo studi Anno di corso DIZIO

Dettagli

DISTRIBUZIONI DOPPIE

DISTRIBUZIONI DOPPIE DISTRIBUZIONI DOPPIE Fio ad ora abbiamo visto teciche di aalisi dei dati per il solo caso i cui ci si occupi di u solo carattere rilevato su u collettivo (distribuzioi semplici). I termii formali fio ad

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI wb Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil wb è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado di

Dettagli

Minicorso Controllo Statistico di Processo

Minicorso Controllo Statistico di Processo MIICORSO: Cotrollo Statistico di Procsso art 4/5 di Adra Saviao Part 4 Miicorso Cotrollo Statistico di Procsso di Adra Saviao L fruz cumulativ, rmssa L distribuzioi discrt L distribuzioi cotiu Distribuzioi

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

Lettera 32. Lettera 32. Sistema Ufficio. Sistema Ufficio

Lettera 32. Lettera 32. Sistema Ufficio. Sistema Ufficio Lttra 32 Sistma Ufficio INDUSTRIE VALENTINI SPA via Rigoltto 27-47900 Rimini Tl. +39 0541 368888 - Fax +39 0541 774233 www.valntini.com Lttra 32 Sistma Ufficio L 2 3 a r t t inif, l nzia nano s s bi gn

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2015/2016 Matria: Tcnologi Informatich Class (docnt) 1^ACH - Prof. Musumci

Dettagli

GUARDA I NOSTRI VIDEO DIDATTICI NELL'APPOSITO CANALE DI YOUTUBE!

GUARDA I NOSTRI VIDEO DIDATTICI NELL'APPOSITO CANALE DI YOUTUBE! Corsi formazion GUARDA I NOSTRI VIDEO DIDATTICI NELLAPPOSITO CANALE DI YOUTUBE! Iscriviti cliccando sgunt LINK ISCRIZIONI APERTE! CORSI TRUCCO ~ ACCADEMIA TATUAGGI ~ STAGE ~ formazion pr ACCONCIATORI Chi

Dettagli

N (>0 compr.) 6. SOLLECITAZIONI RESISTENTI NEI CAMPI DI ROTTURA

N (>0 compr.) 6. SOLLECITAZIONI RESISTENTI NEI CAMPI DI ROTTURA 6. SLLEITZINI RESISTENTI NEI PI DI RTTUR Dfiniti i campi i rottura è util, prima i affrontar i prolmi i progtto vrifica ll zioni, trminar pr l rtt i rottura in cian campo l riultanti i momnti riultanti

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA DELL INTERVENTO. Interventi di adeguamento Palazzetto dello sport di Campoloniano Palasojourner. Intervento.

SCHEDA RIEPILOGATIVA DELL INTERVENTO. Interventi di adeguamento Palazzetto dello sport di Campoloniano Palasojourner. Intervento. SCHEDA RIEPILOGATIVA DELL INTERVENTO Itrvto Ubicaio dll itrvto Itrvti di aduamto Palatto dllo sport di Campoloiao Palasojourr Comu di Riti Ultriori lmti di Via Orst di Faio localiio Importo dl fiaiamto

Dettagli

De Rossi, profumo di primavera Sabato 23 Marzo 2013 10:49 - DANIELE GIANNINI

De Rossi, profumo di primavera Sabato 23 Marzo 2013 10:49 - DANIELE GIANNINI DANIELE GIANNINI Frsco com un fior sboccia nl primo giorno primavra Il gol Danil D Rossi al Brasil ha s gnato simbolicamnt la fin dll invrno Il risvglio dlla natura qullo dlla Nazional stava prdndo immritatamnt

Dettagli

LUCE. Mixer Luci DMX. Caratteristiche Generali

LUCE. Mixer Luci DMX. Caratteristiche Generali TG-24 Mixer luci 24 canali DMX Mixer Luci a 24 canali per piccoli teatri o spettacoli. Semplice nell uso e nella programmazione è il prodotto base per gestire il parco luci senza essere dei grandi tecnici

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

Nastri modulari per trasporto

Nastri modulari per trasporto Data la vastità dlla gamma dlla lina di tappti REGINA la continua voluzion tcnologica di matriali ch carattrizza qusto sttor, riassumiamo i prodotti standard. Richidt catalogo spcifico al nostro prsonal

Dettagli

Diagramma circolare di un motore asincrono trifase

Diagramma circolare di un motore asincrono trifase Diagramma circolare di un motore aincrono trifae l diagramma circolare è un diagramma che permette di leggere tutte le grandezze del motore aincrono trifae (potenza rea, perdite nel ferro, coppia motrice,

Dettagli

CAPITOLO I INTRODUZIONE ALLA FISICA DEI MATERIALI SEMICONDUTTORI

CAPITOLO I INTRODUZIONE ALLA FISICA DEI MATERIALI SEMICONDUTTORI I. 1 CAPITOLO I INTRODUZION ALLA FISICA DI MATRIALI SMICONDUTTORI 1.1 - Richiami di fisica atomica. L lttroica studia i disositivi, i circuiti d i sistmi i quali la rsza d il movimto dgli lttroi gioca

Dettagli

2.1 Il motore elettrico: considerazioni iniziali. Un motore è una macchina elettrica in cui la potenza di

2.1 Il motore elettrico: considerazioni iniziali. Un motore è una macchina elettrica in cui la potenza di Cpitolo Il motor lttrico. Il motor lttrico: cosidrzioi iizili U motor è u mcchi lttric i cui l potz di igrsso si di tipo lttrico qull di uscit si di tipo mccico [6]. I motori lttrici i corrt cotiu ho u

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Srvizi di informatica Procsso Sviluppo gstion di prodotti srvizi informatici Squnza di procsso Gstion

Dettagli

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario Moduli -larning ABB Istruzioni pr la frqunza ai corsi Il prsnt documnto ha lo scopo di dscrivr l principali carattristich di corsi -larning: com rgistrarsi d accdr al sistma, iscrivrsi ad un corso, frquntarlo

Dettagli

Le onde elettromagnetiche. Origine e natura, spettro delle onde e.m., la polarizzazione

Le onde elettromagnetiche. Origine e natura, spettro delle onde e.m., la polarizzazione Le ode elettromagetiche Origie e atura, spettro delle ode e.m., la polarizzazioe Origie e atura delle ode elettromagetiche: Ua carica elettrica che oscilla geera u campo elettrico E che oscilla e a questo

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM

GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM GUIDA RAPIDA ITALIANO WWW.AKAIPRO.COM CONTENUTI DELLA CONFEZIONE MPD18 Cavo USB CD recante il software Istruzioni di sicurezza e garanzia CD RECANTE IL SOFTWARE Utenti PC: per installare l Editor Akai

Dettagli

SISTEMA DI SICUREZZA ABB

SISTEMA DI SICUREZZA ABB SISTEMA DI SICUREZZA ABB Fium vno 17 Fbbraio 2014 1 CARATTERISTICHE COMPONENTI ABB Cnral di comando conrollo DomuLink GSM DTL0301 crificaa com cnral di icurzza pr impiani anifuro nza fili; ripond a u l

Dettagli

ARCHIVIA Plus per Studi Commerciali. Archiviazione e conservazione sostitutiva documenti fiscali

ARCHIVIA Plus per Studi Commerciali. Archiviazione e conservazione sostitutiva documenti fiscali ARCHIVIA Plus pr Studi Commrciali Archiviazion consrvazion sostitutiva documnti fiscali ARCHIVIA Plus pr Studi Commrciali Archivia Plus Archivia Plus è il softwar pr la consrvazion sostitutiva ch consnt

Dettagli

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES LUCA LUSSARDI 1. La dinamica di Black-Schols Il modllo di Black-Schols pr i mrcati finanziari assum com ipotsi fondamntal ch i przzi di bni finanziari sguano una bn dtrminata

Dettagli

Calcolo Combinatorio (vers. 1/10/2014)

Calcolo Combinatorio (vers. 1/10/2014) Calcolo Combiatorio (vers. 1/10/2014 Daiela De Caditiis modulo CdP di teoria dei segali Igegeria dell Iformazioe - sede di Latia, CALCOLO COMBINATORIO Pricipio Fodametale del Calcolo Combiatorio: Si realizzio

Dettagli

1 Studio di funzioni, sviluppi di Taylor e serie

1 Studio di funzioni, sviluppi di Taylor e serie Studio di fuzioi, sviluppi di Taylor sri. Esrcizi. Sia fx = x +. Dtrmiar l isim di dfiizio. Studiar il sgo. Calcolar i iti agli strmi dll isim di dfiizio. Dir s ci soo asitoti. Dtrmiar l isim di cotiuità

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Lezione n 19-20. Lezioni di Ricerca Operativa. Corso di Laurea in Informatica Università di Salerno. Prof. Cerulli Dott. Carrabs

Lezione n 19-20. Lezioni di Ricerca Operativa. Corso di Laurea in Informatica Università di Salerno. Prof. Cerulli Dott. Carrabs Lezioi di Riera Operativa Corso di Laurea i Iformatia Uiversità di Salero Lezioe 9- - Problema del trasporto Prof. Cerulli Dott. Carrabs Problema del Flusso a osto Miimo FORMULAZIONE mi ( i, ) A o violi

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà.

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà. Corpo di Polizia Provincial 3 Corso di Formazion pr Opratori Volontari pr Cntri di Primo Soccorso Cntri di Rcupro Animali Slvatici Friti o in difficoltà. (Opratori da impigar prsso il Cntro di Rcupro Animali

Dettagli

Connessione Telecamera SE WF1031 al SiteManager tramite Access Point

Connessione Telecamera SE WF1031 al SiteManager tramite Access Point Manual Tcnico Rv. 1.1 Connssion Tlcamra SE WF1031 al SitManagr tramit Accss Point Sommario 1 Contnuto dlla confzion Tlcamra SE WF1031 2 2 Contnuto dlla confzion. 2 3 Mssa in funzion dll. 3 4 Connssion

Dettagli

Metodi Numerici per la Bioinformatica

Metodi Numerici per la Bioinformatica Metodi Numerici per la Bioiformatica Approcci claici all aalii di dati A.A. 008/009 Fraceco Archetti Itroduzioe Vi oo criteri differeti per caratterizzare i problemi di tetig di ipotei. il umero di campioi

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Antenne e Telerilevamento. Esonero I ESONERO ( )

Antenne e Telerilevamento. Esonero I ESONERO ( ) I ESONERO (28.6.21) ESERCIZIO 1 (15 punti) Si considri un sistma ricvnt oprant alla frqunza di 13 GHz, composto da un antnna a parabola a polarizzazion linar con un rapporto fuoco-diamtro f/d=.3, illuminata

Dettagli

Il Rgistro E-PRTR (Europan Pollutant Rlas and Transfr Rgistr) Attuazion dl Rgolamnto (CE) n. 166/06 LA DICHIARAZIONE PRTR Dlgs 46/2014 (rcpimnto IED), con l art. 30 introduc pr la prima volta l sanzioni

Dettagli

CAMCOLVC15 CAMERA CAR A COLORI AD ALTA DEFINIZIONE MANUALE UTENTE

CAMCOLVC15 CAMERA CAR A COLORI AD ALTA DEFINIZIONE MANUALE UTENTE CAMCOLVC15 CAMERA CAR A COLORI AD ALTA DEFINIZIONE MANUALE UTENTE Manuale Utente 1. Introduzione A tutti i residenti nell Unione Europea Importanti informazioni ambientali relative a questo prodotto Questo

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

Pilot 1600. user manual. 20 channels dmx controller rel. 1.03. Pilot PILOT 1600 REL. 1.03. music sync. record program scene manual 0.

Pilot 1600. user manual. 20 channels dmx controller rel. 1.03. Pilot PILOT 1600 REL. 1.03. music sync. record program scene manual 0. user manual Pilot 1600 20 channels dmx controller rel. 1.03 mode keyboard Pilot 1600 16 channels dmx controller music sync 10 9 8 7 6 5 4 3 2 edit keyboard mirror positioning speed regulation PILOT 1600

Dettagli

Disposizioni semplici. Disposizioni semplici esercizi

Disposizioni semplici. Disposizioni semplici esercizi Disposizioi semplici Ua disposizioe (semplice) di oggetti i k posti (duque 1 < k < ) è ogi raggruppameto di k oggetti, seza ripetizioi, scelti fra gli oggetti dati, cioè ciascuo dei raggruppameti ordiati

Dettagli

La dichiarazione annuale IVA e l ottimizzazione della gestione dei crediti

La dichiarazione annuale IVA e l ottimizzazione della gestione dei crediti La chiarazion annual IVA l ottimizzazion dlla gstion di crti L, 13 Marzo 2006 - Assdustria Gnova ASSINDUSTRIA GENOVA Cssion pro soluto di crti Iva Crt Suiss Crt Suiss è lita prsntar a soluzion novativa

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

DI.R.EL. s.r.l. Tel : 0362 553265 r.a. Fax : 0362 551895

DI.R.EL. s.r.l. Tel : 0362 553265 r.a. Fax : 0362 551895 DI.R.L. s.r.l. Tel : 0362 553265 r.a. Fax : 0362 551895 DI.R.L. s.r.l. Tel : 0362 553265 r.a. Fax : 0362 551895 -mail: info@direl.it - WB: www.direl.it MODULI PROFIBUS I/O IP67 RADY FOR ULTRALOCK Configurazioni

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

Un test di decisione ortografica per i bambini di scuola elementare

Un test di decisione ortografica per i bambini di scuola elementare Un tst di dcision ortografica pr i bambini di scuola lmntar Andra Biancardi, Barbara Proni, Lilia Bonadiman 8 Convgno intrnazional Imparar: qusto è il problma San Marino, /9/ Caus di rrori ortografici

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

Trasmettitore di pressione a livello

Trasmettitore di pressione a livello FPT 85 Trasmttitor di prssion a livllo La socità svizzra Trafag AG è un produttor ladr a livllo intrnazional di snsori dispositivi di controllo pr la misura dlla prssion dlla tmpratura. Il trasmttitor

Dettagli

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI E u problema di ifereza per molti aspetti collegato a quello della stima. Rispode ad u esigeza di carattere pratico che spesso si preseta i molti campi dell attività

Dettagli

6) Stati di cedimento 6.1) Introduzione all analisi delle costruzioni in muratura nel loro stato attuale

6) Stati di cedimento 6.1) Introduzione all analisi delle costruzioni in muratura nel loro stato attuale 6) tati di cedimento 6.1) Introduzione all analii delle cotruzioni in muratura nel loro tato attuale Nel conteto del modello di materiale rigido non reitente a trazione, la valutazione delle capacità portanti

Dettagli

Probabilità e Statistica I

Probabilità e Statistica I Probabilità e Statistica I Elvira Di Nardo (Dipartimeto di Matematica) Uiversità degli Studi della Basilicata e-mail:diardo@uibas.it http://www.uibas.it/uteti/diardo/home.html Tel:097/05890 Prerequisiti:

Dettagli

GLS-4 LED STAGE 4. Manuale del proprietario

GLS-4 LED STAGE 4. Manuale del proprietario GLS-4 LED STAGE 4 Manuale del proprietario Grazie per aver scelto il sistema di luci GLX LED STAGE 4. Per poterne fare un uso migliore del vostro LED SYSTEM, leggere fino in fondo quanto riportato in questo

Dettagli

Teorema del Limite Centrale

Teorema del Limite Centrale Teorema del Limite Centrale Una combinazione lineare W = a 1 X + a Y + a 3 Z +., di variabili aleatorie indipendenti X,Y,Z, ciacuna avente una legge di ditribuzione qualiai ma con valori attei comparabili

Dettagli

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02%

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02% RISPOSTE MOTIVATE QUIZ D AMMISSIONE 2000-2001 MATEMATICA 51. L espressioe log( 2 ) equivale a : A) 2log B) log2 C) 2log D) log E) log 2 Dati 2 umeri positivi a e b (co a 1), si defiisce logaritmo i base

Dettagli

Manuale / IT 1 DMXPEN. Rec01N 232

Manuale / IT 1 DMXPEN. Rec01N 232 Manuale / IT 1 DMXPEN INDICE Introduzione... pag. 3 Avvertenze... pag. 4 Descrizione... pag. 5 Installazione / connessioni... pag. 6 Caratteristiche tecniche... pag. 7 Assegnazione PIN... pag. 8 Configurazione

Dettagli

3. Catene di Misura e Funzioni di Trasferimento

3. Catene di Misura e Funzioni di Trasferimento 3.. Generalità 3. Catene di Miura e Funzioni di Traferimento 3.. Generalità Il egnale che rappreenta la grandezza da miurare viene trattato in modo da poter eprimere quet ultima con uno o più valori numerici

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli