IL MAIALE.. DISPENSA DELLA FAMIGLIA!!!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL MAIALE.. DISPENSA DELLA FAMIGLIA!!!"

Transcript

1 IL MAIALE.. DISPENSA DELLA FAMIGLIA!!! Il giorno 17 Gennaio 2011 in Sassinoro si è svolta la giornata dedicata a S.Antonio Abate, una giornata molto cara ai Sassinoresi in quanto legata ad un passato il cui connubio tra il fuoco con uno dei mestieri ormai scomparso era molto forte : Il Fabbro. Sappiamo bene che S. Antonio abate è uno dei più illustri eremiti della storia della Chiesa, condusse vita anacoretica per più di 80 anni: morì, infatti, ultracentenario nel 356. Nel giorno della sua festa liturgica, si benedicono le stalle e si portano a benedire gli animali domestici; in alcuni paesi di origine celtica, S. Antonio assunse le funzioni divine della rinascita e della luce, a cui erano consacrati cinghiali e maiali, così S. Antonio venne rappresentato in varie opere d arte con ai piedi un cinghiale. Patrono di tutti gli addetti alla lavorazione del maiale, vivo o macellato; è anche il patrono di quanti lavorano con il fuoco, appunto i fabbri o come i pompieri, e guariva da quel fuoco metaforico che era l herpes zoster, ma anche in base alla leggenda popolare che narra che S. Antonio si recò all inferno, per contendere l anima di alcuni morti al diavolo e mentre il suo maialino, creava scompiglio fra i demoni, lui accese col fuoco infernale il suo bastone a tau e lo portò fuori insieme al maialino recuperato e lo donò all umanità, accendendo una catasta di legna. Per millenni e ancora oggi, si usa nei paesi accendere il giorno 17 gennaio, i cosiddetti ceppi o falò di s. Antonio, che avevano una funzione purificatrice e fecondatrice, come tutti i fuochi che segnavano il passaggio dall inverno alla imminente primavera. È invocato contro tutte le malattie della pelle e contro gli incendi. Veneratissimo lungo i secoli, il suo nome è fra i più diffusi del cattolicesimo, anche se poi nella devozione onomastica è stato soppiantato dal XIII sec. dal grande omonimo santo taumaturgo di Padova. Nell Italia Meridionale per distinguerlo è chiamato Sant Antuono. La sua vicenda è raccontata da un discepolo, sant'atanasio, che contribuì a farne conoscere l'esempio in tutta la Chiesa. Una giornata in linea di massima concentrata nella parte serale con la benedizione del fuoco, la sua accensione e da qualche decennio a questa parte, con l esistenza di un agriturismo nella contrada denominata proprio Sant Andon e, di poter partecipare ad una cena preparata per l occasione. Per quest anno la tipicità della giornata che tra l altro segna come sempre anche l inizio del Carnevale si è avvalsa di un evento che di norma avveniva negli anni passati nelle case di molti sassinoresi e che oggi per svariati motivi non si fa più o quasi. Parliamo dell uccisione del maiale che proponeva l avvio delle riserve o delle scorte per l anno a venire, con tutto quello che da questo animale si ricava a riempire praticamente la propria dispensa familiare.

2 L INCONTRO CON LA SCUOLA L evento in questione è stata la realizzazione di un laboratorio sulla lavorazione delle carni del maiale in collaborazione della scuola elementare di Sassinoro, a cui và il nostro ringraziamento per la cortese disponibilità, e alcuni operatori esperti del settore tra cui l Arch.Paolo Mastracchio, che ha spiegato ai presenti le fasi della vita dell animale nel suo habitat ma anche tutte quelle fasi successive dalla sezionatura del maiale usualmente detta anche s e spacca r e porc, alla preparazione e lavorazione delle varie parti adatte a salumi vari come salsiccie di carne ed anche di fegato, soppressate, capicolli, prosciutti, per citarne alcuni dei più nobili mentre altri sono il cotechino, costatelle. sanguinaccio, guanciale e ventresca, e tanto altro ancora. Si evince che dal nome stesso di salumi l uso del sale. Nel caso di salsicce và calcolato in base alla quantità di carne e durante la fase di inizio di stagionatura diciamo che il primo passaggio è proprio la salatura ed ha la funzione di estrarre l acqua rendendo le carni asciutte e più idonee ad una corretta stagionatura. L opera di spaccatura e prima selezione da parte di Fiore Palombo con la collaborazione di Giovanni Apollonio e Rocco Ficociello è poi proseguita con alcune delle fasi di lavorazione e trasformazione delle carni ad opera delle Signore M.Antonietta Gregorio, Antonietta Santucci e Elena Iannetta. Lavorazione delle carni La lavorazione è proseguita alla presenza degli allievi delle scuole elementari che hanno avuto così la possibilità di vedere in pratica la realizzazione di ciò che forse abitualmente mangiano senza conoscerne come si fa. All interno dell agriturismo gli allievi hanno potuto vedere una mostra fotografica e un video organizzata da Domenico Vignone autore del video e delle foto realizzate qualche anno addietro, ovvero intorno agli anni sul tema del maiale e del carnevale sassinorese. Al termine della prima parte e come si faceva una volta, si assaggiava il maiale ovvero si mettevano ritagli di carne di parte nobile e meno nobili, in padella che durante la cottura si aggiungevano dei peperoni conservati sott aceto fatti a pezzetti, questa è una ricetta tipica di tutto il territorio sannita sia esso Campano cui prende il nome di z a onda o Molisano cui prende il nome di panonta. Nella prima ricetta vi troviamo carne, aglio in camicia, peperoni sott aceto ed in qualche caso troviamo l aggiunta di patate. Mentre nella seconda ricetta con i medesimi ingredienti con l aggiunta di fette di pane che và ad ungersi con il residuo del grasso sciolto delle carni. In entrambi i casi non si può certo dire che si tratti di ricette a basso contenuto calorico e di grassi. Questo era un piatto unico che a metà giornata costituiva una colazione/pranzo senza interrompere il lavoro e un modo di assaporare la bontà delle carni in queste occasioni. Per quanto riguarda le ricette, pare non vi siano delle reali certezze sull origine della z a onta se non dalla cultura contadina e tipicità strettamente locale, ben altro è il discorso

3 della panonta ovvero pane unto che oltre ad essere in uso in modo più deciso nei paesi del molisano è nello stesso tempo un piatto conosciuto nell Italia intera o per lo meno nell Italia centro-meridionale...il CONVEGNO Nella seconda parte della giornata, nei locali dell azienda agrituristica Le Delizie dell Ortolano, con il patrocinio del Comune di Sassinoro, dell associazione slow food Tammaro Fortore, del comitato della festività di S.Antonio Abate e della parrocchia di S.Michele Arc. si è svolta una tavola rotonda dal titolo Il maiale Dispensa della Famiglia. Alla presenza di un pubblico attento con la presidenza del convegno da parte del Col. Salvatore Minniti, erano presenti il Prof. Riccardo Valli, il Prof. Antonio Pietrantonio, l Arch.Paolo Mastracchio, L On. Roberto Costanzo, il Dott. Giuseppe Gizzi e il Dott. Domenico Gagliardi. Dopo il saluto di benvenuto da parte del presidente della Pro Loco di Sassinoro Sig. Sebastiano Fiscarelli si prosegue con il saluto del presidente del convegno Col. Salvatore Minniti che ne decreta l apertura dei lavori con il Prof. Riccardo Valli che ne sottolinea l importanza del maiale nella cucina italiana in genere ed in particolare nella cucina tradizionale locale in uno spazio temporale che và dal medioevo fino ai tempi nostri. Mentre il Prof. Antonio Pietrantonio ha sottolineato le sue esperienze di infanzia. A seguire l Arch. Paolo Mastracchio ha tenuto a sottolineare l importanza dell animale in questione nell economia domestica del territorio di Sassinoro nonché i luoghi e procedimenti, di acquisto e trasporto dei maialini da destinare alla crescita con l ausilio di documentazione originale dell epoca sia dell acquisto che della macellazione. Mentre il Dott. Giuseppe Gizzi ne ha decantato le proprietà delle carni di maiale e dei suoi derivati nell alimentazione quasi quotidiana. Il Dott.Domenico Gagliardi invece ha portato con se una bella esperienza, particolarmente legata alla festa di S.Antonio Abate in qualità di protettore del fuoco, quindi dei fabbri mostrando un aratro di rame in miniatura, quale esempio di apprendimento di un allievo fabbro nella bottega di suo padre. L On. Roberto Costanzo ha sottolineato l impegno di alcune istituzioni a difesa del patrimonio agro-alimentare del territorio sannita e sottolineando come il maiale abbia raggiunto notevoli risultati nella selezione di animali riproduttori da parte di allevatori sanniti a cui è riconosciuto il loro primeggiare a livello nazionale con una posizione di tutto rispetto anche a livello europeo. Inoltre ha ricordato la sua appartenenza ad un club culinario ove sovente vengono trattate ricette la cui base è il maiale. Al termine dei lavori il saluto del Sindaco di Sassinoro Geom. Pasqualino Cusano ai relatori e tutti i presenti sottolineando l importanza dell argomento trattato, con l auspicio che il messaggio emerso al riguardo di una alimentazione più sana e sicuramente più genuina non sia vano.

4 Immagini della mostra fotografica Infine il saluto e ringraziamento ai relatori e i presenti da parte del Presidente della Pro Loco di Sassinoro senza dimenticare coloro la cui collaborazione è risultata di straordinaria importanza senza il cui apporto sarebbe stato praticamente impossibile realizzare questa giornata con particolare riferimento al Sig. Domenico Vignone, all Associazione Slow Food Tammaro-Fortore capeggiata dal Sig.Tommaso Paolucci, dai Signori Fiore Palombo, Giovanni Apollonio, Rocco Ficociello, Elena Iannetta, M.Antonietta Gregorio, M.Antonietta Santucci, e Nicolino Santucci proprietario dell agriturismo Le Delizie Dell Ortolano. LA SERATA DI S.ANTONIO ABATE A conclusione dei lavori del convegno si è passati alla festa di S.Antonio Abate con la tradizionale benedizione del fuoco in precedenza preparato a cura del comitato spontaneo sorto qualche decennio fà ad opera di un gruppo la cui passione ancora duratura fa si che tutto sia ancora possibile. La realizzazione come d altronde per gli altri anni, ed anche in questo caso la preparazione del fuoco è stata opera e di Palmiro Apollonio, come sempre và sottolineato il suo impegno, la sua passione e anche tutto il suo entusiamo. Comunque dopo la benedizione del falò da parte di Don Biagio Corleone si è proceduto all accensione con l accompagnamento della banda musicale Città di Sassinoro Don Biagio e la benedizione del fuoco Durante la manifestazione come da tradizione sono state distribuite delle zeppole fatte dall agriturismo e da sottolineare quelle fatte dalla famiglia di Rino Iuliani la cui presenza abituale di anno in anno alla serata di S.Antonio Abate è di fatto apprezzabile e motivo d orgoglio a sottolineare la voglia di partecipazione. La banda Città di Sassinoro Il Fuoco di S.Antonio Abate Al termine di quest ultima parte del fuoco all interno dell agriturismo Le Delizie dell Ortolano è tutto pronto per la cena organizzata per la serata e degustare le pietanze la cui base neanche a dirlo sono carni di maiale.

5 Il mio grazie personale và all amico Domenico VIGNONE la cui collaborazione è stata determinante per la realizzazione di questa giornata e con l aiuto concreto dei Sig.Palombo Fiore, Apollonio Giovanni, Ficociello Rocco, Gregorio M.Antonietta, Santucci M.Antonietta ed Iannetta Elena. Grazie all Agriturismo Le delizie dell Ortolano quindi Santucci Nicolino. Grazie al Comune di Sassinoro quindi il Sindaco Geom. Cusano Pasqualino. Grazie all Associazione Slow Food quindi al Sig. Tommaso Paolucci. Grazie all Associazione Musicale Città di Sassinoro quindi il Presidente Mario Picucci. Grazie alla Parrocchia S.Michele Arc. quindi il Parroco Don Biagio Corleone. Grazie al gruppo Promotore festa di S.Antonio Abate quindi i Sig.ri Palmiro Apollonio e Domenico Gagliardi. Grazie alla Famiglia di Iuliani Rino. Sebastiano Fiscarelli

CLUB CREMONA MONTEVERDI

CLUB CREMONA MONTEVERDI CONVIVIALE DI LUNEDì 26 OTTOBRE Lunedì 26 ottobre, serata autunnale ma di grande calore per il coinvolgimento suscitato dalla presentazione di vedute e fotografie della città che il relatore dott. Giovanni

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

«LA GIOIA DELLA RESURREZIONE PASQUALE»

«LA GIOIA DELLA RESURREZIONE PASQUALE» «LA GIOIA DELLA RESURREZIONE PASQUALE» 4^ TAPPA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA «SAN GIOVANNI BOSCO» BELFIORE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MOTIVAZIONE Il tempo di Quaresima inizia con il gesto

Dettagli

COMUNE DI CAPISTRANO

COMUNE DI CAPISTRANO COMUNE DI CAPISTRANO GRUPPO BANDISTICO CITTA DI CAPISTRANO I Raduno Bandistico Città di Capistrano, 8 Agosto 2012 a Capistrano (VV) (Calabria). Con la partecipazione dei gruppi bandistici: L Associazione

Dettagli

11 ottobre 18 ottobre 25 ottobre 1 novembre 8 novembre 15 novembre 22 novembre 29 novembre. Il segno dell Acqua. La comunità cristiana

11 ottobre 18 ottobre 25 ottobre 1 novembre 8 novembre 15 novembre 22 novembre 29 novembre. Il segno dell Acqua. La comunità cristiana Parrocchia Santi Giacomo - Schema per la catechesi dei Fanciulli: Tappa 11 ottobre 18 ottobre 25 ottobre 1 novembre 8 novembre 15 novembre 22 novembre 29 novembre 30 novembre I segni di Primo Anno Ci accoglie

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE - MODICA

PARROCCHIA SACRO CUORE - MODICA PARROCCHIA SACRO CUORE - MODICA PROGRAMMA RELIGIOSO LUNEDÌ 1 GIUGNO chiesa piccola chiesa grande Ore 19.00: Solenne apertura del mese del Sacro Cuore con S. Messa. Ore 19.45: Trasferimento dei fedeli nella

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

POZZAR Agriturismo ed Aziende agricole BOSCO ISONZO e LA MEL Una famiglia unita, fra tradizione d innovazione

POZZAR Agriturismo ed Aziende agricole BOSCO ISONZO e LA MEL Una famiglia unita, fra tradizione d innovazione POZZAR Agriturismo ed Aziende agricole BOSCO ISONZO e LA MEL Una famiglia unita, fra tradizione d innovazione di Claudio Fabbro Attenti come sempre a cosa bolle in pentola in fatto di buon vino, ricette

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

PIANO ANNUALE I.R.C.

PIANO ANNUALE I.R.C. ISTITUTO COMPRENSIVO DI LOGRATO (BS) SCUOLA DELL INFANZIA ZIROTTI DI MACLODIO (BS) PIANO ANNUALE I.R.C. ( INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA) A.A. 2015/2016 INSEGNANTE: Cutrupi Alessia 1. U.d.A. IL DONO

Dettagli

INDICE. Premessa... 7

INDICE. Premessa... 7 INDICE Premessa... 7 GIOVEDÌ SANTO Schema della Celebrazione... 12 I Santi Padri... 13 Agostino: Vi do un comandamento nuovo... 13 Efrem: L agnello figura e l Agnello vero... 16 Cirillona: La gioia di

Dettagli

Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI

Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI Intervento di Arturo Plozza sindaco di Brusio Brusio, sabato 19.05.2012 Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI Buona sera a tutti! Una festa di paese che coinvolge tutta

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Raffaele Marino SUONANDO LA TRADIZIONE PETINESE

Raffaele Marino SUONANDO LA TRADIZIONE PETINESE Raffaele Marino SUONANDO LA TRADIZIONE PETINESE A una persona speciale che mi ha dato lo sprint e la fantasia di scrivere. E a mia nonna che mi ha concesso di visionare le sue ricette. Prefazione Vita

Dettagli

CULTURA ARTIGIANA DA QUATTRO GENERAZIONI

CULTURA ARTIGIANA DA QUATTRO GENERAZIONI CULTURA ARTIGIANA DA QUATTRO GENERAZIONI la storia La tradizione della lavorazione delle carni suine è, per la famiglia Corsini, antica di quattro generazioni. La posizione collinare dello stabilimento,

Dettagli

L ANTICA ARTE DEL SALAME a cura di Antonietta Gioia

L ANTICA ARTE DEL SALAME a cura di Antonietta Gioia L ANTICA ARTE DEL SALAME a cura di Antonietta Gioia Il salame è sempre stato, nei paesi agricoli, una fonte di nutrimento a basso costo. Si comprava il maialino, lo si nutriva con i prodotti della terra,

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

Sant Antonio Abate Veniano - CALENDARIO AVVENIMENTI MAGGIO 2011

Sant Antonio Abate Veniano - CALENDARIO AVVENIMENTI MAGGIO 2011 Sant Antonio Abate Veniano - CALENDARIO AVVENIMENTI MAGGIO 2011 DOMENICA 1 MAGGIO II DI PASQUA In Albis depositis Domenica della Divina Misericordia "Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte

Dettagli

dei BAONE 25.26.27.28.29 MAGGIO 2012

dei BAONE 25.26.27.28.29 MAGGIO 2012 Benvenuti alla FESTA BISI. Paolo Bottaro Presidente Pro Loco Baone Siamo alla quattordicesima edizione e ancora una volta, siamo pronti a fare festa. L'abbiamo chiamata "Festa", e non semplicemente Sagra,

Dettagli

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI Diocesi San Marco Argentano-Scalea Parrocchia Santa Maria del Piano VERBICARO Solenni Festeggiamenti in onore di MARIA SANTISSIMA DELLE GRAZIE - PATRONA DI VERBICARO 23 giugno-3 luglio 2013 Cari Verbicaresi,

Dettagli

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI Il paese di Malonno si trova a cavallo della media e alta Valle Camonica, dista 92 Km da Brescia e sorge a596 m. s.l.m. Le popolazione, che consiste in 3350 abitanti è dislocata, oltre che nel capoluogo,

Dettagli

BARCELONA. Assapora l Europa: un tour tra le città europee più deliziose HOUSETRIP, IL COMPAGNO DI VIAGGIO IDEALE

BARCELONA. Assapora l Europa: un tour tra le città europee più deliziose HOUSETRIP, IL COMPAGNO DI VIAGGIO IDEALE BARCELONA Assapora l Europa: un tour tra le città europee più deliziose Di radici catalane e con piatti che variano a seconda delle stagioni, la caratteristica principale della cucina di Barcellona resta

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

Tarcisio Zanni. la Veglia. Cronaca di una notte straordinaria. Presentazione di Mons. ERNESTO VECCHI Vescovo Ausiliare di Bologna.

Tarcisio Zanni. la Veglia. Cronaca di una notte straordinaria. Presentazione di Mons. ERNESTO VECCHI Vescovo Ausiliare di Bologna. Tarcisio Zanni la Veglia Cronaca di una notte straordinaria Presentazione di Mons. ERNESTO VECCHI Vescovo Ausiliare di Bologna Chirico Prima edizione, gennaio 2004 CHIRICO Viale degli Oleandri, 19 Napoli

Dettagli

IL PROGRAMMA Ore 17,30 Coroncina Sacro Cuore di Gesù Ore 18,00 S. Messa Breve discorso del parroco Benedizione solenne

IL PROGRAMMA Ore 17,30 Coroncina Sacro Cuore di Gesù Ore 18,00 S. Messa Breve discorso del parroco Benedizione solenne L INVITO (PAG.1) L INVITO (PAG.2) Carissimi nel Signore, il 16 giugno 2011 avremo la gioia di celebrare i 25 anni di erezione della parrocchia, avvenuta con decreto dell'arcivescovo di Palermo Cardinale

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

Croce Rossa e Avis in lutto per la morte di Melania Bonvini

Croce Rossa e Avis in lutto per la morte di Melania Bonvini Croce Rossa e Avis in lutto per la morte di Melania Bonvini Laboriosità, generosità e gratuità. Tre semplici parole per descrivere una grande donna, una grande donna che ha dedicato la sua vita all'associazionismo

Dettagli

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª 1 ª UA - Dio Creatore e amico 1 Bim. Ott-Nov Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!!

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! 1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! Dalla testimonianza di Alessandro: ho 15 anni, abito a Milano dove frequento il liceo. Vivo con i miei genitori ed una

Dettagli

"Luoghi non comuni: Taceno e Parlasco tra leggende e storie"

Luoghi non comuni: Taceno e Parlasco tra leggende e storie "Luoghi non comuni: Taceno e Parlasco tra leggende e storie" STORIA DEL PROGETTO Il progetto denominato Luoghi non comuni: Taceno e Parlasco tra leggende e storie, inserito nel programma di sviluppo del

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

Le Sicilianedde (Parioli) VOTO: 7,5

Le Sicilianedde (Parioli) VOTO: 7,5 {limage}sicilianedde3.jpg{/limage} In Sicilia il cibo è affetto... Oggi non riuscivo a capire come fosse possibile che un uomo che di mestiere fa il commercialista potesse 1 / 21 aprire un bar/alimentari/rosticceria

Dettagli

A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO

A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO GENNAIO FEBBRAIO 2015 Carissimi, qualcuno sta dicendo che conoscendo bene i dieci comandamenti per tutto quest anno siamo a posto! A dire il vero altri

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

di Lendinara serate del

di Lendinara serate del a 35 sorriso del sagra cucina buona della e di Lendinara dal 10 al 15 luglio 2015 serate del PESCE: 10 11 12 serate del RISOTTO: 13 14 15 2 35 a Sagra paesana di RASA - 10-15 luglio 2015 Cari concittadini,

Dettagli

PER I PIÙ ALLENATI CHE VOLESSERO PROSEGUIRE IL CAMMINO,

PER I PIÙ ALLENATI CHE VOLESSERO PROSEGUIRE IL CAMMINO, La Greenway 7. PER I PIÙ ALLENATI CHE VOLESSERO PROSEGUIRE IL CAMMINO, DA COPERSITO È POSSIBILE RAGGIUNGERE LA CHIESA DELL ACQUA SANTA. LA STRADA, CHE CORRE TRA CAMPI, VIGNETI E ULIVETI, NEL PRIMO TRATTO

Dettagli

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE Livorno, 3 dicembre 2011 Signor Ministro della Difesa, Ammiraglio Giampaolo

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli

Io vivo al campo, un posto non molto bello

Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello I bambini, nei disegni che seguono, illustrano con immediatezza cosa significhi vivere in un campo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

spettacolo delle luci, dove ciascuno a mostrato la sua abilità roteando fiamme e lanciando in alto palloncini luminosi.

spettacolo delle luci, dove ciascuno a mostrato la sua abilità roteando fiamme e lanciando in alto palloncini luminosi. Cari amici dei Salesiani, all inizio di questo nuovo anno formativo desideriamo presentarvi un breve riassunto delle nostre attività dalla fine del giugno scorso fino a settembre. 1 giugno - Animazione

Dettagli

L ORTO PARLANTE. Progetto Scuola dell Infanzia. Destinatari: Alunni Scuola dell Infanzia. Durata del Progetto: Anno Scolastico 2014-2015

L ORTO PARLANTE. Progetto Scuola dell Infanzia. Destinatari: Alunni Scuola dell Infanzia. Durata del Progetto: Anno Scolastico 2014-2015 Progetto Scuola dell Infanzia L ORTO PARLANTE Destinatari: Alunni Scuola dell Infanzia Durata del Progetto: Anno Scolastico 2014-2015 Docenti Interessati: Insegnanti Scuola dell Infanzia 1 PREMESSA L apprendimento

Dettagli

CONFRONTO TRA LA PASQUA IN ITALIA E LA PASQUA IN SPAGNA

CONFRONTO TRA LA PASQUA IN ITALIA E LA PASQUA IN SPAGNA CONFRONTO TRA LA PASQUA IN ITALIA E LA PASQUA IN SPAGNA Significato della Pasqua in Italia Un Dolce tipico italiano Confronto tra la Pasqua italiana e quella spagnola Lo sapevate...? La Pasqua, come viene

Dettagli

L alimentazione: Alla scoperta del gusto

L alimentazione: Alla scoperta del gusto L alimentazione: Alla scoperta del gusto Breve storia del cibo Anche se preferiamo un bel piatto di pasta siamo tutti accomunati dal bisogno di cibo.oggi non è fame ma è questione di gusto. L uomo primitivo

Dettagli

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!!

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Anno Scolastico 2011/2012 Progetto Educativo Didattico

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il padre. La bambina viveva con sua madre, Maria, in via

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

Capitolo 2. ORIGINI E CONNOTAZIONI STORICO LETTERARIE DELLE BESTIE MALEFICHE e non facevano altro che ammettere la loro colpa. Oppure erano semplicemente allucinazioni, dovute a particolari sostanze ingerite,

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998)

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Senigallia, 6 gennaio 1998 Solennità dell Epifania Ai Parroci Ai Rettori di Chiese Ai Religiosi A tutti i Sacerdoti Oggetto: Celebrazione del Matrimonio Cari

Dettagli

IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE

IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE ISTITUTO COMPRENSIVO «N.TOMMASEO» SCUOLA DELL INFANZIA «F.GARBIN» Arre UNITA DI APPRENDIMENTO : 1. IO : LA MIA STORIA 2. IO : LA

Dettagli

IL PELLEGRINAGGIO NEL MEDIOEVO GLI ABITI E I SIMBOLI DEL PELLEGRINO

IL PELLEGRINAGGIO NEL MEDIOEVO GLI ABITI E I SIMBOLI DEL PELLEGRINO IL PELLEGRINAGGIO NEL MEDIOEVO GLI ABITI E I SIMBOLI DEL PELLEGRINO I SIMBOLI DEI PELLEGRINI I principali simboli che identificano i pellegrini (signa peregrinationis) sono: la conchiglia: rappresenta

Dettagli

UNA SCUOLA A BAMBARÌ: TUTTE LE FOTO. Scritto da Monica Notarnicola Martedì 22 Settembre 2009 12:28

UNA SCUOLA A BAMBARÌ: TUTTE LE FOTO. Scritto da Monica Notarnicola Martedì 22 Settembre 2009 12:28 L atmosfera che si è respirata quest anno tra le strade del borgo antico di Turi è stata davvero internazionale e ciò grazie alla presenza dello stand della Georgia, allestito dall associazione turese

Dettagli

Programmazione 2014/15: Scuola dell Infanzia Santa Marta

Programmazione 2014/15: Scuola dell Infanzia Santa Marta Programmazione 2014/15: Scuola dell Infanzia Santa Marta IL GUSTO DI CRESCERE INSIEME NELLA GIOIA. Per l anno educativo 2014/15 proponiamo ai bambini un viaggio nel mondo dell alimentazione: partendo dalla

Dettagli

benedizione papale di papa Francesco a Belen

benedizione papale di papa Francesco a Belen benedizione papale di papa Francesco a Belen Grazie per la sua benedizione. #sonotroppoemozionata #troppo #troppoperme. Siamo agli scoccioli, agli ultimi particolari sul matrimonio Belen Rodríguez La showgirl,

Dettagli

La salsiccia Caratteristiche Confezione salsiccia sottile: Cod. S5000 salsiccia grossa: Cod. S5001 salsiccia sottile al cinghiale:

La salsiccia Caratteristiche Confezione salsiccia sottile: Cod. S5000 salsiccia grossa: Cod. S5001 salsiccia sottile al cinghiale: La salsiccia Caratteristiche: l'arte della salumeria sarda riesce a sorprenderci con i sapori e profumi diversi delle sue salsicce. Giocando con le spezie, i formati e la diversa grana delle carni riesce

Dettagli

L Uomo e la Montagna La Presenza, il Lavoro, la Vita quotidiana

L Uomo e la Montagna La Presenza, il Lavoro, la Vita quotidiana L Uomo e la Montagna La Presenza, il Lavoro, la Vita quotidiana 2004. Vincenzo Martegani. Il Paesaggio Forestale Lombardo 2005. Elio Della Ferrera e Adriano Turcatti. Scatti Nascosti. La Fauna di Lombardia

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

settembre (15 giorni circa)

settembre (15 giorni circa) Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2009/2010 Modulo per la progettazione e la programmazione didattica iniziale Classi : 1 A Insegnante Bressani Cristina (Discipline:

Dettagli

1. Unità di apprendimento I.R.C.: BUONI COME IL PANE

1. Unità di apprendimento I.R.C.: BUONI COME IL PANE 1. Unità di apprendimento I.R.C.: BUONI COME IL PANE SEZIONE: tutte PERIODO: gennaio-maggio BAMBINI COINVOLTI: tutti i bambini cuccioli, mezzani e grandi della Scuola dell Infanzia OSSERVAZIONE: i bambini

Dettagli

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989 La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I Domenica, 17 dicembre 1989 Alla popolazione del quartiere Una visita ad un quartiere difficile quella che compie

Dettagli

avant garde book book università

avant garde book book università università del gusto natura amica? mica tanto, dalle parti di questa cittadina sulla costa del nord inghilterra. c è chi viene per il camping e le passeggiate a cavallo. ma chi ci vive non sa se tra qualche

Dettagli

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può L INCENDIO Che cos è un incendio? In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può essere dannoso per le piante e per gli animali e pericoloso per tutti gli esseri viventi

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno Parrocchia di S. Gregorio Magno Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno via Boccaccio, 91-35128 Padova, P. IVA 03386430288, C.F. 80041130289 Tel.e Fax 049-8071565, E mail: scuolamaterna@sangregoriomagnopadova.it,

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIA SAN BERNARDINO DA SIENA TORINO 1907: anno di fondazione della Parrocchia 20.000: abitanti della Parrocchia 5 frati operanti in Parrocchia 1 diacono permanente diocesano

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi UN DISEGNO PER DIRE Terza tappa Il percorso Fiori per dire e raccontare prende avvio dal dono di un fiore che ogni bambino della

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

Gli alunni delle classi IV e V, il dieci marzo duemilaotto, hanno ospitato nella palestra dell edificio scolastico, il direttore della banca Popolare di Ancona, ente che ha finanziato il progetto Ragazzi

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Gastronomia Mediterranea

Gastronomia Mediterranea 1 Gastronomia Mediterranea Peccati di Coccio, piatti pronti di qualità. 3 Gastronomia Mediterranea MITAPAST s.r.l. 5 Peccati di Coccio, piatti pronti di qualità. Frutto di un esperienza trentennale Mitapast

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una

Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una Monica nacque a Tagaste nell odierna Algeria del nord, nell anno 331, da genitori cristiani, ma che non erano eccessivamente preoccupati di dare una seria educazione cristiana ai figli. Agostino fu educato

Dettagli

L ALBUM STAGIONE 2014/2015

L ALBUM STAGIONE 2014/2015 L ALBUM STAGIONE 2014/2015 L Album è il sogno di ogni bambino Il Pre s i d e n t e E n r i c o Z u c c h i : «D i a m o v a l o re a l l a p a s s i o n e» L A.C. Crema 1908 vuole dar forma a un sogno:

Dettagli

CENA PASQUALE EBRAICA

CENA PASQUALE EBRAICA PARROCCHIA B.V.M. IMMACOLATA CENA PASQUALE EBRAICA per i ragazzi della Prima Comunione Sabato 4 aprile 2009 - Ore 16,00 CAPPUCCINI ORISTANO 1 momento - La schiavitù del popolo d Israele (I ragazzi sono

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Classe IV materiali di lavoro Storia vita nel Medioevo L'ALIMENTAZIONE DEI CONTADINI

Classe IV materiali di lavoro Storia vita nel Medioevo L'ALIMENTAZIONE DEI CONTADINI Scheda 13 L'ALIMENTAZIONE DEI CONTADINI 1. Leggi attentamente il paragrafo seguente, ritaglialo e incollalo sul quaderno. Trova un titolo adeguato e scrivilo; quindi ritaglia ed incolla i disegni che rappresentano

Dettagli

Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale

Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale RETE BAI Sardegna Progetto finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna ai sensi dell'art.4 della Legge Regionale n 6 del 15 marzo 2012 (Legge Finanziaria)

Dettagli

Iniziative trascorse 2015

Iniziative trascorse 2015 Iniziative trascorse 2015 Domenica 4 gennaio 2015, ore 16,30. Formigine, Sala Loggia (P.za della Repubblica, 5): Incontro su Le feste tradizionali del periodo natalizio, con letture in italiano e in dialetto

Dettagli

Alcuni esempi di lettere

Alcuni esempi di lettere Alcuni esempi di lettere (si riporta soltanto l inizio e la fine della lettera) 1. Ad una sorella Gent.ma Signorina Anna Bianchi Via Arno, 7 50100 Firenze Anna carissima, ho ricevuto con molto ritardo

Dettagli

IRPINIANEWS 22 GIUGNO Expo 2015 Le ricette della tradizione Irpina in scena a Milano di Redazione online 22 giugno 2015 Preservare e rilanciare la memoria del territorio irpino attraverso la salvaguardia

Dettagli

Caspian Marin Services

Caspian Marin Services Cari amici, è stato un cammino lungo, costellato di viaggi, incontri, lettere, per mettere a fuoco sempre meglio il germe del progetto, nato anni fa da un viaggio all Arca di Gigi con la figlia Michela,

Dettagli

SANT ANASTASIO (Piazza al Serchio) SABATO 13 e DOMENICA 14 LUGLIO 2013

SANT ANASTASIO (Piazza al Serchio) SABATO 13 e DOMENICA 14 LUGLIO 2013 Contee del Farro 2013 - Piazza al Serchio (LU) Pag. 1 ASSOCIAZIONE PESACO PONTI NEL TEMPO COMUNE DI CONSORZIO PER PIAZZA AL SERCHIO LA TUTELA DEL FARRO IGP DELLA GARFAGNANA ORGANIZZANO A SANT ANASTASIO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli