PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA DOMENICA 21 GIUGNO Rassegna per testata/edizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA DOMENICA 21 GIUGNO 2009. Rassegna per testata/edizione"

Transcript

1 PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA DOMENICA 21 GIUGNO 2009 Rassegna per testata/edizione

2 N Titolo Testata-Edizione Data 1 I violoncelli di Torino Il Gazzettino Udine Del Bello: e' stato di emergenza Il Piccolo Gorizia Il Carso diventera' un parco cittadino Il Piccolo Gorizia Marina Julia inquinata Il Piccolo Gorizia Da Farra un aiuto ai bambini delle favelas Il Piccolo Gorizia Vola la differenziata Il Piccolo Gorizia Enrico Gherghetta - 7 Fabbro: nell'ex caserma di Farra sorgera' un centro commerciale Il Piccolo Gorizia Alessandro Fabbro - 8 Ronchi, il baseball da 50 anni e' sport e scuola di vita Il Piccolo Gorizia Enrico Gherghetta - Sara Vito - 9 Da Trieste a Gorizia si celebra la Festa Europea della Musica Il Piccolo Nazionale Lavoreremo per il bene di Mariano Messaggero Veneto Gorizia Incontro martedi' nell'ex Convento di San Francesco Messaggero Veneto Pordenone Le immagini del craf incantano Lubiana Messaggero Veneto Pordenone

3 21 GIU 2009 Il Gazzettino Udine Cultura e Spettacolo pagina 10 Ivioloncelli di Torino GORIZIA Gli 8 Violoncelli di Torino, uno dei più promettenti ensemble di musica da camera del panorama nazionale, celebreranno stasera alle 21 la Festa europea della musica. A Palazzo Coronini Cronberg (o in caso di pioggia al Kultumi Dom di via Brass, sempre a Gorizia) s'inaugurerà così l'undicesima edizione del Festival musicale "Nei suoni dei luoghi". È promosso dalla Regione e organizzato dall'associazione Progetto Musica di Monfalcone, con il sostegno della Provincia di Gorizia e di numerose altre realtà. Gli 8 Violoncelli di Torino, compagine di alto livello artistico coordinata dal maestro Fabrice De Donatis, offriranno uno stimolante viaggio nel tempo fra il repertorio classico, quello cinematografico e i ritmi della musica leggera sudamericana. Illiim!! n & Dii $mulumm ID!;]l i illu!lm! Nili,ili Breve

4 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Provincia pagina 20 CHIESTI INTERVENTI RADICALI Del Bello: è stato di emergenza Il consigliere Fabio Del Bello propone intanto una specifica mozione dedicata alla salvaguardia del litorale, da porre in discussione già nell ambito del Consiglio comunale di giovedì prossimo. Il consigliere chiama in causa un azione strategica a tutto campo, in un contesto di Area vasta. Si rivolge altresì alla Regione sollecitando un ruolo attivo affinchè «assieme agli enti locali venga affrontata in modo concreto la situazione». La mozione si articola in sei punti. Con la richiesta alla Provincia affinchè «indichi all Aato di rivisitare il Piano d Ambito finalizzato a garantire la balneazione del Golfo di Panzano». Ribadisce l importanza che l ente provinciale «mantenga un proficuo contatto con le autorità slovene» affinchè entro il 2011 garantiscano gli interventi di competenza. Chiede poi la costituzione di una sorta di gabinetto di crisi in seduta permanente. E un pronunciamento da parte dei Comuni di Gorizia e Nova Gorica relativo all impegno di realizzare nel più breve tempo possibile le nuove fognature e le altre opere idrauliche in Italia, il depuratore in Slovenia». E, ancora, chiede il riconoscimento da parte della Regione della situazione di disastro ambientale, ai fini dell accertamento delle responsabilità almeno sul piano tecnico-politico e del sanzionamento delle inerzie, nonchè sostegni finanziari a favore degli operatori turistici di Marina Julia e di Staranzano. Infine, dà mandato al sindaco di «verificare la possibilità di progettare il Fronte d Acqua Monfalconese», proponendo una sistemazione coordinata e unitaria delle spiagge di Marina Julia e del Lido di Staranzano. Una «grande spiaggia del litorale» inserita in un piano complessivo di rilancio turisticoricettivo. (la.bo.) Taglio alto

5 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Provincia pagina 20 VALORIZZAZIONE Il Carso diventerà un parco cittadino Il progetto del Wwf rilanciato dal Comune Martedì un convegno Il Carso monfalconese come parco cittadino. È l idea, sostenuta da tempo dal WWf, alla quale sta lavorando l amministrazione a fronte delle attività, delle strutture e dei progetti che già si sono sviluppati nell area carsica monfalconese e che si intrecciano con quelli ai quali stanno lavoranto Provincia, Regione e Gruppo azione locale Carso. Si tratta quindi di fare sistema, ma anche di rendere operativo quanto prima uno strumento di valorizzazione come il Parco delle colline carsiche monfalconesi. Per questo motivo l amministrazione ha deciso di organizzare per martedì, dalle 9, un convegno che metterà a confronto le azioni avviate dai diversi enti, ma anche esperienze cui guardare per avviare il parco come la gestione della riserva naturale dell isola della Cona. «Quella di istituire un parco cittadino è una proposta storica del Wwf, che è stato quindi invitato al convegno - spiega l assessore all' Urbanistica Massimo Schiavo -, ed è senz altro interessante. Nello stesso tempo va rapportata a quanto si sta già realizzando, dalla tutela e promozione della memoria storica del Parco tematico della grande guerra all attività di salvaguardia dell ambiente che viene realizzata dalla forestale e dalla protezione civile». Senza scordare il progetto Konver, che include non solo la costruzione del Centro visite, ma anche il ripristino della landa carsica e la reintrodu- Il colle della Rocca zione del pascolo. «Parlare di un parco non può solo voler dire perimetrare un area - afferma Schiavo -, ma definire una forma di gestione in grado di mettere assieme tutela dell ambiente e fruizione del territorio con ricadute economiche per lo stesso. Ecco perché facciamo riferimento all esperienza del parco della Cona, che riesce ad attirare visitatori da un area molto vasta ed è anche un esempio per quel che riguarda l utilizzo delle energie rinnovabili». L idea è comunque quella che il Parco delle colline carsiche monfalconesi includa le attività già in corso e punti a future sinergie con i territori limitrofi. «È una prospettiva interessante - sottolinea l assessore all Urbanistica -, ma un progetto su base comunale ci consente di partire velocemente». Monfalcone non ha rinunciato però a essere porta di un sistema di valorizzazione trasfrontaliero da Cherso al Carso. «Monfalcone rimane agganciata ad azioni trasfrontaliere - spiega Lucio Gregoretti, funzionario dell ente locale - e quindi alla possibilità di utilizzare i fondi europei Leader, quelli Italia-Slovenia e Ipa di preadesione della Croazia». Grazie al primo canale, il Comune spera di poter ottenere 80mila euro per completare la sistemazione del centro visite Konver a Pietrarossa e 150mila euro per la sistemazione del Carso, mentre entro il 30 ottobre sarà presentato il progetto Julius di cui Monfalcone è capofila nell ambito dei fondi Italia-Slovenia. Monfalcone è inoltre capofila anche di un progetto, finanziabile con fondi Ipa, per la valorizzazione dei prodotti caratteristici dell Istria croata e slovena e del Carso monfalconese. All appuntpuntamento di martedì sono stati invitati quindi i soggetti istituzionali coinvolti su più fronti alla valorizzazione del Carso, cioé Provincia, Regione e Gal. Il convegno darà modo però anche di effettuare un approfondimento sui progetti più strettamente monfalconesi. (la.bl.) Spalla destra

6 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Provincia pagina 20 Marina Julia inquinata, la Regione ha bloccato l iter per la balneabilità Kosic: «Motivi di sicurezza». Il sindaco: «Falle nel nostro piano per il risanamento del litorale» di LAURA BORSANI È davvero fumata nera per la balneabilità di Marina Julia, all indomani del secondo prelievo dell Arpa, avvenuto in questi giorni e che segue il precedente con esito negativo del 4 giugno scorso. Restano i cartelli di divieto per il litorale monfalconese. Perchè, a questo punto, lo stesso assessore regionale alla Salute, Vladimir Kosic, prendendo atto dei risultati, osserva: «I prelievi sono molto chiari. La mia disponibilità resta e c è sempre stata. Ma la sicurezza e la salute dei cittadini vengono prima di tutto. E le regole vanno rispettate». Una posizione inequivocabile, in virtù della garanzia della salute pubblica. Che sul principio di salvaguardia, ha aggiunto l assessore Kosic, vede la Regione e il Comune di Monfalcone in piena sintonia. Intanto riflessioni e interrogativi tengono banco, sulla scorta altresì del piano di interventi proposto dal Comune e coordinato dall Aato finalizzato a conferire adeguata stabilità agli equilibri del litorale. Il sindaco Gianfranco Pizzolitto offre un ragionamento articolato, sostenendo che, alla luce dello stato degli interventi messi in campo su più fronti, gli esiti per Marina Julia siano inaspettati. Con ciò riservandosi di riconvocare tutti i soggetti coinvolti per approfondire la questione. «Ciò che ritengo vada verificato - osserva il sindaco - è il fatto che, a ridosso della stagione turistica, tra maggio e giugno, improvvisamente ci siano queste clamorose bocciature del nostro mare. Mi chiedo se, in un particolare momento del periodo estivo, non subentrino contingenze che ancora ci sfuggono. Mi chiedo se lo sforzo di Monfalcone sia stato sufficiente». Un riferimento, dunque, alla realtà mandamentale, per la quale il sindaco ricorda come la Provincia stia elaborando uno studio sull intera rete fognaria, finalizzato alla richiesta di finanziamenti. Pizzolitto auspica altresì che la Regione, alla quale riconosce sensibilità nell approccio al problema, possa fornire uno sforzo ulteriore, più complessivo ed esaustivo. Dunque, ci vuole di più per il litorale monfalconese. «La prima fase degli interventi cittadini è ormai conclusa. E la seconda, in ordine alla sistemazione della rete fognaria relativa alla zona centro-ovest sarà completata entro dicembre. Di fatto, la risoluzione dell inquinamento prodotto dalla città si può pressochè ritenere come dato acquisito. Ci attendevamo pertanto una sufficiente stabilità». Invece i conti non tornano. «Trovo strana questa caduta dei valori - conclude il sindaco - che, per alcune aree non è comprensibile. Se il primo prelievo è legato a precedenti giornate di pioggia, l ultimo è invece avvenuto in condizioni di bel tempo. L Arpa lo spiega relazionandolo ad alcune condizioni di vento. Ma restano i dubbi». Uno scorcio della spiaggia di Marina Julia in questi ultimi giorni, prima del maltempo (Foto Altran) Apertura

7 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 21 Da Farra un aiuto ai bambini delle favelas Successo della manifestazione promossa dall associazione «Friul bike» FARRA In sella per scoprire le bellezze del paesaggio isontino ma anche regalare una speranza a chi soffre. Nonostante il tempo incerto, ha avuto un ottimo successo il primo Trofeo Ragazzi di Val inserito nel calendario Friul Bike I 135 partecipanti hanno dato vita ad un bella e sentita manifestazione. La gara è regolarmente partita anche grazie alla Protezione civile che ha provveduto a tagliare un albero caduto sul percorso durante i temporali della notte precedente. Il tracciato non presentava condizioni difficili nonostante la pioggia caduta. Contemporaneamente su un percorso allestito sul campo sportivo una trentina di bambini si sono cimentati, tra paletti e ostacoli, dando vita al Baby Bike. Al termine sono state distribuite medaglie e borracce per tutti più una lotteria con giocattoli offerti da diversi sponsor. Un risultato soddisfacente che premia il lavoro svolto dal Fbt Farra Bike Team con il prezioso sostegno dell Apd Pro Farra. Un ringraziamento sentito degli organizzatori è stato rivolto a quanti hanno reso possibile la manifestazione, dall amministrazione comunale, alla Provincia, alla sezione carabinieri in congedo di Gradisca, alla Protezione Civile, all Advs e a tutte le associazioni che sono state vicine al Fbt. Un grazie a tutti gli sponsor. Fatto ancor più significativo, tutti i partecipanti donando un euro al momento dell iscrizione hanno aiutato il Centro cultural oficina reciclavel, una struttura brasiliana che si occupa dei bambini delle favelas, diventando anche loro «Ragazzi di Val». (l.m.) Ciclisti «in erba» Taglio medio

8 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 21 RIFIUTI TUTTI I DATI I vertici di Iris soddisfatti: «I cittadini hanno preso coscienza del nuovo sistema di raccolta. I risultati ottenuti ne sono la migliore riprova» Vola la differenziata, raggiunta quota 60,17% Sono Doberdò e Dolegna i paesi dove si ricicla di più. Gorizia recupera sempre più posizioni di FRANCESCO FAIN Trentacinque per cento di raccolta differenziata entro il 2006, 45% entro il 2008, 65% entro il Sono questi gli obiettivi delle amministrazioni comunali nel campo dello smaltimento dei rifiuti previsti dal decreto legislativo della legge 152 del L Isontino rispetta tali parametri? Non solo li rispetta ma li supera ampiamente. Si può proprio dire che la raccolta differenziata - al di là di piccole problematiche operative relative alla raccolta tuttora irrisolte - è stata digerita dalla popolazione isontina. I dati (relativi al 2008) sono contenuti nella relazione previsionale e programmatica della Provincia di Gorizia. Il quadro che delineano è assolutamente positivo perché la differenziata si è attesta sul 60,17%: essendo un dato datato - ma l ultimo disponibile - è chiaro che la percentuale è ulteriormente migliorata con il passare dei mesi. Il Comune più riciclone in assoluto risulta essere quello di Doberdò del Lago (85,12% il risultato incassato a giugno 2008), seguito da Dolegna del Collio (74,78%), Moraro (71,67%), Medea (69,97%) e Farra d Isonzo (69,10%). In coda Gorizia che secondo tale rilevazione aveva raggiunto il 51,81 per cento: con il passare dei mesi, però, la situazione è ulteriormente migliorata se è vero che l assessore comunale all Ambiente Francesco Del Sordi ha dichiarato trionfalmente che, nei primi tre mesi del 2009, la percentuale di raccolta differenziata a Gorizia ha toccato il dato storico di 54,52%. Ma tali dati hanno un valore se viene analizzato il loro andamento storico. E anche in questo caso corre in aiuto la relazione previsionale della Provincia che contiene una serie di statistiche molto interessanti relativamente alla raccolta differenziata. Entriamo nel merito. Se nel 2004 il dato provinciale si attestava al 26,5%, la raccolta differenziata è cresciuta al 42,8% nell anno successivo, al 45% nel 2006, al 56,80 per cento del «Nel corso del 2005/2007 la gestione dei rifiuti - si legge nel documento di bilancio dell ente guidato da Enrico Gherghetta - è cambiata profondamente nella provincia di Gorizia che fino all avvio del nuovo sistema di raccolta differenziata spinta domiciliare applicava un sistema di raccolta aggiuntivo in cui, oltre al circuito stradale per l asporto dei rifiuti urbani indifferenziati, si aggiungevano ulteriori circuiti di raccolta caratterizzati per diverse metodologie a seconda del materiale raccolto». I vertici Iris, in tempi non sospetti, si rallegrarono per questo risultato. «La gente prende coscienza e si adegua al nuovo tipo di raccolta. Più materiale riusciamo a togliere dal sistema di smaltimento meglio è per l ambiente». Apertura

9 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 22 Fabbro: «Nell ex caserma di Farra sorgerà un centro commerciale» Il sindaco: «Il Comune chiederà al Demanio laproprietàdi tuttii 12mila500metriquadrati» di MATTEO FEMIA FARRA Nell ex caserma di Farra sorgerà un area commerciale. È questo il progetto dell amministrazione comunale per la parte di sito attualmente già in possesso del Comune. Un idea, quella di adibire la zona a servizi di tipo commerciale, condivisa dalla precedente giunta Fabbro senior e portata ora avanti dalla nuova maggioranza guidata da Fabbro junior. L intero sito infatti, di metri quadrati, non è stato consegnato del tutto nelle mani del Comune, che possiede la titolarità di poco più della metà dell area: metri quadrati. E quindi è solo per questa porzione di caserma che le due «L imprenditore che investirà dovrà assumersi anche il costo per la bonifica dell amianto» amministrazioni comunali succedutesi in questi anni (quella di Maurizio Fabbro fino a pochi giorni fa e appunto quella appena nominata dal nuovo sindaco Alessandro Fabbro) hanno potuto fare dei ragionamenti: «Nelle mani del Demanio spiega il sindaco Fabbro c è infatti ancora una buona porzione dell intera area, che comprende le palazzine degli alloggi militari. Ci è stato detto che quegli immobili non si possono alienare perché di fatto possono essere ancora trasformati in appartamenti per ufficiali. I 5 mila metri quadrati di proprietà del demanio militare dunque non vedranno nessuna modifica almeno a breve tempo continua Fabbro ma credo che l Esercito difficilmente riuscirà a rimettere in sesto strutture talmente fatiscenti. Il mio impegno quindi è quello di chiedere al ministero della Difesa la cessione totale della struttura nelle mani del Comune». Anche perché, come rimarca Fabbro, un progetto per il futuro c è già: «La precedente amministrazione comunale voleva realizzare un area commerciale ma non ci sono però le necessarie risorse per bonificarla dall amianto presente. Ecco perché è stata pensata una soluzione che possa risolvere in tempi brevi il problema: sarà pubblicato un bando pubblico ed il privato che si aggiudicherà il diritto di intervenire in loco dovrà nello stesso tempo assumersi anche l onere di bonificare l area dall amian- 1/2 Apertura

10 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 22 Due immagini della caserma dismessa di Farra. Sotto, la copertura in eternit (foto Bumbaca) to presente». Fabbro in chiusura fa anche un ulteriore promessa: «Entro la fine di questo mio mandato tutta la parte già in possesso del Comune sarà bonificata. La mia preoccupazione maggiore infatti non riguarda la fetta di caserma già nelle nostre mani, ma tocca invece i 5 mila metri quadrati ancora di proprietà del demanio militare: quelle palazzine così decrepite sono davvero un pugno nell occhio per chi transita nei paraggi della struttura e l idea che possano rimanere in quelle condizioni ancora per lunghissimo tempo mi dispiace molto. Il rischio che l Esercito non metta più mano alla struttura è forte, e proprio per questo è interesse nostro chiedere la cessione dell intera area dalle mani del demanio militare alle nostre». 2/2 Apertura

11 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Agenda e Taccuino pagina 25 FESTEGGIATO IL TRAGUARDO Ronchi, il baseball da 50 anni è sport e scuola di vita Incontro farcito da ricordi ma con lo sguardo al futuro Un occasione per ritrovare vecchi amici. Per rinverdire vecchi ricordi, simpatici aneddoti, per ricordare chi non c è più, ma anche per parlare del futuro. È stato tutto questo, ma non solo, la festa che, l altra sera allo stadio Enrico Gaspardis, è stata organizzata dai New Black Panthers per i 50 anni del baseball a Ronchi dei Legionari. E per questo appuntamento sono arrivati in tanti, molti dei fondatori, nel 1959, dei Black Panthers, giocatori di ieri e di oggi, tecnici, dirigenti, ma anche ospiti e presidenti di società della regione. Una festa che ha coinvolto tutti e che ha avuto quali momenti clou la consegna di un riconoscimento ad Alberto Calligaris, primo presidente, a soli 17 anni, delle pantere nere e lo scoprimento di una targa con la quale sono stati ricordati tutti coloro che, a diverso titolo, hanno contribuito alla nascita ed alla crescita di questo sport in città. E stato il presidente dei New Black Panthers, Luca Perrino, a sottolineare il lavoro svolto dai suoi predecessori e la volontà di tenere sempre accesi i legami con il passato per costruire il futuro. Quindi il sindaco Roberto Fontanot ha ricordato il suo passato da giocatore ed il presidente della Provincia, Enrico Gherghetta, assieme all assessore allo sport, Sara Vito, ha voluto esprimere il massimo interesse per quelli che sono i progetti che riguardano il potenziamento dello stadio, tra cui la nuova tribuna per il settore giovanile. Giorgio Brandolin, nella duplice veste di consigliere regionale e di presidente provinciale del Coni, ha spronato i genitori ad essere vicini al mondo dello sport, mentre il presidente regionale della Fibs, Marcello Massa, ha ricordato la volontà di creare proprio a Ronchi dei Legionari la nuova accademia regionale del baseball. Alberto Calligaris ha ricevuto la stima e l affetto dei suoi ex compagni, mentre riconoscimenti sono andati anche a Mario Iovino, uno dei fondatori giunto appositamente da Roma per questa festa, a Davide Gaspardis, fratello di quell Enrico al quale è stato dedicato lo stadio ed a Felice Giacconi, presidente negli anni d oro del baseball ronchese, amato e stimato a tutti. Ma accanto a loro tanti volti noti, come il capitano, quel Renzo Ulian al quale è stato dato il compito di scoprire la targa che ricorda tutti i protagonisti di questa lunga avventura. Cinquant anni sono molti, ma il compleanno è stato vissuto non come un traguardo, ma come una tappa dalla quale partire per una nuova avventura sempre nell affascinante mondo del batti e corri. Magari anche con tante soddisfazioni agonistiche. 1/2 Apertura

12 21 GIU 2009 Il Piccolo Gorizia Agenda e Taccuino pagina 25 Alcuni momenti della bella festa con la quale è stato celebrato il cinquantesimo anniversario della nascita del baseball a Ronchi dei Legionari (Foto Altran) 2/2 Apertura

13 21 GIU 2009 Il Piccolo Nazionale Cultura e Spettacolo pagina 23 Da Trieste a Gorizia si celebra la Festa Europea della Musica Il Castello di Miramare TRIESTE La Festa Europea della Musica, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, si celebra oggi anche nel Friuli Venezia Giulia. A Trieste, alle 11, si svolgerà, tempo permettendo una Passeggiata musicale nel Parco del Castello di Miramare a cura della Glasbena matica, con concerto finale dell Orchestra di Fisarmoniche Synthesis 4, mentre alle 20 gli allievi del Conservatorio Tartini di Trieste, gruppo d archi, terranno un concerto di musica barocca nella Sala del Trono del Castello. Sempre oggi, alle 20.30, al Museo archeologico di Cividale del Friuli sarà proiettato il cd documentario, con brani di musica medievale, Sulle strade del Patriarcato. Seguirà, alle 21.30, un saggio del Conservatorio Tomadini in omaggio a Haydn. Alle 18, al Museo archeologico nazionale di Aquileia concerto Valentina Pieri trombone basso e Dimitri Candoni pianoforte. Infine, a Gorizia, alle 20.30, ai Musei Provinciali di Borgo Castello si esibiranno i concertisti-insegnanti della Scuola di Musica R. Lipizer. Taglio alto

14 21 GIU 2009 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 8 Il nuovo sindaco, nella prima seduta del consiglio comunale, ha illustrato le linee guida che caratterizzeranno il proprio mandato amministrativo «Lavoreremo per il bene di Mariano e Corona» Cristina Visintin ringrazia gli elettori: completeremo le opere già cominciate e finanziate MARIANO. «Ringrazio gli elettori per la fiducia che mi è stata accordata,augurounbuonlavoroatuttiiconsiglierielettieauspico che vi sia uno spirito di collaborazione e la massima disponibilità e impegno da parte di tutti per fare insieme il bene delle comunità di MarianoeCoronaedarelerispostea tuttele esigenzedeicittadini». Con queste parole il nuovosindacodimarianocristina Visintin ha aperto il suo primo consiglio comunale avviando il proprio mandato amministrativo. I primi duepuntiall ordinedelgiorno riguardavano la convalida degli eletti nelle ultime elezioni e il giuramento. Con questi atti il consiglio è diventato operativo. La Visintin ha illustrato poi le linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzarenelcorsodelmandato.partendodaun attenta valutazione del bilancio, la Visintin intende nel campo delleoperepubblicheportare a termine gli interventi già progettati e finanziati. Per quanto riguarda le nuove opere la Visintin intende realizzare i parcheggi nel cimitero a Corona, nel campo di calcio a Mariano e nella zona industriale e sistemare l area ricreativa e sportiva in prossimità della palestra. Questiinterventihannobisogno dei finanziamenti. Con la Regione e la Provincia si cercherà finalmente di trovare soluzione al by-pass di Mariano. L interesse dell Amministrazionesaràfocalizzata poi sul campo socioassistenziale, sul mondo del lavoro e della scuola e un attenzione particolare sarà rivolta alle associazioni e alle loro attività. Il sindaco ha successivamente comunicato i componenti della giunta comunale e le loro relative deleghe. Lucio Fedele sarà assessore ai lavori pubblici, all edilizia e all urbanistica e ricoprirà la carica di vice sindaco. Luca Sartori sarà l assessore al bilancio e all assistenza. In chiusura di seduta la Bevilacqua ha chiesto chiarimenti in merito al nuovo parcheggio di via Roma. Ha domandato perché non è stato utilizzato un impianto di illuminazione di tipo fotovolatico che permettesse un significativo risparmioenergeticoeharilevatopoiunerrorenellalettera che la Visintin ha consegnato alla vigilia del voto alle famiglie di Mariano e Corona in cui era riportato che Poste italianespa era l ente che da sempre autorizza l accensione di qualsiasi punto di illuminazione pubblica.inrealtàcomehasottolineato anche la segretaria si trattava del ministero delle poste. La Visintin per quanto riguarda l impianto di illuminazione ha sottolineato ripercorrendo le fasi del progetto che i contributi relativi al parcheggio non permettevano di destinare i finanziamenti per l impianto fotovoltaico. Marco Silvestri Spalla destra

15 21 GIU 2009 Messaggero Veneto Pordenone Cronaca pagina 2 Incontro martedì nell ex convento di San Francesco: si parlerà di Aree di confine e patrimonio culturale LaSocietàitalianaperlaProtezione dei beni culturali (Sipbc) privilegia la diffusione, attraversoconvegni,dibattiti,seminari,in sinergiacon analoghiorganismie riferimenti istituzionali, dei principie delle norme relative alla tutela dei beni culturali da qualsiasirischio,siaintempodipaceche di guerra, secondo il diritto interno ed internazionale, convenzionale e consuetudinario. In tale ottica ha pianificato il XIII convegno internazionale sul tema: Aree di confine. Cooperazione nella tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, che si terrà in Friuli Venezia Giulia da domani al 27 giugno Il confronto vuole porre l accento sulla diversità delle espressioni culturali, quali eredità comune dell umanità, e sulla necessità di unapolitica culturaleche miri alla relativa protezione, valorizzazione e promozione. La regione, che svolge un ottimo ruolo di confinefrapopolieculture,haadottato varie iniziative legislative, anche per una collaborazione transfrontaliera e trasnazionale, allo scopo di valorizzare la diversità delle componenti culturali, tecnicheelinguistichenellaconvinzione, pienamente condivisa, che la relativaarmoniaproducaricchezzapertutti.taleproblematicaverrà sviluppata da professori universitarinazionalieinternazionali, funzionari del ministero per i Beni e le attività culturali, della Regione e dell Arma dei carabinieri, da rappresentanti dell Iccrom, dell Icomos e della Società filologica friulana, dalla Società austriacaperlaprotezionedeibeniculturaliedaesponentidilocali organismi culturali. Il convegno avrà carattere itinerante: domani a Udine, alle 9.30 presso la sala del consiglio provinciale saranno aperti i lavorisul patrimonio materialeeimmateriale e attività culturali congiunte nelle aree di confine. iniziativeedesperienzedicollaborazione. Martedì a Pordenone, alle 9.30, nell ex Convento, si dibatteràilproblemadella ricercaeformazionenelleareedi confineper la conoscenza, la protezione e la valorizzazionedelpatrimonioculturale: la cooperazione internazionale. Il convegno sarà moderato dal giornalista Stefano Polzot. Si continua il 24 in Comune a Cividale, dove interverrà il sottosegretario di Stato del ministero della Cultura della Slovenia, Silvester Gaberscek; si proseguirà il 26 giugno a Gorizia, dopo l omaggio al sacrario di Redipuglia, in Provincia. Il 27 a Trieste, all auditorium Allianz, interverrà il sottosegretario del ministero per i Beni e le attività culturali, FrancescoMaria Giro, su strumenti giuridici, giudiziari, tecnologici e di governo per la tutela delpatrimonio culturale locale e dei paesi confinanti, sulle azionipossibilie sui problemi aperti per la cooperazione. Taglio medio

16 21 GIU 2009 Messaggero Veneto Pordenone Provincia pagina 12 L evento Le immagini del Craf incantano Lubiana SPILIMBERGO. Prosegue con successo Sguardi, la fotografia del Novecento in FriulienellaVeneziaGiulia,rassegnafotografica transfrontaliera promossa dal Craf erealizzatad intesaconl Ambasciataitaliana in Slovenia, l istituto italiano di Cultura, il Comune e la Provincia di Udine, l ecomuseo Lis Aganis, l Asdi coltello di Maniago, econcollaborazione delleprovincedigorizia,pordenoneetrieste.inauguratail2giugno, è allestita al museo etnografico nazionale della Slovenia, a Lubiana (nella foto). Come ha sottolineato all inaugurazione, Renzo Francesconi, nella duplice veste di sindacodi Spilimbergo e presiente del Centrodiricercaedarchiviazionedellafotografia «la mostra, frutto di molteplici sinergie, sipresentaqualeomaggio irrinunciabileall artedellanostraregione.guidaunpercorsorivoltoalrecupero diunacoscienza territoriale». Le 145immagini in mostraprovengono dagli archivi del Craf, dai civici musei di Udine e da altre istituzioni pubbliche e private. Nei giorni scorsi la rassegna è stata visitatadalpresidentedellarepubblicaslovena, Danilo Türk. Il presidente ha dimostratosoddisfazioneperlasceltaiconografica proposta dai curatori della mostra,walter Liva e Gianfranco Ellero affermando che «la fotografia è un legante naturale e di fatto ha costitituito una prima piattaforma culturale sulla quale poter pensare ad una progrettualitàfutura:ilsodaliziochehapresoformaconlarassegnanonpuòchecrescere secondo direttrici di qualità e fattiva collaborazione». (g.z.) Spalla sinistra

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING per bambini di 4-6 anni di CRISTINA RUINI Esperienze di gioco-orienteering svolte nell anno scolastico 2009-2010 alla scuola d infanzia di Longera (Trieste) Questa è una raccolta

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI. Elena Pezzetta ARPA FVG Laboratorio Unico Multisito Anna Lutman Laboratorio Unico Multisito - Udine

QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI. Elena Pezzetta ARPA FVG Laboratorio Unico Multisito Anna Lutman Laboratorio Unico Multisito - Udine AMBIENTE, SALUTE E QUALITÀ DELLA VITA 148 QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI La maggior parte dei grandi acquedotti attingono e distribuiscono acqua di elevata qualità (nitrati inferiori a 10 mg/l). Solo alcune

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO REPORTAGE/Nuove sfde Israele che pedala UN MAR MORTO PiENO di vita 74 bambini, donne, professionisti: tutti insieme per provare il fascino di viaggiare in bici attraverso un deserto unico, con partenza

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 -- selezioni nazionali per il Sziget Festival 2015 di Budapest (HU) e per l Home Festival 2015 di Treviso -- La selezione denominata SZIGET

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE

IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE IL GOVERNO SIA ALL ALTEZZA DELLA SFIDA DEL GREEN DEAL LA CURA DA CAVALLO STA UCCIDENDO IL MINISTERO DELL AMBIENTE Il dibattito nel nostro Paese da tempo rincorre le emergenze istituzionali, economiche,

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Beni pubblici e analisi costi benefici

Beni pubblici e analisi costi benefici Beni pubblici e analisi costi benefici Arch. Laura Gabrielli Valutazione economica del progetto a.a. 2005/06 Economia pubblica L Economia pubblica è quella branca della scienza economica che spiega come

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari Proposta nr. 113 del 08/07/2011 - OGGETTO: mostra «FOTOGRAFIA E RISORGIMENTO. TESORI DEI GRANDI MUSEI ITALIANI». Spese per fornitura di immagini digitali. Assunzione impegno di spesa. I L F U N Z I O N

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli