Stagione Sportiva 2017/2018. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini. Regolamenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stagione Sportiva 2017/2018. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini. Regolamenti"

Transcript

1 Stagione Sportiva 2017/2018 Tornei Provinciali BresciaOggi Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini Regolamenti BRESCIA, 28 AGOSTO 2017

2 REGOLAMENTO CATEGORIA JUNIORES ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società Unitas Coccaglio indice ed organizza per la categoria Juniores un Torneo a carattere provinciale denominato Trofeo Bresciaoggi, che si disputerà durante la stagione calcistica ART. 2 ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria Juniores, regolarmente tesserati F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso nati dal fino al compimento anagrafico del 15 anno di età. E consentito impiegare fino ad un massimo di TRE fuori quota nati dal 01/01/1998 per le squadre partecipanti ai campionati Juniores Regionali A e B e QUATTRO fuori quota nati dal 01/01/1997 per le squadre partecipanti al campionato Juniores Provinciale.

3 ART. 4 PRESTITI Non è consentito il ricorso a prestiti. ART. 5 ELENCHI GIOCATORI Nella distinta da presentare all arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di 18 giocatori. ART. 6 SOSTITUZIONI Sono consentite n. 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. ART. 7 SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone.

4 ART. 8 FORMULA DEL TORNEO La formula prevista dal Torneo è la seguente: Le squadre partecipanti si incontreranno tra di loro secondo la formula dei gironi composti da tre o quattro squadre (Fase eliminatoria). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (rigori dei quali si terrà conto solo in caso di parità di punti tra le squadre al termine del girone i rigori non contano in caso di differenza reti). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara. Le 32 squadre che passeranno il turno (le prime di ogni girone della fase eliminatoria e le migliori seconde) si incontreranno, previo sorteggio, che sarà effettuato ad ogni turno, con incontri di sola andata (Sedicesimi, Ottavi, Quarti, Semifinali e finale). PIAZZAMENTO DELLE MIGLIORI SECONDE CLASSIFICATE Dato che alcuni gironi hanno una squadra in più rispetto ad altri (4), le partite contro le squadre classificatesi al 4 posto dei gironi non sono valide per il conteggio dei punti per le migliori seconde. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Giocherà in casa la Società appartenente al campionato provinciale o, nel caso di incontro tra due Società appartenenti allo stesso tipo di campionato (provinciale o regionale), in casa della Società prima estratta, o, per motivi logistici, in casa della Società dotata di campo con impianto di illuminazione.

5 ART. 9 CLASSIFICHE Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: - 3 punti per la vittoria; - 1 punti in caso di parità; - 0 punti in caso di sconfitta. In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre al termine del girone, per determinare l ordine di classifica si terrà conto nell ordine: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; - dei punti conseguiti negli incontri diretti; a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; - del maggior numero di reti segnate in tutti gli incontri del girone; - del minor numero di reti subite in tutti gli incontri del girone; - del sorteggio. In caso di parità di punteggio fra due squadre valgono i criteri in ordine elencati: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore ART. 10 TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 45 min. ciascuno Le partite si giocano 11 > 11 su campo omologato. In caso di sospensione della gara, qualora il G.S. dovesse decretarne la ripetizione, verranno giocati solo gli effettivi minuti di gioco mancanti. ART. 11 CALCI DI RIGORE (PREVISTI NELLA FASE ELIMINATORIA E NEI SEDICESIMI, OTTAVI, QUARTI, SEMIFINALI E FINALE) In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara.

6 ART. 12 Non previsti. TEMPI SUPPLEMENTARI ART. 13 ARBITRI Le gare del Torneo saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A. ART. 14 DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione di Brescia. Rinuncia a gare Nel caso in cui una Società rinunci per qualsiasi motivo alla disputa di una gara saranno applicate nei suoi confronti le sanzioni di cui all'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per punto di penalità). Inoltre la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione ed a suo carico saranno applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Esecuzione delle sanzioni I provvedimenti disciplinari adottati dagli Organi di Giustizia Sportiva competenti, relativi alle gare del Torneo, che comportino la sanzione della squalifica per una o più giornate nei confronti dei calciatori, devono essere scontati solo ed esclusivamente nell ambito delle gare interessanti la manifestazione stessa. Nell ipotesi di squalifica a tempo, la sanzione inflitta dovrà essere scontata, per il periodo di incidenza, nell ambito dell attività ufficiale della Società con la quale risulta essere tesserato il calciatore. ART. 15 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI E previsto l automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità: il giocatore espulso durante una gara ed Il giocatore che nel corso del Torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara non potrà partecipare alla gara successiva, salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo; su declaratoria del Giudice Sportivo.

7 ART. 16 RECLAMI La disciplina della competizione è demandata agli Organi Disciplinari della Delegazione di Brescia. Considerato che la manifestazione è caratterizzata da articolazioni che prevedono uno svolgimento rapido, ai fini della disciplina sportiva si applicano le disposizioni generali del Codice di Giustizia Sportiva e non quelle previste per le attività che si svolgono in ambito regionale di cui agli articoli 44, 45, e 46 del medesimo Codice. Ciò premesso, dovranno essere osservate le seguenti modalità e procedure: - le decisioni di carattere tecnico, adottate dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia in relazione al risultato delle gare, sono inappellabili; - i provvedimenti disciplinari sono appellabili in secondo ed ultimo grado dinanzi alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L.; - le tasse reclamo sono fissate in Euro 100,00 per i reclami proposti al Giudice Sportivo e in Euro 170,00 per quelli proposti alla Commissione Disciplinare; - gli eventuali reclami, anche quelli relativi alla posizione irregolare dei calciatori che hanno preso parte a gare, debbono essere preannunciati, telegraficamente o a mezzo telefax, entro le ore 12 del giorno successivo alla gara e le relative motivazioni debbono essere inviate, a mezzo telefax, entro lo stesso termine al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia e contestualmente alla Società controparte. Eventuali controdeduzioni della Società controparte dovranno pervenire, con lo stesso mezzo, entro le ore dello stesso giorno al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia che decide, nel merito, in prima e definitiva istanza. Gli eventuali reclami avverso i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia (esclusi quelli di carattere tecnico) devono pervenire alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L., a mezzo telefax, entro e non oltre le ore del giorno successivo alla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale contenente i provvedimenti che si intendono impugnare. Limitatamente alla gara di finale, gli eventuali reclami dovranno essere preannunciati per iscritto all'arbitro entro il termine di 30 minuti successivi alla conclusione della gara e le motivazioni rimesse al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia entro un'ora dal termine delle gare stesse;

8 ART. 17 ASSICURAZIONI E responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L organizzazione del torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa. ART. 18 NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali in quanto compatibili.

9 CALCIO GHEDI REGOLAMENTO CATEGORIA ALLIEVI ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società Calcio Bassa Bresciana indice ed organizza per la categoria Allievi un Torneo a carattere provinciale denominato Trofeo Bresciaoggi, che si disputerà durante la stagione calcistica ART. 2 ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria Allievi, regolarmente tesserati F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso nati nel 2001 e 2002 fino al compimento anagrafico del 14 anno di età. ART. 4 PRESTITI Non è consentito il ricorso a prestiti.

10 ART. 5 ELENCHI GIOCATORI Nella distinta da presentare all arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di 18 giocatori. ART. 6 SOSTITUZIONI Sono consentite n. 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. ART. 7 SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone.

11 CALCIO GHEDI ART. 8 FORMULA DEL TORNEO La formula prevista dal Torneo è la seguente: Le squadre partecipanti si incontreranno tra di loro secondo la formula dei gironi composti da tre o quattro squadre (Fase eliminatoria). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (rigori dei quali si terrà conto solo in caso di parità di punti tra le squadre al termine del girone i rigori non contano in caso di differenza reti). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara. Le 32 squadre che passeranno il turno (le prime di ogni girone della fase eliminatoria e le migliori seconde) si incontreranno, previo sorteggio, che sarà effettuato ad ogni turno, con incontri di sola andata (Sedicesimi, Ottavi, Quarti, Semifinali e finale). PIAZZAMENTO DELLE MIGLIORI SECONDE CLASSIFICATE Dato che alcuni gironi hanno una squadra in più rispetto ad altri (4), le partite contro le squadre classificatesi al 4 posto dei gironi non sono valide per il conteggio dei punti per le migliori seconde. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Giocherà in casa la Società appartenete al campionato provinciale o, nel caso di incontro tra due Società appartenenti allo stesso tipo di campionato (provinciale o regionale), in casa della Società prima estratta, o, per motivi logistici, in casa della Società dotata di campo con impianto di illuminazione.

12 CALCIO GHEDI ART. 9 CLASSIFICHE Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: - 3 punti per la vittoria; - 1 punti in caso di parità; - 0 punti in caso di sconfitta. In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre al termine del girone, per determinare l ordine di classifica si terrà conto nell ordine: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; - dei punti conseguiti negli incontri diretti; a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; - del maggior numero di reti segnate in tutti gli incontri del girone; - del minor numero di reti subite in tutti gli incontri del girone; - del sorteggio. In caso di parità di punteggio fra due squadre valgono i criteri in ordine elencati: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; ART. 10 TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 40 min. ciascuno Le partite si giocano 11 > 11 su campo omologato In caso di sospensione della gara, qualora il G.S. dovesse decretarne la ripetizione, verranno giocati solo gli effettivi minuti di gioco mancanti. ART. 11 CALCI DI RIGORE (PREVISTI NELLA FASE ELIMINATORIA E NEI SEDICESIMI, OTTAVI, QUARTI, SEMIFINALI E FINALE) In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara.

13 CALCIO GHEDI ART. 12 TEMPI SUPPLEMENTARI Non previsti ART. 13 ARBITRI Le gare del Torneo saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A. ART. 14 DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della delegazione di Brescia Rinuncia a gare Nel caso in cui una Società rinunci per qualsiasi motivo alla disputa di una gara saranno applicate nei suoi confronti le sanzioni di cui all'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per 0-3 e 1 punto di penalità). Inoltre la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione ed a suo carico saranno applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Esecuzione delle sanzioni I provvedimenti disciplinari adottati dagli Organi di Giustizia Sportiva competenti, relativi alle gare del Torneo, che comportino la sanzione della squalifica per una o più giornate nei confronti dei calciatori, devono essere scontati solo ed esclusivamente nell ambito delle gare interessanti la manifestazione stessa. Nell ipotesi di squalifica a tempo, la sanzione inflitta dovrà essere scontata, per il periodo di incidenza, nell ambito dell attività ufficiale della Società con la quale risulta essere tesserato il calciatore. ART. 15 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI E previsto l automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità: il giocatore espulso durante una gara ed Il giocatore che nel corso del Torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara non potrà partecipare alla gara successiva, salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo; su declaratoria del Giudice Sportivo.

14 ART. 16 RECLAMI La disciplina della competizione è demandata agli Organi Disciplinari della Delegazione di Brescia. Considerato che la manifestazione è caratterizzata da articolazioni che prevedono uno svolgimento rapido, ai fini della disciplina sportiva si applicano le disposizioni generali del Codice di Giustizia Sportiva e non quelle previste per le attività che si svolgono in ambito regionale di cui agli articoli 44, 45, e 46 del medesimo Codice. Ciò premesso, dovranno essere osservate le seguenti modalità e procedure: - le decisioni di carattere tecnico, adottate dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia in relazione al risultato delle gare, sono inappellabili; - i provvedimenti disciplinari sono appellabili in secondo ed ultimo grado dinanzi alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L.; - le tasse reclamo sono fissate in Euro 100,00 per i reclami proposti al Giudice Sportivo e in Euro 170,00 per quelli proposti alla Commissione Disciplinare; - gli eventuali reclami, anche quelli relativi alla posizione irregolare dei calciatori che hanno preso parte a gare, debbono essere preannunciati, telegraficamente o a mezzo telefax, entro le ore 12 del giorno successivo alla gara e le relative motivazioni debbono essere inviate, a mezzo telefax, entro lo stesso termine al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia e contestualmente alla Società controparte. Eventuali controdeduzioni della Società controparte dovranno pervenire, con lo stesso mezzo, entro le ore dello stesso giorno al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia che decide, nel merito, in prima e definitiva istanza. Gli eventuali reclami avverso i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia (esclusi quelli di carattere tecnico) devono pervenire alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L., a mezzo telefax, entro e non oltre le ore del giorno successivo alla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale contenente i provvedimenti che si intendono impugnare. Limitatamente alla gara di finale, gli eventuali reclami dovranno essere preannunciati per iscritto all'arbitro entro il termine di 30 minuti successivi alla conclusione della gara e le motivazioni rimesse al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia entro un'ora dal termine delle gare stesse; ART. 17 ASSICURAZIONI E responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L organizzazione del torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa. ART. 18 NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali in quanto compatibili e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso. CALCIO GHEDI

15 AC ORATORIO LOGRATO REGOLAMENTO CATEGORIA GIOVANISSIMI ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto indice ed organizza per la categoria Giovanissimi un Torneo a carattere provinciale denominato Trofeo BresciaOggi, che si disputerà durante la stagione calcistica ART. 2 ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria Giovanissimi, regolarmente tesserati F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso nati nel 2003 e nel 2004 fino al compimento anagrafico del 12 anno di età. ART. 4 PRESTITI Non è consentito il ricorso a prestiti.

16 ART. 5 ELENCHI GIOCATORI Nella distinta da presentare all arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di 18 giocatori. ART. 6 SOSTITUZIONI Sono consentite n. 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. ART. 7 SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone.

17 AC ORATORIO LOGRATO ART. 8 FORMULA DEL TORNEO La formula prevista dal Torneo è la seguente: Le squadre partecipanti si incontreranno tra di loro secondo la formula dei gironi composti da tre o quattro squadre (Fase eliminatoria). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (rigori dei quali si terrà conto solo in caso di parità di punti tra le squadre al termine del girone i rigori non contano in caso di differenza reti). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara. Le 32 squadre che passeranno il turno (le prime di ogni girone della fase eliminatoria e le migliori seconde) si incontreranno, previo sorteggio, che sarà effettuato ad ogni turno, con incontri di sola andata (Sedicesimi, Ottavi, Quarti, Semifinali e finale). PIAZZAMENTO DELLE MIGLIORI SECONDE CLASSIFICATE Dato che alcuni gironi hanno una squadra in più rispetto ad altri (4), le partite contro le squadre classificatesi al 4 posto dei gironi non sono valide per il conteggio dei punti per le migliori seconde. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Giocherà in casa la Società appartenete al campionato provinciale o, nel caso di incontro tra due Società appartenenti allo stesso tipo di campionato (provinciale o regionale), in casa della Società prima estratta, o, per motivi logistici, in casa della Società dotata di campo con impianto di illuminazione..

18 AC ORATORIO LOGRATO ART. 9 CLASSIFICHE Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: - 3 punti per la vittoria; - 1 punti in caso di parità; - 0 punti in caso di sconfitta. In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre al termine del girone, per determinare l ordine di classifica si terrà conto nell ordine: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; - dei punti conseguiti negli incontri diretti; a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; - del maggior numero di reti segnate in tutti gli incontri del girone; - del minor numero di reti subite in tutti gli incontri del girone; - del sorteggio. In caso di parità di punteggio fra due squadre valgono i criteri in ordine elencati: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; ART. 10 TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 35 min. ciascuno Le partite si giocano 11 > 11 su campo omologato In caso di sospensione della gara, qualora il G.S. dovesse decretarne la ripetizione, verranno giocati solo gli effettivi minuti di gioco mancanti. ART. 11 CALCI DI RIGORE (PREVISTI NELLA FASE ELIMINATORIA E NEI SEDICESIMI, OTTAVI, QUARTI, SEMIFINALI E FINALE) In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara.

19 AC ORATORIO LOGRATO ART. 12 Non previsti TEMPI SUPPLEMENTARI ART. 13 ARBITRI Le gare del Torneo saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A. ART. 14 DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della delegazione di Brescia Rinuncia a gare Nel caso in cui una Società rinunci per qualsiasi motivo alla disputa di una gara saranno applicate nei suoi confronti le sanzioni di cui all'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per 0-3 e 1 punto di penalità). Inoltre la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione ed a suo carico saranno applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Esecuzione delle sanzioni I provvedimenti disciplinari adottati dagli Organi di Giustizia Sportiva competenti, relativi alle gare del Torneo, che comportino la sanzione della squalifica per una o più giornate nei confronti dei calciatori, devono essere scontati solo ed esclusivamente nell ambito delle gare interessanti la manifestazione stessa. Nell ipotesi di squalifica a tempo, la sanzione inflitta dovrà essere scontata, per il periodo di incidenza, nell ambito dell attività ufficiale della Società con la quale risulta essere tesserato il calciatore. ART. 15 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI E previsto l automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità: il giocatore espulso durante una gara ed Il giocatore che nel corso del Torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara non potrà partecipare alla gara successiva, salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo; su declaratoria del Giudice Sportivo.

20 ART. 16 RECLAMI La disciplina della competizione è demandata agli Organi Disciplinari della Delegazione di Brescia. Considerato che la manifestazione è caratterizzata da articolazioni che prevedono uno svolgimento rapido, ai fini della disciplina sportiva si applicano le disposizioni generali del Codice di Giustizia Sportiva e non quelle previste per le attività che si svolgono in ambito regionale di cui agli articoli 44, 45, e 46 del medesimo Codice. Ciò premesso, dovranno essere osservate le seguenti modalità e procedure: - le decisioni di carattere tecnico, adottate dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia in relazione al risultato delle gare, sono inappellabili; - i provvedimenti disciplinari sono appellabili in secondo ed ultimo grado dinanzi alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L.; - le tasse reclamo sono fissate in Euro 100,00 per i reclami proposti al Giudice Sportivo e in Euro 170,00 per quelli proposti alla Commissione Disciplinare; - gli eventuali reclami, anche quelli relativi alla posizione irregolare dei calciatori che hanno preso parte a gare, debbono essere preannunciati, telegraficamente o a mezzo telefax, entro le ore 12 del giorno successivo alla gara e le relative motivazioni debbono essere inviate, a mezzo telefax, entro lo stesso termine al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia e contestualmente alla Società controparte. Eventuali controdeduzioni della Società controparte dovranno pervenire, con lo stesso mezzo, entro le ore dello stesso giorno al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia che decide, nel merito, in prima e definitiva istanza. Gli eventuali reclami avverso i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia (esclusi quelli di carattere tecnico) devono pervenire alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L., a mezzo telefax, entro e non oltre le ore del giorno successivo alla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale contenente i provvedimenti che si intendono impugnare. Limitatamente alla gara di finale, gli eventuali reclami dovranno essere preannunciati per iscritto all'arbitro entro il termine di 30 minuti successivi alla conclusione della gara e le motivazioni rimesse al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia entro un'ora dal termine delle gare stesse; ART. 17 ASSICURAZIONI E responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L organizzazione del torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa. ART. 18 NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali in quanto compatibili e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso. AC ORATORIO LOGRATO

21 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO FAIR PLAY CATEGORIA ESORDIENTI 9v9 ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per gli Esordienti a 9 Puri il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO FAIR PLAY BRESCIAOGGI MEMORIAL CESARE PRANDELLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. Art. 2 : ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 : CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il torneo è riservato a calciatori della categoria Esordienti regolarmente tesserati per la F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso. Nati dal 1/1/2005 al 31/12/2005. E concessa la possibilità di utilizzare n 3 calciatori appartenenti alla fascia d età immediatamente inferiore, ovvero nati dal al Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. ART. 4 : PRESTITI Non sono consentiti prestiti. ART. 5 : ELENCHI GIOCATORI Le società partecipanti dovranno predisporre la distinta da presentare all arbitro prima della gara nella quale saranno indicati da un minimo di 14 giocatori fino ad un massimo di 18 giocatori. Tenuto conto delle finalità della manifestazione, si auspica che l elenco sia sempre completo. Il mancato rispetto del numero minimo comporta la perdita dell incontro.

22 ART. 6 : SOSTITUZIONI Le sostituzioni saranno effettuate nel pieno rispetto delle norme di cui al C.U. n. 1 S.G.S. Roma. Tutti i calciatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine della gara, tranne che per validi motivi di salute. Il mancato rispetto comporta la perdita dell incontro. ART. 7 : SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone. ART. 8 : FORMULA DEL TORNEO Il torneo si svolgerà con le seguenti modalità: 1 Turno Fase Eliminatoria a gironi da 3/4/5 squadre - (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir. Indipendentemente dal numero di squadre del girone stesso) 2 Turno Fase Eliminatoria a gironi (4 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) 3 Turno Fase Eliminatoria a gironi (2 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) Finale (fase unica a 4 squadre). ART. 9 : CLASSIFICA Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: 3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio, 0 punti per la sconfitta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione. In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati: esito degli incontri diretti (compresi i calci di rigore) differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti (esclusi i calci di rigore) differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) sorteggio. ART. 10 : TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due (2) tempi della durata di 25 minuti ciascuno. Le partite si giocano 9>9 su campo omologato e porte regolamentari ed utilizzo di palloni n 4.

23 ART. 11 : ARBITRI Le partite saranno arbitrate da tecnici o dirigenti regolarmente tesserati alla F.I.G.C. messi a disposizione dalla squadra ospitante. I rapporti di gara con allegate distinte dei giocatori, devono essere trasmesse alla Delegazione Provinciale di Brescia (Fax ) il giorno stesso della gara. ART. 12 : OBBLIGO D INVIO REFERTI GARA All invio dei referti gara è tenuta la squadra ospitante, questo deve avvenire, visto il carattere a svolgimento rapido della manifestazione, il giorno stesso della gara, qualora il referto non giungesse alla Delegazione sarà dichiarata vincente la squadra ospite. ART. 13 : DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione Provinciale di Brescia. ART. 14 : AUTOMATISMO DELLE SANZIONI L art. 41 comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva non prevede l automatismo delle sanzioni per i calciatori espulsi della categoria Esordienti che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo. ART. 15 : NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione in corso.

24 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO FAIR PLAY CATEGORIA ESORDIENTI 9v9 MISTI ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per gli Esordienti a 9 misti il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO FAIR PLAY BRESCIAOGGI MEMORIAL CESARE PRANDELLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. Art. 2 : ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 : CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il torneo è riservato a calciatori della categoria Esordienti regolarmente tesserati per la F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso. Nati dal 1/1/2005 al 31/12/2006. Possono partecipare coloro che abbiano compiuto il decimo anno di età nel corso dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva (ovvero nati nel 2007, dopo il compimento del 10 anno di età). Alle partite devono prendere parte sempre (cioè essere in campo) almeno 4 giocatori di 11 anni. Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. ART. 4 : PRESTITI Non sono consentiti prestiti. ART. 5 : ELENCHI GIOCATORI Le società partecipanti dovranno predisporre la distinta da presentare all arbitro prima della gara nella quale saranno indicati da un minimo di 14 giocatori fino ad un massimo di 18 giocatori. Tenuto conto delle finalità della manifestazione, si auspica che l elenco sia sempre completo. Il mancato rispetto del numero minimo comporta la perdita dell incontro.

25 ART. 6 : SOSTITUZIONI Le sostituzioni saranno effettuate nel pieno rispetto delle norme di cui al C.U. n. 1 S.G.S. Roma. Tutti i calciatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine della gara, tranne che per validi motivi di salute. Il mancato rispetto comporta la perdita dell incontro. ART. 7 : SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate nell allegato elenco, distinte per girone. ART. 8 : FORMULA DEL TORNEO Il torneo si svolgerà con le seguenti modalità: 1 Turno Fase Eliminatoria a gironi da 3/4/5 squadre - (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir. Indipendentemente dal numero di squadre del girone stesso) 2 Turno Fase Eliminatoria a gironi (4 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) 3 Turno Fase Eliminatoria a gironi (2 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) Finale (fase unica a 4 squadre). ART. 9 : CLASSIFICA Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: 3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio, 0 punti per la sconfitta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione. In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati: esito degli incontri diretti (compresi i calci di rigore) differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti (esclusi i calci di rigore) differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) sorteggio. ART. 10 : TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due (2) tempi della durata di 25 minuti ciascuno. Le partite si giocano 9>9 su campo omologato e porte regolamentari ed utilizzo di palloni n 4. ART. 11 : ARBITRI Le partite saranno arbitrate da tecnici o dirigenti regolarmente tesserati alla F.I.G.C. messi a disposizione dalla squadra ospitante. I rapporti di gara con allegate distinte dei giocatori, devono essere trasmesse alla Delegazione Provinciale di Brescia (Fax ) il giorno stesso della gara.

26 ART. 12 : OBBLIGO D INVIO REFERTI GARA All invio dei referti gara è tenuta la squadra ospitante, questo deve avvenire, visto il carattere a svolgimento rapido della manifestazione, il giorno stesso della gara, qualora il referto non giungesse alla Delegazione sarà dichiarata vincente la squadra ospite. ART. 13 : DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione Provinciale di Brescia. ART. 14 : AUTOMATISMO DELLE SANZIONI L art. 41 comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva non prevede l automatismo delle sanzioni per i calciatori espulsi della categoria Esordienti che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo. ART. 15 : NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione in corso.

27 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO PULCINI 2 ANNO (10 ANNI) A 7 FAUSTO BUFFOLI ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per i Pulcini 2 anno il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO BRESCIAOGGI MEMORIAL FAUSTO BUFFOLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA' Il torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PULCINI 2 Anno regolarmente tesserati nati dal 01/01/2007 fino al 31/12/2007. Potranno essere inseriti in distinta al massimo 3 calciatori che abbiano compiuto il nono anno di età nel corso dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva (ovvero nati nel 2008, dopo il compimento del 9 anno di età). Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al PRESTITI Non sono consentiti prestiti. ELENCHI GIOCATORI Le società partecipanti dovranno predisporre la distinta da presentare all arbitro prima della gara nella quale saranno indicati da un minimo di 12 giocatori fino ad un massimo di 14 giocatori. Tenuto conto delle finalità della manifestazione, si auspica che l elenco sia sempre completo. Il mancato rispetto del numero minimo comporta la perdita dell incontro.

28 SOSTITUZIONI Le sostituzioni saranno effettuate nel pieno rispetto delle norme di cui al C.U. nº 1 del S.G.S. di Roma: tutti i calciatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine del secondo tempo tranne che per validi motivi di salute. FORMULA DEL TORNEO Il torneo si svolgerà con le seguenti modalità: 1 Turno Fase Eliminatoria a gironi da 3/4/5 squadre - (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir. Indipendentemente dal numero di squadre del girone stesso) 2 Turno Fase Eliminatoria a gironi (4 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) 3 Turno Fase Eliminatoria a gironi (2 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) Finale (fase unica a 4 squadre). CLASSIFICHE Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri: 3 punti per la vittoria; 1 punto per il pareggio; 0 punti per la sconfitta. In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati: esito degli incontri diretti; differenza reti sul totale degli incontri disputati; maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati; sorteggio. TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 20 minuti ciascuno 7 contro 7, su campo di dimensioni ridotte, e utilizzo di palloni del nº 4. ARBITRI Le gare saranno arbitrate da Tecnici o Dirigenti regolarmente tesserati dalla F.I.G.C.. In ogni caso i rapporti di gara con allegate le distinte dei giocatori saranno trasmesse a mezzo fax allo alla Delegazione di Brescia entro 3 giorni dalla disputa dell incontro per la necessaria visione del Giudice Sportivo. I REFERTI GARA SONO QUELLI PREVISTI DAL COM 1 DEL S.G.S.

29 Alcune norme applicative del regolamento 1. Falli laterali: I falli laterali andranno battuti tutti con le mani, fatti ripetere ed assegnati all'altra squadra se non battuti correttamente (il passaggio può essere intercettato); Rinvii del portiere: Se il pallone viene rimesso in gioco dopo che la palla è terminata sul fondo, il rinvio può essere fatto con le mani o con i piedi ma in qualsiasi caso il pallone non deve superare la metà campo, altrimenti deve essere ripetuta dal portiere stesso; Se il pallone viene giocato con le mani o con i piedi ad un compagno (sempre e comunque il pallone deve uscire dall'area), il portiere non può più prendere il pallone con le mani ma dovrà usare esclusivamente i piedi; Retropassaggio al portiere: Non è ammesso al portiere di prendere il pallone con le mani se viene effettuato un retropassaggio al portiere (è ammesso il caso in cui il pallone venga toccato dal compagno con la testa o con la coscia); Fuorigioco: Non è previsto il fuorigioco; Porte: Le porte devono avere la misura di 4 x 2 mt; Pallone: Il pallone usato deve essere della misura convenzionale n.4 di cuoio o gomma doppio strato; Campo: Le misure del campo devono essere convenzionalmente di 60 x 40 mt (dovranno essere comunque segnati 2 campi in modo che vengano disputate 2 gare in contemporanea la lunghezza del campo a 7 dovrà corrispondere alla larghezza del campo a 11 su cui si disputano le gare in contemporanea). Deve essere segnata l'area di porta di 8 x 16 mt (anche solo i vertici con un cinesino)

30 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO PULCINI MISTI (9-10 ANNI) A 7 FAUSTO BUFFOLI ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per i Pulcini MISTI il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO BRESCIAOGGI MEMORIAL FAUSTO BUFFOLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA' Il torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PULCINI MISTI regolarmente tesserati nati dal 01/01/2007 fino al 31/12/2008. Possono partecipare all attività della categoria Pulcini coloro che abbiano compiuto l ottavo anno di età (ovvero nati nel 2009, dopo il compimento dell 8 anno di età), purché venga effettuata la sottoscrizione del tesseramento Pulcini per la stessa Società per la quale il giovane è assicurato con la Carta Assicurativa della FIGC. Dovranno essere inseriti in distinta almeno 4 calciatori che abbiano compiuto il nono anno di età nel corso dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva (ovvero nati nel 2008, dopo il compimento del 9 anno di età). Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al PRESTITI Non sono consentiti prestiti.

Stagione Sportiva 2016/2017. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini Regolamenti

Stagione Sportiva 2016/2017. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini Regolamenti Federazione Italiana Giuoco Calcio Delegazione Provinciale di Brescia Via Bazoli, 6 (Centro San Filippo) - 25127 BRESCIA Tel. 030 310491 - Fax 030 310470 Fax Giudice Sportivo 030 3730716 Sito Internet:

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI

REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI 16/17 REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice ed organizza un torneo

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP Organizzato dalla Svolgimento 25 aprile 2016 presso lo Stadio Comunale Flavio Mariotti di Santa Sabina - Perugia Stagione Sportiva 2015/2016

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2016/2017 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti Regolamento generale della manifestazione La Società in collaborazione con l A.S.D. Memorial Caminiti indice ed organizza il torneo a carattere provinciale denominato: 9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile

Dettagli

MEMORIAL RENATO FAITELLA

MEMORIAL RENATO FAITELLA MEMORIAL RENATO FAITELLA ART. 1 ORGANIZZAZIONE L A.S.D S.G.S Spes Artiglio indice ed organizza un torneo a carattere regionale denominato MEMORIAL RENATO FAITELLA che si disputerà dal 28 dicembre 2015

Dettagli

Winter Cup 2014/15 - Regolamento

Winter Cup 2014/15 - Regolamento Winter Cup 2014/15 - Regolamento G.S. Mercury e U.S. Audace Academy In collaborazione con A.I.C.S. Presentano il Torneo Giovanile di Calcio a 7 WINTER CUP S.S. 2014 2015 Parma (PR) Strada Cavagnari Campo

Dettagli

CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO

CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO 1 T0RNEO A COLORI DI CALCIO GIOVANILE CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO Categoria PICCOLI AMICI 2008/09 PICCOLI AMICI 2008/2009 ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società A.S.D. SPOLETO

Dettagli

Senago Cup 2016 PULCINI 2006 "GOLD EDITION"

Senago Cup 2016 PULCINI 2006 GOLD EDITION PULCINI 2006 "GOLD EDITION" CALENDARIO GRUPPO A GRUPPO B GRUPPO C GRUPPO D A1 SENAGO CALCIO BLU B1 SENAGO CALCIO GIALLO C1 FOLGORE CARATESE D1 ARDOR BOLLATE A2 ARDOR LAZZATE B2 A.S.C.O.B 91 C2 SERENISSIMA

Dettagli

Memorial VENTOTENE. Future Stelle

Memorial VENTOTENE. Future Stelle 1 Memorial VENTOTENE Future Stelle Regolamento Art. 1 Organizzazione La società Asd Polisportiva Tirreno indice e organizza un Torneo di Calcio a carattere Regionale denominato: Memorial VENTOTENE.Future

Dettagli

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.FIORANO SRL INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE INTERNAZIONALE DENOMINATO 26 MEMORIAL CLAUDIO SASSI IN COLLABORAZIONE CON: ASSOCIAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA 16/17 REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA (indicare la categoria delle squadre partecipanti) ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice

Dettagli

35 TORNEO DI CALCIO DON GIULIO FACIBENI

35 TORNEO DI CALCIO DON GIULIO FACIBENI Rifredi 2000 Calcio A.S.D. Via Don Giulio Facibeni 13 50141 Firenze 055 43.42.12. FAX. 055. 42.65.918 e-mail: segreteria@rifredi2000calcio.it P.IVA 0556663048 - C.F. 94125910482 N. MATRICOLA F.I.G.C. 750266

Dettagli

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi C.O.N.I. F.I.G.C. D E L E G AZ I O N E D I S T R E T T U AL E D I B AS S AN O D E L G R AP P A STADIO MERCANTE PORTA 63 36061 BASSANO DEL GRAPPA (VI) TEL.: 0424 34727 - FAX: 0424 30352 Indirizzo Internet:

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2006 2007 SABATO 4 GIUGNO SERRMAZZONI CARPI F.C. A.C. CARPI SERRAMAZZONI CARPI F.C. SERRAMAZZONI DOMENICA 5 GIUGNO 17,40 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2006-2007 ART. 1 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2009 2010 GIOVEDI' 2 GIUGNO PAUSA PRANZO VENERDI' 3 GIUGNO 21,00 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2009-2010 ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.D. CASTELVETRO IN COLLABORAZIONE

Dettagli

19 MEMORIAL TITO BINI Dal 09 Al 27 settembre 2012 CATEGORIA GIOVANISSIMI B Anno 1999 GIRONI

19 MEMORIAL TITO BINI Dal 09 Al 27 settembre 2012 CATEGORIA GIOVANISSIMI B Anno 1999 GIRONI GIRONI GIRONE A GIRONE B CAPOSTRADA PISTOIESE 1921 POL. 90 MONTALE GALCIANESE POGGIO A CAIANO OLIMPIA QUARRATA CALENZANO PT NORD SANTOMATO DOMENICA 09 SETTEMBRE 2012 - Qualificazioni ORARIO RISULTATO CAPOSTRADA

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ATTIVITA DI SETTORE GIOVANILE CALCIO A 11 Comunicato Ufficiale N 26 SGS del 6/11/2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ATTIVITA DI SETTORE GIOVANILE CALCIO A 11 Comunicato Ufficiale N 26 SGS del 6/11/2014 ROMA CU 26/1 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE DI ROMA VIA TIBURTINA, 1072 00156 ROMA CENTRALINO: 06-416031 FAX: 064112034-41603238 Indirizzo Internet:

Dettagli

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36 SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 Stagione Sportiva 2015 2016 COMUNICATO UFFICIALE N 21 S.G.S. del 13 aprile 2016 MANIFESTAZIONI A CARATTERE NAZIONALE Sentiti i componenti del Consiglio

Dettagli

Campionato Nazionale Juniores

Campionato Nazionale Juniores Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 - 1 - COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 TORNEO REGIONALE LAZIO CALCIO A 5 MASCHILE (stagione sportiva 2011/12) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE Il Fssi organizza

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI B DELLE RAPPRESENTATIVE PROVINCIALI REGOLAMENTO Il Comitato Regionale

Dettagli

GRUPPO A raduno squadre ore 08.30

GRUPPO A raduno squadre ore 08.30 GRUPPO A raduno squadre ore 08.30 (gare da 40 ciascuna due tempi da 20 ) SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 9.00 1-0 SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 10.30 2-0 SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 12.00

Dettagli

5 TORNEO SETTEMBRE ROSTESE 3 TROFEO CITTA di ROSTA

5 TORNEO SETTEMBRE ROSTESE 3 TROFEO CITTA di ROSTA Art. 1: ORGANIZZAZIONE La Società SPORTING ROSTA indice ed organizza un Torneo a carattere Nazionale denominato 5 Torneo SETTEMBRE ROSTESE 3 TROFEO CITTA di ROSTA in collaborazione con la F.I.G.C. Settore

Dettagli

8 TORNEO DI CALCIO B.C.C. FRIULI CENTRALE

8 TORNEO DI CALCIO B.C.C. FRIULI CENTRALE 8 TORNEO DI CALCIO B.C.C. FRIULI CENTRALE REGOLAMENTO ART. 1 - ORGANIZZAZIONE L A.S.D. Union Martignacco indice e organizza l'ottavo torneo B.C.C. FRIULI CENTRALE riservato alla categoria Esordienti misti

Dettagli

Federazione Sport Sordi Italia

Federazione Sport Sordi Italia COMUNICATO UFFICIALE n. 65 del 23 dicembre 2014 CAMPIONATO CALCIO A 5 Over 35 (Stagione Sportiva 2014/2015) FORMULA Il presente Comunicato Ufficiale modifica ed integra il C.U. n.53 dell 8/10/2014. 1.

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI Norme Generali (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito a norme e regolamenti

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON Giugno 2016 revisione.1 1 PRESENTAZIONE: Il Torneo EUROPEI un torneo di calcio a cinque organizzato dall Associazione la Mela Verde in collaborazione con la

Dettagli

Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico

Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico PRONTO A.I.A. Solo per i Campionati di Calcio a 5 333 68.85.416 Calcio a 5 Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico 27 00156 Roma Via Tiburtina

Dettagli

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti Programma del torneo MEMORIAL CERVELLATI A partire dalle ore 8,00 accoglienza al campo per presentazione distinte di gara, consegna Pass per accesso al campo ( 2 accompagnatori per squadra) ecc. Ore 8,50

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 62/177 C A M P I O N A T O N A Z I O N A L E " D. B E R R E T T I " FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff. n. 109/L del 10.9.2016 si

Dettagli

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 Importanti novità per quanto riguarda il regolamento organizzativo sono state introdotte agli articoli 14-15-16. REGOLAMENTO

Dettagli

PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO CATEGORIA: Esordienti 2000

PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO CATEGORIA: Esordienti 2000 PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO 2013 CATEGORIA: Esordienti 2000 Regolamento Torneo 90 Cup Articolo 1 La società A.S.D. SEMPIONE HALF 1919 indice ed organizza un torneo a carattere regionale

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2013/2014 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO. Hanno facoltà di iscrizione 11 (undici) società partecipanti ai campionati organizzati dalle Delegazioni Provinciali e più precisamente:

REGOLAMENTO. Hanno facoltà di iscrizione 11 (undici) società partecipanti ai campionati organizzati dalle Delegazioni Provinciali e più precisamente: 14 TROFEO "F. CERBAI" CATEGORIA ALLIEVI 'B' E GIOVANISSIMI 'B' (riservato alle Società partecipanti ai Campionati Provinciali STAGIONE SPORTIVA 2010/2011) REGOLAMENTO. Il Comitato Regionale Toscana Lega

Dettagli

TORNEO DI CALCIO 4 MEMORIAL ANTONIO COMISSO A.C.D. Julia Sagittaria categoria Pulcini

TORNEO DI CALCIO 4 MEMORIAL ANTONIO COMISSO A.C.D. Julia Sagittaria categoria Pulcini TORNEO DI CALCIO 4 MEMORIAL ANTONIO COMISSO A.C.D. Julia Sagittaria categoria Pulcini Domenica 30 Aprile 2017 Centro Sportivo Piero Ziliotto A.C.D. CONCORDIA SAGITTARIA Via Cesare Battisti 31/b 30023 CONCORDIA

Dettagli

REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016

REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016 1 REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016 Al termine delle gare previste dal calendario per i tre gironi (A, B e C), prima fase del campionato, le squadre classificatesi al primo posto

Dettagli

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ART. 1 SVOLGIMENTO CAMPIONATI I Campionati del Settore Giovanile UISP si articoleranno in gironi con gare di Andata e Ritorno. NORME DÌ

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI COMUNICATO UFFICIALE N. 65/TB DEL 21 DICEMBRE 2015 DEL 1 FEBBRAI LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/161 CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff.

Dettagli

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B GUIDA CAMPIONATI 2016 2017 A.S.D. CASSINA CALCIO, GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI E GIOVANISSIMI 2016/2017-1 Questa guida è stata preparata a solo scopo

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 Articolo 01 FORMULA DEL CAMPIONATO

Dettagli

CATEGORIA TORNEO 2 5 APRILE2016 REGOLAMENTO

CATEGORIA TORNEO 2 5 APRILE2016 REGOLAMENTO 2 TORNEO 2016 CATEGORIA 2008 REGOLAMENTO 2 TORNEO 2 5 APRILE2016 Regolamento: ART.1: ORGANIZZAZIONE La società indice organizza un torneo a carattere regionale ad invito denominato: 2 TORNEO 25 APRILE

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 28

Comunicato Ufficiale N. 28 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 28 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE MASCHILE Con riferimento

Dettagli

GAZZETTA CUP Fase nazionale - Un apposito regolamento verrà redatto per la Finale Nazionale.

GAZZETTA CUP Fase nazionale - Un apposito regolamento verrà redatto per la Finale Nazionale. GAZZETTA CUP 2015 Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età La GAZZETTA CUP categoria Young è un torneo di calcio a 7. Il torneo è rivolto a squadre di atleti nati dal 01.01.2003 al 31.12.2004.

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006

COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006 C.U. n. 57 - pag. 1 COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006 1 COPPA CARNIA 2005/2006 1.1) 2^ TURNO - COMPOSIZIONE GIRONI Le squadre qualificate dal 1^ turno, e già suddivise in fasce (vedi C.U. n.

Dettagli

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 Le squadre sono state inserite in due gironi contrassegnati in A composto da 12 squadre e B composto da 9 squadre. Il relativo calendario

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE:

32 torneo regionale di calcio giovanile TASSI 2014 ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: 32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: Giovanissimi Femminile Esordienti 2001 Esordienti A9 2002 Pulcini A7 2003 Pulcini A6 2004 Pulcini A5 2005 Piccoli

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2013/2014 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS

PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS DATA DI STAMPA: 02/07/2013 IL PRESENTE CALENDARIO SOSTITUISCE TUTTI QUELLI EMESSI IN DATA PRECEDENTE PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS CALCIO A 5/7 MASCHILE E FEMMINILE FIRENZE, 9-10 LUGLIO

Dettagli

ART. 2: CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA

ART. 2: CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA ART. 1: ORGANIZZAZIONE La Società : PETRARCA CALCIO A CINQUE S.R.L. SPORTIVA DILETTANTISTICA indice ed organizza un torneo a carattere nazionale Denominato: TORNEO NAZIONALE CITTA DI PADOVA in collaborazione

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2016/2017

STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 Allegato n. 1 al C.U. N. 687 del 01/03/2017 STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 SPAREGGI TRA LE PRIME E SECONDE CLASSIFICATE CAMPIONATO REGIONALE FEMMINILI PER LA PROMOZIONE AL CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A

Dettagli

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale.

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Art. 1 DETTAGLI DELLA MANIFESTAZIONE 1.1 La Sezione AIA di Albano Laziale, organizza il torneo di calcio a 5 per il

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2016-2017 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO STAGIONE SPORTIVA 2016 2017 Articolo

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER. Girone A.

COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER. Girone A. COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER La Fase Finale del Campionato di Serie A 2016 di Beach Soccer, dai quarti di finale alla

Dettagli

Regolamento Under 12 Fair Play Élite

Regolamento Under 12 Fair Play Élite Regolamento Under 12 Fair Play Élite RISERVATO alle società Professionistiche e alle Scuole Calcio Élite MOTIVAZIONI E FINALITA DEL PROGETTO Al fine di assicurare l effettiva applicazione della Carta dei

Dettagli

ROSA DI MAGGIO 2017 Memorial Alberto Bettin

ROSA DI MAGGIO 2017 Memorial Alberto Bettin MANIFESTAZIONE REGIONALE A CARATTERE PROMOZIONALE ROSA DI MAGGIO 2017 Memorial Alberto Bettin Categorie di gioco proposte: Giovanissime: annate 2002 2003 Esordienti: annate 2004 2005 2006 Pulcine: annate

Dettagli

PLAY- OFF / PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO

PLAY- OFF / PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N.159/DIV DELL 8 APRILE 2016 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 159/389 PLAY- OFF / PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO 2015-2016 In relazione alle gare dei Play-off e Play-out

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1

COMUNICATO UFFICIALE N 1 COMUNICATO UFFICIALE N 1 CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 11 (Stagione Sportiva 2007/08) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Federazione Sport Sordi Italia, in collaborazione

Dettagli

4) ATTIVITÀ DI CALCIO A CINQUE

4) ATTIVITÀ DI CALCIO A CINQUE 4) ATTIVITÀ DI CALCIO A CINQUE 4.1 Attività di base ( Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti ) Fermi restando i principi generali fissati per ciascuna attività nella sezione specifica (caratteristiche ed organizzazione

Dettagli

1 Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017

1 Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017 C.O.N.I. F.I.G.C. DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO Via Fonderia, 105 31100 Treviso (TV) Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017 - Pulcini - REGOLAMENTO 1 Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017

Dettagli

24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE. REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)...

24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE. REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)... U.S.O. UNITED ASD 24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)... 2 REGOLAMENTO : CATEGORIA GIOVANISSIMI 2000/2001

Dettagli

Inizio torneo LUNEDI 28 LUGLIO. Termine ultimo delle iscrizioni MERCOLEDI 23 LUGLIO

Inizio torneo LUNEDI 28 LUGLIO. Termine ultimo delle iscrizioni MERCOLEDI 23 LUGLIO L ASSOCIAZIONE AMICI PER LA CAPPELLA ORGANIZZA TORNEO DI CALCETTO AMATORIALE 1 MEMORIAL FIORENZO DI BIASE Inizio torneo LUNEDI 28 LUGLIO Termine ultimo delle iscrizioni MERCOLEDI 23 LUGLIO Componenti per

Dettagli

XXX Edizione dei Tornei di Calcio a 5 "PAESE DI CASTIGLIONCELLO" VIII MEMORIAL GUIDO MARTINELLI Categoria Open IV TROFEO MARIO BERTELLI REGOLAMENTO

XXX Edizione dei Tornei di Calcio a 5 PAESE DI CASTIGLIONCELLO VIII MEMORIAL GUIDO MARTINELLI Categoria Open IV TROFEO MARIO BERTELLI REGOLAMENTO XXX Edizione dei Tornei di Calcio a 5 "PAESE DI CASTIGLIONCELLO" VIII MEMORIAL GUIDO MARTINELLI Categoria Open IV TROFEO MARIO BERTELLI REGOLAMENTO ART.1 ) Il Centro Ricreativo e Culturale della Parrocchia

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 08 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 08 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 08 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2016-2017 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B STAGIONE SPORTIVA 2016 2017 Articolo

Dettagli

COMITATO REGIONALE LAZIO

COMITATO REGIONALE LAZIO - CRL 35/1 - Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE LAZIO Via Tiburtina, 1072-00156 ROMA Tel.: 06 416031 (centralino) - Fax 06 41217815 Indirizzo Internet: www.lnd.it

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 20

Comunicato Ufficiale N. 20 Stagione Sportiva 2017/2018 Comunicato Ufficiale N. 20 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA CAMPIONATI NAZIONALI MASCHILI

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica GS Cagliari TORNEO Memorial Jemma Delfino & Baccigotti Regolamento

Associazione Sportiva Dilettantistica GS Cagliari TORNEO Memorial Jemma Delfino & Baccigotti Regolamento 3 TORNEO Memorial Jemma Delfino & Baccigotti Regolamento Premessa GS Cagliari Calcio di Bologna organizza la terza edizione del Torneo Delfino & Torneo Baccigotti che si svolgerà presso il Campo U. Tamburini

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 192/DIV 28 APRILE 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 192/DIV 28 APRILE 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 192/DIV 28 APRILE 2017 192/559 CAMPIONATO LEGA PRO 2016-2017 PLAY-OFF/ PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO 2016-2017 In relazione alle gare dei Play-Off e Play-Out in programma dal 14

Dettagli

INVITO TORNEO DI CALCIO A 7 PER LA CATEGORIA PULCINI (NATI NEL ) E PULCINI (NATI NEL ) SI GIOCA NELLE SERATE DI MAGGIO 2010

INVITO TORNEO DI CALCIO A 7 PER LA CATEGORIA PULCINI (NATI NEL ) E PULCINI (NATI NEL ) SI GIOCA NELLE SERATE DI MAGGIO 2010 INVITO TORNEO DI CALCIO A 7 PER LA CATEGORIA PULCINI (NATI NEL 1999-00) E PULCINI (NATI NEL 2001-02) SI GIOCA NELLE SERATE DI MAGGIO 2010 IL REAL CASTELLARANO 3000-SCUOLA CALCIO AC REGGIANA SONO LIETI

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 185/L 27 APRILE 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 185/L 27 APRILE 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 185/L 27 APRILE 2017 185/448 Comunicazioni della F.I.G.C. Si riporta il testo del Com. Uff. n. 151/A della F.I.G.C., pubblicato in data 26 Aprile 2017: Comunicato Ufficiale n. 151/A

Dettagli

Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età

Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età REGOLAMENTO FASI ORATORIALI 2016-2017 2 Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età La Junior TIM Cup 2017 Il Calcio negli Oratori è un torneo di calcio a 7 rivolto a squadre di ragazzi e ragazze

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2003

REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2003 REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2003 Norme Generali (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito

Dettagli

Regolamento Basket 3vs3

Regolamento Basket 3vs3 INFORMAZIONI GENERALI 1. All attività sportiva possono partecipare atleti di entrambi i sessi e di età maggiore di 15 anni. Per i partecipanti minorenni è necessario che il legale tutore sottoscriva il

Dettagli

8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani

8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani 8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani R E G O L A M E N T O Svolgimento del torneo - Al torneo partecipano 8 squadre. La fase preliminare prevede due gironi all italiana

Dettagli

Memorial di Gregorio, Vinci Garda, Senza Fiato e Over 35

Memorial di Gregorio, Vinci Garda, Senza Fiato e Over 35 Centro Sportivo Educativo Nazionale Comitato Provinciale di Firenze - Via D.M. Manni 55 50135 Firenze Tel. 055.61.34.48 Fax 055.60.20.21 aggiornamento al 15/06/2013 ANALITICO CALCIO A 7 MASCHILE TORNEI

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 436

Comunicato Ufficiale N. 436 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 436 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque Con riferimento al Comunicato Ufficiale

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 12 del 11/09/2015

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 12 del 11/09/2015 Delegazione Provinciale di Bergamo Via M. Gleno 2/L - Casa dello Sport 24125 Bergamo Tel. 035-239780 Fax 035-222441 Sito Internet: http://www.lnd.it E.Mail: del.bergamo@lnd.itstagione Stagione Sportiva

Dettagli

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO!

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! 5 UISP Principali campi in erba sintetica che utilizzeremo: G.S.D. BUSSETO VICOPO MOLETOLO UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! FAIR PLAY CARTELLINO VERDE TIFO CORRETTO TERZO TEMPO 5

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno giovedi 02 GIUGNO 2016 e terminerà il giorno domenica 05 GIUGNO 2016. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2015/ ^ edizione. (Fase Regionale)

REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2015/ ^ edizione. (Fase Regionale) REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2015/2016 50^ edizione (Fase Regionale) Alla Coppa Italia Dilettanti - manifestazione ufficiale organizzata dalla L.N.D. - sono tenute a partecipare le Società aventi titolo di

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 29

Comunicato Ufficiale N. 29 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 29 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE FEMMINILE Con

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n (Beach Soccer n. 5/BS)

COMUNICATO UFFICIALE n (Beach Soccer n. 5/BS) COMUNICATO UFFICIALE n. 314 (Beach Soccer n. 5/BS) La Lega Nazionale Dilettanti, per il tramite del Dipartimento Beach Soccer, organizza la Coppa Italia 2017, che si svolgerà secondo la formula del concentramento

Dettagli

REGOLAMENTO Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2013 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 200,00. Con il perfezionamento dell iscrizione, le squadre hanno diritto a ricevere 8 maglie in omaggio. Nella formula campioni non c è obbligo di indossare

Dettagli

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE SALERNO via San Leonardo, 120 Loc. Migliaro 84131 Salerno Tel. (089) 332951 - Fax (089) 331556 Sito: www.figc-sa.it

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO STAGIONE SPORTIVA 2016/2017. COMUNICATO UFFICIALE N 3 del 15/07/2016

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO STAGIONE SPORTIVA 2016/2017. COMUNICATO UFFICIALE N 3 del 15/07/2016 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 COMUNICATO UFFICIALE N 3 del 15/07/2016 Guida Tornei Stagione Sportiva 2016/2017 Tornei

Dettagli

mailbox: NUMERO COMUNICATO 60 DATA COMUNICATO 17/11/2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 COMUNICAZIONI

mailbox: NUMERO COMUNICATO 60 DATA COMUNICATO 17/11/2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 COMUNICAZIONI Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE UMBRIA STRADA DI PREPO N.1 = 06129 PERUGIA (PG) CENTRALINO: 07 069611 FAX: 07 069631/34 mailbox: cru@figc.it NUMERO COMUNICATO

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIA PROPAGANDA

REGOLAMENTO CATEGORIA PROPAGANDA POLISPORTIVE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PROMOZIONE SPORTIVA GIOVANILI SALESIANE Sede nazionale. Via Nomentana 175-00161 ROMA Tel. 06/4462179 - Fax 06/491310 PARTE GENERALE REGOLAMENTO CATEGORIA PROPAGANDA

Dettagli

20 MEMORIAL DANILO VALLERINI

20 MEMORIAL DANILO VALLERINI Torneo VALLERINI n 2 Sono aperte le iscrizioni al 20 Torneo Danilo Vallerini riservato a tutte le categorie giovanili organizzate dalla Lega Calcio Uisp. IL TERMINE DELLE ISCRIZIONI SARA MARTEDI 13 NOVEMBRE.

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI DIVISIONE UNICA LEGA PRO. Antonello Valentini COMUNICATO UFFICIALE N 13

REGOLAMENTO CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI DIVISIONE UNICA LEGA PRO. Antonello Valentini COMUNICATO UFFICIALE N 13 CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI DIVISIONE UNICA LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 13 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI DIVISIONE

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito a norme e regolamenti che caratterizzano

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 50/LND (33/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2017 di BEACH SOCCER

COMUNICATO UFFICIALE n. 50/LND (33/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2017 di BEACH SOCCER COMUNICATO UFFICIALE n. 50/LND (33/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2017 di BEACH SOCCER La Fase Finale del Campionato di Serie A 2017 di Beach Soccer, dai quarti di finale alla

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETA'

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETA' FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETA' Stagione Sportiva 2008/2009 Al fine di perseguire una sempre più corretta

Dettagli

TORNEO DI CALCIO GIOVANILE UISP JUNIOR LEAGUE

TORNEO DI CALCIO GIOVANILE UISP JUNIOR LEAGUE L UISP, ALLO SCOPO DI FAVORIRE LA PROMOZIONE DI INIZIATIVE ATTE A FAVORIRE INCONTRI E SCAMBI DI ESPERIENZE SPORTIVE E CULTURALI CHE ABBIANO COME PROTAGONISTI I SODALIZI ED I LORO ASSOCIATI, INDICE ED ORGANIZZA

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O COMUNICATO UFFICIALE N. 425/A Il Consiglio Federale - Preso atto della proposta della Lega Italiana Calcio

Dettagli

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1 COMITATO REGIONALE TOSCANA Via Jacopo Da Diacceto 3/B - Firenze - 50132 Tel. 055/571231 - Fax 055/579918 e.mail: info@aicstoscana.it calcio@aicstoscana.it COMITATO REGIONALE TOSCANO VIA JACOPO DA DIACCETO

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n 4 del 28/12/2015

COMUNICATO UFFICIALE n 4 del 28/12/2015 COMUNICATO UFFICIALE n 4 del 28/12/2015 Il titolo della Gold Cup 7 2016 verrà assegnato dopo i playoff con squadre provenienti da più gironi. Verranno premiate le squadre (prime tre) per la regular season

Dettagli

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO!

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! 5 UISP Principali campi in erba sintetica che utilizzeremo: G.S.D. BUSSETO VICOPO MOLETOLO UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! FAIR PLAY CARTELLINO VERDE TIFO CORRETTO TERZO TEMPO 5

Dettagli