Stagione Sportiva 2017/2018. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini. Regolamenti

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stagione Sportiva 2017/2018. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini. Regolamenti"

Transcript

1 Stagione Sportiva 2017/2018 Tornei Provinciali BresciaOggi Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini Regolamenti BRESCIA, 28 AGOSTO 2017

2 REGOLAMENTO CATEGORIA JUNIORES ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società Unitas Coccaglio indice ed organizza per la categoria Juniores un Torneo a carattere provinciale denominato Trofeo Bresciaoggi, che si disputerà durante la stagione calcistica ART. 2 ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria Juniores, regolarmente tesserati F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso nati dal fino al compimento anagrafico del 15 anno di età. E consentito impiegare fino ad un massimo di TRE fuori quota nati dal 01/01/1998 per le squadre partecipanti ai campionati Juniores Regionali A e B e QUATTRO fuori quota nati dal 01/01/1997 per le squadre partecipanti al campionato Juniores Provinciale.

3 ART. 4 PRESTITI Non è consentito il ricorso a prestiti. ART. 5 ELENCHI GIOCATORI Nella distinta da presentare all arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di 18 giocatori. ART. 6 SOSTITUZIONI Sono consentite n. 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. ART. 7 SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone.

4 ART. 8 FORMULA DEL TORNEO La formula prevista dal Torneo è la seguente: Le squadre partecipanti si incontreranno tra di loro secondo la formula dei gironi composti da tre o quattro squadre (Fase eliminatoria). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (rigori dei quali si terrà conto solo in caso di parità di punti tra le squadre al termine del girone i rigori non contano in caso di differenza reti). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara. Le 32 squadre che passeranno il turno (le prime di ogni girone della fase eliminatoria e le migliori seconde) si incontreranno, previo sorteggio, che sarà effettuato ad ogni turno, con incontri di sola andata (Sedicesimi, Ottavi, Quarti, Semifinali e finale). PIAZZAMENTO DELLE MIGLIORI SECONDE CLASSIFICATE Dato che alcuni gironi hanno una squadra in più rispetto ad altri (4), le partite contro le squadre classificatesi al 4 posto dei gironi non sono valide per il conteggio dei punti per le migliori seconde. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Giocherà in casa la Società appartenente al campionato provinciale o, nel caso di incontro tra due Società appartenenti allo stesso tipo di campionato (provinciale o regionale), in casa della Società prima estratta, o, per motivi logistici, in casa della Società dotata di campo con impianto di illuminazione.

5 ART. 9 CLASSIFICHE Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: - 3 punti per la vittoria; - 1 punti in caso di parità; - 0 punti in caso di sconfitta. In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre al termine del girone, per determinare l ordine di classifica si terrà conto nell ordine: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; - dei punti conseguiti negli incontri diretti; a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; - del maggior numero di reti segnate in tutti gli incontri del girone; - del minor numero di reti subite in tutti gli incontri del girone; - del sorteggio. In caso di parità di punteggio fra due squadre valgono i criteri in ordine elencati: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore ART. 10 TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 45 min. ciascuno Le partite si giocano 11 > 11 su campo omologato. In caso di sospensione della gara, qualora il G.S. dovesse decretarne la ripetizione, verranno giocati solo gli effettivi minuti di gioco mancanti. ART. 11 CALCI DI RIGORE (PREVISTI NELLA FASE ELIMINATORIA E NEI SEDICESIMI, OTTAVI, QUARTI, SEMIFINALI E FINALE) In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara.

6 ART. 12 Non previsti. TEMPI SUPPLEMENTARI ART. 13 ARBITRI Le gare del Torneo saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A. ART. 14 DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione di Brescia. Rinuncia a gare Nel caso in cui una Società rinunci per qualsiasi motivo alla disputa di una gara saranno applicate nei suoi confronti le sanzioni di cui all'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per punto di penalità). Inoltre la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione ed a suo carico saranno applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Esecuzione delle sanzioni I provvedimenti disciplinari adottati dagli Organi di Giustizia Sportiva competenti, relativi alle gare del Torneo, che comportino la sanzione della squalifica per una o più giornate nei confronti dei calciatori, devono essere scontati solo ed esclusivamente nell ambito delle gare interessanti la manifestazione stessa. Nell ipotesi di squalifica a tempo, la sanzione inflitta dovrà essere scontata, per il periodo di incidenza, nell ambito dell attività ufficiale della Società con la quale risulta essere tesserato il calciatore. ART. 15 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI E previsto l automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità: il giocatore espulso durante una gara ed Il giocatore che nel corso del Torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara non potrà partecipare alla gara successiva, salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo; su declaratoria del Giudice Sportivo.

7 ART. 16 RECLAMI La disciplina della competizione è demandata agli Organi Disciplinari della Delegazione di Brescia. Considerato che la manifestazione è caratterizzata da articolazioni che prevedono uno svolgimento rapido, ai fini della disciplina sportiva si applicano le disposizioni generali del Codice di Giustizia Sportiva e non quelle previste per le attività che si svolgono in ambito regionale di cui agli articoli 44, 45, e 46 del medesimo Codice. Ciò premesso, dovranno essere osservate le seguenti modalità e procedure: - le decisioni di carattere tecnico, adottate dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia in relazione al risultato delle gare, sono inappellabili; - i provvedimenti disciplinari sono appellabili in secondo ed ultimo grado dinanzi alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L.; - le tasse reclamo sono fissate in Euro 100,00 per i reclami proposti al Giudice Sportivo e in Euro 170,00 per quelli proposti alla Commissione Disciplinare; - gli eventuali reclami, anche quelli relativi alla posizione irregolare dei calciatori che hanno preso parte a gare, debbono essere preannunciati, telegraficamente o a mezzo telefax, entro le ore 12 del giorno successivo alla gara e le relative motivazioni debbono essere inviate, a mezzo telefax, entro lo stesso termine al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia e contestualmente alla Società controparte. Eventuali controdeduzioni della Società controparte dovranno pervenire, con lo stesso mezzo, entro le ore dello stesso giorno al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia che decide, nel merito, in prima e definitiva istanza. Gli eventuali reclami avverso i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia (esclusi quelli di carattere tecnico) devono pervenire alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L., a mezzo telefax, entro e non oltre le ore del giorno successivo alla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale contenente i provvedimenti che si intendono impugnare. Limitatamente alla gara di finale, gli eventuali reclami dovranno essere preannunciati per iscritto all'arbitro entro il termine di 30 minuti successivi alla conclusione della gara e le motivazioni rimesse al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia entro un'ora dal termine delle gare stesse;

8 ART. 17 ASSICURAZIONI E responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L organizzazione del torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa. ART. 18 NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali in quanto compatibili.

9 CALCIO GHEDI REGOLAMENTO CATEGORIA ALLIEVI ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società Calcio Bassa Bresciana indice ed organizza per la categoria Allievi un Torneo a carattere provinciale denominato Trofeo Bresciaoggi, che si disputerà durante la stagione calcistica ART. 2 ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria Allievi, regolarmente tesserati F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso nati nel 2001 e 2002 fino al compimento anagrafico del 14 anno di età. ART. 4 PRESTITI Non è consentito il ricorso a prestiti.

10 ART. 5 ELENCHI GIOCATORI Nella distinta da presentare all arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di 18 giocatori. ART. 6 SOSTITUZIONI Sono consentite n. 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. ART. 7 SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone.

11 CALCIO GHEDI ART. 8 FORMULA DEL TORNEO La formula prevista dal Torneo è la seguente: Le squadre partecipanti si incontreranno tra di loro secondo la formula dei gironi composti da tre o quattro squadre (Fase eliminatoria). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (rigori dei quali si terrà conto solo in caso di parità di punti tra le squadre al termine del girone i rigori non contano in caso di differenza reti). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara. Le 32 squadre che passeranno il turno (le prime di ogni girone della fase eliminatoria e le migliori seconde) si incontreranno, previo sorteggio, che sarà effettuato ad ogni turno, con incontri di sola andata (Sedicesimi, Ottavi, Quarti, Semifinali e finale). PIAZZAMENTO DELLE MIGLIORI SECONDE CLASSIFICATE Dato che alcuni gironi hanno una squadra in più rispetto ad altri (4), le partite contro le squadre classificatesi al 4 posto dei gironi non sono valide per il conteggio dei punti per le migliori seconde. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Giocherà in casa la Società appartenete al campionato provinciale o, nel caso di incontro tra due Società appartenenti allo stesso tipo di campionato (provinciale o regionale), in casa della Società prima estratta, o, per motivi logistici, in casa della Società dotata di campo con impianto di illuminazione.

12 CALCIO GHEDI ART. 9 CLASSIFICHE Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: - 3 punti per la vittoria; - 1 punti in caso di parità; - 0 punti in caso di sconfitta. In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre al termine del girone, per determinare l ordine di classifica si terrà conto nell ordine: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; - dei punti conseguiti negli incontri diretti; a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; - del maggior numero di reti segnate in tutti gli incontri del girone; - del minor numero di reti subite in tutti gli incontri del girone; - del sorteggio. In caso di parità di punteggio fra due squadre valgono i criteri in ordine elencati: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; ART. 10 TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 40 min. ciascuno Le partite si giocano 11 > 11 su campo omologato In caso di sospensione della gara, qualora il G.S. dovesse decretarne la ripetizione, verranno giocati solo gli effettivi minuti di gioco mancanti. ART. 11 CALCI DI RIGORE (PREVISTI NELLA FASE ELIMINATORIA E NEI SEDICESIMI, OTTAVI, QUARTI, SEMIFINALI E FINALE) In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara.

13 CALCIO GHEDI ART. 12 TEMPI SUPPLEMENTARI Non previsti ART. 13 ARBITRI Le gare del Torneo saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A. ART. 14 DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della delegazione di Brescia Rinuncia a gare Nel caso in cui una Società rinunci per qualsiasi motivo alla disputa di una gara saranno applicate nei suoi confronti le sanzioni di cui all'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per 0-3 e 1 punto di penalità). Inoltre la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione ed a suo carico saranno applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Esecuzione delle sanzioni I provvedimenti disciplinari adottati dagli Organi di Giustizia Sportiva competenti, relativi alle gare del Torneo, che comportino la sanzione della squalifica per una o più giornate nei confronti dei calciatori, devono essere scontati solo ed esclusivamente nell ambito delle gare interessanti la manifestazione stessa. Nell ipotesi di squalifica a tempo, la sanzione inflitta dovrà essere scontata, per il periodo di incidenza, nell ambito dell attività ufficiale della Società con la quale risulta essere tesserato il calciatore. ART. 15 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI E previsto l automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità: il giocatore espulso durante una gara ed Il giocatore che nel corso del Torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara non potrà partecipare alla gara successiva, salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo; su declaratoria del Giudice Sportivo.

14 ART. 16 RECLAMI La disciplina della competizione è demandata agli Organi Disciplinari della Delegazione di Brescia. Considerato che la manifestazione è caratterizzata da articolazioni che prevedono uno svolgimento rapido, ai fini della disciplina sportiva si applicano le disposizioni generali del Codice di Giustizia Sportiva e non quelle previste per le attività che si svolgono in ambito regionale di cui agli articoli 44, 45, e 46 del medesimo Codice. Ciò premesso, dovranno essere osservate le seguenti modalità e procedure: - le decisioni di carattere tecnico, adottate dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia in relazione al risultato delle gare, sono inappellabili; - i provvedimenti disciplinari sono appellabili in secondo ed ultimo grado dinanzi alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L.; - le tasse reclamo sono fissate in Euro 100,00 per i reclami proposti al Giudice Sportivo e in Euro 170,00 per quelli proposti alla Commissione Disciplinare; - gli eventuali reclami, anche quelli relativi alla posizione irregolare dei calciatori che hanno preso parte a gare, debbono essere preannunciati, telegraficamente o a mezzo telefax, entro le ore 12 del giorno successivo alla gara e le relative motivazioni debbono essere inviate, a mezzo telefax, entro lo stesso termine al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia e contestualmente alla Società controparte. Eventuali controdeduzioni della Società controparte dovranno pervenire, con lo stesso mezzo, entro le ore dello stesso giorno al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia che decide, nel merito, in prima e definitiva istanza. Gli eventuali reclami avverso i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia (esclusi quelli di carattere tecnico) devono pervenire alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L., a mezzo telefax, entro e non oltre le ore del giorno successivo alla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale contenente i provvedimenti che si intendono impugnare. Limitatamente alla gara di finale, gli eventuali reclami dovranno essere preannunciati per iscritto all'arbitro entro il termine di 30 minuti successivi alla conclusione della gara e le motivazioni rimesse al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia entro un'ora dal termine delle gare stesse; ART. 17 ASSICURAZIONI E responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L organizzazione del torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa. ART. 18 NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali in quanto compatibili e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso. CALCIO GHEDI

15 AC ORATORIO LOGRATO REGOLAMENTO CATEGORIA GIOVANISSIMI ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto indice ed organizza per la categoria Giovanissimi un Torneo a carattere provinciale denominato Trofeo BresciaOggi, che si disputerà durante la stagione calcistica ART. 2 ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il Torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria Giovanissimi, regolarmente tesserati F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso nati nel 2003 e nel 2004 fino al compimento anagrafico del 12 anno di età. ART. 4 PRESTITI Non è consentito il ricorso a prestiti.

16 ART. 5 ELENCHI GIOCATORI Nella distinta da presentare all arbitro prima della gara saranno indicati fino ad un massimo di 18 giocatori. ART. 6 SOSTITUZIONI Sono consentite n. 7 sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. ART. 7 SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone.

17 AC ORATORIO LOGRATO ART. 8 FORMULA DEL TORNEO La formula prevista dal Torneo è la seguente: Le squadre partecipanti si incontreranno tra di loro secondo la formula dei gironi composti da tre o quattro squadre (Fase eliminatoria). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (rigori dei quali si terrà conto solo in caso di parità di punti tra le squadre al termine del girone i rigori non contano in caso di differenza reti). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara. Le 32 squadre che passeranno il turno (le prime di ogni girone della fase eliminatoria e le migliori seconde) si incontreranno, previo sorteggio, che sarà effettuato ad ogni turno, con incontri di sola andata (Sedicesimi, Ottavi, Quarti, Semifinali e finale). PIAZZAMENTO DELLE MIGLIORI SECONDE CLASSIFICATE Dato che alcuni gironi hanno una squadra in più rispetto ad altri (4), le partite contro le squadre classificatesi al 4 posto dei gironi non sono valide per il conteggio dei punti per le migliori seconde. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Giocherà in casa la Società appartenete al campionato provinciale o, nel caso di incontro tra due Società appartenenti allo stesso tipo di campionato (provinciale o regionale), in casa della Società prima estratta, o, per motivi logistici, in casa della Società dotata di campo con impianto di illuminazione..

18 AC ORATORIO LOGRATO ART. 9 CLASSIFICHE Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: - 3 punti per la vittoria; - 1 punti in caso di parità; - 0 punti in caso di sconfitta. In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre al termine del girone, per determinare l ordine di classifica si terrà conto nell ordine: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; - dei punti conseguiti negli incontri diretti; a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; - del maggior numero di reti segnate in tutti gli incontri del girone; - del minor numero di reti subite in tutti gli incontri del girone; - del sorteggio. In caso di parità di punteggio fra due squadre valgono i criteri in ordine elencati: - esito dell incontro diretto compreso i calci di rigore; ART. 10 TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 35 min. ciascuno Le partite si giocano 11 > 11 su campo omologato In caso di sospensione della gara, qualora il G.S. dovesse decretarne la ripetizione, verranno giocati solo gli effettivi minuti di gioco mancanti. ART. 11 CALCI DI RIGORE (PREVISTI NELLA FASE ELIMINATORIA E NEI SEDICESIMI, OTTAVI, QUARTI, SEMIFINALI E FINALE) In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari si procederà all esecuzione dei calci di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle regole di gioco e delle decisioni ufficiali. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione; pertanto la non esecuzione dei calci di rigore al termine dell incontro non darà luogo alla ripetizione della gara.

19 AC ORATORIO LOGRATO ART. 12 Non previsti TEMPI SUPPLEMENTARI ART. 13 ARBITRI Le gare del Torneo saranno dirette da arbitri F.I.G.C./A.I.A. ART. 14 DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del Torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della delegazione di Brescia Rinuncia a gare Nel caso in cui una Società rinunci per qualsiasi motivo alla disputa di una gara saranno applicate nei suoi confronti le sanzioni di cui all'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per 0-3 e 1 punto di penalità). Inoltre la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione ed a suo carico saranno applicate adeguate sanzioni pecuniarie. Esecuzione delle sanzioni I provvedimenti disciplinari adottati dagli Organi di Giustizia Sportiva competenti, relativi alle gare del Torneo, che comportino la sanzione della squalifica per una o più giornate nei confronti dei calciatori, devono essere scontati solo ed esclusivamente nell ambito delle gare interessanti la manifestazione stessa. Nell ipotesi di squalifica a tempo, la sanzione inflitta dovrà essere scontata, per il periodo di incidenza, nell ambito dell attività ufficiale della Società con la quale risulta essere tesserato il calciatore. ART. 15 AUTOMATISMO DELLE SANZIONI E previsto l automatismo delle sanzioni con le seguenti modalità: il giocatore espulso durante una gara ed Il giocatore che nel corso del Torneo incorre nella seconda ammonizione sarà squalificato per una gara non potrà partecipare alla gara successiva, salvo maggiori sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo; su declaratoria del Giudice Sportivo.

20 ART. 16 RECLAMI La disciplina della competizione è demandata agli Organi Disciplinari della Delegazione di Brescia. Considerato che la manifestazione è caratterizzata da articolazioni che prevedono uno svolgimento rapido, ai fini della disciplina sportiva si applicano le disposizioni generali del Codice di Giustizia Sportiva e non quelle previste per le attività che si svolgono in ambito regionale di cui agli articoli 44, 45, e 46 del medesimo Codice. Ciò premesso, dovranno essere osservate le seguenti modalità e procedure: - le decisioni di carattere tecnico, adottate dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia in relazione al risultato delle gare, sono inappellabili; - i provvedimenti disciplinari sono appellabili in secondo ed ultimo grado dinanzi alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L.; - le tasse reclamo sono fissate in Euro 100,00 per i reclami proposti al Giudice Sportivo e in Euro 170,00 per quelli proposti alla Commissione Disciplinare; - gli eventuali reclami, anche quelli relativi alla posizione irregolare dei calciatori che hanno preso parte a gare, debbono essere preannunciati, telegraficamente o a mezzo telefax, entro le ore 12 del giorno successivo alla gara e le relative motivazioni debbono essere inviate, a mezzo telefax, entro lo stesso termine al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia e contestualmente alla Società controparte. Eventuali controdeduzioni della Società controparte dovranno pervenire, con lo stesso mezzo, entro le ore dello stesso giorno al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia che decide, nel merito, in prima e definitiva istanza. Gli eventuali reclami avverso i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia (esclusi quelli di carattere tecnico) devono pervenire alla Commissione Disciplinare Territoriale del C.R.L., a mezzo telefax, entro e non oltre le ore del giorno successivo alla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale contenente i provvedimenti che si intendono impugnare. Limitatamente alla gara di finale, gli eventuali reclami dovranno essere preannunciati per iscritto all'arbitro entro il termine di 30 minuti successivi alla conclusione della gara e le motivazioni rimesse al Giudice Sportivo della Delegazione Provinciale di Brescia entro un'ora dal termine delle gare stesse; ART. 17 ASSICURAZIONI E responsabilità di ogni società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa. L organizzazione del torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa. ART. 18 NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente Regolamento, valgono le disposizioni dei Regolamenti Federali in quanto compatibili e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso. AC ORATORIO LOGRATO

21 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO FAIR PLAY CATEGORIA ESORDIENTI 9v9 ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per gli Esordienti a 9 Puri il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO FAIR PLAY BRESCIAOGGI MEMORIAL CESARE PRANDELLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. Art. 2 : ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 : CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il torneo è riservato a calciatori della categoria Esordienti regolarmente tesserati per la F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso. Nati dal 1/1/2005 al 31/12/2005. E concessa la possibilità di utilizzare n 3 calciatori appartenenti alla fascia d età immediatamente inferiore, ovvero nati dal al Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. ART. 4 : PRESTITI Non sono consentiti prestiti. ART. 5 : ELENCHI GIOCATORI Le società partecipanti dovranno predisporre la distinta da presentare all arbitro prima della gara nella quale saranno indicati da un minimo di 14 giocatori fino ad un massimo di 18 giocatori. Tenuto conto delle finalità della manifestazione, si auspica che l elenco sia sempre completo. Il mancato rispetto del numero minimo comporta la perdita dell incontro.

22 ART. 6 : SOSTITUZIONI Le sostituzioni saranno effettuate nel pieno rispetto delle norme di cui al C.U. n. 1 S.G.S. Roma. Tutti i calciatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine della gara, tranne che per validi motivi di salute. Il mancato rispetto comporta la perdita dell incontro. ART. 7 : SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate negli organici pubblicati, distinte per girone. ART. 8 : FORMULA DEL TORNEO Il torneo si svolgerà con le seguenti modalità: 1 Turno Fase Eliminatoria a gironi da 3/4/5 squadre - (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir. Indipendentemente dal numero di squadre del girone stesso) 2 Turno Fase Eliminatoria a gironi (4 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) 3 Turno Fase Eliminatoria a gironi (2 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) Finale (fase unica a 4 squadre). ART. 9 : CLASSIFICA Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: 3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio, 0 punti per la sconfitta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione. In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati: esito degli incontri diretti (compresi i calci di rigore) differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti (esclusi i calci di rigore) differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) sorteggio. ART. 10 : TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due (2) tempi della durata di 25 minuti ciascuno. Le partite si giocano 9>9 su campo omologato e porte regolamentari ed utilizzo di palloni n 4.

23 ART. 11 : ARBITRI Le partite saranno arbitrate da tecnici o dirigenti regolarmente tesserati alla F.I.G.C. messi a disposizione dalla squadra ospitante. I rapporti di gara con allegate distinte dei giocatori, devono essere trasmesse alla Delegazione Provinciale di Brescia (Fax ) il giorno stesso della gara. ART. 12 : OBBLIGO D INVIO REFERTI GARA All invio dei referti gara è tenuta la squadra ospitante, questo deve avvenire, visto il carattere a svolgimento rapido della manifestazione, il giorno stesso della gara, qualora il referto non giungesse alla Delegazione sarà dichiarata vincente la squadra ospite. ART. 13 : DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione Provinciale di Brescia. ART. 14 : AUTOMATISMO DELLE SANZIONI L art. 41 comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva non prevede l automatismo delle sanzioni per i calciatori espulsi della categoria Esordienti che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo. ART. 15 : NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione in corso.

24 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO FAIR PLAY CATEGORIA ESORDIENTI 9v9 MISTI ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per gli Esordienti a 9 misti il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO FAIR PLAY BRESCIAOGGI MEMORIAL CESARE PRANDELLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. Art. 2 : ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. ART. 3 : CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA Il torneo è riservato a calciatori della categoria Esordienti regolarmente tesserati per la F.I.G.C. con la propria società per la stagione in corso. Nati dal 1/1/2005 al 31/12/2006. Possono partecipare coloro che abbiano compiuto il decimo anno di età nel corso dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva (ovvero nati nel 2007, dopo il compimento del 10 anno di età). Alle partite devono prendere parte sempre (cioè essere in campo) almeno 4 giocatori di 11 anni. Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. ART. 4 : PRESTITI Non sono consentiti prestiti. ART. 5 : ELENCHI GIOCATORI Le società partecipanti dovranno predisporre la distinta da presentare all arbitro prima della gara nella quale saranno indicati da un minimo di 14 giocatori fino ad un massimo di 18 giocatori. Tenuto conto delle finalità della manifestazione, si auspica che l elenco sia sempre completo. Il mancato rispetto del numero minimo comporta la perdita dell incontro.

25 ART. 6 : SOSTITUZIONI Le sostituzioni saranno effettuate nel pieno rispetto delle norme di cui al C.U. n. 1 S.G.S. Roma. Tutti i calciatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine della gara, tranne che per validi motivi di salute. Il mancato rispetto comporta la perdita dell incontro. ART. 7 : SOCIETA PARTECIPANTI Al torneo prenderanno parte le società meglio indicate nell allegato elenco, distinte per girone. ART. 8 : FORMULA DEL TORNEO Il torneo si svolgerà con le seguenti modalità: 1 Turno Fase Eliminatoria a gironi da 3/4/5 squadre - (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir. Indipendentemente dal numero di squadre del girone stesso) 2 Turno Fase Eliminatoria a gironi (4 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) 3 Turno Fase Eliminatoria a gironi (2 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) Finale (fase unica a 4 squadre). ART. 9 : CLASSIFICA Le classifiche dei gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri: 3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio, 0 punti per la sconfitta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per stabilire la vincente dello scontro diretto, saranno effettuati i calci di rigore, con le modalità stabilite dalla regola 7 del Regolamento del gioco del calcio (no supplementari). Nel caso in cui, per qualsiasi motivo non vengano eseguiti i calci di rigore, per determinare la vincente dello scontro diretto si provvederà al sorteggio tra le due squadre che verrà effettuato presso gli uffici della Delegazione. In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati: esito degli incontri diretti (compresi i calci di rigore) differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti (esclusi i calci di rigore) differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone (esclusi i calci di rigore) sorteggio. ART. 10 : TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due (2) tempi della durata di 25 minuti ciascuno. Le partite si giocano 9>9 su campo omologato e porte regolamentari ed utilizzo di palloni n 4. ART. 11 : ARBITRI Le partite saranno arbitrate da tecnici o dirigenti regolarmente tesserati alla F.I.G.C. messi a disposizione dalla squadra ospitante. I rapporti di gara con allegate distinte dei giocatori, devono essere trasmesse alla Delegazione Provinciale di Brescia (Fax ) il giorno stesso della gara.

26 ART. 12 : OBBLIGO D INVIO REFERTI GARA All invio dei referti gara è tenuta la squadra ospitante, questo deve avvenire, visto il carattere a svolgimento rapido della manifestazione, il giorno stesso della gara, qualora il referto non giungesse alla Delegazione sarà dichiarata vincente la squadra ospite. ART. 13 : DISCIPLINA DEL TORNEO La disciplina del torneo viene affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente della Delegazione Provinciale di Brescia. ART. 14 : AUTOMATISMO DELLE SANZIONI L art. 41 comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva non prevede l automatismo delle sanzioni per i calciatori espulsi della categoria Esordienti che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice Sportivo. ART. 15 : NORME GENERALI Per quanto non previsto dal presente REGOLAMENTO, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul Comunicato Ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione in corso.

27 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO PULCINI 2 ANNO (10 ANNI) A 7 FAUSTO BUFFOLI ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per i Pulcini 2 anno il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO BRESCIAOGGI MEMORIAL FAUSTO BUFFOLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA' Il torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PULCINI 2 Anno regolarmente tesserati nati dal 01/01/2007 fino al 31/12/2007. Potranno essere inseriti in distinta al massimo 3 calciatori che abbiano compiuto il nono anno di età nel corso dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva (ovvero nati nel 2008, dopo il compimento del 9 anno di età). Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al PRESTITI Non sono consentiti prestiti. ELENCHI GIOCATORI Le società partecipanti dovranno predisporre la distinta da presentare all arbitro prima della gara nella quale saranno indicati da un minimo di 12 giocatori fino ad un massimo di 14 giocatori. Tenuto conto delle finalità della manifestazione, si auspica che l elenco sia sempre completo. Il mancato rispetto del numero minimo comporta la perdita dell incontro.

28 SOSTITUZIONI Le sostituzioni saranno effettuate nel pieno rispetto delle norme di cui al C.U. nº 1 del S.G.S. di Roma: tutti i calciatori in distinta dovranno giocare almeno un tempo; pertanto al termine del primo tempo dovranno essere effettuate obbligatoriamente tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine del secondo tempo tranne che per validi motivi di salute. FORMULA DEL TORNEO Il torneo si svolgerà con le seguenti modalità: 1 Turno Fase Eliminatoria a gironi da 3/4/5 squadre - (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir. Indipendentemente dal numero di squadre del girone stesso) 2 Turno Fase Eliminatoria a gironi (4 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) 3 Turno Fase Eliminatoria a gironi (2 giorni composti da 4 squadre) (passano il turno le prime e seconde classificate di ogni gir.) Finale (fase unica a 4 squadre). CLASSIFICHE Le classifiche saranno redatte in base ai seguenti criteri: 3 punti per la vittoria; 1 punto per il pareggio; 0 punti per la sconfitta. In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati: esito degli incontri diretti; differenza reti sul totale degli incontri disputati; maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati; sorteggio. TEMPI DI GARA Le gare si svolgeranno in due tempi della durata di 20 minuti ciascuno 7 contro 7, su campo di dimensioni ridotte, e utilizzo di palloni del nº 4. ARBITRI Le gare saranno arbitrate da Tecnici o Dirigenti regolarmente tesserati dalla F.I.G.C.. In ogni caso i rapporti di gara con allegate le distinte dei giocatori saranno trasmesse a mezzo fax allo alla Delegazione di Brescia entro 3 giorni dalla disputa dell incontro per la necessaria visione del Giudice Sportivo. I REFERTI GARA SONO QUELLI PREVISTI DAL COM 1 DEL S.G.S.

29 Alcune norme applicative del regolamento 1. Falli laterali: I falli laterali andranno battuti tutti con le mani, fatti ripetere ed assegnati all'altra squadra se non battuti correttamente (il passaggio può essere intercettato); Rinvii del portiere: Se il pallone viene rimesso in gioco dopo che la palla è terminata sul fondo, il rinvio può essere fatto con le mani o con i piedi ma in qualsiasi caso il pallone non deve superare la metà campo, altrimenti deve essere ripetuta dal portiere stesso; Se il pallone viene giocato con le mani o con i piedi ad un compagno (sempre e comunque il pallone deve uscire dall'area), il portiere non può più prendere il pallone con le mani ma dovrà usare esclusivamente i piedi; Retropassaggio al portiere: Non è ammesso al portiere di prendere il pallone con le mani se viene effettuato un retropassaggio al portiere (è ammesso il caso in cui il pallone venga toccato dal compagno con la testa o con la coscia); Fuorigioco: Non è previsto il fuorigioco; Porte: Le porte devono avere la misura di 4 x 2 mt; Pallone: Il pallone usato deve essere della misura convenzionale n.4 di cuoio o gomma doppio strato; Campo: Le misure del campo devono essere convenzionalmente di 60 x 40 mt (dovranno essere comunque segnati 2 campi in modo che vengano disputate 2 gare in contemporanea la lunghezza del campo a 7 dovrà corrispondere alla larghezza del campo a 11 su cui si disputano le gare in contemporanea). Deve essere segnata l'area di porta di 8 x 16 mt (anche solo i vertici con un cinesino)

30 AC ORATORIO LOGRATO TORNEO PULCINI MISTI (9-10 ANNI) A 7 FAUSTO BUFFOLI ORGANIZZAZIONE La Società Oratorio Lograto organizza per i Pulcini MISTI il Torneo Provinciale, denominato: TORNEO BRESCIAOGGI MEMORIAL FAUSTO BUFFOLI, che si disputerà dal mese di Settembre 2017, come meglio nel calendario delle gare. ORGANIZZAZIONE DELLE GARE L organizzazione di ogni singola gara è in capo alla società ospitante, la quale dovrà provvedere a tutti gli adempimenti formali per lo svolgimento della stessa. Essendo divenuto dal 1/7/2017 l obbligo della presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso si dispone: verifica da parte del d.d.g. prima dell inizio dell incontro dell assolvimento del suddetto obbligo. Nel caso in cui non sia riscontrata da parte del d.d.g. la presenza, presso l impianto sportivo, del defibrillatore e la relativa presenza di un operatore abilitato all utilizzo dello stesso, la partita non avrà luogo, determinando la sconfitta della società ospitante per 0-3. Eventuali reclami relativi all assenza del defibrillatore e dell operatore abilitato potranno essere proposti solo attraverso la presentazione di una riserva scritta da consegnare al d.d.g. prima dell inizio della gara. La mancata presentazione della riserva scritta costituisce criterio di inammissibilità del ricorso stesso. CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA' Il torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PULCINI MISTI regolarmente tesserati nati dal 01/01/2007 fino al 31/12/2008. Possono partecipare all attività della categoria Pulcini coloro che abbiano compiuto l ottavo anno di età (ovvero nati nel 2009, dopo il compimento dell 8 anno di età), purché venga effettuata la sottoscrizione del tesseramento Pulcini per la stessa Società per la quale il giovane è assicurato con la Carta Assicurativa della FIGC. Dovranno essere inseriti in distinta almeno 4 calciatori che abbiano compiuto il nono anno di età nel corso dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva (ovvero nati nel 2008, dopo il compimento del 9 anno di età). Nel caso una squadra non rispettasse le regole di età sopra citate, subirà la sconfitta a tavolino per 0-3. Le società appartenenti alle Leghe Professionistiche possono partecipare al torneo utilizzando solo giocatori nati dal al PRESTITI Non sono consentiti prestiti.

Stagione Sportiva 2016/2017. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini Regolamenti

Stagione Sportiva 2016/2017. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini Regolamenti Federazione Italiana Giuoco Calcio Delegazione Provinciale di Brescia Via Bazoli, 6 (Centro San Filippo) - 25127 BRESCIA Tel. 030 310491 - Fax 030 310470 Fax Giudice Sportivo 030 3730716 Sito Internet:

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI

REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI 16/17 REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice ed organizza un torneo

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Nazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Nazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Nazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO INTERNAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI

REGOLAMENTO TORNEO INTERNAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI REGOLAMENTO TORNEO INTERNAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI 16/17 ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice ed organizza

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP Organizzato dalla Svolgimento 25 aprile 2016 presso lo Stadio Comunale Flavio Mariotti di Santa Sabina - Perugia Stagione Sportiva 2015/2016

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2016/2017 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti Regolamento generale della manifestazione La Società in collaborazione con l A.S.D. Memorial Caminiti indice ed organizza il torneo a carattere provinciale denominato: 9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile

Dettagli

MEMORIAL RENATO FAITELLA

MEMORIAL RENATO FAITELLA MEMORIAL RENATO FAITELLA ART. 1 ORGANIZZAZIONE L A.S.D S.G.S Spes Artiglio indice ed organizza un torneo a carattere regionale denominato MEMORIAL RENATO FAITELLA che si disputerà dal 28 dicembre 2015

Dettagli

Winter Cup 2014/15 - Regolamento

Winter Cup 2014/15 - Regolamento Winter Cup 2014/15 - Regolamento G.S. Mercury e U.S. Audace Academy In collaborazione con A.I.C.S. Presentano il Torneo Giovanile di Calcio a 7 WINTER CUP S.S. 2014 2015 Parma (PR) Strada Cavagnari Campo

Dettagli

SENAGO CUP 2016 PULCINI 2007

SENAGO CUP 2016 PULCINI 2007 PULCINI 2007 CALENDARIO SENAGO CUP 2016 PULCINI 2007 GRUPPO A A1 SENAGO CALCIO A2 TACCONA A3 CABIATE A4 LOMBARDIA 1 A5 PRO LISSONE GRUPPO B B1 FCD ENOTRIA B2 FOLGORE CARATESE B3 CENTRO SCHUSTER B4 CIMIANO

Dettagli

CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO

CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO 1 T0RNEO A COLORI DI CALCIO GIOVANILE CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO Categoria PICCOLI AMICI 2008/09 PICCOLI AMICI 2008/2009 ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società A.S.D. SPOLETO

Dettagli

Senago Cup 2016 PULCINI 2006 "GOLD EDITION"

Senago Cup 2016 PULCINI 2006 GOLD EDITION PULCINI 2006 "GOLD EDITION" CALENDARIO GRUPPO A GRUPPO B GRUPPO C GRUPPO D A1 SENAGO CALCIO BLU B1 SENAGO CALCIO GIALLO C1 FOLGORE CARATESE D1 ARDOR BOLLATE A2 ARDOR LAZZATE B2 A.S.C.O.B 91 C2 SERENISSIMA

Dettagli

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.FIORANO SRL INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE INTERNAZIONALE DENOMINATO 26 MEMORIAL CLAUDIO SASSI IN COLLABORAZIONE CON: ASSOCIAZIONE

Dettagli

Memorial VENTOTENE. Future Stelle

Memorial VENTOTENE. Future Stelle 1 Memorial VENTOTENE Future Stelle Regolamento Art. 1 Organizzazione La società Asd Polisportiva Tirreno indice e organizza un Torneo di Calcio a carattere Regionale denominato: Memorial VENTOTENE.Future

Dettagli

11 31 MAGGIO 2009 REGOLAMENTO

11 31 MAGGIO 2009 REGOLAMENTO ART. 1 TITOLO REGOLAMENTO A chiusura dell attività della stagione sportiva 2008/2009, l U.S.D. PRADAMANO organizza il XV Torneo di Calcio Trofeo Città di Pradamano riservato alla categoria Pulcini. ART.

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA 16/17 REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA (indicare la categoria delle squadre partecipanti) ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice

Dettagli

1 Torneo della Befana

1 Torneo della Befana 1 Torneo della Befana REGOLAMENTO Categoria: Piccoli amici REGOLAMENTO CAT. Piccoli amici ART.1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.S.D. INFERNOTTO CALCIO, INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE REGIONALE,

Dettagli

GIRONE A: A1 B1 C1 GIRONE B: D1 E1 MS. Si gioca : martedì 09/05 martedì 16/05 - martedì 23/05

GIRONE A: A1 B1 C1 GIRONE B: D1 E1 MS. Si gioca : martedì 09/05 martedì 16/05 - martedì 23/05 Giro A: Melegnano Calcio 1 - Medigliese SS Edelweiss Girone B: Pantigliate 1 GS Azzurra 2 Real Academy Girone C: GS Azzurra 1 - Pol. S. Biagio Pol. Juventina Girone D: Melegnano Calcio 2 GSO Laudense USD

Dettagli

A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI. Via Marmilla n ASSEMINI. Codice fiscale Partita Iva REGOLAMENTO.

A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI. Via Marmilla n ASSEMINI. Codice fiscale Partita Iva REGOLAMENTO. A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI Via Marmilla n. 25 09032 ASSEMINI Codice fiscale 92232660925 - Partita Iva 03644740924 REGOLAMENTO Articolo 1 Organizzazione L Associazione

Dettagli

EDIZIONE MEMORIAL BEGHI TROFEO ASIA

EDIZIONE MEMORIAL BEGHI TROFEO ASIA Art. 1 ORGANIZZAZIONE La società Piacenza Calcio 1919 S.r.l. indice ed organizza la trentunesima edizione del torneo, a carattere regionale, denominato XXXI^ EDIZIONE MEMORIAL BEGHI TROFEO ASIA che si

Dettagli

TORNEO DELLA BEFANA 2017 PROGRAMMA GARE PULCINI 2007

TORNEO DELLA BEFANA 2017 PROGRAMMA GARE PULCINI 2007 TORNEO DELLA BEFANA 2017 PROGRAMMA GARE PULCINI 2007 Lunedi' 02 gennaio 2017 GIRONE GIALLO GIRONE GIALLO 19:00 VALLEELVO VILIANENSIS A LA BIELLESE GIRONE VERDE 19,30 CEVERSAMA PONDERANO VILIANENSIS A VALLEELVO

Dettagli

35 TORNEO DI CALCIO DON GIULIO FACIBENI

35 TORNEO DI CALCIO DON GIULIO FACIBENI Rifredi 2000 Calcio A.S.D. Via Don Giulio Facibeni 13 50141 Firenze 055 43.42.12. FAX. 055. 42.65.918 e-mail: segreteria@rifredi2000calcio.it P.IVA 0556663048 - C.F. 94125910482 N. MATRICOLA F.I.G.C. 750266

Dettagli

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi C.O.N.I. F.I.G.C. D E L E G AZ I O N E D I S T R E T T U AL E D I B AS S AN O D E L G R AP P A STADIO MERCANTE PORTA 63 36061 BASSANO DEL GRAPPA (VI) TEL.: 0424 34727 - FAX: 0424 30352 Indirizzo Internet:

Dettagli

POST CAMPIONATO M. DANDELLI XV TROFEO MARCY. Torneo per Categoria Allievi

POST CAMPIONATO M. DANDELLI XV TROFEO MARCY. Torneo per Categoria Allievi C.O.N.I. F.I.G.C. DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VERONA Sede: 37138 Verona Stadio Bentegodi, Cancello 20 Corrispondenza: 37138 Verona Fermo Posta - Succursale 25 Tel. 045 565 244 Fax 045 565 316 E-mail : verona@figc.it

Dettagli

REGOLAMENTO 23 TORNEO CITTA DI CANTU MEMORIAL GIANNI BRERA

REGOLAMENTO 23 TORNEO CITTA DI CANTU MEMORIAL GIANNI BRERA REGOLAMENTO 23 TORNEO CITTA DI CANTU MEMORIAL GIANNI BRERA ART. 1: ORGANIZZAZIONE: La Società A.C. CANTU G.S. SANPAOLO indice ed organizza un Torneo a carattere Internazionale denominato 23 TORNEO CITTA

Dettagli

REGOLAMENTO CAT. GIOVANISSIMI

REGOLAMENTO CAT. GIOVANISSIMI REGOLAMENTO CAT. GIOVANISSIMI ART.1 ORGANIZZAZIONE la societa ASD CITTA DI MASCALUCIA indice ed organizza un torneo a carattere internazionale denominato: TORNEO INTERNAZIONALE ETNA-SUD MEMORIAL GIOACCHINO

Dettagli

F. C. D. Enotria 1908

F. C. D. Enotria 1908 F.C.D. ENOTRIA 1908 F. C. D. Enotria 1908 36 Carletto Annovazzi Sede Sociale e Centro Sportivo: Via Carlo Cazzaniga, 26-20132 Milano - P. Iva 06931680158 - C.F. 80153350154 Tel. 02 2593027 02 25902379

Dettagli

4 Torneo femminile Under 15 Citta di Arco Beppe Viola

4 Torneo femminile Under 15 Citta di Arco Beppe Viola U.S. Isera Via dello Sport, 2 38060 Isera TN Matr. 79122 4 Torneo femminile Under 15 Citta di Arco Beppe Viola 11-12 marzo 2017 Squadre partecipanti: - FC Bari 1908 Pink - ACF Firenze - CF Hellas Verona

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES 9^ EDIZIONE "TORNEO REGIONALE" riservato alle Società Juniores Regionali STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice per la stagione sportiva

Dettagli

19 MEMORIAL TITO BINI Dal 09 Al 27 settembre 2012 CATEGORIA GIOVANISSIMI B Anno 1999 GIRONI

19 MEMORIAL TITO BINI Dal 09 Al 27 settembre 2012 CATEGORIA GIOVANISSIMI B Anno 1999 GIRONI GIRONI GIRONE A GIRONE B CAPOSTRADA PISTOIESE 1921 POL. 90 MONTALE GALCIANESE POGGIO A CAIANO OLIMPIA QUARRATA CALENZANO PT NORD SANTOMATO DOMENICA 09 SETTEMBRE 2012 - Qualificazioni ORARIO RISULTATO CAPOSTRADA

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES 12^ EDIZIONE "TORNEO REGIONALE" riservato alle Società Juniores Regionali STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice per la stagione sportiva

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2006 2007 SABATO 4 GIUGNO SERRMAZZONI CARPI F.C. A.C. CARPI SERRAMAZZONI CARPI F.C. SERRAMAZZONI DOMENICA 5 GIUGNO 17,40 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2006-2007 ART. 1 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIA JUNIORES (UNDER19) CALCIO A CINQUE

REGOLAMENTO CATEGORIA JUNIORES (UNDER19) CALCIO A CINQUE REGOLAMENTO CATEGORIA JUNIORES (UNDER19) CALCIO A CINQUE ART.1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETA A.S.D. CITTA DI MONTESILVANO Calcio a Cinque INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE INTERNAZIONALE DENOMINATO:

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2009 2010 GIOVEDI' 2 GIUGNO PAUSA PRANZO VENERDI' 3 GIUGNO 21,00 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2009-2010 ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.D. CASTELVETRO IN COLLABORAZIONE

Dettagli

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36 SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 Stagione Sportiva 2015 2016 COMUNICATO UFFICIALE N 21 S.G.S. del 13 aprile 2016 MANIFESTAZIONI A CARATTERE NAZIONALE Sentiti i componenti del Consiglio

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ATTIVITA DI SETTORE GIOVANILE CALCIO A 11 Comunicato Ufficiale N 26 SGS del 6/11/2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ATTIVITA DI SETTORE GIOVANILE CALCIO A 11 Comunicato Ufficiale N 26 SGS del 6/11/2014 ROMA CU 26/1 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE DI ROMA VIA TIBURTINA, 1072 00156 ROMA CENTRALINO: 06-416031 FAX: 064112034-41603238 Indirizzo Internet:

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETA'

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETA' FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETA' Stagione Sportiva 2007/2008 Al fine di perseguire una sempre più corretta

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 2 del 09/07/2003

Comunicato Ufficiale N 2 del 09/07/2003 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE EMILIA - ROMAGNA sito internet: http://www.figc-dilettanti-er.it e-mail: segreteria@figc-dilettanti-er.it VIA A. DE GASPERI,42

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI B DELLE RAPPRESENTATIVE PROVINCIALI REGOLAMENTO Il Comitato Regionale

Dettagli

GRUPPO A raduno squadre ore 08.30

GRUPPO A raduno squadre ore 08.30 GRUPPO A raduno squadre ore 08.30 (gare da 40 ciascuna due tempi da 20 ) SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 9.00 1-0 SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 10.30 2-0 SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 12.00

Dettagli

RAVENNA WOMEN CUP INDIRIZZI E NUMERI UTILI

RAVENNA WOMEN CUP INDIRIZZI E NUMERI UTILI RAVENNA WOMEN CUP Esordienti 15.16.17 Aprile 2017 INDIRIZZI E NUMERI UTILI CAMPOSPORTIVO:SSDFOSSOGHIAIAViaRomeaSud558 FossoGhiaia(Ra) CAMPOSPORTIVO:USDSANZACCARIAViaVicolodellaVecchia2 SanZaccaria(Ra)

Dettagli

5 TORNEO SETTEMBRE ROSTESE 3 TROFEO CITTA di ROSTA

5 TORNEO SETTEMBRE ROSTESE 3 TROFEO CITTA di ROSTA Art. 1: ORGANIZZAZIONE La Società SPORTING ROSTA indice ed organizza un Torneo a carattere Nazionale denominato 5 Torneo SETTEMBRE ROSTESE 3 TROFEO CITTA di ROSTA in collaborazione con la F.I.G.C. Settore

Dettagli

Campionato Nazionale Juniores

Campionato Nazionale Juniores Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 - 1 - COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 TORNEO REGIONALE LAZIO CALCIO A 5 MASCHILE (stagione sportiva 2011/12) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE Il Fssi organizza

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI Norme Generali (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito a norme e regolamenti

Dettagli

Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico

Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico PRONTO A.I.A. Solo per i Campionati di Calcio a 5 333 68.85.416 Calcio a 5 Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico 27 00156 Roma Via Tiburtina

Dettagli

8 TORNEO DI CALCIO B.C.C. FRIULI CENTRALE

8 TORNEO DI CALCIO B.C.C. FRIULI CENTRALE 8 TORNEO DI CALCIO B.C.C. FRIULI CENTRALE REGOLAMENTO ART. 1 - ORGANIZZAZIONE L A.S.D. Union Martignacco indice e organizza l'ottavo torneo B.C.C. FRIULI CENTRALE riservato alla categoria Esordienti misti

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON Giugno 2016 revisione.1 1 PRESENTAZIONE: Il Torneo EUROPEI un torneo di calcio a cinque organizzato dall Associazione la Mela Verde in collaborazione con la

Dettagli

Federazione Sport Sordi Italia

Federazione Sport Sordi Italia COMUNICATO UFFICIALE n. 65 del 23 dicembre 2014 CAMPIONATO CALCIO A 5 Over 35 (Stagione Sportiva 2014/2015) FORMULA Il presente Comunicato Ufficiale modifica ed integra il C.U. n.53 dell 8/10/2014. 1.

Dettagli

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 Importanti novità per quanto riguarda il regolamento organizzativo sono state introdotte agli articoli 14-15-16. REGOLAMENTO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2013/2014 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore ETRA BARLETTA 2008/A BRUNO SOCCER USD MODUGNO

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore ETRA BARLETTA 2008/A BRUNO SOCCER USD MODUGNO FASE PRELIMINARE GRUPPO A raduno squadre ore 11.00 1 26/11/2017 11.30 ETRA BARLETTA 2008/A BRUNO SOCCER 1 26/11/2017 11.55 BRUNO SOCCER USD MODUGNO 1 26/11/2017 12.20 USD MODUGNO ETRA BARLETTA 2008/A ETRA

Dettagli

PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO CATEGORIA: Esordienti 2000

PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO CATEGORIA: Esordienti 2000 PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO 2013 CATEGORIA: Esordienti 2000 Regolamento Torneo 90 Cup Articolo 1 La società A.S.D. SEMPIONE HALF 1919 indice ed organizza un torneo a carattere regionale

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 62/177 C A M P I O N A T O N A Z I O N A L E " D. B E R R E T T I " FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff. n. 109/L del 10.9.2016 si

Dettagli

TORNEO DI CALCIO PER SETTORE GIOVANILE 9 MEMORIAL SILVANO MORETTI

TORNEO DI CALCIO PER SETTORE GIOVANILE 9 MEMORIAL SILVANO MORETTI TORNEO DI CALCIO PER SETTORE GIOVANILE 9 MEMORIAL SILVANO MORETTI IL 9 TORNEO MEMORIAL SILVANO MORETTI SI SVOLGERA PRESSO IL CAMPO SPORTIVO COMUNALE DI QUISTELLO SITO IN VIA CORTESA 9/B, DA SABATO MAGGIO

Dettagli

REGOLAMENTO. Hanno facoltà di iscrizione 11 (undici) società partecipanti ai campionati organizzati dalle Delegazioni Provinciali e più precisamente:

REGOLAMENTO. Hanno facoltà di iscrizione 11 (undici) società partecipanti ai campionati organizzati dalle Delegazioni Provinciali e più precisamente: 14 TROFEO "F. CERBAI" CATEGORIA ALLIEVI 'B' E GIOVANISSIMI 'B' (riservato alle Società partecipanti ai Campionati Provinciali STAGIONE SPORTIVA 2010/2011) REGOLAMENTO. Il Comitato Regionale Toscana Lega

Dettagli

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti Programma del torneo MEMORIAL CERVELLATI A partire dalle ore 8,00 accoglienza al campo per presentazione distinte di gara, consegna Pass per accesso al campo ( 2 accompagnatori per squadra) ecc. Ore 8,50

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 608

Comunicato Ufficiale N. 608 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 608 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 3.1.1. Campionato Nazionale Under

Dettagli

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore 09.45

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore 09.45 FASE PRELIMINARE GRUPPO A raduno squadre ore 8.30 B 15/10/2017 09.00 REAL VIRTUS GROTTAGLIE BS SOCCER TEAM FASANO B 15/10/2017 09.25 BS SOCCER TEAM FASANO ESPERIA MONOPOLI/BIANCA B 15/10/2017 09.50 ESPERIA

Dettagli

COPPA ITALIA DI C.A5 - SERIE C1 STAGIONE SPORTIVA

COPPA ITALIA DI C.A5 - SERIE C1 STAGIONE SPORTIVA COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO BOLZANO AUTONOMES LANDESKOMITEE BOZEN Via Buozzi Strasse 9/b 39100 BOLZANO/BOZEN Tel. 0471 261753 Fax. 0471 262577 E-mail: combolzano@lnd.it Internet: www.figcbz.it - www.lnd.it

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES 9^ EDIZIONE "TORNEO REGIONALE" riservato alle Società Juniores Regionali STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice per la stagione sportiva

Dettagli

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore PALAZZETTO DELLO SPORT NOCI (BA) DOMENICA 01/10/2017

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore PALAZZETTO DELLO SPORT NOCI (BA) DOMENICA 01/10/2017 FASE PRELIMINARE GRUPPO A raduno squadre ore 8.30 A 01/10/2017 09.00 POLISPORT CISTERNINO MONOPOLI/BIANCA A 01/10/2017 09.25 MONOPOLI/BIANCA BS SOCCER TEAM FASANO A 01/10/2017 09.50 BS SOCCER TEAM FASANO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2010/2011 Al fine di perseguire una sempre più corretta

Dettagli

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore CENTRO SPORTIVO ABATE MASSERIA NOCI (BA) DOMENICA 01/10/2017

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore CENTRO SPORTIVO ABATE MASSERIA NOCI (BA) DOMENICA 01/10/2017 FASE PRELIMINARE GRUPPO A raduno squadre ore 8.30 B 01/10/2017 09.00 POL. DIL MOTTOLA DIVE GROUP SANTERAMO B 01/10/2017 09.25 DIVE GROUP SANTERAMO BS SOCCER TEAM FASANO/A B 01/10/2017 09.50 BS SOCCER TEAM

Dettagli

TORNEO DI CALCIO 4 MEMORIAL ANTONIO COMISSO A.C.D. Julia Sagittaria categoria Pulcini

TORNEO DI CALCIO 4 MEMORIAL ANTONIO COMISSO A.C.D. Julia Sagittaria categoria Pulcini TORNEO DI CALCIO 4 MEMORIAL ANTONIO COMISSO A.C.D. Julia Sagittaria categoria Pulcini Domenica 30 Aprile 2017 Centro Sportivo Piero Ziliotto A.C.D. CONCORDIA SAGITTARIA Via Cesare Battisti 31/b 30023 CONCORDIA

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 Articolo 01 FORMULA DEL CAMPIONATO

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI COMUNICATO UFFICIALE N. 65/TB DEL 21 DICEMBRE 2015 DEL 1 FEBBRAI LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/161 CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff.

Dettagli

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B GUIDA CAMPIONATI 2016 2017 A.S.D. CASSINA CALCIO, GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI E GIOVANISSIMI 2016/2017-1 Questa guida è stata preparata a solo scopo

Dettagli

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ART. 1 SVOLGIMENTO CAMPIONATI I Campionati del Settore Giovanile UISP si articoleranno in gironi con gare di Andata e Ritorno. NORME DÌ

Dettagli

GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ORGANIZZATI DA SOCIETA'

GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ORGANIZZATI DA SOCIETA' GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ORGANIZZATI DA SOCIETA' Stagione Sportiva 2005/2006 Al fine di perseguire una sempre più corretta stesura dei regolamenti per un conseguente

Dettagli

REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016

REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016 1 REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016 Al termine delle gare previste dal calendario per i tre gironi (A, B e C), prima fase del campionato, le squadre classificatesi al primo posto

Dettagli

Regolamento Tornei Henderson 2017 del rev. o REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE TORNEI HENDERSON. Giugno A.S.D.

Regolamento Tornei Henderson 2017 del rev. o REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE TORNEI HENDERSON. Giugno A.S.D. REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE TORNEI HENDERSON Giugno 2017 A.S.D. La Mela Verde 1 PRESENTAZIONE: Il torneo di calcio a cinque denominato TORNEO HENDERSON 2017 è organizzato dall Associazione la Mela Verde

Dettagli

XXII EDIZIONE TORNEO INTERNAZIONALE di Calcio A5 VALPOLICELLA CUP

XXII EDIZIONE TORNEO INTERNAZIONALE di Calcio A5 VALPOLICELLA CUP ASSOCIAZIONE SPORTIVA ARBITRI VERONA E MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA COMITATO PROVINCIALE DI VERONA IN COLLABORAZIONE CON CENTRO SPORTIVO SAN FLORIANO ORGANIZZANO XXII EDIZIONE TORNEO INTERNAZIONALE

Dettagli

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore CENTRO SPORTIVO VICTORY CLUB - LECCE DOMENICA 29/10/2017

FASE PRELIMINARE. GRUPPO A raduno squadre ore GRUPPO B raduno squadre ore CENTRO SPORTIVO VICTORY CLUB - LECCE DOMENICA 29/10/2017 FASE PRELIMINARE GRUPPO A raduno squadre ore 8.00 1 29/10/2017 08.30 SALENTO ACADEMY/A ESCOLINHA DE FUTBOL CUTROFIANO 1 29/10/2017 08.55 ESCOLINHA DE FUTBOL CUTROFIANO BOYS TAVIANO 2010/B 1 29/10/2017

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO Friuli Venezia Giulia

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO Friuli Venezia Giulia REGOLAMENTO FESTA REGIONALE SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO SAN DORLIGO DELLA VALLE 19 MAGGIO 2013 Al fine di attuare la necessaria verifica dell attività svolta nelle Scuole di Calcio, il Settore Giovanile

Dettagli

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 Le squadre sono state inserite in due gironi contrassegnati in A composto da 12 squadre e B composto da 9 squadre. Il relativo calendario

Dettagli

CATEGORIA TORNEO 2 5 APRILE2016 REGOLAMENTO

CATEGORIA TORNEO 2 5 APRILE2016 REGOLAMENTO 2 TORNEO 2016 CATEGORIA 2008 REGOLAMENTO 2 TORNEO 2 5 APRILE2016 Regolamento: ART.1: ORGANIZZAZIONE La società indice organizza un torneo a carattere regionale ad invito denominato: 2 TORNEO 25 APRILE

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

Piazza Toscanini 13, Pozza di Maranello (MO) 0536/ CITTA DI POZZA 2017 SAMITALIA

Piazza Toscanini 13, Pozza di Maranello (MO) 0536/ CITTA DI POZZA 2017 SAMITALIA A.C. POZZA 1982 Piazza Toscanini 13, 41053 Pozza di Maranello (MO) 0536/948012 Web: www.acpozza.com e-mail: settoregiovanileacpozza@gmail.com L' A.C. POZZA 1982 organizza: CITTA DI POZZA 2017 SAMITALIA

Dettagli

COPPA ITALIA DI C.A5 - SERIE C1 STAGIONE SPORTIVA

COPPA ITALIA DI C.A5 - SERIE C1 STAGIONE SPORTIVA COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO BOLZANO AUTONOMES LANDESKOMITEE BOZEN Via Buozzi Strasse 9/b 39100 BOLZANO/BOZEN Tel. 0471 261753 Fax. 0471 262577 E-mail: combolzano@lnd.it Internet: www.figcbz.it - www.lnd.it

Dettagli

PLAY OFF PLAY- OUT COMUNICATO UFFICIALE N.140/DIV DEL 4 APRILE 2014 NOVEMBRE /475

PLAY OFF PLAY- OUT COMUNICATO UFFICIALE N.140/DIV DEL 4 APRILE 2014 NOVEMBRE /475 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N.140/DIV DEL 4 APRILE 2014 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 140/475 PLAY OFF PLAY- OUT In relazione alle gare dei Play-off e Play-out in programma per la Stagione

Dettagli

GAZZETTA CUP Fase nazionale - Un apposito regolamento verrà redatto per la Finale Nazionale.

GAZZETTA CUP Fase nazionale - Un apposito regolamento verrà redatto per la Finale Nazionale. GAZZETTA CUP 2015 Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età La GAZZETTA CUP categoria Young è un torneo di calcio a 7. Il torneo è rivolto a squadre di atleti nati dal 01.01.2003 al 31.12.2004.

Dettagli

32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE:

32 torneo regionale di calcio giovanile TASSI 2014 ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: 32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: Giovanissimi Femminile Esordienti 2001 Esordienti A9 2002 Pulcini A7 2003 Pulcini A6 2004 Pulcini A5 2005 Piccoli

Dettagli

PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS

PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS DATA DI STAMPA: 02/07/2013 IL PRESENTE CALENDARIO SOSTITUISCE TUTTI QUELLI EMESSI IN DATA PRECEDENTE PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS CALCIO A 5/7 MASCHILE E FEMMINILE FIRENZE, 9-10 LUGLIO

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006

COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006 C.U. n. 57 - pag. 1 COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006 1 COPPA CARNIA 2005/2006 1.1) 2^ TURNO - COMPOSIZIONE GIRONI Le squadre qualificate dal 1^ turno, e già suddivise in fasce (vedi C.U. n.

Dettagli

ART. 2: CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA

ART. 2: CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETA ART. 1: ORGANIZZAZIONE La Società : PETRARCA CALCIO A CINQUE S.R.L. SPORTIVA DILETTANTISTICA indice ed organizza un torneo a carattere nazionale Denominato: TORNEO NAZIONALE CITTA DI PADOVA in collaborazione

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 28

Comunicato Ufficiale N. 28 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 28 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE MASCHILE Con riferimento

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2013/2014 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

Regolamento Under 12 Fair Play Élite

Regolamento Under 12 Fair Play Élite Regolamento Under 12 Fair Play Élite RISERVATO alle società Professionistiche e alle Scuole Calcio Élite MOTIVAZIONI E FINALITA DEL PROGETTO Al fine di assicurare l effettiva applicazione della Carta dei

Dettagli

XXX Edizione dei Tornei di Calcio a 5 "PAESE DI CASTIGLIONCELLO" VIII MEMORIAL GUIDO MARTINELLI Categoria Open IV TROFEO MARIO BERTELLI REGOLAMENTO

XXX Edizione dei Tornei di Calcio a 5 PAESE DI CASTIGLIONCELLO VIII MEMORIAL GUIDO MARTINELLI Categoria Open IV TROFEO MARIO BERTELLI REGOLAMENTO XXX Edizione dei Tornei di Calcio a 5 "PAESE DI CASTIGLIONCELLO" VIII MEMORIAL GUIDO MARTINELLI Categoria Open IV TROFEO MARIO BERTELLI REGOLAMENTO ART.1 ) Il Centro Ricreativo e Culturale della Parrocchia

Dettagli

DANONE NATIONS CUP 2012

DANONE NATIONS CUP 2012 DANONE NATIONS CUP 2012 TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO A NOVE REGOLAMENTO GENERALE La Danone Nations Cup 2012, è un torneo di calcio a 9, rivolto ai ragazzi nati dal 01.01.2000 fino al compimento del

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://seried.lnd.it/ Stagione

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2016-2017 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO STAGIONE SPORTIVA 2016 2017 Articolo

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1

COMUNICATO UFFICIALE N 1 COMUNICATO UFFICIALE N 1 CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 11 (Stagione Sportiva 2007/08) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Federazione Sport Sordi Italia, in collaborazione

Dettagli

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale.

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Art. 1 DETTAGLI DELLA MANIFESTAZIONE 1.1 La Sezione AIA di Albano Laziale, organizza il torneo di calcio a 5 per il

Dettagli

ROSA DI MAGGIO 2017 Memorial Alberto Bettin

ROSA DI MAGGIO 2017 Memorial Alberto Bettin MANIFESTAZIONE REGIONALE A CARATTERE PROMOZIONALE ROSA DI MAGGIO 2017 Memorial Alberto Bettin Categorie di gioco proposte: Giovanissime: annate 2002 2003 Esordienti: annate 2004 2005 2006 Pulcine: annate

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER. Girone A.

COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER. Girone A. COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER La Fase Finale del Campionato di Serie A 2016 di Beach Soccer, dai quarti di finale alla

Dettagli