Associazione Pratika Associazione L Altra Città SSA e CNA di Arezzo. Con il patrocinio dell Università degli Studi di Trieste

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Associazione Pratika Associazione L Altra Città SSA e CNA di Arezzo. Con il patrocinio dell Università degli Studi di Trieste"

Transcript

1 Provincia di Grosseto Assessorato all Istruzione Ufficio Scolastico Provinciale di Grosseto Provincia di Arezzo Assessorato alla Formazione, Lavoro e P.O. Ufficio Scolastico Provinciale di Arezzo Associazione Pratika Associazione L Altra Città SSA e CNA di Arezzo Con il patrocinio dell Università degli Studi di Trieste Con il patrocinio e la collaborazione di: Associazione degli Italianisti Didattica Associazione Nausika Scuola di Narrazioni Arturo Bandini Scuola di Competenza Sociale Associazione Insegnanti Solidarietà Educativa Cofir Consulenti, Orientatori, Formatori, Insegnanti in rete Le storie siamo noi 2 convegno biennale sull orientamento narrativo Edizione 2009 Arezzo-Grosseto, marzo 2009 I libri che hanno esercitato una maggiore e più autentica influenza sono quelli di narrativa. Essi non vincolano il lettore a un dogma che poi scoprirà essere inesatto; non impartiscono una lezione che dovrà successivamente disapprovare. Quello che fanno è ripetere, riassestare, chiarire le lezioni della vita; essi ci liberano da noi stessi, ci costringono a fare conoscenza degli altri e ci mostrano il reticolo dell'esperienza non quale appare ai nostri occhi, ma attraverso un mutamento prospettico particolare, perché una volta tanto viene obliterato quel mostro distruttore che è il nostro ego. Robert Louis Stevenson

2 Le storie siamo noi 2009: gli obiettivi del 2 convegno nazionale La prima edizione del convegno Le storie siamo noi si è svolta a Grosseto e ad Arezzo il 20 e 21 aprile Alle sessioni di lavoro hanno preso parte studiosi italiani di fama internazionale, i quali hanno riflettuto in maniera approfondita e da vari punti di vista sui temi della narrazione, del pensiero narrativo e dello storytelling come strumenti attraverso i quali le persone organizzano e costruiscono la propria percezione di sé, il proprio progetto di vita, le relazioni con gli altri. Sono trascorsi due anni dalla prima edizione del convegno Le storie siamo noi (Grosseto-Arezzo, aprile 2007). Durante questo periodo si sono moltiplicati gli studi sui metodi narrativi applicati alla comunicazione, alla politica, alle scienze umane e nei settori educativo e sociosanitario. Essere narrativi è diventato di moda in molti settori, e perfino la scienza sta imparando a raccontare storie. Dopo il convegno, inoltre, la pubblicazione di articoli e volumi che hanno diffuso le migliori pratiche di orientamento narrativo nella scuola e in altri contesti ha permesso agli organizzatori di diffondere le buone pratiche in altre aree del territorio nazionale. Sono così stati sperimentati altri strumenti e percorsi che richiedono ulteriori riflessioni e approfondimenti. Infine, l attuale crisi della scuola, che ha reso urgente sperimentare nuove soluzioni adeguate alla gestione dei gruppi di adolescenti e allo sviluppo delle loro competenze orientative, rappresenta una sfida che gli organizzatori del convegno intendono affrontare direttamente grazie ai mezzi e agli strumenti messi a disposizione dall approccio narrativo. Su queste basi, il convegno 2009 si pone tre obiettivi specifici: - approfondire la riflessione e la ricerca sull orientamento narrativo nelle università e nei centri di ricerca italiani; - continuare a diffondere a livello nazionale le migliori pratiche e strumenti di lavoro coerenti con l approccio narrativo seguendo e monitorando coloro che desiderano applicare questa metodologia; - offrire strumenti pratici e teorici per il fronteggiamento di situazioni complesse e per il rinnovamento della didattica e dell orientamento nella scuola, dalla scuola dell infanzia all educazione degli adulti, nella consulenza di orientamento e nella formazione professionale. Le storie siamo noi 2009: l orientamento narrativo aiuta a formare la capacità critica delle persone Negli ultimi due anni è cresciuta la consapevolezza nella comunità scientifica e presso gli operatori della scuola e di tutto il mondo dell educazione e della formazione di quanto sia importante per le persone il pensiero narrativo. Attraverso il pensiero narrativo le persone riescono a dare un senso a ciò che hanno fatto, a immaginare il futuro, a mettere ordine nel presente. Attraverso la lettura e la scrittura, il dialogo e l ascolto, è possibile migliorare la capacità di organizzare il pensiero e le azioni, ed è possibile dare una struttura alla confusa realtà in cui viviamo. La televisione è diventata la più potente agenzia narrativa che sia mai esistita. Talk show, reality, fiction e telegiornali parlano il linguaggio della narrazione: raccontano storie, impongono personaggi, costruiscono miti attraverso i quali è possibile orientare i pensieri, i gusti, i valori delle persone. Utilizzare consapevolmente le narrazioni per sviluppare le competenze delle persone significa aumentarne la capacità di esercitare un controllo sulla propria vita. Attraverso le narrazioni è questa l idea fondamentale della metodologia dell orientamento narrativo è possibile aumentare il potere delle persone.

3 Gli organizzatori del Convegno sono convinti che le persone abbiamo diritto all orientamento. I cittadini hanno il diritto di ricevere un educazione, un istruzione ed una formazione che li mettano in grado di costruire la propria vita in maniera autonoma. Accogliendo le sollecitazioni provenienti da numerosi campi disciplinari pedagogia narrativa, teoria letteraria, psicologia culturale, sociologia della vita quotidiana, antropologia, la metodologia dell orientamento narrativo ha sviluppato strumenti in grado di lavorare sulle competenze orientative delle persone: saper scegliere, saper progettare, saper fronteggiare le difficoltà, saper dare un significato e un ordine alle azioni, ecc. Le storie siamo noi 2009: il programma Il convegno si svolge nei giorni 13 e 14 marzo, una giornata a Grosseto e l altra ad Arezzo. In queste due città le Amministrazioni Provinciali e i rispettivi Uffici Scolastici si sono assunti l impegno di valutare e di diffondere la metodologia dell orientamento narrativo, contribuendo significativamente a sostenere il lavoro di ricerca e di sperimentazione che le associazioni Pratika e L Altra Città hanno condotto negli ultimi anni. Il convegno è inoltre sostenuto e patrocinato da università, centri di ricerca, associazioni di categoria e altri soggetti interessati a diffondere la metodologia. Il convegno, che intende soddisfare le esigenze di studiosi e di operatori dell educazione, dell istruzione, della formazione e dell orientamento, è articolato in tre tipologie di intervento: LEZIONI MAGISTRALI In questa sezione alcuni studiosi di fama internazionale sono chiamati a tenere una lectio magistralis sui temi della narrazione, lo storytelling, la letteratura come strumenti per la crescita delle persone e delle comunità. RICERCHE Al convegno sarà presentata una selezione delle ricerche che si stanno effettuando sulla metodologia dell orientamento narrativo. Gli strumenti di lavoro e i risultati saranno presentati da ricercatori provenienti da università italiane e centri di ricerca pubblici e privati. CANTIERI NARRATIVI I Cantieri sono devi veri e propri laboratori dove formatori e esperti di orientamento presenteranno degli strumenti operativi centrati sull approccio narrativo. I Cantieri sono tenuti da operatori e studiosi di varie università e agenzie italiane. Alcuni Cantieri prevedono una articolazione dei lavori su entrambe le giornate. È PREVISTA LA PRENOTAZIONE (GRATUITA). I GIORNATA: Grosseto, 13 marzo 2009 Istituto Professionale di Stato L. Einaudi Piazza de Maria, 31 (Grosseto) Ore 8,30: Registrazione partecipanti e consegna materiali - PRESENTAZIONE DEI LAVORI E SALUTI DELLE ISTITUZIONI - L ORIENTAMENTO NARRATIVO: I PROGETTI Simone Giusti, Associazione L Altra Città Lezioni magistrali - NARRAZIONE E PRODUZIONE DI SENSO Giuseppe Mantovani, Università degli Studi di Padova - IL PANE SPEZZATO DELLA LETTERATURA Natascia Tonelli, Università degli Studi di Siena

4 Discussione con Gabriella Papponi Morelli, Andrea Smorti, Federico Batini, Ludovica Scarpa Ricerche - STORIENTANDO E L ISOLA SCONOSCIUTA Alessio Surian, Università degli Studi di Padova - TI RACCONTO IL MIO OSPEDALE - Michele Capurso, Università di Perugia Ore Ripresa dei lavori (in sessioni separate) Cantieri narrativi - IL PAESE DEI CAMPANELLI Ludovica Scarpa (Scuola di Competenza Sociale) - NUOVE MAPPE PER IL TERRITORIO - STRUMENTI DI RICERCA E DI INTERVENTO IN AMBITO INTERCULTURALE Giuseppe Mantovani e Valentina Schiavinato (Università degli Studi di Padova) - FRA APPARTENENZE E IMPERTINENZE, Alessio Surian, Camilla Hofman (CRSSI- Università degli Studi di Padova) - LAVORARE CON LUCIGNOLO Paola Vidotto, Pietro Motta (Regione Liguria) - AQUILE E POLLI Sara Ciacci (L Altra Città, Università di Firenze) - RACCONTARE FIABE Gianni Bruschi e Francesco Botti (Scuola di Narrazioni Arturo Bandini ) - SCRITTURA CREATIVA IN MUSICA Gruppo musicale Liete Dissonanze (Azienda Sanitaria di Firenze e Centro Toscano di Musicoterapia) - LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE Federico Batini (Pratika, Università di Perugia) Ore Chiusura narrativa dei lavori a cura di Francesco Botti, Scuola di Narrazioni Arturo Bandini di Nausika II GIORNATA: Arezzo, 14 marzo 2009 Borsa Merci Piazza Risorgimento (Arezzo) Ore 8,30: Registrazione partecipanti e consegna materiali - PRESENTAZIONE DEI LAVORI E SALUTI DELLE ISTITUZIONI - L ORIENTAMENTO NARRATIVO: LA RICERCA Federico Batini (Pratika, Università di Perugia) Lezioni magistrali - PARLAMI DI TE. LE NARRAZIONI DI SE NELLE CONVERSAZIONI ORDINARIE Paolo Jedlowski, Università degli Studi della Calabria - RISCRITTURA ED ELABORAZIONE DEI VISSUTI Andrea Smorti, Università degli Studi di Firenze - SENSO E NARRAZIONE Giuseppe O. Longo, Università di Trieste Discussione con Giuseppe Mantovani, Natascia Tonelli, Simone Giusti, Claudia Mazzeschi Ricerche - RISCRIVERE LA DISPERSIONE Maria D Ambrosio, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli - PRATICHE NARRATIVE NEL BILANCIO DI COMPETENZE Università di Foggia

5 Ore Ripresa dei lavori (in sessioni separate) Cantieri narrativi - NUOVE MAPPE PER IL TERRITORIO - STRUMENTI DI RICERCA E DI INTERVENTO IN AMBITO INTERCULTURALE Giuseppe Mantovani e Valentina Schiavinato (Università degli Studi di Padova) - FRA APPARTENENZE E IMPERTINENZE Alessio Surian, Camilla Hofman (CRSSI- Università di Padova) - RACCONTARE CON I MEDIA. LINGUAGGI E PRATICHE NARRATIVE PER UNA DIDATTICA MULTIMEDIALE Olimpia Affuso, Simona Isabella (Università degli Studi della Calabria) - DOVE VA L ARMANDO? Fabio P. Corti, Simona Borghini (CNA Grosseto e L Altra Città) - RACCONTARE FIABE Gianni Bruschi e Francesco Botti (Scuola di Narrazioni Arturo Bandini ) - DANTE, MANZONI E I NEURONI SPECCHIO Simone Giusti (Rivista Per Leggere ) - IL PAESE DEI CAMPANELLI Ludovica Scarpa (Scuola di Competenza Sociale IUAV di Venezia) - LAVORARE CON LUCIGNOLO Paola Vidotto, Pietro Motta (Regione Liguria) - LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE, Federico Batini (Università di Perugia, Pratika) Ore Chiusura narrativa dei lavori a cura di Francesco Botti, Scuola di Narrazioni Arturo Bandini di Nausika Per informazioni e prenotazioni: Associazione Pratika Piazza Risorgimento n. 8, Arezzo Tel Associazione L Altra Città Via Alfieri 5/a, Grosseto Tel Le storie siamo noi 2009: i partecipanti Paolo Jedlowski, professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze politiche dell Università della Calabria; ha insegnato nelle Università di Napoli L Orientale e all Università di Lugano. Si è occupato di sociologia della cultura, di sociologia della vita quotidiana e di storia della sociologia. È stato coordinatore nazionale della sezione Vita quotidiana dell Associazione italiana di sociologia. Tra le sue ultime pubblicazioni: Storie comuni. La narrazione nella vita quotidiana (Bruno Mondadori, 2000), Memoria, esperienza e modernità (nuova ediz. rivista Angeli, 2002), Fogli nella valigia. Sociologia e cultura (Il Mulino, 2003), Un giorno dopo l'altro. La vita quotidiana fra esperienza e routine (Il Mulino, 2005). Per il teatro ha scritto Smemoraz, messo in scena dal Teatro dell Angolo di Torino. Giuseppe O. Longo è professore ordinario di Teoria dell'informazione alla Facoltà d Ingegneria dell Università di Trieste. Ha introdotto in Italia la teoria dell informazione. Ha svolto ricerche sulla teoria delle reti, sulla teoria dei codici algebrici e sulla teoria dell'informazione (in particolare sulla codifica di sorgente). Attualmente si occupa soprattutto di epistemologia, di intelligenza artificiale, di problemi della comunicazione e delle conseguenze sociali dello sviluppo tecnico, in particolare di roboetica. Su questi temi ha pubblicato: Il nuovo Golem: come il computer cambia la nostra cultura, (Laterza, 1998, 4a edizione 2003), Homo Technologicus (Meltemi, 2001, 2a edizione 2005) e Il simbionte: prove di umanità futura (Meltemi, 2003). È stato traduttore per le case editrici Boringhieri e Adelphi (15 libri dall'inglese e dal

6 tedesco, tra cui opere di Gregory Bateson, Marvin Minsky, Douglas Hofstadter, Iräneus Eibl-Eibesfeld) e nel 1991 ha vinto il premio "Monselice" per la traduzione scientifica. All'attività scientifica affianca l'attività narrativa e drammaturgica. Ha pubblicato raccolte di racconti, opere teatrali e romanzi (L acrobata, Einaudi, 1994; La gerarchia di Ackermann, Mobydick, 1998; Il cervello nudo, Nicolodi, 2004; La camera d ascolto, Mobydick, 2006). Nel marzo 2008 è uscito con la casa editrice Springer Italia il suo saggio Il senso e la narrazione. Giuseppe Mantovani, professore ordinario di Psicologia sociale presso la Facoltà di Psicologia dell Università di Padova; dirige il laboratorio Interaction and culture del Dipartimento di psicologia generale della stessa università; si occupa di psicologia culturale, di intercultura, di analisi del discorso; ha pubblicato tra gli altri: Comunicazione e identità (Il Mulino, 1995), L elefante invisibile (Giunti, ed.), Intercultura (Il Mulino, 2004), Analisi del discorso e contesto sociale (Il Mulino, 2008), Intercultura e mediazione. Teorie ed esperienze (Carocci, 2008) Andrea Smorti, professore ordinario di Psicologia dello sviluppo cognitivo e preside della Facoltà di Psicologia dell Università di Firenze. Si è occupato di interazione sociale tra bambino e genitore, con riguardo al ruolo svolto dalla figura paterna e ai rapporti tra pensiero e sviluppo sociale. Negli ultimi 10 anni si è occupato di pensiero narrativo, ambito in cui ha pubblicato Il pensiero narrativo e curato il Sé come testo (Giunti, 1994 e 1997), La Psicologia culturale (Carocci, 2003) e più recentemente Narrazioni (Giunti, 2007). Natascia Tonelli, professore associato di Letteratura Italiana all Università degli Studi di Siena. Le sue ricerche si sono prevalentemente rivolte alla letteratura dei primi secoli, con libri e saggi su Cavalcanti, Dante, Petrarca, e la lirica latina del Quattrocento: attualmente sta portando a termine un volume sulla presenza del pensiero e del linguaggio medico nella poesia delle origini. A questi interessi medievalistici ha affiancato una costante attenzione per la poesia contemporanea, attraverso un pluriennale lavoro di condirezione fino al 1999 della rivista di poesia comparata «Semicerchio». Condirige la rivista di italianistica «Per leggere», dedicata all'edizione, commento e lettura di testi; per l editore Pensa di Lecce dirige una collana di testi commentati che affianca la rivista. È presidente dell Associazione degli Italianisti (ADI) sezione Didattica. Tra le sue principali pubblicazioni: Varietà sintattica e costanti retoriche nei sonetti dei «Rerum vulgarium fragmenta» (Olschki, 1999), Aspetti del sonetto contemporaneo (ETS, 2000). Sta curando l edizione commentata del Fiore per i Meridiani Mondadori. Federico Batini, ricercatore di pedagogia sperimentale presso l Università di Perugia, direttore dell agenzia formativa Pratika e dell associazione culturale Nausika. Presidente nazionale di COFIR, dirige la Rivista Focus on Lifelong, Lifewide Learning (Transeuropa). Fondatore della metodologia dell orientamento narrativo, ha curato con Renato Zaccaria, Per un orientamento narrativo (Franco Angeli 2000) e Foto dal futuro (Zona, 2002). Tra le ultime pubblicazioni sull orientamento: con G. Del Sarto, Narrazioni di narrazioni (Erickson 2005), Manuale per orientatori (Erickson 2005), con S. Giusti e G. Del Sarto, Narrazione e invenzione (Erickson 2007) con G. Del Sarto, Raccontare storie. Politiche del lavoro e orientamento narrativo (Carocci, 2007), con S. Giusti L orientamento narrativo a scuola (Erickson 2008), con M. Gadotti, P. Mayo, P. Reggio, A. Surian, Competenze e diritto all apprendimento (Transeuropa, 2008) ha scritto L Isola Sconosciuta (Pensa, 2008), con A. Surian, Storientando (Pensa, 2008) e con Maria D Ambrosio, Riscrivere la dispersione (Liguori, 2008), con Giusti, Jedlowski, Mantovani, Scarpa e Smorti, Le storie siamo noi (Liguori, 2009). Simone Giusti, dottore di ricerca in italianistica, dirige l agenzia formativa L Altra Città. Dopo aver svolto attività di ricerca e di insegnamento nelle Università di Lecce, di Cassino e di Siena ha cominciato a dedicarsi alla teoria e alla didattica della letteratura (La congiura stabilita, Franco Angeli 2005; Linea meridiana, Unicopli 2005) e alle metodologie narrative in formazione e in orientamento (Narrazione e invenzione, Erickson 2007, L orientamento narrativo a scuola, Erickson 2008). È condirettore della rivista Per leggere (Pensa Multimedia). Claudia Mazzeschi, professore associato presso la facoltà di Scienze della Formazione dell Università di Perugia, la sua attività di ricerca è suddivisibile nelle seguenti aree d interesse: L interazione madre bambino e il suo studio attraverso il gioco del bambino condotto con il metodo osservativo. Il test di Bender (Bender Gestalt Test). Tecniche proiettive e psicodiagnosi. Psicologia Dinamica. Teoria dell Attaccamento. Genitorialità e funzione riflessiva. Valutazione dell efficacia della psicoterapia. Prevenzione ed interventi psicoeducativi nei contesti scolastici. Tra le sue pubblicazioni: Modelli di intervento nella relazione familiare, Lis Adriana; Mazzeschi Claudia; Salcuni Silvia, 2005, Carocci; Breve dizionario di psicoanalisi, Lis Adriana; Zennaro Alessandro; Mazzeschi Claudia, 2003, Carocci.

7 Alessio Surian, ricercatore in Didattica e pedagogia speciale dell Università degli Studi di Padova, collabora con L.P.P., Laboratorio di Politiche Pubbliche, il Consiglio d Europa e con reti come l Alleanza Internazionale degli Abitanti in programmi di ricerca e formazione. Fra le sue pubblicazioni recenti: Apprendimento e competenze interculturali, con Anke Miltenburg (EMI, 2002), Un altra educazione in costruzione (ETS, 2003), OFF THE LINE. L'innovazione educativa nella percezione degli studenti. 20 Scuole europee a confronto, (Pensa MultiMedia, 2004), Lavorare con la diversità culturale (Erickson, 2006). Michele Capurso, laureato in Pedagogia, è ricercatore in Psicologia dello Sviluppo e dell Educazione presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'università degli Studi di Perugia. Già impegnato nelle attività scolastiche presso un reparto di oncologia pediatrica e nei diversi stage di formazione negli ospedali pediatrici italiani e statunitensi, oggi si occupa della direzione e del coordinamento delle attività formative per l Associazione «Gioco e Studio in Ospedale» di Genova. Membro eletto nella «Board of Directors» della Federazione Europea dei Pedagogisti Ospedalieri (H.O.P.E.), è autore di numerosi scritti inerenti la psicologia dell educazione, con particolare riferimento ai temi della tutela del bambino malato, dell'integrazione dei bambini con disabilità e della relazione educativa a scuola. Per la Casa editrice Erickson ha pubblicato Relazioni educative ed Apprendimento e Gioco e Studio in Ospedale, mentre per MaGi ha pubblicato La casa delle Punture Ti racconto il mio ospedale e Quando si ammala un bambino. Maria D Ambrosio, sociologa, è ricercatore in Pedagogia generale e sociale all Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli dove è titolare del corso di Forme della comunicazione e linguaggi multimediali. I suoi interessi di ricerca riguardano la comunicazione, il teatro e il parateatro, la narrazione, il corpo, l estetica. Si occupa inoltre di orientamento, e-learning, pari opportunità, arti visive. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Cantieri. Il report conclusivo. Per un agire formativo poietico (Liguori, 2003); Attori Scene Autobiografie. Per un approccio narrativo ai media e alla formazione (Liguori, 2004); Media Corpi Saperi Per un estetica della formazione (Angeli, 2006), Discorsi sul divenire dentro i luoghi del contemporaneo. Suggestioni pedagogiche (Liguori, 2008). Ludovica Scarpa ha conseguito il titolo di Dr. phil. presso la Freie Universität di Berlino, è Kommunikationstrainerin, ha studiato ipnosi transpersonale e programmazione neurolinguistica a Berlino e psicologia della comunicazione ad Amburgo. È docente di Teorie e Tecniche di comunicazione e trattativa e di Antropologia culturale all Università Iuav di Venezia. Tra le sue pubblicazioni: Strumenti mentali. Questa casa non è un albergo... e altri segni d affetto (Cafoscarina, 2004), L arte di essere felici e scontenti (Bruno Mondadori, 2006), Volersi bene senza farsi male (Bruno Mondadori, 2007), Registi di se stessi (Bruno Mondadori, 2008), Microetica portatile per gente carina (Arca, 2008). Gabriella Papponi Morelli è dirigente dell Istituto Professionale di Stato L. Einaudi e coordinatore dei gruppi di lavoro sull orientamento e sull educazione interculturale dell Ufficio Scolastico Provinciale di Grosseto. Si occupa di orientamento, educazione degli adulti e educazione interculturale da oltre venti anni, durante i quali ha dato vita a importanti progetti e ha ricoperto numerosi ruoli istituzionali. È stata componente della Commissione Nazionale del Ministero della Pubblica Istruzione per le problematiche interculturali. È autrice di articoli pubblicati su riviste di settore ed è coatrice dei volumi A scuola di intercultura (Erickson, 2007), Le risorse interculturali della scuola (Pensa Multimedia, 2008) e Progettare il successo formativo (Franco Angeli, 2009). Valentina Schiavinato, dottore di ricerca in psicologia sociale e della personalità, è membro del C.I.R.S.S.I. (Centro Interdipartimentale di Ricerca e Servizi per gli Studi Interculturali), Università degli Studi di Padova. Si occupa di comunicazione interculturale nei servizi pubblici, di pratiche interculturali in ambito politico e istituzionale, di metodi qualitativi e approccio etnografico. Ha pubblicato numerosi articoli e studi dedicati a temi interculturali. Paola Vidotto, laureata in filosofia e con una preparazione di base classica, valorizza il suo bagaglio di studi con vent anni di lavoro come educatrice e orientatrice di donne in stato di disagio per conto di strutture pubbliche e private, spostando l asse della sua formazione su discipline psico-socio-pedagogiche. Negli ultimi quattro anni ritorna al campo dell istruzione e della formazione professionale, come insegnante nell ambito di un progetto triennale sperimentale voluto dalla Regione Liguria nell ottica della prevenzione della dispersione scolastica. È coatrice del volume Strumenti narrativi per il successo scolastico (Erickson, 2008).

8 Pietro La Motta, danzatore e danza-movimento-terapeuta (A.P.I.D). Diplomato al Mime Center di Londra diretto da Adam Darius ha proseguito il suo percorso in Giappone presso la scuola del Sensei Kazuo Ohno, fondatore del movimento filosofico della danza Butoh. Impegnato nel sociale come educatore presso strutture per il recupero degli adolescenti e dei tossicodipendenti, da venti anni utilizza la sua formazione centrando l attenzione sul corpo come strumento per raccontare la storia personale. È traduttore del linguaggio dei sordi (LIS) e utilizza questa competenza come un vocabolario della gestualità. Camila Hofman, insegnante e mediatrice per l area latinoamericana presso scuole del Comune di Padova, è ideatrice di documentari sulle tematiche dell intercultura. Collabora con le riviste: Fili d aquilone; Collettivo R; Conversaciones desde la soledad. Ha tradotto in spagnolo poesia di Ada Merini e in italiano poesie di Santiago Mutis. Fabio Pietro Corti, formatore multimediale, master in Progettista e gestiore di formazione in rete, fa parte del gruppo dei fondatori dell agenzia formativa l Altra Città, per la quale coordina i servizi di orientamento nelle scuole. È esperto in animazione di gruppo di adolescenti. Collabora come volontario alle attività dell associazione AISE. È coautore del volume Gestire gruppi in formazione (Erickson, 2007) e ha collaborato al volume L orientamento narrativo a scuola (Erickson, 2008). Bianca Pananti, psicologa, collabora con Il Dipartimento di Psicologia dell Università di Firenze. Si occupa di approccio autobiografico rivolto ai Centri di Salute Mentale e presso l Istituto Penale Minorile di Firenze dove ha condotto laboratori autobiografici. Lavora come psicologa nelle strutture intermedie psichiatriche presso il C.S.M. del Q2 di Firenze Villino Borchi. Irene Massetti, psicologa, collabora con il Dipartimento di Psicologia dell Università di Firenze. Ha esperienza di ricerca in merito alla memoria autobiografica legata agli eventi dolorosi vissuti in ambito scolastico ed ha condotto laboratori autobiografici in comunità minorili a Firenze. Francesco Botti, attore, si è specializzato presso la Scuola D Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Nel periodo partecipa a produzioni teatrali presso Teatro Out Off di Milano, CRT salone di Milano, Festival Intercity, Cantiere Internazionale di Montepulciano, Prato Fabbrica Cultura, Il Teatro e il Sacro e altri. Attore in Arthur et Belle di Francesco Botti, regia di Fernando Maraghini ed Erica Pacileo, e nel lungometraggio L ultima stagione, ad esso ispirato, vincitore del primo premio Videoeventi 2002, Accademia Internazionale di Studi in Arti e media, Torino. Autore di testi teatrali e narrativa, attualmente collabora con la Scuola di Narrazioni Arturo Bandini di Arezzo. Gianni Bruschi, operatore teatrale, laureato in storia del teatro e dello spettacolo, inizia la sua attività teatrale presso la Scuola del Piccolo Teatro di Arezzo e nel 1983 consegue il diploma in Recitazione ed Animazione Teatrale. Frequenta seminari di formazione con importanti artisti teatrali; inoltre approfondisce lo studio della tecnica vocale e studia canto Spiritual e Gospel. Ha cantato, fra gli altri, con Italo Marconi Big Band, Perugia Big Band, Nehemiah Brown & Gospel Tree. formatore ed animatore teatrale per alcune scuole e Istituti della Toscana, nel 2001 ha fondato Terìaca - Officina Teatro. Attualmente collabora con la Scuola di Narrazioni Arturo Bandini di Arezzo. Il gruppo musicale Liete Dissonanze è nato nel 2001 da un attività di musicoterapia all'interno di un servizio della ASL 10 di Firenze. Impegnato inizialmente in attività terapeutico-riabilitative, il gruppo svolge adesso attività di animazione musicale per il sociale con oltre 55 spettacoli svolti. Il gruppo mette in scena poesie e racconti scritti da ciascun partecipante e musicati insieme ai due musicoterapisti, Paolo Pizziolo e Nicola Corti (appartenenti al CETOM). Oltre alla chitarra, basso e batteria, il gruppo è composto da un coro di 14 cantanti. Il gruppo ha pubblicato 2 CD: Liete Dissonanze e MusicaMente.

Ente di formazione con accreditamento al MIUR, decreto del 5/7/2013 Direttiva Ministeriale n. 90/2003

Ente di formazione con accreditamento al MIUR, decreto del 5/7/2013 Direttiva Ministeriale n. 90/2003 LE PRATICHE TEATRALI COME STRUMENTO EDUCATIVO Corso di aggiornamento per gli insegnanti della scuola dell infanzia Corso di 40 ore: 12 ore teoriche 28 ore di esercitazione guidata IL GIOCO SIMBOLICO DAI

Dettagli

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo 1 Corso di Laurea in Musica e Spettacolo (Classe delle Lauree in Scienze e tecnologie delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda, classe 23) Regolamento didattico Art. 1. Denominazione

Dettagli

Prof. ssa Loretta Fabbri

Prof. ssa Loretta Fabbri Curriculum vitae Prof. ssa Loretta Fabbri Dati personali Nome: Loretta Fabbri Data e luogo di nascita: 12/11/1958, Arezzo Residenza: via Porta Crucifera, 7, 52100 Arezzo E-mail: loretta.fabbri@unisi.it

Dettagli

a cura di AGITA e Agenzia formativa A.P.O.Ge.O. srl Durata 40 ore Svolgimento dei corsi Firenze

a cura di AGITA e Agenzia formativa A.P.O.Ge.O. srl Durata 40 ore Svolgimento dei corsi Firenze AREA TEMATICA : BES E DISABILITÀ Laboratorio formativo LA COMUNICAZIONE CREATIVA (TEATRO, MUSICA, ARTI VISIVE) COME STRUMENTO DI INTERVENTO NELLA PREVENZIONE E NEL TRATTAMENTO DEL DISAGIO Aggiornamento

Dettagli

Attività didattica Universitaria

Attività didattica Universitaria Attività didattica Universitaria Foto di Roberta Silva Laboratori e Insegnamenti presso l Università di Trieste, Facoltà di Scienze della Formazione a.a. 1994/1995, 1995/1996, 1996/1997 organizzazione

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Scienze dello spettacolo (LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale)

Corso di Laurea magistrale in Scienze dello spettacolo (LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale) 1 Corso di Laurea magistrale in Scienze dello spettacolo (LM-5 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale) Regolamento didattico Il presente regolamento è consultabile sul sito web della Facoltà.

Dettagli

FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/2012

FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/2012 FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI E CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/20 LETTERE...3 BENI ARTISTICI E DELLO SPETTACOLO...5 CIVILTA E LINGUE STRANIERE MODERNE...5

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

biennio di formazione Professionale PER TECNICI DI TEATROTERAPIA Ad indirizzo ESPRESSIVO-bioenergetico Anno accademico 2011/2012

biennio di formazione Professionale PER TECNICI DI TEATROTERAPIA Ad indirizzo ESPRESSIVO-bioenergetico Anno accademico 2011/2012 Scuola di Teatro Olistico e Teatroterapia Centro di Formazione Professionale per attori e teatroterapisti ad indirizzo bioenergetico. Via Cezanne 3-20143 Milano. Fax e Tel. 02/83241452 Cel. 349/4207755

Dettagli

settembre 2015 dott.ssa Stefania Como

settembre 2015 dott.ssa Stefania Como settembre 2015 dott.ssa Stefania Como Master in Counseling a Mediazione Artistica - I Livello Le potenzialita dell Arte nelle professioni educative, d aiuto e di sostegno alla persona dott.ssa Stefania

Dettagli

Via Stibina, 1 58100 Grosseto - Italia 0564 413228 +39 3283687688 s.giusti@laltracitta.it www.simonegiusti.eu Twitter @sigiusti

Via Stibina, 1 58100 Grosseto - Italia 0564 413228 +39 3283687688 s.giusti@laltracitta.it www.simonegiusti.eu Twitter @sigiusti INFORMAZIONI PERSONALI Simone Giusti Via Stibina, 1 58100 Grosseto - Italia 0564 413228 +39 3283687688 s.giusti@laltracitta.it www.simonegiusti.eu Twitter @sigiusti Sesso M Data di nascita 13/03/1969 Nazionalità

Dettagli

ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ASSISTENTI SOCIALI SPECIALISTI. Scuola Superiore di Studi Sociali - Università degli Studi di Urbino

ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ASSISTENTI SOCIALI SPECIALISTI. Scuola Superiore di Studi Sociali - Università degli Studi di Urbino CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DANIELA PISCITELLI Nazionalità Italiana Luogo e data di nascita CITTA DI CASTELLO (PG) 4 MAGGIO 1957 ISTRUZIONE E FORMAZIONE conseguito conseguito conseguito

Dettagli

Con il Patrocinio di: Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, IRRE Lombardia, DES - danza educazione scuola

Con il Patrocinio di: Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, IRRE Lombardia, DES - danza educazione scuola TEATRO GIUDITTA PASTA Saronno (VA) 13 e 14 FEBBRAIO 2006 Convegno CREATIVITA E CRESCITA PERSONALE ATTRAVERSO L EDUCAZIONE ALLE ARTI: DANZA, TEATRO, MUSICA, ARTI VISIVE. Idee, percorsi, metodi per l ESPERIENZA

Dettagli

LINDBERGH Associazione Professionale Via Respighi, 13 45100 Rovigo www.abilidendi.it P.IVA 01115900290

LINDBERGH Associazione Professionale Via Respighi, 13 45100 Rovigo www.abilidendi.it P.IVA 01115900290 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DANIELE PAVARIN Indirizzo 13, Via Respighi, 45100, Rovigo Telefono 3280086845 Fax E-mail danielepavarin@alice.it

Dettagli

Il sottoscritto Mariani Ulisse, nato ad Ancona il 21/02/1956, residente a Viterbo, dichiara il seguente curriculum formativo e professionale:

Il sottoscritto Mariani Ulisse, nato ad Ancona il 21/02/1956, residente a Viterbo, dichiara il seguente curriculum formativo e professionale: Il sottoscritto Mariani Ulisse, nato ad Ancona il 21/02/1956, residente a Viterbo, dichiara il seguente curriculum formativo e professionale: TITOLI FORMATIVI è in possesso del diploma di laurea in psicologia,

Dettagli

Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA!

Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA! Il palcoscenico ti chiama? Questo è un lavoro per il CFA! Corsi di danza, canto, recitazione e cinema. di Luca Bizzarri Buon compleanno CFA! A settembre 2012 il Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri

Dettagli

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA Considerazioni generali Il progetto La necessità dell'arte nasce come metodologia pedagogica nell'ambito della formazione

Dettagli

Curriculum di Antonella Giacon

Curriculum di Antonella Giacon Curriculum di Antonella Giacon Sono nata a Padova nel 1959 dove ho vissuto i miei primi 22 anni. Mi sono trasferita quindi a Perugia dove tuttora risiedo e lavoro come insegnante. Mi sono laureata con

Dettagli

SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE

SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE Ateneo Federato dell Università di Roma "La Sapienza" Facoltà di Scienze Umanistiche Manifesto della Laurea Specialistica in SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE Appartenente

Dettagli

LM65-Classe delle lauree magistrali in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale SCIENZE DELLO SPETTACOLO

LM65-Classe delle lauree magistrali in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale SCIENZE DELLO SPETTACOLO LM65-Classe delle lauree magistrali in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale SCIENZE DELLO SPETTACOLO A.A. 2015/16 Presidente: Prof. ssa Paola Valentini Delegato Erasmus-Socrates: Prof. Alessandro

Dettagli

COMUNE DI NOVARA Area Servizi Sociali Servizi Educativi

COMUNE DI NOVARA Area Servizi Sociali Servizi Educativi Progetto La ComuneArte Premesse L del Comune di Novara, con il decisivo contributo della Provincia di Novara, attraverso il Progetto La ComuneArte ha intenzione di proporre un percorso di formazione triennale

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

ottobre 2015 dott.ssa Stefania Como

ottobre 2015 dott.ssa Stefania Como ottobre 2015 dott.ssa Stefania Como La capacita di fare rete: arte e discipline differenti in relazione dott.ssa Stefania Como counseling.art@gmail.com www.counselingart.com Il principale obiettivo del

Dettagli

Alberto Bentoglio CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ DI RICERCA

Alberto Bentoglio CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ DI RICERCA Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali Alberto Bentoglio CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ DI RICERCA Titoli accademici: Dottore di Ricerca in Teoria e storia della rappresentazione drammatica (V ciclo) presso

Dettagli

BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE per TECNICO DI TEATROTERAPIA ad indirizzo Bioenergetico

BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE per TECNICO DI TEATROTERAPIA ad indirizzo Bioenergetico BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE per TECNICO DI TEATROTERAPIA ad indirizzo Bioenergetico DIPLOMA RICONOSCIUTO DALLA FEDERAZIONE ITALIANA TEATROTERAPIA Obiettivi didattici Il corso intensivo di formazione

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA, NUTRIRE LA CIVILTÀ L EDUCAZIONE ENERGIA PER LA VITA. con il patrocinio di

NUTRIRE IL PIANETA, NUTRIRE LA CIVILTÀ L EDUCAZIONE ENERGIA PER LA VITA. con il patrocinio di CONVEGNO 2015 NUTRIRE IL PIANETA, NUTRIRE LA CIVILTÀ L EDUCAZIONE ENERGIA PER LA VITA con il patrocinio di L'Associazione Rete Montessori, costituitasi nel giugno 2011, ha sviluppato una serie di attività

Dettagli

Progetti comuni ai vari indirizzi e confermati negli anni: Progetti caratterizzanti

Progetti comuni ai vari indirizzi e confermati negli anni: Progetti caratterizzanti I Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo,

Dettagli

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane L'Università per la pace, costituita ai sensi della L.R n. 9 del 2002

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità RAFFAELA D ALTERIO Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 27 novembre 2000 al 31 dicembre 2003 Contratto

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

Scuola Comunale dell Infanzia

Scuola Comunale dell Infanzia Direzione Municipalità Venezia Murano Burano Servizi Educativi Territoriali Scuola Comunale dell Infanzia Progetto (lavoro di intersezione). Anno scolastico 2014.15 PROGETTO: STORIE DI OGGETTI SCUOLA DELL

Dettagli

Progetto Attività parascolastiche condotte in forma ludica

Progetto Attività parascolastiche condotte in forma ludica Il Progetto può essere svolto in collaborazione con le Scuole e/o con le Amministrazioni Comunali interessate Via De Rada - Cosenza Per info: Mario Malizia Tel. 330700022 E-Mail: info@mariomalizia.it Progetto

Dettagli

Teatro Antico In Scena Un corso di recitazione in uno spazio di ricerca universitaria per intrecciare cultura, profondità critica e abilità artistica

Teatro Antico In Scena Un corso di recitazione in uno spazio di ricerca universitaria per intrecciare cultura, profondità critica e abilità artistica FORMAZIONE PERMANENTE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO ISTITUTO DI FILOLOGIA CLASSICA E DI PAPIROLOGIA DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO

Dettagli

Leggere Strutture Factory

Leggere Strutture Factory Leggere Strutture Factory Il centro accoglie progetti nazionali ed internazionali di molteplici discipline artistiche e si pone come punto di aggregazione culturale e come contenitore per la diffusione

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

PROMUOVERE LA LETTURA. UN DIVERSO APPROCCIO PER CREARE LETTORI AUTENTICI A scuola e non solo

PROMUOVERE LA LETTURA. UN DIVERSO APPROCCIO PER CREARE LETTORI AUTENTICI A scuola e non solo PROMUOVERE LA LETTURA. UN DIVERSO APPROCCIO PER CREARE LETTORI AUTENTICI A scuola e non solo di Silvia Blezza Picherle (15 dicembre 2014) Di seguito vengono indicati alcuni principi teorici che costituiscono

Dettagli

Syllabus Descrizione del corso

Syllabus Descrizione del corso Syllabus Descrizione del corso Titolo del corso Letteratura dell infanzia ed aspetti didattici Codice del corso 11363 M-PED/02 disciplinare del corso Corso di studio Scienze della Formazione Primaria Semestre

Dettagli

PROGRAMMI DEL CORSO DI STUDIO IN " PSICOLOGIA " MEDICINA DEL LAVORO PROF..SSA ANTONELLA BASSO

PROGRAMMI DEL CORSO DI STUDIO IN  PSICOLOGIA  MEDICINA DEL LAVORO PROF..SSA ANTONELLA BASSO PROGRAMMI DEL CORSO DI STUDIO IN " PSICOLOGIA " MEDICINA DEL LAVORO PROF..SSA ANTONELLA BASSO FINALITA : il corso propone di fornire agli studenti le nozioni di base della Medicina del lavoro al fine di

Dettagli

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI PROGETTO LETTURA UNA CASCATA DI LIBRI Il progetto si prefigge di stimolare negli alunni la motivazione alla lettura e all ascolto, guidandoli a saper cogliere, insieme

Dettagli

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte BIBBIA E CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte Master universitario di primo livello Facoltà di Lettere e Filosofia in collaborazione

Dettagli

RELAZIONE INIZIALE (a cura del docente responsabile Prof.ssa Marina d Errico)

RELAZIONE INIZIALE (a cura del docente responsabile Prof.ssa Marina d Errico) Codice meccanografico: F G P S 0 4 0 0 0 4 Anno scolastico 2012 / 2013 Liceo Scientifico Statale G.Marconi Via Danimarca, 25-71122 FOGGIA PROGETTI INTEGRATIVI DI ISTITUTO (Definizione breve dell intervento):

Dettagli

Storie di Leadership

Storie di Leadership Università degli Studi di Perugia Dipartimento di specialità medico chirurgiche e sanità pubblica CENTRO SPERIMENTALE PER L EDUCAZIONE SANITARIA Storie di Leadership Formarsi alla leadership per sostenere

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI PROGRAMMA DI ATTIVITÀ PER LE SCUOLE 2010/2011 Bì, il centro per i bambini e i giovani che ospita al suo interno la Biblioteca Civica per i ragazzi, un importante spazio museale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome LORENZO CECCHI Indirizzo VIA SASSO 77, LA SCALA, SAN MINIATO (PI) Telefono 3404779455 Fax Email lorenzoclown@hotmail.com

Dettagli

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Classe di Laurea LM 85 bis DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA

Dettagli

IN FORMAZIONE INFO DALL UFFICIO PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE CORSI DI VASTA AREA

IN FORMAZIONE INFO DALL UFFICIO PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE CORSI DI VASTA AREA IN FORMAZIONE VIAGGIARE IN-FORMATI ovverosia il perché di questa comunicazione periodica. L obiettivo del progetto è di favorire l informazione agli operatori sociali, sanitari, del diritto e a coloro

Dettagli

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology. Art. 1

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology. Art. 1 1 ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology Art. 1 È istituito il corso di laurea magistrale in Musicologia appartenente alla classe delle lauree magistrali in Musicologia

Dettagli

ISITUTO COMPRENSIVO DEL MARE. SCUOLA DELL INFANZIA STATALE Imparo giocando. Lido Adriano PROGRAMMAZIONE TRIENNALE

ISITUTO COMPRENSIVO DEL MARE. SCUOLA DELL INFANZIA STATALE Imparo giocando. Lido Adriano PROGRAMMAZIONE TRIENNALE ISITUTO COMPRENSIVO DEL MARE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE Imparo giocando Lido Adriano PROGRAMMAZIONE TRIENNALE A.S. 2013/14 - A.S.2014/15 - A.S.2015/16 Anno scolastico 2013/14 La fiaba è il luogo di tutte

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PROF. ANGELO BERNARDINI Indirizzo Via degli Orti, 13/15 02044 Forano (Rieti) Telefono +39 0765.570453 +39

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALESSIO PIZZECH Data di nascita 25 luglio 1972 Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza

Dettagli

GUIDA DELLO STUDENTE Anno Accademico 2006/2007 FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

GUIDA DELLO STUDENTE Anno Accademico 2006/2007 FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA GUIDA DELLO STUDENTE Anno Accademico 2006/2007 FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA Servizio Editoriale Universitario 2006 Questa Guida è stata realizzata dal Servizio Editoriale Universitario e dal Centro Universitario

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA Il passato ti appartiene... La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520...costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI E LETTERE BIENNIO ITALIANO e 3. lavoro individuale 4. lavoro di gruppo 5. laboratorio di lettura e scrittura 6. correzione sistematica collettiva e individualizzata degli esercizi eseguiti a casa e delle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO O.FREZZOTTI CORRADINI LATINA DIPARTIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA PLESSO DI VIA QUARTO

ISTITUTO COMPRENSIVO O.FREZZOTTI CORRADINI LATINA DIPARTIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA PLESSO DI VIA QUARTO ISTITUTO COMPRENSIVO O.FREZZOTTI CORRADINI LATINA DIPARTIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA PLESSO DI VIA QUARTO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO FREZZOTTI-CORRADINI SCUOLA DELL INFANZIA DI VIA QUARTO

Dettagli

CRITICA DELLO SPETTACOLO

CRITICA DELLO SPETTACOLO Master di I livello Anno Accademico 009/010 (1500 ore 60 CFU) CRITICA DELLO SPETTACOLO Master 9 Titolo CRITICA DELLO SPETTACOLO Finalità Il Master in Critica dello spettacolo, avvalendosi dell'importante

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE CONTINUA PER IL PERSONALE SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVO PER L ANNO 2015

PIANO DI FORMAZIONE CONTINUA PER IL PERSONALE SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVO PER L ANNO 2015 PIANO DI FORMAZIONE CONTINUA PER IL PERSONALE SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVO PER L ANNO 2015 Approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 642 in data 8 maggio 2015. PREMESSA

Dettagli

LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE

LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE LICEO STATALE «G. CARDUCCI» PISA LICEO MUSICALE Tavola rotonda Le Scuole Medie a Indirizzo Musicale (SMIM) in provincia di Pisa: problemi e prospettive Cred Valdera 12/12/2015 INDICAZIONI NAZIONALI PER

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA CORSO PROGETTO 2014

RELAZIONE ILLUSTRATIVA CORSO PROGETTO 2014 Allegato al Prot. n. 78357 del 14.3.2014 RELAZIONE ILLUSTRATIVA CORSO PROGETTO 2014 RAGAZZI IN COMUNITA Comprendere l adolescente per aiutarlo a crescere 5 incontri di formazione e aggiornamento per Educatori

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Interventi di prevenzione delle situazioni di disagio a scuola Percorsi educativi Classi Prime Educazione psico-affettiva L educazione psico-affettiva,

Dettagli

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia.

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia. 1. Macroarea progettuale 4 CREATIVITA ED ESPRESSIVITA 2. Coordinatore progetto DE MARCHI ANTONIETTA. 3. Obiettivi Sviluppare la creatività e la manualità. Potenziare lo sviluppo della motricità fine e

Dettagli

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR MASTER 2013 Tecnologie digitali e metodologie sullo spettacolo direttore scientifico da Antonella Ottai Il Centro Teatro Ateneo, insieme con il Dipartimento

Dettagli

MASTER IN STUDI INTERCULTURALI. Saperi, pratiche e progettazione degli interventi interculturali

MASTER IN STUDI INTERCULTURALI. Saperi, pratiche e progettazione degli interventi interculturali MASTER IN STUDI INTERCULTURALI Saperi, pratiche e progettazione degli interventi interculturali 16esima edizione > 2016 IL MASTER IN STUDI INTERCULTURALI Il Master in Studi Interculturali, nato nel 1999

Dettagli

Scheda descrittiva analitica

Scheda descrittiva analitica Scheda descrittiva analitica TALìA La presente scheda descrittiva analitica presenta il Corso di qualifica di base di durata biennale Charlie Chaplin per attori e attrici autorizzato ai sensi dell Art.

Dettagli

CONTESTI COOPERATIVI PER GENERARE OPPORTUNITÀ

CONTESTI COOPERATIVI PER GENERARE OPPORTUNITÀ VIII EDIZIONE SIREF SUMMER SCHOOL LECCE 2013 CONTESTI COOPERATIVI PER GENERARE OPPORTUNITÀ Apprendere, formare, agire nel corso della vita: capacità, democrazia, partecipazione. Nuove politiche per lo

Dettagli

TITOLI DI STUDIO PER ACCEDERE AI NUOVI CONCORSI A CATTEDRE

TITOLI DI STUDIO PER ACCEDERE AI NUOVI CONCORSI A CATTEDRE TITOLI DI STUDIO PER ACCEDERE AI NUOVI CONCORSI A CATTEDRE a cura di Raffaele Manzoni Il Decreto del direttore generale per il personale scolastico n. 82 del 24 settembre 2012 ha, tra l altro stabilito

Dettagli

Associazione per la Professionalità Docente. formazione. Educommunity Educational Community

Associazione per la Professionalità Docente. formazione. Educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente formazione Educommunity Educational Community 2 OFFERTA SCUOLE 3 la nostra offerta Educational Community, grazie all esperienza maturata nel contesto scolastico

Dettagli

LM 65-Classe delle lauree magistrali in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale SCIENZE DELLO SPETTACOLO

LM 65-Classe delle lauree magistrali in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale SCIENZE DELLO SPETTACOLO LM 65-Classe delle lauree magistrali in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale SCIENZE DELLO SPETTACOLO Presidente: Prof. ssa Paola Valentini Delegato Erasmus-Socrates: Prof. Alessandro Nigro

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

CENSIMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE POST LAUREA IN PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE PRESENTI IN ITALIA (MAGGIO 2004)

CENSIMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE POST LAUREA IN PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE PRESENTI IN ITALIA (MAGGIO 2004) CENSIMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE POST LAUREA IN PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE PRESENTI IN ITALIA (MAGGIO 2004) a cura di Beatrice Accorti Gamannossi e Serena Lecce UNIVERSITÀ DI TIPOLOGIA

Dettagli

Progetto Sperimentale Educativo Didattico della sezione E Scuola dell Infanzia Alento - a.s. 2015 / 2016. Pag. 1

Progetto Sperimentale Educativo Didattico della sezione E Scuola dell Infanzia Alento - a.s. 2015 / 2016. Pag. 1 Progetto Sperimentale Educativo Didattico della sezione E Scuola dell Infanzia Alento - a.s. 2015 / 2016 Pag. 1 I CAMPI D ESPERIENZA APPLICATI ALLE FIABE Al fine di favorire il percorso educativo di ogni

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO A SCUOLA DI REGOLE ISTITUTO COMPRENSIVO PIETRO VANNUCCI SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA - SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO 06062 Città della Pieve (PG) Via Marconi, 18 Tel. 0578/298018 Fax 0578/2987 E-mail: pgic82100x@istruzione.it

Dettagli

n 03 Marzo 2008 In questo numero: - Auguri di Buona Pasqua - Manifestazione Dai un senso alla Vita: Rispettala 2008 - Corso di Scrittura Creativa In breve...: - La prima tv on-line di sociologia sul sito

Dettagli

BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER TECNICI DI TEATROTERAPIA ad indirizzo espressivo-bioenergetico

BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER TECNICI DI TEATROTERAPIA ad indirizzo espressivo-bioenergetico BIENNIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER TECNICI DI TEATROTERAPIA ad indirizzo espressivo-bioenergetico Anno accademico 2012/2013 Diploma Riconosciuto dalla Federazione Italiana Teatroterapia Propedeutico

Dettagli

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione ALLEGATO AL D.R. N. 841 DEL 29.09.2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO DI CHIETI- PESCARA FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE DIPARTIMENTO DI STUDI FILOSOFICI, STORICI E SOCIALI Master Universitario

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL

F ORMATO EUROPEO PER IL F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Domenico Indirizzo Via Annecchino 131/G 80072 Arco Felice- Pozzuoli (NA) Telefono 3395695942 Fax E-mail 08I5517875 micostan@libero.it

Dettagli

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016 PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO Anno scolastico 2015/2016 Le recenti disposizioni in materia di alternanza scuola / lavoro sono state una preziosa opportunità per sviluppare nuovi progetti di collaborazione

Dettagli

PERSICO ANNA MARIA INDIRIZZO PROFESSIONALE P.O. S.ANNA VIA VENTIMIGLIA, 3 10126 TORINO

PERSICO ANNA MARIA INDIRIZZO PROFESSIONALE P.O. S.ANNA VIA VENTIMIGLIA, 3 10126 TORINO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Foto INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PERSICO ANNA MARIA INDIRIZZO PROFESSIONALE P.O. S.ANNA VIA VENTIMIGLIA, 3 10126 TORINO Telefono

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. I al bando di ammissione in data 27 settembre 2011 - II GRUPPO Art. 1 Tipologia L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2011/2012, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale

Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale Premessa Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale Partendo dall esperienza dello scorso anno che ha visto impegnate n.8 classi di scuola secondaria di I e di II grado (di Milano e delle

Dettagli

Il palcoscenico della relazione Percorsi teatrali di auto-conoscenza

Il palcoscenico della relazione Percorsi teatrali di auto-conoscenza Il palcoscenico della relazione Percorsi teatrali di auto-conoscenza Il corso è rivolto a psicoterapeuti, counselors e professionisti della relazione d aiuto, nonché ad appassionati ed esperti del mondo

Dettagli

CORSI DELL'INDIRIZZO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIOSANITARI SCIENZE UMANE E SOCIALI

CORSI DELL'INDIRIZZO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIOSANITARI SCIENZE UMANE E SOCIALI CORSI DELL'INDIRIZZO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIOSANITARI SCIENZE UMANE E SOCIALI CLASSI PRIME La famiglia nella società Le nuove famiglie e le varie tipologie Una famiglia per crescere e dialogare La teoria

Dettagli

Antropologia culturale 9 cfu

Antropologia culturale 9 cfu Antropologia culturale 9 cfu Prof.ssa Cristiana Cardinali Obiettivi formativi: Il corso vuole fornire una panoramica generale sull'antropologia culturale, sia in prospettiva diacronica (la storia del pensiero

Dettagli

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità Giunta Regione Toscana con il contributo della L.R. 16/2009 Cittadinanza di genere Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità (percorso per le scuole dell infanzia) Premessa

Dettagli

Le prospettive (o ruoli) di lavoro del laureato Progeas

Le prospettive (o ruoli) di lavoro del laureato Progeas Le prospettive (o ruoli) di lavoro del laureato Progeas Le prospettive (o ruoli) cui il CdS prepara, riportate nell Ordinamento-RAD del CdS, nel Regolamento del CdS (http://www.stumaform.unifi.it/vp-106-regolamenti.html)

Dettagli

Lunaria cooperativa sociale

Lunaria cooperativa sociale Al Dirigente scolastico Oggetto: Progetto Il teatrino di Lunaria - Spettacolo La favola di Frya La Cooperativa sociale Lunaria nell ambito del progetto Il teatrino di Lunaria ha costituito una compagnia

Dettagli

LA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

LA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE LA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla riforma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 09) l impegno dello studente (frequenza dei corsi

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

Archeologia Storia Storia dell arte

Archeologia Storia Storia dell arte Archeologia Storia Storia dell arte I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE - BENI

Dettagli

Università e Conservatorio: scenari di formazione integrata

Università e Conservatorio: scenari di formazione integrata Goffredo Haus direttore del Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università e Conservatorio: scenari di formazione integrata Musicisti domani Conservatorio di Musica G.Verdi Milano, 14 dicembre

Dettagli

Le malattie emergenti nei migranti

Le malattie emergenti nei migranti CORSO DI PERFEZIONAMENTO Psicologia dei processi immigratori per operatori sociali e sanitari Giorno Ore 15 aprile 14.00 18.00 (tot. 4 ore) Giov. 22 aprile Tema Modulo Docenti Argomento dell intervento

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C.

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C. PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2 Istituto Comprensivo C. Angiolieri Siena Centro di Alfabetizzazione Italiano L2 C. Angiolieri Scuola Secondaria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E (Date a-a) F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Errico Antonio Telefono Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

Data e luogo di nascita 22.7.1957 A VALENTANO (VT) Indirizzo Via del RIUSCELLO N.3 TUSCANIA (Viterbo) Telefono 0761/443318

Data e luogo di nascita 22.7.1957 A VALENTANO (VT) Indirizzo Via del RIUSCELLO N.3 TUSCANIA (Viterbo) Telefono 0761/443318 ! CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Psicologo/a [DR./SSA IVONNE BANCO Data e luogo di nascita 22.7.1957 A VALENTANO (VT) Indirizzo Via del RIUSCELLO N.3 TUSCANIA (Viterbo) Telefono 0761/443318 Cell

Dettagli