LA CORTE DELLA UE PROMUOVE I DOCENTI PRECARI ITALIANI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CORTE DELLA UE PROMUOVE I DOCENTI PRECARI ITALIANI"

Transcript

1 CONSORZIO STABILE CONSORZIO STABILE SERVIZI INTEGRATI Anno I n martedì - euro 0 NON RICEVE ALCUN FINANZIAMENTO PUBBLICO SERVIZI INTEGRATI QUOTIDIANO ONLINE EDITORE: SOC. COOP. COMUNICA - DIRETTORE RESPONSABILE: CARMINE ALBORETTI LE NORME SULLE SUPPLENZE VIOLANO I PRINCIPI COMUNITARI LA CORTE DELLA UE PROMUOVE I DOCENTI PRECARI ITALIANI a pagina 2 Per le donne resta difficile trovare lavoro e conciliarlo con la maternità a pagina 3 Su ebay.it l asta lanciata da Amnesty per raccogliere fondi contro la tortura a pagina 4 Il convegno-evento The Italian Job conquista il pubblico di Napoli e dintorni a pagina 5

2 2 Obiettivo su... Scuola, Corte Ue: 250mila precari da assumere I contratti a tempo determinato degli insegnanti italiani sono illegittimi rispetto alle norme europee Con la Buona scuola di Matteo Renzi soltanto la metà dei prof avrebbero trovato collocazione I contratti a tempo determinato per gli insegnanti italiani sono illegittimi rispetto alle norme europee. A dirlo, nero su bianco, è la Corte di Giustizia europea, ossia il massimo organismo giudiziario della Ue. Secondo gli ermellini europei i precari che hanno superato i trentasei mesi di insegnamento devono essere assunti oppure risarciti. Il bacino degli insegnanti precari che sono stati in cattedra più di tre anni è tra le 250 e le 300 mila persone. Se si rivolgeranno a un tribunale del lavoro italiano, con questa sentenza europea che fa giurisprudenza, la strada della loro assunzione diventerà certa. Chi nel frattempo ha già trovato un impiego al di fuori della scuola potrà chiedere un risarcimento. La sentenza, che interessa anche il personale amministrativo (i cd. Ata ) della scuola italiana, prevede un risarcimento anche per gli scatti d'anzianità fin qui non riconosciuti. Il sindacato Anief, che iniziò questa battaglia cinque anni fa, adesso calcola in due miliardi a carico dello Stato i potenziali risarcimenti. Secondo alcuni esperti la sentenza potrebbe essere applicata a tutto il pubblico impiego. Se così fosse per il governo non ci sarebbe altro da fare che procedere alle assunzioni in massa. Del resto l interpretazione della Corte europea è vincolante per tutti i giudici. La Buona scuola, ossia la riforma della scuola che ha intenzione di lanciare il governo presieduto dall attuale premier Matteo Renzi, prevede l assunzione di 148 mila precari, la metà di quella contabilizzati dai sindacati. Non ci resta che attendere per verificare gli effetti della sentenza nel nostro Paese. Ergastolani ostativi e diritti negati, la storia di Carmelo in cella ha trovato la forza di rinascere senza dimenticare Avrebbe dovuto assistere al teatro Ariberto di Milano alla rappresentazione del suo ultimo libro Undici ore d amore di un uomo ombra (Gabrielli editore) a cura di Karakorum teatro con l adattamento e regia di Matteo Sanna ma il giudice di sorveglianza glielo ha impedito. Carmelo Musumeci è un ergastolano ostativo, cioè in isolamento aggravato, che ha scontato parecchi anni dietro le sbarre e sta tuttora pagando il suo debito con la società, com è giusto che accada. Nel corso della detenzione, grazie anche all aiuto ed al supporto dei vari operatori e volontari, ha sperimentato, con successo, un percorso di crescita e maturazione che lo ha portato a riprendere lo studio ed a laurearsi. Adesso Musimeci è un altra persona, più consapevole degli errori commessi. Ma è anche deciso a vivere fino in fondo una vita che sembrava persa, grazie alla scoperta dell arte. Da queste considerazioni e per alleviare la condizione disumana dei detenuti, è nata la campagna Fine pena mai, finalizzata al riconoscimento dei principi sanciti nella nostra Costituzione che considera la pena come strumento di redenzione civile e umana. Questi cittadini, tali sono, e restano, gli ergastolani ostativi, vengono, però, privati di tutto. Allora tanto vale come ha scritto Carmelo Musumeci al Presidente della Repubblica che lo Stato proceda a giustiziare con la pena di morte coloro che si macchiano di delitti gravi, sebbene abbiano dimostrato dopo anni e anni di detenzione che sono cambiati, hanno pagato la loro colpa, hanno studiato, si sono laureati. È questo dramma, umano e civile, quello che hanno portato in scena gli attori della Compagnia teatro Karakorum: la condizione di disumanizzazione che annulla l individuo tanto da fargli perdere la fisionomia e la cancellazione persino nel volto e nella dignità. Carmelo Musumeci e gli altri detenuti che hanno compiuto dei percorsi di cambiamento, non dimenticano le loro vittime che hanno bisogno di rispetto e non di vendetta. La strada è buia, rischiarata solo da un lumicino ha chiosato il regista e attore Matteo Sanna ma questo consentirà con l impegno delle associazioni come la Caritas, che ha promosso l evento, e degli uomini e delle donne di buona volontà la fine della pena all ergastolo, seguendo l esempio di Papa Francesco che ha cancellato questa forma di tortura dalla giurisdizione del Vaticano. Marchetto - Trabucco In libreria un volume sulla libertà religiosa tra Stato e Chiesa l tema della libertà religiosa è, senza dubbio, uno dei più affascinanti tra quelli si prospettano all attenzione dello studioso per le numerose implicazioni che ne derivano nella vita dei comuni cittadini. Ecco perché non può non essere salutato con favore il volume La libertà religiosa tra Stato e Chiesa. Atti del convegno (Santa Giustina, Belluno, 16 maggio 2013), realizzato da monsignor Agostino Marchetto e dal professor Daniele Trabucco per i tipi di Solfanelli editore. Monsignor Marchetto è stato segretario del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, dopo aver svolto numerosi incarichi nella Diplomazia vaticana. È stato, infatti, Nunzio apostolico in Madagascar, Isole Mauritius, Tanzania e Bielorussia. Al compimento dei 70 anni di età si è ritirato dall incarico per dedicarsi allo studio. Papa Francesco lo considera il più grande ermeneuta del Concilio Vaticano II. Daniele Trabucco, veneziano di nascita ma bellunese di adozione, dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza con una tesi di ricerca in Diritto Costituzionale su La tutela delle minoranze nella Costituzione, è assegnista di ricerca postdottorato in Istituzioni di Diritto Pubblico presso l Università degli Studi di Padova e ha all attivo diverse pubblicazioni in riviste specialistiche del Diritto Pubblico e Costituzionale. Dopo l introduzione del curatore dell opera, il giornalista Michelangelo De Donà, e la prefazione di Giuseppe Dal Ferro, monsignor Agostino Marchetto delinea la problematica della libertà religiosa a partire dal Concilio Vaticano II. In questo contesto è inserita la lettera che il Santo Padre Francesco ha fatto pervenire al presule definendolo il migliore ermeneuta del Concilio Vaticano II. Il professor Daniele Trabucco ha, dal canto suo, sviluppato la tematica Libertà religiosa e pluralismo nella costituzione italiana. La postfazione è stata invece realizzata dal professor Massimo Introvigne. Nelle appendici sono inseriti la dichiarazione Dignitatis humanae e alcuni articoli estratti dalla Costituzione della Repubblica Italiana vigente.

3 3 Obiettivo su... Maternità e lavoro, la donna non si sente a casa Il benessere della madre ha ricadute positive su tutta l economia, tuttavia il clima sociale è ancora sfavorevole alla condizione di genitori. Permangono forti difficoltà tra stereotipi e nuovi paradigmi Il benessere della madre inserita nel mondo del lavoro ha ricadute positive su tutta l economia, sul mondo del lavoro e dell impresa. Lo ha detto Giovanni Tria, presidente Scuola nazionale dell amministrazione, inaugurando questa mattina a Roma il convegno Maternità e lavoro femminile. Stereotipi e nuovi paradigmi, promosso da Dipartimento per le pari opportunità, Scuola nazionale dell amministrazione e Dipartimento per le politiche della famiglia. Per Tria occorre affrontare la questione conciliazione tempi di lavoro e di vita in modo innovativo. Molto interessante, secondo Tria, l aspetto degli skill acquisiti da chi si è confrontato con l esperienza della maternità e della famiglia. Il benessere di una società, ha concluso, cresce se si sviluppa il benessere di ogni persona, anche della madre inserita nel mondo del lavoro perché questo avrà ricadute positive anche sul mondo del lavoro e dell impresa. Per Franca Biondelli, sottosegretario al ministero del Lavoro e delle politiche sociali, il fronte conciliazione è un esigenza molto diffusa cui occorre dare risposta. Nella delega lavoro approvata ieri c è qualche risposta positiva, ad esempio nel proposito di estendere le tutele della maternità anche alle lavoratrici autonome fino ad oggi escluse. La conciliazione, ha concluso, coinvolge politica, imprese, parti sociali. Sono ancora troppo pochi gli asili nido aziendali. Oggi In Italia il clima sociale generale è sfavorevole alla maternità e alla paternità, commenta Laura Linda Sabbadini (Istat), intervenuta via Skype al convegno. Per Sabbadini è aumentato il lavoro femminile non qualificato, mentre il part time non si è particolarmente sviluppato come strumento di conciliazione tempi di lavoro - tempi di vita, ma solo come strumento di flessibilità da parte delle imprese. In Italia - sostiene - la percentuale del part time femminile involontario, subito, è doppia rispetto media europea. Se è cresciuta la presenza di donne nei CdA e nei luoghi decisionali politici, permangono difficoltà nel mondo del lavoro. Per quanto riguarda il tema della conciliazione, la divisione dei ruoli all interno della coppia continua ad essere rigida. Più del 70% del lavoro di cura è svolto dalle donne; per questo occorrerebbe una ridistribuzione più equa. Segnali positivi, ammette, emergono sul fronte delle coppie giovani dove l asimmetria dei ruoli è minore, i padri sono più collaborativi, soprattutto se possiedono un titolo di studio più elevato, ma ciò non incide complessivamente sulla situazione. In Italia, prosegue Sabbadini, il 30% delle donne interrompe il lavoro per motivi familiari contro il 3% degli uomini, e solo quattro madri su dieci riprendono l attività. Nel nostro Paese, più che nel resto d Europa, il tasso di occupazione femminile diminuisce al crescere del numero dei figli (dal 60% con 1 figlio al 33% con 3 figli). Il 2011, aggiunge, è il primo anno in cui è calato il numero di bambini che vanno al nido, dato rimasto stabile nel Più del 50% delle madri lavoratrici si avvale dei nonni, ma le nonne, per le quali è aumentata l età pensionabile, spesso hanno un doppio carico: i nipoti e i genitori anziani. Troppo bassa la fecondità del nostro Paese, anche se la geografia è cambiata. Contrariamente al passato oggi sono le regioni del sud a fare meno figli, ma il problema principale è il generale clima sfavorevole alla genitorialità, alla scelta di avere figli. Lo dimostrano l impossibilità di ripartire il carico del lavoro di cura, l organizzazione del lavoro troppo rigida soprattutto nel privato, lo scarso utilizzo dei congedi parentali da parte degli uomini, la poca diffusione del part time a fini di conciliazione rispetto a media europea. COMMISSIONE UE Juncker: adesso l Europa deve voltare pagina Scuola, trasporti, sanità e efficienza energetica: il Piano di investimenti per 315 miliardi Jean Claude Juncker presidente della Commissione europea Scuola, trasporti, sanità e efficienza energetica. Sono alcuni dei campi su cui interverrà il Piano di investimenti che il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker ha presentato a Strasburgo: "Penso a un bambino di Salonicco che deve entrare in una scuola moderna, con i computer, penso - ha detto Juncker - ai servizi ospedalieri, penso al pendolare francese che potrà andare al lavoro in tram, risparmiando la benzina, migliorando la qualità dell'ambiente". "I contributi degli Stati saranno fuori dal deficit e dal debito". Il piano di investimenti europeo basato sulla Bei mobiliterà 315 miliardi perchè "ogni euro investito ne genererà 15", aggiunge Juncker. Il presidente della Commissione indica che dovrà essere "operativo entro giugno 2015" e che la scelta dei progetti sarà affidata a "esperti" con lo scopo finale, afferma Juncker, di "drenare denaro verso i paesi che più hanno sofferto per la crisi". "L'Europa sta girando pagina dopo anni di sforzi per promuovere la credibilità fiscale e le riforme", afferma Juncker alla plenaria del Parlamento europeo presentando il piano per "stimolare" gli investimenti che, dice, in Europa sono "370 miliardi sotto il livello pre-crisi". È di "importanza essenziale eliminare gli ostacoli burocratici" per "creare le condizioni per gli investimenti", dice Juncker. "In Europa c'è un paradosso enorme: nonostante la liquidità nelle banche, gli investimenti non rimbalzano". "Il Piano - avverte il presidente della Commissione Ue - non va politicizzato, spero non ci siano giochi politici. È un progetto per attirare e ottimizzare investimenti. Indietro non si torna". Investendo di più l Europa potrà accrescere la sua prosperità e creare maggiori posti di lavoro. Il piano di investimenti che presentiamo, in stretta collaborazione con la Banca europea per gli investimenti, rappresenta un modo nuovo e ambizioso di stimolare gli investimenti senza creare nuovo debito. È ora di investire nel futuro, in settori chiave per l Europa, quali l energia, i trasporti, la banda larga, l istruzione, la ricerca e l innovazione. Conto - ha aggiunto - sulla partecipazione e sull impegno del Parlamento europeo e degli Stati membri in modo che il nuovo Fondo per gli investimenti strategici possa essere istituito e diventare operativo al più presto, entro il L Europa ha bisogno di un nuovo slancio e oggi le forniamo gli strumenti. Poi, incontrando i giornalisti a Strasburgo, ha però avvertito. È un piano che non va sottovalutato, ma neppure sopravvalutato. Il piano dev essere affiancato dal consolidamento dei bilanci e dalle riforme strutturali a livello statale. quirinale Riforme, Renzi e Boschi a colloquio da Napolitano Percorso condiviso "Il governo considera possibile e condivisibile con un ampio arco di forze politiche per quello che riguarda l'iter parlamentare dei due provvedimenti fondamentali già a uno stato avanzato di esame - legge elettorale e legge costituzionale per la riforma del bicameralismo paritario - i quali sono incardinati per la seconda lettura. Un percorso che tiene conto di preoccupazioni delle diverse forze politiche, soprattutto per quanto riguarda il rapporto tra legislazione elettorale e riforme costituzionali". Lo riferisce una nota del Quirinale riferendo del colloquio odierno tra il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi. Un colloquio nel quale il premier, evidentemente, si è mostrato ottimista, visto il tenore del comunicato diffuso al termine dell incontro. Intanto risultano oltre mille gli emendamenti al ddl Riforme presentati dai partiti in Commissione Affari costituzionali della Camera. Lo rende noto il presidente della Commissione stessa, Francesco Paolo Sisto. "La cifra è indicativa della volontà non ostruzionistica da parte dei gruppi - commenta l'esponente di Forza Italia - È stato accolto il mio invito a mantenere i toni nell'ambito del dibattito".

4 4 Storie Con Amnesty un asta per dire stop alla tortura L iniziativa, giunta alla quattordicesima edizione, andrà avanti fino al 26 dicembre La tortura negli ultimi cinque anni è stata praticata in 149 Paesi di cui 79 solo nel 2014 È online da oggi al 3 dicembre il secondo lotto dell asta benefica organizzata da Amnesty International: è Desideri all asta che, grazie al contributo di nuovi e vecchi amici del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura, permetterà anche quest anno ai partecipanti di aggiudicarsi su ebay.it (www.ebay.it/usr/amnesty6) un oggetto speciale donato dal proprio artista preferito o un po di tempo in sua compagnia. L intero ricavato dell iniziativa, giunta ormai alla quattordicesima edizione, andrà a sostegno della campagna Stop alla tortura, con la quale Amnesty International continua un lavoro iniziato nel 1972 e che ha contribuito alla storica adozione della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura nel Oggi sono molti i governi di ogni parte del mondo che hanno tradito l impegno a porre fine a quest atto disumano, vietandolo spesso per legge, ma permettendolo nella pratica. Negli ultimi cinque anni, infatti, Amnesty International ha registrato casi di tortura o di altri gravi maltrattamenti in ben 141 paesi, in 79 nel solo 2014, ma, dato il contesto di segretezza nel quale le violenze sono praticate, è probabile che il numero effettivo sia più alto. Anche un solo caso di tortura è completamente inaccettabile. Mentre l azione dell organizzazione per prevenire e punire la tortura prosegue a livello mondiale, la campagna Stop alla tortura di Amnesty International Sezione Italiana si concentra su cinque paesi dove questa pratica è ampiamente utilizzata: Messico, Filippine, Marocco/Sahara Occidentale, Nigeria e Uzbekistan. Al governo italiano, invece, Amnesty International chiede di introdurre finalmente il reato di tortura nel codice penale e di garantire indagini rapide, trasparenti e accurate e processi equi in caso di denunce di violazioni dei diritti umani da parte delle forze di polizia. L asta è organizzata in quattro lotti di premi, ognuno disponibile per una settimana. Da 26 novembre fino al 3 dicembre sarà online su il secondo lotto di Desideri all asta. I fan della musica italiana potranno scegliere tra i biglietti e il backstage del concerto del 12 dicembre al Palalottomatica di Roma di Biagio Antonacci, la maglietta autografata da Fedez che il rapper ha indossato nel video di Cigno nero, il cd + dvd E Live con dedica personalizzata di Emma e una tracolla per basso e chitarra che Saturnino consegnerà personalmente al vincitore. Per gli amanti del teatro disponibili due biglietti per lo spettacolo Personaggi di Antonio Albanese, in programma al Teatro Condominio Vittorio Gassman di Gallarate, e la possibilità di incontrare l attore nel backstage. All asta anche il libro Venuto al mondo con dedica dell autrice Margaret Mazzantini, insieme alla giacca indossata da Penelope Cruz nell omonima trasposizione cinematografica. Chi apprezza la cucina avrà occasione di portarsi a casa la giacca professionale da chef autografata da Simone Rugiati, indossata durante Cuochi e Fiamme. Per gli appassionati d arte, infine, la scelta sarà tra le illustrazioni firmate di Riccardo Guasco e Francesco Poroli e il fotolito Francesco entra fra gli invitati al pranzo con autografo e dedica del Maestro Dario Fo.

5 5 Storie Grande successo per The Italian Job - La rete s incontra I nuovi progetti sono stati presentati alla presenza di oltre un centinaio di intervenuti Si è tenuto lunedì scorso, presso Palazzo Alabardieri di Napoli, il primo evento-convegno "The Italian Job - La rete s'incontra", organizzato dalla Confcommercio Provincia di Napoli e dal Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio Provincia di Napoli. Oltre cento presenze e numerosi esperti nazionali e internazionali sono intervenuti al convegno: con i saluti di Pietro Russo (Presidente Confcommercio Provincia di Napoli, sono intervenuti anche Guido Trombetti(Vice Presidente Regione Campania, Assessore Istruzione, Ricerca ed Università), Severino Nappi (Assessore al Lavoro Formazione e Orientamento Professionale Politiche dell emigrazione e dell immigrazione Regione Campania) e Carmine Gambardella (Presidente Benecon S.C.aR.L. Società Consortile a Responsabilità Limitata Member of Forum Unesco University and Heritage Centro Regionale di Competenza per i Beni Culturali Ecologia Economia Sun) e tanti altri. The Italian Job è un progetto che nasce in seno alla Confcommercio, considerando l esigenza attuale, nel mondo dell imprenditoria, di far fronte ad una ottimale gestione delle risorse umane e dei capitali per essere competitivi nel mercato del lavoro. Determinate attività hanno bisogno della professionalità di quei giovani che possono portare beneficio all impresa con la loro competenza specifica. Il giovane va indirizzato nella formazione e, soprattutto, accompagnato nella fase post formazione per essere indirizzato verso quelle attività che necessitano di una spinta concreta data dalla loro preparazione: ecco perché, la Confcommercio e i Giovani Imprenditori, sostengono il Piano Garanzia Giovani, quale mezzo che permetta di fare rete, mettendo in relazione giovani e le aziende, dando loro la possibilità di essere flessibili e dinamici nel mercato del lavoro. Il Piano Garanzia Giovani, vive se c è l operatività da parte di tutti i soggetti coinvolti. "The Italian Job non vuole essere un incontro fine a se stesso - spiega il Presidente dei Giovani Confcommercio Napoli Senofonte Demitry -, ma un dialogo aperto a nuovi scenari e prospettive future, fissando incontri Business to Research e Research to Business un nuovo concept per vedere Impresa&Formazione. L evento, sostenuto con forza dal Presidente della Confcommercio Provincia di Napoli Pietro Russo, vede il suo promotore Senofonte Demitry - Presidente Giovani Imprenditori Confcommercio Provincia di Napoli - al centro di una sfida. L obiettivo è creare opportunità d incontro tra formazione e impresa per vendere e comprare idee, ovvero mettere a disposizione di chi ha i mezzi le idee di chi mezzi non ne ha per costruire insieme una crescita lavorativa continuativa e concreta. Main Sponsor insieme: Synergie Italia - Agenzia per il lavoro con Banca Popolare dell'emilia Romagna, non a caso lavoro e investimenti, i due temi al centro del momento d incontro, confronto e crescita lavorativa e professionale che ci si aspetta da questa giornata. Fondamentale il loro supporto perché rappresentano le due parti in causa gli imprenditori/investitori e i lavoratori/ricercatori. Antonio Rosignoli, Responsabile direzione territoriale Campania Banca popolare Emilia Romagna, al convegno the italian job spiega: "Oggi abbiamo concluso una lunga giornata, che ci ha visto procedere operativamente e alla perfezione con la fusione con Bper, partecipando al convegno Tha Italian Job e Confcommercio di Napoli. Una delle tante iniziative della ns. Banca, immediatamente utilizzabile al di là di auspicati progetti futuri per quanto attiene alle politiche di lavoro, e un finanziamento FinJob, che va a facilitare e a finanziare le aziende che nei propri piani di sviluppo assumono oppure abbiano assunto negli ultimi sei mesi, anche con contratti di apprendistato oppure a tempo determinato. L' assistenza avviene fino ad un importo che può essere pari al 70% del RAL ed ha la forma tecnica di un mutuo chirografario, con scadenza a 18 mesi e a tassi di mercato: ecco cosa possa e debba fare concretamente una Banca, presente sui territori duramente colpiti da questa prolungata crisi, per restare accanto ai suoi territori e promuoverne le tante eccellenze imprenditoriali. Giuseppe Garesio, Synergie Italia afferma: Lavorare e avere successo nel nostro Paese non può essere per i giovani un'eccezione. Deve tornare ad essere un'abitudine, un orizzonte, un destino. Per combattere la disoccupazione giovanile non ci sono ricette semplici, ma ci sono soluzioni possibili. Da trovare insieme. I giovani e le che vogliono crescere meritano una prospettiva più concreta. Ci aspettiamo che il Jobsact non sia l'ennesima occasione perduta per modernizzare il nostro mercato del lavoro. La Garanzia Giovani è un banco di prova, le regioni italiane facciano il loro dovere e non diventino loro stesse un problema. CNR - MONITORA UNA SER IE DI PROGETTI - METTONO A DISPOS IZIONE DELLE IMPRESE LE COMPETENZE TECNICHE E SCIENTIFICHE, OLTRE ALLE ATTREZZATURE DEI LABORATORI, OGGI POTENZIATE, IN COLLEGAMENTO CON L'INTERA RETE DEL CNR SUL TERRITORIO STUDENTE/RICERCATORE SCIENZA BIC Business Innovation Centre centro specializzato c he offre spazi e servizi per la creazione e lo sviluppo di imprese innovative - MONITORA UNA SERIE DI PROGETTI - VALORIZZARE I RISULTATI DELLA RICERCA E PER OFFRIRE SERVIZI INNOVATIVI A FAVORE DELLE IMPRESE SE STESS A SPERIMENARE SIGNIFICA ATTIVARSI PER CONCRETCRET IZZARE. sviluppare progett i che possano il bigliettino da visita p er lo studente pronto ad entrare con maggiore sicurezza nel mondo del lavoro. PRESENENTANO I tempi sono cambiati e anche la Confco mmercio deve mutare il suo ruolo per essere al passo con i tempi CEN TRO OPER : CONFCOMoMrg -F rgeanci RanC IOzzanz z do i servizi e non più solo comunicandoli - -S S- I RICOLil svillg Gu ue ug pepe COnNndo COa pco an dun t ro v v an d o o laes sirnieedi iee pveizi d vimp ta Ra UNo esesi SpE u l rgsee Si Rp er ALar Ad REa a ndocrete LE vit IMPa p so l uazio T T n IVA i co N S I PE e R ai TUTE f in L iad d R e Lel AlAl l rogetti impre s ricercatori a competitività e dello svil uppo aziendale - METTE IN ATTO Scuola Politecnica e delle Scienze di Base - Dipartimento di Ingegneria Ci vile, Design, Edilizia e Ambiente - Dipartimento di Ingegneria Industriale e PRESENTANO PROGETTI CONCRETI IN FASE DI ATTUAZIONE IN PAR ARTENARIATO AZIENDALE BPER VICINA ALLL E IMPRESE E AI GIOVANI C HE INTRAPRENDON O IL CAMMINO NEL MOND O DEL LAVORO SYNERGIE VICINA ALL E IMPRESE E AI LAVORATORI DIVENTA PARTE INTEGRANTE DI GARANZIA GIOVANI IMPRESA

6

7 7 Lettere... Export, rappresentanti della Borsa Merci Telematica incontrano ministri della Repubblica Araba d Egitto E T I C A Ad un anno dal primo tentativo di imporre una strategia lgbt nella scuola, inevitabilmente rientrato appena diventato di pubblico dominio, l Unar ci riprova. Approfittando della Settimana contro la violenza e la discriminazione a scuola voluta dalla Commissione europea, l Ufficio antidiscriminazioni razziali insieme al ministero dell Istruzione propone un seminario sulla Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull orientamento sessuale e sull identità di genere rivolto ai dirigenti del sistema scolastico nazionale. E come è stato un anno fa l elaborazione e la gestione del progetto sono state fatte tutte in casa. Come si legge nel programma ufficiale sono stati coinvolti i partner della Rete RE.A.DY e le associazioni del Gruppo nazionale di lavoro, istituito dall Unar e nessun altro. Ancora una volta la forzatura ed il...e opinioni Nuovo tentativo di imporre la teoria Gender nelle scuole all oscuro delle rappresentanze non omo di Daniele Nardi* tentativo di imporre una discriminazione al contrario sono evidenti. Nessun esponente dell associazionismo di matrice non omosessuale è stato convocato, nessun rappresentante delle famiglie o delle associazioni accreditate presso il Miur ha potuto dare il suo contributo. E ancora una volta siamo costretti a chiedere che l iniziativa venga sospesa finché non saranno trovati gli spazi e la volontà di confrontarsi con soggetti che possono bilanciare l esasperazione ideologica con la quale vengono affrontati temi di grande delicatezza e di cui, vale la pena di ricordarlo, la titolarità è tutta dei genitori degli studenti. *Capo ufficio stampa Forum delle associazioni familiari Papa: Gardini, Confcooperative: Persona, giovani, dignità del lavoro, famiglia. È l Europa che vogliamo Persona, giovani, dignità del lavoro, famiglia, armonia, unità, solidarietà. È l Europa che anche noi vorremmo, più vicina e sensibile alle esigenze dei più deboli. Un Europa che sia realmente dei popoli e riscopra le sue radici cristiane. Così Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative commenta il discorso di Papa Francesco al Parlamento Europeo e al Consiglio d Europa. L Europa dello sviluppo e della prosperità che presta attenzione alla persona e non lascia indietro i più poveri. L Europa della solidarietà aggiunge Gardini che non assiste impotente alle tragedie del Mediterraneo e si preoccupa per i giovani a cui occorre restituire speranza di futuro e di prospettiva in un mondo sempre più globalizzato, dove l Europa ha le potenzialità per continuare a essere protagonista. In questo spazio di valori conclude Gardini la cooperazione vuole continuare a promuovere la propria dimensione di impresa vicina alla persona, ai territori, alle comunità in un Europa unita nelle differenze, ma dove l'unità non significa omologazione, ma integrazione, inclusione sociale ed economica. Grande soddisfazione per la Borsa Merci Telematica Italiana che ha presentato ieri a Roma la propria esperienza ad alcuni esponenti della delegazione della Repubblica Araba d Egitto in occasione della visita ufficiale in Italia del Presidente egiziano Al Sisi. Il Presidente di Bmti Francesco Bettoni e il Direttore Annibale Feroldi hanno avuto modo di incontrare Khaled Hanafy, Ministro degli approvvigionamenti e del commercio internazionale della Repubblica Araba d Egitto, Mounir Fakhry Abdel Nour, Ministro dell Industria, Commercio e delle piccole e medie imprese, Mohamed Nagy Salem, Ministro plenipotenziario degli affari commerciali, Wael Abdel Raheem, Primo Segretario Commerciale dell Ambasciata d Egitto a Roma. I rapporti istituzionali tra BMTI e l Ambasciata della Repubblica d Egitto a Roma, iniziati nel 2011, si sono ultimamente rafforzati e l incontro di ieri ha rappresentato un ulteriore occasione per valutare i possibili ambiti di collaborazione nella realizzazione di una Borsa LA STORIA DEL GIORNO Merci dei cereali a Damietta. Inoltre, il Ministro degli approvvigionamenti e del commercio internazionale della Repubblica Araba d Egitto ha illustrato a BMTI i nuovi progetti in corso che prevedono anche la realizzazione di un polo logistico internazionale per il grano. BMTI è a disposizione per mettere il proprio know-how e la propria esperienza a supporto delle istituzioni egiziane non solo nella realizzazione di una borsa merci dei cereali, ma anche in tema di contratti-tipo, di raccolta, analisi e diffusione dei prezzi, di norme di commercializzazione, accesso al mercato e strategia per ridurre il gap tecnologico - ha dichiarato il Presidente di BMTI Francesco Bettoni - La creazione di borse merci, infatti, favorisce lo sviluppo degli scambi commerciali sia interni che internazionali di un Paese e il potenziamento degli scambi dei prodotti agricoli di base e di quelli trasformati stimola la crescita economica, tanto più diffusa quanto più sono trasparenti e competitivi i mercati. di Gino Zaccari Tony Blair, lo storico discorso a Dublino Il 26 novembre 1998, Tony Blair è a Dublino per uno storico discorso davanti al Parlamento irlandese. Si tratta della prima volta di un Primo Ministro inglese, la prima volta dopo secoli di lotte e spargimenti di sangue tra cattolici e protestanti. Una spaccatura pesante che ha origini antiche, fin da quando i re inglesi, intorno all anno mille, hanno assunto, a più riprese con diversi gradi di oppressione, il controllo dell isola. Ma la vera e più potente miccia di ribellione è rappresentata dal tentativo di convertire forzatamente al protestantesimo l isola operato da Enrico VIII e proseguito, con fasi di violenza e repressione alterne, dalla figlia Elisabetta I e dai suoi successori. Da allora la lotta non si è fermata mai, fino all aprile 1998, giorno dello storico accordo, soffertissimo e mediato dagli Usa, che ha portato a siglare l intesa che pone le basi di una eventuale riunificazione tra le due parti dell Irlanda, e fa arretrare l Inghilterra dalla posizione di totale indisponibilità a cedere le sue province sull isola. Lo storico accordo arriva dopo 76 anni dalla divisione dell'isola in due, dopo 29 anni dall arrivo delle truppe inglesi nelle sei contee del Nord, dopo 26 anni dall'orribile Domenica di sangue a Londonderry, tre anni dal primo cessate il fuoco dell Ira, 21 mesi dall inizio di un negoziato che sembrava impossibile. Tony Blair, come pioniere di questo accordo, e primo capo di governo britannico al parlamento di Dublino, esprime soddisfazione per i risultati raggiunti ma ammette che il processo di pace presenta ancora numerose difficoltà. Rimane però ottimista sul disarmo delle fazioni combattenti, che rappresentano ancora una preoccupazione non da poco avendo dato ampia dimostrazione di poter assestare colpi di inaudita violenza ed efficacia. L Irlanda volta pagina, ma un millennio di scontri, sangue e rappresaglie non si cancellano con una firma e una stretta di mano. Il cammino è tutt ora lungo e complicato.

8

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI TUTELA DELLA DONNA E DEL FANCIULLO: LEGGE 242/1902 CARCANO Riveste un importanza notevole per aver introdotto il congedo di maternità di un mese dopo il parto, riducibile

Dettagli

15 proposte concrete per migliorare la vita delle donne

15 proposte concrete per migliorare la vita delle donne 15 proposte concrete per migliorare la vita delle donne (e quella degli uomini) Per un maggior sostegno alla maternità e alla paternità 1 UNA TUTELA PER TUTTE LE MAMME L Italia ha uno dei tassi di natalità

Dettagli

Cittadinanza di genere

Cittadinanza di genere Proposta di legge n. 290 Cittadinanza di genere SOMMARIO PREAMBOLO TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI OGGETTO, PRINCIPI E OBBIETTIVI art. 1 Oggetto e principi art. 2 Obbiettivi TITOLO II AZIONI PER LA CONCILIAZIONE

Dettagli

I DIRITTI DELLE DONNE NELLA NUOVA U.E. ALLARGATA: UN INTRODUZIONE

I DIRITTI DELLE DONNE NELLA NUOVA U.E. ALLARGATA: UN INTRODUZIONE Ente accreditato dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia per la formazione professionale Servizio di promozione europea della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia. Punto della Rete informativa per

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 16 DEL 02-04-2009 REGIONE TOSCANA. Cittadinanza di genere.

LEGGE REGIONALE N. 16 DEL 02-04-2009 REGIONE TOSCANA. Cittadinanza di genere. LEGGE REGIONALE N. 16 DEL 02-04-2009 REGIONE TOSCANA Cittadinanza di genere. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA N. 11 del 6 aprile 2009 Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente

Dettagli

LE STRATEGIE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ NELLA REGIONE LAZIO

LE STRATEGIE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ NELLA REGIONE LAZIO Rita Visini Assessore alle Politiche sociali e allo sport, Regione Lazio, Italia 8 luglio 2014 La Costituzione della Repubblica italiana, all articolo 3, nella parte dedicata ai principi fondamentali sui

Dettagli

Manifesto. Congresso Statutario del PPE 17-18 Ottobre 2012. Bucarest, Romania

Manifesto. Congresso Statutario del PPE 17-18 Ottobre 2012. Bucarest, Romania Manifesto Congresso Statutario del PPE 17-18 Ottobre 2012 Bucarest, Romania Manifesto del PPE (Adottato durante il Congresso del PPE, Bucarest, 17 e 18 Ottobre 2012) 1. Chi siamo? Il Partito Popolare Europeo

Dettagli

Occupazione femminile

Occupazione femminile Occupazione femminile Le misure per l inserimento lavorativo delle donne Francesca Di Giovangiulio Struttura Lavoro e Professioni Roma, Corso D Italia, 33 Il lavoro della giornata Quali numeri per le donne

Dettagli

Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte

Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte Roma, 15/12/2010 Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte Vorrei partire dagli ultimi dati diffusi dal Rapporto della

Dettagli

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO REGIONE TOSCANA L.R. 2 aprile 2009, n. 16 Cittadinanza di genere B.U. Regione Toscana 06 aprile 2009, n. 11 PREAMBOLO Visto l articolo 117, terzo, quarto e settimo comma della Costituzione; Visto l articolo

Dettagli

40 6.4.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGE REGIONALE 2 aprile 2009, n. 16

40 6.4.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGE REGIONALE 2 aprile 2009, n. 16 40 6.4.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGE REGIONALE 2 aprile 2009, n. 16 Cittadinanza di genere. Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente della Giunta promulga la

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia VIII LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 23 Presentata dai consiglieri Zorzini, Fontanelli, Petris

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità LEGGE REGIONALE 21 agosto 2007, n. 20 Disposizioni per la promozione ed il sostegno dei centri di antiviolenza e delle case di accoglienza per donne in difficoltà. (BUR n. 15 del 16 agosto, supplemento

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e classe

Dettagli

MOVIMENTO EUROPEO CONSIGLIO NAZIONALE ROMA Spazio Europa, 14 ottobre 2014

MOVIMENTO EUROPEO CONSIGLIO NAZIONALE ROMA Spazio Europa, 14 ottobre 2014 MOVIMENTO EUROPEO CONSIGLIO NAZIONALE ROMA Spazio Europa, 14 ottobre 2014 PREMESSA Il Consiglio nazionale del Movimento europeo ha discusso della situazione europea alla vigilia del voto di fiducia del

Dettagli

POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE Manuela Samek Lodovici IRS- Università Cattolica Milano 21 novembre 2013 Diverse forme e contesti di violenza contro le donne,

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

Roma 2015. Rassegna Stampa. VII edizione

Roma 2015. Rassegna Stampa. VII edizione Roma 2015 Rassegna Stampa VII edizione Nel mondo che cambia sempre più velocemente cercando con fatica di riprendersi dalla crisi, aumentano le sfide, la paura, le incertezze. La domanda che da sempre

Dettagli

ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME)

ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME) ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME) Anno scolastico 2013/2014 Proponente: Associazione INMEDIA ONLUS Sede legale: Via Consortile, 32 - Villafranca Tirrena (ME) Tel. 3480457173 e-mail: inmediaonlus@libero.it

Dettagli

Mercato interno: la Commissione presenta un piano in dieci punti per migliorare il benessere dell Europa

Mercato interno: la Commissione presenta un piano in dieci punti per migliorare il benessere dell Europa IP/03/645 Bruxelles, 7 maggio 2003 Mercato interno: la Commissione presenta un piano in dieci punti per migliorare il benessere dell Europa La Commissione europea ha pubblicato la strategia per il mercato

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Il Trattato di Lisbona Padova, 19 marzo 2010 Istituto Tecnico Einaudi Matteo Fornara LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA Storia breve: 50 anni Obiettivi

Dettagli

Tempi di vita e tempi di lavoro. La conciliazione fa bene all azienda

Tempi di vita e tempi di lavoro. La conciliazione fa bene all azienda Tempi di vita e tempi di lavoro La conciliazione fa bene all azienda La conciliazione da impulso allo sviluppo Ci sono tanti modi per crescere in competitività. Ma c è una leva, in particolare, che costituisce

Dettagli

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà In Europa, e specialmente nel nostro Paese, l immigrazione continua a crescere nonostante la crisi,

Dettagli

Introduzione. Le Consulte provinciali degli studenti si sono attivate per svolgere al meglio il loro ruolo caratterizzante di

Introduzione. Le Consulte provinciali degli studenti si sono attivate per svolgere al meglio il loro ruolo caratterizzante di BASILICATA 1 2 Introduzione Il presente documento è il risultato del lavoro del gruppo di ricerca promosso dall USR della Basilicata e composto dai Dirigenti dell Ufficio I e dell Ufficio II, dai due Dirigenti

Dettagli

L Associazione Chiara Melle presenta il progetto educativo-formativo: terza edizione 2012

L Associazione Chiara Melle presenta il progetto educativo-formativo: terza edizione 2012 L Associazione Chiara Melle presenta il progetto educativo-formativo: terza edizione 2012 L Associazione Chiara Melle intende contribuire ad attivare nei genitori un processo di ricerca e di autoeducazione

Dettagli

Le politiche sociali oggi: riflessioni e proposte delle Regioni

Le politiche sociali oggi: riflessioni e proposte delle Regioni www.regioni.it Le politiche sociali oggi: riflessioni e proposte delle Regioni 1. IL QUADRO SOCIO-ECONOMICO Confindustria prevede crescita 0 ; OCSE indica una disoccupazione giovanile al 28%; Gli organismi

Dettagli

annuario italiano dei diritti umani

annuario italiano dei diritti umani annuario italiano dei diritti umani 20114 Marsilio Centro Diritti Umani Università di Padova Annuario italiano dei diritti umani Periodico del Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell Università di Padova

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

Bergamo, 21 dicembre 2015. Fondi europei

Bergamo, 21 dicembre 2015. Fondi europei Bergamo, 21 dicembre 2015 Fondi europei Fondi europei 1. Il 76% del bilancio dell'ue è gestito attraverso i «Fondi strutturali e di investimento europei» (c.d. fondi indiretti) attraverso piani di sviluppo

Dettagli

Tema Nazionale Biennio 2011/2013: Partecipazione e responsabilità per lo sviluppo della cittadinanza attiva e solidale

Tema Nazionale Biennio 2011/2013: Partecipazione e responsabilità per lo sviluppo della cittadinanza attiva e solidale COMPONENTI DISTRETTUALI: distretto nord-ovest: Orsola Bonino orsola.bonino@tin.it, distretto nordest: Maria Raffaella Zannoni raffaellazannoni@gmail.com ; distretto centro: Daniela Picciolo daniela.sab@email.it

Dettagli

Se la sussidiarietà diventa un voucher

Se la sussidiarietà diventa un voucher Voucher universale: ragioni e obiettivi della proposta Perché istituire un voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia? Quali sono i risultati attesi della riforma? di Roberto Cicciomessere

Dettagli

IL TEMPO DELLE DONNE: gli Enti locali e gli interventi per la conciliazione. L'esperienza del progetto "TEMPO" del Comune di Firenze.

IL TEMPO DELLE DONNE: gli Enti locali e gli interventi per la conciliazione. L'esperienza del progetto TEMPO del Comune di Firenze. FORUM PA IL TEMPO DELLE DONNE: gli Enti locali e gli interventi per la conciliazione. L'esperienza del progetto "TEMPO" del Comune di Firenze. Nozione di tempo e implicazioni culturali; Normativa esistente

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI RIVOLTI ALLA REALIZZAZIONE DELLE AZIONI PREVISTE DALLA L.R. 16 DEL

AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI RIVOLTI ALLA REALIZZAZIONE DELLE AZIONI PREVISTE DALLA L.R. 16 DEL AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI RIVOLTI ALLA REALIZZAZIONE DELLE AZIONI PREVISTE DALLA L.R. n. 16 DEL 2009 Cittadinanza di genere Annualità 2013 Premessa La Provincia di Pisa adotta il

Dettagli

Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin

Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin Incontri nel territorio della regione FVG per l ascolto e il confronto sulla proposta del governo Promossi dall On. Giorgio Zanin Al nostro Paese serve una BUONA SCUOLA Perché è l unica risposta alla nuova

Dettagli

Esame dei documenti di bilancio per il triennio 2015-2017. Dossier 2 Le madri e le difficoltà di conciliazione tra lavoro e famiglia

Esame dei documenti di bilancio per il triennio 2015-2017. Dossier 2 Le madri e le difficoltà di conciliazione tra lavoro e famiglia Esame dei documenti di bilancio per il triennio 2015-2017 Dossier 2 Le madri e le difficoltà di conciliazione tra lavoro e famiglia Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Giorgio

Dettagli

FESTIVAL DELLA FAMIGLIA

FESTIVAL DELLA FAMIGLIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AGENZIA PER LA FAMIGLIA, LA NATALITÀ E LE POLITICHE GIOVANILI FESTIVAL DELLA FAMIGLIA La Famiglia come risorsa per la crisi economica Se cresce la Famiglia, cresce la Società

Dettagli

CONFERENZA INTERNAZIONALE Protezione civile e aiuti umanitari, uniti per affrontare disastri e crisi. Roma, 10-11 novembre 2011

CONFERENZA INTERNAZIONALE Protezione civile e aiuti umanitari, uniti per affrontare disastri e crisi. Roma, 10-11 novembre 2011 CONFERENZA INTERNAZIONALE Protezione civile e aiuti umanitari, uniti per affrontare disastri e crisi Rafforzare la cooperazione sul campo per una capacità di risposta internazionale più efficace Roma,

Dettagli

19 maggio 2015 Assemblee sindacali in orario di lavoro:

19 maggio 2015 Assemblee sindacali in orario di lavoro: Segreterie di VERONA 19 maggio 2015 Assemblee sindacali in orario di lavoro: Continua la mobilitazione della categoria per chiedere di modificare radicalmente il contenuto del DDL La SCUOLA VERONESE oggi

Dettagli

Quali sono gli effetti concreti della decisione della Corte di Giustizia Europea?

Quali sono gli effetti concreti della decisione della Corte di Giustizia Europea? La corte di Giustizia Europea dichiara che la legislazione italiana in materia di contratti a termine per il personale della scuola OSTA con la normativa comunitaria La Corte di Giustizia Europea dichiara

Dettagli

Cos e EDV Global Foundation?

Cos e EDV Global Foundation? Cos e EDV Global Foundation? EDV Global Foundation si propone di diventare un organizzazione leader a livello mondiale in tema di violenza domestica, contribuendo a combattere per la sua eliminazione.

Dettagli

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie.

Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. Un patto per attraversare la crisi. Accordi e interventi a favore di imprese, lavoratori e famiglie. nell anno della crisi la Regione ha: promosso un patto da 520 milioni per tutelare i lavoratori e la

Dettagli

le modalità efficaci per terminare la violenza alle donne e ai bambini;

le modalità efficaci per terminare la violenza alle donne e ai bambini; Pagina1 1. MODALITA OPERATIVE ED ORGANIZZATIVE I centri antiviolenza hanno come scopo l eliminazione dei pregiudizi, degli atteggiamenti e dei comportamenti presenti nella società che fanno si che la violenza

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

E. Occupazione, Politica Sociale, Salute e Consumatori

E. Occupazione, Politica Sociale, Salute e Consumatori E. Un Economia Europea Inclusiva Alla luce delle conseguenze della crisi finanziaria ed economica, c è un urgente bisogno di evitare il deterioramento della coesione sociale e le sue drammatiche ripercussioni,

Dettagli

Intervento del Direttore Operativo di Formez PA, Prof. Marco Villani al Seminario Politiche per la famiglia

Intervento del Direttore Operativo di Formez PA, Prof. Marco Villani al Seminario Politiche per la famiglia Intervento del Direttore Operativo di Formez PA, Prof. Marco Villani al Seminario Politiche per la famiglia tra cooperazione e accessibilità ai servizi: i nuovi progetti della Presidenza del Consiglio

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI OGGETTO PRINCIPI E OBIETTIVI art. 1 Oggetto e principi art. 2 Obiettivi TITOLO II

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996 615 INDICE PRESENTAZIONE di Giuliano Amato................................ Pag. 3 PREMESSA: ASPETTI DELLA POLITICA RELIGIOSA DEGLI ULTIMI QUINDICI ANNI di FrancescoMargiotta Broglio....................................»

Dettagli

MOLESTIE, MOLESTIE SESSUALI NEL MONDO DEL LAVORO

MOLESTIE, MOLESTIE SESSUALI NEL MONDO DEL LAVORO MOLESTIE, MOLESTIE SESSUALI NEL MONDO DEL LAVORO Corso Universitario CORSO UNIVERSITARIO DONNE, POLITICA, ISTITUZIONI III EDIZIONE (2012) Avv. Rita Mazzanti Ferrara, 24 novembre 2012 VIOLENZA SULLE PERSONE

Dettagli

Provincia Regionale di Messina

Provincia Regionale di Messina Provincia Regionale di Messina Gabinetto di Presidenza EUROPANEWS Newsletter redatta a cura dell Ufficio Europa e Politiche Comunitarie 26 Novembre 2013 L'UE aiuta gli artisti europei a conquistare un

Dettagli

GOVERNO: RICCARDI NOMINA LO STAFF

GOVERNO: RICCARDI NOMINA LO STAFF GOVERNO: RICCARDI NOMINA LO STAFF Il ministro per la Cooperazione Internazionale e l Integrazione, Professor Andrea Riccardi, ha ufficializzato quest oggi le seguenti nomine dello staff: Capo di gabinetto:

Dettagli

ACQUISTA ONLINE > REPUBBLICA DOMINICANA AMERICHE

ACQUISTA ONLINE > REPUBBLICA DOMINICANA AMERICHE ACQUISTA ONLINE > REPUBBLICA DOMINICANA 11 AMERICHE DUEMILA AMERICHE ha adottato a schiacciante maggioranze (187 voti favorevoli e due contrari) una risoluzione che chiede agli Usa di porre fine all embargo

Dettagli

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1. Sesso maschile femminile 2. Età anni 14-17 18-25 26-35 36-60 più di 60 3. In quale settore/i svolgi prioritariamente la tua attività? Ricerca Pubblica

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Notizie europee dall 11 al 23 maggio 2015

Notizie europee dall 11 al 23 maggio 2015 REGIONE TOSCANA Consiglio regionale Commissione Istituzionale per le Politiche dell Unione europea e gli Affari Internazionali Notizie europee dall 11 al 23 maggio 2015 In questa edizione: Consiglio dell

Dettagli

Il fare impresa dei migranti in Italia

Il fare impresa dei migranti in Italia Il fare impresa dei migranti in Italia Natale Forlani direttore generale immigrazione ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali L Italia è stata per quasi un secolo e mezzo un Paese a forte emigrazione.

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI

DIVENTARE GENITORI OGGI In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia Sintesi della ricerca Roma, 1 ottobre 2014 La genitorialità come dimensione individuale L esperienza della genitorialità

Dettagli

IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK. UN Women Solidarity Movement for Gender Equality

IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK. UN Women Solidarity Movement for Gender Equality IMPACT 10X10X10 UNIVERSITIES FRAMEWORK 1.0 2.0 HEFORSHE L agenzia delle Nazioni Unite UN Women, promuove la parità di genere e l empowerment femminile. HeforShe è una campagna mondiale volta a sensibilizzare

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA Procedure per l attivazione di forme di accoglienza dei bambini in carcere con la madre

PROTOCOLLO DI INTESA Procedure per l attivazione di forme di accoglienza dei bambini in carcere con la madre PREMESSA PROTOCOLLO DI INTESA Procedure per l attivazione di forme di accoglienza dei bambini in carcere con la madre La legge Italiana n. 62 del 2012 fissa a 6 anni il limite di età dell accoglienza dei

Dettagli

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Interventi a sostegno dei diritti degli immigrati pubblicata su B.U.R. MARCHE n. 23 del 12 marzo 1998 Capo I Principi generali Art. 1 (Finalità) 1. La Regione,

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682. Misure per favorire lo sviluppo della managerialità nelle imprese del Mezzogiorno

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682. Misure per favorire lo sviluppo della managerialità nelle imprese del Mezzogiorno Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori SANGALLI, BERTUZZI, FIORONI, VITALI e GHEDINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 2008 Misure per favorire

Dettagli

dal 1994 Iscrizione praticante avvocato dal 1997 Iscrizione Albo Ordinario degli Avvocati di Roma Università degli Studi di Roma La Sapienza

dal 1994 Iscrizione praticante avvocato dal 1997 Iscrizione Albo Ordinario degli Avvocati di Roma Università degli Studi di Roma La Sapienza C U R R I C U L U M VITA E INFORMAZIONI PERSONALI Nominativo Data di nascita 09.10.1971 Nazionalità Italiana Qualifica Dirigente - Avvocato Amministrazione Agecontrol Spa Incarico attuale Dirigente Responsabile

Dettagli

Quattro anni di attività in Consiglio Regionale della Campania. Un anno di attività come Assessore alle Politiche Sociali

Quattro anni di attività in Consiglio Regionale della Campania. Un anno di attività come Assessore alle Politiche Sociali Quattro anni di attività in Consiglio Regionale della Campania Un anno di attività come Assessore alle Politiche Sociali Incarichi assunti in seno alla Giunta Regionale della Campania: Assessore regionale

Dettagli

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Decreto MIUR, 2 agosto 2005 Premessa generale L associazione S.O.S.- il Telefono Azzurro, accreditata

Dettagli

I NUOVI PROGRAMMI EUROPEI NELLE POLITICHE DI WELFARE. Milano, 11 Febbraio 2014

I NUOVI PROGRAMMI EUROPEI NELLE POLITICHE DI WELFARE. Milano, 11 Febbraio 2014 I NUOVI EUROPEI NELLE POLITICHE DI WELFARE Milano, 11 Febbraio 2014 CONTESTO DI RIFERIMENTO Nel marzo 2010 la Commissione Europea (CE) lancia la strategia EUROPA 2020 per una crescita intelligente, sostenibile

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

DIRITTINSCENA - Primo Festival teatrale antimafie e per i diritti umani Seconda edizione

DIRITTINSCENA - Primo Festival teatrale antimafie e per i diritti umani Seconda edizione DIRITTINSCENA - Primo Festival teatrale antimafie e per i diritti umani Seconda edizione Domenica 18 Maggio alle ore 13.45 inizia la maratona teatrale sul tema dei diritti umani e della lotta alle mafie.

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI PREVENZIONE E CONTRASTO DELLE DISCRIMINAZIONI

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI PREVENZIONE E CONTRASTO DELLE DISCRIMINAZIONI PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI PREVENZIONE E CONTRASTO DELLE DISCRIMINAZIONI VISTI l art. 2 della Costituzione che afferma La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come

Dettagli

Progetto di educazione alla pace e ai diritti umani nelle scuole

Progetto di educazione alla pace e ai diritti umani nelle scuole Progetto di educazione alla pace e ai diritti umani nelle scuole Anno scolastico 2012/2013 Il percorso Diritti umani e pace del Comune di Padova 2009- Si svolgerà il 18 aprile la giornata conclusiva del

Dettagli

NIDI E SERVIZI PER L INFANZIA

NIDI E SERVIZI PER L INFANZIA NIDI E SERVIZI PER L INFANZIA Conoscere per governare 13 novembre 2013 Sala Polifunzionale Via Santa Maria in Via, 37 R o m a I servizi per la prima infanzia: il punto sulle Intese e il Piano di Azione

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica:

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica: ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 LA CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA PROPONE PER LA SEDE DI VICENZA PRESENZA DONNA IL PROGETTO E.SO.DO. 2015 Settore ed area di intervento

Dettagli

Violazione dei diritti umani

Violazione dei diritti umani La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità Violazione dei diritti umani Tratto dal preambolo della Convenzione ONU adottata il 13 dicembre 2006 Gli Stati Parti alla presente

Dettagli

Seminario di studio Cidi di Milano e Fondazione Giuseppe Di Vittorio Le nuove frontiere dell educazione interculturale 23 febbraio 2006

Seminario di studio Cidi di Milano e Fondazione Giuseppe Di Vittorio Le nuove frontiere dell educazione interculturale 23 febbraio 2006 Seminario di studio Cidi di Milano e Fondazione Giuseppe Di Vittorio Le nuove frontiere dell educazione interculturale 23 febbraio 2006 Le nuove sfide della scuola Walter Moro Il mio contributo in questo

Dettagli

Una nuova iniziativa ANDI contro l'abusivismo

Una nuova iniziativa ANDI contro l'abusivismo http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.bxm.a.a.a.a 1 di 2 27/12/2011 17.02 Giu 23 2011 Lettera al Comparto Una nuova iniziativa ANDI contro l'abusivismo Ogni giorno nel nostro Paese migliaia di cittadini

Dettagli

ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE FRA LAVORO E VITA FAMILIARE

ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE FRA LAVORO E VITA FAMILIARE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE FRA LAVORO E VITA FAMILIARE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE

Dettagli

PICCOLI PASSI VERSO GRANDI DIRITTI

PICCOLI PASSI VERSO GRANDI DIRITTI PICCOLI PASSI VERSO GRANDI DIRITTI La CGIL e L INFANZIA 0-3 anni Il NIDO 3-6 anni La scuola dell Infanzia La legge 285 del 1997, disposizioni per la promozione dei diritti dell infanzia e dell adolescenza

Dettagli

Notizie dall Unione europea

Notizie dall Unione europea Commissione Speciale sui Rapporti con l Unione europea e sulle Attività Internazionali della Regione Notizie dall Unione europea 10 dicembre 2007 Promozione dei prodotti agricoli comunitari all esterno

Dettagli

COMITATO SUI DIRITTI DELL INFANZIA

COMITATO SUI DIRITTI DELL INFANZIA COMITATO SUI DIRITTI DELL INFANZIA CRC/C/OPAC/ITA/1 Quarantaduesima sessione 15 maggio 2 giugno 2006 OSSERVAZIONI CONCLUSIVE Analisi dei Rapporti presentati dall Italia ai sensi dell art. 8 del Protocollo

Dettagli

Martedì 10/11/2015 ore 15.00/19.00 Sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli - Piazza dei Martiri 30, Napoli

Martedì 10/11/2015 ore 15.00/19.00 Sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli - Piazza dei Martiri 30, Napoli CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IL PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO E GLI STRUMENTI DI INGEGNERIA FINANZIARIA PER L ATTUAZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA DEI FONDI STRUTTURALI Presentazione Il partenariato

Dettagli

Piano Triennale delle azioni positive 2013 2015

Piano Triennale delle azioni positive 2013 2015 Piano Triennale delle azioni positive 2013 2015 (Art. 48 D.Lgs. 11.4.2006 n. 198 Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell art. 6 della L. 28 novembre 2005, n. 246) Il tema delle pari

Dettagli

NEWSLETTER DEL SERVIZIO DI SUPPORTO GIURIDICO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI ETNICO-RAZZIALI E RELIGIOSE

NEWSLETTER DEL SERVIZIO DI SUPPORTO GIURIDICO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI ETNICO-RAZZIALI E RELIGIOSE NEWSLETTER DEL SERVIZIO DI SUPPORTO GIURIDICO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI ETNICO-RAZZIALI E RELIGIOSE Progetto Antenna Territoriale Anti-discriminazione di Roma dell ASGI (Associazione Studi Giuridici sull

Dettagli

Diventare padri in Italia

Diventare padri in Italia 20 ottobre 2005 Diventare padri in Italia Fecondità e figli secondo un approccio di genere L ampia letteratura scientifica su fecondità e figli è quasi esclusivamente basata su dati riferiti alla sola

Dettagli

POLITICHE PER LA FAMIGLIA

POLITICHE PER LA FAMIGLIA Segreteria Confederale Servizio Politiche di Cittadinanza e della Salute POLITICHE PER LA FAMIGLIA Documento in preparazione alla Conferenza sulla Famiglia 1 Premessa I provvedimenti del Governo sono serviti

Dettagli

Discorso di apertura

Discorso di apertura 3 Incontro delle IUS Discorso di apertura Roma, 13 luglio 2001 Luc Van Looy, sdb Iniziamo un incontro che si trova tra memoria e futuro, in un punto importante della storia umana e della congregazione

Dettagli

Maternità e lavoro Agevolare i genitori al lavoro e non disperdere esperienze e competenze. Comunicato

Maternità e lavoro Agevolare i genitori al lavoro e non disperdere esperienze e competenze. Comunicato Maternità e lavoro Agevolare i genitori al lavoro e non disperdere esperienze e competenze Comunicato La Svizzera soffre, come altri paesi, di mancanza di personale qualificato. La diagnosi è chiara e

Dettagli

irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene

irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene irene Associazione Irene: Rapporto Attività 1991 2011 Europa per una Iniziative Ricerche Esperienze Nuova Molte delle immagini che promuovono la diversità usate nel Rapporto di attività sono state realizzate

Dettagli

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 976 TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 4 novembre2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

CDR 16 Gioventù e Servizio civile nazionale

CDR 16 Gioventù e Servizio civile nazionale CDR 16 Gioventù e Servizio civile nazionale MISSIONE 001 Organi Costituzionali a rilevanza Costituzionale e Presidenza del Consiglio dei Ministri Programma 003 Presidenza del Consiglio dei ministri MISSIONE

Dettagli

PIANO DELLE AZIONI POSITIVE - PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA TRIENNIO 2015/2017 (art. 48 del D.Lgs. 11.04.2006 n 198)

PIANO DELLE AZIONI POSITIVE - PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA TRIENNIO 2015/2017 (art. 48 del D.Lgs. 11.04.2006 n 198) 813830 COMUNE DI BONASSOLA Provincia della Spezia Via Beverino 1 cap 19011 tel 0187 81381 fax 0187 PIANO DELLE AZIONI POSITIVE - PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA TRIENNIO 2015/2017 (art. 48 del D.Lgs.

Dettagli

XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. CX, N.l PRESENTAZIONE

XVII LEGISLATURA - DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI - DOC. CX, N.l PRESENTAZIONE Senato della Repubblica - 7 - Camera dei deputati PRESENTAZIONE La tutela dell infanzia costituisce un ambito di intervento di fondamentale rilevanza per il Governo italiano, rispetto al quale la protezione

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO DELLA TOSCANA INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA, DELL OCCUPAZIONE E DEL FUTURO DEI GIOVANI

PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO DELLA TOSCANA INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA, DELL OCCUPAZIONE E DEL FUTURO DEI GIOVANI PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO DELLA TOSCANA INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA, DELL OCCUPAZIONE E DEL FUTURO DEI GIOVANI PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 DEL FONDO SOCIALE EUROPEO

Dettagli

Prot. 262/09. Venezia, 18 dicembre 2009

Prot. 262/09. Venezia, 18 dicembre 2009 Prot. 262/09 Venezia, 18 dicembre 2009 Ogg.: Presentazione del Progetto Europeo Sensibilizzazione ed educazione allo sviluppo in Europa anno 2010-2011 Egregi Signori/Direttori scolastici, siamo lieti di

Dettagli