Patrocini Istituzionali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Patrocini Istituzionali"

Transcript

1 1

2 Patrocini Istituzionali Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome Unione Province Italiane (UPI) Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Regione Lazio In collaborazione con

3 GIOVEDÌ, 13 SETTEMBRE Registrazioni VENERDÌ, 14 SETTEMBRE 2012 SABATO, 15 SETTEMBRE Sessioni parallele III Sessioni parallele VII Cerimonia di apertura Coffee break Coffee break Coffee break Sessioni parallele IV Sessione Plenaria 3 Sessione Plenaria Registrazioni e Pranzo Pranzo Sessioni parallele I Sessioni parallele V Pranzo Sessioni parallele II Sessioni parallele VI Coffee break Sessione Plenaria Assemblea Aisre Escursione tecnica Cena sociale

4 XXXIII Conferenza AISRe INDICE 1. Obiettivi del congresso 3 2. Comitati 5 Comitato Promotore Comitato Organizzatore Locale Consiglio Direttivo AISRe Coordinatori delle sessioni organizzate Support team 3. Piantine facoltà 7 4. Informazioni pratiche 8 Riferimenti: Comitato Organizzatore Locale e Segreteria Tecnica Riferimenti: Segretario AISRe Sito web dell Associazione Sede del Congresso Come arrivare al Congresso Servizio WI-FI Organizzazione turistica 5. Quote e modalità di iscrizione 9 6. Programma scientifico 10 Schema delle sessioni Programma delle Sessioni Plenarie Indice delle Sessioni Organizzate SO e delle Sessioni Parallele SP Programma delle Sessioni Organizzate SO e delle Sessioni Parallele SP 7. Programma delle Sessioni Organizzate SO e delle Sessioni Parallele SP I premi Soci collettivi dell AISRe Programma sociale 55 2

5 Roma, settembre Obiettivi del congresso La 33 Conferenza Italiana di Scienze Regionali è il congresso annuale della Associazione Italiana di Scienze Regionali Sezione Italiana della Regional Science Association International (AISRe). Come negli anni precedenti il congresso mira a presentare e discutere contributi scientifici sui problemi e le politiche regionali e territoriali. Organizzatori del congresso sono oltre all AISRe le istituzioni che partecipano al Comitato Organizzatore Locale ed al Comitato Promotore: SVIMEZ, Università di Roma Tor Vergata, Università di Roma La Sapienza, Università di Roma Tre, Università LUISS, Università Cattolica Roma, Banca d Italia, Censis, Confindustria, CNEL, CNR, ENEA, Fondazione Masi ICE, Fondazione Symbola, Istat, Unioncamere, Ministero dello Sviluppo Economico. Il congresso dell AISRe si caratterizza per il suo carattere interdisciplinare e l organizzazione di sessioni da parte delle diverse associazioni scientifiche, che in diverse discipline scientifiche s interessano del ruolo dello spazio nelle trasformazioni economiche, sociali, territoriali e istituzionali. Altre caratteristiche importanti sono i consolidati rapporti a scala internazionale ed europea con RSAI e l ERSA, un organizzazione efficiente ed esperta e la presentazione di lavori scientifici in cui si combinano strettamente analisi empiriche con studi di tipo metodologico. Di fatto, il congresso dell AISRe si qualifica come il più grande incontro scientifico e tecnico in Italia nel campo degli studi regionali e territoriali e mira a rappresentare la sede più qualificata per il dibattito a scala nazionale sulle politiche di sviluppo regionale e locale e di pianificazione territoriale. Nell organizzazione del congresso dell AISRe di Roma 2012 si è dedicato un grande sforzo nel promuovere la partecipazione dei funzionari delle amministrazioni pubbliche comunali, provinciali, regionali e nazionali e delle diverse istituzioni pubbliche e private, che si occupano di politiche regionali e locali. La Conferenza è aperta al pubblico e gli interessati possono registrarsi sul sito: Temi. I temi trattati nel programma coprono quasi tutti i diversi settori d intervento delle politiche regionali e territoriali. Dagli studi presentati e dal dibattito tra i relatori e i partecipanti nel congresso emergeranno proposte d idee e di progetti, che rappresentano un contributo molto importante ed anche impegnativo in termini di risorse dedicate che la comunità scientifica offre alle diverse istituzioni pubbliche, organizzazioni e imprese che sono interessate alle politiche regionali e territoriali. Specifiche sessioni del congresso sono dedicate ai seguenti 14 macro temi: 1. Crescita e sviluppo regionali e urbani 2. Governance, programmazione e pianificazione territoriale 3. Istituzioni e finanza regionali e locali 4. Economia internazionale, cooperazione mediterranea e sviluppo regionale 5. Sviluppo delle imprese e politiche industriali regionali 6. Servizi alla popolazione, turismo, salute e cultura 7. Servizi reali e finanziari alle imprese e sviluppo regionale 8. Conoscenza, innovazione, formazione e sviluppo regionale 9. Mercati regionali del lavoro e politiche sociali 10. Trasporti e territorio a scala regionale e urbana 11. Metodi e modelli di analisi territoriale e econometria spaziale 12. Dinamica dei processi di urbanizzazione e sviluppo rurale 13. Trasformazioni urbane e mercato immobiliare 14. Risorse naturali, difesa del territorio, energia e costi ambientali Modalità organizzative. Il congresso prevede la partecipazione di circa 450 tra relatori e partecipanti. Le relazioni iscritte alla conferenza sono circa 400. Esse saranno presentate in sessioni parallele. Sono previste 3 sessioni plenarie, circa 39 sessioni organizzate, più di 60 sessioni ordinarie e alcune Policy Sessions. Ogni paper che verrà presentato sarà riprodotto sulla penna elettronica o pubblicato sul sito Ogni paper sarà commentato da un discussant e seguito da una breve discussione. Il tema principale del congresso è: Istituzioni, Reti Territoriali e Sistema Paese: la governance delle relazioni locali nazionali L obiettivo specifico del congresso AISRe 2012 a Roma è quello di analizzare il ruolo delle istituzioni nei processi di sviluppo regionale e locale e il tema della governance multilivello e dei rapporti tra istituzioni nazionali e 3

6 XXXIII Conferenza AISRe regionali. In particolare, è stata organizzata una sessione plenaria di apertura, il 13 settembre, con le lezioni scientifiche di tre famosi studiosi internazionali sul tema generale del congresso: Stefano Zamagni, Università di Bologna Peter Nijkamp, Free University, Amsterdam Andreas Faludi, Delft University of Technology Lezioni scientifiche: Il 13 settembre 2012, pomeriggio, si terrà un dibattito su: La Rivista Scienze Regionali Italian Journal of Regional Science La rivista Scienze Regionali è tra le poche riviste scientifiche italiane indicizzata SCOPUS. Il dibattito riguarderà anche lo sviluppo in Italia e a scala internazionale delle pubblicazioni italiane nel campo degli studi regionale e la classificazione di tali riviste da parte dell ANVUR e Ministero dell Università per i concorsi universitari. Il 15 settembre 2012 è stata organizzata una sessione plenaria di chiusura, con la partecipazione dei diversi centri studi che fanno parte del Comitato Promotore, sul tema: Istituzioni, Reti Territoriali e Sistema Paese: Le Proposte dei Centri di Ricerca Volta a discutere il ruolo delle analisi regionali e delle Scienze Regionali nei rapporti annuali dei centri ricerca nazionali e la dimensione nazionale delle politiche regionali e locali. In particolare, la tavola rotonda mirerà affrontare il tema del ruolo delle politiche regionali e locali nel contesto dell attuale crisi economica e a discutere le proposte di politiche di investimento produttivo e in infrastrutture che rilancino la crescita economica del Paese. Infatti, il basso tasso di sviluppo dell economia italiana negli ultimi decenni evidenzia che non sono sufficienti interventi sulla finanza pubblica e la promozione della concorrenza nei mercati. La crescita dell economia e la riduzione della disoccupazione in una moderna economia post-industriale richiedono una maggiore conoscenza della diversità dei problemi e delle opportunità delle singole regioni, investimenti in infrastrutture e nella qualità dell ambiente naturale e urbano, la promozione dell innovazione nelle reti di imprese industriali e dei servizi, la creazione di nuovi mercati per produzioni dal carattere collettivo, nuove forme di partnership pubblico e privato in progetti che abbiano una prospettiva di medio e lungo termine e nuove politiche industriali e politiche attive del lavoro nelle regioni e nelle aree urbane. Una tale strategia di sviluppo non può essere perseguita senza un ruolo maggiore delle regioni e delle città. Il programma sociale del congresso prevede un cocktail di benvenuto presso la Svimez, Via di Porta Pinciana 6, il 12 settembre alle ore 18. Il 13 settembre si terrà a Tivoli la cena sociale in una località con una bella vista sulla campagna romana. I partecipanti interessati avranno inoltre la possibilità di visitare i giardini di Villa d Este con le fontane illuminate durante la notte. La cena sociale e l escursione permetteranno di sviluppare una maggiore interazione e conoscenza personale tra i partecipanti, oltre che a conoscere aspetti storici, culturali, paesaggistici ed economici del territorio del Lazio. Partecipanti. Il congresso mira a una discussione interdisciplinare sui problemi e politiche regionali e territoriali nell ambito di una vasta comunità di ricercatori e operatori, che si è andata sviluppando in Italia negli ultimi 33 anni nell ambito dell AISRe. Al congresso parteciperanno circa 450 ricercatori universitari, dei centri di ricerca pubblici nazionali e regionali ed esperti dei Ministeri, Regioni ed Enti Locali, Camere di Commercio, Associazioni Industriali, Banche, imprese di consulenza, oltre che rappresentanti delle Istituzioni nazionali, regionali e locali. Il carattere interdisciplinare del congresso è sottolineato dall organizzazione nello stesso di specifiche sessioni su temi regionali e territoriali promosse da altre Associazioni scientifiche che con approcci disciplinari diversi sono interessate ai temi dello sviluppo economico regionale e locale e della pianificazione territoriale. In particolare, è necessario promuovere una migliore interazione tra il mondo delle Università e della Ricerca nel campo degli studi regionali e il mondo dei tecnici che operano nelle istituzioni e imprese che sono attive negli interventi di politica regionale e locale. Infatti, un'associazione di ricercatori come l'aisre deve 4

7 Roma, settembre 2012 considerare come importante l'obiettivo di sviluppare la "progettualità e l innovazione nelle amministrazioni pubbliche, deve favorire la collaborazione a scala nazionale tra le diverse istituzioni regionali e locali, diffondere la conoscenza delle esperienze di eccellenza nel campo delle politiche regionali e locali. Pertanto, nel congresso verranno organizzate alcune Policy Sessions nelle quali i tecnici delle diverse istituzioni e organizzazioni nazionali e i ricercatori delle università e centri di ricerca potranno discutere delle politiche pubbliche adeguate ad affrontare i problemi che sono oggetto degli studi regionali. Temi rilevanti sono quelli connessi con le politiche sui grandi investimenti infrastrutturali, le politiche industriali e dell innovazione, le politiche della formazione e del lavoro, le politiche sanitarie, le politiche di bilancio, le politiche di pianificazione territoriale e ambientali ed altri temi indicati nel call for paper del congresso. E stata anche prevista una quota di iscrizione di un solo giorno per incentivare la partecipazione dei funzionari pubblici a tali Policy Sessions. L'Associazione Italiana di Scienze Regionali è un associazione scientifica che promuove e incoraggia la circolazione delle idee, le attività di ricerca e l'insegnamento nelle Scienze Regionali, che trattano del ruolo dello spazio e del territorio nell'economia e nella società a scala internazionale, europea, nazionale e regionale. Essa cura lo scambio di informazioni e le relazioni nazionali e internazionali fra gli studiosi e gli Enti che fanno ricerca sui problemi regionali e la cooperazione con associazioni scientifiche affini. Le attività dell associazione sono indicate nel sito: L'Associazione cura la collana "Scienze Regionali" arrivata al 47 volume e pubblica la rivista internazionale "Scienze Regionali - Italian Journal of Regional Science che è una tra le poche riviste scientifiche italiane ad essere indicizzata SCOPUS.: Pubblica inoltre la rivista on line: EYESREG : che contiene brevi articoli ed interventi volti a promuovere il dibattito tra tecnici e ricercatori nel campo delle politiche regionali e urbane. L'Aisre rappresenta la sezione italiana dell'european Regional Science Association (ERSA): che, assieme alla North American ed alla Pacific Regional, costituisce la Regional Science Association lnternational (RSAI): 2.1 Comitato Promotore 2. Comitati Università Roma Tor Vergata : L. Becchetti, R. Cappellin (Presidente del Comitato Promotore), A. Carretta, C. Cerruti, L. Gnan, M. Meneguzzo, F. Mennini, A. Nuzzolo, M. Prezioso; Università Roma La Sapienza : N. Acocella, A. Celant, L. D'Antone, A. De Rose, M. Franzini, R. Gemmiti, G. Pellegrini, M. Ricci, M. Vichi; Università Roma Tre : M. Cremaschi, E. Marcucci, C. Mazziotta, G.C. Romagnoli; Università LUISS : M. Caroli, G.M. Gros Pietro, C. Pozzi; Università Cattolica Roma: G. Arbia; Università di Urbino: M. Pianta; Università di Perugia: C.A. Bollino; Università di Teramo: E. Del Colle, G. Mauro, V. Meliciani, E. Minardi, M. Tivegna; Università di Chieti - Pescara: A. Clementi, P. Landini; Università dell Aquila: P. Properzi; Banca d Italia: L. Cannari; Censis: G. Roma; Confindustria: L. Paolazzi; CNEL: C. Falasca; CNR: D. Archibugi, S. Avveduto, S. Mangiameli; ENEA: A. Forni; ISFOL: C. Tagliaferro; Fondazione Masi: B. Quintieri; Fondazione Symbola: E. Realacci; Istat: G. Barbieri, E. Giovannini; Unioncamere: A. Rinaldi; Ministero dello Sviluppo Economico: F. Terribile, M. Volpe; SVIMEZ: A. Giannola. 2.2 Comitato Organizzatore Locale L. Bianchi (Presidente), R. Padovani e G. Soriero (Svimez), R. Cappellin, F. Mennini, A. Nuzzolo, M. Prezioso e B. Quintieri (Università Roma Tor Vergata ), A. Celant e G. Pellegrini (Università Roma La Sapienza ), E. Marcucci e C. Mazziotta (Università Roma Tre ), M. Tivegna (Università di Teramo), G. Barbieri (Istat), A. Rinaldi e D. Mauriello (Unioncamere), R. Bellotti (Regione Lazio), G.P. Manzella (Provincia di Roma), Rizzi (Università Cattolica di Piacenza e Segretario AISRe). 2.3 Consiglio Direttivo AISRe R. Camagni, Politecnico di Milano; R. Cappellin, Università di Roma Tor Vergata e Presidente dell AISRe; S. Casini Benvenuti, IRPET; E. Ciciotti, Università Cattolica di Piacenza; V. Cutini, Università di Pisa; L. Diappi, Politecnico di Milano; U. Fratesi, Politecnico di Milano e Tesoriere dell AISRe; G. Gorla, Università della Valle d Aosta; F. Mazzola, Università di Palermo; C. Murano, Politecnico di Torino; D. Musolino, Università Bocconi; M. 5

8 XXXIII Conferenza AISRe Percoco, Università Bocconi; L. Resmini, Università della Valle d Aosta; P. Rizzi, Università Cattolica di Piacenza e Segretario dell AISRe; C. Tesauro, Ibaf-CNR Napoli. 2.4 Coordinatori delle Sessioni Organizzate SO4 Edoardo Marcucci (Università di Roma Tre ) SO5 Edoardo Marcucci (Università di Roma Tre ) SO6 Giuseppe Espa (Università degli Studi di Trento) SO7 Valentina Meliciani, Università di Teramo SO8 Claudio Mazziotta (Università degli Studi Roma Tre ) SO9 Andrea Filippetti (Issirfa CNR) e Monica Plechero (Irpps CNR) SO10 Enrico Marelli (Università di Brescia), Laura Resmini (Università della Valle d Aosta), Marcello Signorelli (Università di Perugia) SO11 Francesco Saverio Mennini (Università di Roma Tor Vergata ) SO12 Agostino Nuzzolo (Università degli Studi di Roma Tor Vergata ) SO13 Massimiliano Crisci (IRPPS CNR) SO14 Alessandra De Rose e Oliviero Casacchia (Università di Roma La Sapienza ) SO15 Mary Prezioso e Luca Gnan (Università di Roma Tor Vergata ) SO17 Marco Cremaschi (Università Roma Tre ) SO18 Andrea Forni (Enea), Roberto Del Ciello (Enea), Lidia Diappi (Politecnico di Milano) SO21 Giovanni A. Barbieri e Alessandra Ferrara (ISTAT) SO25 Gian Cesare Romagnoli (Università Roma Tre) SO26 Alessandro Rinaldi (Camcom - Universitas Mercatorum) SO27 Roberta Gemmiti (Università di Roma La Sapienza ), Luigi Perini (CRA-CMA) SO30 Carlo Andrea Bollino (Università di Perugia) SO31 Luigi Cannari (Banca d Italia) e Alessandra Staderini (Banca d Italia) SO32 Marco Frey (S.S.S. Anna, Pisa), Alessandro Carretta e Corrado Cerruti (Università di Roma Tor Vergata ) SO34 Giulio Cainelli e Roberto Antonietti (Università di Padova) SO35 Beniamino Quintieri (Fondazione Masi - Università di Roma Tor Vergata) SO36 Fiorenzo Ferlaino e Marco Bagliani (IRES-Piemonte) SO39 Fiorenzo Ferlaino (IRES Piemonte) e Francesa Silvia Rota (Università di Torino) SO40 Agata Spaziante (Politecnico di Torino) SO42 Alessandra Staderini (Banca d Italia), Luigi Cannari (Banca d Italia), Fabrizio Guelpa (Intesa S. Paolo), Zeno Rotondi (UniCredit) SO43 Alberto Clementi e Valter Fabietti (Università di Chieti - Pescara) SO44 Silvio M. Brondoni (Università degli Studi di Milano-Bicocca) SO45 Valerio Cutini e Massimo Rovai (Università di Pisa) SO46 Leonardo Becchetti (Università di Roma Tor Vergata ) SO47 Roberta Gemmiti (Università di Roma La Sapienza ) SO49 Guido Pellegrini (Università di Roma La Sapienza) e Flavia Terribile e Mariella Volpe (Ministero Sviluppo Economico) SO50 Francesco Contò (Università degli Studi di Foggia) SO52 Silvia Beltramo (Politecnico di Torino) e Paolo Rizzi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Piacenza) SO53 Stefano Bocchi e Stefano Corsi (Università degli Studi di Milano) SO54 Giampaolo Vitali (Ceris, Torino) 2.5 Support Team Studenti: Alessandra Lopez (Roma Tor Vergata), Alessandro Sforna (Roma Tre), Andrea Ferrazza (Roma Tre), Cesare Di Feliciantonio (La Sapienza), Daniele Alimonti (Roma Tor Vergata), Edoardo De Paolis (Roma Tor Vergata), Eliana Cremona (Roma Tor Vergata), Federica Muzzi (Roma Tor Vergata), Stefano Vio (Roma Tor Vergata) Fabrizio Giuliani (Roma Tor Vergata), Federico Angelici (Roma Tor Vergata), Luigi Donati (Roma Tor Vergata), Maria Piazzolla (Roma Tor Vergata), Martina Cattarulla (Roma Tre), Simona De Rosa (La Sapienza) Segreteria: Agnese Claroni (Svimez), Fabrizio Greggi (Svimez), Diana Sarmiento (AISRe), Maria Teresa Avato (IRES e AISRe), Simona Leonardi (Unioncamere), Giampiero Mosconi (Facoltà di Economia), Antonello D Angelo (Facoltà di Economia), Giada Stoops (Facoltà di Ingegneria). 6

9 Roma, settembre Piantine facoltà Edificio A Piano Terra Edificio A Piano 1 Edificio A Piano 2 7

10 XXXIII Conferenza AISRe 4. Informazioni pratiche 4.1 Riferimenti: Comitato Organizzatore Locale e Segreteria Tecnica Presidente del COL: Luca Bianchi, Svimez, tel.: ; fax: Segreteria tecnica: Agnese Claroni, Svimez, tel.: ; fax: Riferimenti: Segretario AISRe Paolo Rizzi, Università Cattolica di Piacenza, tel.: ; fax: Sito web dell Associazione 4.4 Sede del Congresso Facoltà di Economia, Università di Roma Tor Vergata, Via Columbia 2, Roma, tel.: ; fax: ; Come arrivare al Congresso Facoltà di Economia, Università di Roma Tor Vergata, Via Columbia 2, Roma, tel.: ; fax: ; Arrivando in treno alla Stazione Termini: dalla Stazione Termini prendere la Linea A della metropolitana fino al capolinea ANAGNINA, poi seguire il tunnel di raccordo a destra e salire sull ultima rampa, prendere l'autobus 20 express scendendo alla ottava fermata - via Cambridge, Facoltà di Economia -Facoltà di Ingegneria, subito dopo la fermata della Facoltà di Lettere. Tempo di percorrenza circa 50 minuti complessivi. Arrivando in automobile, per chi proviene sul Raccordo Anulare da EUR/Appia: prendere il Raccordo Anulare e uscire a La Romanina-2a Università (Uscita 19-20); fare inversione del senso di marcia girando sul ponte verso G.R.A.; girare a destra verso Viale della Sorbona; alla rotatoria continuare dritto sempre verso Viale della Sorbona; percorrere il viale fino alla prima rotatoria e girare a destra verso 2a Università; continuare dritto fino al parcheggio di Economia. Arrivando in automobile, per chi proviene sul Raccordo Anulare da Salaria / Tangenziale EST: lasciare il raccordo all'uscita 17 Tor Bella Monaca; proseguire lungo l'arteria principale e girare a destra subito dopo una chiesa moderna (Chiesa di S. Maria Madre del Redentore); proseguire fino all'ingresso della Facoltà, sulla destra subito dopo i sottopassaggi. Arrivando in automobile, per chi proviene da Napoli: lasciare l'autostrada Roma-Napoli all'uscita Torrenova; al primo semaforo girare a sinistra in Via di Passolombardo; continuare dritto e utilizzare la prima rotatoria che si incontra per effettuare un'inversione di marcia; l'entrata della Facoltà si trova sulla destra appena ripresa via di Tor Vergata. 8

11 Roma, settembre 2012 Arrivando in treno, per chi giunge alla stazione Tiburtina: Linea B della metropolitana fino a Termini, quindi Linea A fino al capolinea ANAGNINA, poi l'autobus 20 (linea express) scendendo alla ottava fermata - via Cambridge, Facolta' di Economia. 4.6 Servizio WI-FI Durante la conferenza sarà disponibile un accesso wi-fi gratuito. E necessario registrarsi e ottenere dalla Segreteria del Congresso una password individuale. Il servizio wi-fi è disponibile nel solo edificio A. 4.7 Organizzazione turistica David Morris, Daltours srl, Rome, Tel ALLA CONFERENZA 5. Quote e modalità di iscrizione Fino al 30/06/2012 Dopo il 30/06/2012 Socio AISRe Socio AISRe giovane (1) Socio Collettivo (2) Non Socio AISRe e relatore Non Socio AISRe solo uditore Contributo Cena Sociale 160 (3 giorni) 100 (1 giorno) (3 giorni) 100 (1 giorno) 30 1) Si intende per "giovane socio" colui che alla data di inizio della Conferenza non abbia ancora compiuto il 29 anno di età. Tale condizione dovrà essere dimostrata allegando alla copia del bonifico bancario la fotocopia di un documento di riconoscimento. 2) Le quote si intendendo per persona partecipante fino a 7 persone. 2. ALL ASSOCIAZIONE L'iscrizione all AISRe come socio individuale ha un costo di 130 Euro per i senior, di 65 Euro per i giovani e di 1300 euro per i soci collettivi. Il Socio riceve l abbonamento annuale alla rivista Scienze Regionali (www.rivistasr.it/), il volume della collana di Scienze Regionali per l anno in corso, i Papers della RSA e il diritto all iscrizione a tasso ridotto della European RSA (www.ersa.org/) e della RSA International (www.regionalscience.org/). Istruzioni per l'iscrizione Le quote di iscrizione alla Conferenza e all Associazione sono da versare tramite un unico bonifico bancario, con spese a carico dell ordinante. I riferimenti bancari sono i seguenti: A.I.S.Re Associazione Italiana di Scienze Regionali IBAN: IT71S X08 Banca Popolare di Sondrio, Agenzia 21 Milano, Via Edoardo Bonardi 4, Milano Una volta effettuato il bonifico bancario occorre compilare i moduli on line di iscrizione alla Conferenza e all Associazione sul sito (www.aisre.it), stamparli ed inviarli per fax ( ) o per insieme alla copia del bonifico (i giovani soci devono allegare anche fotocopia della carta d'identità o del tesserino del codice fiscale) alla Segreteria AISRe. 9

12 XXXIII Conferenza AISRe 6.1. Schema delle sessioni 6. Programma scientifico GIOVEDI Registrazioni Cerimonia di apertura - Sala Consiglio di Facoltà Coffe Break Sessione Plenaria - Sala Consiglio di Facoltà Pranzo Aula P11-A Aula P1-A Aula P3-A Aula P2-A Aula P4-A Aula P10-A Aula P9-A Aula P12-A Aula S9-A Aula S11-A Aula S8-A Aula S10-A Aula S12-A SO26 SO46 SO15 SO13 SO47 SO6 SO18 SP1 SP2 SP3 SP4 SP5 PS SO54 SO15 SO13 SO45 SO6 SO11 SP6 SP7 SP8 SP9 SP10 PS Coffe Break Sessione Plenaria - Aula Magna Assemblea dei soci - Sala Consiglio di Facoltà VENERDI 14 Aula P11-A Aula P1-A Aula P3-A Aula P2-A Aula P4-A Aula P10-A Aula P9-A Aula P12-A Aula S9-A Aula S11-A Aula S8-A Aula S10-A Aula S12-A SO49 SO10 SO25 SO17 PS3 SO8 SO30 SP11 SP12 SP13 SP14 SP15 SP Coffe Break SO42 SO34 SO35 SO17 SO40 SO14 SO30 SP17 SP18 SP19 SP20 SP21 SP Pranzo SO43 SO9 SO44 SO12 SO39 SO32 SO5 SP23 SP24 SP25 SP26 SP SO43 SO52 SO44 SO4 SO53 SO21 SO36 SP29 SP30 SP31 SP32 SP33 SP Escursione tecnica Cena Sociale SABATO 15 Aula P11-A Aula P1-A Aula P3-A Aula P2-A Aula P4-A Aula P10-A Aula P9-A Aula P12-A Aula S9-A Aula S11-A Aula S8-A Aula S10-A Aula S12-A SO50 SO31 SO7 SO27 SO39 SO21 SP35 SP36 SP37 SP38 SP39 SP Coffe Break Sessione Plenaria - Aula Magna Pranzo 10

13 Roma, settembre Programma delle Sessioni plenarie Apertura della conferenza - Giovedi, 13 settembre 2012, ore Sala Consiglio di Facoltà Agostino La Bella, Pro Rettore, Università di Roma Tor Vergata Riccardo Padovani, Direttore SVIMEZ - Roma Sergio Vetrella, Rappresentante della Conferenza delle Regioni e Province Autonome, Assessore della Regione Campania Vito Santarsiero, Delegato Mezzogiorno ANCI, Sindaco di Matera Riccardo Cappellin, Presidente AISRe 1 Sessione Plenaria - Giovedi, 13 settembre 2012, ore Sala Consiglio di Facoltà Istituzioni, Reti Territoriali e Sistema Paese: la governance delle relazioni locali nazionali Lezioni scientifiche di: Stefano Zamagni, Università di Bologna Peter Nijkamp, Free University, Amsterdam Andreas Faludi, Delft University of Technology Presiede: Riccardo Cappellin, Presidente AISRe 2 Sessione Plenaria - Giovedi, 13 settembre 2012, pomeriggio Aula Magna La Rivista Scienze Regionali Presiede: Roberta Capello, Direttore 3 Sessione Plenaria - Sabato, 15 settembre 2012, ore Aula Magna Crescita del Paese e Reti Territoriali: Investimenti Produttivi e Infrastrutture Le Analisi e le Proposte dei Centri di Ricerca Giovanni Barbieri (Istat) Fabrizio Balassone (Banca d Italia) Domenico Mauriello (Unioncamere) Carla Collicelli (Censis) Carlo Manna (ENEA) Beniamino Quintieri (Fondazione Masi e Università di Roma Tor Vergata) Francesco Monaco (ANCI) Adriano Giannola (SVIMEZ) Coordina: Riccardo Cappellin, Presidente AISRe 11

14 XXXIII Conferenza AISRe 6.3 Indice delle Sessioni Organizzate SO, delle Sessioni Parallele SP e delle Policy Sesion PS Premi Premio Borsa di Studio in Onore di Giuliano Bianchi promosso da AISRe, IRPET e REGIONE TOSCANA Premio di Dottorato Giorgio Leonardi Premio di Laurea Stefano Pieracci PS - Policy Sessions PS1 Il contributo dello SMALL BUSINESS ACT e delle PMI per superare la crisi economica - Policy sessio.. 19 PS2 Il Piano di Azione e Coesione e il contributo al rilancio degli investimenti. Competenze e impegni. 23 PS3 Politiche regionali e specificità territoriali - Policy session PS4 Il trasporto intermodale merci, la logistica e l economia regionale - Policy session SO - Sessioni Organizzate SO4 Metodi e modelli per la stima dell'efficacia di strategie di distribuzione urbana delle merci SO5 La modalità elettrica nelle città: innovazione attori e politiche SO6 Spazio e imprese: il potenziale informativo della statistica ufficiale e nuove possibilità di analisi (2).. 15 SO7 Innovazione, politiche pubbliche e sviluppo regionale in Europa SO8 Misura delle disparità regionali SO9 Sistemi regionali di innovazione SO10 Comparing European Labour Markets in Crisis Time: A Regional Perspective SO11 Finanziamento della Spesa Sanitaria e innovazione nella Prospettiva Federalista SO12 Accessibilità, Mobilità e Trasporto Urbano delle Merci SO13 Mobilità territoriale e redistribuzione della popolazione nelle aree metropolitane SO14 Evoluzione della popolazione in ambito urbano e metropolitano: tendenze recenti e implicazioni.. 31 SO15 What territorial governance for territorial cohesion toward Europe 2020 (2 moduli) SO17 Sviluppo e ristrutturazione urbana (2 moduli) SO18 Valutazione integrata economia, energia, ambiente SO21 Nuovi modi di misurare le qualità e le opportunità dei luoghi (2 moduli) SO21 Nuovi modi di misurare le qualità e le opportunità dei luoghi (2 moduli) SO25 Spesa pubblica e politica industriale in Italia SO26 Sistemi di indagine a supporto della governance del territorio SO27 Land degradation in urban and rural areas. Social and economic issues for policies and planning SO30 Energia e territorio: i nessi dello sviluppo sostenibile (2 moduli) SO31 Le tendenze nei sistemi produttivi locali SO32 Il Management d impresa tra green economy e reti territoriali SO34 Creatività, innovazione e sviluppo regionale SO35 Competitività dei Territori e Internazionalizzazione delle Imprese SO36 Green economy ed economia regionale SO39 Risorsa o rischio? il contributo delle terre alte allo sviluppo regionale (2 moduli) SO39 Risorsa o rischio? il contributo delle terre alte allo sviluppo regionale (2 moduli) SO40 Verso la PAC : nuovi obiettivi e nuovi strumenti per la gestione ambientale SO42 Infrastrutture e Sviluppo Economico Regionale SO43 Pianificare nel rischio (2 moduli) SO44 Business Network, Innovation and Global Competition (2 moduli) SO45 Spazi periurbani e consumo di suolo: strumenti e politiche per una pianificazione sostenibile SO46 Well being, relational goods and sustainable development SO47 Le aree metropolitane in Italia. Nuovi indicatori e modelli a confronto SO49 Strumenti di valutazione di politiche territoriali SO50 Cooperation and multifunctionality: the new paths of the 'rural' SO52 Itinerari culturali europei: un modello di sviluppo e di valorizzazione dei sistemi di beni culturali SO53 Agricoltura e Sviluppo territoriale SO54 Le analisi di economia regionale degli economisti di impresa GEI SP - Sessioni Parallele SP1 Accessibilità, mobilità e politiche dei trasporti SP2 Capitale sociale e capitale territoriale SP3 Analisi delle disparità regionali SP4 Città. Economia della conoscenza e sostenibilità

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014)

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio Stampa (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Caschera Finanzio AMMESSO De Ritis Gianni AMMESSO Degl'Innocenti

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Evento annuale dei Confidi Siciliani Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Un ruolo maggiore nella filiera del credito per la sostenibilità del sistema dei Confidi

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment Interreg IIIB CADSES Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment POLY.DEV. Seminario Progetti INTERREG III Sala Verde, Palazzo Leopardi - 8 novembre

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio Trento dal 27/05/2012 al 27/05/2012 RIEPILOGO 100 Dorso Esordienti A Femminile - Serie 1) DONINI Valentina 00 RARI NANTES TRENTO 1'125 2) BAZZANELLA Chiara 00 2001 TEAM ASD - ROVER 1'153 3) CRISTOFALETTI

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za Cod. Tip o In cl. Ri s Post o Cognome Nome Data Nascita Punt eggi o AN 1 PROIETTI MANCINI SIMONA 30/09/1975 200 AN 2 CALCATERRA LUCIA 24/09/1969 198 AN 3 COPPOLA MARIA TERESA 25/06/1962 196 AN 4 MARCON

Dettagli

30-APRILE/03 MAGGIO-2015.

30-APRILE/03 MAGGIO-2015. INFORMAZIONI GENERALI Il corso ISA 2015 DISCIPLINE OLIMPICHE è un corso formativo ed evolutivo relativamente alle discipline della Fossa Olimpica Skeet Double Trap, e viene organizzato per la 1 volta in

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

4 (01:35:20) (2-91) CUS BARI(A) Binetti Saverio Boccuto Alberto Altamura Dionisio Piromallo Alfonso Giampietro Giovann +0:1:60

4 (01:35:20) (2-91) CUS BARI(A) Binetti Saverio Boccuto Alberto Altamura Dionisio Piromallo Alfonso Giampietro Giovann +0:1:60 GARA 3 del 22 Ore 15:00 QUATTRO CON Senior A M Finale 1 CAMPIONATI UNIVERSITARI MONATE (Codice 7 mt.500 N.Eq. 6 N.Isc. 6) 1 (01:33:60) (4-55) Wurzel Marius (1) Casetti Andrea (1) Palma Jacopo (2) Banti

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

Urban Sprawl e Adattamento al Cambiamento Climatico: il caso di Dar es Salaam

Urban Sprawl e Adattamento al Cambiamento Climatico: il caso di Dar es Salaam XVI CONFERENZA NAZIONALE SOCIETÀ ITALIANA DEGLI URBANISTI 9 Maggio 2013 Luca Congedo 1, Silvia Macchi 1, Liana Ricci 1, Giuseppe Faldi 2 1 DICEA - Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale,

Dettagli

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE A.S. 2013-14 ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE SCUOLA INFANZIA COLLE INNAMORATI Doc. curricolari Sostegno IRC Sezione A Cattelan Cristina Ranieri Paola (antimer.)

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 702/07 Anno 2007 VERBALE N. 8 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica dell 1 febbraio 2007 Presidenza: CORATTI - PISO - CIRINNA'

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli