AVVISO CONTRIBUENTI TASSA RIFIUTI (TARES) DAL CONSIGLIO COMUNALE ASPETTANDO IL NATALE GENITORI IMBIANCHINI. di FRANCO RUDONI Sindaco di Castano Primo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AVVISO CONTRIBUENTI TASSA RIFIUTI (TARES) DAL CONSIGLIO COMUNALE ASPETTANDO IL NATALE GENITORI IMBIANCHINI. di FRANCO RUDONI Sindaco di Castano Primo"

Transcript

1 di FRANCO RUDONI Sindaco di Castano Primo N ell approssimarsi delle Feste, gli appelli ai buoni sentimenti possono facilmente ridursi a logori rituali e a vuoti convenevoli, ma almeno per una volta ci si dovrebbe sforzare di vivere e di realizzare autenticamente certi valori ed atteggiamenti che possono davvero diventare una forza efficace, capace di risollevarci da una deprimente situazione di difficoltà che ci affligge ormai da troppo tempo. Anche il 2013 si chiude per il nostro Paese con un bilancio piuttosto negativo: a causa della crisi, non solo le famiglie si trovano in ristrettezze, così che non sempre riescono adeguatamente a provvedere alle loro necessità, ma anche gli Enti locali e lo stesso Stato faticano a far quadrare i bilanci, di modo che l efficienza della cosa pubblica ne risente pesantemente. Per di più dobbiamo fare i conti con un quadro caratterizzato da incertezze a livello politico-istituzionale, da sfiducia dei cittadini nei confronti della politica e da gravi tensioni sociali che suscitano inquietudini e timori. La gente protesta per tanti motivi, per la maggior parte più che giustificati, ma la cosa che più lascia amareggiati è il clima di astio e di violenza verbale che spesso caratterizza critiche e proteste pur condivisibili. Anche in campo politico l attacco, l insulto e la denigrazione dell avversario sono purtroppo diventati la prassi corrente. A ciò si aggiunga l atteggiamento di fatalismo e disfattismo di chi pensa che un recupero non sia possibile e che RITROVIAMO LA FIDUCIA E LA CAPACITÀ DI LAVORARE INSIEME il nostro Paese sia inesorabilmente votato allo sfascio perché niente funziona, i politici fanno esclusivamente gli interessi loro e degli amici e solo i furbi e gli approfittatori riescono a cavarsela. Ma perché non proviamo a fare piazza pulita di tutta questa negatività e a cercare di affrontare la situazione con uno spirito nuovo, in modo positivo e costruttivo? Nella nostra Nazione, e anche nella nostra città, ci sono tante potenzialità dal punto di vista della creatività, della voglia di fare per vincere le difficoltà. Fortunatamente nella maggior parte della nostra popolazione sono ancora ben radicati il senso di responsabilità, il rispetto per il prossimo, la solidarietà, la disponibilità all impegno. Dovremmo partire proprio da qui, da quei buoni sentimenti troppo spesso soffocati dalle invettive e dal rumore degli scandali per cercare di rigenerare la cultura civile del nostro popolo, presupposto irrinunciabile per il riscatto e la ripresa. Dovremmo imparare a confrontarci civilmente, a discutere pacatamente e soprattutto a lavorare insieme per il bene comune al di sopra di tutti gli interessi personali e di parte. Auspico che la pausa festiva possa essere per tutto il Paese l occasione per un profondo ripensamento da cui possano scaturire atteggiamenti più positivi e costruttivi. Ne approfitto infine per porgere a tutti i Cittadini castanesi i più sinceri Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo. AVVISO CONTRIBUENTI TASSA RIFIUTI (TARES) Si informa che il Consiglio Comunale nella seduta del 18 dicembre 2013 ha autorizzato la proroga del termine per il pagamento della tassa rifiuti alla stessa data che sarà stabilita dallo Stato. La decisione è stata assunta per facilitare i contribuenti che hanno avuto disagi per ritardi postali ed errori registrati nelle banche dati. Nel porgere le scuse per il disservizio arrecato si assicura la correzione degli errori segnalati come da attività che sarà attivata dal Consorzio dei Navigli, Ente gestore del servizio. Per ulteriori informazioni rivolgersi allo stesso Consorzio (tel. 02/ ) Il Sindaco Franco Rudoni DAL CONSIGLIO COMUNALE Sintesi delle sedute del 14 e del 29 novembre alle pagine 2-3 ASPETTANDO IL NATALE Iniziative in preparazione della festa più bella a pagina 13 GENITORI IMBIANCHINI Un folto gruppo di genitori volontari al lavoro nelle aule di via Acerbi e via Giolitti a pagina 8 L Amministrazione augura un sereno periodo di festea tutta la cittadinanza

2 CONSIGLIO COMUNALE 2 Sintesi delle sedute del 14 e 29 novembre 2013 SINTESI DELLA SEDUTA DEL 14 NOVEMBRE Surroga membri commissione borse di studio comunali e borse di studio G. Gaiera La surroga si rende necessaria in seguito al decesso del sig. Luigi Colombo e alle dimissioni della sig.ra Teresa Iomini (divenuta consigliere comunale). Vengono nominati in loro sostituzione i signori Carlo Gussoni e Marco Quaresimin. Convenzione tra i Comuni di Arconate, Ceriano Laghetto e Castano Primo per la gestione in forma associata del servizio di segreteria comunale: recesso ai sensi dell art.3 Si recede dalla convenzione deliberata il a causa del trasferimento presso la Regione del Segretario allora titolare delle tre sedi (dott. Giammarrusti). Approvazione del regolamento comunale di polizia mortuaria Il regolamento precedentemente vigente era stato approvato nel 1977 e quindi si era rilevata la necessità di approvare un nuovo regolamento che recepisse le normative in materia emanate nel corso degli anni successivi. Inoltre le nuove norme regolamentarie recepiscono anche le osservazioni pervenute da parte di ASL, ARPA e Sovrintendenza ai Beni culturali e paesaggistici in occasione della recente adozione del nuovo Piano Regolatore Cimiteriale. Approvazione saldo TARES (scadenza 3 a rata) Lo scorso 27/6 il Consiglio aveva deliberato il numero delle rate, le scadenze e le modalità di riscossione dell acconto Tares rinviando a un successivo atto la determinazione della 3 a rata. Si ricorda che la Tares si articola in 2 componenti: A) la componente rifiuti destinata a finanziare i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati - B) la maggiorazione standard di 0,30/mq. che va direttamente allo Stato. Dopo l approvazione, in data 17/10, del piano finanziario Tares 2013 e del regolamento per l applicazione della Tares, si ribadisce che la scadenza della terza rata (saldo) è il 16/12 per le utenze domestiche e il 31/12 per le utenze non domestiche. Gli strumenti di incasso sono: per la componente A le modalità utilizzate per il pagamento dell acconto, per la componente B il mod. F24. La 1 a e la 2 a rata per l anno 2013 erano state determinate sulla base dei 10/12 della Tia/Tarsu Richiesta permesso di costruire in deroga art. 40 L.R. 12/2005 La deroga è necessaria per consentire l installazione di una piattaforma elevatrice per l abbattimento di barriere architettoniche in un immobile residenziale sito in via Moroni n.6. Cessione in proprietà delle aree comprese nei P.E.E.P. Aggiornamento schema di convenzione ai sensi della L. 135/2012 Nello schema approvato con delibera consiliare n. 30/2007 viene apportata una modifica normativa, in coerenza con le più recenti disposizioni di legge, che riduce il periodo di efficacia della convenzione. Proposta lettera da inviare al Governo e al Parlamento per chiedere l abolizione del Patto di stabilità e la piena disponibilità comunale dei proventi dell imposizione locale Viene approvata una mozione unitaria sottoscritta unanimemente dai tre Capigruppo consiliari di maggioranza e minoranza (Calloni, Canziani e Iomini). Premesso che: - Dal 2007 al 2013 i Comuni hanno dato un contributo di 16 milioni di : 8 con il patto di stabilità e altri 8 di tagli nei trasferimenti dallo Stato, uno sforzo che non ha analogo riscontro negli altri livelli istituzionali a partire dallo Stato - Il patto di stabilità è un meccanismo contabile concepito per contenere la spesa pubblica dello Stato attraverso il contenimento della spesa degli Enti Locali ai quali viene impedito l utilizzo delle proprie risorse finanziarie per effettuare investimenti - Per il 2013 la comunicazione definitiva dei trasferimenti ai Comuni non è ancora nota (solo in novembre è pervenuta una comunicazione da rivedere a seguito dell approvazione definitiva in materia di IMU). Considerato che: - Gli Enti Locali sono riusciti a mantenere i servizi essenziali ai cittadini riorganizzando la struttura comunale, razionalizzando e riducendo la spesa corrente e alienando beni immobiliari - Il patto di stabilità penalizza i cittadini dei Comuni che, come quello di Castano, hanno sempre tenuto un comportamento virtuoso (bilancio in pareggio, attenzione agli sprechi, ecc ) - La normativa IMU e Tares in continua evoluzione, che a fine anno non è ancora giunta alla sua stesura definitiva, penalizza la capacità programmatoria dei Comuni oltre a privarli dell autonomia sulle scelte di imposizione di tributi locali - Oggi siamo a un punto limite: un ulteriore riduzione delle nostre risorse significa compromettere servizi fondamentali per i cittadini e gli stessi equilibri di bilancio - Si impegna il Sindaco a formulare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Parlamento le seguenti richieste: 1) Di abrogare la normativa sul Patto di stabilità per tutti i Comuni che dimostrino di possedere parametri di virtuosità, consentendo ai Comuni con disponibilità di risorse di attivare i necessari investimenti - 2) Che le eventuali modifiche dei tributi locali avvengano con norme adottate entro i primi tre mesi dell anno, ai fini di consentire un idonea programmazione - 3) Che le entrate derivanti dai tributi locali restino di completa disponibilità dei Comuni. SINTESI DELLA SEDUTA DEL 29 NOVEMBRE Solidarietà ai Comuni alluvionati della Sardegna A seguito dell alluvione che ha colpito diversi Comuni della Sardegna l ANCI ha avviato una raccolta di fondi alla quale i nostri Consiglieri hanno deciso di aderire devolvendo il gettone di presenza della seduta. Inoltre il Consiglio delibera di impegnare la Giunta a: -chiedere al Governo di derogare al patto di stabilità interno per le spese relative ad investimenti per la messa in sicurezza del territorio e la mitigazione del rischio ambientale e per le attività di prevenzione e di protezione civile, di ampliare il fondo nazionale per la P.C. e di ripristinare il fondo regionale - chiedere al Governo di ampliare la sfera d azione del volontariato di P.C. - chiedere alla Regione di assegnare alle attività di prevenzione del rischio da evento calamitoso un budget pari ad almeno l 1% del bilancio regionale - coinvolgere la comunità locale sui rischi presenti sul territorio comunale e sulle misure di prevenzione - aderire alla campagna Città resilienti promossa dall ANCI sulla base di un progetto delle Nazioni Unite o aderire alla proposta ANCI di istituire una Giornata nazionale della Protezione Civile. Assestamento generale di bilancio anno 2013: 2 a variazione La variazione registra un importo complessivo di , ma di questi ben rappresentano una partita di giro in quanto si riferiscono a voci di pari importo sia in entrata sia in uscita riguardanti l IMU. Del rimanente, riguardano spese in conto capitale per maggiori oneri di urbanizzazione e circa riguardano il saldo tra maggiori e minori spese correnti. Esame osservazioni-controdeduzioni ed approvazione definitiva variante agli atti del Piano di Governo del Territorio inerenti al centro storico e alla pianificazione commerciale (modifica delle previsioni localizzative delle medie strutture di vendita) Dopo l adozione avvenuta in precedenza, i cittadini potevano presentare osservazioni entro un termine di 30 giorni. Ne sono state prese in considerazione undici, per ognuna del le quali l Ufficio ed i professionisti incaricati hanno formulato delle controdeduzioni. Ora la variante viene approvata definitivamente ed inserita nel

3 3 CONSIGLIO COMUNALE Piano delle regole del PGT. In precedenza il centro storico era escluso, in quanto normato da un piano particolareggiato scaduto nel novembre Contestualmente viene approvato definitivamente anche il piano del commercio relativo alle medie strutture di vendita, che costituisce un allegato del PGT, con l inserimento di tre tipologie: fino a mq. 800 di superficie di vendita, fino a e fino a (per superfici maggiori la competenza passa alla Regione). Tali strutture si localizzano al di fuori del nucleo antico, dove i negozi non possono superare i 250 mq. Le strutture con superficie di maggior estensione si localizzano a una maggiore distanza dal centro, tenendo conto della situazione viabilistica. Approvazione convenzione tra i Comuni di Castano Primo e Monvalle per la gestione associata del servizio di segreteria comunale La convenzione viene stipulata per coprire la sede di segreteria presso il nostro Comune da parte della dott.ssa Scognamiglio, già segretario titolare presso il Comune di Monvalle (VA). Approvazione convenzione tra l Amministrazione Comunale e la locale Scuola dell Infanzia - Ente Morale La nuova convenzione non è più triennale, ma ha una durata limitata ad un solo anno scolastico (fino al ). L Amministrazione Comunale provvede all erogazione di un contributo complessivo pari ad L Amministrazione provvederà inoltre al pagamento delle rette di frequenza per i bambini appartenenti a famiglie meno abbienti e si farà carico delle spese per il sostegno agli alunni portatori di handicap. Regolamento per l acquisizione dei lavori, servizi e forniture in economia: integrazione e modifiche Il tetto per l applicazione del regolamento è stato riportato da a , come consentito dalla normativa. Regolamento per l istituzione e l applicazione del tributo comunale sui rifiuti e servizi: integrazione e modifiche Sono state introdotte agevolazioni per le utenze non domestiche, in particolare un agevolazione per quelle utenze che smaltiscono in proprio, con riduzione fino al 100% della parte variabile della tariffa e un esenzione dal pagamento per i parcheggi coperti dei centro commerciali che hanno una convenzione con il Comune per lo smaltimento autonomo. Comunicazione prelievi dal fondo di riserva Sono stati effettuati due prelievi di ciascuno rispettivamente per le luminarie natalizie (si chiarisce tuttavia che la spesa è finanziata da un contributo della banca che svolge il servizio di tesoreria comunale) e per l acquisto di materiale per la tinteggiatura delle aule scolastiche da parte di volontari. Determinazioni inerenti al Consorzio Comuni dei Navigli, in merito alla funzione associata ex art. 14 C.27 lettera F DL 78/2010. Affidamento del ciclo dei rifiuti Dopo la revoca del recesso dal Consorzio, di cui si era parlato sul numero precedente, con questa delibera si autorizza il Consorzio stesso a effettuare una gara per l affidamento del ciclo di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Comunicazioni del Sindaco Il Sindaco comunica quanto segue: - Il 27/11 l ASL Milano 1 e i Presidenti dei Distretti di Legnano, Castano, Magenta e Abbiategrasso hanno sottoscritto un protocollo d intesa finalizzato alla costituzione di una rete antiviolenza. - La Giunta Regionale ha aperto un bando per l assegnazione a Province e Comuni di un contributo fino ad per la riqualificazione di impianti sportivi scolastici ad uso pubblico - Il 29/11 si è tenuta in Villa Rusconi una riunione con la presenza di dirigenti e tecnici regionali sul progetto di realizzazione del nodo di interscambio nella stazione di Castano. È prevista un ulteriore riunione con i Capigruppo consiliari e il tavolo tecnico. Una tavola rotonda sulla Scuola dell Infanzia Giovedì 12 dicembre, su iniziativa del Vice sindaco Roberto Colombo in qualità di Assessore ai Servizi, Promozione e Solidarietà Sociale, si è tenuta una tavola rotonda sul tema della scuola dell infanzia a cui hanno partecipato oltre agli esponenti dell Amministrazione Comunale, il Consigliere comunale delegato Davide Veglio, i Capigruppo della minoranza, i rappresentanti dell'ente Morale, il Dirigente scolastico e la Responsabile dell asilo nido. Questo incontro è stato un momento importante per approfondire temi che da molto tempo vengono discussi nelle sedi istituzionali, in modo tale da avere il parere anche di altre figure che hanno esperienza sulla materia. Tema principale del dibattito era l opportunità/obbligo dell'amministrazione Comunale di esaudire il diritto dei cittadini castanesi di avere una scuola dell infanzia statale, o se l Amministrazione può continuare a sostenere la richiesta delle famiglie castanesi contribuendo a mantenere e sviluppare il servizio fornito dall'ente Morale, di cui tutti riconoscono i meriti passati e presenti. L Assessore, ritenendo che non si sia mai svolta in passato un approfondita discussione, ha deciso di affrontare questo tema coinvolgendo le varie parti interessate. Durante questa tavola rotonda si sono portate proposte e possibili soluzioni che l Amministrazione ha accolto attentamente e che sicuramente metterà al vaglio per cercare di arrivare ad una soluzione. Fra queste il primo passo potrebbe essere una consultazione popolare fra i cittadini per valutare la reale necessità e quantificarne la domanda di una scuola dell infanzia pubblica; il secondo punto di analisi potrebbe essere quello di valutare con l Ente Morale una maggior collaborazione al fine di contenere e ottimizzare i costi del servizio della scuola dell infanzia, anche se dai dati discussi è emerso che il costo per le famiglie castanesi e il costo annuo pro-capite che l Amministrazione comunale sostiene sono fra i più bassi del territorio, rapportati con i Comuni limitrofi. Di sicuro questo modo di cercare soluzioni su temi delicati che riguardano l intera popolazione è una piacevole novità, poiché coinvolge le componenti civili della nostra comunità e confronta le loro esperienze, punti di vista e aspettative con quelle delle istituzioni, dando un quadro più completo della tematica su cui si discute. L Alienazione ex caserma di corso San Rocco Amministrazione Comunale informa che è pubblicato l avviso per la manifestazione di interesse all invito alla procedura di alienazione - a trattativa privata - dell immobile di proprietà comunale sito in corso San Rocco n. 49 contraddistinto col Fg. 18, Particelle 2 e 99, Cat. B1, Classe U, Consistenza 903 m 3, rendita catastale 699,55 (ex-caserma CC). Il fabbricato è ubicato nel centro storico di Castano Primo in zona urbanistica A2-Residenziale-Nucleo Originario, del PGT vigente e disciplinata dal Piano Particolareggiato del Centro Storico. In base al Piano Particolareggiato l immobile di cui ai mappali n. 2 e 99 del Fg. 18 è destinato urbanisticamente a zona residenziale/uffici soggetta a Piano di Recupero obbligatorio n. 2 (zona CS1) con modalità di intervento di ristrutturazione edilizia. Prezzo che sarà posto a base d asta ,32 (duecentotrentanovemilacentoventi/32). Ai sensi dell art. 8 comma 2 del Regolamento comunale per l alienazione del patrimonio immobiliare, potranno essere presentate anche offerte in ribasso - fino ad un massimo del 20%, rispetto al prezzo a base d asta. I soggetti interessati ad essere invitati all asta di cui in oggetto sono invitati a presentare istanza entro e non oltre la data del 15/01/2014, ore 12.30, presso l Ufficio Protocollo del Comune di Castano Primo con le modalità stabilite dall avviso. Tutta la documentazione relativa alla gara è scaricabile dal sito internet comunale: - sezione Gare.

4 COMUNE 4 I ragazzi del CDD in cammino I l 29 novembre ha preso avvio un iniziativa nata dalla collaborazione tra la ASL, il CDD (Centro Diurno Disabili) di vicolo dei Fiori e i Gruppi di Cammino. Un gruppetto di ragazzi del Centro accompagnati dai loro educatori hanno fatto una bella passeggiata in compagnia dei nostri camminatori abituali e continueranno questa esperienza per qualche settimana, fermandosi solo nel periodo più freddo per poi ricominciare quando il clima sarà più mite. Dall iniziativa si attendono risultati positivi sia dal punto di vista fisico sia per quanto riguarda la socializzazione dei ragazzi. FNM: aperto il sottopasso di via Oleggio I l 13 dicembre è stato aperto al traffico il sottopasso di via Oleggio. Per l occasione sono intervenuti il sindaco Rudoni, l assessore ai Lavori Pubblici Camillo Canziani e il presidente delle Ferrovie Nord, arch. Alberto Malugani. Per quanto riguarda gli ulteriori sviluppi dei lavori si fa presente che il 6 gennaio entrerà in funzione il nuovo pozzo idrico di via Oleggio, cosa che permetterà di velocizzare i lavori per la realizzazione del sottopasso di via Ponte Castano; inoltre il 14 gennaio verrà chiuso definitivamente il passaggio a livello di via Lonate per permettere il completamento del sottopasso. Un aiuto in caso di neve I n caso di nevicate la Protezione Civile è disponibile anche quest anno a dare una mano per lo sgombero della neve e del ghiaccio nei tratti antistanti le abitazioni alle persone anziane o inabili che non possono avvalersi dell aiuto di familiari o di altre persone. Chi fosse interessato può all occorrenza contattare l Ufficio Servizi alla Persona, tel. 0331/ Nuovo servizio di trasporto urbano gratuito L Assessorato Servizi, Promozione e Solidarietà Sociale, in collaborazione con Auser Ticino Olona, organizza un servizio di trasporto urbano gratuito da e per la piazza del mercato e il cimitero il giovedì e il sabato mattina dalle ore 8,30 alle 12,30. Per prenotare telefonare al n

5 5 COMUNE Inaugurata la nuova stagione all Auditorium con il tutto esaurito per Davide Van de Sfroos L a sera di sabato 23 novembre ha preso il via in grande stile la nuova stagione di spettacoli dell Auditorium Paccagnini con un ospite assai famoso: il cantautore Davide Van de Sfroos. Davanti ad una sala gremita di pubblico (si registrava il tutto esaurito) l assessore Franco Gaiara ha voluto innanzitutto rivolgere un pensiero alle vittime dell alluvione che pochi giorni prima aveva colpito la Sardegna. Inoltre ha ringraziato per l ottimo lavoro svolto i responsabili sia dell Ufficio Cultura del Comune sia della Cooperativa Il Circolo Spettacoli di Legnano, la società alla quale è affidata l organizzazione tecnica della stagione. Ha preso quindi avvio il suggestivo spettacolo Terra & Acqua, che attraverso canzoni, musica, poesia e videoclip ha guidato per circa due ore gli spettatori in un viaggio poetico tra luoghi, personaggi e tradizioni della terra lombarda (il dialetto laghée dell area lariana è risultato comprensibilissimo anche al nostro pubblico). Nel pomeriggio, aderendo ad un invito rivoltogli dallo stesso assessore Gaiara, Van de Sfroos aveva accettato di buon grado di intrattenere per una mezz oretta gli anziani ospiti della Casa di riposo San Giuseppe, cantando canzoni sia della tradizione popolare sia del suo repertorio. I prossimi spettacoli all Auditorium Ecco gli spettacoli in programma nel periodo gennaio/febbraio: Sabato 18 gennaio Enzo Decaro Il gabbiano Jonathan Livingstone Ingresso 15, ridotto 12 Venerdì 7 febbraio Saule Kilaite & The Invisible Orchestra con la partecipazione della Compagnia TraBallante Andando, vivendo Ingresso 15, ridotto 10 Sabato 22 febbraio Teatro in Mostra La spartizione - ovvero: Venga a prendere un caffè da noi di Piero Chiara Ingresso 12, ridotto 10 Apriti, sipario Le domeniche a teatro per le famiglie Quattro appuntamenti nel pomeriggio dei giorni 19 gennaio, 2 e 23 febbraio, 9 marzo. Ingresso intero 7, ridotto bambino 5, biglietto famiglia (2 adulti + un bambino) 16 FINANZIAMENTI A TASSO 0 STUDIO ODONTOIATRICO Implantologia Paradontologia Endodonzia Conservativa Ortodonzia Estetica dentale Odontoiatria Pediatrica Chirurgia Orale Trattamenti Laser Sedazione cosciente Panoramiche Digitali Piazza Mazzini, Castano Primo (MI) Tel Fax

6 COMUNE 6 Nuovo Segretario generale in Comune L unedì 16 dicembre è stata ufficialmente presentata in Comune la dott.ssa Maria Scognamiglio, che svolge la funzione di nuovo Segretario generale in base alla convenzione recentemente stipulata con il Comune di Monvalle (VA). La dott.ssa Scognamiglio ha conseguito la laurea in Sociologia presso l Università di Napoli e dal 2012 è iscritta all albo nazionale dei Segretari (sezione Regione Lombardia), fascia professionale A (per Comuni anche superiori ai abitanti). Ha prestato servizio presso diversi Comuni della provincia di Varese dal 1979 e in alcuni di questi ha svolto anche la funzione di Direttore generale. Per il 70% del suo orario lavorerà presso il nostro Comune, venendo incontro a quell esigenza assai sentita dagli Amministratori di avere un Segretario a tempo pieno o quasi. Il nuovo Segretario ha già fatto conoscenza con i dipendenti comunali, in particolare con i dirigenti di settore P.O., e ha manifestato anche il desiderio di familiarizzare con la realtà cittadina in tutti i suoi aspetti. Nel ringraziare il Sindaco per la fiducia accordata, ha dichiarato che la sua unica ambizione è quella di lavorare con professionalità ed efficienza al servizio del Comune e dei cittadini. 1. BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Elenco studenti beneficiari di borsa di studio dell importo di 500,00 Studente Classe frequentata Istituto META Malvina 1 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo MASETTI Roberta 2 a superiore Istituto Ravizza - Novara MEZZADRI Martina 4 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo GUALDONI Sara 4 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo PERVATHI Diana 3 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo D ALESSANDRO Andrea 2 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo LUCA Kristin 4 a superiore I.I.S. IPSIA - Inveruno ANTONINI Camilla 4 a superiore IPC Lombardini - Inveruno ZANATTA Selena 1 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo 2. PREMI DI RICONOSCIMENTO PER CONSEGUIMENTO MATURITÀ Elenco studenti beneficiari di premi di riconoscimento dell importo di 100,00 Studente Istituto FOIENI Claudia I.I.S. G. Torno - Castano Primo RUGGERI Michela I.I.S. G. Torno - Castano Primo VERDERIO Valentina Liceo Artistico P. Candiani Busto A. COLANTUONO Carmen Istituto Carlo Alberto Novara ASSEGNAZIONE ATTESTATO PER MERITI SCOLASTICI 8/10 Studente Classe frequentata Istituto BOTTIANI Arianna 4 a superiore Istituto FAUSER Novara BALDESSIN Martina 1 a superiore Liceo Ling. D. Crespi Busto A. TENCONI Ferdinando 2 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo ALBERTI Miriam 3 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo MIRA Nicholas 2 a superiore I.I.S. G. Torno - Castano Primo ASSEGNAZIONE ATTESTATO PER MERITI SCOLASTICI (VOTO 10) EX TERZA MEDIA Studente RUDONI Stefano Ist. Comprensivo Statale Falcone e Borsellino Castano Primo PEDROLI Pietro Ist. M. Montessori Castellanza GRADUATORIA BORSE DI STUDIO ALLA MEMORIA DI GIANPAOLO GAIERA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Tipologia A) Candidato Università RUGGERI Michela Politecnico di Milano - Ingegneria per l Ambiente e il Territorio - 1 anno FOIENI Claudia Università degli studi di Milano - Corso di Laurea Chimica e Tecnologie Farmaceutiche - 1 anno Tipologia C) Candidato Università MONDINI Dario Politecnico di Milano - Scuola di Architettura e Società corso di studio - Architettura Ambientale - 2 anno Non sono pervenute domande per il Profilo B, quindi secondo il regolamento la terza borsa di studio viene assegnata a chi ha conseguito il punteggio più alto tra tutti i profili, e dai conteggi effettuati qui sopra riportati risulta Foieni Claudia seconda classificata nel profilo A Nuovo bando per gli alloggi ALER V erso la metà di gennaio verrà pubblicato un nuovo bando per aggiornare la graduatoria per l assegnazione di case ALER. Il bando sarà disponibile anche sul sito del Comune (www.comune.castanoprimo.mi.it). L Ufficio servizi sociali curerà la raccolta della documentazione e l inserimento delle domande nel sito regionale.

7 7 COMUNE Gianpaolo Gaiera a dieci anni dalla scomparsa Dal 2004 ogni anno vengono attribuite a studenti universitari meritevoli borse di studio intitolate a Gianpaolo Gaiera. La borsa venne istituita dalla famiglia ed è tuttora sostenuta dal padre, il signor Alfonso, il quale intende onorare la memoria del figlio premiando giovani studenti come lui amanti dello studio e della cultura. Gianpaolo era un giovane molto conosciuto ed apprezzato, impegnato in ambito parrocchiale e nel volontariato cittadino. Nato nel 1971, dopo aver frequentato il Liceo ad Intra presso il collegio dei Padri Marianisti, Gianpaolo si iscrisse all Università Cattolica di Milano e arrivò a conseguire la laurea in Scienze Politiche. Dopo il servizio militare come Carabiniere ausiliario riuscì ad entrare nell ambiente bancario trovando impiego presso la filiale di Castano della Banca Popolare di Abbiategrasso. L impegno professionale non gli faceva però trascurare l impegno a favore della comunità locale. Gianpaolo era un eccellente musicista, suonava l organo, insegnando anche ad alcuni giovani, e cantava nella corale della parrocchia Madonna dei Poveri (la sua bella voce la possiamo ancora riascoltare attraverso le registrazioni di canzoni da lui cantate, di cui aveva composto testo e musica); inoltre faceva parte della redazione del periodico parrocchiale La Voce ed era donatore di sangue e segretario della locale sezione AVIS, per la quale curava la pubblicazione del periodico Gente in Vena (l idea di questo titolo era stata sua). Era riuscito anche a coronare il suo sogno d amore sposando Cristina. Purtroppo la mattina del 17 settembre 2003, mentre in sella al suo scooter si stava recando al lavoro presso la filiale di Mariano Comense dove era stato trasferito, un crudele destino stroncò la sua giovane vita, a soli 32 anni. Se non fosse stato per quella tragica fatalità, sicuramente Gianpaolo, con la sua determinazione e generosità, avrebbe ancora dato tanto alla comunità ecclesiale e cittadina. Adieci anni dalla sua scomparsa, la sua limpida figura continua a stagliarsi nella memoria e nel cuore di tanti castanesi. Per concludere, citiamo le parole scritte dalla giovane vedova sul giornale parrocchiale dell ottobre 2003: Se è quindi vero che il cuore non è dove batte, ma dove ama, allora Gianpaolo è in tutti noi: lasciamo che il suo entusiasmo continui ad animare i nostri impegni e, come diceva nel suo ultimo articolo, fate in modo che, alle persone con cui lavorate, non manchino mai il sorriso sulle labbra e la gioia nei cuori. Questa è sicuramente la vera testimonianza che lui continua a vivere. Tra i tanti articoli che Gianpaolo ha scritto, ne proponiamo uno di tema natalizio pubblicato su La Voce del gennaio 2002 UNA STORIELLA ALSAZIANA SUL PRESEPIO A volte accade che una sensazione, un colore, una musica ci riportino con la mente a ricordi anche lontani nel tempo. Il freddo di quest inverno mi ha riportato indietro di dodici anni... in questo periodo di dodici anni fa mi trovavo in Alsazia, a Strasburgo, a seguire per la scuola una seduta del Parlamento Europeo. Ero là con un amico e compagno di scuola, Alberto. Alberto sembrava Garrone del libro Cuore : era alto, grosso, con i riccioli biondi e gli occhi celesti, buono come il pane. Un tardo pomeriggio ci siamo trovati nei pressi della cattedrale di Strasburgo... una chiesona imponente, stile gotico francese, bella come il nostro Duomo di Milano ma costruita in pietra più scura. Nella piazzetta vicino alla cattedrale c era un vecchietto che stava allestendo un presepe, e in quell occasione approfittò della nostra curiosità per raccontarcene la storia. Ci disse che allestiva il presepe fuori dalla cattedrale da più di sessant anni; che aveva incominciato da giovane con poche statue, e che con il passare degli inverni ne aveva aggiunte sempre di nuove: pastori, pecore, lavandaie, musici e portatori di doni di ogni tipo. Tra tante statue che portavano ricchi doni al Bambinello, però, ce n era una a mani vuote, e ce ne spiegò il motivo. In Alsazia c è una grande tradizione di presepi. Il pastore che viene ad incontrare Gesù a mani vuote lo chiamano Stupito. Una leggenda narra che le statue una volta se la stavano prendendo con lui: «Ma come - gli dicevano - tutti hanno portato qualcosa in dono a Gesù Bambino, perché tu non hai portato nulla?». Un altro pastore lo derideva: «Sei venuto da Nostro Signore a mani vuote!» Stupito era triste per queste cose, e rimaneva lontano dalla culla del Bambino per la vergogna. Ma la Vergine se ne accorse e invitò Stupito a venire avanti, insieme con gli altri. «Vedete - disse la Madonna - Stupito ha portato a Gesù il dono più prezioso: la sua meraviglia. È venuto a mani vuote perché l Amore di Dio lo incanta». Tanti anni dopo, in mezzo ai mille impegni e alla vita frenetica che tutti noi conduciamo, il freddo di questo inverno mi ha fatto ripensare al vero significato delle Festività. Gianpaolo Gaiera Vi aspettiamo in agenzia con tantissime offerte VISITATE IL NOSTRO SITO INTERNET..sempre aggiornato con tante offerte.. richiedici il tuo preventivo a I NOSTRI SERVIZI: biglietteria aerea e navale; pacchetti viaggio; crociere; viaggi personalizzati e costruiti ad hoc; quote preferenziali con i migliori Tour Operator; viaggi di gruppo con nostro accompagnatore; incentive aziendali; viaggi di nozze ed anniversari, liste nozze online; buoni viaggi per pacchetti-regalo; regalbox Mavi & Monica Piazza Mazzini, Castano Primo - Tel Fax

8 VITA CITTADINA 8 Genitori volontari imbiancano le aule N el week-end del novembre ben 153 volontari (prevalentemente genitori degli alunni, ma non solo) si sono alternati nei lavori di tinteggiatura di sedici aule del plesso di via Giolitti e di nove di quello di via Acerbi. Il Comune ci ha messo il materiale, ma il lavoro gratuito l hanno fatto queste volonterose persone che hanno risposto all appello del Comitato Genitori, spesso portandosi persino gli attrezzi da casa. Da tempo le aule necessitavano di una rinfrescata ma non si poteva pretendere che il Comune provvedesse in proprio, vista l attuale situazione di ristrettezze delle finanze comunali. Non restava che rimboccarsi le maniche, e molti lo hanno fatto con senso di responsabilità. L iniziativa ha avuto l approvazione del dirigente scolastico e del consiglio di Istituto. I volontari hanno lavorato in allegria e in spirito di amicizia e hanno provveduto anche alle pulizie finali. Speriamo che il loro esempio possa venire imitato anche in altri campi. Quelli del Mercoledì al Museo del Duomo Il Duomo non è solo fede: è anche un motore economico e La Cattedrale sarà un dono per tutti. Queste sono alcune delle definizioni del dr. Angelo Caloia, presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo nonché nostro illustre concittadino. A lui ed al dr. Menni, responsabile del Dipartimento Visitatori, va il ringraziamento del gruppo QdM-Comunità Pastorale S. Crocifisso per essere stati tra i primi a visitare il Museo inaugurato il 4 novembre. Mercoledì 13 novembre, in 80, divisi in tre gruppi, abbiamo seguito con molto interesse le erudite spiegazioni delle tre guide attraversando le sale di Palazzo Reale. Il percorso si snoda tra mura medioevali su mq. di spazio espositivo, con 27 sale e 13 aree tematiche nelle quali il visitatore ha modo di ammirare una delle più rare collezioni di tesori, suppellettili, arredi e paramenti sacri della cristianità, nonostante le antiche dispersioni e gli espropri napoleonici. Nel museo si riflettono gli stili d Europa di oltre mezzo millennio perché all edificazione del Duomo hanno partecipato artisti italiani, tedeschi, spagnoli, francesi, insomma europei, in un concorso di culture, interessi, ideali comuni. Il tempo è volato e non sarebbe male ripetere questa visita per assimilare al meglio il valore reale e storico degli oggetti esposti: non per niente i latini recitavano repetita iuvant! Per ora ci accontentiamo di aver partecipato, con un piccolo contributo, alla campagna Adotta una Guglia - Scolpisci il tuo nome nella Storia. Ed il nome del nostro gruppo sarà registrato nell albo dei Donatori della Veneranda Fabbrica del Duomo, come testimonia l attestato rilasciatoci. Un bel risultato!!

9

10 GRUPPI CONSILIARI 10 OBIETTIVO FUTURO - LEGA NORD Tasse natalizie Mese di dicembre, mese di tormento fiscale; i molti cittadini onesti sono alle prese con le scadenze per pagare le tasse (statali e comunali) in modo da evitare le famigerate cartelle di Equitalia con sanzioni amministrative. IMU, Tares, Tia, Tarsu, Tosap, Iuc sono acronimi che in questi giorni assillano la nostra vita quotidiana poiché sono sinonimi di tasse da pagare all erario della pubblica amministrazione. Una miriade di decreti leggi, non sempre di facile interpretazione, generano confusione nel quantificare gli importi da far pagare e, per lo più, in tempi molto ristretti. Poco più di un mese fa, i nostri componenti della commissione regolamenti comunali, sono stati convocati per approvare il regolamento Tares proposto dalla società Consorzio dei Comuni del Naviglio alla quale, l Amministrazione Rudoni, è stato affidato l appalto per la raccolta dei rifiuti porta a porta, la pulizia degli spazi pubblici (strade, piazze, parchi, etc), e la bollettazione con gli importi da pagare. In quella sede e poi in Consiglio Comunale del 14 novembre, il nostro gruppo consiliare ha presentato la proposta di estendere a tutte le attività produttive e commerciali la richiesta, fatta da un centro commerciale cittadino, di non pagare lo smaltimento dei rifiuti, con tariffa ridotta del 50%, qualora tale servizio sia già eseguito in forma privata da altri enti certificati. La nostra proposta fu bocciata da tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza, salvo 2 astensioni; non solo, nemmeno fu discussa, perché a detta dell Assessore all ecologia, non siamo qui a perdere tempo. Dopo due settimane, nel Consiglio Comunale del 29 novembre, quello che la maggioranza riteneva impossibile è diventato, come noi sostenevamo, possibile. Se da una parte l aver recepito la nostra proposta ci ha sorpreso, dall altra ci trova soddisfatti, perché è l ennesima prova, che l opposizione del nostro gruppo, della Lega Nord, non si basa sulle critiche sterili, come qualcuno continua a ragliare, ma è sempre propositiva negli interessi dei nostri cittadini. Certo che se l opposizione è propositiva ma la maggioranza non sa ascoltare si perde il senso per il quale siamo stati delegati dai nostri elettori. Il riconoscimento va anche alla giunta che in genere ci arriva sempre dopo, ma per fortuna questa volta è arrivata in tempo, prima della bollettazione, facendo la scelta giusta nell interesse di tutti i Castanesi. Allora ben venga ogni tanto, come ritiene qualcuno, perdere del tempo. Fra qualche giorno la stella cometa illuminerà la capanna del Bambino Gesù, si ripete la magica atmosfera di speranza e di fiducia per un futuro migliore. Buon Natale e Felice Anno Nuovo dal Il gruppo consiliare Obiettivo futuro - Lega Nord UNITI PER CASTANO Due modi di essere minoranza L Amministrazione in carica, ormai quasi giunta a fine mandato, in questi cinque anni ha fatto ben poco. In sostanza ha saputo gestire solo il contingente limitandosi a completare opere già iniziate e a seguire indirizzi già tracciati dalla precedente Amministrazione (ad esempio per quanto riguarda lo spostamento delle scuole medie in via S. Antonio). Di fronte ad un azione così scarsamente incisiva era logico che andasse incontro alle serrate critiche delle minoranze. Il nostro Gruppo ha fatto un opposizione anche dura ma mai preconcetta e ha sempre formulato, senza demagogia, proposte alternative fattibili. Da parte invece dell altra componente della minoranza, il gruppo di Obiettivo Futuro- Lega Nord, l opposizione si è sempre limitata ad uno sterile diniego, per di più addossando presunte colpe alle Amministrazioni precedentemente in carica. Facciamo presente che sono state proprio le Amministrazioni di centro-sinistra a dare maggior respiro a Castano e a realizzare quelle opere che indubbiamente sono onerose da mantenere, ma che tuttavia hanno contribuito ad elevare il ruolo della nostra città, riconosciuta come polo attrattivo di primo livello nel territorio. Se il sopra citato Gruppo avesse governato il Comune con la mentalità che ha dimostrato (e poco ci è mancato che non arrivasse davvero a farlo!) avrebbe sicuramente amministrato male la città, come del resto ha fatto chi ora tiene le redini della cosa pubblica. Questa critica non nasce da uno scontato gioco delle parti, ma deriva da una motivata analisi che sottoponiamo alla riflessione degli elettori, i quali tra pochi mesi dovranno scegliere a chi affidare la guida della città. Gruppo consiliare Uniti per Castano Periodico comunale di informazione Registrazione Tribunale di Milano, numero 402 del 12 luglio 1997 DIRETTORE RESPONSABILE: Franco Rudoni REDAZIONE: SO.G.EDI. srl - Pinuccio Castoldi GRAFICA, IMPAGINAZIONE, STAMPA E PUBBLICITÀ SO.G.EDI. srl Busto Arsizio (Va), via Seneca 12 Telefono Anno 18 - Numero 5 - Dicembre 2013 Tiratura: copie Il periodico comunale viene distribuito gratuitamente a tutti i nuclei familiari residenti sul territorio comunale

11 11 GRUPPI CONSILIARI CASTANO DA VIVERE 2013 un anno di intenso impegno Sono ormai passati alcuni anni da quando l amministrazione del Comune di Castano Primo è stata affidata alla coalizione Castano da vivere, coalizione formata da Forza Italia e Comitato per Castano. In tutto questo tempo l operato dell amministrazione è stato rivolto a tener fede, il più possibile, a quanto promesso in campagna elettorale e a perseguire buoni risultati nonostante le indiscusse difficoltà finanziarie presenti, non solo a livello nazionale, ma soprattutto nei Comuni. Non si vuole, in questa sede, riproporre un elenco - che potrebbe risultare ripetitivo - di quanto realizzato nel periodo, ma piuttosto rimarcare l attenzione dell amministrazione verso il cittadino e le sue problematiche, con particolare riferimento all aspetto sociale, ai finanziamenti per la scuola materna, all attenzione per le scuole primaria e secondaria, alla promozione di indagini sanitarie quali, ultime ma solo in ordine di tempo, la campagna contro il melanoma e il progetto schiena in salute. L aspetto sicurezza è stato oggetto di attenzione con l istituzione della Protezione Civile e i controlli sul territorio; quello culturale ha avuto come centro il Museo, l Auditorium, la Biblioteca; quello ambientale il nuovo piano del Centro Storico, la partecipazione al gruppo di cinque Comuni che, dal 2011, combattono contro l attuazione della terza pista di Malpensa, la cura delle strade, l impegno continuo e costante per ridurre i disagi provocati dai lavori delle FNM: tutto questo pur nei limiti delle esigue disponibilità finanziarie del Comune. A confermare, se ancora ce ne fosse bisogno, questa attenzione per la nostra città e i suoi cittadini, il Sindaco si è fatto promotore di una mozione - sottoscritta dai capigruppo delle forze politiche presenti in Consiglio Comunale - inviata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Parlamento al fine di sensibilizzare tali Organi Istituzionali circa i problemi reali che ogni giorno devono essere affrontati dalle locali amministrazioni e dai cittadini italiani. E con questo esempio di unità di intenti da parte di tutte le forze politiche castanesi, vogliamo augurare alla nostra città un classico ma sentito Buon Natale e Felice Anno Nuovo. Castano da Vivere La celebrazione del IV Novembre Domenica 3 novembre si è tenuta l annuale celebrazione patriottica alla quale hanno partecipato, insieme agli Amministratori e a diversi cittadini, le delegazioni delle associazioni combattentistiche, d arma e di volontariato e rappresentanze degli istituti scolastici. Nel suo discorso ufficiale il Sindaco si è soffermato sul triplice significato delle ricorrenza: il ricordo dei Caduti, in particolare della 1 a Guerra mondiale, la festa dell Unità Nazionale e la festa delle Forze Armate. Innanzitutto, riguardo al primo aspetto, ha detto che l imperitura memoria delle sofferenze e del sacrificio dei combattenti deve indurci ad un maggiore impegno per affermare la pace e per bandire le guerre; inoltre ha evidenziato il ruolo positivo svolto dalle Forze Armate nelle missioni internazionali di pace e anche in operazioni umanitarie (ad es. l intervento nelle tragedie del mare avvenute nei pressi di Lampedusa) e ha espresso gratitudine per le donne e gli uomini in divisa - Carabinieri e agenti della Polizia Locale - che vigilano per la sicurezza della nostra comunità. Infine ha fatto appello al senso dell unità nazionale, ricordando che solo restando uniti e superando individualismi ed egoismi gli Italiani potranno riuscire a superare le gravi difficoltà che il nostro Paese sta vivendo. Premiati gli atleti castanesi S abato 16 novembre, presso l aula magna dell Istituto G.Torno, si è tenuto un convegno sul tema Ansia e Sport, con l intervento della psicologa dott.ssa Silvia Farci e del campione mondiale di apnea Michele Fucarino. L iniziativa è stata organizzata da ASD Acqua1 Village in collaborazione con la Consulta comunale Sport e Tempo Libero (presidente Marco Luoni) e con l Assessorato di riferimento (assessore Franco Gaiara). Al termine si è tenuta la premiazione dei migliori atleti delle società sportive castanesi. Sono stati premiati con una coppa: Riccardo Valloni, medaglia d oro ai campionati nazionali di bigliardo, Rachele Zumbo, della Compagnia Arcieri della Rocca, 3 a ai campionati italiani di tiro con l arco, Stefano Torno, Dario Berra e Maria Carolina Chignoli del Gruppo Padano Levrieristi, il maestro di arti marziali Lu Van Trong (alla memoria). Sono stati invece premiati con una pergamena: Riccardo Battioli del Japan Karate Shotokan, la squadra Allievi del G.S. Castanese, la squadra Under 14 della Pallacanestro Stella Azzurra, la squadra di ginnastica artistica della Polisportiva Castanese Libertas, Bibiana Balconi dell ASD Pallavolo Castano, Filippo Marchini (nuoto) e Benedetta Zabeo (tennis) dell ASD Acqua1 Village, Maria Morosin della Podistica Castanese - Amici dello Sport.

12 - PASSAGGI DI PROPRIETÀ AUTO - MOTO - AUTOCARRI - RIMORCHI - PASSAGGI MORTIS CAUSA - IMMATRICOLAZIONE anche d importazione - TARGHE MOTORINO - RICONVALIDE PATENTI (solo a Castano Primo e Inveruno) - DUPLICATO E CONVERSIONE PATENTE - LICENZE TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO - CARTA TACHIGRAFICA DELL AZIENDA E DEL CONDUCENTE BOLLI AUTO - MOTO Presso di noi, grazie al collegamento telematico, siamo a tua disposizione per il pagamento del PRIMO BOLLO, il rinnovo e il rientro da sospensione, senza errori e senza rischio di future contestazioni. ALTRE SEDI: Via Brera, INVERUNO (MI) Tel Via Luciano Cozzi, MAGENTA (MI) Tel

13 13 VITA CITTADINA D Giochi medioevali in piazza omenica 3 novembre si sono tenuti in piazza i giochi organizzati dagli Oratori, già previsti per la festa patronale e rinviati per la pioggia. Numerosi bambini, intrattenuti da giullari e dame medioevali, hanno partecipato a giochi quali la corsa nei sacchi, il tiro alla fune, la palla nel cerchio, divisi in squadre che rappresentavano i quattro rioni: San Rocco, Pozzo Nuovo, Magentino e Villoresi. La manifestazione è stata patrocinata dal Comune e ha avuto il sostegno dei commercianti. Aspettando con gioia il Natale D alla sera del 7 dicembre sono state accese le luminarie e si è entrati nel vivo dello spirito natalizio. Il pomeriggio di domenica 8 si è tenuta in piazza Mazzini una festa organizzata dalla Pro Loco e dai Commercianti castanesi con il patrocinio del Comune, alla quale, nonostante il freddo pungente, sono intervenuti numerosi bambini insieme ai loro genitori. I bimbi hanno preparato le decorazioni per l albero che poi sono state appese da volontari della Protezione Civile e da operatori sull abete che si trova davanti al palazzo comunale. Ad un certo punto è arrivato a bordo di un calesse nientemeno che Babbo Natale, il quale ha fatto piccoli doni ai bambini presenti e si è fatto fotografare insieme a loro nella casetta appositamente realizzata. Un altra iniziativa da segnalare è quella del Natale sostenibile, promossa dal Consorzio Comuni dei Navigli in collaborazione con il nostro Comune e con i Commercianti. I bambini della scuola primaria hanno realizzato carta e accessori da regalo con materiali di recupero, poi utilizzati dai negozianti per confezionare pacchetti natalizi. I prodotti creati avevano un aspetto esteticamente gradevole che ha incontrato il favore del pubblico. L iniziativa era contraddistinta da un logo e accompagnata da una locandina esplicativa esposta nei negozi aderenti.

14 PARTITI POLITICI 14 OBIETTIVO COMITATO FUTURO PER CASTANO - LEGA NORD Gli incantatori di serpenti Mancano cinque mesi alle elezioni comunali ed i soliti, vecchi e nuovi politicanti iniziano a scaldare i motori. Accade quindi che la domenica la piazza si animi di gazebo e che si rivedano persone che erano letteralmente scomparse per oltre quattro anni, mentre oggi si propongono con una presenza asfissiante per il centro cittadino e sui giornali locali. Si tratta di persone che, a ben vedere, avrebbero poco da offrire alla collettività ma che da abili incantatori quali sono, riescono ancora oggi a carpire la fiducia dei cittadini e strappare loro un voto. Il Comitato per Castano, è composto da cittadini comuni privi di un interesse personale, se non quello di perseguire il bene della propria città, e rifugge da sistemi propagandistici dell ultima ora. Dove sono stati questi individui nel corso degli ultimi quattro anni? Per quale motivo si attivano solo a pochi mesi dalle elezioni? Verrebbe da dire: siamo alle solite. La novità che si auspica questa volta, però, è quella di una maggiore consapevolezza dei cittadini ed elettori, che non devono lasciarsi incantare da questi soggetti che si sono disinteressati della vita cittadina per tutto questo tempo e proprio (e solo) ora riscoprono la passione e l amore per la propria Città, promettendo opere, servizi, iniziative ed attività chi più ne ha più ne metta (la fantasia e le parole in questi casi si sprecano). I componenti del Comitato per Castano hanno lavorato in modo serio e proficuo, a volte commettendo anche degli errori, ma pensando sempre e solo all interesse superiore della cittadinanza, non già a quello personale o di partito. Ci si augura quindi una maggiore responsabilità dei cittadini, auspicando che sappiano guardare in volto ai candidati ed ai soggetti che decideranno di votare, pretendendo successivamente da loro quanto promesso ma, prima ancora di tutto questo, che sappiano distinguere l attendibile, il credibile dal falso propagandismo. Si sente tanto parlare di rinnovamento e ricambio generazionale, ma, dalle prime notizie che giungono sembra che le sezioni dei locali partiti politici non siano riuscite nemmeno a raggiungere questo obbiettivo. Ecco che allora, ancora di più, si impone il voto a favore di una vera lista civica cittadina che esiste da oltre vent anni e che è sempre stata presente ed attiva nella vita amministrativa locale. Comitato per Castano CASTANO FORZADA ITALIA VIVERE Forza Italia...il cammino continua T utto è cambiato, nulla è cambiato. La storia insegna con i suoi corsi e ricorsi. A volte è necessario tornare sui propri passi per meglio focalizzare e coordinare le modalità per raggiungere la meta, ma la meta rimane sempre la stessa e l impegno degli uomini e delle donne non cambia se non per intensificarsi. Così succede anche a Castano, nella nostra Sede storica, arricchita da nuovi giovani arrivi, che torna unita con Forza Italia e mantiene inalterati i rapporti con i suoi vertici. Molte sono le aspettative, molti i progetti ma, primo fra tutti, la stesura del testo della nuova legge elettorale che dovrà consentire di conoscere, a spoglio avvenuto, chi e come dovrà governare l Italia. Obiettivo da molti e da molto tempo auspicato, sembra ora: con la sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato anticostituzionale il cosiddetto porcellum e il relativo premio di maggioranza, con quanto preannunciato nella campagna per le primarie e successivamente confermato dal neo-eletto Segretario PD, più vicino da raggiungere. Importante sarà la collaborazione fra tutte le forze politiche al fine di addivenire ad una condivisione del progetto che dovrà essere, ci auguriamo, chiaro e inattaccabile, prevedere la formazione delle alleanze prima del voto, promuovere, in sostanza, il bipolarismo. In questo modo si potrà ridare dignità alla politica, restituire a parole come democrazia, giustizia, libertà il loro autentico significato, superare la crisi delle istituzioni e, soprattutto, quella economico-finanziaria. E Forza Italia, forte dell appoggio delle proprie sedi territoriali, tra le quali la nostra, è pronta ad affrontare questo ed altri compiti, raccogliendo le idee e i suggerimenti della sua base e di tutti gli italiani, per un pronto ritorno ad un tenore di vita decoroso per tutti, che possa portare fiducia e serenità alle famiglie così tanto provate da questa grande crisi economica e politica. Buon Natale a tutti Coordinamento Forza Italia IL SERVIZIO COMPLETO AL MIGLIOR PREZZO Professionalità Serietà Convenienza Preventivi gratuiti Servizio 24 ore su 24 Tel CASTANO PRIMO - via Colleoni 10 TURBIGO - via Allea Comunale 24 Roberto Marco Erboristeria di Massimo Noè Centro di alimentazione biologica - Erbe e fitopreparati Floriterapia - Naturopatia - Cosmesi vegetale Detersivi alla spina - Libri - Corsi di Tai-chi Scuola triennale di Shiatsu psicosomatico Castano Primo (MI) - Via Gallarate, 52 Tel Fax

15 15 PARTITI POLITICI PARTITO DEMOCRATICO Grande partecipazione alle primarie Domenica 8 dicembre si sono svolte le primarie con le quali i cittadini (anche quelli non iscritti al PD) sono stati chiamati a votare per il nuovo segretario del Partito. È stato un momento particolarmente importante perché, nonostante la crescente sfiducia della gente nei confronti della politica, ben 312 persone si sono recate alle urne, un numero che ha quasi uguagliato quello dei votanti alle primarie dell anno scorso alle quali, però, partecipavano anche altre forze di sinistra e centro-sinistra. Sono venute a votare anche persone non particolarmente interessate alla politica e che non avremmo mai pensato potessero in qualche modo simpatizzare per il nostro Partito. Questa partecipazione, che si è concretizzata in una brillante affermazione di Matteo Renzi sia a Castano sia nel Castanese, rispondeva ad una diffusa esigenza di rinnovamento della politica italiana di cui il Pd saprà sicuramente farsi interprete portando avanti le riforme necessarie per uscire dalla crisi, in particolare la riforma della legge elettorale e tutti gli interventi a livello strutturale atti a favorire il superamento della crisi e la ripresa del Paese. La significativa adesione degli elettori ci incoraggia a pensare di proporre, a breve, delle consultazioni primarie anche a livello comunale (per iniziativa di tutte le forze politiche che sosterranno la futura coalizione di centro-sinistra), al fine di individuare la persona che dovrà guidare l Amministrazione comunale di Castano nei prossimi cinque anni. Circolo PD S. Pertini Castano Primo Il 2 Festival d Autunno D omenica 17/11 nel salone dell Oratorio si è tenuta la 2 a edizione del Festival d Autunno, organizzata dal gruppo Every Night e presentata da Mr. Anthony e Lady Marisa (Antonio Coppola e Marisa Fittipaldi), con la partecipazione di 16 cantanti della zona. Il gruppo esiste da 10 anni e ad ogni manifestazione devolve il ricavato in beneficenza (questa volta a favore dell Unitalsi di Castano). Oltre che con l associazionismo locale è in contatto con istituzioni e gruppi di Milano e attualmente collabora con i City Angels. SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTÀ Perché vogliamo le primarie La prossima primavera noi, cittadini Castanesi, saremo chiamati alle urne per dare alla nostra città un nuovo governo locale. Sinistra Ecologia e Libertà ha pubblicato un documento rivolto alle forze politiche di sinistra, alle associazioni, ai comitati presenti sul territorio ed a tutti i cittadini che, riconoscendosi nella nostra proposta, vogliano contribuire a costruire una lista forte fatta di donne e uomini che hanno a cuore i problemi della nostra città. Pensiamo che si debba individuare una rosa di candidati scelti e condivisi con tutti coloro che si riconoscono nel nostro progetto politico. Per Sinistra Ecologia e Libertà è importante che siano i cittadini a scegliere il loro candidato Sindaco tramite le primarie di coalizione. Per governare una città servono capacità, intelligenza, serietà, professionalità ed onestà. Per queste ragioni vogliamo che la scelta del candidato Sindaco passi attraverso una valutazione sulla qualità dei candidati usando il metodo democratico delle primarie. Le primarie devono rappresentare una grande opportunità per la coalizione che appoggeremo e ci differenzieranno da quelle forze politiche che hanno sempre accettato di subire candidature calate dall'alto, imposte da vecchi ed obsoleti personaggi ritenuti ras locali. Proporremo, quindi, con la massima determinazione alle altre forze politiche, sociali, comitati e movimenti questa modalità democratica, certi di interpretare con fatti concreti il desiderio di cambiamento espresso già in molte occasioni dai cittadini. Noi siamo per dare la parola ai cittadini e vorremmo in futuro che fossero i cittadini stessi i veri consiglieri del nuovo governo locale. Sinistra Ecologia e Libertà La festa della Virgo Fidelis Per iniziativa della sezione di Castano e del Castanese dell A.N.C. (Associazione Nazionale Carabinieri), domenica 24 novembre è stata celebrata la festa della Virgo Fidelis, patrona dell Arma. Insieme a numerosi soci, tra i quali il presidente cav. Salvatore Palma, erano presenti alla cerimonia anche il sindaco Franco Rudoni e il comandante della stazione Carabinieri di Castano, maresciallo Cosimo Paglialunga. Dopo la deposizione di una corona di alloro al monumento ai Caduti dell Arma nel parco di via Saragat (quest anno si ricordava in particolare il decennale della strage di Nassiryha), il corteo ha raggiunto la Prepositurale dove è stata celebrata la Santa Messa. Cogliamo l occasione per segnalare il prezioso contributo organizzativo dato dai soci castanesi dell A.N.C. alla gestione della campagna di prevenzione del melanoma promossa dall Amministrazione Comunale. I volontari sono presenti presso la Casa San Giuseppe.

16

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 6 del 13.01.1998 Revisioni: NOTE: 1 TITOLO I FINALITA DELLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ART. 1 - FINALITA

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13 IL CASO DI MISANO GERA D ADDA CHE COS E IL BILANCIO COMUNALE Strumento di pianificazione e gestione economica e finanziaria dei Comuni. In esso vengono dettagliate tutte le entrate e le spese dell'ente

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Articolo 1 Nell'ambito del programma amministrativo rivolto alla formazione civica delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi e al

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI

STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI Statuto del Comitato Genitori I.C. Da Rosciate 2009 1 Istituto Comprensivo A. Da Rosciate STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI Il Comitato dei Genitori è uno degli organi che consente la partecipazione dei

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA Premessa Il Comune di Colonna istituisce il "Consiglio Comunale dei Ragazzi" (CCR), come previsto dall'art. 5 Bis dello Statuto Comunale

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia ALFABETO DEL CITTADINO Libera Lombardia PREMESSA Il tema della legalità e quello dell impegno che la scuola deve assumere per la costruzione di relazioni consapevoli tra cittadini e tra questi e le istituzioni

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI ORZIVECCHI PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE GENERE A PERSONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (modificato con delibera di C.C. n. 77 del 26.10.2015) 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 PRINCIPI L Amministrazione

Dettagli

Il Consiglio comunale dei ragazzi.

Il Consiglio comunale dei ragazzi. Il Consiglio comunale dei ragazzi. Un Progetto per le bambine e i bambini, per i ragazzi e le ragazze tra intenzioni e scelte Premessa L Amministrazione comunale di Cento, con questo progetto, intende

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione

COMUNE DI SCARPERIA E SAN PIERO Provincia di Firenze Settore I Servizi Amministrativi Ufficio Istruzione BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 36 POSTI NEI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA (12 36 mesi) ANNO 2014/2015 IL RESPONSABILE DEL SETTORE I^ PREMESSO che: - con Legge Regionale 22 novembre 2013, n. 67

Dettagli

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA Incentivare la realizzazione di corsi per la formazione continua del personale impegnato sul territorio a vario titolo. Incrementare

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012 PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE Data avvio Proposta : 21/09/2012 Illustrano l argomento OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO ANNUALE COMUNALE PER

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

L Assessore Sara Grigis

L Assessore Sara Grigis RELAZIONE AL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 I comuni sono chiamati a svolgere una funzione sempre più importante nell ambito dell Istruzione e della Formazione, elementi universalmente

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa Cari Oratori, ci stiamo avvicinando alla settimana diocesana degli Oratori, un momento forte che ci permette di concentrare l attenzione sulle nostre realtà educative.

Dettagli

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 78 del 26 settembre 1997 e N 13 del 12 marzo 1998 TITOLO 1 Finalità

Dettagli

1) ASSOCIAZIONE LA LUNA BANCO DI SOLIDARIETA DI BUSTO ARSIZIO

1) ASSOCIAZIONE LA LUNA BANCO DI SOLIDARIETA DI BUSTO ARSIZIO 1) ASSOCIAZIONE LA LUNA BANCO DI SOLIDARIETA DI BUSTO ARSIZIO L ASSOCIAZIONE L Associazione ONLUS La Luna Banco di Solidarietà di Busto Arsizio, è stata costituita da 8 soci fondatori all inizio dell anno

Dettagli

Prot. n 5701/C24e Bologna, 23 ottobre 2015

Prot. n 5701/C24e Bologna, 23 ottobre 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 17 Codice Fiscale: 91313540378 Cod. Mecc. BOIC87600X Scuola Secondaria di I Grado G.B. GANDINO BOMM876011 Scuola Primaria T. GUIDI BOEE876012- Scuola Infanzia T. GUIDI BOAA87600Q

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale AZIONE CATTOLICA ITALIANA ASSOCIAZIONE DIOCESANA DI TORINO Corso Matteotti, 11 10121 TORINO Tel. 011.562.32.85 Fax 011.562.48.95 E-mail: presidenza.ac@diocesi.to.it Partecipazione e responsabilità dei

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Introduzione Che cos è il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)? Si tratta di uno degli istituti di partecipazione all amministrazione

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R.

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze di Martellago.

Dettagli

Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni

Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni approvato con atto consiliare n. 50 del 27/06/2002 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A ENTI E ASSOCIAZIONI Capo I - DISCIPLINA

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

Verbale n 10 del Consiglio di Istituto

Verbale n 10 del Consiglio di Istituto Verbale n 10 del Consiglio di Istituto Il giorno 27 novembre 2012 alle ore 21.00 presso la sede di Ronco Briantino si riunisce il Consiglio d Istituto. Assenti giustificati: Toto Franco, Borghi Sabrina,

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

La Casa di Margherita

La Casa di Margherita La Casa di Margherita Associazione di Solidarietà Familiare Via Trento Trieste 1-20043 Arcore (MI) www.lacasadimargherita.org Statuto dell Associazione Art. 1 Costituzione 2.1. É costituita l Associazione

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

Art. 2 Finalità. LEGGE REGIONALE 4 dicembre 2009, n. 31. Norme regionali per l esercizio del diritto all istruzione

Art. 2 Finalità. LEGGE REGIONALE 4 dicembre 2009, n. 31. Norme regionali per l esercizio del diritto all istruzione Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 196 del 7-12-2009 25631 LEGGE REGIONALE 4 dicembre 2009, n. 31 Norme regionali per l esercizio del diritto all istruzione e alla formazione. La seguente legge:

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

COMUNE DI CALVENE. Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

COMUNE DI CALVENE. Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI CALVENE Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 44 DEL 29.11.2012 INDICE Art. 1 FINALITA Art. 2 COMPETENZE Art.

Dettagli

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale CIRCOLO SANTA MARIA ASSUNTA - Rubano, 27 dicembre 2015 Anno 2 n 48 - Pag. 1 Circolo SANTA MARIA ASSUNTA Rubano Via Brescia, 1 - Tel. 049 897 72 36 Eventi, date, avvenimenti e notizie per le prossime settimane:

Dettagli

Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi

Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi Soggetti Coinvolti Alunni Scuola Primaria delle classi 4^ 5^ dei plessi di San Vito, Ligugnana e Prodolone per un totale di 12 classi e

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio delle ragazze e dei ragazzi di Spinea. Le

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 38 OGGETTO: Accordo con l associazione sportiva dilettantistica SUMMERSPORT di Torino per realizzazione della 27^

Dettagli

Sezione di Bergamo. Prot.n.10575. Egr.sig. SINDACO. Comune di RANICA 24121 BERGAMO. Fax 035 511214. AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE di RANICA

Sezione di Bergamo. Prot.n.10575. Egr.sig. SINDACO. Comune di RANICA 24121 BERGAMO. Fax 035 511214. AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE di RANICA Prot.n.10575 Sezione di Bergamo Egr.sig. SINDACO Comune di RANICA. 24121 BERGAMO Fax 035 511214 AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE di RANICA A TUTTI I CONSIGLIERI COMUNALI DEL COMUNE DI RANICA E, p.c

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA

REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA REGOLAMENTO COMUNALE SCUOLE DELL INFANZIA ART. 1 - NATURA E FINALITA La Scuola comunale dell infanzia concorre, nell ambito del sistema scolastico, a promuovere la formazione integrale della personalità

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 REQUISITI

ART. 1 FINALITA ART. 2 REQUISITI REGOLAMENTO COMUNALE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO E DELLA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI. ART. 1 FINALITA 1. Ai sensi

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Deliberazione del Consiglio di Amministrazione

Deliberazione del Consiglio di Amministrazione Deliberazione del Consiglio di Amministrazione N. 47/2015 Data 16/07/2015 OGGETTO: Anno accademico 2014/2015 Liquidazione del 50% della parte in contanti agli studenti beneficiari di borsa di studio. AB/PR

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni)

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Per prepararci all evento finale IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Mentre le attività scolastiche e quelle delle ACS stanno svolgendosi ancora a pieno ritmo, cominciamo a

Dettagli

Istituto Comprensivo Virgilio 4 Na Scuola infanzia, primaria e secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo Virgilio 4 Na Scuola infanzia, primaria e secondaria di primo grado Allegato P.O.F. n 3 Istituto Comprensivo Virgilio 4 Na Scuola infanzia, primaria e secondaria di primo grado Anno scolastico 2013 2014 A cura delle Commissioni POF e Continuità/Orientamento PREMESSA Ci

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento dell Ing. Gaetano Battistella Mi occupo di protezione dell ambiente e porterò una testimonianza in un campo parallelo, ma che ha sicuramente forti legami

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) S.O.S. famiglia Città di Avigliana - Assessorato Politiche Sociali ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) Manuale riservato ai cittadini di Avigliana per usufruire di esenzioni e sconti

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PROGETTO ITACA ASTI S T A T U T O

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PROGETTO ITACA ASTI S T A T U T O 1//7 S T A T U T O Art. 1 Costituzione, denominazione, sede e durata. a E costituita in Asti l Associazione di Volontariato denominata e più avanti chiamata Associazione, con sede legale in Asti in via

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 OGGETTO: Imposta unica comunale IUC, componenti TARI e TASI - Determinazione rate, scadenze di versamento e modalità

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI VALVESTINO Provincia di Brescia Via provinciale, 1 25080 Valvestino Tel 0365 74012 - fax 0365 74005 e-mail info@comune.valvestino.bs.it C.F. 00571590173 - P.Iva 00571000983 VERBALE

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA Tel. 06-9015601 Fax. 06-9041991 Piazza C. Leonelli n 15 C.A.P. 00063 www.comunecampagnano.it DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 295 del Reg.

Dettagli

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano In data di giovedì 4 giugno dalle ore 20.45 presso Auditorium Moscheni c/o la scuola secondaria F. Nullo si è tenuto il Comitato Genitori n. 4 per l anno

Dettagli

Piano nazionale di edilizia abitativa

Piano nazionale di edilizia abitativa ALLEGATO Piano nazionale di edilizia abitativa Art. 1 (Linee d intervento) 1. Il piano è articolato in sei linee di intervento, di seguito indicate: a) costituzione di un sistema integrato nazionale e

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Finalità 1.1 Il

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino Benvenuta! Benvenuto! Le scuole di Torino e provincia ti aspettano: andare a scuola è un tuo diritto, ma anche un dovere. Conoscere i propri diritti e sapere come accedere ai servizi è fondamentale per

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014 11 D.g.r. 7 febbraio 2014 - n. X/1339 Incentivi per la riqualificazione degli ostelli della gioventù di proprietà di enti pubblici attraverso l adeguamento al regolamento regionale n. 2/2011 recante Definizione

Dettagli

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto:

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto: COMUNITA' MISSIONARIA DI VILLAREGIA Roma, 21 settembre 2011 Oggetto: II a Edizione del Concorso Sogna il tuo presepe Egr. sig. Dirigente Scolastico, la (CMV) è un Associazione Internazionale composta da

Dettagli

COMUNE DI BAGHERIA (provincia di PALERMO) Regolamento ENTI NON PROFIT

COMUNE DI BAGHERIA (provincia di PALERMO) Regolamento ENTI NON PROFIT COMUNE DI BAGHERIA (provincia di PALERMO) Regolamento ENTI NON PROFIT Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 64 del 20 nov. 2014 Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo

Dettagli

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 Sabrina Spaghi Università

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

CENTRO CULTURALE VALENTINIANO

CENTRO CULTURALE VALENTINIANO SAN VALENTINO ED I GIOVANI VII edizione Concorso Artistico Letterario Anno 2016 PREMESSA: - L Associazione Centro Culturale Valentiniano, in collaborazione con la Basilica San Valentino in Terni, con il

Dettagli

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21 a cura di Roberto Catania L istituzione di nella Provincia di Lecco ha avuto inizio nel 2003 seguendo un percorso che si potrebbe definire tradizionale. Dall istituzione del Forum generale si è passati

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI POGGIO RUSCO MN. Scuola dell infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria di primo grado

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI POGGIO RUSCO MN. Scuola dell infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI POGGIO RUSCO MN Scuola dell infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria di primo grado PREMESSA La scuola oggi deve affrontare il tema delle relazioni, dell incontro con

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV)

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) 1 1. LA NASCITA DELLA SCUOLA Durante la 1^ guerra mondiale Gino Toso figlio di Angelo Toso, aveva un cuore grande e generoso, per questo

Dettagli

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 24124 Bergamo C.F. 95118530161 Tel 035243373 Fax: 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS GIUNTA PROVINCIALE Delibera n 178 Data: 01.08.2011 Approvazione parametri per la definizione del fondo di funzionamento a favore degli Istituti Scolastici di 2 grado della

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

2 al GIUGNO 2015. 30 Verona, dal MAGGIO LA GRANDE SFIDA INTERNATIONAL. La Grande. Sfida 20. (dal 25 Aprile 2015 La Grande Sfida on Tour)

2 al GIUGNO 2015. 30 Verona, dal MAGGIO LA GRANDE SFIDA INTERNATIONAL. La Grande. Sfida 20. (dal 25 Aprile 2015 La Grande Sfida on Tour) Sfida 20 MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE DI CULTURA, SPORT, ARTI E DIALOGO: LE CITTÀ E I PAESI COME LUOGHI DI INCONTRO PER TUTTI Assessorato allo Sport Lasciati stupire... 30 Verona, dal MAGGIO 2 al GIUGNO

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Piano di Offerta Formativa A.S. 2015/2016

Piano di Offerta Formativa A.S. 2015/2016 Piano di Offerta Formativa A.S. 2015/2016 Collegio docenti Ente Morale Asilo Infantile 1 luglio 2015 Cos è il Piano dell Offerta Formativa: P.O.F E il documento fondamentale che ogni scuola autonoma predispone

Dettagli

A.S. 2015/2016 5 ANNI :

A.S. 2015/2016 5 ANNI : : A.S. 2015/2016 5 ANNI Il tema unificante del lavoro è la Felicità, uno dei diritti fondamentali dell uomo. La felicità è lo stato d animo positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri.

Dettagli

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze Gruppo di lavoro: Andrea Aleardi Assessorato alla Partecipazione Comune di Firenze Roberto Bocchieri

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO Il Natale è una festività molto

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2012-2013 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 14 giugno 2013

Dettagli