Autodesk Map parte II topologie

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Autodesk Map parte II topologie"

Transcript

1 Autodesk Map parte II topologie Marco Negretti V /10/2008

2 Definizione delle Topologie La topologia descrive le modalità di connessione e relazione reciproca degli oggetti presenti su una carta Con Autodesk Map è possibile creare tre tipi di topologie: topologia nodo: definisce le relazioni tra oggetti puntuali isolati, o come oggetti di altre topologie topologia rete: definisce le connessioni tra aste che formano una rete lineare topologia poligono: definisce le connessioni che descrivono un poligono e le relazioni tra poligoni 2

3 Definizione delle Topologie La topologia viene creata a partire da tre grafiche primitive: nodi, aste, poligoni Vengono definiti tre tipi di relazione topologica: asta-nodo asta-poligono sinistra-destra 3

4 Definizione delle Topologie asta-nodo descrive la connessione tra gli elementi lineari <aste> con altri elementi lineari <nodi> asta-poligono descrive come gli elementi lineari <aste> siano connessi tra di loro per formare <poligoni> sinistra-destra una <asta> che rappresenta il confine tra due <poligoni> individua un poligono di <sinistra> ed uno di <destra> rispetto al verso convenzionale di percorrenza dell'asta definito dal nodo iniziale al nodo finale 4

5 Definizione delle Topologie Il medesimo disegno può assumere significati diversi a seconda della topologia che è stata costruita Topologia di rete: => le polilinee definiscono un grafo 5

6 Topologia poligono Definizione delle Topologie => le polilinee definiscono dei poligoni 6

7 Fase preliminare:correzione degli errori intersezioni, oggetti duplicati,... In questo esempio potrebbe essere necessario dividere le intersezioni: Definizione delle Topologie 7

8 Definizione delle Topologie: nodo Topologia Nodo: associa un identificativo univoco ai punti 8

9 Definizione delle Topologie: nodo selezionare i nodi da includere nella topologia 9

10 Definizione delle Topologie: rete Topologia Rete: descrive l'interconnessione delle linee 10

11 Definizione delle Topologie: rete selezionare le aste da includere nella topologia 11

12 Definizione delle Topologie: rete se esistono, indicare i nodi da includere nella topologia 12

13 Definizione delle Topologie: rete creare, se necessario, nuovi nodi nei punti di connessione tra le linee 13

14 Definizione delle Topologie: poligono Topologia poligono: definisce le connessioni che descrivono un poligono e le relazioni tra poligoni 14

15 Definizione delle Topologie: poligono I primi tre passaggi sono simili a quelli per creare la topologia di tipo rete - selezione delle aste - selezione dei nodi - creazioni di nuovi nodi se necessario 15

16 Definizione delle Topologie: poligono selezionare i centroidi da includere nella topologia Il centroide è un punto interno al poligono 16

17 Definizione delle Topologie: poligono creare i centroidi mancanti al centroide sono associati i dati topologici relativi al poligono => se non ho associato un centroide ad ogni poligono non posso creare la topologia 17

18 Definizione delle Topologie: poligono definire la grafica da utilizzare per evidenziare gli errori se non vengono soddisfatte determinate condizioni (poligoni chiusi, assenza di sovrapposizioni e intersezioni...) la topologia non viene generata 18

19 Definizione delle Topologie elenco delle topologie create 19

20 Definizione delle Topologie La costruzione di una topologia comporta la creazione di dati oggetto di tipo topologico associati agli elementi del disegno Questi dati oggetto rappresentano le relazioni topologiche presenti tra gli elementi del disegno 20

21 Topologia nodo - id univoco per ogni nodo Definizione delle Topologie 21

22 Topologia di rete: nodi - id univoco per ogni nodo - resistenza di attraversamento Definizione delle Topologie 22

23 Definizione delle Topologie Topologia di rete: aste - id univoco - nodo di inizio - nodo di fine - verso di percorrenza: 0 => bidirezionale, 1 => da nodo inizio a nodo fine, -1 => da nodo fine a nodo inizio - resistenza di percorrenza diretta (nodo inizio a nodo fine) - resistenza di percorrenza inversa (nodo fine a nodo inizio) per default la resistenza è uguale alla distanza 23

24 Topologia poligono nodi - come per la topologia di rete aste - come per la topologia di rete - id poligono sinistro - id poligono destro Definizione delle Topologie 24

25 Definizione delle Topologie Topologia poligono centroide - id univoco - area poligono - perimetro poligono - numero di lati 25

26 Definizione delle Topologie Questi dati oggetto sono conseguenza delle operazioni di costruzione della topologia => non possono essere modificati direttamente come si fa per i normali dati oggetto 26

27 Modifica e gestione di topologie Se si modifica un disegno con topologia la topologia non risulta più valida => è necessario utilizzare appositi strumenti per gestire queste modifiche topologia nodo topologia rete topologia poligono tasto dx del mouse sulla topologia che si vuole modificare 27

28 Operazioni sulle Topologie: analisi di rete Associare ad un grafo una topologia di rete permette di compiere diversi tipi di analisi riguardanti il percorso descritto dal grafo topologia di rete sulla quale compiere l analisi 28

29 Analisi di Rete: percorso breve Trovare il percorso a costo minore che collega due punti di una rete 29

30 Analisi di Rete: percorso breve 1. selezionare sul disegno il punto di partenza e il punto di arrivo 30

31 Analisi di Rete: percorso breve 2. definire i parametri che caratterizzano la rete Ad esempio: resistenza, verso di percorrenza,... 31

32 Analisi di Rete: percorso breve per definire questi parametri posso utilizzare valori costanti altri dati topologici dati oggetto associati agli elementi 32

33 Analisi di Rete: percorso breve Se i campi non sono compilati per default sono associati questi valori: bidirezionale lunghezza lunghezza nullo 33

34 Analisi di Rete: percorso breve 3. specificare se si vuole solo evidenziare i risultati sullo schermo o creare anche una nuova topologia 34

35 Analisi di Rete : percorso breve E possibile quindi creare una nuova topologia che lega gli elementi individuati dall analisi di rete 35

36 Analisi di Rete : percorso breve Lo stesso elemento può quindi essere coinvolto in più relazioni topologiche 36

37 Analisi di Rete In modo analogo si procede per il calcolo del percorso ottimale della traccia di propagazione 37

38 Analisi di Rete : percorso ottimale Trovare il percorso a costo minore che collega un punto di inizio e fine percorso a uno o più punti intermedi una rete Si definiscono: il punto di partenza i punti intermedi resistenza e direzione l'output 38

39 Analisi di Rete : percorso ottimale 39

40 Analisi di Rete : traccia di propagazione Trovare tutte i percorsi raggiungibili a partire da un punto iniziale fino al raggiungimento di un massimo valore di resistenza predefinito Si definiscono: il punto di partenza resistenza e direzione l'output 40

41 Analisi di Rete : traccia di propagazione 41

42 Operazioni sulle Topologie: overlay Overlay tra topologie: sovrapposizione tra una topologia (definita topologia di origine) e un altra (topologia di overlay). Sono possibili diverse azioni di overlay: interseca: estrazione solo delle le aree presenti in entrambi le topologie unione: come risultato si ottiene l unione delle due topologie identità: il risultato è dato dalle aree della topologia di origine e le aree della topologia di overlay interne al contorno della topologia di origine. 42

43 Operazioni sulle Topologie: overlay Overlay tra topologie: sovrapposizione tra una topologia (definita topologia di origine) e un altra (topologia di overlay). Sono possibili diverse azioni di overlay: cancella: elimina dalla topologia di origine le aree coperte dalla topologia di overlay ritaglia: estrazione delle aree presenti nella topologia di origine che sono interne al contorno della topologia di overlay incolla: il risultato è dato dalla topologia di overlay e tutte le aree della topologia di origine esterne alla topologia di overlay 43

44 Operazioni sulle Topologie: overlay 1. scegliere la topologia di origine 44

45 Operazioni sulle Topologie: overlay 2. definire il tipo di analisi che si vuole compiere 45

46 Operazioni sulle Topologie: overlay 3. selezionare la topologia poligono da utilizzare come base per l'overlay 46

47 Operazioni sulle Topologie: overlay 4. definire la topologia risultante 47

48 Operazioni sulle Topologie: overlay 5. definire gli attributi per la topologia risultante 48

49 Operazioni sulle Topologie: overlay 6. specificare se si vogliono definire dei nuovi nodi per la topologia risultante 49

50 Operazioni sulle Topologie: buffer Creazione di un buffer applicabile a nodi, reti, poligoni scelta della topologia sulla quale compiere l analisi 50

51 Operazioni sulle Topologie: overlay 1. definire la distanza di buffer 51

52 Operazioni sulle Topologie: overlay 2. definire la topologia risultante 52

53 Operazioni sulle Topologie: overlay 3. specificare se si vogliono definire dei nuovi nodi e/o centroidi per la topologia risultante 53

54 Versione utilizzata come riferimento nelle dispense: Autodesk Map 3D

Autodesk Map. Marco Negretti. tel

Autodesk Map. Marco Negretti.    tel Autodesk Map Marco Negretti e-mail: marco@geomatica.como.polimi.it http://geomatica.como.polimi.it tel. 031.332.7524 V 3.1b 09/2003 I dati in Autodesk Map I dati vengono memorizzati come coordinate X,

Dettagli

Autodesk Map parte I digitalizzazione e importazione dati

Autodesk Map parte I digitalizzazione e importazione dati Autodesk Map parte I digitalizzazione e importazione dati Marco Negretti e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it V 4.2 16/10/06 I dati in Autodesk Map I dati vengono memorizzati

Dettagli

Autodesk Map parte I digitalizzazione e importazione dati

Autodesk Map parte I digitalizzazione e importazione dati Autodesk Map parte I digitalizzazione e importazione dati Marco Negretti e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it V 5.1 10/10/08 I dati in Autodesk Map I dati vengono memorizzati

Dettagli

ArcGIS - ArcView 3- strumenti di analisi

ArcGIS - ArcView 3- strumenti di analisi ArcGIS - ArcView 3- strumenti di analisi Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it - tel +39.031.332.7524 05/05/05 - v

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 07/10/2011 digitalizzare una immagine Da immagine......a

Dettagli

1. DESCRIZIONE DEL DATASET RELATIVO ALLA VIABILITA. Perché lo stradario

1. DESCRIZIONE DEL DATASET RELATIVO ALLA VIABILITA. Perché lo stradario LO STRADARIO COMUNALE DESCRIZIONE DEL DATASET RIGUARDANTE LA VIABILITÀ, FORNITO DALL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE AI COMUNI, E INDICAZIONI PER LA COSTRUZIONE DEGLI STRADARI COMUNALI Perché lo stradario

Dettagli

GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE. Nicola Gilio. Dott. Nicola Gilio

GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE. Nicola Gilio. Dott. Nicola Gilio Nicola Nicola Gilio Gili GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE Dott. Nicola Gilio Un sistema informatizzato in grado di immagazzinare dati descrittivi della superficie terrestre Definizioni

Dettagli

ArcGIS - ArcView ArcCatalog

ArcGIS - ArcView ArcCatalog ArcGIS - ArcView ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 04/04/06 - v 1.1 2 ArcCatalog ArcCatalog: strumento

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE PER LA MAPPATURA DELLE RETI DEI SOTTOSERVIZI Regole topologiche. Jody Marca

SPECIFICHE TECNICHE PER LA MAPPATURA DELLE RETI DEI SOTTOSERVIZI Regole topologiche. Jody Marca SPECIFICHE TECNICHE PER LA MAPPATURA DELLE RETI DEI SOTTOSERVIZI Regole topologiche Jody Marca Specifica proposta a livello nazionale Nodi ed elementi A livello nazionale per la definizione delle reti

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di analisi

ArcGIS 10 strumenti di analisi ArcGIS 10 strumenti di analisi Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 03/11/2011 contenuti relazioni tra tabelle degli attributi selezionare

Dettagli

QGIS - query, geoprocessing e link

QGIS - query, geoprocessing e link QGIS - query, geoprocessing e link QGIS - query, geoprocessing e link Paolo Zatelli Departimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 /

Dettagli

5.3 Gestione dei requisiti per la gara ed i lotti

5.3 Gestione dei requisiti per la gara ed i lotti 5.3 Gestione dei requisiti per la gara ed i lotti Dalla versione 3.02.5 è possibile per il RUP indicare una serie di requisiti di cui l operatore economico deve essere in possesso per poter partecipare

Dettagli

ArcGIS - ArcView introduzione

ArcGIS - ArcView introduzione ArcGIS - ArcView introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 29/06/06 - v 2.1 Il sistema ArcGIS Sistema modulare

Dettagli

Modellizzazione di dati geografici

Modellizzazione di dati geografici Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Università di Trento 1/51 Dato geografico aspetto spaziale (geometria/topologia) coordinate+primitive geometriche (sist. di rif.+proiez.+scala

Dettagli

Sistemi Informativi Territoriali. Area di rispetto

Sistemi Informativi Territoriali. Area di rispetto Paolo Mogorovich Sistemi Informativi Territoriali Appunti dalle lezioni Area di rispetto Cod.721 - Vers.E4R 1 Area di rispetto - Definizione 2 Area di rispetto - Costruzione 3 Geometria dell'area di rispetto

Dettagli

Database Modulo 4 RELAZIONI TRA TABELLE

Database Modulo 4 RELAZIONI TRA TABELLE Database Modulo 4 RELAZIONI TRA TABELLE PERCHÉ DEFINIRE LE RELAZIONI Dopo avere definito le tabelle corrispondenti alle entità individuate nel progetto del database, è necessario indicare il modo per ricollegare

Dettagli

Guida a Getrix: Indice Multimedia Planimetria

Guida a Getrix: Indice Multimedia Planimetria Guida a Getrix: Indice Multimedia Planimetria Multimedia - PLANIMETRIA: Crea Modifica Cancella Ottieni URL (Multimedia Planimetria) pag. 2 - Creare una Planimetria: Costruzione (Multimedia Planimetria

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Input e convenzioni delle armature di edifici esistenti La presente nota tecnica è relativa alla convenzione di input utilizzata da FaTA-e nell ambito dell inserimento manuale delle armature nel caso di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE Corso di Studi in Ingegneria Informatica Ricerca Operativa 1 Seconda prova intermedia 20 giugno 2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE Corso di Studi in Ingegneria Informatica Ricerca Operativa 1 Seconda prova intermedia 20 giugno 2014 A Ricerca Operativa 1 Seconda prova intermedia Un tifoso di calcio in partenza da Roma vuole raggiungere Rio De Janeiro per la finale del mondiale spendendo il meno possibile. Sono date le seguenti disponibilità

Dettagli

MICROSOFT ACCESS IL MODELLO E/R

MICROSOFT ACCESS IL MODELLO E/R MICROSOFT ACCESS IL MODELLO E/R LE ENTITA Le entità di un database sono le singole tabelle che comporranno la struttura del nostro database. Le tabelle sono formate da attributi (o campi) che ne definiscono

Dettagli

Un grafico utilizza i valori contenuti in un foglio di lavoro per creare una rappresentazione grafica delle relazioni esistenti tra loro;

Un grafico utilizza i valori contenuti in un foglio di lavoro per creare una rappresentazione grafica delle relazioni esistenti tra loro; EXCEL Modulo 3 I Grafici Grafici Un grafico utilizza i valori contenuti in un foglio di lavoro per creare una rappresentazione grafica delle relazioni esistenti tra loro; Quando si crea un grafico ogni

Dettagli

Gestione dei dati vettoriali Query dei dati

Gestione dei dati vettoriali Query dei dati Gestione dei dati vettoriali Query dei dati Mauro G. Università di Trieste Dipartimento di Studi Umanistici Visualizzare le proprietà dei layer vettoriali Percorso: Layer -> Proprietà Oppure Menù contestuale

Dettagli

Autodesk Map parte III query

Autodesk Map parte III query Autodesk Map parte III query Marco Negretti e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it V 5.1 29/10/2008 Un nuovo progetto Un progetto in Autodesk Map comprende diversi elementi, ad

Dettagli

Manuale Utente Webbiobank

Manuale Utente Webbiobank Manuale Utente Webbiobank 1. Autenticazione... 2 2. Scelta Unità Operativa... 3 3. Lista pazienti... 4 3.1. Sincronizza server... 4 3.2. Crea nuovo paziente... 4 3.3. Gestione template anagrafica... 5

Dettagli

LEZIONE 5. CORSO BASE DI AutoCad. Corso Base di AutoCad. AutoCad. Ing. Lorenzo Procino

LEZIONE 5. CORSO BASE DI AutoCad. Corso Base di AutoCad. AutoCad. Ing. Lorenzo Procino AutoCad CORSO BASE DI AutoCad Ing. Lorenzo Procino Email : lorenzo.procino@unifi.it LEZIONE 5 I BLOCCHI I BLOCCHI Un blocco è un insieme di oggetti memorizzati come unica entità. La loro gestione è definita

Dettagli

STRUMENTI DI DISEGNO

STRUMENTI DI DISEGNO STRUMENTI DI DISEGNO Selettore del colore Prima di cominciare a disegnare dobbiamo decidere: Il colore di riempimento E il colore della traccia Il selettore colore è come quello di Photoshop! CGI - introduzione

Dettagli

Introduzione. Il routing permette la comunicazione tra due nodi differenti anche se non sono collegati direttamente

Introduzione. Il routing permette la comunicazione tra due nodi differenti anche se non sono collegati direttamente Routing Introduzione Il livello 3 della pila ethernet ha il compito di muovere i pacchetti dalla sorgente attraversando più sistemi Il livello di network deve quindi: Scegliere di volta in volta il cammino

Dettagli

CODIFICARE I PRODOTTI

CODIFICARE I PRODOTTI CODIFICARE I PRODOTTI I documenti ricevuti ed emessi contengono i prodotti o servizi commercializzati dall attività (detti genericamente articoli). Per codificare un nuovo prodotto o servizio si può procedere

Dettagli

ACCESS. Database: archivio elettronico, dotato di un programma di interfaccia che facilita la registrazione e la ricerca dei dati.

ACCESS. Database: archivio elettronico, dotato di un programma di interfaccia che facilita la registrazione e la ricerca dei dati. ACCESS Database: archivio elettronico, dotato di un programma di interfaccia che facilita la registrazione e la ricerca dei dati. Database Relazionale: tipo di database attualmente più diffuso grazie alla

Dettagli

STRUMENTI PENNA E TRACCIATI. EDI Strumenti penna e tracciati 1

STRUMENTI PENNA E TRACCIATI. EDI Strumenti penna e tracciati 1 STRUMENTI PENNA E TRACCIATI EDI Strumenti penna e tracciati 1 Tracciati e forme Un tracciato è un insieme di segmenti, uniti tra loro da punti attivi detti punti di ancoraggio. A. Segmento curvo B. Punto

Dettagli

Il valore di flusso che si ottiene è

Il valore di flusso che si ottiene è 1) Si consideri un insieme di piste da sci e di impianti di risalita. Lo si modelli con un grafo orientato che abbia archi di due tipi: tipo D (discesa e orientato nel senso della discesa) e tipo R (risalita

Dettagli

Formazione a Supporto dell Inserimento Lavorativo. Elementi di Word avanzato. Docente Franchini Gloria

Formazione a Supporto dell Inserimento Lavorativo. Elementi di Word avanzato. Docente Franchini Gloria Formazione a Supporto dell Inserimento Lavorativo Elementi di Word avanzato Docente Franchini Gloria Impostare i punti di tabulazione Sul righello sono impostati vari punti di Tabulazione. Esistono cinque

Dettagli

Corso di Formazione su QGIS Autorità di bacino del fiume Po Parma, giugno QGIS - Introduzione. Marco Negretti

Corso di Formazione su QGIS Autorità di bacino del fiume Po Parma, giugno QGIS - Introduzione. Marco Negretti Corso di Formazione su QGIS Autorità di bacino del fiume Po Parma, 21-22 giugno 2011 QGIS - Introduzione marco.negretti@polimi.it Indice 2 L'interfaccia Un "progetto" di QGIS Concetti di base Visualizzazione

Dettagli

DISPENSA ACCESS (OFFICE 2010 BETA)

DISPENSA ACCESS (OFFICE 2010 BETA) DISPENSA ACCESS (OFFICE 2010 BETA) 2. LE RELAZIONI. Una relazione può essere definita come un legame tra due tabelle basato sul valore di uno o più campi di ciascuna delle due tabelle. Di solito i campi

Dettagli

PAGINA PERSONALE DEL DOCENTE

PAGINA PERSONALE DEL DOCENTE COME AGGIUNGERE NUOVE PAGINE PAGINA PERSONALE DEL DOCENTE Una volta effettuato dalla home di unipa.it il login con il nome utente e la password usati per la mail, si accede all area privata della propria

Dettagli

ArcView introduzione

ArcView introduzione ArcView 8.3 1- introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco@geomatica.como.polimi.it http://geomatica.como.polimi.it - tel +39.031.332.7524 22/10/04 - v 1.1 Il

Dettagli

Modulo gestione timbrature

Modulo gestione timbrature STORES2 Manuale di istruzioni Version 1.14.6.2 Modulo gestione timbrature STORES2-1.14.6.2 Modulo Gestione Timbrature Pagina 2 di 17 Indice 1. GESTIONE DEL MODULO TIMBRATURE... 3 1.1. TIMBRATURA IN ENTRATA...3

Dettagli

QGIS 2 - Analisi e Editing. Marco Negretti

QGIS 2 - Analisi e Editing. Marco Negretti QGIS 2 - Analisi e Editing marco.negretti@polimi.it 04/12/2014 Indice Join tra tabelle e attributi Editing attributi carte vettoriali I plugin di QGIS Analisi carte vettoriali costruzione di cartografia

Dettagli

QGIS 2 - Analisi e Editing. Marco Negretti marco.negretti@polimi.it

QGIS 2 - Analisi e Editing. Marco Negretti marco.negretti@polimi.it QGIS 2 - Analisi e Editing marco.negretti@polimi.it 02/11/2015 Indice Join tra tabelle e attributi field calculator Editing attributi carte vettoriali I plugin di QGIS Analisi carte vettoriali costruzione

Dettagli

Il primo criterio di congruenza

Il primo criterio di congruenza G Il primo criterio di congruenza Costruire un triangolo congruente a un triangolo dato sfruttando il primo criterio di congruenza dei triangoli. Prima di iniziare a tracciare gli oggetti che fanno parte

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 003 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Cartografia numerica (3/4) CARTOGRAFIA VETTORIALE OGGETTO (reale) ENTITÀ

Dettagli

IMPORTAZIONE PRESENZE DA RILEVATORI ELETTRONICI. tramite file tracciato

IMPORTAZIONE PRESENZE DA RILEVATORI ELETTRONICI. tramite file tracciato IMPORTAZIONE PRESENZE DA RILEVATORI ELETTRONICI tramite file tracciato 1. Associazione del numero di badge ai nominativi Il programma PowerDIP consente di importare le presenze acquisiste con i rilevatori

Dettagli

Cartografia scolastica: disegnare la carta topografica del cortile e del parco della scuola

Cartografia scolastica: disegnare la carta topografica del cortile e del parco della scuola Aggiornamento di Orienteering Bergamo, 16, 21, 25 Settembre, 1 Ottobre 2009 Cartografia scolastica: disegnare la carta topografica del cortile e del parco della scuola La carta della palestra: utilizzare

Dettagli

La Back Office Console consente di costruire lo scheletro degli schema.

La Back Office Console consente di costruire lo scheletro degli schema. BACK OFFICE CONSOLE 1.1 Introduzione 3 1.2 Creazione di uno Schema 4 1.2.1 Struttura dello Schema 5 1.2.2 Caratteristiche dei campi 6 1.2.3 Traduzioni 8 1.3 Ricerca degli schema 8 1.4 Gestione delle Categorie

Dettagli

Fondamenti di Internet e Reti 097246

Fondamenti di Internet e Reti 097246 sul livello di Rete Instradamento. o Si consideri la rete in figura.. Si rappresenti, mediante un grafo, la rete per il calcolo dei cammini minimi (solo i nodi e gli archi no reti). Si calcoli il cammino

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di analisi

ArcGIS 10 strumenti di analisi ArcGIS 10 strumenti di analisi Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 29/11/2012 contenuti Relazioni tra tabelle degli attributi Selezionare

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Evoluzione dei sistemi informatici Cos è una rete? Insieme di

Dettagli

Sezione Gestione Sconti. Concessionari DCI e Gruppo VW

Sezione Gestione Sconti. Concessionari DCI e Gruppo VW Sezione Gestione Sconti Concessionari DCI e Gruppo VW Indice Accesso Descrizione Classi di Sconto Gruppi di Sconto Promozioni Validità Sconti Accesso Se non è stata effettuata la Configurazione delle Percentuali

Dettagli

I N D I C E. I modelli dei dati. Il modello vettoriale. Le primitive geometriche. La Topologia

I N D I C E. I modelli dei dati. Il modello vettoriale. Le primitive geometriche. La Topologia I N D I C E I modelli dei dati Il modello vettoriale Le primitive geometriche La Topologia CdL Riassetto del Territorio e Tutela del Paesaggio Università degli Studi di Padova 1 Modelli dei dati Il mondo

Dettagli

Luigi Piroddi

Luigi Piroddi Automazione industriale dispense del corso (a.a. 2008/2009) 9. Reti di Petri: analisi dinamica e metodi di riduzione Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Metodi di analisi di Reti di Petri Ci sono 2 modi

Dettagli

Luigi Piroddi

Luigi Piroddi Automazione industriale dispense del corso (a.a. 2008/2009) 10. Reti di Petri: analisi strutturale Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Analisi strutturale Un alternativa all analisi esaustiva basata sul

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE BASI DATI RELAZIONALI

INTRODUZIONE ALLE BASI DATI RELAZIONALI INTRODUZIONE ALLE BASI DATI RELAZIONALI RELAZIONI E TABELLE Nelle BASI DI DATI RELAZIONALI le informazioni sono organizzate in TABELLE; Le tabelle sono rappresentate mediante griglie suddivise in RIGHE

Dettagli

WebDisk. TeamPortal - WebDisk

WebDisk. TeamPortal - WebDisk - INDICE Introduzione... 3 1.1 Funzioni disponibili... 4 1.2 Gestione e Consultazione... 4 1.3 Ricerca... 8 1.4 Amministrazione, direttori esterni... 10 2 Introduzione L'applicazione permette di gestire

Dettagli

1. Modalità di visualizzazione - Design/View

1. Modalità di visualizzazione - Design/View DWH RELEASE 4.1 NOVITA La release 4.1 permette di superare i problemi di configurazione del Browser Internet Explorer per avere una corretta visualizzazione dei report. In particolare sarà possibile utilizzare

Dettagli

Avviate Specifi dall icona presente sul vostro Desktop.

Avviate Specifi dall icona presente sul vostro Desktop. Avviate Specifi dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà i giorni rimanenti del periodo

Dettagli

Pianificazione e creazione di comunità

Pianificazione e creazione di comunità CAPITOLO 4 Pianificazione e creazione di comunità Questo capitolo fornisce i concetti e le procedure per la pianificazione e la creazione di comunità mediante l uso di Network Assistant. Per informazioni

Dettagli

Esercitazione 2 Classificazione dei Temi

Esercitazione 2 Classificazione dei Temi Esercitazione 2 Classificazione dei Temi CdL Riassetto del Territorio e Tutela del Paesaggio (RTTP) Università degli Studi di Padova 1 Argomenti 1. Classificazione di un tema Introduzione 2. Metodi di

Dettagli

Tutorial 15. Come modificare il profilo di un muro.

Tutorial 15. Come modificare il profilo di un muro. 15 Tutorial 15. Come modificare il profilo di un muro. Benvenuti, in questo tutorial imparerete a modellare il profilo di un muro dandogli una nuova forma qualsiasi. La figura seguente illustra uno dei

Dettagli

3.4 Inserimento di immagini

3.4 Inserimento di immagini Ripristina per riportare ai valore iniziali la scheda in uso (la finestra di dialogo resta aperta). 3.4 Inserimento di immagini Per inserire un'immagine all'interno del documento: posizionare il cursore

Dettagli

Access 2007 Colonna di ricerca

Access 2007 Colonna di ricerca Pagina 1 di 7 Lezioni on line -> Gestire i dati Access 2007 Colonna di ricerca Quando si riempiono i campi dei record che formano una tabella, può essere utile e comodo poter scegliere, in un elenco dei

Dettagli

Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI. Obiettivi del libro...xi. Struttura del libro...xii. Convenzioni di stile...

Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI. Obiettivi del libro...xi. Struttura del libro...xii. Convenzioni di stile... - Sommario - SOMMARIO PRIMA PARTE - INTRODUZIONE Introduzione...IX Gli autori: Gabriele Congiu e Giovanni Perego...XI Obiettivi del libro...xi Struttura del libro...xii Convenzioni di stile...xii Breve

Dettagli

MODULO 5 ACCESS Basi di dati

MODULO 5 ACCESS Basi di dati MODULO 5 ACCESS Basi di dati MODULO 5 ACCESS Basi di dati Lezione 3 www.mondopcnet.com ARGOMENTI Lezione 3 Relazioni tra tabelle Perché creare le relazioni Tipi di relazioni Come creare le relazioni Integrità

Dettagli

Le proprietà dei poligoni regolari. La similitudine tra figure piane. Il contenuto delle schede della sezione C e della scheda D1.

Le proprietà dei poligoni regolari. La similitudine tra figure piane. Il contenuto delle schede della sezione C e della scheda D1. D3 Le piramidi Che cosa imparerai Che cosa devi sapere Imparerai a costruire vari tipi di piramidi e ne scoprirai un importante proprietà. Le proprietà dei poligoni regolari. La similitudine tra figure

Dettagli

Relazioni. Microsoft Access. Relazioni. Relazioni

Relazioni. Microsoft Access. Relazioni. Relazioni Relazioni Microsoft Access Relazioni In Access, le relazioni non sono le relazioni del modello relazionale! Relazioni: legate ai concetti di Join Integrità referenziale Relazioni I tipi di relazione possono

Dettagli

ESERCITAZIONE GIS QGIS

ESERCITAZIONE GIS QGIS ESERCITAZIONE GIS QGIS Ing. Luca Piciullo lucapiciullo@gmail.com Introduzione Esercitazione sull'utilizzo di un Sistema Informativo Territoriale (acronimo italiano SIT, acronimo inglese GIS) per analisi

Dettagli

Excel avanzato. Certificazione Microsoft. Excel: le basi. 1.1 Excel: le basi NUMBER TITLE

Excel avanzato. Certificazione Microsoft. Excel: le basi. 1.1 Excel: le basi NUMBER TITLE Excel avanzato Certificazione Microsoft Excel: le basi 1.1 Excel: le basi Fogli elettronici: generalità e struttura (1) Un foglio di lavoro è una griglia costituita da celle (intersezione righe - colonne)

Dettagli

Creazione di database, tabelle e associazioni con Access 2003

Creazione di database, tabelle e associazioni con Access 2003 Creazione di database, tabelle e associazioni con Access 2003 Per definire un nuovo database 1. Dal menu di Start scegliere Tutti i programmi e poi fare clic su Microsoft Access. 2. Nella finestra Riquadro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE Corso di Studi in Ingegneria Informatica Ricerca Operativa 1 Seconda prova intermedia 17 giugno 2013

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE Corso di Studi in Ingegneria Informatica Ricerca Operativa 1 Seconda prova intermedia 17 giugno 2013 A UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE Corso di Studi in Ingegneria Informatica Ricerca Operativa Seconda prova intermedia 7 giugno 0 Nome: Cognome: Matricola: Orale /06/0 ore aula N Orale 0/07/0 ore aula N

Dettagli

Funzioni di un GIS Analisi spaziale

Funzioni di un GIS Analisi spaziale Sistemi Informativi Funzioni di un GIS Analisi spaziale Come per ogni Sistema Informativo le funzioni di un SIT sono : acquisizione gestione analisi rappresentazione Funzioni di un SIT dei dati (territoriali)

Dettagli

Windows. La prima realizzazione di un ambiente grafico si deve alla Apple (1984) per il suo Macintosh. La gestione dei file conserva la logica del DOS

Windows. La prima realizzazione di un ambiente grafico si deve alla Apple (1984) per il suo Macintosh. La gestione dei file conserva la logica del DOS Windows La prima realizzazione di un ambiente grafico si deve alla Apple (1984) per il suo Macintosh La gestione dei file conserva la logica del DOS Funzionalità di un S.O. Gestione dei file Gestione dei

Dettagli

QGIS 2 - Introduzione. Marco Negretti

QGIS 2 - Introduzione. Marco Negretti QGIS 2 - Introduzione marco.negretti@polimi.it 20/11/2014 indice Presentazione Un progetto di QGIS Aggiungere e navigare i dati (layer) Vettoriali stili, attributi, interrogazioni, etichette csv Raster

Dettagli

Disegna la figura di cui vuoi la trasformata e gli oggetti (asse o centro di simmetria, vettore,...) che caratterizzano la trasformazione

Disegna la figura di cui vuoi la trasformata e gli oggetti (asse o centro di simmetria, vettore,...) che caratterizzano la trasformazione LE TRASFORMAZIONI IN CABRI Per ottenere la figura immagine di una figura data in una trasformazione Disegna la figura di cui vuoi la trasformata e gli oggetti (asse o centro di simmetria, vettore,...)

Dettagli

Poligoni. Creazione di un nuovo poligono...2. Opzioni di chiusura per i poligoni...4. Continuare un poligono con un arco...5

Poligoni. Creazione di un nuovo poligono...2. Opzioni di chiusura per i poligoni...4. Continuare un poligono con un arco...5 Poligoni Creazione di un nuovo poligono...2 Opzioni di chiusura per i poligoni...4 Continuare un poligono con un arco...5 Continuare un poligono con un segmento...6 1 Creazione di un nuovo poligono Potete

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 /

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 4 - Disegna FIGURA 4.1 Il menu a tendina Disegna contiene un gruppo di comandi di disegno base CAD quali punto, linea, polilinea, ecc. ed un gruppo di comandi appositi di disegno topografico per l integrazione

Dettagli

Corso di Cmap Tools. 3-Formattare una mappa

Corso di Cmap Tools. 3-Formattare una mappa Corso di Cmap Tools 3-Formattare una mappa 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Impostare caratteristiche di oggetti (forma, colore, dimensioni, margini) 2 1 Introduzione In questa Unità si

Dettagli

Corso di elettrotecnica Materiale didattico: i grafi

Corso di elettrotecnica Materiale didattico: i grafi Corso di elettrotecnica Materiale didattico: i grafi A. Laudani 12 ottobre 2005 I grafi costituiscono uno strumento matematico che permette di descrivere e schematizzare una grande varietà di problemi

Dettagli

Aprire il programma Word. Salvare nella cartella creata

Aprire il programma Word. Salvare nella cartella creata Aprire il programma Word Fare clic in successione sul Logo Microsoft in basso a sinistra > Tutti i programmi > Microsoft Office, Microsoft Office Word 2010. Anche se non abbiamo scritto ancora nulla facciamo

Dettagli

14/12/2016 IL SOFTWARE EXCEL 4 I GRAFICI I GRAFICI. E se questi dati volessimo trasformarli in grafico?

14/12/2016 IL SOFTWARE EXCEL 4 I GRAFICI I GRAFICI. E se questi dati volessimo trasformarli in grafico? IL SOFTWARE EXCEL 4 I GRAFICI I GRAFICI E se questi dati volessimo trasformarli in grafico? 1 I GRAFICI: I GRAFICI: Ogni tipo di grafico ha una sua peculiarità. Dal punto di vista statistico i grafici

Dettagli

MANUALE UTENTE SISTEMA DI CALCOLO DEL PEDAGGIO. Versione 3.2

MANUALE UTENTE SISTEMA DI CALCOLO DEL PEDAGGIO. Versione 3.2 MANUALE UTENTE SISTEMA DI CALCOLO DEL PEDAGGIO Versione 3.2 What s New Versione 3.2 del 10/06/2015 Densità Oraria Taglia il percorso verso l alto Indice Introduzione Panoramica delle funzioni Treno Costi

Dettagli

1. IL CERCHIO COLORATO

1. IL CERCHIO COLORATO 1. IL CERCHIO COLORATO Utilizzare l icona per inserire un segmento di data lunghezza Cliccare sul punto (estremo) e scrivere quindi la lunghezza del segmento (10 per esempio) Cliccare col tasto destro

Dettagli

STA II ANNO: AA Ecologia e Fondamenti dei. Sistemi. Ecologici Introduzione ai. Sistemi. Informativi Geografici. Lezione del

STA II ANNO: AA Ecologia e Fondamenti dei. Sistemi. Ecologici Introduzione ai. Sistemi. Informativi Geografici. Lezione del STA II ANNO: AA 2016-2017 Ecologia e Fondamenti dei Sistemi Ecologici Introduzione ai Sistemi Informativi Geografici Lezione del 29.05.2017 GIS: INTRODUZIONE Sistemi Informativi (S.I.) Nelle scienze territoriali

Dettagli

QGIS 2 introduzione, strumenti di analisi e editing della cartografia

QGIS 2 introduzione, strumenti di analisi e editing della cartografia Master I livello POLIS Making: Strumenti di gestione per la qualità del vivere V Edizione QGIS 2 introduzione, strumenti di analisi e editing della cartografia - Politecnico di Milano, Polo Territoriale

Dettagli

Introduzione a OpenJUMP. Marco Negretti

Introduzione a OpenJUMP. Marco Negretti Introduzione a OpenJUMP Marco Negretti marco.negretti@polimi.it 03/06/2010 sommario 2 presentazione download, installazione e avvio carte vettoriali carte raster strumenti di navigazione, selezione, interrogazione

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 4.0 del 03/07/2015 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

4c. Esercizi sul livello di Rete Instradamento in Internet

4c. Esercizi sul livello di Rete Instradamento in Internet c. sul livello di Rete Instradamento in Internet c- o Si consideri la rete in figura. Si rappresenti, mediante un grafo, la rete per il calcolo dei cammini minimi (solo i nodi e gli archi no reti). Si

Dettagli

U-GOV - RU Simulazione contratto. Versione 0.1 Manuale operativo

U-GOV - RU Simulazione contratto. Versione 0.1 Manuale operativo U-GOV - RU Simulazione contratto Versione 0.1 Manuale operativo 1 Indice 1. Creazione Simulazione Contratto... 3 1.1 Dati di testata... 4 1.2 Dati del percipiente... 5 1.3 Dati del Contratto... 6 1.4 Dati

Dettagli

ESERCITAZIONE GIS QGIS

ESERCITAZIONE GIS QGIS ESERCITAZIONE GIS QGIS Ing. Luca Piciullo lucapiciullo@gmail.com Introduzione Esercitazione sull'utilizzo di un Sistema Informativo Territoriale (acronimo italiano SIT, acronimo inglese GIS) per analisi

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli agenti. Rev

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli agenti. Rev FIRESHOP.NET Gestione completa degli agenti Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 L anagrafica degli agenti... 5 Associare i clienti all agente... 7 L utilizzo nei documenti...

Dettagli

Visualizzazione dei risultati e codici di errore

Visualizzazione dei risultati e codici di errore Capitolo 3 Visualizzazione dei risultati e codici di errore Questo capitolo presenta una panoramica dei comandi per la visualizzazione dei risultati e la descrizione dei codici di errore. Verranno presentate

Dettagli

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access Uso delle maschere Permettono di definire delle interfacce grafiche per la gestione dei dati del database Permettono di realizzare delle piccole applicazioni

Dettagli

Routing IP. IP routing

Routing IP. IP routing Routing IP IP routing IP routing (inoltro IP): meccanismo per la scelta del percorso in Internet attraverso il quale inviare i datagram IP routing effettuato dai router (scelgono il percorso) Routing diretto

Dettagli

Introduzione a MapGuide Author 6.5

Introduzione a MapGuide Author 6.5 Introduzione a MapGuide Author 6.5 Marco Negretti e-mail: marco@geomatica.como.polimi.it http://geomatica.como.polimi.it - tel. 031.332.7524 29/11/04 v 2.0 introduzione Autodesk MapGuide consente di distribuire

Dettagli

Panoramica di Document Portal

Panoramica di Document Portal Per visualizzare o scaricare questa o altre pubblicazioni Lexmark Document Solutions, fare clic qui. Panoramica di Document Portal Lexmark Document Portal è una soluzione software che offre funzioni di

Dettagli

Utilizzo dei servizi WMS e WFS Della Regione Basilicata

Utilizzo dei servizi WMS e WFS Della Regione Basilicata Contratto per l acquisizione di servizi di Assistenza specialistica per la gestione e l evoluzione del patrimonio software della Regione Basilicata. Repertorio n. 11016 del 25/09/2009 Utilizzo dei servizi

Dettagli

Mon Ami 3000 Spesometro Comunicazione delle fatture emesse e ricevute

Mon Ami 3000 Spesometro Comunicazione delle fatture emesse e ricevute Prerequisiti Mon Ami 3000 Spesometro Comunicazione delle fatture emesse e ricevute L opzione Spesometro è disponibile per le versioni Contabilità e Azienda Pro. Spesometro L opzione consente di estrapolare

Dettagli

Elaborazione dati contabili Office Automation Consulenza aziendale

Elaborazione dati contabili Office Automation Consulenza aziendale Il software Start Up Multi PEC permette di selezionare con un semplice click uno o più destinatari per l invio di PEC, email o sms. La lista degli indirizzi è gestita utilizzando un semplice foglio di

Dettagli

Per qualunque informazione, curiosità o aiuto potete scrivere a

Per qualunque informazione, curiosità o aiuto potete scrivere a Cos è il GEOPORTALE Il Geoportale del Comune di Genova, nel rispetto della Direttiva Europea Inspire e nell ambito delle attività legate alla condivisione del patrimonio informativo, permette di visualizzare

Dettagli

U.T.E FOGLIO ELETTRONICO. Università della Terza Età. Sede di Novate Milanese. Corso Informatica Approfondimento. Docente: Giovanni Pozzi

U.T.E FOGLIO ELETTRONICO. Università della Terza Età. Sede di Novate Milanese. Corso Informatica Approfondimento. Docente: Giovanni Pozzi U.T.E Università della Terza Età Sede di Novate Milanese Corso Informatica Approfondimento FOGLIO ELETTRONICO Docente: Giovanni Pozzi FOGLIO ELETTRONICO MS-Excel E un programma che permette di effettuare:

Dettagli

Gestione della produzione e della supply chain Logistica distributiva

Gestione della produzione e della supply chain Logistica distributiva Gestione della produzione e della supply chain Logistica distributiva Paolo Detti Dipartimento di Ingegneria dell Informazione e Scienze Matematiche Università di Siena Convergenza dell algoritmo Se non

Dettagli

GEOIFFI INVENTARIO DELLE FRANE E DEI DISSESTI IDROGEOLOGICI DELLA REGIONE LOMBARDIA

GEOIFFI INVENTARIO DELLE FRANE E DEI DISSESTI IDROGEOLOGICI DELLA REGIONE LOMBARDIA GEOIFFI INVENTARIO DELLE FRANE E DEI DISSESTI IDROGEOLOGICI DELLA REGIONE LOMBARDIA Definizione: La Struttura Rischi Idrogeologici e Sismici della Regione Lombardia utilizza dal 1997 un Sistema Informativo

Dettagli