AL PERSONALE DOCENTE e NON DEOCENTE. CIRCOLARE n 157

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AL PERSONALE DOCENTE e NON DEOCENTE. CIRCOLARE n 157"

Transcript

1 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico Tito Lucrezio Caro CITTADELLA (PD) - Via Alfieri, 58 tel fax Codice Fiscale Codice Ministeriale PDIS01300X Cittadella 29 aprile 2015 AGLI STUDENTI e LORO FAMIGLIE AL PERSONALE DOCENTE e NON DEOCENTE AL D.S.G.A. LORO SEDI CIRCOLARE n 157 OGGETTO: SITUAZIONE AMBIENTALE DOPO IL FATTO DEL 16/04/2015 Le autorità competenti, Sig. Sindaco di Cittadella e l ARPAV dell USL 15, comuinicano i risultati, in allegato, del 3 campionamento. Distinti saluti. IL DIRIGENTE SCOLASTICO Fiorenza Marconato Primo Premio 2006 Qualità per la Scuola del Veneto LABEL equality 2010 Scuola polo per la dimensione Europea dell Istruzione

2 Cittadella, 24 Aprile 2015 Si pubblicano i risultati relativi alle analisi del terzo campionamento di aria effettuato da ARPAV. Ci conforta segnalare che i valori riscontrati attorno all area oggetto dell incendio, hanno evidenziato valori molto inferiori alle soglie di allarme della qualità dell aria e ai valori di esposizione occupazionali di riferimento. La situazione d'emergenza a livello aereo è dunque completamente rientrata. Nei prossimi giorni continueranno i prelievi di campioni di terreno e di culture nelle zone dell'incendio e in quelle adiacenti considerate più a rischio. I risultati verranno comunicati tempestivamente al fine di garantire un aggiornamento costante, in clima di completa trasparenza. Si prega dunque di consultare quotidianamente il sito del Comune di Cittadella. Si informa inoltre che in occasione del Consiglio Comunale di Giovedì 30 Aprile, ore nella Sala Consigliare di Villa Rina, saranno presenti a relazionare sugli sviluppi della situazione il Direttore del Dipartimento di Padova Ing. Vincenzo Restaino e il Direttore del Dipartimento di Prevenzione Ulss 15, Anselmo Ferronato. I cittadini che hanno il piacere di presenziare, potranno intervenire e porre domande, quesiti e chiarimenti direttamente agli esperti e all'amministrazione. Per coloro che, invece, non potranno presenziarvi, si ricorda che il Consiglio Comunale è visibile in diretta streaming come indicato nel sito del Comune. Il Sindaco Giuseppe Pan

3 Ditta ISOPIPES Sr.l., sita in Via dell Industria, 50 in Comune di Cittadella Evento del 16 aprile 2015 Ad integrazione dei precedenti comunicati si inviano i risultati analitici dei microinquinanti organici del terzo campione di aria prelevato con pompa ad alto volume. Monitoraggio delle Diossine, Furani, Idrocarburi Policiclici Aromatici(IPA) e Policlorobifenili diossina simili (PCB-DL) Parametro PRIMO Via Padre Alberto Pierobon, di fronte al civico 26 h del 16/04/2015 incendio in corso SECONDO Via dell Artigianato, Piazzale altezza civico 24 h ,15 del 17/04/2015 incendio spento TERZO Via Padre Alberto Pierobon, di fronte al civico 26 h ,55 del 18/04/2015 post-incendio PCDD+PCDF I-TE pg/m PCB-DL WHO-TE pg/ m Benzo(a)pirene ng/ m I valori di Diossine, Furani, Idrocarburi Policiclici Aromatici e Policlorobifenili diossina simili nel terzo campione, prelevato il 18, nello stesso punto del primo, rientrano nei valori medi di fondo ambientale regionale in aree lontane da potenziali sorgerti di emissione. La concentrazione totale di PCDF e PCDD ( policlorodibenzofurani e policlorodibenzodiossine ), espressa in unità TE o TCDD-equivalente, pari a pg/m 3 rientra nell intervallo indicato nel rapporti APAT del 2006 come valore di fondo rilevato in varie località dell America. Si osserva inoltre che il livello di policlorobifenili ( PCB ) diossina equivalenti risulta notevolmente diminuito e rientra nell intervallo di riferimento bibliografico. Per quanto riguarda gli idrocarburi policiclici aromatici ( IPA) si fa riferimento agli obiettivi di qualità dell'aria su base annua del benzo(a)pirene, il cui valore è pari a 1 ng/ m3 fissato dal D.Lgs. 155/10. Per questo inquinante il dato riscontrato risulta inferiore a tale limite ed in linea con i valori medi di zona. Si informa che in data 22 sono stati effettuati, nei punti indicati in planimetria, cinque campioni di terreno e tre di foraggio. I parametri ricercati IPA, diossine, furani e PCB verranno confrontati con i valori fissati dal D.Lgs.

4 152/06 e s.m.i., Parte IV, All.5,Tab.1, Col.A ( siti ad uso verde pubblico, privato e residenzialesvolti ulteriori accertamenti e campionamenti: Si informa infine che i valori riscontrati nei radielli, campionamenti passivi, posizionati attorno all area oggetto dell incendio, hanno evidenziato valori molto inferiori alle soglie di allarme della qualità dell aria e ai valori di esposizione occupazionali di riferimento. Pag 2 di 2

5 Dipartimento Regionale Laboratori Servizio Laboratorio di Venezia sede operativa di Venezia Via Lissa, Venezia Mestre Tel Fax RAPPORTO DI PROVA n rev. 0 *427345* Campione numero Campione di Data di ricevimento Richiesta Ufficio SCHIUME POLIURETANICHE 18/04/ :29:00 Committente ARPAV - DAP PADOVA - SERV.CONTROLLO AMBIENTALE - U.O.FONTI DI PRESSIONE - VIA OSPEDALE 22 - PADOVA(PD) Prelevatore ARPAV - DAP PADOVA - SERV.CONTROLLO AMBIENTALE - U.O.FONTI DI PRESSIONE - VIA OSPEDALE 22 - Verbale di prelievo PADOVA(PD) 3018 Data di prelievo 18/04/ :55 Conferente ARPAV - DAP PADOVA - SERV.CONTROLLO AMBIENTALE - U.O.FONTI DI PRESSIONE - VIA OSPEDALE 22 - PADOVA(PD) Punto di prelievo punto ricaduta fumo incendio ISO PIPES via Padre Alberto Pierobon, 26 CITTADELLA (PD) Procedura di campionamento / Note campionamento dalle 10:55 alle 12: /04/ /04/23 Analisi Chimiche Inizio analisi 20/04/2015 Fine analisi 23/04/2015 Parametri Risultato Unità di Misura Metodo di Prova DIOSSINE E FURANI 2,3,7,8-TCDD <1 pg EPA 1613B ,2,3,7,8-PeCDD <1 pg EPA 1613B ,2,3,4,7,8-HxCDD <1 pg EPA 1613B ,2,3,6,7,8-HxCDD <1 pg EPA 1613B ,2,3,7,8,9-HxCDD <1 pg EPA 1613B ,2,3,4,6,7,8-HpCDD 4.4 pg EPA 1613B ,2,3,4,6,7,8,9-OCDD 22.6 pg EPA 1613B ,3,7,8-TCDF 4.4 pg EPA 1613B ,2,3,7,8-PeCDF <1 pg EPA 1613B ,3,4,7,8-PeCDF <1 pg EPA 1613B ,2,3,4,7,8-HxCDF <1 pg EPA 1613B ,2,3,6,7,8-HxCDF 2.0 pg EPA 1613B ,3,4,6,7,8-HxCDF <1 pg EPA 1613B ,2,3,7,8,9-HxCDF <1 pg EPA 1613B ,2,3,4,6,7,8-HpCDF 6.3 pg EPA 1613B ,2,3,4,7,8,9-HpCDF <1 pg EPA 1613B ,2,3,4,6,7,8,9-OCDF 1 pg EPA 1613B 1994 TOTALE I-TE Diossine e Furani pg EPA 1613B 1994 POLICLOROBIFENILI DIOSSINA SIMILI PCB ng EPA 1668C 2010 PCB ng EPA 1668C 2010 PCB ng EPA 1668C 2010 PCB ng EPA 1668C 2010 PCB-114 <0.3 ng EPA 1668C 2010 Nel rapporto di prova la firma autografa è sostituita dall indicazione del nominativo a mezzo stampa ai sensi dell art. 3, comma 2, del D. Lgs. 39/1993. I risultati analitici si riferiscono unicamente al campione sottoposto a prova. Il presente rapporto di prova non può essere riprodotto parzialmente, senza approvazione scritta di questo laboratorio ed è conservato con la documentazione correlata per dieci (10) anni dalla data della sua emissione, fatto salvo eventuali procedimenti sanzionatori. MO47DL_13 Pagina 1 di 2

6 Dipartimento Regionale Laboratori Servizio Laboratorio di Venezia sede operativa di Venezia Via Lissa, Venezia Mestre Tel Fax RAPPORTO DI PROVA n rev. 0 *427345* Parametri Risultato Unità di Misura Metodo di Prova PCB ng EPA 1668C 2010 PCB-126 <0.03 ng EPA 1668C 2010 PCB ng EPA 1668C 2010 PCB ng EPA 1668C 2010 PCB-157 <0.03 ng EPA 1668C 2010 PCB-169 <0.03 ng EPA 1668C 2010 PCB-189 <0.03 ng EPA 1668C 2010 TOTALE PCB WHO-TE 1.06 pg EPA 1668C 2010 IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI Acenaftilene ng ISO 11338:2/2003 Acenaftene 62.0 ng ISO 11338:2/2003 Fluorene ng ISO 11338:2/2003 Fenantrene ng ISO 11338:2/2003 Antracene ng ISO 11338:2/2003 Fluorantene ng ISO 11338:2/2003 Pirene ng ISO 11338:2/2003 Benzo(a)antracene 8.1 ng ISO 11338:2/2003 Crisene 27.6 ng ISO 11338:2/2003 Benzo(k)fluorantene <3.0 ng ISO 11338:2/2003 Benzo(b)fluorantene 8.0 ng ISO 11338:2/2003 Benzo(j)fluorantene 4.1 ng ISO 11338:2/2003 Benzo(e)pirene 6.4 ng ISO 11338:2/2003 Benzo(a)pirene 3.7 ng ISO 11338:2/2003 Perilene <3.0 ng ISO 11338:2/2003 Indeno(1,2,3-cd)pirene 6.5 ng ISO 11338:2/2003 Dibenzo(a,h)antracene <3.0 ng ISO 11338:2/2003 Benzo(g,h,i)perilene 8.2 ng ISO 11338:2/2003 I metodi EPA 1613B 1994, EPA 1668C 2010 e ISO 11338:2/2003 correggono automaticamente i risultati delle prove per il recupero. I risultati in concentrazione e/o in flusso di massa sono ricavati per calcolo, tenendo conto del volume di campionamento e della portata dichiarati dal cliente. Venezia, li 23/04/2015 Il Dirigente Chimico F.to dr. Luciana Menegus Nel rapporto di prova la firma autografa è sostituita dall indicazione del nominativo a mezzo stampa ai sensi dell art. 3, comma 2, del D. Lgs. 39/1993. I risultati analitici si riferiscono unicamente al campione sottoposto a prova. Il presente rapporto di prova non può essere riprodotto parzialmente, senza approvazione scritta di questo laboratorio ed è conservato con la documentazione correlata per dieci (10) anni dalla data della sua emissione, fatto salvo eventuali procedimenti sanzionatori. MO47DL_13 Pagina 2 di 2

7 Dipartimento di Prevenzione UNITA GIS LEGGENDA Fabbricato oggetto dell evento Punto prelievo matrice VEGETALE Punto prelievo matrice TERRENO Punto prelievo matrice ARIA 10 9

MONITORAGGIO DEL SUOLO

MONITORAGGIO DEL SUOLO Dipartimento Provinciale di Treviso Servizio Suoli MONITORAGGIO DEL SUOLO DETERMINAZIONE DELLE CONCENTRAZIONI DI MICROINQUINANTI ORGANICI PRIMA RILEVAZIONE A SCALA REGIONALE 2010-2013 REPORT INTERMEDIO

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Dipartimento Provinciale ARPAV di Venezia Via Lissa, 6 30171 Venezia Mestre - Italy Tel. +39 041 5445511 Fax +39 041 5445500 e-mail: dapve@arpa.veneto.it Servizio Sistemi Ambientali Responsabile del Procedimento:

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell Aria con approfondimento sui livelli dei microinquinanti organici in aria ambiente

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell Aria con approfondimento sui livelli dei microinquinanti organici in aria ambiente Dipartimento Provinciale ARPAV di Venezia Via Lissa, 6 30174 Venezia Mestre Italy Tel. +39 041 5445511 Fax +39 041 5445500 e-mail: dapve@arpa.veneto.it Servizio Sistemi Ambientali Responsabile del Procedimento:

Dettagli

ATTIVITÀ CONDOTTE DA ARPA

ATTIVITÀ CONDOTTE DA ARPA ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO AMBIENTALE 8 giugno 2010 Sezione Provinciale di Ferrara Via Bologna, 534 44124 Ferrara ATTIVITÀ CONDOTTE DA ARPA Ricerca di microinquinanti in suoli superficiali della provincia

Dettagli

MICRO-B srl Via Cremona, 25/b 46041 Asola (MN) C.F. : 02140460201 P. Iva: 02140460201 Tel. : 0376 712079 Fax : 0376 719207 Web: www.micro-b.it e-mail: info@micro-b.it Reg. Imp. : Cap. Soc. i.v. : MN 02140460201

Dettagli

Decreto Ministeriale 14 aprile 2009, n. 56

Decreto Ministeriale 14 aprile 2009, n. 56 Decreto Ministeriale 14 aprile 2009, n. 56 Acque superficiali Tab. 1/A Standard di qualità nella colonna d acqua per le sostanze dell elenco di priorità 1 2 (1) Le sostanze contraddistinte dalla lettera

Dettagli

MONITORAGGIO DEL SUOLO E ALTRI MONITORAGGI

MONITORAGGIO DEL SUOLO E ALTRI MONITORAGGI MONITORAGGIO DEL SUOLO E ALTRI MONITORAGGI 16 febbraio 2011 Sezione Provinciale di Ferrara Via Bologna, 534 44124 Ferrara ENRICA CANOSSA-MANUELA MENGONI-CLAUDIA MILAN (ecanossa@arpa.emr.it) (mmengoni@arpa.emr.it)

Dettagli

Tab.1 Punti di monitoraggio oggetto di campionamento di suolo

Tab.1 Punti di monitoraggio oggetto di campionamento di suolo ARPAT Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana Dipartimento Provinciale di Arezzo U.O. C. Prevenzione e Controlli Ambientali Integrati 52100 Arezzo - viale Maginardo, 1 tel. 0575939105

Dettagli

150599-02 Emissioni gassose

150599-02 Emissioni gassose Rapporto di prova n Descrizione Accettazione Data Inizio prove Impianto: Emissioni gassose 150599 17-giu-15 Data fine prove 30-lug-15 Pagina 1\5 Spettabile: AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI ARPA PUGLIA

RELAZIONE TECNICA DI ARPA PUGLIA RELAZIONE TECNICA DI ARPA PUGLIA Risultati della campagna di monitoraggio invernale vento-selettiva con campionatore Wind Select di ARPA Puglia nel comune di Torchiarolo (BR) BRINDISI, 31-08-2009 ARPA

Dettagli

3 a Campagna di monitoraggio 23, 24 e 26 giugno 2008

3 a Campagna di monitoraggio 23, 24 e 26 giugno 2008 Rilevazione di PCDD/F e PCB diossina simili nei fumi di processo emessi dal camino E 312 dell impianto di agglomerazione AGL/2 dello stabilimento siderurgico ILVA S.p.A. di Taranto 3 a Campagna di monitoraggio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI ARPA PUGLIA

RELAZIONE TECNICA DI ARPA PUGLIA RELAZIONE TECNICA DI ARPA PUGLIA Risultati delle campagne di monitoraggio vento-selettive con campionatori Wind Select di ARPA Puglia nei comuni di Brindisi e di Torchiarolo (BR). BRINDISI, 30-04-2009

Dettagli

Fonti normative 3. I controlli analitici previsti dalla normativa 4. Il programma regionale di monitoraggio dei fanghi 4

Fonti normative 3. I controlli analitici previsti dalla normativa 4. Il programma regionale di monitoraggio dei fanghi 4 !"#$ Indice Fonti normative 3 I controlli analitici previsti dalla normativa 4 Il programma regionale di monitoraggio dei fanghi 4 Modalità di esecuzione del monitoraggio Esecuzione dei prelievi Risultati

Dettagli

Il Naftalene è il più semplice degli IPA. Cl 12

Il Naftalene è il più semplice degli IPA. Cl 12 Gli idrocarburi policiclici aromatici sono idrocarburi costituiti da due o più anelli benzenici uniti fra loro, in un unica struttura piana, attraverso coppie di atomi di carbonio condivisi fra anelli

Dettagli

Kîmíâ S.r.l. Chimica e ricerca ambientale

Kîmíâ S.r.l. Chimica e ricerca ambientale COMUNE DI TREVISO INDAGINE AMBIENTALE Committente: ITALIA NOSTRA SEZIONE DI TREVISO Via Cornarotta, 9 31100 TREVISO Ponzano Veneto, Giugno 2010 Valter Dr. Pasin 1 SOMMARIO 1. PREMESSA...3 2. MODALITA DI

Dettagli

dall Acqua all Uomo: POPs nella Laguna di Venezia

dall Acqua all Uomo: POPs nella Laguna di Venezia Whorkshop Acqua e Pro Acqua Bolzano, venerdì 16 novembre 212 dall Acqua all Uomo: POPs nella Laguna di Venezia Stefano Raccanelli - Consorzio INCA Consorzio Interuniversitario Nazionale La Chimica per

Dettagli

STUDIO DI CARATTERIZZAZIONE

STUDIO DI CARATTERIZZAZIONE STUDIO DI CARATTERIZZAZIONE DELLO STATO AMBIENTALE DELL AREA CIRCOSTANTE IL TERMOVALORIZZATORE DEL GERBIDO MONITORAGGIO SUOLI Committente: PROVINCIA DI TORINO Torino 23 ottobre 2007 Relazione realizzata

Dettagli

Rapporto finale di sintesi dei risultati delle indagini ambientali

Rapporto finale di sintesi dei risultati delle indagini ambientali HIA21 - Participative assessment of the health, environmental and socio-economic impacts resulting from urban waste treatment LIFE10 ENV/IT/000331 AZIONE D1 Rapporto finale di sintesi dei risultati delle

Dettagli

Spett.le 2 F s.n.c. di Federico Fastro & C. Via Conti d Onigo, 6 31040 Pederobba (TV)

Spett.le 2 F s.n.c. di Federico Fastro & C. Via Conti d Onigo, 6 31040 Pederobba (TV) Spett.le 2 F s.n.c. di Federico Fastro & C. Via Conti d Onigo, 6 31040 Pederobba (TV) DATI IDENTIFICATIVI DEL CAMPIONE N richiesta prove : 2014 1862 Del : 01/08/2014 Cliente: 2 F s.n.c. di Federico Fastro

Dettagli

Monitoraggio della Qualità dell Aria nel Comune di Avigliano Umbro

Monitoraggio della Qualità dell Aria nel Comune di Avigliano Umbro Monitoraggio della Qualità dell Aria nel Comune di Avigliano Umbro Aprile Maggio 2015 1 Pag / indice 03 / Scopo della campagna di monitoraggio 03 / Scelta del sito di monitoraggio 05 / Misure effettuate

Dettagli

Progetto Sito di Ferrara Nuova Torcia MTD (Migliore Tecnologia Disponibile) per Basell Poliolefine Italia S.r.l.

Progetto Sito di Ferrara Nuova Torcia MTD (Migliore Tecnologia Disponibile) per Basell Poliolefine Italia S.r.l. Progetto Sito di Ferrara Nuova Torcia MTD (Migliore Tecnologia Disponibile) per Basell Poliolefine Italia S.r.l. Comunicazione al pubblico ai sensi del PMA approvato con prescrizioni da ISPRA (Istituto

Dettagli

RISULTATI DELLE PROVE

RISULTATI DELLE PROVE Bologna (Reparto chimico degli alimenti) Via Fiorini, 5 - Bologna (BO) - Tel. 05/4200022 - Fax 05/4200055 - e-mail: chimico.bologna@izsler.it Conferimento N 203/2055 Matrice conferita: POLLO INTERO Motivazione

Dettagli

Allegato 1 al Titolo III-bis alla Parte Quarta. Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti

Allegato 1 al Titolo III-bis alla Parte Quarta. Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti Allegato 1 al Titolo III-bis alla Parte Quarta Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti A. VALORI LIMITE DI EMISSIONE IN ATMOSFERA 1. Valori limite di emissione

Dettagli

Linee guida per la rimozione dei rifiuti abbandonati o depositati in modo incontrollato

Linee guida per la rimozione dei rifiuti abbandonati o depositati in modo incontrollato Linee guida per la rimozione dei rifiuti abbandonati o depositati in modo incontrollato 1. Premessa... 2 2. Rimozione di rifiuti abbandonati o depositati in modo incontrollato su strade ed aree pubbliche

Dettagli

SC Rischio Industriale e Energia SS Rischio Industriale e Igiene Industriale. IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE di TORINO- zona GERBIDO

SC Rischio Industriale e Energia SS Rischio Industriale e Igiene Industriale. IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE di TORINO- zona GERBIDO SC Rischio Industriale e Energia SS Rischio Industriale e Igiene Industriale RELAZIONE TECNICA SOGGETTO CONTROLLATO IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE di TORINO- zona GERBIDO Data di redazione: ANALISI E

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA N DEL 29/11/2012

RAPPORTO DI PROVA N DEL 29/11/2012 Rimini, lì 29/11/2012 RAPPORTO DI PROVA N 1211603001 DEL 29/11/2012 Studio: 1211603 Data di ricevimento: 15/11/2012 Commessa/lotto: 46318451 Committente: URS Italia S.p.A. Campionamento effettuato da:

Dettagli

COMPOSIZIONE CHIMICA DEL FUMO PRINCIPALE DI SIGARETTA

COMPOSIZIONE CHIMICA DEL FUMO PRINCIPALE DI SIGARETTA COMPOSIZIONE CHIMICA DEL FUMO PRINCIPALE DI SIGARETTA Emilia Marchei, Manuela Pellegrini, Roberta Pacifici, Piergiorgio Zuccaro, Simona Pichini Istituto Superiore di Sanità, Dipartimento del Farmaco Viale

Dettagli

Rapporto di Prova. N AEXT del 10/10/2016. Data ricevimento campioni: 29/09/2016 VARESE VA. Risultati sul Tal Quale

Rapporto di Prova. N AEXT del 10/10/2016. Data ricevimento campioni: 29/09/2016 VARESE VA. Risultati sul Tal Quale Rapporto di Prova N. 2016 - AEXT - 1203 del 10/10/2016 Committente: Econord S.p.A. Data campionamento: 28/09/2016 Via Giordani, 35 Data ricevimento campioni: 29/09/2016 VARESE 21100 VA Data inizio prove:

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA N. 702/14

RAPPORTO DI PROVA N. 702/14 Data emissione: 23 settembre 2014 Committente: RUGGERI SERVICE SpA - Strada Statale 275 Maglie Leuca, Muro Leccese(LE) Sito di provenienza: Stabilimento di Muro Leccese Matrice dichiarata: Emissioni in

Dettagli

RELAZIONE DI VALUTAZIONE

RELAZIONE DI VALUTAZIONE RELAZIONE DI VALUTAZIONE MONITORAGGIO AMBIENTALE DELL ARIA TERRITORIO DEL COMUNE DI CASORATE SEMPIONE 1. Scopo del monitoraggio Lo scopo del monitoraggio è quello di determinare l impatto ambientale generato

Dettagli

EMISSIONI IN ATMOSFERA DA CENTRALI A TURBOGAS A cura di Arpa Sezione di Piacenza e Ferrara

EMISSIONI IN ATMOSFERA DA CENTRALI A TURBOGAS A cura di Arpa Sezione di Piacenza e Ferrara EMISSIONI IN ATMOSFERA DA CENTRALI A TURBOGAS A cura di Arpa Sezione di Piacenza e Ferrara Premessa In questo documento si vogliono approfondire gli elementi tecnici caratteristici delle emissioni in atmosfera

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Via S.Marco (cimitero comunale) Periodo di attuazione: 12 aprile 17 maggio 2013 (semestre estivo) 18 settembre 29 ottobre 2013 (semestre invernale) RELAZIONE

Dettagli

MONITORAGGIO NEL COMUNE DI CORNUDA

MONITORAGGIO NEL COMUNE DI CORNUDA PROGETTO AMBIENTE E SALUTE - ANNO 2013-2014 - Monitoraggio della qualità dell aria in 12 comuni della provincia di Treviso Cavaso del Tomba - Cornuda - Crocetta del Montello - Farra di Soligo - Moriago

Dettagli

PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda N 1 di 8 PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 1 Acque 2,4'-DDT, dieldrin, d-hch, endrin, cis-clordano, b-hch, aldrin, alaclor, a-hch, 4,4'-DDT (o DDT), 4,4'-DDE (o DDE), 4,4'-DDD (o DDD), trans-clordano,

Dettagli

Risultati ante operam o prima dell assunzione presso l impianto (T0) I 55 lavoratori coinvolti nello studio di biomonitoraggio al T0 hanno un buono

Risultati ante operam o prima dell assunzione presso l impianto (T0) I 55 lavoratori coinvolti nello studio di biomonitoraggio al T0 hanno un buono Biomonitoraggio dei lavoratori addetti all impianto di termovalorizzazione dei rifiuti di Torino Risultati sui livelli di bioaccumulo di metalli e inquinanti organici dopo un anno dall avvio dell impianto

Dettagli

ARPAV AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E PROTEZIONE AMBIENTALE DEL VENETO DIPARTIMENTO PROVINCIALE DI VENEZIA DIREZIONE

ARPAV AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E PROTEZIONE AMBIENTALE DEL VENETO DIPARTIMENTO PROVINCIALE DI VENEZIA DIREZIONE RAPPORTO DI SINTESI SULL INCIDENTE PRESSO IL REPARTO TD5 DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE DEL TDI DI PORTO MARGHERA DELLA DITTA DOW POLIURETANI ITALIA S.R.L. AVVENUTO NELLA SERATA DEL GIORNO 28 NOVEMBRE 2002.

Dettagli

Microinquinanti organici in Provincia di Venezia. Livelli in aria ambiente ed emissioni in atmosfera

Microinquinanti organici in Provincia di Venezia. Livelli in aria ambiente ed emissioni in atmosfera Dipartimento Provinciale ARPAV di Venezia Via Lissa, 6 30174 Venezia Mestre Italy Tel. +39 041 5445511 Fax +39 041 5445500 e-mail: dapve@arpa.veneto.it Microinquinanti organici in Provincia di Venezia

Dettagli

Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente Ligure

Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente Ligure Validazione della Caratterizzazione Ambientale dei Cantieri Navali Michelini s.r.l. V.le S. Bartolomeo S.I.N. Pitelli La Spezia 1 Indice INDICE...2 1 PREMESSA...3 2 RISULTATI DELLA CARATTERIZZAZIONE...5

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 29.3.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 91/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 277/2012 DELLA COMMISSIONE del 28 marzo 2012 che modifica gli allegati I e II della direttiva

Dettagli

Valutazioni e analisi di microinquinanti

Valutazioni e analisi di microinquinanti Valutazioni e analisi di microinquinanti LA RETE DI MONITORAGGIO CON STAZIONI FISSE SUL TERRITORIO REGIONALE 25 STAZIONI FISSE suddivise in 14 URBANE 9 INDUSTRIALI 2 RURALI ~ 150 parametri misurati Superamenti

Dettagli

Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti

Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti ALLEGATO 1 Norme tecniche e valori limite di emissione per gli impianti di incenerimento di rifiuti A. VALORI LIMITE DI EMISSIONE IN ATMOSFERA 1. Valori limite di emissione medi giornalieri a) Polveri

Dettagli

Relazione Tecnico Descrittiva Piano di caratterizzazione dei Suoli nel Comune di Acerra

Relazione Tecnico Descrittiva Piano di caratterizzazione dei Suoli nel Comune di Acerra Piano di caratterizzazione dei Suoli nel Comune di Acerra SIN Litorale Domitio Flegreo ed Agro Aversano Maggio 2008 INDICE 1 PREMESSA... 3 1.2 Obiettivi... 4 1.3 Destinazione d uso... 4 2 INDAGINI PREGRESSE...

Dettagli

Catalogo prove-listino_prezzi_sige_rev04_ xls Rifiuti Pag. 1 di 5

Catalogo prove-listino_prezzi_sige_rev04_ xls Rifiuti Pag. 1 di 5 Rifiuto Campionamento UNI 10802: 2013 Pacchetto classificazione terre e rocce Rifiuto Residuo secco, sostanza secca UNI EN 14346 2007 Met A Rifiuto Cromo totale UNI EN ISO 13657 2004+ EPA 6010D 2014 Rifiuto

Dettagli

MONITORAGGIO NEL COMUNE DI POSSAGNO

MONITORAGGIO NEL COMUNE DI POSSAGNO PROGETTO AMBIENTE E SALUTE - ANNO 2013-2014 - Monitoraggio della qualità dell aria in 12 comuni della provincia di Treviso Cavaso del Tomba - Cornuda - Crocetta del Montello - Farra di Soligo - Moriago

Dettagli

Banca dati ISS-ISPESL - Proprietà Tossicologiche Aggiornamento Maggio pag. 1/5

Banca dati ISS-ISPESL - Proprietà Tossicologiche Aggiornamento Maggio pag. 1/5 Composti Inorganici Alluminio 7429-90-5 - - - - 1,00E+00 23 1.43E-03 23 0,01 2,14E-03 23 Antimonio 7440-36-0 - - - - 4,00E-04 I 4,00E-04 R 0,01 1,09E-03 Argento 7440-22-4 - D - - 5,00E-03 I 5,00E-03 R

Dettagli

CIRCOLARE N. 40. OGGETTO: permessi straordinari retribuiti per diritto allo studio (150 ore) per l anno 2016.

CIRCOLARE N. 40. OGGETTO: permessi straordinari retribuiti per diritto allo studio (150 ore) per l anno 2016. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico Tito Lucrezio Caro 35013 CITTADELLA (PD) - Via Alfieri, 58 tel. 049 5971313 - fax 049 5970692

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E CURRICULUM PROFESSIONALE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail BORTOLI ANGELO DORSODURO 3048-30123 VENEZIA +39.335.5972191

Dettagli

STABILIMENTO DE LONGHI (Via seitz - Treviso)

STABILIMENTO DE LONGHI (Via seitz - Treviso) STABILIMENTO DE LONGHI (Via seitz - Treviso) Evento del 18 aprile 2007 Descrizione generale stabilimento e collocazione geografica L attività svolta nello stabilimento consisteva nell assemblaggio piccoli

Dettagli

RELAZIONE SULLA CONFORMITA AMBIENTALE DEI TERRENI

RELAZIONE SULLA CONFORMITA AMBIENTALE DEI TERRENI studio montanari & partners via lusardi, 10 20122 milano t +39.0258317320 f +39.0258313397 studio@smp.mi.it www.smp.mi.it CASSA EDILE DI MILANO Via San Luca, 6 20122 Milano IMMOBILIARE AZZURRA S.r.L. Via

Dettagli

COMUNE DI PARONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI PARONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PARONA (Provincia di Pavia) COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 73 Data 05.11.2012 OGGETTO: DITTA VEDANI CARLO METALLI S.P.A. SITA IN VIA LOMBARDIA. INTERVENTI INDUSTRIALI

Dettagli

Campione di prova per verifica efficienza ECAIA ionizer

Campione di prova per verifica efficienza ECAIA ionizer RAPPORTO DI PROVA N 5455/14 Data emissione 10/12/2014 SPETT. SANUSLIFE INTERNATIONAL GMBH/SRL Manötsch 15 39053 KARNEID (BZ) Data inizio prove 05/12/2014 Descrizione campione Campione di prova per verifica

Dettagli

METODI ANALISI EMISSIONI

METODI ANALISI EMISSIONI Accreditato ACCREDIA Parametri determinati in campo Anidride carbonica Ossigeno Temperatura C 1 UNI 10169:2001 Umidità g/nmc 0,01 UNI 10169:2001 Parametri Fisici, Chimici e Chimico-fisici Portata secca

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SANITA'

DIREZIONE GENERALE SANITA' 2275 13/03/2013 Identificativo Atto n. 180 DIREZIONE GENERALE ANITA' AGGIORNAMENTO DEL REGITRO DELLA REGIONE LOMBARDIA DEI LABORATORI CHE EFFETTUANO ANALII NELL'AMBITO DELLE PROCEDURE DI AUTOCONTROLLO

Dettagli

LA RETE SPECIALE DI MISURE DELLA QUALITA DELL ARIA OBIETTIVI GENERALI ED ASPETTI SPECIFICI SULLA SPECIAZIONE CHIMICA DEL PARTICOLATO.

LA RETE SPECIALE DI MISURE DELLA QUALITA DELL ARIA OBIETTIVI GENERALI ED ASPETTI SPECIFICI SULLA SPECIAZIONE CHIMICA DEL PARTICOLATO. LA RETE SPECIALE DI MISURE DELLA QUALITA DELL ARIA OBIETTIVI GENERALI ED ASPETTI SPECIFICI SULLA SPECIAZIONE CHIMICA DEL PARTICOLATO Cinzia Perrino CONSIGLIO NAZIONALE delle RICERCHE ISTITUTO sull INQUINAMENTO

Dettagli

Risultati della caratterizzazione dei fumi

Risultati della caratterizzazione dei fumi Progetto Produzione di energia e sostanza organica dai sottoprodotti del vigneto Risultati della caratterizzazione dei fumi Paolo Giandon ARPAV Dipartimento Provinciale di Treviso Biella, 24 settembre

Dettagli

ALLEGATO 2. Piano di Monitoraggio e Controllo

ALLEGATO 2. Piano di Monitoraggio e Controllo PROVINCIA DI CAGLIARI-PROVINCIA DE CASTEDDU ASSESSORATO ALLE POLITICHE ERGETICHE - POLITICHE AMBITALI ECONOMIA VERDE Settore Ecologia e Protezione Civile Via diego Cadello, 9b 09121 CA ALLEGATO 2 Piano

Dettagli

38 10/02/2012 5 7 - -

38 10/02/2012 5 7 - - DECRETO DIRIGENZIALE AREA GENERALE DI COORDINAMENTO A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile COORDINATORE DIRIGENTE SETTORE Dr. Palmieri Michele Dr.ssa Pagnozzi Lucia

Dettagli

PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda N 1 di 5 PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 1 2 3 Acque potabili, naturali, industriali, di scarico Alluminio, Antimonio, Arsenico, Bario, Berillio, Boro, Cadmio, Calcio, Cobalto, Cromo, Ferro, Magnesio,

Dettagli

Ambiente/PianificazioneTerritoriale. N. Reg. Decr. 332/2011 Data 14/06/2011. Oggetto: Ditta UNIPLAST SRL - Via Verona, 2 - ODERZO.

Ambiente/PianificazioneTerritoriale. N. Reg. Decr. 332/2011 Data 14/06/2011. Oggetto: Ditta UNIPLAST SRL - Via Verona, 2 - ODERZO. Atto T0AVSU Settore T Servizio AU Ambiente/PianificazioneTerritoriale Ecologia e ambiente U.O. 0031 Aria Ufficio TARI Emissioni C.d.R. 0023 Ecologia ed Ambiente Emiss.in atmosfera N. Reg. Decr. 332/2011

Dettagli

PROTOCOLLO OPERATIVO PER L UTILIZZO DELLA CAMERA DI FLUSSO DINAMICA

PROTOCOLLO OPERATIVO PER L UTILIZZO DELLA CAMERA DI FLUSSO DINAMICA PROTOCOLLO OPERATIVO PER L UTILIZZO DELLA CAMERA DI FLUSSO DINAMICA THEOLAB S.p.A. Ing. Luca Spinelli COS E UNA FLUX CHAMBER ATTENZIONE: NON E UN BIDONE ROVESCIATO! Necessita di Uno studio sui materiali

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Territorio. Servizio Ambiente e Energia

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Territorio. Servizio Ambiente e Energia Registro generale n. 588 del 2011 Determina senza Impegno DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Territorio Oggetto Esercizio competenze L.R. 09/2010. Autorizzazione emissioni in atmosfera

Dettagli

Microinquinanti nel biotae nel sedimento nel Golfo di Trieste

Microinquinanti nel biotae nel sedimento nel Golfo di Trieste Trieste, 5 Ottobre 2013 "Acqua identità di un territorio "Qualitàdelle acque e degli ecosistemi: misure di protezione e risanamento" Microinquinanti nel biotae nel sedimento nel Golfo di Trieste Paolo

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 1259/2011 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (UE) N. 1259/2011 DELLA COMMISSIONE L 320/18 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 3.12.2011 REGOLAMENTO (UE) N. 1259/2011 DELLA COMMISSIONE del 2 dicembre 2011 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto riguarda i tenori

Dettagli

Tariffe per prestazioni di laboratorio a pagamento S.C. Medicina del Lavoro (Delibera Direttore Genelare N. 261 del 4/03/2009)

Tariffe per prestazioni di laboratorio a pagamento S.C. Medicina del Lavoro (Delibera Direttore Genelare N. 261 del 4/03/2009) Tariffe per prestazioni di laboratorio a pagamento S.C. Medicina del Lavoro (Delibera Direttore Genelare N. 261 del 4/03/2009) ANALISI DI INQUINANTI AERODISPERSI PRESTAZIONE Matrice Tecnica analitica Euro

Dettagli

Incertezza analitica da circuiti interlaboratorio e incertezza da misure a camino alla luce degli interconfronti della serie IC NORDEST

Incertezza analitica da circuiti interlaboratorio e incertezza da misure a camino alla luce degli interconfronti della serie IC NORDEST Incertezza analitica da circuiti interlaboratorio e incertezza da misure a camino alla luce degli interconfronti della serie IC NORDEST Belluno 19 marzo 2009 Sommario Incertezza analitica da circuiti interlaboratorio

Dettagli

THEOLAB S.p.A. Corso Europa, 600/A Volpiano (TO)

THEOLAB S.p.A. Corso Europa, 600/A Volpiano (TO) 1 NUOVA NORMATIVA CLASSIFICAZIONE RIFIUTI Febbraio Giugno 2015 Legge 11 agosto 2014 n. 116 conversione del D.L. 24 giugno 2014, n. 91 Decisione della Commissione n. 2014/955/UE del 18 dicembre 2014 (in

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Dipartimento Provinciale ARPAV di Venezia Via Lissa, 6 3171 Venezia Mestre - Italy Tel. +39 41 5445511 Fax +39 41 54455 e-mail: dapve@arpa.veneto.it Servizio Stato dell Ambiente Responsabile del Procedimento:

Dettagli

RELAZIONE SUI DATI AMBIENTALI DELL AREA DI TARANTO

RELAZIONE SUI DATI AMBIENTALI DELL AREA DI TARANTO RELAZIONE SUI DATI AMBIENTALI DELL AREA DI TARANTO 1 PREMESSA Nell area tarantina sono presenti numerosi e diversificati elementi di pressione antropica, legati alla presenza di attività industriali oggetto,

Dettagli

Pietro Apostoli, Simona Catalani, Jacopo Fostinelli

Pietro Apostoli, Simona Catalani, Jacopo Fostinelli STIMA INTEGRATA DELL'ESPOSIZIONE A XENOBIOTICI NEGLI AMBIENTI LAVORATIVI E GENERALI: QUALCHE UTILE SPUNTO DALLA NOSTRA ESPERIENZA NELLO STUDIO DI METALLI ED IPA NELLA METALLURGIA FERROSA E NON? Pietro

Dettagli

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda 1 di 6 ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Acqua sotterranea, superficiale potabile, Acqua di scarico, percolato Idrocarburi totali come n-esano APAT CNR IRSA 5160B2 Man 29 2003 Acque di scarico

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 756/2010 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (UE) N. 756/2010 DELLA COMMISSIONE L 223/20 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 25.8.2010 REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 756/2010 DELLA COMMISSIONE del 24 agosto 2010 recante modifica del regolamento (CE) n. 850/2004 del Parlamento

Dettagli

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri. L 91/8 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 29.3.2012 REGOLAMENTO (UE) N. 278/2012 DELLA COMMISSIONE del 28 marzo 2012 che modifica il regolamento (CE) n. 152/2009 per quanto riguarda la determinazione

Dettagli

Chain of custody e GPL

Chain of custody e GPL Chain of custody e GPL Qualità del dato dalla matrice ambientale al certificate analitico Indice 1. Quality assurance, chain of custody, taratura dei sistemi di campionamento 2. Good Laboratory Practices

Dettagli

Impianto di cogenerazione E6 Brissogne (AO)

Impianto di cogenerazione E6 Brissogne (AO) DELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE DELLA 27 MARZO 2012 (RETTIFICATO CON P.D. N 1636 DEL Impianto di cogenerazione E6 Brissogne (AO) Committente: Valeco S.p.A. Loc. L lle

Dettagli

IL MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELL ARIA NELLA PROVINCIA DI TREVISO. Comune di Spresiano. Via Montello

IL MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELL ARIA NELLA PROVINCIA DI TREVISO. Comune di Spresiano. Via Montello IL MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELL ARIA NELLA PROVINCIA DI TREVISO Via Montello Periodo di indagine: 01 Settembre 03 Ottobre 2011 Realizzato a cura di A.R.P.A.V. Dipartimento Provinciale di Treviso Ing.

Dettagli

Sala Porta Soprana - Fondazione CARIGE 15 maggio 2006 Ripascimenti stagionali

Sala Porta Soprana - Fondazione CARIGE 15 maggio 2006 Ripascimenti stagionali Sala Porta Soprana - Fondazione CARIGE 15 maggio 2006 Ripascimenti stagionali Inquadramento generale LE COMPETENZE L.r. 28 aprile 1999 n.13 Disciplina delle funzioni in materia di difesa della costa, ripascimento

Dettagli

Servizi Consulenze Analisi Ambientali i S.C.A. s.n.c. - Analisi ambientali e alimentari, formazione I

Servizi Consulenze Analisi Ambientali i S.C.A. s.n.c. - Analisi ambientali e alimentari, formazione I Servizi Analisi Ambientali i S.C.A. s.n.c. - Analisi ambientali e alimentari, formazione I CARATTERIZZAZIONE CHIMICO-FISICA DI SEDIMENTI FLUVIALI PER SOSPETTA PRESENZA DIIDROCARBURI PRESSO LA FOCE DEL

Dettagli

TRM S.p.A. Maggio - Giugno 2015

TRM S.p.A. Maggio - Giugno 2015 Prot. 65428 del 5 agosto 2015 POLO MICROINQUINANTI DIPARTIMENTO PROVINCIALE DI TORINO Via Sabaudia 164 10095 Grugliasco (TO) RELAZIONE TECNICA TRM S.p.A. Via Gorini Torino (TO) Controllo microinquinanti

Dettagli

pubblicato su fanpage.it

pubblicato su fanpage.it EMERGENZA TERRA DEI FUOCHI RISULTATI INERENTI IL MONITORAGGIO STRAORDINARIO EFFETTUATI A FRONTE DELL EMERGENZA TERRA DEI FUOCHI A seguito dell emergenza terra dei fuochi è stato organizzato un campionamento

Dettagli

CURRICULUM VITAE. dell Ambiente della Basilicata;

CURRICULUM VITAE. dell Ambiente della Basilicata; CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Bove Bruno Rosario Data di nascita 12/07/1956 Qualifica Dirigente Chimico Amministrazione Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Basilicata

Dettagli

CARATTERIZZAZIONE DELL AMBIENTE MARINO CIRCOSTANTE LA PIATTAFORMA RSM-B

CARATTERIZZAZIONE DELL AMBIENTE MARINO CIRCOSTANTE LA PIATTAFORMA RSM-B VARIAZIONE PROGRAMMA LAVORI NELL AMBITO DELLA CONCESSIONE DI COLTIVAZIONE B.C8.LF : PERFORAZIONE DI NUOVI POZZI DI COLTIVAZIONE E ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ESISTENTI PER L OTTIMIZZAZIONE DEL RECUPERO

Dettagli

IL CASO DIOSSINE IN CAMPANIA

IL CASO DIOSSINE IN CAMPANIA IL CASO DIOSSINE IN CAMPANIA L allarme Diossina ha rappresentato in Campania uno dei più diffusi motivi di preoccupazione tra i cittadini, in gran parte a causa delle implicazioni sulla salute e sulla

Dettagli

Studi condotti dalla Metapontum Agrobios finalizzati alla valutazione dell impatto delle attività estrattive

Studi condotti dalla Metapontum Agrobios finalizzati alla valutazione dell impatto delle attività estrattive Studi condotti dalla Metapontum Agrobios finalizzati alla valutazione dell impatto delle attività estrattive Audizione III Commissione consiliare 26.10.2011 Studi realizzati Area di studio 2000-2005 Val

Dettagli

Epidemiologia Rifiuti Ambiente Salute nel Lazio - ERAS Lazio

Epidemiologia Rifiuti Ambiente Salute nel Lazio - ERAS Lazio Epidemiologia Rifiuti Ambiente Salute nel Lazio - ERAS Lazio Monitoraggio della qualità dell aria nelle zone interessate dagli impianti di smaltimento dei rifiuti (periodo 2011-2012) Roma, Febbraio 2013

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Comune di San Martino Buon Albergo Via Serena Periodo di attuazione: 7/8 / (semestre estivo) 6 8/4 (semestre invernale) RELAZIONE TECNICA Realizzato a cura

Dettagli

Sintesi della relazione conclusiva (Novembre 2012)

Sintesi della relazione conclusiva (Novembre 2012) Piano di Monitoraggio Ambientale della Qualità dell Aria nei pressi dell impianto di cogenerazione a biomasse naturali per la produzione di energia elettrica, con potenza termica autorizzata di 49.2 MWt,

Dettagli

ALLEGATO A. Nr. LABORATORIO ACCREDITAMENTO INDIRIZZO CAP COMUNE TELEFONO FAX. ACCREDITATO via Galvani, 38 39100 BOLZANO.

ALLEGATO A. Nr. LABORATORIO ACCREDITAMENTO INDIRIZZO CAP COMUNE TELEFONO FAX. ACCREDITATO via Galvani, 38 39100 BOLZANO. ELENCO PROVINCIALE DEI LABORATORI CHE EFFETTUANO ANALISI AI FINI DELL'AUTOCONTROLLO PER LE INDUSTRIE ALIMENTARI (Deliberazione della Giunta provinciale del 25 ottobre 2010, n. 1763) Nr. LABORATORIO ACCREDITAMENTO

Dettagli

LINEA FERROVIARIA PESCARA-BARI RADDOPPIO TERMOLI (e) LESINA (e) STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE COMMESSA LOTTO FASE ENTE TIPO DOC.

LINEA FERROVIARIA PESCARA-BARI RADDOPPIO TERMOLI (e) LESINA (e) STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE COMMESSA LOTTO FASE ENTE TIPO DOC. L032 00 R 22 PR SA0000 001 A 1 di 56 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. CARATTERIZZAZIONE DEI TERRENI... 4 2.1 PRELIEVO DI CAMPIONI DI TERRENO... 4 2.2 ANALISI SUI CAMPIONI DI TERRENO... 5 2.3 RISULTATI ANALITICI...

Dettagli

Banca dati ISS-INAIL" DOCUMENTO DI SUPPORTO

Banca dati ISS-INAIL DOCUMENTO DI SUPPORTO Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti, Prodotti e Insediamenti Antropici Banca dati ISS-INAIL" DOCUMENTO DI SUPPORTO Marzo

Dettagli

Laboratorio CONSUL AB S.r.l. analisi chimiche e consulenze ambientali RAPPORTO DI PROVA N. : 586/14/M DEL: 26/03/2014

Laboratorio CONSUL AB S.r.l. analisi chimiche e consulenze ambientali RAPPORTO DI PROVA N. : 586/14/M DEL: 26/03/2014 Spett.le AUTOSERVIZI DE ZEN MICHELE s.a.s. Via del Capitello, 5 31011 Asolo (TV) RAPPORTO DI PROVA N. : 586/14/M DEL: 26/03/2014 DATI IDENTIFICATIVI DEL CAMPIONE N richiesta Prove : 2014 0586 Del : 17/03/2014

Dettagli

Regione Liguria Dipartimento Ambiente Settore Ecosistema Costiero Ilaria Fasce. Normativa e linee guida per gli interventi di difesa della costa

Regione Liguria Dipartimento Ambiente Settore Ecosistema Costiero Ilaria Fasce. Normativa e linee guida per gli interventi di difesa della costa Regione Liguria Dipartimento Ambiente Settore Ecosistema Costiero Ilaria Fasce Normativa e linee guida per gli interventi di difesa della costa Direttiva Habitat mantenere l habitat naturale prioritario

Dettagli

Osserviamo il presente, guardando al futuro

Osserviamo il presente, guardando al futuro Laboratori Hera Osserviamo il presente, guardando al futuro Hera Laboratori 2 company profile Un sistema di controlli per aziende ed enti pubblici Il sistema laboratori del Gruppo Hera rappresenta una

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Mirella Dario Data di nascita 11/01/1962. Responsabile Area Analitica

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Mirella Dario Data di nascita 11/01/1962. Responsabile Area Analitica INFORMAZIONI PERSONALI Nome Mirella Dario Data di nascita 11/01/1962 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Responsabile Area Analitica AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE

Dettagli

D. R. S. n. 317 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA IL DIRIGENTE

D. R. S. n. 317 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA IL DIRIGENTE D. R. S. n. 317 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO ED AMBIENTE SERVIZIO 3 - Tutela dall inquinamento atmosferico, elettromagnetico, acustico

Dettagli

Attività di Arpa nell ambito della procedura di bonifica del sito Hera ex Gasometri. Maria Adelaide Corvaglia

Attività di Arpa nell ambito della procedura di bonifica del sito Hera ex Gasometri. Maria Adelaide Corvaglia Attività di Arpa nell ambito della procedura di bonifica del sito Hera ex Gasometri Maria Adelaide Corvaglia Bologna 26 novembre 2014 procedura di bonifica fasi procedura bonifica attività di Arpa criticità

Dettagli

ATTIVITA 2 Monitoraggio della qualità dell aria

ATTIVITA 2 Monitoraggio della qualità dell aria ATTIVITA 2 Monitoraggio della qualità dell aria Maria Rosa ARPAV-Dip. Prov. VE ATTIVITA' 1 Stima delle emissioni in atmosfera ATTIVITA' 5 Modellistica qualità dell'aria ATTIVITA' 4 Modellistica applicata

Dettagli

www.dirittoambiente.net

www.dirittoambiente.net Dr.ssa Gioconda Bezziccheri DOCUMENTI INformazione 2009 E vietato il plagio e la copiatura integrale o parziale di testi e disegni a firma degli autori - In relazione all articolo Considerazioni sull Allegato

Dettagli

Via Bettini Via Del Frullo

Via Bettini Via Del Frullo Via Bettini Via Del Frullo Nell ambito del Protocollo d Intesa tra la Provincia di Bologna, i Comuni di Bologna, Castenaso e Granarolo dell Emilia, Arpa di Bologna, Ausl di Bologna, Università di Bologna

Dettagli

Analisi statistica. Giuseppe De Palma. U.O. Medicina del Lavoro, Igiene, Tossicologia e Prevenzione Occupazionale ASST Spedali Civili Brescia

Analisi statistica. Giuseppe De Palma. U.O. Medicina del Lavoro, Igiene, Tossicologia e Prevenzione Occupazionale ASST Spedali Civili Brescia Analisi statistica Giuseppe De Palma U.O. Medicina del Lavoro, Igiene, Tossicologia e Prevenzione Occupazionale ASST Spedali Civili Brescia Monitoraggio ambientale IPA, ng/m 3 Postazioni fisse (N=4) Campionamenti

Dettagli

Messa a punto di un metodo GC-MS per la determinazione di 16 IPA Idrocarburi Policiclici Aromatici nei molluschi bivalvi

Messa a punto di un metodo GC-MS per la determinazione di 16 IPA Idrocarburi Policiclici Aromatici nei molluschi bivalvi 22 Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'umbria e delle Marche Webzine Sanità Pubblica Veterinaria: Numero 59, Aprile 2010 [http://www.spvet.it/] ISSN 1592-1581 Messa a punto di un metodo GC-MS per

Dettagli